ASSOCIAZIONE PHYSEON PRESENTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSOCIAZIONE PHYSEON PRESENTA"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE PHYSEON PRESENTA INTRODUZIONE AL GALATEO CINESE NEGLI AFFARI di Michelle Geoffrey 1

2 Nota sull autrice Michelle Geoffroy, francese di nascita, italiana d adozione è laureata in Francia in Naturopatia ed è specialista in medicina cinese ed ayurvedica. Master in Medicina estetica all Ospedale Fatebenefratelli di Roma e psicologia del benessere con tecnica orientale,la dott.ssa Michelle Geoffroy è un appassionata cultrice di antropologia e sociologia oltre ad essere un esperta in Cultura e Tradizioni Orientali. Nel 2007 ha partecipato a Pechino e Shangai, in qualità di Assistente per il Galateo, nelle trattative d affari tra imprenditori italiani e cinesi, organizzate dal Mistero degli Esteri. 2

3 INDICE Capitolo 1. INTRODUZIONE AL GALATEO CINESE 2 Capitolo 2. PRIMO INCONTRO 5 Capitolo 3. GALATEO A TAVOLA 7 Capitolo 4. GALATEO CINESE PER IL MONDO DEGLI AFFARI 14 Capitolo 5. LA FACCIA 19 Capitolo 6. LA CONCEZIONE DEL TEMPO 22 Capitolo 7. IL PRIMO CONTATTO D AFFARI 25 Capitolo 8. REGALI AZIENDALI 28 3

4 1 CAPITOLO - INTRODUZIONE AL GALATEO CINESE - Onore gui 4

5 INTRODUZIONE AL GALATEO CINESE L intento di questa breve nota è fornire alcune indicazioni pratiche per affrontare con successo l incontro con persone molto diverse da noi, sia nella mentalità, sia nella quotidianità. L influenza della filosofia di Confucio (V sec. a.c.) fu determinante per la cultura cinese. L epoca in cui visse Confucio fu un periodo di tumulti e rivolte sociali e la sua filosofia consiste in una serie di regole di comportamento per riportare armonia nella società. Il suo principale contributo alla società cinese (che a tutt oggi influenza le prassi) in estrema sintesi è: - una rigida educazione morale, - l importanza delle relazioni interpersonali, - l istituzione della famiglia ed il rispetto per gli anziani ed i superiori, - il rifiuto del conflitto, - la necessità dell armonia sociale, - il concetto di faccia (ancora adesso uno dei concetti cardine della socialità cinese). 5

6 Per queste ragioni culturali antiche i cinesi attribuiscono molto valore alle relazioni interpersonali, che sono per loro allo stesso tempo un vincolo ed una garanzia. Da un punto di vista sociale è un tabù non onorare i propri impegni nei confronti di persone vicine e amiche. Diversamente dall occidente, non è invece considerato moralmente riprovevole prendersi gioco di persone che non sono considerate amiche della propria cerchia familiare e sociale. Fare affari in Cina è, perciò, impegnativo, e la migliore assicurazione per il successo dell impresa è l investimento del tempo necessario ad instaurare e rinsaldare solide relazioni personali. 6

7 2 CAPITOLO - PRIMO INCONTRO - Gentilezza "shun" 7

8 PRIMO INCONTRO E meraviglioso accogliere gli amici che arrivano da lontano (Confucio) Sono scomparsi i cerimoniali complicati della cortesia elaborati da generazioni di dotti confuciani, come prosternazione ed inchini, ma le tradizioni sono dure a morire. Oggi l uomo saluta ancora con il busto leggermente inclinato, la donna con una specie di riverenza con le mani chiuse. Oggi si incontra più facilmente cinesi che stringono velocemente la mano o entrambe le mani, ma più a lungo di quanto si usa da noi. Negli incontri di lavoro stringete la mano, se vi viene offerta, altrimenti fate un cenno del capo e presentate il vostro biglietto da visita, tenuto con due mani, il testo rivolto verso la persona che state incontrando. Vi verranno portati i biglietti delle persone che avete di fronte: cogliete i segnali gerarchici non verbali, accettando per primo il biglietto della persona più importante, prendendolo con due mani. Guardatelo con attenzione (anche se è scritto in cinese), posatelo davanti a voi e alla fine dell'incontro riponetelo, con cura, in un porta biglietti. 8

9 CAPITOLO 3 - GALATEO A TAVOLA - Felicita' "fu" 9

10 GALATEO A TAVOLA In Cina, le relazioni e gli affari spesso nascono e muoiono a tavola, quindi la prima condizione favorevole alla riuscita di un viaggio d'affari sta nell'avere un appetito da guerriero e un stomaco forte (questa è la mia conclusione dopo avere studiato il rito dei banchetti d'affari). Il principio basilare di qualsiasi banchetto è che bisogna offrire agli invitati molto di più di quanto siano in grado di mangiare. Gli inviti devono sottostare ad alcune regole: si deve rivolgere l'invito almeno 3 volte e un rifiuto credibile dev'essere fatto almeno 2 volte. Il pranzo è di solito alle 12, la cena alle 18.30: la puntualità è un dovere. Il posto d'onore, sempre secondo la tradizione, è di fronte alla porta d'entrata. Per iniziare a mangiare è opportuno aspettare il segnale di chi ha organizzato il banchetto: proporrà un primo brindisi e probabilmente vi inviterà a fare il primo assaggio e vi servirà mettendo un pezzo di pesce (la testa, considerata più gustosa) o carne nella vostra ciotola. Il padrone di casa potrebbe consultarvi offrendovi a scelta vino, birra, cognac o la locale robusta grappa: il Mao Tai. La scelta più cortese sarebbe dire che non sapete cosa scegliere e lasciare fare a lui. 10

11 Ricordatevi di congratularvi più volte sul pregio del vino o del costoso cognac, o sulla raffinatezza delle pietanze. Quando è imbandita una tavola in onore di una delegazione straniera o di un ospite occidentale, non mancheranno leccornie quali la medusa,la zuppa di pescecane, o la tartaruga e il serpente fritto. Cercate di assaggiare almeno le pietanze: un banchetto tipico è quasi sempre costituito da 10 a 20 piatti diversi. La zuppa è servita al termine del pasto per favorire la digestione. In segno di sazietà ricordatevi di non vuotare completamente il vostro piatto. Non bevete mai da soli: in genere ogni volta che si beve si propone un brindisi; il primo viene fatto all'ospite, seguito dal brindisi del principale invitato e poi da frequenti brindisi in onore dei singoli commensali. Si alza il bicchiere (facendo attenzione che il proprio bicchiere non sia più in alto di quello degli altri commensali) con entrambe le mani in direzione della persona a cui si brinda e si dice "Ganbei" o Kampai (vuota il bicchiere). I cinesi non fanno tintinnare i bicchieri e bevono il contenuto d'un fiato. Il banchetto termina quando finiscono cibo e brindisi: i cinesi non sono abituati ad attardarsi a tavola. Può succedere che veniate accolti con un applauso quando arrivate a un grande banchetto, in questo caso tutti si aspettano che applaudiate anche voi. Per finire, evitate argomenti di carattere politico o economico: il pranzo deve essere un momento distensivo, la conversazione verterà piacevolmente su temi culturali o di costumi... La cena volge alla fine quando viene servita la frutta insieme alle salviettine umide e calde per pulirsi le mani. Poco dopo dovreste prepararvi a lasciare 11

12 la tavola. Il vostro anfitrione, per questioni di educazione, non può alzarsi prima di voi: sarete quindi voi a dover fare il primo passo GALATEO DELLE BACCHETTE I Cinesi hanno sempre avuto regole ferree in tema di galateo, anche nell imbandire una tavola. In genere ci si accomoda ad una tavola rotonda. A ognuno spetta una ciotola, un piattino e una tazza di tè. Se trovate solo le bacchette da utilizzare al posto delle posate, non disperate se la maggior parte del cibo finisce sulla tovaglia invece che nella ciotola, i Cinesi capiscono che uno straniero possa avere difficoltà nell uso delle bacchette. Cercate invece di riuscire alla meglio tenendo la ciotola vicino alle labbra, mentre con le bacchette si spinge il cibo in bocca. L importante è che sappiate quello da non fare con le bacchette: - non gesticolate con esse in mano; - non puntatele mai verso una persona, è da maleducati; - non usatele per tamburellare sulle ciotole, lo fanno solo i mendicanti; - non conficcatele verticalmente in una ciotola di riso, perché ricordano i bastoncini di incenso che si bruciano per i morti. Non stupitevi se il vostro ospite utilizza le proprie bacchette per mettervi del cibo nella ciotola o nel piatto: è un segno di amicizia, bisogna sorridere educatamente e mangiare qualsiasi cosa vi viene servita. 12

13 Se per qualche motivo non potete mangiarla, lasciatela nella ciotola oppure nascondetela con del riso. Per indicare che avete finito la pietanza, posate le bacchette parallele sulla vostra ciotola. Infine, ricordatevi che se è concesso far cadere il cibo, non si devono mai far cadere le bacchette, perché considerato un presagio funesto. Non versatevi mai il tè senza averlo servito prima agli altri e ricordate di servire sempre la tazza di tè dei vostri vicini di posto quando sono vuote, così come lo faranno con voi. Per ringraziare il mescitore, potrete battere leggermente le nocche dell indice e del medio tenendo il palmo rivolto verso il basso sulla tavola. Quando riponete la teiera, evitate che il beccuccio sia rivolto verso una persona: giratelo in modo che punti all esterno della tavola o verso un posto libero. Un consiglio: non vi perdete il Tè degli otto tesori (Babao Cha) con datteri, zollette di zucchero, noce una vera delizia! 13

14 ACCENNI SULLE TRADIZIONI CULINARIE CINESI I Cinesi intenditori vi spiegheranno che la chiave di un menù raffinato è scegliere i piatti giusti per raggiungere un equilibrio tra consistenza, gusto, aroma, colore e addirittura temperatura. In Cina si dice che le cose preziose non sono le perle e la giada bensì i cinque cereali. Il riso è tenuto in grande rispetto dalla popolazione, non solo perché costituisce la base del loro sostentamento, ma perché è l accompagnamento ideale per ogni cibo di cui esalta il sapore proprio con la sua estrema semplicità. I tagliolini costituiscono l alimento base del Nord del paese, dove vengono consumati più frequentemente del riso, che è invece protagonista sulla tavola dei Cinesi del sud. I tagliolini sono spesso serviti con un brodo piccante. E della scuola di cucina settentrionale il piatto cinese più famoso di tutti: l anatra alla pechinese. Anche i pesci d acqua dolce e il pollo abbondano nelle pietanze del nord, mentre il cavolo è quasi onnipresente. In questa cucina settentrionale troviamo l influenza dei Mongoli: la grigliata e la marmitta mongola sono rielaborazioni di piatti che un tempo venivano preparati nelle cucine da campo. All epoca la cacciagione era cucinata con erbe selvatiche e cipolla, su scudi di ferro posti sopra carboni ardenti, o messa a bollire negli elmi che 14

15 ogni soldato riempiva d acqua. Oggi la marmitta mongola viene servita in un recipiente di coccio. La Cina orientale, attraversata dalle pescose acque dello Yanzi, dove vive la pregiatissima carpa argentata, è diventata il paradiso dei buongustai. E da questa regione, lo Hunan, che sono emigrati milioni di cuochi in ogni parte del mondo. Maiale, pollame, legumi e semi di soia sono gli ingredienti più diffusi, anche se la scuola di cucina occidentale ha portato l uso del peperoncino (introdotto dai mercanti spagnoli). Il tè è parte integrante della quotidianità di ogni Cinese, come dimostra un antico detto che include questa bevanda tra i sette bisogni essenziali della vita, insieme a combustibile, olio, riso, sale, salse di soia e aceto. Se il tè è la bevanda più diffusa in Cina, la birra lo segue a ruota. La birra è di origine tedesca perché la città di Qingdao, in cui viene prodotta, era una concessione tedesca, ed i Cinesi ne ereditarono lo stabilimento. I Cinesi amano anche i liquori preparati con erbe ed altri ingredienti, che considerano benefici per la salute e per le loro proprietà ricostituenti o afrodisiache. Per esempio, per il viaggiatore affaticato, ci sono gli alcolici medicinali, dall incontestabile effetto ricostituente, come l alcool di crisantemo, l alcool al midollo di ossa di tigre, l alcool al midollo di corna di cervo. Il liquore contenente api morte, serpenti in salamoia o lucertole è apprezzato per le presunte proprietà toniche: in generale, più è velenosa la creatura racchiusa nella bottiglia, più potente si considerano gli effetti stimolanti. Sono spesso utilizzati per brindare durante i banchetti. 15

16 CAPITOLO 4 - GALATEO CINESE PER IL MONDO DEGLI AFFARI - Saggezza"zhi" 16

17 GALATEO CINESE PER IL MONDO DEGLI AFFARI «Gli scorpioni fritti erano adagiati delicatamente sopra un letto di spaghetti di riso. Avevano le chele aperte; gli occhi sembravano puntati verso il soffitto. «"Ne provi uno" offrì premurosamente l'ospite cinese. «La sua controparte occidentale, un raffinato manager americano, fece una smorfia. «"Lui è ministro" gli ricordò il suo assistente cinese, che era il rappresentante a Pechino della società americana. L'uomo d'affari afferrò dal piatto di portata con le bacchette malferme la coda di quella delizia. "A voi sta a cuore di concludere l'affare, non è vero?" insistette il collaboratore cinese. Dando ascolto a queste parole, con gli occhi chiusi, l'americano si ficcò in bocca lo scorpione tutto intero e lasciò che si disfacesse senza azzardarsi a masticare". In Cina, rispettare le regole del galateo a tavola può aprire - o chiudere - moltissime porte. In altre parole, è fondamentale non offendere i vostri ospiti. Ma non basta. Una trattativa d'affari in Cina è infatti un processo lento e faticoso, che richiede pazienza, una tipica virtù confuciana; perseveranza, virtù che si acquisisce solo con il tempo; e uno spiccato istinto di sopravvivenza. Molti uomini d'affari stranieri si sono ormai resi conto che il miglior modo per condurre una trattativa in Cina va ricercato nei grandi testi classici di strategia militare: il trattato di Sun Tzu L'arte della guerra, scritto più di 2000 anni fa, le cui regole sono oggi applicate in Cina a molti campi di attività, e 17

18 le Trentasei strategie, che riporta esempi di abilità strategica risalenti al periodo degli Stati Guerrieri ( a.c.) e dei Tre Regni ( d.c.). Questi due testi sono profondamente radicati nella coscienza di ogni cinese di media cultura. Vengono insegnati a scuola nei corsi di letteratura, sono messi in scena nel teatro tradizionale cinese e perfino nelle serie televisive a puntate. Condurre una trattativa in Cina, o anche solo pretendere di capire la mentalità cinese, senza almeno una superficiale conoscenza di Sun Tzu e delle Trentasei strategie è illusorio e foriero di insuccessi e disillusioni. Questo libro svela i precetti dell'antica arte militare che vengono applicati oggi in Cina nelle trattative commerciali e diplomatiche. Se conosci te stesso e conosci il tuo nemico sei tu il vincitore. E se sei davvero bravo, vinci senza combattere. (Sun Tzu) Questo è il messaggio principale di Sun Tzu. In questa concisa e profonda frase del manuale sull Arte della Guerra, Maestro Sun spiega che a vincere in guerra non sono sempre i condottieri più forti o l esercito più numeroso, bensì colui che conosce se stesso e l altro in profondità, che si prepara accuratamente al conflitto, che è in grado di trasformare il vantaggio del nemico in svantaggio ed i propri limiti in punto di forza. Prima di entrare nel vivo delle ragioni della vostra visita rompete il ghiaccio con qualche chiacchiera informale: il tempo, il vostro viaggio o le bellezze del paesaggio. Questo metterà tutti a loro agio e segnalerà alla vostra controparte che siete una persona amichevole e rilassata. 18

19 La chiacchiera futile prima di un incontro è un rituale del mondo degli affari cinesi. Al primo incontro non addentratevi troppo nella descrizione delle vostre proposte: ci sarà tempo in seguito per discutere tutti i dettagli. Piuttosto cercate di conoscere meglio le persone che vi stanno dinanzi, capire posizioni e ruoli e stabilire se sono i partner che state cercando. In Cina, gli obblighi reciproci derivano dalle relazioni, non da un pezzo di carta. I rapporti d affari di successo in Cina sono quelli in cui la relazione con i partner cinesi è stata curata in ogni dettaglio, fino a conquistare la fiducia. Nella Cina del presente l uso di affrontare collettivamente le incognite e le difficoltà della vita sopravvive nella pratica capillarmente diffusa del Guanxi (pronuncia: guanscii). Essa rappresenta per i cinesi l arte delle relazioni ovvero la capacità di realizzare delle reti di interdipendenza che attraverso obblighi reciproci, garantiscono mutua proliferazione e benessere. Al giorno d oggi il Guanxi è ancora molto importante: basti pensare che i maggiori investitori diretti in Cina sono cinesi di Hong Kong e Taiwan, in quanto possono più facilmente stabilire una rete di relazioni. Poter contare sulla presentazione di una persona nota e influente è un ottimo modo di costruire la propria rete di Guanxi. E un processo che richiede tempo, ma è la strada più sicura da percorrere. L importanza che i cinesi attribuiscono alle relazioni e alla gerarchia ha un forte impatto sul concetto di sé. 19

20 Per gli occidentali il sé è sinonimo di individuo, per i cinesi la nozione di sé è corporativa o collettiva. Un cinese non percepisce se stesso come individuo indipendente e isolato, ma come la somma delle proprie relazioni con gli altri. Questa interdipendenza ha come effetto principale che tutto quello che succede agli altri ha delle ripercussioni sull individuo, perciò la reciprocità, come illustrata da Confucio, prevede che il progresso del singolo non possa prescindere dal progresso delle persone alle quali è legato e che si possa sviluppare se stessi solo dedicandosi anche attivamente alla sviluppo degli altri. E per questo che i cinesi sono sempre disponibili ad aiutare famiglie e amici, sanno che il favore sarà restituito perché si tratta di una sorta di investimento sociale. 20

21 CAPITOLO 5 - LA FACCIA - Virtu' "de" 21

22 LA FACCIA Ogni essere umano ha una faccia, come ogni albero ha la corteccia (Confucio) Questo pensiero illustra bene il concetto: come un albero senza la corteccia che lo protegge diventa vulnerabile ai parassiti o alla marcescenza, allo stesso modo un uomo che perde la faccia (rispetto di sé o dignità) perde la stima ed il rispetto del gruppo e quindi ogni possibilità di protezione o favore. Per evitare qualsiasi rischio di perdere la faccia, un cinese non presenterà mai una richiesta in forma diretta, ma, prima di tutto, illustrerà le ragioni che lo portano alla richiesta. In questo modo l interlocutore potrà seguire il ragionamento, rendendosi conto di come il vantaggio auspicato sia mutuo, e come nel presentare la richiesta, anche i suoi interessi siano stati presi in considerazione. Ancora una volta l enfasi è sulla creazione di armonia e condivisione di idee per il raggiungimento di un risultato per il bene comune. Per questa ragione essere diretti e andare dritti al punto è considerato rozzo, così come lanciarsi un una discussione sostenendo il proprio punto di vista a spada tratta è giudicato dissennato, aggressivo e improduttivo. Mentre gli occidentali pensano che la libera espressione di sentimenti, stati d animo opinione sia un segno di sincerità e maturità e tendono a considerare necessario l esprimersi per farsi capire, il modo di esprimersi 22

23 dei cinesi è indiretto e viene percepito dagli occidentali come menare il can per l aia. Più che avanzare richieste, i cinesi insinuano che la risposta a un dato problema potrebbe essere costituita da una certa soluzione in questo modo lasciando aperte tutte le possibilità di rivedere la propria posizione senza perdere la faccia. Per gli stessi motivi i cinesi raramente dicono di no. Usano piuttosto perifrasi come forse o può darsi. Un rifiuto aperto sarebbe fonte d imbarazzo per entrambe le parti. Se avanzate una proposta e la reazione del vostro interlocutore è di scuotere la testa da sinistra a destra lentamente in silenzio, sarebbe meglio modificare la richiesta piuttosto che rischiare piuttosto che mettere l altro nell imbarazzante posizione di dire di no. Allo stesso modo, esprimere critiche o commenti negative su persone, che siano esse presenti o assenti, non è ben visto. Quando parlate, non interpretate il fatto che le vostre controparti muovano il capo su è giù come in senso di assenso a quanto state dicendo: stanno solo cortesemente informandovi che vi stanno ascoltando. 23

24 CAPITOLO 6 - LA CONCEZIONE DEL TEMPO - Destino "ming" 24

25 LA CONCEZIONE DEL TEMPO Chi è prudente ed aspetta con pazienza colui che non lo è, sarà vittorioso (Sun Tzu) I cinesi sanno che gli occidentali sono sempre pressati dal tempo e che devono raggiungere il loro scopo il più velocemente possibile. I cinesi si preoccupano piuttosto di non fare errori, di far passare del tempo per verificare e mettere alla prova la controparte nell affare. Aver l aria di chi ha fretta non è mai un buona idea in Cina: espone al ridicolo di rientrare in uno stereotipo; dà l impressione di non attribuire il giusto valore alla trattativa e all affare, oltre ad offrire alla controparte cinese una micidiale arma di pressione. La vostra controparte, scoperto il vostro tallone d Achille, lo userà senza scrupoli: tenderà a far passare il tempo senza nulla concludere, o almeno così sembrerà a voi. Nel frattempo loro avranno agio di osservare il vostro livello di stress che inesorabilmente sale. Cercheranno di far slittare la firma di un contratto fino all ultimo momento, costringendovi all ansia di perdere l aereo; il tutto con l intento di farvi concedere più di quanto possiate o abbiate deciso di fare. Alla fine, pur di salvare il salvabile e non tornare a casa a mani vuote, sarete indotti a cedere. La definizione di obbiettivi strategici chiari; una guida direttiva senza indugi; il controllo dei tempi; il fattore sorpresa: questi sono gli elementi chiave. Confucio dice: moltiplicare i calcoli è il segno della vittoria, mentre il calcolare poco è il suo contrario. A maggior ragione lo sarà l assenza completa di calcolo! Persino prendere in considerazione una mancata 25

26 vittoria è sintomo di attenzione e di vera leadership. Rendete ben chiaro ai vostri partner cinesi che avete tutto il tempo del mondo prima di dover riprendere l aereo (anche se fosse domani!) e che sicuramente riuscirete insieme a risolvere qualunque controversia in merito agli affari. Infine fate in modo che la controparte capisca che, se non doveste riuscire, forse questa potrebbe essere un indicazione per voi, affinché possiate meglio riflettere sull intero accordo. A volte è meglio desistere e tornare a casa a mani vuote piuttosto che raggiungere un accordo sfavorevole (come sostiene, a ragione, il maestro Sun Tzu). È molto probabile che, se avrete pazienza e non perderete la calma, tornerete a casa vincitori e, cosa da non sottovalutare, con nuovi amici e alleati dall altra parte del mondo. 26

27 CAPITOLO 7 - IL PRIMO PRIMO CONTATTO D AFFARI - Tranquillita'"an" 27

28 IL PRIMO CONTATTO D AFFARI Il primo contatto con l azienda cinese può avvenire per lettera. La cosa migliore sarebbe una lettera di presentazione da parte di un personaggio conosciuto dall azienda cinese e di cui questa si fida. Riuscire a trovare una fonte alleata cinese sarebbe ottimo. Nel primo incontro occorrerebbe avere la presenza del vostro alleato. E normale che la vostra controparte voglia sapere chi siete, avere informazioni sulla vostra azienda, e sapere che qualcuno a loro noto in qualche modo garantisce per voi. E importante che la persona che incontrate sia al vostro stesso livello nella gerarchia manageriale, ma non vi aspettiate che possa prendere decisioni da sola, e soprattutto non in tempi brevi. Preparate una presentazione scritta della vostra azienda e del progetto che siete venuti a proporre, preparando parecchie copie. Sarete presentati a varie persone, a diversi livelli dell organizzazione, e dovrete ripetere la vostra presentazione più e più volte. Quando parlate fatelo lentamente e con lunghe pause. Ripetete i punti importanti più volte, i cinesi sono molto cauti, vi faranno molte domande per stabilire di aver capito bene, ma anche e soprattutto per mettere alla prova la vostra sincerità e pazienza. 28

29 Nel corso della discussione il fatto che un cinese dica questo non è un gran problema segnala il contrario: esiste un problema, perciò sarà meglio indagare sulla natura dell ostacolo e cercare delle soluzioni. E probabile che nel corso dell incontro o della riunione susseguente, venga offerto il tè. Non toccate il vostro fino a che il padrone di casa non ha iniziato il proprio. La tazzina verrà riempita da un cameriere o da un collega cinese ogni volta che la vuoterete. Se non volete interrompervi per ringraziare, bussate leggermente con la punta di indice e medio della mano sinistra per tre volte sul tavolo vicino alla tazza mentre viene riempita. Questo atto segnala che apprezzate l attenzione, senza che siate obbligato a interrompere la conversazione. Se non volete più tè, lasciatene un po nella tazza. Se l anfitrione lascia a lungo la sua tazza piena sul tavolo, può esser un segnale che l incontro è terminato. A quel punto sta a voi di essere pronti a lasciare la riunione, ringraziando per il tempo che vi è stato dedicato e per l ospitalità. 29

30 CAPITOLO 8 - REGALI AZIENDALI - Devozione "xiao" 30

31 REGALI AZIENDALI In passato lo scambio di regali anche sontuosi faceva parte della cultura cinese. Al giorno d oggi, i regali in ambito aziendale possono essere considerati come tentativi di corruzione, perciò è necessaria la massima discrezione. Se pensate di fare un regalo da azienda a azienda, ricordate che l omaggio dovrebbe essere presentato al più alto in grado del gruppo con cui avete negoziato e non prima della conclusione dei negoziati. Specificate che il regalo è da parte dell azienda di cui fate parte. Non fate regali eccessivamente costosi, altrimenti la controparte si sentirà in obbligo. Tra i liquori prediligete il Cognac, che piace molto. Altri regali aziendali possono essere: libri illustrati della vostra città o regione, o anche oggetti dell artigianato tipico della vostra zona. È consigliabile avere una piccola scorta di doni, così da poter restituire la cortesia nel caso in cui ne riceviate voi stessi. Volendo fare un presente ad un collega in particolare, fatelo in privato e non in azienda, come gesto di amicizia. Il vostro dono verrà rifiutato per tre volte prima di essere accettato, cosicché non si possa dire che il ricevente sia una persona avida. Spesso inoltre il dono non viene aperto in presenza del donatore. Quando finalmente il regalo è stato accettato, ringraziate. Se vi viene offerto un regalo dovreste comportarvi nello stesso modo. Se fate regali a diverse persone dello stesso livello gerarchico, fate attenzione che il loro valore sia omogeneo e, se possibile, aspettate un occasione al di fuori dell ambiente lavorativo. Non presentate mai un regalo di valore a qualcuno se siete in pubblico: potreste metterlo in imbarazzo o nei guai per via della legge sulla corruzione. Altre idee per i regali ai colleghi possono essere: penne stilografiche, dolci, vino, sigari. Se il vostro regalo è composto da una serie di oggetti, fate attenzione ai numeri: il numero otto è il più fortunato (se fate o ricevete in regalo qualcosa in una 31

32 serie di otto, esso sarà di buon augurio); il numero sei indica l appianamento delle difficoltà (anch esso di buon auspicio). Evitate il numero quattro (simboleggia la morte e naturalmente porta male), ma anche il settantatre (rappresenta il funerale) e l ottantaquattro (l incidente). I colori hanno significati simbolici in Cina: per i vostri regali scegliete della carta rossa, oro, argento e rosa. Evitate i colori connessi al lutto come il bianco, il nero, l azzurro o il giallo. Infine un accortezza: portate i vostri regali non impacchettati perché i doganieri ve li faranno aprire. 32

33 Annotazioni 33

Cina: Le tecniche di negoziazione. Documento riservato e confidenziale 1

Cina: Le tecniche di negoziazione. Documento riservato e confidenziale 1 Cina: Le tecniche di negoziazione confidenziale 1 La negoziazione: analisi preliminare confidenziale 2 Le differenze tra approccio occidentale ed orientale Una prima analisi delle tecniche di negoziazione

Dettagli

1. 2. 3. 4. 5. a. Come bere b. Il sale c. La scarpetta d. La postura. e. Il buon appetito f. Come mettere le posate g. Cellulare

1. 2. 3. 4. 5. a. Come bere b. Il sale c. La scarpetta d. La postura. e. Il buon appetito f. Come mettere le posate g. Cellulare Comprensione scritta Elicitazione, accoppiamento, produzione orale e scritta libera 15 marzo 2015 Livello C2 Galateo italiano. 1. Prima della lettura. Sai comportarti bene a tavola? Quali sono, secondo

Dettagli

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro)

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Rispondi alle seguenti domande indicando quale risposta è più vicino

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Trascrizione completa della lezione Lezione 002

Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Adam: Salve, il mio nome e Adam Kirin: E io sono Kirin. Adam: e noi siano contenti che vi siete sintonizzati su ChineseLearnOnline.com dove noi speriamo

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Cosa ci può stimolare nel lavoro?

Cosa ci può stimolare nel lavoro? a Cosa ci può stimolare nel lavoro? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Dischi educativi ideali per l addestramento efficace grazie al segnale sonoro. Trixie

Dischi educativi ideali per l addestramento efficace grazie al segnale sonoro. Trixie Non importa quante diverse razze canine esistano oggi, ma anche il comportamento del vostro cane deriva all 85% dal suo progenitore: il lupo! Spesso si dimentica questo fatto e tanti padroni tendono ad

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa

Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti. Dott.ssa Claudia Fiorini, psicologa Nozioni di psicologia applicata ai giovani atleti Un po di teoria: cos è la motivazione L allenatore quale costruttore di un ambiente motivante Motivare la squadra e l atleta PER QUALE MOTIVO, QUESTA SERA,

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili In questa unità didattica sono indicate alcune modalità di comportamento con persone disabili, in modo da migliorare la conoscenza rispetto

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Sante Perazzolo Trainer PNL e coach PNL new code

Sante Perazzolo Trainer PNL e coach PNL new code Sante Perazzolo Trainer PNL e coach PNL new code e-cons s.r.l. Via del Lavoro, 4 35040 Boara Pisani (PD) Quando comunichiamo con altre persone dobbiamo riuscire a capire: se ci stanno seguendo, se comprendono

Dettagli

Biografia linguistica

Biografia linguistica EAQUALS-ALTE Biografia linguistica (Parte del Portfolio Europeo delle Lingue di EAQUALS-ALTE) I 1 BIOGRAFIA LINGUISTICA La Biografia linguistica è un documento da aggiornare nel tempo che attesta perché,

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

E la vostra salute Siate coinvolti

E la vostra salute Siate coinvolti E la vostra salute Siate coinvolti Il finanziamento per questo progetto e stato fornito dal Ministero della Sanita e dell Assistenza a Lungo Termine dell Ontario www.oha.com 1. Siate coinvolti nella cura

Dettagli

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Il progetto Circe Time Il progetto Circe-Time è quello che letteralmente riguarda il momento del cerchio. Il cerchio è uno dei rituali più importanti

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8!

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8! www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Quanto alcol sto

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 10 I RISTORANTI A BOLOGNA A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 I RISTORANTI A BOLOGNA 1 DIALOGO PRINCIPALE A- Buonasera. B- Buonasera, avete

Dettagli

Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini)

Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini) Linguaggio del corpo per la seduzione (per donne che vogliono sedurre uomini) Come scoprire i significati della comunicazione non verbale per sedurre gli uomini. IlTuoCorso - Ermes srl Via E.De Amicis

Dettagli

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Valentina Calcaterra Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto Indice Introduzione 9 1. Cos è un gruppo di auto/mutuo aiuto 11 I fondamenti

Dettagli

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009 IL WEB WRITING di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale 15 0ttobre 2009 PARTE PRIMA Perché gli studi professionali sottovalutano ciò che viene riportato nei testi del loro

Dettagli

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!!

E NATALE FATE UN REGALO AL PIANETA!! LEZIONE 3 Rivolta a tutti i ragazzi delle scuole dell infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Per i docenti: sviluppate la traccia della tematica sotto presentata, adattandola con parole e iniziative,

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP PRESENTAZIONE DEL PROGETTO La CISL ha organizzato questo incontro perché

Dettagli

Saperi di mamma e sapori lontani

Saperi di mamma e sapori lontani Saperi di mamma e sapori lontani Dr.ssa Sun Shuyan Mediatrice cinese LA CINA - 中国 GEOGRAFIA E POPOLAZIONE *La Cina, ha la forma di un gallo, è il terzo paese al mondo per la superficie, prima degli Stati

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

Buona lettura e buon autunno a tutti, La redazione de La Casa sull Albero

Buona lettura e buon autunno a tutti, La redazione de La Casa sull Albero Magico Latte *' E >=BMHKB:E> Carissimi amici, questa volta abbiamo la fortuna di assaporare un alimento importante che si trova ogni giorno sulle nostre tavole, quale il latte, grazie alla magia di bambini

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Nina Cinque. Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere

Nina Cinque. Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere Nina Cinque Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana! Edizioni Lefestevere TITOLO: FESTA DI COMPLEANNO PER BAMBINI: Guida pratica per organizzarla perfettamente in una sola settimana!

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business.

Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. Ciao Pizza, per chi ha il gusto del business. La nostra storia. Ciao Pizza nasce nel 1996 dall idea di tre giovani imprenditori di creare un realtà stabile nel settore della piccola ristorazione. Non c

Dettagli

MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG

MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG Milano, 8 febbraio 1979. L inizio di un sogno. Era l otto febbraio del millenovecentosettantanove e in corso Garibaldi apriva il primo

Dettagli

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe.

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe. Laboratorio consigliato per la scuola primaria (II ciclo) Il grande mosaico dei diritti Hai diritto ad avere un istruzione/educazione. Art. 28 della CRC Hai diritto a essere protetto/a in caso di guerra

Dettagli

Accoglierli al ristorante

Accoglierli al ristorante 8 Accoglierli al ristorante Osservando i comportamenti dei turisti cinesi in Italia negli ultimi dieci anni si vede chiaramente come la maggior parte di loro sia diventata disponibile, ed anzi interessata

Dettagli

FARE O ESSERE VOLONTARI?

FARE O ESSERE VOLONTARI? Corso di formazione FARE O ESSERE VOLONTARI? Il volontariato come manifestazione dell essere e dell operare a favore dell altro Caritas Ambrosiana Salone Mons. Bicchierai via San Bernardino 4 20122 Milano

Dettagli

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione 4 LEZIONE: Programmazione su Carta a Quadretti Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10 Minuti Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione SOMMARIO:

Dettagli

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform La ricetta della cucina fatta in casa di Châteauform La cucina fatta in casa di Châteauform Châteauform compie 16 anni - come vola il tempo! Se c è un settore in cui è bene che il tempo non passi in fretta,

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

Intelligenza o abilità?

Intelligenza o abilità? a Intelligenza o abilità? L apprendimento è stato spesso collegato con l intelligenza, e l intelligenza è stata misurata dagli psicologi con vari tipi di test. Ma come funziona un «tipico» test di intelligenza?

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Dott.ssa EMANUELA GARRITANI

Dott.ssa EMANUELA GARRITANI Dott.ssa EMANUELA GARRITANI L idea di trattare questo argomento è nata a seguito della prima esperienza di tirocinio, svoltasi presso la Residenza Sanitaria Assistenziale del Presidio Ospedaliero di Monfalcone,

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

COME AFFRONTARE UN COLLOQUIO DI SELEZIONE

COME AFFRONTARE UN COLLOQUIO DI SELEZIONE Emanuele Lajolo di Cossano COME AFFRONTARE UN COLLOQUIO DI SELEZIONE Università degli Studi - Torino, 19 aprile 2010 La prima cosa da fare PERCHE SONO QUI? QUAL E IL MIO OBIETTIVO? CHE COSA VOGLIO ASSOLUTAMENTE

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Proposta di attività di educazione socio-emotiva SUPSI / DFA Progetto Chiamale Emozioni Jone Galli. Lo scialle magico PAURA

Proposta di attività di educazione socio-emotiva SUPSI / DFA Progetto Chiamale Emozioni Jone Galli. Lo scialle magico PAURA Jone Galli Lo scialle magico PAURA Esprimere, in forma ludica ed espressiva, le proprie emozioni riguardo il tema della paura. 20-30 minuti Lo scialle magico, I. Mylo e M.J. Sacré, Ed. Arka Uno scialle,

Dettagli

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE TERZA PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO Le prove saranno somministrate negli ultimi quindici giorni di Maggio. 1 Nome... data Pippi festeggia il suo compleanno Un

Dettagli

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

La casa più bella. 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella

La casa più bella. 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella La casa più bella 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella Valeria Pantaleone LA CASA PIU BELLA 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella Guida per la casa A mia madre e a Darryl,

Dettagli

DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING

DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING DEFUSING E una tecnica di pronto soccorso emotivo, si tratta di un intervento breve(20-40 minuti) che viene organizzato per le persone (6-8) che hanno

Dettagli

L UOMO L ORGANIZZAZIONE

L UOMO L ORGANIZZAZIONE UNITÀ DIDATTICA 1 L UOMO E L ORGANIZZAZIONE A.A 2007 / 2008 1 PREMESSA Per poter applicare con profitto le norme ISO 9000 è necessario disporre di un bagaglio di conoscenze legate all organizzazione aziendale

Dettagli

Promuovere Rapporti Interpersonali

Promuovere Rapporti Interpersonali Promuovere Rapporti Interpersonali Obiettivi: Sensibilizzare maggiormente i soci sulla necessità del lavoro di squadra e di allacciare a tal fine rapporti interpersonali Fornire ai governatori distrettuali

Dettagli

LA CASA DI NONNA ITALIA

LA CASA DI NONNA ITALIA dai 9 anni SERIE BLU scuola primaria LA CASA DI NONNA ITALIA UN RACCONTO SULLA COSTITUZIONE AUTORE: P. Valente SCHEDE DIDATTICHE: P. Valente ILLUSTRAZIONI: M. Bizzi PAGINE: 128 PREZZO: 7,50 ISBN: 978-88-472-1409-5

Dettagli

Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011. Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning

Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011. Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning Scuola Primaria I circolo didattico Marsciano a.s. 2010/2011 Percorso didattico tra educazione alla prosocialità e cooperative learning Studio e riflessione sui distinguo teorici e analisi delle affinità

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

- 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli 1 di 6 Autore di Esami No Problem 1 Titolo I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli

Dettagli

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione!

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! MATERIALE Un pupazzetto a forma di uccellino in un cestino, inizialmente nascosto da qualche parte. Stampa della diapositiva 8, incollata

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio Il nostro cesto Lo Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti, nato nel 2004, si trova a Roma-Municipio XII, in Via Laurentina, 748 ed è un servizio

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli