RELAZIONE SULL ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA DI NORMA ANGLANI NEL TRIENNIO OTTOBRE 2002 MARZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE SULL ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA DI NORMA ANGLANI NEL TRIENNIO OTTOBRE 2002 MARZO 2006 1"

Transcript

1 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ DIDATTICA E SCIENTIFICA DI NORMA ANGLANI NEL TRIENNIO OTTOBRE 2002 MARZO Norma Anglani è nata a Bari (BA) il 9 maggio Si è laureata in Ingegneria Elettrica presso l Università degli Studi di Pavia il 3 giugno 1993 con la votazione di 110/110 e lode, discutendo una tesi sperimentale dal titolo Tecniche di ottimizzazione applicate a strutture automobilistiche e successivamente conseguito l abilitazione alla professione di Ingegnere. Nell aprile 1999 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettrica presso l Università degli Studi di Pavia con una tesi finale dal titolo Modellizzazione e ottimizzazione di flussi energetici in impianti di processo e servizio. Dal gennaio al dicembre 1999 e dall ottobre 2000 all aprile 2001 è stata Fellow AEIT-Sassi Bonadonna, post-doc presso l Energy Analysis Group, LBNL (USA) e post-doc presso l Energy efficiency and Standards Group Environmetal Energy Technology Dept. LBNL (USA). Dal febbraio 2001 per 18 mesi ha collaborato al progetto Europeo KEEN sui meccanismi flessibili del protocollo di Kyoto, capofila Ecofys (NL). Dal luglio 2000 al luglio 2002 è stata titolare di un Assegno di Ricerca nel settore scientifico-disciplinare I18X, Macchine convertitori Elettrici, presso il Dipartimento di Elettrica del Università di Pavia, responsabile prof. G.Petrecca. Dall Ottobre 2002, Norma Anglani è Ricercatrice del SSD ING IND/32 presso il Dipartimento di Elettrica del Università di Pavia, dove attualmente svolge la propria attività didattica e di ricerca. Norma Anglani è membro del Consiglio Didattico di Corso di Laurea in Ingegneria Industriale ed ha collaborato per mettere a punto il Curriculum Energetico durante la ristrutturazione del corso di Laurea in Ingegneria Elettrica. Dal 2002 partecipa ai diversi gruppi di lavoro del Dipartimento di Elettrica ed è stata redattrice della newsletter di Dipartimento Agorà (attività durata circa un anno ed attualmente cessata). Dal 2005 partecipa ai lavori del gruppo del unificato UNI-CEI, nell'ambito della gestione dell energia. Dal 2003 presiede il gruppo tematico Energia di A21L del Comune di Pavia, come rappresentante del Dipartimento, all interno del Forum presieduto dal prof.majocchi. 1 In accordo con la comunicazione della divisione personale docente, ufficio ricercatori PROT , titolo VII classe 5 del 27 marzo 2006 conf_na_010 1

2 ATTIVITÀ DIDATTICA L'attività didattica di Norma Anglani nel triennio è riportata di seguito. 1. Affidamento per supplenza del corso di Energetica Elettrica Laboratorio per il Corso di Laurea in Ingegneria Energetica (LT 2 ) ed Elettrica (LT, LS 3 ), A.A , , , affidamento che prosegue tuttora. 2. Affidamento per supplenza del corso di Pianificazione delle Trasformazioni Energetiche per il Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica (LS), a partire da A.A : affidamento che prosegue tuttora. Durante questo periodo Norma Anglani ha svolto assistenza a laureandi (sia di primo sia di secondo livello), in qualità di relatrice, correlatrice o tutore per circa una decina di Tesi e/o Tesine di Laurea nel settore dell Energetica Elettrica. Ha inoltre partecipato alle Commissioni di Esame dei Corsi di Energetica Elettrica (V.O), Energetica Elettrica mod.a, Energetica Elettrica mod.b e Termofisica dell Edificio (da A.A. 2002/2003 a 2004/2005). Ha partecipazione alle sessioni di laurea in Ingegneria Elettrica ed Energetica dell Università di Pavia. Si è anche occupata della preparazione di alcuni temi per le sessioni di Esame di Stato per l abilitazione alla professione di Ingegnere Energetico (junior e senior) per gli anni 2004 e LT Laurea Triennale 3 LS Laurea Specialistica conf_na_010 2

3 ATTIVITA' SCIENTIFICA L'attività di ricerca scientifica svolta da Norma Anglani nel corso del triennio si è articolata nei temi di seguito riportati. - Pianificazione energetica e modelli di sistemi finalizzati all uso razionale dell energia ( ) La ricerca verte sullo studio, analisi, data mining per applicazioni su casi pratici di sistemi energetici di tipo complesso, in cui l approccio interdisciplinare riguarda le interrelazioni tra energia, ambiente ed aspetti gestionali. Gli strumenti impiegati permettono di modellizzare sistemi energetici ed indagare quali potenzialità esistono per elaborare azioni a sostegno dello sviluppo sostenibile, a partire dalla domanda energetica di un sistema, che risulta una variabile endogena. Norma Anglani lavora dal 2004 sulle potenzialità di Markal, un generatore di modelli energetici, sulla configurazione della domanda ed offerta energetica della Provincia di Pavia. Nel corso del 2004 e 2005 si è lavorato sulla rappresentazione di dettaglio di uno dei 4 settori (industria, civile, trasporti, agricoltura), ossia il settore civile domestico. Lo scopo è quello di ricostruire il maggior numero di settori, tra quelli rappresentativi della realtà del territorio pavese, analizzarne i pattern dei consumi, contestualizzarli all interno del modello e tramite l analisi degli output giungere sia alla definizione di alcune strategie di riduzione delle richieste energetiche e delle emissioni di CO2 in atmosfera, sia alla traduzione delle informazioni provenienti dalle ottimizzazioni dei diversi modelli e scenari in strumenti a supporto delle politiche di sviluppo sostenibile. Il ricorso ai modelli serve a produrre scenari operativi diversi, anche alla luce dell applicazione dei decreti sull efficienza energetica, attraverso le linee guida proposte dall Autorità sull energia elettrica ed il Gas. Per queste attività lavora su Markal/Gams/CPlex con interfaccia Answer. Per quanto riguarda la modellizzazione previsionale e l ottimizzazione dei profili di carico industriale ai fini appunto della previsione ha lavorato nell ambito dell impiego delle reti neurali in nuove applicazioni per le ESCO (energy service companies). - Metodologie di risparmio energetico ( ) Dal 2002 Norma Anglani si è occupata dei diversi aspetti del risparmio energetico, soprattutto in merito all uso finale dell energia (ossia prevalentemente dal punto di consegna dell energia lato utente). Per l ANIE (associazione nazionale imprese elettriche) si sono costruiti modelli di valutazione del risparmio di energia primaria nell impiego di caldaie autonome rispetto a quelle centralizzate, in funzione di comportamenti diversi da parte delle utenze. Questo lavoro ha inteso dimostrare che per quanto riguarda i generatori di calore non è sempre verificata la convenienza economica ed energetica nella gestione delle caldaie centralizzate rispetto alle autonome unifamiliari. Sempre nell ambito del domestico ha lavorato sulla costruzione di scenari di risparmio energetico nel campo degli elettrodomestici, con particolare enfasi sul miglioramento dell efficienza dei motori monofase. Su commessa CESI, Norma Anglani ha collaborato per indagare in quali condizioni il mercato potrebbe essere più propenso all adozione delle elettrotecnologie, nella loro qualità di variabili di non trascurabile impatto sul sistema elettrico. Le si sono valutate sotto diversi aspetti: alcuni legati alla fase di prototipazione, altri alla dimostrazione e agli studi del loro apporto alla riduzione di energia primaria ed emissioni di CO2. Gli argomenti affrontati hanno contribuito in modo sostanziale alla conoscenza, nonché ad una obiettiva valutazione delle potenzialità possedute e delle barriere con cui confrontarsi nel breve/medio e lungo termine. Ha lavorato sull elaborazione della metodologia per il calcolo sul potenziale di risparmio di energia ed emissioni nel settore cartario con riferimento alla tecnologia del riscaldamento ad infrarossi, costruendo diversi scenari. conf_na_010 3

4 Nell ambito dell aria compressa a partire dall implementazione di alcuni modelli elaborati per la società ICSS, sull impiego dell aria compressa in uno stabilimento di trasformazione del polistirolo espanso si sono studiate modalità di risparmio e sviluppate diverse metodologie per la valutazione del risparmio di energia. Successivamente dallo studio dell impiego razionale dell aria compressa si è passati allo studio di metodologie che tenessero conto dei benefici conseguibili dall adozione di compressori a velocità variabile. Questa attività ha trovato come sbocco diretto lo studio di una scheda tecnica ad hoc per l Autorità energia elettrica e gas, in ottemperanza ai decreti sull efficienza energetica (DM 24/04/2001 e successive revisioni). Questo lavoro che è risultato di particolare interesse per uno dei leader mondiale del settore nella produzione di compressori d aria (Atlas Copco) che ha così sovvenzionato la ricerca. Per queste attività ha sviluppato metodologie e modelli utilizzando toolbox di Matlab ed Excel. - Progetto PRIN Applicazioni su Larga Scala di Generatori Modulari di Energia Elettrica con Celle a Combustibile (tema: GESTIONE DELL ENERGIA E STRATEGIE DI OTTIMIZZAZIONE IN UTENZE CIVILI) Le celle a combustibile (FC), per la taglia e la modularità che le caratterizza, sono pensate per un mercato che può comprendere dalle utenze domestiche mono e plurifamiliari, alle scuole, ospedali, uffici e shopping mall. L attenzione è stata focalizzata soprattutto sulla cogenerazione nel settore civile domestico. L attività svolta ha riguardato problematiche di ottima conduzione di generatori con celle a combustibile per singole utenze domestiche, a partire dalla gestione della domanda. Scopo dell attività è stata quella di indagare come evolvono le dinamiche dei consumi energetici, supportando il progetto dal cosiddetto lato utente di determinazione della domanda a valle del sistema di cogenerazione con FC: nella fattispecie valutare i profili di carico utile per il funzionamento della cella a combustibile in modo da verificare una delle condizioni chiave dell ottimale funzionamento di gruppi in cogenerazione, ossia la contemporaneità delle richieste elettriche e termiche. Per realizzare questi obiettivi si è lavorato sull implementazione di un programma che ha permesso di elaborare profili di carico elettrici e termici per utenze domestiche, analizzando gli elementi di massima criticità, per fornire indicazioni a chi, altra unità coinvolta nel progetto, si è occupato di studiare la conversione dal lato generatore. I lavori riguardanti tali ricerche sono stati presentati a incontri o convegni nazionali o internazionali, o editi in riviste nazionali o internazionali, di cui Norma Anglani non è revisore; il relativo elenco, di seguito allegato, è compilato in ordine cronologico. La maggior parte dei lavori ha previsto il contributo di non più di 3 autori. conf_na_010 4

5 ALTRE ATTIVITÀ Dal 2002 partecipa alle attività di promozione delle attività del Corso di Laurea presso le Scuole Superiori e Fiere del settore elettrico (Milano Energia 2003) e organizza il lavoro degli studenti part-time richiesti per energetica (messa online del materiale didattico). Dal 2002 si occupa di far attivare convenzioni per lo svolgimento dei tirocini. Dal 2002 organizza seminari scientifici all interno dei corsi di energetica elettrica laboratorio e pianificazione delle trasformazioni energetiche. Nel 2003 ha partecipato alla presentazione a Bressanone, presso la scuola nazionale del dottorato di ricerca in convertitori, macchine ed azionamenti elettrici, relativamente al ruolo dell energetica elettrica nel raggruppamento ing/ind-32: ricerca e didattica (assieme a G.Petrecca e L.Frosini) Ha partecipato a progetti quali l implementazione di A21L per la prefattibilità di un piano energetico locale. Nel è stata responsabile di progetti quali Osservatorio Energia Provinciale in collaborazione con il Dipartimento di Fisica Nucleare e Teorica (attività rifinanziata anche per il 2006 dalla Provincia), è responsabile del nuovo progetto PREP (Piano di Risparmio Energetico per Pavia) per il Comune di Pavia. Ha partecipato alla giornata La mobilità internazionale: situazione attuale e prospettive future a Trieste (2003)-SISSA. Nel 2006 ha partecipato al Corso sui cambiamenti climatici: scienza impatti e risposte, organizzato dall Imperial College di Londra, Department of civil enegineering and environment. Si è occupata di reperire fondi (circa 60 keur), fino al progetto esecutivo, per l installazione di un impianto FV sul tetto del Museo, progetto per cui il CDA aveva stanziato nel 2004 anche circa 100kEUR. conf_na_010 5

6 LAVORI PUBBLICATI NEL TRIENNIO RIVISTE 1. Anglani N., Mariani D., Petrecca G Uso razionale dell energia: quale ruolo per l aria compressa?.. Gestione energia. Editore Fabiano. Vol.4 pagg Anglani N., Baggini A Pianificazione e prospettive di risparmio energetico nel settore civile. AEIT. Vol 91. November. pag N. Anglani, E. Bassi, F. Benzi, F. Calegari, M. Montagna, F. Zanellini Università di Pavia: strumenti e attività di ricerca per la gestione, il controllo e la misura dell energia, Rivista italiana Eidos, N. 3,. 4. Anglani N Aria compressa e risparmio energetico: non è un ossimoro.. Fluidotecnica. N.300 Supplemento di Progettare Edizioni VNU Pag xxx May,. 5. Frosini L., Anglani N Linear and neural dynamic models: shared benefits between the industrial customer and the ESCo from the energy services perspective. IEEE Transactions on Systems, Man, and Cybernetics. Luglio Pag.xx-xx CONGRESSI 6. Anglani N., Mariani D., Petrecca G Opportunities and barriers to energy efficiency implementation in the Italian industrial sector: an open matter. INEDIS workshop: Policy Modeling for Industrial Energy Use, Seoul, Korea November 7-8 pag , 7. Anglani N., Mariani D., Petrecca G Uso razionale dell energia: quale ruolo per l aria compressa? Introduzione ad uno studio di dettaglio. CONVEGNI FIRE: Opportunità per gli Energy Manager per l'attuazione dei Decreti sull'efficienza energetica". Ricicla Novembre 7,. Rimini. 8. Anglani N., Baggini A Energy efficiency improvements for small motors in the household appliances: draft study on the Italian market. EEDAL International Conference, Turin, Italy, October 1 st 3 rd.pag Cristofaro M., Frosini L., Anglani N Free electricity market: how an industrial custom can get the most from load forecasting techniques. IEEE International Workshop on Soft Computing in Industrial Applications. Binghamton, NY, U.S.A. June Anglani N., Baggini A Il potenziale di risparmio energetico nel settore residenziale e ruolo della domotica per una città di medie dimensioni. 2 Convegno Nazionale: tecnologie ed economia della domotica l uso razionale dell energia nelle abitazioni domotizzate. Pavia, September, 20 th. pag Anglani N., Petrecca G Energy efficiency-oriented community using clean and efficient energy conversion systems, appliances and building concepts: background study for a medium sized city in Northern Italy. In the proceedings of EETI International Conference. Rio de Janeiro, October. 12. Baggini A., Bua F., Anglani N High efficiency transformers: an outlook on the TOC of MV/LV industrial distribution transformers in Europe. TEAMT 2004: The International Conference Technical and Economic Aspect of Modern Technology Transfer. October Cestokowa Poland 13. Anglani N., Benzi F I decreti sull efficienza energetica e la valutazione del beneficio energetico per compressori d aria con azionamenti a velocità variabile: proposta di scheda tecnica con case study. Ecomondo Energia, November, 3rd -5th. Rimini. pag Anglani N., Baggini A Benefici ottenibili dal miglioramento di efficienza energetica degli elettrodomestici ed economie di scala in Italia. Convegno Nazionale: Domotica and Building Automation. Capri April 14-15,. 15. Anglani N., Benzi F A proposal for a technical procedure in the assessment of energy saving by means of VSD in compressed air systems: the role of evaluation and monitoring. ECEEE 2005 Summer Study International Conference. 30 May-4 June. Mandelieu, France. 16. Anglani N., Benzi F Evaluation procedure for the assessment of energy saving and white certificates by means of speed controlled devices driving air compressors. Sinergy. Rimini November 10 th, 17. Anglani N., Benzi F Energy saving assessment with an analytical procedure: the case of speed controlled air compressors. First European Conference on Energy Management Milan, November th, 18. Benzi F., Anglani N Automation and management of waste to energy facilities: topics of possible interactions between Industry and University. Convegno Anipla: Ruolo dell automazione nei nuovi impianti di termovalorizzazione. Brescia 21 Marzo. (atti) ALTRI LAVORI 19. Anglani N., Signoriello A. Petrecca G Local energy planning: how to get started with Markal while serving the community and interconnecting University s expertise with the territory. Etsap International meeting. Paris, June.(presentazione) 20. Anglani N., Petrecca G Piano locale per la sostenibilità degli usi energetici: studio di prefattibilità. Pavia, October 31st. (pubblicazione) conf_na_010 6

7 21. Ricerca di sistema. Cesi: SFR- A3/ Identificazione di scenari di sviluppo delle elettrotecnologie per usi finali, alla luce dell'evoluzione della legislazione ambientale/energetica in ambito nazionale ed europeo. (rapporto) conf_na_010 7

per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica

per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica UNIVERSITÀ DI PAVIA INGEGNERIA INDUSTRIALE per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica Referente: Prof.

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

IX edizione a.a. 2013-2014

IX edizione a.a. 2013-2014 IX edizione a.a. 201-2014 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL contenuti corsi C1 Diagnosi ad ultrasuoni per l efficienza energetica. Casi pratici dall industria farmaceutica, alimentare, di processo rilevamento di perdite

Dettagli

Professore Ordinario di Macchine a fluido Università degli Studi di Ferrara

Professore Ordinario di Macchine a fluido Università degli Studi di Ferrara CORSO DI FORMAZIONE CTI IMPIEGO DELLA COGENERAZIONE PER LA CLIMATIZZAZIONE DELL EDIFICIO CON CENNI A METODOLOGIE E PROCEDURE PER L ENERGY AUDIT 7 8 MAGGIO 2008 CON IL PATROCINIO PROFILO DEI DOCENTI 1 Prof.

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Flavio Beretta,- 20 Novembre 2013 Convegno Assolombarda-EnergyLab L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Marzo 2011 Slide 1 ABB un

Dettagli

L offerta formativa universitaria nel settore energia

L offerta formativa universitaria nel settore energia Politecnico di Torino Ingegneria Energetica L offerta formativa universitaria nel settore energia Piero Ravetto Presidente del Consiglio dell Area di Formazione in Ingegneria Energetica 23 maggio 2008

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Flavio Beretta,- 20 Novembre 2013 Convegno Assolombarda-EnergyLab L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dalla diagnosi energetica al monitoraggio dei risultati. Marzo 2011 Slide 1 ABB un

Dettagli

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Ordine degli Studi a.a. 2015/201 I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-33 Ingegneria meccanica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO

Dettagli

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it 19 giugno 2013 Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group Il trend dei consumi Gli obiettivi stabiliti dalla SEN per l efficienza energetica: - 24% sui consumi primari (-20 Mtep); -

Dettagli

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Sede: PALERMO - Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Coordinatore: prof. ing. Mariano Giuseppe

Dettagli

L approccio globale ABB per l efficienza energetica.

L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Luca Zanella - ABB Energy Efficiency Country Team Manager 6a Giornata sull efficienza energetica nelle industrie - 14 Maggio 2013 L approccio globale ABB per l efficienza energetica. Dall audit al supporto

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI GIOVANNI TOLETTI

CURRICULUM VITAE DI GIOVANNI TOLETTI CURRICULUM VITAE DI GIOVANNI TOLETTI Nome: Toletti Giovanni Data di nascita: 12 novembre 1970 Indirizzo: Via Norberto Bobbio 9, 20096 Pioltello (MI), Italy Telefono: +39 02 2399.2800 Fax: +39 02 2399.4083

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE 54 Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Referente del Corso di Laurea Prof. Mario Tucci e-mail mario.tucci@unifi.it, tel 055/479708, http://www.gestionale.unifi.it

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica.

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. 1 Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. A2A Calore & Servizi, società del gruppo A2A attiva nella gestione del teleriscaldamento nelle città di Milano, Brescia

Dettagli

I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA

I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-28 Ingegneria Elettrica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO DI RIFERIMENTO: Ingegneria Industriale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

Architettura. Corso di Laurea magistrale in

Architettura. Corso di Laurea magistrale in Ingegneria Laurea magistrale in Architettura 135 Corso di Laurea magistrale in Architettura Classe: LM-4 Architettura DURATA 2 anni CREDITI 120 SEDE Udine ACCESSO Programmato 80 posti CONOSCENZE RICHIESTE

Dettagli

Soluzioni ABB per l efficienza energetica

Soluzioni ABB per l efficienza energetica Flavio Beretta, Senior Vice President ABB Full Service and Global Consulting, Aprile 2013 Soluzioni ABB per l efficienza energetica Il sistema di misura come strumento per la gestione dell energia Dicembre

Dettagli

EN15232 con la domotica e l automazione dell edificio. Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Padova 22 aprile 2010

EN15232 con la domotica e l automazione dell edificio. Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Padova 22 aprile 2010 con la domotica e l automazione dell edificio Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Argomenti I consumi nazionali La norma europea Il futuro Page No. 2 I consumi nazionali Energia impiegata

Dettagli

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia Argomenti trattati Evoluzione delle figura professionale: da EM a EGE L Esperto in Gestione dell Energia Requisiti, compiti e competenze secondo UNI CEI 11339 Opportunità Schema di certificazione L Energy

Dettagli

G R A Z I A D I C U O N Z O

G R A Z I A D I C U O N Z O G R A Z I A D I C U O N Z O ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2 Dicembre 2013 ad oggi Titolare di assegno di ricerca (s.s.d. SECS-P/07) dal titolo I marchi di impresa: un analisi empirica dei divari tra valori e

Dettagli

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN Laurea in D.M. 270/04 LAUREA MAGISTRALE IN (D.M. 270/04) I nuovi scenari La sfida ambientale Le potenzialità della tecnologia Le dinamiche dell innovazione 2 Queste sfide richiedono: Nuove abilità e aggregazioni

Dettagli

La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d. e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente

La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d. e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d per l Energia l e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente Dino De Simone Giuseppe Maffeis Punti Energia - Regione Lombardia

Dettagli

La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione. Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l.

La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione. Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l. La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione Ing. Gian Luca Conti Ing. Gian Luca Conti Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l. Siamo un organizzazione indipendente Presentazione BSI Non abbiamo

Dettagli

CONSULENTE PER IL RISPARMIO E L'EFFICIENZA ENERGETICA

CONSULENTE PER IL RISPARMIO E L'EFFICIENZA ENERGETICA CONSULENTE PER IL RISPARMIO E L'EFFICIENZA ENERGETICA Il corso è inserito nel Catalogo dei Percorsi Professionalizzanti della provincia di Genova ed è fruibile gratuitamente, nella forma di voucher. Possono

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA COMMISSIONE ENERGIA CORSO: ENERGY MANAGER -EGE DATA: 08 LUGLIO 2015 DOCENTI: ING. SAVOLDELLI ROBERTO SEMINARIO ESCO-EGE-TEE 1 ENERGY MANAGER RICHIAMI:

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Art. 1 Istituzione. Presso la Facoltà di Ingegneria sede di

Dettagli

Il ruolo delle ESCO nella politica energetica degli enti locali

Il ruolo delle ESCO nella politica energetica degli enti locali Il ruolo delle ESCO nella politica energetica degli enti locali Energy Service Companies e sviluppo territoriale Ferruccio Locatelli Molte domande, una sola risposta: Energy Service Company Cos è una Energy

Dettagli

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Sviluppo di capacità di gestione integrata per un azione locale efficace nella lotta ai cambiamenti climatici SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Il piano di azione

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (FIRST LEVEL DEGREE IN INDUSTRIAL AND MANAGEMENT ENGINEERING) Denominazione e classe di

Dettagli

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Dalla diagnosi energetica alla riduzione dei costi energetici dell industria 23/10/2015 - Brescia Restricted

Dettagli

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti X edizione a.a. 2014-2015 il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA (FIRST LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Denominazione e classe di appartenenza È

Dettagli

Introduzione al monitoraggio degli edifici

Introduzione al monitoraggio degli edifici Introduzione al monitoraggio degli edifici ing. Lorenzo Balsamelli Onleco s.r.l. balsamelli@onleco.com _Profilo ONLECO nasce nel 2001 per iniziativa di giovani ricercatori e dottorandi in Energetica e

Dettagli

v. il dimensionamento d impianto vi. l integrazione con la realtà produttiva 3. Le opportunità ambientale ed economica

v. il dimensionamento d impianto vi. l integrazione con la realtà produttiva 3. Le opportunità ambientale ed economica Workshop Rafforzare la competitività delle PMI: opportunità in Europa Investire nello sviluppo sostenibile: la cogenerazione ing. Giuseppe Starace Università del Salento LECCE (I) Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-31 Ingegneria Gestionale NORMATIVA DI RIERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO DI RIERIMENTO: Ingegneria Industriale

Dettagli

4. ENERGIA. Introduzione. Fonte e Metodo d Indagine

4. ENERGIA. Introduzione. Fonte e Metodo d Indagine 4. ENERGIA Introduzione Limitatamente al sistema energetico, il XX secolo è stato caratterizzato da una tendenza di fondo sostanzialmente costante, cioè la fortissima crescita dei consumi energetici, e

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it

Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it Milano 24 novembre 2011 IL PATTO DEI SINDACI: ESPERIENZE E SOLUZIONI PRATICHE PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI DI RISPARMIO ENERGETICO E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI Giancarlo Giudici Politecnico di Milano giancarlo.giudici@polimi.it

Dettagli

Master RIDEF Energia per Kyoto

Master RIDEF Energia per Kyoto Master RIDEF Energia per Kyoto fonti rinnovabili, decentramento, efficienza energetica Master universitario di II livello Politecnico di Milano Università IUAV di Venezia Caratteristiche generali Master

Dettagli

Domotica e risparmio energetico

Domotica e risparmio energetico Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Domotica e risparmio energetico La domotica nella normativa europea Un occhiata alla

Dettagli

Ottimizzazione di un portfolio di impianti di cogenerazione in service per conto di utenze industriali

Ottimizzazione di un portfolio di impianti di cogenerazione in service per conto di utenze industriali HeraComm Case: Ottimizzazione di un portfolio di impianti di cogenerazione in service per conto di utenze industriali Relatore: Andrea Papageorgiou, HeraComm Milano, 15 maggio 2012 1 INDICE 1. Energy Service

Dettagli

Aria compressa, soluzioni per l ottimizzazione dei costi energetici: Case History

Aria compressa, soluzioni per l ottimizzazione dei costi energetici: Case History 139 Intervento dal titolo Aria compressa, soluzioni per l ottimizzazione dei costi energetici: Case History A cura di Ing. Luca Bicchierini Atlas Copco Italia S.p.A. 141 Aria compressa, soluzioni per

Dettagli

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Paolo D Ermo - WEC Italia Energy Studies and Analysis Manager Ambiente e Società, 31 maggio 2011 World Energy Council

Dettagli

We measure the value of your life, energy and future

We measure the value of your life, energy and future We measure the value of your life, energy and future Oggi, le sfide più importanti per le imprese sono quelle di integrare nelle proprie attività la tutela dell ambiente, gestire in modo razionale le risorse,

Dettagli

INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo

INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo POLITECNICO DI MILANO 2002/2003 III Facoltà di Ingegneria di Milano - Leonardo ANNO ACCADEMICO 2002/2003 Regolamenti Didattici dei Corsi di Studio in INGEGNERIA CHIMICA 1 Sede di Milano - Leonardo Corso

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

l evoluzione della casa

l evoluzione della casa MART Domotica ed Efficienza Energetica: la EN 15232 I consumi Nazionali. I pianti internazionali. La EN 15232. Metodi di calcolo. Risultati Ottenibili con i sistemi HBES 1 I consumi... Energia impiegata

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI

L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA NELL EDILIZIA TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Ing. EZIO PIREDDU Commissione Energia e Impianti Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

Dettagli

DOMOTICA - KNX L AUTOMAZIONE INTELLIGENTE CHE SEMPLIFICA LA VITA

DOMOTICA - KNX L AUTOMAZIONE INTELLIGENTE CHE SEMPLIFICA LA VITA Comfort e flessibilità energetico Sicurezza e affidabilità OMOTIC - KNX L UTOMZIONE INTELLIGENTE CHE SEMPLIFIC L VIT OMOTIC - KNX L UTOMZIONE INTELLIGENTE CHE SEMPLIFIC L VIT OMOTIC Il sistema facile,

Dettagli

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia Argomenti trattati Evoluzione delle figura professionale: da EM a EGE L Esperto in Gestione dell Energia Requisiti, compiti e competenze secondo UNI CEI 11339 Opportunità Schema di certificazione L Energy

Dettagli

Letto, approvato e sottoscritto. La Commissione. Prof. Andrea Taroni, Presidente. Prof. Dario Petri, Componente

Letto, approvato e sottoscritto. La Commissione. Prof. Andrea Taroni, Presidente. Prof. Dario Petri, Componente Valutazione comparativa per la copertura di n. 1 posto di Ricercatore Universitario per il Settore Scientifico Disciplinare ING-INF/07 presso la Facoltà d Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia,

Dettagli

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI E DEI TITOLI DEL CANDIDATO

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI E DEI TITOLI DEL CANDIDATO ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI E DEI TITOLI DEL CANDIDATO NORMA ANGLANI Nato il 09/05/1968 Pubblicazioni scientifiche 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. ANGLANI N., PETRECCA G. (2012). Fossil fuel and biomass

Dettagli

Il potenziale di efficienza energetica nel settore industriale in Italia

Il potenziale di efficienza energetica nel settore industriale in Italia Il potenziale di efficienza energetica nel settore industriale in Italia 14 maggio 2013 Vittorio Chiesa L efficienza energetica nella nuova Strategia Energetica Nazionale Il trend dei consumi Gli obiettivi

Dettagli

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Aumenta la tua consapevolezza energetica e riduci i consumi www.siemens.it/efficienzaenergetica Identificare Consulenza energetica Conforme alla ISO

Dettagli

PETRUZZELLI SAVERIO Curriculum vitae et studiorum

PETRUZZELLI SAVERIO Curriculum vitae et studiorum PETRUZZELLI SAVERIO Curriculum vitae et studiorum Informazioni personali Petruzzelli Saverio Nato a Bari il 5 agosto 1971, cittadinanza italiana Domicilio: Via Morelli, 16-76123 Andria Tel.: 348 3080441

Dettagli

ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB

ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB ABB Mondo: Italia 145.000 dipendenti in oltre 100 paesi 39 miliardi di dollari in ricavi (2012) Nata nel 1988 dalla fusione di società

Dettagli

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.)

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) 2 LA MISSION DI MENOENERGIA ORIGINE DI MENOENERGIA Menoenergia è una società controllata dal Gruppo

Dettagli

CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI'

CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI' CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI' VincenzoGaldi,ènatoaSalerno,doverisiede,il03Marzo1967.ÈsposatoconMariaRosaria. Formazione' Nel 1994 ha conseguito con Lode la laurea in Ingegneria

Dettagli

FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA in INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE CLASSE 29 S Obbiettivi Formativi e Ambiti Occupazionali

FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA in INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE CLASSE 29 S Obbiettivi Formativi e Ambiti Occupazionali FAOLTA DI INGEGNERIA ORSO DI LAUREA SPEIALISTIA in INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE LASSE 29 S Obbiettivi Formativi e Ambiti Occupazionali Il orso di Laurea Specialistica in Ingegneria dell Automazione ha come

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM INFORMAZIONI Cognome e nome MONNI FRANCESCO Indirizzo di residenza VIA BAROCCO, 5 60010 OSTRA VETERE (AN) Telefono 3396088721 E-mail monni.f@gmail.com Nazionalità ITALIANA

Dettagli

DBA Group DIAGNOSI ENERGETICHE

DBA Group DIAGNOSI ENERGETICHE DBA Group DIAGNOSI ENERGETICHE Settembre 2015 OBBLIGHI DERIVANTI DAL DECRETO 102 SULL EFFICIENZA ENERGETICA DELLE AZIENDE SETTORE EFFICIENZA ENERGETICA Referenze Diagnosi Energetiche 2 OBBLIGHI DERIVANTI

Dettagli

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7)

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7) PONTIFICIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELL EDUCAZIONE «AUXILIUM» via Cremolino, 141-00166 ROMA tel. 06.61564226 fax. 06.61564640 e-mail: segreteria@pfse-auxilium.org ALLEGATO 1 REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccanica Dipartimento di Ingegneria

Corso di laurea in Ingegneria Meccanica Dipartimento di Ingegneria UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica Dipartimento di Ingegneria Obiettivi didattici INGEGNERIA MECCANICA La conoscenza della matematica, dell'informatica e delle scienze

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2008/09 Art. 1. Articolazione del corso di laurea Specialistica

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CONSULENZA AZIENDALE LE MAGISTRALI. Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management. La Tua Università

CONSULENZA AZIENDALE LE MAGISTRALI. Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management. La Tua Università CONSULENZA AZIENDALE Corso di Laurea Magistrale Dipartimento di Impresa e Management LE MAGISTRALI La Tua Università corso di laurea magistrale dipartimento di impresa e management consulenza aziendale

Dettagli

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI ENERGY WORKSHOP. Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI ENERGY WORKSHOP. Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica MAGGIO TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI ENERGY Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica WORKSHOP Con il Patrocinio di Media Partner WORKSHOP ENERGY Tecnologie impiantistiche per l efficienza

Dettagli

www.ecostampa.it Senaf

www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf Versione per la stampa Stampa Il 10 Novembre alla Fiera di Roma Comuni «rinnovabili»: cresce la diffusione per tutte le fonti Si parlerà delle

Dettagli

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1 1 Riapertura dei termini iscrizioni Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCELLA CAPOBIANCO Indirizzo VIA CITTADINI 4-9, MILANO Telefono 023575122 Mobile 3487407704 E-mail Sito

Dettagli

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Gabriella Farina Fax 0039.0263632216 E-mail gabriella.farina@fbf.milano.it Nazionalità Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Dettagli

INGEGNERIA PER L AMBIENTE

INGEGNERIA PER L AMBIENTE Studio associato di ingegneria per l ambiente INGEGNERIA PER L AMBIENTE E PER IL RISPARMIO ENERGETICO professionisti per l impresa e per i suoi obiettivi sostenibilità ambientale risparmio ed efficienza

Dettagli

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE S. Grillo (1), L. Cicognani (2), S. Massucco (1), S. Scalari (3), P. Scalera (2), F. Silvestro (1) stefano.massucco@unige.it

Dettagli

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company.

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI. Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. Claudio G. Ferrari Presidente Federesco 9 GIUGNO

Dettagli

Europass Curriculum Vitae

Europass Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Informazioni Personali Nome Indirizzo Provincia di Pavia, via Taramelli, 2-27100, Pavia Telefono +39 0382 597823 (ufficio) +39 349 1253448 (mobile) E-mail giuseppe.muliere@provincia.pv.it

Dettagli

Presentazione 28 marzo 2012, Hotel NH Fiera Rho Pero (Milano)

Presentazione 28 marzo 2012, Hotel NH Fiera Rho Pero (Milano) Presentazione 28 marzo 2012, Hotel NH Fiera Rho Pero (Milano) Soci fondatori: Le aziende consorziate si riconoscono nell obiettivo di contribuire alla diffusione della conoscenza dei vantaggi dei sistemi

Dettagli

Building Management System (BMS)

Building Management System (BMS) Building Management System (BMS) L importanza dei sistemi di monitoraggio e controllo nel settore della climatizzazione con fonti rinnovabili Alessandro Veronesi Samuele Da Ros Introduzione Non si può

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione

Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione COGENERAZIONE & TRIGENERAZIONE RISPARMIO ENERGETICO = RISPARMIO ECONOMICO Il soddisfacimento dei fabbisogni energetici con la cogenerazione Domenico Laforgia Magnifico Rettore Professore ordinario di Sistemi

Dettagli

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife 12 febbraio 2015 Presentazione agli studenti del Liceo A. Roiti, Ferrara Prof. Vincenzo Guidi Delegato del Rettore alle Politiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE GUIDA DELLO STUDENTE CORSO DI LAUREA IN CHIMICA IDUSTRIALE Classe delle Lauree in

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Manifesto degli studi A.A. 2012-2013

FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Manifesto degli studi A.A. 2012-2013 FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Manifesto degli studi A.A. 2012-2013 Classe delle Lauree n. L-31 Scienze e tecnologie informatiche LAUREA IN: INFORMATICA

Dettagli

Università degli Studi ecampus: un servizio progettato «intorno» allo studente

Università degli Studi ecampus: un servizio progettato «intorno» allo studente Università degli Studi ecampus: un servizio progettato «intorno» allo studente Infrastruttura fisica: LE SEDI BARI Infrastruttura virtuale: LA PIATTAFORMA E-LEARNING Bari, p.zza G. Cesare 13 ecampus è

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella RÉSUMÉ Laureato a pieni voti in ingegneria meccanica/trasporti al Politecnico di Torino nel 1996, nel 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso lo

Dettagli

CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE

CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE ULTIMA REVISIONE 13 novembre 2012 CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità di iscrizione al concorso

Dettagli

Laurea magistrale Ingegneria Energetica. Università di Padova http://www.dii.unipd.it/it/didattica-2

Laurea magistrale Ingegneria Energetica. Università di Padova http://www.dii.unipd.it/it/didattica-2 Laurea magistrale Ingegneria Energetica DII Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Padova http://www.dii.unipd.it/it/didattica-2 Il Dipartimento di Ingegneria Industriale Il corso di laurea

Dettagli

I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE I4G LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-31 Ingegneria Gestionale NORMATIVA DI RIERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO DI RIERIMENTO: Ingegneria Industriale

Dettagli

Modelli di business per l efficienza energetica Dario Di Santo, FIRE

Modelli di business per l efficienza energetica Dario Di Santo, FIRE Modelli di business per l efficienza energetica Dario Di Santo, FIRE Workshop FIRE 13 giugno 2013, Milano Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

Master Universitario di I livello INGEGNERIA METALLURGICA a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di I livello INGEGNERIA METALLURGICA a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Università degli Studi di Udine Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Udine Master Universitario di I livello INGEGNERIA METALLURGICA a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione

Dettagli

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica Energia e Fonti Rinnovabili Almo Collegio Borromeo, Pavia, a.a. 2009-2010 corso riconosciuto dall Università degli Studi di Pavia Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia

Dettagli

ESPERTO IN DIAGNOSI E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ESPERTO IN DIAGNOSI E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI C.R.E.A CENTRO STUDI SUL RISPARMIO ENERGETICO E SULLA QUALITA AMBIENTALE ENERGY SAVING AND ENVIRONMENTAL QUALITY RESEARCH CENTRE Via S.Giustina 14 55100 Lucca ITALY www.studienergetici.it Phone: 0039 0583

Dettagli