2 UT 9/2013. In copertina: il recupero del vecchio macello di Medina Sidonia, Cadice (pag. 24)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 UT 9/2013. In copertina: il recupero del vecchio macello di Medina Sidonia, Cadice (pag. 24)"

Transcript

1

2 2 UT 9/2013 Direttore Responsabile Manlio Maggioli Direttore Scientifico Ermete Dalprato (docente di Legislazione e Tecnica urbanistica presso facoltà di Architettura dell Università di Bologna) Comitato Scientifico Nicola Assini (Ordinario di Diritto e Legislazione Urbanistica dell Università di Firenze) Roberto Brioli (Ingegnere, già Direttore compartimentale del Dipartimento del Territorio) Marco Catalano (Magistrato della Corte dei Conti) Giuseppe Ciaglia (Avvocato in Roma, professore a contratto di Legislazione delle Opere Pubbliche, Urbanistica ed Edilizia presso l Università dell Aquila, docente della S.s.p.a. e della S.s.p.a.l.) Mario Cicala (Magistrato) Antonino Cimellaro (Avvocato amministrativista patrocinante in Cassazione) Francesco Colacicco (Segretario generale della Provincia di Roma) Pietromaria Davoli (Professore ordinario di Tecnologia dell Architettura dell Università di Ferrara) Giovanni De Marchi (già Direttore del Servizio urbanistica della Regione Emilia Romagna) Pasquale Giampietro (Avvocato, già Magistrato di Cassazione, ufficio studi C.S.M.) Fabio Melilli (Presidente UPI) Aldo Norsa (Ordinario di Tecnologia dell Architettura dell Università IUAV di Venezia) Stefano Stanghellini (Ordinario di Estimo dell Università Iuav di Venezia) Daniele Sterrantino (Avvocato amministrativista docente presso le Università LUMSA e LUISS BUSINESS School di Roma) Agostino Tabarrini (Segretario generale del Comune di Terni a.r.) Graziano Trippa (Ordinario di Tecnologia dell Architettura dell Università di Ferrara) Redazione Pamela Giazzi, Matteo Peppucci, Mauro Ferrarini, Federica Argelli, Giacomo Sacchetti Progetto grafico Roberta Piscaglia Collaborazioni Per l invio di articoli si prega di fare riferimento al seguente indirizzo e mail: oppure Redazione Ufficio Tecnico Via del Carpino 8, Santarcangelo di Romagna (Rn) Tutti i diritti riservati È vietata la riproduzione, anche parziale, del materiale pubblicato senza autorizzazione dell Editore. Le opinioni espresse negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio, lasciandoli responsabili dei loro scritti. L autore garantisce la paternità dei contenuti inviati all editore manlevando quest ultimo da ogni eventuale richiesta di risarcimento danni proveniente da terzi che dovessero rivendicare diritti su tali contenuti. Direzione amministrazione e diffusione Maggioli Editore presso c.p.o. Rimini Via Coriano Rimini Tel. 0541/ Fax 0541/ Maggioli Editore è un marchio Maggioli s.p.a. Servizio abbonamenti Tel. 0541/ Fax 0541/ Pubblicità Publimaggioli Concessionaria di pubblicità per Maggioli spa Via Del Carpino, Santarcangelo di Romagna (RN) Tel. 0541/ Fax 0541/ sito: Filiali Milano Via F. Albani, Tel. 02/ Fax 02/ Bologna Via Volto Santo, Tel. 051/ Fax 051/ Roma Via Volturno, 2/c Tel. 06/ Fax 06/ Napoli Via A. Diaz, Tel. 081/ Fax 081/ Registrazione Presso il Tribunale di Rimini del 19 febbraio 1979 al n. 162 Maggioli spa Azienda con Sistema Qualità certificato ISO 9001:2000 Iscritta al registro operatori della comunicazione Stampa Titanlito s.p.a. Dogana R.S.M. Condizioni di abbonamento 2013 Il prezzo di abbonamento della rivista L Ufficio Tecnico + la newsletter online settimanale Tecnews è di euro 229,00. Il prezzo promozionale per privati e liberi professionisti è di euro 139,00. Il prezzo di una copia della rivista è di euro 27,00. Il prezzo di una copia arretrata è di euro 30,00. I prezzi sopra indicati si intendono Iva inclusa. Il pagamento dell abbonamento deve essere effettuato con bollettino di c.c.p. n intestato a Maggioli Spa Periodici Via del Carpino, Santarcangelo di Romagna (RN). L abbonamento decorre dal 1 gennaio con diritto di ricevimento dei fascicoli arretrati e avrà validità per un anno. La Casa Editrice comunque, al fine di garantire la continuità del servizio, in mancanza di esplicita revoca, da comunicarsi in forma scritta entro il trimestre seguente alla scadenza dell abbonamento, si riserva di inviare il periodico anche per il periodo successivo. La disdetta non è comunque valida se l abbonato non è in regola con i pagamenti. Il rifiuto o la restituzione dei fascicoli della rivista non costituiscono disdetta dell abbonamento a nessun effetto. I fascicoli non pervenuti possono essere richiesti dall abbonato non oltre 20 giorni dopo la ricezione del numero successivo. Coloro che sono in regola con i pagamenti hanno diritto a richiedere gratuitamente entro l anno la risoluzione di due quesiti di interesse generale. I quesiti dovranno essere formulati per iscritto e inviati all indirizzo e mail: In copertina: il recupero del vecchio macello di Medina Sidonia, Cadice (pag. 24)

3 sommario UT 9/ In questo numero 5. Parliamo di... Dalle aziende 6. La ristrutturazione energetica degli edifici 8. Diathonite Deumix 9. Tecnoindagini: la diagnostica al servizio della sicurezza Eventi 10. Expo Lavori Pubblici Efficienza energetica e tecnologie sostenibili a cura di Pietromaria Davoli 12. Interventi di agopuntura urbana attraverso Piccole Opere Pubbliche di Pietromaria Davoli e Elena Macchioni Centri storici a cura di Federica Maietti 24. Interpretazioni contemporanee. Recupero funzionale e riqualificazione del vecchio macello di Medina Sidonia, Cadice di Federica Maietti Ambiente a cura di Paolo Costantino e Primiano De Maria 30. Il pastazzo di agrumi tra rifiuto e sottoprodotto 30. VAS e piccola pianificazione 31. Acque domestiche e acque industriali 32. È consentito il trasporto illecito di rifiuti pericolosi? 33. Il mondo dell usato e la disciplina dei rifiuti di Paolo Costantino 37. Le aree a verde e certificazione LEED di Renato Sconfietti e Silvia Assini Teoria e pratica professionale Ambiente 41. Gestione delle terre e rocce da scavo e obbligo di marcatura CE di Michele Arganini 44. Trattamento rifiuti, storia di un caso di successo di Mauro Cappello Architettura 50. Gli scenari della longevità: design for ageing people di Silvia Pericu Edilizia 56. Le novità in edilizia dopo il Decreto del Fare: tabelle di sintesi a cura di Valeria Tarroni 59. Il leasing immmobiliare strumento di valorizzazione del patrimonio pubblico di Livia Di Lorenzo Espropriazione 63. Il divieto di acquisto di immobili da parte dei Comuni e l espropriazione per pubblica utilità di Antonino Cimellaro e Andrea Ferruti Urbanistica 67. I rapporti fra la pianificazione urbanistica e quella commerciale di Pippo Sciscioli L approfondimento 72. Decreto del Fare: modifiche sostanziali al Testo Unico dell Edilizia di Giuseppe Ciaglia In breve 79. Rassegna di legislazione a cura di Alessandra Mineo 81. Rassegna di giurisprudenza a cura di Alessandra Mineo Quesiti 83. Le domande dei lettori, le risposte degli esperti a cura della Redazione

4 12 EFFICIENZA ENERGETICA E TECNOLOGIE SOSTENIBILI a cura di Pietromaria Davoli UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili Interventi di agopuntura urbana attraverso Piccole Opere Pubbliche Rigenerazione creativa e partecipata dello spazio collettivo u di Pietromaria Davoli* e Elena Macchioni** * Ph.D e professore straordinario di Tecnologia dell Architettura presso il Dipartimento di Architettura dell Università degli Studi di Ferrara. Responsabile della sezione Architettura del Centro Architettura>Energia. ** Architetto libero professionista a Reggio Emilia, diplomata alla Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e Paesaggio dell Università degli Studi di Genova.

5 Gondwana, Terni. Un arcipelago mobile [nda. perché ogni elemento è fornito di ruote] di piattaforme diverse per forma, dimensioni e colore invade la piazza, dando luogo ad infinite disposizioni e composizioni. Il efficienza energetica e tecnologie sostenibili riferimento formale è il Tangram, rompicapo cinese, UT che 9/2013 stavolta assume 13 una dimensione ludica urbana (da Alla costruzione hanno partecipato i membri del collettivo Orizzontale assieme ad una parte del team di FestarchLAB 2012 composto dai ragazzi di GATR (Giovani Architetti Terni). Al termine del festival Gondwana è stato spostato fuori dal centro cittadino e gli elementi che lo componevano sono divenuti infrastrutture ludiche per alcuni giardini pubblici di Terni. I gruppi formati per lo più da giovani progettisti che operano sullo spazio pubblico con realizzazioni a basso costo sono tanti e disseminati ovunque, accomunati dagli stessi ideali e da una medesima visione della città. Non è solo con le grandi opere che l architettura può fare la differenza nella vita delle persone. Possono bastare modesti interventi per introdurre nuovi, efficaci ed economici modelli di modificazione puntuale della realtà urbana, contraddistinti da rapidi tempi di esecuzione e da una partecipazione creativa, in antitesi ad una progettazione urbana calata dall alto.

6 14 UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili Collectives which work actively on low-cost design of public space are many and scattered everywhere, brought together by the same ideals and a similar vision of the city. It is not only by expensive investments that architecture can make a difference in people s lives. Often a small intervention, carried out with reused materials and in short times of execution, could be greatly successful introducing new and effective models of urban modification. Moreover, those groups propose an alternative to top-down urban design process: a creative participation where architecture arise through the ideas and the hands of those who will be the users of the public space. In a time of public funding crisis this would be a stimulating response the government could promote, encouraging at the same time the involvement of young professionals. La trasformazione della città, cucita sui bisogni dell uomo, è innegabilmente una questione di buone idee, a maggior ragione in un periodo di recessione economica, quando i grandi interventi di modificazione non sono perseguibili. Chi ha allora a cuore l innalzamento della qualità della vita urbana deve saper supportare la propria capacità di governance con principi innovativi e calibrati, connotati da costi contenuti e strategie di attuazione smart, condivise e, non ultimo, rapide. Esemplificativo di questo processo, pur con le dovute distanze dal contesto di allora e dalle figure coinvolte, è quanto è avvenuto nella città di Barcellona prima del grande boom del In una realtà urbana non ancora riqualificata, la scelta dell amministrazione locale di realizzare centocinquanta nuove piccole piazze disseminate nei diversi quartieri, diede un segno tangibile del nuovo corso sociale e del ruolo che poteva avere l architettura nella modificazione dello spazio quotidiano. Si tratta quindi di rendere concrete nuove opportunità di fruizione dell ambiente costruito, soprattutto per quanto riguarda la riappropriazione consapevole dello spazio esterno collettivo, quello con più ampia ed immediata visibilità. Idee capaci di innescare un processo di gemmazione di microinterventi con effetti davvero incisivi. Attualmente, esperienze particolarmente interessanti in tal senso sono quelle dei numerosissimi collettivi che operano sullo spazio pubblico con un analogo approccio. Si tratta di gruppi che nascono in maniera spontanea, sparsi ovunque dall Europa al Sud America. A volte ex-compagni di università, ma ancor più spesso persone con percorsi formativi differenti, avvicinate dagli stessi ideali e da una medesima visione. Quello che li accomuna è l idea che ci possa essere, in determinati contesti urbani, un alternativa alla progettazione calata dall alto come frutto di processi decisionali elaborati da specialisti e burocrati, caratterizzata da tempistiche dilatate e influenzata da ragioni politiche non sempre pienamente conformi alle esigenze dell ambiente sociale di riferimento. Sono convinti che lo spazio urbano abbia valore quando è vissuto e voluto da coloro che ne saranno i reali fruitori; che bastino pochi, piccoli segni per innescare una nuova percezione e generare dinamiche virtuose di comunità (in termini di identità, senso di appartenenza e collaborazione attiva). Si tratta in molti casi anche di modelli di intervento in grado di creare nuove opportunità occupazionali e professionali, nuove forme di incisività fuori dalle logiche canoniche vincolate al processo edilizio convenzionale. Il Collectif Etc, per citare un esempio, percorre una strada particolare per la rigenerazione della città, che si affianca a quelle già diffuse della progettazione passiva (urbanistica top-down ) e della progettazione partecipata (processi nei quali le persone vengono interpellate sul come riguardo a un cosa già preventivamente deciso): questo terzo scenario è rappresentato dalla partecipazione creativa, nella quale sono gli stessi abitanti della città a plasmare un idea e, successivamente, con le loro stesse mani a costruire uno spazio da abitare. Il centro dell interesse di questi collettivi è lo spazio pubblico ed il loro obiettivo è che i cittadini tornino ad appropriarsene. Uno spazio aperto che è il segreto della vera ricchezza dell ambiente urbano, dove l elemento fondante è la contaminazione di persone diverse. Secondo questa logica, il collettivo Todo por la Praxis sviluppa principalmente progetti a carattere processuale per l utilizzo sovversivo dello spazio pubblico. È strategica la pratica dell autocostruzione come metodologia che implica una responsabilità diretta in tutte le fasi del progetto e che istiga all appropriazione, alla partecipazione e alla legittimazione da parte dei suoi fruitori (1). Viene proposto un approccio multiplo alla progettazione catalo-

7 efficienza energetica e tecnologie sostenibili UT 9/ Place au Changement, Saint-Etienne. Il Collectif Etc (nato a Strasburgo nel 2003) vince nel 2011 il concorso Défrichez-là, bandito dall EPASE (Etablissement Public d Aménagement) della città di Saint Etienne e finalizzato alla valorizzazione, per un tempo limitato di tre anni, di un terreno abbandonato nel quartiere della stazione, dove successivamente verrà costruito un edificio residenziale. Il progetto si confronta con l ingombro virtuale del futuro edificio che è disegnato a terra e dipinto in sezione sulle murature degli edifici adiacenti. gato in cinque topics principali: agopuntura urbana, vuoti urbani autogestiti, attrezzature collettive, manufatti mobili e strategie per la visibilità. Tutti questi gruppi operano spesso su luoghi abbandonati, dimenticati e degradati, spazi in cui nessuno amerebbe sostare o verso i quali non vi sono evidenti appetiti. Impiegano quasi sempre materiali di recupero e tecnologie costruttive leggere, realizzando interventi a basso costo (salvo quando vi siano bandi pubblici con finanziamenti assegnati). Il colore riveste di norma una rilevanza preponderante nel dare una nuova immagine agli spazi. Tutti i progetti sono accompagnati da concept grafici raffinati ed accurati, particolarmente evidenti nelle realizzazioni di Boa Mistura. Creare occasioni ed eventi è inoltre un fattore irrinunciabile, perché nel fare si incontrano le persone, perché nel dare un nuovo senso ai luoghi si stimolano diversi e originali circuiti di fruizione. A volte i collettivi lavorano autonomamente, ma più spesso cercano di coinvolgere nell iter ideativo o realizzativo il maggior numero possibile di persone: un parallelo architettonico dei software open source, contrariamente a quanto accade nella pratica professionale classica, dove il singolo si ritrae in genere nel suo ristretto mondo lavorativo per evitare di rendere troppo complessa la suddivisione delle risorse economiche e la gestione della ridondanza informativa che consegue alla formazione di gruppi di lavoro allargati. L atteggiamento coinvolgente stimola la gente a divenire forza attiva e non passiva all interno del processo migliorativo del proprio contesto di vita, generando un sentimento identitario collettivo che manca troppo spesso nella città contemporanea. In altri casi, invece, sono i progettisti stessi a scomparire come figure attive, proponendo nei loro spazi on-line veri e propri manuali per l autocostruzione: è il caso di Recetas Urbanas (2) o della Guía para la Activación de VUA, una guida per l attivazione di vuoti urbani autogestiti ad opera del collettivo Todo por la Praxis (3). Con la stessa logica nascono prototipi come Banco Guerrilla (sempre di Todo por la Praxis): si tratta di oggetti realizzabili in autocostruzione, mezzi per la riappropriazione dello spazio pubblico negato e che individuano una via di uscita alla sempre più restrittiva legislazione spagnola in merito alle pratiche ammesse nelle strade e nelle piazze dopo le proteste legate al movimento degli Indignados. Anche solo una panchina ha un ruolo sociale nella creazione dello spazio pubblico come luogo di incontro e di espressione delle diversità. Analoga attività è svolta dal Laboratorio Creativo sullo Spazio Pubblico di esterni, un osservatorio sulla città, dedicato alla definizione e prototipazione di soluzioni originali per reinterpretare e riqualificare strade, piazze, aree dimesse, cantieri o lacune del tessuto urbano. In questo senso il lavoro di disseminazione si affianca a quello di fenomeni spontanei e puntuali come quelli rappresentati dai gruppi di Guerrilla gardening (4). Place au Changement, Saint-Etienne. La realizzazione ha seguito due processi paralleli per coinvolgere il maggior numero possibile di persone: atelier diurni (falegnameria per la costruzione degli arredi urbani, giardinaggio per gli spazi verdi, illustrazione per i murales) e attività culturali; eventi serali per avvicinare gli abitanti del quartiere a colonizzare il nuovo spazio pubblico. La volontà non era solo quella di realizzare un luogo aperto e condiviso, ma soprattutto di costruirlo in comune.

8 16 UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili La Plaine DIX70, Bruxelles. Il Collectif Etc ha partecipato al festival belga Parkdesign 2012, manifestazione a cadenza biennale voluta dall amministrazione della città di Bruxelles per la trasformazione di vuoti urbani in parchi pubblici. é stato pensato uno spazio a gestione collettiva comprensivo di un orto, attrezzature sportive, arredi per aree di sosta e socializzazione. Grazie alle potenzialità dei siti web e dei blog i collettivi hanno oggi immediata riconoscibilità e questo permette loro di collaborare spesso assieme. Particolarmente emblematico è il caso della piattaforma spagnola arquitecturacolectivas.net, nata nel 2010 come luogo virtuale di incontro per collettivi impegnati nella trasformazione partecipata dello spazio urbano (5). Allo stesso modo uno degli obiettivi dell ambizioso progetto Detour de France (6) del Collectif Etc è stato proprio quello di mappare sul territorio buone pratiche di autocostruzione e di gestione dello spazio pubblico e di metterle in rete. Il Collectif Etc affianca atelier di attività manuali e cantieri aperti ad attività culturali, con lo scopo di spingere la popolazione ad una presa di coscienza del proprio territorio e a un primo approccio alla comprensione del ruolo sociale dell architettura. La gente comune diventa quindi motore intellettuale ancor prima che fisico del cambiamento dei luoghi. Vengono realizzati progetti che implicano la riappropriazione dello spazio fisico, pubblico, ma negletto, perché in abbandono. Un esempio, piuttosto articolato, su tutti: La Plaine DIX70, che testimonia la loro consueta strategia di lavoro, basata su una prima fase interlocutoria con la popolazione, una seconda di cantiere e un inaugurazione memorabile finale che da inizio all utilizzo quotidiano da parte degli abitanti. In molti casi queste idee prefigurano un situazione temporanea, che può essere tuttavia chiaramente definita, come nel caso del concorso per Place du Changement (Collectif Etc) o della realizzazione mobile Gondwana per il festival FestarchLAB 2012 (collettivo Orizzontale). Elemento che accomuna tutti questi gruppi è tuttavia leggere la temporaneità come un opportunità, anziché come un limite: opportunità di sperimentare, senza sottostare più di tanto alle ferree regole del processo edilizio che renderebbero i progetti più difficili da realizzare;

9 efficienza energetica e tecnologie sostenibili UT 9/ La Plaine DIX70, Bruxelles. Il progetto è stato realizzato in tre fasi successive, con il coinvolgimento degli abitanti del quartiere: costruzione dell orto (aprile, una settimana); discussione e sperimentazioni con gli abitanti sul tema della gestione comunitaria del nuovo spazio (maggio, una settimana), realizzazione delle restanti strutture e inaugurazione del giardino con un evento ludico intitolato Jeux Olympiques D Anderlecht (agosto, due settimane). considerando inoltre che i cambiamenti possono portare a progetti duraturi, se dimostrano di essere adeguati. Ci sono poi interventi più propriamente artistici che mirano a dare un nuovo valore ai luoghi e a rivitalizzare tanto lo spazio urbano quanto il contesto sociale. Si possono citare in tal senso i progetti Au Four Banal (Collectif Etc) o Luz nas Vielas (Boa Mistura). Alcuni collettivi come Brut du Frigo, invece, si esprimono frequentemente attraverso installazioni praticabili che fanno leva sulla riscoperta del lato ludico e conviviale del vivere insieme. Restano ciononostante similari le motivazioni. La nascita e la germinazione di numerosi gruppi risponde ad una precisa situazione sociale ed economica contingente. Esattamente come scrivono sul proprio sito i membri di esterni: Se in tempo di crisi le Grandi Opere Pubbliche, ossia interventi su grande scala pensati per «il conseguimento del pubblico interesse» non sono possibili, esterni propone un piano di Piccole Opere Pubbliche. Interventi su piccola scala, pensati per il bene di piccole comunità (7). é diverso il modo di rendere economicamente sostenibile il progetto (sponsorizzazioni pubbliche, private, autofinanziamento), Banco Guerrilla, Madrid. Il collettivo Todo por la Praxis è costituito da una squadra di carattere multidisciplinare i cui membri si sono formati nel campo dell architettura, dell arte, del diritto e dell antropologia. Il gruppo si definisce come un laboratorio di progetti estetici di resistenza culturale ( ) con l obiettivo finale di sviluppare un catalogo di strumenti indirizzati ai cittadini per l azione diretta e socialmente efficiente sullo spazio pubblico (da Trad. it. Elena Macchioni).

10 18 UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili Banco Guerrilla, Madrid. L idea del banco guerrilla nasce dalla constatazione che anche una semplice panchina possa rappresentare un punto di partenza per un uso più libero (seppur temporaneo) dello spazio pubblico, al di fuori delle regole dell urbanistica pianificata. Il progetto prevede la realizzazione in autocostruzione di spazi per la sosta e la socializzazione in diversi quartieri di Madrid. Gli oggetti di arredo urbano sono a basso costo e di facile montaggio, grazie all impiego di materiali riciclati come segnali stradali, cassoni per l acqua o bidoni per rifiuti. ma è innegabile che lavorare small introduca talvolta nuovi ed efficaci modelli di modificazione puntuale della realtà urbana a costi contenuti e con rapidi tempi di esecuzione. Occorre sottolineare soprattutto che questi collettivi fondano il loro lavoro sul senso della disponibilità e dell apertura all altro, non solo come caratteristica di coloro che promuovono il progetto, ma anche come caratteri connotanti ed imprescindibili dello spazio urbano. Perché non è solo con le grandi opere che l architettura può fare la differenza nella vita delle persone. Se spesso troppa democrazia, troppa partecipazione rendono i processi decisionali nebulosi, poco fattivi e talvolta incoerenti con le motivazioni originali, esistono tuttavia anche casi in cui, come nei progetti mostrati, si riesce a lasciare un segno forse temporaneo e certamente small, ma sicuramente incisivo. Bar La Fábrica, Badajoz. La Fábrica de Toda la Vida è un progetto del collettivo Conceptuarte per creare un centro culturale alternativo nel cementificio abbandonato di Los Santos de Maimona (Badajoz). La parola d ordine dell intervento nella sua globalità è dunque riuso. Nello specifico sono stati invitati i collettivi Todos por la Praxis e Straddel3 per ripensare gli spazi esterni. Un silo in disuso è stato ad esempio recuperato e trasformato in un bar.

11 efficienza energetica e tecnologie sostenibili UT 9/ Gondwana, Terni. Orizzontale è un collettivo di architetti con base a Roma il cui principale oggetto di interesse è costituito dai processi di riattivazione degli scarti urbani. A partire dall intercettazione di luoghi, idee ed oggetti espulsi dal ciclo (ri)produttivo della metropoli, attiva processi collaborativi per mezzo di interventi semi-temporanei ed architetture minime (da Gondwana è un progetto realizzato all interno di FestarchLAB 2012 (Terni), con l intento di creare un installazione architettonica per la piazza principale della città che potesse funzionare come un sistema di palco e spalti per accogliere alcuni eventi, ma che durante il resto del tempo servisse come infrastruttura per l uso quotidiano dello spazio.

12 20 UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili Au four banal, Busséol. Il progetto di Busséol si è sviluppato in diversi step successivi. In una prima fase gli abitanti sono stati intervistati per raccogliere testimonianze sui luoghi. Per una settimana è stato poi aperto al pubblico un cantiere di costruzione per la trasformazione dei quattro luoghi in disuso: il forno è divenuto un caffè (battezzato le four banal ), il lavatoio pubblico una piscina, la cabina telefonica una biblioteca e la chiesa una sala per proiezioni cinematografiche. Collaborando con gli abitanti (che si sono prestati a fare da attori) sono stati elaborati video pubblicitari per illustrare i nuovi usi degli spazi; questi video sono stati proiettati nella chiesa-cinema alla fine dei lavori durante la serata inaugurale. Alcuni delle installazioni sono state successivamente mantenute in loco.

13 efficienza energetica e tecnologie sostenibili UT 9/ SCHEDA PROGETTI Progetto: Place au Changement Localizzazione: Saint-Etienne, Francia Progettisti: Collectif Etc SPONSOR: EPA Saint-Etienne DATA: luglio 2011 DURATA: ancora attivo Costo: Fotografie: Collectif Etc Progetto: La Plaine DIX70 Localizzazione: Anderlecht, Bruxelles, Belgio Progettisti: OST Collective, Collectif Etc, Mattia Paco Rizzi, Tiphaine Hameau SPONSOR: Institut Bruxellois pour la Gestion de l Environnement DATA: aprile/agosto 2012 realizzazione: quattro settimane in totale DURATA: ancora attivo Costo: Fotografie: Collectif Etc, OST collectif, Studio Public Progetto: Au Four Banal Localizzazione: Busséol, Francia Progetto: Collectif Etc SPONSOR: Pixel 13 DATA: novembre 2011 realizzazione: 8 giorni DURATA: ancora attivo (parzialmente) Costo: 400 Fotografie: Collectif Etc Progetto: Banco Guerrilla (Tetuán Acción) Localizzazione: Madrid, Spagna progettisti: Todo por la praxis (Rafa Turnes, Paco Gálvez, Pablo Galán, Diego Peris, Juan Manuel Diez (Manu), Laura González, Juan Sebastián Rueda, Orlando Rueda, Kasia Dabrowska, Massimiliano Casu) SPONSOR: Todo por la praxis (autogestito) DATA: gennaio 2011 Durata: ancora attivo Costo: 400 Fotografie: Todo por la praxis Progetto: Bar La Fábrica Localizzazione: Los Santos de Maimona, Badajoz, Spagna progettisti: Todo por la praxis (Rafa Turnes, Paco Gálvez, Pablo Galán, Diego Peris, Juan Manuel Diez (Manu), Laura González, Juan Sebastián Rueda, Orlando Rueda, Kasia Dabrowska) SPONSOR: Colectivo Conceptuarte DATA: febbraio 2011 realizzazione: 3 giorni Durata: ancora attivo Costo: 300 Fotografie: Todo por la praxis Progetto: Gondwana Localizzazione: Terni, Italia Progettisti: Orizzontale (Jacopo Ammendola, Juan Lopez Cano, Giuseppe Grant, Margherita Manfra, Nasrin Mohiti Asli, Roberto Pantaleoni, Stefano Ragazzo) SPONSOR: FestarchLAB 2012 a cura di GATR Giovani Architetti Terni DATA: settembre 2012 realizzazione: 5 giorni (di cui uno di montaggio nella piazza) DURATA: ancora attivo (in altro sito) Costo: ca Fotografie: Orizzontale, Olimpio Mazzorana Progetto: Luz nas vielas Localizzazione: San Paolo, Brasile progettisti: Boa Mistura (Javier Serrano Guerra, Juan Jaume Fernández, Pablo Ferreiro Mederos, Pablo Purón Carrillo, Rubén Martín de Lucas) SPONSOR: Embajada Española en Brasil, Centro Cultural de Espanha en São Paulo, Virada Sustentável, Montana Colors y Singapore Airlines DATA: gennaio 2012 realizzazione: 2 settimane Durata: ancora attivo Costo: ca Fotografie: Boa Mistura

14 22 UT 9/2013 efficienza energetica e tecnologie sostenibili Au four banal, Busséol. Anche Busséol, un villaggio a trenta km da Clermont-Ferrand, è stata una delle tappe del Détour de France. In questo caso i membri del Collectif Etc sono stati invitati dall associazione Pixel a ridefinire in maniera artistica l uso dei luoghi (ora abbandonati) intorno ai quali si sviluppava la socialità nel passato: il forno, il lavatoio, la cabina telefonica e la chiesa. Note (1) Trad. it.: Elena Macchioni (2) Dal 2003 lo studio Recetas Urbanas prosegue la missione iniziata dall architetto Santiago Cirugeda: occupazione sistematica di spazi pubblici con contenitori e costruzione di protesi su facciate, patii, coperture o terreni. Occorre sottolineare, prendendo le opportune distanze e calandosi al contempo nei contesti di riferimento, che il tutto si esprime sul confine sottile che divide la legalità dall illegalità. (3) All utente finale sono fornite una serie di istruzioni con sequenze guidate per realizzare progetti in terreni abbandonati. Solo per fare due esempi, come verificare la proprietà catastale o quali sono gli strumenti per proporre una convenzione di uso. (4) Movimento che riunisce eterogenei gruppi di attivisti che praticano giardinaggio (mettendo a dimora piante ad uso alimentare o con valenza puramente ornamentale) in terreni abbandonati su cui non hanno il legale diritto di uso. (5) Dal 2007 con cadenza annuale vengono effettuati incontri tra i componenti della rete per progettare sinergicamente le linee di lavoro futuro. Una piattaforma indispensabile per la condivisione e lo scambio di idee. (6) Il Détour de France ha impegnato i dodici membri del Collectif Etc per un anno. Un lungo viaggio formativo che ha fatto tappa in vari luoghi della Francia (sconfinando anche in Spagna e Belgio) con un duplice obiettivo: produrre un repertorio di insieme delle pratiche di progettazione partecipata presenti sul territorio e condividerle on-line; intervenire in collaborazione con attori locali alla realizzazione di progetti di riattivazione degli spazi pubblici. (7) Au four banal, Busséol. Nel caso di Busséol la rigenerazione dello spazio urbano è stata espressa attraverso quattro interventi puntuali con una forte connotazione artistica. Non è tanto importante l effettiva realizzabilità dell intervento in sé, quanto la capacità di evocare una nuova vita per questi luoghi, il cui uso è stato dimenticato, e crearne un rinnovato segno nella memoria degli abitanti. Porre dunque nuovi interrogativi per fare reagire le persone.

15 efficienza energetica e tecnologie sostenibili UT 9/ Luz nas vielas, San Paolo. Boa Mistura è un collettivo multidisciplinare nato a Madrid alla fine del I suoi cinque componenti hanno seguito percorsi formativi diversi, ma sono accomunati dalla passione per i graffiti e l interesse per lo spazio pubblico. Le opere sono contraddistinte da una grafica particolare, che spesso basa la comprensione del contenuto sulla visione dell artefatto da un punto di vista preciso. Fanno largo uso di colori brillanti, capaci di portare energia vitale anche agli spazi più degradati. Luz nas vielas, San Paolo. Il progetto Luz nas Vielas ( luce nei vicoli ) è stato realizzato nel quartiere di Vila Brasilândia a San Paolo. Nasce come intervento di arte urbana partecipata all interno della serie Crossroads : progetti di intervento per comunità svantaggiate che impiegano l arte come strumento di cambiamento e ispirazione. Dopo una prima fase di analisi sul ruolo sociale dei vicoli per gli abitanti, le superfici di cinque di essi sono state interamente colorate e decorate con grandi scritte inerenti altrettanti concetti chiave per la società urbana: BELEZA, FIRMEZA, AMOR, DOÇURA e ORGULHO.

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER C O N V E G N O N A Z I O N A L E 16_05_2012 Roma Sala della Comunicazione del MIUR Viale Trastevere 76/a QUANDO LO SPAZIO INSEGNA nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA

PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE PER LA BELLEZZA Premessa La proposta di un Disegno di Legge che abbia al centro il tema della bellezza trova le sue motivazioni in almeno due obiettivi principali che si vogliono

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO Relatore Prof.ssa Maspoli Rossella Candidate Campagnolo Romina Panella Marta LA PERIFERIA E I SUOI SPAZI

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Supplemento ordinario n. 160 al Bollettino Ufficiale n. 32 del 27 agosto 2011 Poste Italiane S.p.A. - Spediz. in abb. postale 70% - DCR Roma REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO

Dettagli

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi Bando e Regolamento L Associazione culturale La rosa e la spina di Villanuova sul

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015 Milano, 18/04/2015 Bando chefare 1. Cos è L Associazione Culturale chefare pubblica il presente bando con la finalità di: 1. assegnare un contributo a favore di un progetto di innovazione culturale caratterizzato

Dettagli

È un insieme di documenti disegnati e scritti che contengono gli indirizzi per le trasformazioni territoriali in un determinato contesto territoriale

È un insieme di documenti disegnati e scritti che contengono gli indirizzi per le trasformazioni territoriali in un determinato contesto territoriale Cos è un piano urbanistico? È un insieme di documenti disegnati e scritti che contengono gli indirizzi per le trasformazioni territoriali in un determinato contesto territoriale È uno strumento prima di

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Beni pubblici e analisi costi benefici

Beni pubblici e analisi costi benefici Beni pubblici e analisi costi benefici Arch. Laura Gabrielli Valutazione economica del progetto a.a. 2005/06 Economia pubblica L Economia pubblica è quella branca della scienza economica che spiega come

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Un nuovo paradigma energetico quale driver nei processi di rigenerazione urbana.

Un nuovo paradigma energetico quale driver nei processi di rigenerazione urbana. Un nuovo paradigma energetico quale driver nei processi di rigenerazione urbana. Da sempre, le città sono soggette a processi di adattamento/rinnovamento conseguenti al degrado fisico ed ambientale di

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli