SINTESI PROGETTI SCUOLA PRIMARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SINTESI PROGETTI SCUOLA PRIMARIA"

Transcript

1 SINTESI PROGETTI SCUOLA PRIMARIA TRINITY (LINGUA INGLESE) Il progetto, rivolto agli alunni delle classi quinte della scuola primaria, è finalizzato alla realizzazione di corsi di potenziamento di lingua inglese per incrementare le competenze comunicative dei ragazzi e per la preparazione dell esame di certificazione internazionale del Trinity College London (I, II, III grado). PISCINA NEW GREEN HILL Corso di nuoto rivolto alle classi V della scuola primaria di M.Stern Nuovo. GIOCHI MATEMATICI (UNIVERSITA BOCCONI) Giochi matematici proposti e realizzati in collaborazione con l Università Bocconi rivolto agli alunni delle classi IV e V. ED. ALLA SALUTE In collaborazione con la ASL per un corretto stile di vita. ED. ALLA LEGALITA Progetto rivolto a tutte le classi della scuola primaria che mira alla conoscenza ed al rispetto delle regole alla convivenza civile e alla conoscenza dei principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico. FRUTTA NELLE SCUOLE-SAPERE SAPORI Sensibilizzazione ad una corretta educazione alimentare. IL PIACERE DELLA LETTURA CONDIVISA Progetto in rete con le scuole del IV e V Municipio finalizzato a promuovere il piacere della lettura. IL VIAGGIO NELLA MEMORIA : Itinerario formativo che prepari ad essere cittadini d Europa e del mondo, nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità, prevenzione dell intolleranza e del razzismo, promuovendo la convivenza democratica, la cittadinanza attiva. AMA PER LA SCUOLA Incontri con operatori AMA per sensibilizzare gli alunni alle problematiche del riciclaggio. SPORTELLO PSICO-PEDAGOGICO Supporto ad alunni e famiglie in particolari situazioni di difficoltà. CONTINUITA Organizzazione di percorsi didattici comuni, attività e incontri tra scuola dell infanzia-primaria-scuola secondaria di I grado dell I.C. Uruguay. SCUOLE APERTE (CHITARRA-PIANOFORTE) Corsi di chitarra e pianoforte in orario extracurricolare. MUSE Progetto multiculturale europeo dedicato alla realizzazione di percorsi di danza, musica e teatro. BAMBINI AL CENTRO

2 Realizzazione di percorsi sulle emozioni e sulla creatività. NONNI SU INTERNET Alfabetizzazione informatica rivolto ai nonni del quartiere. LIM (Lavagne Interattive Multimediali) SINTESI PROGETTI SCUOLA SECONDARIA I GRADO TRINITY (LINGUA INGLESE) Il progetto, rivolto agli alunni delle classi prime e terze, è finalizzato alla realizzazione di corsi di potenziamento di lingua inglese per incrementare le competenze comunicative dei ragazzi e per la preparazione dell esame di certificazione internazionale del Trinity College London (I, II, III grado). PATENTE EUROPEA (COMPUTER) Corso di potenziamento in ambito informatico per il conseguimento della Patente Europea, attraverso lezioni frontali ed interattive; simulazioni di esami; preparazione agli esami finali per il rilascio della certificazione ECDL. PISCINA NEW GREEN HILL Corso di nuoto rivolto alle classi I della sede centrale-via di Settebagni 281 CENTRI SPORTIVI STUDENTESCHI GIOCHI DELLA GIOVENTU GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI LIM (Lavagne Interattive Multimediali) GIOCHI MATEMATICI (UNIVERSITA BOCCONI) Giochi matematici proposti e realizzati in collaborazione con l Università Bocconi. ED. ALLA SALUTE In collaborazione con la ASL per un corretto stile di vita. ED. ALLA LEGALITA Progetto rivolto a tutte le classi della scuola secondaria che mira alla conoscenza ed al rispetto delle regole alla convivenza civile e alla conoscenza dei principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico. ED. ALLA SICUREZZA Progetto realizzato in collaborazione con la protezione civile AVS COSMOS per la tutela dell ambiente. ED. STRADALE Avvio ad una educazione alla mobilità sostenibile, responsabile e sicura. AMA PER LA SCUOLA Incontri con operatori AMA per sensibilizzare gli alunni alle problematiche del riciclaggio. SAPERE SAPORI Sensibilizzazione ad una corretta educazione alimentare. IL PIACERE DELLA LETTURA CONDIVISA

3 Progetto in rete con le scuole del IV e V Municipio finalizzato a promuovere il piacere della lettura. IL VIAGGIO NELLA MEMORIA : Itinerario formativo che prepari ad essere cittadini d Europa e del mondo, nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità, prevenzione dell intolleranza e del razzismo, promuovendo la convivenza democratica, la cittadinanza attiva. CONTINUITA Organizzazione di percorsi didattici comuni, attività e incontri tra scuola dell infanzia-primaria-scuola secondaria di I grado dell I.C. Uruguay. ORIENTAMENTO Attività di orientamento per motivare ad una scelta consapevole della scuola secondaria di secondo grado; incontri con i referenti delle scuole superiori, consiglio orientativo dei docenti. PROGETTO MAGELLANO Somministrazione di una batteria di 8 test messa a punto da un gruppo di ricercatori, coordinati dal Prof. Soresi dell Università di Padova, in collaborazione con Giunti O.S., per aiutare lo studente dell ultimo anno della Scuola Secondaria di Primo Grado nella scelta della scuola secondaria di secondo grado. CINEFORUM-CINEMA A SCUOLA Cineforum in orario scolastico per i ragazzi, accompagnato dallo studio del linguaggio cinematografico per fornire strumenti che possano sviluppare un senso critico ed una capacità di analisi nei confronti di problematiche attuali. FACILE EST (CORSO DI LATINO) Corso di avviamento allo studio della lingua latina in orario extracurricolare. RECUPERO MATEMATICA-ITALIANO PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI LICENZA MEDIA SCUOLE APERTE (CHITARRA-PIANOFORTE) Corsi di chitarra e pianoforte in orario extracurricolare. SPORTELLO PSICO-PEDAGOGICO Supporto ad alunni e famiglie in particolari situazioni di difficoltà. RAGAZZI AL CENTRO Sportello d ascolto per alunni e genitori, metodo di studio, cicli formativi.

4 7. SCHEDE PROGETTI ISTITUTO Titolo progetto: Emozion arti Referente: Micozzi Comunicare e condividere emozioni e sentimenti Riflettere sul valore dell amore, dell amicizia e della solidarietà Conoscere pratiche volte al benessere fisico ed emotivo e saperlo seguire creando un abitudine Rielaborare e comunicare esperienze e vissuto Ascoltare e comprendere un testo letto anche di autori letterari del passato Usare i linguaggi espressivi per comunicare e rappresentare Comunicare, esprimere emozioni, raccontare utilizzando i linguaggi del corpo Osservare le immagini e le opere artistiche Interpretare il messaggio e l emozione delle opere d arte - Esperienze di ascolto attraverso la narrazione di racconti e video racconti. - Attività espressive, grafico pittorico e manipolative. - Giochi e lettura di immagini. - Verbalizzazioni libere e guidate. - Poesie e canzoncine. - Coopertive learning. - Classi coinvolte:tutte le sezioni della scuola dell infanzia dei tre plessi.

5 Titolo progetto: SAPERE I SAPORI Referente: Laura Lauricella - Prevenire i disturbi del comportamento alimentare; - formare giovani consumatori critici; promuovere stili di vita sani; - conoscere i prodotti tipici del proprio territorio: dalla produzione alla trasformazione e commercializzazione; - promuovere, anche nelle famiglie, informazioni adeguate alla diffusione di una corretta alimentazione - Esperienze dirette; attività di laboratorio; ricerca documentazione. Questionari sulle abitudini alimentari; schede; opuscoli; audiovisivi; raccolta fotografica; lezioni frontali; visite guidate ad aziende di produzione e di trasformazione, mercati, supermercati; interventi di esperti. Classi coinvolte: classi di scuola secondaria I grado classi di scuola primaria

6 Titolo progetto: GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI Referente: Laura Lauricella Avviare i ragazzi a varie discipline sportive, privilegiando il momento ludico e formativo Curare la preparazione psico fisica degli alunni, programmando le attività da seguire, in base alle loro capacità. Classi coinvolte: classi della Scuola secondaria di I grado

7 Titolo progetto: GIOCHI DELLA GIOVENTU Referente: Laura Lauricella Sollecitare l impegno a carattere sportivo degli alunni, per il contrasto alla sedentarietà, promuovere la cultura dello sport come occasione di crescita formativa. Percorso pre-sportivo e ludico-motorio fondato sullo sviluppo delle abilità fondamentali nei giochi collettivi, identificando il gruppo/classe con la squadra. Classi coinvolte: classi scuola secondaria I grado

8 Titolo progetto: CENTRI SPORTIVI STUDENTESCHI Referente: Laura Lauricella Il progetto si articola in due fasi di lavoro: curricolare ed extra curricolare, mira a favorire una unità di interventi di attività motorie e sportive per rispondere al principio della continuità formativa. Preparazione ad alcune specialità di atletica leggera, al gioco della pallavolo,del badminton, del tiro a segno, del tennis tavolo e del canottaggio indoor. Classi coinvolte: Tutte le classi di scuola secondaria e le quinte della scuola elementare

9 Titolo progetto: EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA (AVS) Referente: Laura Lauricella Il progetto ha lo scopo di avvicinare gli alunni della scuole elementare e media, alle tematiche inerenti la protezione civile e la tutela dell ambiente. Lezione frontale, con l ausilio di strumenti multimediali, di presentazione sul ruolo della Protezione Civile in Italia; storia, struttura, organizzazione e ruolo del volontariato; attività pratiche con i ragazzi: assistenza alle operazioni di montaggio della tenda ministeriale P 88 e della tenda Ferrino ; dimostrazione di spegnimento incendi; dimostrazione utilizzo attrezzature in dotazione; allestimento di un ponte radio con relativa sala operativa. Classi coinvolte:classi scuola primaria e secondaria di I grado

10 Titolo progetto: CORSO DI NUOTO AL NEW GREEN HILL Referente: Laura Lauricella - Avvicinare i ragazzi allo sport del nuoto, familiarizzando con l ambiente acqua. - Praticare uno sport completo e salutare che distribuisce il movimento omogeneamente su tutto il corpo, favorendo la salute, la longevità ed il benessere fisico e psicologico. - Apportare benefici estetici e fisici con un aumento della massa magra ed una riduzione di quella grassa, lo sviluppo dell'impalcatura ossea e l'espansione della gabbia toracica, la correzione di eventuali deviazioni della colonna vertebrale e il miglioramento della coordinazione motoria e respiratoria. Divisione del gruppo classe in due livelli, in base alle capacità natatorie pregresse e successivamente in due corsie, per seguire un programma personalizzato. Perfezionamento dei 4 stili del nuoto, impostazione del tuffo a candela e di testa. Giochi in acqua, staffette. Classi coinvolte: classi della scuola secondaria di I grado e V scuola primaria plesso Stern

11 Titolo progetto: ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI FLUSSI MIGRATORI- CINEMA A SCUOLA Il progetto, destinato a tutti gli alunni, italiani e stranieri, del nostro Istituto, vuole superare le difficoltà di integrazione fra i bambini. Per questo motivo il lavoro si sviluppa in verticale per le varie fasce d età, dalla scuola dell infanzia a quella secondaria di 1 grado tutti gli alunni sono coinvolti in attività di laboratorio, di gioco, di studio, attività informatiche ma soprattutto di CINEFORUM. Ogni plesso ha allestito un AULA VIDEO nella quale saranno proiettati i film da proporre, tenendo conto della fascia d età, degli apprendimenti relativi e dello sviluppo emotivo. Le referenti hanno preparato schede di presentazione per ogni film oltre ad una scheda di lettura. attraverso la lettura e comprensione di un libro, la visione di un film gli alunni saranno accompagnati ad apprendere le forme della lingua italiana e alla costruzione di un pensiero critico rispetto a quanto appreso. Classi coinvolte: classi scuola primaria e secondaria I grado

12 Titolo progetto: CINEMA A SCUOLA: UN VIAGGIO INTERIORE Questo progetto segue il precedente e ne condivide le finalità volte all integrazione degli alunni stranieri e italiani dei tre ordini di scuola. E previsto un cineforum in orario scolastico per i ragazzi, un eventuale cineforum pomeridiano per le famiglie e un aggiornamento per le docenti. Il progetto si differenzia dal precedente per le tematiche da affrontare, che si spostano dalla conoscenza di altri paesi e culture alla conoscenza di sé stessi. E un viaggio interiore nelle emozioni per conoscere meglio sé stessi e creare i presupposti per un benessere psico-fisico indispensabile a sviluppare sempre maggiori competenze. Attraverso la visione di film si intende dare strumenti che possano sviluppare un senso critico e una capacità di analisi nei confronti di problematiche attuali. Classi coinvolte:scuola primaria e scuola secondaria I

13 Titolo progetto: SPORT CON LA SCUOLA Referente: ASSPORT IV -Sviluppare la funzione comunicativa come scambio affettivo attraverso giochi di finzione, di ruolo e di imitazione, -sviluppare la funzione cognitiva di discriminazione di forme, grandezze degli spazi intorno, di oggetti specifici e non specifici, - scoprire le relazioni causa-effetto che lega oggetti ed azioni, - sviluppare le capacità senso-percettive attraverso il controllo della postura e degli atteggiamenti, sviluppare inoltre, la percezione della contrazione eccentrica e concentrica e del rilassamento, - sviluppo della coordinazione, - adattamento alle dinamiche generate dal gruppo. La nostra attenzione sarà posta alla modulazione dei contenuti e all approccio pedagogico nella facilitazione delle esperienze Saranno privilegiati giochi ed esercitazioni che possano stimolare i bambini ad affinare sempre di più le abilità, a consolidare la lateralità, a differenziare gli emisomi nella utilizzazione segmentata del corpo. Nei giochi di squadra si cercherà di sviluppare i concetti di cooperazione e collaborazione, il rispetto delle regole che sono necessarie alla relazione interpersonale promuovente e a preservare l incolumità degli allievi. Classi coinvolte: Scuola dell infanzia Stern e Cinquina

14 Titolo progetto: SPORT CON LA SCUOLA Referente: ASSPORT IV Gli obiettivi già menzionati per la Scuola dell Infanzia saranno approfonditi nella Scuola Primaria. Il loro sviluppo sarà condizionato dallo stile di insegnamento, dalla personalità e dall esperienza sportiva specifica di ogni Operatore, così come dagli stili cognitivi e di apprendimento degli alunni, la composizione e la storia sportiva della classe, l interazione e il supporto degli insegnanti interni. L articolazione dei contenuti potrà quindi risultare non omogenea, pur nella fondamentale coerenza con il modello di riferimento originario, proprio per questa contestualizzazione. La nostra attenzione sarà posta alla modulazione dei contenuti e all approccio pedagogico nella facilitazione delle esperienze. Saranno privilegiati giochi ed esercitazioni che possano stimolare i bambini ad affinare sempre di più le abilità, a consolidare la lateralità, a differenziare gli emisomi nella utilizzazione segmentata del corpo. Nei giochi di squadra si cercherà di sviluppare i concetti di cooperazione e collaborazione, il rispetto delle regole che sono necessarie alla relazione interpersonale promuovente e a preservare l incolumità degli allievi. Classi coinvolte: Classi della scuola primaria

15 Titolo progetto: LINGUA INGLESE SCUOLA DELL INFANZIA Referente: D aguì Francesca - Formare un atteggiamento positivo verso l'apprendimento della lingua - straniera. - Rendere cosciente il bambino che la lingua straniera e' un ulteriore strumento - di comunicazione. - Riconoscere e comprendere i suoni e i fenomeni tipici della lingua. - Individuare semplici parole inglesi nel linguaggio corrente Nel processo d'insegnamento-apprendimento verra' privilegiato l'aspetto sociale-comunicativo del linguaggio verbale nelle capacita' linguistiche di ascoltare e parlare. Accanto alla priorita' data al momento orale,l'altro elemento significativo sara' l'aspetto ludico.le attivita' adeguate ad un apprendimento naturale saranno quelle basate sui giochi e movimenti,sulle drammatizzazioni,i dialoghi e i canti. Per coinvolgere totalmente i bambini saranno organizzate attivita' pratiche manipolative con pupazzi e cartelloni; sara' promosso l'ascolto di dialoghi e filastrocche in lingua inglese. Inoltre,essendo il progetto nel suo secondo anno di svolgimento,si provvedera' a consolidare e ampliare le competenze acquisite precedentemente dagli alunni di quattro e cinque anni mentre a quelli di tre anni si impartiranno strutture molto semplici e basilari. Classi coinvolte: sezioni della scuola dell infanzia

16 Titolo progetto: Trinity Referente: Maria Stefania Politano Il progetto, destinato agli alunni delle classi terze, è finalizzato alla realizzazione di corsi pomeridiani di lingua inglese per incrementare le competenze comunicative dei ragazzi e per la preparazione dell esame di certificazione internazionale del Trinity College London (I, II, III grado). Tale certificazione risulta particolarmente adatta ai ragazzi dell età della scuola media, perché incentrata sulle competenze orali che, se adeguatamente rinforzate in questa fascia d età, possono determinare un atteggiamento positivo e disinvolto nell uso della lingua straniera, facendone una reale risorsa comunicativa. - potenziamento delle conoscenze in lingua inglese soprattutto con riguardo allo sviluppo del lessico e all uso consapevole e corretto delle strutture; - sviluppo della fluency e delle abilità orali in genere per una competenza comunicativa reale Scelte metodologiche: scansione in unità didattiche utilizzo di metodologie comunicative (simulazioni, role-play, group work, pair work, giochi linguistici, ascolto di cd, visione film) prevalenza della lingua orale sulla scritta Materiali utilizzati: schede, cassetteaudio, cd, dvd, cd rom dizionari bilingue e monolingue giochi, poster, flashcard realia (oggetti e materiali che appartengono alla vita dei ragazzi) Prerequisiti richiesti per l accesso ai corsi: possesso delle competenze linguistiche previste per il livello iniziale ed elementare (I,II,III grado) della certificazione Trinity; valutazione positiva in merito a comportamento e impegno Destinatari: alunni delle classi terze con buone conoscenze di base nella lingua inglese Tempi e articolazione dei corsi: da gennaio ad aprile con una pausa nel mese di marzo, gli ultimi due incontri saranno poco prima dell esame, in aprile. ore1.30 settimanali per un totale di 15 ore Sede scuola media Uruguay Modalità di monitoraggio, verifica e valutazione:

17 - costante monitoraggio della produzione orale - listening comprehension - controllo e correzione di esercizi e di testi - ricaduta e continuità con il lavoro di inglese svolto in classe nelle ore curricolari; - esiti esame finale Titolo progetto: Trinity Referente: Maria Stefania Politano - Riconoscimento dell importanza della lingua inglese,della sua conoscenza come mezzo di comunicazione nell ambiente europeo ed internazionale; - sviluppo di un atteggiamento di interesse ;formazione di una cultura di base; - sviluppo della capacità di comprendere, esprimere e comunicare; - potenziamento linguistico attraverso il percorso formativo del Trinity con conseguente arricchimento di quelli che sono le opportunità per lo sviluppo della competenza linguistica e della consapevolezza interculturale degli alunni,configurando così una risposta di alto profilo alle sollecitazioni provenienti dalle stesse politiche comunitarie per la formazione del Cittadino Europeo. Il percorso assume una valenza educativa e formativa fondamentale,corrisponde ai bisogni linguistici degli alunni,contiene elementi stimolanti e motivanti per l apprendimento linguistico. Inoltre rende consapevole l alunno e il modo di rapportarsi diversamente all altro tramite una lingua diversa dalla propria comprendente language functions, grammar, lexis, phonology. Classi coinvolte: classi quinte scuola primaria

18 Titolo progetto: LIM -Formare la capacità di confrontarsi dinamicamente con la realtà conoscitiva e tecnico-operativa che si evolve verso l impiego di strumenti e metodologie ad alta automazione. -Formare l adattamento delle potenzialità conoscitive ed espressive individuali inducendo modelli di pensiero e strategie operative mediate dall impegno di strumenti multimediali e telematici. -Aumentare il livello di interesse delle lezioni/relazioni, creando la possibilità di una partecipazione più costruttiva da parte degli alunni e presentando contenuti che, potranno essere riutilizzati o rielaborati in forma collaborativa. - Lettura e decodificazione di dati emessi dal PC - Produzione ed elaborazione di dati immessi nel PC e nella LIM - Ideazione, produzione e pubblicazione di elaborati con caratteristiche multimediali e multidisciplinari, attraverso l uso della LIM - Scrivere, realizzare forme geometriche, catturare immagini da qualsiasi fonte o applicativo, utilizzare la ricca galleria di oggetti tematici (matematica, italiano, scienze, geometria, geografia, storia, musica, ecc...) - Salvare, stampare, distribuire gli appunti della lezione nei formati più comuni (BMP, GIF, JPEG, PDF, HTML). - Utilizzare, restando alla lavagna, tutti gli applicativi e le risorse del computer mediante la penna elettronica; inoltre, su ogni videata proiettata introdurre in ogni momento annotazioni personali. - Memorizzare le schermate con tutte le note e gli appunti del docente/relatore. Ripercorrere le videate archiviate, in sequenza oppure a piacere, per richiamare i punti focali o riassumere gli argomenti trattati. Classi coinvolte:classi scuola secondaria I grado

19 Titolo progetto: Giochi matematici della Bocconi Referente: Nada Rifugio Promuovere ed individuare l eccellenza Stimolare la mente dei ragazzi, orientarli, aiutarli a ragionare correttamente, interessarli alle discipline scientifiche Il mettersi in gioco La seria competizione per dare il meglio di sé Una serie di giochi matematici che gli studenti devono risolvere individualmente nel tempo di 90 minuti Le difficoltà dei giochi sono previste in funzione alle diverse categorie Testi di allenamento per preparare alla competizione matematica Gratificazione per la partecipazione Classi coinvolte: classi IV-V scuola primaria classi Scuola secondaria I grado

20 Titolo progetto: Il viaggio della memoria Referente: Rita Stella Barbara Falasca OBIETTIVI EDUCATIVI - Educare i ragazzi ad un atteggiamento che superi ogni visione unilaterale dei problemi ed avvicini all intuizione di valori comuni pur nelle differenze culturali e religiose, realizzando una solida educazione alla pace, al rispetto dei diritti umani in un dialogo interculturale. - Favorire una nuova dimensione formativa dell educazione con l obiettivo di prevenire ogni forma di condotta negativa quali bullismo e aggressività. - Tramutare occasioni di confronto multiculturale e plurietnico, in atteggiamenti di prevenzione dell intolleranza e del razzismo. - Seguire un itinerario formativo che prepari ad essere cittadini d Europa e del mondo, nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità, promuovendo la convivenza democratica, la cittadinanza attiva. OBIETTIVI DIDATTICI GENERALI: - Proporre un itinerario di studio, di ricerca e di approfondimento sui temi della storia come memoria individuale e collettiva, come memoria della vita quotidiana. - Conoscere i trascorsi storici che hanno segnato con efferata violenza i conflitti tra popoli e le diverse etnie e mostrare la realtà attuale stimolando sentimenti di fiducia che permettano di migliorare la qualità dell integrazione e realizzare Progetti di vita. - Conoscere culture e religioni diverse, nell ambito dei programmi scolastici, secondo premesse ed aree disciplinari capaci di proporre anche strumenti che stimolino e agevolino lo sviluppo di conoscenza critica. - Sperimentare situazioni di arricchimento e di maturazione in vista di una convivenza basata sulla cooperazione, lo scambio e l'accettazione produttiva della diversità come valore ed opportunità di crescita democratica. ( Ogni docente sceglierà le attività che vorrà realizzare) Accendere la memoria (informazione storica): Creare un ambiente interattivo con gli studenti, in modo che essi possano trovare spazio per i loro interventi, sollecitando empatia e riflessione sul significato e sulle dinamiche della memoria storica di ogni avvenimento che i docenti di classe sceglieranno come tappa del viaggio. Costruire la memoria: Lettura in classe ( o individuale) di testi e/o passi letterari antologici. Ascolto di testimonianze dal vivo e/o visione di film tematici. Ricerche individuali e/o di gruppo.

21 Vivere la memoria: Relazioni e riflessioni; scambio e dibattiti a classi aperte. Realizzazione individuale e/o in gruppi laboratoriali di un testo poetico o in prosa o di una rappresentazione pittorica. Realizzazione di un dizionario delle parole chiave della memoria e del rispetto tra i popoli. Studio di un progetto grafico e realizzazione di prodotti di vario tipo: grafico pittorici, multimediali, musicali realizzati anche nell ambito delle iniziative legate al Progetto Continuità. Partecipazione a spettacoli teatrali sulla memoria. Realizzazione di un breve spot pubblicitario o di rappresentazioni teatrali. Esecuzione di brani musicali legati all Unità d Italia. Visite guidate a luoghi collegati al fare Memoria. Partecipazione a concorsi della memoria indetti da vari Enti. Allestimento di una mostra di fine anno con gli elaborati liberamente realizzati Classi coinvolte:classi scuola primaria e scuola secondaria I grado

22 Titolo progetto: MUS-E (Musique Europe) Referente: Nazzarena Faraglia Mus-e è un progetto multiculturale europeo dedicato ai bambini che si propone di contrastare, attraverso esperienze artistiche, l emarginazione e il disagio sociale nelle scuole. Nasce dalla mente di Yehudi Meunhin, con lo scopo di promuovere l integrazione e la valorizzazione delle diversità fra i più piccoli. Artisti professionisti guidano verso le discipline più diverse per favorire l accoglienza delle differenze là dove è più alto il disagio socio-culturale e quindi umano. Nasce dal desiderio di aiutare i bambini a maturare le proprie potenzialità espressive e la propria capacità di osservazione e di relazione. Discipline praticate: musica, canto, teatro, danza, mimo, arti plastiche, discipline collettive che facilitano la comunicazione e la condivisione dell esperienza in forme diverse dal linguaggio verbale, ma con un linguaggio universale in cui le differenze diventano ricchezze. Il programma viene proposto a scuole con elevata presenza di bambini immigrati e dal difficile background socio-culturale dove il linguaggio artistico può favorire l incontro fra culture oltre a permettere la libertà di espressione anche ai diversamente abili. Le attività si svolgono durante l orario scolastico, sono indirizzate ai bambini della scuola primaria e sono gratuite. Gli artisti, con specifica preparazione culturale, si distinguono per un forte orientamento pedagogico e la predisposizione a lavorare con i bambini, collaborano con gli insegnanti e concludono l attività con una lezione aperta. Classi coinvolte: Scuola primaria Cinquina

23 Titolo progetto: Ballando con le stelline Referente: Ass. Sport. Dilett. MR.MABO - Incentivare la scoperta di sé stimolando il rispetto dell altro, soprattutto del diverso da sè, incoraggiando e, se necessario, correggendo, le attitudini sociali dei bambini e dei ragazzi. - Favorire la conoscenza, la comunicazione e la relazione di gruppo. - Diffondere la pratica della Danza trasmettendo a bambini e ragazzi la volontà di raggiungere risultati sviluppando la propria personalità attraverso il sano agonismo ed il gesto atletico arricchito da elementi quali armonia, musicalità, interpretazione e coordinamento dei movimenti. Per l infanzia e le classi prima e seconda l'impianto sarà prevalentemente ludico: dal gioco "a tempo" si passerà gradualmente all'esecuzione di una coreografia di gruppo prendendo spunto dall affascinante mondo delle fiabe Disney. Lezione tipo: Riscaldamento corporeo con esercizi di ginnastica ad imitazione diretta;primo approccio con la parte musicale (ritmo); Primo approccio con il ballo tramite esercitazioni in forma di gioco; Spiegazione di alcune semplici coreografie. Terza quarta e quinta scuola Primaria Per le classi superiori,data anche una predisposizione fisica maggiore ci si avvicinerà in maniera più netta alle tecnica della danza moderna e dell hip hop, impostando il lavoro su presupposti diversi: il bambino sarà condotto alla scoperta coerente del proprio corpo e sarà educato al rapporto con l'altro ponendo l'accento tanto sull'euritmia ed il movimento corretto quanto sulle dinamiche di rispetto e aiuto reciproco fondamentali in un gruppo. Per avvicinarsi maggiormente al mondo dei bambini si sceglieranno musiche tratte da film famosi. Lezione tipo: Riscaldamento corporeo con esercizi di ginnastica ad imitazione diretta;esercitazioni per la coordinazione motoria; La diversità dei generi musicali e stili di ballo; Spiegazione di alcune coreografie; Tecnica di alcune figure della danza moderna/hip hop/contemporanea Costruzione di una coreografia da parte degli alunni. Classi coinvolte: Sezioni A-B Marcigliana - Sezioni A-B Cinquina II A Stern Nuovo

24 Titolo progetto: AMA per la scuola Referente: Alessia Boccalari Sensibilizzare gli alunni verso semplici regole per la raccolta differenziata,. Educare al rispetto e alla pulizia delle aree verdi, in particolare del proprio quartiere e degli spazi condivisi come la scuola. Sollecitare gli alunni ad effettuare la raccolta differenziata. Determinare cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti, sia a livello individuale che collettivo. - Brainstorming - Visione di filmati, discussioni, lettura del quotidiano, definizione del significato del termine degrado. - Approntare interventi didattici che cerchino di coniugare opportunità di conoscenza, di sapere, di apprendimento/insegnamento con quelli della soddisfazione motivazionale. - Scelta di una didattica attiva, che vede nell'ambiente circostante una fonte di informazione, uno stimolo a superare la passività, una provocazione a conoscerlo mediante l'esplorazione e la progettazione. - Partecipazione attiva da parte dei soggetti coinvolti secondo le modalità della ricerca-azione. - Approccio di tipo globale all'ambiente in cui trovare stimoli per la ricerca, la riflessione, la sperimentazione, la soluzione dei problemi. Classi coinvolte: tutte le classi della scuola primaria dei plessi Stern e Cinquina

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021- Ê081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutocomprensivosiano.gov.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI PROGETTI TRASVERSALI FINALITÀ DESTINATARI SCIENZE MOTORIE: 1. PSICOMOTRICITA 2. GIOCO-SPORT 3. SPORTIVAMENTE A SCUOLA Acquisire la conoscenza-coscienza del proprio Io corporeo e la capacità d interagire

Dettagli

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa SCUOLA DELL INFANZIA Dimensione didattico - pedagogica La scuola dell infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i bambini dai 2,5 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto

Dettagli

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Via Palazzo di Città, 5 10023 CHIERI (TO) tel. 011-9472245 fax 011-9473410 email: infanzia@santateresachieri.it sito web: www.santateresachieri.it SU

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Obiettivi formativi Competenze europee Da Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione (2012)

Obiettivi formativi Competenze europee Da Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione (2012) LIVELLO: Esperienze significative, lezioni partecipate, progetti... realizzati Drama Filastrocche / Canzoni / Giochi di Total Physical Response (TPR) Scuola dell'infanzia/1^ Scuola Primaria Disciplina

Dettagli

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Circolo Didattico Collodi-Gebbione Scuola Primaria Anno Scolastico 2010/2011 LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Premessa Il bambino quotidianamente vive in un mondo caratterizzato dalla presenza

Dettagli

Imparare ad imparare Comunicazione nella lingua straniera Spirito d'iniziativa Competenze sociali e civiche Consapevolezza ed espressione culturale

Imparare ad imparare Comunicazione nella lingua straniera Spirito d'iniziativa Competenze sociali e civiche Consapevolezza ed espressione culturale LIVELLO: Esperienze significative, lezioni partecipate, progetti... realizzati Drama Scuola dell'infanzia/1^ Scuola Primaria Disciplina di riferimento LINGUA INGLESE Obiettivi formativi Competenze europee

Dettagli

UNA SCUOLA VERDE E BLU

UNA SCUOLA VERDE E BLU La Scuola dell Infanzia si propone come contesto di relazione, di cura e di apprendimento nel quale le sollecitazioni che i bambini sperimentano nelle loro esperienze possono essere filtrate, analizzate

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO di MUSICA Modello di matrice adottata per la costruzione del curricolo Campo d esperienza/area Periodo di riferimento Traguardi di competenza Obiettivi

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni)

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) PREMESSA Le riflessioni sulla natura del computer, sulle risorse che possiede, sui rischi che programmi sbagliati possono comportare, ci spingono

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA Obiettivi generali del processo formativo Costituiscono la base progettuale degli aspetti pedagogico didattici ed organizzativi dell attività didattica.

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini Nella scuola dell'infanzia non si può parlare di vere e proprie "discipline", bensì di CAMPI DI ESPERIENZA educativa. Con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell'agire e quindi i settori

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE:

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO A. GRAMSCI VIALE XX SETTEMBRE 70016 NOICATTARO (BA) Tel./Fax 080 4782237 e-mail: scuolgramsci@libero.it Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: CLASSE/I: 2^ A- B-

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

EDUCAZIONE MUSICALE ANDIAMO IN SALA PROVE MUSICA RIVOLTO A alunni della scuola secondaria di 1 o grado e loro insegnanti. OBIETTIVI - promozione di un servizio del Comune che fornisce una sala prove attrezzata

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia

Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia (Approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 18 dicembre 2008) ---------------- L Istituto Comprensivo VIA CASAL BIANCO è una scuola che svolge

Dettagli

Progettazione annuale di sezione

Progettazione annuale di sezione ISTITUTO COMPRENSIVO GANDHI Via Mannocci, 23 59100 PRATO Scuola dell Infanzia Gandhi Progettazione annuale di sezione Sez. 1 ANNO SCOLASTICO 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE DI SEZIONE SEZ. 1) CAMPI DI ESPERIENZA

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRO VANNUCCI SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 06062 Città della Pieve (PG) Via Marconi, 18 Tel. 0578/298018 Fax 0578/2987 E-mail: pgic82100x@istruzione.it

Dettagli

LABORATORI CREATIVI PER IL SUCCESSO SCOLASTICO I LABORATORI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SONO RIVOLTI AGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI.

LABORATORI CREATIVI PER IL SUCCESSO SCOLASTICO I LABORATORI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SONO RIVOLTI AGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI. LABORATORI CREATIVI PER IL SUCCESSO SCOLASTICO I LABORATORI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SONO RIVOLTI AGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI. CINEFORUM LABORATORIO DI CERAMICA LABORATORIO DI SCIENZE MOTORIE

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

Indicatori Obiettivi di apprendimento Contenuti e attività Competenze. L alunno utilizza il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti.

Indicatori Obiettivi di apprendimento Contenuti e attività Competenze. L alunno utilizza il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti. ARTE E IMMAGINE CLASSE I SCUOLA PRIMARIA Osservare e Esprimersi e L alunno conosce e usa il colore. L alunno riconosce nella realtà e nella rappresentazione: relazioni spaziali, rapporto verticale, orizzontale,

Dettagli

Salta tu che salto anch io La personalità del bambino si sviluppa attraverso percorsi che integrano sfera mentale, corporea, affettiva, socio-relazionale. Il movimento è tra le prime modalità comunicative,

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA

IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA - IMMAGINI, SUONI, COLORI SCUOLA PRIMARIA - MUSICA SCUOLA SECONDARIA I GRADO - MUSICA SCUOLA INFANZIA Nell ambito dell educazione musicale trovano attuazione

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO. A scuola SerenaMente

UNITA DI APPRENDIMENTO. A scuola SerenaMente UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Situazione diagnostica A scuola SerenaMente Il primo giorno di scuola non è lo stesso per tutti i bambini. Per alcuni, si tratta di ritornare in un posto lasciato solo

Dettagli

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia.

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia. 1. Macroarea progettuale 4 CREATIVITA ED ESPRESSIVITA 2. Coordinatore progetto DE MARCHI ANTONIETTA. 3. Obiettivi Sviluppare la creatività e la manualità. Potenziare lo sviluppo della motricità fine e

Dettagli

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento Curricolo di MUSICA La musica in un quadro didattico occupa una posizione centrale perché è una componente fondamentale dell esperienza umana. Essa ha un ruolo di primo piano nello sviluppo della personalità

Dettagli

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 PRESENTAZIONE OBIETTIVI FINALITA Il corso di educazione al suono, al movimento ed all immagine si rivolge principalmente ai bambini delle scuole elementari.

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

Progetto Accoglienza. Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense

Progetto Accoglienza. Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense Progetto Accoglienza 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! P R E M E S S A I primi giorni di scuola segnano

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO P A R I T A R I A G E S Ù - M A R I A. anno scolastico 2013-14 PIANO DI OFFERTA FORMATIVA LA MIA SCUOLA PER LA PACE

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO P A R I T A R I A G E S Ù - M A R I A. anno scolastico 2013-14 PIANO DI OFFERTA FORMATIVA LA MIA SCUOLA PER LA PACE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO P A R I T A R I A G E S Ù - M A R I A anno scolastico 2013-14 PIANO DI OFFERTA FORMATIVA TEMA dell'anno : LA MIA SCUOLA PER LA PACE "Ripeto a voce alta: non è la cultura

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. de Sanctis Curricolo verticale A.S. 2014/2015 2 MUSICA L educazione musicale, al pari delle altre discipline, ha l obiettivo di educare alla cittadinanza, in linea con le nuove

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE Titolo: TURISTA CURIOSO TRA I TRULLI! Destinatari: bambini di 5 anni della scuola dell infanzia. Risorse professionali: docenti dell ordine di scuola Compito unitario:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE referente ins. MASCI LUANA 1 Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE ISTITUTO COMPRENSIVO GARIBALDI-LEONE TRINITAPOLI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Anno scolastico 2015/2016 La salute è creata e vissuta dalle persone all interno degli ambienti organizzati della vita quotidiana:

Dettagli

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5 SCUOLA DELL'INFANZIA "PANTANO" PROGETTI CURRICULARI Anno Scollastico 2013 -- 2014 INDICE 1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL

Dettagli

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI Istituto Beata Vergine Addolorata via Calatafimi, 10-20122 Milano tel: +39.02.58.10.11.85 info@ibva.it www.ibva.it italianopertutti@ibva.it tel: 02.4952.4600 SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TORANO CASTELLO/LATTARICO PIANO DI LAVORO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE SEZ. SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SEDE DI a.s. 2014/2015 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE 1. La

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

Criteri di costruzione del curriculum verticale

Criteri di costruzione del curriculum verticale Criteri di costruzione del curriculum verticale 1. Integrazione degli obiettivi cognitivi con gli obiettivi motivazionali e relazionali 2. individuazione di aree disciplinari 3. sviluppo della trasversalità

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE VIA TEODORO MOMMSEN

SCUOLA MEDIA STATALE VIA TEODORO MOMMSEN SCUOLA MEDIA STATALE VIA TEODORO MOMMSEN PROGETTI INSERITI NEL POF A.S. 2007/08 1. Tipologia: recupero Matematica Gli alunni segnalati dai docenti della materia seguiranno delle tematiche concordate con

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CONTURSI TERME SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CONTURSI TERME SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CONTURSI TERME SCUOLA DELL INFANZIA Anno scolastico 2010/2011 ITINERARIO PROGRAMMATICO Crescere in allegria tra diritti e doveri, esplorando la mappa dei valori fondanti di libertà,

Dettagli

Italiano Inglese. Arte e immagine. Storia Geografia. Scienze motorie e sportive. Matematica. Religione cattolica. Attività didattiche alternative

Italiano Inglese. Arte e immagine. Storia Geografia. Scienze motorie e sportive. Matematica. Religione cattolica. Attività didattiche alternative Italiano Inglese Storia Geografia Arte e immagine Scienze motorie e sportive Matematica Tecnologia e Informatica Musica Scienze Religione cattolica Attività didattiche alternative Convivenza civile: -Ed.

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO "IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA. Il Progetto si chiama In crescendo.

PROGETTO D ISTITUTO IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA. Il Progetto si chiama In crescendo. PROGETTO D ISTITUTO "IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA Il Progetto si chiama In crescendo. Gli alunni conosceranno tutti gli strumenti del mondo, in particolare il violino, in quanto è quello sicuramente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE SCUOLA DELL'INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE SCUOLA DELL'INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE SCUOLA DELL'INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Distretto XV Via Olcese, 16 00155 ROMA Tel. 062301748 0623296321 Dirigente scolastico: prof.ssa Tiziana

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE 2

ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE 2 ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE 2 Scuola Primaria Statale E. Canziani PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE DEL PERCORSO: 1) Premessa p. 2 2) funzioni e carattere dell'offerta formativa p. 2 3) analisi del contesto

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

1. Sintetica descrizione del Progetto

1. Sintetica descrizione del Progetto Protocollo di Intesa per l Accoglienza degli Alunni Stranieri e lo Sviluppo Interculturale del Territorio Pratese PROGETTO RETE : COMUNI MEDICEI -Poggio a Caiano e Carmignano A.S. Istituto_capofila -ISTITUTO

Dettagli

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA PROGETTI SCUOLA PRIMARIA AREA DELL'ESPRESSIVITA' E DELLA CREATIVITA' TEATRO NELLA SCUOLA Scuola primaria e secondaria di I grado, ambito curricolare. Il progetto prevede la visione di due rappresentazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. 036272147 - Fax 0362333550 - E-mail: info@icviacialdini.it- CF:83010500151

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Progetto Manipolare e creare l arte Linguaggi, creatività, espressione

Progetto Manipolare e creare l arte Linguaggi, creatività, espressione LOGOS Didattica della Comunicazione Didattica Comunicazione e comunità hanno la stessa radice linguistica: le comunità esistono attraverso la condivisione di significati comuni e di forme comuni di comunicazione(j.

Dettagli

MUSICA ATTIVA NELLA SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE

MUSICA ATTIVA NELLA SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE MUSICA ATTIVA SPERIMENTAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE Fare musica è importante. Psicologi dell età evolutiva, pedagogisti, esperti del settore sono concordi nell affermare che un attività

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia gennaio 2009 Presentazione Istituto Comprensivo di Sedegliano Questo opuscolo contiene alcune informazioni

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A BLA, BLA, BLA, ANNO SCOLASTICO 2008/2009 MOTIVAZIONE L età dei bambini della scuola dell infanzia è particolarmente feconda poiché, proprio in questo periodo, l interesse e la curiosità, se vengono alimentati,

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2013/14 ATTIVITA EXTRACURRICULARE LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO Denominazione del progetto/laboratorio A PORTATA DI MOUSE Responsabile di progetto Analisi

Dettagli

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI LA SCUOLA: Concorre alla formazione dell uomo e del cittadino secondo i principi stabiliti dalla Costituzione. Rispetta e valorizza le diversità individuali, sociali e culturali.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 I nostri spazi 5 sezioni 2 bagni con servizi igienici

Dettagli

PROGETTO LET S PLAY AND TALK

PROGETTO LET S PLAY AND TALK PROGETTO LET S PLAY AND TALK FINALITA Il progetto Let s play and talk riguarda tutti i plessi di scuola primaria. Esso intende avvicinare gli alunni alla comprensione ed all uso della lingua straniera

Dettagli

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE PREMESSA Il presente documento illustra la programmazione del complesso delle attività educative e didattiche che il consiglio della classe II A della

Dettagli

CONOSCENZE/ESPERIENZE

CONOSCENZE/ESPERIENZE DISCIPLINA CAMPO DI ESPERIENZA DAL CURRICOLO ALLE COMPETENZE / LABORATORIO VERTICALE IN RETE CURRICOLO VERTICALE DI RETE: Ist. Omnicomprensivo Bianchi-Scigliano, IC Rogliano, IC Nocera Terinese, IC Grimaldi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali 4.1 Le discipline IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali Il Regolamento in materia di autonomia scolastica consente alle Istituzione scolastiche di definire i curricoli e le quote orarie

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado PREMESSE L educazione affettiva e relazionale dei giovani d oggi pone, a quanti

Dettagli

Scuola dell infanzia G. Siani - Marano

Scuola dell infanzia G. Siani - Marano Scuola dell infanzia G. Siani - Marano a.s. 2015/16..Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono la curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento per favorire

Dettagli

Progetto Educativo della scuola dell infanzia

Progetto Educativo della scuola dell infanzia Progetto Educativo della scuola dell infanzia Istituto Minutoli - scuola paritaria primaria e dell infanzia Via R. Paolucci, 5 - Palermo Tel. 091 6711022 info@istitutominutoli.it www.istitutominutoli.it

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LECCO I PROGETTI a.s. 2014/15

ISTITUTO COMPRENSIVO LECCO I PROGETTI a.s. 2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO LECCO I PROGETTI a.s. 2014/15 SCUOLA: Infanzia S. STEFANO Nome progetto Ambito (vedere Classi coinvolte Tempi Obiettivo Costi pof Le attenzioni della scuola ) Progetto Teatro NOI PER

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori TRAGUARDI DI COMPETENZA Comunicare, esprimere emozioni, raccontare, utilizzando

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 Coordinatrice Luana Masci Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE INFANZIA L alunno raggiunge una buona autonomia personale nell'alimentarsi e nel vestirsi, conosce il proprio corpo e le diverse parti

Dettagli

Corso di giornalismo pomeridiano

Corso di giornalismo pomeridiano Corso di giornalismo pomeridiano TRACCIA 2 Progetto collaborativo finalizzato alla costruzione di un giornalino scolastico in una classe di scuola secondaria di I grado con possibile raccordo con una classe

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA 1 Ampliamento dell offerta formativa... 1 SCUOLA PRIMARIA... 1 Attività e progetti... 3 1. Progetto Accoglienza... 3 2. Progetto Continuità... 3 3. Progetto

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli