ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente"

Transcript

1 INTRODUZIONE Per sviluppare applicazioni in grado di girare su sistemi Android servono tre cose: il Java JDK (Java Development Kit), che contiene tutti gli strumenti necessari a sviluppare nel linguaggio Java. Questo strumento è indispensabile in quanto Android si programma in Java, e senza un JDK non è possibile compilare il codice. un apposito kit di sviluppo (SDK), che sia completo di emulatore, librerie e documentazione. un IDE (Eclipse) con relativo add-on denominato Android Development Tools for Eclipse (ADT), utile per lavorare in un ambiente integrato. Tutto questo è open source, quindi disponibile gratuitamente e per tutte le piattaforme (i.e. Windows, Linux, MacOS). L IDE (ambiente di sviluppo integrato) utilizzato, come detto in precedenza, è Eclipse, un software open source disponibile per Windows, Linux e Mac. Eclipse non è l unico IDE che si può utilizzare per sviluppare su Android, ce ne sono altri come ad esempio IntelliJ ed Android Studio, ma l utilizzo di Eclipse è molto consigliato in quanto largamente supportato. JAVA JDK L ultima versione del Java Development Kit la si può trovare sul sito Oracle, all indirizzo Dopo aver accettato la licenza per Java SE si può scaricare la versione adatta in base al sistema operativo adottato. Una volta scaricato il pacchetto basterà semplicemente installarlo (attenzione che se si cambia la destinazione bisogna ricordarsi il percorso, in quanto servirà in uno degli step successivi). Su Linux bisogna accertarsi di avere installato Java della Oracle oppure openjdk-7-jre. Se nessuno dei due è installato si può installare openjdk-7-jre eseguendo da terminale la seguente istruzione: sudo apt-get -y install openjdk-7-jre Mentre per installare Java della Oracle bisogna eseguire da terminale i seguenti comandi: sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java sudo apt-get update sudo apt-get install oracle-java7-installer 1

2 ADT BUNDLE Esiste un apposito pacchetto, denominato ADT Bundle, che fornisce tutto il necessario per iniziare a sviluppare applicazioni Android. Questo pacchetto contiene Eclipse con il plugin ADT, l Android SDK Tools, l emulatore e la piattaforma Android. E possibile scaricarlo collegandosi all indirizzo cliccando su Download the SDK, ADT Bundle (accettare la licenza d uso e selezionare la versione, se a 32 o a 64 bit). In questo modo si scaricherà tutto quel che serve per cominciare a sviluppare la prima applicazione Android. L installazione del kit è veramente semplice: l unica cosa di cui bisogna accertarsi, prima di procedere, è di soddisfare i requisiti di base. In particolare è richiesto che il sistema disponga già di un Java SDK (JDK). Se tutti i requisiti richiesti sono soddisfatti scompattare il file.zip scaricato precedentemente in una directory a scelta. Fatto questo, avviare Eclipse. L IDE è già caricato con l Android Development Tools (ADT) e l Android SDK. Attenzione su Linux a 64 bit! L SDK di Android è a 32 bit, quindi su un sistema Linux a 64 bit è necessario avere il pacchetto ia32-libs installato. Su Ubuntu è possibile farlo eseguendo da terminale il comando sudo apt-get install ia32-libs. Inoltre, su sistemi Linux, bisogna avviare Eclipse come super-user (root), quindi, con il terminale, posizionarsi nella directory di installazione dell IDE ed eseguire i comandi sudo su e./eclipse. SDK MANAGER Per installare ulteriori pacchetti, avviare SDK Manager (dall interno di Eclipse andando su Window Android SDK Manager, oppure cliccando sulla relativa icona indicata in Fig. 1). Figura 1: Icona SDK Manager Se Eclipse dovesse restituire un errore si vada nel menu Window Preferences Android e si verifichi che alla voce SDK Location sia indicato effettivamente il percorso dell'sdk di Android. Se non lo fosse, lo si cambi. Selezionare la versione di Android da installare, con relativa documentazione, SDK Platform e Google APIs. La versione di Android presa in considerazione in questo tutorial è la denominata Jelly Bean, quindi selezionare i relativi pacchetti. Inoltre selezionare (se non già installati) i vari Tools, ovvero Android SDK Tools, Android SDK Platform-tools e Android SDK Build-tools. Fatto questo, 2

3 cliccare su Install packages (accettare le relative licenze). Ad installazione avvenuta, SDK Manager dovrà essere configurato come in Fig. 2. Figura 2: Configurazione SDK Manager EMULATORE E GESTIONE DEGLI AVD Il kit di sviluppo comprende un emulatore che consente di provare direttamente sul PC i programmi, prima di installarli su un reale dispositivo (i.e. smartphone, tablet) Android. L emulatore prende il nome di Android Virtual Device (AVD). Nel PC si possono configurare molti dispositivi virtuali, ognuno con caratteristiche diverse. E come avere tanti differenti smartphone da utilizzare per i propri test, solo che invece di dispositivi fisici si tratta di macchine virtuali da eseguire attraverso l emulatore. In questo modo è anche possibile avviare contemporaneamente sullo stesso PC due o più dispositivi virtuali, ad esempio per testare un applicazione che fa interagire più smartphone, come una chat. Per gestire l emulatore, e quindi i vari dispositivi virtuali, si utilizza l interfaccia grafica offerta da ADT in Eclipse. Selezionare Window Android Virtual Device Manager. La finestra (Fig. 3) presenta la lista dei dispositivi configurati (al primo accesso tale lista sarà vuota). Per creare un nuovo dispositivo virtuale (AVD) premere sul bottone New. Le voci da compilare sono: AVD Name: rappresenta il nome che si vuole attribuire al dispositivo virtuale. Device: permette di selezionare un device (dispositivo) tra quelli presenti. Target: permette di scegliere con quale versione di Android equipaggiare il dispositivo; scegliere Android

4 Memory Options: permette di scegliere la quantità di RAM e di memoria heap (in MiB) del dispositivo. Internal Storage: permette di scegliere la capacità della memoria interna. SD Card: è possibile dotare il dispositivo virtuale di una scheda di memoria virtuale; è possibile specificare sia il percorso di un file immagine di una scheda di memoria, sia una dimensione di spazio per crearne una nuova. Il tutto è rappresentato in Fig. 4. Figura 3: Gestione AVD Figura 4: Creazione nuovo AVD Dopo aver impostato questi valori premere sul bottone OK. 4

5 Per creare un AVD in modo semplice e veloce si può utilizzare anche la scheda Device Definitions (Fig. 5). Selezionare il dispositivo, ad esempio Nexus One, cliccare su Create AVD e successivamente su OK. Da questa schermata è possibile anche creare un nuovo dispositivo (cliccando su New Device ) oppure clonarne uno esistente (cliccando su Clone ). Figura 5: Device Definitions Il nuovo dispositivo virtuale entrerà a far parte dell elenco gestito dal manager, e da ora in poi potrà essere utilizzato per eseguire il debug ed il test delle applicazioni. Come lanciare un dispositivo virtuale verrà mostrato nel prossimo capitolo, con l applicazione HelloAndroid. Attenzione! L emulatore non supporta le connessioni USB, il Bluetooth, le cuffie audio del dispositivo, l operazione di inserimento/rimozione di SD card, camera/video input. E opportuno far notare che l emulatore possiede delle utili scorciatoie da tastiera, elencate di seguito: ALT + ENTER: rende l emulatore a schermo intero. CTRL + F11: cambia l orientamento dell emulatore, da landscape a portrait, e viceversa. F8: accende/spegne la connessione dati dell emulatore. PRIMO PROGETTO: HELLOANDROID E venuto il momento di utilizzare ADT in Eclipse e l emulatore per programmare la prima applicazione Android. Come prima cosa avviare Eclipse. Grazie ad ADT ora si dispone di una nuova categoria di progetto, chiama Android Project. Creare un progetto di questo tipo. Nel wizard di creazione del progetto (Fig. 6) utilizzare la configurazione che viene riportata di seguito: 5

6 Application Name: HelloAndroid Project Name: HelloAndroid Package Name: com.example.helloandroid Target SDK e Compile With: selezionare Android 4.2 (Jelly Bean, API 17) Premere su Next e successivamente su Finish. Figura 6: Wizard HelloAndroid Eclipse popolerà automaticamente il progetto, inserendo le librerie di Android e la struttura di base dei progetti per questa piattaforma. Eclipse provvederà anche alla creazione della prima classe della soluzione, chiamata MainActivity (come specificato alla voce Create Activity nel wizard iniziale, Fig. 7). Figura 7: Nome della classe principale Il file contenente la classe principale si trova nella cartella src (come in Java). Sono presenti i vari import delle risorse che servono all applicazione: 6

7 import android.app.activity; import android.os.bundle; Il metodo principale della classe MainActivity prende il nome di oncreate; il tutto è composto nel seguente modo: public class MainActivity extends Activity public void oncreate(bundle savedinstancestate) { super.oncreate(savedinstancestate); setcontentview(r.layout.main); } } Si può subito notare che la classe principale MainActivity eredita da Activity; infatti oncreate è un metodo della classe padre che viene sovrascritto (si veda nella classe figlia, ed inoltre come prima istruzione del metodo oncreate in Activity viene richiamato (tramite la super) il metodo della classe padre. Inoltre si nota che il contenitore della grafica (simile al contentpane in Java) è settato (con l istruzione setcontentview) richiamando il metodo layout.main della classe R. In poche parole quello che succede è che la grafica viene settata con il layout (e quindi con i vari componenti presenti in quest ultimo, come ad esempio TextView e Button) presente nel file activity_main.xml contenuto nella cartella di progetto res/layout. Tutto questo viene reso possibile con l invocazione del metodo setcontentview(). Ora selezionare la radice del progetto HelloAndroid, attivare il menù contestuale da tasto destro e lanciare la voce Run As Android Application. L emulatore verrà caricato. Eclipse provvederà automaticamente ad installare al suo interno l applicazione HelloAndroid, per poi avviarla (Fig. 8). Figura 8: Applicazione eseguita dall'emulatore 7

8 Successivamente, accedendo alle configurazioni di esecuzione ( Run Run Configurations ) sarà possibile alterare i parametri di avvio dell emulatore e dell applicazione. Al primo avvio dell emulatore viene anche chiesto se visualizzare oppure no i logcat. Il termine logcat indica il tracciamento cronologico delle operazioni con la relativa visualizzazione sullo standard output del sistema; quindi corrispondono ai comuni log di un applicazione. TEST NELLO SMARTPHONE: ESECUZIONE TRAMITE ADB L applicazione si può testare anche su un device fisico. Per procedere si ha bisogno di un cavo USB per collegare il device al PC. Innanzitutto bisogna avviare avviare l SDK Manager (dall interno di Eclipse andando su Window Android SDK Manager ) e scaricare i driver USB Google (presenti sotto la voce Extras ), come riportato nella figura sottostante. Figura 9: Driver USB Google Effettuato il passaggio sopra illustrato, la procedura da seguire è riportata di seguito: Sul device (i.e. smartphone) andare su Impostazioni Applicazioni. Attivare l opzione Sorgenti sconosciute. Successivamente andare su Impostazioni Applicazioni Sviluppo ed abilitare Debug USB e Resta attivo. Tali istruzioni possono cambiare a seconda della versione del sistema operativo Android preso in considerazione. In Eclipse selezionare Run Debug Configurations. Cliccare sulla scheda Target. Impostare Always prompt to pick device : permette di scegliere se eseguire il debug nell emulatore o nel device. Cliccare sul pulsante Apply (Fig. 10). 8

9 Figura 10: Debug configurations Collegare il device al PC con un cavo USB. Nel caso in cui si lavori su ambiente Linux può essere necessario eseguire qualche passaggio ulteriore: accedere da terminale alla directory platform-tools dell SDK di Android, eseguire il restart del server adb con il comando sudo./adb startserver. In questo modo il server avrà i permessi necessari per accedere al device collegato al PC. Questo passaggio risulta completamente inutile se Eclipse è stato avviato da un utente root (e quindi con permessi da super-user) come indicato in precedenza. Fare clic sul bottone Debug per concludere la configurazione. A questo punto comparirà la finestra Android Device Chooser in cui vengono visualizzati i device virtuali e/o reali di cui si dispone per eseguire il debug dell applicazione. Terminati tutti questi passaggi, e dopo aver scelto il device su cui eseguire il debug, Eclipse installerà l applicazione Android nel device e la eseguirà. 9

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux.

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux. Android s.o. Androidè un sistema operativo per dispositivi mobili costituito da uno stack software che include: un sistema operativo di base, i middleware per le comunicazioni le applicazioni di base.

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Programmazione in ambiente

Programmazione in ambiente Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Programmazione in ambiente Android Laura Montanini - laura.montanini@univpm.it Corso di Tecnologie per le TLC 2013-2014

Dettagli

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4 Introduzione Salve a tuttiù Mi presento mi chiamo Vincenzo Acinapura e studio ingegneria informatica,

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Sviluppo Software Autore: Sergio Gandola Revisione: 2 Data: 07/06/13 Titolo: Documentazione Tecnica Diario File:Documentazione Tecnica.pdf Sito: http://inno-school.netsons.org/

Dettagli

1 PRIMI PASSI CON ANDROID

1 PRIMI PASSI CON ANDROID 1 PRIMI PASSI CON ANDROID Il primo passo nella realizzazione di un applicazione Android è l installazione dei tool e dell SDK. Se avete già prodotto una prima applicazione Android, farvi le congratulazioni

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Meno di tre anni fa Google ha rilasciato una versione preliminare del kit di sviluppo di Android, il suo nuovo sistema operativo dedicato agli smartphone. Futurologi e semplici

Dettagli

Cosa consente di fare Gea.Net App

Cosa consente di fare Gea.Net App Cosa consente di fare Gea.Net App Gea.Net App per Android e una piccola app che gira su device con sistema operativo Android condividendo i dati del gestionale Gea.Net. Questa versione permette di disporre

Dettagli

Installazione Qt/Qt Quick per target Android

Installazione Qt/Qt Quick per target Android Tutorial Qt-Italia.org Installazione Qt/Qt Quick per target Android Prima edizione, Giugno 2015 P. S e r e n o ( h t t p : / / w w w. q t - i t a l i a. o r g ) P a g. 1 19 Questo tutorial è rilasciato

Dettagli

Programmazione Android

Programmazione Android Programmazione Android Giovanni Perbellini, Stefano Cordibella Università di Verona EDALab S.r.l. Agenda Introduzione Android Overview Ambiente di sviluppo Esempi Helloworld Weather 2 1 Cos è Android?

Dettagli

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile Slide del corso FSE Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile svolto presso AREA Science Park Padriciano - Trieste - Italy diegozabot@yahoo.it Android Introduzione diegozabot@yahoo.it

Dettagli

Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com

Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria Programmi accessori per poter sviluppare

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Android è una piattaforma software per smartphone e tablet realizzata dal consorzio noto come Open Handset Alliance, di cui Google è capofila e maggiore contributore, ed al quale

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

Applicazioni Android Domotica NETBUS

Applicazioni Android Domotica NETBUS SPILLER MICHELE Applicazioni Android Domotica NETBUS Versione 1.1.0 2 SOMMARIO PREFAZIONE... 9 PREREQUISITI... 9 PRESENTAZIONE PERCHE ANDROID... 10 LE VERSIONI... 11 LEZIONE 1 INTRODUZIONE E CONFIGURAZIONE

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Installazione SOFTWARE JDK ECLIPSE 03/03/2011 2 ALGORITMI E PROGRAMMI PROBLEMA ALGORITMO PROGRAMMA metodo risolutivo linguaggio di

Dettagli

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2.

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2. Basi Android 1 Android Cosa è Android? Android è un insieme di strumen8 e librerie per sviluppare applicazioni mobili è più di un SO Android si definisce open Con8ene tecnologie open source Linux Il codice

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1

Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1 IDE Ambiente di sviluppo IDE - Integrated Development Environment Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1 e un Ambiente di Sviluppo Integrato che consente di creare in modo semplice progetti composti

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario Territoriale

Sistema Informativo Sanitario Territoriale Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE KIT ACTALIS CNS Versione 1.0 Dicembre 2009 Innova S.p.A. Pag 1 di 34 Indice 1. SCOPO DEL MANUALE... 3 2. REQUISITI DI SISTEMA... 3 3. ACTALIS KIT CNS

Dettagli

ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE

ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE LUIGI ARENA BASIC4ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE VERSIONE 2.22 1 Copyright Titolo del libro: BASIC4ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE Autore: Luigi Arena 2012, Luigi Arena Arena_luigi@hotmail.com TUTTI I

Dettagli

Configurare TPTP in Eclipse e testare un applicazione

Configurare TPTP in Eclipse e testare un applicazione Configurare TPTP in Eclipse e testare un applicazione Questa guida concentra la sua attenzione sul tool TPTP (Test & Performance Tools Platform) presente nell ambiente di sviluppo Eclipse. Verrà descritta

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME Android ios Windows Phone 8 Android 2 Cos è Android? Un moderno open-source sistema operativo Componenti: Linux kernel Java Core applications 3 Perché è stato un successo

Dettagli

Ingegneria del Software 1: Eclipse

Ingegneria del Software 1: Eclipse Ingegneria del Software 1: Eclipse Da completare entro Aprile 21, 2015 Srđan Krstić and Marco Scavuzzo 1 Contents 1 Introduzione 3 1.1 Java (JRE vs JDK).......................................... 3 1.2

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE DI MINGW

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE DI MINGW ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE DI MINGW Prima di iniziare la procedura di installazione di MinGW dobbiamo dire che il presente software è un compilatore C che non possiede un ambiente di programmazione.

Dettagli

Tale attività non è descritta in questa dispensa

Tale attività non è descritta in questa dispensa Fondamenti di informatica Oggetti e Java ottobre 2014 1 Nota preliminare L installazione e l uso di Eclipse richiede di aver preliminarmente installato Java SE SDK Tale attività non è descritta in questa

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l.

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l. Scaletta Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android Activity e Intent Conclusioni Strumenti di sviluppo Disponibili per Windows, Mac OS X (Intel) e Linux Strumenti JDK (Java

Dettagli

Corso App modulo Android. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com

Corso App modulo Android. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Corso App modulo Android Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Strumentazione: PC + smartphone Android + cavo micro USB per connessione Framework Phonegap SDK di Android JDK (Java) Eclipse (opzionale)

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari Android Android A. Ferrari Android è un sistema opera8vo per disposi8vi mobili. Inizialmente sviluppato da Startup Android Inc. acquisita poi nel 2005 da Google Inc. Il cuore di Android è un kernel Linux.

Dettagli

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java Ing. Luca Ferrari ferrari.luca@unimore.it Tel. 0592056142 Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java 1 Il Compilatore

Dettagli

Android. Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco. mastergap@gmail.com. 4 giugno 2009

Android. Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco. mastergap@gmail.com. 4 giugno 2009 Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco mastergap@gmail.com 4 giugno 2009 Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco 4 giugno 2009 1 / 12 Indice 1 Ambiente di sviluppo 2 Sviluppo di

Dettagli

Ambienti di Sviluppo

Ambienti di Sviluppo Ambienti di Sviluppo Insieme omogeneo di strumenti adatti allo sviluppo di progetti software. Editor; Compilatori e/o interpreti; Strumenti di test; Applicazioni che permettono di editare / disegnare il

Dettagli

Manuale Utente FAX SERVER

Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX Server - Evolution 2015 Indice 1. Servizio Fax Server... 3 2. Tool Print and Fax... 4 2.1. Download Tool Print&Fax... 4 2.2. Setup e configurazione tool Print&Fax...

Dettagli

Introduzione all uso di Eclipse

Introduzione all uso di Eclipse Introduzione all uso di Eclipse Daniela Micucci Programmazione Outline Eclipse: concetti generali Definire un workspace Creare un project Importare un file Utilizzo 1 Introduzione Eclipse è un ambiente

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Code::Blocks, installazione ed uso

Code::Blocks, installazione ed uso Code::Blocks, installazione ed uso Alessio Mauro Franchi Dipartimento DEIB, Politecnico di Milano, Milano 9 ottobre 04 Indice Introduzione Installare Code::Blocks: Windows 3 3 Installare Code::Blocks:

Dettagli

Lezione 3 Le attività

Lezione 3 Le attività A cura di Carlo Pelliccia Le applicazioni Android, come si è accennato durante la prima lezione, si compongono di quattro mattoni fondamentali: le attività (activity), i servizi (service), i broadcast

Dettagli

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it KIT ACTALIS CNS Manuale di installazione Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it SOMMARIO 1. REQUISITI DI SISTEMA... 3 2. KIT ACTALIS CNS CD-ROM... 4 3. COLLEGAMENTO

Dettagli

Puppy Linux (Precise) Live da CD o da USB (Si può usare su PC con 256 MB di RAM)

Puppy Linux (Precise) Live da CD o da USB (Si può usare su PC con 256 MB di RAM) Puppy Linux (Precise) Live da CD o da USB (Si può usare su PC con 256 MB di RAM) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 188 Ver. 1.0 agosto 2013

Dettagli

MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY

MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. GET METAIO... 4 2.1. PREREQUISITI... 4 2.2. INTALLAZIONE... 4 2.3. PROGETTI ESEMPLIFICATIVI... 4 3. USARE

Dettagli

Manuale Kit Actalis CNS

Manuale Kit Actalis CNS SERVIZI INFORMATICI E FORNITURA DI BENI CONNESSI ALLA REALIZZAZIONE, DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (CNS) Manuale Kit Actalis CNS RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE Società

Dettagli

Guida all installazione di Code::Blocks

Guida all installazione di Code::Blocks Guida all installazione di Code::Blocks Andrea Galbiati, Daniele Valente October 11, 2011 Contents 1 Introduzione 1 2 Installazione 2 2.1 Windows..................................... 2 2.2 Linux......................................

Dettagli

La prima applicazione Java con NetBeans IDE. Dott. Ing. M. Banci, PhD

La prima applicazione Java con NetBeans IDE. Dott. Ing. M. Banci, PhD La prima applicazione Java con NetBeans IDE Dott. Ing. M. Banci, PhD Creare la prima applicazione 1. Creare un progetto: Quando si crea un progetto IDE occorre creare un ambiente nel quale costruire e

Dettagli

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved Versione 1.1.6 Guida Rapida Copyright 2011 All Rights Reserved Cliens agenda legale guida rapida Versione 1.1.6 1. Contenuti della guida 1. Contenuti della guida... 1 2. Installazione del programma...

Dettagli

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale I Sistemi Operativi Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale Macchina Virtuale Cos è? Macchina virtuale (VM) Emula il comportamento di una macchina fisica SO e programmi possono essere eseguiti

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010

Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012. Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 Fondamenti di Informatica T-1 CdS Ingegneria Informatica a.a. 2011/2012 Introduzione a Visual Studio 2005/2008/2010 1 Outline Solution e Project Visual Studio e linguaggio C Visual Studio schermata principale

Dettagli

Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011

Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 02 - Creazione della macchina virtuale 18 Ottobre 2010 Srdjan Matic Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 1 / 30 Installazione di JDK [LINUX] Srdjan

Dettagli

Installazione driver per connessione inverter al PC

Installazione driver per connessione inverter al PC Installazione driver per connessione inverter al PC Per poter effettuare l Autotest del Sistema di Protezione di Interfaccia integrato negli inverter monofase, come richiesto dalle attuali normative, serve

Dettagli

Android development. Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google

Android development. Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google Android development Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google Agenda Giorni: Gio 14/04/2011 Ven 15/04/2011 Gio 21/04/2011 Ven 22/04/2011 Suddivisione: Mattina: teoria Pomeriggio: pratica

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 3 Window Builder

Corso Eclipse. Prerequisiti. 3 Window Builder Corso Eclipse 3 Window Builder 1 Prerequisiti Conoscenza elementare ambiente Eclipse Conoscere la nomenclatura dei componenti delle interfacce grafiche Conoscere attributi e metodi dei principali componenti

Dettagli

Introduzione a Visual Studio 2005

Introduzione a Visual Studio 2005 Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB Ingengeria Elettronica e Telecomunicazioni a.a. 2008/2009 Introduzione a Visual Studio 2005 Outline Solutions e Projects Visual Studio e il linguaggio C Visual

Dettagli

Applicazione con due attività

Applicazione con due attività T Applicazione con due attività Tutorial per Eclipse P. Gallo M.L. Pietramala Java Blocco tematico E Le apps e ANDROID Unità E2 Eventi Prerequisiti Obiettivi Unità E2 Eventi al termine dell esercitazione,

Dettagli

Introduzione ad Eclipse

Introduzione ad Eclipse Introduzione ad Eclipse Corso di Metodi Avanzati di Programmazione 2014-2015 Docente: Dr. Annalisa Appice Tutor di Laboratorio: dott. Roberto Corizzo Ambiente Eclipse Sommario Java: ambiente Eclipse L

Dettagli

TABLET UNIQO-PRO. Procedura di upgrade

TABLET UNIQO-PRO. Procedura di upgrade TABLET UNIQO-PRO Procedura di upgrade Note importanti: - Ricordiamo che eseguendo l aggiornamento tutti i dati e le applicazioni da voi caricate verranno cancellate. Si consiglia di effettuare un backup

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

MyPostman. Progetto di messaggistica istantanea Invio messaggi ai tuoi contatti attraverso Google Cloud Messaging

MyPostman. Progetto di messaggistica istantanea Invio messaggi ai tuoi contatti attraverso Google Cloud Messaging MyPostman Progetto di messaggistica istantanea Invio messaggi ai tuoi contatti attraverso Google Cloud Messaging MyPostman ti permette di scambiare messaggi ed informazioni con i tuoi contatti ed i tuoi

Dettagli

Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE

Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE Piattaforma e-learning VIDEO IN DIRETTA MANUALE UTENTE Prerequisiti Attraverso la piattaforma i partecipanti possono vedere e ascoltare i relatori. Per accedere alle aule virtuali è sufficiente essere

Dettagli

e l ambiente Info L 4 Le operazioni sui dati L 1 L ambiente di programmazione L 5 Le stringhe L 2 La struttura del codice

e l ambiente Info L 4 Le operazioni sui dati L 1 L ambiente di programmazione L 5 Le stringhe L 2 La struttura del codice 1La sintassi Java e l ambiente di sviluppo UNITÀ DI APPRENDIMENTO L 1 L ambiente di programmazione L 2 La struttura del codice L 3 Le variabili e i tipi primitivi L 4 Le operazioni sui dati L 5 Le stringhe

Dettagli

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Ing. Giovanni Ponti DEIS Università della Calabria gponti@deis.unical.it La piattaforma Java mette a disposizione una serie

Dettagli

I TUTOR. Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it. Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife.

I TUTOR. Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it. Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife. I TUTOR Massimiliano Cattafi e-mail: massimiliano.cattafi@student.unife.it Ilaria Laurenti e-mail: ilaria.laurenti@student.unife.it IL LABORATORIO Perché il laboratorio? Alcune problematiche si capiscono

Dettagli

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video + Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video Prof. Christian Micheloni Dott. Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Outline Lezione 1 - Il sistema

Dettagli

PC Crash Course: OBIETTIVI

PC Crash Course: OBIETTIVI PC Crash Course: OBIETTIVI 1. PC: uno strumento 2. Microsoft Windows XP: alcuni concetti chiave della interfaccia grafica 3. File System: file, direttori, link, 4. Il prompt dei comandi 5. Un occhiata

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse condivisione 1o1 a cura di Danio Campolunghi La condivisione di risorse Verranno qui proposti gli strumenti grafici di serie messi a disposizione da Ubuntu

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY Per collegarsi a Sebina bisogna utilizzare PuTTY. PuTTY è un client SSH, Telnet e Rlogin per sistemi operativi Windows. È un programma open-source ed è completamente

Dettagli

Gestione password: KeePass e DropBox

Gestione password: KeePass e DropBox Gestione password: KeePass e DropBox 1 / 52 Questo tutorial è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non opere derivate 2.5, consultabile all indirizzo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/deed.it.

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 7 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

Android. Installare l'sdk

Android. Installare l'sdk Android Installare l'sdk Introduzione Per sviluppare una applicazione per Android è necessario scaricare l'sdk dal sito ufficiale. SDK sta per Software Development Kit e contiene una serie di tool ed un

Dettagli

Un primo programma Java. Introduzione alla programmazione in Java. Programmi e mondo reale. Programmare ad oggetti. I programmi come modelli

Un primo programma Java. Introduzione alla programmazione in Java. Programmi e mondo reale. Programmare ad oggetti. I programmi come modelli 4 Un primo programma Java Introduzione alla programmazione in Java class Program1 { System.out.println("Benvenuti al corso"); 1 5 Programmi e mondo reale Programmare ad oggetti Il codice di un programma

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO GUIDA OPERATIVA Installazione del lettore di Smart Card e del software per la firma digitale e cifratura in Linux Ubuntu, Fedora e Red Hat INDICE 1. Premessa...2 2. Installare driver, librerie e software

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Linux - Carte tipo Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscn

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

Manuale Utente. Linux Fedora, Debian e Ubuntu

Manuale Utente. Linux Fedora, Debian e Ubuntu Manuale Utente Linux Fedora, Debian e Ubuntu Chiavet ta Internet MDC525UPA Via Del Lavoro 9 1 1 Sommario Introduzione... 3 Requisiti minimi... 3 Contenuto del CD-ROM... 3 1. Installazione Driver e Software

Dettagli

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html b.backup Manuale Windows Questo manuale descrive le funzionalità di base del client b.backup illustra le operazioni necessarie per installare e attivare l applicazione, e spiega come eseguire un backup

Dettagli

Nuvola It Data Space Easy Tutorial per l Utente. Top Clients Marketing ICT services

Nuvola It Data Space Easy Tutorial per l Utente. Top Clients Marketing ICT services Easy Tutorial per l Utente Telecom Italia Business/Marketing Top Clients Marketing ICT services Contents Introduzione Profilo Utente Portale di gestione: Team Portal Il cliente che sottoscrive il profilo

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Procedura di Installazione del Modem 3Com ADSL DUAL LINK con intefaccia USB ed Ethernet, su protocollo PPP over ATM

Procedura di Installazione del Modem 3Com ADSL DUAL LINK con intefaccia USB ed Ethernet, su protocollo PPP over ATM Procedura di Installazione del Modem 3Com ADSL DUAL LINK con intefaccia USB ed Ethernet, su protocollo PPP over ATM Questo manuale è rivolto all utente finale, per fornire un supporto in fase di installazione

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Installazione di Solid Edge ST 4

Installazione di Solid Edge ST 4 Installazione di Solid Edge ST 4 Quella che segue è la possibilità correntemente attiva per consentirvi di esercitarvi a casa. Tale possibilità è riservata esclusivamente agli studenti del Politecnico

Dettagli

SmartyManager Manuale utente

SmartyManager Manuale utente INDICE Capitolo 1 Installazione... 2 1.1 Installazione del software... 2 1.2 Installazione del driver... 2 Capitolo 2 Nozioni base... 4 2.1 Diverse modalità di utilizzo... 4 2.2 Configurare SmartyCam e

Dettagli

IL COMPUTER NEL TASCHINO, IL NUOVO MONDO DELLE APP

IL COMPUTER NEL TASCHINO, IL NUOVO MONDO DELLE APP FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA IN MANAGEMENT E COMUNICAZIONE D IMPRESA INDIRIZZO PUBBLICITÀ E MARKETING Tesi di laurea in Programmazione e scrittura del web IL COMPUTER NEL TASCHINO,

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Manuale di installazione e/o aggiornamento del client Citrix per la Rete Vendita

Manuale di installazione e/o aggiornamento del client Citrix per la Rete Vendita Manuale di installazione e/o aggiornamento del client Citrix per la Rete Vendita su Sistema Operativo Microsoft Windows XP 12 Marzo 2015 Versione 1.2 Il presente documento e' stato redatto in coerenza

Dettagli

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010 Sviluppo su Android Linux Day Torino 2010 Francesco Ronchi francesco.ronchi@gmail.com - www.synesthesia.it Cos'è Android Sistema operativo dedicato ai device mobili: cellulari, palmari, tablet, navigatori...

Dettagli

BREVE GUIDA ALL UTILIZZO DI BFTC

BREVE GUIDA ALL UTILIZZO DI BFTC BREVE GUIDA ALL UTILIZZO DI BFTC Rev. 1.0.0 11 Ottobre 2014 Digital Technology Art srl Digital Technology Art srl BFTC Introduzione 1 INDICE INTRODUZIONE INSTALLAZIONE IMPOSTARE IL PLUG IN CREARE UN NUOVO

Dettagli

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger SISGEO ha recentemente rilasciato una nuova versione del software Smart Manager Suite che viene fornito con la nuova release dei Datalogger portatili

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 05.00 del 28.10.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 05.00 del 28.10.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 05.00 del 28.10.2014 - Sistema operativo Mac OS X - Carte Athena Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Il pacchetto contiene sia l ambiente di sviluppo sia i driver per la scheda.

Il pacchetto contiene sia l ambiente di sviluppo sia i driver per la scheda. Installare Arduino Uno passo passo March 24, 2011 Author Marco Dopo aver acquistato Arduino Uno ho creato degli screenshot sul procedimento di installazione della scheda e dell ambiente di sviluppo necessario

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Sistemi operativi I: Windows. Lezione I

Sistemi operativi I: Windows. Lezione I Sistemi operativi I: Windows Lezione I Scopo della lezione Richiamare le principali funzionalità di un sistema operativo Esemplificarle descrivendo la loro implementazione in Windows Introdurre alcuni

Dettagli

Introduzione alla programmazione in Java

Introduzione alla programmazione in Java Introduzione alla programmazione in Java 1 Programmare ad oggetti La programmazione come attività di creazione di modelli. I concetti di classe, oggetto e scambio di messaggi. Un primo esempio di programma

Dettagli