Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73. Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio"

Transcript

1 Il Sistema Sanitario Tedesco: Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73 Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio

2 Caratteristiche generali dei sistemi assicurativi e dei Sistemi Sanitari Nazionali per la copertura sanitaria e sociosanitaria - Il sistema tedesco GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 2

3 PRINCIPALI SISTEMI DI CURA Le variabili ed il ruolo dei diversi soggetti del sistema A. Sistemi pubblici universalistici B. Sistemi pubblici assicurativi C. Sistemi assicurativi a base privatistica RUOLO DELLO STATO MODALITA DI FINANZIAMENTO RAPPORTI TRA COMPRATORI-EROGATORI E CONSUMATORI GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 3

4 I Sistemi di cura europei Modello Beveridge Servizio Sanitario Nazionale Regno Unito, Irlanda, Paesi Scandinavi, Paesi Mediterranei Attribuzione allo stato del ruolo centrale di programmazione, finanziamento e produzione/committenza delle prestazioni Modello Bismark Sistema di assicurazione sociale di malattia Germania, Austria, Francia, Paesi bassi.. Presenza di più soggetti assicurativi che operano come terzo pagante fungendo da committente per l erogazione delle prestazioni e la tutela del rischio di malattia GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 4

5 I Sistemi di cura europei Modello Beveridge Fornitura universale delle prestazioni a carico dello stato Finanziamento attraverso la fiscalità generale Gestione/controllo pubblico dei fattori di produzione Modello Bismark Obbligatorietà (!) della copertura all interno di un sistema di sicurezza sociale Finanziamento attraverso fondi assicurativi non profit Gestione dei fattori di produzione pubblica /privata GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 5

6 I sistemi di cura europei i problemi e le tendenze in comune Comune matrice solidaristica Garanzia di accesso a tutti i cittadini secondo principi di equità Spinta verso interventi di riforma nella gestione dei servizi Crescita di oneri gravanti sulle PA e introduzione di misure per controllare i costi GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 6

7 Il Sistema Assicurativo Tedesco Un lungo passato La rete di di sicurezza sociale Il Il sistema delle cinque colonne 1883 Assicurazione sanitaria obbligatoria contro le le malattie 1884 Assicurazione contro infortuni sul lavoro 1889 Previdenza sociale 1927 Assicurazione contro la la disoccupazione 1994 Previdenza per gli anziani inabili GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 7

8 Il Sistema Assicurativo Tedesco Punti di forza e punti di debolezza Solida matrice solidaristica ed universalistica Forte radicamento ed elevato consenso Finanziamento elevato Alti livelli prestazionali Esempio per i paesi di lingua tedesca ed ora per i paesi dell Est europeo Staticità rispetto alla evoluzione del contesto socio economico Difficoltà a contenere la crescita dei costi Relativa inefficienza gestionale e basso grado di integrazione or./vert. Alti costi di amministrazione Efficacia!? GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 8

9 Assicurazione sanitaria contro le malattie Assicurazione obbligatoria per tutti i cittadini al di sotto di una soglia di reddito (3.825 /mese e dipendenti statali) Copertura obbligatoria per il 90 % della popolazione (più di 70 mil. di cittadini) e 9/10 di questi assicurato nella previdenza per gli anziani inabili Contributi calcolati in base ad aliquote della retribuzione lorda decise da ogni singola mutua (± 14%) Premio pagato al 50% dall assicurato e dal datore di lavoro GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 9

10 Il sistema di sicurezza sociale Contributi assicurativi e costo del lavoro Prelievo % su retribuzione lorda: Assicurazione sanitaria obbligatoria 14,3% Previdenza per gli anziani inabili 1,7 % Previdenza sociale 9,5 % Assicurazione contro la disoccupazione 6,5 % TOTALE 42,0 % GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 10

11 Social insurance system GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 11

12 Il governo del sistema assicurativo Interazione ed accordi concertati tra diverse istituzioni: Lo Stato federale definisce i principi e le regole ed il sistema dei controlli entro cui si muovono i diversi attori I Länder programmano e finanziano gli investimenti e le infrastrutture (ospedali, reparti, PL, attrezzature, accessi alle convenzioni e formazione specialistica), accreditano i volumi di produzione ed effettuano il controllo di legittimità Le assicurazioni definiscono e negoziano con i medici convenzionati e con gli ospedali le attività sanitarie correnti per gli assistiti (volumi e case mix) Le associazioni mediche governano l attività specialistica e ambulatoriale e gli ospedali gestiscono la degenza GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 12

13 Le assicurazioni sanitarie obbligatorie Enti indipendenti di diritto pubblico, non profit Controllo di legittimità dello stato (se agisce su + di tre Lander) o del singolo Land Riscuotono direttamente i premi, ma obbligate ad effettuare una reciproca perequazione finanziaria per compensare la diversa capacità contributiva degli iscritti e le variabili epidemiologiche territoriali (coordinamento centrale) Ricevono un finanziamento per iscritto, basato sul principio della quota capitaria pesata GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 13

14 Le assicurazioni sanitarie obbligatorie La spinta competitiva Dal 1996 possibilità da parte del cittadino di cambiare mutua ogni 18 mesi (2-3 % cambi/anno) Ammessa variabilità del contributo (da 12 a 15,7 %) Standardizzazione delle prestazioni al 98 % ma relative differenze nelle proposte di servizio Forte richiesta di integrazione (i programmi) Tendenza alla selezione di assicurati sani Azioni di marketing e tendenza a processi di fusione (non possibile la costituzione ex novo di CM) GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 14

15 Offerta e assistiti delle assicurazioni sanitarie Assicurazioni obbligatorie n 1990 n 2004 Assistiti 2000 AOK (mutue locali) % Aziendali % Lavoratori (di categoria) % Impiegati (di sostituzione) % Altre % Totale % 11% assicurazione privata 89% popolazione 15

16 Gli accordi con i produttori Ospedali Ogni ospedale sottoscrive con il cartello regionale delle CM (1 capo fila) un accordo di produzione per volumi e tariffe (GD, DRG, case mix..) all interno di un Budget finanziario complessivo e sulla base delle dotazioni accreditate dal Land Associazione regionale dei medici (MMG e specialisti) L ARM negozia con il cartello regionale delle CM (1 capo fila) il budget annuale per la spesa farmaceutica e con ogni singola CM i volumi di attività ed il budget stipendiale dei medici, per area (*). L ARM effettua il riparto dei proventi tra i medici sulla base della produzione individuale e del rispetto del fondo concordato (Autogoverno e tariffe variabili) (*) Spesa in eccesso GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 16 dedotta dal fondo stipendi

17 La remunerazione del medico Cassa mutua Unione mutualistica 75 % per quota forfettaria pro capite 25 % per prestazioni individuali Medico 100 % per prestazioni individuali (fondo fisso e tariffa variabile) GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 17

18 Ripartizione della spesa assicurazioni statali Parafarmaci e articoli sanitari 6,9 % Altre prestazioni 10,3 % Ospedale 34, 4 % Farmaci 17,5 % 134,3 miliardi nel 2002, 56,9 % della spesa sanitaria Protesi dentarie 2,6 % Odontoiatria 6 % Prestazioni mediche 16, 6 % Spese di Amministrazione 5,7 % GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 18

19 Intervento pubblico e modelli di Servizio Sanitario S er v iz 100 Sistemi pubblici Italia GBR i e r o g a ti Sistemi privati Usa Sistemi misti Germania Jpn Cnd Finanziamento pubblico GP-EC - Sistema assicurativo tedesco

20 Le variabili di crisi del sistema Progresso tecnico e scientifico con incremento dei costi Invecchiamento della popolazione e riduzione della quota di popolazione attiva Aumento delle malattie croniche Offerta eccessiva e frammentata per carenza di programmazione Forte ruolo della committenza per gli aspetti finanziari, debole sulla governance clinica (integrazione, appropriatezza, omogeneità dei percorsi ) Bassa redditività del sistema GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 20

21 Le macro proposte di riforma in discussione Obiettivi: Contenere stabilizzare i costi del sistema Ridurre i contributi ed il costo del lavoro Migliorare la performance, l efficacia ed il governo del sistema Aumentare la competizione tra le mutue Modificare il sistema delle perequazioni Favorire l ingresso di assicurazioni integrative e/o il sistema di rimborso assicurativo Superare il sistema di finanziamento duale (Land e Mutue) Modificare il sistema di budget e migliorare le potenzialità della negoziazione con i produttori GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 21

22 I correttivi previsti dalla riforma del 2003 Riduzione prestazioni assicurate (Terme, occhiali, funerale) Dal 2005 escluse protesi dentarie e copertura previdenziale dopo 6 settimane di assenza dal lavoro per malattia Introduzione di ticket su ricoveri e 1 visita Gestione restrittiva della gamma di prestazioni assicurate (percorsi, managed care, DRG..) e definizione di Programmi prefinanziati per alcune patologie ECM ed informazione della popolazione Incentivazione all assicurazione integrativa e imposta sul tabacco Accesso alle prestazioni previa consultazione del MMG GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 22

23 Il Futuro Avvicinare il sistema al modello tipo SSN O Liberalizzare in modo deciso il mercato assicurativo GP-EC - Sistema assicurativo tedesco 23

La comparazione tra sistemi sanitari

La comparazione tra sistemi sanitari La comparazione tra sistemi sanitari Le diverse risposte possibili 3 diversi modelli Pubblico Privato Misto ELEMENTI DI DISTINZIONE: Strutture di offerta finanziamento Caratteristiche comuni: Aumento vita

Dettagli

Il sistema sanitario degli Stati Uniti. pag. 1

Il sistema sanitario degli Stati Uniti. pag. 1 Il sistema sanitario degli Stati Uniti pag. 1 pag. 2 pag. 3 pag. 4 Spesa Sanitaria USA 1960-2001 e percentuale su PIL $1,600 $1,400 13.4% 13.2% 13.3% 13.1% 13.1% 14.10% 16.0% 14.0% $1,200 $1,000 $800 7.0%

Dettagli

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO MODELLO BEVERIDGE SSN BASATI SULL UNIVERSALITÀ DI ACCESSO E IL FINANZIAMENTO ATTRAVERSO LA FISCALITÀ GENERALE LIVELLO DI GOVERNO (ACCENTRAMENTI/DECENTRAMENTI) ASSETTO DEL

Dettagli

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano 1 Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano CARLO DE PIETRO carlo.depietro@supsi.ch CALASS - Lausanne, 4 settembre 2011 INDICE Il peso dell assicurazione

Dettagli

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 2. I MODELLI DI SISTEMI SANITARI IN EUROPA 2.1 IL MODELLO BISMARCK 2.2 IL MODELLO BEVERIDGE 3. ANALISI DEI SISTEMI SANITARI EUROPEI 3.1 UNO SGUARDO

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA ( O. M. S. ) WORLD HEALTH ORGANIZATION ( W. H. O. ) AGENZIA SPECIALIZZATA DELL O.N.U.

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 6 Stefano Neri. Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 6 Stefano Neri. Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Politiche Sanitarie Comparate Lezione 6 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca L evoluzione storica del sistema sanitario italiano 1) Dagli anni

Dettagli

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli IRCCS Policlinico San Donato Università degli Studi di Pavia 1 INDICE 1. Sistema Sanitario 2. Servizio Sanitario Nazionale 3. Servizio

Dettagli

Sistema Sanitario. S. S. Nazionale. S. S. Regionale

Sistema Sanitario. S. S. Nazionale. S. S. Regionale Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale 1 INDICE 1. Sistema Sanitario 2. Servizio Sanitario Nazionale 3. Servizio Sanitario Nazionale Italiano 4. Servizio Sanitario Regionale Lombardo 2 Sistema

Dettagli

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti La sanità integrativa è una realtà destinata a crescere in Italia per ragioni strutturali che metteranno sottopressione soprattutto alcuni settori

Dettagli

La realtà del medico. Le realtà prospettiche in sanità

La realtà del medico. Le realtà prospettiche in sanità La realtà del medico Le realtà prospettiche in sanità VENETO Popolazione 4,928 milioni (31 lug 2014) MMG: 3.442 Media pazienti per MMG: 1.240 Fonte Ministero della Salute 2011 INDAGINE FIMMG 2014 MMG:

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Le relazioni tra finanziamento e produzione in un sistema sanitario

Dettagli

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Assicurazione e Management dei Rischi in Sanità Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Francesco Longo Carlo De Pietro francesco.longo@unibocconi.it carlo.depietro@unibocconi.it

Dettagli

Il sistema sanitario degli Stati Uniti

Il sistema sanitario degli Stati Uniti Il sistema sanitario degli Stati Uniti Finanziamento Nel 2000: 13,1% del PIL; 55% finanziamento privato Chi paga nel sistema USA Datori di lavoro (grandi e medie imprese) Governo Federale (contributi obbligatori

Dettagli

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano SISTEMI SANITARI EUROPEI MODELLI A CONFRONTO Il sistema sanitario italiano Domenico Iscaro Presidente Nazionale Anaao-Assomed Firenze, 13 febbraio 2015 IN ITALIA PRIMA DEL 1978 Sistema mutualistico (modello

Dettagli

La previdenza in Europa

La previdenza in Europa La previdenza in Europa Dati tratti da: «LEGISLAZIONE STRANIERA. MATERIALI DI LEGISLAZIONE COMPARATA» Camera dei Deputati, giugno 2013 Una premessa Le pensioni, in Italia come negli altri paesi europei,

Dettagli

I Fondi Sanitari: aspetti legali

I Fondi Sanitari: aspetti legali I Fondi Sanitari: aspetti legali Roma, 30 ottobre 2015 Relatore: Avv. Giuseppe Monaciello Il quadro normativo 2 I tre pilastri della sanità In Italia, al pari della previdenza, il sistema sanitario si

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA

CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA Rosario Cunsolo Dir. Medico Direzione Medica di Presidio

Dettagli

I Fondi sanitari. Ugo Ascoli Università Politecnica delle Marche, u.ascoli@univpm.it

I Fondi sanitari. Ugo Ascoli Università Politecnica delle Marche, u.ascoli@univpm.it I Fondi sanitari Ugo Ascoli Università Politecnica delle Marche, u.ascoli@univpm.it Tre caratteristiche del SSN La spesa pubblica sanitaria pro-capite inferiore alla media Europa Occidentale e cresciuta

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca I sistemi sanitari in Europa negli anni 80-90 Il paradiso dei riformatori

Dettagli

PIATTAFORMA DELLA PROFESSIONE PER I PRINCIPI DEL SSN UNIVERSALITA, EQUITA, SOLIDARIETA E SOSTENIBILITA I MEDICI ITALIANI DENUNCIANO

PIATTAFORMA DELLA PROFESSIONE PER I PRINCIPI DEL SSN UNIVERSALITA, EQUITA, SOLIDARIETA E SOSTENIBILITA I MEDICI ITALIANI DENUNCIANO PIATTAFORMA DELLA PROFESSIONE PER I PRINCIPI DEL SSN UNIVERSALITA, EQUITA, SOLIDARIETA E SOSTENIBILITA I MEDICI ITALIANI DENUNCIANO Le politiche in atto che, considerando la Sanità come puro costo, stanno

Dettagli

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Lo stato sociale. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma

Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome. Lo stato sociale. Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome Lo stato sociale Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Motivazioni Fallimenti informativi e ruolo dei due teoremi dell economia del benessere

Dettagli

Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa

Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa di Daniele Grandi Previdenza sociale La definizione minimalistica di previdenza è accantonamento di reddito da lavoro attuale (contribuzione)

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO INDICE AUTORI PRESENTAZIONE INTRODUZIONE XIII XVII XIX PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO Capitolo Primo Scenari e modelli di competizione in Sanità 1.1 Premessa 1.2 Tipologie e caratteristiche

Dettagli

Il Servizio Sanitario in Italia

Il Servizio Sanitario in Italia Il Servizio Sanitario in Italia Corso di Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche A.A. 2014/2015 Docente: Prof. Giuseppe Catalano 17/12/2014 A cura di: Silvia Danella Gemma Oranges Marco Salvatore

Dettagli

CAMPA Mutua Sanitaria Integrativa. Presentazione

CAMPA Mutua Sanitaria Integrativa. Presentazione Presentazione 1 Denominazione: CAMPA Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori Autonomi Forma giuridica: Società di mutuo Soccorso ai sensi della legge 3818 del 1886 Data

Dettagli

Management nell Azienda Sanitaria

Management nell Azienda Sanitaria Management nell Azienda Sanitaria Dr. Paolo Menichetti Perugia, ottobre 2011 1. Finanziamento del S.S.N. 2. Management nell azienda sanitaria: budget 3. Management nell azienda sanitaria: controllo direzionale

Dettagli

LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI

LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI MUTUALITA E SOCIETA Inclusione sociale Condizione che consente a tutti i cittadini di accedere ai percorsi di assistenza più efficaci ed appropriati in relazione ai propri

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità

I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità Facoltà di Psicologia Corso di Medicina Sociale I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità Prof. Plinio Fabiani 20/11/2008 L evoluzione Un sistema sanitario è l insieme delle organizzazioni,

Dettagli

Il sistema sanitario italiano

Il sistema sanitario italiano Il sistema Il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) viene istituito nel 1978 (legge 833/1978). Tre livelli di governo: 1) Stato, Ministero della Sanità. 2) Regioni (istituite a inizio anni 70), Assessorati

Dettagli

Welfare pubblico - privato Proposte di integrazione per il Piemonte. Torino Incontra 13 dicembre 2013 Dott.Emiliano Mazzoli LegaCoop

Welfare pubblico - privato Proposte di integrazione per il Piemonte. Torino Incontra 13 dicembre 2013 Dott.Emiliano Mazzoli LegaCoop Welfare pubblico - privato Proposte di integrazione per il Piemonte Torino Incontra 13 dicembre 2013 Dott.Emiliano Mazzoli LegaCoop La spesa sanitaria mondiale Evoluzione del concetto di famiglia Invecchiamento

Dettagli

Ipotesi di prima applicazione del modello di finanziamento in alcune Aziende Sanitarie Locali

Ipotesi di prima applicazione del modello di finanziamento in alcune Aziende Sanitarie Locali Una riforma strategica per l efficacia e la sostenibilità di un sistema sanitario pubblico e universalistico 20 settembre 2014 Università degli Studi di Milano Ipotesi di prima applicazione del modello

Dettagli

Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia

Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia Dr. Atanasio Kiriazopulos 20/06/2010 1 Argomenti della discussione Generalità Finanziamento Ospedali Medicina di Base Personale Medico Personale Infermieristico

Dettagli

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio

MiMS. Master in Management Sanitario. Il territorio 1 Il territorio 2 Il territorio: tendenze evolutive Aumentata l aspettativa di vita: U = 76 anni D = 82,4 anni Patologie croniche prevalgono su quelle acute Possibilità di eseguire piccoli interventi chirurgici

Dettagli

Funzioni di un sistema di ammortizzatori sociali

Funzioni di un sistema di ammortizzatori sociali Funzioni di un sistema di ammortizzatori sociali Oltre che ad evidenti obiettivi di equità, un sistema di assicurazione sociale contro la disoccupazione risponde a motivazioni di efficienza economica,

Dettagli

Proposta Fondo Sanitario per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane

Proposta Fondo Sanitario per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane Proposta Fondo Sanitario per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane Aprile 2016 Il contesto normativo (1/5) 2 Nozioni generali sui Fondi sanitari integrativi I Fondi Sanitari integrativi sono forme mutualistiche

Dettagli

DISPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1. Ente Codice 000262435000000 ASL N. 6 DEL FRIULI OCCIDENTALE - PORDENONE (GESTIONE UNICA)

DISPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1. Ente Codice 000262435000000 ASL N. 6 DEL FRIULI OCCIDENTALE - PORDENONE (GESTIONE UNICA) DISPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000262435000000 Ente Descrizione ASL N. 6 DEL FRIULI OCCIDENTALE - PORDENONE (GESTIONE UNICA) Categoria Strutture sanitarie Sotto Categoria ASL Periodo

Dettagli

TASSO DI SOSTITUZIONE

TASSO DI SOSTITUZIONE TASSO DI SOSTITUZIONE Un tasso di sostituzione è adeguato quando evita per la generalità dei cittadini un eccessiva caduta nel livello di reddito ad un età di pensionamento coerente con l evoluzione demografica

Dettagli

Elementi di politica sanitaria

Elementi di politica sanitaria Elementi di politica sanitaria 1 Nella lezione prec. abbiamo visto: Concetto di salute e sua evoluzione Economia ed economia sanitaria Domanda, offerta ed elasticità Mercato e fallimenti del mercato Misuratori

Dettagli

POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA

POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA Dr. Cesare Rossi Director Europa Benefits WORKSHOP ACB 17 settembre 2009 - Milano SPESA SANITARIA: Sanità pubblica o privata La soluzione assicurativa 1 Spesa sanitaria

Dettagli

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012

Cure Domiciliari. Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 Cure Domiciliari Corso Elettivo Malato a casa 23 gennaio 2012 DEFINIZIONE DELLE CURE DOMICILIARI Le cure domiciliari consistono in trattamenti medici, infermieristici, riabilitativi, prestati da personale

Dettagli

Ripensare le pensioni fra passato, presente e futuro

Ripensare le pensioni fra passato, presente e futuro 1 Ripensare le pensioni fra passato, presente e futuro LE PROPOSTE DELLA CISL per un sistema pensionistico equo e sostenibile LA CISL CONTRATTA, UNISCE, PROPONE 1 2 1. La flessibilità in uscita: restituire

Dettagli

per la compilazione del 730/13

per la compilazione del 730/13 Cosa portare per la compilazione del 730/13 Dichiarazione dei redditi dell anno precedente (Modello 730/2012 o Modello UNICO 2012) Bollettini e/o F24 dei versamenti IMU pagati nel 2012; Fotocopia fronte/retro

Dettagli

I sistemi sanitari dei Paesi sviluppati, quelli che appartengono all OCSE, hanno realizzato 3 modelli istituzionalizzati

I sistemi sanitari dei Paesi sviluppati, quelli che appartengono all OCSE, hanno realizzato 3 modelli istituzionalizzati SISTEMA SANITARIO Insieme delle istituzioni, attori e risorse (umane e materiali) che concorrono alla promozione, al recupero ed al mantenimento della salute. Finalità di questo sistema è produrre salute.

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO ANNESSO N. 9 allo stato di previsione della spesa del Ministero del lavoro e della previdenza sociale per l'anno finanziario 1977 CONTO CONSUNTIVO ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 3 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Modelli di organizzazione di un sistema sanitario (a) Si differenziano

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta LEGISLAZIONE ED ORGANIZZAZIONE Il Servizio Sanitario Nazionale Il Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) è nato con una legge n. 833 del 23 dicembre del 1978;

Dettagli

La liberalizzazione dei servizi sanitari

La liberalizzazione dei servizi sanitari La liberalizzazione dei servizi sanitari INTRODURRE PRINCIPI E REGOLE ISPIRATE ALLA SUSSIDIARIETÀ PUÒ ESSERE DI GRANDE AIUTO NELL AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ ECONOMICA, POLITICA E SOCIALE DELLA GESTIONE

Dettagli

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI INCASSI Allegato "A" DESCRIZIONE VOCI ENTRATE DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI E DALLA VENDITA DI BENI DI CONSUMO 1100 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 11.351.328,12

Dettagli

Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL. Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione 2015 Provvedimento n.

Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL. Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione 2015 Provvedimento n. Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione Provvedimento n. 2-0 Premessa Al fine di fornire al Consiglio di Indirizzo e Vigilanza i necessari

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO AVIANO REGOLAMENTO PER L ATTIVITÀ LIBERO PROFESSIONALE INTRAMOENIA DELL I.R.C.C.S.

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO AVIANO REGOLAMENTO PER L ATTIVITÀ LIBERO PROFESSIONALE INTRAMOENIA DELL I.R.C.C.S. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO AVIANO REGOLAMENTO PER L ATTIVITÀ LIBERO PROFESSIONALE INTRAMOENIA DELL I.R.C.C.S. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DI AVIANO Testo coordinato di cui alle deliberazioni

Dettagli

Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative

Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative Matteo Lippi Bruni e Cristina Ugolini Dipartimento di Scienze Economiche Università di Bologna Roma, 3 Ottobre 2012 Le motivazioni di una ricerca sulle Mutue

Dettagli

Art 24, comma 24, Decreto SALVA ITALIA

Art 24, comma 24, Decreto SALVA ITALIA Art 24, comma 24, Decreto SALVA ITALIA Obbligo per le Casse dei Professionisti di dimostrare la propria sostenibilità a 50 anni previa adozione di misure dirette ad assicurare l equilibrio tra entrate

Dettagli

Pharma day 2013 Situazione iniziale 22.06.2011:C.F. approvazione della strategia in materia di sanità, il DFI doveva stilare un rapporto nell autunno 2012, 17.06.2012 : votazione popolare contro il managed

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO LE LEGGI SULLA SANITÀ CHE HANNO PRECEDUTO LA COSTITUZIONE REPUBBLICANA

INDICE CAPITOLO PRIMO LE LEGGI SULLA SANITÀ CHE HANNO PRECEDUTO LA COSTITUZIONE REPUBBLICANA INDICE Prefazione... Pag. XIII CAPITOLO PRIMO LE LEGGI SULLA SANITÀ CHE HANNO PRECEDUTO LA COSTITUZIONE REPUBBLICANA 1.1. La concezione arcaica della salute pubblica... Pag. 1 1.2. Le prime leggi amministrative

Dettagli

Il Governo Clinico delle Cure Primarie

Il Governo Clinico delle Cure Primarie Il Governo Clinico delle Cure Primarie Proposta 1.0 del 15 dicembre 2011 1. Obiettivo generale Acquisire metodologie, strumenti e modelli organizzativi per implementare il Governo Clinico nelle cure 2.

Dettagli

RELAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AL BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO ANNUALE 2015

RELAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AL BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO ANNUALE 2015 RELAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AL BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO ANNUALE 2015 Il Bilancio Economico Preventivo 2015 dell Azienda è stato formulato in coerenza con la programmazione sanitaria ed economico

Dettagli

Il Sistema Sanitario Tedesco:

Il Sistema Sanitario Tedesco: Il Sistema Sanitario Tedesco: Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73 Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio Presentazioni a cura di: Angelo Conti Annarita Garzia Augusto Cavina Chiara Tassinari

Dettagli

TIPOLOGIE DI CONTRIBUENTI

TIPOLOGIE DI CONTRIBUENTI TIPOLOGIE DI CONTRIBUENTI REDDITI DA DICHIARARE ALLA QUOTA B DEL FONDO GENERALE Conformemente alle vigenti disposizioni del Regolamento del Fondo di previdenza generale, sono soggetti a prelievo contributivo

Dettagli

LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4

LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4 Aziende Sanitarie del Veneto QUADRO ANALITICO LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4 FONTI 01. POPOLAZIONE (al 31/12/n) 1. N Residenti (al 31/12/n) Datawarehouse Regionale - Flusso Anagrafe (i dati provengono

Dettagli

Roma, 29 gennaio 2010

Roma, 29 gennaio 2010 Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani Angiolo Berti Via Marocco 61 00144 Roma tel. +39 06 548831 - fax +39 06 54883220 www.casagit.it Roma, 29 gennaio 2010 CIRCOLARE N. 1 Caro

Dettagli

Organizzazione azienda farmacia e farmacoeconomia. Prime 2 lezioni + Esercitazione Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) (OAFFARM2016)

Organizzazione azienda farmacia e farmacoeconomia. Prime 2 lezioni + Esercitazione Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) (OAFFARM2016) Organizzazione azienda farmacia e farmacoeconomia Prime 2 lezioni + Esercitazione Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) (OAFFARM2016) Claudio Jommi claudio.jommi@uniupo.it Agenda prime due lezioni I sistemi

Dettagli

CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA

CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA F O N D O D I P R E V I D E N Z A G E N E R A L E Q U O T A " A " Pensioni 172.294.396,94 Contributi quota base 349.875.067,11 Prestazioni assistenziali 7.826.178,12

Dettagli

La cassa malati pubblica in Svizzera:

La cassa malati pubblica in Svizzera: La cassa malati pubblica in Svizzera: pro e contro evidenziati in occasione di un recente referendum popolare Carlo De Pietro carlo.depietro@supsi.ch CALASS 2015 Ancona 1 Oggetto e obiettivi della presentazione

Dettagli

Onere fiscale elevato in Svizzera

Onere fiscale elevato in Svizzera SCHEDA D INFORMAZIONE N 4: QUESTIONI SULLA RIDISTRIBUZIONE Onere fiscale elevato in Svizzera Nel confronto internazionale, la Svizzera viene regolarmente considerata un paradiso fiscale. Le cifre dell

Dettagli

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Prot. 35081/2012 Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori Generali degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico LORO SEDI

Dettagli

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011

Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 Ordine Nazionale Attuari Seminario LA PREVIDENZA PUBBLICA NEI 150 ANNI DELL UNITA D ITALIA Cinzia Ferrara* Milano 22 settembre 2011 Roma luglio 2011 (*) La relazione è svolta a titolo personale 150 D ITALIA

Dettagli

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1 I mutamenti del Welfare State 1 Il Welfare State Nel Welfare State gli unici due attori sono il governo e il mercato. La caratteristica principale del Welfare State è che il mercato produce ricchezza ma

Dettagli

Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali

Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali Angelo Bianchetti Come si finanzia l ospedale Remunerazione attività tariffate: Attività di degenza (ricovero e DH) per acuti remunerate

Dettagli

Venezia Venerdì 20 Novembre

Venezia Venerdì 20 Novembre Venezia Venerdì 20 Novembre LA PREVIDENZA PER IL MEDICO E L ODONTOIATRA: MIRAGGIO O REALTA Sala convegni dell OMCeO Venezia, Via Mestrina 86 - Mestre . Compito dell ordine professionale E anche stimolare

Dettagli

Gli elementi della crisi

Gli elementi della crisi Sussidiarietà e servizi alla persona Piacenza 17 aprile 2010 Luca Pesenti Università Cattolica Fondazione ESAE 1 Gli elementi della crisi Crisi fiscale Contrazione di risorse Crisi di consenso Nuove domande

Dettagli

Circolare N.69 del 10 Maggio 2012. Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo

Circolare N.69 del 10 Maggio 2012. Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Circolare N.69 del 10 Maggio 2012 Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Veterinari e medici: trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Gentile cliente, con

Dettagli

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA La salute dell impresa è legata indissolubilmente con quella di chi ne fa parte. La coscienza di questo legame porta alla coesione, alla condivisione di valori comuni:

Dettagli

Il sistema sanitario austriaco

Il sistema sanitario austriaco Il sistema sanitario austriaco (con particolare riferimento alla Regione Carinzia) Dietmar Ranftler Azienda Ospedaliera di Carinzia (KABEG Management) Austria: stato federale con 9 regioni n Dietmar Ranftler

Dettagli

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Pavia, 13 Dicembre 2012 Dr Niccolò Lanati INDICE 1. Sistema Sanitario 2. Servizio Sanitario Nazionale 3. Servizio Sanitario Nazionale Italiano 4. Servizio

Dettagli

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ;

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; g) al paragrafo 3.1. Alimentazione del Sistema informativo, la tabella 2: alimentazione

Dettagli

La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone

La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone La cooperativa di servizi alla medicina generale per la gestione delle AFT/UCCP: obiettivi, struttura, processi, ruoli e persone Milano 8 Giugno 2013 Gianfranco Piseri Obiettivi delle UCCP Coordinamento

Dettagli

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI

STRUTTURE SANITARIE - CODICI GESTIONALI INCASSI INCASSI Allegato "A" DESCRIZIONE VOCI ENTRATE DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI E DALLA VENDITA DI BENI DI CONSUMO 1100 Compartecipazione alla spesa per prestazioni sanitarie (ticket) 10.991.738,42

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio. Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia

La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio. Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia La spesa sanitaria regionale: il caso del Lazio Giuseppe Garofalo a o Prof. ordinario di Economia politica Facoltà di Economia Università della Tuscia I tempi della politica sono molto brevi e schizofrenici

Dettagli

PENSIONI 2009: REQUISITI PREVISTI DALL ULTIMA RIFORMA

PENSIONI 2009: REQUISITI PREVISTI DALL ULTIMA RIFORMA PENSIONI 2009: REQUISITI PREVISTI DALL ULTIMA RIFORMA La sottostante tabella riporta i requisiti, introdotti dalla nuova riforma previdenziale, necessari per ottenere la pensione di anzianità e quella

Dettagli

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma.

Costo del lavoro. La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma. Costo del lavoro Esempi di calcolo La contribuzione da lavoro autonomo aconfronto Andrea Costa - Dottore commercialista e Revisore legale in Roma Ai sensi dell art. 2222 c.c. è lavoratore autonomo colui

Dettagli

La spesa per la sicurezza sociale

La spesa per la sicurezza sociale I SISTEMI DI SICUREZZA SOCIALE I sistemi di sicurezza sociale, hanno lo scopo di garantire alle persone condizioni di vita adeguate e di fronteggiare gravi situazioni di bisogno. Le forme di tutela sono:

Dettagli

PER UNA REVISIONE DEL FINANZIAMENTO E DELL OFFERTA DEI SERVIZI ODONTOIATRICI L INTERVENTO PUBBLICO E I FONDI INTEGRATIVI

PER UNA REVISIONE DEL FINANZIAMENTO E DELL OFFERTA DEI SERVIZI ODONTOIATRICI L INTERVENTO PUBBLICO E I FONDI INTEGRATIVI PER UNA REVISIONE DEL FINANZIAMENTO E DELL OFFERTA DEI SERVIZI ODONTOIATRICI L INTERVENTO PUBBLICO E I FONDI INTEGRATIVI Giovanni Maria Mazzanti e Gianluca Fiorentini 1 INDICE DEI CONTENUTI Caratteristiche

Dettagli

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici La tutela previdenziale del libero professionista La copertura previdenziale dell attività a carattere libero professionale svolta dai medici e dagli odontoiatri è assicurata dall Ente Nazionale di Previdenza

Dettagli

PDL 22 ottobre 2008. Un projet de santè durable por nos concitoyens

PDL 22 ottobre 2008. Un projet de santè durable por nos concitoyens RIFORME ALLA FRANCESE PDL 22 ottobre 2008 Hopital, Patients, Santè et Territoires Un projet de santè durable por nos concitoyens gianni giorgi 1 Il sistema sanitario francese Le attuali caratteristiche:

Dettagli

IL QUADRO LEGISLATIVO

IL QUADRO LEGISLATIVO CAPITOLO TERZO IL QUADRO LEGISLATIVO 1. LA COSTITUZIONE Le leggi riportate in questo capitolo sono ordinate in senso cronologico per meglio mettere in evidenza la crescente sensibilità del legislatore

Dettagli

La fiscalità della sanità integrativa

La fiscalità della sanità integrativa La fiscalità della sanità integrativa 1 Il trattamento tributario dei contributi Fonti normative Art. 10, comma 1, lettera e-ter del tuir 917/86(oneri deducibili) Art. 51, comma 2, lettera a) del tuir

Dettagli

Mutua Sanitaria Integrativa. COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI. Vantaggi Fiscali

Mutua Sanitaria Integrativa. COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI. Vantaggi Fiscali Mutua Sanitaria Integrativa COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI Vantaggi Fiscali Copertura Sanitaria Integrativa Aziendale Già la riforma sanitaria contenuta nei DD.LLggss. 502/92, 517/93 e 229/99

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA ASSOCIAZIONI TRA CODICI SIOPE E CAPITOLI DI BILANCIO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA ASSOCIAZIONI TRA CODICI SIOPE E CAPITOLI DI BILANCIO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA ASSOCIAZIONI TRA CODICI SIOPE E CAPITOLI DI BILANCIO Associazioni Codici Siope - Capitoli di bilancio (Parte Entrate) 1111 ER1111 Tasse e contributi

Dettagli

STUDIO PER ASSOLOMBARDA

STUDIO PER ASSOLOMBARDA STUDIO PER ASSOLOMBARDA SPESA SANITARIA E FARMACEUTICA E POLITICHE SU ACCESSO A FARMACI E DISPOSITIVI MEDICI IN REGIONE LOMBARDIA (EXECUTIVE SUMMARY) 1 Il presente studio ha come oggetto (i) un analisi

Dettagli

Diritti e politiche sociali 10.11.2005

Diritti e politiche sociali 10.11.2005 Diritti e politiche sociali 10.11.2005 il welfare state è un insieme di interventi pubblici connessi al processo di modernizzazione, i quali forniscono protezione sottoforma di assistenza, assicurazione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei deputati: Quartiani, De Biasi, Giachetti ISTITUZIONE DELLA FIGURA DELL ODONTOIATRA DI FAMIGLIA ONOREVOLI COLLEGHI - la presente proposta di legge

Dettagli

Nascita, caratteristiche ed evoluzione dei sistemi di welfare. Prof. Carlo Borzaga

Nascita, caratteristiche ed evoluzione dei sistemi di welfare. Prof. Carlo Borzaga Nascita, caratteristiche ed evoluzione dei sistemi di welfare Prof. Carlo Borzaga Sommario! alcune definizioni! perché servono politiche di welfare! i principali ambiti di intervento e i modelli di welfare!

Dettagli

BREVE STORIA DEI FONDI SANITARI

BREVE STORIA DEI FONDI SANITARI BREVE STORIA DEI FONDI SANITARI A. FONDI SANITARI I primi Fondi sanitari privati in Italia risalgono all ottocento. Sono le Società di Mutuo Soccorso (SMS) costituite da artigiani e operai, organizzati

Dettagli

* Evoluzione della. previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio

* Evoluzione della. previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio * Evoluzione della previdenza complementare nel mutato scenario previdenziale obbligatorio * La pensione pubblica *La previdenza complementare *I numeri della previdenza complementare in Italia *Le questioni

Dettagli

Improving Effectiveness in Social Security. Prof. Gennaro Olivieri. IESS Intermediate Workshop Rome - 27 th of November, 2015

Improving Effectiveness in Social Security. Prof. Gennaro Olivieri. IESS Intermediate Workshop Rome - 27 th of November, 2015 Improving Effectiveness in Social Security Prof. Gennaro Olivieri IESS Intermediate Workshop Rome - 27 th of November, 2015 1 Il Welfare integrato Premessa La prolungata e profonda crisi degli ultimi anni

Dettagli

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base Prof. A. Mistretta Il medico di medicina generale (MMG) Garantisce l assistenza sanitaria Si assicura di promuovere e salvaguardare la salute in un rapporto

Dettagli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti SISTEMI PENSIONISTICI A RIPARTIZIONE I contributi lavoratore versati servono oggidal pagare oggile pensioni a essere

Dettagli