PREMESSA pag TIPO DI INTERVENTO pag CRONOPROGRAMMA pag QUADRO ECONOMICO pag ALLEGATI pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag."

Transcript

1

2 PREMESSA pag TIPO DI INTERVENTO pag CRONOPROGRAMMA pag QUADRO ECONOMICO pag ALLEGATI pag. 6 1 di 6

3 PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano intende realizzare presso il reparto di Rianimazione del Presidio di Via Di Rudinì un ampliamento di posti letto di terapia e cura recuperando all interno del reparto stesso spazi attualmente diversamente destinati. In relazione a quanto sopra l Azienda ha quindi affidato a Studio Tecnico Ronzoni e Associati la progettazione esecutiva delle opere edili e assimilabili e degli impianti meccanici ed elettrici e affini. Le categorie delle lavorazioni previste sono sostanzialmente: opere edili e assimilabili impianti climatizzazione idricosanitario gas medicinali elettrici e affini 2 di 6

4 TIPO DI INTERVENTO L ampliamento del reparto di Rianimazione (livello 1, corpo di fabbrica blocco B ; superficie 510 mq ca.) viene realizzato al fine di ottenere ulteriori due posti letto in un ambiente approntato secondo le mutate condizioni esigenziali e normative di ventilazione e sovrappressioni/depressioni intervenute nel corso degli anni dopo la apertura del reparto. A tal fine all interno del reparto è stata individuata un area di circa 60 mq (n.4 ambienti) limitrofa all attuale ingresso alla zona operativa del reparto e al momento destinata a deposito. Le opere edili e assimilabili riguardano sostanzialmente demolizioni di murature, serramenti e impianti rifacimento di pavimenti e relativi sottofondi posa di rivestimenti posa di controsoffitti metallici a tenuta posa di nuovi serramenti interni (porte e finestre a visiva) tinteggiature realizzazione di un locale tecnico al piano 2S opere varie (piastre di sostegno pensili, paraspigoli, pulizia, etc.) opere murarie e di assistenza alla posa di serramenti e impianti. In assenza delle condizioni normative e tecniche che possano consentire l estensione dell esistente impianto, la climatizzazione degli ambienti (controllo delle condizioni termo igrometriche, del ricambio d aria e della rumorosità) è ottenuta con un impianto di condizionamento, estivo ed invernale, a tutta aria, indipendente da quello che serve attualmente la parte rimanente (e preponderante) del reparto. Gli impianti idrico e sanitario sono limitati alla ricollocazione degli attuali lavelli di lavoro e alla predisposizione di un punto dialisi. I lavori connessi agli impianti gas medicinali (ossigeno, aria compressa medicinale, protossido d azoto, vuoto medicinale) riguardano la sostituzione dei gruppi di riduzione pressione del reparto, ormai obsoleti e non a norma, la messa fuori servizio della rete protossido d azoto e la posa delle tubazioni di alimentazione (ossigeno, aria compressa medicinale, vuoto medicinale) dei due pensili al servizio dei nuovi posti letto. Gli impianti elettrici e affini previsti devono servire un ambiente in classe 2 e consistono sostanzialmente in: posa di sottoquadri di area illuminazione (normale e di emergenza) e apparecchi illuminanti forza motrice protezione comunicazione e segnalazione (rivelazione incendi, allarme, cablaggio strutturato). 3 di 6

5 CRONOPROGRAMMA LAVORO SETTIMANE ALLESTIMENTO CANTIERI (coperto, scoperto) OPERE PROPEDEUTICHE (rimozioni, demolizioni, fori) OPERE EDILI Sottofondi Pareti Pavimenti Rivestimenti Controsoffitti Serramentii Tinteggiature Locale tecnico piano 2S Opere varie Pulizie Assistenze murarie IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE Centrale trattamento aria Distribuzione Connessioni idrauliche Terminali Regolazione automatica IMPIANTI IDRICO E SANITARIO IMPIANTO GAS MEDICINALI Quadri Distribuzione IMPIANTI ELETTRICI E AFFINI Quadri Formazione percorsi Infilaggi Apparecchi illuminanti Apparecchi di comando e utilizzazione Pensili SMONTAGGIO CANTIERE E COLLAUDI 4 di 6

6 QUADRO ECONOMICO A) SOMME A BASE D'APPALTO IMPORTO LAVORI Opere edili Impianti Meccanici Impianti Elettrici e speciali , , ,00 TOTALE LAVORI ,00 ONERI PER LA SICUREZZA (non soggetti a ribasso) Oneri Diretti (OD) già compresi negli importi delle lavorazioni 2.800,00 Oneri Specifici (OS) 6.900,00 TOTALE ONERI SICUREZZA (OD+OS) 9.700,00 TOTALE LAVORI SOGGETTI A RIBASSO ,00 TOTALE A SOMME A BASE D'APPALTO ,00 B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE B.1 Rilievi, accertamenti e indagini geologiche ed acustiche B.2 Allacciamenti a i pubblici servizi B.3 Imprevisti (5%) ,00 B.4 Acquisizione aree o immobili B.5 Arredi ed attrezzature ,00 B.6 Accantonamento di cui all'art. 133, comma 7 della L. 163/06 (1%) 2.190,00 Spese Tecniche relative a: progettazione esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, coordinamento della B7 B ,00 sicurezza in fase di esecuzione, collaudi e contabilità (compreso contributo integrativo 2%) B.8 Spese per art. 92 L. 163/06 e s.m.i. (2%) 4.380,00 B.9 Eventuali spese per commissioni giudicatrici B.10 Spese per pubblicità e, ove previsto, per opere artistiche B.11 Spese per accertamenti di laboratorio e verifiche tecniche previste dal capitolato speciale d'appalto, collaudo tecnico amministrativo, collaudo statico ed altri eventuali collaudi specialistici (0,5%) B.12 I.V.A. ed eventuali altre imposte ,00 I.V.A. su Arredi ed attrezzature (20%) ,00 I.V.A. su Spese tecniche (20%) 4.900,00 I.V.A. su Lavori (10%) ,00 TOTALE B SOMME PER L'AMMINISTRAZIONE ,00 TOTALE INTERVENTO (A + B) ,00 5 di 6

7 ALLEGATI Elaborati amministrativi 1.a Relazione descrittiva Cronoprogramma Quadro economico 2.a Relazione specialistica Calcoli esecutivi 3. Prescrizioni tecniche Impianti 4.a Piano di sicurezza e coordinamento 5.a Computo metrico estimativo 6.a Elenco prezzi unitari 7. Capitolato speciale d appalto 8. Schema di contratto Elaborati grafici Opere edili e assimilabili A1a Stato di fatto Demolizioni e ricostruzioni Progetto Scala 1:50 Impianto di climatizzazione C1a Distribuzione Schema Scala 1:50 Impianti idricosanitario e gas medicinali I1a Distribuzione Schema Scala 1:50 Impianti elettrici e affini E1a Distribuzione Quadri, schema unifilare Scala 1:50 6 di 6

CUP: E71B1500080004 CIG: 6440413CED.

CUP: E71B1500080004 CIG: 6440413CED. OGGETTO: lavori di realizzazione del nuovo centro delle Associazioni culturali nell edificio ex Famiglia Cooperativa, p.ed. 321, c.c. Mezzocorona. Riapprovazione a tutti gli effetti del progetto esecutivo

Dettagli

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO Premessa Il progetto è stato redatto seguendo le esigenze della

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di MILANO Provincia di MI DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: ADEGUAMENTO

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO A) OPERE EDILI E STRUTTURALI DESCRIZIONE INTERVENTO COSTO PREVISTO ( ) A.1. Autorimessa interrata Demolizione basso fabbricato lato via Moretta e fabbricato d'angolo fra via

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino.

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino. RELAZIONE TECNICA Oggetto: Progetto di demolizione e ricostruzione di immobile da adibire ad uffici comunali in via Solferino. PREMESSA L Amministrazione Comunale di Peschici, nell intento di procedere

Dettagli

rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Z1 2

rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Z1 2 Nome attività rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Mese -1Mese 1 Mese 2 Mese Mese Mese Mese 6 s1 s2 s s s s6 s7 s8 s9 s10 s11

Dettagli

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia PROGRAMMA INTERVENTI PALESTRA BENNATI LAVORI IMPIANTI TECNOLOGICI E MESSA A NORMA SERVIZI IGIENICI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DESCRIZIONE 1 INTERVENTO RIQUALIFICAZIONI

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON "X" LE LAVORAZIONI COMPRESE

SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON X LE LAVORAZIONI COMPRESE Roma 04 Aprile 2011 SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON "" LE LAVORAZIONI COMPRESE Cliente: LAVORI EDILI ED IMPIANTISTICI: Lavoro: Piazza Euclide 31 piano terra con balcone 75 mq.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Fornitura e posa di pavimentazione lignea, nuovo impianto di pallavolo e protezione alle pareti Rimozione impianto pallavolo a muro e trasporto alle PP.DD. 1 a corpo 1 200,00

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO Premessa Il Comune di Castel Maggiore intende concedere gli spazi all interno della ex scuola elementare di Trebbo di Reno del secondo piano per finalità pubbliche o di socializzazione

Dettagli

IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA

IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA ALLEGATO "A" Comune di Civitavecchia Provincia di Roma DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI GUAGNANO (LE) ADEGUAMENTO DI UN IMMOBILE DI VIA BIRAGO NELLA FRAZIONE DI VILLA BALDASSARRI PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SOCIO- EDUCATIVO E RIABILITATIVO PER DIVERSAMENTE ABILI RELAZIONE

Dettagli

Piano di Recupero Immobili Ex Macelli Comune di Vicchio QUADRO ECONOMICO

Piano di Recupero Immobili Ex Macelli Comune di Vicchio QUADRO ECONOMICO A - U.M.I. 2 EX CASA DEL FASCIO A 1 LIVELLO 0 Intervento di ristrutturazione al livello 0 per la creazione della nuova sede del Comando dei Vigili Urbani indirizzati alla distribuzione funzionale dell

Dettagli

41,40 10,20 422,28. lavandini, tazze,termosifoni ecc. di tutti i piani n 30 30,00 32,10 963,00

41,40 10,20 422,28. lavandini, tazze,termosifoni ecc. di tutti i piani n 30 30,00 32,10 963,00 PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO PER LAVORI DI RECUPERO E RISANAMENTO CONSERVATIVO LOCALI PIANO SEMINTERRATO SCUOLA MEDIA "DANTE A." CAPO 1 DEMOLIZIONI E RIMOZIONI 1 01.A19.E60 Rimozione di apparecchi idrosanitari

Dettagli

SERRAVALLE SCRIVIA. PROGETTO PRELIMINARE Art. 22 CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA E QUADRO ECONOMICO

SERRAVALLE SCRIVIA. PROGETTO PRELIMINARE Art. 22 CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA E QUADRO ECONOMICO COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROPOSTA DI PROJET FINANCING PER LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DI UN TEMPIO CREMATORIO CON ANNESSA SALA DEL COMMIATO DA REALIZZARSI NEL CIMITERO COMUNALE REALIZZAZIONE AI SENSI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali.

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali. RELAZIONE TECNICA 1. PREMESSA L obbiettivo generale del progetto è la completa rifunzionalizzazione dell'edificio Ex Poste posto in via Nicolò dell'abate civ 66, collocato immediatamente sul fronte sud

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO ESECUTIVO PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA

STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI CASTELLANZA MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICI EDILIZA RESIDENZIALE PUBBLICA anno 2015 Redatto da: f.to Geom. Elisa Bissola Scheda 1 1) DENOMINAZIONE DELL OPERA CENTRO DI RESPONSABILITA Area

Dettagli

STUDIO TECNICO ROCCA - BACCI

STUDIO TECNICO ROCCA - BACCI INDICE INDICE... 2 1 FINALITÀ DELL INTERVENTO... 3 2 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 3 3 DESCRIZIONE SOMMARIA DELL INTERVENTO... 4 3.1 DEFINIZIONE DELLE OPERE... 4 3.2 MODALITÀ DI ATTUAZIONE E TEMPISTICA DI

Dettagli

Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro

Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro \ Amministrazione Provinciale di Catanzaro Piazza Rossi,1-88100 Catanzaro PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE ISTITUTO SCOLASTICO OGGETTO D INTERVENTO LICEO SCIENTIFICO L. SICILIANI - CATANZARO CODICE MECCANOGRAFICO:

Dettagli

Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica

Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica Facoltà di Architettura L. Quaroni Corso di Valutazione e Sicurezza del progetto Norme e tecnologie della sicurezza a.a. 2009/2010 PARTE 4 Prof. Arch. Armando Bueno Pernica BOZZA DI LAVORO Le slidesseguenti

Dettagli

Cronoprogramma (Gantt)

Cronoprogramma (Gantt) Cronoprogramma (Gantt) Non potendo preventivare nel tempo e quindi programmare i lavori di manutenzione ordinaria, la predisposizione di un cronoprogramma lavori risulta di difficile realizzazione e soprattutto

Dettagli

CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA

CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA CALCOLO COMPETENZE DA PORRE A BASE DI GARA QUADRO ECONOMICO opera complessiva A1) Importo presunto lavori A CORPO posti a base d'asta 4 980 000,00 di cui per oneri sulla sicurezza non soggetti a ribasso

Dettagli

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI CONTRATTO tra il Sig... codice fiscale... residente in... proprietario di (*)...di cui dispone dei libero uso, sito in... e il Sig... residente in... nella qualifica di... dell impresa... codice fiscale...

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Crotone Provincia di KR DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 00 del D.Lgs. 9 aprile 008, n. 8 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 009, n. 06) OGGETTO: Progetto

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO DI PESCIA ADEGUAMENTO EX RIABILITAZIONE MEDICA P.1 PADIGLIONE STORICO PROGETTO ESECUTIVO

PRESIDIO OSPEDALIERO DI PESCIA ADEGUAMENTO EX RIABILITAZIONE MEDICA P.1 PADIGLIONE STORICO PROGETTO ESECUTIVO Regione Toscana Azienda USL 3 di Pistoia Via Pertini, 708-51100 Pistoia PRESIDIO OSPEDALIERO DI PESCIA ADEGUAMENTO EX RIABILITAZIONE MEDICA P.1 PADIGLIONE STORICO * PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno)

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 74 Del 10-10-2012 Oggetto: Approvazione progetto esecutivo lavori di "Recupero di un Palazzo da adibire a centro

Dettagli

ELENCO ELABORATI Rev. 1

ELENCO ELABORATI Rev. 1 ELENCO ELABORATI Rev. 1 FIRMA APPROVAZIONE RIPS/PM: ING. NICOLA FREDDI Codice 03.06 Argomento Codice Tipo elab. Codice e Descrizione Commessa Livello progettuale Argomento Descrizione Servizi Tecnologie

Dettagli

Sommario. Pagina 1 di 12. 1. Premessa 2. 2. Incidenza dei lavori 2. 3. Attrezzature 3. 4. Spese tecniche 3. 5. Quadro economico generale 5

Sommario. Pagina 1 di 12. 1. Premessa 2. 2. Incidenza dei lavori 2. 3. Attrezzature 3. 4. Spese tecniche 3. 5. Quadro economico generale 5 Sommario 1. Premessa 2 2. Incidenza dei lavori 2 3. Attrezzature 3 4. Spese tecniche 3 5. Quadro economico generale 5 Pagina 1 di 12 1-Premessa Il calcolo sommario di spesa, così come disposto dall art.

Dettagli

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO

DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO DETERMINAZIONE DELL AMMINISTRATORE UNICO N. 182 DEL 31 LUGLIO 2015 OGGETTO: INTERVENTO URGENTE PER IL COMPLETAMENTO DEL SOVRAPPASSO PEDONALE AL KM 9+200 DELLA SR 3 VIA FLAMINIA L'AMMINISTRATORE UNICO PREMESSO

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA CITTA' DI MANIAGO Provincia di Pordenone TITOLO DELL' OPERA INTERVENTO PISUS A_1 - CUP H61H1000020006 RIQUALIFICAZIONE AREA CENTRALE RETROSTANTE IL MUNICIPIO CON

Dettagli

DATI TECNICI DI PROGETTO Condizioni termoigrometriche esterne: Stagione Temperatura ( C) Umidità relativa (%) Inverno -5 85 Estate 32 50

DATI TECNICI DI PROGETTO Condizioni termoigrometriche esterne: Stagione Temperatura ( C) Umidità relativa (%) Inverno -5 85 Estate 32 50 RELAZIONE GENERALE Oggetto del presente progetto è la messa a norma dell impianto di ricambio d aria dei locali di Didattica degli edifici sportivi siti in Via Montelungo e Via Casorati. Attualmente, infatti,

Dettagli

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto COMPUTO METRICO DI MASSIMA _ REDESIGN APPARTAMENTO Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto Committente: Descrizione U.M. Quantità Prezzo unitario Prezzo complessivo

Dettagli

SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA

SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA SAPIENZA UNIVERISTÀ DI ROMA Realizzazione di residenze e servizi correlati per gli studenti della Sapienza Programma unitario: edificio di Via Palestro n. 63 ed ex Dopolavoro presso la Città Universitaria

Dettagli

QbII.02: Rilievi dei manufatti (art.243, comma 1, lettere c) D.P.R. 207/10-art.28, D.P.R. 207/10)

QbII.02: Rilievi dei manufatti (art.243, comma 1, lettere c) D.P.R. 207/10-art.28, D.P.R. 207/10) Calcolo parcella a base di gara (D.M. 143 del 31 ottobre 2013) A) prestazioni attinenti la progettazione definitiva ed esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione di interventi

Dettagli

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1.

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1. ELET IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1 C 14.AELETTRICO.000 NOTE AL CAPITOLO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI Sommano A CORPO 2 C 14.ALL.INCEDIO.1 impianto di allarme incendio manuale DM92 a norma UNI9795-2013

Dettagli

AMPLIAMENTO CIMITERO 1 LOTTO

AMPLIAMENTO CIMITERO 1 LOTTO COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO AMPLIAMENTO CIMITERO 1 LOTTO CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA E QUADRO ECONOMICO art. 22 D.P.R. 207/2010 (PROGETTO PRELIMINARE) Carvico lì 01/10/2013 Il Tecnico: 1 LOTTO

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa Relazione illustrativa Il comune di Casto intende realizzare un impianto fotovoltaico capace di produrre l intera l energia elettrica consumata dalla pubblica amministrazione e dai cittadini residenti,

Dettagli

1.0.0. PREMESSA 2.0.0. EDIFICI

1.0.0. PREMESSA 2.0.0. EDIFICI 1.0.0. PREMESSA L Azienda Ospedaliera Ospedale di Lecco intende procedere, presso il Presidio Ospedale S. Leopoldo Mandic di Merate, alla ristrutturazione di tre reparti (Pneumologia; Centro assistenza

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Salerno Provincia di SA DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. agosto 2009, n. 106) OGGETTO: ADEGUAMENTO

Dettagli

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Comune di Trento Provincia di Trento ELENCO ELABORATI Oggetto: NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Progetto architettonico a cura di Fraier

Dettagli

1 OGGETTO E SCOPO... 2 1.1 Considerazioni generali 2 1.2 Tabella Coeff. K (%) per l individuazione degli oneri diretti (OD) della sicurezza 6

1 OGGETTO E SCOPO... 2 1.1 Considerazioni generali 2 1.2 Tabella Coeff. K (%) per l individuazione degli oneri diretti (OD) della sicurezza 6 INDICE 1 OGGETTO E SCOPO... 2 1.1 Considerazioni generali 2 1.2 Tabella Coeff. K (%) per l individuazione degli oneri diretti (OD) della sicurezza 6 2 VALUTAZIONE DEGLI APPRESTAMENTI ORDINARI (O.D.)...

Dettagli

Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51

Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51 Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51 OGGETTO: Art. 158bis D.Lgs. 152/2006. Approvazione Progetto definitivo Impianto di depurazione di Campalto Linea 1. Installazione

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELL'EDIFICIO DEL PALAZZO DEL PODESTA' DI MONTEVARCHI APPROVATO CON DEL.G.C. N.182/2008 7 STRALCIO DI ULTIMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno)

COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COMUNE DI ALBANELLA (Provincia di Salerno) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 63 Del 05-09-2012 Oggetto: Approvazione progetto esecutivo per il recupero di un Palazzo da adibire a centro

Dettagli

Guida alla Ristrutturazione

Guida alla Ristrutturazione Guida alla Ristrutturazione Un primo approccio alla ristrutturazione Nel momento in cui decidiamo di ristrutturare la nostra abitazione, le considerazioni e le problematiche da affrontare sono molte. L

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA. Comune di Caneva Provincia di Pordenone

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA. Comune di Caneva Provincia di Pordenone REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA Comune di Caneva Provincia di Pordenone LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA PALESTRA CENTRO STUDI DI VIA MARCONI PROGETTO ESECUTIVO ALL. H: CRONOPROGRAMMA Pordenone, aprile

Dettagli

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 (la Circolare ), ha

Dettagli

IL NOSTRO DOMANI ONLUS

IL NOSTRO DOMANI ONLUS Fondazione IL NOSTRO DOMANI ONLUS Via C. Marchesi 7/d - 31057 SILEA (Tv) Tel e fax 0422 363283 ilnostrodomani@live.it DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA COMUNITA

Dettagli

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano Comune di Savigliano Provincia di Cuneo pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: progetto muro di recinzione per impianti sportivi COMMITTENTE: Amministrazione comunale di Savigliano Savigliano, 04/12/2013 IL

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2016-784 esecutiva dal 17/05/2016 Protocollo Generale n. PG-2016-54740 del 12/05/2016

Dettagli

Allegato 01. Computo metrico estimativo. Il ProgettistaGeom. Massimo Balconi APRILE 2014. pag. 1

Allegato 01. Computo metrico estimativo. Il ProgettistaGeom. Massimo Balconi APRILE 2014. pag. 1 allegato alla determinazione n. 4050 del 13 maggio 2014F.to Geom. Massimo Balconi OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI RIFACIMENTO DELLA COPERTURA DELL'EDIFICIO ADIBITO A SPOGLIATOIO AL SERVIZIO DEI

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014 PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 13 Prot. 3731/2014 adottata nella seduta del 5 febbraio 2014 alla quale partecipano i Signori: GHERGHETTA Enrico Presidente P ČERNIC

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA Premessa Il presente Progetto ESECUTIVO, immediatamente cantierabile e redatto ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e del D.P.R. n.207/2010, è stato redatto dall Ufficio Tecnico

Dettagli

3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 5. INFORMAZIONI SULLE PORTATE DI MASSIMA DI STRUTTURE SIGNIFICATIVE

3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 5. INFORMAZIONI SULLE PORTATE DI MASSIMA DI STRUTTURE SIGNIFICATIVE INDICE 1. ANAGRAFICA DELL'OPERA ESEGUITA 2. INTERVENTI PREVENZIONALI IN FASE DI PROGETTO 3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 4. SCHEDE DESCRITTIVE PER LE MANUTENZIONI SCHEDA A - Interventi

Dettagli

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO 01 Maggio 23 Ottobre 20 Pagina 1 di 21 S O M M A R I O 0. IDENTIFICAZIONE DEGLI ELABORATI PROGETTUALI... 2 1. ELENCO ELABORATI... 3 1.1. ELABORATI DESCRITTIVI GENERALI... 3 1.2. OPERE EDILI... 4 1.2.1.

Dettagli

N. 66 del 28.06.2010 LA GIUNTA COMUNALE. Premesso:

N. 66 del 28.06.2010 LA GIUNTA COMUNALE. Premesso: Premesso: OGGETTO: CONCESSIONE DI COSTRUZIONE E GESTIONE PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, AMPLIAMENTO E RECUPERO FUNZIONALE DELLA CASA DI RIPOSO DI PONTE DI PIAVE

Dettagli

GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL MULTISERVIZIO TECNOLOGICO

GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL MULTISERVIZIO TECNOLOGICO GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL MULTISERVIZIO TECNOLOGICO E FORNITURA DEI VETTORI ENERGETICI AGLI IMMOBILI IN PROPRIETÀ O NELLA DISPONIBILITÀ DELLE AZIENDE

Dettagli

Con Deliberazione di Giunta Comunale n 118 del 26/ 03/2013 e stato approvato il progetto definitivo dell opera in oggetto.

Con Deliberazione di Giunta Comunale n 118 del 26/ 03/2013 e stato approvato il progetto definitivo dell opera in oggetto. Note introduttive Il presente documento fa proprie le indicazioni di cui all Art. 34. Relazione generale del progetto esecutivo del d.p.r. 5 ottobre 2010, n. 207: 1. La relazione generale del progetto

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI ALLEGATO A Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: PROGETTO DI COMPLETAMENTO DELL'EDIFICIO LOCULI

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 )

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) NACE Rev. 1 ( 1 ) 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni. 45000000 45.1 Preparazione del

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di Ottobre 2015 Santa Lucia di Piave, lì 20 Ottobre 2015 Oggetto: Perdite su Crediti Reverse Charge tra nuove e vecchie fattispecie. 1. LE NOVITA PER LA DEDUCIBILITA DELLE PERDITE SU CREDITI

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di GIOIA DEL COLLE Provincia di BARI DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO:

Dettagli

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e Università IUAV di Venezia - Corso di Valutazione estimativa del progetto Prof. Stefano Stanghellini Esercitazione Stima del costo di costruzione di un opera (secondo le modalità del Decreto legislativo

Dettagli

1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE

1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE 1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE 1. PREMESSA L intervento è da realizzare su un edificio esistente

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Pompei Provincia di Na DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. agosto 009, n. 106) OGGETTO: PON Sicurezza

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Provincia di Milano RISTRUTTURAZIONE VILLA BESOZZI Piazza Manzoni, 2 Proprietà: ASF & Servizi alla Persona - Carugate Rif. COMPUTO METRICO Unità di misura Quantità Prezzo Un.

Dettagli

Il Computo Metrico Estimativo

Il Computo Metrico Estimativo Il Computo Metrico Estimativo 03.XII.2013 Progetto esecutivo e CME Il progetto esecutivo prevede la descrizione completa del progetto sotto il profilo Della forma: il progetto deve essere descritto nei

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Milano Provincia di MI DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Centro

Dettagli

epsilon FASCICOLO INFORMATIVO DELLA SICUREZZA ai sensi del D. Lgs. 81 del 09/04/2008 (ex D. Lgs. 494/96 ed ex D. Lgs. 528/99)

epsilon FASCICOLO INFORMATIVO DELLA SICUREZZA ai sensi del D. Lgs. 81 del 09/04/2008 (ex D. Lgs. 494/96 ed ex D. Lgs. 528/99) PROGETTAZIONE IMPIANTI PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA CANTIERI O.P. 1/2015 ADEGUAMENTO NORMATIVO AULA MAGNA DELLA SCUOLA MEDIA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO (maggio 2015) Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI

Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI Città di Torre del Greco ( Provincia di Napoli ) CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA SERVIZI CIMITERIALI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEI COMPRESI NICCHIARI IRIS LATO A e B GAROFANO LATO A e B PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

ABBADIA SAN SALVATORE MUSEO MINERARIO PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE

ABBADIA SAN SALVATORE MUSEO MINERARIO PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE ABBADIA SAN SALVATORE MUSEO MINERARIO PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE INDICE 1. FINALITÀ DELL INTERVENTO 3 Inquadramento urbano ed urbanistico 3 Inquadramento ambientale 3

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "Paolo Giaccone" PALERMO

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Paolo Giaccone PALERMO Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "Paolo Giaccone" PALERMO LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE E DI ADEGUAMENTO DEL REPARTO DI CARDIOCHIRURGIA RELAZIONE DESCRITTIVA Professionista: Arch. Mario Treccarichi

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale Territoriale Centro Ufficio Motorizzazione Civile di Roma

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale Territoriale Centro Ufficio Motorizzazione Civile di Roma Oggetto: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale Territoriale Centro Ufficio Motorizzazione Civile di Roma Sede Motorizzazione Civile di Roma Nord Sede M.C.T.C. Roma Nord - Via

Dettagli

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO

ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO PROGETTO DI NUOVA COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO PER COMPLESSIVI N. 10 ALLOGGI SITI IN SAN LAZZARO DI SAVENA VIA DEL SEMINARIO Lotto 1334/I ELABORATI DEI PROGETTI DEFINITIVO ED ESECUTIVO A PROGETTO ARCHITETTONICO

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA OSPEDALIERA Bianchi Melacrino Morelli (Reggio Calabria)

REGIONE CALABRIA AZIENDA OSPEDALIERA Bianchi Melacrino Morelli (Reggio Calabria) REGIONE CALABRIA AZIENDA OSPEDALIERA Bianchi Melacrino Morelli (Reggio Calabria) FORNITURA DI APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE E LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, ADEGUAMENTO NORMATIVO DEI LOCALI DI RADIOLOGIA,

Dettagli

La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo

La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo Laboratorio Integrato di Tecnologia Unità Didattica di Estimo a.a. 2010-11 Docente: Renato Da Re Collaboratrice: Valentina Antoniucci La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI SERVIZIO DEL GENIO CIVILE DI CAGLIARI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELLA CASERMA DEI CARABINIERI DI SEULO PROGETTO ESECUTIVO TITOLO Relazione

Dettagli

La stima del valore di costo

La stima del valore di costo La stima del valore di costo 14.XI.2005 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.67 del 08.04.2015 OGGETTO: c o m p l e t a m e n t o in t e r v e n t i d i m e s s a in s ic u r e z z a, MIGLIORAMENTO

Dettagli

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Mentana Provincia di Roma DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Realizzazione

Dettagli

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: info@studiobuscemi.it pec: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare

Dettagli

COMUNE DI CIVATE. Progetto preliminare per RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO ISTITUTO SCOLASTICO IN VIA ABATE LONGONI

COMUNE DI CIVATE. Progetto preliminare per RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO ISTITUTO SCOLASTICO IN VIA ABATE LONGONI COMUNE DI CIVATE Progetto preliminare per RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO ISTITUTO SCOLASTICO IN VIA ABATE LONGONI CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE IL PROGETTISTA IL R.U.P. Capitolato Speciale

Dettagli

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Finalmente è stata pubblicata dall Agenzia delle Entrate la circolare n. 14/E del 27 marzo che chiarisce alcuni punti in merito all estensione del meccanismo

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N. 177 DEL 22/12/2015 OGGETTO: REALIZZAZIONE CENTRO CIVICO LOC. SAN MARTINO APPROVAZIONE

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA IN EDIFICI SCOLASTICI SITI NELLA CIRCOSCRIZIONE 9 BILANCIO 2006 PROGETTO DEFINITIVO

MANUTENZIONE STRAORDINARIA IN EDIFICI SCOLASTICI SITI NELLA CIRCOSCRIZIONE 9 BILANCIO 2006 PROGETTO DEFINITIVO DIVISIONE GRANDI OPERE ED EDILIZIA PER I SERVIZI EDUCATIVI,SPORTIVI ED OLIMPICI-RESIDENZIALI COORDINAMENTO EDILIZIA SCOLASTICA SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA IN EDIFICI

Dettagli

OGGETTO: EDILIZIA PUBBLICA - MUSEO DEL TERRITORIO BIELLESE - ALLESTIMENTO SEZIONE ARTISTICA - APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO

OGGETTO: EDILIZIA PUBBLICA - MUSEO DEL TERRITORIO BIELLESE - ALLESTIMENTO SEZIONE ARTISTICA - APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO C I T T À DI B I E L L A ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 197 DEL 08.06.2015 OGGETTO: EDILIZIA PUBBLICA - MUSEO DEL TERRITORIO BIELLESE - ALLESTIMENTO SEZIONE ARTISTICA - APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

A.S.P. CASA VALLONI Azienda di Servizi alla Persona

A.S.P. CASA VALLONI Azienda di Servizi alla Persona A.S.P. CASA VALLONI Azienda di Servizi alla Persona Adunanza del 09.01.2013 N. 2 del Registro L'anno duemilatredici (2013) nel mese di gennaio il giorno mercoledì nove alle ore 17,00 in Rimini, nella Sede

Dettagli

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo

Nuova Scuola Italo Calvino - Progetto Esecutivo Elenco elaborati di progetto: 00 Verifica del Progetto 01 Validazione del progetto ARC-RT Relazione Generale, Relazione Tecnico Descrittiva-Finanziaria ARC-LLF Lista delle lavorazioni e forniture ARC-CME

Dettagli

ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE

ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI GORIZIA COMUNE DI TURRIACO ADEGUAMENTO DEL COMPLESSO SCOLASTICO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE GENERALE Indice

Dettagli

Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus. VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011

Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus. VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011 Fondazione Eugenio Piazza- Verrua Celeberrima Onlus VERBALE N. 2 del Consiglio Direttivo del 21 febbraio 2011 In data 28 febbraio 2011, alle ore 18, si riunisce in Trino Vercellese, via Monte Santo n.

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/7 Unità proponente: PIT - Direzione Progettazione Interventi Territorio Oggetto: Opere di permeabilità Urbana: approvazione progetto esecutivo. Responsabile del procedimento: Monica Proietti ESERCIZIO

Dettagli

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI Torbole Casaglia, 04/02/2015 Circolare 03/2015 A TUTTI I CLIENTI OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 La legge di stabilità ha previsto una estensione dell'applicazione dell'iva con il meccanismo

Dettagli

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 31 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 APPLICAZIONE DEL REVERSE-CHARGE ALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI DI PULIZIA, DEMOLIZIONE, INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DI

Dettagli