Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco News Letter

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.comune.torre-debusi.lc.it Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco News Letter"

Transcript

1 Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco News Letter News Letter N.3 del Comune di Torre de Busi Dicembre 2014

2 Ufficio Comunicazione Coordinamento: Avv. VERONICA MEOLI Consigliere Delegato Affari Generali e Legali, Comunicazione, Amministrazione Digitale. Sig.ra SARA BELOLI Delegata Social network, sito web, strumenti e-democracy. 02

3 Manifestazione di interesse per locale comunale Con Delibera di Giunta Comunale n. 93 del 27/10/2014, l Amministrazione Comunale aveva approvato l Avviso Pubblico per la manifestazione di interesse atta a concedere in locazione il locale di Via San Gottardo che verrà lasciato libero dalla BCC dal 01 gennaio 2015, al fine di poter aprire un attività commerciale per la collettività, nello specifico Pizzeria d asporto così come richiesto da molteplici Cittadini. Scadenza prevista per la presentazione della manifestazione di interesse era stata fissata per il 25 novembre Sono pervenute plurime manifestazioni di interesse. L Ufficio Tecnico Comunale con determina n.134 del 13/12/2014 ha pertanto indetto la gara per l assegnazione in locazione di uno spazio da adibire a pizzeria d asporto di proprietà del Comune presente nel centro polifunzionale ubicato nella frazione di San Gottardo per il periodo 01/03/ /02/2021. La lettera di invito è stata trasmessa a tutti coloro che hanno presentato la manifestazione di interesse. Nell invito gli interessati dovranno presentare la propria miglior offerta con rialzo minimo di 100 e suoi multipli, rispetto la base d asta di.2000 del canone di affitto annuale (Iva esclusa). Colui che presenterà la miglior offerta e sarà in possesso dei requisiti richiesti, si aggiudicherà il contratto di locazione del locale. La scadenza per la presentazione delle offerte è prevista per MARTEDI 20 gennaio 2015 entro le ore 12:00. Videosorveglianza Con determina dell Ufficio Tecnico del 24/10/2014 è stata indetta la gara per la Videosorveglianza attraverso invito effettuato alle Società iscritte nel sistema SINTEL che si erano accreditate per il Comune. Scadenza invito per la presentazione delle offerte prevista per il 19 novembre In data 12/11/2014 si è tenuto presso la Prefettura di Lecco il tavolo del Comitato Provinciale per l Ordine e la Sicurezza Pubblica, nel quale sono state date indicazioni importanti in merito ai sistemi di videosorveglianza, di cui i Comuni di Torre de Busi e Caprino Bergamasco terranno conto per i lavori da eseguire. Con determina n. 118 del 19/11/2014 è stata aggiudicata la gara di videosorveglianza alla Ditta C.M.C di Colombo & C. srl. Ultimate le procedure di affidamento, si procederà con la realizzazione dei lavori nei territori comunali di Caprino Bergamasco e Torre de Busi, con il supporto logistico e la collaborazione del Comando dei Carabinieri di Lecco e Calolziocorte, che ringraziamo per la disponibilità. Le telecamere entreranno in funzione già dalla singola installazione, pertanto per ciascuna telecamera che verrà installata non servirà attendere l intera installazione di tutte quelle previste sul territorio per la messa in funzione, lo diverranno da subito essendo tutto supportato da software per trasferimento immagini online. 03

4 Buono comunale per anziani ricoverati in RSA La Giunta Comunale con delibera n. 98 del 05/11/2014 aveva approvato il bando pubblico per il Buono Comunale anno 2014 per Anziani ricoverati in RSA accreditate dalla Regione Lombardia. Alla data di scadenza sono pervenute n. 3 domande buoni comunali, tutte con invalidità al 100% e accompagnamento ed in possesso del requisito reddito ISEEP richiesto dal bando. Con delibera della giunta comunale n. 111 del 09/12/2014 è stata approvata la graduatoria. Considerato il budget a disposizione, viste le domande presentate, sono stati erogati Euro 400,00.= per ciascuna delle tre domande pervenute. Nomina commissione mensa 2014/2015 La Giunta Comunale con delibera n. 107 del 24/11/2014 ha nominato la Commissione Mensa a.s. 2014/2015. La scuola Primaria ha nominato la Sig.ra Franzò Sonia e l insegnante Maria Grazia Valsecchi. La scuola secondaria di I grado ha nominato la Sig.ra Valentina Carenini e l insegnante Roberta Zaccagni. L Amministrazione Comunale ha confermato l assessore delegato alla Pubblica Istruzione e Cultura sig.ra Maria Angela Rosa. Variante al Piano di Governo del Territorio (PGT) E stata pubblicata all albo pretorio online la Delibera consigliare n. 36 del 26/11/2014 che ha approvato definitivamente la variante n. 3 al PGT vigente (si veda news letter n. 2). L esame delle osservazioni pervenute e l approvazione definitiva della variante n. 3 al Piano di Governo del Territorio (PGT) vigente, è avvenuta durante il Consiglio Comunale tenutosi il 26 novembre L Ufficio Tecnico Comunale sta provvedendo alle modifiche delle cartografie così come da approvazioni consiliari e all iter previsto per la pubblicazione sul BURL e sul Sito Regionale. 04

5 Convenzione ATR 3-1 San Gottardo Con deliberazione consigliare n. 35 del 26/11/2014 sono state altresì approvate le rettifiche e precisazioni allo schema di convenzione del Piano di Lottizzazione ATR 3-1 SAN GOTTARDO in conformità al PGT vigente. La stessa è pubblicata all albo pretorio online. I proprietari hanno chiesto di meglio precisare alcune parti della Convenzione, senza apportare alcuna modifica a quanto approvato dal Consiglio Comunale ad aprile 2014 in merito ad edificabilità, opere, urbanizzazioni o altro. I proprietari hanno chiesto di precisare alcune definizioni e terminologie che dal loro punto di vista ritenevano importanti. Dal punto di vista tecnico nulla ostava all accettazione, in quanto le precisazioni richieste non costituivano variante al Piano Attuativo visto che in nessun modo andavano ad intaccare le decisioni assunte dal Consiglio Comunale durante l approvazione. Assestamento al bilancio di previsione 2014 Con deliberazione consigliare n. 34 del 26/11/2014 è stato approvato l assestamento al bilancio di previsione La stessa è pubblicata all albo pretorio online. Trattasi di atto contabile obbligatorio per legge, soggetto al parere del Responsabile Ufficio Economico Finanziario e del Revisore dei Conti. Lo Stato ha effettuato un ulteriore taglio di = dallo stanziamento previsto dal fondo di solidarietà. Tale minor entrata, come indicato nei prospetti e relazione agli atti, è stato coperto con maggiori entrate pari importo = per servizi cimiteriali, entrata addizionale comunale ed introiti diversi (rimborsi, incassi assicurativi, contributo GSE per pannelli solari ecc.). Nel bilancio di previsione per prudenza sono state indicate cifre in difetto, alla fine dell anno le stesse sono invece state accertate come maggiori entrate, utili alla copertura della riduzione statale applicata. Questo modo di operare, rende difficoltosa la programmazione di interventi o altro, i continui tagli comunicati a fine anno incidono notevolmente sulle attività degli Enti. Inoltre, tali minor trasferimenti si aggiungono agli obblighi previsti dal Patto di Stabilità. 05

6 I.M.U. anno 2014 per terreni agricoli A bilanci degli Enti locali già assestati, il Governo in data 28/11/2014, accertata dagli Enti Locali il 01/12/2014, ha diminuito ulteriormente il fondo di solidarietà comunale per ,68.=, con oggetto riduzione maggiori introiti IMU terreni agricoli in zona montana che è stata definita nell anno 2014 dal D.L. 66/2014 convertito in Legge n. 89/2014, ma con decreto interministeriale in corso di perfezionamento. Infatti il decreto attuativo della Legge che doveva essere varato ed approvato a settembre 2014, è stato approvato a dicembre e pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 06/12/2014. Ciò sta a significare che: - è stato effettuato un prelievo a bilanci assestati degli Enti Locali (quindi chiusi), prima dell approvazione del decreto attuativo che stabilisse tale diminuzione e applicazione dell IMU sui terreni agricoli montani, finora esclusi. Tant è vero che il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 06/12/2014. Inoltre tali importi IMU non sono stati incassati dai Comuni, quindi non vi è alcun introito IMU considerato che finora i terreni del nostro Comune erano esenti dall imposta; - è stata applicata ai contribuenti una tassa/imposta retroattiva in netto contrasto con quanto indicato nello Statuto del contribuente. Tale decreto stabilisce che per avere l esenzione dei terreni montani si calcoli il centro dell abitato, quindi l altezza a cui si trova il Municipio. Se esso non si trova a più di 600mt. viene applicata l IMU sui terreni agricoli e montani finora esonerati. Il nostro Municipio si trova a circa 450 mt. di altitudine. La vecchia legge, che ci esonerava, stabiliva invece che si accertasse quanto fosse il territorio montuoso di ogni Comune e se superava l 80% veniva definito comune montano e pertanto esente. Si è provveduto a scrivere come Amministrazione Comunale sia al Governo per richiedere l esclusione da questa nuova imposizione sia ai rappresentanti locali, Onorevoli e Senatori bipartisan. Molti Enti Locali sono insorti contro questa ennesima tassa e sulla metodologia utilizzata. Il Consiglio dei Ministri in data 12/12/2014 ha rinviato al 26 gennaio 2015 il pagamento dell IMU terreni agricoli in zone montane, riservandosi di rivedere i criteri per l applicazione. Quindi dobbiamo attendere ulteriori sviluppi in merito ai nuovi criteri che verranno definiti, ma per ora in base a quanto stabilito dal Governo, il tributo è solo rinviato alla data del 26 gennaio Si evidenzia che non conta l altezza a cui si trova il terreno, ma dell edificio comunale, e nel decreto attuativo vigente vi è l elenco dei Comuni che sono soggetti all imposta, e rientrano: Torre de Busi, Erve, Caprino Bergamasco. Unico escluso è il Comune di Carenno perché l edificio comunale si trova a più di 600 mt. Molti cittadini pensavano invece all altezza a cui si trovava il terreno, non è così. Per quanto riguarda la cifra già decurtata agli Enti, nulla si è detto in merito alla sua restituzione ai Comuni. 06

7 I.M.U. anno 2014 per immobili concessi in uso gratuito Come già riportato sulla News letter n. 2 l Amministrazione Comunale con delibera di Consiglio n.25 del 07/07/2014 ad oggetto Determinazione Aliquote IMU anno 2014, ha previsto per l anno 2014 un aliquota ridotta per gli immobili concessi in uso gratuito come abitazione principale a famigliari di 1 grado: figli, genitori, fratelli e sorelle. Obbligatoria la compilazione del modello comunale da presentare all Ufficio protocollo non oltre il 16/12/2014. Con Delibera di Giunta Comunale n. 113 del 15/12/2014, si è andati a specificare alcuni quesiti pervenuti, al fine di dare atto di indirizzo agli Uffici Comunali. Di fatto l applicazione dell aliquota agevolata per l immobile concesso in uso gratuito si applica anche ad una sola pertinenza di tale immobile concesso ad uso gratuito. Nella Delibera di giunta si è andati a specificare la ratio della Delibera consigliare n. 25 del 07/07/2014, evidenziando che: L applicazione dell aliquota OTTO per mille è da considerarsi applicabile anche ad UNA pertinenza dell abitazione concessa in uso gratuito a famigliari in linea retta o collaterale fino al primo grado limitatamente a genitori / figli / fratelli e sorelle, che vi hanno la residenza e dimorano abitualmente. L aliquota è applicata solo ed esclusivamente se la pertinenza è relativa all abitazione concessa in uso gratuito a famigliari. Pertanto se NON si ha un abitazione concessa in comodato gratuito al quale è connessa la pertinenza, NON si potrà applicare l aliquota agevolata alla pertinenza. Raccolta firma per petizione Trasporto Pubblico Con Delibera di Giunta Comunale n. 110 del 26/11/2014 è stato approvato l avvio di una petizione popolare per la raccolta firme, relativa alla richiesta di ripristinare delle corse per Valcava almeno nei fine settimana. Con delibera di Giunta Comunale n. 114 del 15/12/2014 si è approvata la predisposizione di una petizione popolare e relativa raccolta firme per il ripristino di alcune corse pubbliche e/o prolungamento. Entrambe le petizioni andranno inoltrate per competenza alla Regione Lombardia ed al Comune di Lecco al fine di sensibilizzarli verso il problema del trasporto pubblico urbano nei nostri territori montani. La seconda petizione riguarda in particolare le frazioni di San Marco e di Sogno, per chiedere che vengano ripristinate alcune corse soppresse, necessarie per spostarsi quotidianamente e per gli studenti delle scuole superiori. Da gennaio le petizioni saranno disponibili in Comune e presso gli esercenti del territorio, tutti sono invitati a sottoscriverle. Ringraziamo sin da ora chi collaborerà per la raccolta firme. Si porta a conoscenza che l Amministrazione Comunale ha già sottoscritto la petizione per il trasporto su ferro, relativa alle corse dei treni, avviata dal Comune di Calolziocorte a settembre

8 Progetto Spazio compiti Con delibera di Giunta Comunale n. 106 del 24/11/2014 si è approvato il protocollo d intesa con la Parrocchia di San Gottardo Vescovo per il progetto di gestione servizi di supporto alle scuole presenti sul territorio comunale e tirocini formativi per studenti universitari, diplomati e/o giovani inoccupati. Nel mese di gennaio si attiverà il progetto spazio compiti per gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado che necessitano di ausilio e sostegno per le attività post scolastiche. A Gennaio al rientro dalle vacanze natalizie, verranno distribuite ai genitori le schede di richiesta adesione al progetto. Progetto Work Station Bando giovani idee L Amministrazione Comunale con la Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino ha approvato il protocollo d intesa per la legge 285. Nel mese di Dicembre è stato pubblicato il primo bando relativo al progetto Work Station Bando Giovani Idee con scadenza prevista per il 10/02/2015. Il bando completo dei suoi allegati è stato pubblicato sul sito internet Comunale ed è altresì reperibile sul sito della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino. Grazie anche al contributo del Lions Club Val San Martino vengono promossi dei contributi per la realizzazione di progetti innovativi, la capacità progettuale e creativa dei giovani dai 16 ai 28 anni, residenti nei Comuni di Torre de Busi, Monte Marenzo, Calolziocorte, Carenno, Erve, Vercurago, Olginate, Garlate e Valgreghentino. Ogni progetto non potrà avere un valore economico complessivo superiore a.1.000= 08

9 Distretto attrattività turistica Con delibera di Giunta Comunale n. 101 del 10/11/2014 è stato costituito il Distretto dell Attrattività Turistica (D.A.T.) denominato L.ET. S MO.V.E. (Lago E Territori Sovracomunali di MOnti e Valli per Expo), per la partecipazione al Bando Regionale dell attrattività turistica. Il distretto, così come da criteri del bando regionale, è stato costituito con i Comuni che compongono il Distretto del Commercio Valle San Martino Torre de Busi, Carenno, Vercurago e Calolziocorte e con i Comuni di Valgreghentino, Olginate, Garlate e Pescate. E stato nominato Ente Capofila il Comune di Calolziocorte, già capofila del Distretto del Commercio. Il Comune di Torre de Busi, in base ai criteri previsti ha presentato ipotesi progettuali per: la realizzazione di un campo multifunzionale in Frazione di Valcava, un area attrezzata verde e degli orti urbani in località Casarola, la copertura in erba sintetica del campo da calcio in Frazione di San Marco, la realizzazione di una APP Comunale per informazioni turistiche, commerciali e comunali, ed Eventi da organizzare sul territorio con la Proloco Valcava. Nel bando è prevista anche una quota che andrà a finanziare il bando per i privati, sempre che il Distretto venga finanziato. L investimento previsto è pari ad = di cui il 60% finanziato dalla Regione e 40% dal Comune. Nel mese di febbraio 2015 dovrebbe essere pubblicata la graduatoria dei Distretti Attrattività Turistica che hanno partecipato in tutta Lombardia. Se verremo finanziati, si potrà procedere con la realizzazione delle ipotesi progettuali depositate nel progetto L.E.T. S MO.VE. Il tutto andrà realizzato entro il 31/12/2015. Nuova infrastruttura informatica comunale Con delibera di Giunta Comunale n. 104 del 17/11/2014 è stato approvato il progetto per la realizzazione della nuova infrastruttura informatica comunale. La struttura informatica Comunale ha più di 8 anni e si basa su un SERVER base di vecchia data, sul quale si è intervenuti nel 2011, ma ormai tecnologicamente superato e ritenuto obsoleto, così come la versione del sistema operativo e server di posta, applicazioni windows, server 2003 e Exchange Il supporto ed aggiornamenti di microsoft per windows Server 2003 e Exchange 2003 hanno il termine ultimo per la sostituzione fissato per il 14/07/2015, poi non saranno più commerciabili e disponibili. E stata valutata una soluzione di nuova infrastruttura informatica comunale da realizzare con l installazione e creazione di nuovi servizi di rete e virtualizzazione dei Server comunali, installazione di windows server 2012 e windows 7, oltre all introduzione di un firewall e servizi web. La realizzazione di una nuova infrastruttura informatica comunale si rende necessaria tenuto conto anche di tutte le procedure ed incombenze amministrative in capo agli Uffici Comunali e necessarie anche per scadenze. Ormai per disposizioni di legge la gran parte dei procedimenti amministrativi e contabili è eseguita esclusivamente a livello informatico così come l invio di dati; per supportare i vari programmi e connessioni internet è necessario aggiornare i sistemi ed infrastrutture comunali. Il costo è stato suddiviso in due fasi: I fase importo, Iva 22 % compresa, 6.684,38=, II fase importo, Iva 22% compresa, ,38.=, oltre la quota prevista per la migrazione dei programmi informatici e dati HALLEY pari ad. 256,20 Iva compresa. 09

10 Abbandono di lastre Eternit sul territorio comunale Nel fine settimana del 13/12/2014 è stato segnalato l abbandono di alcune lastre di eternit sulla via Favirano tra i confini di Favirano e la frazione di Lorentino di Calolziocorte, località conosciuta come il fontanino. Si è dovuto pertanto intervenire con le procedure volte alla rimozione e denuncia ai Carabinieri di Calolziocorte. E stato inoltre segnalato altro abbandono sulla SP 179 sulla curva conosciuta come la curva dei morti, strada al di sotto della frazione San Marco via G. Matteotti. E stata fatta segnalazione alla Provincia di Lecco, competente per la rimozione. Ricordiamo che l abbandono di rifiuti pericolosi è un reato ambientale punito e perseguito dalla legge. Chiunque fosse trovato a compiere questa spregevole ed ignobile azione viene immediatamente denunciato alle Autorità Competenti. A queste persone, per ora ignote, si ricorda che rimuovere le lastre di eternit è pericoloso e va fatto con tutte le operazioni previste dai protocolli di legge (verniciatura, ecc) quindi è pericoloso anche per coloro che compiono queste azioni. Si chiede la collaborazione di tutti i Cittadini al fine di segnalare eventuali persone o mezzi sospetti visti nell atto di abbandono, si invita a prendere targa e riferire immediatamente al Comune ed ai Carabinieri. Chiunque avesse inoltre notato delle rimozioni di eternit su tetti o pollai o altro di vicini di casa o conoscenti, è invitato a farcelo sapere anche in forma anonima, fornendo al Comune cognome e nome della persona e luogo dove c era l eternit, correlato magari anche da fotografie. L ente Comunale attuerà le verifiche per accertare come sia avvenuto lo smaltimento e alle denunce del caso. Ricordiamo che l eternit/amianto non vanno sotterrati o abbandonati, vanno smaltiti con ditte idonee e con apposita denuncia alla ASL competente. Ringraziamo tutti coloro che aiuteranno per le segnalazioni. Legge di stabilità: aumento IVA Pellet Nella Legge di stabilità predisposta dal Governo, oltre all IMU sui terreni agricoli montani, è previsto anche l aumento dell IVA dal 10% al 22% sul pellet al fine di far entrare nelle casse dello Stato circa 96 milioni all anno. Questa scelta del Governo va a penalizzare 2 milioni e oltre di famiglie che hanno investito su una scelta economica ed ecologica rispetto ai tradizionali metodi di riscaldamento. L approvazione definitiva avverrà entro la fine del corrente mese di dicembre. 10

11 Contributi Regionali legati alla sicurezza La Regione Lombardia sul Burl n. 50 del 10/12/2014 ha pubblicato un bando per contributi a favore delle micro e piccole imprese commerciali per investimenti innovativi finalizzati all incremento della sicurezza dei negozianti e dei consumatori. Il bando promosso da Regione e Unioncamere Lombardia nell ambito dell accordo di Programma competitività, si rivolge a negozi ed esercizi commerciali maggiormente a rischio, gioiellerie, farmacie, tabaccai, distributori di carburanti, profumerie ed a negozi di telefonia, abbigliamento, bar e ristoranti per interventi per la sicurezza e la riduzione del flusso di denaro contante. La Regione concede un contributo a fondo perduto del 50% per acquistare e installare apparecchiature quali per esempio: - video allarmi, video sorveglianza, sistemi antintrusione, sistemi antitaccheggio, serrande, saracinesche, vetrine antisfondamento, telecamere termiche, dispositivi di illuminazione notturna, casseforti, automazione di chiavi ecc; - sistemi di pagamento elettronici Pos, Contactless, Phone payment; - sistemi di rilevazione di banconote false. L investimento minimo richiesto è di = e possono essere rendicontate tutte le spese fatturate a partire dal 10 ottobre 2014 e sino al 31 maggio La spesa massima ammissibile è di = per le categorie ad alto rischio, e di = per le altre. La domanda si può presentare già da ora e sino al 31 gennaio 2015, data di scadenza del bando. Corso gratuito per disoccupati Entro la fine di gennaio inizierà un corso gratuito aperto a tutti i disoccupati over 40 in via prioritaria e anche a giovani disoccupati che intendano svolgere l attività di badante assistenti famigliari. Si tratta di un corso realizzato dall Associazione Lavoro Over 40, Fondazione Clerici e Fondazione Provincia di Lecco, con il contributo di Amministrazioni Comunali di Merate, Cernusco Lombardone e Sirtori. Il corso si terrà presso la Fondazione Clerici di Merate, durata circa 6 mesi, per un totale di 160 ore. Al termine sarà rilasciato un attestato certificato di abilitazione che consentirà di accedere al registro badanti collaboratori famigliari della Provincia di Lecco e permetterà altresì di acquisire crediti per la formazione di corsi superiori, oltre che far accedere per chi lo volesse alla specializzazione Alzheimer che intendono effettuare l anno prossimo. L iniziativa cerca di fornire una nuova opportunità di lavoro ai disoccupati, finora svolta per la maggior parte da stranieri. Per informazioni contattare l Associazione Lavoro Over 40 tel oppure , o iscriversi direttamente alla Fondazione Clerici di Merate tel

12 Calendario raccolta rifiuti Urbani e calendario Eventi 2015 Nel corrente mese di dicembre 2014 è in distribuzione nelle cassette postali del territorio comunale una busta contenente il Calendario raccolta rifiuti urbani ed il Calendario eventi anno Gli stessi sono stati pubblicati sul sito internet comunale: Alle persone che hanno più di 70 anni sono stati inseriti nel pacco Strenna Natalizia. Eventi in programma Da domenica 21 dicembre la Proloco Valcava organizza il Natale con gli Anziani ed il concorso fotografico Il mio Natale, il Regolamento del concorso è pubblicato sul sito: la scadenza per l invio delle fotografie alla Proloco Valcava è prevista per il 31/12/2014. Le premiazioni avverranno Domenica 04/01/2015 alle ore 15:00 presso l Oratorio di San Gottardo. Si festeggerà con la merenda della Befana e la tombolata. Mercoledì 24 dicembre nelle varie Parrocchie di San Gottardo, Torre de Busi, Sogno, San Marco e Valcava, si celebreranno le funzioni religiose per il Santo Natale e verranno organizzati i festeggiamenti della Vigilia di Natale. Si invita a consultare il sito internet Comunale Eventi 12

13 Orari uffici comuanali durante le festivita natalizie Al fine di permettere al personale dipendente l effettuazione dei permessi per ferie previsti dal CCNL, sono state adottati per il periodo dal 19 dicembre 2014 al 10 gennaio 2015, i seguenti orari: APERTURE AL PUBBLICO SOLO AL MATTINO Uffici lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato Anagrafe Protocollo Tributi Segreteria Ufficio Tecnico dal 19/12/14 al 12/01/15 Chiuso al pubblico Chiuso al pubblico Si evidenzia che nei giorni prefestivi: mercoledì 24 dicembre (vigilia di Natale) e mercoledì 31 dicembre l orario di apertura sarà dalle ore 8:30 alle 11:30. Sabato 03 gennaio 2015 gli Uffici rimarranno CHIUSI. Dal 12 gennaio 2015 gli orari degli Uffici riprenderanno l orario istituzionale con le aperture pomeridiane previste. 13

14 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE porge Tanti Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti Voi ed ai Vostri Cari. Augura un anno 2015 colmo di Serenità e Prosperità.

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DD I/3 2804 del 06/02/10

DD I/3 2804 del 06/02/10 AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente Ascenzo FARENTI Coordinatore Dott. Luca BUSICO Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano GALLI DD

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Articolo 1 Oggetto del regolamento

Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A) REGOLAMENTO IN MATERIA DI IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), COMPRENSIVO DELLE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO L IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E IL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI). Articolo

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli