ESAME DI STATO 2005, SECONDA PROVA SCRITTA PER I LICEI SCIENTIFICI A INDIRIZZO SPERIMENTALE (PNI E SCIENTIFICO-TECNOLOGICO "BROCCA")

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME DI STATO 2005, SECONDA PROVA SCRITTA PER I LICEI SCIENTIFICI A INDIRIZZO SPERIMENTALE (PNI E SCIENTIFICO-TECNOLOGICO "BROCCA")"

Transcript

1 Achimede 00 ESAME DI STATO 00, SECONDA PROVA SCRITTA PER I LICEI SCIENTIFICI A INDIRIZZO SPERIMENTALE (PNI E SCIENTIFICO-TECNOLOGICO "BROCCA") Il cadidato isolva uo dei due poblemi e dei 0 quesiti i cui si aticola il questioaio. PROBLEMA Nel piao Oy soo date le cuve λ e d equazioi: λ : = ( y) e : y = Si povi che λ e o hao puti comui.. Si tovi il puto P λ che ha distaza miima da.. Si detemii l aea della egioe fiita di piao acchiusa da λ e dalla etta s, simmetica di ispetto all asse.. Si detemii il valoe di c pe il quale la etta y = c divide a metà l aea della egioe S del I quadate compesa ta λ e l asse.. Si detemii il volume del solido di base S le cui sezioi otteute co piai otogoali all asse soo quadati. PROBLEMA Si cosidei la fuzioe f defiita sull itevallo [0; + [ da: f () 0 = f( ) = log se > 0 ( )+ e sia C la sua cuva appesetativa el ifeimeto Oy, otogoale e moometico.. Si stabilisca se f è cotiua e deivabile i 0.. Si dimosti che l equazioe f() = 0 ha, sull itevallo [0; + [, u uica adice eale e se e calcoli u valoe appossimato co due cife decimali esatte.. Si disegi C e si detemii l equazioe della etta tagete a C el puto di ascissa =. 86

2 00 Achimede. Sia u iteo atuale o ullo. Si espima, i fuzioe di, l aea A del domiio piao delimitato dalla cuva C, dalla etta tagete e dalle due ette: = e =.. Si calcoli il limite pe + di A e si itepeti il isultato otteuto. ARTICOLO QUESTIONARIO. Si dimosti che il lato del decagoo egolae iscitto i u cechio è sezioe auea del aggio e si utilizzi il isultato pe calcolae se 8, se 6.. Si dia ua defiizioe di etta tagete ad ua cuva. Successivamete, si dimosti che la cuva y = se è tagete alla etta y = quado se = ed è tagete alla etta y = quado se =.. Si detemiio le equazioi di due simmetie assiali σ e ϕ la cui composizioe σ ϕ dia luogo alla taslazioe di equazioe: = + y = y Si detemiio poi le equazioi della tasfomazioe che si ottiee compoedo le due simmetie i odie iveso ϕ σ.. Ua bevada viee veduta i lattie, ovveo coteitoi a foma di cilido cicolae etto, ealizzati co fogli di latta. Se ua lattia ha la capacità di 0, liti, quali devoo essee le sue dimesioi i cetimeti, affiché sia miima la quatità di latta ecessaia pe ealizzala? (Si tascui lo spessoe della latta.). Come si defiisce e quale è l impotaza del umeo e di Nepeo [ome latiizzato dello scozzese Joh Napie (0-67)]? Si illusti ua pocedua che coseta di calcolalo co la pecisioe voluta. 6. Le ette e s di equazioi ispettive y = + e y = si coispodoo i ua omotetia σ di ceto l oigie O. Si detemii σ. 7. Come si defiisce!( fattoiale) e quale e è il sigificato el calcolo combiatoio? Quale è il suo legame co i coefficieti biomiali? Peché? 8. Si tovi l equazioe della etta tagete alla cuva di equazioi paametiche = e t + e y = e -t + el suo puto di coodiate (, ). 9. Quale è la pobabilità di otteee 0 laciado due dadi? Se i laci vegoo ipetuti quale è la pobabilità di avee due 0 i sei laci? E quale è la pobabilità di avee almeo due 0 i sei laci? 0. Il 0% della popolazioe di u Paese ha 60 ai o più. Può l età media della popolazioe di quel Paese essee uguale a 0 ai? Si illusti il agioameto seguito pe dae la isposta. Duata massima della pova: 6 oe. È cosetito soltato l uso di calcolatici o pogammabili. 87

3 Achimede 00 RISOLUZIONE DEL PROBLEMA Le cuve λ, e s soo appesetate ella figua. y V l A - - s B Figua. I gafici di λ e evideziao l asseza di itesezioi eali. Dal puto di vista algebico, l equazioe isolvete del sistema costituito dalle equazioi delle due cuve, cioè + 6 = 0, avedo discimiate egativo, cofema l asseza di puti eali comui. Iolte, + 6 > 0 pe ogi R. t. Detto Pt ; +t co t R, il geeico puto di λ, la sua distaza da isulta dt ()= t t+ 6 t t+ 6 = 7 7 (vedi puto ). Si coclude ossevado che l ascissa del puto di miima distaza è quella del vetice della paabola di equazioe y = t t + 6, cioè oppue studiado d (t). Si ottiee P =. t = ;, 6 Alteativamete, cosideiamo le ette paallele ad che itesecao λ: esse hao equazioe + k, co k 9 Fa queste, la etta di miima distaza 6. 9 da è la tagete alla paabola, cioè la etta di equazioe y = + 6. Il puto P cecato è il puto di tageza; si itova facilmete che la sua ascissa è =.. La etta s simmetica di ispetto all asse, ha equazioe y = e iteseca λ i A ; e B(6; ). L aea ichiesta è peciò 88

4 data da 6 + d =. 00 Achimede Alteativamete, si poteva detemiae il puto H di λ i cui la tagete è paallela ad AB: impoedo che la deivata della fuzioe y = + sia, si tova e, di cosegueza, y = = Pe il oto teoema di Achimede, l aea del 6. segmeto paabolico è uguale ai dell aea del tiagolo ABH.. La etta y = c iteseca λ come idicato el testo miisteiale pe 0 < c <. Le sue ARTICOLO itesezioi co λ hao ascisse, = ± c. Pe detemiae il valoe di c, popoiamo te soluzioi. 8 Pima soluzioe. Aea( S)= + d =. Risolvedo co calcoli u po 0 laboiosi l equazioe + c d=, c si icava c =. y V l O - - y = c Figua Secoda soluzioe. L aco di paabola OV (vedi figua ), pesado come fuzioe di y, ha equazioe = y, co 0 y. Sottaedo dall aea del ettagolo di lati c e quella del tapezoide elativo all aco 89

5 Achimede 00 OV co 0 y c e sfuttado la simmetia della paabola, si peviee all equazioe c c y dy 0 ( ) = apidamete. ell icogita c. Il pecedete valoe di c si ottiee Teza soluzioe. Gazie al teoema di Achimede pima ichiamato si ha Aea( S)= = e si tatta quidi di tovae il valoe di i c che soddisfa 8 l equazioe ( ) ( c)=, ove i valoi di e soo quelli calcolati pecedetemete. Facilmete si iottiee c =.. Il volume poposto (figua ) si calcola attaveso l itegale delle aee delle sezioi paallele del solido otteute co piai otogoali all asse, ossia: V = + d =. 0 Tale metodo delle sezioi paallele talvolta viee icodato icoedo a paagoi schezosi, come pe esempio: «è il metodo pe calcolae il volume di u salame cooscedo l aea di tutte le fette otteute affettadolo» (G. Baozzi, Coso di aalisi matematica, Zaichelli). Esso, ache se o sempe citato ei libi di testo, si pesta pe il suo caattee ituitivo ad essee pesetato agli studeti come impotate esemplificazioe del sigificato di itegale defiito. Iolte, potebbe essee posto alla base dell applicazioe del calcolo itegale alla geometia solida pe dedue il picipio di Cavaliei e la fomula elativa al volume di u solido di otazioe. y z Figua 90

6 00 Achimede RISOLUZIONE DEL PROBLEMA ARTICOLO Si ivia alla isoluzioe della pova pe il Liceo Scietifico di odiameto. RISPOSTE AL QUESTIONARIO.Dalla similitudie dei tiagoli isosceli ABO e CAB (figue e ), segue facilmete la popozioe : l 0 = l 0 : ( l 0 ), che foisce l espessioe l0 =, ove è il aggio della cicofeeza cicoscitta al decagoo egolae: l 0 è petato la sezioe auea di. AB = l 0 OA = O 8 7 H B AÔB = 6 AÔH = B l 0 A 6 7 O C -l 0 A Figua Figua I base alla defiizioe di seo di u agolo, si ha: se8 = e quidi + cos 8 =. Usado la fomula di duplicazioe del seo oppue 8 applicado il teoema del coseo al tiagolo AOB si ottiee se 6 =. 8. È pesabile che ci si ifeisca alla cuva gafico di ua fuzioe deivabile f(). Alloa la tagete al gafico el puto di ascissa 0 è la etta t di equazioe y f( 0 ) = f ( 0 )( 0 ). L aticolo «ua» lascia apeta la possibilità di defiizioi quali: la etta t è tagete ad ua cuva i u suo puto P, se i P possiede almeo due itesezioi coicideti co la cuva, oppue se occupa la posizioe limite delle secati PP quado P tede a P lugo la cuva (a igoe, tuttavia, i queste ultime defiizioi si dovebbe pecisae che cosa si itede pe «itesezioi coicideti» e pe «posizioe limite»). 9

7 Achimede 00 Idicate co g ed le cuve di equazioe y = se ed y =, sia 0 u valoe tale che se 0 =. Alloa sia g che passao pe il puto ( 0 ; 0 ). Essedo Dse ( ) =, la etta tagete a g i ( 0 ; 0 ) ha pedeza e quidi coicide = 0 co. Aalogamete pe la secoda pate del quesito.. La isoluzioe si basa su u oto teoema di geometia delle tasfomazioi geealmete affotato el bieio. Cosideate ad esempio le due ette a e b, di equazioi y = ed y = (figua 6), le equazioi delle simmetie ichieste = y isultao ϕ: = y+ e σ: ; la loo composizioe σ ϕ dà luogo alla y = y = taslazioe di vettoe v = ( ; ). I geeale, si possoo scegliee due v qualuque ette paallele alla etta a e co ua distaza fa loo pai a La tasfomazioe ϕ σ coicide co la taslazioe di vettoe v,. e quidi basta scambiae fa loo i segi «+» e elle equazioi date el testo. La isoluzioe del quesito si semplifica scegliedo come uovo sistema di ifeimeto la tea {O, X, Y } equioietata co quella iiziale, ove l asse X è cocode co v e l asse Y è pepedicolae a X i O. y a b O v - Figua 6. Idicati co V, ed h il volume, il aggio e l altezza del cilido, da V = π h si icava il valoe di h, otteedo poi STOT = S ()= V + π. Pe miimizzae la fuzioe o si segue il metodo stadad (sego di S () e studio del compotameto di S() agli estemi del domiio), oppue si può pocedee pe via elemetae. 9

8 00 Achimede Ifatti, posto = π V ed =, il podotto è costate. Quidi, + è miimo se e solo se V = cioè se e solo se =, Di cosegueza h = : π. si tatta di u cilido equilateo. Sostituedo i dati umeici, si tova:.99cm ed h 7.98cm.. Usualmete il umeo e si defiisce come il limite della successioe +, co, cescete e limitata ta e. Esso ha u valoe appossimato di,7888 Se si affotao le seie, si può povae che e isulta somma della + seie Tale umeo è o solo iazioale (Euleo, 77), ma ache tascedete (Hemite, 87). L uso della lettea e pe idicae tale limite (poposto da k 0 k!. = Jacob Beoulli) fu di Euleo, il quale e costuì lo sviluppo come fazioe cotiua. Napie elle sue opee usa pe la pima volta il temie logaitmo ed espoe i picipi della sua «egola meavigliosa» i temii geometici, essedogli estaeo qualuque sistema di logaitmi. Gli si icoosce comuque di ave itodotto pe pimo i logaitmi i base e. L impotaza di e sta i vai fatti: è la base dei logaitmi atuali, che godoo delle ote popietà i Aalisi matematica (come D(l ) = ); si peseta i poblemi i cui ua gadezza aumeta o dimiuisce co velocità popozioale alla gadezza ad ogi istate; lo si itova i due impotati vaiabili aleatoie, quelle di Poisso e di Gauss. Pe calcolae il valoe di e co u eoe ifeioe ad E, idichiamo te possibilità: + a) da e = si ha e < k k= 0!! ; k k= 0!, b) usado la fomula di Maclaui co esto di Lagage si ottiee ξ e e e = + ξ co 0 < ξ <, ove! <!!!,! ; ( ) + ARTICOLO + c) si osseva che le due successioi e b = + a = + covegoo etambe ad e, la pima cescedo e la secoda decescedo, e che si ha b a. È sufficiete alloa isolvee la disequazioe < i a) e le aaloghe i b)! E e i c). 9

9 Achimede 00 ' = k 6. Applicado l omotetia ω O,k di equazioi ad ua delle due ette ed y' = ky impoedo che l immagie sia l alta etta, si ottiee k = (ovveo k = ). Oppue, ua volta ossevato che le due ette soo paallele (altimeti il poblema o ammetteebbe soluzioe), basta impoe che l immagie di u sigolo puto di ua delle due ette appatega all alta. 7. Defiiamo! = ( ), co, e 0!=; oppue, iduttivamete, 0!= ed (+)! =! (+). Esso appeseta il umeo delle pemutazioi di oggetti. Ck, =, co 0 k, idichi il umeo delle combiazioi semplici di classe k k di oggetti; due di queste soo distite se e solo se diffeiscoo pe almeo u Dk k oggetto. Peciò, appoto ta il umeo k = = ( ) ( + ), K k! k! delle disposizioi semplici di classe k di oggetti e il umeo delle pemutazioi di k oggetti. Ifie, moltiplicado umeatoe e deomiatoe pe ( k)!, si ha k! = k! ( k)!. 8. Ricavato e t dalla pima equazioe e sostituito ella secoda, si ottiee y = co >, equazioe catesiaa della cuva, e poi y = + 7, equazioe catesiaa della sua etta tagete el puto (; ). Oppue, si osseva che il + valoe del paameto cui coispode il puto (; ) è t 0 = 0; siccome il vettoe tagete alla cuva è u t ; y t, pe t 0 = 0 si ha u = ; e quidi, la etta t tagete ha equazioi paametiche yt 9. La pima pobabilità che si deve valutae è p = (ci soo casi favoevoli su 6). Alle alte ichieste si ispode costuedo la vaiabile aleatoia beoulliaa ( ) Bp, = 6, p= /, q= p. Si ha: PB p = ( ( ) ( )) ( 6, = ) = ()= + ()= Si devoo valutae P(B 6, p = ) e P(B 6, p ). 7.% t t ( ) ( ) = = e PB ( 6 p ) = PB6 p PB ( 6 p 0) PB ( 6 p = ) 8,,,,.%. 9

10 00 Achimede 0.Siao ed y le medie della popolazioe ispettivamete co 60 ai o più e co meo di 60 ai. Se 0 è la media podeata di (co peso 0.) e di y (co peso 0.6), si ha y = 0, cioè y = + 0 co i vicoli 60 e y 0. Le soluzioi accettabili soo {(; y) : 60 7; 0 y 0}, cioè i puti del segmeto AB i figua 7. Ua soluzioe è ad esempio la coppia = 60, y = 0. I geeale, il 0% della popolazioe deve avee u età media compesa ta i 60 e i 7 ai, mete il 60% ta 0 e 0 ai, situazioe possibile, ache se molto aa ella ealtà. y 0 ARTICOLO A B Figua 7 CONSIDERAZIONI E COMMENTI Le ichieste del poblema o isultao complesse é di difficile itepetazioe da pate di studeti agioevolmete pepaati, tae fose quella elativa al puto. Iolte, è positivamete cofemata la suddivisioe del poblema i puti ta loo idipedeti e di difficoltà via via cescete. Tuttavia, iguado alle competeze ichieste, il poblema appae sbilaciato sull applicazioe del calcolo itegale (te puti su cique); comuque, ei puti e si offe allo studete capace la possibilità di scegliee, ta divesi pocedimeti isolutivi, uo meo ovvio ma più coveiete dal puto di vista del calcolo; ifie, el puto, si mette i evideza lo studete che ha be acquisito il cocetto di itegale defiito. È la teza volta i pochi ai che vegoo poposte questioi legate al calcolo del volume di u solido attaveso l itegale delle aee delle sue sezioi paallele. Nell affotale gli studeti si tovao sempe i difficoltà: o soo toppo legati al caso del solido di otazioe, o o iescoo a visualizzae la figua, o o hao pieamete compeso tale metodo di calcolo. Ifie, el puto del testo saebbe stato a igoe oppotuo specificae puti eali, i quato le due cuve si itesecao i due puti a coodiate complesse. Dei dieci quesiti poposti, cique soo comui co quelli del Liceo di odiameto, salvo lievi vaiazioi el secodo e el quito. Questo fatto semba cofemae la 9

11 Achimede 00 tedeza da pate del Miisteo a popoe u tema di matematica simile ei due cosi liceali: fose ciò espime l oietameto ad uificae i cuicola di matematica. Gli agometi poposti soo abbastaza vai, o paticolamete impegativi e tali da pemettee u adeguata veifica o solo delle coosceze degli studeti, ma ache della loo capacità di applicale secodo modalità più o meo oigiali. A diffeeza degli ai scosi, pesetao livelli simili di difficoltà, tae i umei 7 e. Tuttavia, si isiste toppo sulla detemiazioe della etta tagete (ache el secodo poblema) a scapito della geometia, dell algeba vettoiale e delle matici, dell aalisi umeica. Ifatti, la geometia è pesete solo el pimo quesito e ella dimostazioe di u teoema elativo al pogamma del bieio; l algeba vettoiale e delle matici è assete; l aalisi umeica compae i maiea magiale ella ichiesta fiale del quesito. Abbiamo qualche dubbio sul secodo quesito: si chiede ifatti di dae «ua defiizioe di etta tagete ad ua cuva». È impobabile che le coosceze degli studeti compedao la ozioe di etta tagete ad ua geeica cuva piaa. Saebbe stato iteessate ua ichiesta esplicita delle «diffeeze» ta le defiizioi di tagete al gafico di ua fuzioe deivabile e di tagete ad ua coica. La ichiesta di aalisi umeica el quito quesito, meo scotata delle usuali domade i poposito, ci semba di maggioe difficoltà: ifatti, le seie e gli sviluppi di Taylo co esto di Lagage o sempe vegoo svolti el coso dell ultimo ao. Il quato quesito ipopoe, co lievi vaiazioi sulle uità di misua, i pimi due puti del poblema della sessioe suppletiva 000/0 pe i cosi speimetali. Alcui commetatoi, co i quali cocodiamo, hao giudicato positivamete questo uso della matematica i poblemi quotidiai e auspicato u «itoo alla ealtà», pe veificae la capacità di applicazioe degli stumeti matematici i cotesti divesi. Il quesito, a diffeeza del quesito, è iteessate ache peché cosete ad u allievo ituitivo o iflessivo di ispodee pu o icodado il teoema elativo alla ichiesta. Semplice ma o del tutto baale il quesito 7 simile a quello poposto ella sessioe staodiaia 00/0: ifatti, o ci si limita a ichiedee defiizioi e fomule, ma si ivita a esplicitae il sigificato e i collegameti. Di ilievo l ultimo quesito, che cosete allo studete di fae cosideazioi sui limiti delle isposte che spesso i modelli matematici foiscoo. Pe quato iguada le poblematiche elative alla valutazioe dei quesiti, si imada alle ossevazioi discusse i «Achimede». del 00, pagg. 09 e 0, e i «Achimede». del 00, pagg. 96 e 97. Ifie, otiamo i vai quesiti u iteesse pe la Stoia della matematica che iteiamo positivo. Ifatti, pesetae alcui agometi del pogamma el loo sviluppo stoico è didatticamete valido e può favoie u appoccio meo timooso da pate degli studeti veso la disciplia. D alta pate, come disse Poicaé, «il veo metodo pe pevedee l avveie delle matematiche è studiae la stoia e lo stato attuale». Fedeico Pilla Tibeio Luigi Giacomo Bottaci Istituto Magistale Statale «D.G. Fogazzao» Viceza / 96

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali.

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali. Lezioe Peequisiti: Lezioi 0, Fattoizzazioe di ideali Teoema Sia A u domiio di Dedekid, e sia I u suo ideale popio o ullo Alloa esistoo uici ideali pimi o ulli P,, P a due a due distiti ed uici umei itei

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA TETI FINNZIRI. Defiizioi 2. Iteesse semplice 3. Iteesse composto cotiuo 4. Iteesse composto discotiuo auo Spostameto dei valoi el tempo ualità Peiodicità 5. Iteesse composto discotiuo covetibile atematica

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006 ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS SPERIMENTALE P.N.I. 006 Il cadidato risolva uo dei due problemi e 5 dei 0 quesiti i cui si articola il questioario. PRBLEMA U filo metallico di lughezza l viee utilizzato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - A u r e l i o A m o d e o

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - A u r e l i o A m o d e o UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - FAOLTA DI INGEGNERIA A u e l i o A m o d e o Elemeti didattici di matematica fiaziaia Dipatimeto di Igegeia ivile e Ambietale Tieste, settembe 5 La fialità di questi

Dettagli

Archimede, chi era costui..? (In onore della geometria) Area del segmento parabolico

Archimede, chi era costui..? (In onore della geometria) Area del segmento parabolico Achimede, chi ea costui..? (I ooe della geometia) Aea del segmeto paabolico La medaglia Fields, pemio istituito el 96, è cosideato il "Nobel della matematica" ed è assegato, ogi quatto ai, a matematici

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

Matematica finanziaria applicata all estimo

Matematica finanziaria applicata all estimo Matematica fiaziaia applicata all estimo Pate Uità Nozioi di iteesse e di capitale Uità 2 Aualità costati Uità 3 Peiodicità o poliaualità Uità 4 Poblemi sui edditi tasitoi e pemaeti di u immobile Itoduzioe

Dettagli

SUCCESSIONI NUMERICHE

SUCCESSIONI NUMERICHE SUCCESSIONI NUMERICHE Ua fuzioe reale di ua variabile reale f di domiio A è ua legge che ad ogi x A associa u umero reale che deotiamo co f(x). Se A = N, la f è detta successioe di umeri reali. Se co si

Dettagli

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni Foglio di esercizi N. - Soluzioi. Determiare il domiio della fuzioe f) = log 3 + log 3 3)). Deve essere + log 3 3) > 0, ovvero log 3 3) >, ovvero prededo l espoeziale i base 3 di etrambi i membri) 3 >

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docete: dott. F. Zucca Esercitazioe # 4 1 Distribuzioe Espoeziale Esercizio 1 Suppoiamo che la durata della vita di ogi membro di

Dettagli

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln DOMINIO FUNZIONE Determiare il domiio della fuzioe f = l e e + e + e Deve essere e e + e + e >, posto e = t si ha t e + t + e = per t = e e per t = / Il campo di esisteza è:, l, + Determiare il domiio

Dettagli

I appello - 29 Giugno 2007

I appello - 29 Giugno 2007 Facoltà di Igegeria - Corso di Laurea i Ig. Iformatica e delle Telecom. A.A.6/7 I appello - 9 Giugo 7 ) Studiare la covergeza putuale e uiforme della seguete successioe di fuzioi: [ ( )] f (x) = cos (

Dettagli

CALCOLO FINANZIARIO DEFINIZIONE DI INTERESSE. Prezzo d uso del risparmio sotto forma di capitale indifferenziato (la moneta).

CALCOLO FINANZIARIO DEFINIZIONE DI INTERESSE. Prezzo d uso del risparmio sotto forma di capitale indifferenziato (la moneta). LOLO FINNZIRIO. Defiizioi 2. Iteesse semplice 3. Iteesse composto cotiuo 4. Iteesse composto discotiuo auo Spostameto dei valoi el tempo ualità Peiodicità 5. Iteesse composto discotiuo covetibile 6. pplicazioi

Dettagli

1 Successioni 1 1.1 Limite di una successione... 2. 2 Serie 3 2.1 La serie armonica... 6 2.2 La serie geometrica... 6

1 Successioni 1 1.1 Limite di una successione... 2. 2 Serie 3 2.1 La serie armonica... 6 2.2 La serie geometrica... 6 SUCCESSIONI Successioi e serie Idice Successioi. Limite di ua successioe........................................... Serie 3. La serie armoica................................................ 6. La serie

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento Modelli multiperiodali discreti Cosideriamo ora modelli discreti cioè co u umero fiito di stati del modo multiperiodali, cioè apputo co più periodi. Il prototipo di questa classe di modelli è il modello

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria.

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria. La ecessità di tasmettee poteza ta ogai i moto otatoio è u poblema fequetissimo e di gade impotaza ell igegeia. Gli assi di otazioe ta i quali deve essee tasmesso il moto possoo essee paalleli I questo

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica B() (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri Prerequisiti: Aelli Spazi vettoriali Sia A u aello commutativo uitario PARTE QUARTA Teoria algebrica dei umeri Lezioe 7 Cei sui moduli Defiizioe 7 Si dice modulo (siistro) su A (o semplicemete, A-modulo)

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30)

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30) Copyright 2005 Esselibri S.p.A. Via F. Russo, 33/D 8023 Napoli Azieda co sistema qualità certificato ISO 400: 2003 Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzioe ache parziale e co qualsiasi mezzo

Dettagli

Serie numeriche e serie di potenze

Serie numeriche e serie di potenze Serie umeriche e serie di poteze Sommare u umero fiito di umeri reali è seza dubbio u operazioe che o può riservare molte sorprese Cosa succede però se e sommiamo u umero ifiito? Prima di dare delle defiizioi

Dettagli

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1 SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI c Paola Gervasio - Aalisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioi cap3b.pdf 1 Successioi Def. Ua successioe è ua fuzioe reale (Y = R) a variabile aturale, ovvero X = N:

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1)

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) I umeri aturali hao u ordie; ogi umero aturale ha u successivo (otteuto aggiugedo 1), e ogi umero aturale diverso da zero ha u precedete (otteuto sottraedo 1).

Dettagli

CAPITOLO 7 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 7 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CATOLO 7 TEORA DELLA SMLTUDNE 7. toduzioe La siilitudie è u cocetto utilizzato i abito igegeistico, gazie al quale si descie u sistea eale taite u odello fisico i scala ispetto al sistea eale. Le picipali

Dettagli

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni Statistica I, Laurea trieale i Ig. Gestioale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioi Lezioe 1 (28/9, ore 11:30). Vedere la registrazioe di Barsati, dispoibile alla pagia http://users.dma.uipi.it/barsati/statistica_2011/idex.html.

Dettagli

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere Eserciio 1 7 puti. Dato il campo vettoriale v, + 1,, i si determii ua fuioe f > i modo tale che il campo vettoriale f v sia irrotaioale, cioè abbia le derivate icrociate uguali; ii si spieghi se i risultati

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s STATICA EX Una cassa di massa m=5kg è fema su una supeficie oizzontale scaba. Il coefficiente di attito statico è µ s = 3. Supponendo che sulla cassa agisca una foza F fomante un angolo di 30 ispetto al

Dettagli

, l'insieme dei numeri interi relativi: 0, 1, 1, 2, 2, infinito. m dove m e n sono elementi di. Le frazioni hanno tre

, l'insieme dei numeri interi relativi: 0, 1, 1, 2, 2, infinito. m dove m e n sono elementi di. Le frazioni hanno tre Uiversità Boccoi. Ao accademico 00 00 Corso di Matematica Geerale Prof. Fabrizio Iozzi email: fabrizio.iozzi@ui-boccoi.it Lezioi / Gli isiemi umerici Gli isiemi umerici co i quali lavoreremo soo:, l'isieme

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso L enegia e la quantità di moto -. L impulso Il momento angolae e il momento d inezia Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15 Corso di Laurea Magistrale i Igegeria Iformatica A.A. 014/15 Complemeti di Probabilità e Statistica Prova scritta del del 3-0-15 Puteggi: 1. 3+3+4;. +3 ; 3. 1.5 5 ; 4. 1 + 1 + 1 + 1 + 3.5. Totale = 30.

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

Terzo appello del. primo modulo. di ANALISI 18.07.2006

Terzo appello del. primo modulo. di ANALISI 18.07.2006 Terzo appello del primo modulo di ANALISI 18.7.26 1. Si voglioo ifilare su u filo delle perle distiguibili tra loro solo i base alla dimesioe: si hao a disposizioe perle gradi di diametro di 2 cetimetri

Dettagli

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA . L'IMPULS 0 DI MT IL MMENT NGLRE E IL MMENT D INERZI Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in otazione può continuae a giae

Dettagli

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE Pof. Agelo Ageletti -.s. 006/007 1) COME SI SCRIVE IL RISULTATO DI UNA MISURA Il modo miglioe pe espimee il isultto di u misu è quello di de,

Dettagli

INVENTORY CONTROL. Ing. Lorenzo Tiacci

INVENTORY CONTROL. Ing. Lorenzo Tiacci INVENTORY CONTRO Ig. orezo Tiacci Testo di riferimeto: Ivetory Maagemet ad Productio Plaig ad Cotrol - Third Ed. E.A. Silver, D.F. Pyke, R. Peterso Wiley, 998 Idice. POITICA (s, ) (order poit, order quatity)

Dettagli

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria Schede di lettotecnica Coso di lettotecnica - Cod. 900 N Diploma Univesitaio Teledidattico in Ingegneia Infomatica ed utomatica Polo Tecnologico di lessandia cua di Luca FRRRIS Scheda N Sistemi tifase:

Dettagli

Statistica di base. Luca Mari, versione 31.12.13

Statistica di base. Luca Mari, versione 31.12.13 Statistica di base Luca Mari, versioe 31.12.13 Coteuti Moda...1 Distribuzioi cumulate...2 Mediaa, quartili, percetili...3 Sigificatività empirica degli idici ordiali...3 Media...4 Acora sulla media...4

Dettagli

Analisi statistica dell Output

Analisi statistica dell Output Aalisi statistica dell Output IL Simulatore è u adeguata rappresetazioe della Realtà! E adesso? Come va iterpretato l Output? Quado le Osservazioi soo sigificative? Quati Ru del Simulatore è corretto effettuare?

Dettagli

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE 5.. Itroduzioe La Teoria della Similitudie ha pricipalmete due utilizzi: Estedere i risultati otteuti testado ua sigola macchia ad altre codizioi operative o a ua famiglia

Dettagli

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare 5.1 Deteminazione delle distanze dei copi del istema olae 5.1.1 Distanza ea-pianeti aallassi equatoiali Questo è il metodo più peciso ma anche quello più delicato da eseguie. Esso si basa sul fatto che

Dettagli

Analisi Fattoriale Discriminante

Analisi Fattoriale Discriminante Aalisi Fattoriale Discrimiate Bibliografia Lucidi (materiale reperibile via Iteret) Lauro C.N. Uiversità di Napoli Gherghi M. Uiversità di Napoli D Ambra L. Uiversità di Napoli Keeth M. Portier Uiversity

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM CAPITOLO 10 La domanda aggegata I: il modello IS-LM Domande di ipasso 1. La coce keynesiana ci dice che la politica fiscale ha un effetto moltiplicato sul eddito. Infatti, secondo la funzione di consumo,

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20 MTEMTIC FINNZIRI CP. 42 pputi di estimo INTERESSE SEMPLICE Iteesse semplice I C M C ( ) = fzioe di o [] C M G F M M G L S O N D Motte semplice di te costti 2 3 M R R R... R [2] 2 2 2 2 Poiché l fomul è

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Piano Lauree Scientifiche 2010-2011 Laboratorio di Autovalutazione per il miglioramento della preparazione per i corsi di laurea scientifici

Piano Lauree Scientifiche 2010-2011 Laboratorio di Autovalutazione per il miglioramento della preparazione per i corsi di laurea scientifici Piao Lauree Scietifiche 2010-2011 Laboratorio di Autovalutazioe per il migliorameto della preparazioe per i corsi di laurea scietifici Caserta, 14 febbraio 2011 Prof.ssa Maria Cocozza Quate possibilità

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

Approfondimenti di statistica e geostatistica

Approfondimenti di statistica e geostatistica Approfodimeti di statistica e geostatistica APAT Agezia per la Protezioe dell Ambiete e per i Servizi Tecici Cos è la geostatistica? Applicazioe dell aalisi di Rischio ai siti Cotamiati Geostatistica La

Dettagli

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica Investimento L investimento è l aumento della dotazione di capitale fisico dell impesa. Viene effettuato pe aumentae la capacità poduttiva. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA (5) L investimento In queste

Dettagli

Metodi statistici per l analisi dei dati

Metodi statistici per l analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due ttameti Motivazioi ttameti Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ttameti) per cui soo stati codotti gli esperimeti. due ttameti Esempio itroduttivo

Dettagli

Capitolo uno STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA

Capitolo uno STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA Capitolo uo STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA La statistica bidimesioale o bivariata si occupa dello studio del grado di dipedeza di due caratteri distiti della stessa uità statistica. E possibile, ad esempio,

Dettagli

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820.

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. La magnetostatica Le nozioni appese acquisite nel coso dei secoli sui fenomeni magnetici fuono schematizzate elativamente tadi ispetto alle pime ossevazioni,

Dettagli

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere.

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere. Lezoe 9 Peequst: Modul ftamete geeat Elemet algebc Elemet te ed esteso tee Sa A u aello commutatvo utao sa B u suo sottoaello Tutt sottoaell cosdeat coteao l utà moltplcatva d A Defzoe 9 U elemeto α A

Dettagli

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA Architetture dei sistemi itegrati digitali Alessadro Bogliolo Esercitazioe 2 Progetto e realizzazioe di u semplice sitetizzatore musicale basato su FPGA (A) Defiizioe della specifica ed esperimeti prelimiari

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI 1. INTRODUZIONE

CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI 1. INTRODUZIONE CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI SOMMARIO:. Itroduzioe. -. Variabili casuali discrete. - 3. La variabile casuale di Beroulli. - 4. La variabile casuale biomiale. -. La variabile casuale di Poisso.

Dettagli

Una funzione è una relazione che ad ogni elemento del dominio associa uno e un solo elemento del codominio

Una funzione è una relazione che ad ogni elemento del dominio associa uno e un solo elemento del codominio Radicali Per itrodurre il cocetto di radicali che già avete icotrato alle medie quado avete imparato a calcolare la radice quadrata e cubica dei umeri iteri, abbiamo bisogo di rivedere il cocetto di uzioe

Dettagli

Random walk classico. Simulazione di un random walk

Random walk classico. Simulazione di un random walk Radom walk classico Il radom walk classico) è il processo stocastico defiito da co prob. S = S0 X k, co X k = k= co prob. e le X soo tra di loro idipedeti. k Si tratta di u processo a icremeti idipedeti

Dettagli

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi FI.CO. 2 ( Fisica Compensibile pe geologi) Pogamma di Fisica 2 - (v 5.0-2002)...sempe più fico! A.J. 2000 Adiano Nadi La fisica dovebbe essee una scienza esatta. Questo papio non può gaantie la totale

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C.

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C. Motoi 1 Idie ue aatteistihe meaihe di motoi elettii.. osideazioi geeali Motoi ad eitazioe idipedete 1 Opeazioi o oete d eitazioe ostate Opeazioi o oete d eitazioe aiabile e tesioe d amatua ostate Motoi

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

La spesa per assistenza

La spesa per assistenza Obiettivo della lezione La spesa pe assistenza Studiae le motivazioni teoiche che cecano di spiegae gli inteventi di edistibuzione vei e popi (ad es. contasto della povetà) mediante stumenti monetai nell

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA aa 2009-2010 Operazioi statistiche elemetari Spesso ci si preseta il problema del cofroto tra dati Ad esempio, possiamo voler cofrotare feomei [ecoomici]

Dettagli

Campionamento stratificato. Esempio

Campionamento stratificato. Esempio ez. 3 8/0/05 Metodi Statiici per il Marketig - F. Bartolucci Uiversità di Urbio Campioameto ratificato Ua tecica molto diffusa per sfruttare l iformazioe coteuta i ua variabile ausiliaria (o evetualmete

Dettagli

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 -

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 - Capitolo 16 AFFIDABILITÀ - 16.1 - 16.1 Itroduzioe Si defiisce affidabilità l'abilità di u dispositivo (sia esso u compoete o u sistema) di fuzioare correttamete sotto be precise codizioi d'uso per u certo

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

A = 10 log. senϕ = n n (3)

A = 10 log. senϕ = n n (3) CORSO DI LABORATORIO DI FISICA A Misure co fibre ottiche Scopo dell esperieza è la misura dell atteuazioe e dell apertura umerica di fibre ottiche di tipo F-MLD-500. Teoria dell esperieza La fisica sulla

Dettagli

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI APPROFONDIMENTI www.shutterstock.com/vladitto Stima di u immobile a destiazioe alberghiera di Maria Ciua (Ricercatore di Estimo Facoltà di Igegeria dell Uiversità di Palermo) I geere ell expertise immobiliare

Dettagli

1 Metodo della massima verosimiglianza

1 Metodo della massima verosimiglianza Metodo della massima verosimigliaza Estraedo u campioe costituito da variabili casuali X i i.i.d. da ua popolazioe X co fuzioe di probabilità/desità f(x, θ), si costruisce la fuzioe di verosimigliaza che

Dettagli

Capitolo 2 CALCOLO DELLE PROBABILITÀ

Capitolo 2 CALCOLO DELLE PROBABILITÀ CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (Note didattiche) Bruo Chiadotto Fabrizio Cipollii Capitolo CALCOLO DELLE PROBABILITÀ Il calcolo delle probabilità, ato el cotesto dei giochi d azzardo si è sviluppato

Dettagli

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica Lezione 18 Campo magnetico I Stoicamente, i geci sapevano che avvicinando un pezzo di magnetite a della limatua di feo questa lo attaeva. La magnetite ea il pimo esempio noto di magnete pemanente. Come

Dettagli

2. Politiche di gestione delle scorte

2. Politiche di gestione delle scorte Gestione ell Inventaio. Politiche i gestione elle scote.. Moelli singolo punto, singolo pootto, omana eteministica costante Gli appovvigionamenti sono peioici e l obiettivo è minimizzae il costo meio nel

Dettagli

3. Progetto di reti di comunicazione

3. Progetto di reti di comunicazione 3. Progetto di reti di comuicazioe 66 ROC-00/01 Capitolo 3 3. 1 Alberi di costo miimo e alberi di costo miimo co capacità Come acceato el paragrafo 2.1.2, i questo corso affroteremo solo due aspetti del

Dettagli

GABRIELE AMADIO - GIANCARLO CREMA MODELLI DI RICERCA OPERATIVA APPLICATI ALLA LOGISTICA

GABRIELE AMADIO - GIANCARLO CREMA MODELLI DI RICERCA OPERATIVA APPLICATI ALLA LOGISTICA GABRIELE AMADIO - GIANCARLO CREMA MODELLI DI RICERCA OPERATIVA APPLICATI ALLA LOGISTICA Pubblicazioi dell I.S.U. Uiversità Cattolica GABRIELE AMADIO - GIANCARLO CREMA MODELLI DI RICERCA OPERATIVA APPLICATI

Dettagli

Valore finanziario del tempo

Valore finanziario del tempo Finanza Aziendale Analisi e valutazioni pe le decisioni aziendali Valoe finanziaio del tempo Capitolo 3 Indice degli agomenti. Concetto di valoe finanziaio del tempo 2. Attualizzazione di flussi futui

Dettagli

Università degli Studi di Bologna. Appunti del corso di Analisi Matematica Anno Accademico 2013 2014. prof. Daniele Ritelli

Università degli Studi di Bologna. Appunti del corso di Analisi Matematica Anno Accademico 2013 2014. prof. Daniele Ritelli Uiversità degli Studi di Bologa Scuola di Ecoomia Maagemet e Statistica Corso di Laurea i Scieze Statistiche Apputi del corso di Aalisi Matematica Ao Accademico 03 04 f b y prof. Daiele Ritelli f a a b

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Teoia delle onde EM e popagazione (B. Peite) mecoledì 8 febbaio 1 Coso di Compatibilità Elettomagnetica 1 Indice degli agomenti Fenomeni ondulatoi La matematica dell onda La legge

Dettagli