Conclusioni. Conclusioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conclusioni. Conclusioni"

Transcript

1 Conclusioni Chi a cogliere i tuoi frutti ama l ombre calanti, i luoghi oscuri, lento cammina, va rasente i muri, non vede quello che vedono tutti, e quello che nessuno vede adora. Umberto Saba, La malinconia amorosa Non si può costruire senza mattoni: sicuramente esiste un mondo in cui la mia tesi sul pensiero di David Lewis non comprende una ricostruzione piuttosto sistematica della sua teoria della possibilità e piuttosto passa direttamente all esame dei punti deboli di essa; ma in quel mondo il lavoro di ricostruzione era già stato precedentemente compiuto da qualcun altro. Purtroppo o per fortuna, non so al momento non esistono studi generali sul pensiero di Lewis 1 e quindi, prima di poter dire qualcosa in merito alla sua teoria della possibilità, ho sentito l esigenza di chiarire quale fosse tale teoria. Questo quindi sarebbe uno dei principali motivi per cui questo lavoro dovrebbe o potrebbe destare qualche interesse in un lettore: in quanto costituisce uno dei pochi lavori sistematici su una parte del pensiero di un bizzaro, quanto importante filosofo contemporaneo. 1 O, perlomeno, io non ne sono al corrente. 256

2 I should have liked to be a piecemeal, unsystematic philosopher, offering indipendent proposals on a variety of topics. It was not to be. I succumbed too often to the temptation to presuppose my views on one topic when writing on another (Lewis,1983a, p.ix). Certo, uno dei motivi per cui ho creduto necessaria una ricostruzione dell intera teoria della possibilità di Lewis è proprio la sistematicità con cui egli ha sostenuto le sue idee, il legame tra le varie parti del suo pensiero: qualsiasi sia il punto da cui scegliamo di partire, avremo l esigenza di conoscere la sua ontologia, filosofia del linguaggio, filosofia della mente, spiegazione delle credenze e quant altro ancora ci sia, in misura maggiore di quanto Lewis stesso non avrebbe voluto e di quanto altri filosofi analitici contemporanei non abbiano fatto (si pensi per esempio a Kripke). Proprio per questo la compattezza del pensiero di Lewis evoca in molti lettori almeno in quelli di mia conoscenza - le teorie, ormai plurisecolari, di coloro che, come Tommaso d Aquino o Leibniz, dovevano giustificare l intero operato divino. Per questo ho cercato di rendere l idea di questo aspetto della sua teoria. Spero comunque che vi siano altri motivi di interesse in quanto ho scritto, che possano essere apprezzati anche da chi conosce la produzione di Lewis ormai da anni. Mi sto riferendo tanto alle due osservazioni critiche che si trovano nel paragrafo 3.2, quanto anche ad altre correzioni o osservazioni che si trovano lungo tutto il lavoro. In generale, credo che si possano suddividere i punti di maggior interesse di questa tesi in due gruppi principali, a ciascuno dei quali corrisponde appunto uno scopo, un tipo di lavoro che mi sono proposto di svolgere prima e durante la stesura: 1) lavoro di ricostruzione-contestualizzazione; 2) lavoro di riformulazione, correzione, critica e nuovi suggerimenti. Vediamo nell ordine i loro frutti. 1) Ricostruzione e contestualizzazione (A) Sicuramente il lavoro principale di ricostruzione e contestualizzazione è quello che riguarda l intera teoria della possibilità di Lewis. Quanto ho cercato di fare è da un lato inserire la teoria di Lewis nel contesto più generale delle teorie della possibilità basate sulla semantica a mondi possibili, all interno del quale il realismo modale rappresenta una 257

3 posizione ben distinta e originale; dall altro lato ho cercato di ricostruire la posizione di Lewis, soffermandomi su alcuni suoi principi e presupposti la cui importanza viene a volte sottovalutata, come per esempio il principio di composizione non ristretta e il principio di ricombinazione - per quanto riguarda l ontologia, la concezione del de re e i vari tipi di relazione di controparte e di possibilità che a esse corrispondono per quanto riguarda la semantica. Tra i lavori più piccoli di ricostruzione vi è: (B) l esposizione di un quadro generale delle varie teorie della possibilità appartenenti all ambito delle teorie fondate sulla semantica a mondi possibili (Premessa al primo capitolo). (C) un quadro generale dell ontologia di Lewis (par.1.2) (D) un quadro generale della concezione delle proprietà di Lewis (par.1.8). (E) un quadro generale della concezione di Lewis del de re, de dicto, de se (par.2.1). 2) Riformulazione, correzione, critica e nuovi suggerimenti Tra i lavori di riformulazione, i più importanti credo siano: (A) La riformulazione dell argomento di Lewis per mostrare la vaghezza del concetto di oggetto, argomento su cui si fonda il principio di composizione non ristretta (par ). Lewis enuncia tale argomento in una sola pagina o poco più, ma la sua importanza per l ontologia di Lewis potrà essere difficilmente esagerata: ho creduto quindi necessario ricostruire più accuratamente i presupposti e le inferenze su cui esso si basa. (B) Un secondo lavoro di riformulazione riguarda il concetto di relazione esterna prioritaria (REP) e di sistema caratterizzato da una relazione esterna prioritaria (SREP) (par ). Lewis si sofferma a discutere il problema della relazione esterna prioritaria che caratterizzerebbe ogni mondo, ma, a mio parere, non sottolinea a sufficienza la sua importanza; infatti, dal momento che i mondi di Lewis sono oggetti fisici, per distinguerli non è sufficiente specificare i domini di oggetti che appartengono loro: è necessario che tra tali oggetti sussista un appropriata relazione esterna, ovvero una REP. 258

4 (C) Infine, ho cercato di formulare (e non ri-formulare) la distinzione tra oggetti astratti e oggetti concreti, se ha senso rintracciarne una, nella teoria di Lewis (par.1.5). Lewis discute vari sensi in cui egli potrebbe usare tale distinzione, ma sostiene che essa non sia rilevante per comprendere la sua teoria. Anch io credo che sia così, ma poiché credo anche che la distinzione tra oggetti astratti e oggetti concreti per Lewis corrisponda a quella tra individui e insiemi, non vedo perché non dovremo dire, con le dovute riserve sulla sua utilità, qual è. D altronde molti filosofi (e anche molti che non lo sono) la utilizzano e si chiedono anche come i loro avversari la impiegano: se accontentarli costa poco, perché non farlo? I principali punti in cui credo che la teoria di Lewis debba essere corretta riguardano: (D) Gli oggetti che possono appartenere agli insiemi: Lewis nega che gli individui transmondani e altre somme mereologiche per le quali nel nostro linguaggio non abbiamo riservato un unico termine, debbano essere escluse dall appartenenza agli insiemi. Poiché credo che questa scelta sia arbitraria e ingiustificata, ho sostenuto che Lewis dave ammettere che anche tali oggetti appartengano agli insiemi (par ). (E) Un secondo punto da menzionare è la critica di Lewis al realismo modale che accetta il criterio di identità come miglior criterio per rintracciare un individuo tra i vari mondi. Lewis nota come un sostenitore di tale teoria deve negare l esistenza di proprietà accidentali intrinseche e da qui ne conclude che tale teoria è contradditoria. Io non credo che egli abbia il diritto di trarre questa conclusione: il realismo modale con identità è una teoria piuttosto bizzarra per quanto riguarda le proprietà accidentali intrinseche, ma non per questo è contraddittoria (par.3.2.1). Vi sono poi alcune osservazioni critiche: (F) La prima riguarda il problema dell esistenza di individui transmondani nell ontologia di Lewis, ovvero di individui composti da somme mereologiche di individui ripartiti in almeno due mondi distinti. Lewis accetta l esistenza di tali individui e, per farlo, ha a disposizione due soluzioni alternative; io credo che entrambe queste soluzioni siano 259

5 peggiori di una terza alternativa, quella di considerare gli enunciati del tipo ci sono individui transmondani come finzioni semantiche in cui allarghiamo il dominio di quantificazione per parlare di entità fittizie proprio come quando diciamo ci sono quadrati rontondi rossi (par.3.2.1). (G) La seconda osservazione critica riguarda l esistenza di alcuni individui alieni. Un individuo alieno rispetto al mondo W, per Lewis, è un individuo che a) non è un duplicato di nessun abitante di W e b) non è divisibile in parti ciascuna delle quali è un duplicato di un abitante di W. Lewis sostiene che la sua ontologia possa facilmente ammettere l esistenza di individui alieni, ma io credo che non sia così. Il problema che ho esposto riguarda l esistenza di individui completamente alieni, ovvero di individui che possiedono solo proprietà aliene e vivono in mondi composti esclusivamente da individui che possiedono solo proprietà aliene; Lewis ha a disposizione tre possibili alternative per spiegare lo statuto ontologico di tali individui, ma tutte comportano qualche modifica sostanziale o un ridimensionamento della portata della teoria di Lewis (par.3.2.2). (H) Un ultima osservazione critica, non nuova, ma la cui esistenza non deve mai essere dimenticata o sottovalutata, riguarda il rapporto tra la teoria di Lewis e il senso comune. Per accettare la spiegazione della possibilità data da Lewis dobbiamo abbandonare sia la credenza che esista soltanto un universo - il nostro - sia la credenza che gli individui che avrebbero potuto essere o fare altre cose siamo proprio noi. Niente ci vieta di abbandonare queste credenze: se preferiamo la teoria di Lewis perché più capace di risolvere con semplicità vari problemi filosofici, possiamo pagare questo conto con il senso comune; la scelta è nostra, ma quando presentiamo la teoria di Lewis non dobbiamo dimenticare di ricordare qual è il suo prezzo (par.2.3.2). In questo lavoro vengono suggeriti tre nuovi modi di guardare ad altrettante questioni filosofiche: (I) La quantificazione plurale è considerata come un metodo per ridurre la quantificazione su un dato insieme di individui alla quantificazione sui singoli individui che appartengono all insieme. Usando la composizione mereologica, ho suggerito che in alcuni 260

6 casi è conveniente intendere la quantificazione plurale come una riduzione della quantificazione da un insieme alla somma mereologica degli elementi che appartengono all insieme. In questo modo la riduzione è uno-a-uno e non uno-a-molti. Un vantaggio di tale metodo è per esempio quello di ridurre ogni enunciato su insiemi di individui a un enunciato su un individuo, ovvero ci permette di avere una riduzione anche nel caso in cui non avremo termini per gli elementi dell insieme di individui di cui stiamo parlando (par ). (L) Lewis inizialmente intese la relazione di controparte come una relazione binaria, tra due individui; Forbes ha mostrato come, se vogliamo dare spazio anche alla possibilità che un individuo non abbia una controparte in un mondo, dobbiamo rendere la relazione di controparte una relazione ternaria. Ma se Lewis fosse un ecceitista estremo e io suppongo che gli converrebbe - allora non ci sono mondi dove non abbiamo una controparte. In tal caso Lewis potrebbe sostenere che i mondi che esprimono la nostra possibilità di non essere esistiti sono i mondi in cui le uniche controparti che abbiamo sono controparti minimali, ovvero controparti che ci somigliano solo perché condividono con noi la proprietà essere un individuo. Se questo punto è corretto, allora Lewis non ha bisogno di sostenere che la relazione di controparte è ternaria, ma può rimanere con la relazione binaria di partenza (par ). (M) Nell ultimo paragrafo infine ho tracciato la linee della teoria della possibilità che preferisco, o che perlomeno soddisfa maggiormente le mie preferenze (par. 3.3). Queste, in dettaglio, sono le osservazioni contenute nel presente lavoro che ritengo più interessanti. Nel complesso, credo venga confermato un giudizio espresso molti anni fa da Lycan sulle teorie di Lewis e Meinong, secondo il quale this natural as breathing talk thinly masks a formidable theoretical apparatus which must be evaluated on theoretical grounds (Lycan, 1979, p.277); spesso quindi in filosofia, per sostenere tesi bizzarre, occorrono ragioni teoriche molto forti. Un ultima osservazione. Credo che da questo lavoro emerga la plausibilità della teoria delle controparti. Essa infatti risulta più semplice della teoria rivale fondata sull identità 261

7 quando vogliamo 1) ammettere l esistenza di individui alieni; 2) rendere conto della rilevanza contestuale e della vaghezza di alcune nostre asserzioni sulla possibilità un caso su tutti: i controfattuali; 3) spiegare in termini modali l essenza di un individuo: se vogliamo evitare l essenzialismo mereologico e sposare il realismo modale, dobbiamo accettare la teoria delle controparti. Questi sono per me motivi più che sufficienti per accettare la teoria semantica di Lewis; sicuramente non sono per tutti dei buoni motivi, ma non credo che si possa negare per lo meno la possibilità di sostenere una teoria che presenta questi vantaggi. Avrei potuto soffermarmi più a lungo a discutere la non contingenza della realtà per Lewis, o il significato del verbo esistere, la sua teoria delle proprietà, il significato del termine attuale ; forse avrei potuto ritagliare uno spazio anche per la semantica a mondi possibili o per un esposizione più assiomatica dell ontologia di Lewis. Non è stato fatto. E oltre a questo, molto lavoro rimane ancora da fare. E non ci resta che rimboccarci le maniche. Borghini Andrea, Università di Firenze, Sabato 16 Settembre 2000, Viareggio. 262

Nomi di finzione. Il riferimento dei nomi di finzione. Oggetti inesistenti. Un passo indietro

Nomi di finzione. Il riferimento dei nomi di finzione. Oggetti inesistenti. Un passo indietro Il riferimento dei nomi di finzione Nomi di finzione Sandro Zucchi 2013-14 Ora che ci siamo chiariti le idee sul funzionamento dei nomi propri, siamo pronti per tornare alle domande che ci eravamo posti

Dettagli

Ascrizioni di credenza

Ascrizioni di credenza Ascrizioni di credenza Ascrizioni di credenza Introduzione Sandro Zucchi 2014-15 Le ascrizioni di credenza sono asserzioni del tipo in (1): Da un punto di vista filosofico, i problemi che pongono asserzioni

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

David Lewis REALISMO MODALE

David Lewis REALISMO MODALE David Lewis REALISMO MODALE Il testo seguente è costituito quasi per intero da brani dei capitoli 1 e 4 di David Lewis, On the Plurality of Worlds, Blackwell, Oxford 1986; il 3 è tratto invece da D. Lewis,

Dettagli

Modulo 3. Stili a confronto

Modulo 3. Stili a confronto Modulo 3 Stili a confronto FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di incrementare nei ragazzi la conoscenza di sé attraverso l auto-consapevolezza dei propri stili di apprendimento e di lavoro, e di

Dettagli

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza.

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza. Le metafore della scienza di Tommaso Castellani Un dialogo tra: F. Un fisico che fa ricerca all università. I. Un fisico che si occupa di insegnamento a scuola. S. Uno studente sulla strada della fisica.

Dettagli

Speciale riforma delle società. Società a responsabilità limitata IL CONTROLLO CONTABILE NELLE S.R.L. ALLA LUCE DELLA RIFORMA di Vincenzo Salafia

Speciale riforma delle società. Società a responsabilità limitata IL CONTROLLO CONTABILE NELLE S.R.L. ALLA LUCE DELLA RIFORMA di Vincenzo Salafia Società a responsabilità limitata IL CONTROLLO CONTABILE NELLE S.R.L. ALLA LUCE DELLA RIFORMA di Vincenzo Salafia Una delle questioni che la lettura e l interpretazione delle regole contenute nel nuovo

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale avanzato intermedio elementare C2 C1 B2 B1 A2 A1 È in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze.

Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze. Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze. Criterio 1. Competenza situata Descrizione Per valutare per

Dettagli

Austin propone di chiamare: Gli enunciati descrittivi enunciati constativi Gli enunciati che servono per compiere un atto enunciati performativi

Austin propone di chiamare: Gli enunciati descrittivi enunciati constativi Gli enunciati che servono per compiere un atto enunciati performativi Atti linguistici Per i filosofi del linguaggio ideale: la funzione principale del linguaggio è quella di descrivere stati di cose (descrivere come sarebbe il mondo se l enunciato proferito fosse vero)

Dettagli

EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale

EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale Adelphi Consult GmbH Managing Director Walter Kahlenborn 1 Per parlare di EMAS bisogna soffermarsi sui problemi che esistono e definiscono gli obiettivi

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14

Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14 Come si fa una tesi di laurea Vademecum per gli studenti EPELM a.a. 2013 14 Versione 26 dicembre 2013 Questa guida fornisce qualche consiglio di metodo per l impostazione e la stesura della tesi di laurea

Dettagli

La destinazione dell uomo

La destinazione dell uomo Lettura 2 Johann Gottlieb Fichte La destinazione dell uomo Johann Gottlieb Fichte, Lezioni sulla missione del dotto, a cura di G.P. Marotta, Bergamo, Minerva Italica, 1969, pp. 47-53, 56-57, 59-60 Nel

Dettagli

Il cervello è un computer?

Il cervello è un computer? Corso di Intelligenza Artificiale a.a. 2012/13 Viola Schiaffonati Il cervello è un computer? Definire l obiettivo L obiettivo di queste due lezioni è di analizzare la domanda, apparentemente semplice,

Dettagli

Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità

Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità Luisa Bortolotti Trento, 30.04.04 Lezione 26 : IL SISTEMA K-G (3) 2. MODALITA

Dettagli

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che Modulo 2 Le tecniche del mentor/tutor 2.5. Perché e in che modo le competenze pedagogiche sono importanti per i mentori che lavorano nella formazione professionale (VET) Tempistica Tempo totale 2 ore:

Dettagli

LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE

LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE PROGRAMMAZIONE + COMUNICAZIONE EFFICACE LA COMUNICAZIONE ASSERTIVA COME STRUMENTO DI PERSUASIONE StudiAssociati 2013 Cos è l assertività? PARLEREMO DI: Perché è difficile comunicare? La forma della comunicazione

Dettagli

Frege. I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918)

Frege. I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918) Frege I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918) Frege 1892 (A) Aristotele è il maestro di Alessandro Magno (B) Aristotele

Dettagli

KIM E IL RIDUZIONISMO. LETTERA A GIANNOLI.

KIM E IL RIDUZIONISMO. LETTERA A GIANNOLI. Caro Gianni, KIM E IL RIDUZIONISMO. LETTERA A GIANNOLI. rispondo al tuo e-mail con l attach su Kim. Sono contento che il tuo giusto orgoglio di fisico abbia prevalso sugli spleen taglia-gambe. Non credo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il Noi abbiamo fatto un progetto con il computer che è durato tanto ma è stato bellissimo, perché abbiamo fatto i disegni di una favola. Abbiamo usato un nuovo programma e Luisanna ha creato un nuovo programma

Dettagli

J.L. Austin. J.L. Austin. Come fare cose con le parole. performativi vs constativi. performativi vs constativi. performativi vs constativi

J.L. Austin. J.L. Austin. Come fare cose con le parole. performativi vs constativi. performativi vs constativi. performativi vs constativi J.L. Austin J.L. Austin, Come fare cose con le parole cap. VII, VIII, IX, XI J.L. Austin e la teoria degli atti linguistici Le lezioni di Austin intitolate How to do things with words sono state tenute

Dettagli

TEST M.M.P.I. (Fac-simile)

TEST M.M.P.I. (Fac-simile) TEST M.M.P.I. (Fac-simile) Vengono comunque riportati alcuni esempi chiarificatori modificati rispetto al testo originale poiché, come già detto, è vietata la riproduzione del reattivo, anche parziale:

Dettagli

Long tail e SEO, il grande equivoco

Long tail e SEO, il grande equivoco Long tail e SEO, il grande equivoco Di Articolo originale: The Great Misconception of Long-Tail Keywords and SEO http://www.highrankings.com/long-tail-keywords-292 20 ottobre 2010 Mentre scrivo, sono appena

Dettagli

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT

INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT INSTALLAZIONE ed USO VUZE per DOWNLOAD FILE TORRENT Questa guida vuole essere un breve tutorial su come installare VUZE sul proprio PC in modo da riuscire a scaricare i file torrent che troviamo su Internet.

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Spinoza e il Male. Saitta Francesco

Spinoza e il Male. Saitta Francesco Spinoza e il Male di Saitta Francesco La genealogia del male è sempre stato uno dei problemi più discussi nella storia della filosofia. Trovare le origini del male è sempre stato l oggetto principale di

Dettagli

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Comunicazione E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Lucia Bacci * lucia.bacci@unifi.it Come sostiene Rosaria Egidi in Wittgenstein e il problema

Dettagli

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici Eccoci qui. Vi trovo agguerriti e un po'... tesi, del resto come me, come se fosse il primo giorno di scuola o, meglio, il giorno di nascita di un'amicizia. Io sono molto più fortunato di voi: guardate

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

L INTEGRAZIONE TRA PSICOLOGIA E FILOSOFIA. Intervista con il professor Michael Pakaluk

L INTEGRAZIONE TRA PSICOLOGIA E FILOSOFIA. Intervista con il professor Michael Pakaluk L INTEGRAZIONE TRA PSICOLOGIA E FILOSOFIA Intervista con il professor Michael Pakaluk di Genevieve Pollock In un istituto fondato solo qualche decennio fa, gli studiosi stanno cercando di porre rimedio

Dettagli

LAVORO: UNA RIFORMA IRRAZIONALE L ennesimo arretramento delle tutele dei lavoratori

LAVORO: UNA RIFORMA IRRAZIONALE L ennesimo arretramento delle tutele dei lavoratori LAVORO: UNA RIFORMA IRRAZIONALE L ennesimo arretramento delle tutele dei lavoratori Alvise Moro, avvocato giuslavorista Il testo - approvato dal Senato in prima lettura il 31 maggio 2012 - è dal 7 giugno

Dettagli

Capitolo 34: Informazione Asimmetrica

Capitolo 34: Informazione Asimmetrica Capitolo 34: Informazione Asimmetrica 34.1: Introduzione Fino ad ora abbiamo assunto che tutti gli agenti abbiano accesso alle stesse informazioni sul bene scambiato nel mercato. In questo capitolo studiamo

Dettagli

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe?

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe? FLIPPED CLASSROOM Come e perché capovolgo la classe? Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it La Classe Capovolta 2 Come funziona? Faccio studiare prima della lezione: I ragazzi arrivano a lezione con delle

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

Le frasi sono state mescolate

Le frasi sono state mescolate Roma o Venezia? 1 Questo percorso ti aiuterà a capire che cosa sia e come si costruisca un testo argomentativo Nella prossima pagina troverai un testo in cui ad ogni frase corrisponde un diverso colore.

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "ilquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Matilde Soana Supervisione di Sofia Macchiavelli

Dettagli

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA.

UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. I UNA TECNICA DI MEMORIA CHE NON SERVE A NIENTE : IMPARARE CODICI BINARI A VELOCITÀ SUPERSONICA. Un codice binario è un stringa di numeri che, indipendente dalla sua lunghezza, presenta una successione

Dettagli

Modelli della competenza linguistica. Modelli e dati empirici. Il segno saussuriano. Modelli basati su inventari

Modelli della competenza linguistica. Modelli e dati empirici. Il segno saussuriano. Modelli basati su inventari Modelli e dati empirici Modelli della competenza linguistica Il linguaggio è suono con significato Quindi, sapere una lingua vuol dire avere la capacità di - rappresentarsi internamente i suoni; - rappresentarsi

Dettagli

5.2.1 RELAZIONI TRA TABELLE 1. 5.2.4.1 Creare una relazione uno-a-uno, uno-a-molti tra tabelle 9

5.2.1 RELAZIONI TRA TABELLE 1. 5.2.4.1 Creare una relazione uno-a-uno, uno-a-molti tra tabelle 9 5.2.1 RELAZIONI TRA TABELLE 1 5.2.4.1 Creare una relazione uno-a-uno, uno-a-molti tra tabelle 9 Il grado di un verso di un associazione indica quanti record della tabella di partenza si associano ad un

Dettagli

SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa

SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa SIAMO NOI I SEMI GALATTICI!!! di Stephanie South, la Regina Rossa Testo originale: http://1320frequencyshift.wordpress.com/2014/12/28/electricupdate-we-are-the-galactic-seeds/ pubblicato sul blog della

Dettagli

1.1 Opera multimediale come software

1.1 Opera multimediale come software Possibile qualificazione dell opera multimediale in base alle categorie di opere dell ingegno: software; opera cinematografica; banca di dati; opera letteraria Dopo aver affrontato un possibile inquadramento

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

L alternanza a Milano e provincia nel 2006-2007

L alternanza a Milano e provincia nel 2006-2007 L alternanza a Milano e provincia nel 2006-2007 Introduzione Le scuole di Milano e provincia impegnate in progetti di alternanza scuola-lavoro nel 2006-2007 sono state complessivamente 42. Di queste, 11

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

Da: Jurij Benvenuti Fondatore del C.I.P. Copywriting Ipnotico Persuasivo

Da: Jurij Benvenuti Fondatore del C.I.P. Copywriting Ipnotico Persuasivo Da: Jurij Benvenuti Fondatore del C.I.P Copywriting Ipnotico Persuasivo http://cerchiopersuasivo.blogspot.com/ 1 CHI E JURIJ BENVENUTI? Ciao... sono Jurij Benvenuti, fondatore del C.I.P Copywriting Ipnotico

Dettagli

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Relazione di tirocinio di Roberta Boffi matricola 046328 Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Psicologia a.a. 2004/05

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB

MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB MANUALE PER LA PRODUZIONE DI TESTI PER IL WEB Questo manuale fornisce una guida tecnica per scrivere testi da copiare all interno di siti web minimizzando il lavoro necessario per adattare tali testi affinché

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

Report estratto da: WordPress MiniMax

Report estratto da: WordPress MiniMax Report estratto da: WordPress MiniMax Esclusione di responsabilità Questo documento ha solo ed esclusivamente scopo informativo, e l autore non si assume nessuna responsabilità dell uso improprio di queste

Dettagli

Costruire un'ontologia degli International Financial Reporting Standards (IFRS)

Costruire un'ontologia degli International Financial Reporting Standards (IFRS) Costruire un'ontologia degli International Financial Reporting Standards (IFRS) Una ipotesi di applicabilità di strumenti di gestione della conoscenza Massimo Coletti Direttore Coordinamento ICT di Gruppo

Dettagli

Quante cose ci sono in Piazza dei Miracoli? Andrea Borghini Department of Philosophy, Columbia University, New York

Quante cose ci sono in Piazza dei Miracoli? Andrea Borghini Department of Philosophy, Columbia University, New York Quante cose ci sono in Piazza dei Miracoli? Andrea Borghini Department of Philosophy, Columbia University, New York DA: http://www.stilepisano.it/_notes/immagini/piazza_miracoli_copertina_d.jpg Sera d

Dettagli

Il passaporto è un complemento del CV Europass (http://europass.cedefop.europa.eu), di cui può costituire un annesso.

Il passaporto è un complemento del CV Europass (http://europass.cedefop.europa.eu), di cui può costituire un annesso. ISTRUZIONI PER L'USO DEL PASSAPORTO DELLE LINGUE EUROPASS INTRODUZIONE Il Passaporto delle lingue Europass permette di descrivere articolatamente le Vostre competenze linguistiche. Messo a punto dal Consiglio

Dettagli

Remo Valsecchi 23854 Olginate (LC) - Via Gambate, 34 +39 335 269905 info@removalsecchi.it - www.removalsecchi.it

Remo Valsecchi 23854 Olginate (LC) - Via Gambate, 34 +39 335 269905 info@removalsecchi.it - www.removalsecchi.it 23854 Olginate (LC) - Via Gambate, 34 +39 335 269905 info@removalsecchi.it - www.removalsecchi.it Olginate, 27 ottobre 2007 Al Presidente del Collegio Sindacale di Acel Service srl Dott.ssa Elena Vaccheri

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

credo nel rumore di chi sa tacere che quando smetti di sperare inizi un po a morire credo al tuo amore, e a quello che mi tira fuori o almeno credo

credo nel rumore di chi sa tacere che quando smetti di sperare inizi un po a morire credo al tuo amore, e a quello che mi tira fuori o almeno credo INTRODUZIONE Queste pagine sono il frutto di un cammino da me iniziato alcuni anni fa e non ancora conclusosi. Un percorso, per molti aspetti doloroso e triste, che mi ha condotto a riflettere e comprendere

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

Il cyberspace: nuovi luoghi per formare, condividere e conoscere - INTRODUZIONE

Il cyberspace: nuovi luoghi per formare, condividere e conoscere - INTRODUZIONE INTRODUZIONE Internet è inevitabilmente parte delle nostre vite. Facebook, MySpace, Filckr, Wikipedia, Google tutti strumenti che la maggior parte di noi utilizza, padroneggia, critica o apprezza. Sono

Dettagli

1.300 2.500 10.000 5.000

1.300 2.500 10.000 5.000 ORDINE DEI PREZZI RITAGLIA I CARTELLINI DEI PREZZI E INCOLLALI NEL QUADERNO METTENDO I NUMERI IN ORDINE DAL PIÙ PICCOLO AL PIÙ GRANDE. SPIEGA COME HAI FATTO A DECIDERE QUALE NUMERO ANDAVA PRIMA E QUALE

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

HOLTER MONITOR. Illustrazione di Matteo Pericoli 2002

HOLTER MONITOR. Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 HOLTER MONITOR Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Che strano apparecchio, mi sembrava un lettore di cd, ma vedo che ha dei fili che finiscono sotto la tua maglietta... A che cosa servono? Lei.

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

Lezione 15: Un po di cose in generale

Lezione 15: Un po di cose in generale Lezione 15: Un po di cose in generale Abbiamo visto come possiamo associare ad alcune forme del piano o dello spazio delle espressioni analitiche che le rappresentano. Come un equazione sia una relazione

Dettagli

BLOG -5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare by Christian Consilvio www.chefblog.it

BLOG -5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare by Christian Consilvio www.chefblog.it Aprire un Blog 5 grandi errori da evitare e 5 cose essenziali da fare realizzato da Christian Consilvio distribuito gratuitamente esclusivamente dal mio sito www.chefblog.it Questo e-book è gratuito e

Dettagli

D R (S) = ϱ 1 D R (S), e ovviamente per quella passiva

D R (S) = ϱ 1 D R (S), e ovviamente per quella passiva CAPITOLO 1 Introduzione Nella fisica moderna i metodi algebrici e in particolare la teoria dei gruppi hanno acquistato un interesse sconosciuto alla fisica del secolo scorso. Si può vedere la cosa in una

Dettagli

UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti *

UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti * UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti * PREMESSA La breve riflessione che segue si colloca nell ambito degli attuali orientamenti di riforma, di conseguenza considera suo principale punto

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di vita? Trento, 6 Ottobre 2008 John Dupré Egenis, University of Exeter

Di cosa parliamo quando parliamo di vita? Trento, 6 Ottobre 2008 John Dupré Egenis, University of Exeter Di cosa parliamo quando parliamo di vita? Trento, 6 Ottobre 2008 John Dupré Egenis, University of Exeter Il problema generale della individualità biologica Come si possono suddividere dei sistemi fortemente

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

Esistenza di Dio L'esistenza di Dio non è provata secondo i canoni attuali della scienza, né lo è il contrario. Benché l'esistenza di Dio non sia logicamente incompatibile con le conoscenze scientifiche

Dettagli

www.professioni-costruzione.ch

www.professioni-costruzione.ch MURAtrice / MURAtore AFC Formazione professionale di base di tre anni con attestato federale di capacità (AFC) www.professioni-costruzione.ch Mi piace lavorare sui cantieri. La sera vedo il frutto del

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

Cultura, curricolo e interazione didattica Clotilde Pontecorvo Università degli Studi di Roma, La Sapienza.

Cultura, curricolo e interazione didattica Clotilde Pontecorvo Università degli Studi di Roma, La Sapienza. Cultura, curricolo e interazione didattica Clotilde Pontecorvo Università degli Studi di Roma, La Sapienza. Dewey definisce nel suo libro The child and the Curriculum del 1913 il curricolo come l elemento

Dettagli

Antonio Manta è diventato uno degli stampatori più importanti d Italia. Ci piacerebbe sapere come hai cominciato ad entrare in questa professione.

Antonio Manta è diventato uno degli stampatori più importanti d Italia. Ci piacerebbe sapere come hai cominciato ad entrare in questa professione. GIORGIO TANI (2008) INTERVISTA AD ANTONIO MANTA Chi è Antonio Manta? Ormai conosciutissimo, è un ottimo fotografo di reportage che, da qualche anno, assieme alla compagna Linda, ha aperto un laboratorio

Dettagli

FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI. A cura di Mauro Minetti

FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI. A cura di Mauro Minetti FOTOGRAFIA DIGITALE GESTIONE BASE DEL COLORE VISUALIZZARE E STAMPARE CORRETTAMENTE LE IMMAGINI Aprile 2005 A cura di Mauro Minetti INDICE CAPITOLI 1) PREMESSA 2) MONITOR E PROFILO COLORE 3) CALIBRAZIONE

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Dai Twits a Tweeple, perché ho adottato Twitter e perché dovreste farlo anche voi Parte 4

Dai Twits a Tweeple, perché ho adottato Twitter e perché dovreste farlo anche voi Parte 4 Dai Twits a Tweeple, perché ho adottato Twitter e perché dovreste farlo anche voi Parte 4 Di Articolo originale: Part Four: From Twits to Tweeple, Why I Embraced Twitter and You Should Too 6 febbraio 2008

Dettagli