CATALOGO DUEMILATREDICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CATALOGO DUEMILATREDICI"

Transcript

1 CATALOGO DUEMILATREDICI

2 Ciò che siamo si deve all impegno, alla competenza e alla passione di tante persone che lavorano per raggiungere un comune obiettivo: fare di ILSA un azienda solida e credibile. È il frutto di continua ricerca, di costante innovazione di processo e di prodotto, del rispetto, della cura e dell attenzione verso i clienti. La nostra solidità, la nostra credibilità e la nostra volontà di miglioramento continuo ci consentono di competere in tutto il mondo e di offrire ai nostri clienti reali possibilità di crescita economica e professionale.

3

4 SHOULD I STAY CLASH MI bioilsa ilsafert ilsatop ilsatec ilsa Agro n Azoka pag. 38 n gradual 25 fe pag. 33 n professional npk pag. 87 n Azoslow pag. 39 n gradualfos pag. 44 n progress micro pag. 35 n Azotil pag. 40 n grano plus pag. 45 n sferosol** pag. 77 Prodotti n Basic pag. 24 n Calciocianamide* pag. 76 n Cerealmax plus micro pag. 54 n granosano EVO pag. 34 n ILSAC-ON**** pag. 78 n ilsacrop pag. 61 n siliforce*** pag. 79 n specialist ks micro pag. 48 n splinter new pag. 80 n class fe g-form pag. 55 n ilsactive enne pag. 62 n supercompless pag. 49 n elenne micro OLIVO pag. 41 n ilsactive finale pag. 63 n teknifert micro pag. 50 n ennekappa pag. 25 n ilsactive START pag. 64 n tio FERTIL pag. 30 n ennepi EVO pag. 42 n ilsadrip ferro pag. 65 n etixamin pag. 56 n ilsadrip forte pag. 66 n etixamin df pag. 57 n ilsamin boro pag. 67 n 777 EXPORT pag. 26 n ilsamin calcio pag. 68 n 10 export pag. 27 n ilsamin camg pag. 69 n fertil pag. 28 n ilsamin mmz pag. 71 n fertil supernova pag. 29 n ilsamin MULTI pag. 70 n fertorganico pag. 31 n ilsamin n90 BIOS. pag. 81 n fertorg. supernova pag. 32 n ilsaneem **** pag. 82 n fitocell pag. 58 n ilsavega pag. 72 n frutteto ks pag. 43 n MP 30 pag. 46 n glucos k**** pag. 59 n nonsolograno pag. 47 n glucos p**** pag. 60 n professional n pag. 86 * Calciocianamide: MARCHIo REGISTRATo AlzChem Trostberg GmbH. ** Sferosol: marchio registrato esseco srl. *** Siliforce: marchio registrato Agro-solutions B.V. **** Prodotti di origine vegetale

5 indice 5O anni di ILSA pag. 4-8 Rete commerciale ILSA pag. 9 Siti web: Newsletter: Buono a Sapersi Tecnica e Commerciale pag I concimi organici sono tutti uguali? pag Processi produttivi ILSA pag Legenda Icone pag. 20 BIOILSA Fertilizzanti organici ed organo minerali utilizzabili in Agricoltura Biologica. ILSAFERT Concimi organo minerali a basso impatto ambientale. ILSATOP Fertilizzanti liquidi e idrosolubili per fertirrigazione e applicazione fogliare. ILSATEC Fertilizzanti avanzati per colture ad elevato valore aggiunto. ILSA AGRO Fertilizzanti organici ed organo minerali professionali per la nutrizione e la cura del tappeto erboso. pag pag pag pag pag Caratteri distintivi ILSA pag. 91

6 L azienda nasce nel L intuizione del suo fondatore fu quella di riconoscere nel collagene presente nelle pelli una risorsa da utilizzare per ottenere concimi organici azotati. E una delle aziende più longeve del settore e la lunga storia dimostra che Ilsa è sempre stata capace di stare nel mercato con i propri prodotti e di rispondere con l innovazione alle richieste di un agricoltura sempre più esigente e specializzata... Già dal 1972 diviene il più importante produttore Italiano di concimi organici. Grazie all acquisizione di ICO SPA e Valcoa SPA, consolida il suo primato tra i produttori italiani di concimi organici. E di questo periodo il lancio sul mercato del suo prodotto più famoso, il Fertorganico, ancora oggi in produzione... Nel 1979 il trasferimento ad Arzignano in provincia di Vicenza dove è presente uno dei distretti DELLA PELLE più importanti DEL MONDO. Più vicini alla materia prima che è alla base della matrice di Ilsa significa maggiore capacità produttiva, maggiore possibilità di selezione della materia prima, più efficienza logistica, minori costi di trasporto, il tutto in linea con la filosofia dell azienda che vuole formulare prodotti di grande qualità ed efficacia ma sempre tenendo ben presenti le esigenze di bilancio degli agricoltori... 4

7 Nel 1976 la scelta strategica di dare grande importanza alla ricerca La prima collaborazione si consolida con la facoltà di agraria dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e getta le basi di tutta l evoluzione successiva della ricerca Ilsa. Nel tempo la collaborazione si è estesa coinvolgendo moltissime Università e Istituti di ricerca in Italia e all estero, favorendo il miglioramento costante dei processi produttivi e la creazione di nuovi prodotti di grande efficacia... Nel 1993 viene attivato l impianto di idrolisi enzimatica L impianto utilizzato per la produzione di fertilizzanti liquidi stabilisce di fatto l entrata dell azienda in questo mercato. Conferma la vocazione dell azienda all innovazione alla qualità e l attenzione all ambiente. L impianto infatti sfrutta l attività degli enzimi che reagiscono con le molecole complesse che costituiscono la pelle trasformandola in molecole più semplici i cui composti nutritivi per i terreni risultano immediatamente disponibili e particolarmente graditi. Da qui lo sviluppo di prodotti per la nutrizione organica liquida fogliare, di bio-stimolanti e induttori di resistenza che favoriscono la capacità di reazione interna delle piante, aumentano la loro efficienza di assorbimento e le rafforzano per rispondere a situazioni di stress causate ad esempio da siccità, freddo o malattie. In particolare l attività di ricerca in questo ambito si è data l obiettivo di realizzare prodotti in grado di fertilizzare in fase di irrigazione utilizzando limitate quantità d acqua affrontando così il problema della crescente scarsità idrica... Nel 2001 viene inaugurato lo stabilimento di Ilsa Mediterraneo Spa L impianto produttivo situato a Molfetta, in provincia di Bari, è la via scelta dall azienda per servire meglio tutta l area del Sud Italia, e per rispondere alle crescenti richieste dei propri prodotti dai paesi del bacino Mediterraneo... 5

8 Dal 2003 le certificazioni di qualità confermano con i fatti la filosofia operativa Lo sviluppo aziendale è sempre stato accompagnato da un forte senso di responsabilità sociale; la protezione dell ambiente, la sicurezza del lavoro, dei prodotti e la trasparenza verso il mondo esterno, sono da sempre considerate priorità aziendali. Nel 2003 l azienda ha conseguito la Certificazione di qualità (UNI EN ISO 9001:2008). Dal 2004 aderisce al programma mondiale per l ambiente, la sicurezza e la salute, denominato Responsible Care e promosso in Italia da Federchimica. Nel 2006 ha ottenuto la certificazione ambientale (UNI EN ISO 14001), implementando così il sistema di gestione integrato qualità-ambiente. Nel 2010 ha conseguito l innovativa certificazione del sistema di gestione dell Energia (UNI EN iso 50001:2011). Nel 2011 l azienda ha adottato un sistema di gestione della sicurezza secondo le linee guida UNI INAIL Lavoro Sicuro. Tutto ciò significa effettuare in modo sistematico e continuo attività di pianificazione, attuazione, controllo e riesame di ogni procedura aziendale sia essa tecnica o puramente organizzativa al fine di individuare sempre aree di miglioramento. A questo si aggiunga che dal 1988 Ilsa aderisce all istituto per il controllo e la garanzia della Qualità dei Fertilizzanti (ICQF) che certifica la corrispondenza dei prodotti all etichetta e alle normative di legge eseguendo prove campione sui prodotti commercializzati. 6

9 Ilsa ha suddiviso la ricerca in sei grandi temi 1. L azoto può essere dilavabile o disperdibile nell ambiente per gasificazione. Le attività di Ilsa quindi si concentrano sulla realizzazione di prodotti che garantiscano un maggior grado di resistenza a questi fenomeni e un rilascio modulato nel tempo. Azoslow e Azotil sono stati i primi risultati concreti di questa area. 2. La nutrizione organica liquida-fogliare dove il perfezionamento dei processi e l ampliamento della gamma di materie prime sono i due fronti principali nella ricerca di prodotti organici evoluti in grado di nutrire la pianta attraverso le foglie. 3. I biostimolanti mirano al miglioramento della reazione interna delle piante, aumentando la loro efficienza di assorbimento e rafforzandole in situazioni di stress. IlsaC-On è stato il primo concreto risultato di quest area. 4. La nutrizione organica e la fertirrigazione con l obiettivo di fertilizzare in fase di irrigazione utilizzando limitate quantità d acqua, ottimizzando al meglio le potenzialità dei prodotti organici e dando sempre pieno sostegno alla pianta. 5. Molte sono le aziende terze che chiedono ad ILSA di commercializzare i propri prodotti, per farlo ILSA li sottopone alle vie di validazione così come tutti i suoi prodotti. 6. I progetti speciali dove si collocano ricerche tra loro autonome e potenzialmente strategiche per lo sviluppo futuro dell azienda che riguardano anche altri settori industriali oltre all agricoltura come il tessile, la cosmesi, la zootecnia e la concia. Nel 2005 viene inaugurato il Centro Ricerche Aziendale Oltre 30 anni di collaborazioni a stretto contatto con i più importanti istituti di ricerca, sfociano nella creazione del centro ricerche aziendale dotato di camere di crescita e delle più moderne attrezzature che ribadiscono, se ancora ce ne fosse la necessità, quanto l azienda creda nella possibilità di innovare sia nell agricoltura tradizionale che in quella biologica. All interno di questa moderna struttura i nuovi prodotti liquidi e solidi vengono realizzati, caratterizzati chimicamente e valutati agronomicamente. Per i prodotti solidi si passa dalla verifica in laboratorio delle curve di mineralizzazione dell azoto all analisi quantitativa e qualitativa delle comunità batteriche. Si svolgono inoltre test agronomici approfonditi dei prodotti sia in serra (microcosmo) che in pieno campo presso le aziende agricole sperimentali. Per i liquidi si passa dall analisi in camera climatica alla valutazione delle biomasse, dei parametri morfometrici e della clorofilla per arrivare infine ai test agronomici in serra e in pieno campo. La messa a punto di un nuovo prodotto richiede mediamente 3 anni. Il laboratorio viene sfruttato anche per la validazione quotidiana di tutta la produzione dell azienda che deve garantire ai propri clienti standard di qualità assoluti, oltre che per le attività di ricerca. Questa vocazione dell azienda è stata riconosciuta anche nei fatti dalle istituzioni italiane ed europee che hanno ritenuto di finanziare parte di alcuni dei progetti di ricerca più interessanti. I risultati della ricerca non si sono tradotti solo in attività commerciali ma anche in diverse pubblicazioni scientifiche che ci permettono di dire che oggi ILSA è tra le organizzazioni che contribuiscono a conoscere meglio l ambiente in cui viviamo. nel cuore dei prodotti di Ilsa c è la ricerca! 7

10 L inserimento in legge della Gelatina idrolizzata PER uso agricolo È una data importante quella del 16/03/2007 che vede l inserimento nella Gazzetta Ufficiale della Gelatina idrolizzata per uso agricolo. Questa gelatina, denominata AGROGEL, è il risultato di una lavorazione che oggi solo Ilsa è in grado di realizzare e il riconoscimento del prodotto con l inserimento in legge ne sancisce la diversità rispetto alle matrici più tradizionali e conosciute. E la prova concreta della tensione dell azienda verso il continuo miglioramento dei processi e l innovazione al fine di realizzare prodotti sempre più efficienti e vicini alle reali esigenze di un agricoltura sempre più esigente e specializzata. Fully Controlled Hydrolysis Nel 2009 attivato in Brasile lo stabilimento ILSA BRASIL Nel Rio Grande Do Sul, un area con una forte vocazione agricola ma soprattutto nel polo conciario più importante del Brasile è stato avviato il nuovo stabilimento di Ilsa. Una scelta strategica importante che risolve pienamente la necessità di materia prima per la produzione dei fertilizzanti Ilsa. La decrescente disponibilità di materia prima in Italia, a causa della contrazione del settore della pelle, ha rischiato di pesare fortemente sull attività commerciale dell azienda con il rischio di non riuscire a soddisfare la domanda crescente di prodotto generata da oltre cinquant anni di lavoro non solo produttivo, ma di continua ricerca, innovazione, diffusione della conoscenza, che hanno contribuito alla costruzione di una fortissima credibilità e al valore di marca.

11 impianti produttivi ilsa ILSA brasil portao rgs ILSA arzignano ILSA MOLFETTA 9

12 Sito Web ILSA L obiettivo che l azienda si prefigge con il sito è quello di farne lo strumento d eccellenza per chiunque desideri avere informazioni relative ai prodotti, alle campagne commerciali, ai progetti di ricerca e ogni altra iniziativa di ILSA Spa. Un mezzo attraverso cui diffondere la conoscenza dei valori e della filosofia aziendale e allo stesso tempo un modo efficace per informare e comunicare bene con tutte le possibili categorie di interlocutori siano essi rivenditori, agricoltori, agronomi, ricercatori o semplicemente degli appassionati. Il sito è stato realizzato in ambiente multilingua per favorire lo sviluppo delle attività commerciali all estero ed è fruibile liberamente da qualsiasi navigatore salvo richiedere la registrazione a fronte della volontà di accedere a documenti di particolare interesse tecnico scientifico. è costruito in modo da consentire di arrivare ai prodotti secondo strade diverse. Un agricoltore che non conosce le nostre linee di prodotti e ancor meno quindi i nomi commerciali degli stessi potrà individuarli precisamente indicando solo la coltura di suo interesse. Allo stesso tempo è possibile utilizzare più filtri di selezione, ad esempio solo i prodotti previsti in biologico oppure solo i solidi o solo i pellettati oppure solo quelli con una certa di elementi nutritivi. 10

13 Una volta arrivati sul prodotto si hanno a disposizione tutte le informazioni esistenti in azienda sullo stesso come schede tecniche, schede di analisi, schede di sicurezza, schede di concimazione, dossier, depliant, rassegna stampa, ecc. Lo stesso dicasi per le colture di proprio interesse per le quali si dispone di tutte le informazioni agganciate come i prodotti specifici, le schede di concimazione, i dossier, gli studi, le prove sperimentali, la rassegna stampa, ecc. L area redazionale è suddivisa per temi: news, dossiers, relazioni, ricerche, rassegna stampa. Ogni documento può essere legato agli specifici prodotti o colture di cui parla in modo da averne una raccolta omogenea e perfettamente fruibile. Registrati sul sito per accedere a documenti di particolare interesse agronomico, tecnico e scientifico. 11

14 Siti web Agrogel e Gelamin Agrogel e Gelamin sono le nostre matrici organiche, completamente naturali, solida e fluida, di esclusiva produzione ILSA. Rappresentano il componente base di quasi tutta la produzione di ILSA e proprio per la loro importanza abbiamo deciso di creare due siti di approfondimento. Su e si possono conoscere in profondità le caratteristiche uniche e distintive delle due matrici, e accedere a documentazione di particolare rilevanza tecnica. 12

15 Buono a Sapersi Buono a Sapersi Tecnica è l appuntamento periodico di informazione sulla nutrizione delle piante, con anticipazioni, aggiornamenti e formazione tecnica. Buono a Sapersi Commerciale è l appuntamento periodico di informazione commerciale di Ilsa. Sono due newsletter gratuite, riservate a chi è interessato alle dinamiche commerciali generali e del mondo dell agricoltura. Riservate agli amici di Ilsa ma anche a chi, curioso o interessato, voglia scoprire su cosa si basa l attività di un azienda che da 50 anni lavora per migliorare la salute delle colture e la loro resa. Desideriamo dare in maniera leggera con una facile e veloce lettura (mettiamo anche il tempo di lettura), informazioni tecniche e commerciali anche molto approfondite. Pensiamo che la scienza sia stata determinante nella nostra storia e riteniamo che diffondere e condividere le conoscenze possa essere l unico sistema per continuare a crescere. L augurio è che le newsletter Buono a Sapersi possano generare un proficuo scambio di opinioni per una agricoltura capace di vincere le sfide commerciali e della sostenibilità ambientale e in grado di corrispondere alle necessità di questa e delle future generazioni. Basta iscriversi al sito per riceverle. 13

16 I CONCIMI ORGANICI SONO TUTTI UGUALI? Dal Cuoio Torrefatto alla Gelatina per uso Agricolo I concimi organici derivati dalla lavorazione della pelle sono conosciuti da quasi un secolo e da alcuni decenni rappresentano i concimi organici azotati più presenti sul mercato nazionale. Questi concimi si ottengono attraverso un trattamento termico del collagene contenuto nelle pelli provenienti dall industria conciaria e calzaturiera. La vigente normativa che disciplina la produzione e il commercio dei fertilizzanti (Decreto legislativo n. 75 del 29 aprile 2010) individua sei tipi di concimi organici azotati derivanti da questa materia prima: Cuoio torrefatto Cuoiattolo Pelli e Crini Epitelio animale idrolizzato (in legge dal 1989); Cuoio e pelli idrolizzati (in legge dal 1997); Gelatina idrolizzata per uso agricolo (in legge dal 2007): E intuitivo che pur provenendo dalla stessa matrice tutti questi prodotti hanno caratteristiche intrinseche ed efficienza applicativa completamente differenti. La pelle è costituita dal collagene, una proteina particolarmente complessa e resistente alla degradazione microbica. Questa tipologia di scleroproteine si trasforma in azoto disponibile per le piante solo se sottoposta ad un processo che ne demolisca la struttura ed è per questo indispensabile un trattamento termico. In questo modo il collagene, alterato nella sua struttura chimica, si rende attaccabile e gradito agli enzimi e ai microrganismi del terreno e diviene efficace nel cedere azoto organico assimilabile dalle radici delle piante. L efficacia del prodotto è fortemente influenzata anche dal tipo di trattamento applicato nel processo produttivo. Oggi nel mondo vi sono cinque impianti produttivi, di cui tre in Italia, che trasformano le pelli in concimi applicando tecnologie e processi industriali differenti con il risultato che i prodotti ottenuti hanno caratteristiche chimiche diverse e, soprattutto, non hanno la stessa efficacia agronomica. La tabella che segue sintetizza l evoluzione del processo produttivo nel tempo e indica quali tecnologie industriali, sono ancora in uso presso le diverse aziende. Essa consente di comprendere che, anche se ottenuti trasformando la stessa materia prima, NON TUTTI I concimi ORGANICI SONO UGUALI. 14

17 evoluzione dei processi caratteristiche chimiche ed efficacia agronomica anni 30 essiccamento Essiccamento diretto delle pelli con fiamma a 400 da cui il termine Cuoio Torrefatto 1 impianto in funzione in India Commercializzato come: Cuoio torrefatto. In commercio in India Parte della proteina non utilizzabile; Parte della proteina risulta torrefatta, utilizzabile dalle piante, ma con compromesse le proprietà degli aminoacidi; Essiccamento diretto delle pelli con fiamma a 250 Parte della proteina non utilizzabile; anni Idrolisi statica non controllata da cui pelli parzialmente idrolizzate e torrefatte. Cuoio Idrolizzato e Torrefatto Non più in commercio Parte della proteina risulta torrefatta, utilizzabile dalle piante, ma con compromesse le proprietà degli aminoacidi; Nessun impianto in funzione anni Idrolisi dinamica non controllata Essiccamento diretto delle pelli con fiamma a 250 da cui pelli parzialmente idrolizzate e torrefatte. Cuoio Idrolizzato e Torrefatto 1 impianto in funzione in Italia Commercializzato come: Cuoio torrefatto; Pelli e Crini; Cuoio e pelli idrolizzati; Parte della proteina non utilizzabile; Parte della proteina risulta torrefatta, utilizzabile dalle piante, ma con compromesse le proprietà degli aminoacidi; Buona uniformità produttiva; Buona disponibilità a medio e lungo termine; anni Idrolisi dinamica non controllata Essiccamento con aria calda a 100 ; Cuoio e Pelli idrolizzate 1 impianto in funzione in Italia Commercializzato come: Cuoio torrefatto; Pelli e Crini; Cuoio e pelli idrolizzati; Parte della proteina idrolizzata utilizzabile dalle piante; Parte della proteina poco utilizzabile dalle piante; Buona uniformità produttiva; oggi il processo FCH Idrolisi dinamica controllata, in autoclave: 1 Fase a 100 C per 90 minuti; 2 Fase a 133 C per 45 minuti; 3 Fasea 162 C per 5 minuti; Disidratazione a 100 C con controllo automatico in continuo dell umidità; Prodotto solo da ILSA in Italia e in Brasile Commercializzato come: Gelatina idrolizzata per uso agricolo Tutta la proteina è utilizzabile nel ciclo vegetativo delle colture; Cessione modulata dell azoto; Aminoacidi preservati nelle loro caratteristiche e quindi attivi con tutte le loro proprietà; Elevata uniformità produttiva e assoluto standard qualitativo; Elevata efficienza agronomica e nutrizionale; 15

18 il processo dei concimi solidi Le pelli ricche di collagene vengono scaricate in apposite aree di stoccaggio e successivamente avviate all interno dei reattori dove subiscono il processo di idrolisi termica. Fully Controlled Hydrolysis Il processo FCH Fully Controlled Hydrolysis L idrolisi termica del collagene avviene all interno di autoclavi dinamiche; il processo si sviluppa in tre fasi successive aventi durate diverse ed effettuate a temperature distinte e controllate. Il materiale gelatinoso in uscita dai quattro reattori viene avviato all impianto di disidratazione in continuo, all interno del quale, in ambiente controllato e a bassa temperatura (100 C), il collagene viene definitivamente trasformato in gelatina per uso agricolo. L umidità, la temperatura e la velocità di estrazione di Agrogel sono continuamente e automaticamente monitorate, in modo da ottenere un prodotto omogeneo, standardizzato e caratterizzato dalla presenza di catene proteiche di diverse dimensioni, secondo uno schema prestabilito tale da permettere una cessione dell azoto nel terreno regolare e naturalmente mediata dai microrganismi. Questa modalità di cessione, determinata già in fase produttiva, consente ad Agrogel di rispondere alle necessità agronomiche delle colture in funzione delle curve di assorbimento degli elementi nutritivi. Agrogel è una gelatina solida idrolizzata e stabilizzata a base di azoto proteico ottenuta mediante l innovativo processo ILSA FCH. Viene decomposta secondo un meccanismo naturale dai microrganismi del terreno e l azoto viene progressivamente e completamente reso disponibile per le piante quando la temperatura supera 8-10 C. Ha azione biostimolante e complessante.

19 fase di preparazione della materia prima lavaggio - sterilizzazionee - stabilizzazione selezione per dimensione MATERIA PRIMA: COLLAGENE La materia prima viene vagliata e divisa per dimensione. L idrolisi termica è scelta in funzione delle dimensioni della materia prima e della destinazione del prodotto finito; può essere: breve, media e spinta. autoclave dinamica ad evoluzione rotatoria immissione di vapore acqueo a temperatura e pressione controllata processo fch gelatina non stabilizzata lo stabilizzatore dinamico utilizza vapore ed opera con temperatura e umiditá controllate p r o c e s s o a b a s s a temperatura 100 per non denaturare il prodotto Agrogel, dopo opportuna vagliatura, risulta disponibile in tre diverse granulometrie: Polvere Microgranulo Granulo Il prodotto così ottenuto può essere miscelato o fatto reagire con altre materie prime secondo specifiche ricette che permettono di ottenere tutta la linea di fertilizzanti ILSA immessi poi sul mercato. 17

20 il processo dei concimi liquidi L impianto consente di idrolizzare per via enzimatica sostanze naturali di origine vegetale e animale. Le materie prime entrano nei reattori in miscela con acqua ed enzimi in grado di modificare la struttura molecolare delle proteine. Fully Controlled Enzymatic Hydrolysis Il processo FCEH Fully Controlled Enzymatic Hydrolysis Gelamin è una gelatina fluida per uso agricolo ottenuta mediante un processo di idrolisi enzimatica, a bassa temperatura (55-60 ), eseguito all interno di reattori statici. Le catene proteiche del collagene, materiale particolarmente ricco di proteine, attaccate da un pool di enzimi specifici (stereo selettivi), si spezzano secondo criteri prestabiliti e in maniera sempre replicabile. Terminata la fase di idrolisi si passa alla concentrazione Reattore statico sotto vuoto allo scopo di estrarre l acqua in eccesso. Gelamin è dunque un prodotto standardizzato, stabile ed omogeneo, caratterizzato dalla predominanza di aminoacidi levogiri, facilmente assimilabili da parte dei vegetali, in quanto compatibili con la fisiologia delle diverse piante. Gelamin è la materia prima ideale per la formulazione di concimi adatti per la fertirrigazione e per i trattamenti fogliari; i composti nutritivi in esso contenuti sono immediatamente disponibili e in grado di esercitare la loro azione nel terreno. Gelamin si caratterizza per le sue elevate proprietà biostimolanti, complessanti e veicolanti.

21 La materia prima viene vagliata, lavata, sterilizzata e divisa per dimensione: preparazione della materia prima lavaggio - sterilizzazione - stabilizzazione h 2 o selezione per dimensione I tempi di idrolisi e gli enzimi impiegati variano in funzione della materia prima e della destinazione del prodotto finito. enzimi stereo selettivi selezionati reattore tecnologia tsr (top stirred reactor) processo a bassa temperatura 60 c filtrazione per eliminazione dei solidi sospesi enzimi stereo selettivi selezionati fogliari filtro fertirriganti concentratore processo a bassa temperatura 55 c processo fceh microelementi fe mg ca b... concentratore filtro processo a bassa temperatura 60 c reattore per la complessazione con macro (P, K) e micro elementi filtro F O L I A R F E RTI LI Z E R 19

22 legenda icone L Istituto per il Controllo e la garanzia della Qualità dei Fertilizzanti (ICQF) certifica, dal 1996, la rispondenza dei fertilizzanti all etichetta posta sulla confezione e alle normative di legge, eseguendo prelievi a campione sui prodotti commercializzati. ILSA ha sempre ottenuto, per i prodotti organici e organo minerali, tale certificazione a conferma della serietà e dell affidabilità dei processi produttivi adottati. Il logo Agricoltura Biologica ILSA certifica che il fertilizzante può essere impiegato in agricoltura biologica. La presenza di cloro nel terreno può avere aspetti indesiderati per lo sviluppo di alcuni apparati radicali. Quantità eccessive di Cloro possono comportare problemi di salinità, oltreché risultare nocive per la microflora che vive nelle soluzioni circolanti del terreno. Il marchio Basso Tenore di Cloro certifica che il concime ha un titolo in cloro al di sotto del limite massimo ammesso del 2% e non rappresenta pericolo per le colture. F O L I A R F E RTI LI Z E R Foliar Fertilizer: evidenzia i prodotti da somministrare per via fogliare che si caratterizzano per la sicurezza di impiego, per il basso peso molecolare e per la presenza di aminoacidi in forma prevalentemente levogira. Fertigation: evidenzia i prodotti specifici per fertirrigazione che si caratterizzano per la purezza, per la presenza di aminoacidi in forma prevalentemente levogira e per la facilità di impiego. Sono i prodotti che contengono matrici di origine vegetale ottenuti, per idrolisi e/o estrazione, da livieti, zuccheri, alghe, fabacee, ecc. 20

23 Azoslow e Fertorganico hanno tutta la forza della matrice Agrogel Agrogel, NEL SUO TERRENO NON C E CONFRONTO. Vincono per forza le colture nutrite con i fertilizzanti a base di Agrogel perché l esclusiva matrice organica di Ilsa, completamente naturale, risultato di oltre 50 anni di innovazione, ricerca e sperimentazione, garantisce una straordinaria efficienza di concimazione: dare meno per avere di più, perché evitare sprechi è la prima regola per proteggere l ambiente e il proprio bilancio. Con Agrogel, la terra, patrimonio chiave dell agricoltore, può dare il meglio di sé e rendere disponibile alle colture l azoto di cui hanno bisogno, nel momento in cui lo richiedono, senza sprechi e dispersioni. Agrogel è un intelligente mezzo che nutre e si prende cura del terreno e delle piante, rispetta l ambiente e assicura indiscutibili vantaggi economici. Le colture nutrite con prodotti a base di Agrogel vincono ogni sfida!

24 È una linea completa di concimi organici e organo minerali che si caratterizzano per l elevato contenuto di azoto organico di origine proteica a cessione modulata. I prodotti di questa linea sono ammessi per l uso in agricoltura biologica. Tutte le materie prime organiche impiegate vengono preventivamente sottoposte a processi di idrolisi termica. I prodotti della linea Bioilsa sono asciutti, stabili nel tempo e non generano cattivi odori.

25 basic BIOILSA ennekappa 777 export 10 export fertil fertil supernova TIO FERTIL fertorganico fertorganico supernova gradual 25 fe granosano evo progress micro

26 basic N 5 contiene scleroproteine BASIC è un concime organico azotato ad azione polivalente. Perfettamente disidratato, BASIC è asciutto, inodore e stabile nel tempo. favorisce l attività dei microrganismi; migliora la fertilità fisica, chimica e biologica del terreno; permette uno sviluppo equilibrato e il miglioramento delle produzioni. BASIC va interrato ed è indicato per colture erbacee e orticole e per impianti frutticoli e viticoli. Con un solo intervento nutre le colture e migliora la fertilità del suolo Formulazione: pellet - 4 mm Azoto (N) totale 5% di cui: Azoto (N) organico 5% Carbonio (C) organico 25% Sostanza organica 43% * coltura epoca MODalità /ha Actinidia Inverno Interrato Agrumi Post raccolta Interrato Carota Preparazione del letto di semina Interrato 600 Cavolo Cappuccio Preparazione del letto di semina Interrato Cocomero, Melone Preparazione del terreno Interrato Drupacee, Pomacee Autunno-Inverno Interrato Fragola Preparazione del terreno Interrato Indivia Inizio del ciclo di coltivazione Interrato Nuovi impianti Arborei Preparazione del terreno Interrato Olivo Post raccolta Interrato Ortaggi da foglia Preparazione del terreno Interrato Vite da tavola e da vino Inverno Interrato Vivai Ornamentali e Forestali Preparazione del terreno Interrato Altri Ortaggi Preparazione del terreno Interrato

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento dossier FRUMENTO 2 I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento Aumentare la resa del frumento, e contemporaneamente anche la qualità, è possibile solo con una concimazione azotata continua

Dettagli

FERTIL - FERTORGANICO

FERTIL - FERTORGANICO FERTIL - FERTORGANICO 2 Fertil e Fertorganico Una buona strategia di concimazione azotata prevede l utilizzo efficiente dell azoto, riducendone le unità apportate per unità di prodotto utile asportato

Dettagli

SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE. Amino Phos Cu. fertilizzanti speciali

SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE. Amino Phos Cu. fertilizzanti speciali SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE Amino Phos Cu Amino Phos Cu CONCIME ORGANO-MINERALE NPK 3-35-20 CON RAME (Cu) COMPOSIZIONE Azoto (N) totale... 3 % Azoto (N) organico...1 % Azoto (N) ammoniacale...1

Dettagli

Concimazione post-raccolta di frutteto e vigneto: un investimento per la qualità dei frutti e dei vini

Concimazione post-raccolta di frutteto e vigneto: un investimento per la qualità dei frutti e dei vini Concimazione post-raccolta di frutteto e vigneto: un investimento per la qualità dei frutti e dei vini Scegliere concimi di elevata qualità ed efficienza La concimazione del vigneto e del frutteto riveste

Dettagli

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI:

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI: CALCIOCIANAMIDE NITRATA GRANULARE È un prodotto microgranulare azotato ideale per ogni coltura orticola, frutticola e floricola; particolarmente indicata per terreni a ph acido svolge un azione fertilizzante

Dettagli

Ammendante Compostato Misto

Ammendante Compostato Misto Ammendante Compostato Misto Cos è il Compost? Il Compost deriva da rifiuti, come buona parte dei fertilizzanti, dal letame alla farina di carne, dal cuoio idrolizzato al solfato ammonico. Il Compost non

Dettagli

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio Ortaggi di qualità Ortaggi di qualità Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea La competenza in Potassio e Magnesio 2 La concimazione degli ortaggi 3 La politica comunitaria ha da

Dettagli

CATALOGO GENERALE AMMENDANTI CORRETTIVI CONCIMI ORGANici. specialità FLUIDE AGRIBIOS ITALIANA. www.agribiositaliana.it. dal 1973

CATALOGO GENERALE AMMENDANTI CORRETTIVI CONCIMI ORGANici. specialità FLUIDE AGRIBIOS ITALIANA. www.agribiositaliana.it. dal 1973 CATALOGO GENERALE AMMENDANTI CORRETTIVI CONCIMI ORGANici concimi organo minerali fertilizzanti biologici specialità FLUIDE ed idrosolubili AGRIBIOS ITALIANA www.agribiositaliana.it dal 1973 2 Pag. N tot.

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Perché è importante l analisi del terreno?

Perché è importante l analisi del terreno? Perché è importante l analisi del terreno? Indice 1. Terreno e piante, uniti per la vita 2. Le proprietà fisiche del terreno 3. La composizione chimica del terreno 4. L analisi del terreno 1. Terreno e

Dettagli

La determinazione del ph

La determinazione del ph La determinazione del ph Claudio Marzadori, Claudio Ciavatta Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroambientali (DiSTA) Università di Bologna Bologna 31/03/2011 La revisione dei metodi ufficiali di analisi

Dettagli

Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale

Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale Piano di Sviluppo Rurale della Campania 2000-2006 Misura f Misure Agroambientali Guida alla Concimazione: Il Piano di Concimazione Aziendale Premessa Obiettivo principale del PSR è lo sviluppo di un attività

Dettagli

Dott. Fabio Cella Agrosistemi s.r.l. Syngen s.r.l.

Dott. Fabio Cella Agrosistemi s.r.l. Syngen s.r.l. Valorizzazione agronomica dei fanghi di depurazione. Il processo di trasformazione in fertilizzanti correttivi da impiegarsi ai fini agronomici secondo la specifiche del D.Lgs 75/2010 Dott. Fabio Cella

Dettagli

DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 APRILE 2010, N. 75

DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 APRILE 2010, N. 75 A LLEGATO MODIFICA DEGLI ALLEGATI 1, 7 E 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 29 APRILE 2010, N. 75 42 1. L allegato 1, Concimi nazionali, è così di seguito modificato: al punto 5.2. Concimi organici NP, è aggiunto

Dettagli

Polysulphate. un concime minerale granulare dalle caratteristiche nutritive uniche

Polysulphate. un concime minerale granulare dalle caratteristiche nutritive uniche Polysulphate un concime minerale granulare dalle caratteristiche nutritive uniche SOIL ASSOCIATION L origine di Polysulphate TM, un concime naturale, sostenibile, affidabile ICL è la prima azienda a estrarre

Dettagli

Le indagini e i servizi di ARPA Veneto per la razionalizzazione della fertilizzazione

Le indagini e i servizi di ARPA Veneto per la razionalizzazione della fertilizzazione Le indagini e i servizi di ARPA Veneto per la razionalizzazione della fertilizzazione Paolo Giandon ARPAV - Servizio Suoli Riferimenti normativi Relazione fra pratiche agricole, in particolare fertilizzazione,

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE ORTICOLE E FRUTTICOLE DELLE ORGANIZZAZIONI DI PRODUTTORI NORME TECNICHE GENERALI DI APPLICAZIONE

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE ORTICOLE E FRUTTICOLE DELLE ORGANIZZAZIONI DI PRODUTTORI NORME TECNICHE GENERALI DI APPLICAZIONE Reg. CE 2200/96 Organizzazione Comune dei Mercati nel Settore degli Ortofrutticoli DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE ORTICOLE E FRUTTICOLE DELLE ORGANIZZAZIONI DI PRODUTTORI NORME TECNICHE

Dettagli

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2

REGIONE LAZIO ALLEGATO 2 REGIONE LAZIO Piano Regionale di Sviluppo Rurale 2000 2006 in attuazione del Reg. CE n.1257/99 AVVISO PUBBLICO MISURA III.1- MISURE AGROAMBIENTALI Azione F.1 e F.2 ALLEGATO 2 NORME TECNICHE PER LA REDAZIONE

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000 Allegato 2 Elenco dei prodotti e associazioni ai gruppi di coltura (2016) Seminativi SUOLO - SUOLO - 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 018

Dettagli

4 Analisi del suolo e interpretazione dei risultati

4 Analisi del suolo e interpretazione dei risultati 4 Analisi del suolo e interpretazione dei risultati DBC 2009 19 Preparazione dei campioni Parametro da analizzare (elemento nutritivo o caratteristica del suolo) Mezzo / metodo d estrazione Rapporto tra

Dettagli

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO

Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE. www.edagricolescolastico.it EDAGRICOLE SCOLASTICO Indice PARTE PRIMA - L AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E LE PIANTE Sezione 1 Strutture, attrezzature e strumenti a disposizione degli studenti MODULO 1 L azienda agraria dell Istituto 12 1.1 La visita aziendale

Dettagli

Scopo della concimazione è

Scopo della concimazione è PECIALE S DOSI, TIPOLOGIE DI CONCIMI E MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE La concimazione azotata ideale dipende dall obiettivo produttivo È solo dopo aver definito quantità e qualità della produzione da ottenere

Dettagli

L azoto organico nel suolo, le forme e la sua gestione

L azoto organico nel suolo, le forme e la sua gestione TECNICA L azoto organico nel suolo, le forme e la sua gestione Solo conoscendo le frazioni e le trasformazioni dell azoto organico nel terreno è possibile risparmiare, rispettare l ambiente e nutrire al

Dettagli

PRODOTTI PER! AGRICOLTURA BIOLOGICA!

PRODOTTI PER! AGRICOLTURA BIOLOGICA! Catalogo Prodotti PRODOTTI PER AGRICOLTURA BIOLOGICA Dal 1997 ci occupiamo di sostenere l agricoltura biologica e migliorare l ambiente, tramite prodotti biologici, che formuliamo e confezioniamo direttamente

Dettagli

L INTERPRETAZIONE DELLE ANALISI DEL TERRENO PER MIGLIORARE LA CONCIMAZIONE

L INTERPRETAZIONE DELLE ANALISI DEL TERRENO PER MIGLIORARE LA CONCIMAZIONE L INTERPRETAZIONE DELLE ANALISI DEL TERRENO PER MIGLIORARE LA CONCIMAZIONE Dr.Agr. Paolo Bortolami ARPAV Settore per la Prevenzione e la Comunicazione Ambientale Servizio valutazioni ambientali e degli

Dettagli

Specialità fertilizzanti

Specialità fertilizzanti Specialità fertilizzanti per l agricoltura Nitrophoska ENTEC Novammon Solfato Ammonico Entec ENTEC perfect 14-7-17 (+2+22) Composizione 14% Azoto (N) totale 6% Azoto (N) nitrico 8% Azoto (N) ammoniacale

Dettagli

GUIDA ALL IMPIEGO DEL COMPOST DI QUALITA

GUIDA ALL IMPIEGO DEL COMPOST DI QUALITA GUIDA ALL IMPIEGO DEL COMPOST DI QUALITA Nella primavera del 2006 Coldiretti e CIC hanno sottoscritto un accordo per il consolidamento dei rapporti tra il mondo agricolo e il settore del compostaggio.

Dettagli

Un integrata e sinergica offerta di prodotti per la manutenzione dei sistemi di irrigazione/fertirrigazione

Un integrata e sinergica offerta di prodotti per la manutenzione dei sistemi di irrigazione/fertirrigazione Un integrata e sinergica offerta di prodotti per la manutenzione dei sistemi di irrigazione/fertirrigazione Noi riteniamo che sia necessario offrire una specifica offerta di prodotti speclialistici per

Dettagli

Concime per piante pluripremiato!

Concime per piante pluripremiato! Concime per piante pluripremiato! Powder Feeding Siamo alla ricerca del perfetto concime per piante da quando abbiamo iniziato a coltivare piante e produrre incroci. I risultati ottenuti con i prodotti

Dettagli

NOVITà NATURAL POWER

NOVITà NATURAL POWER NOVITà per il florovivaismo NATURAL POWER Il nuovo fertilizzante biostimolante naturale e sicuro in ogni aspetto. Hicure aiuta a ridurre lo stress abiotico, migliora la qualità della pianta e ne aumenta

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l Agricoltura

Regione Siciliana Assessorato Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l Agricoltura Regione Siciliana Assessorato Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l Agricoltura 1 Regione Siciliana Assessorato Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento Interventi

Dettagli

Guida alla concimazione

Guida alla concimazione Guida alla concimazione OLIVO 1 PREMESSA La Guida alla Concimazione, di breve e semplice consultazione, scientificamente corretta, non vuole essere un strumento esaustivo per tutti i casi verificabili

Dettagli

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA)

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) SEMINA su SODO CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) Il presente caso studio è stato sviluppato da AIPAS nell ambito di un progetto europeo di educazione ambientale

Dettagli

GUIDA ALL INTERPRETAZIONE AGRONOMICA DELL ANALISI CHIMICA DEL SUOLO

GUIDA ALL INTERPRETAZIONE AGRONOMICA DELL ANALISI CHIMICA DEL SUOLO DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, PROTEZIONE CIVILE E TURISMO Settore Servizi alle Imprese Agricole GUIDA ALL INTERPRETAZIONE AGRONOMICA DELL ANALISI CHIMICA DEL SUOLO Laboratorio Regionale Analisi Terreni e Produzioni

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Una delle domande più

Una delle domande più 58 Terra e Vita [ TECNICA E TECNOLOGIA ] n. 19/2014 [ AGRONOMIA ] Lo studio delle esigenze nutrizionali è strategico per agire correttamente in campo Fertilizzazione della vite Una pratica in evoluzione

Dettagli

Clorosi ferrica, disponibilità di altri elementi nutritivi e necessità di acqua irrigua sono alcuni dei maggior punti dolenti della coltura.

Clorosi ferrica, disponibilità di altri elementi nutritivi e necessità di acqua irrigua sono alcuni dei maggior punti dolenti della coltura. home >> schede tecniche colturali di sintesi >> Actinidia Actinidia Premessa Strana coltura quella del kiwi, poiché, per vantaggiose condizioni di mercato e per le potenzialità produttive, ha trovato collocazione

Dettagli

Migliorare la qualità dell acqua

Migliorare la qualità dell acqua Migliorare la qualità dell acqua Migliora la qualità dell acqua con Peters Excel! E importante riconoscere la qualità dell'acqua Quali sono i fattori da considerare? Valore EC (in ms o us) ph dell'acqua

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Indirizzo Produzioni Biologiche e Biotecnologie Agroalimentari

Indirizzo Produzioni Biologiche e Biotecnologie Agroalimentari Indirizzo Produzioni Biologiche e Biotecnologie Agroalimentari Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Chimica 99 Elementi di organizzazione

Dettagli

I consigli del Dr Duccio De Plantis della Cooperativa Agricola di Legnaia. 1 La Fertilizzazione

I consigli del Dr Duccio De Plantis della Cooperativa Agricola di Legnaia. 1 La Fertilizzazione il dottore delle piante I consigli del Dr Duccio De Plantis della Cooperativa Agricola di Legnaia 1 La Fertilizzazione Le piante sono esseri viventi, ed esattamente come noi hanno bisogno di essere nutrite.

Dettagli

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO CAPITOLO DELLE NORME GENERALI Scelta dell'ambiente di coltivazione e vocazionalità

Dettagli

SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ

SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ CILIEGIO Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti Norme Tecniche di Coltura. SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ

Dettagli

L argilla assorbe elementi nutritivi e li cede lentamente alle piante - si evita un sovradosaggio di concimazione

L argilla assorbe elementi nutritivi e li cede lentamente alle piante - si evita un sovradosaggio di concimazione TERRICCI FRUX Prodotti con garanzia di successo per la buona qualità dell argilla. I terricci Frux sono prodotti di qualità, per la presenza di pregiate materi prime quali argilla montmorillonitica dei

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

"ORO NERO" Fertilizzante organico, biologico, ottenuto da solo letame.

ORO NERO Fertilizzante organico, biologico, ottenuto da solo letame. "ORO NERO" Fertilizzante organico, biologico, ottenuto da solo letame. Figura 1 PRESENTAZIONE HUMUS (PORCELLINO) il prezioso e indispensabile nutriente biologico, per tutte le coltivazioni da interni e/o

Dettagli

UTILIZZO EFFICIENTE DEL DIGESTATO: MONITORAGGIO DEGLI EFFETTI SULLA FERTILITÀ DEL TERRENO

UTILIZZO EFFICIENTE DEL DIGESTATO: MONITORAGGIO DEGLI EFFETTI SULLA FERTILITÀ DEL TERRENO FERTILIZZAZIONE CON DIGESTATO UTILIZZO EFFICIENTE DEL DIGESTATO: MONITORAGGIO DEGLI EFFETTI SULLA FERTILITÀ DEL TERRENO Manuela Rancati Matteo Piombino Pioneer Hi-Bred Italia. Quando si parla di digestione

Dettagli

ABC. L per una concimazione naturale delle piante

ABC. L per una concimazione naturale delle piante Per Per frutti frutti sani sani e gustosi gustosi ABC L per una concimazione naturale delle piante Perchè concimare? Per coltivare le piante nel migliore dei modi Neudorff offre una gamma completa di concimi

Dettagli

IMPIEGO DEI CONCIMI E AMMENDANTI ORGANICI AZOTATI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

IMPIEGO DEI CONCIMI E AMMENDANTI ORGANICI AZOTATI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA IMPIEGO DEI CONCIMI E AMMENDANTI ORGANICI AZOTATI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA RELAZIONE per TECPUNTOBIO di Enrico Accorsi Il giorno mercoledì 10 dicembre 2008 presso la sede di Pro.B.E.R si è svolto un incontro,

Dettagli

IL BIOGAS IN AGRICOLTURA

IL BIOGAS IN AGRICOLTURA IL BIOGAS IN AGRICOLTURA CIB - Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione G. Bezzi IL BIOGAS Biogas: prezioso combustibile gassoso naturale che nasce dalla fermentazione di materia organica e vegetale,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B2

Università per Stranieri di Siena Livello B2 Unità 8 Università per Stranieri di Siena Livello B2 Concimi per terreni In questa unità imparerai: a comprendere testi che informano sulla concimazione biologica destinata ai terreni parole relative ai

Dettagli

Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici

Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici 11 INFOBIOGAS BTS - PalaExpo di Verona - 11 Marzo 2015 Il Consorzio Il CIB - Consorzio Italiano

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

Le analisi chimiche del suolo: uno strumento indispensabile per un agricoltura di qualità

Le analisi chimiche del suolo: uno strumento indispensabile per un agricoltura di qualità Le analisi chimiche del suolo: uno strumento indispensabile per un agricoltura di qualità Emanuela Tarabbia Le analisi agrochimiche del suolo hanno acquisito, in particolare negli ultimi anni, un valore

Dettagli

(GERANI E SURFINIE) FLORA HORTUS

(GERANI E SURFINIE) FLORA HORTUS Hortus Flora (Gerani & Surfinie) Acid Rose Terriccio per Agrumi Terriccio per Colture Biologiche Terriccio per Orchidee Terrazzo Fiorito Terriccio per Tappeti Erbosi BelPrato Sport TSi-70 Verde Pensile

Dettagli

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Sempre primi! Anche nel 2015 le nostre varietà si confermano ai vertici delle prove nazionali del Frumento Tenero*: 1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DEL 5.3.2009 SULL IMPIANTO DI DEPURAZIONE LIQUAMI DI OLMETO

CONFERENZA STAMPA DEL 5.3.2009 SULL IMPIANTO DI DEPURAZIONE LIQUAMI DI OLMETO CONFERENZA STAMPA DEL 5.3.2009 SULL IMPIANTO DI DEPURAZIONE LIQUAMI DI OLMETO 1. PREMESSA L impianto di Olmeto è entrato in funzione nel 1987 ed è stato uno dei primi esempi in Italia di depurazione dei

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 Mantova, 12/03/2014 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 La copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli è effettuata nell ambito del regime di sostegno specifico di cui all articolo 68 del Regolamento (CE)

Dettagli

Disciplinari di Produzione per conseguire

Disciplinari di Produzione per conseguire Pag. 2 Centri di Ritiro Il recupero dei prezzi importante stimolo per le semine autunnali 2012! Come sempre, per fare le giuste scelte, conviene raccordarsi alla Struttura Organizzata che avrà il compito

Dettagli

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi PAB PPO Calypso Protector SE Confidor 200 SL Decis Energy Confidor Oil Decis Jet Oliocin Reldan 22 Lumachicida Mesurol M Plus Insetticida acaricida Spaikil Team

Dettagli

CATALOGO SPECIALITÀ FERTILIZZANTI

CATALOGO SPECIALITÀ FERTILIZZANTI CATALOGO SPECIALITÀ FERTILIZZANTI Italpollina SpA Località Casalmenini, 10-37010 - Rivoli Veronese (VR) - I Tel. (+39) 045 620 55 11 - Fax. (+39) 045 620 55 55 info@italpollina.com - www.italpollina.it

Dettagli

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale)

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti

Dettagli

Correttivi. 1.1. Classificazione granulometrica: per i correttivi calcio-solfo-magnesiaci è adottata la seguente classificazione granulometrica.

Correttivi. 1.1. Classificazione granulometrica: per i correttivi calcio-solfo-magnesiaci è adottata la seguente classificazione granulometrica. ALLEGATO 3 (previsto dall articolo 1, comma 1, lettera b) Correttivi 1. PREMESSA 1.1. : per i correttivi calcio-solfo-magnesiaci è adottata la seguente classificazione. 1.1.1. Prodotto polverulento: almeno

Dettagli

Famiglia delle. Cucurbitaceae. Melone Cucumis melo L.

Famiglia delle. Cucurbitaceae. Melone Cucumis melo L. Famiglia delle Cucurbitaceae Melone Cucumis melo L. - Ortaggio di importante valore diatetico per l elevato contenuto di Vitamina A e Vitamina C, e per la ridotta quantità di calorie (33 calorie per 100

Dettagli

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA ALLEGATO 1 NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA COLTURE giornate/ettaro A) Erbacee 1) Grano 6 2)

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE D.lvo 18 Febbraio 2005, n.59. FERTILIZZANTI s.p.a. SINTESI NON TECNICA

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE D.lvo 18 Febbraio 2005, n.59. FERTILIZZANTI s.p.a. SINTESI NON TECNICA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE D.lvo 18 Febbraio 2005, n.59 FERTILIZZANTI s.p.a. SINTESI NON TECNICA Questo documento di sintesi è costituito da una breve descrizione del contesto dove

Dettagli

LA PRESERVAZIONE DELLA FERTILITÀ DEL SUOLO

LA PRESERVAZIONE DELLA FERTILITÀ DEL SUOLO SYLT RSETR Commissione tecnica per l'orticoltura Agroscope - Reckenholz LA PRESERVAZIONE DELLA FERTILITÀ DEL SUOLO Definizione della fertilità del suolo La fertilità del suolo non si identifica con l analisi

Dettagli

ALLEGATO 3 RELAZIONE SULLO STUDIO PEDOLOGICO PER L AZIENDA AGRICOLA MANENTI. a cura della dott.ssa SILVIA CHERSICH

ALLEGATO 3 RELAZIONE SULLO STUDIO PEDOLOGICO PER L AZIENDA AGRICOLA MANENTI. a cura della dott.ssa SILVIA CHERSICH ALLEGATO 3 RELAZIONE SULLO STUDIO PEDOLOGICO PER L AZIENDA AGRICOLA MANENTI a cura della dott.ssa SILVIA CHERSICH 2.1 - OBIETTIVI DELLA RICERCA Si sono volute studiare, in via preliminare, le caratteristiche

Dettagli

Incremento delle rese e della produttività del suolo. Migliore infiltrazione dell acqua

Incremento delle rese e della produttività del suolo. Migliore infiltrazione dell acqua ACIDO CARBOSSILICO CARBOSOIL PROMOTORE DELLA RADICAZIONE E DELLO SVILUPPO DELLE PIANTE A BASE DI ACIDI CARBOSSILICI STIMOLA LA DIVISIONE CELLULARE PRODUCE LA FORMAZIONE DI GERMOGLI RALLENTA L INVECCHIAMENTO

Dettagli

Linea AGRO FARPR DELLA QUELLO CHE LE PIANTE VOGLIONO

Linea AGRO FARPR DELLA QUELLO CHE LE PIANTE VOGLIONO Linea FARPR F O R Z A DELLA AGRO N A T U R A QUELLO CHE LE PIANTE VOGLIONO FACCIAMO IL PUNTO SUI FERTILIZZANTI A BASE DI SANGUE Relazione del Dott. Fabrizio Ferrarini R&D Gruppo FARPRO Il sangue animale

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE EUROPEA DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE che concede una deroga richiesta dall Italia con riguardo alle regioni Emilia - Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva

Dettagli

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini Regione Toscana A.R.S.I.A. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione nel Settore Agricolo e Forestale Maria Grazia Mammuccini Razze e varietà locali: esperienze dalla Toscana per considerare i

Dettagli

Soia. (Glicine max (L.) Merr.)

Soia. (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) La soia è la più importante fonte vegetale di olio e di proteine per uso alimentare a livello mondiale In Italia la coltura della soia oggi è

Dettagli

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis Corso di studi in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde BIOLOGIA del SUOLO Reazioni nel suolo Riguardano: Chimiche, poche Biologiche, la maggior parte

Dettagli

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Salinità delle acque Ecw: conducibilità elettrica dell acqua Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Limiti di accettabilità per la salinità delle acque secondo la

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

Codice archivio : AND00008i Rapporto di Prova: 14.00839. L'Analista

Codice archivio : AND00008i Rapporto di Prova: 14.00839. L'Analista INFORMAZIONI CLIENTE Azienda ZUCCARO GIORGIO AZ. AG Indirizzo C.da Laccata, snc C.A.P 87010 Località Lauropoli Provincia COSENZA ACQUA IRRIGAZIONE Campione Campione 2 Coltura Non specificato Substrato

Dettagli

CONCETTI BASE SULLA SALINITA DEI SUOLI. Quando parliamo di salinità dei suoli o mezzi di coltura ci incamminiamo in un concetto molto vasto

CONCETTI BASE SULLA SALINITA DEI SUOLI. Quando parliamo di salinità dei suoli o mezzi di coltura ci incamminiamo in un concetto molto vasto CONCETTI BASE SULLA SALINITA DEI SUOLI Quando parliamo di salinità dei suoli o mezzi di coltura ci incamminiamo in un concetto molto vasto con diverse sfumature, per incominciare definiamo che cosa si

Dettagli

ATTIVATORI DI CRESCITA - BIOSTIMOLANTI CONCIMI ORGANICI AZOTATI CON MICROELEMENTI COMPLESSATI DA AMMINOACIDI CONCIMI A BASE DI MESO E MICROELEMENTI

ATTIVATORI DI CRESCITA - BIOSTIMOLANTI CONCIMI ORGANICI AZOTATI CON MICROELEMENTI COMPLESSATI DA AMMINOACIDI CONCIMI A BASE DI MESO E MICROELEMENTI ATTIVATORI DI CRESCITA - BIOSTIMOLANTI CONCIMI ORGANICI AZOTATI CON MICROELEMENTI COMPLESSATI DA AMMINOACIDI CONCIMI A BASE DI MESO E MICROELEMENTI CONCIMI ORGANICI AZOTATI E ORGANO MINERALI ESTRATTI UMICI

Dettagli

Digestato: criteri di valutazione per il riutilizzo in agricoltura, una proposta del Gruppo RICICLA del Di.Pro.Ve.

Digestato: criteri di valutazione per il riutilizzo in agricoltura, una proposta del Gruppo RICICLA del Di.Pro.Ve. GRUPPO RICICLA DI.PRO.VE. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Via Celoria, 2-20133 - MILANO (MI) Tel. +39 02 503 16545 Fax + 39 02 503 16521 - e-mail: fabrizio.adani@unimi.it Prof. Fabrizio Adani Milano 01/10/2009

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI

DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegato 1 alla Determinazione n. 15737/706 DETERMINAZIONE DELLE DIMENSIONI AZIENDALI del 04.08.2009 Si ricorda che

Dettagli

CONTROLLO DEI FITOFAGI: AZADIRACTINA

CONTROLLO DEI FITOFAGI: AZADIRACTINA Sei in: coltivazioni biologiche>ortaggi>prodotti fitosanitari in orticoltura CONTROLLO DEI FITOFAGI: AZADIRACTINA Con le seguenti schede si vogliono illustrare i campi di azione, in orticoltura, di alcuni

Dettagli

Compostaggio, sostanza organica e concimazione. Muggia 20 aprile 2015

Compostaggio, sostanza organica e concimazione. Muggia 20 aprile 2015 Compostaggio, sostanza organica e concimazione Muggia 20 aprile 2015 Cos è il compost Il compost è il risultato della decomposizione e dell'umificazione di un misto di materie organiche da parte di macro

Dettagli

Congresso sulle Biotecnologie Roma 27/06/2015 Palazzo delle Esposizioni.

Congresso sulle Biotecnologie Roma 27/06/2015 Palazzo delle Esposizioni. Congresso sulle Biotecnologie Roma 27/06/2015 Palazzo delle Esposizioni. Relatore Prof. Roberto Matutini - Capo Divisione Ricerche CNREUROPE. Un ammendante particolare, una risposta immediata per fare

Dettagli

Capitolo 5 CHIMICA E FERTILIZZAZIONE DEL TAPPETO ERBOSO

Capitolo 5 CHIMICA E FERTILIZZAZIONE DEL TAPPETO ERBOSO Capitolo 5 CHIMICA E FERTILIZZAZIONE DEL TAPPETO ERBOSO Per una corretta gestione del tappeto erboso, tra le altre pratiche manutentive, la fertilizzazione riveste un ruolo di particolare importanza. La

Dettagli

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO Operazioni PREPARAZIONE DEL TERRENO Il terreno ideale da giardino è quello con tessitura argillosa-sabbiosa, friabile. Se il terreno dovesse essere pesante e compatto bisognerà correggerlo incorporando

Dettagli

FARRO TERRA DI SAN MARINO

FARRO TERRA DI SAN MARINO DISCIPLINARE DI PRODUZIONE FARRO TERRA DI SAN MARINO ARTICOLO 1 La denominazione Farro Terra di San Marino è riservata esclusivamente al prodotto ottenuto in aziende agricole localizzate entro i confini

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Orticoltura: principi generali. Muggia, 23 maggio 2015

Orticoltura: principi generali. Muggia, 23 maggio 2015 Orticoltura: principi generali Muggia, 23 maggio 2015 Cos è orticoltura L orticoltura è quella branca dell agricoltura che di occupa della produzione di piante «orticole», cioè di quelle piante che generalmente

Dettagli

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga

Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Aspetti agronomici legati all'applicazione della Deroga Stefano Monaco, Carlo Grignani - Dip. Agroselviter Torino, 12 gennaio 2012 Quali colture per la Deroga? Su almeno il 70% della SAU bisogna coltivare

Dettagli

ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI.

ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI. ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI. Pagina1 LA PRIMA FASE: LA SEMINA E LA PRIMA CONCIMAZIONE La differenza tra le cariossidi

Dettagli

Stima del carico di nutrienti da attività agricole nelle acque di scorrimento superficiale e nel percolato della Regione Calabria

Stima del carico di nutrienti da attività agricole nelle acque di scorrimento superficiale e nel percolato della Regione Calabria Stima del carico di nutrienti da attività agricole nelle acque di scorrimento superficiale e nel percolato della Regione Calabria Metodi: Per lo studio in esame sono stati acquisiti i dati provenienti

Dettagli

eenea RESIDUO Rizoplus-N zero PRODOTTO AD AZIONE SPECIFICA Inoculo di funghi micorrizici COLTURE INDUZIONE DOSE FREQUENZA Aglio cipolla Patate

eenea RESIDUO Rizoplus-N zero PRODOTTO AD AZIONE SPECIFICA Inoculo di funghi micorrizici COLTURE INDUZIONE DOSE FREQUENZA Aglio cipolla Patate l attivazione all interno della pianta di sistemi di autodifesa verso i principali patogeni quali ad esempio nematodi quali, Meloidogyne, Heterodera, Ditylenchus. La pianta è indotta dalle micorrize a

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20 Misura 10 Pagamenti agro climatico ambientali Sottomisura 10.1 Pagamenti per impegni agro climatico ambientali Tipo di operazione 10.1.2 Miglioramento della gestione

Dettagli

Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE

Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE Per alcuni prodotti (segnalati con X nella colonna Tabella convenzionale obbligatoria ) occorre specificare obbligatoriamente nell apposito campo almeno la tabella di liquidazione

Dettagli