Vallefredda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.associazionevallemaio.it Vallefredda"

Transcript

1 NUMERO UNICO MAG. / GIU PERIODICO DI COMUNICAZIONE INTERNA DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE - NUMERO DISPONIBILE ON-LINE SUL SITO: Una volta Vallemaio Vallefredda NOTIZIE STORICHE SU VALLEMAIO PAG. 4 PAG. 5 PAG. 11 ANZIANO E SOCIETA ESCURSIONE SUI LUOGHI DELL ATTACCO DEL C.E.F. DEL MAGGIO 1944 PAG. 3 CHIESA DELL ANNUNZIATA Monumento nazionale PAG. 10 INFO TURISTICHE TRITTICO DA RESTAURARE PAG.8 - Trittico Chiesa Dell Annunziata risalente all Anno 1574; archivio B. Fargnoli. IL TERREMOTO: PREVEDIBILE O NO? di Romina D Alessandro PAG. 8 PAG.3 PAG. 13 CHIESA DELL ANNUNZIATA PAVIMENTO IN RIGGIOLE UNA GEMMA INCASTONATA IN UN MONUMENTO NAZ. LE UNO STRANO AMICO PAG. 12 POESIA : IL DOLORE DEL BISOGNO DI FEDERICO DI MAMBRO di Ilma D Alessandro PAG. 9 Libri e tempo libero FOTO RIZZO ANTONIO a cura di Antonio Catese L OZIO Ě IL PADRE DEI VIZI? TESSERAMENTO 2009 LA QUOTA ANNUALE DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE CULTURALE E LE NUOVE MESSE FINO AL 15 ISCRIZIONI SONO AM- MAGGIO C.A. PER LA TUA PUBBLICITÀ CHIAMA I NUMERI: INFO E CONTATTI EDIZIONE PROSPETTIVA VALLEFREDDANA WEB: 1

2 IMMAGINI VECCHIE E NUOVE UN SENTIMENTO DI APPARTENENZA Foto natura Vallaurea Vallemaio Attilio Romano, anno 2007 LE VECCHIE FOTO, IN QUESTO SPAZIO, POSSONO ESSERE CONDIVISE DA TUTTI E DOCUMENTARE UNA REALTA LOCALE OGNUNO Può FORNIRE MATERIALE DI OGNI GENERE, RACCONTARE STORIE DEL NOSTRO PAESE. Vi aspettiamo perché insieme a voi possiamo dare memoria alle vecchie tradizioni religiose, credenze popolari, leggende e storie sconosciute, recuperare vecchie fotografie e cartoline. FATE RIVIVERE I LUOGHI DI VALLEMAIO CON LE VOSTRE VECCHIE FOTOGRAFIE Inviateci le Vostre vecchie fotografie archivio B. Fargnoli da Vallemaio GRAZIE PER IL SITO SU VALLEMAIO Gent.mo sig. Bruno, sono la nipote di Arcangelo Fargnoli e Maria Teresa Crispino, entrambi trucidati durante la rappresaglia del Sono capitata casualmente sulle pagine web dove ricostruendo l'antefatto di quell'orribile 1944 ha saputo onorare la memoria di chi è stato vittima di quella guerra, i miei nonni erano in quell'elenco. Mio padre ha sempre ricordato con atroce dolore l'episodio dell'eccidio anche perchè aveva solo 8 anni e vide morire i suoi genitori...si salvò solo perchè quando arrivarono i tedeschi a prelevare quelle persone da fucilare, lui al momento non era in casa. Mi creda se le dico che non è mai riuscito a raccontare a noi figli quello che realmente vide e come avvennero i fatti...perchè ogni volta che iniziava il racconto un nodo in gola gli strozzava il discorso e un fiume di lacrime gli ricopriva il viso. Oltre il dolore c'è la rabbia nel ricordare, nel rievocare e così finivamo con il tacere ma è giusto che noi nipoti, non avendo mai conosciuto i nostri nonni, cercavamo nei ricordi di chi li ha conosciuti frammenti di noi, del senso di appartenenza. I miei nonni sono morti se ho ben capito senza un motivo, per il gusto di uccidere...prelevati così alla cieca... ed ora io le chiedo, è davvero così? è stato un caso che siano morti o son vere le ipotesi che tra la gente di Vallemaio quand'ero piccola mi sentivo ripetere? tipo: i tuoi nonni nascondevano i partigiani, i tuoi nonni si rifiutarono di dare cibo ai tedeschi...a chi devo chiedere come andarono i fatti? La famiglia di mio padre fu a dir poco disintegrata...e di persone a cui chiedere la veridicità dell'accaduto credo non ce ne siano più, sono tutti ormai passati a miglior vita...compreso mio padre. Cordialmente M. F. Gent.ma sig.ra Mara, la ringrazio tanto per la sua toccante e per aver deciso di condividere la storia dei suoi nonni e di quei tragici momenti che portarono all'eccidio e al sacrificio, in località "Pastinovecchio", di 11 persone. Per quanto riguarda le notizie richieste mi riservo di attingere ulteriori informazioni dall'inchiesta che qualche anno fa, su iniziativa dell'avvocato Fargnoli, figlio del dott. Domenico Fargnoli (trucidato dai tedeschi qualche ora prima dell'eccidio delle altre 10 persone), ha fatto riaprire, tramite il Tribunale di Cassino, delle indagini al riguardo, con l'interrogatorio di alcuni anziani che avevano conosciuto e vissuto quei drammatici momenti. Noi come Associazione abbiamo pubblicato un libro intitolato "Vallemaio nella II Guerra Mondiale" in cui, a pag.30 e segg., si indica, come da testimonianze assunte sul campo, che la popolazione manifestò disprezzo ed odio verso i tedeschi e all'inizio del 1944, in zona, si costituì un centro di azione partigiana. No, non penso che le persone del Pastinovecchio appoggiassero l'azione partigiana; è pur vero che il dott. Fargnoli Domenico, abitante in quella località, ed essendo medico condotto del vicino comune di Sant'Andrea del Garigliano, sembra essere stato incaricato da Antonio Gagliardi, alias T13 e ufficiale delle truppe coloniali di Napoli, di organizzare una forma di resistenza attiva nelle nostre zone. Scattò la rappresaglia dei tedeschi: il 28 gennaio del 1944 il tribunale militare tedesco condannò a morte in contumacia il tenente Gagliardi ed altri componenti del gruppo di resistenza. La rappresaglia si estese in tutto il territorio circostante Vallemaio: un contadino alle dipendenze del dott.fargnoli venne catturato e, dopo aver trovato in suo possesso un biglietto con degli appunti inerente la situazione politica della zona, lo fucilarono dopo averlo obbligato a scavarsi la fossa. Immediatamente le truppe speciali si recarono presso l'abitazione del dottore, lo catturarono e lo fucilarono davanti ai familiari e poi lo gettarono nel vicino pozzo. Successivamente, questa furia nazista si riversò anche sugli abitanti della restante zona del Pastinovecchio dove, utilizzando un casolare isolato, rastrellarono e trucidarono con bombe a mano quella povera gente innocente. Non solo a titolo personale, ma anche quale rappresentante dell'associazione di Vallemaio, mi interesserebbe molto avere altre sue informazioni o contatti al riguardo, in modo particolare sapere se vive in Italia o all'estero. La informo, inoltre, che l'amministrazione comunale alle vittime dell'eccidio nazista ha realizzato una stele in località Pastinovecchio con questa targa: "NEL SACRIFICIO DELLE LORO VITE QUESTA COMUNITA' RICONOSCENDO SE STESSA POSE", e che ogni 9 maggio dal 1988 si svolge una commemorazione a ricordo del dramma consumatosi. L'ultima messa li' celebrata in loro ricordo si è svolta proprio 6 giorni fa, sabato scorso 9 maggio. Cordiali saluti a nome personale e da parte di tutti i soci dell'associazione. Bruno Fargnoli da Vallemaio VOLETE CHE IL VOSTRO ARTICOLO, POESIA, ANNUNCIO, RACCONTO VENGA PUBBLICATO SUL PROSSIMO NUMERO? SCRIVETECI: oppure - ASSOCIAZIONE CULTURALE - VIA ROMA N VALLEMAIO E. P. V. Info e contatti: E : WEB:

3 IL PAVIMENTO IN RIGGIOLE DELLA CHIESA SS. ANNUNZIATA DI VALLEMAIO (FR) È STATO DEFINITIVAMENTE PROTETTO CON UNA PEDANA IN LEGNO E CRISTALLO Quest ultimo intervento merita un attenta analisi e descrizione, in relazione a un esigenza specifica che si protraeva da decenni e per la quale, finalmente, si è arrivati ad una definitiva e convincente soluzione. Parliamo del pavimento, realizzato con mattonelle in cotto chiamate riggiole, risalente al XVI secolo, una vera e propria gemma incastonata nella pavimentazione generale del presbiterio della Chiesa SS.Annunziata. Fiumi di parole si sono versati per dare risalto al recupero di tale pavimento e per formulare appelli alla tutela per un opera d arte originale ed ineguagliabile per i suoi motivi iconici e decorativi. L auspicato intervento di salvaguardia e conservazione del pavimento si è materializzato mediante l esecuzione di una pedana di protezione di legno e cristallo. Si conclude così l appello di tutela lanciato da questo periodico numero unico di Prospettiva Vallefreddana. L esecuzione dell intervento di protezione del pavimento di rilevante pregio storico-artistico e culturale presente nel presbiterio della chiesa SS. Annunziata si è, pertanto, concluso. L obiettivo conseguito non è stato quello esclusivo di tutela del pavimento, piuttosto, mediante specchiature in cristallo stratificato opportunamente illuminate, quello di perseguire una fruizione visiva, continua nel tempo, di un opera d arte d ineguagliabile valore e di ricordare o di rimandare nel tempo, come già previsto dall Ente locale, ad un intervento di restauro specifico che riporterà il pavimento al suo originario splendore. S. Perna B. Fargnoli IL PREGEVOLE TRITTICO NECESSITA DI URGENTE RESTAURO L ANCÓNA DELL ALTARE MAGGIORE DI 435 ANNI SI PRESENTA IN CATTIVO STATO Sull altare maggiore della Chiesa dell Annunziata, monumento Vallemaio chiesa SS. nazionale, campeggia ancora un pregevole trittico che rappresenta A n n u n z i a t a, foto Bruno Fargnoli la scena dell Annunciazione; a destra e a sinistra di chi guarda sono raffigurati S. Nicola e S. Benedetto e, a mezzo busto, S. Paolo e S. Pietro. La tavola una volta era costituita da una cimasa dove era rappresentata la Pietà con due Angeli e al sommo l Eterno Padre. Le foto a lato rappresentano l ultimo intervento effettuato sul trittico. Dopo qualche tempo l ancóna è stata restituita con la cromia mancante. Ad oggi la tavola necessita di intervento urgente di restauro. Foto Rizzo Antonio Interno Chiesa, notasi la parte del presbiterio con la pedana Illuminata Archivio Bruno Fargnoli La data, tuttora poco visibile, è quella dell anno AD OGGI BISOGNA INTERVENIRE PER UN ADEGUATO RE- STAURO DELLA TAVOLA PER CONSERVARE AI POSTE- RI L INTERA PITTURA E PER RISANARE LE PARTI COM- PROMESSE. Entro il mese di giugno, secondo le leggi regionali, può essere chiesto un congruo finanziamento.- FRG.BNG 10/2009 Foto archivio Bruno Fargnoli E. P. V. Info e contatti: E : WEB: 3

4 STORIE E TRADIZIONI DI VALLEMAIO (VALLEFREDDA) NOTIZIE STORICHE SU VALLEMAIO A cura di Bruno Fargnoli - E mail Segue da numero precedente LE SELVAGGE IMPRESE DEI MAROCCHINI Fu infatti la divisione del Gen.le Dody che aprì il primo varco della difesa germanica, con la conquista del Faito, del Feuci, del Maio, del Cerasola, del Girofano e di Vallemaio. Le perdite subite furono numerose da ambo le parti, per i goumiers sopravvissuti arrivò l ora delle marocchinate. Come bestie impazzite, scatenarono sulle donne crudeltà e lussuria(1) Con la guerra numerosi paesi vennero distrutti, centinaia e centinaia di famiglie fatte a pezzi: tutto questo per mezzo della furia bestiale che accompagnava gli istinti violenti di truppe di saccheggiatori quali i marocchini e gli algerini che un redattore dell epoca, un certo Simiot, paragonava ai Numidi di Annibale, ansiosi di vendicarsi di Scipione e di conquistare Roma, anche facendo ricorso alla violenza. Tuttavia, nonostante il Gen.le Alexander fosse pienamente cosciente del carattere violento delle truppe francesi, questi si preoccupava soltanto che le difese tedesche venissero sconfitte permettendo agli inglesi della 78^ Divisione di passare: non importava in che modo! A Vallemaio, le selvagge imprese dei marocchini costituirono gli episodi più tristi della guerra, insieme alla distruzione, alla miseria, alla fame. Ma il nemico non aveva annientato nella popolazione la voglia di vivere e di guardare avanti. Tra mille difficoltà essa affrontò il cammino della ricostruzione che fu lungo e difficile. Vallemaio, zona di prima linea. Vista nord-ovest dal Casellone: a sx Monte Faito ed a dx mezza costa di Colle Cerasola. Sullo sfondo da sx Monte Feuci e Monte Maio a quota 940. ( foto Bruno Fargnoli ) (1)D.Tortolano, op. cit., pag. 75 e seg. A Vallemaio un superstite racconta: ricordo momenti tristi della guerra; la fame ci tirò fuori dalle grotte dove stavamo da alcuni mesi. Uscii insieme ad altri, ad un tratto un gruppo di queste bestie si avvicinò e ci disse che erano i liberatori tre giorni prima gli americani avevano gettato dei manifestini per avvertire la popolazione della ferocia dei marocchini Una vecchia sessantenne fu uccisa dopo essere stata violentemente stuprata Altre giovanette furono spogliate nude e fatte ballare tra le urla frenetiche e bestiali di quegli individui. -C. Jadecola, Linea Gustav, Centro studi Sorani, Tip. Pontone Cassino, 1994, pag. 372: tra i giorni più brutti di Vallemaio, quasi tutta la guerra vissuta con il fronte a portata di mano, sono certamente gli ultimi, quelli appena precedenti la tanto attesa liberazione che poi, alla resa dei conti, altro non sarà che una tragedia nella tragedia. all alba del 14 maggio, gli alleati finalmente sfondano il fronte e arrivano a Monte Maio e quindi a Vallemaio. Si tratta della Divisione Dody ma che hanno fatto i marocchini a Vallemaio? Hanno fatto di tutto. Dove passavano, lasciavano terra bruciata. Hanno rubato. Hanno abusato di donne, di uomini ed anche di animali. Hanno ammazzato! Hanno usato violenza. - B. D Epiro, Linea Dora: la battaglia di Esperia, in.gra.c., pag. 149 : le donne che si opponevano alle violenze furono picchiate, ridotte a maschere di sangue. Furono violentate finanche bimbe e vecchie. Non a caso il Gen. Juin, prima dell attacco del 11 maggio, aveva così parlato ai suoi uomini: oltre quei monti degli Aurunci, oltre quei nemici che stanotte ucciderete, c è una terra larga e ricca di donne, di vino, di case se voi riuscirete a passare oltre quella linea senza lasciare vivo un solo nemico, il vostro generale vi promette, vi giura, vi proclama che quelle donne, quelle case, quel vino, tutto quello che troverete, sarà a vostro piacimento e volontà per 50 ore, e potrete avere tutto, fare tutto, distruggere e portare via se lo avrete meritato. schizzo redatto dal Luogotenente R. Costalat del 4 RTM 2^ DIM MAG Testa di ponte del Garigliano. Percorsi di accesso al settore Ornito- Cerasola Copyright Bruno Fargnoli da Vallemaio fr Notizie storiche su Vallemaio continua sul prossimo numero del bollettino dell associazione. Visitate il sito www. associazionevallemaio.it E. P. V. Info e contatti: WEB:

5 I N B R E V E SABATO 18 APRILE 2009 ESCURSIONE SUI LUOGHI DELL ATTACCO DEL C.E.F. DEL MAGGIO 1944 MONTE FAITO, ORNITO, CERASOLA, MAIO VISITA ALLA TARGA DEI COMMANDOS INGLESI VISITA ALLE POSTAZIONI Foto n. 3 - Colle Cerasola. Foto A. Romano PRIMA TAPPA in località Vadorsa ai piedi del monte Maio. Di spalle alla Stele della Pace, monumento in ricordo dei tragici eventi dell ultimo conflitto mondiale, l Avv. Roberto Molle e il Geom. Bruno Fargnoli. Foto, 2009, Attilio Romano Foto n. 1-Località Vallaurea; Foto n.2 -Località Faito-Casellone nei pressi del cippo del Commando Inglese EDICOLA GIORNALI E RIVISTE di catese-fortuna VIA DI BIASIO N. 151 CASSINO FR DI FRONTE EX OSPEDALE CIVILE G e o m. B r u n o F a r g n o l i mail: : : PER OGNI PROBLEMA tecnico SCRIVETE via Roma n Vallemaio Fr OPPURE TELEFONATE E. P. V. Info e contatti: WEB: 5

6 SI RIPORTANO ALCUNI ARTICOLI DI GIORNALE CHE LA STAMPA LOCALE DEDICA A VALLEMAIO Elezioni amministrative 2009, estratti dal giornale di Ciociaria Oggi del martedì 09 e mercoledì 10 giugno 2009 L ALLEVAMENTO DI MAIALI NERI, IN LOCALITÀ CERVARONE CHE SI TROVA A VALLEMAIO, IN SPREGIO ALLE NORME SUI VINCOLI PAESISTICI E AMBIENTALI, COSTITUISCE UN ATTENTATO ALLA SALUTE DAL GIORNALE CIOCIARIA OGGI E. P. V. Info e contatti: E SPAZIO PER LA TUA PUBBLICITÀ chiama i numeri : A. ROMANO A. Catese

7 VITA AMMINISTRATIVA COMUNE PROVINCIA REGIONE DALLA PROVINCIA DI FROSINONE L aumento degli stranieri regolari residenti nei 91 Comuni della Provincia di Frosinone richiede un attenta valutazione per meglio orientare l attuazione delle politiche di accoglienza e di integrazione. L Amministrazione provinciale di Frosinone, in stretta collaborazione con le Autorità preposte e con gli Enti pubblici e del 3 settore, ha realizzato interventi volti a migliorare le condizioni di accesso ai servizi da parte degli immigrati, diffondendo informazioni sulla normativa italiana in materia di immigrazione, sui diritti e doveri dei cittadini, con il contributo di mediatori linguistici e culturali e degli operatori del Segretariato sociale. Recependo le linee guida regionali approvate con la D.G.R. n. 792 del 31 Ottobre 2008, è stato predisposto quanto necessario per la presentazione dei progetti per gli interventi socioassistenziali e per il 3 settore, nell ambito del Piano provinciale 2008 di cui al D.Lgs. 286/98. Nell avviso pubblico relativo al Piano provinciale 2008, disponibile sul sito della Provincia di Frosinone all indirizzo è prevista l assegnazione di risorse a soggetti del 3 settore per diffondere la conoscenza della lingua italiana per adulti, per promuovere la diffusione delle informazioni relative alla legge sull immigrazione, per promuovere il mantenimento dell identità culturale per le seconde generazioni, per favorire relazioni positive tra cittadini italiani e immigrati, per facilitare l inserimento degli immigrati nella vita del paese.- D A L L A R E G I O N E L A Z I O "Con risorse Por rimettere in moto l'economia regionale" - "Vogliamo rimettere in moto l'economia regionale impegnando il più possibile le risorse disponibili a livello europeo". Così il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, ha presentato a Roma le nuove attività del Por Promuovere uno sviluppo ecologicamente compatibile, inclusivo e rispettoso dei diritti delle persona e delle pari opportunità finalizzato a rafforzare la competitività del sistema Lazio. Questo l'obiettivo del Programma Operativo (Por) del Lazio che rende disponibili circa 744 milioni per il per e di cui si è discusso oggi a Roma, nel corso del convegno 'opportunità dall'europa. La Regione Lazio per lo sviluppo, le nuove misure del Por Fesr Lazio e i bandi per i distretti industriali e le filiere produttive', in cui sono stati presentati i primi bandi per l'accesso ai finanziamenti pari a 318,5 milioni di euro. In particolare, 211,5 milioni sono resi disponibili dal Por Fesr, 49,5 dal Fas e 50 dai Fondi Rotativi per le Pmi e dalla Legge regionale 46/02. Altri 7,5 milioni sono disponibili grazie al contributo del Fse che prevede attività per rafforzare le capacità di innovazione tecnologica delle Pmi. Sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n.15 del 21-04/2009 parte I sono state pubblicate le linee guida per l'iscrizione all'albo dei Fornitori di beni e servizi della Regione Lazio (approvate con D.G.R. n. 202 del 3/4/2009). DAL COMUNE DI VALLEMAIO BONUS ENERGIA: PROROGA PRESENTAZIONE DOMANDA AL 30 GIUGNO 2009 CHI HA DIRITTO AL BONUS ELETTRICO Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kw per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e: appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7500 euro; appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a euro presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata. QUANTO VALE IL BONUS ELETTRICO Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per le famiglie numerose, il bonus consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte) per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia. per l'anno 2009 è di: 58 euro per una famiglia di 1 o 2 persone; 75 euro per 3 o 4 persone; 130 euro per più di 4 persone; per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus per l'anno 2009 è di 144 euro. COME RICHIEDERE IL BONUS ELETTRICO Per richiedere il bonus occorre compilare l'apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune ( ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). I moduli sono reperibili presso i Comuni o sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico. PER OGNI INFORMAZIONE IN DETTAGLIO RIMANDIAMO AL RESPONSABILE DELL ASSOCIAZIONE GEOM. BRUNO FARGNOLI PRESSO LO STUDIO TECNICO IN PIAZZA SS. ANNUNZIATA, N PER LA TUA PUBBLICITA PUOI UTILIZZARE QUESTO SPAZIO Vallemaio Centro storico foto archivio Bruno Fargnoli E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E 7

8 IL TERREMOTO: PREVEDIBILE O NO? SU CO- SA SI BASANO GLI STUDI DEL COSIDDETTO PROFETA ALIAS GIAMPAOLO GIULIANI? Dopo la violenta scossa di terremoto che il sei aprile scorso ha colpito alcuni paesi dell Abruzzo e che si è percepita anche in alcune località laziali, ci si pone più spesso la domanda se fosse stato possibile prevederla oppure no; e soprattutto se quanto viene detto dal ricercatore Giampaolo Giuliani è vero. Fenomeni quali terremoti, vulcani, catene montuose hanno tutti la stessa origine: la tettonica delle zolle, cioè quei fenomeni che hanno origine dal calore interno della Terra che plasmano la superficie del pianeta. La crosta esterna su cui noi viviamo non è che un puzzle di tessere irregolari chiamate nel gergo tecnico zolle che si trovano a galleggiare sul materiale fuso che proviene da centinaia di Km di profondità. Queste zolle si muovono in seguito alla risalita del materiale, e le cause di questi spostamenti sono evidenti soprattutto nelle zone di contatto tra queste zolle o placche. L Appennino è una zona stretta tra la placca a- fricana e quella euroasiatica che si stanno avvicinando tra loro. Il terremoto è il processo che libera l energia accumulatasi con questi eventi. Durante questo periodo in cui lo sciame sismico intimoriva L Aquila si era diffusa la notizia secondo la quale Giampaolo Giuliani, perito elettrotecnico presso l Istituto di fisica dello spazio interplanetario di Torino e che lavora come collaboratore tecnico del Gran Sasso, aveva scoperto un metodo che renderebbe possibile prevedere un sisma. Il metodo di Giuliani si basa sullo studio del Radon un particolare gas che si trova in alcune rocce e che sostiene il ricercatore in concomitanza con gli sciami di terremoti fuoriesce in quantità elevata dal terreno. Tenere sotto controllo l emissione di Radon dal terreno più profondo ci consentirebbe di capire se un sisma è in arrivo. Il modo con cui il ricercatore è arrivato a queste conclusioni è particolare, perché i suoi studi sono orientati essenzialmente sui raggi gamma che vengono dallo spazio. Ciò che lega i raggi gamma al Radon è che quest ultimo si trasforma (ossia decade) in pochi giorni in bismuto e piombo emettendo proprio raggi gamma.in seguito a questa scoperta ha installato cinque rilevatori, nel sottosuolo tra il Gran Sasso e L Aquila. Romina D Alessandro Continua a pag. 12 UNO STRANO AMICO Un giorno stavo in camera,quando ho visto una luce accecante e una grande scatola di ferro,era tutta metallizzata. Dietro la scatola si vedeva un buco che sembrava divideva la terra e lo spazio. Quando la luce scomparve riuscii a vedere,o meglio, a riconoscere che quella strana scatola di ferro era un astronave. Dopo vidi una grande nuvola di fumo e si aprì una porta dove uscì uno strano essere vivente verde. Mentre ero sbalordito e terrorizzato di quello che mi era successo di vedere,il buco,che come ho detto sembrava che divideva la terra e lo spazio, pian piano si chiuse e l astronave scomparve. Credevo che stavo sognando e perciò uscii dalla camera e corsi giù in cortile.- Dov è? -mi chiesi,e dopo un batter d occhio squillo velocemente una cosa da dietro il recinto ed entrò in casa. Ero terrorizzato. Entrai di nuovo in casa e sentivo sgranocchiare qualcosa nel comodino sopra il lavandino. Nella mente mi facevo molte domande:- E adesso? - Che faccio? A- pro? - Ho paura!!!- E se mi salta addosso? - Brrrrrrrrr,che paura! Non ce la faccio più!!! Presi una decisione drastica,ho afferrato la mazza della scopa e a passi tremanti avanzavo contro il comodino.aprii lo sportello e c era un extraterrestre tutto verde!!! Mangiava i miei cereali!!! Sbalzò fuori e saltò sul mobile del telefono fisso esclamando:- I-T T-E-L-E-F-O-N-O C-A-S-A!!! -. Capii subito che voleva telefonare a casa. Si comportò in un modo bizzarro,saltava,faceva versi e mi abbracciava. Da quel momento trovai affetto per lui e lo condussi in camera mia. Non credevo ai miei occhi,provavo una sensazione stupenda. Be!E un po strano avere un alieno in casa. Era molto bello,sembrava un pupazzo,era di colore verdino,come una testuggine,aveva tre occhi ed ad uno c era una specie di lente. Ad un tratto arrivò mia madre ;- Dove lo nascondo? -mi chiesi Idea!!! Sotto il letto!! -Gli domandai come si chiamava e lui mi rispose:- x-x-x-e-x-t-r-a. Io lo chiamavo :- x-x. Gli ho detto che si doveva nascondere sotto il letto e di non seguirmi. Freddy mi chiamava la mamma, corsi subito, lei mi chiese dove erano finiti i cereali, io, imbarazzato non parlai e sentii una voce che diceva- Gli ho mangiati tutti!!! - Che voce strana -mi disse la mamma Cos hai? Mi accorsi subito che x-x era in cucina,mi aveva seguito!!! Ed ora!!! Poi x-x disse:- Mangerà le briosh!!! Sbalzò fuori e abbracciò mia madre.- Oddioooooo!!!Cos è!!!se è uno scherzo te la farò pagare!!! Spiegai tutto quello che mi era successo a mia madre. Mamma si calmò,io le chiesi se poteva essere il mio nuovo amico e se poteva stare con me in casa.lei sospirò di si! In effetti,dopo un po di tempo mamma, x-x.,lo considerava come un figlio e io come un fratello. Gli insegnammo molte cose e poi x-x. è stato per sempre il mio più bravo, affettuoso e migliore amico!!!!poi noi vivemmo per sempre felici e contenti!!!! Federico Di Mambro classe II media TUTTI POSSONO COLLABORARE CON ARTICOLI E FOTOGRAFIE TRATTANDO I SEGUENTI ARGOMENTI: AMORI - MUSICA - GOSSIP - RACCONTI - SCUOLA - SPORT - POESIA - ALTRO- L ASSOCIAZIONE NON ASSUME NESSUNA RESPONSABILITÀ PER LE NOTIZIE PUBBLICATE PERCHÉ GLI ARTICOLI FIRMATI IMPEGNANO ESCLUSIVAMEN- TE I LORO ESTENSORI; LA COLLABORAZIONE È GRATUITA; IL PRESENTE BOLLETTINO, NUMERO UNICO, PERIODICO DI COMUNICAZIONE INTERNA DELL ASSOCIA- ZIONE, È GRATUITO MA SI SOSTIENE CON IL LIBERO CONTRIBUTO DEI LETTORI E DEI SOSTENITORI SOCI DELL ASSOCIAZIONE. TUTTI, INDIPENDENTEMENTE DA CONVINZIONI IDEALI, POLITICHE E RELIGIOSE, SESSO E CITTADINANZA, ETÀ E PROFESSIONE, HANNO FACOLTÀ DI ISCRIVERSI ALL ASSOCIAZIONE CULTURALE DI VALLEMAIO-FR E. P. V. Info e contatti: E

9 LIBRI E TEMPO LIBERO Libri e tempo libero.libri e tempo libero.libri e tempo libero VALLEMAIO NELLA II GUERRA MONDIALE a cura di Anna Dorina De Magistris Graficart, Formia (LT), Pagg. 96 illustr. col. e b/n, f.to cm 17x24. Ricerca effettuata dal gruppo di lavoro dell'associazione culturale "Giudice Giovanni da Vallefredda" di Vallemaio (FR). I N V I T O A L L A L E T T U R A SI SEGNALA: VALLEMAIO NELLA II GUERRA MONDIALE La pubblicazione ricostruisce una memoria storica degli avvenimenti bellici che riguardano il territorio di Vallemaio dall'11 al 14 maggio 1944 per la conquista del Monte Maio, il settore chiave della linea Gustav. Per sperare in un futuro di pace si è voluto a Vallemaio intraprendere il cammino del ricordo di coloro che si immolarono per la libertà ed è venuta a maturazione l'idea di creare la narrazione di un racconto da incidere sulle pietre delle nostre montagne: il Museo delle Ombre rappresenta una tappa a memoria della notte del maggio 1944 " quando la notte diventò giorno". Prezzo di copertina: 12,00 Libri e tempo libero* Libri e tempo libero* Libri e tempo libero LIBRI E TEMPO LIBERO * LIBRI E TEMPO LIBERO. VALLEMAIO : storia e tradizioni locali La lampada di Aladino di Luis Sepulveda Prezzo di copertina: 14,00. Un ragazzo e una ragazza condividono le lotte del movimento studentesco e si ritrovano dopo gli anni della dittatura cilena e l espatrio; un mercante levantino scopre la magia della Patagonia; un angelo vendicatore si batte, al di fuori di tutte le regole, per i poveri della terra. Marialuisa Fargnoli ( a cura di ), Vallemaio Campus Europeo di Scultura. VALLEMAIO CAMPUS DI SCULTURA Associazione Culturale Giudice Giovanni da Vallefredda, Vallemaio (Frosinone), Quaderni di storia e tradizioni locali 4, Edizione Prospettiva Vallefreddana, Comune di Vallemaio, Regione Lazio, 2006; pagg. 64, illustr. b./n., f.to 17 x 24-Il libro corredato da foto in bianco e nero, consentirà di divulgare le opere realizzate con blocchi di pietra nell ambito del Campus Europeo di Scultura.Ogni anno gli allievi dell Accademia delle Belli Arti di Firenze sotto la direzione del maestro Vincenzo Bianchi effettuano sculture in pietra e anche in cemento.l iniziativa introduce uno scambio culturale con artisti provenienti da diverse nazioni, impegnati su tematiche di fratellanza e di pace.il volume è disponibile con un prezzo al pubblico di 10.00, comprese spese di spedizione.per prenotazioni contattare la redazione al seguente indirizzo: Libri e tempo libero* Libri e tempo libero* Libri e tempo libero E. P. V. Info e contatti: E : WEB: 9

10 INFO TURISTICHE Vallemaio prima Vallefredda e' uno dei Comuni della provincia di Frosinone. Popolazione di circa 1017 abitanti all anno Altitudine: il centro storico del paese e' situato a 337 mt. sul livello del mare, la parte più alta del territorio e' il monte Maio a quota 940 mt. Raggiunge come superficie i 19,53 km2 ; confina con i comuni di S. Apollinare, S. Andrea del Garigliano, con Castelforte (Lt), con Coreno Ausonio, Castelnuovo Parano e con S. Giorgio a Liri. La particolare ubicazione, oltre ad agevolare il paese sotto l'aspetto paesaggistico, permette una temperatura annua media di circa 12. Il territorio di Vallemaio e' posizionato a nord dell'equatore e ad est del meridiano fondamentale con 1 21' 36" di longitudine e 41 21' 58" di latitudine est dal meridiano di Roma. Fino al 1932 si chiamava Vallefredda. Dista dal capoluogo Km 72. Collegamenti: - scalo ferroviario di Cassino Km 20; - stazione di accesso autostrada da S. Vittore Km 15 e da Cassino Km 18. Autoservizi per il capoluogo. Dipende da Cassino per il Tribunale. In loco dispone di Ufficio Postale, Asilo infantile, Scuola elementare e media inferiore. Giorno di mercato: Lunedi. Festa patronale: S. Tommaso apostolo, Cap: 03040, Prefisso: 0776 Cod. Catastale: L605. Cod. ISTAT: , Zona climatica: D, 1713 GR/G Nome abitanti: Vallefreddani. Municipio: Tel , Ufficio Postale: Tel PANORAMA VALLEMAIO FOTO Bruno FARGNOLI MONUMENTI LA CHIESA PIÙ IMPORTANTE È QUELLA DELL ANNUNZIATA (SEC. XII), IL PORTALE DEL 1553 È SORMONTATO DA UN GRANDE OCULO LAPIDEO. SULL ALTARE MAGGIORE È IL TRITTICO (SEC. XVI) IN CUI È RAPPRESENTATA L ANNUNCIAZIONE CON IN- TORNO I SANTI PIÙ VENERATI IN ZONA. DELLA STESSA EPOCA È ANCHE IL PAVIMENTO ANTISTANTE A FIGURE UMANE, LE CO- SIDDETTE RIGGIOLE. LA CHIESA DEL ROSARIO, CON PORTALE CINQUECENTESCO, È STATA RICOSTRUITA PER DIVENIRE UN CENTRO CULTURALE: IL MUSEO DELLE OMBRE. I RESTI DELL ANTICA CHIESA DI SAN TOMMASO APOSTOLO O DEL CASTEL- LO SI NOTANO NELLA PARTE PIÙ ALTA DELL'ABITATO, PESANTEMENTE DANNEGGIATO DURANTE L ULTIMA GUERRA. ALCUNE OPERE D ARTE SONO STATE DEPREDATE DURANTE LA GUERRA. IL PAESE COMUNQUE CONSERVA ANTICHE SEMBIANZE: CASE AFFASTELLATE, RIPIDI VICOLI, RESTI DELLE MURA E DELLE TORRI QUATTROCENTESCHE. Museo delle Ombre di Vallemaio Il Campus di scultura, CHE SI RIPETE OGNI ANNO CON LA REALIZZAZIONE DI MONOLITI SCOLPITI NELLA PIETRA, INTRO- DUCE UN SIGNIFICATIVO CONFRONTO E SCAMBIO CULTURALE CHE FA ONORE AD UN PICCOLO CENTRO. LE OPERE SONO REALIZZA- Scultura Collocata lungo via Mattia e in prossimità del parcheggio Titolo : Oppressione di B. Haas Museo delle ombre IL MUSEO DELLE OMBRE, STA AD INDICARE IL RAPPORTO INTRINSECO DELL INSCINDIBILE BINO- MIO VITA-MORTE. L ESSER LUCE E IL NON ESSER- LO PIÙ, LA SUA OMBRA. AL MUSEO DI VALLEMAIO IL SUO IDEATORE, IL PROF. VINCENZO BIANCHI, A BUONA RAGIONE HA POSTO IL NOME MUSEO DELLE OMBRE. VA DA SÉ, CONTINUANDO L AP- PROFONDIMENTO, CHE LA LUCE MATERIALE SIM- BOLEGGIA MA NON COSTITUISCE LA LUCE SPIRI- TUALE, L ANIMA CHE, INCARNANDOSI NEL CORPO MATERIALE, LO VIVIFICA FINO AL MOMENTO DEL SUO DISTACCO ALLORQUANDO, USCENDONE, NE DETERMINA LA MORTE. TE CON BLOCCHI DI PIETRA. OGNI ANNO GLI SCULTORI LASCIANO IL SEGNO SULLE PIETRE DI VALLEMAIO A RICORDO CHE QUESTA VALLE FU TESTIMONE DI TERRIBILI ORRORI DEL- L ULTIMO CONFLITTO MONDIALE E CON L INTENTO DI TESTIMONIARE CHE L UOMO PUÒ INTRODURRE UMILMEN- TE IL SUO SEGNO DI PACE E DI RICON- CILIAZIONE CON LA NATURA E. P. V. Info e contatti: E MAIL

11 ANZIANO E SOCIETA Aumento ticket A seguito degli ultimi provvedimenti del Commissario straordinario Piero Marrazzo sugli aumenti dei tickets su farmaci e diagnostica in vigore dal 1 gennaio 2008, precisiamo che resta in vigore l'esenzione totale per gli ultra 65enni con reddito fino a 36mila euro sia per farmaci che per diagnostica. Il codice da riportare sulla ricetta in alto a sinistra è E01 Elezioni 2009 Finiti gli scrutini per le elezioni europee in Italia. In base ai risultati definitivi il Pdl arriva al 35,3%, il Pd al 26,1%. Vola la Lega nord a 10,2%, mentre l Idv e all 8%. L Udc conferma le proprie posizioni al 6,5%. Confermata l esclusione di Prc-Pdc, Sinistra e Libertà, Lista Pannella-Bonino e Mpa-La destra. La lista che è andata più vicina alla soglia del 4% è stata quella di Rifondazione e Comunisti italiani, ma si è fermata al 3,4%. LE TRADIZIONALI RICETTE DI VALLEFREDDA (Vallemaio) E DINTORNI. Come l arte, la storia, le scienze e la letteratura anche le pratiche alimentari vanno tramandate, insegnate e diffuse. La cultura di un popolo si esprime certamente anche attraverso la gastronomia. Il ricordo dei sapori della cucina tradizionale di Vallemaio ( Vallefredda) riporta la memoria ai periodi dell infanzia e al lavoro sapiente dei nostri vecchi che, con le loro mani, ancora oggi sono capaci di raggiungere risultati assai raffinati nella preparazione di alcuni piatti tipici locali. TUTTI POSSONO INVIARE E/O PORTARE TRADIZIONALI RICETTE DELLA CUCINA VALLEFREDDANA CONTROLLA IL TUO CUD Sei sicuro che il tuo datore di lavoro ha calcolato correttamente l IRPEF da te dovuta? Sei sposato e hai figli a carico, verifica il modo più conveniente di attribuirti le deduzioni che ti spettano! E dunque... controlla subito il tuo CUD 2008! Il servizio, PRESSO LA SEDE DELL ASSOCIAZIONE E/O DELLO STUDIO DEL GEOM. BRUNO FARGNOLI, è completamente gratuito! QUEL RICORDO LONTANO (racconto riferito ad A. Messore da un anziano, F.A, non più vivente) (ultima parte) Segue da ultimo numero Io scesi per primo e in fondo nell oscurità vidi mio padre e le mie sorelle. Ci abbracciammo e ringraziammo Dio di essere vivi. Poi raccontammo della morte di Giacinta e della zia Maria. Restammo li per alcuni giorni. Di tanto in tanto i due greci uscivano fuori per controllare che non ci fossero soldati tedeschi. Ancora oggi non ho capito quei due sconosciuti da dove venissero. Nel frattempo i tedeschi avevano lasciato la zona perché ritenevano fosse sgombra da civili. Resta ferma l immagine della zia, della morte inutile e assurda. Di Giacinta e della cicoria che non arrivò mai ai suoi figli ne la loro mamma. Quella donna che della guerra non sapeva nulla ha dovuto pagare un debito mai fatto ma che ingiustamente l ignoranza dell uomo gli ha fatto pagare. Nel finire mi è tornato in mente il figlio della defunta Giacinta, che un giorno mi disse quanto era grande il suo dolore e il suo odio per i soldati tedeschi e che un giorno in montagna trovò un tedesco morto (gli sputò in faccia). Antonio Messore GLIO PATANIEGLIO Che cos è glio patanieglio, questa parola in dialetto vallefreddano che molti di noi, meno giovani, diciamo? Ancora prima della g u e r r a, ve n i va s o prannom i n a to patanieglio una piccola patata che prima i nostri nonni e i nostri padri per guadagnarsi un tozzo di pane andavano a zappare. Loro con la vanga sulle spalle, si svegliavano, per arrivare la mattina all alba sul posto di lavoro, tanti andavano nella lontana Roma a vangare le vigne, altri invece non molto lontano da noi andavano a Traetta (oggi viene chiamata Minturno). E lì che molti nostri paesani andavano a guadagnarsi la dura giornata con la vanga legata con uno spago e messa a tracolla come un fucile, solo che loro non erano guardie ma vangatori. Ma a che cosa serviva questo patanieglio? Sulla spalla destra avevano la vanga e sulla sinistra la cosiddetta saccatella. (continua) Scritto da Antonio Messore, via Vignotti n Vallemaio Fr- La SECONDA parte sarà pubblicata sul prossimo numero. Tutti possono chiedere informazione su assistenza, previdenza e per pratiche varie al Caf Uci ovvero presso la sede dell Associazione Culturale. tel Per la tua pubblicità chiama i numeri: Attilio Romano Antonio Catese E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E 11

12 IL TERREMOTO: PREVEDIBILE O NO? SU COSA SI BASANO GLI STUDI DEL COSIDDETTO PROFETA ALIAS GIAMPAOLO GIULIANI? Questi rivelatori evidenziano i raggi gamma, prodotto del decadimento del gas radon che viene emesso dagli strati più profondi del suolo e che secondo Giuliani aumenterebbe di circa 100 volte in relazione ad eventi sismici. Proprio questa impennata potrebbe servire per individuare l arrivo di scosse. Questo sistema per adesso ha semplicemente un valore empirico. La scienza prevede che un eventuale metodo abbia valore solo se può essere applicato sempre nello stesso modo ad una serie di eventi. I grandi terremoti non si verificano spesso e non è dunque facile capire se ogni volta sono in gioco sempre gli stessi fattori. Non essendoci certezza i geologi preferiscono non allarmare la popolazione. I fattori che possono indicare la probabilità di un terremoto sono comunque numerosi. Sciami sismici possono indicare la ripresa di una attività tettonica che provoca una spinta sulla faglia, la variazione del livello dell acqua di fiumi e laghi che indicano movimenti profondi, ma anche perturbazioni della ionosfera. Tra i fattori sopra citati compare lo sciame sismico come previsione di un terremoto, fattore che a L Aquila era evidente da ben cinque mesi eppure è stato trascurato, e come conseguenza di questa negligenza hanno perso la vita ben trecento persone. Di qui una domanda a cui ancora non si riesce a dare risposta: c è da credere alle ricerche del Prof. Giuliani oppure no? E perché noi italiani siamo così scettici sulle sue ricerche mentre gli americani sembrano interessati ai suoi studi tanto da richiamarlo negli USA? Rispondere a quest ultima domanda sarebbe toccare un tasto dolente per la nostra nazione, ovvero la fuga dei cervelli dall Italia. Molti ricercatori che come Giuliani cercano di dare una spinta evoluzionistica alla propria nazione vengono privati anche di un benché minimo dubbio e si trovano a dover andare a l estero sia per poter avere i giusti fondi per le loro ricerche e sia per avere quella giusta attenzione sui loro studi. Romina D Alessandro PROVERBIO DEL MESE FEBBRE DI MAGGIO, SA- LUTE PER TUTTO L ANNO MAGGIO ASCIUTTO, BUONO PER TUTTO MAGGIO ROSATO, MESE PROFUMATO Maggio ortolano, vinni gli vuoi e accatta lo pano Vocaboli e detti paesani caduti in disuso, riportati così come riferiti. DIO TE NE UARDI DE GLI PEDUCCI RISAGLIUTI ( non fidarsi dei poveri arricchiti?!) Per il dialetto e canti popolari si rinvia al web dell associazione culturale IL DOLORE DEL BISOGNO Per un tozzo di pane devi chinare il capo, per un tozzo di pane devi essere cieco, per un tozzo di pane devi subire, L A N G O L O D E L L A P O E S I A per un tozzo di pane non devi capire, per un tozzo di pane devi dar ragione agli imbroglioni, per un tozzo di pane devi inghiottire bocconi amari, per un tozzo di pane non puoi dimostrare la tua intelligenza e far capire che hai capito, li scatta il ricatto, ma tu devi portare il tozzo di pane a casa, allora abbassi la testa e chiedi scusa per aver fatto capire che anche tu sai pensare e capire. Questo è il dolore del bisogno. Ma un giorno ci sarà giustizia per gli imbroglioni e finalmente quel sudato tozzo di pane avrà il sapore della vittoria di un capo chinato al potere di chi possiede. D Alessandro Ilma Rosa F E D E R C A C C I A S E Z I O N E C O M U N A L E C A C C I A T O R I DI VALLEMAIO (FR) La Federazione Italiana della Caccia Nazionale ha il suo nuovo Presidente. Con il 61,24% dei consensi ha avuto la meglio su Massimo Cocchi (38,76%). Dedico questa vittoria a mio padre - ha dichiarato a caldo un Dall Olio visibilmente commosso - grazie al quale ho imparato cosa sia la caccia, e senza il quale difficilmente avrei intrapreso questa strada". Presidente sez. di Vallemaio, Demedi Basilio PER LA TUA PUBBLICITÀ CHIAMA I NUMERI: ATTLIO ROMANO ANTONIO CATESE E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E

13 L OZIO È IL PADRE DEI VIZI? A cura di Antonio Catese Due piccioni viaggiatori assistono al lancio di un missile!!!! -Caspita! Guarda come va veloce, quello!!! -Vorrei vedere te, se avessi la coda in fiamme!!! -??? SPAZIO PER LA TUA PUBBLICITA Vallemaio 1990 Foto archivio B. Fargnoli Per la tua pubblicità chiama i numeri: Attilio Romano Cresce???? Antonio Catese E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E 13

14 CONCORSO POETI IN ERBA Nella scuola di Vallemaio c è stato un concorso di poesia intitolato poeti in erba. Hanno partecipato le scuole elementari e le scuole medie. I vincitori sono stati premiati a Castrocielo tra cui Maggiacomo Ramona, della prima elementare, con una poesia sulla fame nel mondo, Messore Cinthya, della quinta elementare, con una poesia sulla famiglia, De Magistris Mattia, della prima media, con una poesia sui nonni e infine Di Mambro Carlo, della seconda media,anche lui con una poesia sulla famiglia. Hanno ricevuto come premio un libro ciascuno. Ecco due poesie di Di Mambro Federico VORREI Vorrei correre su un prato a piedi nudi; Vorrei correre incontro la vita; Vorrei amare tutti buoni e cattivi; Vorrei distinguere il male; Vorrei allontanare la violenza; Vorrei sterminare la droga; Vorrei Quante cose vorrei!!!! Lo domando a voi: Chiedo troppo!? UFF CHE NOIA!!!!! Uff che noia, oggi che faccio!!!!!!! Idea!!!!Vado dai miei amici con i capelli bianchi!!! Loro sanno sempre cosa raccontare: per non farti annoiare, per farti ridere, per farti pensare, per farti crescere. Per essere i miei amici con i capelli bianchi,sono molto saggi i miei nonni! Disegno di Di Mambro Federico L ESPERTO RISPONDE: AVVOCATO ticolo 969 del Codice civile, la debenza del canone si af- Alessandro Caldaroni franca anche per usucapione. Di conseguenza, le pretese creditorie attivate dall Istituto sono del tutto illegittime, PER OGNI PROBLEMA SCRIVETE O TELEFONATE per cui ciascun detentore può richiedere la rimozione dal- VIA ROMA N VALLEMAIO FR l'intestazione catastale del riferimento ai rapporti enfiteutici. La diffusa richiesta di pagamento dei canoni da parte dell Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero ha sollecitato una approfondita verifica dei presupposti di fatto presso lo studio del geom. Bruno Fargnoli in Vallemaio alla piazza Per informazioni, tutti i martedì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 e di diritto delle pretese creditorie. Partendo dalla problematica suggerita dalle pretese collegate con i livelli da SS. Annunziata n. 11, tel parte dell Istituto Diocesano, lo studio legale dell avv. UN CALOROSO AUGURIO ALL AMICO AMICO AVVOCATO Alessandro Caldaroni insieme con lo studio tecnico del ALESSANDRO PER LA NASCITA DI LEONARDO, ALLA NEO Geom Bruno Fargnoli, si occupa di dimostrare che qualora il canone non fosse stato più versato per oltre 20 anni e il MAMMA TANTI COMPLIMENTI PER IL LIETO EVENTO, AL Concedente non avesse esercitato la ricognizione del pro- PICCOLO BUONA SALUTE E TANTA FELICITÀ prio diritto, entro il diciannovesimo anno, ai sensi dell'ar- L ASSOCIAZIONE CAMPAGNA ABBONATI LA QUOTA ANNUALE DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE CULTURALE DI 40,00 DEVE ESSERE VERSATA C/O LA SEDE IN VIA ROMA N. 2. LE NUOVE ISCRIZIONI SONO AMMESSE FINO AL 15 MAGGIO C.A. LA DOMANDA VERRA ESAMINATA, AI FINI DELL ACCOGLIMENTO, DAL DIRETTIVO. SOSTENERE IL GIORNALINO CON UN LIBERO CONTRIBUTO IN DENARO, CI CONSENTE DI DARE ALLE STAMPE CON REGOLARITA IL NOSTRO BOLLETTINO. tel PER LA TUA PUBBLICITÀ CHIAMA I NUMERI: Attilio Romano Antonio Catese E. P. V. Info e contatti: E MAIL

15 Continua dai numeri precedenti A P P A R I Z I O N I M A R I A N E Bonifacio, «l'apostolo dei tedeschi» ( ), mentre era assorto in contemplazione sotto un ìcona miracolosa della Madre di Dio appesa a una quercia, udì la voce di Maria pronunciare: «Sul tronco di questa quercia deve restare per sempre questo mio ritratto». Le circostanze e gli altri dettagli della vicenda restano sconosciuti. Nel 766 in Francia, Santa Opportuna, badessa del convento di Montreuil, che con le sue consorelle seguiva in modo particolare il culto e la venerazione mariana, aveva costruito con la Santa Vergine un rapporto interiore molto profondo come dimostrano le parole pronunciate da Opportuna pochi momenti prima della sua morte e giunte fino a noi: «O Figlie mie inchinatevi profondamente! La nostra amata Signora, la Madre di Gesù, è qui! Ella viene a prendermi. Io vi raccomanderò a lei. Arrivederci nell'eternità». Durante le guerre sassoni, un generale di Carlo Magno piantò l'accampamento vicino a Ostro. In questo luogo apparve una donna in vesti regali che si aggirava intorno al campo. Anche dopo la partenza dei soldati venne osservata ripetutamente la sua presenza nei campi e nei prati circostanti. La signora fu vista una volta anche dal nobile Luciano di Cerna durante la caccia; costui l'inseguì cavalcando fino a un tiglio dove scoprì, pieno di sorpresa, una statua della Santa Vergine. In questo luogo fece costruire una cappella e dentro depose la statua affinché fosse venerata. L'immagine rappresenta Maria con il Bambino, mentre tiene nella mano destra una pera, il Bambino, a sua volta, ha in mano una mela. La statua della Santa Vergine ha una veste regale dorata e intessuta di fiori, porta un mantello rosso-porpora orlato d'oro e decorato di gigli, sul capo ha una bellissima corona di rose. Il monastero cistercense di Maria Stella divenne celebre per merito dell'attivo pellegrinaggio diretto alla «Nostra amata Signora del tiglio». Le guarigioni e le preghiere esaudite attestano la vitalità della fede in questo luogo. Sant'Anscario nacque nell'anno 801 in Piccardia, vicino a Corbie. Negli anni giovanili gli apparve la SS. Vergine Maria che lo esortò a dedicare la sua vita terrena al servizio del cattolicesimo. Anscario accolse fervidamente quest'esortazione e svolse per tutta la sua vita un'intensa azione di apostolato, in special modo nei paesi scandinavi. Fu insegnante alla scuola conventuale di Corvey, monaco benedettino, vescovo di Amburgo (dall'anno 831) e Brema (dall'anno 845). Fu tra i primi evangelizzatori della Svezia e della Danimarca e, dall'anno 827, venne conosciuto come «l'apostolo del Nord». Nel 852 Anscario convertì re Olaf di Svezia alla fede cattolica favorendo così la diffusione del cattolicesimo in queste terre. Papa Gregorio IV lo nominò legato della Santa Sede per tutta la Scandinavia. Spesso si ritirava in un convento a meditare, ma fu anche molto attivo nei compiti caritativi e spirituali. Morì a Brema nell'865. (segue sul prossimo numero) TUTTI POSSONO COLLABORARE CON ARTICOLI E FOTOGRAFIE L ASSOCIAZIONE NON ASSUME NESSUNA RESPONSABILITÀ PER LE NOTIZIE PUBBLICATE PERCHÉ GLI ARTICOLI FIRMATI IMPEGNANO ESCLUSIVAMENTE I LORO ESTENSORI; LA COLLABORAZIONE È GRATUITA; IL PRESENTE BOLLETTINO, NUMERO UNICO, PERIODICO DI COMUNICAZIONE INTERNA DELL ASSOCIAZIONE, È GRATUITO MA SI SOSTIENE CON IL LIBERO CONTRIBUTO DEI LETTORI E DEI SOSTENITORI SOCI DELL ASSOCIAZIONE. TUTTI, INDIPENDENTEMENTE DA CONVINZIONI IDEALI, POLI- TICHE E RELIGIOSE, SESSO E CITTADINANZA, ETÀ E PROFESSIONE, HANNO FACOLTÀ DI ISCRIVERSI A L L A S S O C I A Z I O N E C U L T U R A L E D I V A L L E M A I O - F R l associazione CONTATTI: tel tel cell VALLEMAIO: IDEAZIONE DI UN OPERA CAMPUS EUROPEO DI SCULTURA IL PRESENTE BOLLETTINO E RISERVATO AI SOLI SOCI IN REGOLA CON IL P A G A M E N T O DELLA QUOTA SOCIALE.- IL MATERIALE DA PUBBLICARE DEVE ESSERE INVIATO PER POSTA ELETTRO- NICA OPPURE IN FLOPPY DISK O CD.- PER IL CONTE- NU TO DE G L I ARTICOLI E PER L ATTENDIBILI- TA DI TUTTO IL M A T E R I A L E P U B B L I C A T O SONO SEMPRE RESPONSABILI GLI AUTORI.- LE COPIE DEL B O L L E T T I N O SONO DISPONIBI- LE PRESSO LA SEDE DELL AS- S O C I A Z I O N E OVVERO PRES- SO IL SEGUENTE RECAPITO: Bruno FARGNOLI, PIAZ- ZA SS. ANNUN- ZIATA N VALLEMAIO FR TEL E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E PROSPETTIVA VALLEFREDDANA numero unico, periodico di comunicazione interna DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE G I U D I C E G I O V A N N I D A VALLEFREDDA VIA ROMA N VALLEMAIO (FR) ANNO I I N VIII M A G G I O 2009 IMPAGINAZIONE E GRAFICA ATTILIO ROMANO, ANTONIO CATESE E BRUNO FARGNOLI HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: - Simone Perna - Marialuisa Fargnoli - Romina D Alessandro - Antonio Catese - Attilio Romano - Bruno Fargnoli - Federico Di Mambro - Basilio Demedi - Antonio Messore - Anna D. De Magistris - Ilma D Alessandro Articoli, foto ed altro materiale inviati in redazione restano di proprietà dell Associazione e non verranno restituiti anche se non pubblicati su questo bollettino. E vietato ogni tipo di riproduzione, anche parziale, senza l autorizzazione del responsabile dell Associazione Culturale. IL BOLLETTINO E DISPONIBILE ANCHE ONLINE ALL INDIRIZZO: 15

16 V I S I T A T E I L S I T O Vallemaio ameno paese, adagiato su una collina ai piedi del monte Maio. Di origine antichissima, fino al 1932 si chiamava Vallefredda. Ideale per la villeggiatura, per il clima salubre e la tranquillità che offre, per le bellezze del suo territorio montano che sviluppa itinerari piacevoli e poco faticosi. Oltre alla chiesa SS. Annunziata, Monumento nazionale, ospita il Museo delle Ombre e il percorso dei Monoliti che porta alla Stele della Pace. Vallemaio, anno 2000/ foto di Bruno Fargnoli- Attilio Romano Vallemaio A pleasant village situated in the province of Frosinone ( Italy ). It s laid down over a hill at the foot of Maio Mountain; its origins are very ancient and until 1932 its name was Vallefredda. Vallemaio is an ideal holiday resort thanks to the healthy climate, the tranquillity and natural beauties of its mountain territory, which offers pleasent tourist routes. In Vallemaio it s possible to visit the national Monument of the Church of SS. Annunziata which holds the shadows Museum and the Monoliths Route leading to the Peace Stele. Vallemaio Charmant village de la province de Frosinone (Italie), Vallemaio est situé sur une colline au pied du mont Maio. Son origine est très antique et, jusqu en 1932, il s appelait Vallefredda. Son climat sain et sa tranquillité font de Vallemaio un endroit idéal pour passer des vacances ; son merveilleux territoire montagneux offre en effet des itinéraires agréables et faciles à parcourir. Il abrite l église de la SS. Annunziata, monument national, ainsi que le Musée des Ombres et donne à découvrir le parcours des Monolithes, qui conduit à la Stèle de la Paix.,11 Per la tua pubblicità chiama i numeri: Attilio Romano Antonio Catese E D I Z I O N E P R O S P E T T I V A V A L L E F R E D D A N A INFO E CONTATTI: E

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE L amore nell amore Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Vincenzo Rimola Tutti i diritti riservati L amore è: passione, possessione, ossessione, liberazione

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio»

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «Mi presento a voi come la Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato, Regina del Cielo, Madre delle famiglie, Portatrice di Pace nei vostri cuori». del 25 agosto

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 1 dicembre 2002 La domenica con Gesù Tempo di Avvento Domenica 1 dicembre Vegliare per non essere sorpresi L'artista della settimana Alessandro Ferraro Internet

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita INTRODUZIONE Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita Quando hai 27 anni un bimbo di 8 mesi, un buon lavoro, una casa un buon marito, cosa ti manca?

Dettagli