BUSINESS PLAN. Titolo di studio (A,B,C,D)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BUSINESS PLAN. Titolo di studio (A,B,C,D)"

Transcript

1

2 Denominazione aziendale: IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse Natura giuridica: s.r.l. Comune: Siena Prov.: Si Cap: Via e N.civ : C.Battisti, 11 Tel.: 0577/49197 Fax: 0577/ Titolare/Soci Data di nascita Titolo di studio (A,B,C,D) Precedenti esperienze di lavoro (Si/No) Imprenditoriali Lavoro autonomo Lavoro dipendente Aretini Gessica 18/03/92 A NO SI SI Calvani Niccolò 02/05/92 A NO SI SI Cocchia Eleonora 13/07/93 A NO SI SI Covati Virginia 25/09/93 A SI SI SI Florindi Jacopo 09/08/92 A NO SI SI Semplici Davide 10/04/92 A NO SI SI Veliu Dorel 28/06/91 A NO SI SI Pagina 2 di14

3 Presupposti e motivazioni L IMPRESA E IL SUO BUSINESS La nostra azienda svolge la propria attività per l esercizio radiofonico e per la vendita di spazi pubblicitari. L idea imprenditoriale è quella di creare un impresa che si occupi della divulgazione d informazione nel territorio cittadino al fine di soddisfare le esigenze della Clientela. L azienda sarà dotata di tutte le attrezzature adatte a svolgere al meglio la propria attività. E un azienda ad inizio attività e cercherà di sviluppare i propri affari nel corso degli anni promuovendo i propri prodotti/servizi sia per corrispondenza sia attraverso il proprio sito internet. Forma sociale La forma giuridica scelta è società di capitali a.r.l. Tale organizzazione giuridica prevede che il consiglio d amministrazione elegga, anche tra i propri membri, il Presidente del Consiglio di Amministrazione, ed il vicepresidente Consiglio di Amministrazione. Tali incarichi vengono ricoperti, rispettivamente, da Covati Virginia e Cocchia Eleonora. Vertice e management Il consiglio di amministrazione ha il compito di coordinare le attività dell impresa e di prendere le decisioni riguardanti investimenti. Il consiglio è composto da sette soci amministratori. Il Consiglio di amministrazione ha individuato i compiti da assegnare ai responsabili delle funzioni aziendali così come viene riportato nell organigramma allegato. L unico socio che ha esperienza pratica nel settore radiofonico è Covati Virginia, però ognuno ha le basi necessarie e le capacità intuitive per rendere grande questa azienda. Tutti i soci hanno la stessa quota di partecipazione e al momento non è previsto l ingresso nell azienda di nuovi soci. Ubicazione: La società sarà denominata IFS Bandini Antenna Radio Esse soc.coop.r.l. ed avrà sede in centro Italia, in Toscana, più precisamente a Siena, Via Cesare Battisti La nostra società è ubicata in un punto strategico della città, raggiungibile facilmente sia dai nostri collaboratori che dagli eventuali clienti. Pagina 3 di14

4 LA MISSIONE È la vera ragion d essere dell azienda, un arricchimento semantico dello scopo sociale, nella consapevolezza che le possibilità di crescita economica sono correlate ad uno sviluppo della responsabilità sociale (sviluppo sostenibile). La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. Nella Missione, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l.chiarisce la propria ragione d essere, identificando tutti i suoi principali interlocutori: i Clienti, i collaboratori, ma anche l ambiente e la collettività in genere, richiamati dal riferimento alla sostenibilità e alla responsabilità, intese come modalità e criteri di decisione. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. intende fornire al Cliente un servizio eccellente, corredato da integrazioni innovative; ai collaboratori un equo riconoscimento del lavoro svolto; a tutti gli interlocutori - interni o esterni, diretti o indiretti va comunque garantito un comportamento leale e responsabile, improntato ai valori condivisi. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è prima di tutto un azienda "italiana", sia per la natura del suo capitale e del suo management che per la diffusione sul territorio nazionale che le consente di assistere al meglio i propri Clienti e di sviluppare una politica di vicinanza con i territori locali. La missione di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è quella di offrire ai Clienti servizi di informazione radiofonica. Sostenere i Clienti nella valorizzazione del loro core business attraverso l offerta di soluzioni ad elevato valore aggiunto, per il controllo e l ottimizzazione dell organizzazione e dei processi produttivi. Questa è la missione di IFS Bandini ARE Antenna Radio soc.coop.a.r.l., azienda che punta a garantire servizi integrati di altissima qualità. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. intende soddisfare le principali esigenze dei suoi Clienti, ed essere anche un apprezzato interlocutore da parte della comunità. VALORI DI RIFERIMENTO La cultura aziendale di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è riconducibile agli orientamenti valori di seguito esposti. Capillarità sul territorio, ovvero un approccio gestionale che parte dall analisi delle caratteristiche e delle esigenze specifiche delle realtà territoriali di riferimento, per costruirvi intorno le azioni ed i programmi aziendali per la gestione di magazzini, al fine di offrire servizi efficienti che creano valore aggiunto su tutto il territorio nazionale. Per IFS Bandini ARE Antenna Pagina 4 di14

5 Radio Esse soc.coop.a.r.l. la creazione di valore si fonda sulla collaborazione con realtà aziendali fortemente radicate nelle aree geografiche in cui opera, garantendo ai Clienti servizi studiati ad hoc. La Metropolis unica nello scenario italiano, cerca di offrire servizi e competenze a 360 ad aziende di ogni dimensione e settore d attività che gestiscono magazzini. Centralità della persona, che si esprime attraverso il rispetto dell integrità fisica, culturale e di interrelazione di tutti gli interlocutori della società. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. si impegna a promuovere un comportamento etico, basato sui principi di onestà, integrità e affidabilità nei confronti dei componenti interni ed esterni all azienda. Tutela dell ambiente, che non si traduce unicamente nel rispetto dell ecosistema e nella ricerca di un habitat di lavoro adeguato ai propri dipendenti, ma assume un significato socio-economico più ampio. Per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. diventa infatti essenziale crescere valorizzando e rispettando il patrimonio economico del territorio, attraverso la realizzazione di sinergie ed iniziative con soggetti impegnati nel settore energetico e ambientale, armonizzandone l approccio al mercato e valorizzandone le peculiarità, creando in questo modo nuove opportunità di lavoro e di sviluppo. Coerentemente con i valori sopra enunciati, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. riconosce ed aderisce ai principi fondamentali che modellano la propria gestione, qui di seguito elencati: Efficienza, efficacia ed economicità dei sistemi gestionali: IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è consapevole del fatto che anche nel periodo di avviamento è indispensabile gestire nel modo più accurato possibile le risorse economiche, nella prospettiva di assicurare l equilibrio economico-finanziario e rafforzare il proprio vantaggio competitivo, in modo coerente con gli orientamenti valoriali condivisi. Per questo, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. promuove gruppi di lavoro che comunichino trasversalmente all interno dell organizzazione, condividendo conoscenza, tecnologie e best practice. Correttezza e trasparenza nei rapporti negoziali Verso l esterno IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. si impegna a garantire un trattamento equo ai propri Clienti ed in particolare ad erogare il proprio servizio con onestà e trasparenza. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l., inoltre, vuole stabilire rapporti leali con i propri dipendenti e collaboratori, valorizzandone le capacità e riconoscendone l impegno responsabile, i risultati ed i meriti in maniera equa. Impegno costante nella ricerca e nello sviluppo IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l, nel perseguimento del disegno strategico, promuove il massimo grado di innovazione, a vantaggio della comunità. Attenzione ai bisogni ed alle aspettative legittime degli interlocutori interni ed esterni IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. persegue un dialogo sistematico e continuo con i portatori di interesse, al fine di rafforzare il loro coinvolgimento emotivo, il sentimento di appartenenza, il grado di soddisfazione e la valorizzazione del proprio scopo sociale e/o personale. La responsabilità sociale d impresa costituisce senza dubbio una problematica rispetto alla quale si stanno realizzando nuove dinamiche economiche che non possono non interessare la competizione sia su scala globale che su quella locale. Questo perché, tali dinamiche economiche globali non possono non tenere conto di temi fondamentali come, il rispetto dei diritti umani, il rispetto dei Pagina 5 di14

6 diritti dei lavoratori, la tutela contro lo sfruttamento dei minori nonché le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro. Infatti, uno degli obiettivi principali è quello di far familiarizzare il management con le leggi e i regolamenti locali, in modo tale che l'azienda prenda coscienza dei propri obblighi. Un Sistema di gestione basato sulla Responsabilità sociale dà un valore aggiunto all impresa che lo sostiene attraverso: Miglioramento della reputazione e valorizzazione delle immagini Acquisizioni di competitività (fidelizzazione/acquisizione nuovi Clienti o consumatori) Miglioramento dei rapporti con la comunità locale Miglioramento dei rapporti con le istituzioni Aumento dell attrattività per la forza lavoro Miglioramento del clima interno con riflessi sulla produttività Maggior controllo sulla filiera dei fornitori e un loro maggior coinvolgimento Trasparenza dell attività aziendale con aumento della visibilità interna ed esterna circa i propri principi etico-sociali PIANO DI MARKETING E PREVISIONI Le previsioni per il 2011 Per il 2011 si stima una crescita del mercato dell'ordine dell'1,9%, di un punto percentuale in più rispetto al Il relativo miglioramento porterà il mercato al valore complessivo di milioni, ma si confronterà però con tassi più sostenuti attesi in tutti i paesi guida dell'europa. Per l'informatica, l'attuale situazione congiunturale lascia presagire una crescita lievemente inferiore a quella del 2010 e pari all'1,6%. Pagina 6 di14

7 DISEGNO STRATEGICO Individuare gli obiettivi di medio e lungo termine e le scelte fatte, in termini di programmi, iniziative, azioni e risorse, per realizzarli. VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE Le attività di gestione del personale rivestono un ruolo centrale all interno degli indirizzi strategici di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. L azienda ritiene che solo attraverso il coinvolgimento di tutti i suoi collaboratori e la condivisione della conoscenza sia possibile ottenere importanti risultati di qualità e di efficienza gestionale. Partecipazione e coinvolgimento nelle scelte consentiranno inoltre di rafforzare nelle persone il sentimento di appartenenza all azienda. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. punta dunque alla valorizzazione delle risorse umane attraverso percorsi di accrescimento professionale e di partecipazione agli scopi dell impresa. INNOVAZIONE E INTEGRAZIONE DEI SERVIZI L innovazione continua del servizio è un importante leva strategica per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l.; consentirà all azienda di soddisfare al meglio le nuove esigenze dei software per la gestione di magazzini, e di realizzare nel tempo il proprio potenziale di crescita sul mercato. RAPPORTO CON I CLIENTI Nei prossimi anni IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. intende attuare una strategia che, rafforzando il rapporto con i propri Clienti, ne aumenti la fidelizzazione. Una più approfondita conoscenza delle esigenze dei Clienti consentirà a IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. di adeguare continuamente l offerta ai bisogni della Clientela. MIGLORAMENTO CONTINUO DELL' ORGANIZZAZIONE SINDACALE L azienda ha avviato un processo di continuo miglioramento delle procedure gestionali interne per aderire ai requisiti posti sia dalle normative, sia dagli strumenti di legittimazione, quali le certificazioni dei processi, che qualificano maggiormente l impegno di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. per uno sviluppo sostenibile. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. tende inoltre all adeguamento continuo della propria struttura organizzativa. Pagina 7 di14

8 RAPPORTO CON LA COLLETTIVITA' IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l., nell ambito delle politiche aziendali di qualità e ambiente, ha dichiarato, nella Carta dei Servizi, il proprio impegno nella protezione ambientale. In particolare, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. persegue: la realizzazione di sistemi e di procedure della gestione per la massima sicurezza degli addetti, della collettività e dell ambiente. l interrelazione con la collettività e con le sue componenti rappresentative per un dialogo partecipativo di scambio e di arricchimento sociale, finalizzato al miglioramento della qualità della vita. L azienda intende perseguire, quanto prima, l obiettivo del miglioramento dei propri processi che abbiano impatto ambientale; magari arrivando anche alla certificazione di qualità ambientale dei processi (ISO 14001). PIANO PROGRAMMATICO Individua gli obiettivi di breve-medio termine e le scelte di indirizzo e intervento, ai fini della gestione delle risorse ad essi relative. GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Coerentemente a quanto dichiarato nei Valori e nel Disegno Strategico, le Risorse Umane rappresentano un elemento centrale per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. che si impegna affinché vengano adeguatamente valorizzate ed abbiano la possibilità di crescere professionalmente all interno dell azienda. A tale scopo ed in tale ambito, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ha individuato alcuni interventi significativi qui di seguito elencati: Normalizzazione delle Relazioni Industriali con le rappresentanze sindacali. Individuazione dei percorsi di formazione dei dipendenti e condivisione dei processi di miglioramento trasversali. Coinvolgimento di tutto il personale e di tutte le strutture funzionali nelle politiche di qualità dei processi. Definizione sia di nuovi sistemi di valutazione ed incentivazione, sia di un nuovo modello delle competenze e delle responsabilità all interno della struttura organizzativa. Rafforzamento del ruolo della comunicazione interna. Creazione di una cultura che favorisca l integrazione dei processi decisionali con i partner commerciali, a partire dalla progettazione dei servizi. Maggiore sensibilizzazione dei dipendenti nei confronti del sistema azienda concepita come progetto comune. Controllo dei Fornitori sul rispetto del requisito 1 dello Standard SA8000. Sensibilizzazione del personale sulla tematica del lavoro infantile e sull impegno dell azienda a porre rimedio a situazioni riconducibili alla violazione del requisito. Pagina 8 di14

9 INNOVAZIONE E INTEGRAZIONE DEI SERVIZI In termini generali, l innovazione ha significato fin dalla nascita di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. la possibilità di crescere nel mercato della produzione di software per la gestione dei magazzini. A maggior ragione, essendo tale fattore diventato un importante elemento di distinzione nello sviluppo delle gestioni di magazzino, l azienda ha stabilito le seguenti linee di intervento: Ampliamento dell offerta di servizi ICT orientati alla creazione di valore aggiunto per il Cliente; Sviluppo continuo della strategia delle alleanze ed integrazione progressiva dei relativi servizi. RAPPORTO CON I CLIENTI Per poter anticipare e soddisfare adeguatamente le esigenze dei Clienti, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ritiene necessario intensificare le occasioni di interazione anche attraverso: Il miglioramento della comunicazione on-line attraverso il sito Internet ed il portale IFS Bandini ARE Antenna Radio Esses.r.l. L intensificazione delle indagini periodiche sulla customer satisfaction. MIGLORAMENTO CONTINUO DELL' ORGANIZZAZIONE L importanza di mantenere un organizzazione aziendale snella e flessibile, che sia in grado di recepire i segnali che giungono dal mercato e di adeguarvisi velocemente, ha spinto IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ad avviare una serie di azioni quali: La maggiore responsabilizzazione di tutti i servizi aziendali sui risultati insieme al rispetto delle procedure interne; una maggiore coerenza dell organizzazione con gli indirizzi strategici, attraverso un appropriata impostazione per aree funzionali e per processi; Una forte attenzione alla sicurezza che, attraverso la tutela del personale e la protezione delle informazioni, garantisce, a vantaggio di tutti gli stakeholder, il patrimonio aziendale e la sicurezza globale dell impresa; Il rafforzamento del senso di appartenenza alla cultura aziendale di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. non solo dei dipendenti e collaboratori, ma anche della Clientela. Il miglioramento dell organizzazione interna, inoltre, non può prescindere dal continuo sviluppo della qualità dei processi, che per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. non significa unicamente mantenere le certificazioni ISO9001 e SA8000. RAPPORTO CON LA COLLETTIVITA' Sin dalla costituzione IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ha basato il suo sviluppo sull interazione con le diverse realtà sociali ed economiche presenti sul territorio, creando un Pagina 9 di14

10 rapporto diretto tra le sue attività ed il contesto sociale ed ambientale di riferimento. In particolare, la progettualità di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. nel rapporto con la collettività si esprime nelle seguenti azioni: Sviluppo di partnership con aziende ed enti che operano nel campo della promozione sociale, culturale e tutela ambientale; Potenziamento degli investimenti sul territorio di operatività. SISTEMI DI REMUNERAZIONE E INCENTIVAZIONE AZIENDALE Le condizioni contrattuali sono rese note attraverso la pubblicazione del CCNL all interno di apposite procedure disponibili nella rete intranet aziendale. Non esistono contrattazioni aziendali di secondo livello. Coerentemente con l accento posto sulla centralità della persona come valore primario della cultura aziendale, si è cercato di diversificare le modalità di incentivazione del personale, adattandole meglio alle esigenze individuali. Un aspetto dello sviluppo di carriera che viene evidenziato è la possibilità di cambiare mansione o accedere a ruoli di più alto livello, il che favorisce la crescita interna. Le buste paga attestano che i salari corrispondono agli standard retributivi legali. I pagamenti sono regolari e avvengo a mezzo bonifico o, se richiesto, con assegni bancari il 10 di ogni mese. Vengono garantiti passaggi di livello ed elargiti i conseguenti aumenti di stipendio per come previsto dal CCNL. ATTIVITA' SANITARIA E SICUREZZA SUL LAVORO Nell ambito dell attuazione della normativa della Sicurezza e in rispetto dei valori fondamentali a cui IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l fa riferimento, l azienda sta conducendo una politica a tappeto che vede coinvolti tutti i processi aziendali al fine di far confluire l intero processo imprenditoriale all interno di un alveo di protezione volto a tutelare l integrità fisica dei lavoratori (interni ed esterni), prevenendo eventuali situazioni di pericolo. A tal fine è stato avviato un flusso destinato a condurre progressivamente la società lungo un tracciato di ammodernamento e miglioramento continuo, avente per riferimento i più alti standard qualitativi, di sicurezza e tutela ad oggi in vigore. Infatti l azienda ha aderito ad un protocollo firmato da Confindustria, Inail, etc. per la realizzazione di un Sistema di Gestione della Sicurezza del Lavoro. Questo prende in considerazione le attività svolte dai lavoratori, comparandole tra il piano della valutazione dei rischi effettuata in riferimento alla normativa vigente, e le norme e codici di buona tecnica, nonché ai principi di prevenzione dei rischi. L articolato degli studi è così sintetizzabile: individuazione dei pericoli relativi alla valutazione dei rischi presenti durante il lavoro; definizione delle misure di prevenzione e protezione utilizzabili per il controllo e/o la riduzione dei livelli di rischio così come individuati durante la fase di valutazione; definizione di tipologie di intervento da attuarsi in relazione alla situazione riscontrata, qualora le misure definite non fossero presenti. Tutto ciò ha generato piani d emergenza e di evacuazione con gli obiettivi della protezione delle persone, dell ambiente, dei beni, nonché del massimo contenimento possibile dei danni, Pagina 10 di14

11 ottimizzando l uso di mezzi e dispositivi di prevenzione e protezione. Tutti i lavoratori prendono parte attiva, venendo informati sul fatto che ogni intervento debba essere effettuato senza mettere a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri, in conformità alle istruzioni ricevute. In ottemperanza alle osservazioni preliminari che fissano il concetto secondo cui l utilizzazione in sé delle attrezzature non debba essere fonte di rischio per i lavoratori, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ha curato in modo particolare la definizione dei requisiti atti a garantire uno spazio sufficiente per permettere ai propri lavoratori posizioni comode, con piani di lavoro di dimensioni opportune, con angoli smussati, al fine di favorire una disposizione flessibile per gli schermi e le tastiere dei computer, con superfici poco riflettenti. Tutti gli arredi sono stati acquistati in conformità alle specifiche richieste dal D.Lsg 626/94 e succ. modif. ed in particolare le sedie sono munite di tutte le regolazioni contemplate dalla normativa, al fine di meglio adattarle alle varie caratteristiche fisiche dei diversi soggetti occupanti. In ottemperanza al D. Lsg 626/94 e succ. modif. ed al D.Lgs 91/08 e succ. modif. è stato nominato il medico competente, il quale, in accordo con l RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e l RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza), ha il compito di effettuare le visite mediche periodiche per tutti i dipendenti IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. Tale ciclo di visite viene ripetuto secondo disposizioni di legge e per quanto riguarda i nuovi assunti la visita medica viene effettuata all atto dell assunzione. Il medico competente, inoltre, ha contribuito alla stesura del documento sulla Valutazione dei Rischi, redatto con l ausilio di studi di consulenza esterna, in materia di Sicurezza. L obiettivo principale è quello di salvaguardare la salute dei lavoratori, garantendo, nel contempo, un minimo impatto sull ambiente circostante e tra le stesse infrastrutture tecnologiche. MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI Tutti gli impianti elettrici, idraulici, di trattamento aria e di telecomunicazioni sono sottoposti a cicli di manutenzione ordinaria, al fine di garantirne sempre la perfetta efficienza, anticipando sul nascere eventuali momenti di degrado che potrebbero non garantire l esercizio continuativo e la preservazione della salute del personale. Nel rispetto degli standard normativi a cui IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l ha deciso di fare riferimento, si è stilata una programmazione degli interventi manutentivi alla quale ci si attiene al fine di non lasciare nulla al caso. A ciò si aggiunge la manutenzione atta a verificare la necessità di apportare azioni correttive di miglioramenti agli impianti. LA RETE COMMERCIALE Un altro aspetto che contraddistingue la tipologia d impresa di IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è rappresentato dalla struttura organizzativa della propria rete commerciale, anch essa ben radicata sul territorio. La struttura vendite IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. è estremamente dinamica e flessibile, è coordinata da un responsabile. Pagina 11 di14

12 L' IDEA DI SERVIZIO SECONDO IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse Il comparto della gestione di magazzino attraverso software preimpostati, rivolto a tutte le aziende che ne hanno bisogno, sta a sua volta attraversando un periodo di forte aggregazione di società necessaria per poter assumere dimensioni tali da sostenere il confronto con il mercato anche in questo caso sempre più selettivo. In generale i principi fondamentali a cui si ispira IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. nell erogazione dei suoi servizi sono: Uguaglianza ed imparzialità Continuità Partecipazione Cortesia Efficienza ed efficacia Informativa alla Clientela e diritto di scelta CARATTERISTICHE E ANALISI DELLA CLIENTELA E DEI MERCATI SERVITI Il mercato della azienda così fortemente concorrenziale, uno dei fattori determinanti per il Cliente è tuttora il prezzo. In sostanza il Cliente sa sempre quanto spende. In tale contesto è risultato indispensabile per IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. abbandonare i criteri del mass marketing e adottare le tecniche della customization, acquisendo la capacità d identificare il modo più efficace di intrattenere il rapporto con i propri Clienti ed individuare quali sono, per ognuno di essi, i prodotti più idonei. COSTUMER SATISFACTION Nel mercato della commercializzazione di software per la gestione dei magazzini diventa sempre più importante per gli operatori puntare, oltre che sulla crescita, anche sulla fidelizzazione della Clientela acquisita. I Clienti si aspettano che le aziende capiscano e tengano nella giusta considerazione i loro desideri e i loro bisogni. È quindi prioritaria la conoscenza approfondita dei propri Clienti, la rilevazione sia delle aspettative sia del grado di soddisfazione, per offrire prodotti e servizi il più possibile vicini alle loro esigenze, sempre più personalizzati. CONDIZIONI NEGOZIALI Al fine di garantire alla propria Clientela servizi con standard qualitativi elevati, IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ha definito alcuni valori e principi che guidano e orientano i comportamenti, le azioni e le decisioni di tutta l azienda, ponendosi come obiettivo il miglioramento continuo delle proprie prestazioni in termini di soddisfazione del Cliente: Trasparenza e imparzialità - IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. si impegna a promuovere il rispetto delle regole e delle disposizioni contrattuali attraverso una costante Pagina 12 di14

13 azione di semplificazione nei confronti della Clientela. Fornisce inoltre i servizi in modo obiettivo, giusto ed imparziale, senza alcuna discriminazione. Partecipazione, cortesia e disponibilità - IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. impronta i propri rapporti con i Clienti al rispetto e alla cortesia, raccogliendo suggerimenti e proposte su come migliorare il proprio servizio e agevolando i Clienti nell esercizio dei diritti e nell adempimento degli obblighi. Qualità del servizio, efficienza ed efficacia - IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. si impegna ad erogare ai Clienti servizi regolari, continui e senza interruzioni e a mantenere e migliorare costantemente l efficienza e l efficacia del servizio, adottando le soluzioni tecnologiche ed organizzative più idonee a questo scopo. LE PERSONE E LA SOCIETA' IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. oltre a perseguire criteri di eccellenza relativi a scopi istituzionali di natura economica, si prefigge anche finalità e contributi rivolti al benessere del territorio circostante e delle persone che ne fanno parte. L impegno sociale ha abbracciato un vasto campo di iniziative e modi di essere, dall attenzione alla coerenza e alla trasparenza delle proprie offerte commerciali, alle scelte di comunicazione pubblicitaria, che hanno visto affiancare all advertising classico, di ampia visibilità ma di approccio più distante e stereotipato, canali non tradizionali di informazione rivolti a obiettivi di solidarietà e promozione dello sviluppo economico. Fra gli ambiti di intervento si possono annoverare settori rilevanti quali la ricerca scientifica, l arte, la tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali, la sanità e l assistenza alle categorie sociali più deboli. SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE E DI GESTIONE DEL RISCHIO IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ha adottato un sistema finalizzato al raggiungimento di una migliore gestione della variabile ambiente, nonostante la propria attività non sia fonte di particolari criticità in tale ambito ed il rischio professionale ad essa legato sia piuttosto modesto. IFS Bandini ARE Antenna Radio Esse soc.coop.a.r.l. ritiene comunque indispensabile attuare tutti gli adempimenti richiesti dalla normativa vigente oppure consequenziali al proprio livello di attenzione all ambiente, anche in ottica preventiva, qualora fosse necessaria qualche attività atipica rispetto a quella ordinaria che possa comportare eventuali rischi. Al di là dell adozione di un sistema certificato come l ISO14001 (che non è escluso si faccia in un prossimo futuro) si è messo in opera un iter di miglioramento i cui presupposti si riscontrano, fra l altro, nella crescente attenzione di tutto il personale all impatto ambientale che possono avere determinati comportamenti lavorativi Pagina 13 di14

14 FONTI DI FINANZIAMENTO La società si costituirà con un conferimento di euro così suddivisi tra i soci: ARETINI GESSICA: euro ,00 ; CALVANI NICCOLO': euro ,00; COCCHIA ELEONORA: euro ,00; COVATI VIRGINIA: euro ; FLORINDI JACOPO: euro ; SEMPLICI DAVIDE: euro ; VELIU DOREL: euro ; Il 25% della quota verrà versato nel conto corrente bancario vincolato. Si procederà all acquisto dei beni strumentali necessari allo svolgimento dell attività aziendale e al cespite dove ubicare la sede sociale e gli uffici. Il consiglio d amministrazione ha approvato l'inventario di beni apportati dai soci e ha deciso di effettuare i seguenti investimenti: INVENTARIO AL 12/01/2011 Mobili reparto trasmissioni 5.000,00 Arredi reparto trasmissione: 5.000,00 Postazione trasmissione: ,00 Fabbricato ad uso uffici: ,00 Frequenza ,00 Concessione ministeriale a trasmettere: ,00 Mobili ed arredi amministrazione: ,00 Hardware per uffici: ,00 Software: ,00 Costi d impianto: 8.000,00 INVESTIMENTI DA EFFETTUARE: Per i prossimi anni non sono previsti investimenti significativi in quanto la radio dovrà prima fidelizzare un utenza adeguata per poter consolidare la raccolta pubblicitaria. Pagina 14 di14

I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na

I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na Questo progetto è stato realizzato con il contributo della Camera Di Commercio di Siena I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na 2 Denominazione aziendale: IFS Cassioli

Dettagli

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico 1. Principi generali La Sispi S.p.A., persegue la sua missione aziendale attraverso lo svolgimento di attività che hanno impatto sulla vita della collettività oltreché dei singoli. In tale percorso l esigenza

Dettagli

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 CODICE ETICO Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008 Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 (revisione approvata con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni INTRODUZIONE BilanciaRSI è una società di formazione e consulenza specializzata nei temi della Legalità, della Sostenibilità, della Responsabilità d Impresa e degli Asset Intangibili. Da più di 10 anni

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO

REGOLE DI COMPORTAMENTO REGOLE DI COMPORTAMENTO Missione e valori La Finprest Srl, agente in attività finanziaria con iscrizione BANCA D ITALIA nr. A7739, opera nel settore del credito al consumo mediante concessione di finanziamenti

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI Data: 1/08/2013 Edizione n 1 rev. 0 Destinatario: Copia n Direzione HR REDAZIONE E VERIFICA APPROVAZIONE Rappresentante della Direzione COPIA ELETTRONICA CONTROLLATA, COPIA CARTACEA NON CONTROLLATA CODICE

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. per lavorare e vivere meglio. A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*)

CODICE DI COMPORTAMENTO. per lavorare e vivere meglio. A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*) CODICE DI COMPORTAMENTO per lavorare e vivere meglio A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*) PREMESSA: Elementi di grande importanza negli ambienti di lavoro

Dettagli

CODICEETICO EDICONDOTTA

CODICEETICO EDICONDOTTA CODICEETICO EDICONDOTTA Dicembre2013 CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO ALMAVIVA ARTICOLO 1 - PREMESSA Il presente Codice Etico e di Condotta (Codice) definisce i principi etici di riferimento e le

Dettagli

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice INDICE AZIENDA FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE CONSULENZA - Risorse Umane - Sviluppo Organizzativo - Commerciale

Dettagli

Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali

Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali IL FUND RAISING PER LE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT Principi, strumenti e tecniche Il lavoro sulle risorse immateriali precede la ricerca delle risorse materiali Spesso, di fronte al tema delle risorse, chi

Dettagli

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L.

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. Codice Etico Indice 1. Missione e valori...1-2 2. Regole generali...3 2.1 Osservanza delle regole generali e comportamento etico.3 2.2 Esclusività...4 3. Responsabilità...4

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione impongono agli Enti Locali

Dettagli

I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na

I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na Questo progetto è stato realizzato con il contributo della Camera Di Commercio di Siena I.T.C.G. S a llus tio B a ndini S iena 20 M a g g io 2010 A ula M a g na IFS CASSIOLI BANDINI SRL 2 Denominazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Indice: Premessa 1. I dati da pubblicare sul sito istituzionale del comune 2. Il processo di pubblicazione dei dati 3. Le iniziative per l integrità

Dettagli

Codice Etico. Gennaio 2010

Codice Etico. Gennaio 2010 Codice Etico Gennaio 2010 ( SOMMARIO ) CAPO I IL VALORE DEL CODICE ETICO Pag. 2 CAPO II DESTINATARI E AMBITO DI APPLICAZIONE Pag. 2 CAPO III MISSIONE Pag. 3 CAPO IV STRUMENTI DI ATTUAZIONE DELLA MISSIONE

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

prima della gestione.

prima della gestione. 1 Il Business Plan per l impresa alberghiera è uno strumento fondamentale per programmare e controllare la gestione delle attività alberghiere volto ad esplicitare, esaminare e motivare in modo completo

Dettagli

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PREMESSA Per la prima volta quest anno la responsabilità sociale in Italia diventa un tema diffuso di dibattito

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013-2015 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 29/01/2013 con delibera n. 9 SOMMARIO Premessa Trasparenza come libertà di informazione

Dettagli

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA Il CODICE ETICO costituisce parte integrante del MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO adottato ed implementato da I valori e i principi ivi dichiarati rispecchiano

Dettagli

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5 Sommario PREMESSA... 2 CAPO I... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Ambito di applicazione e Destinatari 3 Art. 2 - Principi generali... 3 Art. 3 - Comunicazione... 3 Art. 4 - Responsabilità... 3 Art.

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare.

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare. CARTADEIVALORI INTRODUZIONE Questa Carta dei Valori rappresenta in se stessa un Valore perché è il frutto di un grande impegno collettivo. Alla sua stesura hanno concorso migliaia di persone: i dipendenti

Dettagli

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano Residenza Sanitario - assistenziale per Anziani (RSA) Residenza Sanitario - assistenziale per Disabili (RSD) Centro Diurno Integrato per Anziani (CDI) CODICE ETICO Approvato il 1 dicembre 2014 LA PICCOLA

Dettagli

DOCUMENTO DELLE POLITICHE AZIENDALI

DOCUMENTO DELLE POLITICHE AZIENDALI Azienda Pubblica Servizi alla Persona Città di Siena DOCUMENTO DELLE POLITICHE AZIENDALI Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25 agosto 2010 Pag. 1 di 5 1. Denominazione, sede e

Dettagli

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007 Dipartimento Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Politiche del Lavoro e delle Migrazioni UO MONITORAGGIO E ANALISI REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Sommario Premessa 0.1 Obiettivi 0.2 Adozione 0.3 Diffusione 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento Sezione I Rapporti con l esterno 1.1 Competizione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Art. 11 c. 2, del ) Indice generale 1. PREMESSA 2. I DATI DA PUBBLICARE SUL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE

Dettagli

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR Aut. Min. Lav. 1118/SG del 26/11/04 INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2.VALORI ETICI 3 3.CRITERI DI CONDOTTA 4 4 Relazioni con gli azionisti 4 Relazioni con interlocutori esterni

Dettagli

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 (Articolo 11 del decreto legislativo n. 150/2009) INDICE 1. Introduzione pag. 3 2. Selezione dei

Dettagli

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE

IL SEGNO SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE IL SEGNO PIANO STRATEGICO 2009-2012 INDICE Premessa 1) BASE SOCIALE Partecipazione Capitalizzazione 2) SEDE 3) BILANCIO SOCIALE 4) COMUNICAZIONE 5) SOSTENIBILITA E SVILUPPO PIANO STRATEGICO

Dettagli

ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità

ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità 9. ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità Un altra tipologia di strumentazioni di supporto alla concretizzazione di una pratica di sostenibilità, intesa prettamente

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo ReFIMED Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo Finanza agevolata Finanza ordinaria e servizi finanziari alle PMI Comunicazione e Sviluppo Commerciale Formazione Sistemi per la Qualità ReFIMED è vicina

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE SUL PIANO DELLA PERFORMANCE E SUI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE

REGOLAMENTO PROVINCIALE SUL PIANO DELLA PERFORMANCE E SUI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 132 del 13.07.2011 REGOLAMENTO PROVINCIALE SUL PIANO DELLA PERFORMANCE E SUI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE ART. 1 FINALITÀ La Provincia di Brindisi,

Dettagli

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 MASTER ITALIA S.p.A. approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 PREMESSA Questo codice etico, redatto volontariamente da Master Italia S.p.A. e approvato dal suo consiglio di amministrazione,

Dettagli

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO Progetto Qualità INTESA-CCA 2014-2016 Pagina 1 PROGETTO QUALITA 2014-2016 PREMESSA: Il progetto dopo il periodo di avvio e consolidamento, in base alle osservazioni poste

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000

POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 L Enpacl sostiene l importanza dei valori d etica d impresa, sia per l impatto che questa ha nel contesto sociale in cui è inserita, sia per quello ambientale

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA SOCIETA OBIETTIVI DELLA CARTA DEI SERVIZI

DESCRIZIONE DELLA SOCIETA OBIETTIVI DELLA CARTA DEI SERVIZI DESCRIZIONE DELLA SOCIETA Work Experience è una piccola società di servizi per il lavoro, autorizzata a livello nazionale per le attività di Ricerca & Selezione e per le attività di Outplacement e accreditata

Dettagli

ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO

ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO PREMESSA L Associazione "ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE o più brevemente ANTICRISI.NET, ha scelto di dotarsi di un Codice Etico. Adottare un Codice

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN ASP CITTA DI BOLOGNA LINEE GUIDA

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN ASP CITTA DI BOLOGNA LINEE GUIDA LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN ASP CITTA DI BOLOGNA LINEE GUIDA 1. Premessa L ASP Città di Bologna è il frutto di un percorso complesso di unificazione di tre Istituzioni cittadine storiche con una

Dettagli

DOCUMENTO DELLA QUALITA

DOCUMENTO DELLA QUALITA DOCUMENTO DELLA QUALITA INTRODUZIONE Il Documento della Qualità di Share Training srl ha come obiettivo quello di rendere note le caratteristiche della propria attività secondo criteri di trasparenza,

Dettagli

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012

ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 INDICE ALLEGATO alla delibera C.P. nn. 76/67066 del 13-9-2012 L.R. 1/2000 e successive modifiche Indirizzi provinciali per lo sviluppo, il consolidamento e la qualificazione dei servizi educativi rivolti

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 2 3 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

Studio legale: sicurezza e salute sul lavoro

Studio legale: sicurezza e salute sul lavoro Studio legale: sicurezza e salute sul lavoro Le politiche adottate a livello istituzionale, produttivo e dei servizi in tema di Sicurezza e salute del lavoro sono da tempo orientate verso l implementazione

Dettagli

Comune di Grumento Nova Sistema per la misurazione e la valutazione della performance. Finalità e principi

Comune di Grumento Nova Sistema per la misurazione e la valutazione della performance. Finalità e principi Comune di Grumento Nova Sistema per la misurazione e la valutazione della performance Finalità e principi Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina il sistema di misurazione e valutazione della

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO TELECOM ITALIA 3 Ottobre 2013 Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com SOMMARIO Principi Generali 6 I nostri Valori 7 I nostri

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE CODICE ETICO MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE Sommario Premessa 2 0.1 Obiettivi 2 0.2 Adozione 2 0.3 Diffusione 2 0.4 Aggiornamento 2 Rapporti con l esterno 3 1.1 Competizione 3 1.2 Relazioni 3 1.3

Dettagli

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI 1. PREMESSA Il Codice Etico di Psicologi per i Popoli Federazione è la Carta dei

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

Affianchiamo l imprenditore ed i suoi collaboratori nella gestione della complessità nella quale l azienda quotidianamente si muove

Affianchiamo l imprenditore ed i suoi collaboratori nella gestione della complessità nella quale l azienda quotidianamente si muove Dr. Mario Venturini Professionista operante in conformità alla Legge n. 4 del 14 /01/2013 Certified Management Consultant - Socio qualificato APCO-CMC n 2003/0042 Affianchiamo l imprenditore ed i suoi

Dettagli

TAURUS INFORMATICA S.R.L. Area Consulenza

TAURUS INFORMATICA S.R.L. Area Consulenza TAURUS INFORMATICA S.R.L. Area Consulenza LA CONSULENZA Consulenza per Taurus è conciliare le esigenze di adeguamento normativo con l organizzazione dei processi aziendali, per aiutare i propri clienti

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA)

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) PROCESSO DI VALUTAZIONE delle prestazioni (PERFORMANCE INDIVIDUALE) rese dal personale Il sistema di valutazione permanente intende promuovere, da un lato, il miglioramento della qualità delle prestazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

La nostra politica del personale

La nostra politica del personale La nostra politica del personale Editore: Federazione delle Cooperative Migros Fotografie: Cat Tuong Nguyen Realizzazione grafica: Esther Hostettler Stampa: Appenzeller Druckerei, Herisau Le persone che

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 8 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Codice Etico Pag. 2 di 8 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 FINALITA, CONTENUTI

Dettagli

COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF. A cura del GAV

COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF. A cura del GAV COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF A cura del GAV 1 Cosa è stato fatto: Il GAV ha : - Somministrato a tutto il personale un questionario per la raccolta di informazioni in merito ai

Dettagli

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 Carta dei servizi Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... 4 2.1. L AZIENDA... 4 2.2. I PRINCIPI... 4 2.2.1. Eguaglianza e imparzialità di trattamento... 4 2.2.2. Continuità di servizio...

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Comune di Inverigo Provincia di Como SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDICE INTRODUZIONE TITOLO I FINALITA E PRINCIPI Art. 1 - Finalità e oggetto Art. 2 - Principi di riferimento

Dettagli

COMUNICAZIONE AZIENDALE

COMUNICAZIONE AZIENDALE Pag. 1/8 Redatto: E. Brichetti Versione: 01 Data emissione: Ottobre 2014 Firma Data Rivisto: Approvato: M.L. Orler M.L. Orler Distribuito a: Personale CLA e Parti Interessate esterne all Azienda Pag. 2/8

Dettagli

Centro Servizi del Distretto

Centro Servizi del Distretto Centro Servizi del Distretto Idea progettuale Progetto integrato per il rilancio e lo sviluppo del Distretto dell Abbigliamento Valle del Liri Il Centro Servizi del Distretto Idea progettuale 1 Premessa

Dettagli

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti CODICE ETICO e di CONDOTTA Della Monica & Partners Srl Società tra Professionisti Giugno 2014 INDICE... 2 ARTICOLO 1 PREMESSA... 3 ARTICOLO 2 OBIETTIVI E VALORI... 3 ARTICOLO 3 SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO...

Dettagli

CODICE ETICO. ANFFAS onlus di Varese. ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO

CODICE ETICO. ANFFAS onlus di Varese. ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO Contenuti 1. INTRODUZIONE 3 2. IL CODICE ETICO 3 3. I DESTINATARI 4 4. EMANAZIONE, VERIFICA E SANZIONI 4 5. PRINCIPI DI CONDOTTA 8 5.1 RELAZIONI CON IL PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE COMITATO DI CONTROLLO DEL CODICE ETICO DENUNCIA DELLE VIOLAZIONI 2 3 3

Dettagli

CODICE ETICO Codice Etico Associazione Culturale Le Dissonanze La Mission Associazione Culturale Le Dissonanze Associazione Culturale Le Dissonanze

CODICE ETICO Codice Etico Associazione Culturale Le Dissonanze La Mission Associazione Culturale Le Dissonanze Associazione Culturale Le Dissonanze CODICE ETICO Il presente Codice Etico esprime gli impegni e le responsabilità etiche nella conduzione delle attività dell assunte dai suoi Rappresentanti, dagli Insegnanti, Musicisti nonché, in genere,

Dettagli

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno CODICE ETICO AZIENDALE Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre 2009 1 Sommario Premessa 1. 0.1 Obiettivi 2. 0.2 Adozione 3. 0.3 Diffusione 4. 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue.

IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue. IL Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione, Le Regioni, le Province e i Comuni, le Organizzazioni sindacali, concordano quanto segue. La pubblica amministrazione è stata oggetto negli

Dettagli

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa perché PersoneImpresa Persone e Impresa è il consulente direzionale cui imprenditori e direttori si rivolgono

Dettagli

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE

PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUALITA, CONTROLLO DI GESTIONE Alessandra Damiani Managing Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Consulente per l Organizzazione degli Studi professionali 1

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA

POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATA POLITICA PER LA QUALITÀ E PER LA SICUREZZA 01.04 La Politica per la Qualità e per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro definita dalla Direzione contiene

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

Documento di registrazione

Documento di registrazione /allegato B 1 / 5 Il giorno 29 aprile 2013 si è tenuta la prima visita di sorveglianza da parte dell Organismo di Certificazione ABS Quality Evaluations e sono emersi i seguenti suggerimenti: a) 3.4 -

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010

CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010 CODICE ETICO DI FREE WORK SERVIZI S.R.L. APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE CON DELIBERA DEL 29 novembre 2010 1. PREMESSA Free Work Servizi S.r.l. ha ritenuto necessario definire il proprio Codice

Dettagli

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I CODICE ETICO CODICE ETICO SOMMARIO CAPO PRIMO Valori Aziendali Principi Etici CAPO SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I - Rapporti con i clienti SEZIONE II - Rapporti con i

Dettagli

IL CONTRATTO DI RETE - BREVI CENNI LA RETE DI IMPRESE: CARATTERISTICHE E OPPORTUNITA

IL CONTRATTO DI RETE - BREVI CENNI LA RETE DI IMPRESE: CARATTERISTICHE E OPPORTUNITA IL CONTRATTO DI RETE - BREVI CENNI LA RETE DI IMPRESE: CARATTERISTICHE E OPPORTUNITA 1 IL CONTRATTO DI RETE NORMATIVA E PRASSI Articolo 3, commi 4-ter e 4-quater D.L. 10 febbraio 2009 n. 5 (convertito

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

Guida all elaborazione del Business Plan

Guida all elaborazione del Business Plan Guida all elaborazione del Business Plan GUIDA ALL ELABORAZIONE DEL BUSINESS PLAN Titolo progetto Dare un titolo al progetto che si intende sviluppare (di norma contraddistingue il prodotto/servizio che

Dettagli

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE BOTTO POALA SpA Pagina 1 di 5 Rev 00 del BOTTO POALA SPA CODICE ETICO AZIENDALE approvato dal CDA di Botto Poala SpA il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE 1 Premessa - Definizioni Pag 1 2 Obiettivi e valori Pag

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2015-2017

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2015-2017 SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2015-2017 Il Ciclo di gestione della valutazione dei risultati: le fasi. pag. 2 a) definizione e assegnazione degli obiettivi che si intendono

Dettagli

Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico. Presentazione Franchising. www.sargreen.com info@sargreen.

Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico. Presentazione Franchising. www.sargreen.com info@sargreen. Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico Presentazione Franchising www.sargreen.com info@sargreen.com 1 Sommario Il Franchising... 2 Mission Franchising... 2 Il settore

Dettagli

----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO

----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO Servizio Sanitario Nazionale Regione Umbria Direzione per l Amministrazione del Personale Ufficio Relazioni Sindacali ----------------------------- AREA COMPARTO SISTEMA DI VALUTAZIONE INTEGRATO PREMESSA

Dettagli