Allegato 2. Relazione finale. Esperienza didattica di base. Classe L3. Paolo Latella. Lodi 22 dicembre pagina n. 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 2. Relazione finale. Esperienza didattica di base. Classe L3. Paolo Latella. Lodi 22 dicembre 2012. pagina n. 1"

Transcript

1 Relazione finale Esperienza didattica di base Classe L3 Paolo Latella Lodi 22 dicembre 2012 pagina n. 1

2 Indice Premessa pag. 3 Moduli di laboratorio svolti per realizzare l e-commerce pag. 3 Progetto E-Commerce a.s della classe quinta D Mercurio ex quarta A ITE A. Bassi di Lodi pag. 5 La traccia dell E-Commerce (php + file di testo) classe quinta D Mercurio ex quarta A pag. 6 Conclusioni progetto E-Commerce quinta D Mercurio pag. 7 Progetto E-Commerce a.s della classe quinta I Mercurio ex quarta C ITE A. Bassi di Lodi pag. 8 Progetto educativo per alunno disabilità affetto da diplegia spastica pag. 9 Requisiti minimi di informatica di lab. per alunni con handicap psicofisico o psichico lieve pag.11 La traccia dell e-commerce (php + MySql) classe quinta I Mercurio ex quarta C Pag. 14 Conclusioni progetto E-Commerce quinta I Mercurio Pag. 15 pagina n. 2

3 Premessa L'attività del progetto: E-commerce ha coinvolto due classi la ex 4 A diventata 5 D Mercurio c/o la succursale dell Istituto Tecnico Economico Agostino Bassi e il laboratorio Mercurio Succursale in via Giovanni XXIII a Lodi. La classe ex 4 C diventata 5 I Mercurio c/o la sede dell Istituto Tecnico Economico Agostino Bassi e il laboratorio dei programmatori in via Porta Regale 2 a Lodi. I progetti sono iniziati a gennaio 2012 e sono terminati il 21 dicembre Moduli di laboratorio svolti per realizzare l E-Commerce Per consentire agli studenti della quinta D e quinta I Mercurio di poter realizzare questi siti di e-commerce sono stati trattati i seguenti argomenti e svolti nel laboratorio di informatica della sede e succursale dell istituto tecnico economico Agostino Bassi di Lodi: MODULO 1: Ripasso (gennaio febbraio) - Il linguaggio HTML e Javascript. Tempi: 6 ore di laboratorio di informatica, 2 ore di laborat orio di economia aziendale, 2 ore di laboratorio di matematica, un test di verifica pratica. Modi: lezione interattiva, lezione frontale, esempi pratici in laboratorio, lezione in video proiezione, lavori di gruppo condotti autonomamente. Strumenti di lavoro: libri di testo, testi di lettura, di consultazione, dispense, materiali in formato elettronico e cartaceo forniti dagli insegnanti ad integrazione degli argomenti trattati. Il blog del sottoscritto: (gli alunni sono registrati al blog e ricevono direttamente in la lezione e gli appunti spiegati) Verifica: una valutazione inserita direttamente on line. Per gli alunni con disabilità presenti nella classe quinta I, visti i problemi legati alla manualità pratica, tutta l attività di verifica verrà ridotta come difficoltà a parità di tempo o verrà aumentato il tempo del 40% a parità di difficoltà rispetto alla classe. Criticità: il 50% della classe quinta D (dei gruppi) non ha usato il modulo javascript nel progetto e-commerce ritenuto troppo complesso e difficile. Nella quinta I il modulo javascript non è stato usato per scelta didattica. Difficoltà: media ************************* MODULO 2 (marzo giugno e ripasso settembre dicembre ) Linguaggio Php, file txt ed inizio con MySql Tempi: 50 ore di laboratorio di informatica. In questo modulo sono stati utilizzate molte ore di economia aziendale e matematica) Modi: lezione interattiva, lezione frontale, esempi pratici in laboratorio, lezione in video proiezione, lavori di gruppo condotti autonomamente. pagina n. 3

4 Strumenti di lavoro: libri di testo, testi di lettura, di consultazione, dispense, materiali in formato elettronico e cartaceo forniti dagli insegnanti ad integrazione degli argomenti trattati. Il blog del sottoscritto: (gli alunni sono registrati al blog e ricevono direttamente in la lezione e gli appunti spiegati) Verifica: controllo degli steps dei lavori e valutazione inserita direttamente on line. Per gli alunni con disabilità presenti nella classe quinta I, visti i problemi legati alla manualità pratica, tutta l attività di verifica verrà ridotta come difficoltà a parità di tempo o verrà aumentato il tempo del 40% a parità di difficoltà rispetto alla classe. Criticità: il 20% degli alunni della classe quinta D e il 25% della classe quinta I, a tutt oggi non è in grado di sviluppare in modo autonomo la progettazione in php + file txt + MySql. pagina n. 4

5 PROGETTO E-COMMERCE a.s della classe quinta D Mercurio ex IV A Gli insegnanti coinvolti per la ex 4 A diventata 5 D Mercurio sono: prof.ssa Silvia Abbà docente di informatica gestionale prof.ssa Emanuela Gioia docente di economia aziendale prof.ssa Teresa Ieppariello docente di matematica applicata prof. Paolo Latella docente di laboratorio d informatica, economia aziendale e matematica Gli alunni della V D che hanno partecipato al progetto sono i seguenti: Nominativo 1 BARBAROSSA SALVATORE MARCO 2 BERNOCCHI CRISTINA 3 BIZZONI ANDREA 4 BIZZONI ROSSELLA 5 BOCCHIOLA MATTEO 6 CAIAZZA ALESSANDRA 7 D'AGOSTINO VINCENZO 8 FIORANI GABRIELE 9 FRANCESCHETTI DARIO 10 FUMAGALLI GIADA 11 GREGOIRE JESSICA 12 GROSSI MARTA 13 MESSINA GIADA 14 MIZZI SIMONE 15 MORONI GUIDO 16 PASSARINI ALEX 17 PISANI FRANCESCA 18 SIORI SIMONE 19 VARRIALE ALESSIA ASSUNTA 20 VESCOVI PAOLO 21 ZANONCELLI PAOLO La situazione al 21 dicembre 2012 della classe V D è la seguente:solo alcuni gruppi hanno pubblicato il loro lavoro e corretto gli errori nelle relazioni. Gli altri gruppi sono in fase conclusiva ed altri non hanno pubblicato il progetto. Allego una versione e-commerce completa dei gruppi della 5 D ex 4C Mercurio e due link degli altri due gruppi che hanno terminato il progett o. Il primo gruppo è composto da: Barbarossa, Gregoire, Pisani e Grossi, hanno realizzato il progetto in due sezioni: l area in javascript e la seconda con php e la memorizzazione dei dati nei file txt. (alla relazione allegherò il file zippato con tutto l applicativo che si può tranquillamente installare su qualsiasi server con Apache e Php. pagina n. 5

6 La traccia dell e-commerce (php + file di testo) classe 5D ex 4A: L ipermercato Bennet di Pieve Fissiraga in una fase di fidelizzazione (carta punti Bennet) vuole tener traccia dei prodotti acquistati dai clienti. Di ogni cliente si vuole conoscere nome, cognome, indirizzo e data di nascita. Di ogni tipo di prodotto è necessario sapere codice, marca, nome, tipo di confezione (bottiglia, lattina, scatola, ), quantità contenuta nella confezione (1 litro, 0.5 kg, ) e prezzo di listino. Per ogni acquisto le casse emettono uno scontrino caratterizzato dal numero della cassa, dalla data ed orario di emissione, dall elenco dei prodotti acquistati, dal prezzo di acquisto e dalla quantità di ogni prodotto. Realizzare un sito web tipo e-commerce che consenta di gestire l intera proceduta informatica, che permetta al visitatore di visualizzare i prodotti presenti in magazzino e che consenta al responsabile del Bennet di visualizzare i clienti. Gruppo: Gregoire Jessica, Barbarossa Salvatore, Grossi Marta, Pisani Francesca Link per visualizzare il progetto: ml questo file zippato comprende la relazione e tutto il software. La relazione dell intera procedura è presente nel file zippato nella cartella analisi. ecco l immagine della cartella contenente l intero applicativo: pagina n. 6

7 Ecco i link degli altri 2 gruppi: Gruppo composto da Bernocchi Cristina, Bocchiola Matteo, Fumagalli Giada, Robbiati Stefania: Segnalo anche un altro gruppo della stessa classe che ha svolto un buon lavoro composto da Paolo Zanoncelli, Guido Moroni, Vincenzo D'Agostino, Simone Siori (anche se nella relazione c è ancora qualche errore) ma il sito di e-commerce è funzionante (migliorabile!!!): 0.rar (dopo aver installato il software, per la visualizzazione è consigliato il browser Mozilla e Chrome mentre explorer è sconsigliato). pagina n. 7

8 Conclusioni progetto E-Commerce quinta D Mercurio Nella realizzazione del progetto e-commerce con la quinta D Mercurio ex 4 A non sono state riscontrate particolari difficoltà né tecniche, né metodologico-didattiche. Alla data del 21 dicembre 2012, il 50% degli studenti ha acquisito ottime competenze, il 30% degli alunni ha acquisito discrete competenze e il 20% ha difficoltà nello sviluppo e nella realizzazione della programmazione. I vari gruppi si sono relazionati spesso perché hanno riscontrato alcune difficoltà nella realizzazione del prodotto software, positiva nel complesso l abilità e le competenze acquisite dagli alunni. La relazione tra alunno e alunno è stata buona, non mancano le individualità di alto livello intellettivo e caratteriali ma spesso i vari gruppi hanno collaborato soprattutto quando si sono trovati in difficoltà nel definire alcune aree dell e-commerce, questo atteggiamento lo considero positivo perché dimostra maturità, collaborazione, spirito di gruppo, elementi che soprattutto in quinta è difficile trovare invece in questa classe è aumentato notevolmente rispetto agli anni precedenti. Ringrazio i colleghi: prof.ssa Silvia Abbà, prof.ssa Emanuela Gioia e la prof.ssa Teresa Ieppariello per l ottimo lavoro svolto insieme al sottoscritto. La relazione tra tutti noi colleghi è stata ottima. E un gruppo che lavora insieme da diversi anni, l approccio di tipo didattico-aziendale è già stato sperimentato negli anni. Non è semplice trovare docenti che hanno lo stesso desiderio di collaborazione, nella classe quinta D Mercurio, il rapporto collaborativo didattico professionale è di altissimo livello. Grazie all apporto dei colleghi di informatica, economia aziendale e matematica pertinente e ricco nell attività didattica e l autorevolezza con la quale è stati affrontati gli argomenti in fase di progettazione ha riscosso in modo positivo l efficacia didattica, nella verifica dei siti web di e-commerce dopo varie modifiche e spiegazioni dei lati critici del prodotto, i software hanno raggiunto la facilità d accesso e fruizione. Questa esperienza ha sicuramente arricchito professionalmente sia i docenti che i ragazzi, i quali hanno potuto sperimentare la realizzazione del commercio elettronico anche se naturalmente il prodotto è limitato per le caratteristiche tecniche dovute al programma didattico che ha tenuto conto di argomenti del quarto anno come i file txt. Questa esperienza continuerà il prossimo quadrimestre (febbraio 2013) perché è previsto lo sviluppo di un e-commerce completo con database relazionali e con il linguaggio php da portare agli esami di stato. pagina n. 8

9 PROGETTO E-COMMERCE a.s della classe quinta I Mercurio ex quarta C Gli insegnanti coinvolti per la classe ex 4 C diventata 5 I Mercurio sono: prof. Maurizio Lunardi docente di informatica gestionale prof.ssa Anna Bubba docente di economia aziendale prof.ssa Anna Saletta docente di matematica applicata prof. Paolo Latella docente di laboratorio d informatica, economia aziendale e matematica Gli alunni della 5 I che hanno partecipato al progetto sono i seguenti: Nominativo 1 ABBA' L ALUNNO 2 BARBARO NICOLETTA 3 BARONI NICOLETTA 4 BENVENUTI GIULIA 5 CARINI GIULIA 6 COLOMBO ESTER 7 COMASCHI STEFANO PAOLO 8 CONZA ANTONELLA 9 DURANTINO ANNA 10 FERRARI CHIARA 11 MONTINARO SILVIA 12 OCCHIATO STEFANO 13 PALA CHRISTIAN 14 PASETTI BIANCA 15 PEDRAZZINI GIUSEPPE 16 POLIZZI FEDERICA 17 PORCHERA VALENTINA 18 PRINA GIUSEPPE 19 SPELTA ALICE 20 ZANONI ANDREA Per la 5 I presento il progetto di e-commerce del gruppo: con Php e MySql con il motore MyISAM. La situazione al 21 dicembre della classe V I è che alcuni gruppi non ha nno pubblicato il lavoro, altri sono in fase di sistemazione. In questa classe sono presenti alunni con difficoltà. Di seguito vengono presentati i programmi per obiettivi minimi che tutt oggi gli alunni stanno seguendo: pagina n. 9

10 Emmanuele Società Cooper ativa Sociale ONLUS Il Mosaico Servizi Società Coop arl L Alveare Cooperativa Sociale A. R. L. Onlus Allegato 2 PROGETTO EDUCATIVO Alunno: Operatore: XXXX (per motivi di privacy) Oriana Marzani Data compilazione progetto: 10/11/2012 Data avvio progetto: 12/09/2012 classe: V I Mercurio scuola e insegnanti di riferimento: ITC Bassi (LO) Prof.ssa Cecchi Arianna nominativo insegnante di sostegno: / Il monte orario settimanale è di 25 ore così suddivise: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Tipologia di disabilità: diplegia spastica. Risorse, eventuali ausili e spazi necessari Risorse: il carattere combattivo del ragazzo, la collaborazione dei compagni di classe, degli insegnanti e del personale scolastico. Ausili: bastoni a quattro piedi come supporto alternativo al deambulatore che l utente ha utilizzato come unico ausilio fino a quest anno scolastico. Spazi: gli stessi spazi scolastici. Potenzialità dell alunno maggiormente evidenziate L alunno è dotato di un carattere gioviale, combattivo e sportivo. Ama le sfide, e questo mi ha suggerito una strategia di intervento riguardo al supermento di certi limiti che la nuova situazione di quest anno (la nuova sede scolastica, poco accessibile alle persone con disabilità) ha presentato sin dal primo giorno. Il ragazzo ama molto socializzare e fare nuove conoscenze: questa risorsa è importantissima per far sì che si crei una rete di frequentazioni, almeno durante le ore di scuola ma pagina n. 10

11 auspicabilmente più vasta e duratura, in vista della sua vita sociale dopo la conclusione degli studi superiori. Area affettivo-relazionale OBIETTIVO - Aiutare il ragazzo ad inserirsi maggiormente nel gruppo classe. - Lasciare al ragazzo maggiore autonomia relazionale per facilitare la creazione di nuove amicizie o di consolidamento di quelle esistenti. AZIONI - Coinvolgerlo nelle attività che prevedono momenti di condivisione (in particolare durante le lezioni di Educazione Fisica). Sarebbe auspicabile che L alunno venisse coinvolto il più possibile nelle attività che i ragazzi possono svolgere insieme, perché si rafforzi il suo senso di appartenenza alla classe. - Lasciare che L alunno sperimenti un rapporto non mediato con i compagni, permettendogli momenti di totale autonomia e sfruttando le ore che il servizio di assistenza educativa non copre. Permettere inoltre ai compagni che lo vogliono accompagnare all uscita di scuola di assisterlo e di aiutarlo fisicamente negli spostamenti più difficoltosi. STRUMENTI TEMPI VERIFICA - La collaborazione dei - L intero anno scolastico. - In itinere. compagni e degli insegnanti. - Le lezioni di Educazione Fisica. Area della comunicazione OBIETTIVO - Stimolare L alunno ad avere sempre meno bisogno di me durante le lezioni, di modo che si crei un rapporto più diretto tra lui e gli insegnanti. - Stimolare il ragazzo a fare uso di un linguaggio più consono all ambiente scolastico. L alunno infatti utilizza spesso espressioni colloquiali o termini dialettali che non sempre sono opportuni. AZIONI - Invitare il ragazzo, in caso di necessità, a rivolgersi direttamente agli insegnanti, affinchè il rapporto tra lui ed i docenti non sia troppo spesso mediato da me. - Ricordare a L alunno che è perfettamente in grado di utilizzare un linguaggio adeguato, addirittura meglio di altri suoi coetanei. Insistere quindi sulla sua competenza linguistica e complimentarsi con lui quando di questa fa un utilizzo conforme al contesto. STRUMENTI TEMPI VERIFICA Il dialogo. L intero anno scolastico. In itinere. Per presa visione L Assistente Educatore scolastico Oriana Marzani pagina n. 11

12 Requisiti minimi di informatica di lab. per alunni con handicap psicofisico o psichico lieve CLASSE V a I MERCURIO prof. Paolo Latella L alunno XXXX (per motivi di privacy) è uno studente della 5^ I Mercurio, ha un carattere sereno e tranquillo, assume atteggiamenti corretti e adeguati al contesto; è aperto a nuove conoscenze e dimostra di avere un buon livello di autostima. Le relazioni all interno del contesto-classe sono positive dimostrando di aver instaurato rapporti aperti e amichevoli con quasi tutti i compagni. L alunno dimostra di avere una memoria a breve, medio termine complessivamente accettabile in quanto interagisce bene alle spiegazioni, ma ha difficoltà nel memorizzare procedimenti da applicare ai vari esercizi assegnati e la crescente complessità dei contenuti da imparare ed applicare rendono l apprendimento della materia più faticoso. Talvolta evidenzia difficoltà nell apprendimento e nell utilizzo di procedure o regole precedentemente studiate perché, anche quando il procedimento sembra essere stato globalmente compreso, sono commessi errori nella sua applicazione. L alunno dovrà raggiungere gli obiettivi minimi decisi in sede di riunione per materia tenendo conto dei programmi ministeriali. Esercitazioni sui principali argomenti del programma al fine di consolidare le conoscenze acquisite, mediante l utilizzo di fogli di calcolo e linguaggi di programmazione disponibili in laboratorio. Metodo di lavoro Lezioni frontali e dialogate, discussioni guidate, lavori di gruppo, affidamento agli studenti di lavori di approfondimento individuali e di gruppo, studio guidato del testo in adozione. Schede ed integrazioni fornite dall insegnante Attività di laboratorio Il metodo di insegnamento non esclude alcuna tecnica atta ad introdurre, consolidare e verificare gli argomenti trattati. Verifica delle abilità acquisite Esercizi alla lavagna sugli argomenti di volta in volta trattati per appurare il livello di comprensione. Prove orali individuali (due per quadrimestre e test a scelta multipla valido per l orale). Prove scritte individuali (almeno 3 per quadrimestre). Stesura individuale e/o a gruppi di lavori costruiti nell ambito del laboratorio di informatica. Classe quinta: conoscenza: sintassi e semantica di base del linguaggio php, installazione e utilizzo di una rete lan, progettare la gestione completa con modello concettuale e logico di un database: creazione, inserimento, modifica e visualizzazione. pagina n. 12

13 abilità: realizza semplici pagine web dinamiche in php con le queries per interrogare un database, utilizza il sistema di amministrazione del database phpmyadmin per creare tabelle, utilizza le funzioni di base e i comandi di rete del sistema operativo. Oltre al raggiungimento degli obiettivi minimi della disciplina, saranno presi in consideraz ione: la situazione di partenza dell alunno, la progressione nell apprendimento l impegno mostrato durante le attività, la continuità del lavoro svolto l impegno e la responsabilità nell assunzione dei propri doveri le abilità maturate rispetto agli obiettivi prefissati. L alunno non seguirà alcuna programmazione differenziata rispetto alla classe ma la sua valutazione sarà formulata tenendo in considerazione gli obiettivi minimi previsti per la classe. per maggiori approfondimenti sulla disabilità consultare il link: pagina n. 13

14 La traccia dell E-Commerce (php + MySql) classe 5I ex 4C: Realizzare un sito web tipo e-commerce che consenta di gestire l intera procedura informatica e che permetta al visitatore di visualizzare i prodotti presenti in magazzino, al responsabile di visualizzare i clienti presenti nel file. Realizzare la procedura in php con My Sql e Php, un'area con l'archivio prodotti (creazione, inserimento e visualizzazione). La visualizzazione deve poter essere utilizzata senza loggarsi ma direttamente dalla home page del sito. Un'area protetta dove si gestiscono i dati dei clienti: creazione, inserimento e visualizzazione. I dati di questo archivio possono essere consultati solo dal responsabile del negozio o dalla persona autorizzata all'inserimento dei dati. Tutte due le procedure devono essere inserite all'interno del sito web già realizzato. Gruppo: Baroni Nicoletta - Carini Giulia - Valentina Porchera - Christian Pala (Gruppo Mediaworld ) Nel file zippato c è l intera applicazione (sql + ht ml + php) questo file zippato comprende la relazione e tutto il software. La relazione dell intera procedura è presente nel file zippato nella cartella analisi. ecco l immagine della cartella contenente l intero applicativo: pagina n. 14

15 Conclusioni progetto E-Commerce quinta I Mercurio Nella realizzazione del progetto e-commerce con la quinta I Mercurio ex 4 C sono state riscontrate alcune difficoltà tecniche e metodologico-didattiche. Alla data del 21 dicembre 2012, il 45% degli studenti ha acquisito ottime competenze, il 3 5% degli alunni ha acquisito discrete competenze e il 20% ha difficoltà nello sviluppo e nella realizzazione della programmazione. I vari gruppi si sono relazionati spesso perché hanno riscontrato alcune difficoltà nella realizzazione del prodotto software, positiva nel complesso l abilità e le competenze acquisite dagli alunni. La relazione tra alunno e alunno è stata discreta. La classe si presenta eterogenea e poco collaborativa, non mancano le individualità di alto livello intellettivo e caratteriali ma i vari gruppi non hanno collaborato assiduamente. Atteggiamento poco positivo anche se la collaborazione si è dimostrata nei confronti degli studenti con disabilità. Ringrazio i colleghi: prof.ssa Anna Saletta, prof.ssa Anna Bubba, il prof. Maurizio Lunardi e l educatrice professionale Oriana Marzani per l ottimo lavoro svolto insieme al sottoscritto. La relazione tra tutti noi colleghi è stata ottima. E un gruppo che lavora insieme da diversi anni, l approccio di tipo didattico-aziendale è già stato sperimentato negli anni. Non è semplice trovare docenti che hanno lo stesso desiderio di collaborazione, nella classe quinta D Mercurio, il rapporto collaborativo didattico professionale è di a ltissimo livello, soprattutto quando ci sono degli studenti disabili che non hanno l insegnante di sostegno. L impegno si duplica ma si riesce comunque a portare a termine l attività didattica. La presenza dell assistente alla persona fornita dall amministrazione comunale ha aiutato il ragazzo disabile, purtroppo il MIUR non ha acconsentito all assegnazione di un insegnante di sostegno per l area didattica. Questa decisione la ritengo gravissima e lesiva dei diritti della persona. In un Paese democratico come l Italia, casi del genere non dovrebbero accadere. Grazie all apporto dei colleghi di informatica, economia aziendale,matematica e all intero consiglio di classe pertinente e ricco nell attività didattica e l autorevolezza con la quale sono stati affrontati gli argomenti in fase di progettazione ha riscosso in modo positivo l efficacia didattica, nella verifica dei siti web di e-commerce dopo varie modifiche e spiegazioni dei lati critici del prodotto, i software hanno raggiunto la facilità d accesso e fruizione. Questa esperienza ha sicuramente arricchito professionalmente sia i docenti che i ragazzi, i quali hanno potuto sperimentare la realizzazione del commercio elettronico anche se naturalmente il prodotto è limitato per le caratteristiche tecniche dovute al programma didattico che ha tenuto conto di argomenti della prima parte del quinto anno, cioè i database non relazionali. Questa esperienza continuerà il prossimo quadrimestre (febbraio 2013) perché è previsto lo sviluppo di un e-commerce completo con database relazionali e con il linguaggio php da portare agli esami di stato. Lodi 22 dicembre 2012 In fede Paolo Latella pagina n. 15

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014 / 2015 Materia: INFORMATICA Classe: quinta A Data di presentazione: 7/10/2014 DOCENTI FIRMA Cerri Marta Bergamasco Alessandra Posta elettronica: itisleon@tin.it - Url: www.itdavinci.it

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2014/20145 SCUOLA PRIMARIA Compito Esperto Classi Quinte TITOLO: educazione all'affettività e alla sessualità

Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2014/20145 SCUOLA PRIMARIA Compito Esperto Classi Quinte TITOLO: educazione all'affettività e alla sessualità VALORE DI RIFERIMENTO Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2014/20145 SCUOLA PRIMARIA Compito Esperto Classi Quinte TITOLO: educazione all'affettività e alla sessualità Democrazia, non violenza e pace (società):

Dettagli

, il ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA

, il ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA , il ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA PROFESSORI: RAFFAELLA LISI SALVATORE GIUFFRIDA (ITP) CLASSE: 5 B INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Istituto Comprensivo di Civate A.S. 2013-14

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Istituto Comprensivo di Civate A.S. 2013-14 P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per studenti con altri Bisogni Educativi Speciali (BES-Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/03/2013) Istituto Comprensivo di Civate A.S. 2013-14 Alunno/a (sigla):

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: INFORMATICA Classe: 3C AFM A.S. 2014/15 Docente: prof. Alessandra Antoniazzi

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: INFORMATICA Classe: 3C AFM A.S. 2014/15 Docente: prof. Alessandra Antoniazzi Disciplina: INFORMATICA Classe: 3C AFM A.S. 2014/15 Docente: prof. Alessandra Antoniazzi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 20 alunni ed è mista. La classe si è presentata

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INFORMATICA PROFESSORI: GIUSEPPE MORELLI SALVATORE GIUFFRIDA CLASSE: 5 A INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnologie e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni Classe: 5B Informatica A.S. 2014/15 Docente: Barbara Zannol ITP: Alessandro Solazzo ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti,5-21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità. DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti,5-21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità. DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento individuale dei docenti LACQUANITI e DE BERNARDI 1) PREREQUISITI per le classi 5^ Inf /Serale Conoscenza di almeno un linguaggio di programmazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015 Disciplina: Informatica, applicazioni gestionali Classe: 1A A.S 2014/2015 Docente: Prof. Renata Ambrosi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 27alunni; 5 maschi e 22 femmine.

Dettagli

A MISURE DISPENSATIVE E INTERVENTI DI INDIVIDUALIZZAZIONE

A MISURE DISPENSATIVE E INTERVENTI DI INDIVIDUALIZZAZIONE SCHEDA PREPARATORIA AL PDP da consegnare da ogni docente per ciascun Studente affetto da Disturbi di apprendimento in vista dei Consigli di Classe di dicembre 2012 COGNOME NOME STUDENTE CLASSE : Dopo un

Dettagli

Relazione finale del docente A.S. 2012-2013

Relazione finale del docente A.S. 2012-2013 Relazione finale del docente A.S. 2012-2013 Classe/sez. Indirizzo Docente Materia Ore di lezione svolte Ambito Maria Caterina V E Mercurio Informatica 165 teorico pratico Cassetti Svolgimento dei programmi

Dettagli

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE TUROLDO ZOGNO Procedura Pianificazione, erogazione e controllo attività didattiche e formative Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Comunicazione n. 134 del 16 gennaio 2014

Comunicazione n. 134 del 16 gennaio 2014 Via San Tommaso d Aquino, n. 4 70124 Bari Tel/fax: 080/5043941-080/5045457 Succursale Via Giovanni XXIII n. 55 70124 Bari Tel/fax 080/5562081 e-mail: bapc150004@istruzione.it; socrateliceo@virgilio.it

Dettagli

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2011/2012 CLASSE 2^ SEZ. C Indirizzo Linguistico Coordinatore

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con altri Bisogni Educativi Speciali (BES Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/3/2013)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con altri Bisogni Educativi Speciali (BES Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/3/2013) ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S.CATERINA DA SIENA-AMENDOLA Via LAZZARELLI - 84132 SALERNO - Tel. e Fax 089333084 - Cod. Meccanografico: SAIS06900N C.F. 95 1397 60656 - E-Mail: sais06900n@istruzione.it

Dettagli

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1 Pag 1 di 6 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. Tel. 085-8001757- Fax 085-8028562 - C.F.91041900670

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 PIANO ANNUALE. SETTEMBRE 2011 data Attività O. d. g.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 PIANO ANNUALE. SETTEMBRE 2011 data Attività O. d. g. Prot. n. 10394/C 10 del 26/09/2011 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 PIANO ANNUALE SETTEMBRE 2011 Giovedì 1 ORE 10,30-12,00 : Collegio Docenti integrato 1. lettura e approvazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: Evangelista Antonella MATERIA: Informatica CLASSE: 4 Q Sistemi Informativi Aziendali Anno scolastico 2012-2013 N. ore settimanali nella classe : 5 h

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA-Legge 170/2010) Istituto A.S. 201_/201_ Alunno/a: Classe: Ordine di Scuola: Coordinatore di classe/team: Referente/i:

Dettagli

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro 1 3.1 PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro Integrazione degli alunni disabili Obiettivi

Dettagli

Disturbi Specifici dell Apprendimento

Disturbi Specifici dell Apprendimento ISTITUTO COMPRENSIVO SANDRO PERTINI 1 (Scuola Primaria-Secondaria di I grado) Via P.G. Terrachini 20 DISTRETTO N. 11 42122 REGGIO EMILIA - Tel./fax 0522/551001-553869 COD. MECC. REIC850003 - COD. FISC.

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201/1 Classe 1 E COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO STORIA INGLESE MATEMATICA 2 LINGUA STRANIERA SCIENZE DELLA TERRA GEOGRAFIA FISICA

Dettagli

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva PROGETTO INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DISABILI L Istituto da parecchi anni rappresenta un importante centro di riferimento e polo progressista nelle tematiche sulla disabilità. Anche quest anno la nostra

Dettagli

Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane

Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane Scuola digitale inclusiva dal dire al fare: esperienze e modelli operativi dalle scuole italiane Prof.ssa Monica Fanizzi Organizzazione della scuola - Usi didattici del tutorial Prof.ssa Maria Bertoldini

Dettagli

Attività di recupero che si intendono attivare per colmare le lacune emerse dalle prove d ingresso:

Attività di recupero che si intendono attivare per colmare le lacune emerse dalle prove d ingresso: LIVELLI DI PARTENZA Strumenti utilizzati per rilevarli: Colloqui individuali e di gruppo sul curricolo formativo generale e specifico disciplinare e pregresso. Discussione di gruppo. Livelli di partenza

Dettagli

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Questionario per favorire la raccolta di informazioni utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Da compilarsi a cura dei genitori Istituzione scolastica. DATI DELL ALUNNO/A Cognome.. Nome. Classe..

Dettagli

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Relazione finale del progetto: Laboratorio di scrittura 1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto intendeva fornire competenze lessicali, grammaticali

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S 2013/14 CLASSE 5^ SEZ. C Indirizzo Liceo Linguistico Coordinatore

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE Classe: 3^B RIM A.S. 2014/15 Docente: prof. Fabio Borghin DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI Alla fine dell anno scolastico, gli alunni dovranno essere

Dettagli

DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI

DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LEONIDA MONTANARI Via Cesare Battisti, 14-00040 Rocca di Papa (Roma)- Tel: 06/9499928 Fax:06/9495523

Dettagli

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico

Dettagli

Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza con l insegnante di Lab. di Informatica prof.ssa De Gasperi Emanuela

Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza con l insegnante di Lab. di Informatica prof.ssa De Gasperi Emanuela Anno scolastico 2014 / 2015 Piano di lavoro individuale IIS Bressanone ITE Falcone Borsellino Classe: III ITE Insegnante: AMALFI MARIA Materia: INFORMATICA Ore settimanali di lezione: 3 h di cui 2 in compresenza

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 2F RIM Materia: Informatica Docente: Piovesan Paola Situazione di partenza della classe Non mi è possibile definire il livello di partenza

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Istituto

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. Istituto P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA-Legge 170/2010) Per allievi con altri Bisogni Educativi Speciali (BES-Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del

Dettagli

COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO

COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO COSTRUIAMO UN WIKI D ISTITUTO Descrizione del progetto L idea di realizzare un wiki che possa fungere da contenitore di materiali autoprodotti ed essere utile a tutto l Istituto è nata durante il primo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Paola VERGANI Materia MATEMATICA Classe V Sez. D ss Testi adottati: - Bergamini- Trifone- Barozzi Fondamenti di calcolo algebrico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S.

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S. CLASSE SEZ. ALUNNO/A 1. DATI ANAGRAFICI 2. TIPOLOGIA DI DISTURBO 3. DIDATTICA

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Il Liceo Economico Sociale. IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso

Il Liceo Economico Sociale. IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso Il Liceo Economico Sociale IL PORTALE DEI LES E LA COMMUNITY: istruzioni per l uso I LES nel progetto nazionale: voi siete parte di questo! 2 I numeri del progetto 360 Licei Economico- sociali coinvolti

Dettagli

Antonella Foco Relazione finale 2 Anno 2008/2009 Classe E12 Tutor: Angela Passoni Allegato 2

Antonella Foco Relazione finale 2 Anno 2008/2009 Classe E12 Tutor: Angela Passoni Allegato 2 Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti 1 Il Progetto è nato dall esigenza di sperimentare nuove strategie per implementare nei ragazzi il desiderio di avvicinarsi

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO SCUOLA ELEMENTARE E DELL INFANZIA TOR SAN LORENZO

DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO SCUOLA ELEMENTARE E DELL INFANZIA TOR SAN LORENZO DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO Progetto per l attuazione e la realizzazione dell autonomia didattica con particolare riferimento all integrazione

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : MATEMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : MATEMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

G.T. Guido Tassinari. Cod. NAIS09100C Via Fasano, 13 Pozzuoli NA- 80078

G.T. Guido Tassinari. Cod. NAIS09100C Via Fasano, 13 Pozzuoli NA- 80078 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca G.T. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Guido Tassinari Unione Europea Cod. NAIS09100C Via Fasano, 13 Pozzuoli NA- 80078 Segreteria: tel

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE ISTITUTO COMPRENSIVO GARIBALDI-LEONE TRINITAPOLI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Anno scolastico 2015/2016 La salute è creata e vissuta dalle persone all interno degli ambienti organizzati della vita quotidiana:

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 2A A.S 2014/2015 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 2A A.S 2014/2015 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: Informatica, applicazioni gestionali Classe: 2A A.S 201/2015 Docente: Prof. Renata Ambrosi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 22 alunni; 8 maschi e 1 femmine.

Dettagli

PROGETTO STRANIERI. Indice degli argomenti:

PROGETTO STRANIERI. Indice degli argomenti: PROGETTO STRANIERI Integrazione socio-culturale degli alunni stranieri Responsabile progetto: Prof.ssa Zaccarelli Adele Organizzazione gestionale: Prof:Vecchi Patrizia Classi destinatarie: Prime Seconde-Quinte

Dettagli

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 (stralci dal compito in classe di Italiano sul testo argomentativo) La tecnologia mi ha reso più motivato nel mio studio e più attento e più partecipe in classe

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "G. MARCONI" IPSIA

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G. MARCONI IPSIA 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "G. MARCONI" IPSIA I.T.E. - I.T.T. - I.P.S.E.O.A.

Dettagli

MANUALE DEI DSA (DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO)

MANUALE DEI DSA (DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO) MANUALE DEI DSA (DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO) 1. PREMESSA Il Manuale non è esaustivo di ciò che è necessario sapere sul trattamento didattico dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), ma raccoglie

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA primaria e secondaria Via G. Pascoli,10 42023 Cadelbosco Sopra (RE) PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA Adattamento indicazioni operative a cura della Commissione

Dettagli

ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014. Indice

ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014. Indice ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014 Indice Informazioni essenziali DSA... 2 Normativa di riferimento... 2 Elaborazione del PDP... 2 MISURE COMPENSATIVE E DISPENSATIVE... 3 PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

POF - Organizzazione

POF - Organizzazione ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDICE ORGANIGRAMMA... 2 ORGANIZZAZIONE E DIDATTICA... 3 IMPEGNI COLLEGIALI ANNUALI... 3 FUNZIONI STRUMENTALI... 4 INCARICHI... 5 COMMISSIONI 5 COMITATO DI VALUTAZIONE.6 ORGANO

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AA.SS. 2011/2012 2012/2013. C-1 Qualificandomi anno 3

RELAZIONE FINALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AA.SS. 2011/2012 2012/2013. C-1 Qualificandomi anno 3 ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII Via M.Gabriele Asaro - 91027 PACECO (TP) 0923/881297-0923/526796 0923/309946 C.F.: 80005560810 - C.M.:TPIC83300L E-MAIL: tpic83300l@istruzione.it PEC: tpic83300@pec.istruzione.it

Dettagli

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA IST. COMPRENSIVO BARLASSINA Scuola Secondaria G.Galilei ad INDIRIZZO MUSICALE Dirigente Scolastico Daniela Colombo UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA 19/01/2013 educare per istruire Presentazione POF Secondaria

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a )

Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a ) Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/661628 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it LICEO Liceo Linguistico TECNICO

Dettagli

Corso di Specializzazione in Webmaster

Corso di Specializzazione in Webmaster Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Corso di Specializzazione in Webmaster Corsi di specializzazione Organismo di C.S.M. SERVICE - COOPERATIVA SOCIALE

Dettagli

WEB Manager per lo sviluppo e la gestione di servizi Web avanzati

WEB Manager per lo sviluppo e la gestione di servizi Web avanzati Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: WEB Manager per lo sviluppo e la gestione di servizi Web avanzati Corsi di specializzazione

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ISTITUTO COMPRENSIVO DI ARCOLA/AMEGLIA Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Via Porcareda 19021 A R C O L A (SP) C.M. SPIC81000V - C.F. 91054370118 - Tel. 0187/987061 Fax 0187/952358

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER GLI ALUNNI CON DISTURBI DA DEFICIT DELL ATTENZIONE (ADHD) E COMPORTAMENTALI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER GLI ALUNNI CON DISTURBI DA DEFICIT DELL ATTENZIONE (ADHD) E COMPORTAMENTALI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER GLI ALUNNI CON DISTURBI DA DEFICIT DELL ATTENZIONE (ADHD) E COMPORTAMENTALI Art.5 D.M. n 5669 del 12.7.2011; Linee guida per il diritto allo studio degli studenti con

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto 2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto a ricevere, nella comunità, tutte le opportunità educative per lo

Dettagli

Istituto Comprensivo G. Bolognesi

Istituto Comprensivo G. Bolognesi Istituto Comprensivo G. Bolognesi Codice Meccanografico LIIC 81400Q Organizzazione ed orari delle scuole che fanno parte dell Istituto Comprensivo Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Secondaria di I Grado

Dettagli

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara Lim in classe o in laboratorio? Il progetto suggeriva l introduzione della Lim nelle singole classi, ma

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (D.M. 12 luglio 2011)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (D.M. 12 luglio 2011) ISTITUTO COMPRENSIVO LAZZARO SPALLANZANI DI SCANDIANO Viale della Rocca, 8 - Scandiano (RE) - Tel/Fax 0522-857593 e-mail: reic85400a@istruzione.it www.icspallanzani.gov.it PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

Docente: dott.ssa Valentina Dalla Villa

Docente: dott.ssa Valentina Dalla Villa autovalutazione valutazione Si sollecita lo studente, affinchè si dica competente, ovvero assuma la padronanza metodologica e operativa, la consapevolezza di quanto ha appreso Didattica, affidata al docente

Dettagli

Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Politecnico di Milano. Allegato 2. Relazione Finale

Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Politecnico di Milano. Allegato 2. Relazione Finale Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Politecnico di Milano Allegato 2 Relazione Finale Insegnante: prof. Giorgio Ravanelli a.s. 2006/2007 1. Descrizione di contenuti,

Dettagli

Al Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Statale F. Severi Castellammare di Stabia RELAZIONE FINALE

Al Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Statale F. Severi Castellammare di Stabia RELAZIONE FINALE Al Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Statale F. Severi Castellammare di Stabia RELAZIONE FINALE Lavoro svolto dal prof. Bruno Francesco di Paola in qualità di funzione strumentale per l a.s. 2012/13

Dettagli

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN)

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Stesura del Piano Didattico Personalizzato Latina, 22 Novembre 2011 Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Centralmente Centro Neuropsicologia Clinica dello Sviluppo (AP) www.centralmente.it

Dettagli

Corso di specializzazione per il sostegno Progetto di tirocinio (CF 06/03/12)

Corso di specializzazione per il sostegno Progetto di tirocinio (CF 06/03/12) Modulo di specializzazione per l attività didattica di sostegno nell ambito del Corso di laurea in Scienze della formazione primaria a.a. 2011/12 Finalità generali Divenire consapevoli della molteplicità

Dettagli

Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H

Liceo Scientifico  C. CATTANEO  PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Sommario PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA... 1 INDICAZIONI GENERALI... 2 PREREQUISITI... 2 CONOSCENZE, COMPETENZE E CAPACITA...

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PIANO DI LAVORO DI LINGUA INGLESE

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PIANO DI LAVORO DI LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PIANO DI LAVORO DI LINGUA INGLESE Riferito al Piano dell'offerta Formativa al Curricolo Verticale d'istituto al Curricolo delle Competenze Trasversali anno scolastico 2015/2016

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA La scuola Primaria si propone di introdurre i bambini nel mondo della conoscenza, maturando in ciascuno la capacità di esprimere le proprie esperienze attraverso la lettura, la scrittura,

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Scuola Primaria Plesso di A.S. Validità La scuola progetta e realizza percorsi didattici specifici per rispondere ai bisogni educativi degli allievi. NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Dettagli

Ultimo aggiornamento Marzo 2015. Date (da - a) Ottobre 2009 - Gennaio 2015. Realizzare progetti per varie società

Ultimo aggiornamento Marzo 2015. Date (da - a) Ottobre 2009 - Gennaio 2015. Realizzare progetti per varie società Curriculum Vitae Figura professionale Ultimo aggiornamento Marzo 2015 Esperienze lavorative Date (da - a) Ottobre 2009 - Gennaio 2015 Realizzare progetti per varie società Realizzo siti web per società

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE

LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE San Benedetto PIANO DI LAVORO Docente Stefano Maggi Disciplina INFORMATICA Libro di testo INFORMATICA 2 di Gallo Sirsi ed. Minerva Scuola Classe/Sezione Terza Anno scolastico

Dettagli

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ETTORE MAJORANA 24068 SERIATE (BG) Via Partigiani 1 -Tel. 035-297612 - Fax 035-301672 e-mail: majorana@ettoremajorana.gov.it - sito internet: www.ettoremajorana.gov.it

Dettagli

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Anno Scolastico 2015/2016 Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI IL COORDINATORE DELLA CLASSE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA COMUNE DI CAGLIARI I.T.G. BACAREDDA CAGLIARI PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE METODOLOGICO-DIDATTICA INERENTE LA REALIZZAZIONE DI UNA CLASSE DIGITALE Il Dirigente Scolastico

Dettagli

Corso Analista Programmatore Web PHP Corso Online Analista Programmatore Web PHP

Corso Analista Programmatore Web PHP Corso Online Analista Programmatore Web PHP Corso Analista Programmatore Web PHP Corso Online Analista Programmatore Web PHP Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso Analista Programmatore Web PHP Tematiche Trattate

Dettagli

FONDAMENTI DI MANAGEMENT. Cognomi A-E e F-O (9 CFU) A.A. 2014-2015. prof.ssa Francesca Simeoni Prof. Federico Testa

FONDAMENTI DI MANAGEMENT. Cognomi A-E e F-O (9 CFU) A.A. 2014-2015. prof.ssa Francesca Simeoni Prof. Federico Testa FONDAMENTI DI MANAGEMENT Cognomi A-E e F-O (9 CFU) A.A. 2014-2015 prof.ssa Francesca Simeoni Prof. Federico Testa Corso di Laurea in Lingue e Culture per il Turismo e il Commercio Internazionale OBIETTIVI

Dettagli

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri:

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri: Piano Didattico Personalizzato anno scolastico: / per alunni con Caratteristiche Specifiche di Apprendimento (DSA)* Documento di Enrico Angelo Emili da riadattare in base al grado scolastico *Il PDP viene

Dettagli

Progetto Educativo d Istituto

Progetto Educativo d Istituto LICEO SCIENTIFICO Paritario LICEO delle SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Paritario ISAAC NEWTON Progetto Educativo d Istituto P.E.I. A.S. 2014/2015 0 INDICE 1. Introduzione. pag. 2 2. Finalità e

Dettagli

ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 DISCIPLINA: INFORMATICA CLASSE: 5 SI INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI DOCENTI: TISO EMANUELE BARBARA SECCHI

ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 DISCIPLINA: INFORMATICA CLASSE: 5 SI INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI DOCENTI: TISO EMANUELE BARBARA SECCHI ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 DISCIPLINA: INFORMATICA CLASSE: 5 SI INDIRIZZO: SISTEMI INFORMATIVI DOCENTI: TISO EMANUELE BARBARA SECCHI 1 2 ELENCO MODULI ARGOMENTI PRINCIPALI STRUMENTI PERIODO Base di Dati

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2014/15

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LITTARDI Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Viale della Rimembranza, 16 18100 IMPERIA Codice Fiscale/P. Iva 91037880084 Tel/Fax 0183 667430 ~ e-mail: imic81000q@istruzione.it

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnica Professionale Classe:4 B A.S. 2014/15 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 14 alunni provenienti dalla classe terza dell istituto,

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO DIREZIONE DIDATTICA DI BUDRIO SCUOLA PRIMARIA A.S.

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO DIREZIONE DIDATTICA DI BUDRIO SCUOLA PRIMARIA A.S. P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con altri Bisogni Educativi Speciali (BES-Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/03/2013) DIREZIONE DIDATTICA DI BUDRIO SCUOLA PRIMARIA A.S. Alunno/a: Classe:

Dettagli

Web Programming Specifiche dei progetti

Web Programming Specifiche dei progetti Web Programming Specifiche dei progetti Paolo Milazzo Anno Accademico 2010/2011 Argomenti trattati nel corso Nel corso di Web Programming sono state descritti i seguenti linguaggi (e tecnologie): HTML

Dettagli

Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA. ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE

Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA. ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CONSIGLIO di CLASSE E GENITORI dell

Dettagli