QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA 2013-2017"

Transcript

1 CLASSIFICAZIONE DEGLI APPARTAMENTI DI VACANZA E CAMERE PER OSPITI 1 luglio 2012 QUESTIONARIO PER GLI APPARTAMENTI DI VACANZA CONTENUTO Dati concernenti l oggetto (appartamento / casa di vacanze)... 1 Questionario per la classificazione... 2 Caratteristiche e ubicazione dell oggetto in locazione / dell immobile... 3 Infrastruttura... 6 Locali dell oggetto in locazione... 8 Soggiorno... 8 Camere da letto... 9 Servizi Cucina Servizi aggiuntivi Data e firma Ulteriori informazioni Accessibilità con sedia a rotelle Dotazioni per le famiglie IL VOSTRO ENTE DI CLASSIFICAZIONE: DATI CONCERNENTI L OGGETTO (APPARTAMENTO / CASA DI VACANZE) Nome dell oggetto Nome come nel sistema di riservazione; con suffisso (piano terra etc.) ID oggetto in locazione (Codice nel sistema di prenotazioni o simile) Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) Metadirectory-ID EGID * (se disponibile) (Compilato dal posto di classificazione) EWID ** (se disponibile) *Identificatore federale degli edifici **identificatore federale delle abitazioni

2 Questionario Pagina 2/18 QUESTIONARIO PER LA CLASSIFICAZIONE PROPRIETARIO Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) LOCATORE / UFFICIO PRENOTAZIONI Proprietario di cui sopra Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www) DEPOSITARIO DELLE CHIAVI / PERSONA DI RIFERIMENTO Locatore / ufficio prenotazioni di cui sopra Cognome / Nome Ditta Indirizzo NPA / Località Telefono Cellulare Fax URL (Indirizzo www)

3 Questionario Pagina 3/18 AVVERTENZA I campi quadrati permettono di spuntare più risposte all interno della rispettiva domanda (parziale). I campi rotondi permettono di spuntare un unica risposta all interno della domanda (parziale). TERMINOLOGIA Oggetto in locazione: ciò che viene concesso in locazione (appartamento o casa intera) Immobile: l edificio in cui l oggetto in locazione è ubicato (casa plurifamigliare, casa indipendente). Se la locazione riguarda una casa intera, l oggetto in locazione e l immobile coincidono. PUBBLICAZIONE Acconsento alla pubblicazione dell appartamento/casa di vacanze sulla piattaforma elettronica E-Marktplatz (pubblicazione dell offerta di appartamenti di vacanze sull intero territorio svizzero) di Svizzera Turismo all indirizzo e presso gli enti turistici «www.mydwitzerland.com». La pubblicazione su E-Marktplatz è tuttavia possibile solo se i requisiti relativi alla qualità dei dati vengono soddisfatti (foto e disponibilità on-line), e se l appartamento è collegato a uno dei sistemi di prenotazione aderenti. CARATTERISTICHE E UBICAZIONE DELL OGGETTO IN LOCAZIONE / DELL IMMOBILE GENERALE L oggetto in locazione è ubicato in una zona chiusa al traffico. Il punto 7 del questionario non viene considerato. L oggetto è un monumento protetto. 1 a superficie abitabile netta per persona, 9 giardino, 10 balcone non vengono considerati. Al questionario deve essere allegato un estratto dall inventario comunale o cantonale degli oggetti posti sotto la tutela dei monumenti storici. Oggetto Rustici (possibile solo in Ticino). 1 a Superficie abitativa netta, 7 Parcheggio/posto garage, 10 Balcone, 15 f/g/m/n TV/Internet, 23 Tipologia di cucina non vengono considerati.

4 Questionario Pagina 4/18 1 DIMENSIONI DELL OGGETTO IN LOCAZIONE a) Superficie abitabile netta in m2; superficie totale all interno dell oggetto in locazione. Per i locali sottotetto, la superficie si calcola a partire da un altezza del soffitto di 1,5 metri. I muri interni ed esterni come pure le terrazze/i Balconi/i giardini e le cantine/mansarde non riscaldate (non abitabili) non vengono considerati. b) Numero di locali camere da letto chiuse, soggiorno c) Di cui camere da letto a d) Numero di servizi stanza con lavandino e doccia o vasca e) Numero di WC nei locali servizi o indipendenti f) Numero di persone occupazione normale senza letti aggiuntivi (inserire un solo numero). La presenza di letti aggiuntivi va specificata nella descrizione dell'oggetto. 2 DIMENSIONE DEI LETTI Le dimensioni s intendono a persona (eccezioni: letti aggiuntivi, armadio-letti, letti per bambini, letti a castello e grand-lits. Grand-lits: almeno 1,90 x 1,60 m al letto) a) tutti i letti misurano almeno 0,90 m x 1,90 m a) tutti i letti misurano almeno 0,90 m x 2,00 m c) tutti i letti misurano più di 0,90 m x 2,00 m 3 L OGGETTO IN LOCAZIONE È a) una casa ad uso esclusivo (chalet, rustico ecc.) b) un appartamento in un edificio con 2 appartamenti c) un appartamento in un edificio con un massimo di 5 appartamenti d) un appartamento in un edificio con 6-15 appartamenti e) un appartamento in un edificio con 16 o più appartamenti

5 Questionario Pagina 5/18 4 PRIMA IMPRESSIONE DELL IMMOBILE a) lussuoso Edificio eccezionalmente rappresentativo. Facciate realizzate con materiali nobili; soddisfa i requisiti più elevati in quanto ad aspetto e stato di conservazione. Area circostante tenuta in modo impeccabile. Zona d ingresso, anticamera, scale importanti e curate. b) prima classe Edificio rappresentativo superiore alla media. Le facciate, l area circostante e tutti i locali comunisoddisfano requisiti elevati in quanto ad aspetto e stato di conservazione. c) classe media Le facciate e tutti i locali comuni soddisfano uno standard di costruzione mediamente moderno, sono curate e non presentano significativi segni di usura. L area circostante è curata e in ordine. d) funzionale Le facciate e tutti i locali comuni presentano uno stile non più moderno, ma sono sottoposte a manutenzione periodica. Ambienti interni ed esterni puliti e in ordine. e) semplice Casa semplice, pulita e ordinata 5 VISTA PANORAMICA DALL OGGETTO IN LOCAZIONE a) Vista prevalentemente panoramica (montane ed altre zone) / vista prevalentemente lacustre b) Vista parzialmente panoramica (montane ed altre zone) / vista parzialmente lacustre c) La vista è coperta da un oggetto vicino d) La vista non è di particolare rilevanza 6 IMMISSIONI FONICHE NELL AMBIENTE CIRCOSTANTE a) Nessuna immissione fonica b) Presenza di immissioni foniche (ferrovia, strade, discoteche, rumore aereo, ecc.) c) Isolamento supplementare mediante finestre fonoisolate (triplo vetro / omologazione) 7 PARCHEGGIO (NON RILEVANTE PER LE ZONE DI VACANZA CHIUSE AL TRAFFICO) a) Parcheggio riservato in garage o autorimessa collettiva b) Parcheggio riservato coperto c) Parcheggio riservato non coperto d) Parcheggio centralizzato / pubblico e) Nessun parcheggio a disposizione

6 Questionario Pagina 6/18 INFRASTRUTTURA 8 DI COSA PUÒ DISPORRE L OSPITE DURANTE IL SOGGIORNO? a) Lavatrice all interno dell oggetto in locazione b) Lavatrice all interno dell immobile (utilizzabile) c) Lavatrice non è disponibile d) Asciugatrice all interno dell oggetto in locazione e) Stenditoio o asciugatrice all interno dell immobile (utilizzabile) f) Stenditoio o asciugatrice non è disponibile g) Climatizzatore SUL TERRENO CIRCOSTANTE (ALL'ESTERNO DELL'OGGETTO IN AFFITTO) h) Ascensore i) Locale per il tempo libero (con calcio balilla, freccette, ecc.). j) Altri locali di intrattenimento (sala TV, sala da pranzo, ecc.) k) Ripostiglio (per attrezzature sportive, biciclette, ecc.) l) Sauna m) Solarium n) Vasca idromassaggio (interna od esterna) o) Bagno turco p) Piscina coperta 9 GIARDINO / PERGOLA / AREA CIRCOSTANTE GIARDINO a) ad uso esclusivo b) ad uso comune c) nessun giardino d) spiaggia privata e) darsena f) parco giochi per bambini nell area dell immobile (minimo 3 giochi) PISCINA ESTERNA g) riscaldata h) non riscaldata i) nessuna piscina 10 BALCONE / TERRAZZA / POSTO A SEDERE ALL APERTO / PORTICO a) almeno un'attrezzatura ad uso esclusivo b) almeno un'attrezzatura ad uso comune c) nessuna attrezzatura

7 Questionario Pagina 7/18 11 SONO PRESENTI MOBILI DA GIARDINO/DA BALCONE A DISPOSIZIONE? a) Mobili da giardino: tavolo, sedie, sedie a sdraio, ombrellone o tende da sole (almeno 1 sedia o sedia a sdraio per persona) b) Grill da giardino 12 REQUISITI MINIMI DELL EDIFICIO / DELL ARREDAMENTO INTERNO a) Le finestre (comprese le imposte/persiane) e le porte sono intatte e dotate di un meccanismo di chiusura funzionante. b) I mobili sono intatti e in condizioni idonee all utilizzo. c) Tutti gli apparecchi sono funzionanti. d) Pavimenti/pareti/piastrelle sono puliti e in ordine. Non sono presenti danni causati da acqua o muffa. e) Vasche e lavandini sono puliti e non presentano danni significativi. f) L acqua calda è disponibile in quantità sufficiente per il numero massimo di occupanti. g) Durante il periodo di locazione, tutti i locali abitabili hanno una temperatura confortevole. h) In tutte le stanze è disponibile un illuminazione sufficiente. i) Tutti i letti dispongono di un coprimaterasso intatto e di materassi puliti, integri e dotati di salvamaterasso. j) La casa è contrassegnata con il nome e/o il numero indicato nel contratto. L appartamento è contrassegnato con un eventuale numero di appartamento o con il nome del locatore/dell affittuario. k) Costi supplementari per la pulizia finale dell'appartamento e del bucato della biancheria da letto, da bagno e da cucina devono essere menzionati nel contratto di affitto.

8 Questionario Pagina 8/18 LOCALI DELL OGGETTO IN LOCAZIONE SOGGIORNO 13 ASPETTO E ARREDAMENTO DEL SOGGIORNO: a) lussuoso Soffitti, pareti e pavimenti di eccellente qualità. Arredamento raffinato con accostamenti curati, realizzato in materiali pregiati. Curato come nuovo. Stile lussuoso, grande luminosità. b) prima classe I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati con cura. I mobili sono di ottima qualità in quanto a materiale e funzionalità. Molto curato e senza segni di usura. c) classe confort I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati e tenuti con cura. Buona qualità e robustezza senza segni di usura visibili e percepibili. d) funzionale I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili si trovano in buone condizioni, sono puliti e idonei all uso con piccoli segni di usura. e) semplice Segni di usura dovuti al tempo, ma comfort abitativo e robustezza. 14 IL SOGGIORNO PUÒ ESSERE ADIBITO A CAMERA DA LETTO? (RILEVANTE PER GLI APPARTAMENTI CON ALMENO 2 CAMERE) a) No b) Sì

9 Questionario Pagina 9/18 15 QUALI DOTAZIONI SONO PRESENTI NEL SOGGIORNO? a) Tavolo da pranzo con 1 posto a sedere per persona secondo il numero delle persone (nel soggiorno o in cucina) b) Gruppo divano/poltrone o poltrone con tavolino in numero corrispondente al numero delle persone c) Camino/stufa svedese funzionante (compresa scorta di legna per la prima accensione) d) Radio (anche via TV) e) Più televisori con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione f) Un televisore con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione g) Nessun televisore con guida ai programmi all interno dell oggetto in locazione h) Ricezione TV satellitare, via cavo Digital-TV i) DVD o videoregistratore j) Lettore CD k) Telefono installato nell oggetto in locazione o cellulare disponibile almeno su richiesta l) Collegamento a Internet m) Wireless n) Nessun collegamento a Internet CAMERE DA LETTO 16 ASPETTO E ARREDAMENTO DELLA/E CAMERA/E DA LETTO: a) lussuoso Soffitti, pareti e pavimenti di eccellente qualità. Arredamento raffinato con accostamenti curati in ogni stanza, realizzato in materiali pregiati. Curato come nuovo. Stile lussuoso, grande luminosità. b) prima classe I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati con cura in ogni stanza e sono di prima qualità in quanto a forma, materiali e funzionalità. Soddisfa requisiti elevati. Molto curato senza segni di usura. c) classe media I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili sono abbinati e tenuti con cura. Buona qualità e robustezza senza segni di usura visibili e percepibili. d) funzionale I soffitti, le pareti, i pavimenti e i mobili si trovano in buone condizioni, sono puliti e idonei all uso con piccoli segni di usura. e) semplice Segni di usura dovuti al tempo, ma comfort abitativo e robustezza.

10 Questionario Pagina 10/18 17 TUTTE LE CAMERE DA LETTO SONO DOTATE DI UNA SUPERFICIE D'APPOGGIO (COMODINO O SIMILE) E DI UNA LAMPADA INDIVIDUALE PER OGNI PERSONA? a) Sì b) No 18 SONO PRESENTI LETTI A CASTELLO? a) No b) Sì, la metà o meno della metà dei letti sono a castello c) Sì, oltre la metà dei letti sono a castello 19 OGNI CAMERA DA LETTO È DOTATA DI: a) armadio b) appoggia-abiti (sedia, indossatore da camera, ecc.) c) serrande / persiane o tende per l oscuramento della stanza SERVIZI 20 ASPETTO E ARREDAMENTO DEL(I) LOCALE(I) ADIBITO(I) A SERVIZI E DEL WC: a) lussuoso: arredamento lussuoso di ottima qualità, assolutamente come nuovo. Dettaglio dell'arredamento: vasca da bagno, cabina doccia con asta saliscendi e mensola d'appoggio, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione lussuosa, specchio grande con illuminazione, ampie superfici di appoggio, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, scaldasalviette, phon, specchio cosmetico fisso (orientabile), sgabello, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. b) prima classe: arredamento elegante di ottima qualità. Dettaglio dell'arredamento: vasca da bagno con predisposizione per doccia (cabina in plastica o vetro) o cabina doccia con asta saliscendi e mensola d'appoggio, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, ottima illuminazione, specchio grande con illuminazione, ampie superfici di appoggio, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, phon, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. c) classe media: arredamento di buona qualità in condizioni curate. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), mensola d'appoggio all interno della doccia, sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione sufficiente, specchio con illuminazione, superfici di appoggio sufficienti, miscelatore (ad eccezione dei bagni in stile antico), porta-asciugamani, asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone.

11 Questionario Pagina 11/18 d) funzionale: arredamento funzionale in buone condizioni. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), sistema di aerazione elettrico o finestra esterna, illuminazione sufficiente, specchio, superfici di appoggio sufficienti, porta-asciugamani o asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. e) semplice: arredamento con segni di usura dovuti al tempo, ma integro. Dettaglio dell'arredamento: predisposizione per doccia (almeno con tenda), illuminazione sufficiente, specchio, porta-asciugamani o asta per teli da bagno, cestino dei rifiuti, riserva sufficiente di carta igienica, spazzola pulita per WC, bicchiere portaspazzolino, portasapone. 21 DOTAZIONI ACCESSORIE (CABINA DOCCIA CON IDROSAUNA, VASCA IDROMASSAGGIO, CLOSOMAT, BIDET ECC.) MAX. 3 a) b) c) CUCINA 22 ASPETTO E ARREDAMENTO DELLA CUCINA: a) lussuoso Cucina componibile lussuosa, dotata dei più moderni elettrodomestici di ottima qualità (come nuovi). Ampie superfici di lavoro (in granito o simile). Miscelatore. Vasta dotazione di utensili da cucina come nuovi. Illuminazione lussuosa. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. b) prima classe Cucina componibile spaziosa, dotata di elettrodomestici moderni di ottima qualità. Sufficienti superfici di lavoro (in granito o simile). Miscelatore. Nessun segno di usura. Dotazione completa di utensili da cucina. Ottima illuminazione. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. c) classe media Cucina ad incasso contemporanea con elettrodomestici moderni. Buona qualità e condizioni, senza segni significativi di usura. Miscelatore. Dotazione sufficiente di utensili. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. d) funzionale Cucina ad incasso funzionale in buone condizioni. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile. e) semplice Moduli cucina a posa libera. Pulita e in condizioni idonee all'uso. Aerazione (finestre, cappa aspirante etc.) disponibile.

12 Questionario Pagina 12/18 23 TIPO DI CUCINA a) Cucina chiusa con tavolo e sedie sufficienti per il numero degli occupanti b) Cucina chiusa senza tavolo e sedie per il numero degli occupanti c) Cucina aperta d) Angolo cottura, armadio-cucina, ecc. (con fornello, stoviglie e acqua corrente) 24 DOTAZIONE DELLA CUCINA Piano cottura con il seguente numero di piastre a) 3 o più piastre b) 2 piastre c) 1 piastra d) Forno e) Forno a microonde f) Steamer g) Lavastoviglie h) Frigorifero i) Dotazione unitaria (servizio di piatti, posate, bicchieri), per il doppio delle persone j) Dotazione unitaria (servizio di piatti, posate, bicchieri), per il numero delle persone k) Nessuna dotazione unitaria (servizio di piatti, posate e bicchieri) l) All arrivo è disponibile almeno 1 sacco della spazzatura, carta cucina, carta igienica, filtri per caffè, detersivo per piatti. Altro in ogni campo indicare tre oggetti (es. macchina da caffè, raclette, fonduta, tostapane, cuoci-uova ecc.) m) n) o) SERVIZI AGGIUNTIVI 25 SERVIZI DI TRASPORTO a) Trasporto bagagli gratuito dai trasporti pubblici all oggetto in locazione e ritorno b) Trasporto di persone gratuito dai trasporti pubblici all oggetto in locazione e ritorno c) Custodia dei bagagli all interno dell immobile il giorno dell'arrivo o della partenza

13 Questionario Pagina 13/18 26 BIANCHERIA BIANCHERIA PER LA CUCINA a) Biancheria per la cucina disponibile b) Biancheria per la cucina disponibile su richiesta c) Biancheria per la cucina non disponibile BIANCHERIA PER IL BAGNO d) Biancheria per il bagno disponibile e) Biancheria per il bagno disponibile su richiesta f) Biancheria per il bagno non disponibile BIANCHERIA PER IL LETTO g) I letti sono già preparati all arrivo. h) I letti sono preparati all arrivo solo su richiesta, la biancheria per il letto è disponibile. i) I letti non sono preparati all arrivo, ma la biancheria è disponibile. 27 ULTERIORI SERVIZI E ALTRO a) Possibilità di pulizia intermedia (a pagamento) b) Servizio lavanderia da parte del depositario delle chiavi/locatore (a pagamento) c) Servizio sgombra-neve fino alla porta d ingresso dell edificio da parte del depositario delle chiavi/locatore/amministrazione d) Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti disponibili all interno dell immobile e) L oggetto in locazione è insignito del «Programma qualità del turismo svizzero» f) L oggetto in locazione è insignito dell Ecolabel dell Unione Europea g) L oggetto in locazione è insignito del sigillo di qualità «Ferien auf dem Bauernhof» (vacanze in fattoria) h) Gli oggetti dimenticati vengono prontamente spediti all ospite su richiesta. Altre dotazioni i) j) k) Servizi speciali organizzati dal locatore (cesto con vivande all arrivo, panini freschi, servizio quotidiani e giornali, servizio di custodia bambini, ecc.) max. 3 l) m) n) o) L ospite riceve almeno una volta un piccolo omaggio (regalo di benvenuto ecc.)

14 Questionario Pagina 14/18 In caso di problemi, il locatore/amministratore/depositario delle chiavi o un altra persona di riferimento è raggiungibile tutti i giorni con le seguenti modalità: p) di persona in loco q) per telefono (abita nella località), in caso d emergenza di persona in loco r) per telefono (abita in un'altra località) 28 REQUISITI MINIMI RELATIVI A INFORMAZIONI/CONTATTI a) Le richieste ricevono risposta da parte del locatore generalmente entro 2 giorni. b) Le offerte contengono: - descrizione dell oggetto - prezzo, spese accessorie, tasse di soggiorno - condizioni di recesso - condizioni di arrivo e partenza - descrizione della posizione con pianta della località e indicazioni delle distanze rispetto a negozi, trasporti pubblici, funicolari, ecc. c) contratti di locazione vengono di regola stipulati in forma scritta (alcuni contratti modello sono disponibili su > Documentazione) d) Nell appartamento è apposto in posizione ben visibile un elenco dei numeri di telefono più importanti (persona di riferimento, medico, ospedale, vigili del fuoco, farmacia, taxi ecc.). e) Nell appartamento è presente una cartina contenente informazioni aggiornate, possibilità di gite/escursioni e offerte in caso di maltempo. f) Entro le prime 24 ore dalla presa in consegna dell'appartamento, la persona di riferimento (locatore/amministratore/depositario delle chiavi) prende contatto personalmente con gli ospiti e li informa sul funzionamento degli apparecchi, sullo smaltimento dei rifiuti, sulla procedura di annuncio all'ente turistico, sulla carta degli ospiti ecc. g) All'arrivo è presente almeno la seguente dotazione minima: Bagno/WC: sufficiente carta igienica, spazzola per WC, sapone per le mani; cucina: detersivo, canovacci, spugna, strofinacci, sacco dei rifiuti, carta casa, detersivo per la lavastoviglie; generici: filtri per caffè, aspirapolvere incl. sacchetto di ricambio, pulitore per vetri, paletta/scopa.

15 Questionario Pagina 15/18 29 VALUTAZIONE SOGGETTIVA DEL LOCATORE Valuto il mio oggetto in locazione come a) Appartamento di lusso 26 criteri obbligatori e 180 punti b) Appartamento di prima categoria 23 criteri obbligatori e 150 punti c) Appartamento confort 13 criteri obbligatori e 110 punti d) Appartamento standard 9 criteri obbligatori e 60 punti e) Appartamento semplice 5 criteri obbligatori e 20 punti L assegnazione della categoria superior viene effettata dall ente di classificazione. DEFINIZIONE DELL'AGGETTIVO SUPERIOR Per raggiungere le categorie da 1 a 5 stelle, gli appartamenti di vacanze e le camere per gli ospiti devono soddisfare un numero prestabilito di criteri obbligatori e raggiungere un certo punteggio. Se un oggetto offre un comfort più elevato e, pertanto, raggiunge il punteggio assegnato alla categoria immediatamente superiore, gli viene assegnato l'aggettivo Superior. Per gli appartamenti Superior a 4/5*, inoltre, all'arrivo degli ospiti i letti devono essere già preparati. Nel caso in cui la classificazione non corrisponda alla sua valutazione, verrà contattato dall ente di classificazione.

16 Questionario Pagina 16/18 DATA E FIRMA Incarico, di classificare l oggetto in locazione secondo le mie indicazioni come da norme attuali; con la mia firma confermo inoltre che tutte le informazioni corrispondono allo stato di fatto. L oggetto in locazione può essere controllato a campione come previsto dal regolamento, da parte di una/un controllora/e qualificata/o durante il periodo Una collaboratrice o un collaboratore si metteranno in contatto con voi a tempo debito. Nel caso in cui fosse necessaria una nuova qualifica dopo la prova a campione, le spese saranno a carico del locatore. COSTI Classificazioni entro il (incl. Certificato) CHF. (IVA incl.) RECLAMI CONTRO LA CLASSIFICAZIONE DI UN OGGETTO I ricorsi contro la classificazione degli oggetti o le obiezioni relative alla definizione dei criteri vengono giudicati dalla FST. Le decisioni della FST sono inappellabili. Tutte le obiezioni presentate alla FST devono essere documentate per iscritto e corredate da materiale fotografico a cura del controllore, dell'ente di classificazione o del locatario/proprietario. Se il ricorso contro la classificazione di un oggetto viene respinto dalla FST, quest'ultima addebiterà al richiedente un importo di CHF Data Firma DA RITORNARE A: Organizzazione Indirizzo NPA / Località Telefono

17 Questionario Pagina 17/18 ULTERIORI INFORMAZIONI L inserimento dei seguenti dati è facoltativo e può essere eseguito anche nell applicazione di classificazione. Se necessario, l ente di classificazione può ridurre o integrare queste pagine. Eventuali integrazioni non possono tuttavia essere pianificate. Piano (es: piano terra, 1, 2, 3 ) Anno di costruzione Ultimi interventi di ristrutturazione: Soggiorno Cucina Camere da letto Servizi Il locatore abita nell immobile nella località in un altra località Appartamento per non fumatori Animali domestici ammessi Animali domestici non ammessi Appartamento per fumatori Animali domestici ammessi solo su richiesta

18 Questionario Pagina 18/18 ACCESSIBILITÀ CON SEDIA A ROTELLE L oggetto in locazione soddisfa i seguenti criteri: a) Accesso privo di gradini (assenza di gradini dalla strada/marciapiede) fino alla porta d ingresso b) In caso di dislivello, rampa o ascensore fino all ingresso: larghezza min. 1.0 m / profondità min m / larghezza min. porta 80 cm c) Assenza di dislivelli all interno dell appartamento (appartamento su un unico piano) o collegamento di tutti i livelli mediante ascensori idonei per sedie a rotelle (vedere b) o montascale a piattaforma (larghezza min. scale 1.0 m) (appartamenti su più piani). d) Larghezza min. corridoi 1.20 m e) Porte di accesso alle camere, al WC/bagno/doccia e alla cucina: larghezza min. 80 cm e senza soglia f) Dimensioni min. WC/bagno 1.70 m x 2.20 m, dimensioni min. WC/doccia 1.65 x 1.80 m L oggetto in locazione non soddisfa i criteri DOTAZIONI PER LE FAMIGLIE L oggetto in locazione soddisfa i seguenti criteri: a) Possibilità di accesso all immobile con passeggino b) Disponibilità di deposito passeggini nell immobile c) Area circostante idonea per il gioco dei bambini (con protezioni dalla strada) d) Campo di gioco (al meno 3 attrezzi) vicino (max. 300 m) e) Disponibilità di letto per bambini f) Stoviglie, posate e bicchieri per bambini (1 set nell appartamento, stoviglie supplementari per bambini disponibili su richiesta) g) Seggiolone (seduta regolabile Tripp-Trapp o di altro tipo) o seggiolino da tavolo h) Mobile fasciatoio o tavolo idoneo con materassino in gommapiuma i) Dispositivi di sicurezza bambini per le prese di corrente k) Adattatore WC per bambini o vasino, vasca da bagno per neonati, sgabello per bambini, box disponibili o disponibili su richiesta nell appartamento. l) Giochi per famiglia (almeno 2) m) Giardino/balcone/terrazza/posto a sedere in giardino/portico (almeno 1 punto da 8a/8b/9a/9b) n) Mobili da giardino o) Camere da letto oscurabili p) Presenza cancelletti di sicurezza per scale. L oggetto in locazione non soddisfa i criteri

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 15-03-1984 REGIONE CAMPANIA

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos TESTATO PER TE DA: Con l obiettivo di mettere a tua disposizione tutte le informazioni utili per una scelta consapevole Consulta le pagine che seguono

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi Area Tecnico Edilizia Area Servizi Residenziali Residenze universitarie Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort

obotica per il relax A New York un esperienza all insegna della tecnologia senza rinunciare ai comfort l hotel hi-tech R obotica Se siete persone indipendenti e cercate un ambiente alternativo davvero easy, potete organizzare un giro intercontinentale a New York. Non solo per la città pulsante di vita e

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI?

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? copia omaggio www.vacanzemizar.it 2 PRENOTA OGGI STESSO LE TUE MERAVIGLIOSE VACANZE A VALVERDE! IL REGNO DEL BUON PESCE ALLA SCOPERTA DELLA QUALITA 4 MIZAR VACANZE TI OFFRE

Dettagli

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011 Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giug 2011 Contenuto e scopo La presente scheda tratta le egenze energetiche degli edifici per la parte illuminazione.

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni CADUTE In sicurezza ad ogni passo upi Ufficio prevenzione infortuni Andare a fare la spesa, montare una lampadina stando su una scala portatile, fare le scale: sono attività che svolgiamo comunemente ogni

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 Gli inquilini sono tenuti oltre che all osservanza delle disposizioni contenute nel contratto di locazione anche a quelle del

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA

AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA Marca da bollo Da. 14,62 Spazio per timbro protocollo AL SINDACO del COMUNE Via San Rocco, 9 63030 ACQUAVIVA PICENA per il successivo inoltro alla A.S.U.R. n. 12 Dipartimento di Prevenzione di SAN BENEDETTO

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Pulizia e igiene... semplicemente

Pulizia e igiene... semplicemente Aspirapolvere centralizzato www.sistemair.it Pulizia e igiene... semplicemente La forza del sistema sta nella sua semplicità: con un tubo flessibile pulisci tutta la casa! 4 2 3 1 1 Centrale aspirante

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia Nuovi ascensori per edifici preesistenti ThyssenKrupp Elevator Italia Chiedete il meglio Tecnologia Design Servizio Qualità ThyssenKrupp Elevator Italia offre il proprio know-how tecnico al servizio di

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

Corso d approfondimento. di Relatore. www.minergie.ch. Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti

Corso d approfondimento. di Relatore. www.minergie.ch. Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti Di quanto spazio necess sita l aria? Corso d approfondimento di Relatore Milton Generelli, SUPSI, Agenzia MINERGIE Svizzera Italiana, Canobbio Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

UBICAZIONE: Comune... località... Residenza... CAP posta...

UBICAZIONE: Comune... località... Residenza... CAP posta... OMPILR PRT LL UTORIT' FISLI Numero progressive della lista delle dichiarazioni ricevute IHIRZION I FINI LL TRMINZION LL IMPOST SUL PTRIMONIO - unità di abitazione o alloggi, locali destinati al tempo libero

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

1. Risolvi gli anagrammi e metti gli oggetti nella stanza giusta.

1. Risolvi gli anagrammi e metti gli oggetti nella stanza giusta. 1. Risolvi gli anagrammi e metti gli oggetti nella stanza giusta. ERIRIFOGORF > FRIGORIFERO RAMODIA > EDISE > NOVALADIN > VRILACAET > TARWE > LISOGATEVIAVL > CISPOCHE > NEROLFIL > EPOTTAP > TELTO > VINADO

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici Der Verband für Stark- und Schwachstrominstallationen, Telekommunikation, IT- und Sicherheitsinstallationen, Anlagenbau, Gebäudetechnik L union pour les installations à courant fort et courant faible,

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE Legge Regionale 16 luglio 2007, n. 15 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo. (approvata con deliberazione del Consiglio regionale n VIII/397 del 03/07/2007 e pubblicata nel Bollettino

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Accesso dei media alle elezioni del Consiglio federale: principi e condizioni

Accesso dei media alle elezioni del Consiglio federale: principi e condizioni Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi del Parlamento Servetschs dal parlament Servizio informazioni CH-3003 Berna Tel. 031 322 87 90 Fax 031 322 53 74 www.parlamento.ch information@pd.admin.ch

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Il Plug-in gratuito integrato in progecad Professional, per la realizzazione di planimetrie in formato DOCFA. CAD Solutions. Ver. 1.

Il Plug-in gratuito integrato in progecad Professional, per la realizzazione di planimetrie in formato DOCFA. CAD Solutions. Ver. 1. DOCFA Plug-in Il Plug-in gratuito integrato in progecad Professional, per la realizzazione di planimetrie in formato DOCFA CAD Solutions www.progecad.com Ver. 1.0 P a g i n a 2 P a g i n a 3 Indice Indice...

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

Diritto allo Studio Universitario. Affitti per studenti

Diritto allo Studio Universitario. Affitti per studenti Diritto allo Studio Universitario Affitti per studenti Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario www.dsu.toscana.it info@dsu.toscana.it Articolazioni Organizzative Territoriali Firenze

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli