Editori, comunicatori, uomini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Editori, comunicatori, uomini"

Transcript

1 13/13 new ANNO XVIII aprile 2013 Sistemi economici e sociali della Puglia e 1,00 - Settimanale di informazione economica - - Spedizione in abb. postale 45% Art 2 c. 20/B L. 662/96 - Filiale di Bari OSTUNI, CITTÀ BIANCA ACCAREZZATA DAL VENTO - STAGNANI A PAG. 19 IL WFC A MILANO Rivoluzione digitale ed economia reticolare ndionisio CICCARESE Editori, comunicatori, uomini di marketing, neuroscienziati tutti insieme per provare a cercare di capirci qualcosa sul nostro futuro. Un futuro legato agli sviluppi dell economia reticolare (e della finanza) che non può in alcun modo prescindere dalla rivoluzione digitale che segna ogni attimo della nostra esistenza. Sotto i colpi del digitale sono venuti nuovi strumenti, nuovi canali, nuove modalità di comunicazione e di relazione. C è più democrazia, ma anche più confusione in un mondo in cui tutti possono parlare di tutto senza sapere di nulla. A Milano si è appena concluso il World Forum Communication, appuntamento annuale ricco di spunti di riflessione, ma anche di momenti di confronto per le varie esperienze. Il minimo comune denominatore è che la rivoluzione digitale ha fatto un ingresso prepotente nelle nostre vite. Un terremoto che ha sconvolto alcuni mercati consolidati e ne ha aperti di nuovi. Anzi di nuovi ne ha aperti così tanti che si assiste ad una polverizzazione in cui tutti possono fare apparentemente delle cose, ma senza che questo generi ritorni economici. Il perché è nel concetto di valore e per fare un esempio riguarda molto da vicino editori e giornalisti. Il web ha reso molto più facile l accesso al mondo dell informazione, ma il livello complessivo è crollato per la mancanza di professionalità e di trasmissione del sapere che è proprio del settore. Tuttavia è fuori di discussione che il web abbia allo stesso tempo permesso di far evaporare quel potere di controllo e di accessibilità di cui tanti si sono approfittati. E allora? Allora bisognerà aspettare che i pubblici comprendano che un informazione di qualità (attraverso tutti i canali, web per primo) è un bene per tutti. Soppravviveranno i brand a forte identità sostenuti da professionalità. CONFARTIGIANATO: IN BANCA DEPOSITI PER 51 MILIARDI. I PUGLIESI PENSANO A TEMPI PIÙ DURI La Puglia al... risparmio Schirone alle pagine 2 e3 GLI ITALIANI PRENDONO SEMPRE PIÙ DIMESTICHEZZA CON IL PAGAMENTO ELETTRONICO L'eCommerce vola uno su due compra sul web CREDITO COOPERATIVO A Torremaggiore e a San Severo due cordate per due banche E Q U I TA L I A Tasse sempre più salate: altra tegola col 15% in più TURISMO Fa n t a s i a e Magica : la Puglia terra di crociere Traversa alle pagine 12 e 13 RICONOSCIMENTO Rodi Garganico un porto con un premio mondiale Levantaci alle pagine 4 e 5 Puzzovio a pag. 11 a pag. 7 a pagina 6

2 2 13 aprile 2013 R I S PA R M I In Puglia un "popolo di formiche": stipendi in cassaforte con buoni fruttiferi e depositi I pugliesi si dimostrano un popolo di formiche : non spendono, preferiscono incassare lo stipendio (per chi ne ha uno) senza toccarlo e fanno crescere i propri risparmi da utilizzare al momento più opportuno. Il Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia ha dedicato uno studio ai depositi delle sei province pugliesi. Ne scaturisce che i nostri risparmi ammontano a 51 miliardi di euro, e vengono custoditi sotto forma di conti correnti, di buoni fruttiferi, di certificati di deposito, di assegni bancari interni o di depositi cauzionali costituiti da terzi. (a.s.) CONFARTIGIANATO / LE DIFFICOLTÀ ECONOMICHE SPINGONO LE FAMIGLIE PUGLIESI A METTERE I SOLDI DA PARTE Pugliesi risparmiatori in banca 51 miliardi nalessandro SCHIRONE In tempo di crisi, meglio risparmiare. Lo fanno i pugliesi, che continuano ad accumulare risparmi. Aumentano, infatti, i depositi bancari in Puglia: oltre 51 miliardi di euro, custoditi sotto forma o di conti correnti o di buoni fruttiferi o di certificati di deposito o di assegni bancari interni o di depositi cauzionali costituiti da terzi. È quanto emerge da un report del Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia. In un anno, a partire da gennaio 2012 fino a tre mesi fa, i depositi sono cresciuti del 4,8%. Una percentuale in controtendenza rispetto ad altre regioni italiane, dove la capacità di accumulare risparmio si è ridotta a causa dell'acuirsi della crisi. In Puglia, da 48 miliardi 717 milioni di euro si sale a 51 miliardi 41 milioni. L'incremento è di due miliardi 324 milioni. In dettaglio, l'88,2% appartiene alle famiglie (45 miliardi), il 7,8% alle imprese (3,9 miliardi), appena l'1,9% alle amministrazioni pubbliche (964 milioni), lo 0,9% alle istituzioni senza scopo di lucro (473 milioni) e lo 0,5% a società finanziarie (237 milioni). In particolare, i risparmi delle famiglie (consumatrici e produttrici) sono aumentati del 7% (da 42 a 45 miliardi). Il dato è senz'altro da interpretare: le possibili spiegazioni vanno ricercate nell'incertezza economica che ha frenato gli acquisti e gli investimenti, nonché nella maggiore preoccupazione per l'introduzione di nuove imposte e tasse. Così, molte famiglie hanno pensato di mettere da parte i propri risparmi. In economia, però, non è sempre un bene. Anzi, può, avere conseguenze negative sul tessuto produttivo locale. Considerata la contrazione dei consumi sempre più marcata, infatti, continuare a risparmiare e spendere meno vuol dire fare ancora più male all'economia di quanto non ne possano provocare le decisioni del Governo e l'inasprimento della pressione fiscale. "L'incertezza economica - ha spiegato il presidente di Confartigianato Imprese Puglia, Francesco Sgherza - spinge le famiglie a risparmiare. Occorrono scelte chiare a favore del rilancio dei consumi, altrimenti non si riuscirà ad innescare l'agognata ripresa della produttività e dell'economia reale. È necessaria la riduzione della pressione fiscale sulle imprese e sui lavoratori, che ha frenato, soprattutto a livello psicologico, i consumi". nfrancesco Sgherza, presidente Confartigianato Puglia MENO DEPOSITI /ENTILOCALI IN GRAVE DIFFICOLTÀ La P.A. in controtendenza Nell'arco di un anno (gennaio ) i depositi della Pubblica Amministrazione sembrano finiti in una spirale, essendo diminuiti del 39,7% (da 1,6 miliardi a 964 milioni). Una contrazione che certifica lo stato di grave difficoltà attraversato dagli enti locali, nonostante la forte tassazione a carico dei cittadini. A riguardo delle società finanziarie, compresi gli intermediari, si registra invece (in termini relativi), la migliore performance: più 22,9% (da 193 milioni a 237 milioni). Circa le società cosiddette non finanziarie, l'incremento è del 4,2% (da 3,8 miliardi a 3,9 miliardi). (a.s.)

3 13 aprile 2013 Negli istituti anche i contributi delle istituzioni senza scopo di lucro Secondo il Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia, nell'anno compreso da gennaio 2012 a gennaio 2013, sono saliti anche i depositi delle istituzioni senza scopo di lucro. Le risorse principali, oltre a quelle derivanti dalle vendite occasionali, provengono infatti da contributi volontari, versati da amministrazioni pubbliche e famiglie. (a.s.) 3 R I S PA R M I CRISI ECONOMICA nla PROPOSTA DELLA COMMERZBANK La "soluzione" tedesca che spaventa l'italia: prelievi forzosi sui conti Tra famiglie ed enti mappa dei depositi Per fare un po' di chiarezza sullo studio effettuato dal Centro Studi, risulta importante analizzare il glossario utilizzato nella ricerca di Confartigianato Imprese Puglia. Il settore f a m i- glia, tanto per iniziare, si suddivide in quelle consumatrici (individui o gruppi di individui nella loro qualità di consumatori) e quelle produttrici (imprese individuali, società semplici e di fatto, produttrici di beni e servizi non finanziari destinabili alla vendita, che impiegano fino a 5 addetti). Pertanto, le risorse del settore sono costituite da redditi da lavoro dipendente e autonomo, da trasferimenti e da redditi da capitale e d'impresa. Il settore delle Pubbliche Amministrazioni, invece, raggruppa gli enti locali articolati in enti territoriali (Regioni, Province, Comuni), aziende sanitarie locali e ospedaliere, istituti di cura a carattere scientifico e cliniche universitarie, enti assistenziali locali (università e istituti di istruzione universitaria, opere universitarie, istituzioni di assistenza e beneficenza, altri), enti economici locali (camere di commercio, enti per il turismo, istituti autonomi case popolari, enti regionali di sviluppo). Nel gruppo delle Istituzioni senza scopo di lucro, infine, rientrano gli enti ecclesiastici e religiosi; i partiti politici e le organizzazioni ausiliarie, come le associazioni giovanili associate a un partito politico; i sindacati; gli ordini professionali, e via dicendo. a.s. In Italia serpeggia il panico a causa della ricetta proposta dalla seconda banca tedesca, la Commerzbank, che avrebbe escogitato un modo per risollevare l'economia di casa nostra con un metodo duro ma efficace. Ne è assolutamente certo il capo economista dell'istituto di Berlino, Jorg Kramer (nella foto), che, sulle pagine del quotidiano finanziario Handelsblatt ha spiegato come i patrimoni finanziari degli italiani corrispondano al 173% del Pil. Sono molto superiori ai patrimoni dei tedeschi, pari al 124%. Per questo sarebbe utile applicare in Italia una patrimoniale. Nella più suggestiva interpretazione di questa tesi, una tassa del 15% sui patrimoni basterebbe ad abbassare il debito pubblico italiano sotto la soglia critica del 100% del Prodotto Interno Lordo. Secondo i tedeschi non ci sarebbe nulla di più semplice. Per risolvere i problemi dell'euro, dunque, dovremmo essere ridotti in miseria con un prelievo forzoso del 15%. Secondo Commerzbank, inoltre, sarebbe necessaria un'imposta sulle attività finanziarie una tantum, su depositi e titoli, volta ad abbattere sensibilmente il debito pubblico ma che andrebbe a impattare, di fatto, come un prelievo forzoso. Anche più a fondo - ha aggiunto Kramer - perché andrebbe a colpire tutte le forme di risparmio, comprese le azioni e le obbligazioni. Si tratterebbe di una ricetta terribile, ma a quanto pare efficace. Eppure nessuno ci crede davvero, almeno in Italia. a.s. Collante fra imprese e nuovi mercati Sul fronte della cultura d'impresa, dello sviluppo dei mercati, della ricerca e dell'innovazione, Confartigianato è parte attiva di una vasta rete di istituzioni pubbliche e private a livello territoriale, nazionale e internazionale, che promuove e accompagna processi organizzativi e aggregativi. Come? Facendo sistema, proiettano il tessuto produttivo diffuso verso le nuove opportunità di sviluppo dettate dall'evoluzione dei mercati. (a.s.) DATI PROVINCIALI /NEL FOGGIANO GLI INCREMENTI MINORI Bari regina dei "risparmiatori" Analizzando i depositi nelle sei province pugliesi, Bari ha messo da parte più denaro. I depositi, infatti, sono cresciuti del 6,7% (da 17,5 miliardi a 18,7); corrisponde al 36,7% del totale regionale. Barletta-Andria-Trani (Bat): i risparmi sono lievitati del 5,8% (da 3,7 miliardi a 3,9); equivalgono al 7,7% dei depositi pugliesi. Brindisi: l'incremento è il più basso di Puglia, appena il 2,3% (4,2 miliardi), ma rappresenta l'8,2% del totale regionale. Foggia: è cresciuta del 3,4% (da 7,7 miliardi a poco più di 8) e corrisponde al 15,7% del dato pugliese. Lecce: è salita del 3,2% (da 9 miliardi a 9,3); equivale al 18,3% dei depositi regionali. Taranto: i risparmi sono aumentati del 4,5% (6,4 miliardi a 6,7); rappresenta uno spicchio del 13,3% nella torta pugliese. (a.s.) L'impegno dell'associazione con enti locali e Parlamento Confartigianato dialoga oggi con i Comuni, le Province, le Regioni, il Governo nazionale. Grazie alla fermezza e alla convinta azione sindacale, questa organizzazione autonoma costituita nel 1946 è parte firmataria di accordi interconfederali nazionali e regionali su materie trasversali all'intero sistema produttivo, di 17 Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro specifici dei settori produttivi e merceologici delle attività artigiane, nonché di numerosi contratti collettivi regionali di lavoro. Confartigianato è inoltre in rapporto costante con il Parlamento. (a.s.)

4 BANCHE 4 Contro le furbizie delle banche Sos credito di Conferecenti Confesercenti ha aperto un sito sos credito per smascherare piccoli e grandi abusi degli istituti di credito, dai prestiti non concessi e quelli accordati a volte a tasso usuraio. La pagina è raggiungibile dal social network Facebook, oppure il sito dell associazione (www.confesercentifg.it). Vogliamo che gli imprenditori raccontino le loro storie - spiega Alfonso Ferrara, vicepresidente dell associazione a Foggia - il 2013 sarà pessimo non possiamo aspettare di andare incontro alla burrasca. 13 aprile 2013 I N I Z I AT I V E nla SFIDA PER GLI ISTITUTI DI CREDITO COOPERATIVO Il credito si fa in... coop In Capitanata due cordate per aprire due banche na San Severo e a Torremaggiore la base di partenza dei comitati promotori nuna corsa contro il tempo per centrare l'obiettivo fissato da Bankitalia nmassimo LEVANTACI Nessuno fa più credito alle imprese? I grandi istituti bancari non sostengono più gli investimenti nel Mezzogiorno? Domande piuttosto ricorrenti che potrebbero trovare una risposta nelle banche di credito cooperativo. A Foggia sono due i comitati promotori in corsa per dare vita a due nuovi istituti. I tempi però sono lunghi e, oltrettutto, la scalata al credito in Capitanata si fa nell anno più difficile, quel 2013 lacrime&sangue che rischia di mettere in ginocchio i bilanci delle imprese. Le quali, infatti, non partecipano a questa sottoscrizione. Ma intanto i due comitati vanno avanti lo stesso, non si sono fermati nemmeno dopo l intervento della Banca d Italia che a raccolta fondi avviata (i due comitati si sono messi in marcia nel marzo e nel settembre 2012) ha elevato il tetto minimo del capitale sociale portandolo a 5 milioni di euro contro i 3,5 previsti. Insomma le due nascenti banche di credito cooperativo non finiranno in malora, rispondono i responsabili delle cordate della Banca di credito cooperativo della Capitanata che ha base a San Severo e della Bcc dell alto Tavoliere che fa perno su Torremaggiore. Ma allora da dove arrivano i soldi se gli imprenditori (non tutti) sono stati messi in fuga dalla crisi economica? La nostra forza sono i piccoli risparmiatori e le famiglie, commentano i promotori. Per la "Bcc" della Capitanata le sottoscrizioni sono ancora aperte, ma la verifica dei dodici mesi (termine nel quale l organo di vigilanza valuta il raggiungimento del capitale minimo) è dietro l angolo. "Stiamo per raggiungere l obiettivo dei 4 milioni fissato in partenza - spiega la vicepresidente della nascente Bcc, Loredana Russi - andremo alla verifica di Bankitalia consci di dover riprendere le sottoscrizioni. E giusto che l organo di vigilanza attui criteri di maggiori sicurezza per la nascita di nuove Bcc, noi siamo pronti a dimostrare la serietà delle nostre intenzioni". RETROSCENA /PARLA IL VICEPRESIDENTE DELLA BCC ALTO TAVOLIERE, INGLESE "La forza? Nel risparmio delle famiglie" E il popolo dei piccoli risparmiatori, delle nonnine che hanno raccolto il gruzzolo sotto il mattone che sostiene il portafoglio delle nuove banche di credito cooperativo. "Nei piccoli centri di provincia - spiega Giovanni Inglese, vicepresidente del comitato per la Bcc dell Alto Tavoliere - esiste un tessuto fortissimo di risparmiatori, in grado di tenere botta anche alla crisi e di sostenere il peso di una raccolta che, dopo le nuove disposizioni della Banca d Italia, è diventata molto più onerosa e difficile". A Torremaggiore, San Severo, San Paolo di Civitate e altri piccoli comuni dell area a Nord della Puglia la crisi si avverte eccome, ma la percezione è diversa fra famiglie e imprese. "E in crisi il sistema delle imprese, quelle sì che stanno attraversando una crisi durissima. Ma i nostri sottoscrittori - aggiunge Inglese - sono le famiglie, e mi riferisco in particolare alle persone di una certa età che puntano a diventare soci di una banca per lasciare qualcosa a figli e nipoti. L'entusiasmo - prosegue - è particolare soprattutto nei piccoli centri dove c è crisi, ma si attutisce meglio. Mentre l'imprenditoria sta messa male, soprattutto per colpa delle banche, per i depositi delle famiglie siamo su cifre stratosferiche". ( m. l e v. ) SCENARI /SAREBBE L'ULTIMA CARTA IN CASO DI UN NO AI PROGETTI Ma c'è un'ipotesi di fusione Il mondo imprenditoriale dauno e pugliese guarda con interesse e un pizzico di curiosità alla costituzione dei due comitati, se non altro perché è forte la convinzione che alla fine non ce la faranno a raggiungere il capitale necessario alla nascita delle due Bcc. E allora perché non farne nascere una soltanto di banca locale, unendo le forze tra i due gruppi? La proposta è stata lanciata qualche tempo fa dalle associazioni del terziario in Capitanata portandosi dietro solo una scia di bisbigli e un sostanziale silenzio di fondo. L ipotesi serpeggia anche tra i componenti dei due comitati, ma per il momento ognuno gioca la sua partita e considera il comitato dell altro come un concorrente piuttosto che un potenziale alleato. Ma se il tentativo di raggiungere il capitale andasse a vuoto, si potrebbe pensare a un gioco di squadra fra i due gruppi? "Se ne potrebbe parlare - risponde una voce che chiede l anonimato - per la verità ci stiamo già pensando perchè al di là dell obiettivo di capitale da raggiungere, non sta scritto da nessuna parte che due piccole banche di credito cooperativo siano più forti di una che possa contare però su maggiori risorse". I promotori dei comitati respingono l accusa di voler giocare da soli la partita del credito: "Il mondo imprenditoriale non può rivolgerci critiche di questo tipo se prima non fa qualcosa per invertire la rotta. Noi almeno ci siamo lanciati - commenta la fonte -e intendiamo misurarci su un progetto comune". ( m. l e v. )

5 13 aprile 2013 In Puglia aumentano i protesti i numeri sono preoccupanti Aumentano i protesti in Puglia, il primato negativo è a Brindisi (1 ogni 26,3 abitanti - ottava in Italia), seguita da Lecce (1 ogni 27,6 abitanti) e Bari (1 ogni 28,6 abitanti). Foggia (1 protestato ogni 38 abitanti) ha la percentuale più bassa della regione, ma l incremento registrato nell ultimo triennio proietta il capoluogo dauno tra i primi venticinque capoluoghi di provincia a più alta concentrazione di protesti. 5 BANCHE RAPPORTO DIFFICILE ndialogo ANCORA CHIUSO? Moratoria sui debiti: appello delle imprese Chiedono una moratoria dei debiti, gli industriali foggiani. Ma il ramoscello d olivo teso da Confindustria all Abi (l associazione delle banche) non ha finora prodotto risultati di rilievo. Il dialogo banche-imprese, insomma, resta inceppato ed a nulla è servito per il momento il tentativo portato avanti dall associazione degli industriali che ha consegnato nelle mani del prefetto di Foggia, Luisa Latella, un elenco di buone prassi in grado di sbloccare quel clima di incomunicabilità e di reciproca diffidenza emerso durante la seduta del coordinamento per il disagio economico e sociale convocata dal prefetto lo scorso 31 gennaio. Gli imprenditori chiedono che nelle more degli accordi nazionali vengano concesse dagli istituti di credito alle imprese locali misure suppletive per agevolare l accesso a mutui, prestiti e finanziamenti "data la gravità della situazione a livello locale di un territorio - rimarca il prefetto - che presenta già le sue specificità". Confindustria fa il primo passo sottolineando come sia "impegnata - viene rilevato nel documento - nel far comprendere sempre più alle aziende associate la necessità di programmare, per tempo, le proprie esigenze finanziarie al fine di ottimizzare la propria gestione e quindi migliorare il proprio rating. Tale azione di formazione e sensibilizzazione, tuttavia, deve essere accompagnata da un impegno del sistema bancario per meglio monitorare gli impegni delle aziende verso gli istituti di credito". L associazione di via Valentini considera "particolarmente rilevanti" gli effetti di questa situazione per il settore edile: "Da un lato deve fare i conti con i tempi sempre più dilatati di riscossione dei crediti in particolare di quelli nei confronti della pubblica Amministrazione, dall altro deve fronteggiare la problematica dell invenduto del residenziale su cui gravano i mutui a carico delle imprese e l Imu". Gli impieghi in provincia di Foggia hanno subito una lieve flessione di circa cento milioni di euro (6.200 milioni al giugno 2012) rispetto al corrispondente periodo dell anno precedente, ma la stragrande maggioranza delle piccole e medie imprese nell ultimo anno non ha visto finanziamenti bancari. Com è possibile? "Quei numeri - sottolinea Franco Granata, direttore di Confesercenti Foggia - sono da attribuire ai fidi ottenuti dai grandi gruppi imprenditoriali che operano in Capitanata: la torta è sempre la stessa, ma una volta analizzato il dato disaggregato scopriamo che il credito erogato alle piccole imprese del territorio si è drasticamente ridotto e quell ammontare di finanziamento è stato trasferito sulle imprese che hanno le spalle più solide. Le banche non vogliono correre rischi e si cautelano anche così". ( m. l e v. ) IL DIALOGO /UN CODICE PER AGEVOLARE LE TANTE PICCOLE AZIENDE IN DIFFICOLTÀ Da Confindustria cinque proposte all'abi Ecco le cinque le proposte di Confindustria all Abi: 1) Consolidare le esposizioni a breve delle imprese, includendo affidamenti, scoperti di conto corrente e fuori fidi, posticipando a 24 mesi il rientro sia della relativa quota di capitale sia degli interessi. Si tratta di una sorta di moratoria che libererebbe risorse ed energie necessarie alle aziende per innovare ed organizzare la propria struttura aziendale alla luce della crisi in atto; 2)Sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui per tre anni sui beni immobiliari non solo in riferimento alla parte capitale, ma anche a quella inerente gli interessi; 3) Estensione della moratoria sui mutui anche a quelle imprese che hanno rate scadute oltre i 90 giorni individuando nel contempo soluzioni per il rientro di tali insoluti; 4)Maggiore collaborazione da parte degli istituti bancari nei confronti delle imprese, in modo particolare per quanto concerne i tempi di risposta alle varie istanze del sistema produttivo, evitando richieste pleonastiche di ulteriori documentazioni; 5) Adozione e sviluppo di ogni utile iniziativa atta a mitigare le conseguenze della congiuntura economica.

6 TURISMO 6 La spiaggia si conferma fra le più... eco nel 2012 per la nona volta bandiera blu Rodi Garganico ha ottenuto nel 2012 l ottava bandiera blu, il riconoscimento assegnato dal Fee la fondazione per l educazione ambientale. La spiaggia di Rodi Garganico figura tra le 246 spiagge nazionali ecosostenibili, al primo posto la Liguria con 18 località. La Puglia ha conquistato lo scorso anno 10 bandiere blu con la new entry Monopol i. Nell elenco anche Polignano e Monopoli-Capitolo nel barese, le brindisine Fasa no e Ostuni, Ginosa Marina (Taranto) e le leccesi Otranto, Melendugno, Salve, Castro. 13 aprile 2013 G ARG ANO nassegnato IL PRESTIGIOSO MARINA EXCELLENCE DESIGN JACK NICHOL Un porto turistico d eccellenza Rodi è tra i migliori del mondo nmassimo LEVANTACI porto attraente, funzionale, l ideale per i diportisti che lo scelgono E un come punto d approdo per raggiungere altre località: la vicinanza strategica alle isole Tremiti è destinata in questo a giocare un ruolo sempre più fondamentale. Il porto turistico di Rodi Garganico verrà insignito a maggio del Marina excellence design Jack Nichol, un premio internazionale per intenditori di marineria che ha oltre un secolo di vita. Un riconoscimento ambito, sfiorato un anno fa con il secondo posto attribuito al Marina del Gargano. Il traguardo dunque non poteva sfuggirgli quest anno atteso che il piccolo porto costruito appena cinque anni fa è diventato un gioiello del nord Gargano e continua a calamitare l attenzione di un sempre maggior numero di diportisti per la grande varietà di ormeggi, la sua capacità di offrire una vasta gamma di servizi. Unica pecca (giudicata evidentemente di poco conto) i 200 chilometri che lo separano dal più vicino aeroporto e dall autostrada, sebbene Rodi sia l approdo più vicino del Gargano all A14 (appena 40 chilometri). Il premio verrà consegnato a Marsiglia (22-24 maggio), in una cerimonia destinata a segnare il debutto sullo scenario internazionale di questo piccolo porto (310 posti barca) indicato da molti a Rodi come il volano di sviluppo dell intero promontorio garganico. Grande perciò la soddisfazione dei rodiani per una struttura considerata all estero un eccellenza, in un periodo peraltro in cui il made in Italy non gode della massima considerazione a causa delle tristi vicende politiche. Un premio così antico, istituito nel 1885, che il Belpaese con i suoi 7mila chilometri di costa non ha quasi mai vinto: un solo precedente, datato 2004, assegnato al Marina Punta Gabbiani in Laguna di Marano (Udine). Il Pianc, sede a Bruxelles, è l'organizzazione mondiale tecnica e no profìt che fornisce linee guida per lo sviluppo sostenibile delle infrastrutture per la navigazione marittima e fluviale. E dunque il forum dove i migliori esperti internazionali su questioni tecniche, economiche ed ambientali si riuniscono allo scopo di fornire una consulenza qualificata per favorire lo sviluppo sostenibile del trasporto per via navigabile. Il premio attribuito al Marina di Rodi Garganico, denominato Marina Excellence Design Jack Nichol" ha come scopo far conoscere in tutto il mondo l'eccellenza nella progettazione dei moderni impianti di nautica da diporto. Per essere preso in considerazione un porto deve fornire attracco per i navigatori da diporto, essere stato costruito negli ultimi 15 anni, aver operato con successo negli ultimi 2 anni ed essere accessibile al pubblico. Le decisioni della commissione sono adottate in base alla funzionalità, all estetica e alla sostenibilità ambientale. Oltre al Marina di Rodi Garganico, i porti turistici candidati in questa edizione erano quelli di Jachthaven Bruinisse (Paesi Bassi), Marina at Keppel Bay (Singapore) e Yacht Haven Grande (USA). Il porto turistico di Rodi Garganico è dotato di 310 posti barca, uno yacht club, quattro strutture tra ristornati, pizzerie e lounge bar, una gelateria, un'enoteca, un bar tabacchi, tre negozi di abbigliamento, una lavanderia, un negozio di estetista, un parrucchiere, un noleggio barche e gommoni. La struttura è stata costruita in project-financing e viene tuttora gestita dalla società romana Pietro Cidonio spa. nuna veduta dall alto dell area del porto turistico di Rodi Garganico PERSONAGGI /NICOLETTA ZAPPITELLI HA LASCIATO LE AULE PER VALORIZZARE I SAPORI DEL TERRITORIO Dalla scuola all happy hour: uno Scrigno sul mare Intorno al porto di Marina del Gargano sono sorte una serie di attività commerciali alla moda che durante l estate sono il vero fulcro della vacanza by night dei tanti turisti. Ma ora grazie a questo riconoscimento gli esercenti sperano che il porto con le sue strutture commerciali diventi fruibile tutto l anno. E quello che ci auguriamo - dice Nicoletta Zappitelli, titolare dell happy hour Lo Scrigno dei sapori con un passato da insegnante e che alla cattedra ha preferito i fornelli - il porto con i suoi negozi è al centro dell estate garganica solo durante i mesi estivi, ma perché Rodi con il suo sistema portuale diventi fruibile tutto l anno è necessario che si organizzino momenti di attrazione non dico per dodici mesi ma quasi. Confidiamo nelle capacità organizzative del gruppo Cidonio gestore del porto. Lo Scrigno dei sapori è uno di quei posti in cui si promuovono la gastronomia e le prelibatezze locali. Siamo conosciuti per le nostre marmellate, rigorosamente fatte in casa. Promuoviamo i prodotti tipici e chi viene a trovarci ne resta entusiasta.

7 13 aprile n A sinistra la Msc Fantasia, a destra la Costa Fantasia due delle supernavi da crociera che attraccano nel porto di Bari. In basso una veduta dell area del terminal crociere TURISMO POR TO nfra "MSC" E "COSTA" MOVIMENTATI IN UN ANNO PIÙ DI 500MILA TURISTI Dalla "Fantasia" alla "Magica" Bari sempre regina di crociere Più di mezzo milione di passeggeri movimentati in un anno nel porto di Bari: sono i numeri del fenomeno crocieristico che si conferma un importante fattore per lo sviluppo del turismo non solo nel capoluogo pugliese, ma anche in tutto il circondario. A conferma di un trend in continua crescita, negli ultimi giorni sono stati presentati a Bari i nuovi scali di due "giganti del mare", la Msc Fantasia e la Costa Magica. Msc Crociere. Esordio barese della seconda ammiraglia Msc crociere che ha salutato per la prima volta il capoluogo pugliese con la nave Fantasia. Ad accoglierla c'erano i rappresentanti delle autorità militari e delle istituzioni, tra cui il presidente dell'autorità portuale, Francesco Mariani, il quale ha fatto il bilancio della presenza in porto di Msc. "Il nostro porto - ha spiegato Mariani - ha tenuto molto bene, nonostante la crisi. Lo scorso hanno abbiamo raggiunto i passeggeri, un record, con un 16% in più rispetto all'anno precedente. Di questi ben sono di Msc e quasi la compagnia li fa in homeport, cioè si imbarcano e sbarcano da Bari. Le navi stanno aumentando di dimensioni e perciò fanno meno toccate. Noi stiamo organizzando nuove strutture e, con Msc, presto utilizzeremo il Circolo della vela per fare il check in: un terminal crociere di una eleganza e di una bellezza incredibili". Una scelta, questa, per alleggerire il terminal nella giornata del lunedì, quando c'è la concomitanza della presenza di grosse navi in porto. Bari ha, inoltre, pronti i progetti per favorire l'ingresso in porto di navi di dimensioni ancora più importanti, ma "mancano i quattrini", aggiunge Mariani. "Dobbiamo convincere il nuovo governo e il ministero della bontà dei nostri progetti per l'ampliamento del terminal e del pontile". Con i suoi 333 metri di lunghezza, Msc Fantasia, insieme alla gemella Divina, è una delle più grandi navi da crociera mai approdata nel capoluogo pugliese. Costa Crociere. Da una compagnia all'altra, la cornice è sempre quella di un aumento del fenomeno crociere. Bari, infatti, si conferma il primo porto del Sud d'italia per Costa Crociere. Recente è anche la presentazione della stagione estiva 2013 a bordo di Costa Magica, in partenza ogni martedì. E con Costa Fascinosa, in porto di lunedì, il gruppo imbarcherà passeggeri fino al 19 novembre. Nel 2013 saranno 67 gli scali delle navi Costa a Bari producendo un traffico passeggeri superiore alle unità. Costa Crociere quest'anno festeggia il suo 65 anniversario e Massimo Annicchiarico, senior sales manager della compagnia, con orgoglio ha parlato di quanto Bari sia funzionale per la compagnia. "E' il primo porto nel Sud d'italia per numero di passeggeri movimentati. Tra Magica e Fascinosa ne abbiamo circa che solcano il porto di Bari. C'è stato, poi, un incremento di passeggeri, ma anche della flotta". Quanto, poi, alle ricadute economiche della presenza della compagnia sul territorio, uno studio del Mip (la business school del Politecnico di Milano), incentrato sull'impatto economico di Costa Crociere in Italia, riferisce di un valore di spesa diretta, nel 2010, di 1,8 milioni di euro generato dal gruppo nel solo porto di Bari. Mentre la spesa diretta generata dalla compagnia in Puglia supera i 7,5 milioni di euro. Costa Magica è una nave da tonnellate in grado di ospitare ospiti. Sino al 19 novembre, ogni martedì raggiungerà la Grecia e la Croazia e rientrare in Italia facendo scalo a Venezia. Costa Fascinosa, a Bari ogni lunedì, si spinge fino in Turchia. SI RINGRAZIA L EDITORE PER LO SPAZIO CONCESSO

8 8 13 aprile 2013 [ ] SE DITe stampa dite SEDIT ph: angelo.gi Se dite stampa dite Sedit. Punto di riferimento per la stampa anche di quotidiani nel Sud Italia, partner privilegiato di case editrici e aziende. Tecnologie, conoscenza e organizzazione: la risposta alle nuove sfide della comunicazione e della stampa Modugno (Bari)

9 13 aprile 2013 Wo r k inprogress 9 a cura di Marcella Loporchio L AVORO nopportunità DA SFRUTTARE PER NON PASSARE LA VITA A CERCARE IL POSTO FISSO Ape CAR, web e... modelli 730: è la stagione delle "occasioni" Il week end scorso, si è tenuta una tre giorni, presso il Centro Commerciale La Mongolfiera di Molfetta, interamente dedicata al lavoro. L'evento "cerca lavoro" organizzato da Omnia Pro ha visto partecipare tutte le agenzie del lavoro, direttori del personale ed esperti del settore pronti ad offrire colloqui, risposte e una speranza a chi cerca lavoro. L'affluenza è stata considerevole, principalmente nei momenti di interscambio con le agenzie che accettavano le candidature, effettuavano dei colloqui e definivano degli appuntamenti successivi. Ognuno poteva lasciare il proprio curriculum anche nelle cassette di ricerca del lavoro da parte dei negozi del centro commerciale, da Calzedonia a Zara, tutti alla ricerca di addette vendita. Ci sono stati anche dei seminari nei quali si è cercato di offrire delle alternative al "posto fisso" parlando, in maniera concreta, di auto impiego grazie all'aiuto di professionisti che hanno esposto le possibilità del momento. Dalle cooperative, allo sviluppo del settore agricolo per finire al "crowdfunding" di cui abbiamo parlato tempo fa. Ma è proprio questo l'argomento che ha incontrato il maggiore interesse, anche chi si sentiva fuori da ogni sistema di lavoro ha trovato in questo la possibilità di potersi mettere in discussione valorizzando la propria idea imprenditoriale che, come detto altre volte, avrà la possibilità di accedere al finanziamento dal web. Questo web così amato per le futilità, ma nel quale pochi ancora credono per trovare lavoro. Eppure è un mondo da scoprire e valorizzare al quale dedicare il giusto impegno, al pari di una ricerca di lavoro. Anche in iniziative come quella del "cerca lavoro" è emersa la difficoltà di sempre in chi è alla ricerca del lavoro. Alla domanda "cosa sai fare, che lavoro vorresti fare", la risposta è sempre la stessa, "qualsiasi cosa"! Eppure, sia in questa rubrica sia da parte di tutti gli addetti ai lavori si dice sempre di non rispondere così perché vuol dire tutto e niente. Meglio individuare due/tre settori na sinistra il sito per aprire un punto vendita mobile. A destra un sito italiano di "crowdfunding" nei quali, magari, specializzarsi, sfruttare il fatto di essere disoccupati per seguire i corsi gratuiti di lingue, di computer o quanto viene offerto. Certo non daranno lavoro ma movimenteranno il curriculum che è il biglietto da visita importantissimo oltre che far acquisire maggiori qualifiche. Non si può pensare con un diploma e nessuna esperienza di lavoro né particolari attitudini espresse di poter essere preso in considerazione. Stiamo attraversando un periodo in cui il "quid" e la rapidità nelle risposte fa la differenza, bisogna cambiare il punto di vista. Fino a dieci anni per fare la segretaria bastava il diploma e poco altro. Ora bisogna conoscere database, word, inglese, ottima dialettica e comunicativa, requisiti non facili ma non difficili da acquisire con buona volontà e l'aiuto del web. Eppure quando si fanno questi discorsi, soprattutto ai giovani, non si hanno risposte soddisfacenti. Anzi spesso si viene sommersi di frasi tipo "tanto vanno avanti i raccomandati, lavoro non c'è", ma non si trovano interlocutori curiosi e desiderosi di fare qualcosa. A riprova di ciò basti dire che questo è il periodo per le dichiarazione dei redditi, 730, unico e tutti i sindacati, caf, cercano collaboratori ai quali sia sul web sia direttamente viene fornita formazione specifica. Il rimborso è minimo, quasi nullo ma si ha la possibilità di imparare "on the Job" qualcosa da potersi rivendere successivamente, non fosse altro che facendo la raccolta nel proprio condominio e tra i propri parenti. Non interessa questo settore perché la vostra anima è il commercio? Allora provate il nuovo sistema "ape CAR", iniziate sbirciando sul sito e mettetevi alla prova. Vedrete come con un'investimento di 500 euro potete mettere a frutto il vostro piccolo business. Di questo continueremo a parlare, per ora... buona ricerca on the road!

10 10 13 aprile 2013 Quorum Italia - Photo: James Steidl - NaDi Più forti della Paura Più forti della Paura SOLO NELLE MIGLIORI LIBRERIE Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCareseCCarese a colloquio con Più forti della Paura crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Più forti della Paura la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Più forti della Paura Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con a colloquio con Più forti della Paura accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con PIÙ FORTI DELLA PAURA VITO COVELLI a colloquio con DIONISIO CICCARESE

11 13 aprile 2013 Il buono, il fisco, il cattivo: i ritardatari delle tasse nel mirino di Equitalia Il nuovo aumento degli interessi di mora sulle imposte non pagate assume i contorni dello "spaghetti western": come nei migliori film di genere si fronteggiano i contribuenti di buona volontà (ma di tasche vuote) ed i duri spietati del Fisco. Equitalia, però, non vuole interpretare il ruolo del cattivo che, secondo Befera, spetterebbe allo Stato: l'aumento automatico del 15% degli interessi, infatti, sarebbe dettato da una norma del (g.p.) 11 FISCO E Q U I TA L I A nla NOVITÀ NON AGEVOLA L'OPERAZIONE SIMPATIA IMBASTITA DA BEFERA Tasse sempre più salate : interessi di mora su del 15% Ma l aumento sarebbe legato a una norma del 73 ngiorgio PUZZOVIO Il prezzo degli errori può essere molto salato. La massima dal sapore filosofico, tendente al fatalismo, ha un'applicazione pratica nella stretta realtà del contribuente italiano: dal prossimo maggio, infatti, Equitalia applicherà un aumento del 15% sugli interessi di mora per le imposte di competenza dello Stato. I ritardatari delle tasse dovranno fare i conti con un ulteriore spesa aggiuntiva: l'interesse attuale del 4,5504% su imposte come Iva, Irpef o Irap, salirà al 5,2233%. La novità non agevola l'operazione simpatia imbastita da Befera & company per allentare la pressione sulla società incaricata della riscossione nazionale dei tributi. Scorrendo la Storia italiana a ritroso, anzi, si direbbe che "si stava meglio quando si stava peggio": una ventina d'anni fa, le esattorie gestite dai gruppi privati applicavano un interesse di mora fisso e bloccato al 6%. Veniva così evitato il rischio che le lungaggini burocratiche causassero, per i contribuenti, un aumento esponenziale degli interessi da pagare. Il nuovo sistema, invece, solleva Equitalia dal problema temporale e pone, sulle spalle dei cittadini, tutto il peso dei ritardi burocratici: più tempo passa, più aumentano gli interessi da pagare. L'economia in stato comatoso del Bel Paese potrebbe così ricevere un ulteriore colpo dalle nuove disposizioni in materia di riscossione. I vertici di Equitalia, però, respingono al mittente le accuse, il colpevole sarebbe il legislatore: il rialzo degli interessi di mora, disposto dall'agenzia delle Entrate, scaturisce dalla diretta applicazione di un decreto presidenziale nuna sede di Equitalia ADUSBEF /MELPIGNANO: "QUESTO AUMENTO È UNA TASSA NASCOSTA" La petizione Non è il mio interesse L'Adusbef sfida Equitalia con l'iniziativa "Non è il mio interesse". Lo slogan richiama la campagna avversa all'aumento degli interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo. L'associazione che tutela i diritti dei consumatori ha lanciato una petizione contro la disposizione di Equitalia, definita "una vera e propria assurdità". Massimo Melpignano, vicepresidente Adusbef Puglia rincara la dose: "Considerata la gravissima situazione economica - precisa Melpignano - l'applicazione di un tasso di mora irragionevole è un tassa nascosta che affossa gli italiani in difficoltà". (g.p.) del 1973 che adegua automaticamente le sanzioni aggiuntive alla media dei tassi bancari attivi. Il pagamento delle imposte dovute può diventare una corsa ad ostacoli, sempre più difficile per il contribuente poco "allenato": l'accertamento del mancato pagamento causa l'avvio della procedura, il secondo passo è costituito dalla ricezione della cartella esattoriale. Lo sparo dello starter è rappresentato dalla notifica della cartella al cittadino: il contribuente ha 60 giorni di tempo per pagare il dovuto. Trascorso il tempo prestabilito senza il versamento dell importo, partono i meccanismi che fanno lievitare la somma: le procedure di riscossione coattiva ed i compensi aggiuntivi sono il contorno del piatto principale rappresentato dagli interessi di mora. La rincorsa del contribuente ritardatario giunge così alla fase più disperata ed affannosa: gli interessi, infatti, vengono calcolati dal giorno della notifica della cartella ed aumentano quotidianamente. Poco importa se il ritardo è causato dalle lente procedure di accertamento compiute dall'agenzia delle Entrate e da Equitalia, il costo della burocrazia a rallentatore ricadrà sulle tasche del cittadino. La procedura severa nasce con l'intento di scoraggiare l'evasione, ma rischia di trasformarsi nell'ennesima spada di Damocle sulla testa degli italiani alle prese con le strette della crisi. Per i contribuenti a corto di liquidità, infatti, lo scorrere del tempo può generare una crescita impetuosa dei debiti con il Fisco. Nonostante giunga in piena e soleggiata primavera, l'aumento degli interessi di mora certifica un vecchio adagio popolare: piove sempre sul bagnato.

12 12 13 aprile 2013 ECOMMERCE Piccole e medie imprese: vetrine virtuali crescono Molte sono le piccole e medie imprese che hanno fatto il salto aprendo una vetrina virtuale con l obiettivo di sfruttare le opportunità offerte dalla Rete e la maggiore confidenza che gli utenti stanno acquisendo nei confronti dell acquisto online. In questo scenario anche i pagamenti elettronici costituiscono sempre di più il perno per lo sviluppo dell ecommerce, soprattutto per via della minore abitudine dei consumatori italiani a utilizzare per gli acquisti online la moneta elettronica in tutte le sue forme. ( f. t. ) LA RICERCA ndati PRESENTATI AL NETCOMM E-PAYMENT 2013 Uno su due compra online: boom nell ultimo trimestre npoco meno del 48% dell utenza Internet ha fatto acquisti tra dicembre 2012 e febbraio Di questi, il 24% lo ha fatto più di 5 volte. Numero che aumentano esponenzialmente rispetto solo a qualche mese prima nfabio TRAVERSA Tra dicembre 2012 e febbraio ,8 milioni di italiani hanno fatto acquisti online, ovvero il 47,7% dell utenza Internet (era il 35,8% a febbraio 2012); di questi, il 24% dichiara di aver comprato più di 5 volte nel trimestre. Complessivamente si sono avuti 47,6 milioni di atti d acquisto sulla Rete ed è aumentata del 165% l incidenza degli acquisti da smartphone e tablet, che nel 2012 hanno rappresentato il 10% del totale delle transazioni online. Sono alcuni dati emersi durante l evento Netcomm e-payment 2013 che si è tenuto a Milano, in cui sono stati diffusi i risultati di una ricerca realizzata da Human Highway sui comportamenti degli acquirenti online. La distribuzione del sistema di pagamento utilizzato in occasione dell ultimo acquisto su Internet da parte degli acquirenti online degli ultimi tre mesi vede al primo posto l utilizzo di PayPal per il 36,6% dei casi, seguito dall uso della carta prepagata per il 24,4%, quindi dalla carta di credito per il 19,2%, il bonifico per il 3,7%. Ma il vero dato che sorprende è che, a febbraio 2013, oltre il 10% degli acquisti online risulta generato attraverso un dispositivo mobile: in meno di un caso su due si tratta di un tablet e prevale l acquisto da smartphone. La maggioranza(poco meno del 90%) delle transazioni online è prodotta attraverso un pc tradizionale. Solo un anno fa, febbraio 2012, il 4% degli acquisti online era generato attraverso un dispositivo mobile: in due casi su tre era un tablet(solo nell 1,3% dei casi è stato utilizzato uno smartphone). La stragrande maggioranza (96% delle transazioni online) era, quindi, gestita con un pc tradizionale. In sintesi vuol dire che in un anno il numero di transazioni negli acquisti online da dispositivi mobile, smartphone e tablet, è cresciuta a tripla cifra, mettendo a segno un +165%. Anche il grado di conoscenza della tecnologia Nfc (Near field communication) su telefonini e tablet è stata indagata nella rilevazione. Come è noto, si tratta di una tecnologia che serve per effettuare i pagamenti di prossimità, facendo passare il telefonino a pochi centimetri di distanza dalla strumentazione abilitata: ideale, ad esempio, per pagare il biglietto della metro o dell autobus, ma non solo. Alla domanda se il proprio telefonino fosse abilitato o meno alla comunicazione via Nfc, più della metà dei rispondenti, circa il 50,4%, non possiede o non pensa di possedere un cellulare abilitato della comunicazione via NFC; il 12,8% non è sicuro ma crede di avere un telefono con comunicazione NFC e solo il 9,5% ha un cellulare abilitato a questo tipo di tecnologia. Il restante 27,3% non capisce neppure la domanda, quindi probabilmente non conosce nemmeno cosa sia il sistema NFC. 600 MILIONI DI EBUYER Forte crescita in Cina: Made in Italy tra i desideri Secondo una ricerca condotta da Exane Bnp Paribas la Cina gode di una crescita esponenziale del commercio elettronico accompagnato da un potere d acquisto anch esso in forte espansione. Si è passati dal 5% di penetrazione di internet tra la popolazione nel 2002 al 42% del 2012 con stime che parlano di 46% per quest anno pari a 600 milioni di persone e in continua crescita. Il Paese è disposto a mettere mano al portafoglio per acquistare prodotti di lusso che spesso fanno rima con Made in Italy. ( f. t. ) NETCOMM nparla ROBERTO LISCIA Nuove forme di pagamento ora aiutano I pagamenti elettronici hanno sempre rappresentato un elemento chiave per lo sviluppo dell ecommerce nel nostro Paese, soprattutto per via della minore abitudine dei consumatori italiani ad utilizzare per gli acquisti online la moneta elettronica in tutte le sue forme": lo dichiara Roberto Liscia, presidente di Netcomm, Consorzio del Commercio elettronico italiano. "Ma oggi - aggiunge - stiamo assistendo a un forte processo di innovazione nel settore. Nuove forme di pagamento si sono affacciate su un mercato sempre più ampio, popolato ormai da 14 milioni di individui, che hanno effettuato acquisti nell ultimo trimestre. Peraltro, assistiamo anche ad una forte evoluzione tecnologica nei device, al punto che smartphone e tablet sono diventati essi stessi strumenti di pagamento. E i consumatori stanno dimostrando fiducia in questo genere di dispositivi, anche per effettuare i propri acquisti, al punto che in un solo anno segnano un incremento del +165% delle transazioni ecommerce". "Anche le recenti norme - conclude - volte a limitare l uso del contante, congiuntamente all'accettazione degli strumenti di pagamento digitali da parte delle amministrazioni e dei servizi pubblici, inducono a favorire sia la concorrenza fra gli operatori, sia la sicurezza e la trasparenza nelle transazioni a tutto vantaggio degli utenti". Netcomm, costituito l 8 settembre 2005, promuove le iniziative che possono contribuire alla conoscenza del commercio elettronico, stimola la collaborazione delle imprese e degli imprenditori del settore, definisce standard di qualità dei servizi offerti dagli operatori e-commerce, opera presso i media per una corretta comunicazione. ( f. t. )

13 13 aprile 2013 Anche gli smartphone strumenti di pagamento Si va verso un uso più limitato del contante Oggi stiamo assistendo a un forte processo d innovazione del settore. Nuove forme di pagamento si sono affacciate sul mercato, gli smartphone sono diventati essi stessi strumenti di pagamento e i consumatori stanno dimostrando fiducia in queste evoluzioni. Il Governo, inoltre, col Decreto Crescita ha fissato norme che limiteranno sempre di più l uso del contante, imponendo l accettazione degli strumenti di pagamento digitali da parte delle amministrazioni e dei servizi pubblici. ( f. t. ) TIPOLOGIE nnel 65% DEI CASI SI COMPRA UN PRODOTTO GIÀ VISTO 13 ECOMMERCE Te c n o l o g i e vestiti, libri i prodotti più cercati Osservando la tipologia dei beni oggetto dell u l- timo e-shopping, sono i libri ad attestarsi in vetta all ideale classifica (14,8%), seguiti dai capi di abbigliamento (13,9%), computer o periferiche per pc (11,3%), biglietti di viaggio (9,9%), soggiorni (5,4%), musica/dvd (4,8%), telefonino/smartphone (4,2%), cosmetici (4%), a chiudere gli elettrodomestici con l 1,5%. In quasi quattro casi su cinque l acquisto online è "premeditato", ovvero l acquirente ha già maturato la decisione di effettuarlo su Internet, nonostante sia spesso disponibile l alternativa del canale tradizionale. Nel 65% dei casi l acquisto online si indirizza a un prodotto già identificato in modo preciso dall acquirente. Una quota significativa di decisioni di acquisto (un terzo circa) richiede, invece, un certo percorso di informazione e orientamento. La soddisfazione nell esperienza di acquisto online in una scala da 1 (pessima) a 10 (ottima) si attesta ad un voto medio di 8,34. L indicatore di propensione ad effettuare un acquisto online fra chi non ha mai comprato sulla rete nel mese di febbraio 2013 è pari al 9,0%. Ovvero, si tratta di persone che non hanno mai usato l online per fare shopping, ma che si dichiarano propensi cambiare idea nei prossimi tre mesi. Sono gli hot prospects dell ecommerce, e nel complesso dell utenza Internet italiana sono circa il 3%, cioè 950mila individui. ( f. t.) Affari per 833 miliardi Un giro d'affari mondiale di 833 miliardi di euro, di cui un terzo (300 miliardi) generato soltanto in Europa. Sono i numeri che nell'ultimo anno ha macinato l'ecommerce, e che, secondo il presidente di Assinform Paolo Angelucci, ha visto l'italia recuperare terreno e allinearsi al trend: +23% l'aumento delle transazioni nel 2012 rispetto al ( f. t. ) CARTASÌ / IL GIRO D AFFARI IN ITALIA NEL 2013 SAREBBE DI 76,3 MILIARDI DI EURO Carta di credito, ma anche tante prepagate Secondo l Osservatorio Acquisti CartaSì il giro d affari del commercio elettronico in Italia nel 2013 è pari a 76,3 miliardi di euro (+3,1%) e il modo più comune per lo shopping digitale è quello della carta di credito. Tuttavia rispetto allo scorso anno spicca un aumento, seppur minimo, dell impiego di prepagate e carte di debito. Le giornate preferite per gli acquisti in Rete sono lunedì e martedì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Nel weekend, nella maggior parte dei casi, il computer rimane spento e la carta di credito ben custodita nel portafogli. In linea generale, infine, è soprattutto nel Nord Italia che il commercio elettronico è più vivace con una differenza ancora molto evidente rispetto al Centro e al Sud Italia. ( f. t. )

14 14 13 aprile 2013

15 13 aprile Azioni a cura di Innovia Advisors PROVINCIA DI BARI /È STATO EMANATO L AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI REGIONALI Sport: programma triennale per gli impianti La Provincia di Bari ha emanato l avviso pubblico per l assegnazione dei contributi regionali per la realizzazione del "Programma regionale triennale per l'impiantistica e gli spazi destinati alle attività motorio-sportive anni Finanziamento 2012". Le risorse - collegate al fondo istituito dalla Legge regionale "Norme per lo sviluppo dello sport per tutti - trasferite alla Provincia di Bari ammontano a oltre 263mila euro. La Misura è finalizzata al recupero funzionale, messa a norma, adeguamento e manutenzione straordinaria di impianti sportivi esistenti, completamento, ampliamento e diversificazione di impianti sportivi esistenti con particolare riferimento all a d e- guamento alle normative di sicurezza, alle norme-igienico sanitarie e a quelle per l eliminazione delle barriere architettoniche, nonché alle norme CONI per la funzionalità degli impianti sportivi. Obiettivo è quello di migliorare ed ampliare la possibilità di utilizzo degli impianti esistenti e favorire la loro gestibilità sotto il profilo tecnico-funzionale ed economico anche mediante la realizzazione di nuove aree di gioco ovvero di nuovi spazi e servizi di supporto. Possono accedere alle agevolazioni (art. 8 Legge n. 33/2006) i seguenti soggetti: a. Enti locali; b. Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, federazioni sportive nazionali, discipline associate e associazioni benemerite a carattere nazionale e presenti a livello regionale; c. Società e associazioni sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate, alle associazioni benemerite e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e costituite con atto pubblico, scrittura privata autenticata e registrata; d. Associazioni di volontariato iscritte all albo regionale; e. Enti ecclesiastici; f. Enti morali con finalità educative, ricreative e sportive senza fini di lucro. Le attività finanziabili sono quelle riguardanti: Il miglioramento della fruibilità e accessibilità degli impianti sportive anche attraverso l a b- battimento delle barrire architettoniche (Legge 13/1989 e DM 236/1989); L adeguamento degli impianti sportivi alle attuali norme di sicurezza ed igienico-sanitarie, nonché alle norme di sicurezza ed igienico-sanitarie e alle norme CONI; La manutenzione straordinaria degli impianti sportivi di proprietà degli Enti pubblici; Il miglioramento degli impianti sportivi dal punto di vista della sostenibiltià ambientale e riduzione di costi energetici, idrici e utilizzo di energie alternative; La trasformazione di spazi sportivi in spazi plurifunzionali o con l inserimento di nuovi servizi di supporto; la riqualificazione urbana di impianti sportivi abbandonati. Le proposte saranno valutate da un apposita Commissione Giudicatrice secondo i seguenti criteri: Valutazione tecnico-economica e finanziaria (da 0 a 20 punti); Innovatività e sostenibilità (da 0 a 40 punti); Impatto sul territorio (da 0 a 40 punti). Saranno prese in considerazione i progetti che avranno ottenuto un punteggio complessivo non inferiore a punti 50/100. I contributi sono concessi nella forma di contributo in conto capitale. La soglia minima di accesso è di euro ,00 (non verranno considerati ammissibili interventi che prevedano un costo inferiore a tale soglia) e la quota massima è di euro ,00. Non sono ammessi interventi realizzati prima della data di presentazione dell istanza e ogni soggetto beneficiario non può usufruire di più di un contributo per lo stesso anno finanziario. Le domande dovranno essere presentata a mano o con raccomandata A/R o con corriere autorizzato entro il 14 maggio 2013 alla Provincia di Bari Servizio Beni e Attività Culturali, Biblioteca, Orchestra, Sport e Turismo Via Dalmazia n Bari. il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

16 16 13 aprile 2013 News da Territorio e Imprese Fondazione Cassa di Risparmio bandi 2013 per giovani laureati Sono già consultabili sul sito della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia i bandi 2013 rivolti a 20 giovani laureati pugliesi, tra i più meritevoli, per un importo massimo di 35mila euro per ogni singola proposta, che potranno così accedere al dottorato di ricerca della durata di un anno. Si tratta quindi di 700mila euro messi a disposizione che imprimono un vero e proprio cambio di strategia della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia, in favore, quest'anno, dei più giovani. Le proposte devono pervenire entro il 10 maggio La Fondazione, intanto, non perde di vista gli obiettivi che persegue da venti anni per arte, attività e beni culturali e salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa : le risorse diponibili sono di 750mila euro destinate al cofinanziamento di idee progettuali su restauro artistico, pittorico e ricerche archeologiche. Quattrocentomila euro, invece, sono stanziati per eventi musicali e artistici. Anche il sociale, in particolare, anziani e famiglie con disabili potrà accedere ai fondi ( un milione circa di euro). VODAFONE: copertura 4G 21 città in quattro giorni Vodafone Italia lancia il 4G in altre 13 città: ora la connettività di quarta generazione sarà disponibile per i clienti di Bergamo, Bologna, Cagliari, Catania, Ivrea, Livorno, Modena, Pisa, Reggio Calabria, Taranto, Trento, Verona e Venezia: il totale delle città coperte dal 4G sale così a quota 21. Vodafone Italia, che nel 2011 ha acquistato le frequenze 4G con un investimento di circa 1,3 miliardi di euro, è partita con la copertura 4G di Roma e Milano il 30 ottobre 2012, ed entro dicembre 2012 ha proseguito l'attività con la copertura di Bari, Genova, Napoli, Padova, Palermo e Torino. Con RYLA i futuri leader di Puglia e Basilicata In contemporanea con Londra, Parigi e San Francisco, è arrivato a Bari il RYLA (Rotary Youth Leadership Awards) 2013, il progetto portato avanti su scala mondiale dal Rotary International per "sviluppare nei giovani le attitudini alla leadership e il senso di responsabilità civica"._sono 45 i cervelli pugliesi e lucani tra 18 e 30 anni che in questi giorni (dal 9 al 13 aprile), grazie a speciali borse di studio messe a disposizione dai vari Club delle due regioni, hanno partecipato ad incontri, confronti e stages per rafforzare la loro predisposizione alla leadership, migliorare conoscenze e qualità, costruire meglio il loro ruolo professionale e sociale, nella scuola di leadership organizzata dal Rotary International distretto 2120 Puglia e Basilicata nel CIHEAM-Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Selezionati da tutti i principali centri della Puglia e della Basilicata per il loro "bagaglio culturale superiore alla media" i partecipanti sono laureati in medicina, scienze della comunicazione, marketing, farmacia, scienze e tecnologie dei materiali o ancora studenti universitari. Salone del Mobile a Milano 22 aziende pugliesi Spazio alle eccellenze del sistema casa pugliese nella prestigiosa vetrina del Salone Internazionale del mobile 2013, in corso a Milano da 9 aprile e fino a domani. La Regione Puglia porta i migliori prodotti made in Puglia con una mostra-immagine intitolata "habitapulia: Futuro e Innovazione del Fare in Puglia", realizzata alla Triennale di Milano. Ventidue le aziende pugliesi presenti con una tipologia di prodotti che spazia da cucine a divani, poltrone, librerie, tavoli, lampade d'arredo, vasellame e ceramiche artistiche, arredo bagno e altri complementi di arredo anche in pietra. "MediStone Expo" a Bari dal 15 al 18 aggio 2013 Si svolgerà a Bari, nella Fiera del Levante, dal 15 al 18 maggio 2013, la prima edizione della fiera biennale dedicata al settore lapideo "MediStone Expo". MediStone Expo è una nuova fiera sul territorio italiano specializzata nel settore tecno-lapideo organizzata da Carrara Fiere, con la collaborazione della società pugliese EffeEvents. I principali settori merceologici rappresentati nell'ambito della manifestazione espositiva MediStone Expo sono: marmi, graniti, travertini e pietre sia grezzi che lavorati, ma anche macchine e impianti di estrazione, trasformazione e finitura, oggettistica, scultura, arte funeraria, macchine per movimentazione e trasporto, enti e media. In occasione dell'evento la Regione Puglia presenterà in particolare un progetto espositivo dedicato alle applicazioni delle pietre pugliesi all'arredo urbano, in un'ottica di produzione e costruzione sostenibile, in collabroazione con Opuntia Lab - l'associazione che si avvale della collaborazione di architetti e designer per la valorizzazione del settore lapideo, uno dei progetti vincitori dell'iniziativa Principi Attivi 2010 promossa dalla stessa Regione Puglia. Accordo stabilimento Miroglio in salvo 105 posti di lavoro È stato sottoscritto l'accordo quadro con l'azienda friulana QBell per la riconversione dello stabilimento Miroglio che si trova a Ginosa, in provincia di Taranto. L'accordo prevede: 105 assunzioni entro il prossimo novembre, di cui 70 entro luglio e 35 entro la scadenza ultima di novembre Gli altri 85 lavoratori (complessivamente i lavoratori sono 190) entreranno nella mobilità con l'impegno dell'azienda subentrante, la QBell, a considerare loro per l'implementazione della occupazione che potrà seguire ad ulteriori investimenti e ulteriori commesse attese. il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

17 13 aprile 2013 di Vito RAIMONDO diciamolatutta 17 PAROLE & PERSONE nla DENUNCIA DEI RADICALI I furbetti di via Capruzzi seduti su due poltrone L'exploit del vino ripropone l'idea di un evento a Bari sull'agroalimentare A leggere i dati di Mediobanca sul trend del settore vitivinicolo, viene una rabbia indicibile a chi, come noi, dagli anni '80 dalle pagine (tantissime) de La Gazzetta del Mezzogiorno, sotto l'egida di Giuseppe Giacovazzo e Giuseppe Gorjux e, poi, su La Gazzetta dell'economia, ha prodotto intere paginate con appelli, suggerimenti, proclami di esperti verso i produttori e le istituzioni affinché la Puglia - attraverso la sua grande (ex) Fiera del Levante - divenisse un polo di attrazione dei prodotti agroalimentari del Sud (non solo del vino, ovviamente) verso i mercati nordeuropei, americani e asiatici. Ora, su scopre che l'export italiano del vino è cresciuto del 7%, i ricavi del 20%, l'occupazione del 2,5%, gli investimenti tecnici del 10%, addirittura la pubblicità del 6,5%. Questo messaggio lo indirizziamo agli azionisti della Fiera e, per conoscenza, al presidente Viesti e al dg Volpicella. Sono in tempo a lanciare un'evento del genere. E, fatte le cose bene-bene, non avrà certamente le caratteristiche di una start-up. Ci sono sconosciuti i meccanismi che regolano le carriere dei magistrati, ma restiamo basiti nell'apprendere che il Procuratore Generale di Bari, Antonio Laudati, rinviato a giudizio per favoreggiamento e abuso d'ufficio in relazione alla vicenda-tarantini (e relative escort), mentre chiedeva al Csm il trasferimento abbia ventilato l'ambizione di occupare un posto alla Procura Generale della Cassazione o alla Corte d'appello di Roma, ma anche (e qui il Csm lo ha però bloccato) alla Direzione nazionale antimafia dove, addirittura, si troverebbe a concorrere con Cataldo Motta, pg di Lecce che, tra l'altro, è quello che lo ha rinviato a giudizio. Ci spiace molto per la vicenda in cui è incappato Laudati (da Il livore di Grillo contro Bersani e i sospetti dell'opa sul Pd Beppe Grillo sarà pure (ancora) un comico strabiliante, ma è anche vero che sta trascinando il Paese in una tragedia. Continua a giocare (ridendo e gridando a più non posso). Si diverte tantissimo. Leggete qualcosa del suo dire: Il M5S ha chiesto un incarico di governo e sta ancora aspettando. A chi l'ha chiesto? A Napolitano? Non se ne ha notizia!. Poi: Il Parlamento può eliminare il Porcellum e avviare le riforme di cui i partiti si riempiono la bocca, come la legge sul conflitto d'interessi e la Laudati va via Ma chiede scambio di poltrona. E non sta bene! noi sempre tenuto in grande considerazione) ma gli chiediamo: non è il caso, Procuratore, che prima di avanzare pretese (sacrosante, per carità) si liberi dei sospetti che gravano su di lei? Il suo atteggiamento potrebbe essere scambiato con quelli (beceri) dei vecchi politici che per togliersi di mezzo chiedevano qualcosa in cambio. Ed è un peccato che ciò avvenga nei confronti una persona dello stile del dott. Laudati. No? nil leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo legge anticorruzione. Quindi, una nuova legge elettorale e la cancellazione dell'irap. Tutto giusto. Ma allora, ordini ai suoi proseliti di presentare una serie di Ddl. E, poi, faccia tutti i casini che minaccia e sa fare (bene). E faccia pure presto. Per quanto riguarda Bersani non nil procuratore Antonio Laudati è meglio di Monti, si dice in giro che lui (Grillo) da quando non gli fu consentito di partecipare alle Pri - marie, ha lanciato un Opa sul Pd! Sennò non si spiegherebbe tanto livore contro il segretario Pd che supera quello contro Berlusconi. Che è tutto dire! Regione Puglia la scandalosa presenza in aula di 11 parlamentari! nla sede del Consiglio Regionale Un verso e proprio colpo basso da parte dei Radicali nei confronti dei dieci consiglieri (più il presidente della Giunta Vendola) che - ad oltre un mese dalle elezioni politiche - eletti in Parlamento o al Senato, non si sono dimessi dalla carica ricorperta alla Regione Puglia. Una stoccata è partita anche nei confronti del Pdl che, addirittura, tempo, addietro, aveva occupato l'aula del Consiglio per costringere Vendola a scegliere se rimanere in Puglia (cioé alla Regione) o se andare a Roma (per fare il parlamentare a tempo pieno). Mentre i suoi sei deputati sono ancora lì, ben seduti sugli scranni di via Capruzzi a fare i comodi propri. Ma lo sanno quegli undici (Palese, Cassano, Curaro, Marti, Chiarelli, Tarquinio Decaro, Pelillo, Stafàno, Natarelli e Vendola) che stano agendo nell'illegalità (art. 122 della Costituzione)? Sia sì sia no, arrossiscano. E' il minimo che possano fare, prima di scrivere le lettere di dimissioni. Non vi offendo, perchè non vi ho insultato, ma vi ho descritto Indro Montanelli il tuo settimanale economico di fiducia su carta e i ad scarica l applicazione gratuita da itunes Quorum Italia

18 SANITÀ 18 L'Anaao Assomed pronta a disdettare il contratto La conferenza Anaao Assomed intende disdettare dice il presidente Troise ( Dirigenza Medica ) il contratto di lavoro vigente. Il ventilato blocco dei contratti aggraverebbe le condizioni economiche dei medici che, in 3 anni di fermo, ha perso, in potere di acquisto, euro pro capite. Le Regioni tagliano servizi sanitari e sociali e specie al Sud non garantisce i LEA. Cresce l insoddisfazione dei cittadini e, per i medici, problemi per ruolo e responsabilità professionali, crescita del contenzioso medico-legale, precariato. 13 aprile 2013 IMMUNODEFICIENZE nmigliorare L'INTESA CON I FORNITORI PRIORITÀ DEL SISTEMA SANITARIO Farmaci si può risparmiare Migliorare la spesa senza intaccare l'efficacia nnicola SIMONETTI Spending review e farmaci. Si può risparmiare anche con nuove formulazioni degli stessi principi e con comparabile efficacia. Il rapporto costi/benefici è diventato un importante criterio di scelta delle terapie da parte dei fornitori e degli acquirenti di prodotti sanitari. La Commissione Europea, per esempio, ha espresso parere positivo dice Ludwig Hantson, presidente di Baxter BioScience - per la nuova soluzione a somministrazione sottocutanea a base di immunoglobuline umane normali (al 10%) e ialuronidasi (enzima), indicata per la terapia sostitutiva di forme primarie e secondarie di immunodeficienze nell adulto. Possibile, così, eseguire il trattamento direttamente a casa, con un unica somministrazione sottocute una volta ogni 3-4 settimane, abbassando potenzialmente anche il rischio di reazioni avverse e, quindi, dei costi aggiunti relativi, se comparato alla somministrazione endovenosa la quale viene eseguita in ospedale e comporta costi di ricovero. L auto-terapia domiciliare riduce i costi totali del 50% e le spese sostenute dai pazienti dell 85%. Una ricerca svedese quantifica un risparmio di dollari per paziente (prezzi del 1993). In Germania, rilevata riduzione dei costi dell assicurazione sanitaria garantita. Diagnosi e trattamento efficaci e, ora più pratici, determinano un aumento della qualità di vita e riducono le spese sostenute dai servizi sanitari del 73%. Le immunodeficienze sono un insieme di 200 forme differenti, che, al tasso corrente di scoperta, si valuta che supereranno le 300 entro pochi anni. Queste malattie colpiscono 1,5 milioni ( con forma severa) di europei. Nelle forme primarie (ereditarie, 175 patologie che interessano oltre 6 mln di persone nel mondo) il sistema immunitario perde tutta o parte di funzionalità ed il paziente contrae più frequentemente infezioni e impiega più tempo per guarire da queste. Le immunodeficienze secondarie sono causate da tumori maligni, e in particolare del sistema ematopoietico e linforeticolare, malattie metaboliche e/o malnutrizione, ustioni o infezioni gravi. La terapia sostitutiva con immunoglobuline è utilizzata nel trattamento di molte forme in aggiunta al trattamento per la patologia primaria. La ricerca europea su tali malattie, prima nel Mondo, ha sviluppato tecnologie (es. strumenti di screening, terapia genica) e migliorato la comprensione di genetica ed immunologia. In Italia, costituita una rete efficace. Sono stati destinati assegni biennali di $ l anno ai progetti di ricerca in Usa mentre notevoli aiuti sono venuti da campagne Tv. Le analisi degli effetti delle terapie nuove e di quelle esistenti, sia in termini di benefici che di costi, sono cruciali per le decisioni circa la ripartizione delle risorse. Gli studi di valutazione economica si sono trasformati in una fonte importante di informazioni per aiutare l operato di fornitori e acquirenti di prodotti sanitari. Trattare le immunodeficienze primitive é costoso, ma il costo del loro mancato trattamento è almeno tre volte più alto. UNA SPIA PER MOLTE PATOLOGIE Calcolosi renale mai sottovalutare Calcolosi renale, patologia che colpisce il 10% della popolazione, causa ricoveri, con spesa, per il SSN, di 150 mln euro. Non curata e complicata può portare a dialisi (120 mln euro). Ulteriori complicazioni e relative spese dalla correlazione tra calcolosi e patologie cardiovascolari, segnalata nel congresso Menarini N e p h r o l i- thiasis: a systemic disorder. La comparsa di un calcolo urinario può rappresentare la spia di un futuro evento cardiovascolare: ictus o infarto Dimostrati rapporti anche con ipertensione, dislipidemie, gotta (alla base, abitudini alimentari scorrette) e col metabolismo osseo. Comunque un disordine che va indagato. La possibilità di avere una calcolosi nella vita riguarda il per cento della popolazione italiana. Una percentuale probabilmente in aumento, complice l i n- nalzamento della temperatura terrestre (perdite maggiori di liquidi da parte dell organismo). Le stagioni calde sono il periodo dell anno a maggior rischio di calcoli al rene che colpiscono sempre di più soggetti giovani e di sesso femminile, soprattutto a causa delle scorrette abitudini alimentari, che privilegiano cibi conservati, ricchi di sale, proteine animali, poca frutta e verdura. SUI DISPOSITIVI Diabete chiesta revisione Più garanzie in Europa, prima e dopo commercializzazione di dispositivi medici. Società Italiana ed Europea di diabetologia chiedono revisione del sistema di autorizzazione ad evitare danni pure alle persone con diabete che usano microinfusori di insulina (costo: euro; gestione euro/anno: 3 volte più di terapia multi-iniettiva; ma possibile rimborsabilità totale; auspicata riduzione prezzi). Rivedere la procedura di attribuzione del marchio CE ed eseguire più attento monitoraggio post-marketing dei device.

19 13 aprile 2013 Il groviglio di comignoli dal fascino orientale A Ostuni per l'antico Rione Terra con stradine e fughe di scalette, tetti, balconcini. E comignoli in un susseguirsi di terrazzamenti, di pareti, di squarci panoramici, di lampioni, di linee bruscamente interrotte, di tetti in un groviglio di comignoli in pietra bianca e nera, il tutto in una stratificazione apparentemente disordinata e che invece è il frutto di sovrapposizioni culturali dal periodo dei messapi sino a quello degli aragonesi. Un guazzabuglio da fascino orientale. 19 ITINER ARI PAT R I M O N I O npanorama UNICO Ecco Ostuni percorso della magia nvittorio STAGNANI e compatto sotto il sole, fiabesco al tramonto, Abbacinante quando le luci accese nei vicoli e nascoste dietro lo schermo delle case frantumano l'unità dell'abitato con mille riverberi discreti scriveva Pina Belli D'Elia in I t i n e- rari per la Puglia (Guide dell'espresso 1980). E su tanto bianco, ecco la guarnizione color ocra della Cattedrale del Quattrocento. Già nella preistoria la zona dove è ora Ostuni fu abitata dall'uomo e tante sono i reperti raccolti del Neolitico sino all'età dei metalli. Tante le campagne di scavo condotte in particolare dal professor Donato Coppola che è stato anche il protagonista della scoperta dei resti fossili di mamma Delia di oltre mila anni ed è l'unico fossile di donna con un feto. Fu rinvenuta nella grotta di Santa Maria di Agnano, dall'estate scorsa Parco Archeologico visitabile con le guide. Buona ristorazione nella maggior parte dei tanti ristoranti e delle trattorie specie se sceglierete quelli del Rione Terra di Ostuni, di Ceglie Messapica, paese ormai famoso per la buona cucina. I piatti sono a base di grano e ceci, di purè di fave e cicorielle selvatiche, di orecchiette con pomodoro e cacio ricotta, di pasta e fagioli, di ortaggi arrostiti, di coniglio al forno e poi trippa in brodo, caciocavallo alla brace, timballo di uova e verdure, torta di ricotta. Buoni i vini, né potrebbe essere diversamente perché dove c'è olio buono... TESTIMONIANZE /UN'AMMIRAZIONE CHE AFFONDA LE RADICI NEL '500 La "città bianca" accarezzata dai venti L. Alberti, curioso viaggiatore del 500 così scrisse in una sua cronaca: Pa r t e n d o da Brindisi e camminando fra terra 24 miglia di paese, si vede tutti pien di selve, e di cespugli, e poi la città di Ostuno, ben piena di popolo nel territorio di essa veggonsi selve d olivi, e di mandorle, e di belle vigne, e ombrose selve per la caccia degli animali selvaggi. Ostuni, detta città bianca oppure città presepe per la conformazione e il biancore delle case costituenti il nucleo antico, è un autentico ed inimitabile esempio di architettura mediterranea. erranea. La città comprende un nucleo storico (rione Terra), dalla struttura urbanistica LA VISITA /QUALCHE CONSIGLIO PER SCOPRIRE I SUOI SEGRETI Frantoi di epoca romana Da visitare i frantoi alcuni dei quali, anche d'epoca romana (secondo Franco dell'aquila assai simili a quella di stesso periodo rinvenuti in Africa Settentrionale) e medievale, sono ipogei cioè realizzati scavando nel banco tufaceo delle cavità dove poi erano disposte le macine, le presse in legno, le sentine, le vasche, le tramogge, i tini, i fiscoli di giunco, insomma tutti gli strumenti per la molitura delle olive e per la nun antico frantoio circolare, sviluppatosi intorno alla Cattedrale e tuttora circondato dai bastioni aragonesi del sec. XV, e i nuovi quartieri residenziali, sorti soprattutto lungo le pendici del terrazzo Murgia Protagonisti del paesaggio ostunese gli olivi molti dei quali secolari... Ha scritto della pianta il poeta Lino Angiuli: Affascina soprattutto, di lui, il mettersi a tu per tu con la rosa dei venti che lo sfotte in tutti i modi, strappandogli un gesto di dolore e rivoltandogli la chioma. La capacità di arrampicarsi sui chianconi, di tirare a campare con tanto di terra e una creta d'acqua appena... preparazione dell'olio. Vi sono anche focolari, cucine e dormitori. Alcuni trappeti sono stati recuperati e sono così ben conservati da essere veri e propri musei dell'olio e dell'olivo. Tra le mirabilie per i curiosi viaggiatori il trappeto ipogeo Locopa - gliaro, del professor Cosimo Putignano, nel territorio di Ostuni. Un gioiello del periodo medievale, interamente ristrutturato senza sconvolgere l'architettura originale. LA DELIZIA /PANE ABBRUSTOLITO SULLA BRACE E QUALCHE GOCCIO D'OLIO La bruschetta? Nasce da queste parti Pare che la tanto ghiotta bruschetta sia stata inventata dai frantoiani che per provare l'olio nuovo pranzavano con fette di pane abbrustolito sulla brace e sul quale facevano cadere l'olio. Qualche goccia, solo qualche goccia che il padrone stava lì a controllare. E bello addentrarsi nel lungo e irregolare rettangolo di roccia che ospita il trappeto dove la fatica del lavoro è così ben ricordata nella poesia Li sande di Domenico Calucci : Ma ite a llu trappite chisse giurne/ lu poste veramente da fatia;/ddà iune rete all'ande/se fachene le turne/quaranta trappetare, notte e dia. (Ma è nel frantoio, in questi giorni, il posto del lavoro più importante; lì uno dietro l'altro, si fanno il turno quaranta frantoiani, notte e giorno). nuna bruschetta, che... spettacolo

20 20 13 aprile 2013

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Versione 2.0. PROGETTO ESECUTIVO Giugno 2011

Versione 2.0. PROGETTO ESECUTIVO Giugno 2011 Versione 2.0 PROGETTO ESECUTIVO Giugno 2011 Qualsiasi ipotesi di crescita e di sviluppo non può prescindere dal considerare il valore del capitale umano. Ormai ogni ricerca in merito, sottolinea che la

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

SLF, un partner unico per le tue soluzioni di finanziamento. Leasing, noleggio, finanziamenti, consulenza.

SLF, un partner unico per le tue soluzioni di finanziamento. Leasing, noleggio, finanziamenti, consulenza. SLF, un partner unico per le tue soluzioni di finanziamento. Leasing, noleggio, finanziamenti, consulenza. SLF, per i tuoi progetti, le migliori soluzioni. Il gruppo SLF nasce alla fine degli anni Novanta,

Dettagli

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it Commercio in Rete tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia 1 Giuseppe Castiglia Titolare della Upgrade Electronic Service (www.serviceupgrade.net ) (servizi e hardware in tutta Italia grazie all

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro)

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro) TASSE RECORD: PER LE MICRO-IMPRESE PRESSIONE FISCALE FINO AL 63% Per le aziende con meno di 10 addetti, nel le tasse sono aumentate: colpito il 95% del totale delle imprese ===============================================================

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

SmartPay. Making the complex simple

SmartPay. Making the complex simple SmartPay Making the complex simple 2 Le sfide sono all ordine del giorno per un impresa che vuole raggiungere il successo. Per ampliare i propri affari bisogna affrontare scelte impegnative, per questo

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene.

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene. EDIZIONE osservatorio UBI Banca su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Gennaio 2012 con il contributo scientifico di Fare banca

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report I DATI DELLA BANCA D ITALIA CONFERMANO LA SITUAZIONE DI CRITICITA PER IL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI. ANCE SALERNO: EDILIZIA, CREDITO SEMPRE DIFFICILE Le sofferenze sui crediti totali

Dettagli

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Diamogli Credito Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) e l

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Secondo recenti indagini i conti correnti italiani sono tra i più cari d Europa, con costi di gestione

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA. Ricerca a cura di Confcommercio Format

ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA. Ricerca a cura di Confcommercio Format ROADSHOW PMI CREDITO E PMI. IMPRESE, CREDITO E CRISI DELL ECONOMIA Ricerca a cura di Confcommercio Format Milano 22 maggio 2009 Il 73,7% delle imprese avverte un peggioramento della situazione economica

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione A cura del Servizio Politiche Economiche e Finanziarie e del Pubblico Impiego PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione presso le Commissioni riunite VI (Finanze) e X (Attività produttive, commercio e turismo) della Camera dei Deputati: istruttoria legislativa sul disegno di legge C.

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014)

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) A cura dell Ente Nazionale per il Microcredito, Team di monitoraggio Il monitoraggio condotto dall Ente

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo I successi del 2009-2014 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

Le conciliazioni paritetiche Quarto rapporto annuale. CONSUMERS FORUM Roma 12 Aprile 2013

Le conciliazioni paritetiche Quarto rapporto annuale. CONSUMERS FORUM Roma 12 Aprile 2013 Le conciliazioni paritetiche Quarto rapporto annuale CONSUMERS FORUM Roma 12 Aprile 2013 Le quattro edizioni del rapporto Consumers Forum 2 marzo 2010 2 marzo 2011 1 marzo 2012 12 aprile 2013 Normativa

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A L economia del Veneto Venezia, 17 giugno 2014 Le imprese L'eredità della crisi Indice del PIL (2007=100) Nel Nord Est la riduzione cumulata del PIL è di 8 punti percentuali.

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Dimensioni ed effetti della spesa pubblica

Dimensioni ed effetti della spesa pubblica MODULO 2 - La spesa pubblica LE DIMENSIONI DELLA SPESA PUBBLICA L insieme dei mezzi monetari che lo Stato e gli altri enti pubblici erogano per il raggiungimento dei fini di pubblico interesse costituisce

Dettagli

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA Per le vendite al dettaglio complessive in Europa durante il periodo natalizio si prevede un aumento

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

L attività degli intermediari finanziari

L attività degli intermediari finanziari L economia del Friuli Venezia Giulia L attività degli intermediari finanziari Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Del Linguaggio, dell Interpretazione e della Traduzione Università di Trieste

Dettagli

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014

119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 119/2014 Settembre/9/2014 (*) Napoli 17 Settembre 2014 Equitalia, con il comunicato stampa del 26 agosto 2014, ha reso noto che la notifica

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 Nei mesi successivi al terremoto il Dipartimento di Protezione Civile, per gestire al meglio le offerte ricevute vis sms per il terremoto

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS

Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS Egr. On., come certamente saprà la legge di stabilità 2016, tra gli altri provvedimenti, ha previsto l obbligo di accettare

Dettagli

BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI

BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI RELAZIONE DEL PRESIDENTE ALBERTO SCANU (12 giugno 2008) Ancora una volta Confindustria ci da l'opportunità di presentare

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

«Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi

«Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi «Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi #1] Premessa, scenario #2] Missione: «Confidi 2.0» #3] Sintesi delle nuove attività Milano, Lunedi 5 ottobre 2015 Leonardo Marseglia - Fidicomet Milano 1 Premessa

Dettagli

Il territorio, l economia, le imprese

Il territorio, l economia, le imprese Il territorio, l economia, le imprese Il territorio e la popolazione La Puglia è suddivisa dal punto di vista amministrativo in cinque province e 258 comuni, distribuiti su un territorio di oltre 300.000

Dettagli

Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica

Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica Argomenti: Sala stampa Comunicati stampa Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica L'obbligo è un buon intendimento lasciato a metà, che sta solo generando confusione e nuovi

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo Le priorità per il 2014-2019 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

La forza. del network

La forza. del network La forza del network Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti. Charles Darwin 18 regioni operative 162 studi affiliati in 4 anni 350

Dettagli

Maranhão: Progetto d investimento immobiliare

Maranhão: Progetto d investimento immobiliare Maranhão: Progetto d investimento immobiliare Premessa E noto a tutti come il Brasile rappresenti una delle grandi economie emergenti, caratterizzate da tassi di crescita elevati e relativamente stabili

Dettagli

Problematiche, prospettive e interventi

Problematiche, prospettive e interventi Anche gli imprenditori stranieri soffrono la crisi Burocrazia, ritardo dei pagamenti e l accesso al credito i maggiori ostacoli all attività Più difficoltà per le imprese edili e nel Centro Italia La crisi

Dettagli

L innovazione tecnologica del Negozio del Futuro e il nuovo cliente. Paolo Virciglio

L innovazione tecnologica del Negozio del Futuro e il nuovo cliente. Paolo Virciglio L innovazione tecnologica del Negozio del Futuro e il nuovo cliente Paolo Virciglio Non penso mai al futuro, arriva così presto. Albert Einstein Studia il passato se vuoi prevedere il futuro. Confucio

Dettagli

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre Servizio Gateway Confidi Claudio Mauro Direttore Centrale RA Computer Roma, 29 Novembre 2013 RA Computer In cifre Più di 300

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 999 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI POLIDORI, VIGNALI Disposizioni per la razionalizzazione della gestione delle acque e istituzione

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

Le opportunità della politica di sviluppo rurale

Le opportunità della politica di sviluppo rurale Le opportunità della politica di sviluppo rurale Fonte Inea Forme innovative di integrazione in agricoltura per favorire l insediamento dei giovani nel settore primario ) La politica di sviluppo rurale

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

Rapporto dei presidenti

Rapporto dei presidenti Rapporto dei presidenti Nonostante le difficili condizioni quadro economiche, nel 2015 il Gruppo Migros ha ottenuto un fatturato pari a CHF 27.4 miliardi, con una crescita dello 0.1 %. Inoltre è riuscita

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

ESCLUSIVO Mmg hi tech, voglia di futuro con tablet e smartphone

ESCLUSIVO Mmg hi tech, voglia di futuro con tablet e smartphone 20 marzo 2013 ESCLUSIVO Mmg hi tech, voglia di futuro con tablet e smartphone http://www.sanita.ilsole24ore.com/art/lavoro-e-professione/2013-03-20/mmg_informatici- 183132.php#articoli La maggior parte

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

Riflessioni sulla e-leadership

Riflessioni sulla e-leadership PIANO NAZIONALE PER LA CULTURA, LA FORMAZIONE E LE COMPETENZE DIGITALI Riflessioni sulla e-leadership (a cura di Franco Patini e Clementina Marinoni) Nella sua più completa espressione l e-leader è una

Dettagli

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009

Indicazioni sul Fund Raising. 20 novembre 2009 . Indicazioni sul Fund Raising 20 novembre 2009 PREMESSA Questo breve documento è finalizzato a tracciare un quadro indicativo delle opportunità di finanziamento a disposizione delle odv, tenendo presente

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Come si evolve il mercato? Quale evoluzione per l Agente? Noi, valore in evoluzione

Come si evolve il mercato? Quale evoluzione per l Agente? Noi, valore in evoluzione Comesievolveilmercato?Qualeevoluzioneperl Agente? Noi,valoreinevoluzione Checosastaaccadendonelmercatoenelladistribuzioneassicurativaequalisono leprospettivefuturepergliintermediari InterventodelDott.AngeloScarionialconvegnoAgentiFonSai

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO (ricerca di mercato condotta da GPF e ISPO) 15 dicembre 2005 Mezzogiorno d Italia 2004 1/18 SCOPO DELL INDAGINE Analizzare presso la Business Community

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

CNA PUGLIA COMUNICATO STAMPA. Comune che vai, fisco che trovi. Osservatorio CNA sulla tassazione delle piccole imprese

CNA PUGLIA COMUNICATO STAMPA. Comune che vai, fisco che trovi. Osservatorio CNA sulla tassazione delle piccole imprese CNA PUGLIA COMUNICATO STAMPA Comune che vai, fisco che trovi. Osservatorio CNA sulla tassazione delle piccole imprese Nel 2015 in discesa dell'1,7% il peso del fisco sulle piccole imprese Ribezzo, Cna

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

Sarà perché la popolarità delle

Sarà perché la popolarità delle Banca etica Adulta a 15 anni Nata nel 1999, è ormai una struttura consolidata, che finanzia 7.500 progetti coniugando solidarietà e mercato di Nerina Trettel Sarà perché la popolarità delle banche continua

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Secondo recenti indagini i conti correnti con costi di gestione aumentati del 36% in due anni a fronte

Dettagli

Evasione Fiscale. Equità Sociale. Evasione Contributiva. Sicurezza sui Luoghi di Lavoro

Evasione Fiscale. Equità Sociale. Evasione Contributiva. Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Evasione Fiscale Equità Sociale Evasione Contributiva Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Appunti della Camera del Lavoro di Brescia su equità sociale, evasione fiscale e contributiva, sicurezza sul lavoro

Dettagli