QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA 2013-2017"

Transcript

1 CLASSIFICAZIONE DEGLI APPARTAMENTI DI VACANZA E CAMERE PER OSPITI 1 luglio 2012 QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA CONTENUTO Dati concernenti l oggetto (appartamento / casa di vacanze)... 1 Questionario per la classificazione... 2 Caratteristiche e ubicazione dell oggetto in locazione / dell immobile... 3 Infrastruttura... 6 Locali dell oggetto in locazione... 8 Soggiorno... 8 Camere da letto... 9 Servizi Cucina Servizi aggiuntivi Data e firma Ulteriori informazioni Accessibilità con sedia a rotelle Dotazioni per le famiglie IL VOSTRO ENTE DI CLASSIFICAZIONE: DATI CONCERNENTI L OGGETTO (APPARTAMENTO / CASA DI VACANZE) Nome dell oggetto Nome come nel sistema di riservazione; con suffisso (piano terra etc.) ID oggetto in locazione (Codice nel sistema di prenotazioni o simile) Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) Metadirectory-ID EGID * (se disponibile) (Compilato dal posto di classificazione) EWID ** (se disponibile) *Identificatore federale degli edifici **identificatore federale delle abitazioni

2 Questionario Pagina 2/18 QUESTIONARIO PER LA CLASSIFICAZIONE PROPRIETARIO Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) LOCATORE / UFFICIO PRENOTAZIONI Proprietario di cui sopra Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) DEPOSITARIO DELLE CHIAVI / PERSONA DI RIFERIMENTO Locatore / ufficio prenotazioni di cui sopra Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www)

3 Questionario Pagina 3/18 AVVERTENZA I campi quadrati permettono di spuntare più risposte all interno della rispettiva domanda (parziale). I campi rotondi permettono di spuntare un unica risposta all interno della domanda (parziale). TERMINOLOGIA Oggetto in locazione: ciò che viene concesso in locazione (appartamento o casa intera) Immobile: l edificio in cui l oggetto in locazione è ubicato (casa plurifamigliare, casa indipendente). Se la locazione riguarda una casa intera, l oggetto in locazione e l immobile coincidono. PUBBLICAZIONE Acconsento alla pubblicazione dell appartamento/casa di vacanze sulla piattaforma elettronica E-Marktplatz (pubblicazione dell offerta di appartamenti di vacanze sull intero territorio svizzero) di Svizzera Turismo all indirizzo e presso gli enti turistici «www.mydwitzerland.com». La pubblicazione su E-Marktplatz è tuttavia possibile solo se i requisiti relativi alla qualità dei dati vengono soddisfatti (foto e disponibilità on-line), e se l appartamento è collegato a uno dei sistemi di prenotazione aderenti. CARATTERISTICHE E UBICAZIONE DELL OGGETTO IN LOCAZIONE / DELL IMMOBILE GENERALE L oggetto in locazione è ubicato in una zona chiusa al traffico. Il punto 7 del questionario non viene considerato. L oggetto è un monumento protetto. 1 a superficie abitabile netta per persona, 9 giardino, 10 balcone non vengono considerati. Al questionario deve essere allegato un estratto dall inventario comunale o cantonale degli oggetti posti sotto la tutela dei monumenti storici. Oggetto Rustici (possibile solo in Ticino). 1 a Superficie abitativa netta, 7 Parcheggio/posto garage, 10 Balcone, 15 f/g/m/n TV/Internet, 23 Tipologia di cucina non vengono considerati.

4 Questionario Pagina 4/18 1 DIMENSIONI DELL OGGETTO IN LOCAZIONE a) Superficie abitabile netta in m2; superficie totale all interno dell oggetto in locazione. Per i locali sottotetto, la superficie si calcola a partire da un altezza del soffitto di 1,5 metri. I muri interni ed esterni come pure le terrazze/i Balconi/i giardini e le cantine/mansarde non riscaldate (non abitabili) non vengono considerati. b) Numero di locali camere da letto chiuse, soggiorno c) Di cui camere da letto a d) Numero di servizi stanza con lavandino e doccia o vasca e) Numero di WC nei locali servizi o indipendenti f) Numero di persone occupazione normale senza letti aggiuntivi (inserire un solo numero). La presenza di letti aggiuntivi va specificata nella descrizione dell'oggetto. 2 DIMENSIONE DEI LETTI Le dimensioni s intendono a persona (eccezioni: letti aggiuntivi, armadio-letti, letti per bambini, letti a castello e grand-lits. Grand-lits: almeno 1,90 x 1,60 m al letto) a) tutti i letti misurano almeno 0,90 m x 1,90 m a) tutti i letti misurano almeno 0,90 m x 2,00 m c) tutti i letti misurano più di 0,90 m x 2,00 m 3 L OGGETTO IN LOCAZIONE È a) una casa ad uso esclusivo (chalet, rustico ecc.) b) un appartamento in un edificio con 2 appartamenti c) un appartamento in un edificio con un massimo di 5 appartamenti d) un appartamento in un edificio con 6-15 appartamenti e) un appartamento in un edificio con 16 o più appartamenti

5 Questionario Pagina 5/18 4 PRIMA IMPRESSIONE DELL IMMOBILE a) lussuoso Edificio eccezionalmente rappresentativo. Facciate realizzate con materiali nobili; soddisfa i requisiti più elevati in quanto ad aspetto e stato di conservazione. Area circostante tenuta in modo impeccabile. Zona d ingresso, anticamera, scale importanti e curate. b) prima classe Edificio rappresentativo superiore alla media. Le facciate, l area circostante e tutti i locali comunisoddisfano requisiti elevati in quanto ad aspetto e stato di conservazione. c) classe media Le facciate e tutti i locali comuni soddisfano uno standard di costruzione mediamente moderno, sono curate e non presentano significativi segni di usura. L area circostante è curata e in ordine. d) funzionale Le facciate e tutti i locali comuni presentano uno stile non più moderno, ma sono sottoposte a manutenzione periodica. Ambienti interni ed esterni puliti e in ordine. e) semplice Casa semplice, pulita e ordinata 5 VISTA PANORAMICA DALL OGGETTO IN LOCAZIONE a) Vista prevalentemente panoramica (montane ed altre zone) / vista prevalentemente lacustre b) Vista parzialmente panoramica (montane ed altre zone) / vista parzialmente lacustre c) La vista è coperta da un oggetto vicino d) La vista non è di particolare rilevanza 6 IMMISSIONI FONICHE NELL AMBIENTE CIRCOSTANTE a) Nessuna immissione fonica b) Presenza di immissioni foniche (ferrovia, strade, discoteche, rumore aereo, ecc.) c) Isolamento supplementare mediante finestre fonoisolate (triplo vetro / omologazione) 7 PARCHEGGIO (NON RILEVANTE PER LE ZONE DI VACANZA CHIUSE AL TRAFFICO) a) Parcheggio riservato in garage o autorimessa collettiva b) Parcheggio riservato coperto c) Parcheggio riservato non coperto d) Parcheggio centralizzato / pubblico e) Nessun parcheggio a disposizione

6 Questionario Pagina 6/18 INFRASTRUTTURA 8 DI COSA PUÒ DISPORRE L OSPITE DURANTE IL SOGGIORNO? a) Lavatrice all interno dell oggetto in locazione b) Lavatrice all interno dell immobile (utilizzabile) c) Lavatrice non è disponibile d) Asciugatrice all interno dell oggetto in locazione e) Stenditoio o asciugatrice all interno dell immobile (utilizzabile) f) Stenditoio o asciugatrice non è disponibile g) Climatizzatore SUL TERRENO CIRCOSTANTE (ALL'ESTERNO DELL'OGGETTO IN AFFITTO) h) Ascensore i) Locale per il tempo libero (con calcio balilla, freccette, ecc.). j) Altri locali di intrattenimento (sala TV, sala da pranzo, ecc.) k) Ripostiglio (per attrezzature sportive, biciclette, ecc.) l) Sauna m) Solarium n) Vasca idromassaggio (interna od esterna) o) Bagno turco p) Piscina coperta 9 GIARDINO / PERGOLA / AREA CIRCOSTANTE GIARDINO a) ad uso esclusivo b) ad uso comune c) nessun giardino d) spiaggia privata e) darsena f) parco giochi per bambini nell area dell immobile (minimo 3 giochi) PISCINA ESTERNA g) riscaldata h) non riscaldata i) nessuna piscina 10 BALCONE / TERRAZZA / POSTO A SEDERE ALL APERTO / PORTICO a) almeno un'attrezzatura ad uso esclusivo b) almeno un'attrezzatura ad uso comune c) nessuna attrezzatura

7 Questionario Pagina 7/18 11 SONO PRESENTI MOBILI DA GIARDINO/DA BALCONE A DISPOSIZIONE? a) Mobili da giardino: tavolo, sedie, sedie a sdraio, ombrellone o tende da sole (almeno 1 sedia o sedia a sdraio per persona) b) Grill da giardino 12 REQUISITI MINIMI DELL EDIFICIO / DELL ARREDAMENTO INTERNO a) Le finestre (comprese le imposte/persiane) e le porte sono intatte e dotate di un meccanismo di chiusura funzionante. b) I mobili sono intatti e in condizioni idonee all utilizzo. c) Tutti gli apparecchi sono funzionanti. d) Pavimenti/pareti/piastrelle sono puliti e in ordine. Non sono presenti danni causati da acqua o muffa. e) Vasche e lavandini sono puliti e non presentano danni significativi. f) L acqua calda è disponibile in quantità sufficiente per il numero massimo di occupanti. g) Durante il periodo di locazione, tutti i locali abitabili hanno una temperatura confortevole. h) In tutte le stanze è disponibile un illuminazione sufficiente. i) Tutti i letti dispongono di un coprimaterasso intatto e di materassi puliti, integri e dotati di salvamaterasso. j) La casa è contrassegnata con il nome e/o il numero indicato nel contratto. L appartamento è contrassegnato con un eventuale numero di appartamento o con il nome del locatore/dell affittuario. k) Costi supplementari per la pulizia finale dell'appartamento e del bucato della biancheria da letto, da bagno e da cucina devono essere menzionati nel contratto di affitto.

8 Questionario Pagina 8/18 LOCALI DELL OGGETTO IN LOCAZIONE SOGGIORNO 13 ASPETTO E ARREDAMENTO DEL SOGGIORNO: a) lussuoso Soffitti, pareti e pavimenti di eccellente qualità. Arredamento raffinato con accostamenti curati, realizzato in materiali pregiati. Curato come nuovo. Stile lussuoso, grande luminosità. b) prima classe I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati con cura. I mobili sono di ottima qualità in quanto a materiale e funzionalità. Molto curato e senza segni di usura. c) classe confort I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati e tenuti con cura. Buona qualità e robustezza senza segni di usura visibili e percepibili. d) funzionale I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili si trovano in buone condizioni, sono puliti e idonei all uso con piccoli segni di usura. e) semplice Segni di usura dovuti al tempo, ma comfort abitativo e robustezza. 14 IL SOGGIORNO PUÒ ESSERE ADIBITO A CAMERA DA LETTO? (RILEVANTE PER GLI APPARTAMENTI CON ALMENO 2 CAMERE) a) No b) Sì

9 Questionario Pagina 9/18 15 QUALI DOTAZIONI SONO PRESENTI NEL SOGGIORNO? a) Tavolo da pranzo con 1 posto a sedere per persona secondo il numero delle persone (nel soggiorno o in cucina) b) Gruppo divano/poltrone o poltrone con tavolino in numero corrispondente al numero delle persone c) Camino/stufa svedese funzionante (compresa scorta di legna per la prima accensione) d) Radio (anche via TV) e) Più televisori con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione f) Un televisore con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione g) Nessun televisore con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione h) Ricezione TV satellitare, via cavo Digital-TV i) DVD o videoregistratore j) Lettore CD k) Telefono installato nell oggetto in locazione o cellulare disponibile almeno su richiesta l) Collegamento a Internet m) Wireless n) Nessun collegamento a Internet CAMERE DA LETTO 16 ASPETTO E ARREDAMENTO DELLA/E CAMERA/E DA LETTO: a) lussuoso Soffitti, pareti e pavimenti di eccellente qualità. Arredamento raffinato con accostamenti curati in ogni stanza, realizzato in materiali pregiati. Curato come nuovo. Stile lussuoso, grande luminosità. b) prima classe I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati con cura in ogni stanza e sono di prima qualità in quanto a forma, materiali e funzionalità. Soddisfa requisiti elevati. Molto curato senza segni di usura. c) classe media I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati e tenuti con cura. Buona qualità e robustezza senza segni di usura visibili e percepibili. d) funzionale I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili si trovano in buone condizioni, sono puliti e idonei all uso con piccoli segni di usura. e) semplice Segni di usura dovuti al tempo, ma comfort abitativo e robustezza.

10 Questionario Pagina 10/18 17 TUTTE LE CAMERE DA LETTO SONO DOTATE DI UNA SUPERFICIE D'APPOGGIO (COMODINO O SIMILE) E DI UNA LAMPADA INDIVIDUALE PER OGNI PERSONA? a) Sì b) No 18 SONO PRESENTI LETTI A CASTELLO? a) No b) Sì, la metà o meno della metà dei letti sono a castello c) Sì, oltre la metà dei letti sono a castello 19 OGNI CAMERA DA LETTO È DOTATA DI: a) armadio b) appoggia-abiti (sedia, indossatore da camera, ecc.) c) serrande / persiane o tende per l oscuramento della stanza SERVIZI 20 ASPETTO E ARREDAMENTO DEL(I) LOCALE(I) ADIBITO(I) A SERVIZI E DEL WC: a) lussuoso: arredamento lussuoso di ottima qualità, assolutamente come nuovo. Dettaglio dell'arredamento: vasca da bagno, cabina doccia con asta saliscendi e mensola d'appoggio, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione lussuosa, specchio grande con illuminazione, ampie superfici di appoggio, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, scaldasalviette, phon, specchio cosmetico fisso (orientabile), sgabello, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. b) prima classe: arredamento elegante di ottima qualità. Dettaglio dell'arredamento: vasca da bagno con predisposizione per doccia (cabina in plastica o vetro) o cabina doccia con asta saliscendi e mensola d'appoggio, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, ottima illuminazione, specchio grande con illuminazione, ampie superfici di appoggio, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, phon, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. c) classe media: arredamento di buona qualità in condizioni curate. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), mensola d'appoggio all interno della doccia, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione sufficiente, specchio con illuminazione, superfici di appoggio sufficienti, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone.

11 Questionario Pagina 11/18 d) funzionale: arredamento funzionale in buone condizioni. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione sufficiente, specchio, superfici di appoggio sufficienti, porta-asciugamani o asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. e) semplice: arredamento con segni di usura dovuti al tempo, ma integro. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), illuminazione sufficiente, specchio, porta-asciugamani o asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. 21 DOTAZIONI ACCESSORIE (CABINA DOCCIA CON IDROSAUNA, VASCA IDROMASSAGGIO, CLOSOMAT, BIDET ECC.) MAX. 3 a) b) c) CUCINA 22 ASPETTO E ARREDAMENTO DELLA CUCINA: a) lussuoso Cucina componibile lussuosa, dotata dei più moderni elettrodomestici di ottima qualità (come nuovi). Ampie superfici di lavoro (in granito o simile). Miscelatore. Vasta dotazione di utensili da cucina come nuovi. Illuminazione lussuosa. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. b) prima classe Cucina componibile spaziosa, dotata di elettrodomestici moderni di ottima qualità. Sufficienti superfici di lavoro (in granito o simile). Miscelatore. Nessun segno di usura. Dotazione completa di utensili da cucina. Ottima illuminazione. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. c) classe media Cucina ad incasso contemporanea con elettrodomestici moderni. Buona qualità e condizioni, senza segni significativi di usura. Miscelatore. Dotazione sufficiente di utensili. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. d) funzionale Cucina ad incasso funzionale in buone condizioni. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. e) semplice Moduli cucina a posa libera. Pulita e in condizioni idonee all'uso. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile.

12 Questionario Pagina 12/18 23 TIPO DI CUCINA a) Cucina chiusa con tavolo e sedie sufficienti per il numero degli occupanti b) Cucina chiusa senza tavolo e sedie per il numero degli occupanti c) Cucina aperta d) Angolo cottura, armadio-cucina, ecc. (con fornello, stoviglie e acqua corrente) 24 DOTAZIONE DELLA CUCINA Piano cottura con il seguente numero di piastre a) 3 o più piastre b) 2 piastre c) 1 piastra d) Forno e) Forno a microonde f) Steamer g) Lavastoviglie h) Frigorifero i) Dotazione unitaria (servizio di piatti, posate, bicchieri), per il doppio delle persone j) Dotazione unitaria (servizio di piatti, posate, bicchieri), per il numero delle persone k) Nessuna dotazione unitaria (servizio di piatti, posate e bicchieri) l) All arrivo è disponibile almeno 1 sacco della spazzatura, carta cucina, carta igienica, filtri per caffè, detersivo per piatti. Altro in ogni campo indicare tre oggetti (es. macchina da caffè, raclette, fonduta, tostapane, cuoci-uova ecc.) m) n) o) SERVIZI AGGIUNTIVI 25 SERVIZI DI TRASPORTO a) Trasporto bagagli gratuito dai trasporti pubblici all oggetto in locazione e ritorno b) Trasporto di persone gratuito dai trasporti pubblici all oggetto in locazione e ritorno c) Custodia dei bagagli all interno dell immobile il giorno dell'arrivo o della partenza

13 Questionario Pagina 13/18 26 BIANCHERIA BIANCHERIA PER LA CUCINA a) Biancheria per la cucina disponibile b) Biancheria per la cucina disponibile su richiesta c) Biancheria per la cucina non disponibile BIANCHERIA PER IL BAGNO d) Biancheria per il bagno disponibile e) Biancheria per il bagno disponibile su richiesta f) Biancheria per il bagno non disponibile BIANCHERIA PER IL LETTO g) I letti sono già preparati all arrivo. h) I letti sono preparati all arrivo solo su richiesta, la biancheria per il letto è disponibile. i) I letti non sono preparati all arrivo, ma la biancheria è disponibile. 27 ULTERIORI SERVIZI E ALTRO a) Possibilità di pulizia intermedia (a pagamento) b) Servizio lavanderia da parte del depositario delle chiavi/locatore (a pagamento) c) Servizio sgombra-neve fino alla porta d ingresso dell edificio da parte del depositario delle chiavi/locatore/amministrazione d) Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti disponibili all interno dell immobile e) L oggetto in locazione è insignito del «Programma qualità del turismo svizzero» f) L oggetto in locazione è insignito dell Ecolabel dell Unione Europea g) L oggetto in locazione è insignito del sigillo di qualità «Ferien auf dem Bauernhof» (vacanze in fattoria) h) Gli oggetti dimenticati vengono prontamente spediti all ospite su richiesta. Altre dotazioni i) j) k) Servizi speciali organizzati dal locatore (cesto con vivande all arrivo, panini freschi, servizio quotidiani e giornali, servizio di custodia bambini, ecc.) max. 3 l) m) n) o) L ospite riceve almeno una volta un piccolo omaggio (regalo di benvenuto ecc.)

14 Questionario Pagina 14/18 In caso di problemi, il locatore/amministratore/depositario delle chiavi o un altra persona di riferimento è raggiungibile tutti i giorni con le seguenti modalità: p) di persona in loco q) per telefono (abita nella località), in caso d emergenza di persona in loco r) per telefono (abita in un'altra località) 28 REQUISITI MINIMI RELATIVI A INFORMAZIONI/CONTATTI a) Le richieste ricevono risposta da parte del locatore generalmente entro 2 giorni. b) Le offerte contengono: - descrizione dell oggetto - prezzo, spese accessorie, tasse di soggiorno - condizioni di recesso - condizioni di arrivo e partenza - descrizione della posizione con pianta della località e indicazioni delle distanze rispetto a negozi, trasporti pubblici, funicolari, ecc. c) contratti di locazione vengono di regola stipulati in forma scritta (alcuni contratti modello sono disponibili su > Documentazione) d) Nell appartamento è apposto in posizione ben visibile un elenco dei numeri di telefono più importanti (persona di riferimento, medico, ospedale, vigili del fuoco, farmacia, taxi ecc.). e) Nell appartamento è presente una cartina contenente informazioni aggiornate, possibilità di gite/escursioni e offerte in caso di maltempo. f) Entro le prime 24 ore dalla presa in consegna dell'appartamento, la persona di riferimento (locatore/amministratore/depositario delle chiavi) prende contatto personalmente con gli ospiti e li informa sul funzionamento degli apparecchi, sullo smaltimento dei rifiuti, sulla procedura di annuncio all'ente turistico, sulla carta degli ospiti ecc. g) All'arrivo è presente almeno la seguente dotazione minima: Bagno/WC: sufficiente carta igienica, spazzola per WC, sapone per le mani; cucina: detersivo, canovacci, spugna, strofinacci, sacco dei rifiuti, carta casa, detersivo per la lavastoviglie; generici: filtri per caffè, aspirapolvere incl. sacchetto di ricambio, pulitore per vetri, paletta/scopa.

15 Questionario Pagina 15/18 29 VALUTAZIONE SOGGETTIVA DEL LOCATORE Valuto il mio oggetto in locazione come a) Appartamento di lusso 26 criteri obbligatori e 180 punti b) Appartamento di prima categoria 23 criteri obbligatori e 150 punti c) Appartamento confort 13 criteri obbligatori e 110 punti d) Appartamento standard 9 criteri obbligatori e 60 punti e) Appartamento semplice 5 criteri obbligatori e 20 punti L assegnazione della categoria superior viene effettata dall ente di classificazione. DEFINIZIONE DELL'AGGETTIVO SUPERIOR Per raggiungere le categorie da 1 a 5 stelle, gli appartamenti di vacanze e le camere per gli ospiti devono soddisfare un numero prestabilito di criteri obbligatori e raggiungere un certo punteggio. Se un oggetto offre un comfort più elevato e, pertanto, raggiunge il punteggio assegnato alla categoria immediatamente superiore, gli viene assegnato l'aggettivo Superior. Per gli appartamenti Superior a 4/5*, inoltre, all'arrivo degli ospiti i letti devono essere già preparati. Nel caso in cui la classificazione non corrisponda alla sua valutazione, verrà contattato dall ente di classificazione.

16 Questionario Pagina 16/18 DATA E FIRMA Incarico, di classificare l oggetto in locazione secondo le mie indicazioni come da norme attuali; con la mia firma confermo inoltre che tutte le informazioni corrispondono allo stato di fatto. L oggetto in locazione può essere controllato a campione come previsto dal regolamento, da parte di una/un controllora/e qualificata/o durante il periodo Una collaboratrice o un collaboratore si metteranno in contatto con voi a tempo debito. Nel caso in cui fosse necessaria una nuova qualifica dopo la prova a campione, le spese saranno a carico del locatore. COSTI Classificazioni entro il (incl. Certificato) CHF. (IVA incl.) RECLAMI CONTRO LA CLASSIFICAZIONE DI UN OGGETTO I ricorsi contro la classificazione degli oggetti o le obiezioni relative alla definizione dei criteri vengono giudicati dalla FST. Le decisioni della FST sono inappellabili. Tutte le obiezioni presentate alla FST devono essere documentate per iscritto e corredate da materiale fotografico a cura del controllore, dell'ente di classificazione o del locatario/proprietario. Se il ricorso contro la classificazione di un oggetto viene respinto dalla FST, quest'ultima addebiterà al richiedente un importo di CHF Data Firma DA RITORNARE A: Organizzazione Indirizzo NPA / Località Telefono

17 Questionario Pagina 17/18 ULTERIORI INFORMAZIONI L inserimento dei seguenti dati è facoltativo e può essere eseguito anche nell applicazione di classificazione. Se necessario, l ente di classificazione può ridurre o integrare queste pagine. Eventuali integrazioni non possono tuttavia essere pianificate. Piano (es: piano terra, 1, 2, 3 ) Anno di costruzione Ultimi interventi di ristrutturazione: Soggiorno Cucina Camere da letto Servizi Il locatore abita nell immobile nella località in un altra località Appartamento per non fumatori Animali domestici ammessi Animali domestici non ammessi Appartamento per fumatori Animali domestici ammessi solo su richiesta

18 Questionario Pagina 18/18 ACCESSIBILITÀ CON SEDIA A ROTELLE L oggetto in locazione soddisfa i seguenti criteri: a) Accesso privo di gradini (assenza di gradini dalla strada/marciapiede) fino alla porta d ingresso b) In caso di dislivello, rampa o ascensore fino all ingresso: larghezza min. 1.0 m / profondità min m / larghezza min. porta 80 cm c) Assenza di dislivelli all interno dell appartamento (appartamento su un unico piano) o collegamento di tutti i livelli mediante ascensori idonei per sedie a rotelle (vedere b) o montascale a piattaforma (larghezza min. scale 1.0 m) (appartamenti su più piani). d) Larghezza min. corridoi 1.20 m e) Porte di accesso alle camere, al WC/bagno/doccia e alla cucina: larghezza min. 80 cm e senza soglia f) Dimensioni min. WC/bagno 1.70 m x 2.20 m, dimensioni min. WC/doccia 1.65 x 1.80 m L oggetto in locazione non soddisfa i criteri DOTAZIONI PER LE FAMIGLIE L oggetto in locazione soddisfa i seguenti criteri: a) Possibilità di accesso all immobile con passeggino b) Disponibilità di deposito passeggini nell immobile c) Area circostante idonea per il gioco dei bambini (con protezioni dalla strada) d) Campo di gioco (al meno 3 attrezzi) vicino (max. 300 m) e) Disponibilità di letto per bambini f) Stoviglie, posate e bicchieri per bambini (1 set nell appartamento, stoviglie supplementari per bambini disponibili su richiesta) g) Seggiolone (seduta regolabile Tripp-Trapp o di altro tipo) o seggiolino da tavolo h) Mobile fasciatoio o tavolo idoneo con materassino in gommapiuma i) Dispositivi di sicurezza bambini per le prese di corrente k) Adattatore WC per bambini o vasino, vasca da bagno per neonati, sgabello per bambini, box disponibili o disponibili su richiesta nell appartamento. l) Giochi per famiglia (almeno 2) m) Giardino/balcone/terrazza/posto a sedere in giardino/portico (almeno 1 punto da 8a/8b/9a/9b) n) Mobili da giardino o) Camere da letto oscurabili p) Presenza cancelletti di sicurezza per scale. L oggetto in locazione non soddisfa i criteri

QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA 2013-2017

QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA 2013-2017 Questionario Pagina 2/18 CLASSIFICAZIONE DEGLI APPARTAMENTI DI VACANZA E CAMERE PER OSPITI QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA 2013-2017 CONTENUTO Dati concernenti l oggetto (appartamento / casa

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE STRUTTURA. Le consigliere. Hanno svolto in data. Della struttura denominata. Sita a. Gestore Sig.ra/Sig.

SCHEDA DI VALUTAZIONE STRUTTURA. Le consigliere. Hanno svolto in data. Della struttura denominata. Sita a. Gestore Sig.ra/Sig. BERGAMO B&B and Co. Associazione APS C.F. 95207710161 Sede legale: Via Silvio Pellico,11 24030 Mozzo (Bg) info@bbbergamo.info SCHEDA DI VALUTAZIONE STRUTTURA Le consigliere Hanno svolto in data La valutazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE APPARTAMENTI TURISTICI DI QUALITA APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERA N. 13 DEL 18.07.2013 Pagina 1 di 5 REGOLAMENTO COMUNALE APPARTAMENTI TURISTICI DI QUALITA Art. 1 - Oggetto

Dettagli

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone)

BUNGALOW TIPO B (max 4 persone) Prezzi giornalieri campeggio 2014 05/04-12/07 12/07-23/08 23/08-30/09 Per persona 5.80 6.20 5.80 Bambini fino 2 anni gratis/free gratis/free gratis/free Bambini fino 6 anni 4.90 5.20 4.90 Piazzola per

Dettagli

QUESTIONARIO PER INSERZIONE UNITA ABITATIVA

QUESTIONARIO PER INSERZIONE UNITA ABITATIVA QUESTIONARIO PER INSERZIONE UNITA ABITATIVA Proprietario Nome/Cognome Via/N. CAP Località Nazione Telefono Cellulare Fax E Mail Indirizzo della casa da affittare Via/N. CAP Località Nazione Responsabile

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax REGIONE DEL VENETO Amministrazione Provinciale di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DI AFFITTACAMERE ATTIVITA RICETTIVE IN ESERCIZI DI RISTORAZIONE (art. 3 L.R. 33/00) SEZIONE

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI

REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICA DEGLI ALBERGHI Servizio 3 Politiche del Lavoro, I - 61121 Pesaro - Via Mazzolari, 4 della Formazione, Sociali, Tel. 0721.3592531/2507/2503 Culturali e Turismo Fax 0721.33930 PEC: provincia.pesarourbino@legalmail.it P.O.

Dettagli

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A

PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI. Allegato A PROVINCIA DI PAVIA SETTORE TURISMO ALBERGHI Allegato A Standard qualitativi obbligatori minimi per gli alberghi di prima classificazione rispetto alla data in vigore del Regolamento Regionale 7 dicembre

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti DENOMINAZIONE DEL COMPLESSO. LOCALITA.. TABELLA B Allegata alla denuncia dei requisiti Requisiti (obbligati e fungibili) degli ALBERGHI, con i relativi punteggi 1 PRESTAZIONE DI SERVIZI 1.01 - Servizio

Dettagli

TABELLA A (Art. 27) LIVELLO DI CLASSIFICA. DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 stella. 1. PRESTAZIONI DI SERVIZI 1.01 Direttore di albergo X X X X

TABELLA A (Art. 27) LIVELLO DI CLASSIFICA. DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 stella. 1. PRESTAZIONI DI SERVIZI 1.01 Direttore di albergo X X X X TABELLA A (Art. 27) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ESERCIZI RICETTIVI ALBERGHIERI (alberghi, motels, alberghi residenziali, alberghi diffusi, villaggi-albergo e beauty-farm)

Dettagli

VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO

VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO VADEMECUM PER L OSPITE ALBERGHIERO I T A L I A N O EXPO 2015 Per effettuare una scelta consapevole della struttura alberghiera che ti ospiterà per l evento Expo è necessario conoscere quali sono le tipologie

Dettagli

MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26)

MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26) MODULO DI DENUNCIA PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (L.R. 03.05.1985, n 26) Comune di SEZIONE 1 - GENERALITA DELL ESERCIZIO 1. Denominazione dell esercizio 2. Indirizzo Frazione o Località

Dettagli

(barrare la casella di interesse) per il seguente esercizio di attività extralberghiera di Case e appartamenti per vacanze :

(barrare la casella di interesse) per il seguente esercizio di attività extralberghiera di Case e appartamenti per vacanze : in forma non imprenditoriale ed in forma imprenditoriale Pag. 1 di 8 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i. Regolamento Regionale Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere

Dettagli

12 16 24 24 nelle unità abitative a cura del personale addetto 2

12 16 24 24 nelle unità abitative a cura del personale addetto 2 Tabella A Sezione A1 Requisiti minimi obbligatori per la classificazione degli esercizi ricettivi alberghieri GIA AUTORIZZATI NOTA: La struttura ricettiva alberghiera deve possedere tutti i requisiti indicati

Dettagli

Appartamento bilocale a pian terreno per 2 persone con entrata dal

Appartamento bilocale a pian terreno per 2 persone con entrata dal Billi Per 2 persone + divano letto - mq. 38 Appartamento bilocale a pian terreno per 2 persone con entrata dal giardino così composto: appena si entra ci troviamo nel salotto con a destra il tavolo da

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE

REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE Allegato C Dgr n. del pag. 1 /5 ALLEGATOC alla Dgr n. 807 del 7 maggio 014 giunta regionale 9^ legislatura REQUISITI OBBLIGATORI PER VILLAGGI-ALBERGO E RESIDENZE TURISTICO-ALBERGHIERE N. REQUISITI DIMENSIONALI

Dettagli

ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) ALLEGATO <>

ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) ALLEGATO <<A>> ALLEGATI ALLA LEGGE REGIONALE 16/01/2002, N. 002. TABELLA A (riferita all articolo 175) QUALIFICA APT Dirigente Funzionario Consigliere Segretario Coadiutore Agente tecnico Commesso QUALIFICA RUOLO UNICO

Dettagli

Appartamento al primo piano che si affaccia sulla piscina. Entrando

Appartamento al primo piano che si affaccia sulla piscina. Entrando Casa di Papo Per 5 persone + dormeuse in salotto - mq. 80 Appartamento al primo piano che si affaccia sulla piscina. Entrando sulla sinistra una piccola camera singola (senza armadio ma con una piccola

Dettagli

PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A

PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A PROVINCIA DI MONZA E DELLABRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO A Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1 Suppl. Ord. Del 14/12/2009 ALLEGATO

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO A ALBERGHI Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1

Dettagli

SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO. Telefono Fax e-mail. Generalità proprietario immobile. Indirizzo tel. Generalità dell affittuario

SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO. Telefono Fax e-mail. Generalità proprietario immobile. Indirizzo tel. Generalità dell affittuario REGIONE EMILIA ROMAGNA ASSESSORATO AL TURISMO Comune di: DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE (Legge Regionale 30 Novembre 1981, n. 42 e successive

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria

Provincia di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria Settore 10 - T urismo DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE Comune di Validità dal 01 gennaio 2010 al 31 dicembre 2014

Dettagli

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI E REQUISITI MINIMI QUALITATIVI DELLE COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI

Dettagli

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE TABELLA B (Art. 38) PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE 1. Buono stato di conservazione e manutenzione dell immobile 2. Arredamento delle unità abitative funzionale e di buona fattura 3. Un locale

Dettagli

SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE

SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE ALLEGATO PROSPETTO DI DEFINIZIONE DEGLI STANDARD MINIMI NAZIONALI DEI SERVIZI E DELLE DOTAZIONI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI ALBERGHI AD UNA STELLA SERVIZIO DI RICEVIMENTO assicurato 12 ore su

Dettagli

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA Mod 5/Alb CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO Denominazione dell esercizio Comune.Frazione/località... Indirizzo.. Telefono.. Telex Telefax. www..e-mail

Dettagli

Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente:

Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente: Allegati da A1 ad A6 alla proposta di regolamento regionale concernente: Modifiche regolamento regionale 24 ottobre 2008, n. 17 (Disciplina delle Strutture Ricettive Alberghiere) e successive modifiche.

Dettagli

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Country House o Residenze di campagne in categoria Unica

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Country House o Residenze di campagne in categoria Unica Modello di autocertificazione per la classificazione di Country House o Residenze di campagna pag. 1 di 6 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i Regolamento Regionale Nuova disciplina

Dettagli

Appartamenti in Calabria

Appartamenti in Calabria Appartamenti in Calabria Appartamento a Tropea Appartam. a Tropea 1. Offerta n.1 = www.vivicapovaticano.it Con la conferma della prenotazione avrai diritto al Bonus /Viaggio pari al 5% - offerto dal Tour

Dettagli

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. DICHIARA

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. DICHIARA Pag. 1 di 5 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i. Regolamento Regionale Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere n.8 del 7 agosto 2015. Classificazione per l esercizio

Dettagli

Art. 1 (Disposizioni in materia di classificazione alberghiera)

Art. 1 (Disposizioni in materia di classificazione alberghiera) Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 50 Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche nell'ambito dell'armonizzazione della classificazione alberghiera. (BUR n. 22 dell 1 dicembre

Dettagli

Residenza Al Riale C - Gordola

Residenza Al Riale C - Gordola Il nostro impegno per rendere la vostra più confortevole Residenza Al Riale Gordola - BLOCCO C / 2½ C, 3½ abitazione Residenza Al Riale C - Gordola Appartamenti per anziani autosufficienti vieni a trovarci

Dettagli

Le unità ambientali : definizione

Le unità ambientali : definizione Le unità ambientali : definizione Le unità ambientali (UA) rappresentano insiemi di attività compatibili funzionalmente e strettamente relazionate tra di loro in rapporto alle modalità di fruizione da

Dettagli

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 MOD.COM/ALB-DIP DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE di ALBERGO/DIPENDENZA Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE

Dettagli

Criteri della classificazione alberghiera svizzera

Criteri della classificazione alberghiera svizzera 1 1. Aspetto esterno della struttura Accesso, parcheggi, giardino, facciata, finestre, balconi Segnaletica/accesso da vie principali 2. Zona ingresso Larghezza, zerbini, ambiente (illuminazione, decorazione,

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 22 novembre 2010, n. 31)

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 22 novembre 2010, n. 31) Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 50 Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche nell'ambito dell'armonizzazione della classificazione alberghiera (BUR n. 22 dell 1 dicembre

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATI E FUNGIBILI - ALBERGHI - 1

REQUISITI OBBLIGATI E FUNGIBILI - ALBERGHI - 1 L attività di albergo è regolata dall art. 86 del T.U.L.P.S. approvato con R.D. n 773 del 8/06/93 e dalla L.R. n 5del 5/03/984. Per il rilascio dell autorizzazione amministrativa è indispensabile compilare

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Modifiche alla legge regionale 2/2002 in materia di turismo e alla legge regionale 4/2005 recante interventi per il sostegno e lo sviluppo

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DEI REQUISITI POSSEDUTI AI FINI DELLA CLASSIFICAZIONE (Art. 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DEI REQUISITI POSSEDUTI AI FINI DELLA CLASSIFICAZIONE (Art. 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) Modello I - Classificazione volontaria di appartamenti ammobiliati ad uso turistico locati a cura di privati o di agenzie immobiliari - da compilare a cura del titolare dell'appartamento - versione giugno

Dettagli

Tabella B - CLASSIFICAZIONE R.T.A. E DIPENDENZE DI R.T.A

Tabella B - CLASSIFICAZIONE R.T.A. E DIPENDENZE DI R.T.A Tabella B - CLASSIFICAZIONE R.T.A. E DIPENDENZE DI R.T.A - Tabella B - Parte prima: requisiti e dotazioni CARATTERISTICHE STRUTTURALI PER LA CLASSIFICAZIONE DI R.T.A. E DIPENDENZE -4 STELLE Completare

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO AL COMUNE DI POGGIO RENATICO Sportello Unico delle Attività Produttive REGIONE EMILIA ROMAGNA ASSESSORATO AL TURISMO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE

Dettagli

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA (strutture gia autorizzate) DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELL ALBERGO/DIPENDENZA

Dettagli

L arredo per la camera da letto comprende

L arredo per la camera da letto comprende Gentile Signore/ Signora Re: Pacchetto completo: Pacchetto offerta per un monolocale Comprende l arredamento, gli Elettrodomestici e le Decorazioni L arredo per la camera da letto comprende 1 Letto da

Dettagli

Villa Brac 2 VILLA BRAC 2. Tipo di alloggio: villa Località: BRAC - CROAZIA

Villa Brac 2 VILLA BRAC 2. Tipo di alloggio: villa Località: BRAC - CROAZIA Villa Brac 2 VILLA BRAC 2 Tipo di alloggio: villa Località: BRAC - CROAZIA 1 / 6 Numero di stanze: 5 Ospiti Max: 10 Bagni: 3 Piscina: Sì Distanza dal mare: 35 m A partire da: 3,785 {gallery}vfr/brac2{/gallery}

Dettagli

IMPIANTI, INFRASTRUTTURE E COMPLEMENTI PER IL COMFORT DELLE CAMERE

IMPIANTI, INFRASTRUTTURE E COMPLEMENTI PER IL COMFORT DELLE CAMERE ALLEGATO A - REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE A2 IMPIANTI, INFRASTRUTTURE E COMPLEMENTI PER IL COMFORT DELLE CAMERE CLASSIFICAZIONE 1 stella 2 stelle 3 stelle

Dettagli

LIVELLI di CLASSIFICA

LIVELLI di CLASSIFICA ALLEGATO C REQUISITI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI 1 PRESTAZIONI DI SERVIZI LIVELLI di CLASSIFICA DESCRIZIONE DEI REQUISITI 1 3 4 1.1 Numero di ore giornaliere in cui sono assicurati

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO B ALBERGHI Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1

Dettagli

locato direttamente - corrispondente al n. della comunicazione presentata al Comune,

locato direttamente - corrispondente al n. della comunicazione presentata al Comune, Classificazione volontaria di appartamenti ammobiliati ad uso turistico locati a cura di privati o di agenzie immobiliari - da compilare a cura del titolare dell'appartamento - versione dicembre 2010 DICHIARAZIONE

Dettagli

Prezzi 2015/16. apartments & suites

Prezzi 2015/16. apartments & suites Prezzi 2015/16 I apartments & suites S A dicembre 2015, in ricordo della leggenda dello sci e alpinista Paula Wiesinger, saranno inaugurati gli Appartamenti & Suite Paula Wiesinger. Design semplice e moderno,

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE AD UNA STELLA

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE AD UNA STELLA Allegato n. 1 - Circolare AVA n. 38/08 PROSPETTO DI DEFINIZIONE DEGLI STANDARD MINIMI NAZIONALI DEI SERVIZI E DELLE DOTAZIONI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE STRUTTURE RICETTIVE

Dettagli

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PRESSO LA COMUNITÀ MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE S.C.I.A - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ESERCIZIO DI BED & BREAKFAST Al Comune di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DEL CLUB DI PRODOTTO AFFITTI TURISTICI DI QUALITA IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DEL CLUB DI PRODOTTO AFFITTI TURISTICI DI QUALITA IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DEL CLUB DI PRODOTTO AFFITTI TURISTICI DI QUALITA IN PROVINCIA DI MASSA CARRARA La crescita qualitativa e quantitativa, negli ultimi anni, della ricettività extralberghiera

Dettagli

al Grand Hotel Montesilvano la pensione completa con menu a scelta tra n. 3 primi piatti e n. 3 secondi piatti con servizio tradizionale al tavolo.

al Grand Hotel Montesilvano la pensione completa con menu a scelta tra n. 3 primi piatti e n. 3 secondi piatti con servizio tradizionale al tavolo. TARIFFE 2010 Posizione: strutture confinanti tra loro che con spazi ed attrezzature in comuni formano un grande Complesso Alberghiero impostato con lo stile di Villaggio vacanze con tanta animazione, sports

Dettagli

Tabella degli elementi costitutivi degli ambiti di valutazione Marchio collettivo di qualità dei B&B SETTORE ACCOGLIENZA

Tabella degli elementi costitutivi degli ambiti di valutazione Marchio collettivo di qualità dei B&B SETTORE ACCOGLIENZA 1.1 Accessibilità struttura L arrivo e la partenza degli ospiti deve essere possibile 24 ore su 24, previo accordo. Gli ospiti devono poter entrare ed uscire dalla struttura 24 ore su 24 1.2 Assistenza

Dettagli

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UFFICIO TURISMO MODELLO C RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato sul BURL n. 50-1 Suppl. Ord.

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.

PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia. Pagina 1 di 6 TUSR16 PROVINCIA DI PISTOIA UFFICIO TURISMO Piazza San Leone, 1, 51100 Pistoia - Tel. 0573 3741- Fax. 0573 374401 Sito internet: www.provincia.pistoia.it Sportello Unico Attività Produttive

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC SCIA TURISMO CLASSIFICAZIONE N. /20 Spazio riservato al protocollo Al III DIPARTIMENTO - 2 SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEL TURISMO E DELLO SPORT della PROVINCIA REGIONALE di CATANIA Via Nuovaluce 67/A

Dettagli

MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA

MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA MODELLO «A1.2 bis» ALBERGO/DIPENDENZA (strutture di nuova costruzione o ristrutturazione) DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE

Dettagli

Tipo A Superior Bungalow 2+1 Pers. 21 mq

Tipo A Superior Bungalow 2+1 Pers. 21 mq IL VILLAGGIO Il villaggio, un oasi tranquilla e accogliente nel cuore della struttura, si sviluppa armonicamente fra i vialetti immersi nella tipica vegetazione mediterranea. 105 bungalow in muratura termicamente

Dettagli

CATEGORIE APPARTAMENTI-CHALET. L accogliente fuoco scoppiettante. Tempo per stare insieme. Voci rilassate, discorsi vivi.

CATEGORIE APPARTAMENTI-CHALET. L accogliente fuoco scoppiettante. Tempo per stare insieme. Voci rilassate, discorsi vivi. CATEGORIE APPARTAMENTI-CHALET L accogliente fuoco scoppiettante. Tempo per stare insieme. Voci rilassate, discorsi vivi. LUSSO E RELAX PER TUTTI I SENSI Il calore del legno, la neve che scricchiola, il

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI DIFFUSI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI DIFFUSI COMUNE DI PAULARO Provincia di Udine * * * Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 09 di data 02/03/2007 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI DIFFUSI Gli alberghi diffusi

Dettagli

classificazione alberghiera

classificazione alberghiera AGGIORNAMENTI 1 Armonizzazione della classificazione alberghiera di Carla SABATINI Contenuto del provvedimento. Sulla Gazzetta Ufficiale n. 34 dell 11 febbraio 2009 è stato pubblicato il decreto 21 ottobre

Dettagli

ALLEGATO B-33sexies. Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Hostel o Ostelli in categoria Unica

ALLEGATO B-33sexies. Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Hostel o Ostelli in categoria Unica SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA Ultimo Aggiornamento:23/09/2015 ALLEGATO B-33sexies Modello di autocertificazione di classificazione Hostel o Ostelli Legge Regionale n 13 del 06/08/2007 e s.m.i. Regolamento

Dettagli

La tua vacanza HA PIù sapore.

La tua vacanza HA PIù sapore. La tua vacanza HA PIù sapore. Vacanze in appartamento Formula Residence Di recente inaugurazione, è composto da appartamenti e suite per godersi una vacanza veramente confortevole. Naturalmente si può

Dettagli

STANDARD: camera arredata con pezzi d'antiquariato e mobili classici, bagno in marmo greco e veranda in comune con vista sul vulcano, sul

STANDARD: camera arredata con pezzi d'antiquariato e mobili classici, bagno in marmo greco e veranda in comune con vista sul vulcano, sul Lo splendido Aigialos Traditional Houses vanta una posizione tranquilla e silenziosa. Caratterizzato da una vista mozzafiato sul mare, questo albergo di lusso dista 5 minuti a piedi dal centro della città.

Dettagli

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE . La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema nella categoria di servizi di appartenenza. Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI

Dettagli

DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA

DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA ALLA PROVINCIA REGIONALE 3 Dipartimento 2 Ufficio dirigenziale Unità operativa alberghi e statistica di settore Corso Cavour 98121 MESSINA DENUNCIA DEI REQUISITI DELLA STRUTTURA RICETTIVA _I_ sottoscritt,

Dettagli

Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI

Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI - Tabella A - Parte prima: requisiti e dotazioni CARATTERISTICHE STRUTTURALI PER L OTTENIMENTO DELLA CLASSIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE

Dettagli

Delib.G.R. 17 settembre 2007, n. 1011 (1). - Art. 28, comma 1, L.R. n. 9/2006. La Giunta regionale. omissis. Delibera

Delib.G.R. 17 settembre 2007, n. 1011 (1). - Art. 28, comma 1, L.R. n. 9/2006. La Giunta regionale. omissis. Delibera Delib.G.R. 17 settembre 2007, n. 1011 (1). Definizione dei requisiti tecnici relativi alle strutture ricettive extraalberghiere - Art. 28, comma 1, L.R. n. 9/2006. (1) Pubblicata nel B.U. Marche 24 settembre

Dettagli

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo

Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo Citta' Metropolitana di Milano Direzione di Progetto Idroscalo, Sport e Turismo MODELLO C RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE Legge Regionale n. 15 del 16/07/2007 Regolamento Regionale n. 5 del 7/12/2009 Pubblicato

Dettagli

GASSIN GOLFO DI SAINT TROPEZ (FRANCIA)

GASSIN GOLFO DI SAINT TROPEZ (FRANCIA) GASSIN GOLFO DI SAINT TROPEZ (FRANCIA) LA LOCALITA Gioiello della costa azzurra, la città di San Tropez è divenuta una leggenda vivente adulata nel mondo intero. Antico villaggio di pescatori, Saint-Tropez

Dettagli

BUSINESS HOTEL " La porta del Monferrato"

BUSINESS HOTEL  La porta del Monferrato BUSINESS HOTEL " La porta del Monferrato" Categoria: Alberghi, Residenze turistico-alberghiere N. Stelle: 3 Indirizzo: strada Valenza 4/G - 15033 - Casale Monferrato Descrizione: Albergo moderno e funzionale,

Dettagli

Residence Paradiso a Laigueglia, Liguria

Residence Paradiso a Laigueglia, Liguria Residence On Line srl Gestioni RTA Residenze Turistiche Alberghiere Via Mascagni 7, 57037 Portoferraio (LI), Tel. 0565 989053, Fax 0565 917303 - info@vacanzeresidence.it Residence Paradiso a Laigueglia,

Dettagli

Concezione di abitazioni destinate agli anziani Promemoria

Concezione di abitazioni destinate agli anziani Promemoria Luglio 2013 Promemoria L integrazione delle persone anziane e dei disabili è un compito importante della nostra società. Le persone anziane dovrebbero poter vivere il più a lungo possibile in modo autosufficiente

Dettagli

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI CERTIFICAZIONE RESA DA UN IMPRESA ALBERGHIERA IN RELAZIONE AL POSSESSO DEI REQUISITI PER LA CLASSIFICAZIONE A DUE STELLE NEL PERIODO 1/1/2011 31/12/2015 (L.R.

Dettagli

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N

(giorno/mese/anno) con sede in Comune Via N DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI CERTIFICAZIONE RESA DA UN IMPRESA ALBERGHIERA IN RELAZIONE AL POSSESSO DEI REQUISITI PER LA CLASSIFICAZIONE A QUATTRO STELLE NEL PERIODO 1/1/2011 31/12/2015

Dettagli

GLI AMBIENTI DELLA CASA

GLI AMBIENTI DELLA CASA GLI AMBIENTI DELLA CASA La casa è da sempre il luogo dei nostri momenti più intimi, il riparo dal caos del mondo esterno, crogiolo di profumi, luci e colori che ci avvolgono in un senso di profondo benessere,

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE REGOLAMENTO COMUNALE L. R. 16 GENNAIO 2002 ART. 64 E SEGUENTI ALBERGO DIFFUSO

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE REGOLAMENTO COMUNALE L. R. 16 GENNAIO 2002 ART. 64 E SEGUENTI ALBERGO DIFFUSO STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE REGOLAMENTO COMUNALE L. R. 6 GENNAIO 2002 ART. 64 E SEGUENTI ALBERGO DIFFUSO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 07.2.2002 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA

Dettagli

Camping La Principina

Camping La Principina Toscana Camping La Principina Via del Dentice, 10 58100 Principina a mare - Grosseto (GR) N 42 42' 15,400'' E 11 0' 19,780'' http://www.camping.it/toscana/principina laprincipina@camping.it http://www.campeggioprincipina.it/

Dettagli

RODI. John & Mary. la tua casa. VOLO + AUTO da abbinare alle strutture di questa pagina Quota individuale (minimo 2 persone)

RODI. John & Mary. la tua casa. VOLO + AUTO da abbinare alle strutture di questa pagina Quota individuale (minimo 2 persone) RODI Corona Studios POSIZIONE: a Faliraki, a 12 km da Rodi città. CARATTERISTICHE: complesso di appartamenti a 250 mt dalla spiaggia che dispone di monolocali idonei ad ospitare fino a 2 persone dotati

Dettagli

unico ambiente mt. 6,5 x 4,5 soggiorno-pranzo-cucina con camino camere da letto, disimpegno, bagno, terrazzo coperto, armadio, armadio a muro, etc.

unico ambiente mt. 6,5 x 4,5 soggiorno-pranzo-cucina con camino camere da letto, disimpegno, bagno, terrazzo coperto, armadio, armadio a muro, etc. App. Il Noce Comune Posizione 60 mq. su due livelli, due stanze da letto per 4 posti letto, un bagno Rotecastello - San Venanzo (Terni) 60 mq su due piani collina 450 m, panoramica Posti letto 4 Cucina

Dettagli

5. ANALISI SPAZIALE. Distribuzione degli spazi

5. ANALISI SPAZIALE. Distribuzione degli spazi 5. ANALISI SPAZIALE Distribuzione degli spazi L attenzione nella progettazione degli spazi si affianca alla scelta delle tecnologie più evolute per la gestione della qualità ambientale. L edificio è stato

Dettagli

AVVISI DI RETTIFICA LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 2 7.9.2007 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29

AVVISI DI RETTIFICA LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 2 7.9.2007 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29 2 7.9.2007 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29 AVVISI DI RETTIFICA LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 agosto 2007, n. 6/R Modifiche al regolamento

Dettagli

accogliente fuoco scoppiettante. empo per stare insieme. oci rilassate, discorsi vivi.

accogliente fuoco scoppiettante. empo per stare insieme. oci rilassate, discorsi vivi. accogliente fuoco scoppiettante. empo per stare insieme. oci rilassate, discorsi vivi. l calore del legno, la neve che scricchiola, il piacevole profumo dell erba verde il lusso della semplicità. IL PRIVÀ

Dettagli

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA Listone in rovere tavola grande 180x15 in tutta la casa In alternativa piastrelle

Dettagli

Contratto di sublocazione per appartamenti

Contratto di sublocazione per appartamenti Contratto di sublocazione per appartamenti 1. Parti contraenti 1.1 Locatario/a principale Nome, cognome: Indirizzo: NPA, località: Telefono: E-mail: rappresentato/a da: 1.2 Sublocatario/a Nome, cognome:

Dettagli

DICHIARA. Logo del Comune. Autocertificazione classificazione alberghiera

DICHIARA. Logo del Comune. Autocertificazione classificazione alberghiera Autocertificazione classificazione alberghiera Oggetto: -Legge Regionale n 13 del 06/08/2007 e s.m.i. Regolamento Regionale 24/10/2008, n.17 e s.m.i. Classificazione per la struttura ricettiva alberghiera

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC

Il/La sottoscritto/a nato a (prov. ) il / /, residente in (prov. ) via n. int., cittadinanza, C.F. tel. cell. fax e-mail PEC SCIA TURISMO CLASSIFICAZIONE N. /20 Spazio riservato al protocollo Al III DIPARTIMENTO - 2 SERVIZIO POLITICHE CULTURALI DEL TURISMO E DELLO SPORT della PROVINCIA REGIONALE di CATANIA Via Nuovaluce 67/A

Dettagli

Gentile Cliente, Alcune informazioni generali:

Gentile Cliente, Alcune informazioni generali: Gentile Cliente, sono Brigitte Schobert, la proprietaria dell Agenzia Alpine Holiday Apartments e vorrei salutarla personalmente. E mio desiderio organizzare il vostro soggiorno a Garmisch-Partenkirchen

Dettagli

Cascina Manu Bed & Breakfast

Cascina Manu Bed & Breakfast Cascina Manu Bed & Breakfast Categoria: Bed & Breakfast Socio: Privato N. Stelle: Indirizzo: strada buscarolo e vareghino 84-15030 - Rosignano Monferrato, Varacca Alta Telefono: +39 344 2253071 E-mail:

Dettagli

per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO

per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO Al S.U.A.P. del COMUNE di per la Provincia Settore 5 Ufficio TURISMO Piazza del Municipio, 4 57123 LIVORNO Ai fini dell attribuzione della classificazione il Comune, ai sensi del c. 3, art. 20 del Regolamento,

Dettagli

Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI. Spazi comuni

Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI. Spazi comuni Tabella A - CLASSIFICAZIONE ALBERGHI E DIPENDENZE DI ALBERGHI - Tabella A - Parte prima: requisiti e dotazioni CARATTERISTICHE STRUTTURALI PER LA CLASSIFICAZIONE DI ALBERGHI E DIPENDENZE 4 STELLE SUPERIOR

Dettagli

Listino prezzi 2014/2015 [IT]

Listino prezzi 2014/2015 [IT] Listino prezzi 2014/2015 [IT] Prezzi estate 2014 29.05.14 01.08.14 * 02.08.14 29.08.14 30.08.14 16.11.14 * A Camera doppia Classic 79,00 89,00 79,00 B Camera doppia Romantic 89,00 99,00 89,00 C Camera

Dettagli