FISO. Manuale per la gestione del marchio. e nuova modulistica federale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FISO. Manuale per la gestione del marchio. e nuova modulistica federale"

Transcript

1 FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO Manuale per la gestione del marchio FISO Federazione Italiana Sport Orientamento Piazza Silvio Pellico n Trento Tel fax e nuova modulistica federale

2 Realizzazione a cura di Dario Rappo Approvato dal Consiglio Federale il 22 ottobre 2005 Stampato nel mese di novembre 2005 Entrata in vigore delle norme: 1 gennaio

3 La Segreteria Federale FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO Prot. n Trento, data Destinatario Indirizzo Località MANUALE PER LA GESTIONE DEL MARCHIO FISO E NUOVA MODULISTICA FEDERALE e, p.c. Nome e Cognome Località Lettera trasmessa via Fax Oggetto: descrizione. Sommario: Testo Presentazione 5 Introduzione 7 Utilizzo del marchio CONI 9 Utilizzo del marchio FISO 11 Identità visiva della FISO 12 I documenti 13 La corrispondenza 14 Nome e cognome (Segreteria F.I.S.O.) L abbigliamento 16 Altre forme di comunicazione 16 Modelli fac-simile 18/22 Presidenza e Segreteria Generale: Piazza Silvio Pellico n TRENTO - C. P. n 433 Telefono Fax Web: - C.C.P. n P. IVA C.F

4 FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO Commissione Formazione Consigliere Resposabile: Walter Peraro, via Monte Franzosan n Cerro Veronese (VR)

5 PRESENTAZIONE FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO COMITATO REGIONALE LAZIO Fra le tante vulcaniche idee, che il Consiglio Federale mi sta ogni giorno sottoponendo, ho molto apprezzato quella di costruire e diffondere questo manuale, che mette finalmente ordine nel mare di intestazioni dei documenti, più o meno fantasiose, che escono dai nostri Organi Federali o Associati. Da una necessità contingente - il bisogno di utilizzare il marchio Coni come stabilito dall Ente - cogliamo l occasione per uniformare anche tutta la nostra modulistica e documentazione. Questo permetterà di presentarci con un modello di documento nazionale e trasmettere, a chi ci legge, l immagine di una Federazione organica nelle sue componenti ed organizzata su scala nazionale. Anche in questo campo, la nostra raggiunta maturità ci obbliga a lavorare in modo estremamente professionale. Si auspica una particolare attenzione e sensibilità su questo delicato tema che, se correttamente gestito, potrà rappresentare un punto di forza, di compattezza e migliorativo sul piano dell immagine, per tutto il nostro movimento sportivo. Un augurio che anche i contenuti delle lettere siano garbati e sensati. Presidente: Francesco Valente, Via R. Scott, Roma - Tel.: 06/ Segretario: Gianfranco De Vito, Via R. Cesarini, Roma - Tel.: 06/ Ezio Paris - Presidente F.I.S.O. 20 5

6 Il Segretario del Consiglio Federale FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO Dario Rappo Via Beato B. da Breganze n Vicenza Presidenza e Segreteria Generale: Piazza Silvio Pellico n TRENTO - C. P. n 433 Telefono Fax Web: - C.C.P. n P. IVA C.F

7 INTRODUZIONE Il Presidente FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO La nuova normativa CONI sull utilizzo dei marchi porta come conseguenza la necessità di dover rivedere la modulistica Federale, ma il rinnovo vuole anche evidenziare il cambiamento in corso nella Federazione. Sino ad oggi il marchio e la modulistica della FISO non sono stati gestiti centralmente o protetti o salvaguardati ed ogni Organo Periferico e Società ha sempre operato in modo autonomo, spesso con difformità di scelte, con buoni o cattivi risultati. Oggi la possibilità di uso anche a scopo di marketing, impone quello che fino ad oggi non era ritenuto necessario, protezione del marchio Federale e cura dell immagine, conseguentemente impone alle strutture collegate: Comitati, Delegati e Società un cambiamento nella mentalità e della metodologia operativa fin qui usata. La FISO, da parte sua, rinnova la modulistica contestualmente al riassetto organizzativo interno, (diversa Struttura, nuove Commissioni, altri Servizi, ecc.) in virtù della volontà di un forte cambiamento nella gestione che vada oltre il mero impegno sportivo. Da questo nuovo approccio della gestione Federale ne deriva la necessità del presente manuale, che consente di comprendere il valore delle scelte e conoscere le modalità di applicazione. Tuttavia, un manuale cartaceo può rimanere sterile documento in assenza di una nuova consapevolezza sull importanza di uniformarci nei nostri mezzi di comunicazione e della necessità di curare maggiormente la nostra Organizzazione ed il modo di proporci all esterno. E indispensabile che ognuno di noi, in base al ruolo scelto, si renda parte attiva e garante dell immagine della Federazione alla quale deve sentirsi sempre più orgoglioso di appartenere. Presidenza e Segreteria Generale: Piazza Silvio Pellico n TRENTO - C. P. n 433 Telefono Fax Web: - C.C.P. n P. IVA C.F Dario Rappo - Consigliere Responsabile della Comunicazione Interna 18 7

8 MODELLI OPERATIVI Modelli per la corrispondenza Come detto in precedenza: Tutte le componenti la Federazione ed i suoi Organi Periferici, hanno titolo a fare uso della carta intestata istituzionale personalizzata. Le Società Sportive possono utilizzare solamente il logo federale (logo: 1) in abbinamento al proprio. Il logo FISO dovrà essere posto in posizione secondaria in modo da non generare equivoci sul mittente dei messaggi. I modelli base per la corrispondenza saranno disponibili presso la Segreteria con impaginazione già predisposta per una più agevole compilazione. A titolo indicativo sono di seguito riportati alcuni modelli fac-simile: lettera - Il Presidente; lettera - Il Segretario del Consiglio Federale; lettera - Comitato Regionale; (Il foglio segue sarà un foglio completamente bianco); circolare/comunicato di Commissione Federale; Modello impostazione lettera Segreteria Federale Saranno resi disponibili anche i modelli operativi di uso comune per: fax; posta elettronica; biglietto da visita; convocazione riunioni; verbale riunioni con delibere; report; buste; cartellina porta documenti; diploma; attestato. 8 17

9 L ABBIGLIAMENTO Le divise, sportive e di rappresentanza, che caratterizzeranno l appartenenza alla Federazione dovranno riportare il logo FISO posto in posizione privilegiata nel rispetto dell estetica ed esigenze pubblicitarie. I Dirigenti e componenti gli Organi Statutari della FISO hanno diritto ad apporre sulla giacca e camicia il marchio federale realizzato a ricamo. Non sono consentiti marchi a stampa serigrafica, transfer o altro, senza autorizzazione specifica. Gli atleti delle Rappresentative Nazionali, appena possibile, avranno un unica dotazione di vestiario sportivo e da riposo ed i loro Accompagnatori ed i Dirigenti Federali potranno esibire, nei campi di gara, e nelle occasioni collegate, la stessa tuta sportiva e divisa di rappresentanza; pertanto tutti vestiranno un unica linea di abbigliamento (sportiva, di rappresentanza e per il tempo libero). Le applicazioni di marchi di sponsor o di terzi (aziende partner, fornitori, ecc.) per le necessarie personalizzazioni saranno soggette a formali atti autorizzativi da parte del Consiglio Federale. ALTRE FORME DI COMUNICAZIONE Al fine di preservare l uniformità dell immagine globale, le stampe future, l elaborazione di piani di comunicazione, i supporti comunicazionali di e- venti e degli spazi espositivi saranno approvati dal Consiglio Federale tramite apposita Commissione costituita da: Il Presidente Federale; Il Segretario Generale; Il Responsabile del Marketing e Comunicazione Esterna; Il Responsabile della Comunicazione Interna; 16 IL LOGO UTILIZZO DEL MARCHIO CONI Da questo anno, l utilizzo del marchio CONI ha alcune severe limitazioni. Quello che segue è l unico marchio in concessione alle Discipline Sportive Associate che le Federazioni Associate al CONI possono utilizzare. Tutte le Società e Comitati/Delegazioni sono invitati a rimuovere e sostituire eventuali altri marchi CONI utilizzati nei propri documenti e/o siti Web. A seguire, riportiamo le disposizioni CONI sull utilizzo del marchio concesso in uso alle Discipline Sportive Associate. Testo della normativa vigente, sottoscritta dalla FISO. omissis Parte II - I soggetti della comunicazione nel mondo sportivo Le Discipline Sportive Associate Le Discipline Sportive Associate hanno diritto a caratterizzarsi apponendo il simbolo con la dicitura Disciplina Sportiva Associata al Coni. Le Discipline Sportive Associate hanno diritto ad apporre il simbolo e la dicitura di cui sopra in calce alla propria carta intestata, all interno dell area allo scopo prevista e di dimensioni non superiori ad 1/3 del logo federale. Possono altresì apporre il simbolo: - sulle targhe delle proprie sedi (centrali e territoriali); - sulla modulistica di affiliazione e tesseramento, nonché; - sulle tessere di riconoscimento dei propri iscritti; - sulle tute sportive delle rappresentative nazionali; - sulle pubblicazioni di testi redatti in collaborazione con la Scuola dello Sport. Ogni ulteriore utilizzo dei simboli e marchi del mondo sportivo qui non espressamente previsto deve essere preventivamente autorizzato dal Segretario Generale o suo delegato, dietro presentazione dettagliata del progetto di riferimento. Omissis 9

10 Per l utilizzo di marchi diversi da quello sopra riportato bisogna fare richiesta alla Segreteria Federale che contatterà il CONI. A seguire, un estratto delle disposizioni impartite dal CONI: Omissis 4. LA TUTELA DEI MARCHI L autorizzazione CIO Il marchio distintivo del Coni racchiude al suo interno il simbolo olimpico, di e- sclusiva titolarità del CIO. Pertanto, subordinatamente all autorizzazione del CIO (rilasciata conformemente ai parr dell art.1 della Carta Olimpica), il Coni stesso è vincolato a tutelare il proprio marchio nei modi e nelle forme previste per la tutela di tutta la proprietà intellettuale olimpica, come di seguito descritto. La tutela dei segni distintivi del Movimento Olimpico I caratteri ed elementi distintivi del Movimento Olimpico Internazionale, comprendenti simbolo, inno, motto, terminologia specifica (Olimpico, olimpionico, olimpiadi, ecc.) costituiscono oggetto di diritti di proprietà intellettuale tutelati a livello internazionale. L utilizzo non autorizzato di tali elementi è severamente vietato e viene perseguito a termini di legge. Senza espressa autorizzazione del CIO NON E CONSENTITO -creare associazioni di alcun tipo con il Comitato Olimpico Internazionale, gli atleti olimpionici ed olimpici, i Giochi Olimpici, il Movimento Olimpico; -utilizzare o imitare in alcuna forma o derivazione i simboli, il motto, la fiaccola o la terminologia oggetto di diritti di proprietà intellettuale del Movimento Olimpico; -creare associazioni con uno qualsiasi dei simboli o termini olimpici in modo che si possa pensare ad un patrocinio diretto o appoggio formale del movimento o- limpico. La registrazione presso la CCIAA Sono stati registrati per il territorio italiano il logotipo Coni con estensione in numerose categorie merceologiche (sia per fabbricazione e commercializzazione, sia per servizi) ed il marchio Coni Servizi (per servizi). Il SIMBOLO - lo scudo sormontato dalla scritta Italia - è stato registrato ed è tutelato a livello comunitario. Omissis La documentazione interna La comunicazione scritta si avvale inoltre di una molteplicità di documenti ricorrenti, quali: comunicati, relazioni, verbali, ecc. che condivideranno oltre al marchio anche l impostazione grafica, al fine di contribuire a rafforzare il concetto di unitarietà della Federazione. A tale scopo saranno appositamente predisposti modelli dei documenti più utilizzati (anche questi disponibili presso la Segreteria) che garantiranno da un lato l approccio comunicazionale uniforme ed una lettura più agevole, dall altro offriranno un valido sostegno agli operatori per una più rapida compilazione ed evitare perdite di tempo. I modelli operativi (fax, convocazione riunioni, report, verbali, ed altro), come gli altri, saranno disponibili a breve presso la segreteria Federale e costituiranno riferimento metodologico per tutti. La documentazione on line Analogamente all omogeneità della comunicazione tradizionale e documentale, si è reso necessario uniformare la comunicazione che viaggia sui canali informatici, il Web, che la nostra Federazione, fra le prime in Italia, ne fa da tempo largo uso. Il sito Web federale e le relative pagine e sotto-siti, si presenteranno al pubblico con una veste grafica uniforme e sempre riconducibile al soggetto principale, la Federazione. Per poter distinguere visivamente in ogni momento dove ci si trova, le pagine di riferimento delle varie specialità dell Orienteering: C-O, Sci-O, MTB-O e Trail-O sono state uniformate e diversificate mediante l applicazione di un diverso colore di fondo per ognuna di esse. I colori utilizzati sono quelli IOF riportati nelle icone distintive delle diverse specialità della nostra Disciplina Sportiva: VERDE BLU ROSSO GIALLO per C-O per Sci-O per MTB-O per Trail-O 10 15

11 LA CORRISPONDENZA E prevista un unica linea grafica per tutta la Federazione con adattamenti e varianti per l uso da parte degli Organi Istituzionali e Periferici. Alcuni modelli di riferimento sono presentati nella parte finale del manuale e disponibili in file, su richiesta, presso la segreteria Federale. La carta intestata di base. E caratterizzata da intestazione semplice ed indirizzo in calce, con logo della FISO al centro in alto e logo IOF, più piccolo, posto a lato. In basso vi è il logo CONI in uso alle DSA. La carta intestata personalizzata. Lo stampato avrà l inserimento di altro testo affinché sia possibile identificare immediatamente chi è il mittente: Comitati, Delegazioni, ecc. ed in basso dovrà essere riportato il rispettivo indirizzo di riferimento. In armonia con quanto indicato in precedenza, gli Organi dipendenti ed i Comitati/Delegati Regionali e Provinciali della FISO, quale estensione territoriale della Federazione, della quale condividono missione e valori, sono gli unici autorizzati all utilizzo del marchio Federale, nella versione personalizzata (logo: 2) con identificazione del soggetto titolare della comunicazione per circoscrivere l azione al rispettivo ruolo o territorio di appartenenza. La linea dirigenziale, Carta intestata base della Federazione caratterizzata da sottointestazione personalizzata: Presidente, Consigliere, Segreteria, ecc., riportata utilizzando il carattere: Palace Script MT. Esempio di scrittura Palace Script MT. In basso potrà essere riportato il rispettivo indirizzo posto sopra a quello della Federazione ed in caratteri leggermente più grandi. Non è consentita la personalizzazione della carta intestata diversamente da quanto indicato senza autorizzazione. 14 UTILIZZO DEL MARCHIO FISO L utilizzo del marchio FISO è consentito a tutte le componenti la Federazione: Comitati/Delegati/Associazioni Sportive affiliate. Per dare all esterno un immagine omogenea ed organizzata della Federazione, necessita avere tutti un identità simile anche nell impostazione dei documenti. In chiusura del manuale troverete alcuni esempi di modelli base. Sarà cura della Segreteria far pervenire a tutti gli Organi Direttivi e le strutture collegate il rispettivo documento da utilizzare. Il fatto è limitativo all iniziativa e creatività personale ma, per la Federazione, era una necessità improcrastinabile. Logo FISO, segno distintivo del nostro movimento sportivo. Logo: 1 Quello sopra riportato è il logo Federale che può essere utilizzato dalle Associazione Sportive nelle pubblicazioni (Depliant, Manifesti, Sito Web, ecc.). Lo stesso logo è utilizzato dalla Federazione e dalle sue componenti quando non necessiti evidenziare maggiormente il nome della Federazione o le esigenze non richiedano diversamente. Quando necessita evidenziare maggiormente la scritta Federazione Italiana Sport Orientamento (ad esempio sulla carta intestata) si utilizzerà il marchio sotto riportato, (privo delle scritte in piccolo a lato del marchio) apponendo la scritta Federazione Italiana Sport Orientamento con caratteri più grandi, con lo stesso colore arancio, sotto di esso. Logo: 2 FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO 11

12 Caratteri tipografici. IDENTITA VISIVA DELLA FISO Per dare omogeneità a tutta la documentazione Federale, su tutto il materiale a stampa e nelle diverse forme di comunicazione dovranno essere utilizzate solo alcune famiglie di caratteri, nelle loro varianti (grassetto, corsivo), prestando attenzione anche al loro dimensionamento. Il font Tahoma, lo stesso usato per la stampa di questo manuale e nel sito Web, dovrà essere utilizzato per le lettere e documenti ufficiali. Tahoma abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Il font Arial, potrà essere utilizzato in alternativa al Tahoma ad esempio quando necessiti differenziare un testo secondario da quello principale (es. vedi pag. 9/10 del presente manuale). Arial abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Per stampe che necessitano di un carattere più particolare (es. locandine, inviti, ecc.) si potrà utilizzare il font Comics Sans SM Comics Sans MS abcdefghijklmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ Stampati Alla base dell identità della FISO ha importanza anche l utilizzo costante, per la stampa, dei colori che possiamo così definire istituzionali. Colori tipografici pantone da utilizzare in caso di stampa tradizionale, che servono come riferimento per stampe in quadricromia, od altre, e per il Web: ARANCIO FISO 151 C ROSSO CONI 186 C VERDE CONI 341 C BLU CONI 286 C 12 Il marchio FISO è riproducibile anche su altri materiali con tecniche alternative alla stampa tipografica (ricamo su tessuto, smalto, ecc.). In tali casi si terrà conto delle caratteristiche sopra descritte con riguardo alla riproduzione rispettosa delle proporzioni. Particolare attenzione dovrà essere dedicata alla conversione dei pantoni tipografici negli omologhi riferimenti specifici per il supporto utilizzato. Versione monocromatica del logo FISO In caso di utilizzo del marchio FISO in scala di grigi lo si dovrà stampare unicamente su fondo bianco o molto chiaro utilizzando come riferimento i logo riportati precedentemente. Altri tipi di utilizzo fuori dagli schemi indicati dovranno essere preventivamente autorizzati. Eventuali richieste dovranno essere inviate a Area di rispetto Quando il marchio sia accostato ad un testo o affiancato ad altri marchi, si rende necessario seguire alcuni criteri base di impaginazione. Tra il marchio e gli elementi di tipografia deve sempre essere considerata l area minima di rispetto, in quanto la leggibilità risulta migliore se lo spazio che lo circonda è sufficientemente ampio. Si sconsiglia la realizzazione di carta intestata riportanti molti logo. I DOCUMENTI Nella realizzazione dei documenti base è sempre presente che la centralità è della Federazione, di volta in volta però saranno riportati, in buona evidenza, a chi si riferiscono gli stampati in modo da non creare confusione al destinatario. Tutta la comunicazione scritta dovrà essere uniforme e fare uso degli elementi di base dell identità visiva federale. A tal fine i caratteri tipografici dovranno essere sempre gli stessi. 13

Premessa Il rinnovo del marchio sottolinea il cambiamento 7. Introduzione 9

Premessa Il rinnovo del marchio sottolinea il cambiamento 7. Introduzione 9 Premessa Il rinnovo del marchio sottolinea il cambiamento 7 Introduzione 9 Parte I - Gli elementi figurativi del sistema sportivo Italiano 11 1. Gli elementi di base 13 Il simbolo: concetti originari 13

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

Regolamento per la gestione dei rapporti con sponsor, partner e media tra FISO e Comitati Organizzatori di manifestazioni sportive in Italia

Regolamento per la gestione dei rapporti con sponsor, partner e media tra FISO e Comitati Organizzatori di manifestazioni sportive in Italia Regolamento per la gestione dei rapporti con sponsor, partner e media tra FISO e Comitati Organizzatori di manifestazioni sportive in Italia PREMESSA 1. Il presente documento ha lo scopo di regolamentare

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2010 2011

NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2010 2011 FFORUM EUROPEO DELLLLE ASSOCIAZZI IONII SPORTTI IVE,, CULLTTURALLI I E DELL TTEMPO LLI IBERO * * * * NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2010 2011 * * * * Sede Nazionale Via Properzio, 5 00193 ROMA Sede Operativa

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Rev. 0 2009 Preparato: Ufficio stampa Verificato: Segretario generale; Giunta

Dettagli

Manuale di Immagine Coordinata dell Asl 5 Spezzino

Manuale di Immagine Coordinata dell Asl 5 Spezzino Manuale di Immagine Coordinata dell Asl 5 Spezzino Manuale di immagine coordinata 1. Identità visiva L identità visiva di qualsiasi organizzazione è definita dalla sua immagine coordinata la quale, a sua

Dettagli

DISPOSIZIONI IN TEMA DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE SQUADRE NAZIONALI

DISPOSIZIONI IN TEMA DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE SQUADRE NAZIONALI DISPOSIZIONI IN TEMA DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE SQUADRE NAZIONALI PREMESSA Il presente Regolamento integra le disposizioni del Regolamento Federale sul Team Italia e si applica ad atleti e tecnici

Dettagli

* * * * NORMATIVA GENERALE * * * * Sede Nazionale Via Properzio, 5 00193 ROMA

* * * * NORMATIVA GENERALE * * * * Sede Nazionale Via Properzio, 5 00193 ROMA FFORRUM EEURROPP EEO D EELLLLEE A SSSSOC IAI ZZ IONII I SSPPORR TT IVEE, I,, CULLTTURRA LLI I EE D EELL TT EEMPPO LLI I BBEERRO * * * * NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2011 2012 * * * * Sede Nazionale Via

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO Via S.Antonio, 5 20122 MILANO REGOLAMENTO RICHIESTA PATROCINIO PREMESSA: Il patrocinio è un riconoscimento con il quale il Centro Sportivo Italiano, esprime la propria simbolica adesione ad iniziative

Dettagli

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DELLA GARANZIA PER I GIOVANI IN COLLABORAZIONE CON LE REGIONI 1.PREMESSA Le linee guida della comunicazione della Garanzia Giovani derivano dall applicazione

Dettagli

SEZIONE A.I.A. DI NAPOLI O. ANZANO. Il Presidente

SEZIONE A.I.A. DI NAPOLI O. ANZANO. Il Presidente SEZIONE A.I.A. DI NAPOLI O. ANZANO Il Presidente VISTO: che il Consiglio Direttivo Sezionale, nella seduta dell 11 settembre 2014, ha approvato la spesa di Euro 200,00 destinata al vincitore del concorso

Dettagli

INDICE GENERALE AFFILIAZIONE ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SPORTIVE E CIRCOLI RICREATIVI

INDICE GENERALE AFFILIAZIONE ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SPORTIVE E CIRCOLI RICREATIVI INDICE GENERALE AFFILIAZIONE ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SPORTIVE E CIRCOLI RICREATIVI ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE 1) PRIMA AFFILIAZIONE Pag.05 2) RIAFFILIAZIONE Pag.06 3) REQUISITI STATUTARI

Dettagli

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA Revisione n. 001 Data emissione 8 ottobre 2009 Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 68 del 08.10.2009 Premessa Il Manuale di immagine coordinata

Dettagli

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n. I3 PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.13 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo INDICE Premessa...1 Regole d uso...2 Presentazione del logo Iconografia del marchio...3 Logotipo e Logo...6

Dettagli

NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2013 2014

NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2013 2014 A.S.D. FFORRUM EEURROPPEEO DEELLLLEE ASSSSOCI IAZZI IONII SSPPORRTTI IVEE,,, CULLTTURRALLI I EE DEELL TTEEMPPO LLI IBBEERRO * * * * NORMATIVA GENERALE STAGIONE 2013 2014 * * * * Sede Nazionale Via dell

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

CAPO I Riferimenti normativi, ambito di applicazione, definizioni

CAPO I Riferimenti normativi, ambito di applicazione, definizioni DISPOSIZIONI PER LA GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO ------------------------------------------------------------------------------------------------------------ CAPO I Riferimenti normativi, ambito

Dettagli

Immagine coordinata - alcune regole di comportamento comunicativo uniforme

Immagine coordinata - alcune regole di comportamento comunicativo uniforme PROVINCIA DI VERONA Immagine coordinata - alcune regole di comportamento comunicativo uniforme Immagine coordinata L espressione si riferisce all identità riconoscibile e all immagine trasmessa dall Ente

Dettagli

Oggetto: proposta collaborazione a manifestazione sportiva

Oggetto: proposta collaborazione a manifestazione sportiva Trento, 1 marzo 2014 Oggetto: proposta collaborazione a manifestazione sportiva La AD Trento Orienteering è una società sportiva impegnata ogni anno con la partecipazione di oltre 150 tesserati a manifestazioni

Dettagli

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DI

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DI BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DI CalabriaInnova Un sistema regionale centrato su innovazione e ricerca per la competitività del territorio. Una rete al servizio di imprenditori e ricercatori. Art.

Dettagli

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Federazione Italiana di Atletica Leggera - aprile 2011 Indice Premessa Nome e acronimo

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards 2006 Contenuti 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

PROGRAMMA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING 2009-2012

PROGRAMMA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING 2009-2012 Area Comunicazione e Marketing PROGRAMMA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING 2009-2012 Bologna, 10 gennaio 2009 Sintesi del programma - Comprenderne la visione. - Analizzarne la struttura organica

Dettagli

OGGETTO DEL CONCORSO DI IDEE

OGGETTO DEL CONCORSO DI IDEE Allegato 1 BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL CLAIM, DEL MARCHIO-LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA PER LA COMUNICAZIONE E LA PROMOZIONE DELLA CITTÀ DI ASOLO Allegato alla Determina Dirigenziale

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del marchio

Regolamento per l utilizzo del marchio Funzione CERTIFICAZIONE Data emissione 07/09/2012 Procedura CERTIFICAZIONI PC089rev04 - Pagina 1 (12) Elenco delle principali modifiche rispetto alla precedente revisione Rev. Data Descrizione 04 07/09/2012

Dettagli

Allegato all Atto di Approvazione Dirigenziale n. 569 del 24 ottobre 2013

Allegato all Atto di Approvazione Dirigenziale n. 569 del 24 ottobre 2013 BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL CLAIM, DEL MARCHIO - LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA PER LA COMUNICAZIONE E LA PROMOZIONE DI GEA SPA. Allegato all Atto di Approvazione Dirigenziale

Dettagli

Concorso di idee per la creazione del Nome, del Logo e dell'immagine grafica coordinata per le isole ecologiche gestite da Gelsia Ambiente Srl.

Concorso di idee per la creazione del Nome, del Logo e dell'immagine grafica coordinata per le isole ecologiche gestite da Gelsia Ambiente Srl. Concorso di idee per la creazione del Nome, del Logo e dell'immagine grafica coordinata per le isole ecologiche gestite da Gelsia Ambiente Srl Bando 1 Sommario Art. 1 Società proponente... 3 Art. 2 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA Provincia di Pordenone REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO DI TERRITORIO. Le Radici del Vino

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA Provincia di Pordenone REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO DI TERRITORIO. Le Radici del Vino COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA Provincia di Pordenone REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO DI TERRITORIO Le Radici del Vino Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n.88 del 08/10/2014 e modificato

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Questo Manuale d uso dà le indicazioni necessarie sull uso del Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione:

Dettagli

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario SOMMARIO Introduzione 3 Versione positiva - Quadricromia 5 Versione negativa - Quadricromia 7 Versione positiva - 1 colore 9 Versione negativa

Dettagli

BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO «ARCIDIOCESI DI TORINO»

BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO «ARCIDIOCESI DI TORINO» BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO «ARCIDIOCESI DI TORINO» Art.1 Obiettivi del concorso. L'Arcidiocesi di Torino indice un concorso regionale di idee per la creazione di un elaborato

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributi per attività culturali ricreative e sportive Articolo n. 1 OGGETTO L'Azienda

Dettagli

sviluppo fisico motorio.

sviluppo fisico motorio. È uno sport che si svolge in ambiente naturale e unisce capacità fisiche e intellettuali. Può essere vissuto come sport agonistico oppure semplicemente a livello escursionistico amatoria-le, da soli o

Dettagli

Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012. Federazione Italiana Vela. Regolamento per gli Equipaggi Azzurri

Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012. Federazione Italiana Vela. Regolamento per gli Equipaggi Azzurri Delibera n 18 del C.F. 429 del 23/02/2012 Federazione Italiana Vela Regolamento per gli Equipaggi Azzurri Titolo I Campo di applicazione Art.1 Finalità 1. Il Regolamento è destinato : a) ad assicurare

Dettagli

ATTIVITA 2009 E PROGRAMMA 2010 DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING DELLA FISO

ATTIVITA 2009 E PROGRAMMA 2010 DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING DELLA FISO ATTIVITA 2009 E PROGRAMMA 2010 DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE E MARKETING DELLA FISO Roma, 16 gennaio 2010 SOMMARIO 1. Premessa 2. Attività 2009 3. Attività 2010 4. Budget 5. Allegati 2 1. PREMESSA L

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili.

2) Guaine (controspalline) Da utilizzarsi unicamente con camicia, impermeabile, giaccone e giubbotti impermeabili. Allegato C Segni identificativi del grado ed accessori sull uniforme Sezione prima. Segni identificativi del grado 1) Spalline Le spalline sono realizzate nel medesimo tessuto e colore dei capi di vestiario

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI Dal 1 ottobre 2011 sono aperte le affiliazioni, le riaffiliazioni ed i tesseramenti alla FIKTA per l'anno 2012. Per affiliarsi alla FIKTA, le Associazioni

Dettagli

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Area Affari Generali Ufficio Convenzioni, Regolamenti ed Elezioni Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Art. Oggetto. Il presente regolamento

Dettagli

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica introduzionex xil presente documento vuole porsi come strumento di articolazione e

Dettagli

Guida. Organizzatori e Promotori - Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie 2O15

Guida. Organizzatori e Promotori - Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie 2O15 Guida Organizzatori e Promotori - Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie 2O15 Ufficio Licenze Tel: 06.32488252-06.32488285 Fax: 06.32488420 Email: licenze@federmoto.it team.scuderie@federmoto.it

Dettagli

MANUALE D IDENTITA VISIVA

MANUALE D IDENTITA VISIVA MANUALE D IDENTITA VISIVA INDICE: 1. Premessa: identità, identità visiva e immagine 2. Identità visiva del logo Uisp: dal progetto al regolamento 3. Il Restyling del marchio Uisp 4. Il logo Uisp: colori

Dettagli

Disposizioni per l affiliazione ed il tesseramento

Disposizioni per l affiliazione ed il tesseramento Circolare n.1 Tesseramento STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 Disposizioni per l affiliazione ed il tesseramento Si forniscono con la presente circolare le informazioni inerenti gli adempimenti per ottenere

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito)

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito) Disegni e Modelli (Istruzioni e modalità di deposito) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-554755 1 DISEGNI

Dettagli

concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo.

concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo. concorso di idee per la realizzazione del logo dell'azienda AZIENDA OSPEDALIERA G. RUMMO via dell'angelo 1 82100 benevento www.ao.rummo.it Concorso di idee per il logo dell Azienda Pagina 1 di 7 1. SOGGETTO

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA Via Ripetta n.222-00186 ROMA Tel. 06/3227025 06/3227036 Fax. 06/3218007

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA Via Ripetta n.222-00186 ROMA Tel. 06/3227025 06/3227036 Fax. 06/3218007 Roma, 17 novembre 2014 Prot. n. 20824/D3 D.D. 208 CONCORSO DI IDEE RISERVATO A STUDENTI O EX STUDENTI DELL ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA PER LA PROGETTAZIONE GRAFICA DEL MARCHIO/LOGOTIPO DELL ACCADEMIA.

Dettagli

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO il Marchio PANTONE 431 PANTONE 48 NERO 0% PANTONE 429 BIANCO PANTONE 429 BIANCO PANTONE 48 1/2 1/8 1/2 motivazioni Marchio in grado di esprimere la potenza contrattuale di una organizzazione seria ed efficiente

Dettagli

LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO

LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO LINEE GUIDA AL PROTOCOLLO ED AL CERIMONIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO 1 PREMESSA Nell ambito delle azioni dirette all innalzamento del livello qualitativo delle competizioni ed al miglioramento

Dettagli

DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI

DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI DISPOSIZIONI SQUADRE NAZIONALI TITOLO I - Campo di applicazione - Art. 1 Soggetti 1. Le presenti disposizioni si applicano: a) agli atleti selezionati a rappresentare le Squadre Nazionali dal settore tecnico

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE 2 SETTORE SOCIO - CULTURALE CENTRO DI RESPONSABILITA N 2

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE 2 SETTORE SOCIO - CULTURALE CENTRO DI RESPONSABILITA N 2 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE 2 SETTORE SOCIO - CULTURALE CENTRO DI RESPONSABILITA N 2 Raccolta Interna del Servizio Determinazione n Data Turismo Raccolta Generale della Segreteria Comunale Determinazione

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

Manuale per la gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi (artt. 3 e 5 DPCM 31/10/2000)

Manuale per la gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi (artt. 3 e 5 DPCM 31/10/2000) Manuale per la gestione del protocollo informatico, dei flussi documentali e degli archivi (artt. 3 e 5 DPCM 31/10/2000) Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 41 del 19.02.2008 In vigore

Dettagli

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Indice 1.1 Il Marchio 1.2. Il segno 1.3. Colori istituzionali 1.4. Il naming 1.5. Il marchio a un colore 1.6. Il marchio a un colore su fondo nero 1.7. Il marchio

Dettagli

Organizzatori e Promotori - Gestori Impianti Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie '16

Organizzatori e Promotori - Gestori Impianti Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie '16 Organizzatori e Promotori - Gestori Impianti Industrie e Trofei Monomarca - Team e Scuderie '16 Ufficio Licenze Tel: 06.32488252-06.32488285 Fax: 06.32488420 Email: licenze@federmoto.it team.scuderie@federmoto.it

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Copia Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 1 - Affari Generali e Istituzionali N. 1390 Registro Generale N. 737 Registro del Settore Oggetto : SERVIZIO TIPOGRAFICO

Dettagli

AVVISO AL PERSONALE START ROMAGNA:

AVVISO AL PERSONALE START ROMAGNA: Ravenna START ROMAGNA AVVISO AL PERSONALE START ROMAGNA: Dal 2016 al via il CRAL UNIFICATO su tutti i BACINI di START: INDETTO CONCORSO INTERNO PER IL RESTYLING DEL LOGO CRAL START ROMAGNA Dal 2016 i tre

Dettagli

Quali attività potrai organizzare negli stand?

Quali attività potrai organizzare negli stand? Pagina 1 di 20 Ultima Revisione 28/09/2006 RICHIEDI L UTILIZZO DEI LOGHI Herbalife - Liftoff - Team Herbalife Generation H potrai personalizzare abbigliamento di squadre locali, cartellonistica a bordo

Dettagli

REGOLAMENTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO REGOLAMENTO CONCESSIONE DEL PATROCINIO TITOLO 1 Premessa Art. 1 Finalità oggetto del Regolamento 1. L Associazione EBN Italia stabilisce con il presente Regolamento i criteri, le modalità e le procedure

Dettagli

Pro Bononia. - Gruppo di Lavoro Giovani - Bando di concorso d idee per la creazione di un logo

Pro Bononia. - Gruppo di Lavoro Giovani - Bando di concorso d idee per la creazione di un logo Pro Bononia associazione culturale - Gruppo di Lavoro Giovani - Bando di concorso d idee per la creazione di un logo 1. PREMESSA Pro Bononia, associazione culturale, indice il presente bando di concorso

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC Approved by PRES. ICEC Date: 14.03.2014 Replaces: 04 Page 1 di 10 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Concessione e uso del Certificato di Conformità e dei Marchi di Certificazione 2.1 Riproduzione

Dettagli

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento ittico Golfo di Patti AZIONE 550 Marchio Consortile Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento

Dettagli

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE Nuovo logo Uilm, 2013 A.01 Elementi base. Marchio/logo Uilm. Versione colore quadricromia Versione bianco/nero tinte piatte C 100 M 70 Y 0 K 60 C 0 M 100 Y 100

Dettagli

LA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

LA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO LA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Il seguente documento ha lo scopo di informare gli atleti convocati nelle squadre nazionali per un corretto comportamento in ogni luogo ed in qualsiasi momento rappresenti

Dettagli

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra la Società / Ente, con sede legale in, CAP, prov. di, via, n., Partita IVA, Codice Fiscale, iscritta

Dettagli

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2007-2008 1,2,3 Minivolley! IL PROGETTO Il progetto 1,2,3 minivolley si propone di incrementare la pratica delle attività motorie

Dettagli

BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO MUSEO DEL PALIO

BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO MUSEO DEL PALIO CITTÀ DI ASTI Settore Lavori Pubblici ed Edilizia Pubblica Settore Cultura e Manifestazioni BANDO PER IL CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO MUSEO DEL PALIO 1. Soggetto banditore Il concorso

Dettagli

Si indicano di seguito le operazioni iniziali per accedere all area agonistica:

Si indicano di seguito le operazioni iniziali per accedere all area agonistica: ISCRIZIONI ON-LINE S.S. 2013/2014 - (Campionati Dilettantistici e Settore Giovanile). La Lega Nazionale Dilettanti, nell'ambito del portale web (https://iscrizioni.lnd.it/ ), ha predisposto una procedura

Dettagli

2 Raduno Nazionale degli Atleti Azzurri d Italia

2 Raduno Nazionale degli Atleti Azzurri d Italia I 1, 2 e 3 maggio 2015 si svolgerà a Montecatini Terme (PT) il 2 Raduno Nazionale degli Atleti Azzurri d Italia L evento raccoglierà nelle piazze e nei viali di Montecatini Terme tutti coloro che nella

Dettagli

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE AGRICOLE FINALIZZATI ALL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LA PROMOZIONE DEI PROPRI PRODOTTI E ATTIVITÀ (approvato dalla Giunta camerale con deliberazione

Dettagli

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva MANUALE D IDENTITà VISIVA 01 LOGOTIPO 1.1 Elementi di base Due sono gli elementi che compongono il Logotipo della Croce Rossa Italiana: la croce rossa all interno dei due cerchi con il testo e la scritta,

Dettagli

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo

Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Linee guida per l'utilizzo del logo d'ateneo Premessa Negli ultimi anni - soprattutto sul web- si è assistito a una proliferazione di svariate versioni del sigillo dell Università degli Studi di Catania,

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

QUALE UTILIZZARE COME

QUALE UTILIZZARE COME IL MARCHIO QUALE UTILIZZARE APPLICARLO UTILIZZARLO VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare nella maggior parte degli strumenti destinati alla comunicazione interna ed esterna. Il marchio potrà

Dettagli

Linee guida per l utilizzo del marchio «Vigolana»

Linee guida per l utilizzo del marchio «Vigolana» Consorzio Turistico Vigolana Linee guida per l utilizzo del marchio «Vigolana» Vattaro, settembre 2012 Il marchio: cos è? E un segno distintivo che permette di distinguere i prodotti o i servizi prodotti

Dettagli

Nel presente bando si richiede di realizzare i seguenti prodotti grafici e di comunicazione:

Nel presente bando si richiede di realizzare i seguenti prodotti grafici e di comunicazione: AVVISO PUBBLICO: BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL LOGOTIPO DISTINTIVO DEL SISTEMA MARCHIO DI QUALITA AMBIENTALE PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE Il Parco Nazionale e Area Marina Protetta

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione/ Qualificazione. QI 100108 Rev. 05

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione/ Qualificazione. QI 100108 Rev. 05 Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione/ Qualificazione QI 100108 Rev. 05 Via Nino Bixio, 28-95125 Catania Tel. +39 095 241271 - Fax +39 095 243894 Via Calpurnio Fiamma, 3-00175 Roma

Dettagli

NUOVA DISCIPLINA DEI RAPPORTI TRA IL C.O.N.I. E GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA. Regolamento per il riconoscimento ai fini sportivi.

NUOVA DISCIPLINA DEI RAPPORTI TRA IL C.O.N.I. E GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA. Regolamento per il riconoscimento ai fini sportivi. NUOVA DISCIPLINA DEI RAPPORTI TRA IL C.O.N.I. E GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA Titolo I Regolamento per il riconoscimento ai fini sportivi Titolo II Regolamento per la determinazione e la Concessione

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno.

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Al COMUNE DI ALA Piazza S. Giovanni 1 38061 -

Dettagli

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Allegato A Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico ai sensi della Legge Regionale n. 15/02 e s.m.i., articolo 33 comma 1 Contributi

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO D IMPRESA CHE COS E UN MARCHIO D IMPRESA Il marchio d impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere

Dettagli

Destinatari e requisiti

Destinatari e requisiti ALL. 1 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA BANDO PER L ACCESSO, L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DESTINATI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS METANO E GPL DEGLI AUTOVEICOLI PRIVATI (contributi

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logotipo di certificazione AGROQUALITA

Regolamento per l utilizzo del logotipo di certificazione AGROQUALITA Regolamento per l utilizzo del logotipo di certificazione AGROQUALITA In vigore dal 01/02/2011 Agroqualità Società per azioni Piazza Marconi, 25-00144 Roma - Italia Tel. +39 0654228675 - Fax: +39 0654228692

Dettagli

REGOLAMENTO USO DEL LOGO

REGOLAMENTO USO DEL LOGO REGOLAMENTO Pag.1 di 9 REGOLAMENTO USO DEL LOGO MATRICE DELLE REVISIONI Rev. Data DESCRIZIONE delle MODIFICHE VERIFICATO da APPROVATO da 00 30/01/07 Riedizione e modifica Logo RAQ COM 01/07 01 20/06/08

Dettagli

Linee guida e manuale d uso per la comunicazione. OBIETTIVO "Competitività regionale e occupazione"

Linee guida e manuale d uso per la comunicazione. OBIETTIVO Competitività regionale e occupazione Linee guida e manuale d uso per la comunicazione 3 Manuale d uso del logo INDICE 04 05 06 07 09 10 11 12 I riferimenti comunitari I loghi e le informazioni istituzionali Descrizione simbolica Descrizione

Dettagli

BANDO DEL CONCORSO DI IDEE

BANDO DEL CONCORSO DI IDEE BANDO DEL CONCORSO DI IDEE Disegna il Logo Kilometro della cultura Associazione Viene indetto un Concorso di idee per la realizzazione del Logo del Kilometro della cultura con le seguenti finalità: a)

Dettagli

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata IL MARCHIO manuale d uso immagine coordinata indice 1.0 premessa 3 1.1 il marchio 4 1.2 i colori istituzionali del marchio 5 1.3 il marchio a colori 6 1.4 il marchio al tratto 7 1.5 il marchio in scala

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) Il presente regolamento definisce le indicazioni necessarie sull uso dei marchi e dei

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici

C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici C O N C O R S O per l ideazione dell Immagine Coordinata dell Associazione Italiana Guide e Scouts d Europa Cattolici giugno 2011 1. Promotore del concorso Il concorso è indetto dalla Associazione Italiana

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo

INTRODUZIONE emozioni, di cooperazione, di contatto raggiungimento degli obiettivi della Scuola Educatore devono conformarsi gestione del gruppo DISPOSIZIONI GENERALI PER IL SETTORE SCUOLA F.I.R. 2011-2012 1 INTRODUZIONE Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto ed è convinzione della Federazione Italiana Rugby che ciò lo renda

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

CIRCOLARE TESSERAMENTO

CIRCOLARE TESSERAMENTO CIRCOLARE TESSERAMENTO Stagione 2011/2012 Disponibile anche sul sito della Federazione all indirizzo: www.fisi.org (menù Sportello FISI, sezione Statuti Regolamenti Circolari) Per qualsiasi informazione

Dettagli