SELLACTION WEB SERVICES PRINT E AFTER PRINT GOLF & EVENTS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SELLACTION WEB SERVICES PRINT E AFTER PRINT GOLF & EVENTS"

Transcript

1 S WEB SERVCES PRN E AFER PRN

2 WEB SERVCES PRN E AFER PRN E l soluzione he integr i servizi per le ziende in un uni reltà. utti i professionisti di riferimento, un unio interloutore e un unio fornitore

3 WEB SERVCES PRN E AFER PRN L vendit, m soprttutto l su strtegi, rihiede un nuov otti e nuovi orizzonti. Le tenihe lssihe sono ormi superte dll veloità del tempo e dll orirsi degli spzi. Non esiste un strtegi omune tutte le ziende, per isun reltà bisogn individure l miglior

4 WEB SERVCES PRN E AFER PRN L retività è ll origine di tutto, soprttutto dell omunizione. E il primo strumento per rere nuovo business o per onsolidre quello già esistente. Che si trtti di un mpgn pubbliitri, dell omunizione below the line, dello studio di un nuovo mrhio o dell relizzzione di un tlogo l importnte è vere l giust

5 WEB SERVCES PRN E AFER PRN Se il virtule è l port d ingresso del nuovo mondo, siti internet, pittforme e-ommere, blog e newsletter sono il perorso per rggiungerlo. Fre rrivre immeditmente e simultnemente il proprio messggio ovunque e ne si l neessità è l peulirità dei servizi web, un volt individut l

6 WEB SERVCES PRN E AFER PRN Dll stmp digitle quell offset, dl biglietto d visit l tlogo, dl pkging ll stmp su mterili tenii, dll postlizzzione ll etihett. Stmpre non è solo l di quttro olori

7 Colpire il proprio trget qundo è più disponibile : questo è il segreto dell omunizione one-to-one. WEB SERVCES PRN E AFER PRN Gurdre negli ohi il proprio referente è il miglior modo per tturrne l ttenzione e gli eventi he ruotno intorno l mondo del Golf, osì ome peritivi, feste, mostre, presentzioni e sfilte, nsono on questo obbiettivo: l giust osione per inontrre l migliore di interloutori

8 WEB SERVCES PRN E AFER PRN C è modo e modo di fre informzione e non si trtt solo di redzionli e pubbliità. Sper rere l notizi, sperl omunire e renderne prteipe il proprio trget è un strtegi e non un osto: è un di esperienz, onttti, lvoro e professionlità

9 WEB SERVCES PRN E AFER PRN Dipendenti, hostess, fornitori e lienti: hiunque puo vestire il tuo brnd, diventndo osì un veiolo dell tu omunizione. Applindo le regole del fshion system l tuo mrhio è possibile relizzre un bbiglimento ompletmente personlizzto, on l giust di stile, retività, originlità e qulità

10 Uno spzio è l immgine di hi lo vive. Vivi il tuo uffiio, il tuo negozio o il tuo hbitt in modo he sino l immgine del tuo business. progett e relizz il tuo mbiente WEB SERVCES PRN E AFER PRN

11 WEB SERVCES PRN E AFER PRN selltion.it

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA Sch ed di pro gettzion e d elle Un ità d i App rend imento nu mero 1 UDA N 1 Scienze e Tecnologie Applicte: Indirizzo INFORMATICA UdA N 1 Disciplin Riferimento Titolo The incredibile mchine! informtic

Dettagli

ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vademecum per avvicinarsi a Matching Live

ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vademecum per avvicinarsi a Matching Live ROAD TO MATCHING SHARE&GROW Vdemecum per vvicinrsi Mtching Live Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi VADEMECUM IN SEMPLICI STEP PER PARTECIPARE A MATCHING L presenz Mtching Shre&Grow

Dettagli

PROGETTO CL@SSI 2.0. 3. Quali di questi strumenti possedete? Mettere una crocetta in una o più caselle. a a. a a

PROGETTO CL@SSI 2.0. 3. Quali di questi strumenti possedete? Mettere una crocetta in una o più caselle. a a. a a Nome scuol... Clsse PROGETTO CL@SSI 2.0 QUESTIONARIO PER LA FASE DI RILEVAZIONE DELLA DOMANDA 1. Genitore ell'lunno/... 3. Quli i questi strumenti posseete? Mettere un crocett in un o più cselle SÌ NO

Dettagli

Questo materiale è stato prodotto dal progetto Programma di informazione e comunicazione a sostegno degli obiettivi di Guadagnare Salute del

Questo materiale è stato prodotto dal progetto Programma di informazione e comunicazione a sostegno degli obiettivi di Guadagnare Salute del Questo mterile è stto prodotto dl progetto Progrmm di informzione e omunizione sostegno degli oiettivi di Gudgnre Slute del Ministero dell Slute /CCM, in ollorzione ol Ministero dell Istruzione, dell Università

Dettagli

UKUPAN BROJ OSVOJENIH BODOVA

UKUPAN BROJ OSVOJENIH BODOVA ŠIFRA DRŽAVNO TAKMIČENJE IX rzred UKUPAN BROJ OSVOJENIH BODOVA Test pregledl/pregledo...... Podgori,... 2010. godine ASCOLTO I Asolt un volt il testo. Leggi ttentmente l prov propost. Asolt di nuovo il

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

Alcune nostre realizzazioni

Alcune nostre realizzazioni L nostr stori L Mistem di Pelizzri M. & C snc. relizz impinti ed utomzioni elettriche, impinti fotovoltici, impinti domotici, clen-rooms. Nostro impertivo è quello di diventre l unico intermedirio elettrico

Dettagli

T16 Protocolli di trasmissione

T16 Protocolli di trasmissione T16 Protoolli di trsmissione T16.1 Cos indi il throughput di un ollegmento TD?.. T16.2 Quli tr le seguenti rtteristihe dei protoolli di tipo COP inidono direttmente sul vlore del throughput? Impossiilità

Dettagli

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi Indice 4 Perchè scegliere Mtching 5 Le novità 2014 Le Aree 11 L Mpp 13 Il Progetto di Allestimento 20 Le Formule di Adesione 21 L Pittform

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

1 IL PROGRAMMA DI SEMPLIFICAZIONE E DI MIGLIORAMENTO

1 IL PROGRAMMA DI SEMPLIFICAZIONE E DI MIGLIORAMENTO 1 IL PROGRMM DI SEMPLIFIZIONE E DI MIGLIORMENTO 1. Le linee guida del programma di semplificazione sono state definite dalle mministrazioni e sono state sviluppate nella proposta progettuale. In particolare

Dettagli

Calcolo del costo unitario FASE 1

Calcolo del costo unitario FASE 1 ESERCIZIO Definizione el pino ei entri i osto e eterminzione el osto unitrio i prootto Clolo el osto unitrio FASE 1 Azien i prouzione: proue i eni,,, Il proesso prouttivo prevee 3 fsi o proessi prinipli:

Dettagli

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo)

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo) Ctlogo ettglito elle prestzioni 2015 (cfr. rt. 14 el regolmento el fono) Prestzioni e gli OML reg. e cnt. (Slute e) Socile : Sviluppo e mntenimento i un sistem completo i formzione professionle i bse e

Dettagli

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE.

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE. FCA D UN CCUTO SSTO CONTNNT PÙ GNATO CON UN TMNAL COMUN SNZA TMNAL COMUN. Si verifino quttro iruiti on due genertori: genertori on polrità onorde e un terminle omune genertori on polrità disorde e un terminle

Dettagli

Alessandria MANUALE DEL MARCHIO

Alessandria MANUALE DEL MARCHIO MNULE DEL MRCHIO 00 INTRODUZIONE Questo documento è da considerarsi come uno "strumento di accesso e gestione" al marchio P.I.S.U. nelle sue possibili applicazioni e declinazioni sui molteplici strumenti

Dettagli

Piano di formazione dell ordinanza sulla formazione professionale di base Operatore pubblicitario

Piano di formazione dell ordinanza sulla formazione professionale di base Operatore pubblicitario 79614 Pino di formzione dell ordinnz sull formzione professionle di bse Opertore pubblicitrio Prte A Competenze opertive Prte B Progrmm delle lezioni Prte C Procedure di quficzione Prte D Orgnizzzione,

Dettagli

AVM a IFA con moltissime novità per creare e gestire reti domestiche Fritz! velocissime, indoor e outdoor

AVM a IFA con moltissime novità per creare e gestire reti domestiche Fritz! velocissime, indoor e outdoor Comunicto Stmp AVM IFA 2015 (Pdiglione 17) AVM IFA con moltissime novità per crere e gestire reti domestiche Fritz! velocissime, indoor e outdoor L velocità portt di mno: FRITZ!Powerline, FRITZ!WLAN Repeter,

Dettagli

PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1

PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1 PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1 PUNTEGGIO PARAMETRI INTERURBANO NORMALE Punteggio Vlutzioni 1 PREZZO DEL VEICOLO COMPLETO (vesi

Dettagli

LE NOVITÀ. aximizer CRM 10.5 innovazioni e miglioramenti per le seguenti aree: 1. Mobile CRM

LE NOVITÀ. aximizer CRM 10.5 innovazioni e miglioramenti per le seguenti aree: 1. Mobile CRM LE NOVITÀ ximizer.5 innovzioni e M migliormenti per le seguenti ree: 1. Mobile 2. Web Access 3. Mrketing Automtion 4. Business Intelligence 5. Socil Networking 6. Business Productivity Miglior i processi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA Agire in modo utonomo e responsile CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA E TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. 6. Quadro economico

LA GIUNTA COMUNALE. 6. Quadro economico LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO: he on D.G.R. n. 1421 del 5/8/2014 è stato approvato il bando il finanziamento degli interventi di effiientamento energetio delle reti di illuminazione pubblia, da onseguire

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione Test di utovlutzione 0 0 0 0 0 50 0 70 0 0 00 n Il mio punteggio, in entesimi, è n Rispondi ogni quesito segnndo un sol delle 5 lterntive. n Confront le tue risposte on le soluzioni. n Color, prtendo d

Dettagli

Verifica del modulo: Il marketing dei prodotti turistici

Verifica del modulo: Il marketing dei prodotti turistici di Alessndro Siviero doente di Eonomi, mrketing e omunizione Strumenti APRILE/MAGGIO 00 Verifi del modulo: Il mrketing dei prodotti turistii Metodi di verifi e l pproio dello studente Nell rtiolo Il mrketing

Dettagli

Il Dirigente scolastico

Il Dirigente scolastico ISITUTO COMPRENSIVO STATALE TORELLI FIORITTI Pizz dell Repubblic n.33-71011 APRICENA (FG) Tel. e Fx 0882 / 641311 Indirizzo di post elettronic: fgic86800@istruzione.it - C.F.: 93061260712 Post certifict:

Dettagli

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it)

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Rooti industrile Motori mgneti permnenti Prof. Polo Roo (polo.roo@polimi.it) Generzione di oppi L legge di Lorentz i die he un ri elettri q in moto on veloità v in un mpo mgnetio di intensità B è soggett

Dettagli

Z600 Series Color Jetprinter

Z600 Series Color Jetprinter Z600 Series Color Jetprinter Mnule dell'utente per Windows Risoluzione dei prolemi di instllzione Un elenco per trovre un soluzione prolemi comuni di instllzione. Pnormic stmpnte Informzioni sulle prti

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA Modello 9/11 DIHIRZIONE DI INIZIO TTIVITÀ, VRIZIONE DTI O ESSZIONE TTIVITÀ I FINI IV (IMPRESE INDIVIDULI E LVORTORI UTONOMI) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del

Dettagli

Sondaggio piace l eolico?

Sondaggio piace l eolico? Songgio pie l eolio? Durnte l inugurzione i Stell sono stti istriuiti ei questionri per vlutre l inie i grimento ell eolio prte ell popolzione Sono stti ompilti e quini nlizzti 50 questionri Quest presentzione

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

Inizio. Guida di installazione rapida. la macchina dalla confezione e verificare i componenti

Inizio. Guida di installazione rapida. la macchina dalla confezione e verificare i componenti Guid di instllzione rpid Inizio HL-3140CW / HL-3150CDN HL-3150CDW / HL-3170CDW Grzie per ver selto Brother, il vostro supporto è importnte per noi e tenimo in grnde onsiderzione l vostr ttività. Il vostro

Dettagli

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città nome politio deleghe od. ontesto polit i. d.sse finlità C. sse iso gni d.isogno. mi ss io ne d.missioni.p ro gr m m d.progrmm inditori Dirigente ssegntri o Progrmm.Pr d.progetto oget to resp. Progetto

Dettagli

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali Lezione Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets Lezione 1 Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta QUESTIONRIO PINO GENERLE DEL TRFFIO URNO ITTÀ DI MGENT nlisi dei dti ottenuti dll rolt dei Questionri onsegnti l Tessuto Imprenditorile e ommerile dell ittà di Mgent Relizzt d onfommerio Mgent e stno Primo

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

Modulo 9. Gli scambi con l estero. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario. Obiettivi specifici di sapere

Modulo 9. Gli scambi con l estero. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario. Obiettivi specifici di sapere 8 Modulo 9 Gli smi on l estero I destintri del modulo sono gli studenti del qurto nno he, dopo ver pprofondito le proprie onosenze rigurdo lle rtteristihe e lle funzioni delle ziende merntili, e in prtiolre

Dettagli

INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION. kunstdünger. innovation in visual communication. frames. PROFILI PER big & miniprints

INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION. kunstdünger. innovation in visual communication. frames. PROFILI PER big & miniprints kunstdünger innovtion in visul communiction INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION frmes PROFILI PER big & miniprints L INNOVAZIONE NEL MONO ELLA COMUNICAZIONE VISIVA qulità e servizio queste crtteristiche

Dettagli

Portale dei Medici. Manuale Utente - Medico SIS PRJ032. Progetto APMMG. 1 Interno 2 Pubblico Controllato 3 Pubblico 9 Non Classificato

Portale dei Medici. Manuale Utente - Medico SIS PRJ032. Progetto APMMG. 1 Interno 2 Pubblico Controllato 3 Pubblico 9 Non Classificato SIS PRJ32 Portale dei Medii Manuale Utente - Medio eimedii_medio_prj32_f1.do 1. Riservato 1 SIS PRJ32 Informazioni legali Tutti i diritti sono riservati Questo doumento ontiene informazioni di proprietà

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

AVVERTENZA indica una situazione potenzialmente pericolosa che, se non evitata, può causare la morte o lesioni gravi.

AVVERTENZA indica una situazione potenzialmente pericolosa che, se non evitata, può causare la morte o lesioni gravi. Gui i instllzione rpi Inizio DCP-7055 / DCP-7057 DCP-7060D / DCP-7065DN Prim i onfigurre l pprehio, leggere l opusolo Siurezz e restrizioni legli. Leggere poi l Gui i instllzione rpi per l onfigurzione

Dettagli

QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI

QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI TABULAZIONE QUESTIONARIO molto bbstnz poco Pensi di sper ricoscere il pericolo? È più fcile frsi mle scuol: 4 8 7 in clsse 18 2 26 nel bg 4 34 22 sulle scle 66 28 in plestr

Dettagli

Serie MB400/MB500. Progettate per semplificare l'utilizzo e garantire le massime prestazioni. MFP per utenti e gruppi di lavoro impegnati

Serie MB400/MB500. Progettate per semplificare l'utilizzo e garantire le massime prestazioni. MFP per utenti e gruppi di lavoro impegnati Serie MB400/MB500 Progettte per semplificre l'utilizzo e grntire le mssime prestzioni. MFP per utenti e gruppi di lvoro impegnti Stmp COPIA SCANSIONE FAX RETE A4 Mono Stmp fronte/retro, copi, scnsione

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

Indice. Modulo 4 Il credito e i calcoli finanziari. Sul libro Ripassiamo insieme... 2. Materiali digitali

Indice. Modulo 4 Il credito e i calcoli finanziari. Sul libro Ripassiamo insieme... 2. Materiali digitali Indie Sul liro Ripssimo insieme... 2 Mterili digitli Unità 1 Modulo 4 Il redito e i loli finnziri Il finnzimento dell ttività eonomi... 10 1 L funzione finnz e il fisogno finnzirio... 11 2 Le operzioni

Dettagli

Questo strumento è la raccolta di tutte le regole fondamentali per l utilizzo del marchio PonY.

Questo strumento è la raccolta di tutte le regole fondamentali per l utilizzo del marchio PonY. Brnd mnul Questo strumento è l rccolt di tutte le regole fondmentli per l utilizzo del mrchio PonY. il suo utilizzo contriuisce rendere coerenti tr di loro tutti gli strumenti di comuniczione, rfforzndo

Dettagli

GUIDA ALL USO Gestione Ricambi e Ordini

GUIDA ALL USO Gestione Ricambi e Ordini GUI LL USO Gestione Ricambi e Ordini INI GSTION RIMI ORINI pag. 1 SLT MHIN pag. 2 INI LL TVOL pag. 3 TVOL pag. 5 INSRIMNTO PRTIOLR pag. 6 ORIN PRTO pag. 8 GGIUNGI RTIOLO pag. 9 OMPLT ORIN pag. 10 STORIO

Dettagli

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO L RLZIONI L FUNZIONI serizi in più SRIZI IN PIÙ SRIZI I FIN PITOLO TST Nell insieme ell figur, l relzione rppresentt goe ell o elle proprietà: TST L relzione «essere isenente i», efinit nell insieme egli

Dettagli

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni.

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni. Credimo nel concetto di cucin chilometro zero e nei prodotti di stgione, credimo nel rispetto dell mbiente e delle trdizioni. L nostr propost enogstronomic è bst sull riscopert delle ricette più semplici

Dettagli

GIOVANI & LAVORO OFFERTE DI LAVORO DI VICENZA E PROVINCIA. Progetto Cercando il lavoro. Mercoledì 24 ottobre 2012 N. 18. www.informagiovani.vi.

GIOVANI & LAVORO OFFERTE DI LAVORO DI VICENZA E PROVINCIA. Progetto Cercando il lavoro. Mercoledì 24 ottobre 2012 N. 18. www.informagiovani.vi. Mercoledì 24 ottobre 2012 N. 18 GIOVNI & LVORO OFFERTE DI LVORO DI E PROVINCI www.informagiovani.vi.it LE OFFERTE DI LVORO DI PRIVTI LE OFFERTE DLLE GENZIE DEL LVORO Progetto Cercando il lavoro ll progetto

Dettagli

Profilo di competenze linguistiche specifiche per insegnanti di lingue seconde della scuola media

Profilo di competenze linguistiche specifiche per insegnanti di lingue seconde della scuola media Profilo di ompetenze linguistihe speifihe per insegnnti di lingue seonde dell suol medi Responsili di progetto In ollorzione on PH St. Gllen, Institut Fhdidktik Sprhen Wilfrid Kuster (poprogetto), Mirjm

Dettagli

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto 4. L rgomento oggetto indiretto 4.1. L funzione oggetto indiretto Dopo ver visto i due rgomenti diretti soggetto e oggetto diretto, in quest unità ci occuperemo dell rgomento indiretto più frequente, l

Dettagli

La piattaforma Next Generation Guida rapida

La piattaforma Next Generation Guida rapida Gui rpi Quest gui rpi è stt ret on l oiettivo i iutrti fmilirizzre rpimente on le numerose rtteristihe e strumenti isponiili sull pittform Next Genertion. Sopri ove trovre i prootti isponiili e le notizie

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno...

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno... VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA Suol Seonri i Primo Gro Clsse Prim Suol..........................................................................................................................................

Dettagli

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford-

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- WHY GROUP: UNA SCELTA VINCENTE Soluzioni personalizzate, veloci ed efficaci sono

Dettagli

A.A.2009/10 Fisica 1 1

A.A.2009/10 Fisica 1 1 Mhine termihe e frigoriferi Un mhin termi è un mhin he, grzie un sequenz i trsformzioni termoinmihe i un t sostnz, proue lvoro he può essere utilizzto. Un mhin solitmente lvor su i un ilo i trsformzioni

Dettagli

;fb) -, 3 GEO E' sede dell'annuale "Festival dei due Mondi" a Foligno. 7 GEO Madeira e le Azzorre appartengono a. c ok Portogallo

;fb) -, 3 GEO E' sede dell'annuale Festival dei due Mondi a Foligno. 7 GEO Madeira e le Azzorre appartengono a. c ok Portogallo ;f) -, tid \-\ tlt~d_ Esme di ilitzione per ACCOMPAGNATORE TURISTICO prov sritt - 25 settemre 2014 - TRACCIA n. 3 1 GEO L stzione ternle di Fiuggi si trov in provini di Vitero Rieti li ok Frosinone 2 GEO

Dettagli

FIDUCIA GLOBALE NELLA PUBBLICITÀ

FIDUCIA GLOBALE NELLA PUBBLICITÀ FIDUCIA GLOBALE NELLA PUBBLICITÀ STRATEGIE VINCENTI PER LO SCENARIO MULTIMEDIALE IN EVOLUZIONE SETTEMBRE 2015 Copyright 2015 The Nielsen Compny 1 PARTITE DALLA 'REACH' E ARRIVATE ALLA 'REACTION' NEL MONDO

Dettagli

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 Allegto ll D.G. n. 20 del 20 febbrio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 1 Sommrio 1. Dti d pubblicre... 3 2. Modlità di pubbliczione

Dettagli

A CURA DI ROBERTO RAINERI

A CURA DI ROBERTO RAINERI A CURA DI ROBERTO RAINERI Lieo Ersmo d Rotterdm Anno solstio 2003/2004 CLASSE VA 0 GENERALITÀ Copyright (C) 1986 1993 Thoms Willims, Colin Kelley L'utorizzzione utilizzre, opire e distribuire questo softwre

Dettagli

Compositi Rinforzati con Fibre (FRC) e loro applicazioni in ortodonzia:

Compositi Rinforzati con Fibre (FRC) e loro applicazioni in ortodonzia: Vittorio Cifest Suol di Speilizzzione in Ortogntodonzi, Università degli Studi dell Insuri - Vrese (Dir.: Prof. G. Nidoli). M. Frnes Sfondrini Suol di Speilizzzione in Ortogntodonzi, Università degli Studi

Dettagli

CLEMENTE FRANCAVILLA. Progettazione. grafica. Le regole della comunicazione visiva fra design e advertising HOEPLI

CLEMENTE FRANCAVILLA. Progettazione. grafica. Le regole della comunicazione visiva fra design e advertising HOEPLI CLEMENTE FRANCAVILLA Progettzione grfic Le regole dell comuniczione visiv fr design e dvertising HOEPLI CLEMENTE FRANCAVILLA Progettzione grfic Le regole dell comuniczione visiv fr design e dvertising

Dettagli

RICCARDO NIKOLASSY PAOLO CAMAGNI. Informatica. Per il primo biennio degli Istituti tecnici settore Economico EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO

RICCARDO NIKOLASSY PAOLO CAMAGNI. Informatica. Per il primo biennio degli Istituti tecnici settore Economico EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO RICCARDO NIKOLASSY PAOLO CAMAGNI Informti Per il primo iennio egli Istituti tenii settore Eonomio EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Inie Inie MODULO 1 Come è ftto un omputer e ome rgion 1 Conosimo il omputer

Dettagli

O.S.Card SRL Agenzia di Comunicazione Eventi e Pubblicità EVENTI. Business to Consumer. Business to Business

O.S.Card SRL Agenzia di Comunicazione Eventi e Pubblicità EVENTI. Business to Consumer. Business to Business O.S.Card SRL Agenzia di Comunicazione Eventi e Pubblicità EVENTI BtoB Business to Business BtoC Business to Consumer BtoB Servizi dedicati alla promozione Business to Business +CONTATTI +CLIENTI Trova

Dettagli

Al gatto la contrazione dei

Al gatto la contrazione dei G R O C E R Y Ctfood inossidbile Crocchette e bocconcini per il gtto non conoscono crisi, e l umido monoporzione e gli snck funzionli si confermno i segmenti più dinmici su cui investire. Nel frttempo,

Dettagli

Un viaggio in prima classe. Per tutti.

Un viaggio in prima classe. Per tutti. Nuovo FIAT SCUDO MAXI FC00 on pianale in alluminio areonautio Flex Floor 9 POSTI Un viaggio in prima lasse. Per tutti. PRINCIPALI NOVITA DI FC00 MOTORE EURO 5 130CV Interni ompletamente rivestiti in materiale

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DIREZIONE DI AREA 3 Orgnizzzione e Risorse SETTORE SEDI, LOGISTICA E INTERVENTI PER LA SICUREZZA SERVIZIO DI INDAGINI PRELIMINARI AL PROGETTO DI RESTAURO DELLE SUPERFICI DECORATE DI ALCUNE SALE DEI PALAZZI

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

Trasforma i LIKE in RISULTATI

Trasforma i LIKE in RISULTATI Trasforma i LIKE in RISULTATI Vuoi che il tempo impiegato sui tuoi social network frutti grandi risultati? Pubblicare contenuti ed ottenere qualche nuovo Like è solo il primo passo... Utilizza queste 10

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

www.scuolainweb.altervista.org Problemi di Fisica La Dinamica

www.scuolainweb.altervista.org Problemi di Fisica La Dinamica www.suolinweb.ltevist.og L Dinmi Poblemi di isi L Dinmi PROBLEA N. Un opo di mss m 4 kg viene spostto on un foz ostnte 3 N su un supefiie piv di ttito pe un ttto s,3 m. Supponendo he il opo inizilmente

Dettagli

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008 Attività di di FORMAZIONE tecnici comunli Disposizioni inerenti ll efficienz energetic in edilizi Regione Lombrdi DGR 8745 del 22 dic 2008 BANDO CARIPLO Audit Energetico degli edifici comunli AUDIT AUDITEECERTIFICAZIONE

Dettagli

CENNI SUI PROTOCOLLI SUEM 118 COMUNICAZIONI RADIO SICUREZZA ELICOTTERO

CENNI SUI PROTOCOLLI SUEM 118 COMUNICAZIONI RADIO SICUREZZA ELICOTTERO SERVIZIO OPERTIVO SNITRIO OMMISSIONE FORMZIONE SON VR ORSO PER SOORRITORI ENNI SUI PROTOOLLI SUEM 118 OMUNIZIONI RDIO SIUREZZ ELIOTTERO pag. 1 TTENZIONE Questo manuale deve essere associato ad uno specifico

Dettagli

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento Allegto 3 Eleno BAT e esempio interventi effiientmento LINEE GUIDA per l onuzione ell ignosi energeti nel settore rtrio Pg. 1 i 6 Riepilogo BAT sul onsumo e sull effiienz energetii estrtte ll DECISIONE

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

Modello di Test 1 I TA L I A NO. www.telc.net

Modello di Test 1 I TA L I A NO. www.telc.net Modello di Test 1 I TA L I A NO B2 www.tel.net Indi e Informzioni per i ndidti 3 Struttur dell esme 4 Esme sritto 5 Esme orle 30 Punteggio 37 Informzioni per i doenti 39 Vlutzione e punteggio 41 Criteri

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER LA SEGNALAZIONE E GESTIONE DEGLI EVENTI SENTINELLA 1. SCOPO

LINEE DI INDIRIZZO PER LA SEGNALAZIONE E GESTIONE DEGLI EVENTI SENTINELLA 1. SCOPO ZIEND SNITRI PROVINILE TNZRO LINEE DI INDIRIZZO PER L SEGNLZIONE E GESTIONE DEGLI EVENTI SENTINELL 1. SOPO Lo scopo di questa procedura è definire le responsabilità e le modalità di gestione, all interno

Dettagli

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito:

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito: OPE OPERAZIONI BINARIE Definizione di operzione inri Dto un insieme A non vuoto, si him operzione (inri) su A ogni pplizione di A in A In generle, un'operzione su A viene indit on il simolo Se (x, y) è

Dettagli

ECONOMIA AZIENDALE PRESENTAZIONE DEL CORSO DI LAUREA IN E DEI SUOI INDIRIZZI E A A GUIDE TO YOUR CHOICE

ECONOMIA AZIENDALE PRESENTAZIONE DEL CORSO DI LAUREA IN E DEI SUOI INDIRIZZI E A A GUIDE TO YOUR CHOICE E DEPRTMENT DIPRTIMENTO DI ECONOMI ZIENDLE DEPRTMENT OF BUSINESS DMINISTRTION PRESENTZIONE DEL CORSO DI LURE IN GUIDE TO YOUR CHOICE ECONOMI ZIENDLE E DEI SUOI INDIRIZZI Iscritti a. a. 2009/2010 1.098

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con Bisogni Educativi Speciali

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con Bisogni Educativi Speciali ISTITUTO COMPRENSIVO STILO-BIVONGI Anno scolstico 2015 2016 Scuol sede P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per llievi con Bisogni Eductivi Specili Percorso A : ordinrio obiettivi comuni ll clsse con

Dettagli

Comunica con ichat... 10 Sottotitoli aperti e chiusi... 10 Avvisi e audio... 11 Registrazione con QuickTime... 11 Audio mono... 11

Comunica con ichat... 10 Sottotitoli aperti e chiusi... 10 Avvisi e audio... 11 Registrazione con QuickTime... 11 Audio mono... 11 -LeguidediArhimede AessibilitàX Indie L impegno di Apple per l essibilità... 1 Vist... 4 Voiever... 4 Brille... 5 Applizioni... 5 Ingrndimento dello shermo... 5 Ingrndimento del ursore... 6 Contrsto elevto

Dettagli

riqualificazione energetica degli edifici

riqualificazione energetica degli edifici riqulificzione energetic degli edifici Riqulificzione energetic degli edifici ostenibilità L impiego di risorse non rinnovbili e l produzione di inquinnti hnno superto l sogli dei limiti sostenibili dll

Dettagli

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato ppunti 7 TEST DI VERIFICA 1 Unità i misur ell ri elettri: henry weer volt oulom 2 Unità i misur ell pità elettri: oulom henry fr volt 3 Gener orrente lternt: umultore resistenz 4 Misur l tensione: resistometro

Dettagli

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cartucce d inchiostro iniziali

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cartucce d inchiostro iniziali Gui i instllzione rpi Inizio MFC-J5910DW Leggere l Gui i siurezz prootto prim i onfigurre l pprehio. Quini, leggere l presente Gui i instllzione rpi per onfigurre e instllre orrettmente il ispositivo.

Dettagli

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A.

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. L Ordine degli Architetti Pinifictori Pesggisti Conservtori dell Provinci

Dettagli

Guida operativa di EasyMP Multi PC Projection

Guida operativa di EasyMP Multi PC Projection Guid opertiv di EsyMP Multi PC Projection Indice 2 Informzioni su EsyMP Multi PC Projection Tipi di riunione proposti d EsyMP Multi PC Projection........ 5 Riunioni con immgini multiple... 5 Riunioni remote

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO. Network Occupazione - Lecco Profili Professionali 1

PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO. Network Occupazione - Lecco Profili Professionali 1 PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO Network Oupazione - Leo Profili Professionali INDICE Premessa pag. 5 Oiettivi dell iniziativa pag. 6 Fasi di indagine pag. 7 Shema dei profili di ompetenze

Dettagli

N 01 febbraio 2015 riqualificazione e riuso dell'esistente. la casa d'abitazione

N 01 febbraio 2015 riqualificazione e riuso dell'esistente. la casa d'abitazione N 0 febbrio 205 riqulifizione e riuso dell'esistente l s d'bitzione Rivist semestrle dell ordine degli rhitetti pinifitori, pesggisti e onservtori dell provini di Treviso ECCELLENZA ITALIANA ER TUTTI Tornbuoni

Dettagli

Recupero dati. Servizi e software professionali per risolvere ogni perdita di dati. Da oltre 25 anni leader mondiali nel settore data recovery

Recupero dati. Servizi e software professionali per risolvere ogni perdita di dati. Da oltre 25 anni leader mondiali nel settore data recovery Recupero dti Servizi e softwre professionli per risolvere ogni perdit di dti D oltre 25 nni leder mondili nel settore dt recovery L perdit dei dti Un imprevisto più frequente di qunto si pensi Non è fcile

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Dtbse Topogrfico Regionle Stefno Olivucci Stefno Bonretti Servizio Sttistic ed Informzione Geogrfic Il Dtbse Topogrfico Regionle Rppresent il nucleo portnte dell infrstruttur regionle reltiv i dti territorili

Dettagli

Creare e gestire con estrema semplicità il tuo sito di e-commerce

Creare e gestire con estrema semplicità il tuo sito di e-commerce Creare e gestire con estrema semplicità il tuo sito di e-commerce Aldo Pomponi Sviluppo Internazionale Oxatis Sito: www.oxatis.it Blog di Marc Schillaci, Direttore Generale di Oxatis: http://it.marcschillaci.com

Dettagli

il Quotidiano Italiano

il Quotidiano Italiano Pge 1 of 6 il Quotidino Itlino Home Autori Chi simo Cronc Sport Esteri Politic Cultur Lvoro Previsioni Meteo Spettcolo Registrti ll Newsletter Privcy Abruzzo Bsilict Clbri Cmpni Emili Romgn Friuli Venezi

Dettagli

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. Troccoli SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Ministero dell Istruzione dell Università e dell Ricerc Vi Felicizz n. 22-870 Frz. Luropoli di CASSANO ALL

Dettagli

AVVERTENZA indica una situazione potenzialmente pericolosa che, se non evitata, può causare la morte o lesioni gravi.

AVVERTENZA indica una situazione potenzialmente pericolosa che, se non evitata, può causare la morte o lesioni gravi. Gui i instllzione rpi Inizio MFC-7360N MFC-7460DN Prim i onfigurre l pprehio, leggere l opusolo Siurezz e restrizioni legli. Leggere poi l Gui i instllzione rpi per l onfigurzione e l'instllzione orrette.

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli