LAUREA... e poi? UNIVERSITÀ VS LAVORO Pregi e difetti dei laureati italiani. IL COLLOQUIO Come affrontarlo evitando le gaffes

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LAUREA... e poi? www.walkonjob.it. UNIVERSITÀ VS LAVORO Pregi e difetti dei laureati italiani. IL COLLOQUIO Come affrontarlo evitando le gaffes"

Transcript

1 futuro in movimento SETTEMBRE - OTTOBRE 2010 NUMERO DUE freepress di attualità e mondo del lavoro INCHIESTA LAUREA... e poi? Ricominciare. Per molti l autunno rappresenta l inizio del nuovo anno: si riparte con le lezioni, il lavoro o la ricerca di un impiego. E in linea con la voglia o meno di riprendere la propria vita professionale e di studio, noi di Walk on Job abbiamo deciso di scandagliare il rapporto che c è tra università e mondo del lavoro. Si vengono incontro o si guardano a distanza ravvicinata? Di questo si parla nella nostra inchiesta, con pareri di uffici stage & placement, Confindustria, agenzie interinali e tanti altri attori. E cosa ne pensano l azienda e il neolaureato? Per saperlo, leggete l intervista doppia. Non manca, poi, l iniziativa personale con Sara Caminati che si è inventata la professione del personal digital vip («E che è?», vi chiederete, andate a scoprirlo a pagina 5) e Selene Biffi, fondatrice di Youth Action for Change, che a pag. 8 ci racconta come ha trasformato un progetto non profit nei paesi in via di sviluppo in una idea concreta. Non di solo lavoro vive l uomo, ma di iniziative, eventi, festival musicali, mostre ecc... Date un occhiata a pag. 10, anche se siete al verde abbiamo scelto per voi eventi gratis e a basso costo. Buon inizio Cristina Maccarrone, UNIVERSITÀ VS LAVORO Pregi e difetti dei laureati italiani PREPARARSI AL LAVORO IL COLLOQUIO Come affrontarlo evitando le gaffes OPPORTUNITÀ DI FORMAZIONE DALL EUROPA AGLI STATES Parola d ordine: internazionalizzazione PROFESSIONI MONDO NON PROFIT Dal fundraiser al project manager FOCUS ESTERO MADRID, PARIGI, LONDRA... Filo diretto con i Walkers oltreconfine «Passare troppo tempo a studiare è pigrizia». (F. Bacone)

2 INCHIESTA Università e Lavoro COSÌ VICINI EPPUR COSÌ LONTANI * di Elisa Di Battista Avete trascorso almeno 3 anni nelle aule affollate dell università, tra lezioni, appunti ed esami. Quindi avete discusso la tesi e ricevuto la stretta di mano del vostro relatore. E poi: il buio più totale o un ventaglio di opportunità? Secondo i dati Almalaurea 2009, degli oltre 145mila neolaureati di 49 atenei italiani, a un anno dalla laurea lavora il 48,7% degli intervistati, considerando sia percorsi triennali che specialistici. Allarmante, invece, la disoccupazione giovanile: secondo l Istat, in Italia è cresciuta negli ultimi 12 mesi del 4,7%, salendo così al 29,2%. Oggi la laurea, complice la crisi, ma non solo, non costituisce più una corsia preferenziale per il mondo del lavoro. LE LACUNE DEGLI ATENEI Scarsi contatti con le aziende, pochi career day (nella foto l edizione 2009 di Synesis Forum), lezioni troppo teoriche. Sono in molti a ritenere l università poco professionalizzante: «La Corte dei Conti - dichiara Marina Elvira Calderone, Presidente del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro e del Comitato unitario delle professioni - ha bocciato la riforma universitaria del 3+2 perché non ha saputo rispondere all esigenza di creare una rete tra mondo accademico e mondo del lavoro. Molte aziende faticano a trovare figure precise per questo motivo». Il 64,2% di chi ha partecipato al nostro sondaggio - attraverso il sito la pagina Facebook e le newsletter (vedi box a lato) - ritiene che l università non prepari al lavoro: alcuni pensano che le facoltà dovrebbero indicare in modo più chiaro i possibili sbocchi professionali e insegnare a lavorare per obiettivi, altri lamentano l assenza di esami ed esperienze all interno di aziende e cantieri. Troppo poche, inoltre, le borse di studio per i master, e scarsa la visibilità data agli studenti più meritevoli. E DEGLI STUDENTI Scarse capacità di lavoro in team, soprattutto in chi non ha una formazione scientifica, e basse capacità decisionali e diagnostiche (come nella ricerca di informazioni online). Sono queste le lacune principali dei neolaureati riscontrate dalle imprese secondo Claudio Gentili, direttore education Confindustria. Oltre a ciò, i neoassunti mostrerebbero, al loro ingresso in azienda, un aria un po naif: «Spesso - spiegano i selezionatori di Randstad Italia - non hanno quelle competenze cosiddette trasversali: sono inibiti, poco proattivi, ignorano le dinamiche del mondo del lavoro». I neolaureati, dal canto loro, non sono così ingenui: nel nostro sondaggio, il 27,8% riconosce che tra i maggiori problemi incontrati nel corso della prima esperienza lavorativa c è proprio la scarsa conoscenza del contratto, dei diritti e dei doveri del lavoratore, il 46,4% denuncia una limitata preparazione pratica, mentre nel 19,6% dei casi i neoassunti si sono trovati allo sbando, senza nessuno che comunicasse loro le mansioni da svolgere e a chi fare riferimento. Tutte difficoltà che, per la metà degli intervistati, sono state superate sì, ma solo in parte. Chi non è «poliglotta» è poi tagliato fuori. Il 22,5% di chi seleziona, ritiene fondamentale la conoscenza delle lingue (dati dell Associazione dei Direttori del Personale-Gidp), un neo di molti curricula: «Spesso - conferma Elvira Calogero, coordinatrice del Placement dell Università Mediterranea degli Studi di Reggio Calabria - i neolaureati non hanno certificati in lingue straniere ad alti livelli». UN ENTRATA NON FACILE L ingresso nel mondo del lavoro avviene, in parecchi casi, attraverso uno stage. In media dura 6 mesi e, nel 34% dei casi, la retribuzione non supera i 500 euro. «Le aziende ci pensano bene, di questi tempi, prima di assumere», racconta Barbara Rosina del COSP (Centro per l Orientamento allo Studio e alle Professioni) dell Università degli Studi di Milano. «Nel il 40% degli annunci di lavoro si è trasformato in annunci di stage». «Su 1700 tirocini avviati lo scorso anno - spiega Piero Lucisano del SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro che si occupa di placement per i 7 atenei del Lazio) - solo il 44% degli studenti è stato assunto: la crisi si sente». I PROFILI PIÙ RICHIESTI Chi assume cerca specialisti. Le lauree più «avvantaggiate» sono quelle in ingegneria (specie gestionale), economia, informatica e di area sanitaria (infermieri e tecnici della prevenzione). Gli umanisti, si sa, sono i più sfavoriti (secondo Gentili, troppo teorica la preparazione dei laureati in sociologia e scienze della comunicazione), Sondaggio L Università prepara in modo adeguato al mondo del lavoro?? Secondo il 64, 2% dei giovani che hanno risposto al nostro sondaggio la risposta è: No, l università dà una formazione troppo teorica e così, nella pratica, si sa fare poco o niente Gli aspetti che più hanno messo in crisi durante la prima esperienza di lavoro: 1) l impreparazione pratica (46,4%) 2) la scarsa conoscenza del contratto di lavoro, dei propri diritti e doveri (27,8%) 3) la scarsa comunicazione sulle mansioni da svolgere (19,6%) Sondaggio svolto da Walk on Job su campione di 500 utenti nel periodo 24 agosto 17 settembre Per leggere la versione integrale del sondaggio vai su ma è anche vero, precisa Rosina, che «spesso ignorano il ventaglio di opportunità lavorative del settore, focalizzandosi sull editoria e l insegnamento e ignorando l ambito delle risorse umane». NORD E SUD Tra Nord e Sud, inutile negare le differenze. «Chi si forma in un università milanese o torinese prosegue Claudio Gentili inserita in un contesto industrialmente evoluto, sarà più pronto ad approdare con successo in azienda, anche se il Sud vanta validissime eccezioni come il Politecnico di Bari, l università di Benevento per informatica e quella di Catania per ingegneria». Ci sono più laureati al Sud anziché al Nord, eppure molti ragazzi meridionali si trovano costretti a trasferirsi al Centro o al Nord per cercare lavoro. «Ritengo che i giovani laureati del Sud, grazie a investimenti seri da parte dello Stato e dell Europa, - conclude la Calderone - possano divenire il fulcro su cui far ripartire l economia del Mezzogiorno». 2 Walk on job.it bimestrale freepress I Via Scarlatti, Milano I tel testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano numero 257 del 3 maggio 2010 Direttore Responsabile Cristina Maccarrone Progetto Editoriale e Coordinamento Beatrice Podda Progetto Grafico e impaginazione Alice Ceccherini Editore Jeia s.c.a.r.l. via Scarlatti, Milano P.IVA Collaboratori Elisa Di Battista Camilla Golzi Saporiti Ilaria Romano Pubblicità Rosanna Paiano carta riciclata 100% Stampa LITOSUD Via Aldo Moro Pessano Con Bornago (MI) Università e Lavoro approfondimenti e interviste su

3 LA PAROLA ALL AZIENDA Dott. ssa Roberta Corrà Direttore del personale di LIDL Italia INTERVISTA DOPPIA LA PAROLA ALLA NEOLAUREATA di Camilla Golzi Saporiti di Camilla Golzi Saporiti * * Mara Mulè, 27 anni Laurea specialistica in ingegneria gestionale. Lavora nell area delivery di una società multinazionale IT. Qual è l atteggiamento più comune dei neolaureati alle prime armi? «È difficile generalizzare, ciononostante noto nei giovani laureati, anche quelli con curricula accademici di tutto rispetto, una comune mancanza di senso di responsabilità e dovere all avvio della professione. Sembrano vedere il mondo del lavoro come una gabbia e non capire l importanza delle regole che lo organizzano, quando dovrebbero considerarle aiuti utili ad affrontare con serenità i propri incarichi, nonostante l inesperienza». Quindi un cv con lode non è una garanzia per un azienda? «Anche in questo caso, è difficile fare delle generalizzazioni. La preparazione accademica è senz altro un punto di partenza fondamentale per tutti i candidati. Avere una buona base di conoscenze aiuta molto, qualsiasi sia il percorso di carriera che si intende intraprendere. Per ricoprire ruoli più tecnici, come per esempio, nell area dell Information Technology o della contabilità, la preparazione è un requisito fondamentale. Mentre, per ruoli più commerciali, come il capo settore che gestisce diversi punti vendita Lidl, oltre alle conoscenze, sono necessarie anche altre caratteristiche personali. Sto parlando di leadership, teamworking, flessibilità, problem solving, tutte caratteristiche che sicuramente aumentano con l esperienza, ma che iniziano a maturare fin dagli studi». Come migliorare? «I ragazzi dovrebbero essere più disponibili a imparare, con umiltà e sacrificio. Le università potrebbero definire corsi di studi più orientati al lavoro. Infine, le aziende dovrebbero utilizzare di più strumenti che all estero sono molto comuni, come l adozione di politiche lavorative che permettono agli universitari di alternare periodi di lavoro e di studio. Facendo dei tirocini, l acquisizione di responsabilità, senso del dovere e di resistenza allo stress lavorativo diventa graduale». Quali sono gli errori più comuni dei neoassunti e come evitarli? «Consiglio a ogni neolaureato di fare più chiarezza sul percorso che intende intraprendere, ovvero restringere il campo e focalizzarsi su un settore, senza fare spamming indiscriminato di curricula. Inoltre, è bene non accettare un lavoro per il quale si sa già di non essere adatti, ovviamente se non a fronte di un effettivo bisogno. Una volta messo a fuoco l ambito, suggerisco di informarsi sulle aziende che vi operano, sulle strategie e sui trend di mercato in modo da presentarsi al colloquio sicuri, convinti e convincenti. Mi è capitato di fare colloqui individuali e di sentire le risposte più improbabili alla domanda banale: Di cosa si occupa la nostra azienda?. Questo denota scarsa conoscenza dell impresa e di certo non è un buon biglietto da visita». Quanto tempo l azienda dedica all affiancamento del nuovo inserito? «La formazione è elemento chiave della nostra politica aziendale per questo abbiamo un reparto di 30 persone dedicato esclusivamente ad assistere e seguire il processo di crescita dei neolaureati, cui si aggiungono corsi e master di formazione interni all azienda, in un dipartimento ad hoc vicino alla sede base». E al neolaureato quanto serve per dare un concreto contributo all attività? «Per Lidl, un neolaureato, così come ogni neoassunto, è sempre una risorsa utile all azienda, parlando in termini meramente economici, dalla nostra esperienza, diventa realmente produttivo ed autonomo dopo circa 6 mesi dall assunzione». Che differenze ci sono tra i neolaureati italiani e gli stranieri? «Capita spesso di scambiarsi opinioni con i colleghi degli altri Paesi Europei dove Lidl è presente e devo dire che il quadro generale mi sembra piuttosto omogeneo. Forse, una delle principali differenze, è un diverso approccio al mondo del lavoro da parte dei neo-laureati esteri rispetto ai colleghi italiani. I ragazzi italiani a volte sembrano più indecisi, spaesati, timorosi di fare passi falsi. Ciò fa sì che siano più frenati, meno disposti a rischiare e a mettersi in gioco, lasciandosi sfuggire buone opportunità, un vero peccato perché le capacità non mancano». Dall università al lavoro: un passaggio sereno o traumatico? «Mi sono inserita senza difficoltà sia all interno dell azienda, col team, sia all esterno, coi clienti. Direi che mi è andata proprio bene, molto meglio di come me l aspettavo prima di iniziare». Perché: come te l aspettavi? «Mi preoccupava l alta competizione della Milano al lavoro : se ne sente parlare così spesso che alla fine ci si crede. E non è il massimo la prospettiva di trovarsi in un ufficio di colleghi-iene, specie per un tipo come me che considera la collaborazione importante a livello professionale e umano. In più, entrando nel campo IT, temevo sarebbe stata dura non essere un ingegnere informatico o elettronico, ma gestionale. Solo dopo ho capito che cercavano proprio una figura in grado di capire il linguaggio tecnico e di tradurlo al cliente. All inizio non è stato tutto semplice, ma ho potuto contare sui colleghi, che mi hanno aiutato, spiegato, suggerendomi file da consultare in sede e testi su sistemi applicativi da studiare a casa. Per me è stato l inizio di un percorso di formazione e auto-formazione». Nonostante anni di studio non eri abbastanza preparata? «Penso che non lo si è mai quando si passa dall università al lavoro, ma penso anche che sia normale. Sui banchi s imparano gli strumenti, i termini tecnici, ma per usarli, per masticarli occorre entrare in una dimensione professionale, diventare operativi, fare esperienza». Però hai parlato di testi che studiavi a casa «Alcune conoscenze informatiche mi mancavano e mancano, d altronde non le ho mai avute, non rientravano nel mio piano studi». Piano studi sbagliato o scelta sbagliata? «Né l uno né l altro. Il Politecnico permette di scegliere gli esami in autonomia, in base a interessi e obiettivi personali. Secondo me è un approccio valido, anche se, mentre studi, non puoi prevedere l azienda, il ruolo, il partner che avrai di lì a pochi anni e, quindi, non puoi costruire un percorso di studio ad hoc. Quando mi sono laureata (maggio 2009) pensavo di lavorare nella consulenza e invece sono nell IT; non lo immaginavo, ma ne sono contenta, nonostante debba studiare un po». Nel complesso sei soddisfatta della tua carriera universitaria? «Mi sarebbe piaciuto avere più possibilità di fare esperienze all estero; per il resto si è confermata la facoltà che volevo e con le alte chances occupazionali che mi erano state presentate». E di quella professionale appena avviata? «Anche. Ammetto, poi, di sentirmi un caso isolato, o fortunato: non ho iniziato con uno stage, ma da dicembre 2009, quando sono effettivamente entrata nell azienda, ho un contratto d inserimento di 18 mesi per under 29. È raro ultimamente». Cosa ti aspetti allo scadere del contratto? «Spero nel rinnovo perché il ruolo che rivesto mi piace e ha margini di crescita professionale». Finora quali pensi siano stati i tuoi punti di forza? «Non mi faccio prendere dal panico anche quando non so fare qualcosa, ma cerco, chiedendo ai colleghi, smanettando su Internet, di cavarmela, e questo è apprezzato. Come lo è l elasticità negli orari e la costanza con cui continuo la mia auto-formazione». Punti deboli, figuracce o talloni d Achille? «Mi è capitato di cancellare dei file utili e poi trovarmi a doverli recuperare, arrampicandomi sugli specchi per mascherare l errore. E di inviare delle con in copia destinatari che non dovevano riceverle e leggerle. Per ora non ho combinato nient altro. E per fortuna, soprattutto». 3

4 ULTIME NOTIZIE Concorsi fotografici, premi per tesi di laurea che si trasformano in opportunità di formazione in azienda, gare per dimostrare il vostro talento. Questa pagina è dedicata a voi che volete cogliere ogni opportunità e sfruttare al meglio le vostre capacità. In bocca al lupo Premi e concorsi QUASI QUASI CI PROVO ANCH IO TESI CONTRO LA POVERTÀ NEL MONDO C è tempo fino al 15 aprile 2011 per concorrere al premio Action Aid per l Italia e la Lotta alla povertà nel mondo rivolto a laureati e dottori di ricerca che abbiano elaborato una tesi in tema di sistema di cooperazione pubblica allo sviluppo, analizzandone l efficacia e avanzando proposte di miglioramento. Tra i partecipanti saranno selezionati un laureato con tesi specialistica e un dottore: ad entrambi sarà consegnato un premio da 1000 euro. La domanda va presentata entro il 20 marzo 2011 allegando l elaborato e i documenti richiesti dal bando che potete trovare sulla home page del sito sezione bando premio di laurea, ad ActionAid, via Tevere Roma (all attenzione di Iacopo Viciani). Per maggiori informazioni, potete contattare direttamente il responsabile MODA E NUOVE STRATEGIE PER IL MADE IN ITALY C è tempo fino al 29 ottobre 2010 per partecipare alle selezioni del Premio Alfredo Canessa messo a disposizione dal Centro di Firenze per la Moda Italiana. I candidati devono aver discusso, dopo il 1 gennaio 2008, una tesi di laurea specialistica in tema di Moda, e-commerce e nuove strategie distributive, nella quale si analizza il contesto economico attuale mettendo in luce possibili scenari futuri e strategie per il made in Italy. Per candidarsi, bisogna inviare la tesi su cd rom e un riassunto cartaceo (massimo 6 pagine) al Segretario Generale del Comitato Leonardo (c.a. Dott. Ugo Mazza c/o ICE, Via Liszt 21, Roma, tel fax ). Tutte le info nella sezione Premi di Laurea del sito: 4 FOTO PER 1 RACCONTO AL FEMMINILE È dedicato a tutte le ragazze dai 18 ai 30 anni che amano la fotografia il concorso Ma adesso io ho una stanza tutta per me che, promosso dall Assessorato alle Politiche Giovanile e Pari Opportunità di Faenza in collaborazione con Informagiovani, le invita a raccontare la propria «giornata tipo» con 4 foto. La partecipazione è gratuita, aperta fino al 31 ottobre 2010 e mette in palio 350 euro per la prima classificata, 150 euro per la seconda e un oggetto in ceramica per la terza. La premiazione sarà il 3 marzo Info: oppure scrivete all indirizzo tel.: FORMAZIONE IN AZIENDA PER LAUREATI E RICERCATORI Ogni grande progetto si merita un grande investimento. Il Monte dei Paschi di Siena lo sa, e per questo mette in palio per i laureati e i dottori di ricerca delle università toscane borse di studio da euro che favoriscano l assorbimento dei giovani all interno delle aziende della Provincia di Siena. Grazie alla borsa, che dura nove mesi, i concorrenti selezionati potranno svolgere progetti formativi presso aziende in tema di Biofisica e biosensoristica, Regulatory e sperimentazione preclinica e clinica, Business development e analisti finanziari nel settore biotech, Nanotechnologies for solid-state Terahertz (THz) lasers and detectors. Per partecipare bisogna inviare entro il 31 ottobre la domanda di partecipazione alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Direzione Affari Istituzionali, Banchi di Sotto 34, Siena. GARA DI TALENTO ECOSOSTENIBILE Con Ecohousing Art - Premio Immobiliare 2011, artisti, architetti, designer e ingegneri hanno l occasione di far valere il proprio talento, realizzando opere eccellenti ed ecosostenibili e iscrivendosi al concorso entro il 30 novembre La partecipazione di professionisti senior costa 80 euro, junior 40 euro, ma in palio ce ne sono ben 30mila (quota totale per le 4 aree in gara), oltre a borse di studio, contratti di lavoro e la selezione di work in progress per mostre e iniziative nel settore e di idee-costruttive da esporre a Milano nel settembre Il concorso si concluderà il 5 giugno Info e regolamento su 4 PREMI PER TESI IN ARCHITETTURA Se avete discusso una tesi in tema di architettura sostenibile, questo premio fa per voi: potreste infatti essere tra i meritevoli vincitori del premio Architettura Sostenibile, ideato dal marchio Fassa Bortolo. Le due tesi migliori si aggiudicheranno un premio da 4000 euro l una, a patto che l elaborato sia stato discusso presso una facoltà di Architettura o Ingegneria, o in Istituti di Formazione equivalenti, in data non precedente al 31 dicembre Per candidarsi basta compilare il modulo sul sito del concorso che troverete nella sezione «iscrizione al bando 2011». Deadline per l invio dei materiali: 31 dicembre Per pubblicità:

5 L OSPITE SPECIALE Romana d origine e milanese d adozione, Sara Caminati ha 25 anni e vive divisa tra studio e lavoro, portando avanti, da una parte, gli esami che le mancano alla laurea in Scienze della Comunicazione e, dall altra, l attività di personal digital vip. E sarebbe? La professione che si è inventata nel 2007, lanciando on line portale specializzato in comunicazione integrata attorno al quale è riuscita, in soli 3 anni, nonostante la crisi e la giovane età, ad avviare un redditizio giro di progetti, clienti e collaboratori, ottenendo riconoscimenti e soddisfazioni. COME MI SONO INVENTATA UN LAVORO L anno scorso Sara ha vinto il Premio nazionale per l innovazione nei servizi di Confcommercio, l E-content Award 2009 e il titolo Donna è Web, e ora continua a lavorare a gran ritmo, come ci racconta in questa intervista. Sara, chi è e cosa fa un personal digital vip? «È un esperto della comunicazione e del web che cura l immagine su Internet del cliente che segue, attraverso le vie classiche, come l invio di newsletters, la creazione, la gestione e l aggiornamento di siti e blog, e quelle più innovative, in primis i social network. Caratteristica fondamentale del personal digital vip è, come indica il nome, il servizio personalizzato che offre». In che modo? «Per ogni cliente il personal digital vip definisce una strategia comunicativa differente, creata su misura per soddisfare richieste e obiettivi specifici. Da qui dipende la scelta dei linguaggi e delle piattaforme da usare, il tipo di contenuti da pubblicare, le tempistiche con cui pubblicarli, ad esempio. Tutto cambia da caso a caso, incluso il costo e la durata del servizio, e viene concordato all inizio della collaborazione». Chi sono i clienti che si rivolgono a Innovation Marketing? «Il target è vario, include personaggi pubblici, appartenenti alla politica e allo spettacolo, ma anche persone normalissime o aziende». Qualche nome vip? «Forse non è il termine più adatto per parlare di una personalità di spicco nell ambito culturale, ma ci sono, ad esempio, quello della scrittrice Maria Giovanna Luini o di Mario Furlan, (giornalista e fondatore dell associazione di volontari City Angels, ndr), che, tra l altro, è stato tra i primi a rivolgersi a Innovation Marketing. Abbiamo seguito le campagne di vari politici e la promozione di cantanti, ma non posso rivelare il nome per questione di privacy e di accordo contrattuale». Come organizzi l attività? «Insieme a Stefano Cocconcelli, mio socio e co-fondatore, coordino i collaboratori esterni, che sono distribuiti in tutt Italia e con cui siamo in contatto quotidiano con e telefonate e che, periodicamente, incontriamo durante le riunioni. Quanto ai clienti, visti i ritardi di alcuni, ho dovuto introdurre il pagamento anticipato». Quanti sono i collaboratori, che profilo e retribuzione hanno? «Sono circa 15, età media sui 24 anni, tutti preparati e flessibili, nel senso che hanno un ottima conoscenza della lingua italiana e del web. In più dispongono di mezzi propri, tipo cellulare e computer, il che consente di ottimizzare le spese e i risultati, mantenendo snella la struttura di Innovation Marketing: credo sia uno dei nostri punti forti. Per quanto riguarda le retribuzioni, vengono effettuate con partita Iva e la cifra varia in base alla prestazione, in media è sugli 800 euro. Ora stiamo pensando di assumerne alcuni e di inserire nuovi collaboratori, ma non è facile trovare ragazzi che abbiano davvero intenzione e voglia di lavorare». Come no? «So che sembra assurdo in un momento in cui tanti cercano un occupazione, e non sempre con successo, trovandosi magari a passare da uno stage all altro, con retribuzioni nulle o basse. Lo so, ci sono passata anch io. Ma la verità è che molti miei coetanei non sono disposti a mettersi in gioco, a sacrificarsi un po». Bamboccioni? «Non tutti, ma alcuni sì. Mi riferisco a chi, ad esempio, esclude a priori l idea di lavorare mentre studia all università. Per me è un errore: rispetto le scelte altrui, ma mi permetto di suggerire di lanciarsi il più possibile, un po di sana gavetta, fa bene, è tutta esperienza guadagnata». Tu l hai fatta? «Eccome. Ho iniziato a 18 anni come web content manager e account per agenzie di comunicazione e marketing. Prima c è stata la fase degli stage gratuiti, poi delle collaborazioni, retribuite e non, per due portali: comunitàzione e connecting-managers, e alla fine dei primi impieghi. In ogni tappa ho imparato qualcosa, oltre a conoscere dal vivo il settore e a intravedere lo spazio per una figura nuova, utile, che mancava. È così che mi è venuta l idea del personal digital vip». Un idea vincente. Ma come fai a conciliare tutto? «Dormo poco, lavoro tanto, anche 20 ore al giorno, e non sono perfettamente in pari con gli esami, anche perché, avendo una buona media, non voglio rovinarmela studiando in fretta e male. Ma soprattutto perché sono un essere umano». Camilla Golzi Saporiti Consigli per diventare PERSONAL DIGITAL VIP I REQUISITI Studenti, laureandi e laureati in materie umanistiche, con o senza diploma di laurea in mano, in possesso di un ottima conoscenza della lingua italiana, di una buona dimestichezza con strumenti e temi legati al web 2.0 e ai social network e, preferibilmente (ma non indispensabile) con qualche esperienza nel settore. COME CANDIDARSI Se credete di avere le caratteristiche giuste per questo lavoro potete inviare il vostro curriculum nella sezione Job del sito LE PROSPETTIVE Innovation Marketing sta selezionando aspiranti personal digital vip con lo scopo di inserirli nel proprio staff non come stagisti, ma come collaboratori retribuiti (il compenso varia in base alla prestazione, mediamente è di 800 euro mensili). VUOI SAPERNE DI PIÙ? Contattate direttamente Sara Caminati e il suo team, inviando un a: o chiamando il seguente numero telefonico (C.G.) 5

6 PREPARARSI AL LAVORO Il colloquio BANDO AL PESSIMISMO E PRONTI CON LE IDEE * di Cristina Maccarrone Finalmente ce l avete fatta: dopo avere inviato centinaia di curricula e spulciato migliaia di annunci, avete ottenuto il colloquio per quella posizione. Sia questo il primo che facciate, sia il ventesimo, quell ansia prima di essere a tu per tu con il selezionatore o in un aula con altri aspiranti candidati, vi accompagna sempre. Come fare per dare la migliore impressione possibile? Intanto, partite proprio dall ansia. Un po di tensione va bene, ma farvi trovare in preda ad attacchi di panico, cominciare a sudare o dimostrare nervosismo, sono cose da evitare. Ecco qualche suggerimento su come sostenere al meglio un colloquio. Non lamentatevi del fatto che con la crisi sia difficile trovare lavoro: chi è davanti a voi lo sa e, oltre a non essere il posto adatto (vi hanno selezionato per offrirvi un opportunità), chi prenderebbe una persona così negativa? Cercate di mostrare serenità, fiducia nei vostri mezzi e di farvi vedere attivi. Non lavorate da un anno? Mettete in luce cosa avete fatto in questo periodo: il volontariato, le collaborazioni, iniziative varie. Siate anche proattivi. «Studiate» l azienda, il profilo richiesto e presentatevi con delle idee: ciò denoterà interesse non solo per il lavoro, ma per la società stessa. Quanto all abbigliamento, non vestitevi con giacca e cravatta o tailleur e gonna stretta se non è il vostro stile, allo stesso tempo, però, evitate pantaloni troppo larghi e scollature profonde. Scegliete abiti che vi facciano stare a vostro agio ma adeguati all occasione: ricordatevi che è pur sempre un colloquio No alle braccia conserte e agli occhi bassi, meglio una posizione rilassata e seguire lo sguardo dell interlocutore. Evitate di giocare con biro e altri oggetti, di toccarvi spesso i capelli, grattarvi ecc. Pensate siano suggerimenti scontati? Non proprio. Secondo una ricerca condotta da CareerBuilder.it su un campione di 625 manager europei, se non vi hanno offerto il lavoro dopo il colloquio, è a causa di errori molto frequenti. Quali? In primis, mostrare arroganza, disinteresse o parlare male dei precedenti datori di lavoro (47%). Seguono: rispondere al telefono o mandare un sms (33%), non dare esempi dell esperienza maturata (31%), vestirsi in modo inappropriato (30%), non porre domande intelligenti (17%), dire troppo su se stessi (16%). Qui a fianco trovate poi i momenti più «stravaganti» di un colloquio mentre sotto potete leggere l intervista ad una nota azienda di revisione contabile e servizi finanziari, con consigli su come gestire al meglio il tutto. dei momenti più «stravaganti» raccontati dai manager 1 Un candidato che ha indossato il proprio casco per tutto il colloquio 2 Un candidato che ha approfittato dell assenza momentanea dell intervistatore per fare una telefonata internazionale 3 Un candidato che ha espresso la propria volontà di prendere i voti religiosi durante un colloquio per una posizione da contabile 4 Un candidato che si è addormentato 5 Un candidato che si è portato un familiare al colloquio 6 Un candidato che ha chiesto al selezionatore una sigaretta 7 Un candidato che ha parlato della propria vita sentimentale 8 Un candidato che ha inzuppato (e rotto) un biscotto all interno della tazza, e lo ha recuperato con le dita 9 Un candidato che ha ammesso di non sapere perché si era recato al colloquio 10 Un candidato che ha continuato a grattarsi le gambe durante l intervista in collaborazione con La Top ten La parola all azienda MAI PARLARE DI SOLDI AL PRIMO COLLOQUIO 6 Intervista a Nadia Locati, Partner Audit e People leader in Ernst & Young In Ernst & Young (nella foto la sede a Milano) preferite fare colloqui di gruppo o personali? «Prevediamo inizialmente un group assessment durante il quale proponiamo test tecnici, attitudinali, di lingua inglese; organizziamo role play e casi di discussione; valutiamo le capacità di problem solving, di comunicazione, le attitudini comportamentali nonché le abilità organizzative e la gestione dello stress. L iter di selezione prosegue con un colloquio individuale tecnico/motivazionale finalizzato ad approfondire le conoscenze tecniche specifiche in riferimento all area in cui il candidato dovrebbe essere inserito, ma anche la motivazione che lo spinge verso la professione e la nostra firm in particolare, nonché la condivisione dei nostri valori. Infine il candidato sostiene un colloquio con il Partner». Quali sono le caratteristiche che ricercate in un candidato per risultare interessante e proseguire il colloquio? «Cerchiamo giovani che si impegnino a valorizzare il proprio potenziale e le proprie caratteristiche, che esprimano responsabilità, spirito di iniziativa, voglia di migliorare e che, come noi, siano alla costante ricerca dell eccellenza, capaci di trasformare anche gli aspetti più critici in opportunità». Parliamo di abbigliamento: in un colloquio, quanto dice di una persona, cosa andrebbe evitato e cosa invece è visto positivamente? «In un colloquio l immagine che si dà di sé ha una notevole rilevanza e incide nella valutazione complessiva del candidato. Consigliamo quindi di avere cura del proprio aspetto e di scegliere un abbigliamento coerente con la società e il ruolo per il quale ci si candida, senza forzature ma cercando di trasmettere serietà e affidabilità». Quali sono le cose che è meglio evitare? È apprezzata di più una persona che fa domande o chi risponde solo a quelle che gli vengono poste? «Durante il colloquio è necessario che il candidato sia in grado di cogliere i momenti più appropriati per porre domande coerenti e inerenti agli argomenti trattati. Sono molto apprezzate le richieste volte ad approfondire le attività specifiche della posizione per cui si viene selezionati, domande che mettono in luce la motivazione del candidato verso la posizione offerta. Sarebbe consigliabile invece non concentrare il proprio interesse esclusivamente sull aspetto economico, quantomeno nel primo colloquio». Oltre alle competenze quale suggerimento darebbe a chi voglia distinguersi dagli altri e «far colpo» sul selezionatore? «Avere un idea precisa dell organizzazione e della posizione per cui ci si candida, dimostrare capacità di ascolto e concentrazione, descriversi in modo trasparente e corretto, mettendo in risalto i propri risultati concreti».

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI

CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI FORUM PA 2014 Roma, 27 maggio 2014 CINQUE IDEE PER LA P.A. DI DOMANI PERCHÉ UNA P.A. DI TUTTI HA BISOGNO DI TUTTI 1 - TRASPARENZA 2.0 Per render conto ai cittadini Garantire l'accessibilità totale Siamo

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli