Catania: ancora uno 0-0, finisce in parità lo scontro diretto contro il Catanzaro

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catania: ancora uno 0-0, finisce in parità lo scontro diretto contro il Catanzaro"

Transcript

1 Catania: ancora uno 0-0, finisce in parità lo scontro diretto contro il Catanzaro di Gianluca Virgillito - 21, Feb, Allo stadio Ceravolo di Catanzaro il Catania conquista l undicesimo pareggio, addirittura l ottavo 0-0 stagionale nello scontro diretto per la salvezza contro i giallorossi calabresi. Gara contraddistinta dal forte vento che ha impedito in diverse fasi della gara uno sviluppo fluido delle azioni offensive di entrambe le squadre, che nel corso dell intera durata del match hanno cercato di superarsi. Grosse imprecisioni, però, tanto in una parte, quanto dall altra con Calderini quest oggi protagonista vista l assenza di Calil, rimasto in panchina, che non è riuscito a trovare il guizzo da tre punti. Bene Russotto, al rientro, mentre in difesa, con le concomitanti esclusioni sugli esterni di Garufo e Nunzella, gli adattati Pelagatti e Parisi hanno sofferto, anche se non eccessivamente, le scorribande del Catanzaro, soprattutto nel secondo tempo quando col passare dei minuti i padroni di casa hanno creato più volte i presupposti per passare in vantaggio. Rammarico, nel finale, con il colpo di testa di Bombagi parato dall estremo difensore avversario. Un punto da non buttare via, ma preoccupa l incapacità di trovare il guizzo vincente. LA GARA Pancaro rivoluziona l undici iniziale. I due terzini titolari, Garufo e Nunzella, siedono in panchina così come capitan Calil, acciaccato. In campo, Pelagatti, Bastrini, Bergamelli (capitano per l occasione) e Parisi compongono davanti a Liverani il pacchetto difensivo della formazione rossazzurra. Tutto invariato in mediana, con Di Cecco, Musacci e Agazzi confermati, mentre il tridente offensivo è formato da Russotto, Calderini e Falcone. In casa Catanzaro, Erra propone un con Grandi in porta, Bernardi, Moi, Orchi e Patti in difesa, Mancuso e Squillace esterni a centrocampo con Maita e Agnelli centrali mentre in avanti giocano Firenze e Razzitti. Gara condizionata dal fortissimo vento sin dalle prime battute. Il Catania parte con un buon piglio, ma 1 / 5

2 sono tanti gli errori in fase di costruzione del gioco. Controllare il pallone non è impresa facile. Prima occasione degna di nota al 12? con la punizione velenosa di Russotto dalla distanza che non sorprende Grandi, abile a sventare in corner. Due minuti più tardi è Falcone a provarci con un tiro a giro che viene deviato da un difensore in calcio d angolo. La pressione rossazzurra si fa sentire, il Catanzaro prova a colpire in ripartenza. La gara è intensa, le azioni si susseguono senza costrutto nella manovra. Al centro Agazzi è presente, ma è sempre il vento a fare da protagonista. Tante conclusioni dalla distanza per le due squadre. Ci provano Musacci e soprattutto Russotto, in più di una circostanza da una parte, Mancuso e Squillace dall altra ma la mira è imprecisa. Poi si sveglia il Catanzaro che costruisce le migliori occasioni dal 37? alla chiusura della prima frazione di gioco. Pelagatti, impiegato a destra, soffre la pressione avversaria. Squillace cerca gli inserimenti in area di rigore ma i suoi tentativi sono imprecisi. La vera grande occasione capita tra i piedi di Firenze, ma Liverani si oppone alla conclusione dell attaccante giallorosso. Allo scadere, punizione insidiosa sprecata dai calabresi. Dopo il primo tempo, Catanzaro- Catania 0-0. Il Catania, in emergenza in difesa e in attacco, tiene tutto sommato bene il campo non trovando in Calderini il killer spietato che Pancaro si aspettava. Nella ripresa Catanzaro a favore di vento, la prima occasione è però di marca rossazzurra. Falcone si inserisce in area e serve Calderini che non approfitta dell assist del compagno. Latitano le occasioni. Al 52? grande intervento di Bergamelli a fermare l avanzata in ripartenza dell ottimo Firenze. Dopo le ammonizioni di Calderini, Patti e Bastrini del primo tempo si aggiungono quelle di Pelagatti e Di Cecco, con il primo che sarà squalificato per la sfida della prossima settimana del Massimino contro la Casertana. L azione del Catania non trova mai lo sfogo giusto là davanti. Il Catanzaro, invece, si rende pericoloso soprattutto attraverso i calci piazzati. Prime sostituzioni al 70?: Pancaro spedisce in campo Lupoli per Russotto, oggi al rientro dopo parecchie settimane di assenza dai campi di gioco per infortunio; Erra risponde mandando in campo Caruso per Firenze. Il Catanzaro, comincia a spingere con più convinzione. Tra 78? e 80? i padroni di casa vanno in due occasioni vicini al gol. Bravo prima Pelagatti a mettere in angolo su Squillace, mentre è la fortuna ad evitare al Catania la capitolazione un minuto più tardi quando Agnello e Razzitti non riescono a deviare in rete la conclusione di Moi. Erra manda in campo anche Foresta per Mancuso, Pancaro gioca invece la carta Bombagi, al posto di Falcone. Nel primo dei quattro minuti di recupero grande chance proprio per il neo entrato tra le fila etnee, ma il suo colpo di testa dentro l area di rigore trova la gran risposta del portiere catanzarese. Finisce così, senza vincitori né vinti. TABELLINO CATANZARO-CATANIA 0-0 CATANZARO (4-4-2) Grandi; Bernardi, Moi, Orchi, Patti; Mancuso (Foresta 80?), Maita, Agnello, Squillace; Firenze (Caruso 70?), Razzitti. A disp.: Scuffia, Caselli, Fulco, Garufi, Barillari, Olivera, Agodirin. All.: Erra CATANIA (4-3-3) Liverani; Pelagatti, Bastrini, Bergamelli, Parisi; Agazzi, Musacci, Di Cecco; Falcone (Bombagi 83?), Calderini, Russotto (Lupoli 70?). A disp.: Logofatu, Garufo, Nunzella, Pessina, Di Stefano, Calil, Felleca. All.: Pancaro ARBITRO: Paolini di Ascoli Piceno 2 / 5

3 ASSISTENTI: Abagnara (Nocera Inferiore), Sbrescia (Castellammare di Stabia) AMMONITI: Calderini, Patti, Bastrini, Pelagatti, Di Cecco, Caruso, Moi LA CRONACA 90 +4: Termina il match 90 +1: Occasionissima per il Catania con il colpo di testa di Bombagi che trova Grandi a parare 90?: Ammonito Moi 83?: Pancaro manda in campo Bombagi per Falcone 82?: Ammonito Caruso 80?: Seconda sostituzione in casa Catanzaro: fuori Mancuso, dentro Foresta 79?: Ancora i padroni di casa in avanti. Moi scaglia il tiro dalla destra, Razzitti e Agnello non riescono a deviare in rete 78?: Catanzaro più deciso in avanti. Ci prova Caruso, palla messa in angolo 70?: Sostituzioni. Nel Catania in campo Lupoli al posto di Russotto. Per il Catanzaro Caruso per Firenze 69?: Colpo di testa di Moi su azione d angolo che finisce sul fondo 58?: Ammonito anche Di Cecco 54?: Ammonito Pelagatti 52?: Gran recupero difensivo dell oggi capitano Bergamelli su Firenze lanciato in contropiede 46?: Comincia il secondo tempo. Falcone in area serve Calderini che non riesce a scagliare il pallone verso la porta avversaria 45 +1: Punizione da posizione interessante sprecata dal Catanzaro. Ammoniti Patti e Bastrini per reciproche scorrettezze 45?: Un minuto di recupero 40?: Catanzaro più intraprendente. Ci riprova Squillace, conclusione imprecisa 37?: Parata con i piedi per Liverani sulla conclusione di Firenze 34?: Ancora un tentativo impreciso dalla distanza, questa volta del centrocampista rossazzurro Di Cecco. 3 / 5

4 31?: Ci riprova Russotto da circa trenta metri. Nessun pericolo per il portiere del Catanzaro 28?: Ancora i padroni di casa pericolosi. Pelagatti in difficoltà a destra con Squillace che si inserisce e tira dal limite non centrando la porta 24?: Si fa vedere il Catanzaro. Mancuso tenta dalla distanza, palla sul fondo 21?: Catania ancora pericoloso con Musacci che ci prova dalla distanza non trovando però la porta 16?: Ammonito Calderini 14?: Ci prova ancora il Catania, questa volta con Falcone che prova un tiro a giro deviato in angolo da un difensore 12?: Punizione velenosa di Russotto dalla sinistra, in posizione defilata. Il portiere avversario Grandi non si fa sorprendere e smanaccia in corner 10?: Fortissimo vento al Ceravolo. Le giocate spesso risultano imprecise proprio per questo motivo. La partita la fa comunque il Catania, il Catanzaro prova a pungere in ripartenza 1?: Comincia il match Diffondi la notizia! 4 / 5

5 Powered by TCPDF ( Catania: ancora uno 0-0, finisce in parità lo scontro diretto contro il Catanzaro / 5

Aversa Normanna, che colpo a Monopoli: 1-0! Gran gol di Sarli e porta a casa tre punti

Aversa Normanna, che colpo a Monopoli: 1-0! Gran gol di Sarli e porta a casa tre punti MONOPOLI â Finalmente Aversa! Dopo una lunga serie di pareggi i granata brindano ai tre punti. Risultato forse troppo generoso per i granata, ma che in un certo qual modo compensa la squadra di Sergio

Dettagli

Calcio: un Fasano dai due volti impatta a Manduria e resta terzo

Calcio: un Fasano dai due volti impatta a Manduria e resta terzo Calcio: un Fasano dai due volti impatta a Manduria e resta terzo L U.S. Città di Fasano dai due volti quello sceso in campo nella sfida contro il Manduria. Un primo tempo spettro del Fasano di ottobre,

Dettagli

Joga Bonito - Stokes JOGA BONITO - STOKES 1-1

Joga Bonito - Stokes JOGA BONITO - STOKES 1-1 Joga Bonito - Stokes JOGA BONITO - STOKES 1-1 COMMENTO: Alle ore 18 va in scena lâ anticipo della sesta giornata di serie B, che vede in campo gli STOKES REV. contro il fanalino di coda JOGA BONITO, alla

Dettagli

e il calci a 5

e il calci a 5 www.fisiokinesiterapia.biz as roma e il calci a 5 CENNI STORICI Inghilterra metà XIX secolo 1898 F.I.G.C. e primo campionato 1930 campionato mondiale m 11 m 7,32 x 2,44 TERRENO DI m 90-120 GIOCO m 45-90

Dettagli

Prima sconfitta stagionale per il Fasano calcio. In Coppa Italia sfida al Carovigno

Prima sconfitta stagionale per il Fasano calcio. In Coppa Italia sfida al Carovigno Prima sconfitta stagionale per il Fasano calcio. In Coppa Italia sfida al Carovigno L U.S. Città di Fasano torna con un più zero in classifica dopo la trasferta sul campo del Real San Giorgio. Arriva contro

Dettagli

Serie B1, Finale Play Off: AC Benfica - The poultry Sheares

Serie B1, Finale Play Off: AC Benfica - The poultry Sheares Serie B1, Finale Play Off: AC Benfica - The poultry Sheares THE POULTRY SHEARES - AC BENFICA 3-2 COMMENTO: Signori e signore, i THE POULTRY SHEARES approdano in Serie A sconfiggendo nella finale di B1

Dettagli

IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 4 al 10 aprile 2016

IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 4 al 10 aprile 2016 IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 4 al 10 aprile 2016 GIR C 09/04 VIRTUS CORNAREDO JUNIORES 1-1 C 10/04 ALLIEVI 1999 UBOLDESE 0-1 D 09/04 PARABIAGO ALLIEVI 2000 1-2 D 10/04 GIOVANISSIMI 2001/02 ROBUR ALBAIRATE

Dettagli

UNA PROPOSTA DI SEDUTA D ALLENAMENTO CON POSSESSI PALLA E PARTITELLE A TEMA. (parte seconda)

UNA PROPOSTA DI SEDUTA D ALLENAMENTO CON POSSESSI PALLA E PARTITELLE A TEMA. (parte seconda) UNA PROPOSTA DI SEDUTA D ALLENAMENTO CON di Simone Benecchi POSSESSI PALLA E PARTITELLE A TEMA (parte seconda) Quello che andrò a dettagliare non è nulla da me inventato, ma solo una progressione di esercitazioni

Dettagli

Spostamenti per Arbitri e Assistenti del Calcio a 11, Calcio a 7, Calcio a 5 Tabelle con disegni informativi

Spostamenti per Arbitri e Assistenti del Calcio a 11, Calcio a 7, Calcio a 5 Tabelle con disegni informativi Lega Calcio Uisp Settore Tecnico Spostamenti per Arbitri e Assistenti del Calcio a 11, Calcio a 7, Calcio a 5 Tabelle con disegni informativi Torino, Dicembre 2014 Lega Calcio Uisp Settore Tecnico Spostamenti

Dettagli

AS ROMA ALLIEVI U S.C. INTERNATIONAL P.ALEGRE U

AS ROMA ALLIEVI U S.C. INTERNATIONAL P.ALEGRE U AS ROMA ALLIEVI U - S.C. INTERNATIONAL P.ALEGRE U - S.C. INTERNATIONAL P.ALEGRE U --- 0 AS ROMA ALLIEVI U -- Competizione Coppa Scirea Luogo Taranto Data 0/0/ 0:0 Tipo di visione Osservatore Stadio angelica

Dettagli

A seguire vengono descritte le seguenti proposte di lavoro:

A seguire vengono descritte le seguenti proposte di lavoro: CAPITOLO 4 Possessi alti 41 SI intendono possessi alti quelle particolari esercitazioni di possesso palla in cui i giocatori sono posizionati in modo da ricoprire i ruoli di centrocampo e attacco. Per

Dettagli

SPORT ACD GRAFFIGNANA SUPERA IN TRASFERTA LA CORAZZATA PIEVESE PER 2 A 1

SPORT ACD GRAFFIGNANA SUPERA IN TRASFERTA LA CORAZZATA PIEVESE PER 2 A 1 Giovedì, 6 Febbraio 2014 SPORT ACD GRAFFIGNANA SUPERA IN TRASFERTA LA CORAZZATA PIEVESE PER 2 A 1 Continua l ottimo momento dell ACD Graffignana: alla 2 giornata del girone di ritorno viaggia spedita nelle

Dettagli

1 Esercizi : situazioni di gioco

1 Esercizi : situazioni di gioco 1 Esercizi : situazioni di gioco Arretramento dalla zona 2 ed attacco in primo tempo. Proposta: azione punto dopo il muro. Descrizione: l alzatore e l attaccante centrale murano in zona 2 e, appena ricadono

Dettagli

(gara valida per la 11 giornata di campionato girone di ritorno) 30/03/2009

(gara valida per la 11 giornata di campionato girone di ritorno) 30/03/2009 Nuorese-Siliqua 2-1 (gara valida per la 11 giornata di campionato girone di ritorno) 30/03/2009 LA NUORESE VIOLA IL FROGHERI Convincente vittoria interna 1 / 5 NUORESE SILIQUA 2-1 NUORESE: Chakarov; Masia,

Dettagli

Gara2 (inizio ore 16.45) ARZIGNANO FUTSAL - IL COLLE

Gara2 (inizio ore 16.45) ARZIGNANO FUTSAL - IL COLLE Gara2 (inizio ore 16.45) ARZIGNANO FUTSAL - IL COLLE Gara2 (inizio ore 16.45) RISULTATO FINALE ARZIGNANO FUTSAL 9 Vs. 2 IL COLLE MAIN SPONSOR SOCIETA' ORGANIZZATRICE futsalyoung.com La riproduzione anche

Dettagli

Sei Bravo a Scuola di Calcio

Sei Bravo a Scuola di Calcio DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO Sede: 31100 Treviso Viale della Repubblica, 243/a Tel 0422/421565 Fax 0422/421586 E - mail treviso@figc.it Sei Bravo a Scuola di Calcio Pulcini 2011 REGOLAMENTO 2 DELEGAZIONE

Dettagli

Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2

Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2 Controllo palla e passaggi (TE) in relazione con il possesso palla (TA) Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2 4 contro 2 I giocatori offensivi si posizionano solo all

Dettagli

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO CITTAREALE (RIETI) IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE REGOLAMENTO Tipo torneo: Calcio a 5 Numero di Squadre: 10 (massimo 16 - minimo 8 squadre) (in caso di un numero

Dettagli

Hockey arena. Punto d ingaggio del cerchio d ingaggio di centro campo. Punto d ingaggio. = Punti d ingaggio. Linea di porta. Barriere.

Hockey arena. Punto d ingaggio del cerchio d ingaggio di centro campo. Punto d ingaggio. = Punti d ingaggio. Linea di porta. Barriere. Istruzioni di gioco Hockey arena Punto d ingaggio (centro del Cerchio d ingaggio) Punto d ingaggio del cerchio d ingaggio di centro campo = Punti d ingaggio (8 + 1 nel cerchio d ingaggio di centro campo)

Dettagli

Serie A Giornata 13. Porto Palo - Avengers

Serie A Giornata 13. Porto Palo - Avengers Serie A Giornata 13. Porto Palo - Avengers PORTO PALO - AVENGERS 3-3 Bella prova di forza dei Porto Palo di Fazzari contro la capolista Avengers: sostenuti da un tifo inferocito, Fazzari & co. riescono

Dettagli

Settembre 2003 FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Fabrizio Vavassori

Settembre 2003 FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Fabrizio Vavassori Gioco e allenamento in preformazione (D e C) Mario Comisetti, Dany Ryser - ASF - VHS A 10 anni il gioco è molto simile a quello infantile A 10 anni il gioco è molto simile a quello degli adulti Dal calcio

Dettagli

"Sei Bravo a... Scuola di Calcio"

Sei Bravo a... Scuola di Calcio "4c4: un gioco polivalente" PROGETTO TECNICO: REGOLAMENTO 1) Gioco 4c4 + portieri - Partita libera giocata in uno spazio delle seguenti misure minime/massime: lunghezza mt 25/35. larghezza mt 20/25 - Vengono

Dettagli

CIRCOLARE n 1. Stagione sportiva

CIRCOLARE n 1. Stagione sportiva CIRCOLARE n 1 Stagione sportiva 2006-2007 Il 4 marzo 2006 si è tenuta a Lucerna (Svizzera) la 120 a Assemblea Annuale dell I.F.A.B.. La presente circolare contiene le modifiche apportate al Regolamento

Dettagli

INDICE. Pagina 3 2 SCHEDA PUNTEGGIO. Pagina 4 3 SCHEMA DEL GIOCO CON SPIEGAZIONE, Pagina 8 4 NOTE

INDICE. Pagina 3 2 SCHEDA PUNTEGGIO. Pagina 4 3 SCHEMA DEL GIOCO CON SPIEGAZIONE, Pagina 8 4 NOTE INDICE Pagina 1 1 NOTE ORGANIZZATIVE 1.1 Campo di Gara 1.2 Tempo di Gara 1.3 Numero di Giocatori per Squadra 1.4 Rotazione delle Squadre 1.5 Assegnazione Punteggi Pagina 3 2 SCHEDA PUNTEGGIO Pagina 4 3

Dettagli

IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 25 al 31 gennaio

IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 25 al 31 gennaio IL DIARIO DELLA SETTIMANA DAL 25 al 31 gennaio C Campionato PARABIAGO JUNIORES 4-1 A Campionato ALLIEVI 1999 VANZAGHESE 0-0 D Campionato CANEGRATE E OSL ALLIEVI 2000 0-3 A Campionato GIOVANISSIMI 2001/02

Dettagli

Autore Angelo Iervolino All. in 2a Primavera S.S. Juve Stabia PRINCIPI E ORGANIZZAZIONE SU CALCIO D ANGOLO

Autore Angelo Iervolino All. in 2a Primavera S.S. Juve Stabia PRINCIPI E ORGANIZZAZIONE SU CALCIO D ANGOLO La difesa mista nelle situazioni di palla inattiva. Come organizzare una difesa mista, uomo-zona in situazione di calcio d angolo contro: compiti individuali e collettivi del difensore. Autore Angelo Iervolino

Dettagli

Attenzione! Rischo di soffocamento! Pezzi piccoli. Non adatto per bambini sotto i 3 anni. Figura 01 Posizionamento per il calcio d inizio

Attenzione! Rischo di soffocamento! Pezzi piccoli. Non adatto per bambini sotto i 3 anni. Figura 01 Posizionamento per il calcio d inizio Figura 01 Posizionamento per il calcio d inizio A B C D E F G H 1 Casella del calcio d angolo Area di porta Calcio d angolo 1 2 3 4 5 6 7 Area di rigore 2 3 4 5 6 7 8 Cerchio di centrocampo con freccia

Dettagli

Tattica Come Giocare Col 4231

Tattica Come Giocare Col 4231 Tattica Come Giocare Col 4231 Marco Girardi Manuale di calcio Autore: Marco Girardi Copyright 2010 Marco Girardi Schemi Tattici: Marco Girardi Copertina e Progetto Grafico: Benedetto Gerbasio Editore:

Dettagli

Serie A; Giornata 6, Avengers - The Poultry Sheares

Serie A; Giornata 6, Avengers - The Poultry Sheares Serie A; Giornata 6, Avengers - The Poultry Sheares AVENGERS - THE POULTRY SHEARES 8-4 COMMENTO: Ben 2 gol nella partita tra i Poultry Sheares di Pignatone e gli Avengers di Nencini, in un match che, come

Dettagli

Radio Fea Team - I Ganzi

Radio Fea Team - I Ganzi Radio Fea Team - I Ganzi RADIO FEA TEAM - I GANZI 3-5 COMMENTO: Riparte la SERIE C che vede i GANZI, squadra nuova e vogliosa di figurare al meglio in questa annata, al cospetto dei RADIO FEA TEAM, squadra

Dettagli

Variazioni Rugby a 10. Variazioni per il Rugby a 10 REGOLAMENTO DI GIOCO

Variazioni Rugby a 10. Variazioni per il Rugby a 10 REGOLAMENTO DI GIOCO Variazioni Rugby a 10 Variazioni per il Rugby a 10 REGOLAMENTO DI GIOCO 2016 193 Rugby a 10 Variazioni Per il rugby a dieci le Regole di Gioco subiscono le seguenti variazioni: REGOLA 3: NUMERO DEI GIOCATORI

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

AS ROMA ALLIEVI U FC CROTONE ALLIEVI U

AS ROMA ALLIEVI U FC CROTONE ALLIEVI U AS ROMA ALLIEVI U - FC CROTONE ALLIEVI U 2- FC CROTONE ALLIEVI U -- AS ROMA ALLIEVI U FC CROTONE ALLIEVI U Infusino 20 Alfano Senatore Figliuzzi Digiorno Liviera Campanile Rodio # CALCIATORE ZAMARION FALBO

Dettagli

BUON PAREGGIO A TORINO

BUON PAREGGIO A TORINO BUON PAREGGIO A TORINO Pareggio senza reti per l Udinese sul campo del Torino dopo una partita molto tattica ma con alti e bassi per gli uomini di Guidolin. Su un campo difficile come quello dei granata,

Dettagli

Si parte con il quintetto iniziale composto da Troiani, Gungolo, Pavone, Pedone e Altieri.

Si parte con il quintetto iniziale composto da Troiani, Gungolo, Pavone, Pedone e Altieri. Azetium ancora sconfitta in campionato nonostante un'altra grande prestazione. Partita condizionata ancora dall'arbitraggio. Il Martina vince 3 a 1 e vola in testa. L'Azetium incassa la seconda sconfitta

Dettagli

MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI AMICI 10

MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI AMICI 10 Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di Milano Via Riccardo Pitteri, 95/2-20134 MILANO Tel. 02.21722700 - Fax 02.21722702/714 MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI

Dettagli

Linee guida per arbitri di calcio a 5

Linee guida per arbitri di calcio a 5 Lega Calcio Uisp Settore Tecnico Linee guida per arbitri di calcio a 5 Torino, Novembre 2014 Posizionamento generale durante la gara Uno degli arbitri deve essere in linea con il penultimo difendente o

Dettagli

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME VENERDI 28 MAGGIO 2010 ISCRIVITI CON LA SQUADRA DELLA TUA CLASSE ENTRO VENERDI 21 MAGGIO PRESSO SPAZIO GIOVANI

Dettagli

REAL MADRID BARCELLONA. LIGA, Giornata 12, 21/11/2015, REAL MADRID - BARCELLONA 13 P BRAVO 1 P NAVAS

REAL MADRID BARCELLONA. LIGA, Giornata 12, 21/11/2015, REAL MADRID - BARCELLONA 13 P BRAVO 1 P NAVAS LIGA, Giornata 12, 21/11/2015, - 0 SUAREZ (10' pt), NEYMAR (38' pt), INIESTA (7' st), SUAREZ (28' st) 1 P NAVAS 2 D VARANE D SERGIO RAMOS 12 D MARCELO 58' 23 D DANILO 8 C KROOS 19 C MODRIC 7 A CRISTIANO

Dettagli

Serie A; Giornata 5, Fior Fiorino - Hvallo

Serie A; Giornata 5, Fior Fiorino - Hvallo Serie A; Giornata 5, Fior Fiorino - Hvallo FIOR FIORINO - HVALLO 4- COMMENTO: Hvallo e Fior Fiorino dopo un inizio di campionato alquanto deludente e al di sotto delle aspettative, per i primi che volevano

Dettagli

IL TREQUARTISTA Un ruolo che divide, croce e delizia di molti allenatori di A. Zauli - Ottobre 2010 IL TREQUARTISTA. di Alessandro Zauli

IL TREQUARTISTA Un ruolo che divide, croce e delizia di molti allenatori di A. Zauli - Ottobre 2010 IL TREQUARTISTA. di Alessandro Zauli IL TREQUARTISTA Un ruolo che divide, croce e delizia di molti allenatori! di Alessandro Zauli La presenza del trequartista può essere inserita: con una sola punta centrale (modulo 1:1); con due punte centrali

Dettagli

F.C. JUVENTUS ALLIEVI - G.L. CATANIA ALLIEVI 3-0

F.C. JUVENTUS ALLIEVI - G.L. CATANIA ALLIEVI 3-0 - -0 -- Petrina Distefano Luciano Angelo Mazza Marino 0 # CALCIATORE FILIPPO DONI G - ITA - /0/ ALESSANDRO TRIPALDELLI D - ITA - 0/0/ EDOARDO BIANCHI D - ITA - 0/0/ DENIS OMIC D - CRO - 0/0/ # CALCIATORE

Dettagli

Linee guida per arbitri di calcio a 5

Linee guida per arbitri di calcio a 5 Lega Calcio Uisp Settore Tecnico Regionale Linee guida per arbitri di calcio a 5 Settimo Torinese, Gennaio 2013 Posizionamento generale durante la gara Uno degli arbitri deve essere in linea con il penultimo

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA 7 PALLAMANO

UNITÀ DIDATTICA 7 PALLAMANO UNITÀ DIDATTICA 7 PALLAMANO 7.1 Cenni Storici La pallamano fu inventata in Germania nel 1907 da Max Heiser insegnante di Educazione fisica. Sembra che tragga origine dal più vecchio torball o palla in

Dettagli

Allenamento dei principi tattici

Allenamento dei principi tattici Allenamento dei principi tattici LE PARTITE A TEMA PARTE SECONDA DARIO MODENA Tecnico Giovanissimi Regionali 1994 Parma Calcio Lombardia Responsabile Tecnico Scuola Calcio E. Riva In questo articolo voglio

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 Tutte le partite saranno arbitrate, il tempo di ogni partita è di 40 minuti (2 tempi da 20 minuti) In distinta si possono indicare fino a 12 giocatori e una

Dettagli

FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Davide Morandi

FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Davide Morandi 32 - Obiettivo: Conclusione, possesso palla. Due squadre di 9 giocatori ciascuna si affrontano in una metà campo. La squadra che realizza una rete non può segnarne un'altra fino a che non ne subisce una

Dettagli

JUVENTUS LAZIO. COPPA ITALIA, Giornata 9, 17/05/2017, JUVENTUS - LAZIO

JUVENTUS LAZIO. COPPA ITALIA, Giornata 9, 17/05/2017, JUVENTUS - LAZIO COPPA ITALIA, Giornata 9, 17/5/17, - DANI ALVES (11' pt), BONUCCI (4' pt) Arbitro: TAGLIAVENTO Primo Assistente: COSTANZO Secondo Assistente: CARIOLATO Arbitro Di Porta 1: ROCCHI Arbitro Di Porta : DAMATO

Dettagli

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE DURATA DELLA GARA L arbitro, prima del fischio d inizio, segnerà le presenze e le assenze dei giocatori in lista sul referto gara; La partita avrà una durata complessiva di 50 minuti (25 minuti per tempo)

Dettagli

Il 5 contro 5 di base

Il 5 contro 5 di base li giochi del 5 contro 5 nell educazione tattica Tutti i giochi possono essere giocati da 3 contro 3 a 8 contro 8. Si deve tener conto: - delle distanze - del numero di giocatori - delle consegne - dei

Dettagli

EMPOLI. Meccanica Arbitrale

EMPOLI. Meccanica Arbitrale EMPOLI Meccanica Arbitrale Rudimenti di Meccanica Arbitrale ovvero di come collocarsi durante una gara in fase dinamica come quando il gioco è in movimento e in fase statica, calci di punizione, calci

Dettagli

BAYERN MONACO ATLETICO MADRID. CHAMPIONS LEAGUE, Giornata 12, 03/05/2016, BAYERN MONACO - ATLETICO

BAYERN MONACO ATLETICO MADRID. CHAMPIONS LEAGUE, Giornata 12, 03/05/2016, BAYERN MONACO - ATLETICO CHAMPIONS LEAGUE, Giornata 2, 03/05/206, - ATLETICO 2 ALONSO (30' pt), LEWANDOWSKY (28' st) GRIEZMANN (8' st) Arbitro: CAKIR Primo Assistente: SATMAN Secondo Assistente: ONGUN Arbitro Di Porta : GOCEK

Dettagli

Real Menabrea - The Lions

Real Menabrea - The Lions Real Menabrea - The Lions REAL MENABREA - THE LIONS 1-3 COMMENTO: Seconda vittoria consecutiva oggi per i THE LIONS di MARRANCA, e terza sconfitta di fila invece per i REAL MENABREA di VACCARO: questo

Dettagli

SUPER COPPA INTERLEGA

SUPER COPPA INTERLEGA SUPER COPPA INTERLEGA CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE Premessa Tutte le operazioni devono essere effettuate sul Sito Ufficiale all indirizzo : http://supercoppainterlega.altervista.org/ Tutte le informazioni

Dettagli

Settore Tecnico C.I.A Variazioni al regolamento A.S. 2014/2015

Settore Tecnico C.I.A Variazioni al regolamento A.S. 2014/2015 Variazioni al regolamento A.S. 2014/2015 CONTROLLO PALLA - Viene tolta la differenza tra indirizzare coscientemente o rilanciare la palla con una o due mani per determinare un cambio di possesso e quindi

Dettagli

SEZIONE A.I.A. AVELLINO RIPRESE DI GIOCO

SEZIONE A.I.A. AVELLINO RIPRESE DI GIOCO RIPRESE DI GIOCO INGRESSI SUL TERRENO DI GIOCO NON AUTORIZZATI Se un calciatore di riserva o sostituito entra sul terreno di gioco senza autorizzazione dell arbitro: l arbitro interrompe il gioco (ma non

Dettagli

MESE DI NOVEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995

MESE DI NOVEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995 MESE DI NOVEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995 Allenatore Maurizio Bruni Seduta allenamento del giorno 02 Novembre 2007 Riscaldamento 20 Esercitazione posta in essere su metà Campo, ovvero i ragazzi

Dettagli

Fase di possesso palla 4-4-2

Fase di possesso palla 4-4-2 Fase di possesso palla 4-4-2 I due difensori centrali giocano sempre in appoggio, difficilmente avanzano palla al piede per superare una linea di pressione o provocare gli avversari: prediligono passaggi

Dettagli

CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 24/04/2017

CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 24/04/2017 CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 24/04/2017 STRUTTURA DELL ALLENAMENTO TORNEO Attivazione tecnica Primo turno Secondo turno Terzo turno Pausa Quarto turno Quinto turno Sesto turno Pausa Settimo

Dettagli

GLI ATTEGGIAMENTI PREVENTIVI DIVENSIVI E OFFENSIVI. Relatori: MAURIZIO VISCIDI (vice coordinatore Nazionali Giovanili)

GLI ATTEGGIAMENTI PREVENTIVI DIVENSIVI E OFFENSIVI. Relatori: MAURIZIO VISCIDI (vice coordinatore Nazionali Giovanili) Padova, 10 Febbraio 2014 GLI ATTEGGIAMENTI PREVENTIVI DIVENSIVI E OFFENSIVI Relatori: MAURIZIO VISCIDI (vice coordinatore Nazionali Giovanili) e MARCO SCARPA (osservatore Nazionale A) Per un approfondimento

Dettagli

GLORIOSO FANTACALCIO CLESIANO

GLORIOSO FANTACALCIO CLESIANO GLORIOSO FANTACALCIO CLESIANO XIV EDIZIONE Stagione 2013/2014 PREMESSA Il Glorioso Fantacalcio Clesiano è un torneo di fantacalcio tra 48 Fantasquadre suddivise in 4 Leghe, che disputano 4 diversi campionati

Dettagli

Tattica: ATALANTA 2005/06. Reportage n 1.

Tattica: ATALANTA 2005/06. Reportage n 1. RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 78 DEL 1/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai "Presidenti" di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in

Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai Presidenti di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in REGOLAMENTO 2016/17 Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai "Presidenti" di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in occasione di ogni giornata della

Dettagli

13 CALCI DI PUNIZIONE

13 CALCI DI PUNIZIONE REGOLA 13 CALCI DI PUNIZIONE Il Regolamento del giuoco del calcio Calci di punizione I calci di punizione sono diretti e indiretti. Per il calcio di punizione diretto od indiretto, il pallone deve essere

Dettagli

ANALIZE MATCH: SUPER SASSUOLO, MILAN BATTUTO (Serie A )

ANALIZE MATCH: SUPER SASSUOLO, MILAN BATTUTO (Serie A ) ANALIZE MATCH: SUPER SASSUOLO, MILAN BATTUTO (Serie A 06-01-2015) MILAN (4-3-3): Diego Lopez, Rami (29' st Abate), Zapata, Alex, De Sciglio, Poli, Essien (20' st Cerci ), Montolivo, Bonaventura, Menez,

Dettagli

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996 REGOLAMENTO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE FASE PROVINCIALE Art.1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 La Manifestazione è riservata alle strutture di base della FIGC e prevede la partecipazione

Dettagli

Allenamento dei principi tattici

Allenamento dei principi tattici Allenamento dei principi tattici LE PARTITE A TEMA PARTE PRIMA DARIO MODENA Tecnico Giovanissimi Regionali 1994 Parma Calcio Lombardia Responsabile Tecnico Scuola Calcio E. Riva Nei settori giovanili ci

Dettagli

Risolvere il problema: come allenare la squadra a gestire l inferiorità numerica.

Risolvere il problema: come allenare la squadra a gestire l inferiorità numerica. N. MAGGIO 00 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere.

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. REGOLAMENTO EURO CHAMPIONS LEAGUE 1. NUMERO DEI CALCIATORI Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. La gara non può iniziare o proseguire se una squadra si trova

Dettagli

All In - Ath Strasburgo

All In - Ath Strasburgo All In - Ath Strasburgo ALL IN - ATH STRASBURGO 3-7 Partita esilarante quella tra gli ALL IN, che dopo 3 sconfitte consecutive cercano la prima vittoria in campionato,e gli ATH.STRASBURGO che cercano la

Dettagli

Settore Tecnico A.I.A.

Settore Tecnico A.I.A. Settore Tecnico A.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 9 9.1.. Regola 13 Calci di punizione 9.2. Regola 14 Il calcio

Dettagli

SETTIMANALE dell ASSOCIAZIONE anno VIII N.28

SETTIMANALE dell ASSOCIAZIONE anno VIII N.28 mail@calcettoe.it - www.calcettoe.it Pioggia di gol nella settima giornata, ben sedici reti realizzate; attaccanti irresistibili o difese allegre? Fortunatamente nessuna delle due formazioni prende il

Dettagli

Variazioni Rugby a 7. Variazioni per il Rugby a 7

Variazioni Rugby a 7. Variazioni per il Rugby a 7 Rugby a 7 per il Rugby a 7 Per il rugby a sette giocatori le Regole di Gioco subiscono le seguenti variazioni: REGOLA 3 : NUMERO DEI GIOCATORI - LA SQUADRA 3.1 NUMERO MASSIMO DEI GIOCATORI NELL AREA DI

Dettagli

Lo ZoOM DELLA SETTIMANA

Lo ZoOM DELLA SETTIMANA Lo ZoOM DELLA SETTIMANA A Povolaro di Dueville va in scena la sfida fra COBRA TEAM e CSI TEZZE C5. Partita molto corretta, con grande fairplay e sportività mostrata da tutti i giocatori delle due squadre.

Dettagli

F C 2. L evoluzione di FOOTBALL CHAMPIONS TM

F C 2. L evoluzione di FOOTBALL CHAMPIONS TM F C 2 L evoluzione di FOOTBALL CHAMPIONS TM REGOLAMENTO FC2 Versione 1.0 Benvenuto nel Gioco di Carte Collezionabili FC2, l evoluzione del GCC Football Champions TM. SEZIONE 1: Prima che inizi la partita

Dettagli

Il calcio a 5 o futsal

Il calcio a 5 o futsal Il calcio a 5 o futsal Il calcio a 5 è uno sport indoor, ad eccezione di alcuni campionati ( di tipo regionale e provinciale ) che si svolgono all aperto. Presenta aspetti in comune col calcio e proprie

Dettagli

Esercitazioni per allenare la finta il dribbling e cambi di direzione. Categoria: Ultimo anno Esordienti

Esercitazioni per allenare la finta il dribbling e cambi di direzione. Categoria: Ultimo anno Esordienti Esercitazioni per allenare la finta il dribbling e cambi di direzione Categoria: Ultimo anno Esordienti Situazione di gioco: 1 > 1 (Rosso Verde). Il capitano azzurro, guida la palla fino al centro, la

Dettagli

ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7

ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7 ESTRATTO REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 7 IL PALLONE Il pallone deve essere il nr.4, 4.5 o 5 a rimbalzo normale. IL NUMERO DEI CALCIATORI La gara è giocata da due squadre, composte ciascuna da un massimo

Dettagli

GIOVANISSIMI. Programma Tecnico

GIOVANISSIMI. Programma Tecnico GIOVANISSIMI Programma Tecnico NOI LA PALLA GLI AVVERSARI SEDUTA DI ALLENAMENTO GIOVANISSIMI dal gesto all azione PARTITA A TEMA 25% SITUAZIONE GIOCO COLLETTIVA 15% LA PARTITA (Gli obiettivi specifici)

Dettagli

La difesa COACH CESARE CIOCCA

La difesa COACH CESARE CIOCCA La difesa 1-3-1 COACH CESARE CIOCCA E una difesa difficile da montare ed occorre valutare se si hanno a disposizione dei giocatori in grado di eseguirla correttamente, questi devono avere buoni fondamentali

Dettagli

Shkendija Tetovo 0-1 Milan

Shkendija Tetovo 0-1 Milan Giovedì 24 Agosto 2017 Europa League, Playoff, Ritorno Skopje, Arena Filip II Shkendija Tetovo 0-1 Milan 13 Cutrone 13 2 6 4 17 8 10 63 1 21 14 73 19 30 4 5 7 9 45 13 77 31 2 1 Kostadin ZAHOV (P) Marco

Dettagli

Preview ORGANIZZAZIONE DI SQUADRA

Preview ORGANIZZAZIONE DI SQUADRA Preview ORGANIZZAZIONE DI SQUADRA PERNISA MATTEO A seguire un assaggio del libro ORGANIZZAZIONE DI SQUADRA di Matteo Pernisa. In particolare, nell estratto, l autore analizza alcune soluzioni difensive

Dettagli

Manifestazione Sportiva Calcio a 7 INTERFORZE E PROFESSIONISTI SERIE A-B-C VII EDIZIONE

Manifestazione Sportiva Calcio a 7 INTERFORZE E PROFESSIONISTI SERIE A-B-C VII EDIZIONE Manifestazione Sportiva Calcio a 7 INTERFORZE E PROFESSIONISTI SERIE A-B-C VII EDIZIONE Prenderanno parte alla manifestazione 24/34 squadre che daranno vita alle seguenti Serie: SERIA A (12 squadre) SERIE

Dettagli

REGOLAMENTO STREET-HOCKEY Linee guida per giocare in sicurezza e divertirsi. (scritto negli anni dagli amici del mercoledì sera) Rev.12.

REGOLAMENTO STREET-HOCKEY Linee guida per giocare in sicurezza e divertirsi. (scritto negli anni dagli amici del mercoledì sera) Rev.12. REGOLAMENTO STREET-HOCKEY Linee guida per giocare in sicurezza e divertirsi. (scritto negli anni dagli amici del mercoledì sera) Rev.12.12 FALLI E PENALITA Penalità minore Per una penalità minore ogni

Dettagli

Tattica: REGGIANA 2005/06. Reportage n 5.

Tattica: REGGIANA 2005/06. Reportage n 5. RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 75 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

MODULI DIVERSI PER GIOCATORI DIVERSI. Le differenze tra 4-4-2, 4-2-4, dipendono dalle caratteristiche dei giocatori.

MODULI DIVERSI PER GIOCATORI DIVERSI. Le differenze tra 4-4-2, 4-2-4, dipendono dalle caratteristiche dei giocatori. MODULI DIVERSI PER GIOCATORI DIVERSI Le differenze tra 4-4-2, 4-2-4, 4-2-3-1 dipendono dalle caratteristiche dei giocatori. Ci sono squadre e, di conseguenza allenatori, che sono etichettate come molto

Dettagli

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI REGOLAMENTO DI GIOCO 1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI Obbligo di maglie numerate, in caso di maglie di ugual colore o che l arbitro non possa distinguere, spetta alla squadra prima nominata per la gara

Dettagli

Dream Team - Naif DREAM TEAM - NAIF 0-12

Dream Team - Naif DREAM TEAM - NAIF 0-12 Dream Team - Naif DREAM TEAM - NAIF 0-12 COMMENTO: Passeggiata di salute per i NAIF che battono i DREAM TEAM che si presentano con il solo MICILUZZO e ben tre articoli 11,di cui due di un certo calibro

Dettagli

LA CREAZIONE DEGLI SPAZI

LA CREAZIONE DEGLI SPAZI UN ASPETTO DELLA FASE OFFENSIVA: LA CREAZIONE DEGLI SPAZI Principi ed esercitazioni Un aspetto fondamentale per la creazione di un efficace azione d attacco è sicuramente la buona riuscita della creazione

Dettagli

5 corsa a ritmo blando, esercizi di mobilizzazione, andature, allungamento.

5 corsa a ritmo blando, esercizi di mobilizzazione, andature, allungamento. Giovedi 22-07-2010 ore 17,15 5 corsa a ritmo blando, esercizi di mobilizzazione, andature, allungamento. 6 esercitazione tecnica per la trasmissione della palla in velocità in percorso tecnico individuato

Dettagli

Il Vero Amore è Rossazzurro

Il Vero Amore è Rossazzurro 23.345 giorni dalla nascita del Calcio Catania Il Vero Amore è Rossazzurro Fuga dalla zona playout Undicesimo con 23 punti, il Catania deve incrementare il vantaggio sulla zona calda Conosciamo sei neo-rossazzurri

Dettagli

1 TORNEO ALI Lombardia Calcio a 7

1 TORNEO ALI Lombardia Calcio a 7 1 TORNEO ALI Lombardia Calcio a 7 Il torneo ALI LOMBARDIA MILANO nasce a puro scopo ludico e di aggregazione. Non sarà tollerato in alcun modo un comportamento aggressivo, volgare o che sia in disarmonia

Dettagli

Milan l è un grand Milan Milan blog

Milan l è un grand Milan Milan blog Domenica 20 Agosto 2017 Serie A, 1^ Giornata Crotone, Stadio Ezio Scida Crotone 0-3 Milan 6 Kessie (rig.) 18 Cutrone 23 Suso 87 5 12 8 79 44 10 29 19 1 63 73 99 7 38 17 22 11 10 37 6 68 1 Alex CORDAZ (P)

Dettagli

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani 8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani R E G O L A M E N T O Svolgimento del torneo - Al torneo partecipano 8 squadre. La fase preliminare prevede due gironi all italiana

Dettagli

Sviluppo tattico offensivo: La sovrapposizione

Sviluppo tattico offensivo: La sovrapposizione Sviluppo tattico offensivo: La sovrapposizione Che cos è la sovrapposizione? Viene definita sovrapposizione la corsa di un giocatore eseguita alle spalle del compagno in possesso di palla. La sovrapposizione

Dettagli

CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 20/02/2017

CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 20/02/2017 CENTRI FEDERALI TERRITORIALI Allenamento del 20/02/2017 STRUTTURA DELL ALLENAMENTO Attivazione tecnica Tecnica funzionale Gioco di posizione Small-sided games Core stability e agility Partita a tema Partita

Dettagli

FC VIKTORIA PLZEN U16 ALLIEVI - F.K. PARTIZAN BELGRADO ALLIEVI 1-3

FC VIKTORIA PLZEN U16 ALLIEVI - F.K. PARTIZAN BELGRADO ALLIEVI 1-3 FC VIKTORIA PLZEN U ALLIEVI - F.K. PARTIZAN BELGRADO ALLIEVI - 4 Brudna F.K. PARTIZAN BELGRADO ALLIEVI 4-- Vukovic 0 Vais Arzberger 4 Nikolic 0 Vilcek Rezac 0 Vladic FC VIKTORIA PLZEN U ALLIEVI 4-- Competizione

Dettagli

REGOLA 22 - AREA DI META

REGOLA 22 - AREA DI META REGOLA 22 - AREA DI META DEFINIZIONE L'area di meta è una parte del terreno di gioco, come definito nella Regola 1, dove il pallone può essere messo a terra dai giocatori dell una o dell'altra squadra.

Dettagli

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO Stagione Sportiva 2013/2014 I tiri di rigore Associazione Italiana Cultura Sport Settore Tecnico Area Formazione Calcio a 5 PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E

Dettagli

1) TRASFERIMENTO DIFENSIVO - DIFESA DEL CONTROPIEDE 2) TRASFERIMENTO OFFENSIVO / LA CONTROFUGA 3) LA SUPERIORITA NUMERICA

1) TRASFERIMENTO DIFENSIVO - DIFESA DEL CONTROPIEDE 2) TRASFERIMENTO OFFENSIVO / LA CONTROFUGA 3) LA SUPERIORITA NUMERICA 1) Il palleggio 2) Difesa del pallone 3) Nuotate con palla 4) Nuotate senza palla 5) Difesa a pressing 6) Attacco al pressing 7) Il tiro 8) Tecnica del nuoto 9) Le discese 10) La controfuga 11) Il vigile

Dettagli