CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri"

Transcript

1 CITTADINI STRANIERI REGOLARI E IRREGOLARI Vademecum sulla legislazione nazionale in materia di assistenza sanitaria agli stranieri A cura dell ufficio Contabilità Prestazioni Servizio Prestazioni e Marketing Zoboli Sonia Munari Renata Franchini Maurizio

2 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE Il Servizio Sanitario Nazionale assicura la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i cittadini italiani e stranieri, senza alcuna differenza di trattamento. Per usufruire di tale diritto bisogna innanzitutto iscriversi al Sistema Sanitario Nazionale, richiedendo la Tessera Sanitaria presso le Aziende Sanitarie Locali (ASL). 2

3 TEAM O E 111? Stranieri e sanità... facciamo un po di ordine... 3

4 Chi collabora con noi? Un buon percorso nasce da una collaborazione efficace... Personale amministrativo e sanitario addetto all accoglienza (PAO e Capo Sala) Controllo documentazione Titolo di assistenza Ufficio accettazione Monitoraggio dei ricoveri di cittadini stranieri rilascio tessere STP Mediatrici. Compilazione modulistica per il rilascio degli STP Accoglienza e informazione del cittadino straniero Risoluzione pratica del problema della comunicazione I nostri obiettivi Svolgere una efficace azione informativa e rappresentare un valido supporto per gli operatori. 4

5 CITTADINO APPARTENENTE A UN PAESE DELL'UNIONE EUROPEA DEVE ESSERE IN POSSESSO DI MODELLO E111 o la TEAM Cos e un MODELLO E111 o TEAM (tessera europea assicurazione malattia) E un documento rilasciato ai cittadini della Comunità Europea che assicura la tutela della salute e la cura nelle strutture e nei servizi sanitari italiani. Il modello e la tessera sono gratuiti e vengono rilasciati dal servizio sanitario del paese d origine quali sono i paesi della COMUNITÀ EUROPEA? Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussenburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Irlanda, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria dal 2007 anche Romania e Bulgaria A livello sanitario i cittadini neocomunitari hanno diritto di accedere alle prestazioni sanitarie dietro esibizione della tessera europea di assicurazione malattia (TEAM). Anche chi proviene dal Liechtenstein, l Islanda, la Norvegia e la Svizzera, stati facenti parte dello spazio economico europeo, devono essere in possesso di TEAM o modello equivalente. 5

6 Romania e Bulgaria e tessera E.N.I. Dal 1 gennaio 2007 la Romania e la Bulgaria sono diven tati Paesi membri dell Unione Europea: i loro cittadini godono del diritto di circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri e quindi anche in Italia. (DLgs. 30 del 06/02/2007) Anche per loro ora vige l obbligo di essere in possesso di TESSERA TEAM. - Tessera europea assicurazione malattia o modello equivalente sostitutivo. Il Ministero della Salute, in considerazione dell elevato numero di cittadini neocomunitari ai quali mancano i requisiti per avere la TEAM o il modello sostitutivo, ha disposto che venga dato loro un tesserino contrassegnato con un codice denominato ENI (Europeo non iscritto o non in regola). Il codice ENI darà ai cittadini neocomunitari la possibilità di accedere alle prestazioni urgenti, essenziali e continuative, alle cure a tutela della gravidanza, della maternità e della salute del minore e alle prestazioni relative alla pratiche di interruzione della gravidanza. cure urgenti "le cure che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della Persona"; cure essenziali "le prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita (complicanze, cronicizzazione od aggravamenti)". Continuative "assicurare all'infermo il ciclo terapeutico e riabilitativo completo riguardo alla possibile risoluzione dell'evento morboso". Per le suddette prestazioni le ASL dovranno avere una contabilità separata per le opportune azioni di recupero o negoziazione nei confronti degli Stati competenti. La criticità di tale provvedimento è che i cittadini provenienti da altri paesi comunitari non in possesso di tessera TEAM o modello equivalente non possono usufruire della procedura prevista per rumeni e i bulgari. 6

7 SE UN CITTADINO PROVIENE DA UN PAESE CHE NON RIENTRA NELL UNIONE EUROPEA E HA IL PERMESSO DI SOGGIORNO PER I SEGUENTI MOTIVI: lavoro subordinato e/o autonomo, ricongiungimento familiare asilo politico, richiesta di asilo, motivi umanitari, attesa adozione e affidamento acquisto della cittadinanza. HA L OBBLIGO DI ISCRIVERSI AL SSN A PARITÀ DI TRATTAMENTO E CON PIENA UGUAGLIANZA DI DIRITTI RISPETTO AI CITTADINI ITALIANI, (Testo Unico n. 286/98 DPR 31.8/99 circolare Ministero della Sanità n. 5/2000 DPR 18/10/2004 n. 344) L iscrizione al SSN va effettuata nella ASL del luogo di residenza o effettiva dimora del richiedente, come risultante dal permesso di soggiorno A CHI RIVOLGERSI? referente per il rilascio della tessera sanitaria è la SAUB ove si risiede per che ha il permesso di soggiorno rilasciato a Modena: SAUB Poliambulatorio 2 piano, 7

8 ISCRIZIONE VOLONTARIA AL S.S.N. CITTADINI EXTRACOMUNITARI Normativa di riferimento Legge 40 del , D. L. n 286 del , D.P.R. n 394 del I cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia, che non rientrano tra le categorie per le quali è prevista l'iscrizione obbligatoria possono iscriversi volontariamente al SSN L'iscrizione è subordinata al pagamento di un contributo annuale di: - Euro 387,34 esteso anche ai familiari a carico, - Euro 149,77 per motivi di studio, esclusi familiari a carico - Euro 219,40 per lo straniero collocato alla pari, esclusi familiari a carico A CHI RIVOLGERSI? SAUB Poliambulatorio 2 piano 8

9 SE IL CITTADINO NON HA IL PERMESSO SOGGIORNO ED E CLANDESTINO SUL TERRITORIO NAZIONALE Per gli stranieri senza permesso di soggiorno, non in regola con le norme relative all ingresso e al soggiorno in Italia, l assistenza sanitaria viene garantita attraverso il rilascio di un tesserino STP (Straniero Temporaneamente Presente). COS E LA TESSERA STP (DPR 391/99 art. 43 circ. ministero della salute n. 5/2000) Il tesserino STP assicura l erogazione delle seguenti prestazioni sanitarie: cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti e essenziali, programmi di medicina preventiva, tutela della gravidanza e della maternità, tutela della salute dei minori, vaccinazioni obbligatorie, interventi di profilassi internazionale, profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive, cura e riabilitazione degli stati di tossicodipendenza Il tesserino STP non da diritto ad avere il medico di base. Ogni prescrizione può essere fatta da medici volontari presso centri di accoglienza. (per Modena ad esempio è PORTA APERTA) CHI RILASCIA IL TESSERINO STP Il tesserino deve essere rilasciato dalle Aziende USL e dalle Aziende Ospedaliere nei punti di primo accesso dello straniero (pronto soccorso, consultori, sportelli SAUB) 9

10 COME DEVE ESSERE COMPILATO UN TESSERINO STP Il tesserino dovrà contenere oltre al codice STP : -Nome e Cognome. -Data di nascita. -Indicazioni sulla situazione di indigenza. -Il riferimento al diritto ad eventuali esenzioni dalla partecipazione alla spesa sanitaria. -Timbro della struttura /ufficio che rilascia la stessa e firma dell operatore. L ufficio all atto del rilascio del tesserino, deve richiedere la compilazione dei seguenti modelli 1. dichiarazione di indigenza 2. dichiarazione sostitutiva di identità in mancanza di documenti Il tesserino ha validità semestrale (in caso di rinnovo di tessera STP si riassegna lo stesso codice ma si richiede nuovamente la sottoscrizione dei modelli ai punti 1 e 2). Sul tesserino deve essere sempre compilata la parte relativa allo stato di INDIGENZA. Il cittadino indigente, in possesso di STP a parità di condizioni con il cittadino italiano deve pagare il ticket, infatti: le prestazioni sono erogate senza oneri a carico dei richiedenti qualora privi di risorse economiche sufficienti fatte salve le quote di partecipazione alla spesa (ticket) a parità con i cittadini italiani 10

11 Permesso di soggiorno per cura. (art. 36 D.Lgs 286 del 25/07/98) Il permesso di soggiorno per cure mediche non dà diritto all iscrizione al servizio sanitario nazionale e ha una durata pari al periodo del presunto trattamento terapeutico. Il permesso di soggiorno per cure viene rilasciato dall ambasciata italiana presente nel paese di provenienza del richiedente. Per ottenerlo il richiedente dovrà fornire all ambasciata: a) ricevuta di pagamento del 30% dell importo totale del costo della degenza; b) certificato medico attestante le ragioni per si necessita il trattamento sanitario nel nostro paese; c) dichiarazione della struttura sanitaria italiana prescelta che confermi la disponibilità ad accoglierlo e che ne indichi il tipo di cura la data di inizio e la durata della stessa; d) documenti comprovanti la disponibilità economica adeguata al costo delle prestazioni sanitarie effettuate fino al momento della dimissione e) documenti comprovanti la disponibilità in Italia di vitto e alloggio per l eventuale accompagnatore e per tutto il periodo di convalescenza dell interessato Le modalità di pagamento sono: 1) acconto pari al 30% dell importo totale della cura prevista per la patologia da trattare; 2) il rimanente 70% a dimissione del paziente Il pagamento della degenza e tutto quello che ne deriva (controlli successivi il ricovero e farmaci) è completamente a carico dello straniero che necessita del trattamento sanitario o di chi ne è tutore (genitori o altro). A CHI RIVOLGERSI? Ufficio Contabilità Prestazioni Servizio Prestazioni E Marketing 11

12 permesso di soggiorno per cure mediche DONNE IN GRAVIDANZA E MINORI Disciplinato dal d.lgs 286/98 artt. 19, 31 e 36 Il permesso di soggiorno per cure mediche può essere rilasciato alle donne straniere irregolari (e al padre del nascituro) in stato di gravidanza per il periodo prima del parto e per i sei mesi successivi alla nascita e a seguito di sentenza del Tribunale per i Minorenni ex art.31 Testo Unico Immigrazione,che sancisce la possibilità da parte del Tribunale di autorizzare la permanenza in Italia del genitore straniero irregolare per gravi motivi connessi allo sviluppo psico fisico e alla condizioni di salute del minore. Rilascio e rinnovo Il permesso di soggiorno per cure mediche rilasciato alle straniere irregolari in stato di gravidanza è richiesto direttamente presso gli uffici della Questura competente con l esibizione di certificato medico con la data presunta del parto. Tale permesso ha validità di sei mesi fino alla nascita, rinnovabili per i primi sei mesi di vita del bambino. Anche il padre del bambino ne ha diritto. Consente l'iscrizione al Ssn gratuitamente (iscrizione obbligatoria) ma non consente lo svolgimento di attività lavorativa.. Il permesso per cure mediche non è convertibile in altro permesso di soggiorno (a meno che non si possa effettuare la coesione con un familiare regolare in Italia, secondo differenti interpretazioni). 12

13 A.I.R.E. anagrafe italiani residenti estero legge del 27 ottobre 1988, n.470 e successivo regolamento di attuazione (D.P.R.323 del ) Cittadini italiani residenti all estero con status di emigranti e/o titolari di pensione corrisposta da Enti previdenziali italiani, in temporaneo soggiorno sul territorio nazionale Descrizione Si tratta di cittadini italiani, iscritti all'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE) dell'ultimo comune di residenza in Italia. La normativa prevede specifiche condizioni di assistenza sanitaria durante i loro temporanei rientri in Italia, infatti: Hanno diritto all'assistenza sanitaria limitata alle prestazioni urgenti per un massimo di 90 giorni nell'anno solare Hanno diritto all'assistenza sanitaria a carico del SSN (PERTANTO GRATUITA) solo se l accesso alla struttura sanitaria avviene tramite PRONTO SOCCORSO Il periodo può essere anche non continuativo ma comunque complessivamente non superiore a 90 giorni nell'anno solare in corso. Per ottenere le prestazioni è necessaria la temporanea iscrizione al SSN mediante rilascio di tessera sanitaria provvisoria, senza scelta del medico, sulla quale deve essere posta la dizione "valida per le sole prestazioni urgenti presso strutture pubbliche o accreditate, comprese quelle di pronto soccorso" Il cittadino deve presentare: passaporto, libretto di pensione (se titolare di pensione italiana), dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativamente allo status di emigrato e all'esistenza del diritto al rimborso delle prestazioni fruite in forza di una copertura assicurativa sia pubblica che privata nel Paese di provenienza. A CHI RIVOLGERSI? SAUB Poliambulatorio 2 piano 13

14 MINORI STRANIERI MINORI STRANIERI ACCOMPAGNATI in breve soggiorno ospiti di associazioni di volontariato (Delibera giunta regionale n. 1714/2000) In Emilia-Romagna ogni anno arrivano molti bambini stranieri per soggiorni più o meno lunghi nell ambito di alcuni progetti di solidarietà (ad esempio i Progetti Chernobyl, Saharawi, Palestina). Queste iniziative sono promosse da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali e organizzazioni non governative (ONG) che operano nel territorio regionale. Ai bambini e agli adolescenti extracomunitari ospitati da famiglie ed enti è assicurata l assistenza primaria di medicina generale L iscrizione al SSN è effettuata dal distretto competente in base al comune in cui i minori e i loro accompagnatori dimorano MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (art. 33, commi 2 e 2-bis, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286) Per «minore straniero non accompagnato presente nel territorio dello Stato», s'intende il minorenne non avente cittadinanza italiana o di altri Stati dell'unione europea che si trova nel territorio dello Stato privo di assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili. Accoglienza Al minore non accompagnato sono garantiti i diritti relativi al soggiorno temporaneo, alle cure sanitarie, all'avviamento scolastico e alle altre provvidenze disposte dalla legislazione vigente. A CHI RIVOLGERSI? Ufficio di riferimento: Assistenti Sociali 14

15 Erogazione di interventi sanitari nell ambito del programma assistenziale a favore di cittadini stranieri CASI UMANITARI DELIBERA GIUNTA REGIONALE 2/08/2002 N Ex art. 32, comma 15 - Legge 449/97 La Regione Emilia Romagna si impegna a disciplinare gli interventi in favore di popolazioni colpite da calamità, conflitti armati, situazioni di denutrizione e carenze igienico sanitarie. Il piano di lavoro da priorità alle seguenti tipologie di intervento: a) prestazioni di alta specialità b) priorità per l età pediatrica; c) prestazioni che non siano erogabili nei paesi di provenienza d) che non siano presenti rapporti convenzionali già in essere con i paesi richiedenti, né che tali prestazioni rientrino in programmi finanziati dallo Stato; e) siano riferite a soggetti stranieri provenienti da: Argentina, Albania, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Cuba, Eritrea, Etiopia, Kossovo, Libano, Marocco, Moldavia, Montenegro, Mozambico, Senegal, Serbia, Territori dell Autonomia Palestinese, nonché al popolo Saharawi, proveniente dai campi profughi algerini. Per le tipologie di intervento di cui al Progetto regionale Chernobyl si tiene conto delle richieste provenienti dalla Repubblica di Bielorussia e dalle aree ucraine contaminate dall'incidente nucleare di Chernobyl. L accesso degli utenti deve avvenire: a) all interno di strutture pubbliche o private accreditate con il SSN; b) tramite richiesta presentata da organizzazioni od associazioni ONLUS. La regione dopo aver valutato i casi sottoposti trasmetterà al direttore generale dell azienda sanitaria nota nella quale si dispone la presa in carico del paziente in indirizzo. Contabilmente il costo derivante dal ricovero in ambito umanitario grava per un 30% sull azienda ospitante e per il 70% sulla regione. Da gennaio a ottobre 2010 sono stati presi in carico dall ufficio contabilità prestazioni 16 casi. A CHI RIVOLGERSI? Ufficio Contabilità Prestazioni Servizio Prestazioni E Marketing 15

16 DOMANDE E RISPOSTE COSA SI INTENDE PER PRESTAZIONI URGENTI ed ESSENZIALI? per cure urgenti si intendono "le cure che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della Persona"; per cure essenziali "le prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita (complicanze, cronicizzazione od aggravamenti)". Per le cure urgenti ed essenziali è stato anche affermato dalla legge il principio della continuità delle cure, nel senso di "assicurare all'infermo il ciclo terapeutico e riabilitativo completo riguardo alla possibile risoluzione dell'evento morboso". CHI SONO GLI STRANIERI REGOLARI? Gli stranieri regolarmente soggiornanti nel territorio dello Stato sono quelli che hanno un permesso di soggiorno per : lavoro subordinato, autonomo, attesa occupazione motivi familiari, asilo politico, richiesta di asilo, motivi umanitari, attesa adozione, affidamento e acquisto della cittadinanza. hanno l obbligo di iscriversi al SSN E QUELLI IRREGOLARI? Sono gli stranieri senza permesso di soggiorno, non in regola con le norme relative all ingresso e al soggiorno in Italia. CON LA TESSERA TEAM O IL MOD. E111 SI POSSONO PROGRAMMARE VISITE O RICOVERI? Le prestazioni/ricoveri non devono essere programmate infatti la tessera TEAM copre le necessità sanitarie improvvise 16

17 COSA FARE SE UN PAZIENTE NON HA IL PERMESSO DI SOGGIORNO ED E CLANDESTINO? Si rilascia tesserino STP. Infatti tale tesserino deve essere rilasciato esclusivamente a chi dichiara di essere clandestino L accesso di cittadini stranieri irregolari non può comportare alcun tipo di segnalazione all autorità di polizia, salvo i casi in cui sia obbligatorio il referto (malattie infettive) COSA FARE CON UN PAZIENTE CON S.T.P. SCADUTO? Si rinnova il tesserino rifacendo le stesse operazioni del 1 rilascio ovvero: fare firmare indigenza fare fotocopia del passaporto (se ne è in possesso) in caso sia sprovvisto di documento identificativo compilare il modulo di dichiarazione sostitutiva di certificazione COSA E LA DICHIARAZIONE DI INDIGENZA? È la dichiarazione con cui lo straniero attesta di essere sprovvisto di mezzi di sussistenza e pertanto impossibilitato a pagare le prestazioni sanitarie, ricovero o prestazioni ambulatoriali. Lo stato d'indigenza è attestato attraverso un autodichiarazione (dichiarazione di indigenza) presentata all ente sanitario erogante (art. 43, co 4, D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394). Lo stato d'indigenza del soggetto viene attestato al momento dell assegnazione del tesserino STP, mediante sottoscrizione di una dichiarazione, anch essa valevole 6 mesi (Circ. Min. Sanità 24 marzo 2000). CON L STP SI PAGA IL TICKET Al momento dell assegnazione del codice STP lo straniero, qualora privo di risorse economiche, sottoscrive una dichiarazione di indigenza In base a quanto previsto dalla normativa nazionale, tuttavia, le prestazioni sono gratuite ma rimane dovuto il pagamento del ticket a parità di condizioni con i cittadini italiani. 17

18 E SE SONO COMUNITARI IN POSSESSO DI TEAM O ENI? NO; la prestazione viene rimborsata dalla cassa mutua del paziente. CHI HA L STP PUO ANCHE ESSERE ESENTE? è esonerato dal pagamento della quota di partecipazione alla spesa, in analogia con il cittadino italiano, per quanto concerne: le prestazioni di primo livello (ovvero ad accesso diretto) le urgenze( per quanto attiene il P.S. il cittadino straniero paga il ticket nella stessa misura dei cittadini italiani, cioè in base alla motivazione dell accesso come da delibera RER n. 1035/99; lo stato di gravidanza( limitatamente alle prestazioni di cui al D.M ); le patologie esenti o i soggetti esenti in quanto affetti da gravi stati invalidanti (previo rilascio tessera esenzione da parte dell ufficio competente) o in ragione dell età E SE SONO COMUNITARI IN POSSESSO DI TEAM O ENI? La prestazione viene rimborsata dalla cassa mutua del paziente AI FINI CONTABILI PERCHE E IMPORTANTE RILASCIARE IL TESSERINO STP? Ai fini contabili è importante rilasciare agli aventi diritto il tesserino STP per la successiva rendicontazione delle prestazioni erogate in modo da ottenere il rimborso delle spese sostenute SI POSSONO PRENOTARE LE VISITE CON L STP? Il tesserino STP si utilizza anche per la prenotazione di visite, al CUP se si tratta di prima visita, al CIP se si tratta di continuità assistenziale. 18

19 E LA PRESCRIZIONE DI FARMACI? L STP è utile anche per la prescrizione su ricettario regionale di farmaci erogabili, a parità di condizioni di partecipazione alla spesa con i cittadini italiani, da parte delle farmacie convenzionate. (art. 43, co 3, D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394, Circolare Min. San. 24 marzo 2000, pg 13); CHI FA LA RICHIESTA PER LA PRENOTAZIONE DI VISITE O LA PRESCRIZIONE DEI FARMACI? Non avendo diritto al medico di base l immigrato irregolare può rivolgersi a un Associazione di volontariato per gli immigrati dove siano presenti medici volontari (es.: PORTA APERTA) COSA FARE SE SONO IN POSSESSO DI ASSICURAZIONI? In presenza di una assicurazione il paziente deve informare alla propria assicurazione del ricovero entro le 24. Le mediatrici sono in possesso di un fac simile tradotto in tutte le lingue. IN QUESTA AZIENDA CHI RILASCIA LA TESSERA STP? Se il paziente è ricoverato è l accettazione amministrativa unitamente alle mediatrici culturali. Se il paziente deve fare una prestazione ambulatoriale subentra l ufficio contabilità prestazioni Se è un accesso in pronto soccorso generale, è l amministrativo alla reception di PS E CHI PROVIENE DA SAN MARINO? Un cittadino di San Marino usufruisce di prestazioni (prestazioni ambulatoriali o ricovero) utilizzando il modulo denominato ISMAR 8 rilasciato dalla propria cassa mutua. La spesa derivante dalla prestazioni sarà rimborsata alla nostra azienda da San Marino. 19

20 DOMANDA Si presente un cittadino straniero cosa fare se è: IN BREVE... RISPOSTA Cittadino comunitario Chiedere TEAM e fare fotocopia allegandola alla prestazione / ricovero Se sono RUMENI o BULGARI Devono avere la TEAM fare fotocopia allegandola alla prestazione / ricovero Se non l hanno? Indirizzarli in Accettazione per compilare modulo ENI Cittadino di SAN MARINO Cittadino A.I.R.E. Cittadino Extracomunitario con permesso di soggiorno o regolare Cittadino Extracomunitario clandestino Chi rilascia gli STP Quanti mesi è valido il Tesserino STP Con l STP si paga il ticket? Può essere esente uno straniero con STP Si può avere la tessera sanitaria (SSN) in altro modo A chi è rivolta l iscrizione volontaria Dove si fa l iscrizione volontaria? In caso di straniero con assicurazione deve essere in possesso di modello ISMAR 8 fare fotocopia allegandola alla prestazione / ricovero Deve avere tessera sanitaria rilasciata da SAUB Mandarlo alla SAUB per fare tessera sanitaria Fare STP 1. Per i pazienti ricoverati l accettazione, 2. per le prestazioni ambulatoriali ufficio contabilità prestazioni 3. per gli accessi al PS generale gli amministrativi della reception 6 mesi rinnovabile in presenza di nuova necessità sanitaria SI SI Si con l iscrizione volontaria Famigliari di stranieri assistiti, studenti, stranieri alla pari, alla SAUB Lo straniero deve contattare l assicurazione e compilare il modulo che gli fornisce la mediatrice 20

21 2000 ANNO DI ISTITUZIONE DEL TESSERINO STP... Diamo un po di numeri... FATTURATO STRANIERI , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

22 CAMPIONE RIFERITO A 513 ACCESSI ANNO 2009 e la provenienza... POPOLAZIONE ALBANIA CINA FILIPPINE GHANA INDIA MAROCCO MOLDAVIA NIGERIA TUNISIA UCRAINA ALTRI 22

23 INDICE Servizio sanitario nazionale pag. 2 Chi collabora con noi pag. 3 Cittadino appartenente a un paese dell unione europea pag. 5 Romania e Bulgaria Tessera ENI pag. 6 Se un cittadino proviene da un paese che non rientra nell unione europea pag. 7 Iscrizione volontaria al SSN pag. 8 Se un cittadino non ha il permesso di soggiorno ed è clandestino pag. 9 Come deve essere compilato un tesserino STP pag. 10 Permesso di soggiorno per cura pag. 11 permesso di soggiorno per cure mediche DONNE IN GRAVIDANZA E MINORI pag. 12 A.I.R.E. pag. 13 Minori stranieri pag. 14 Casi umanitari pag. 15 Domande e risposte pagg. 16/17/18/19 In breve pag. 20 Diamo un po di numeri pag. 21/22 23

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA Direzione Amministrativa dell Ospedale Rasotto dott. Giancarlo Tel. 0445.572015 (int. 2015) Cell. 3491870360 E-mail: giancarlo.rasotto@ulss4.veneto.it

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO Organismo di Staff Immigrazione REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANZARO Direzione Aziendale SCHEMA SINTETICO ASSISTENZA SANITARIA PER I MIGRANTI EXTRACOMUNITARI ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri

Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri Percorsi per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri FLUSSO A per Cure ambulatoriali in ambito ospedaliero e/o territoriale FLUSSO B per Accessi al Pronto soccorso e ricoveri ospedalieri Percorsi

Dettagli

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari I Cittadini comunitari iscritti al SSN (possessori di TEAM - Tessera Europea di Assicurazione Malattia rilasciata in Italia) hanno diritto

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI Le presenti Linee Guida fanno riferimento alla normativa nazionale vigente in materia di assistenza

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Delegato per l Ospedale Culturalmente Competente Dr.ssa Maura Cossutta ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI NON COMUNITARI 1. REGOLARMENTE SOGGIORNANTI ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

GUIDA PRATICA PER GLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIOSANITARI

GUIDA PRATICA PER GLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIOSANITARI Direzione Regionale Politiche della Prevenzione e dell Assistenza Sanitaria Territoriale Area Programmazione dei Servizi Territoriale, delle Attività distrettuali e dell Integrazione Socio sanitaria Assistenza

Dettagli

NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI

NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI NORMATIVA ASSISTENZA SANITARIA STRANIERI COMUNITARI - Iscrizione Obbligatoria al SSR - Tessera Team - Formulari Comunitari - Iscrizione Volontaria al SSR - Assicurazione Sanitaria - Codice ENI (Paesi U.E.

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD Diritto alla salute Christian Ciaralli Riferimenti norm ativi Testo Unico immigrazione (D.lgs. 286 del 1998) Art. 34 Art. 35 Iscrizione obbligatoria e volontaria al S.S.N. Assistenza sanitaria per gli

Dettagli

Costituzione Italiana

Costituzione Italiana Vincenzo Adamo Costituzione Italiana Art.32 La Repubblica tutela al salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può

Dettagli

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Direzione Amministrazione e Finanza Servizio Spedalità Cittadini stranieri non appartenenti all'ue ed apolidi e-mail: spedalita@opbg.net tel.: 06.6859.3630

Dettagli

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE

GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE U.o.s. Sistema Informativo Ospedaliero (SIO) GESTIONE INFORMATIVA DEGLI UTENTI STRANIERI IN REGIME DI PRONTO SOCCORSO, DI RICOVERO E AMBULATORIALE ACCETTAZIONE, DIMISSIONE, PRENOTAZIONE (per la corretta

Dettagli

Per rispondere correttamente a tali interrogativi occorre innanzitutto analizzare il vigente assetto normativo di riferimento:

Per rispondere correttamente a tali interrogativi occorre innanzitutto analizzare il vigente assetto normativo di riferimento: LEGISLAZIONE L assistenza sanitaria agli stranieri Un problema sempre più cogente Sirio Simplicio*, Regina Cirone** * medico legale ** tecnico della riabilitazione psichiatrica INTRODUZIONE L articolo

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, Oggetto : Assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari in Italia.

REGIONE PUGLIA. Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, Oggetto : Assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari in Italia. REGIONE PUGLIA ASSESSORATO SANITA' - SERVIZI SOCIALI SETTORE SANITA' - UFFICIO n"2 Prct.n 24 l 11006 / 2 Bari, 22 MAG, 2003 All. N. 1 Direttori Generali delle Aziende UU.SS.LL. Direttori Generali dello

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA:

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA: REGIONE VENETO U.O.C. SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE: DIRETTORE RAG. LUIGI FERRARINI Tel. 0442.632341 Fax 0442.632710 e-mail: conv.med.leg.@aulsslegnago.it ASSISTENZA SANITARIA A PERSONE CHE SI RECANO

Dettagli

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE D.Lgs. 30/2007 1 PAESI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA 1. Austria 2. Belgio 3. Bulgaria 4. Cipro 5. Danimarca 6. Estonia 7. Finlandia 8. Francia 9. Germania 10. Grecia 11.

Dettagli

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE E COMUNICAZIONE DIREZIONE GENERALE PER I RAPPORTI CON L'UNIONE EUROPEA E PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO

Dettagli

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea

Cittadini stranieri non appartenenti all Unione Europea L immigrazione in Italia è ormai un fenomeno più che consolidato, il dossier caritas 2007 riporta 3.500000 presenze di stranieri regolari. Sempre dal DOSSIER CARITAS 2004, nella provincia di Latina, capofila

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia Capitolo 1 Le regole generali dell assistenza sanitaria in Italia La Costituzione italiana tutela la salute di tutti gli individui;

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

DONNE STRANIERE IMMIGRATE

DONNE STRANIERE IMMIGRATE DONNE STRANIERE IMMIGRATE Informazioni di base sui diritti e le opportunità per la donna immigrata in Italia Indice Tutela della maternità Pag. 4 Famiglia Pag. 6 Minori Pag. 6 Assistenza sanitaria Pag.

Dettagli

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Municipio Roma VIII Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Direttore: Daniele D Andrea mail: direzione.mun08@comune.roma.it Tel. 06.69.611.302\3\4 Responsabile del servizio: Giuseppina Cocucci mail:

Dettagli

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Via Paoli,1 82010 Bucciano (BN) C.F. 80005280625 C.C.P. 12653820 P.IVA 00840560627 Sito Istituzionale www.comune.bucciano.bn.it

Dettagli

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Dirigente: Emilia D Alisera Responsabile del servizio: P.O. Laura Scarpellini Responsabile del procedimento: L ufficiale d anagrafe che riceve la richiesta di

Dettagli

1. Cittadino europeo soggiornante per motivi di lavoro (artt.7, 9 e 19) :

1. Cittadino europeo soggiornante per motivi di lavoro (artt.7, 9 e 19) : Documenti necessari per la domanda di residenza dei cittadini dell Unione Europea (Decreto Legislativo del 6 febbraio 2007, n.30 pubb. sulla G.U. n. 72 del 27/3/ 07 in vigore dall 11.4. 07) L iscrizione

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale

Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale Roma 2010 Accesso ai servizi sanitari per chi si trova in condizione di fragilità sociale e culturale Salvatore Geraci Area Sanitaria Caritas di Roma Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Nostre

Dettagli

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE PREMESSA

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE PREMESSA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE SEZIONE STRANIERI ANAGRAFE SANITARIA ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESICA Tel. 0442.622610-2767 Fax 0442.622710 - e-mail: sezione.stranieri@aulsslegnago.it TRASFERIMENTO

Dettagli

Approfondimento: l assistenza sanitaria

Approfondimento: l assistenza sanitaria Approfondimento: l assistenza sanitaria 1) L'assistenza sanitaria per i cittadini extracomunitari I cittadini stranieri extracomunitari che soggiornano in Italia possono usufruire dell assistenza sanitaria

Dettagli

Assistenza sanitaria all estero

Assistenza sanitaria all estero Assistenza sanitaria all estero Iscritti a SSN che si recano all estero per lavoro,studio,vacanze: PaesiUE,SEE(Islanda,Liechtenstein,No rvegia),svizzera Stati con cui sono stati stipulati accordi bilaterali

Dettagli

Certificati anagrafici

Certificati anagrafici Certificati anagrafici L'Ufficio Anagrafe provvede al rilascio dei seguenti certificati: esistenza in vita, residenza, anagrafico di nascita, stato di famiglia, stato libero (solo per i cittadini italiani),

Dettagli

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici Introduzione - La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo e trasparente tra

Dettagli

I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari

I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari I principi ispiratori della normativa e principali indicazioni per l assistenza sanitaria agli stranieri extracomunitari e ai cittadini comunitari D.ssa M. L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi

Dettagli

Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia

Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia Assistenza sanitaria cittadini comunitari e extracomunitari in Italia Lunedì 14 maggio ore 14.30 18.30 Aula G Ospedale di Rimini Martedì 29 maggio ore 14.30 18.30 Sala Riunioni IV Piano - Ospedale Ceccarini

Dettagli

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri LucaTavani Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d Anagrafe SOGGETTI

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI

L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014. Avv. Anna Brambilla - ASGI L ASSISTENZA SANITARIA AI RICHIEDENTI ASILO E AI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE FORMAZIONE OPERATORI SPRAR 2014 Avv. Anna Brambilla - ASGI ASSISTENZA SANITARIA E SOCIALE (art. 27 d.lgs 251/07) I

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali)

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) Scheda n 18 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) DENOMINAZIONE DEL TRATTAMENTO: PRESTAZIONI

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute, il proprio benessere e quello della propria famiglia,

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri

Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri Guida all'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri CITTADINI APPARTENENTI ALL'UNIONE EUROPEA...05 Cittadini comunitari residenti o domiciliati

Dettagli

Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri in Italia

Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria a cittadini stranieri in Italia A s s i s t e n z a a c i t t a d i n i s t r a n i e r i Normativa di riferimento Breve sintesi delle disposizioni per l'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri in Italia Vivere in Piemonte- guida

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI EX ART. 1 TER Legge 102/2009 DI COSA SI TRATTA? La procedura prevista dall art. 1ter della L. 102/2009 è finalizzata all emersione del lavoro in nero svolto nei seguenti

Dettagli

Oggetto: Accesso all assistenza sanitaria per i cittadini comunitari

Oggetto: Accesso all assistenza sanitaria per i cittadini comunitari 14 Gennaio 2008 Ministro della Salute Ministro dell Interno Ministro della Solidarietà sociale Ministro per i Diritti e le pari opportunità Ministro per le Politiche per la famiglia Ministro per gli Affari

Dettagli

OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI

OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI Conoscere il Servizio Sanitario Nazionale Progetto OSPEDALE CULTURALMENTE COMPETENTE, ASSOCIAZIONI, MEDIATORI CULTURALI: SINERGIE PER L ACCESSO AI SERVIZI E PER L INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI Co-finanziato

Dettagli

Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO

Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO Sommario INDIRIZZI UTILI... 3 A.1. SEI UN CITTADINO NON COMUNITARIO... 5 A.1.1. SEI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO O PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO IN CORSO DI VALIDITÀ O IN ATTESA DEL PRIMO

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO.

III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO. 2 MODULO - TESTO UNICO SULL IMMIGRAZIONE III LEZIONE - DISPOSIZIONI SULL INGRESSO/SOGGIORNO NEL TERRITORIO DELLO STATO. VISTO DI INGRESSO à Per entrare nel territorio italiano si deve richiedere un visto

Dettagli

Le condizioni di salute degli immigrati irregolari, tra diritti esistenti e diritti negati

Le condizioni di salute degli immigrati irregolari, tra diritti esistenti e diritti negati Le condizioni di salute degli immigrati irregolari, tra diritti esistenti e diritti negati di Veronica Merotta Università degli Studi di Milano 16 giugno 2015 Una riflessione Una riflessione Quali sono

Dettagli

27.281 permessi rilasciati

27.281 permessi rilasciati Corso Libertà 66 / Freiheitsstraße 66 39100 Bolzano / Bozen Alto Adige / Südtirol Tel. ++39 0471 414 435 www.provincia.bz.it/immigrazione www.provinz.bz.it/einwanderung 10/09/2007 Riproduzione parziale

Dettagli

I principi ispiratori della normativa e le novità per l assistenza sanitaria agli immigrati extracomunitari e comunitari

I principi ispiratori della normativa e le novità per l assistenza sanitaria agli immigrati extracomunitari e comunitari 2 Convegno regionale 26 marzo 2015 Ancona, Università di Medicina L assistenza sanitaria alla popolazione immigrata Il diritto alla salute, un diritto per tutti I principi ispiratori della normativa e

Dettagli

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE

TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER CURE SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE SEZIONE STRANIERI ANAGRAFE SANITARIA ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESICA Tel. 0442.622610-2767 Fax 0442.622710 - e-mail: sezione.stranieri@aulsslegnago.it TRASFERIMENTO

Dettagli

Immigrazione e salute

Immigrazione e salute Immigrazione e salute Rivolgersi alla salute dei migranti non è solo una giusta causa umanitaria, ma è anche un bisogno per il raggiungimento di un miglior livello di salute e benessere di tutti coloro

Dettagli

1. NORMATIVA NAZIONALE

1. NORMATIVA NAZIONALE 1. NORMATIVA NAZIONALE La Repubblica tutela la salute come diritto fondamentale dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti Grazie all art. 32 della Costituzione,

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo: Assistenza sanitaria erogata a cittadini non italiani presenti sul territorio nazionale Assistenza sanitaria erogata a cittadini

Dettagli

LA PREFETTURA. Slides a cura della Prefettura di Alessandria. Prefettura di Alessandria

LA PREFETTURA. Slides a cura della Prefettura di Alessandria. Prefettura di Alessandria LA PREFETTURA Prefettura di Alessandria Organo periferico del Ministero dell'interno e sede di rappresentanza del governo in ogni provincia Nel 1999, con la riforma dell'organizzazione del governo è stata

Dettagli

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici

Istruzioni per le immatricolazioni e riconoscimento titoli di studio accademici - MODALITA IMMATRICOLAZIONE Per conoscere le modalità per l'immatricolazione ai corsi di laurea di cittadini stranieri collegati al sito: http://www.miur.it/0002univer/0023studen/0059studen/0619docume/4794dispos.htm

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27

ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1084 del 26 luglio 2011 pag. 1/27 LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI APPARTENENTI ALL UNIONE EUROPEA Si fa seguito

Dettagli

Assistenza sanitaria agli stranieri non appartenenti all Unione Europea

Assistenza sanitaria agli stranieri non appartenenti all Unione Europea Pagina 1 di 12 REGIONE LAZIO Assistenza sanitaria agli stranieri non appartenenti all Unione Europea REV. DATA REDATTO VERIFICATO APPROVATO 0 1 05.05.2003 16.02.2004 Egidio Sesti Giuseppe Cimarello Antonino

Dettagli

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione.

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione. CARTA D'IDENTITÀ Che cos'è Breve descrizione È un documento di riconoscimento che viene rilasciato al compimento del 15 anno di età. Ha validità 10 anni e può essere valida per l'espatrio o non valida

Dettagli

VARIE Guida al Lavoro Le procedure sanitarie per i cittadini extracomunitari Stefania Ricci

VARIE Guida al Lavoro Le procedure sanitarie per i cittadini extracomunitari Stefania Ricci Le procedure sanitarie per i cittadini extracomunitari Stefania Ricci Ministero della salute - D.G. Rapporti con l Unione europea e per i rapporti internazionali c/o MAE La questione immigrazione coinvolge

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS STUDENT PLACEMENT A.A. 2008/2009 Bando per l assegnazione di 32 mensilità Si avvisano gli studenti iscritti per il corrente anno accademico all Ateneo di Modena e Reggio

Dettagli

CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N.

CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N. CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N. 126 DELL 1.6.2000 Si indicano le modalità attuative per l assistenza

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare?

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Documentazione e Glossario - 1 - Livello internazionale: I diversi livelli normativi: internazionale, europeo, italiano

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Coordinamento Provinciale Assistenza Sanitaria Estero Via Murari Bra 35/B 37136 VERONA tel. 045/8075748 fax 045/8075759 SCHEDA OPERATIVA N. 3/2010 TRASFERIMENTO ALL ESTERO PER

Dettagli

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO.

1. IMMATRICOLAZIONE CITTADINI COMUNITARI E CITTADINI ITALIANI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO. ISTRUZIONI PER L'IMMATRICOLAZIONE ALL UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA DI CITTADINI ITALIANI E COMUNITARI CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL'ESTERO, CITTADINI NON COMUNITARI LEGALMENTE SOGGIORNANTI IN ITALIA,

Dettagli

Linee giuda per l accoglienza l alunni stranieri e nozioni legislative sulla condizione giuridica dei cittadini stranieri

Linee giuda per l accoglienza l alunni stranieri e nozioni legislative sulla condizione giuridica dei cittadini stranieri Linee giuda per l accoglienza l degli alunni stranieri e nozioni legislative sulla condizione giuridica dei cittadini stranieri Chiara Dinucci Poggibonsi, 11 marzo 2009 1 Sommario Linee guida per l accoglienza

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

GUIDA PER L ACCESSO AI DIRITTI SANITARI DEGLI IMMIGRATI

GUIDA PER L ACCESSO AI DIRITTI SANITARI DEGLI IMMIGRATI A CURA DEL L U.O. ATTIVITÀ SOCIOSANITARIE CITTADINI IMMIGRATI - SASCI GUIDA PER L ACCESSO AI DIRITTI SANITARI DEGLI IMMIGRATI 1 L ASSISTENZA GARANTITA DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SSN pag. 2 2 DIRITTI

Dettagli

GUIDA PER L ACCESSO AI DIRITTI SANITARI DEGLI IMMIGRATI

GUIDA PER L ACCESSO AI DIRITTI SANITARI DEGLI IMMIGRATI GUIDA PER L ACCESSO AI SANITARI DEGLI IMMIGRATI 1 L ASSISTENZA GARANTITA DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SSN pag. 2 2 SANITARI DEGLI STRANIERI CON PERMESSO DI SOGGIORNO pag. 3 A CURA DEL DIP. SOCIOSANITARIO

Dettagli

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari

Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le ultime disposizioni in materia di cittadini comunitari ed extracomunitari Le responsabilità degli ufficiali d'anagrafe in relazione alle nuove competenze del Sindaco Convegno nazionale Anusca 20 novembre

Dettagli

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA GUIDA ALL ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DEI CITTADINI NON ITALIANI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI FERRARA 1 Indice generale INTRODUZIONE...4 PREMESSA...5 FONTI NORMATIVE...6 LA COSTITUZIONE

Dettagli

NUOVA PROCEDURA COMUNITARI

NUOVA PROCEDURA COMUNITARI NUOVA PROCEDURA COMUNITARI Dall 11 aprile 2007, in adempimento a quanto sancito dal decreto legislativo 6 febbraio 2007, nr.30, recante Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini

Dettagli

Breve guida per le donne immigrate in Italia

Breve guida per le donne immigrate in Italia Breve guida per le donne immigrate in Italia I N A S Indice Premessa p. 3 Tutela della maternità 4 Famiglia 5 Minori 6 Assistenza sanitaria 7 Protezione sociale 9 Permesso di soggiorno 9 Carta di soggiorno

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)?

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? MEMO/11/406 Bruxelles, 16 giugno 2011 Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? Non si sa mai. Pensate di recarvi in un paese dell'ue,

Dettagli

cui rappresenta una delle declinazioni principali. A partire, infatti, dalle direttive fondamentali

cui rappresenta una delle declinazioni principali. A partire, infatti, dalle direttive fondamentali SCHEDA SUL DIRITTO ALLA SALUTE ED ASSISTENZA SANITARIA Avv. Natalie Ghirardi INTRODUZIONE La salute è considerata un diritto inalienabile dell individuo, appartenente all uomo in quanto tale, dal momento

Dettagli

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE ALLEGATO n. 1 TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE Il personale docente e ATA (limitatamente a direttori dei servizi generali e amministrativi e assistenti amministrativi) può partecipare alle prove

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

GESTIONE DELLE EMERGENZE

GESTIONE DELLE EMERGENZE GESTIONE DELLE EMERGENZE La storia dell umanità è caratterizzata dal movimento e dalla creazione continua di reti e intrecci tra persone provenienti da contesti geografici diversi. In questo periodo storico

Dettagli

COMPARAZIONE SULLE NORMATIVE EUROPEE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE

COMPARAZIONE SULLE NORMATIVE EUROPEE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE COMUNE DI SIENA Direzione Servizi alla Persona Ufficio Immigrati COMPARAZIONE SULLE NORMATIVE EUROPEE IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE a cura di Dr. Giulietta Bonechi Dr. Martina Collini PAESI DELL UNIONE EUROPEA:

Dettagli

VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri

VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri guide rev. giugno 2014 VADEMECUM per l accesso all assistenza sanitaria per i cittadini stranieri a cura di Dedalus Cooperativa Sociale nell ambito del progetto Dialoghi di cittadinanza - Interventi di

Dettagli

AUSTRIA BELGIO. L autorizzazione al soggiorno temporaneo deve essere corredata sempre da un certificato medico. CIPRO

AUSTRIA BELGIO. L autorizzazione al soggiorno temporaneo deve essere corredata sempre da un certificato medico. CIPRO PROCEDURE SANITARIE PREVISTE DAGLI STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA PER I CITTADINI EXTRACOMUNITARI IRREGOLARI E PER COLORO CHE RICHIEDONO IL PERMESSO DI SOGGIORNO AUSTRIA Obbligo di presentazione del

Dettagli

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille I documenti devono essere: 1) Legalizzati (o apostillati) 2) Scritti o tradotti in lingua italiana 3) Non contrari a norme imperative o di ordine pubblico I documenti e gli atti dello stato civile formati

Dettagli

Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo

Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo ARCIDIOECESI DI OTRANTO CARITAS IDRUNTINA Sportello Immigrati e Richiedenti Asilo FORMULARIO ESPLICATO del D.Lgs. 30/2007 sul diritto di soggiorno dei cittadini comunitari aggiornato al 20 agosto 2007

Dettagli

I cittadini comunitari. A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione

I cittadini comunitari. A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione I cittadini comunitari A cura dell'avv. Giulia Perin - Associazione per gli Studi Giuridici sull'immigrazione (aggiornata a gennaio 2008) LE NORME CHE REGOLANO LA CONDIZIONE GIURIDICA DEI CITTADINI COMUNITARI

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Il Naga riconosce nella salute un diritto inalienabile dell individuo.

Il Naga riconosce nella salute un diritto inalienabile dell individuo. Naga, serpente a sette teste della mitologia indiana, simbolicamente arrotolato intorno al monte sacro e trattenuto alle due estremità dagli dei della porta del sud e dai demoni della porta del nord, in

Dettagli