La Piattaforma Android Analisi di Mercato. Stefano Lampis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Piattaforma Android Analisi di Mercato. Stefano Lampis"

Transcript

1 La Piattaforma Android Analisi di Mercato Stefano Lampis 4 aprile 2009

2 Indice 1 La piattaforma Android Che cos è Android? Principi base Architettura e design Strategia Origini Ambito strategico Open Handset Alliance Open Source Lancio sul mercato Android Market Timeline Analisi Analisi delle 5 Forze Analisi RBV Analisi del Valore Comparazione caratteristiche/prezzo Sondaggio Analisi SWOT Previsioni Penetrazione nel mercato americano Penetrazione nel mercato europeo Opinione delle aziende Fermento su Internet Conclusione Considerazioni Conclusione

3 Prefazione Questo documento è nato in ambito accademico, come progetto universitario per il corso di Gestione delle Imprese Informatiche della Laurea Triennale in Informatica, presso l Università degli Studi di Padova. Lo scopo del documento è fornire un analisi di mercato della piattaforma software Android di Google fornendo un livello di dettaglio adeguato al contesto universitario. Nella stesura del documento ho sempre cercato di riferirmi a fonti autorevoli, sia per quel che riguarda i dati collezionati, che per la parte tecnologica. Nonostante ciò, a causa dell impossibilità di ottenere campioni statistici di qualità e materiale più dettagliato, alcuni aspetti risultano trattati in una maniera ovviamente non consona a uno studio attendibile come quello di un economista o di personale competente. Il vero obiettivo di questa lettura è quindi capire i meccanismi di base che regolano il mercato del software Android e al contempo fornire una panoramica generale a coloro che vogliono capire che cosa sia la piattaforma Android, quali implicazioni abbia nel mercato e quali siano i suoi possibili sviluppi in futuro. Stefano Lampis 2

4 Capitolo 1 La piattaforma Android 1.1 Che cos è Android? Android è una piattaforma software open source per telefoni cellulari, sviluppata da Google e dall Open Handset Alliance (OHA). Comprende un sistema operativo basato su Linux, un middleware, e applicazioni per l utilizzo del telefono. Il suo scopo è fornire un esperienza migliore e più ricca agli utilizzatori degli smartphone, attraverso funzionalità avanzate, un interfaccia semplice, e applicazioni in grado di cooperare tra di loro. 1.2 Principi base Open Android è stato pensato per essere completamente aperto. In primo luogo è open source, e distribuito sotto licenza ASL (Apache Software License), perciò al suo sviluppo può contribuire la comunità ed è possibile creare opere derivate. Le stesse applicazioni sono aperte, in quanto è possibile interoperabilità tra le stesse. Tutte le applicazioni sono create uguali Android non differenzia tra applicazioni preinstallate (core applications) e applicazioni di terze parti. Infatti hanno tutte lo stesso livello di accesso alle risorse del telefono. In questo modo le applicazioni del core possono essere sostituite con applicazioni di terze parti dalle funzionalità affini, continuando a mantenere dei livelli di sicurezza adeguati. Oltrepassare le barriere dell applicazione Android rompe le barriere dell applicazione stand-alone su due fronti, al fine di fornire un esperienza più ricca e soddisfacente. In primo luogo un applicazione può interfacciarsi con un altra applicazione per scambiare informazioni, o perfino istanziare componenti di altre applicazioni. In secondo luogo Android è indirizzato al cloud computing: è possibile combinare informazioni provenienti dal web con i dati provenienti dal telefono stesso, e quindi dell utente, come contatti, calendario, locazione geografica. Ad esempio è possibile scrivere un applicazione che scatti fotografie, inserisca tra i metadati la locazione corrente grazie alla funzionalità GPS, e le condivida sul web. Oppure un applicazione potrebbe essere in grado di controllare se un utente ha degli amici nelle vicinanze, e in tal caso, avvisarlo. 3

5 1.3. ARCHITETTURA E DESIGN CAPITOLO 1. LA PIATTAFORMA ANDROID Sviluppo facile e veloce Android è una piattaforma concepita in maniera modulare e la sua bontà architetturale è riconosciuta. Inoltre mette a disposizione una ricca documentazione, di cui fanno parte API, specifiche tecniche e vari tutorial. Sono anche disponibili l SDK, che comprende molti strumenti per il debug e generatori, e plugin per gli IDE più comuni, come Eclipse. Infine Google ha allestito il cosiddetto Android Market, per facilitare la condivisione e la vendita di applicazioni. 1.3 Architettura e design Lo stack Android presenta una struttra modulare, illustrata in figura. fonte: Applications Nel layer più alto troviamo le applicazioni utente, come il telefono, il browser, la rubrica, e quelle di terze parti installabile dall utente. Application Framework Al livello sottostante troviamo il framework sul quale poggiano le applicazioni. Questo fornisce l accesso alle informazioni memorizzate sul telefono e la cooperazione - controllata - tra le applicazioni. Infatti per ragioni di sicurezza 4

6 1.3. ARCHITETTURA E DESIGN CAPITOLO 1. LA PIATTAFORMA ANDROID ogni applicazione viene eseguita in un proprio processo, con un proprio spazio di indirizzamento, separato da quello delle altre applicazioni. L interoperabilità e la capacità di scambiare dati tra le applicazioni è resa possibile proprio grazie all interfaccia che l Application Framework mette a disposizione, e alla possibilità di riutilizzare componenti, istanziando porzioni di applicazioni dentro altre applicazioni. Ogni applicazione scritta per Android dovrebbe interfacciarsi con questo layer, attraverso il linguaggio Java. Libraries In questo strato si trovano le librerie di sistema di Android. Spiccano i nomi delle famose libc, SSL, OpenGL, Webkit e SQLite. In più è presente il framework multimediale per rendere possibile la riproduzione di tutti i formati audio e video più utilizzati, librerie per il rendering 2D e 3D, e per la gestione di funzionalità avanzate quali touchscreen, GPS, accelerometri, videocamera. Android Runtime Questo layer comprende le librerie di sistema e la Dalvik Virtual Machine. La DVM è un implementazione di una macchina virtuale Java con una gestione della memoria e dei thread ottimizzata per i dispositivi mobili. Sui dispositivi Android ogni processo viene eseguito su una istanza separata della DVM, garantendo maggiori sicurezza e stabilità. Linux Kernel Alla fine dello stack Android c è il Kernel Linux, basato sulla versione 2.6, l ultima versione stabile. Il kernel si pone tra il sistema operativo e l hardware, perciò in questo strato troviamo tutti i driver necessari per gestire le componenti fisiche di un telefono Android. 5

7 Capitolo 2 Strategia 2.1 Origini Il progetto Android presenta una strategia a lungo termine, cominciata nel 2005, quando Google acquisisce Android Inc., una piccola compagnia californiana attiva nello sviluppo di applicazioni per telefoni cellulari. Da quel momento Google comincia a sviluppare un vero e proprio sistema operativo basato su Linux per dispositivi mobili. Inoltre da qui in avanti Google si impegna per rendere accessibili ai dispositivi mobili i suoi servizi web, lasciando intendere il suo interesse per questo mercato. Nel settembre 2007 si ha la conferma di tutto questo poiché Google deposita un consistente numero di brevetti relativi a dispositivi mobili, alimentando ancora di più i rumour relativi all idea che Google volesse entrare nel mercato mobile con un proprio prodotto, per cui fu perfino inventato un nome: gphone. Nel novembre 2007, quando l Open Handset Alliance si rivela al mondo, il ruolo di Google diventa chiaro, e vengono smentite tutte le voci riguardanti un eventuale gphone. 2.2 Ambito strategico Google cerca di introdursi all interno del mercato della telefonia mobile mondiale, ponendosi come target tutti i possibili fruitori di smartphone, vale a dire uomini d affari, membri dell IT, ma anche liberi professionisti come medici o avvocati, che vogliono in un unico dispositivo sia un telefono che uno strumento utile per la propria professione. Inoltre telefoni sempre più avanzati attirano l interesse dei giovani - i clienti di adesso ma soprattutto di un domani - per via del loro design curato e delle funzionalità multimediali. Sicuramente il progetto è ambizioso, poiché al momento il mercato è popolato da competitor che hanno affermato da tempo la propria posizione e mirano a proteggere i propri interessi. 6

8 2.3. OPEN HANDSET ALLIANCE CAPITOLO 2. STRATEGIA Tuttavia la strategia adottata illustra come Google dovrebbe riuscire a interagire e modificare gli equilibri presenti nel mercato mobile mondiale. Vediamo come. 2.3 Open Handset Alliance Per prima cosa notiamo come Google abbia deciso di non costruire un proprio telefono, sebbene in possesso tutte le risorse e competenze necessarie. Con una scelta del genere infatti Google si sarebbe inimicata molti potenziali partner. Il colosso di Mountain View in effetti non ambisce alla vendita di un proprio prodotto, quanto piuttosto ad espandere il proprio bacino d utenza, rendendo disponibili i propri servizi anche ai dispositivi mobili, attraverso un opera di standardizzazione e avanzamento omogeneo delle tecnologie Internet sul mercato mobile. Il suo obiettivo è anche superare la frammentazione tecnologica presente in questo settore, dove accade spesso che i telefoni abbiano browser proprietari non aderenti agli standard. In questo modo si ha un duplice vantaggio: in primis da parte degli utilizzatori del telefono, che possono tutti fruire di una navigazione ugualmente ricca e soddisfacente, e dall altra parte di Google stessa, che trae un vantaggio proporzionale al numero delle sue pagine visitate. Dunque Google decide di rimanere focalizzata sull aspetto software. In linea con questo principio, allestisce l Android Market: un luogo per la pubblicazione di applicazioni, proprio come avviene per l iphone di Apple. Google con l Android Market vuole creare un punto di riferimento per sviluppatori e utenti, favorendo lo sviluppo di nuove applicazioni in maniera ordinata e standard, arginando - ripeto - il problema della frammentazione tecnologica. Le applicazioni Android infatti, una volta compilate possono essere eseguite su tutti i telefoni compatibili. A dare adito e credibilità alla capacità da parte di Google di influenzare un mercato, di cui, come detto in precedenza, fanno parte presenze molto forti, ci sono i grossi nomi dell Open Handset Alliance. Dell Open Handset Alliance fanno parte al momento 47 compagnie che includono China Mobile Communications Corporation T-Mobile Telecom Italia Vodafone ASUSTeK Computer Inc. Garmin International, Inc. HTC Corporation LG Electronics, Inc. Motorola, Inc. Samsung Electronics Sony Ericsson Toshiba Corporation ebay Inc. ARM Atheros Communications Broadcom Corporation Ericsson Intel Corporation 7

9 2.4. OPEN SOURCE CAPITOLO 2. STRATEGIA NVIDIA Corporation Qualcomm Inc. Texas Instruments Incorporated 2.4 Open Source Sono diversi anni che Google ha abbracciato la filosofia open source: Google Project Hosting contiene più di progetti open source, quest anno ci sarà il quinto evento Google Summer of Code, e Google stessa ha rilasciato più di un milione di righe di codice dei suoi progetti. Google è conscia del fatto che l open source spinge in maniera armoniosa la collaborazione e la competizione, perciò ha deciso di comportarsi di conseguenza per il rilascio di Android. Android è rilasciato sotto licenza Apache Software License versione 2, la quale permette di contribuire nello sviluppo, nonché di produrre opere derivate, lasciando libertà sul rilascio delle stesse. Infatti la licenza ASL 2 non impone la diffusione di eventuale codice proprietario utilizzato. Per Google è positivo il fatto che le aziende possano sviluppare su Android utilizzando tecnologie proprietarie senza obblighi (a contrario di quanto avviene per la licenza GPL 2), perché in questo modo tutelano il proprio vantaggio competitivo e sono al contempo invogliate a migliorarsi, in un clima di collaborazione e competizione generale. 2.5 Lancio sul mercato L introduzione di Android sul mercato è avvenuta in maniera graduale, coinvolgendo la comunità prima che il prodotto fosse pronto, di modo da creare partecipazione e aspettative. Infatti già il 12 Novembre 2007 viene rilasciata la prima SDK, e all inizio del 2008 comincia il concorso a premi conosciuto come Android Challenge. In questo concorso Google mette in palio 10 milioni di dollari da destinare alle applicazioni più promettenti per Android, provenienti da sviluppatori di tutto il mondo, fatta eccezione per quei paesi laddove la legislazione non lo permetteva. Tra questi rientrò erroneamente l Italia, per via di una sbagliata interpretazione sulla legge relativa ai concorsi a premi, ma in seguito l errore fu notato e l Italia riammessa al contest. Ad agosto furono resi noti i vincitori e nello stesso mese annunciato l Android Market. 2.6 Android Market L Android Market è il punto di riferimento per la pubblicazioni di applicazioni Android, proprio come l AppStore per l iphone di Apple. Tuttavia esistono delle differenze sostanziali che evidenziano le due differenti scelte di Google e Apple, la prima open, la seconda closed. 8

10 2.6. ANDROID MARKET CAPITOLO 2. STRATEGIA Queste quattro vignette molto popolari su Internet, sottolineano con ironia la differenza ideologica alla base di Android e iphone. Mentre l iphone impone limiti di natura tecnologica e per quel che riguarda la libertà di scelta dell utente, Google agisce in maniera diametralmente opposta, lasciando che l utente (o lo sviluppatore) sia libero di fare quello che meglio crede. Pubblicazione applicazioni Costo licenza sviluppatore Approvazione/moderazione applicazioni Google Android Sull Android Market o con qualunque mezzo si ritenga opportuno 25$ una tantum, necessaria solo se si intende distribuire applicazioni via Android Market Sì, politica sui contenuti definita. Tuttavia è aggirabile non utilizzando il Market Apple iphone Esclusivamente sull AppStore, o in azienda con licenza enterprise 99$ all anno standard, 299$ all anno enterprise Sì, poco chiaro quali siano i contenuti. Aggirabile utilizzando store alternativi (Cydia), ma è necessario jailbreak con conseguente invalidazione della garanzia Apple Certificazione A carico dello sviluppatore, con applicazioni crittografia asimmetrica Vendita di applicazioni Al momento solo in US Si, sebbene con differenti mercati 9

11 2.7. TIMELINE CAPITOLO 2. STRATEGIA Google Android Apple iphone Applicazioni gratuite Sì Sì Commissione vendita 30% 30% Responsabilità applicazioni Utente Sviluppatore. Nel caso l utente chieda un rimborso lo sviluppatore deve effettuare un rimborso completo, compreso il 30% trattenuto dallo store. 2.7 Timeline Per completezza segue la timeline con gli eventi più importanti legati allo sviluppo della piattaforma Android e alla sua immissione nel mercato. 1. Open Handset Alliance annuncia Android - 5 Novembre Prima SDK rilasciata in beta - 12 Novrembre Android Developer Challenge - 1 Aprile Android Market annunciato - 28 Agosto T-Mobile annuncia G1, il primo telefono Android - 23 Settembre Android 1.0 SDK release 1-23 Settembre Android Open Source Project rilasciato - 21 October Apertura Android Market e commercializzazione HTC Dream - 22 Ottobre Commercializzazione HTC Magic - Marzo

12 Capitolo 3 Analisi 3.1 Analisi delle 5 Forze 11

13 3.1. ANALISI DELLE 5 FORZE CAPITOLO 3. ANALISI Threat of new entry - Minaccia di nuovi entranti Costi e tempistiche: entrare nel mercato della telefonia mobile con un nuovo sistema operativo richiederebbe costi e tempi sicuramente non trascurabili. Conoscenze tecniche: necessari studi, ma facilmente reperibili Barriere all entrata: presenza di brevetti sul software e diritti d autore Economia di scala: in generale verrebbe da pensare che nella produzione di software non ci possa essere un economia di scala in quanto gli sviluppatori costano sempre uguale. Tuttavia oggigiorno esistono molte metodologie di sviluppo che fanno uso di generazione automatica del codice sorgente, le quali possono diminuire drasticamente il numero di ore programmatore. Inoltre nel caso di Android la maggior diffusione porta a un maggior contributo da parte della comunità open source, che per definizione, non ha costi. Accesso alla distribuzione: non è possibile pensare a un sistema operativo a prescindere da dispositivi hardware sui quali deve essere eseguito. Trovare partner in tal senso potrebbe essere molto difficile. Nel caso di Android questo problema è stato risolto grazie all Allenza. Identità di marchio: l ingresso nel settore porta inevitabilmente allo scontro con i marchi già affermati. Nel nostro caso abbiamo i grossi nomi dell Alleanza, ma anche il nome di Google è di spicco, sebbene non direttamente connesso al mercato della telefonia mobile. Supplier Power - Potere dei fornitori Android in se non ha un prezzo, in quanto è un sistema operativo diffuso gratuitamente e installato dai partner dell alleanza sui propri dispositivi. Perciò per questo punto e per il seguente prendiamo in considerazione Android e il dispositivo sul quale gira. Numero di fornitori: elevato Dimensione dei fornitori: grande perché sono tutti affermati Unicità dell input: nel caso di Android questo problema è arginato dall alleanza, nella quale compaiono fornitori dello stesso input in numerosità maggiore di uno. Buyer Power - Potere degli acquirenti Come per il punto precedente consideriamo il connubio piattaforma Android - dispositivo. Il potere dell acquirente può determinare il costo dei telefoni, ma indipendentemente da Android, in maniera legata al marchio, ovvero su HTC, Motorola, ecc. Il fatto che il cliente possa cambiare telefono per Google non è un problema così grande, in quanto conta sull appoggio di più manufacturer già affermati, e statisticamente è difficile che nessuno di questi riesca a distribuire Android sul mercato. Threat of substitution - Minaccia di sostituzioni Rapporto benefici/prezzo: ovvero il valore percepito dal cliente. Un cliente potrebbe trovare alternative valide ritenendosi soddisfatto. Costo del cambio: equivale a passare da un sistema all altro. In generale si tratta di sistemi molto semplici e intuitivi, tuttavia non tutti sono propensi al cambio perché hanno paura di dover imparare tutto da capo. Prodotto per prodotto: è possibile la ricerca di un prodotto alternativo, che venga incontro in maniera diversa alle esigenze dell utente, ma comunque soddisfacente. Una minaccia diretta di quest ultimo periodo sono sicuramente i netbook, che offrono considerevoli vantaggi rispetto a uno smartphone (display più grande, tastiera, espandibilità, ecc.), ma lo svantaggio di dover portare un dispositivo in più con se. Prezzo: un acquirente potrebbe essere indirizzato verso una strada oppure un altra a seconda della differenza di prezzo. 12

14 3.2. ANALISI RBV CAPITOLO 3. ANALISI Degree of rivalry - Grado di rivalità Numero di competitor: elevato. Basta citare nomi quali Symbian, Windows Mobile, Palm OS, BlackBerry, iphone OS. Il più pericoloso nel caso di Android è sicuramente l iphone in quanto è quello che, tra tutti, fornisce servizi più simili. Fidelizzazione del cliente: se il cliente si trova bene è invogliato a rimanere fedele al marchio. Apple e Nokia sono due esempi lampanti di ciò. 3.2 Analisi RBV Risorse Tangibili Capitale di Google Infrastruttura Risorse dell Alleanza Risorse Intangibili Reputazione di Google Ruolo di Google su Internet Brevetti depositati Know-how e conoscenze specifiche della compagnia Conoscenze specifiche delle aziende dell Alleanza Risorse Umane Personalità di Google Esperti nello sviluppo di tecnologie OS Passione della comunità OS 3.3 Analisi del Valore Per capire in quali step del processo produttivo viene creato del valore l ideale sarebbe effettuare un analisi sulla catena del valore. Non avendo i dati a disposizione, ci concentreremo sulla percezione da parte del pubblico, utilizzando due campioni di dati Comparazione caratteristiche/prezzo Il primo campione è basato sulle valutazioni tecniche effettuate dal sito web Da questo ho costruito un paragone tra gli smartphone più evoluti attualmente in circolazione, includendo i due unici telefoni Android commercializzati: l HTC Dream e l HTC Magic. 13

15 3.3. ANALISI DEL VALORE CAPITOLO 3. ANALISI Fonte: telefonino.net Dai grafici emerge come gli smartphone presi in considerazione siano tutti simili quanto a caratteristiche tecniche, fatta eccezione per l HTC Dream, che però non è più un prodotto recente. Per quel che riguarda i prezzi emerge che per ottenere determinate prestazioni è necessario spendere una cifra media di 545 euro. Da notare anche che uno smartphone di fascia medio-alta si colloca tra i 400 e il 550 euro. Nel grafico i massimi sono caratterizzati dal Sony Xperia X1 e dal Samsung 9100 Omnia HD, che ancora non è arrivato sul mercato. I minimi invece sono dati dal Nokia 5800 e dai due Smartphone Android. E notevole anche il fatto che l iphone sulla carta appaia come un prodotto inferiore rispetto agli altri, ma sia comunque un prodotto di grande successo Sondaggio Il secondo campione deriva da un sondaggio di mia iniziativa che ho pubblicato sul mio blog personale, all indirizzo un pò per curiosità, un pò per capire quale fosse la percezione comune nei confronti di Android. Al sondaggio hanno partecipato circa 70 persone, di cui il 32% fa parte dell IT, mentre il resto proviene da altri settori. E risultato che la maggioranza dei partecipanti sa che cosa sia uno smartphone (85%) e il 40% ne possiede o ha posseduto uno. Di tutti gli intervistati il 63% ha sentito parlare di Android e il 60% nutre un interesse positivo. Il grafico che segue mostra la diffusione degli smartphone tra i partecipanti al sondaggio. 14

16 3.3. ANALISI DEL VALORE CAPITOLO 3. ANALISI Le ragioni per le quali le persone nutrono interesse verso Android sono prevalentemente il fatto che sia un sistema aperto e che sia installabile su più dispositivi. D altra parte gli intervistati hanno percepito come problemi il fatto che i telefoni Android hanno un prezzo troppo elevato (anche se in realtà sono leggermente inferiori alla media), e i gestori di telefonia mobile non offrono soluzioni vantaggiose per la navigazione in Internet, ma in realtà questo ancora non si può sapere perché il primo telefono Android in Italia si avrà nell aprile 2009 con Vodafone e i dettagli dell offerta sono tutt ora sconosciuti. Inoltre questo è un problema degli smartphone in generale, o meglio del mercato mobile, non esclusivo di Android. Per completezza i risultati completi sono disponibili all indirizzo 15

17 3.4. ANALISI SWOT CAPITOLO 3. ANALISI 3.4 Analisi SWOT 16

18 Capitolo 4 Previsioni 4.1 Penetrazione nel mercato americano Un primo punto da tenere in considerazione è sicuramente l impatto che Android ha avuto sul mercato statunitense, in quanto mercato di lancio ed unico di cui al momento possediamo i dati. Nel terzo quadrimestre del 2008 T-Mobile ha lanciato sul mercato il primo telefono Android: l HTC Dream, conosciuto anche come G1. Dopo 71 giorni sono stati venduti 1 milione di dispositivi. Anche l iphone dopo 74 giorni dal lancio ha venduto un milione di dispositivi, tuttavia non si tratta di un pareggio in quanto Android ha avuto un fattore di penetrazione maggiore. Vediamo perché. L iphone in principio era un esclusiva di AT&T, perciò poteva essere acquistato solo contestualmente alla sottoscrizione di un contratto con la compagnia telefonica. AT&T conta 65 milioni di abbonati, il che significa che l 1,5% di questi possedeva un iphone 74 giorni dopo il lancio. T-Mobile invece negli stati uniti conta soltanto 25 milioni di utenti, per cui la sua percentuale di penetrazione è del 4%, più di tre volte quella dell iphone. In un report recentemente pubblicato da ADMob, coi dati di gennaio 2009 è possibile vedere come Android detenga già un 5% delle richieste web inviate dai dispositivi mobili, contro il 50% di Apple. Nokia invece occupa un misero 3%, pur essendo il marchio più diffuso a livello mondiale. La ragione per cui Nokia e altre marche importanti detengano una percentuale così bassa è dovuta a un punto debole comune di questi telefoni, che al contrario, è il punto forte di iphone e di Android: il browser web. Android e iphone infatti, al momento sono gli unici dispositivi con un browser degno di tale nome. Entrambi sono basati su webkit: attualmente il miglior motore di rendering in circolazione. Inoltre entrambi i software sono già distribuiti con il sistema operativo. Gli utenti Symbian e Windows Mobile invece si trovano costretti ad andare alla ricerca di un browser alternativo a quello di default, ma le scelte valide sono davvero esigue, anche tra quelle a pagamento. 4.2 Penetrazione nel mercato europeo Android è arrivato sul mercato europeo soltanto nel primo quadrimestre del 2009, perciò ancora non si hanno dati relativi alle vendite, tuttavia ci sono degli elementi che fanno pensare a una buona penetrazione. Primo tra tutti il fatto che T-Mobile abbia la maggioranza dei suoi clienti nel mercato europeo, che ammonta a 100 milioni, contro i 65 di AT&T a livello mondiale. Gli analisti hanno fatto varie stime, più o meno ottimistiche, basate su questi percentuali e considerando le possibili reazioni del pubblico. Nel caso medio, si parla di 4 milioni di dispositivi nel primo quadrimestre I dati purtroppo non sono ancora disponibili. 17

19 4.3. OPINIONE DELLE AZIENDE CAPITOLO 4. PREVISIONI 4.3 Opinione delle aziende Un altro fattore che è opportuno considerare è l opinione delle aziende che sviluppano software per il mercato mobile. Secondo il responsabile del settore di ricerca e sviluppo di MicroSRL (compagnia italiana attiva nel settore), la chiusura dell iphone è un fattore altamente negativo, in quanto non consente di sfruttare appieno le potenzialità del telefono. Oltre a questo, le rigide regole dell AppStore e le tempestiche di pubblicazione molto lunghe, rappresentano dei fattori di rischio per le aziende che vogliono investire nello sviluppo per iphone. Un azienda infatti potrebbe investire tempo e denaro nello sviluppo di un applicazione, senza nessuna garanzia che questa passi effettivamente tutti i test di Apple, o che venga introdotta sul mercato al momento giusto. Nell attesa infatti la potrebbero lanciare un applicazione simile i concorrenti, oppure il software potrebbe non rappresentare più quello che l utente vuole, con il passare del tempo. Android invece è visto di buon occhio per i motivi diametralmente opposti a quelli appena elencati. tempistiche di pubblicazione sono molto brevi (24-48 ore) e non ci sono limiti di natura tecnologica. Infatti le 4.4 Fermento su Internet Un ultimo fattore da considerare è l entusiasmo con il quale Android sta venendo accolto su Internet. Molte persone esprimono opinioni positive e sono in attesa di poter utilizzare un dispositivo Android. Spinto dalla frequenza piuttosto alta con la quale i miei feed riportano notizie su Android, ho fatto qualche ricerca su Google, ed è risultato che nell ultimo mese sono stati pubblicati oltre 2 milioni di articoli inerenti. Il grafico mostra il numero di articoli pubblicati rispettivamente nell ultimo mese, nell ultima settimana e nelle ultime 24 ore. 4.5 Conclusione Considerazioni Quando ho deciso di effettuare un analisi di mercato su Android, sono stato spinto da due fattori: 1. la curiosità verso un prodotto così innovativo 2. la curiosità verso un prodotto open source così innovativo Ovviamente questa curiosità è motivata dal fatto che da tanti anni utilizzo Linux e tecnologie open source. Però voglio precisare di avere una visione abbastanza utilitaristica e pragmatica delle cose, e di non aver mai fatto dell open source una filosofia di vita, nè una scelta politica, e non mi sono mai sentito più cool nell utilizzare linux. 18

20 4.5. CONCLUSIONE CAPITOLO 4. PREVISIONI Sebbene percepisca lo spirito di libertà derivante dall utilizzo di Linux, che Randall Munroe (xkcd.com) esprime benissimo in questa vignetta, ritengo che Linux (come tutto il software di questo mondo) sia solo uno strumento per svolgere dei compiti troppo complicati per degli essere umani. A prescindere dalle idee di fondo personali che ho appena esposto, ho cercato di essere critico e imparziale nel valutare questo prodotto, il mercato su cui si inserisce, e il suo antagonista diretto: l iphone. Ho provato entrambe le strade, e penso che l open source sia quella giusta. Al momento ad esempio, utilizzo un mac da diversi mesi e mi posso ritenere soddisfatto, sebbene abbia trovato la chiusura dei sistemi Apple molto frustrante e poco pratica in numerose circostanze. Fortunatamente OSX, ha una base Unix che permette di utilizzare strumenti open source, per me irrinunciabili. Ho anche posseduto un iphone e davanti all analoga situazione di chiusura non ho potuto far niente, trovandomi costretto a cederlo a qualcuno che lo apprezzava più di me. Tutto questo preambolo per dire che la libertà nel software è molto importante, e vi credo fortemente per ragioni pratiche e per tutti quei vantaggi che ne conseguono (ma che esulano da questa trattazione). Sono conscio anche del fatto che i progetti open source hanno dei problemi, come la mancanza di documentazione e lo sviluppo incostante o incoerente, ma quando ci sono delle aziende importanti a fornire supporto, questo non accade. Si pensi ad esempio ai progetti Mozilla, OpenOffice, Ubuntu. E ora si ripensi ad Android. Alle sue spalle ci sono Google e l Open Handset Alliance. Inoltre ultimamente grosse compagnie del software proprietario si stanno aprendo verso l open source: Symbian, e perfino Microsoft. In tutto questo contesto non sono davvero riuscito a trovare dei motivi per cui Android non possa trovare un ampio consenso nel nostro mercato. Sicuramente ci vorrà del tempo, ma sono molto fiducioso. Credo che Google convincendo le aziende abbia fatto il grosso dell opera, e penso che in fondo abbia già convinto gli utenti, grazie al suo nome e ai servizi di indubbia qualità che mette a disposizione Conclusione Ovviamente queste sono soltanto delle opinioni, ma sono tutte maturate in seguito all analisi già trattata su queste pagine. Nel mercato sicuramente c è domanda di dispositivi sempre più sofisticati e maggiormente integrati coi servizi web, e abbiamo visto come Android rappresenti una pronta risposta, tra l altro a un costo inferiore rispetto agli smartphone attualmente in commercio. Inoltre il Market crea una partecipazione a livello professionale in quanto rappresenta un occasione di guadagno per i programmatori e le aziende. In questo capitolo abbiamo visto come il prodotto sia stato ben accolto negli Stati Uniti e delle percentuali che lasciano intravedere buone probabilità di successo. La comunità sicuramente mostra entusiasmo e lo esprime liberamente. Gli unici contesti in cui ho riscontrato dello scetticismo finora sono stati tutti caratterizzati da disinformazione, disinteresse, fanatismo verso il marchio Apple. 19

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Manuale RelaxBanking Mobile 1

Manuale RelaxBanking Mobile 1 Manuale RelaxBanking Mobile 1 Sommario ELENCO DELLE MODIFICHE APPORTATE NEI PRECEDENTI AGGIORNAMENTI...3 1. INTRODUZIONE...4 2. REQUISITI PRELIMINARI...7 3. L ACCESSO...9 3.1. IL CODICE UTENTE...10 3.2.

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere.

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere. Istruzioni esemplificate per Iscrizione e fruizione Corsi ECM FAD La nuovissima piattaforma proprietaria FAD Ippocrates3 adottata a partire da gennaio 2013 da SANITANOVA S.r.l., è in grado di dimensionare

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book Francesco Fumelli iphone The Line by Simonelli Editore Cos è, come funziona Simonelli electronic Book Simonelli electronic Book «iphone: Cos è, come funziona» di Francesco Fumelli ISBN 978-88-7647-327-2

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA GRUPPO TELECOM ITALIA Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA Indice Guida Veloce Contatti Quando

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs)

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) Spesso la tecnologia dell informazione assume la forma di un sistema, ovvero un insieme di componenti che hanno valore quando funzionano insieme. Per esempio, hardware

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

Anno di corso: 2004/2005. Istruzioni. Istruzioni per lo svolgimento dei progetti didattici. versione 1.1

Anno di corso: 2004/2005. Istruzioni. Istruzioni per lo svolgimento dei progetti didattici. versione 1.1 versione 1.1 per lo svolgimento dei progetti didattici Corso di Laboratorio di Programmazione II Prof. Luca Forlizzi Anno Accademico 2004-2005 GENERALITÀ...3 Scopo del documento...3 Struttura del documento...3

Dettagli

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS BUSINESS PROFILE LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS Omnia Group è costituito da un complesso di aziende operanti nei settori della consulenza e dell erogazione di servizi informatici. L azienda è caratterizzata

Dettagli

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO Studio di fattibilità IDA (Interchange of Data between Administrations - Scambio di dati fra amministrazioni) Commissione europea, DG Imprese Autori: Patrice-Emmanuel

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com La presente Informativa è resa, anche ai sensi del ai sensi del Data Protection Act 1998, ai visitatori (i Visitatori ) del sito Internet

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI DEL PRESENTE BANDO. PARTECIPANDO, LEI PRESTA IL CONSENSO A ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI DESCRITTE

Dettagli

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti Micro Focus Benvenuti nell'assistenza clienti Contenuti Benvenuti nell'assistenza clienti di Micro Focus... 2 I nostri servizi... 3 Informazioni preliminari... 3 Consegna del prodotto per via elettronica...

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 Informazioni sul copyright e sui marchi.... 7 Creazione di un nuovo account MediaJet Lo Spazio di archiviazione online personale è

Dettagli