CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ARTICOLO N.1 - Oggetto Il presente Capitolato speciale concerne la prestazione del servizio di pulizia degli edifici della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati S.I.S.S.A., tutti siti in Trieste, di via Beirut n.2-4 e relativo ampliamento (di seguito denominato V. Beirut n.0), di via Beirut n.9 con relativo corpo accessorio, dei locali della Scuola siti al piano terra di via Beirut n.31 e al IV e V piano via L. Stock n.2/2. ARTICOLO N.2 - Durata dell appalto L appalto viene affidato per il periodo dal al ARTICOLO N.3 - Ambienti esclusi dal servizio Non sono compresi nel servizio i seguenti ambienti: - cabine elettriche; - cabine dei motori degli ascensori e dei montacarichi; - centrali degli impianti di condizionamento e relative sottostazioni. ARTICOLO N.4 - Giornate e orari per l'esecuzione del servizio Il servizio di pulizia dovrà essere svolto nelle giornate lavorative, secondo la periodicità indicata al successivo art.7, entro le ore 8.00 a.m. Gli interventi di pulizia periodica (prestazioni mensili, bimestrali, semestrali, annuali) dovranno essere rigorosamente programmati, in termini di tempi, e concordati con l Ufficio Economato - Patrimonio della Scuola. Gli stessi dovranno inoltre essere effettuati senza intralciare la normale attività della S.I.S.S.A. Il servizio di pulizia è sospeso nei giorni corrispondenti alle festività riconosciute dallo Stato. ARTICOLO N.5 - Tessere magnetiche e chiavi d'accesso Per lo svolgimento del servizio, l'amministrazione affida all'impresa, per la durata del contratto, delle tessere magnetiche per l accesso agli edifici e le chiavi necessarie per l esecuzione del servizio consegnandole a mano del titolare dell Impresa o di un suo delegato, che rilascerà dettagliata ricevuta. L Impresa si impegna a provvedere alla loro conservazione con ogni debita cautela nonché a segnalare per iscritto all Ufficio Economato - Patrimonio, con la massima tempestività, eventuali smarrimenti, restando inteso che, ove ciò si verificasse, l'amministrazione provvederà alla immediata sostituzione delle serrature di cui trattasi, mentre le relative spese faranno carico all'impresa. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...1

2 L'Impresa si impegna inoltre a non riprodurre copie delle chiavi ed a lasciare le stesse nella disponibilità del personale dipendente incaricato dei servizi per il tempo strettamente necessario alla durata dei servizi stessi. ARTICOLO N.6 - Personale dell'impresa Il personale dell'impresa agirà sotto la responsabilità piena e diretta della medesima. Il personale stesso dovrà tenere sempre contegno corretto ed educato e dovrà vestire in modo adeguato. L Impresa dovrà fornire all'ufficio Economato Patrimonio il nominativo della persona responsabile del servizio e l'elenco del personale che dovrà essere costantemente aggiornato. I dipendenti dell Impresa, nel corso del servizio, dovranno esibire un cartellino plastificato assicurato in modo ben visibile sulla tuta da lavoro; il cartellino dovrà contenere l indicazione del nome e del cognome, la qualifica nonché la fotografia formato tessera del lavoratore. Le eventuali variazioni del personale destinato al servizio presso la S.I.S.S.A. dovranno essere comunicate per iscritto all'ufficio Economato Patrimonio prima che le nuove unità siano messe in servizio. L Impresa si impegna a sollevare l Ente appaltante da qualsiasi obbligo o responsabilità per quanto riguarda le retribuzioni, i contributi assicurativi e previdenziali, l assicurazione contro gli infortuni, i libretti sanitari e la responsabilità verso i terzi. L'Amministrazione si riserva di chiedere motivatamente, in qualsiasi momento, la sostituzione di un qualunque dipendente dell'impresa, addetto al servizio di pulizia dato in appalto. ARTICOLO N.7 - Prestazioni da eseguire: modalità e periodicità L'Impresa si impegna ad effettuare il servizio di pulizia delle sedi della Scuola, concernente le seguenti prestazioni: - VIA BEIRUT N.2-4 (superficie totale netta mq esclusa l Aula Magna di cui ai punti e1) e g)): a) Prestazioni trisettimanali (lunedì, mercoledì e venerdì) Pulitura, lavatura, disinfezione completa dei locali dei servizi igienici, comprendente: pavimenti e pareti in ceramica, wc, lavandini ed accessori, nonché sostituzione dei materiali igienici mancanti (carta, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido) e segnalazione per iscritto, all'ufficio Economato Patrimonio della Scuola, di eventuali fine scorte con congruo anticipo. Svuotamento dei cestini interni ed esterni e sostituzione dei sacchetti delle immondizie. Arieggiamento ambienti. Spazzatura dei pavimenti dei corridoi, di tutte le stanze (uffici, studi e aule non in moquette), dell'ingresso, delle scale interne ed esterne, della galleria di collegamento con il Centro Internazionale di Fisica Teorica, degli ascensori e di tutte le parti comuni, con asportazione di eventuali macchie. Lavaggio a umido di tutte le lavagne ed asportazione del gesso residuo sul sottolavagna. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...2

3 b) Prestazioni settimanali (esclusi gli ambienti in moquette indicati alla successiva lettera b1) Lavaggio dei pavimenti di tutte le stanze (uffici, studi e aule non in moquette), dei corridoi, dell'ingresso, delle scale interne, della galleria di collegamento con il Centro Internazionale di Fisica Teorica, degli ascensori e di tutte le parti comuni. Pulitura dei corrimano delle scale e dei maniglioni antipanico. Lavaggio completo cabine ascensore. Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori, vetilconvettori ecc. Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. Si precisa che le superfici non in moquette consistono in mq dei mq totali. b1) Prestazioni settimanali degli ambienti con moquette Aspirazione e asportazione di eventuali macchie di tutti i locali con moquette (aule e biblioteca), esclusa l Aula Magna di cui al successivo punto g). Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori, vetilconvettori ecc. Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. Si precisa che le superfici ricoperte da moquette, esclusa l Aula Magna, consistono in 974 mq dei mq totali. c) Prestazioni mensili Pulitura delle ante in vetro degli armadi. Pulitura di tutte le porte interne ed esterne (vetri compresi). Lavaggio delle scale esterne. Spolveratura interna degli armadi compresi libri in essi collocati. Spolveratura di tutte le tende veneziane. Biblioteca della Scuola e relativo magazzino: dovranno essere spolverati tutti gli scaffali ed i relativi libri ivi collocati, con spostamento, spolveratura e successivo riposizionamento degli stessi nella medesima collocazione. d) Prestazioni bimestrali Lavatura davanzali esterni e pulitura vetri finestre comprese quelle sulle scale e i vetri delle ringhiere interne all edificio. Lavaggio delle due terrazze site al II piano della sede. Spazzolatura e smacchiatura di sedie e poltroncine. Spolveratura dei soffitti e delle pareti. e) Prestazioni semestrali degli ambienti con moquette Lavatura e disinfezione della moquette di aule e Biblioteca. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...3

4 Si precisa che le superfici ricoperte da moquette consistono in 974 mq dei mq totali e1) Prestazioni semestrali dell Aula Magna Lavatura e disinfezione della moquette dell Aula Magna (716 mq). f) Prestazione annuale Lavaggio di tutte le tende in tessuto, con smontaggio e rimontaggio delle stesse, da effettuarsi entro il mese di aprile. - PRESTAZIONE SU RICHIESTA: g) Prestazione di pulizia dell Aula Magna (716 mq) Aspirazione della moquette. Svuotamento dei cestini e sostituzione sacchetti delle immondizie. Pulitura di tutte le porte (compresi i vetri). Pulitura tavolo presidenza, sedie e annesse ribaltine e banchi. Lavaggio a umido delle lavagne con asportazione del gesso residuo sul sottolavagna. Spazzolatura e smacchiatura delle sedie e poltroncine in tessuto dell'aula Magna, nonché pulitura delle relative parti metalliche. Sono state calcolate n.12 prestazioni annue, ciascuna prestazione verrà richiesta, a mezzo telefax, con preavviso di 3 giorni da parte dell'ufficio Economato Patrimonio di questa Scuola. - VIA BEIRUT N.0 AMPLIAMENTO SEDE CENTRALE (superficie totale netta mq escluso il parcheggio la cui superficie è pari a 2447 mq) a) Prestazioni trisettimanali (lunedì, mercoledì e venerdì) Pulitura, lavatura, disinfezione completa dei locali dei servizi igienici, comprendente: pavimenti e pareti in ceramica, wc, lavandini ed accessori, nonché sostituzione dei materiali igienici mancanti (carta, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido) e segnalazione per iscritto, all'ufficio Economato - Patrimonio della Scuola, di eventuali fine scorte con congruo anticipo. Svuotamento dei cestini interni ed esterni e sostituzione sacchetti delle immondizie. Arieggiamento ambienti. Spazzatura dei pavimenti dei corridoi, degli ingressi, delle scale interne ed esterne, degli uffici, degli ascensori e di tutte le parti comuni, con asportazione di eventuali macchie. Lavaggio a umido di tutte le lavagne, ed asportazione del gesso residuo sul sottolavagna. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...4

5 b) Prestazioni settimanali Lavaggio dei pavimenti di tutte le stanze, dei corridoi, dell'ingresso, delle scale interne, degli ascensori e di tutte le parti comuni. Pulitura dei corrimano delle scale, nonché dei maniglioni antipanico. Lavaggio completo cabina ascensore. Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori, vetilconvettori, ecc. Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. c) Prestazioni mensili Pulitura delle ante in vetro degli armadi. Pulitura di tutte le porte interne ed esterne (vetri compresi). Lavaggio delle scale esterne e delle terrazze. Spolveratura interna degli armadi compresi libri in essi collocati. Spolveratura di tutte le tende veneziane. c1) Prestazioni mensili aree parcheggio in struttura (2.447 mq) Spazzatura e lavatura delle aree parcheggio in struttura. d) Prestazioni bimestrali Lavatura davanzali esterni e pulitura vetri finestre comprese quelle sulle scale. Spazzolatura e smacchiatura di sedie e poltroncine. Spolveratura dei soffitti e delle pareti. - VIA BEIRUT N.9 CON RELATIVO CORPO ACCESSORIO (superficie totale netta mq) a) Prestazioni trisettimanali (lunedì, mercoledì e venerdì) Pulitura, lavatura, disinfezione completa dei locali dei servizi igienici, comprendente: pavimenti e pareti in ceramica, wc, lavandini ed accessori, nonché sostituzione dei materiali igienici mancanti (carta, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido) e segnalazione per iscritto, all'ufficio Economato - Patrimonio della Scuola, di eventuali fine scorte con congruo anticipo. Svuotamento dei cestini interni ed esterni e sostituzione sacchetti delle immondizie. Zona ristoro (II piano): spazzatura e lavatura del pavimento afferente alla zona ristoro, svuotamento e pulizia dei posacenere esterni. Arieggiamento ambienti. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...5

6 Spazzatura dei pavimenti degli uffici, dei laboratori, dei corridoi, dell'ingresso, delle scale interne ed esterne, del collegamento esterno tra l edificio di via Beirut n.9 e il relativo corpo accessorio, degli ascensori e di tutte le parti comuni e asportazione di eventuali macchie. Lavaggio completo dei pavimenti dei laboratori siti al piano seminterrato. b) Prestazioni settimanali Lavaggio dei pavimenti di tutte le stanze, dei corridoi, dell'ingresso e di tutte le parti comuni. Lavaggio delle scale interne, del collegamento esterno tra l edificio di via Beirut n.9 e il relativo corpo accessorio e lavaggio completo cabina ascensore. Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori ecc. Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. Pulitura dei corrimano, nonché dei maniglioni antipanico. Spazzatura e asporto fogliame dalle scale e lungo il vialetto di accesso all edificio. c) Prestazioni mensili Pulitura delle ante in vetro degli armadi. Pulitura di tutte le porte interne ed esterne (vetri compresi). Lavaggio delle scale esterne. Lavaggio della terrazza sita al II piano dell'edificio. Lucidatura dei pavimenti in pvc (esclusi il piano seminterrato). Spolveratura interna degli armadi compresi libri in essi collocati. Spolveratura di tutte le tende veneziane. d) Prestazioni bimestrali Lavatura davanzali esterni e pulitura vetri finestre. Spazzolatura e smacchiatura di sedie e poltroncine. Spolveratura dei soffitti e delle pareti. e) Prestazione annuale Lavaggio di tutte le tende in tessuto, con smontaggio e rimontaggio delle stesse, da effettuarsi entro il mese di aprile. - LOCALI DI VIA BEIRUT N.31 (superficie totale netta 145 mq ) a) Prestazioni trisettimanali (lunedì, mercoledì, venerdì) Arieggiamento ambienti. Pulitura, lavatura, disinfezione completa del locale del servizio igienico, comprendente: pavimenti e pareti in ceramica, wc, lavandini ed accessori, nonché sostituzione dei materiali Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...6

7 igienici mancanti (carta, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido) e segnalazione per iscritto, all'ufficio Economato Patrimonio della Scuola, di eventuali fine scorte con congruo anticipo. Svuotamento dei cestini e sostituzione dei sacchetti delle immondizie. Spazzatura e/o aspirazione di tutti i pavimenti, con asportazione macchie. b) Prestazioni settimanali Lavaggio dei pavimenti. Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori, vetilconvettori ecc Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. c) Prestazioni mensili Pulitura delle ante in vetro degli armadi. Pulitura di tutte le porte interne ed esterne (vetri compresi). Spolveratura interna degli armadi compresi libri in essi collocati. d) Prestazioni bimestrali Lavatura dei balconi. Pulitura vetri finestre. Spazzolatura e smacchiatura di sedie e poltroncine. Spolveratura dei soffitti e delle pareti. - LOCALI DI VIA L. STOCK N.2/2 (superficie totale netta mq + terrazze 62 mq) a) Prestazioni giornaliere (da lunedì a sabato) Pulizia dell aula e dei relativi locali dei servizi igienici, della sala d attesa, del laboratorio e dei locali adibiti a zona ristoro, tutti siti al IV piano. b) Prestazioni trisettimanali (martedì, giovedì, sabato) Arieggiamento ambienti. Pulitura, lavatura, disinfezione completa dei locali dei servizi igienici, comprendente: pavimenti e pareti in ceramica, wc, lavandini ed accessori, nonché sostituzione dei materiali igienici mancanti (carta, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido) e segnalazione per iscritto, all'ufficio Economato Patrimonio della Scuola, di eventuali fine scorte con congruo anticipo. Svuotamento dei cestini e sostituzione dei sacchetti delle immondizie. Spazzatura e/o aspirazione di tutti i pavimenti, con asportazione macchie. Si precisa che le superfici ricoperte da moquette consistono in 270 mq dei mq totali. c) Prestazioni settimanali Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...7

8 Lavaggio dei pavimenti (escluse le stanze con la moquette). Pulitura di tutti gli arredi ed attrezzature, ivi compresi i termosifoni mobili e fissi, condizionatori, vetilconvettori ecc Pulitura dei telefoni e degli apparecchi di illuminazione, da tavolo e da terra, e dei davanzali interni. Asportazione delle ragnatele. d) Prestazioni mensili Sanificazione dell aula e dei relativi locali dei servizi igienici, della sala d attesa, del laboratorio e dei locali adibiti a zona ristoro, tutti siti al IV piano, con utilizzo di idonei disinfettanti. Pulitura delle ante in vetro degli armadi. Pulitura di tutte le porte interne ed esterne (vetri compresi). Spolveratura interna degli armadi compresi libri in essi collocati. e) Prestazioni bimestrali Lavatura dei balconi. Pulitura vetri finestre. Spazzolatura e smacchiatura di sedie e poltroncine. Spolveratura dei soffitti e delle pareti. f) Prestazioni semestrali Lavatura e disinfezione dei pavimenti in moquette. Le superfici di calpestio indicate al presente articolo sono puramente indicative e prive di qualsiasi valore negoziale e, pertanto, nessuna pretesa potrà essere avanzata dalla ditta qualora le stesse dovessero risultare diverse da quelle effettive. Il calendario delle prestazioni settimanali, mensili, bimestrali, semestrali e annuali dovrà essere comunicato anticipatamente all'ufficio Economato Patrimonio di questa Scuola. Tutti gli attrezzi, gli utensili, i macchinari ed i materiali necessari per eseguire il lavoro a perfetta regola d arte, che dovranno rispondere alle prescrizioni di legge anche in materia di sicurezza, saranno forniti a cura dell Impresa e verranno utilizzati sotto la sua responsabilità. L'Impresa dovrà essere munita di apposite apparecchiature, idonee per qualità e quantità, quali aspirapolvere, lucidatrici, ecc. A tal fine si precisa che il materiale e le attrezzature dell Impresa, necessarie allo svolgimento del servizio, potranno essere depositati esclusivamente nei locali e negli spazi che la S.I.S.S.A. metterà a disposizione, senza creare alcun intralcio. Tutte le macchine utilizzate per la pulizia devono essere certificate e conformi alle prescrizioni antinfortunistiche vigenti e tutti gli aspiratori per polveri devono essere provvisti di meccanismo di filtraggio dell aria in uscita secondo le disposizioni di legge. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...8

9 Anche i prodotti da impiegare dovranno essere delle migliori qualità e comunque idonei ad assicurare, oltre al grado di pulizia ed igienicità richiesti, anche la massima sicurezza sotto il profilo della tutela della salute per il personale che opera all interno degli immobili interessati dalla prestazione (si precisa che in caso di aggiudicazione della gara si dovranno produrre le schede di sicurezza dei prodotti utilizzati). Tutti i prodotti chimici impiegati devono rispondere alle normative vigenti in Italia e nell UE relativamente a biodegradabilità, dosaggi, avvertenze di pericolosità. Per lo svolgimento del servizio l Impresa dovrà utilizzare materiali di consumo, di qualità idonea alla necessità di un buon svolgimento del servizio stesso (quali sacchetti delle immondizie, prodotti detergenti e sgrassanti per pavimenti, tappeti e moquette, ecc.) nonché scope, strofinacci, spazzole, spugne, pattumiere, scale, carrelli, battipanni, ecc. e dovranno essere approvvigionati a cura e spese dell'impresa. Detti materiali dovranno essere di gradimento dell'amministrazione e tali da non danneggiare in alcun modo le parti da pulire. I seguenti prodotti di consumo igienico-sanitario saranno approvvigionati a cura e spese della Scuola: carta igienica, salviette, sacchetti igienici e sapone liquido. Si precisa che il lavaggio dei pavimenti dovrà avvenire avendo cura di spostare gli arredi e suppellettili, pulendo, ove possibile, anche sotto quelli fissi. In presenza di sporco e macchie non asportabili con il semplice lavaggio, dovranno essere utilizzati metodi diversi e più incisivi. I video dei computer ed i relativi schermi protettivi dovranno essere esclusivamente spolverati a secco ed in modo tale da non danneggiarli. L Impresa si impegna a mantenere chiuse le porte di ingresso di tutti gli edifici oggetto del servizio sia durante che alla fine dell esecuzione del servizio e a chiudere tutte le finestre alla fine dello stesso. Sarà inoltre cura del personale dell Impresa, alla fine di ogni prestazione, richiudere a chiave le porte di uffici, aule, studi ecc. trovate chiuse prima dell effettuazione del servizio. ARTICOLO N.8 - Asporto delle immondizie L'Impresa dovrà effettuare l'asporto delle immondizie ed il loro deposito nei cassonetti della N.U. che riguarda anche i residui di imballaggi, cartoni, polistirolo, ecc. All Impresa compete l obbligo del corretto smaltimento dei rifiuti derivanti dalla propria attività ed il divieto di versare negli scarichi sostanze che potrebbero danneggiare o corrodere le tubature, ovvero inquinare le falde. ARTICOLO N.9 - Cauzione definitiva Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...9

10 A garanzia della corretta prestazione e di tutte le obbligazioni assunte, l Impresa, preliminarmente alla stipula del contratto, costituirà un deposito cauzionale definitivo nella misura del 10% dell importo netto di aggiudicazione. Ai sensi dell art.113 del D.Lgs 163/2006, 1 in caso di aggiudicazione con ribasso sull importo posto a base di gara superiore al 10%, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10%; ove il ribasso sia superiore al 20%, l aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%. La cauzione potrà essere prestata tramite fidejussione bancaria o assicurativa, nei modi previsti dalla legge 10 giugno 1982, n La fidejussione bancaria o polizza assicurativa, o polizza rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art.107 del D.Lgs. 385/93 3, relativa alla cauzione definitiva dovrà contenere l espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, ai sensi dell art.1944 (Obbligazioni del fideiussore) del Codice Civile, la rinuncia all eccezione di cui al comma 2 dell art.1957 (Scadenza dell'obbligazione principale) del Codice Civile e l operatività della garanzia entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. L Istituto garante dovrà dichiarare di ritenere valida la fideiussione fino al completo esaurimento del rapporto contrattuale, nonché di obbligarsi a versare al committente su semplice domanda, senza eccezioni o ritardi, l ammontare della somma garantita o della minore somma richiesta. Qualora la cauzione sia rilasciata da un Istituto di Intermediazione Finanziaria, inoltre dovrà essere documentato o dichiarato (ai sensi del D.P.R. 445/ ) che quest ultimo è iscritto nell elenco speciale di cui all art.107 del D.Lgs. 385/93 5 e che svolge in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzato dal Ministero dell Economia e delle Finanze. La cauzione è mantenuta nell'ammontare stabilito per tutta la durata del contratto. Tale ammontare pertanto va reintegrato a mano a mano che su di esso l'amministrazione operi prelevamenti per fatti connessi con l'esecuzione del contratto. Ove ciò non avvenga, entro il termine di 15 giorni dalla conseguente lettera di comunicazione dell'amministrazione, è in quest'ultima la facoltà di risolvere il contratto, con le conseguenze previste per i casi di risoluzione dal presente Capitolato. L'Amministrazione disporrà lo svincolo della cauzione dopo la completa estinzione di tutti i rapporti contrattuali, quando le prestazioni saranno state integralmente e regolarmente effettuate. ARTICOLO N.10 - Osservanza delle condizioni di lavoro 1 D.Lgs n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE 2 Legge 10 giugno 1982, n.348 Costituzione di cauzioni con polizze fidejussorie a garanzia di obbligazioni verso lo Stato ed altri enti pubblici. 3 D.Lgs 01 settembre 1993, n. 385 Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. 4 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa. (Testo A). 5 D.Lgs 01 settembre 1993, n. 385 Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...10

11 Nell esecuzione del presente appalto l'impresa si impegna ad organizzare ed effettuare il servizio assumendo a proprio carico tutte le relative spese. Nei confronti del proprio personale, l'impresa dovrà osservare tutte le leggi, i regolamenti e gli accordi riguardanti il trattamento economico e normativo, nonché le assicurazioni, la tutela e l'assistenza del personale medesimo, restando pertanto a suo carico tutti i relativi oneri e le sanzioni civili e penali previste dalle leggi e regolamenti in materia. Conseguentemente, la Scuola resta sollevata da ogni e qualsiasi responsabilità derivante dal servizio d'appalto. ARTICOLO N.11 - Tutela contro azioni di terzi L'Impresa risponde dei danni di qualunque natura alla stessa imputabili, che risultino arrecati dal proprio personale ai beni immobili e mobili della Scuola, nonché a terze persone o a cose di terzi, al personale della Scuola, agli studenti o altri visitatori; conseguentemente si impegna alla pronta riparazione dei danni stessi ed, in difetto, al loro risarcimento all'uopo riconoscendo il diritto di rivalsa da parte della Scuola sotto qualsiasi e più ampia forma consentita dalla legge. A tal fine è a carico dell Impresa l obbligo di stipulare, presso società di primaria importanza, una polizza di assicurazione per Responsabilità Civile verso Terzi e verso i prestatori di lavoro d opera per danni provocati a cose e/o persone da atti eseguiti od ordinati da dipendenti dell impresa o comunque in dipendenza diretta o indiretta della esecuzione dei servizi con massimale per sinistro e per anno assicurativo non inferiore a Euro ,00 (unmilioneduecentocinquantamila), ferma restando l intera responsabilità dell Impresa per eventuali ulteriori danni come indicato al precedente paragrafo. Eventuali scoperti o franchigie previste da tale polizza resteranno a totale carico dell Impresa. Copia della polizza dovrà essere consegnata all Amministrazione prima della firma del contratto. ARTICOLO N Sicurezza sul lavoro L Impresa è obbligata all osservanza delle disposizioni del D.Lgs.626/ e successive modificazioni ed integrazioni, in particolare quanto disposto dall art.4, comma 2, lett.a), b), e c). A tal fine l Impresa dovrà consegnare alla S.I.S.S.A. il piano di sicurezza relativo alle operazioni lavorative svolte. Al momento della stipula del contratto, l Impresa appaltatrice dovrà comunicare il nominativo del responsabile del Servizio prevenzione e protezione, ai sensi dell art.4, comma 4 del D.Lgs. sopra richiamato. La S.I.S.S.A. fornirà all Impresa dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell ambiente in cui il personale dovrà operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione all attività normalmente esercitata nell ambiente di lavoro. 6 D.Lgs , n.626 Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42, 98/24 e 99/38 riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...11

12 La S.I.S.S.A. e l Impresa si impegnano a cooperare all attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro che possano incidere sulle attività lavorative oggetto dell appalto. ARTICOLO N.13 Antimafia Relativamente alla normativa antimafia si applica quanto disposto dal D.Lgs 490/ e dal D.P.R. 252/ e successive modifiche ed integrazioni. ARTICOLO N.14 - Revisione prezzi La revisione del prezzo è disciplinata ai sensi dell art.115 del D.Lgs 163/ In carenza della rilevazione dei prezzi, prevista dal comma 4, lettera c) e dal comma 5 dell art.7 del D.Lgs 163/2006, la S.I.S.S.A. riconoscerà, su richiesta dell Impresa, a partire dal II anno, una variazione dei prezzi corrispondente alla differenza tra il tasso di inflazione programmata rilevato dal Documento di Programmazione Economico-Finanziaria e il tasso di inflazione reale rilevato dall ISTAT per l anno di riferimento. ARTICOLO N.15 - Aumenti o riduzioni Nel corso dell'esecuzione del contratto, l'amministrazione si riserva la facoltà di richiedere, e l'impresa ha l'obbligo di accettare alle condizioni tutte del contratto, un aumento od una diminuzione sul valore globale dell'appalto fino alla concorrenza di un quinto. ARTICOLO N Spese Sono a totale carico dell Impresa aggiudicataria tutte le spese inerenti il presente appalto, compresa la bollatura e la registrazione del verbale di gara e del contratto in forma pubblica amministrativa. Per la registrazione fiscale saranno applicate le norme vigenti. 7 D.Lgs , n.490 Disposizioni attuative della legge 17 gennaio 1994, n. 47, in materia di comunicazioni e certificazioni previste dalla normativa antimafia. 8 D.P.R n.252. Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia. 9 D.Lgs n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...12

13 ARTICOLO. N.17 - Subappalto E ammesso il subappalto secondo quanto previsto dall art.118 del D.Lgs 163/2006. E fatto espresso divieto di cessione totale o parziale del contratto, salvo quanto previsto all art.116 del D.Lgs 163/2006. ARTICOLO N.18 - Pagamenti I pagamenti all'impresa verranno effettuati, su presentazione di fatture mensili posticipate riportanti il dettaglio del servizio svolto, con mandati tratti sul cassiere della Scuola, a 60 giorni dalla data di ricevimento della fattura, previa verifica, ai sensi del secondo comma dell art.5 della L n.82 10, del regolare versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi da parte dell Impresa. La S.I.S.S.A., al fine di garantirsi in modo efficace e diretto sulla puntuale osservanza delle prescrizioni e condizioni dettate per la prestazione dei servizi oggetto dell appalto, ha facoltà di sospendere i pagamenti all Impresa appaltatrice cui siano state contestate inadempienze fino a quando non si sia adeguata agli obblighi assunti, ferma restando l applicazione di eventuali penalità e delle più gravi sanzioni previste dalla legge e dal presente contratto. ARTICOLO N.19 - Penalità L Impresa è soggetta a penalità quando si rende colpevole di manchevolezze e deficienze in relazione al servizio da effettuare, a prestazioni non effettuate o effettuate in ritardo, non ottempera alle prescrizioni del contratto in ordine agli orari ed ai tempi da osservare per gli interventi richiesti. In tali casi sarà applicata una penalità per ogni inadempimento accertato, pari al prezzo unitario offerto per ogni singola categoria indicata nell offerta economica, schede A), B), C), D) ed E), con un minimo di Euro 150,00 (centocinquanta). L importo della penalità potrà essere maggiorato in rapporto alla gravità dell inadempimento. Resta inteso il diritto dell Amministrazione di richiedere il risarcimento del maggior danno ed ogni altra conseguenza in relazione all inadempimento. L inadempimento sarà contestato attraverso comunicazione formale all Impresa con richiesta dei motivi giustificativi della mancata prestazione, che potranno essere presi in considerazione solo nei casi riferibili a causa di forza maggiore. Tali giustificazioni dovranno pervenire a questa Scuola entro 5 giorni dalla data di contestazione, trascorsi i quali l inadempimento darà luogo all applicazione della penalità. L'ammontare delle penalità è addebitato sui crediti dell'impresa dipendenti dal contratto cui esse si riferiscono. Mancando crediti o essendo insufficienti, l'ammontare della penalità viene addebitato sulla cauzione. In tali casi, l integrazione dell importo della cauzione deve avvenire entro i termini previsti dall art.9 del presente capitolato. Le penalità sono notificate all'impresa in via amministrativa, restando escluso qualsiasi avviso di costituzione in mora ed ogni atto o procedimento giudiziale. 10 L n.82 Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...13

14 L ammontare della penalità è addebitato, di regola, nel momento in cui viene disposto il pagamento della fattura. ARTICOLO N.20 - Risoluzione del contratto Oltre all applicazione delle penali previste al precedente art.19, l Amministrazione si riserva il diritto di risoluzione del contratto, nei seguenti casi: verificarsi di una delle condizioni di esclusione di cui all art.38 del D.Lgs 163/ ; gravi violazioni degli obblighi contrattuali, non eliminate a seguito di diffida formale dell Amministrazione; sospensione o mancata esecuzione dei servizi per un periodo superiore a 5 giorni. Nel caso di inadempimento accertato dall Amministrazione, nel concorso delle circostanze sopra specificate e di quelle previste dal Libro IV, Titolo II, Capo XIV Della Risoluzione del Contratto del Codice Civile (artt.1453 e seguenti), si farà luogo alla risoluzione del contratto, previa diffida dell Amministrazione ad adempiere nelle forme stabilite dalla Legge, senza pregiudizio della rifusione dei danni e delle spese. Qualora l Appaltatore dovesse cessare l attività o trasferirla ad altro titolare, sarà pure facoltà dell Amministrazione di recedere dal contratto in vigore o di continuarlo con il nuovo titolare, fatta salva la responsabilità dell Appaltatore e del nuovo titolare per le obbligazioni anteriori al trasferimento. In caso di risoluzione del contratto, l Amministrazione procederà all incameramento della cauzione prestata a titolo di penale ed indennizzo e procederà ad affidare il servizio a terzi. L'affidamento a terzi avviene a trattativa privata o, entro i limiti prescritti, in economia, stante l'esigenza di limitare le conseguenze dei ritardi connessi con la risoluzione del contratto. L'affidamento a terzi viene notificato all'impresa inadempiente alla quale sono addebitate le spese sostenute in più dall'amministrazione rispetto a quelle previste dal contratto risolto. Esse sono prelevate dal deposito cauzionale e, ove questo non sia sufficiente, da eventuali crediti dell'impresa, senza pregiudizio dei diritti dell'amministrazione sui beni dell'impresa. Nel caso di minore spesa, nulla compete all'impresa inadempiente. L'esecuzione in danno non esime l'impresa dalle responsabilità civili e penali in cui la stessa possa incorrere a norma di legge per i fatti che hanno motivato la risoluzione. 11 D.Lgs n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...14

15 ARTICOLO N.21 - Controversie contrattuali Tutte le controversie o vertenze inerenti l esecuzione del presente contratto, saranno decise in via esclusiva dal Tribunale di Trieste. ARTICOLO N.22 - Richiami normativi Per quanto non espressamente previsto dal presente Capitolato speciale d appalto si fa rinvio alle disposizioni del D.Lgs.163/ , alle norme di Contabilità di Stato (R.D.2440/23 13 e R.D.827/24 14 ), al Regolamento per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità della S.I.S.S.A. emanato con D.D.n.29/AG del (reperibile in internet al sito: Per quanto non espressamente previsto nelle predette fonti si applica il Codice Civile. 12 D.Lgs n.163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE. 13 R.D , n.2440 Nuove disposizioni sull'amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato. 14 R.D , n.827 Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato. Timbro e firma del legale rappresentante dell Impresa...15

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE, PRESTAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO E LA MINUTA MANUTENZIONE DEI LOCALI, RELATIVI AGLI IMMOBILI

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi da prestare presso la sede di Roma - Piazza Poli, 37/42 00187

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari,

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Viale dei Giornalisti 6, Edificio E, per una durata di 24 mesi. L anno duemilatredici, il giorno 07 del mese di agosto

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE - SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI DELLA ASL N 7 DI CARBONIA ( Lotto Unico - CIG

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI Asal - Associazione delle Scuole Autonome del Lazio SEDE OPERATIVA: 115 Circolo Didattico di Roma Angelo Mauri Via Angelo Mauri, 5 00139 ROMA Tel. 068104305 Fax: 068107723 e-mail: presidente@scuolelazio.it

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA Dipartimento per i Servizi nel Territorio Direzione Generale per il Personale della Scuola e dell Amministrazione CONVENZIONE QUADRO TRA IL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, D'INTESA CON IL MINISTERO

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli