MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI."

Transcript

1 PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

2 2 MANUALE

3 Indice Dimensioni reali e Proporzioni Colori Font Usi impropri Carta intestate Biglietti da visita Buste da lettera Copertine Fax Copertine CD & DVD Impaginazioni per cuminicazioni A3, A4, A Slides PowerPoint Glossario

4 Presentazione del logo. Sono stati realizzati tre nuovi loghi identificativi di: 1. Istituti Fisioterapici Ospitalieri, si perde graficamente l antica denominazione e si adottano i nomi dei due Istituti che costitui scono l Ente. 2. Istituto Dermatologico Santa Maria e San Gallicano 3. Istituto Nazionale Tumori Regina Elena l Loghi dell Ente è stati depositati il 29 settembre 2009 presso la Camera di Commercio con numero identificativo RM2009C Il Marchio (elemento grafico distintivo) è costituito da due elementi stilizzati, attraverso i quali si ricordano le attività primarie dell IRE e dell ISG. 1. Quello di sinistra rappresenta un microscopio, strumento per eccellenza dell attività dei nostri due Istituti. 2. Quello di destra rappresenta la persona protesa in un abbraccio, perché la persona è al centro delle nostre attività: clinica e di ricerca. 3. I due elementi uniti, creano un terzo elemento centrale, il cuore, simbolo della generosità e dell attenzione di cui tutti ci facciamo portatori verso tutte le persone. Al marchio vengono affiancate le denominazioni degli Istituti: - L acronimo: IRE e ISG - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano - Istituto di Ricerca e cura a carattere scientifico Il nuovo logo, costituito da marchio e denominazione, esprime l identità dei nostri Istituti nella loro univocità e puculiarità. Tutte le direttive per il suo utilizzo servono a tutelare l immagine dell Ente. Il logo potrà essere richiesto secondo le modalità descritte nel Regolamento per l utilizzo e la concessione del patrocinio del logo consultabile nell area riservata del sito web dell Ente e dove è possibile scaricare la Scheda per la richiesta dell utilizzo e/o patrocinio del logo in cui saranno indicate le iniziative e le finalità di utilizzo. Il suo corretto utilizzo viene delineato dall apposito Manuale per l utilizzo del logo (allegato A del Regolamento) e chiunque sia stato autorizzato a disporre del logo e/o del marchio dovrà attenersi alle indicazioni ivi contenute. Gli Istituti hanno la proprietà esclusiva del logo e si riservano di attivare nei casi specifici, azioni a difesa dell utilizzo improprio o a salvaguardia della contraffazione e/o alterazione dello stesso. Utilizzo del manuale. 4 Questo manuale, in formato PDF, contiene tutte le informazioni necessarie per un corretto utilizzo del logo. La riproduzione del logo deve avvenire utilizzando solo supporti digitali forniti dall Ufficio Stampa. Copie riprodotte da altre fonti o dagli esempi riportati nel manuale sono da evitare.

5 Dimensioni reali e Proporzioni 5

6 Dimensioni reali e Proporzioni Dimensioni reali e Proporzioni. Le dimensioni reali sono il punto di partenza per ingrandimenti e riduzioni che devono sempre essere correttamente proporzionati. Ogni logo ha una dimensione minima per poter vivere, al di sotto della quale diventerebbe inutilizzabile. Nel seguente capitolo vengono identificate le dimensioni minime di ciascun logo e indicate le distanze minime di rispetto, ovvero l area che deve contornare sempre il logo. Il logo dell Ente ha una dimensione reale di 198mm x 40mm e minima di 60 mm Il logo del San Gallicano ha una dimensione reale di 152mm x 40mm e minima di 46 mm Il logo del Regina Elena ha una dimensione reale di 152mm x 40mm e minima di 46 mm Il logo Short dell Ente ha una dimensione reale di 50mm x 106mm e minima di 21 mm Il logo Short dell ISG ha una dimensione reale di 50mm x 81mm e minima di 10 mm Il logo Short dell IRE ha una dimensione reale di 50mm x 81mm e minima di 10 mm Il marchio ha una dimensione reale di 50mm x 50mm e minima di 10 mm La proporzione dei loghi va sempre mantenuta sia nella riduzione che nell ingrandimento. Per modificare le dimensioni del logo e mantenere le proporzioni procedere con le seguenti indicazioni: 1. Selezionare il logo 2. posizionare il cursore su uno dei 4 angoli del riquadro 3. tenere premuto il tasto shift (freccia in alto) e contemporaneamente spostare il cursore per ingrandire o ridurre l immagine N.B.: - I loghi short si utilizzano in casi particolari, valutati di volta in volta. L autorizzazione all utilizzo del logo deve intendersi sempre ed esclusivamente collegato all iniziativa specifica e solo per il periodo corrispondente. 6

7 Dimensioni reali e Proporzioni LOGOTIPO: 50mm x 50mm. IL Marchio, da solo si utilizza per la seconda pagina della carta intestata. 10 mm LOGOTIPO ENTE SHORT 50mm x 106mm. Il Logo Short dell Ente, si utilizza in casi particolari che dovranno essere valuti di volta in volta. 0,15 x x 7

8 Dimensioni reali e Proporzioni LOGOTIPO ISG SHORT 50mm x 81mm. Logo Short identificativo dell Istituto Dermatologico Santa Maria e San Gallicano 10 mm LOGOTIPO IRE SHORT 50mm x 81mm. Logo Short identificativo dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena 8 10 mm

9 Dimensioni reali e Proporzioni LOGOTIPO ENTE: 198mm x 40mm. Istituti Fisioterapici Ospitalieri : il nuovo logo dell Ente. DIMENSIONE MINIMA. 9

10 Dimensioni reali e Proporzioni LOGOTIPO ISG: 152mm x 40mm. Logo identificativo dell Istituto Dermatologico Santa Maria e San Gallicano DIMENSIONE MINIMA. LOGOTIPO IRE: 152mm x 40mm. Logo identificativo dell Istituto Nazionale Tumori Regina Elena DIMENSIONE MINIMA. 10

11 Colori 11

12 Colori Introduzione ai Colori. I nuovi loghi utilizzano 3 colori che possono essere definiti per semplicità: rosso amaranto nero L esatta gradazione del colore viene definita dal pantone così come indicato nelle pagine seguenti. La gradazione del pantone non può essere modificata. Anche il logo in bianco e nero ha un proprio pantone, ma tale versione ha un utilizzo limitato e solo per esigenze particolari (ad es. stampa quotidiani) approvate come da regolamento d uso. Sfondi e colori L utilizzo del logo a colori è sempre in trasparenza e possibilmente su fondo bianco. Può vivere applicato su fondi molto chiari: PANTONE 5155 C PANTONE Cool Gray 7C Su sfondi scuri come negli esempi illustrati di seguito, viene utilizzato il logo nella versione in negativo. Bozze di stampati e utilizzi diversi da quelli consigliati saranno sempre concordati con l Ufficio Stampa prima che la Direzione Generale conceda il Nulla Osta. N.B.: per quanto possibile è sempre preferibile utilizzare il logo a colori 12

13 Colori LOGOTIPO A COLORI E BIANCO/NERO. 13

14 Colori LOGOTIPO IN NEGATIVO E SU PANTONI FORTI. LOGOTIPO SU SFONDO COLORATO. 14

15 LOGOTIPO A COLORI E BIANCO/NERO. Colori 15

16 Colori LOGOTIPO IN NEGATIVO. 16

17 Font 17

18 Font Introduzione ai Font. Il nome del Dipartimento e del reparto è sempre allineato a sinistra e scritto in carattere: DIN Regular, maiuscoletto e neretto. Le personalizzazioni : nome responsabile e collaboratori, recapiti, sono scritte in: DIN regular. La stampa tipografica utilizza sempre il font: DIN. La redazione del testo utilizza le seguenti alternative di font: Arial, Calibri e Verdana. Si ricorda che per garantire la leggibilità dei testi la pubblica amministrazione è tenuta ad utilizzare come grandezza del carattere il corpo

19 Font 19

20 Usi impropri 20

21 Usi impropri Introduzione agli Usi impropri. Gli usi impropri sono disciplinati come indicato nell art.13 del Regolamento di utilizzo del logo dell Ente, consultabile e scaricabile (art. 3) dal sito dell Ente. Vi si accede con password o da intranet (da richiedere a Ufficio Stampa). Di seguito vengono indicati graficamente gli usi impropri dei loghi. L Ufficio Stampa offre tutto il supporto necessario, per l utilizzo dei vari file, per eventuali dubbi sul corretto utilizzo e per verifiche grafiche sull appropriatezza. N.B. Non è possibile smenbrare la composizione del logo. 21

22 Usi impropri 22

23 Carte intestate 23

24 Carte intestate Tutte le carte intestate sono composte da elementi fissi ed elementi variabili già impostati e già inseriti. Gli elementi variabili potranno essere personalizzati secondo le proprie esigenze, ma sempre attenendosi alle indicazioni stabilite. Le carte intestate sono così distinte: Carta intestata ENTE. La carta intestata Ente in uso a Direzione Generale, Direzione Amministrativa, Direzione Sanitaria Aziendale e Consiglio di Indirizzo e Verifica. Il logo dell ente è in posizione centrale. La carta è personalizzata per la singola direzione in maiuscolo nella parte centrale sotto il logo, e per i direttori/presidente, a sinistra. Nella seconda pagina è presente solo il marchio sempre in posizione centrale. La carta dell ente semplice viene personalizzata dai singoli responsabili degli uffici nel piè di pagina, dove indicano il proprio nome, telefono, mail per le comunicazioni interne, mentre per le comunicazioni esterne è obbligatorio aggiungere i dati dell ente: indirizzo, codice fiscale e partita iva, sito web. I secondi fogli riportano solo il marchio, centrato nell intestazione. Carta intestata IRE e Carta intestata ISG. in uso alla Direzione Scientifica, Direttori di Dipartimento, Responsabili di Struttura e ambulatori/servizi afferenti. Il logo è allineato a sinistra, così come la personalizzazione della Direzione scientifica. Le direzioni possono usare la carta intestata con la banda laterale a sinistra dove verranno riportati tutti i dati del dipartimento/struttura. La banda grigia non va modificata (es. ridotta in lunghezza, larghezza contornata con bordi, utilizzata senza fondo grigio). In alternativa si utilizza la carta intestata semplice che ha allineato a sinistra il nome della struttura in maiuscolo e il nome del responsabile. La carta intestata semplice è il riferimento per la creazione della modulistica ad uso interno ed esterno. I secondi fogli riportano solo il marchio base, allineato anch esso a sinistra. In tutte le carte intestate la Ragione Sociale, indirizzo, sito, ecc. vengono riportati nel pié di pagina. 24

25 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE GENERALE (Il Direttore Generale). 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 25

26 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE GENERALE. 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm DIN Regular 10pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 26

27 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE AMMINISTRATIVA (Il Direttore). 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 27

28 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE AMMINISTRATIVA. 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm DIN Regular 10pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 28

29 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE SANITARIA AZIENDALE (Il Direttore). 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 29

30 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA DIREZIONE SANITARIA AZIENDALE. 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm DIN Regular 10pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 30

31 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VERIFICA (Il Presidente). 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 31

32 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VERIFICA. 8mm 13mm 108mm 21mm 5mm 3mm DIN Regular 10pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 32

33 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA ENTE SEMPLICE. 8mm 13mm 108mm 21mm 2mm 8mm DIN Regular 7pt 33

34 Carta intestata ENTE CARTA INTESTATA ENTE SECONDA PAGINA. 8mm 16mm 16mm 34

35 Carta intestata ISG CARTA INTESTATA ISG. 8mm 13mm 82mm 21mm 8mm 3mm DIN Regular 10pt 16mm DIN Regular 5pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt :Sezione modificabile dal dipartimento o reparto. 35

36 Carta intestata ISG CARTA INTESTATA ISG SEMPLICE. 8mm 13mm 82mm 21mm 2mm 8mm DIN Regular 7p 36

37 Carta intestata ISG CARTA INTESTATA ISG SECONDA PAGINA. 8mm 13mm 16mm 16mm 37

38 Carta intestata ISG CARTA INTESTATA, DIRETTORE SCIENTIFICO ISG (Il Direttore). 8mm 13mm 82mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 38

39 Carta intestata IRE CARTA INTESTATA IRE. 8mm 13mm 82mm 21mm 8mm 3mm DIN Regular 10pt 16mm DIN Regular 5pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt :Sezione modificabile dal dipartimento o reparto. 39

40 Carta intestata IRE CARTA INTESTATA IRE SEMPLICE. 8mm 13mm 82mm 21mm 2mm 8mm DIN Regular 7pt 40

41 Carta intestata IRE CARTA INTESTATA IRE SECONDA PAGINA. 8mm 13mm 16mm 16mm 41

42 Carta intestata IRE CARTA INTESTATA IRE, DIRETTORE SCIENTIFICO (Il Direttore). 8mm 13mm 82mm 21mm 5mm 3mm 10mm 4mm DIN Regular 10pt Times New Roman italic 12pt 2mm 8mm DIN Regular 7pt 42

43 Biglietti da visita 43

44 Biglietti da visita Introduzione ai Biglietti da visita. Il biglietto da visita, come la carta intestata ha elementi fissi che non possono essere modificati, mentre va personalizzato con i propri riferimenti. All interno della grafica definita, si utilizzano i seguenti font: per il nome: Din Regular, corpo 12 pt per la qualifica: Big Caslon Medium, corpo 6 pt (Maiuscolo) 44

45 Biglietti da visita BIGLIETTO DA VISITA ENTE (85mm x 50mm). 4mm 13mm 9mm 67mm 45

46 Biglietti da visita BIGLIETTO DA VISITA ISG CON NOME DIPARTIMENTO O REPARTO (85mm x 50mm). 4mm 13mm 14mm 51mm BIGLIETTO DA VISITA ISG SEMPLICE (85mm x 50mm). 4mm 13mm 14mm 51mm 46

47 Biglietti da visita BIGLIETTO DA VISITA IRE CON NOME DIPARTIMENTO O REPARTO (85mm x 50mm). 4mm 13mm 14mm 51mm BIGLIETTO DA VISITA IRE SEMPLICE (85mm x 50mm). 4mm 13mm 14mm 51mm 47

48 Buste da lettera 48

49 Buste ENTE BUSTA ENTE 180mm x 120mm. 15mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 10mm 11mm 49

50 Buste ENTE BUSTA ENTE 190mm x 260mm. 15mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 50 13mm 11mm

51 Buste ENTE BUSTA ENTE 230mm x 110mm. 14mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 12mm 15mm 51

52 Buste ENTE BUSTA ENTE 330mm x 230mm. 15mm 14mm 21mm 13mm 108mm DIN Regular 7pt 52

53 Buste ENTE BUSTA ENTE Nominativa Direzione Generale 180mm x 120mm. 16mm Times New Roman italic 12pt 16mm 4mm 15mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 10mm 11mm 53

54 Buste ENTE BUSTA ENTE Nominativa Direzione Generale 190mm x 260mm. 16mm Times New Roman italic 12pt 16mm 4mm 15mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 54 13mm 11mm

55 Buste ENTE BUSTA ENTE Nominativa Direzione Generale 230mm x 110mm. 16mm Times New Roman italic 12pt 16mm 14mm 108mm 21mm DIN Regular 7pt 12mm 15mm 55

56 Buste ISG BUSTA ISG 180mm x 120mm. 15mm 83mm 21mm 10mm DIN Regular 7pt 11mm 30mm 56

57 Buste ISG BUSTA ISG 190mm x 260mm. 15mm 83mm 21mm 10mm 13mm 30mm DIN Regular 7pt 57

58 Buste ISG BUSTA ISG 230mm x 110mm. 14mm 83mm 21mm 15mm DIN Regular 7pt 12mm 35mm 58

59 Buste ISG BUSTA ISG 330mm x 230mm. 14mm 34mm 15mm 21mm 13mm 83mm DIN Regular 7pt 59

60 Buste IRE BUSTA IRE 180mm x 120mm. 15mm 83mm 21mm 10mm DIN Regular 7pt 11mm 30mm 60

61 Buste IRE BUSTA IRE 190mm x 260mm. 15mm 83mm 21mm 10mm 13mm 30mm DIN Regular 7pt 61

62 Buste IRE BUSTA IRE 230mm x 110mm. 14mm 83mm 21mm 15mm DIN Regular 7pt 12mm 35mm 62

63 Buste IRE BUSTA IRE 330mm x 230mm. 14mm 34mm 15mm 21mm 13mm 83mm DIN Regular 7pt 63

64 Copertine Fax 64

65 Copertina Ente 8mm 13mm 108mm 21mm Fax A: FAX: TELEONO: RIF: [Nome destinatario] [Numero di fax destinatario] [Oggetto] [Numero di telefono destinatario] DA: PAGINE: DATA: CC: 2796 [Numero di pagine] [Selezionare la data] [Nomi] Urgente Da approvarer ichiesta commentir isposta necessaria Da inoltrare Commenti: 65

66 Copertina ISG 8mm 13mm 82mm 21mm Fax A: FAX: TELEONO: RIF: [Nome destinatario] [Numero di fax destinatario] [Oggetto] [Numero di telefono destinatario] DA: PAGINE: DATA: CC: 2796 [Numero di pagine] [Selezionare la data] [Nomi] Urgente Da approvarer ichiesta commentir isposta necessaria Da inoltrare Commenti: 2mm 8mm DIN Regular 7p 66

67 Copertina IRE 8mm 13mm 82mm 21mm Fax A: FAX: TELEONO: RIF: [Nome destinatario] [Numero di fax destinatario] [Oggetto] [Numero di telefono destinatario] DA: PAGINE: DATA: CC: 2796 [Numero di pagine] [Selezionare la data] [Nomi] Urgente Da approvarer ichiesta commentir isposta necessaria Da inoltrare Commenti: 2mm 8mm DIN Regular 7pt 67

68 Copertine CD & DVD 68

69 Label CD-Rom ENTE 31mm 16mm Testo di Esempio. 69

70 Copertina CD-Rom ENTE 8mm 84mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 70

71 Copertina DVD ENTE 83mm 33mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 71

72 Label CD-Rom ISG 14mm 23mm Testo di Esempio. 72

73 Copertina CD-Rom ISG 8mm 64mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 73

74 Copertina DVD ISG 64mm 51mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 74

75 Label CD-Rom IRE 14mm 23mm Testo di Esempio. 75

76 Copertina CD-Rom IRE 8mm 64mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 76

77 Copertina DVD IRE 64mm 51mm 9mm 17mm Testo di Esempio. 77

78 Impaginazioni per cumunicazioni A3, A4, A5 78

79 Impaginazione A3, A4, A5 ENTE 21mm 27mm 15mm 107mm 102mm 59mm 79

80 Slides PowerPoint 80

81 Slide Power Point ENTE Prima pagina. 886px 143px 300px 180px Testo di Esempio. Testo di Esempio. DIN Regular 50pt 81

82 Slide Power Point ENTE Seconda pagina. 165px 23px 78px 16px 49px 74px 82

83 Slide Power Point ISG Prima pagina. 667px 143px 300px 177px Testo di Esempio. Testo di Esempio. DIN Regular 50pt 83

84 Slide Power Point ISG Seconda pagina. 23px 115px 16px 52px 74px 84

85 Slide Power Point IRE Prima pagina. 667px 143px 300px 177px Testo di Esempio. Testo di Esempio. DIN Regular 50pt 85

86 Slide Power Point IRE Seconda pagina. 23px 115px 16px 52px 74px 86

87 Glossario. Allineamento: Disposizione degli elementi grafici (immagini o testo) lungo una linea orizzontale o verticale Area di rispetto: Zona vicino al Marchio da non occupare con testi/immagini Marchio/logo: Il marchio è il solo elemento grafico; il logo è l integrazione del Marchio/Logotipo e delle denominazioni Pms (Pantone matching system): Sistema di catalogazione dei colori tramite codice numerico di riferimento Interlinea: Distanza verticale tra due righe di testo consecutive Corpo: Font: Quadricromia: Processo di stampa a quattro colori di cui Cyan, Magenta, Giallo e Nero vengono combinati per rappresentare l intera gamma dei colori. 87

88 ISTITUTI FISIOTERAPICI OSPITALIERI Via Elio Chianesi, Roma Tel

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE TPO PROGETTAZIONE UD 03 GESTIONE DEL CARATTERE IL TIPOMETRO LA MISURAZIONE DEL CARATTERE A.F. 2011/2012 MASSIMO FRANCESCHINI - SILVIA CAVARZERE 1 IL TIPOMETRO: PARTI FONDAMENTALI Il tipometro è uno strumento

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT LUGLIO 2012 INDICE DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ... 3 1.3 REGIMI TARIFFARI...

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Passaporti. della. Repubblica Italiana

Passaporti. della. Repubblica Italiana Passaporti della Repubblica Italiana Passaporti Elettronici I nuovi passaporti elettronici italiani rappresentano un documento di nuova generazione conforme alle norme ICAO e alla risoluzione dell Unione

Dettagli

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic Famiglie di font Nella maggior parte dei casi, un font appartiene a una famiglia I font della stessa famiglia hanno lo stesso stile grafico, ma presentano varianti Le varianti più comuni sono: roman (

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio

Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio Modalità di riferimento alla certificazione Uso del certificato e del marchio http://www.tuv.it/tuvitalia/guidamarchi.asp L'organizzazione deve predisporre e - dopo essere stata certificata mettere in

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

GUIDA alla stesura finale della TESI

GUIDA alla stesura finale della TESI GUIDA alla stesura finale della TESI qualche consiglio utile Ascoltando da più di trent anni le Vostre domande relative all impaginazione della tesi, abbiamo pensato che la nostra professionalità acquisita

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE

REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE REGOLAMENTO GENERALE DEI MARCHI DI CONFORMITÀ DI SISTEMI DI GESTIONE 1 Regolamento generale dei Marchi di Conformità di Sistemi di Gestione AENOR (Associazione Spagnola di Normazione e Certificazione),

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Impiego Appropriato dei font

Impiego Appropriato dei font Impiego Appropriato dei font Quando si vuol comunicare applicando i principi della grafica bisogna prestare attenzione a un considerevole numero di particolari. Se si individuano i dettegli giusti s ottiene,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

REDATTORE ATTI. GESTIONE FASCICOLI Premere NUOVO FASCICOLO. Se non sono mai stati inoltrati atti in questa esecuzione Premere NUOVO FASCICOLO

REDATTORE ATTI. GESTIONE FASCICOLI Premere NUOVO FASCICOLO. Se non sono mai stati inoltrati atti in questa esecuzione Premere NUOVO FASCICOLO GESTIONE FASCICOLI Premere NUOVO FASCICOLO REDATTORE ATTI Se non sono mai stati inoltrati atti in questa esecuzione Premere NUOVO FASCICOLO Vedi la sezione PARTI del file relativo all inoltro dell istanza

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Cieg, zop, mat, a so tutt mé

Cieg, zop, mat, a so tutt mé Comune di Pesaro Servizio Politiche dei Beni Culturali Concorso letterario riservato agli studenti delle scuole superiori Omaggio a Odoardo Giansanti Cieg, zop, mat, a so tutt mé era l'alba del secolo

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli