FIERA MILANO. manuale operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FIERA MILANO. manuale operativo"

Transcript

1 FIERA MILANO manuale operativo

2 IL MARCHIO Il marchio a colori 2 Il lettering 3 Il marchio a colori: positivo e negativo 4 Il marchio in bianco e nero: positivo e negativo 5 Il marchio su fondi istituzionali 6 Il marchio a colori su fondi colorati 7 Il marchio a 1 colore 8 Aree di rispetto 9 LA MODULISTICA DI RAPPRESENTANZA La carta da lettera primo foglio 10 La carta da lettera secondo foglio 11 La busta americana senza finestra 12 Il with compliments 13 LA MODULISTICA La carta da lettera primo foglio 14 La carta da lettera secondo foglio 15 La busta americana con e senza finestra 16 Il biglietto da visita 17 Le buste a sacco 18 L etichetta adesiva 19 La cartellina 20 Il foglio fax cover 21 Il foglio Ufficio Stampa 22 Il notes a righe e bianco 23 ALTRE APPLICAZIONI Lo shopper 24 La firma Fiera Milano nelle pubblicità delle manifestazioni 25 Internet, home page siti delle manifestazioni e posta elettr. 26 LE FONT Helvetica Neue, Arial 27

3 IL MARCHIO - Il marchio a colori 2 QUADRICROMIA C100 M0 Y100 K20 K100 RGB R0 G40 B17 R0 G0 B0 RAL 6029 Minzgrün 9005 Tiefschwarz Misura minima 1 cm. WEB #007a45 #1a171b Una lettura ottimale di un marchio impone delle misure minime sotto le quali non è possibile andare senza pregiudicare la leggibilità.

4 IL MARCHIO - Il lettering 3 QUADRICROMIA C100 M0 Y100 K20 K100 RGB R0 G40 B17 R0 G0 B0 RAL 6029 Minzgrün 9005 Tiefschwarz WEB #007a45 #1a171b Il carattere utilizzato per la scritta Fiera Milano è Helvetica Neue Black. Helvetica Neue Black ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXY abcdefghijlmnopqrstuvwxyz &?!(.,;:)

5 IL MARCHIO - Il marchio a colori: positivo e negativo 4 QUADRICROMIA C100 M0 Y100 K20 K100 RGB R0 G40 B17 R0 G0 B0 RAL 6029 Minzgrün 9005 Tiefschwarz K10 K20 K30 K40 K50 WEB #007a45 #1a171b K60 K70 K80 K90 K100

6 Pantone Cool Gray 9 IL MARCHIO - Il marchio in bianco e nero: positivo e negativo 5 QUADRICROMIA K100 K50 K10 K20 K30 K40 K50 K60 K70 K80 K90 K100

7 IL MARCHIO - Il marchio su fondo istituzionale 6 QUADRICROMIA C100 M0 Y100 K20 Su fondo verde 348

8 IL MARCHIO - Il marchio a colori su fondi colorati 7 QUADRICROMIA C100 M0 Y85 K24 K100 RGB R0 G40 B17 R0 G0 B0 RAL 6029 Minzgrün 9005 Tiefschwarz WEB #007a45 #1a171b Il marchio su fondi colorati sarà in positivo o in negativo a seconda della luminosità, del tono e della saturazione del colore di fondo.

9 IL MARCHIO - Il marchio a 1 colore 8 QUADRICROMIA K100 Nel caso di stampe a tinte piatte a un colore, il marchio può essere stampato in nero.

10 9 Al marchio Fiera Milano, se impaginato a fianco di altri marchi, deve essere garantita un area minima di rispetto (x) pari al diametro del simbolo. IL MARCHIO - Aree di rispetto x x x x x

11 Pantone Cool Gray 9 C Se il testo della lettera è dattiloscritto in Word, il carattere da utilizzare è Arial corpo 11 con interlinea singola. Il margine destro e quello sinistro sono di 3 cm. Il testo non deve mai iniziare prima del segno di piega (il trattino posto sul lato sinistro del foglio) e non deve mai terminare a meno di 1 cm. dal filetto in basso. La firma, posizionata in basso a destra, deve riportare solo il nome e il cognome (in questo ordine) scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere grassetto e corsivo. Seguono, sulla riga successiva, la qualifica o l ufficio, scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere corsivo. LA MODULISTICA DI RAPPRESENTANZA - La carta da lettera, primo foglio Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Generale Formato A4 (210x297 mm) Spazio dedicato al marchio Fiera Milano del Gruppo, il marchio deve essere alto 23 mm e posizionato a epigrafe Carica sociale carattere Helvetica Neue Corpo 10 SUPPORTO CARTACEO: Per la carta di rappresentanza utilizzare Conqueror CX 22 bianco brillante da 100 g Ragione sociale, quella ufficialmente registrata, Carattere Helvetica Neue Condensed Bold, corpo mm 85 mm 9 mm 23 mm 20 mm 10 mm carica sociale Oggetto eventuale: De re publica - Liber primus 17 mm 20 mm Ergo ille, civis qui id cogit omnis imperio legumque poena, quod vix paucis persuadere oratione philosophi possunt, etiam iis qui illa disputant ipsis est praeferendus doctoribus. quae est enim istorum oratio tam exquisita, quae sit anteponenda bene constitutae civitati publico iure et moribus? equidem quem ad modum 'urbes magnas atque inperiosas', ut appellat Ennius, viculis et castellis praeferendas puto, sic eos qui his urbibus consilio atque auctoritate praesunt, iis qui omnis negotii publici expertes sint, longe duco sapientia ipsa esse anteponendos. et quoniam maxime rapimur ad opes augendas generis humani, studemusque nostris consiliis et laboribus tutiorem et opulentiorem vitam hominum reddere, et ad hanc voluptatem ipsius naturae stimulis incitamur, teneamus eum cursum qui semper fuit optimi cuiusque, neque ea signa audiamus quae receptui canunt, ut eos etiam revocent qui iam processerint. (4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt. hinc enim illa et apud Graecos exempla, Miltiadem victorem domitoremque Persarum, nondum sanatis volneribus iis quae corpore adverso in clarissima victoria accepisset, vitam ex hostium telis servatam in civium vinclis profudisse, et Themistoclem patria quam liberavisset pulsum atque proterritum, non in Graeciae portus per se servatos sed in barbariae sinus confugisse quam adflixerat, nec vero levitatis Atheniensium crudelitatisque in amplissimos civis exempla deficiunt. quae nata et frequentata apud illos etiam in gravissumam civitatem nostram dicunt redundasse; nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam meo nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant. Nome Cognome qualifica o ufficio 10 mm 10 Dati aziendali in maiuscolo e minuscolo. Carattere Helvetica Neue Condensed, corpo mm Fiera Milano S.p.A. - Sede operativa: Rho (Milano), Italy - S.S. del Sempione, 28 - tel fax Sede legale: Milano, Italy - Piaz.le Carlo Magno, 1 - Capitale sociale euro ,00 i.v. - Registro Imprese, C.F. e P.I R.E.A

12 Pantone Cool Gray 9 C Come per il primo foglio, se il testo della lettera è dattiloscritto in Word, il carattere da utilizzare è Arial corpo 11 con interlinea singola. LA MODULISTICA DI RAPPRESENTANZA - La carta da lettera, secondo foglio Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Generale Formato A4 (210x297 mm) Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 23 mm e posizionato a epigrafe 46 mm 9 mm 23 mm 20 mm 10 mm mm 20 mm 10 mm Il margine destro e quello sinistro sono di 3 cm. Il testo deve iniziare a 46 mm dal lato alto del foglio e non deve mai terminare a meni di 1 cm. dal filetto in basso. La firma, posizionata in basso a destra, deve riportare solo il nome e il cognome (in questo ordine) scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere grassetto e corsivo. Seguono, sulla riga successiva, la qualifica o l ufficio, scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere corsivo. SUPPORTO CARTACEO: Per la carta di rappresentanza utilizzare Conqueror CX 22 bianco brillante da 100 g Ergo ille, civis qui id cogit omnis imperio legumque poena, quod vix paucis persuadere oratione philosophi possunt, etiam iis qui illa disputant ipsis est praeferendus doctoribus. quae est enim istorum oratio tam exquisita, quae sit anteponenda bene constitutae civitati publico iure et moribus? equidem quem ad modum 'urbes magnas atque inperiosas', ut appellat Ennius, viculis et castellis praeferendas puto, sic eos qui his urbibus consilio atque auctoritate praesunt, iis qui omnis negotii publici expertes sint, longe duco sapientia ipsa esse anteponendos. et quoniam maxime rapimur ad opes augendas generis humani, studemusque nostris consiliis et laboribus tutiorem et opulentiorem vitam hominum reddere, et ad hanc voluptatem ipsius naturae stimulis incitamur, teneamus eum cursum qui semper fuit optimi cuiusque, neque ea signa audiamus quae receptui canunt, ut eos etiam revocent qui iam processerint. (4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt. hinc enim illa et apud Graecos exempla, Miltiadem victorem domitoremque Persarum, nondum sanatis volneribus iis quae corpore adverso in clarissima victoria accepisset, vitam ex hostium telis servatam in civium vinclis profudisse, et Themistoclem patria quam liberavisset pulsum atque proterritum, non in Graeciae portus per se servatos sed in barbariae sinus confugisse quam adflixerat, nec vero levitatis Atheniensium crudelitatisque in amplissimos civis exempla deficiunt. quae nata et frequentata apud illos etiam in gravissumam civitatem nostram dicunt redundasse; nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam meo nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant. Nome Cognome qualifica o ufficio 12 mm Fiera Milano S.p.A. - Sede operativa: Rho (Milano), Italy - S.S. del Sempione, 28 - tel fax Sede legale: Milano, Italy - Piaz.le Carlo Magno, 1 - Capitale sociale euro ,00 i.v. - Registro Imprese, C.F. e P.I R.E.A

13 Pantone Cool Gray 9 C LA MODULISTICA DI RAPPRESENTANZA - La busta americana senza finestra Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Generale Formati: 230x110 mm - 230x160 mm Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 18 mm e posizionato a epigrafe 12 Spazio dedicato a eventuali marchi di partner mezzeria 25 mm 10 mm 18 mm 7 mm Rho (Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 Fiera Milano S.p.A. Nella prima riga solo la ragione sociale, quella ufficialmente registrata, (maiuscolo e minuscolo) Carattere Helvetica Neue Condensed Bold, corpo 7,5. Dopo uno spazio di 1/2 riga seguono - CAP città, Italy - Via/piazza, numero civico in maiuscolo e minuscolo. Carattere Helvetica Neue Condensed corpo 7,5. SUPPORTO CARTACEO: Per la busta di rappresentanza utilizzare Conqueror CX 22 bianco brillante con strip senza finestra

14 Pantone Cool Gray 9 C LA MODULISTICA DI RAPPRESENTANZA - Il with compliments Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Generale Formato 200x100 mm 13 Spazio per il marchio Fiera Milano. Altezza 13 mm, centrato a epigrafe 8mm 8mm 10 mm Carattere Helvetica Neue Italic, corpo 10 2 mm 13 mm 8 mm With Compliments 8 mm Fiera Milano S.p.A Rho (Milano), Italy - S.S. del Sempione, 28 Carattere Helvetica Neue Condensed, corpo 7,5 SUPPORTO CARTACEO: Per il biglietto da visita di rappresentanza utilizzare Conqueror CX 22 bianco brillante da 320 g Ragione sociale, quella ufficialmente registrata, Carattere Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5

15 Se il testo della lettera è dattiloscritto in Word, il carattere da utilizzare è Arial corpo 11 con interlinea singola. Il margine destro e quello sinistro sono di 3 cm. Il testo non deve mai iniziare prima del segno di piega (il trattino posto sul lato sinistro del foglio) e non deve mai terminare a meno di 1 cm. dal filetto in basso. LA MODULISTICA - La carta da lettera, primo foglio Formato A4 (210x297 mm) Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 27 mm e posizionato a epigrafe Nella prima colonna la ragione sociale, quella ufficialmente registrata, (maiuscolo e minuscolo). Carattere Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5. Seguono i dati aziendali in maiuscolo e minuscolo. Carattere Neue Helvetica Condensed corpo 7, mm 9 mm 23 mm 4 mm 5 mm 45 mm 20 mm Fiera Milano S.p.A. Data 10 mm 34 mm Prot. da citarsi nella risposta 6 mm Sede operativa e amministrativa Rho(Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 C.P Milano 34 mm 6 mm tel fax Oggetto eventuale: De re publica - Liber primus 17 mm 20 mm 34 mm 6 mm Sede legale Milano, Italy Piaz.le Carlo Magno, 1 Capitale sociale euro ,00 i.v. Registro Imprese, C.F. e P.I R.E.A mm 10 mm 14 La firma, posizionata in basso a destra, deve riportare solo il nome e il cognome (in questo ordine) scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere grassetto e corsivo. Seguono, sulla riga successiva, la qualifica o l ufficio, scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere corsivo. I filetti sono neri spessore 0,2 mm SUPPORTO CARTACEO IN CASO DI STAMPA OFFSET: Per la carta di uso comune utilizzare Fedrigoni Century Splendorgel E.W. da 100 g Ergo ille, civis qui id cogit omnis imperio legumque poena, quod vix paucis persuadere oratione philosophi possunt, etiam iis qui illa disputant ipsis est praeferendus doctoribus. quae est enim istorum oratio tam exquisita, quae sit anteponenda bene constitutae civitati publico iure et moribus? equidem quem ad modum 'urbes magnas atque inperiosas', ut appellat Ennius, viculis et castellis praeferendas puto, sic eos qui his urbibus consilio atque auctoritate praesunt, iis qui omnis negotii publici expertes sint, longe duco sapientia ipsa esse anteponendos. et quoniam maxime rapimur ad opes augendas generis humani, studemusque nostris consiliis et laboribus tutiorem et opulentiorem vitam hominum reddere, et ad hanc voluptatem ipsius naturae stimulis incitamur, teneamus eum cursum qui semper fuit optimi cuiusque, neque ea signa audiamus quae receptui canunt, ut eos etiam revocent qui iam processerint. (4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt. hinc enim illa et apud Graecos exempla, Miltiadem victorem domitoremque Persarum, nondum sanatis volneribus iis quae corpore adverso in clarissima victoria accepisset, vitam ex hostium telis servatam in civium vinclis profudisse, et Themistoclem patria quam liberavisset pulsum atque proterritum, non in Graeciae portus per se servatos sed in barbariae sinus confugisse quam adflixerat, nec vero levitatis Atheniensium crudelitatisque in amplissimos civis exempla deficiunt. quae nata et frequentata apud illos etiam in gravissumam civitatem nostram dicunt redundasse; nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam meo nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant. Spazio dedicato a eventuali marchi di partner o testi. Nel caso di testi, impaginare ad epigrafe in Helvetica Neue Condensed, corpo max mm Nome Cognome qualifica o ufficio

16 15 PANTONE LA MODULISTICA - La carta da lettera, secondo foglio Come per il primo foglio, se il testo della lettera è dattiloscritto in Word, il carattere da utilizzare è Arial corpo 11 con interlinea singola. Formato A4 (210x297 mm) Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 23 mm e posizionato a epigrafe 46 mm 9 mm 23 mm 20 mm 10 mm 17 mm 20 mm 10 mm Il margine destro e quello sinistro sono di 3 cm. 4 mm 20 mm Il testo deve iniziare a 46 mm dal lato alto del foglio e non deve mai terminare a meni di 1 cm. dal filetto in basso. La firma, posizionata in basso a destra, deve riportare solo il nome e il cognome (in questo ordine) scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere grassetto e corsivo. Seguono, sulla riga successiva, la qualifica o l ufficio, scritti nello stesso corpo del testo e nello stesso carattere corsivo. I filetti sono neri spessore 0,2 mm SUPPORTO CARTACEO IN CASO DI STAMPA OFFSET: Per la carta di uso comune utilizzare Fedrigoni Century Splendorgel E.W. da 100 g Ergo ille, civis qui id cogit omnis imperio legumque poena, quod vix paucis persuadere oratione philosophi possunt, etiam iis qui illa disputant ipsis est praeferendus doctoribus. quae est enim istorum oratio tam exquisita, quae sit anteponenda bene constitutae civitati publico iure et moribus? equidem quem ad modum 'urbes magnas atque inperiosas', ut appellat Ennius, viculis et castellis praeferendas puto, sic eos qui his urbibus consilio atque auctoritate praesunt, iis qui omnis negotii publici expertes sint, longe duco sapientia ipsa esse anteponendos. et quoniam maxime rapimur ad opes augendas generis humani, studemusque nostris consiliis et laboribus tutiorem et opulentiorem vitam hominum reddere, et ad hanc voluptatem ipsius naturae stimulis incitamur, teneamus eum cursum qui semper fuit optimi cuiusque, neque ea signa audiamus quae receptui canunt, ut eos etiam revocent qui iam processerint. (4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt. hinc enim illa et apud Graecos exempla, Miltiadem victorem domitoremque Persarum, nondum sanatis volneribus iis quae corpore adverso in clarissima victoria accepisset, vitam ex hostium telis servatam in civium vinclis profudisse, et Themistoclem patria quam liberavisset pulsum atque proterritum, non in Graeciae portus per se servatos sed in barbariae sinus confugisse quam adflixerat, nec vero levitatis Atheniensium crudelitatisque in amplissimos civis exempla deficiunt. quae nata et frequentata apud illos etiam in gravissumam civitatem nostram dicunt redundasse; nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam meo nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant. Nome Cognome qualifica o ufficio

17 LA MODULISTICA - La busta americana con o senza finestra Formati: 230x110 mm - 230x160 mm Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 18 mm e posizionato a epigrafe 16 Spazio dedicato a eventuali marchi di partner mezzeria 25 mm 10 mm 18 mm 7 mm Rho (Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 Fiera Milano S.p.A. Nella prima riga la ragione sociale, quella ufficialmente registrata, (maiuscolo e minuscolo). Carattere Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5. Dopo uno spazio di 1/2 riga seguono - CAP città, Italy - Via/piazza, numero civico in maiuscolo e minuscolo. Carattere Helvetica Neue Condensed corpo 7,5. SUPPORTO CARTACEO: Per la busta di uso comune utilizzare BUSTA con STRIP - con e senza finestra (11x22 cm) Fedrigoni Century Splendorgel E.W. da 115 g

18 LA MODULISTICA - Il biglietto da visita Formato 85x55 mm Spazio dedicato al marchio Fiera Milano, il marchio deve essere alto 13 mm e posizionato a epigrafe 17 La ragione sociale, (maiuscolo e minuscolo), quella ufficialmente registrata, in Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5 6mm 13 mm 9mm Nome Cognome Ufficio o qualifica Fiera Milano S.p.A. 1 mm 4mm tel fax Sede operativa e amministrativa Rho (Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 I dati aziendali in Helvetica Neue Condensed, corpo 7,5 4mm 48,3 mm Nome Cognome in Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5 4mm Ufficio o qualifica in Helvetica Neue Condensed, corpo 7,5 Telefono, cellulare, fax, ... i soli dati personali in Helvetica Neue Condensed, corpo 7,5 SUPPORTO CARTACEO: Per il biglietto da visita di uso comune utilizzare Fedrigoni Century Splendorgel E.W. da 270 g Stampa è prevista a 2+2 colori fronte versione italiano retro versione inglese

19 LA MODULISTICA - Le buste a sacco Formati: 230x330 mm (marchio alto 27 mm) x350 mm + soffietto (marchio alto 40 mm) 300x400 mm (marchio alto 40 mm) Spazio dedicato al marchio Fiera Milano. Il marchio deve essere posizionato a bandiera. La ragione sociale (maiuscolo e minuscolo), quella ufficialmente registrata. Carattere Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 10. Dopo uno spazio di 1/2 riga seguono - CAP città, Italy - Via/piazza, numero civico in maiuscolo e minuscolo. Carattere Helvetica Neue Condensed corpo mm 4 mm 4mm 20 mm mezzeria Fiera Milano S.p.A Rho (Milano) S.S. del Sempione, mm 20 mm

20 LA MODULISTICA - L etichetta adesiva Formato 150x110 mm I filetti sono neri spessore 0,2 mm Spazio dedicato al marchio Fiera Milano. Il marchio, posizionato a bandiera, deve essere alto 15 mm 19 15mm 11mm La ragione sociale (maiuscolo e minuscolo), quella ufficialmente registrata. Carattere Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5. Dopo uno spazio di 1/2 riga seguono - CAP città, Italy - Via/piazza, numero civico in maiuscolo e minuscolo. Carattere Helvetica Neue Condensed corpo 7,5. 6 mm 15 mm 2mm Fiera Milano S.p.A. 2mm 8mm Rho (Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 Spazio dedicato all indirizzo

21 Pantone 427 C LA MODULISTICA - La cartellina Formato chiuso 228x SUPPORTO CARTACEO: Per la cartellina utilizzare Garda matt bianca da 350 g Carattere Helvetica Neue corpo 7,5 Esterno Sede operativa e amministrativa Rho (Milano) Italy - S.S. del Sempione, 28 T F Fiera Milano Expocts Spa Milano, Italy largo Domodossola, 1 tel fax Capitale sociale euro ,00 i.v. Registro Imprese, C.F. e P.I R.E.A Data Prot. da citarsi nella risposta Sviluppo (tracciato fustella) Oggetto eventuale: De re publica - Liber primus Ergo ille, civis qui id cogit omnis imperio legumque poena, quod vix paucis persuadere oratione philosophi possunt, etiam iis qui illa disputant ipsis est praeferendus doctoribus. quae est enim istorum oratio tam exquisita, quae sit anteponenda bene constitutae civitati publico iure et moribus? equidem quem ad modum 'urbes magnas atque inperiosas', ut appellat Ennius, viculis et castellis praeferendas puto, sic eos qui his urbibus consilio atque auctoritate praesunt, iis qui omnis negotii publici expertes sint, longe duco sapientia ipsa esse anteponendos. et quoniam maxime rapimur ad opes augendas generis humani, studemusque nostris consiliis et laboribus tutiorem et opulentiorem vitam hominum reddere, et ad hanc voluptatem ipsius naturae stimulis incitamur, teneamus eum cursum qui semper fuit optimi cuiusque, neque ea signa audiamus quae receptui canunt, ut eos etiam revocent qui iam processerint. (4) His rationibus tam certis tamque inlustribus opponuntur ab iis qui contra disputant primum labores qui sint re publica defendenda sustinendi, leve sane inpedimentum vigilanti et industrio, neque solum in tantis rebus sed etiam in mediocribus vel studiis vel officiis vel vero etiam negotiis contemnendum. adiunguntur pericula vitae, turpisque ab his formido mortis fortibus viris opponitur, quibus magis id miserum videri solet, natura se consumi et senectute, quam sibi dari tempus ut possint eam vitam, quae tamen esset reddenda naturae, pro patria potissimum reddere. illo vero se loco copiosos et disertos putant, cum calamitates clarissimorum virorum iniuriasque iis ab ingratis inpositas civibus colligunt. hinc enim illa et apud Graecos exempla, Miltiadem victorem domitoremque Persarum, nondum sanatis volneribus iis quae corpore adverso in clarissima victoria accepisset, vitam ex hostium telis servatam in civium vinclis profudisse, et Themistoclem patria quam liberavisset pulsum atque proterritum, non in Graeciae portus per se servatos sed in barbariae sinus confugisse quam adflixerat, nec vero levitatis Atheniensium crudelitatisque in amplissimos civis exempla deficiunt. quae nata et frequentata apud illos etiam in gravissumam civitatem nostram dicunt redundasse; nam vel exilium Camilli vel offensio commemoratur Ahalae vel invidia Nasicae vel expulsio Laenatis vel Opimi damnatio vel fuga Metelli vel acerbissima C. Mari clades... principum caedes, vel eorum multorum pestes quae paulo post secutae sunt. nec vero iam meo nomine abstinent, et credo quia nostro consilio ac periculo sese in illa vita atque otio conservatos putant, gravius etiam de nobis queruntur et amantius. sed haud facile dixerim, cur cum ipsi discendi aut visendi causa maria tramittant. Nome Cognome qualifica o ufficio Nome Cognome Ufficio o qualifica Fiera Milano S.p.A. tel fax Rho(Milano), Italy S.S. del Sempione, Direzione 28 e coordinamento di Fiera Milano spa Interno con tasca e tagli per biglietto

22 QUADRICROMIA K100 LA MODULISTICA - Il foglio fax - cover Formato A4 (210x297 mm) 21 Lo stampato segue le indicazioni generali della carta da lettera, primo foglio. Misure e spazi dedicati si riferiscono solo ai dati fax e alla scritta Fax message Stampa in nero 68 mm Fiera Milano S.p.A. Sede operativa e amministrativa Rho(Milano), Italy S.S. del Sempione, 28 C.P Milano tel fax Sede legale Milano, Italy Piaz.le Carlo Magno, 1 Capitale sociale euro ,00 i.v. Registro Imprese, C.F. e P.I R.E.A Spazio dedicato ai dati fax. Carattere Helvetica Neue Condensed, corpo 10 Data / Date A / To Fax n. / Fax no Rif. / Ref. Distanza tra i filetti 16 mm Da / From Pagine incluso la presente n. / No of pages including this one Oggetto / Subject Carattere Helvetica Neue Condensed, tutto maiuscolo a epigrafe, corpo 9 6 mm 3mm In caso di trasmissione incompleta per favore contattare / If you do not receive this fax correctly, please call

23 LA MODULISTICA - Il foglio Ufficio Stampa Formato A4 (210x297 mm) Lo stampato segue le indicazioni generali della carta da lettera, primo foglio (senza i dati aziendali della parte alta). Misure e spazi dedicati si riferiscono solo all inserimento della scritta Ufficio Stampa - Press Office 22 Carattere Helvetica Neue Condensed, tutto maiuscolo a epigrafe, corpo 9 La ragione sociale, (maiuscolo e minuscolo), quella ufficialmente registrata, e dati aziendali in Helvetica Neue Bold Condensed, corpo 7,5 3 mm UFFICIO STAMPA - PRESS OFFICE Fiera Milano S.p.A Rho (Milano), Italy - S.S. del Sempione, 28 - tel fax

24 LA MODULISTICA - Il notes a righe e bianco Formati: 210x297 mm - 150x210 mm (in proporzione) Lo stampato segue le indicazioni generali della carta da lettera, secondo foglio 23 Filetti: - spessore 0,2 mm - distanza 10 mm - colore nero 20% 10 mm Blocchi da 20 fogli, incollati in testa con sottoblocco in cartoncino bianco da 250/300 g/m 2 Notes bianco

FORZA. Gruppo Fiera Milano Regole generali di immagine coordinata

FORZA. Gruppo Fiera Milano Regole generali di immagine coordinata FORZA Gruppo Fiera Milano Regole generali di immagine coordinata Tutte le Società del Gruppo Fiera Milano devono uniformare la propria comunicazione a quella definita per la capogruppo. Questo capitolo

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale Introduzione 1 _ Marcazione Il marchio positivo a colori - CMYK e Pantone Il marchio negativo a colori Il marchio BN - positivo Il marchio

Dettagli

Corporate identity manual

Corporate identity manual Corporate identity manual Dal punto di vista strettamente operativo l'immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell'azienda e si sviluppa e si declina su tutte le applicazioni funzionali,

Dettagli

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value dsdas Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value 1 Realizzazione Altravia

Dettagli

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Modulistica Giugno 2007 Modulistica. Stampati per corrispondenza. Linea operativa Carta intestata Formato: 210x297 mm. Marchio/Logo: PMS 202 EC. Carta: Fedrigoni Splendorgel Extrawhite 100/115 gr/m 2 o

Dettagli

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE Nuovo logo Uilm, 2013 A.01 Elementi base. Marchio/logo Uilm. Versione colore quadricromia Versione bianco/nero tinte piatte C 100 M 70 Y 0 K 60 C 0 M 100 Y 100

Dettagli

Manuale di Identificazione standard

Manuale di Identificazione standard Manuale di Identificazione standard Indice 1. Marchio 2. Colori 3. Applicazione su quotidiano 4. Modulistica 5. Insegne e segnaletica 6. Materiali pubblicitari 7. Materiali identificativi 1. Marchio Presentazione

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

02 MATERIALE ISTITUZIONALE

02 MATERIALE ISTITUZIONALE 02 MTERILE ISTITUZIONLE MTERILE ISTITUZIONLE 2.1 Il Format La progettazione dell identità visiva della è stata realizzata razionalizzando il posizionamento degli elementi visivi su tutti i materiali facendo

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni VERSIONE 01_DICEMBRE 2015 Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni INDICE 1. Logotipo e colori utilizzabili 3 2. Dimensioni massime e minime 5 3. Area di rispetto 6 4. Logotipo su fondi colorati

Dettagli

Manuale d identità visiva

Manuale d identità visiva Manuale d identità visiva Elementi Base 14 ottobre 2010 Versione 1.0 01 Marchio/Logo. Versione A 02 Marchio/Logo. Versione B 03 Marchio/Logo. Versione C orizzontale 04 Marchio/Logo. Versione C verticale

Dettagli

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Federazione Italiana di Atletica Leggera - aprile 2011 Indice Premessa Nome e acronimo

Dettagli

Piemonte Turismo Brand Manual

Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Indice 01 Introduzione 02 2 Modulistica 17 1 Il marchio 1.1 Versione colore 1.2 Dimensioni e proporzioni 1.3 Versione bianco e nero 1.4 Versione

Dettagli

B. Stampati per corrispondenza

B. Stampati per corrispondenza B. Stampati per corrispondenza Indice Premessa Linea operativa 01 Carta intestata Camere di Commercio 02 Carta intestata con specifica 03 Carta intestata Unioni Regionali 04 Carta intestata Aziende Speciali

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe Version 1.0 Corporate Design 2014 valido dal 01/11/2014 - 2 - Indice 1. Generalità 1.1 Il logo 3 1.2 La sigla 3 1.3 Lo slogan 4 1.4 Logo e colori 5 1.5 Impostazione logo 7 1.6 Colori 8 1.7 Caratteri 9

Dettagli

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Manuale di identità relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Introduzione Il marchio territoriale della provincia di Trapani è la componente caratterizzante di tutta la sua comunicazione.

Dettagli

FORMATI GRAFICI PER EVENTI

FORMATI GRAFICI PER EVENTI MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE 1,8 cm 12 cm 3,2 cm 12 cm 3,7 cm Carattere REGULAR 7 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN BOLD 15 pt, maiuscolo. Carattere TIMES NEW ROMAN REGULAR 10 pt.

Dettagli

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento ittico Golfo di Patti AZIONE 550 Marchio Consortile Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione Basilicata Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura

Dettagli

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO il Marchio PANTONE 431 PANTONE 48 NERO 0% PANTONE 429 BIANCO PANTONE 429 BIANCO PANTONE 48 1/2 1/8 1/2 motivazioni Marchio in grado di esprimere la potenza contrattuale di una organizzazione seria ed efficiente

Dettagli

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata IL MARCHIO manuale d uso immagine coordinata indice 1.0 premessa 3 1.1 il marchio 4 1.2 i colori istituzionali del marchio 5 1.3 il marchio a colori 6 1.4 il marchio al tratto 7 1.5 il marchio in scala

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

Linea dirigenziale 06 Biglietto da visita

Linea dirigenziale 06 Biglietto da visita D. Stampati di presentazione Indice Premessa Linea operativa 01 Biglietto da visita 02 Copertina Power Point ed esempio di slide con testo e grafico 03 Esempio di slide solo testo e testo e immagini 04

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI

SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI manuale d uso del logo O SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI INTRODUZIONE La Lombardia è tra le regioni italiane con la maggior spesa assoluta per il gioco: numerose persone hanno manifestato problemi legati

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

MANUALE D IDENTITÀ VISIVA

MANUALE D IDENTITÀ VISIVA MANUALE D IDENTITÀ VISIVA Parte I - Gli elementi figurativi della Federazione Motociclistica Italiana Gli elementi di base Gli elementi di base Marchio e logotipo FMI Il segno distintivo della Federazione

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006 REGIONECAMPANIA Giunta Regionale Seduta del 30 ottobre 2006 Deliberazione N. 1740 Area Generale di Coordinamento N. 13 Sviluppo Attività Settore Terziario DGRC n. 1595 del 13/10/2006: Adozione Marchio

Dettagli

Finzi Contini. Finzi Contini. Carta intestata LAY OUT 1 foglio. Finzi Contini

Finzi Contini. Finzi Contini. Carta intestata LAY OUT 1 foglio. Finzi Contini Carta intestata LAY OUT 1 foglio via Pescatore A, 1 80022 Arzano (NA) tel. +39 81 5738082 info@finzicontini.it Carta intestata LAY OUT 1 foglio 10 mm 40 mm 10 mm 12 mm 30 mm La carta intestata Fergi è

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva Copyright 2013 COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA DELL UNIONE NAZIONALE DELLE PRO LOCO D ITALIA Villa Manin di Passariano

Dettagli

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire

Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire Questo manuale ha un fine pratico: guidare chi se ne debba servire all uso corretto del marchio Regione Emilia-Romagna Cultura d Europa. Il suo segno infatti, fortemente composito e ricco, deve connotare

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA 1.0 Indice sezione 1.1 Versione a colori in positivo 1.2 Versione a colori in positivo 3D 1.3 Area neutra 1.4 Area neutra del solo

Dettagli

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Indice 1.1 Il Marchio 1.2. Il segno 1.3. Colori istituzionali 1.4. Il naming 1.5. Il marchio a un colore 1.6. Il marchio a un colore su fondo nero 1.7. Il marchio

Dettagli

Manuale di Corporate Identity

Manuale di Corporate Identity Manuale di Corporate Identity L identità di un azienda si costruisce attraverso i principi e i valori a cui essa si ispira: tale identificazione viene rafforzata all interno e all esterno dell azienda

Dettagli

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA DEL PROGETTO ACCESSIT

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA DEL PROGETTO ACCESSIT La Coopération au coeur de la Méditerranée La Cooperazione al cuore del Mediterraneo MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA Linee guida per l utilizzo degli elementi grafici relativi al progetto Aggiornamento

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma

Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Manuale d uso del marchio turistico della città di Roma Sommario INTRODUZIONE 5 Composizione del marchio 7 Colori istituzionali 8 Versione monocromatica positiva e negativa 9 Utilizzo del marchio, uso

Dettagli

Manuale Identità Visiva

Manuale Identità Visiva Manuale Identità Visiva Versione 1.0 Aggiornamento Giugno 2011 Re-styling e Manuale identità a cura di Melone design e Daniele Latini Giugno 2011 SOMMARIO 1. MANUALE IDENTITÀ VISIVA 1.1 L importanza del

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Rimini, Luglio 2007 La Guide Line di Bellaria Igea Marina regola in modo organico e vincolante l uso del marchio e la sua

Dettagli

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg.

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg. GUIDELINES Essenziale e forte, moderna e innovativa pur con un chiaro rimando alle origini, la nuova immagine di Regione Lombardia esprime l identità dell istituzione. Rimane fedele alla tradizione senza

Dettagli

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma UNAY Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010 Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma 1 Sommario Linee Progettuali. pag. 3 Il marchio. pag. 4 Linee principali

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE LIBRO FIRMA GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE Il Libro Firma del Gruppo Lucefin rappresenta uno strumento fondamentale per l organizzazione, la comunicazione e il rafforzamento dell Identità Visiva Aziendale.

Dettagli

Titolo disposto su due righe

Titolo disposto su due righe LINEA GRAFICA PO FESR BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Titolo disposto su due righe Esempio di testo disposto su un rigo Comune di Matera Bando per il rifacimento del manto stradale del centro storico

Dettagli

immagine coordinata FORMAT EDITORIALE manuale d uso

immagine coordinata FORMAT EDITORIALE manuale d uso immagine coordinata FORMAT EDITORIALE manuale d uso indice 0 Premessa 3 1 Formati 4 2 Font 5 3 Colori 6 4.1 Formato grande: copertina 7 4.2 Formato grande: pagine interne 8 5.1 Formato piccolo: copertina

Dettagli

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Linee guida per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Introduzione Il presente documento costituisce la sintesi di un lungo e complesso lavoro di ideazione della nuova grafica coordinata

Dettagli

Marchio. per la comunicazione esterna

Marchio. per la comunicazione esterna Marchio per la Simbolo Logotipo 1.10 Marchio Il Marchio Comune di Prato è composto da due elementi inscindibili: Simbolo e Logotipo. In nessun caso è previsto l utilizzo degli elementi separatamente. Marchio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Manuale di Identità Visiva, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Perchè un manuale di Identità Visiva e a che cosa serve Ciascuno di noi contribuisce all immagine dell Università e beneficia

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

FORMATO PROVA FINALE

FORMATO PROVA FINALE FORMATO PROVA FINALE Il Consiglio di Corso di Laurea in Scienze dell Amministrazione ha deliberato di adottare un nuovo format per le tesi cui occorre dunque attenersi. Quelle qui riportate sono le regole

Dettagli

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE 1 2 INDICE 01 02 Introduzione: 4 - Cos è un Brand Book 5 - Un brand dai significati particolari 6 - I valori di Itely Hairfashion nel mondo Presentazione del Marchio: 9 - Composizione del Marchio 10 -

Dettagli

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre

Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Area Affari Generali Ufficio Convenzioni, Regolamenti ed Elezioni Regolamento per l uso del logo e per la concessione del patrocinio dell Università degli Studi Roma Tre Art. Oggetto. Il presente regolamento

Dettagli

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Elementi base Giugno 2007 Elementi Base. Marchio L emblema della Sapienza è costituito da un ovale, di colore porpora, nel quale sono inscritti un cherubino, sovrastato da una fiammella, e la dicitura

Dettagli

MANUALE CORPORATE IDENTITY

MANUALE CORPORATE IDENTITY MANUALE CORPORATE IDENTITY 1 INDICE Sezione 1 : IL LOGO Logo pg. 4 Analisi pg. 5 Font pg. 6 Il logo colorato pg. 7 Il logo in scala di grigi pg. 8 Leggibilità logo colorato pg. 9 Leggibilità logo in scala

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia manuale d uso per le istituzioni versione 3.1 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it Indice 1.0

Dettagli

ALLEGATO 1. Prezzi degli invii raccomandati e assicurati non retail e retail (Valori in euro)

ALLEGATO 1. Prezzi degli invii raccomandati e assicurati non retail e retail (Valori in euro) ALLEGATO 1 degli invii raccomandati e assicurati non retail e retail (Valori in euro) Tab a) INVII RACCOMANDATI NON RETAIL PER L'INTERNO AM CP EU fino a 20 g 2,20 2,50 3,20 oltre 20 g fino a 50 g 2,60

Dettagli

Carta, buste e business card

Carta, buste e business card Carta, busta e business card THE WORLD'S LARGEST HOTEL CHAIN Carta, buste e business card Standard grafici........................12.1 Carta intestata..........................12.2 Biglietti da visita.........................12.9

Dettagli

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso.

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Introduzione Il presente documento si propone di disciplinare l'utilizzo del marchio FIAF attraverso l'identificazione degli elementi base dell'immagine

Dettagli

biglietti da visita doppi

biglietti da visita doppi biglietti da visita dimensione cm. 8,5 x 5,5 - cartoncino: patinato opaco 350 gr. - stampa: a colori fronte/retro 500 biglietti da visita 8,5 x,5,5 30 1.000 biglietti da visita 8,5 x,5,5 35 5.000 biglietti

Dettagli

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II

MODULISTICA ELEMENTI DI BASE. Sezione II ELEMENTI DI BASE I.e ERRORI Non alterare in alcun modo le proporzioni del marchio. Non applicare effetti, come ombreggiature, trasparenze o altro, che potrebbero compromettere la leggibilità del marchio.

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo

POLITECNICO DI TORINO. CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo CORPORATE IMAGE - Manuale di Immagine Coordinata Per la corretta gestione dell immagine dell Ateneo INDICE Premessa...1 Regole d uso...2 Presentazione del logo Iconografia del marchio...3 Logotipo e Logo...6

Dettagli

MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

MATERIALI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE MODULISTICA II.i CAVALIERI DEL PERSONALE PER SCRIVANIE I cavalieri del personale sono in formato A4, con 3 pieghe. Il sigillo in filigrana sullo sfondo e il marchio non possono essere modificati nella

Dettagli

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007 Corporate Identity ELEMENTI BASE Marzo 2007 Romagna Terra del Sangiovese Marchio Logo VERSIONE POSITIVA COLORE PANTONE 490 0C 89M 78Y 78K PANTONE 7529 25C 26M 35Y 0K Romagna Terra del Sangiovese Marchio

Dettagli

PSR 2007-2013. Brand Manual

PSR 2007-2013. Brand Manual Indice 2 Note 3 Logo - Slogan 6 Logo - Slogan compatto 7 Logo + Sito web 8 Font 9 Codici cromatici 10 Utilizzi non consentiti 11 Applicazioni su tinte piatte 12 Applicazioni su fondi non uniformi 13 Applicazioni

Dettagli

Immagine istituzionale

Immagine istituzionale Immagine istituzionale Studio del logotipo e degli strumenti di comunicazione 15 marzo 2008 marcingegno / kitcen Indice logotipo e variazioni cromatice 5 logo orizzontale e verticale 6 logotipo 7 font

Dettagli

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Manuale di identità visiva Questo documento contiene tutte le caratteristiche

Dettagli

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA GUIDELINES Regole principali Colori Pantone 1797 C Pantone 7741 C Pantone Black 3 C C 15 - M 100 - Y 90 - K 10 C 75 - M 25 - Y 100 - K 0 C 11 - M 0 - Y 15 - K 82 R 162

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regolamento e Manuale d uso del marchio delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regole di utilizzo del marchio/logo 1. Il Marchio/Logo logo Il marchio/logo nella sua versione positiva colore

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards 2006 Contenuti 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione UNIONE EUROPEA linee guida per le azioni di informazione e comunicazione contenuti il marchio ELEMENTI DI BASE I COLORI LA SCALA DI GRIGIO IL BIANCO E NERO IL LETTERING L AREA DI RISPETTO LEGGIBILITÀ E

Dettagli

Il marchio. Prontuario d uso

Il marchio. Prontuario d uso 2 3 4 5 6 7 8 9 10 13 15 16 Il marchio. Il progetto Colori istituzionali. Identificazione cromatica Versioni in bianco e nero Versione a filetto Utililizzo del marchio a colori su fondi colorati Utililizzo

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior Manuale Operativo San Fior Negli ultimi anni molte trasformazioni hanno interessato anche l Ente Comune che, investito di nuove funzioni e competenze,

Dettagli

ti di base Elemen IPRASE Trentino

ti di base Elemen IPRASE Trentino 1. Il logotipo è la scritta che rappresenta il nome nella sua forma estesa o abbreviata (detta acronimo) e che viene proposta in una determinata forma. Il marchio è un segno distintivo che, in associazione

Dettagli

MANUALE DI STILE 2013

MANUALE DI STILE 2013 MANUALE DI STILE 2013 Indice 01. LOGO 01.01 - Descrizione - Stemma - Elemento testuale - Costruttivo - Colori utilizzati 01.03 - Declinazioni - Logo OUTLINE versione positiva - Logo OUTLINE versione negativa

Dettagli

PROVINCIA. manuale. coordinata. dell immagine. di chieti

PROVINCIA. manuale. coordinata. dell immagine. di chieti manuale dell immagine coordinata della provincia di chieti introduzione cos è Il Manuale di immagine coordinata regola in modo organico e vincolante la presentazione dell'immagine dell'ente attraverso

Dettagli

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione Gelateria Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Indice Introduzione 1. 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.7 1.8 1.9 1.10 1.11 1.12 Marchio ed elementi base Il marchio Progettazione del marchio Il pittogramma

Dettagli

MICROSOFT WORD Word è un applicazione che permette di scrivere ed elaborare testi.

MICROSOFT WORD Word è un applicazione che permette di scrivere ed elaborare testi. MICROSOFT WORD Word è un applicazione che permette di scrivere ed elaborare testi. Non è solo un text editor ma è un word processor (permette cioè di modificare l impaginazione, di inserire immagini e

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA

SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA SCHEDA TECNICA PRODOTTO RISPOSTA PRIORITARIA EDIZIONE: GENNAIO 2013 INDICE 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 3 2 POSSIBILI APPLICAZIONI E VANTAGGI... 3 3 CONDIZIONI DI ACCESSO... 4 4 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Elementi di base del Marchio-Logo istituzionale dell ARPACAL (Agenzia Regionale

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

SERVIZIO DI TIPOGRAFIA ED EDITORIA PER IL COMUNE DI PRATO Tipologie di prodotti 1 e ed elenco prezzi 2.

SERVIZIO DI TIPOGRAFIA ED EDITORIA PER IL COMUNE DI PRATO Tipologie di prodotti 1 e ed elenco prezzi 2. SERVIZIO DI TIPOGRAFIA ED EDITORIA PER IL COMUNE DI PRATO Tipologie di prodotti 1 e ed elenco prezzi 2. 1 Misure in centimetri e/o formati UNI 2 Prezzi unitari a base di gara, in Euro, importo iva esclusa.

Dettagli

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO

Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO 1 Manuale d uso del Marchio FMMF IL LEGNO Marchio e Logo prodotti FMMF il Legno Quando si parla di immagine coordinata si fa riferimento alla comunicazione visiva. L immagine coordinata ha come oggetto

Dettagli

Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1. Gennaio 2014

Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1. Gennaio 2014 Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1 Gennaio 2014 Sommario Premesse Principi del marchio «QualiNido» 3 Generalità 1.1 Logo 5 1.2 Versioni del logo 6 1.3 Spazio protetto 7 1.4 Utilizzi non ammessi

Dettagli

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua MANUALE D USO DEL MARCHIO ISTITUZIONALE COMUNE DI SILEA Terred Acqua MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua 3 MARCHIO Indicazioni colori 50% 50% 50% 50% Pro. Blue C C M 13% Y

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ASSESSORATO AL TURISMO MARCHIO E CLAIM manuale d uso

REGIONE ABRUZZO ASSESSORATO AL TURISMO MARCHIO E CLAIM manuale d uso REGIONE ABRUZZO ASSESSORATO AL TURISMO MARCHIO E CLAIM Il claim. naturalmente tuo made in nature, made in italy Si è scelto di enfatizzare il concetto di appartenenza: l ospitalità è un aspetto connaturato

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO LINE GRFI PO FSE SILIT 2007/2013 MNULE USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione asilicata ipartimento Formazione, Lavoro, ultura e Sport utorità

Dettagli

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale

Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale Esemplificazione dei servizi grafici e tipografici e del materiale promozionale La presente rassegna viene offerta a mero titolo esemplificativo per dare un indicazione di massima dei servizi normalmente

Dettagli

Società Creamiche Pregiate srl

Società Creamiche Pregiate srl Società Creamiche Pregiate srl 1 INTRODUZIONE Società Creamiche Pregiate srl INTRODUZIONE L identità aziendale si costruisce attraverso i principi ed i valori a cui essa si ispira: tale identificazione

Dettagli