Advanced Asset Management and Maintenance

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Advanced Asset Management and Maintenance"

Transcript

1 Advanced Asset Management and Maintenance La gestione tradizionale ed avanzata degli impianti di produzione A. PREMESSA Secondo The Global Chief Executive Officer - CEO Study 2004, effettuato a cura di IBM Business Consulting Services - BCS, le Aziende intervistate hanno indicato le seguenti priorità per il prossimo triennio: 1. Crescita del fatturato (80% delle risposte) 2. Riduzione Costi (70%) 3. Utilizzo degli asset (40%) 4. Gestione dei Rischi (40%) In particolare gli obiettivi di riduzione dei costi e di maggior utilizzo degli asset erano già stati perseguiti negli anni 90 mediante: revisioni organizzative (esempio il modello lean organization / production ) nuove logiche e tecniche, implementate sulle risorse più critiche (esempio il Total Productive Maintenance per il miglioramento dell efficienza degli impianti di produzione) adozione di sistemi informativi sempre più integrati (esempio i sistemi Enterprise Resource Planning ERP e/o Computerized Maintenance Management Systems - CMMS) Questi approcci si dimostrano oggi nuovamente insufficienti ad assicurare non solo la redditività aziendale (richiesta dagli azionisti di riferimento), ma anche la soddisfazione degli altri bisogni (richiesti dai principali stakeholders, quali ad es. Clienti e bisogno di Qualità e Servizio dai prodotti, Dipendenti e bisogno di Sicurezza sul posto di lavoro, Comunità e bisogno di rispetto dell Ambiente, ecc...) L Advanced Asset Management and Maintenance - AAMM costituisce oggi una delle maggiori opportunità di crescita sia della reddività aziendale sia della soddisfazione degli stakeholders, tenendo conto de: la sempre maggiore caratterizzazione capital intensive di alcune aziende (quindi con una forte componente di immobilizzi tecnici) in quasi tutti i settori merceologici, rispetto alla precedente caratterizzazione labour intensive le attuali potenzialità tecnologiche a supporto della gestione e manutenzione degli impianti di produzione, comprese le componenti informative (raccolta dati tramite sensori e/o radio frequency identification - rfid, elabora- ASSET MANAGEMENT ASSET MANAGEMENT zione intelligente dei dati, telegestione e/o telemanutenzione, ecc...) B. LA GESTIONE TRADIZIONALE DEGLI IMPIANTI La gestione avanzata degli impianti non vuole sicuramente portare a disperdere il patrimonio culturale acquisito negli anni precedenti sulla gestione impianti medesima, anzi questo patrimonio deve costituire le fondamenta del processo di miglioramento, da consolidare ulteriormente ove necessario. Gli aspetti fondamentali di questo approccio tradizionale riguardano i costi e gli strumenti di miglioramento. I costi totali degli impianti, che oggi costituiscono una delle principali voci di costo aziendale (aziende sempre più capital intensive ), debbono continuare ad essere valutati effettivamente come costi totali (vedasi figura 1 Evoluzione dei Costi Totali degli Impianti), con particolare riferimento a: le principali fasi del ciclo di vita dell impianto, allorchè un eccessivo risparmio nelle fasi iniziali del nuovo investimento (pianificazione, progettazione preliminare e di dettaglio, fabbricazione ed installazione), può comportare un maggior onere nelle fasi successive di esercizio (avviamento, uso e manutenzione, e disinvestimento finale) le singole voci di costo, che sono costituite nella fase di esercizio non solo dai costi diretti (Addetti di produ- Fig. 1 Evoluzione dei costi Totale degli Impianti Franco Massi IBM Italia, Milano MANUTENZIONE, Tecnica e Management - GENNAIO

2 zione e materiali assorbiti per unità / prodotto, nell ambito delle attività dirette di produzione effettuate sull impianto), ma anche dai costi indiretti (Addetti di manutenzione, sfridi materiali, ricambi, energie, servizi di supporto, ecc... assorbiti anche nell ambito delle attività indirette di set-up e regolazione, manutenzione, mancata produzione, ecc...) Queste valutazioni dei costi totali risultano fondamentali soprattutto nella fase iniziale di pianificazione del nuovo investimento, allorchè occorre decidere se risulta più conveniente acquisire un nuovo impianto (confidando nella maggiore produttività potenziale dei nuovi impianti) oppure migliorare la produttività reale degli impianti esistenti (riducendo drasticamente le inefficienze attualmente presenti), per ottenere poi in futuro una maggiore produttività reale anche dai nuovi impianti (vedasi in figura 2 il processo decisionale sull investimento in nuovi impianti e/o in miglioramento degli impianti attuali). Il monitoraggio degli effettivi costi totali (diretti ed indiretti) in fase di esercizio può quindi basarsi: sicuramente sui suddetti sistemi informativi integrati ERP/CMMS, implementati nel corso degli anni ma anche su indicatori operativi tradizionali più semplici, ed altrettanto efficaci nel mostrarci la produttività reale degli asset aziendali, come ad esempio l indicatore di efficienza totale impianti OEE (Overal Equipment Effectiveness) e/o indicatori similari più ampi (vedasi in figura 3 il modello di calcolo dell efficienza globale impianti) Strumenti tradizionali efficaci per ridurre i suddetti extracosti / inefficienze (in particolare le inefficienze relative alle 6 grandi perdite guasti, set-up e regolazioni, perdite di velocità, microfermate, rilavorazioni e scarti) sono ad esempio: la F.M.E.A. (Failure Mode Effect Analysis) per l effettiva prevenzione dei guasti, perdite di velocità, microfermate (f.m.e.a. di progetto), e dei difetti, rilavorazioni e scarti (f.m.e.a. di processo) lo S.M.E.D. (Single digit Minute Exchange of Die) per una drastica riduzione dei tempi non solo di set-up, ma anche delle successive regolazioni. Queste attività di miglioramento vanno portate avanti dai Responsabili Produzione, Qualità, Manutenzione, ed Ufficio Tecnico: basandosi innanzitutto sulle conoscenze interne aziendali chiedendo eventualmente un supporto metodologico e/o operativo proattivo ai consulenti esterni, supporto finalizzato ad ottenere risultati già nel breve termine (vedasi in figura 4 alcuni risultati di programmi di miglioramento dell Efficienza Totale Impianti) favorendo sempre la comunicazione e la crescita sul campo (vedasi esempio in figura 5) In conclusione, il semplice e corretto monitoraggio dei costi totali, assieme all utilizzo degli appositi strumenti di miglioramento, costituiscono gli ingredienti tradizionali per la riduzione dei costi medesimi e per il parallelo incremento dell efficienza totale degli impianti (e quindi dei livelli di servizio flessibilità - qualità sicurezza richiesti dagli stakeholders), come sintetizzato in figura 6. Fig. 4 Alcuni risultati di programmi di miglioramento dell Efficienza Totale Impianti Fig. 2 Processo decisionale sull investimento in nuovi impianti o in miglioramento degli impianti attuali Fig. 3 Modello calcolo efficienza globale impianto Fig. 5 Esempio di comunicazione e crescita sul campo - one point lesson 24 MANUTENZIONE, Tecnica e Management - GENNAIO 2006

3 ASSET MANAGEMENT Fig. 6 Miglioramento efficienza totale impianti e riduzione costi totali C. LA GESTIONE AVANZATA DEGLI IMPIANTI Nella storia dell umanità gli asset hanno offerto un supporto progressivamente crescente, prima all uomo (es. la capanna e gli attrezzi di caccia possiamo già considerarli i primi asset), poi alle aziende (es. i primi impianti a vapore, che hanno accompagnato la rivoluzione industriale del XIX secolo). Questo ha generato naturalmente una sempre maggiore attenzione agli asset medesimi, facendo evolvere le relative logiche di manutenzione (vedasi schema di riepilogo in Figura 7): dalle prime semplici attività di manutenzione autonoma (effettuate dall uomo sulla propria capanna ed attrezzi) alle attuali avanzate attività di manutenzione predittiva (spesso terziarizzate ad appositi fornitori, che in alcuni casi vendono le ore impianto), anche grazie alle tecnologie disponibili. Le attuali tecnologie informatiche, ad esempio, ci permetterebbero di incrementare la produttività degli impianti, utilizzando: la quantità di dati ed informazioni che già oggi raccogliamo direttamente e/o indirettamente sugli impianti, ma non sempre elaboriamo ed analizziamo completamente in tempo reale e/o differito (es. frequenza del guasto / fermata, tempi e metodi di intervento, ecc...) gli ulteriori dati ed informazioni, che potremmo raccogliere ed elaborare in tempo reale sui pochi parametri effettivamente critici, relativi all impianto sia in esercizio (es. vibrazioni e temperature dell impianto, process capability - Cp dei prodotti, ecc... vedasi in figura 8 lo schema riepilogativo della manutenzione predittiva, applicata ad un motore) sia in manutenzione (es. viscosità e contaminazione olio, livelli di usura, ecc...) la possibilità di agire efficacemente a notevoli distanze, senza bisogno dell intervento diretto di personale con elevata professionalità (vedasi in figura 9 un esempio di supporto professionale remoto all operatore di manutenzione, ottenuto anche solo mediante una semplicissima webcam ), o addirittura in assenza dell uomo (es. attuatori asserviti ai sensori). La gestione avanzata degli impianti non deve però avere come punto di partenza le tecnologie disponibili, bensi i bisogni effettivi dell azienda in generale ed in particolare delle necessità di manutenzione preventiva degli impianti (vedasi in figura 10 lo schema di sintesi delle logiche di manutenzione preventiva). Occorre quindi, nell ambito di un autodiagnosi mirata dei suddetti bisogni, verificare l attuale stato del sistema manutenzione (sistema inteso nel suo significato più ampio di performances, attività, risorse, procedure e sistemi informativi di supporto), ed identificare gli steps interme- Fig. 8 Le logiche di manutenzione predittiva applicate ad un motore Fig. 7 Evoluzione delle logiche di manutenzione degli impianti Fig. 9 Esempio di supporto professionale remoto all operatore di manutenzione MANUTENZIONE, Tecnica e Management - GENNAIO

4 Fig. 10 Le logiche di manutenzione preventiva Fig. 12 Esempio di applicazione rfid nell asset management di di evoluzione verso un sistema manutenzione sempre più autonomico, ovvero un insieme di processi / attività automatici, finalizzati a garantire la massima affidabilità possibile degli impianti, minimizzando costi e tempi di intervento, mediante l utilizzo di strumenti di manutenzione predittiva in un ambiente di gestione asset effettivamente integrato (vedasi in figura 11 lo schema di sintesi di un sistema autonomico applicato alla gestione impianti). I suddetti principi dell autonomic logistic, applicati alla manutenzione, debbono quindi essere le linee guida evolutive di breve medio termine del sistema manutenzione, che deve prevedere ulteriori interventi di miglioramento finalizzati a: la selezione e scelta dei parametri di impianto e/o di processo effettivamente critici, sui quali ampliare la capacità di raccolta e sintesi dei dati (vedasi in figura 12 alcune applicazioni rfid sulla gestione e manutenzione impianti), finalizzati all evoluzione del sistema manutenzione verso la manutenzione predittiva le modalità di elaborazione ed analisi dei dati, mediante dei sistemi di Decision Support System - DSS capaci di mostrare i soli parametri importanti e le relative criticità potenziali / presenti (alcuni modelli di automobili non dispongono più di un cruscotto ricco di indicatori, bensi uno-due monitor capaci di visualizzare i soli parametri necessari / potenzialmente critici in quel momento) una banca dati tecnica, capace di supportare l ingegneria di manutenzione nel prendere le decisioni rapidamente e correttamente (vedasi le diverse applicazioni di intelligenza artificiale già in uso sugli impianti, basate su sistemi esperti, fuzzy logic e reti neuronali ), e quindi nel fornire immediatamente le azioni correttive da adottare un sistema informativo di supporto capace: innanzitutto di schedulare automaticamente e rapidamente l intervento di manutenzione (uomini, attrezzature, materiali) già ai primi segnali di allarme quindi di supportare l operatore durante l intervento mediante la disponibilità sul luogo dell intervento (ad es. mediante sistemi wireless ) di tutti i dati e le informazioni necessari per una rapida e corretta manutenzione (dalle procedure / dati / foto per la messa in sicurezza, alle corrette modalità di troubleshooting, alla sequenza più rapida di smontaggio sostituzione rimontaggio del componente guasto / usurato, alle modalità di prove controlli collaudi finali prima della riconsegna dell impianto alla produzione) infine di consuntivare l intervento svolto alimentando automaticamente o manualmente le banche dati, non solo gestionali (tempo di fermata, ore uomo, materiali uti- Fig. 11 Schema di sintesi di un sistema autonomico applicato alla gestione impianti Fig. 13 Esempio di portale dedicato alla gestione e manutenzione impianti 26 MANUTENZIONE, Tecnica e Management - GENNAIO 2006

5 lizzati, ecc...), ma anche tecniche (causa origine guasto, primi sintomi del guasto imminente, ricerca guasto, ecc...) Tutti i dati e le informazioni possono essere eventualmente concentrati in un apposito portale (dotato di un suo motore di ricerca interno), dedicato parzialmente o totalmente agli asset aziendali (vedasi esempio in figura 13), capace di integrare anche i sistemi di: e-learning basico ed avanzato, per gli addetti di produzione e manutenzione (dai sistemi di apprendimento basico discovery mode, ai sistemi avanzati free play mode, basati su simulazioni bidimensionali o tridimensionali virtuali delle attività di gestione e manutenzione impianti) e-procurement, relativi alla fornitura non solo dei materiali, ma anche dei servizi tecnici ecc... Z. CONCLUSIONI L evoluzione nella gestione degli asset aziendali è sicuramente una condizione necessaria per continuare a garantire la competitività dell azienda. Il consolidamento degli approcci tradizionali, assieme all introduzione di approcci più avanzati, oggi supportano questa evoluzione, purchè si sappiamo trarre dalle tecnologie il giusto vantaggio competitivo. Difatti, come viene evidenziato spesso anche dal nostro Presidente IBM Italia Andrea Pontremoli, la Tecnologia, di per sé, non costituisce un vantaggio competitivo. Il vantaggio sta nell uso che si è capaci di farne, disegnando processi e modi di operare in funzione delle potenzialità tecnologiche che diventano via via disponibili. Le nuove sfide di mercato e il potenziale tecnologico ci spingono verso un obiettivo assai più ambizioso: l impresa completamente integrata. Un impresa dove il flusso delle informazioni e delle transazioni sia immediato, continuo, senza impedimenti. Un impresa flessibile, capace di reagire e di configurarsi nel modo migliore per cogliere le occasioni che si presentano e reagire ai rischi inaspettati. Questo nuovo modello, che in IBM abbiamo definito on demand, deve ovviamente essere sostenuto da un adeguata infrastruttura tecnologica. Ma parallelamente richiede profondi cambiamenti sul piano dell organizzazione e dei processi. Cambiamenti che avvengono dentro e fuori l impresa. Franco Massi, laureato in Ingegneria Aeronautica ed attualmente Senior Manager in IBM Business Consulting Service: dal 1979 al 1990 in Aeronautica Militare, in qualità di Responsabile delle attività di Produzione e Manutenzione di Velivoli Militari, dal 1991 ad oggi Consulente l Autore di Direzione (8 anni presso la Galgano & Associati, 4 anni in PwC e da 3 anni in IBM), seguendo e gestendo direttamente progetti consulenziali (in generale di Supply Chain Management ed in particolare sull Asset Management) in importanti aziende nazionali e internazionali. MANUTENZIONE, Tecnica e Management - GENNAIO

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results.

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results. MES & EMI DI WONDERWARE Real Collaboration. Real-Time Results. Wonderware ci ha dato la possibilita` di implementare una soluzione per la gestione di produzione e performance estesa a tutti i nostri diversi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

INDICE INDICE 2 SINTESI DEL LAVORO 6 1.5 LA MANUTENZIONE SU CONDIZIONE 41

INDICE INDICE 2 SINTESI DEL LAVORO 6 1.5 LA MANUTENZIONE SU CONDIZIONE 41 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e della Produzione Dottorato in Tecnologie e Sistemi di Produzione - XXI Ciclo Tesi di Dottorato

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda.

Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. EASY 7 SUITE EASY MANAGER 7 Easy Manager 7. Il Modulo per la Riclassificazione del Bilancio. La Gestione ed il Controllo Economico-Finanziario dell Azienda. Il Bilancio di un Azienda, rappresenta un potente

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Corso di. Anno accademico: 2010/11. Prof. ing. Gianpaolo Ghiani gianpaolo.ghiani@unisalento.it www.logistics.unsalento.it

Corso di. Anno accademico: 2010/11. Prof. ing. Gianpaolo Ghiani gianpaolo.ghiani@unisalento.it www.logistics.unsalento.it Corso di Metodi di Supporto alle Decisioni Anno accademico: 2010/11 Prof. ing. Gianpaolo Ghiani gianpaolo.ghiani@unisalento.it www.logistics.unsalento.it Fac coltà di Ingegneria - Università del Salento

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

La gestione degli asset d impresa sta diventando una

La gestione degli asset d impresa sta diventando una OP.03.03.Snitkin.imp 26-11-2003 10:17 Pagina 21 La gestione collaborativa del ciclo di vita degli asset, visione e strategie Un modello che considera l asset management come una serie di processi ben definiti

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli