CAPITOLATO D ONERI PER L ORGANISMO NOTIFICATO PARTE I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO D ONERI PER L ORGANISMO NOTIFICATO PARTE I"

Transcript

1 ALLEGATO A CAPITOLATO D ONERI PER L ORGANISMO NOTIFICATO PARTE I Idividuazioe degli Orgaimi Notificati per lo volgimeto delle Verifiche Periodiche e Verifiche Straordiarie degli impiati di aceore, patografi, motacarichi, piattaforme elevatrici e ervo-cale itallati ei fabbricati di proprietà od i getioe dell Azieda Territoriale per l Edilizia Reideziale Pubblica del Comue di Roma, ricadeti ell ambito del Comue di Roma, ai ei degli artt. 13 e 14 del D.P.R. 162/99 lotto 1 lotto 2 lotto 3 PERIODO LOTTO di APPALTO. Ufficio D.L. RM... Pag. 1

2 PROCEDURA DI GARA CRITERIO D'AGGIUDICAZIONE IMPORTO TRIENNALE DELL'APPALTO DEFINIZIONI INDICE ART. 1 - OGGETTO E CONTENUTO DELL APPALTO LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI OGGETTO DEGLI INTERVENTI ART. 2 - MODALITÀ DI STIPULAZIONE DEL CONTRATTO ART. 3 PRESTAZIONE DEI SERVIZI ART. 4 - DURATA DELL APPALTO ART. 5 - MODALITA' E TEMPI PER L'EFFETTUAZIONE DEI SERVIZI ART. 6 - CORRISPETTIVO DELL'APPALTO CONTABILIZZAZIONE E LIQUIDAZIONE DEI SERVIZI. ART. 7 NORMATIVA DI RIFERIMENTO ART. 8 - CONSEGNA DEI LAVORI E DEI SERVIZI, ULTIMAZIONE E COLLAUDO ART. 9 - ONERI PER L'ORGANISMO NOTIFICATO ART CAUZIONE E COLLAUDI ART PENALI PER MANCATO RISPETTO DELLE NORME CONTRATTUALI ART. 12 TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI ART. 13- ADEGUAMENTO DEI PREZZI DEFINIZIONI el teto che egue i itedoo per: Stazioe Appaltate: ATER del Comue di Roma di eguito ache Azieda. O.N.: Orgaimo Notificato Il oggetto affidatario dell appalto. D.S.: Direttore di eecuzioe del ervizio. Pag. 2

3 PROCEDURA DI GARA :... Procedura aperta art. 55 D.lg 163/06 Procedura ritretta art. 55 D.lg 163/06 Procedura egoziata Previa pubblicazioe del bado art. 56 D.lg 163/06 Seza previa pubblicazioe del bado art. 57 D.lg 163/06 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE : criterio del prezzo più bao art. 82 D.lg 163/06 Mediate ribao ull eleco prezzi poto a bae di gara ovvero mediate offerta a prezzi uitari. (per cotratti da tipulare a miura) Mediate ribao ull importo dei lavori poto a bae di gara ovvero mediate offerta a prezzi uitari. (per cotratti da tipulare a corpo) Mediate offerta a prezzi uitari. (per cotratti da tipulare parte a corpo e parte a miura. Criterio offerta ecoomicamete più vataggioa art. 83 D.lg 163/06 IMPORTO TRIENNALE PER CIASCUNO DEI LOTTI IN APPALTO: LOTTO DI APPALTO N 1 Verifiche Periodiche preute impiati aceore 953 per ,38 Verifiche Straordiarie preute impiati aceore 352 per ,72 Importo cotrattuale a bae di gara oggetto a ribao ,10, oeri per la icurezza importo=. 0,00. LOTTO DI APPALTO N 2 Verifiche Periodiche preute impiati aceore 727 per ,42 Verifiche Straordiarie preute impiati aceore 274 per ,64 Importo cotrattuale a bae di gara oggetto a ribao ,06, oeri per la icurezza importo=. 0,00. LOTTO DI APPALTO N 3 Verifiche Periodiche preute impiati aceore 822 per ,12 Pag. 3

4 Verifiche Straordiarie preute impiati aceore 219 per ,34 Importo cotrattuale a bae di gara oggetto a ribao ,46, oeri per la icurezza importo=. 0,00. ART. 1 - OGGETTO E CONTENUTO DELL APPALTO LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI OGGETTO DEGLI INTERVENTI L'appalto ha per oggetto lo volgimeto dei ervizi di Verifiche Periodiche e Straordiarie che l O.N. riultato affidatario dovrà volgere e le verifiche bieali e traordiarie degli impiati elevatori, itallati ei fabbricati di proprietà i getioe dell'azieda Territoriale per l'edilizia Reideziale Pubblica del Comue di Roma, ai ei del D.Lg. 17 del 27/01/2010 e degli artt. 13 e 14 del D.P.R. 162 del ("Regolameto recate orme per l'attuazioe della Direttiva 95/16 CEE ugli impiati elevatori e di emplificazioe dei procedimeti per la coceioe del ulla-ota per elevatori e motacarichi, oché della relativa liceza di eercizio"). Gli impiati elevatori i proprietà o i getioe dell Azieda i compogoo di 1765, 94 tra ervo cala e piattaforme elevatrici e 23 impiati aceore autogetiti dagli uteti: ei oo, per lotto di appalto i cocoro, riportati i appedice al preete capitolato peciale, deomiati A1, A2 e A3. Ai fii dell eecuzioe del ervizio, gli impiati elevatori oo ripartiti ul territorio i 3 macro zoe che fao riferimeto logitico all ufficio di direzioe per lo volgimeto del ervizio, ell ambito del Servizio Impiati Tecologici, ufficio Aceori, co ede i Roma i Viale di Valle Aurelia 193 cala I. L Orgaimo di Certificazioe Notificato dovrà forire il eguete ervizio: 1. Procedere all eecuzioe delle verifiche periodiche bieali per la verifica della icurezza e della coformità degli impiati elevatori (, motacarichi ai ei del D.P.R. 30/04/ ) per ogi impiato aceore di ciacu lotto di competeza. Rilacio del verbale di viita cartaceo e della poa i opera della targa metallica di prea i carico da parte dell orgaimo di Certificazioe Notificato; 2. Procedere all eecuzioe delle verifiche traordiarie, quado richieto dalla Direzioe dei Servizi per motivi di cotrollo dello tato di icurezza dell impiato a eguito modifiche parziali all impiato o di cotrollo a eguito d iterveto dei Vigili del Fuoco o per atti vadalici procurati da terzi. Rilacio del verbale di viita cartaceo da parte dell Orgaimo di Certificazioe Notificato. A ciacua di dette macro zoe corripode il eguete carico di impiati elevatori: Pag. 4

5 LOTTO 1 LOTTO 2 LOTTO 3 Direzioe Lavori RM 1 RM 2 RM 3 Totali Impiati: ervo cala autogetiti Co riferimeto al igolo lotto di appalto i cocoro, la ripartizioe degli impiati per Muicipio è la eguete: LOTTO 1 Impiati fermate ervocala autogetiti Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio totali LOTTO 2 Impiati fermate ervocala Muicipio autogetiti Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Muicipio Pag. 5

6 Muicipio totali LOTTO 3 Impiati fermate ervocala Muicipio Muicipio 6 18 Muicipio autogetiti Muicipio totali L eecuzioe del ervizio è regolata i ordie di priorità dal/dall : 1. Cotratto del ervizio; 2. Capitolato d Oeri per l Orgaimo Notificato co allegato 3 uovi prezzi Allegato A al cotratto di appalto; 3. 3 uovi prezzi uitari (deomiati co le igle NP1 NP2 NP3) co relativa aalii. ART. 2 - MODALITÀ DI STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Il cotratto è tipulato a miura ai ei dell articolo 53 del D.lg. 163/06 e il corripettivo trieale è tabilito, per ciacu lotto, coì come riulta dal eguete propetto: Impiati Verifiche periodiche ao 2012 Verifiche periodiche ao 2013 Verifiche periodiche ao 2014 Verifiche traordiarie Totale verifiche trieali / verifica. Totale coto trieale LOTTO , ,38 LOTTO , ,72 LOTTO , ,42 LOTTO , ,64 LOTTO , ,12 LOTTO , ,34 TOTALI ,62 L evetuale variazioe del umero degli impiati arà dipota co appoito O.d.S. Pag. 6

7 Il ribao offerto i itede applicato ai prezzi uitari a bae di gara, che compeao le verifiche periodiche e traordiarie i quali, coì ribaati, cotituicoo i prezzi cotrattuali da applicare alle igole quatità eeguite. ART. 3 PRESTAZIONI DEI SERVIZI Si riporta di eguito il coteuto delle pretazioi da volgere co il preete appalto dei ervizi: 3.1 Verifiche periodiche. Ipezioe periodica bieale (art. 13 del D.P.R. 162/99) per la verifica è diretta ad accertare: 1. e le parti dalle quali dipede la icurezza di eercizio dell'impiato oo i codizioe di efficieza; 2. e i dipoitivi di icurezza fuzioao regolarmete 3. e è tato ottemperato alla dipoizioi evetualmete impartite i precedeti viite; 4. l'appoizioe ella cabia di ogi impiato della targa metallica di prea i carico dall'orgaimo Notificato 3.2 Verifiche traordiarie Ipezioe traordiaria per la verifica della icurezza, della coformità e del fuzioameto degli impiati oggetto dell'appalto (l art. 14 del D.P.R. 162/99), da eeguiri ogi qual volta ricorrao le egueti motivazioi: 1. a eguito di eito egativo del verbale di verifica periodica; 2. el cao iao apportate all'impiato le modifiche di cui all'articolo 2, comma 1, lettera i); 3. a eguito di icideti di otevole importaza, ache e o oo eguiti da ifortuio; 4. dopo atti vadalici arrecati da terzi; ART. 4 - DURATA DELL APPALTO Ciacuo dei lotti di appalto avrà la durata di tre ai (milleovataei giori coecutivi), decorreti dalla data del verbale di coega dell appalto di coduzioe e mautezioe degli impiati elevatori; ART. 5 - MODALITA' E TEMPI PER L'EFFETTUAZIONE DEI SERVIZI 1. L'iizio dei ervizi avverrà co appoito verbale. Allo teo verbale arà allegato l'eleco degli impiati oggetto delle verifiche, e modificato ripetto a quello poto a bae di gara. Pag. 7

8 2. Le verifiche periodiche dovrao eere eeguite etro 30 giori dalla data della richieta della D.S.. 3. I cao di urgeza, u epreo ordie dell ufficio D.S., le verifiche traordiarie dovrao eere eeguite ache etro le 48 dalla data della richieta effettuata a mezzo via fax. 4. L'O.N. dovrà ripetere le verifiche, eza aggravio di pee per l'azieda, qualora ci ia u diervizio temporaeo dell'impiato, cauato da macaza di eergia elettrica, per irreperibilità di chiavi etc., e/o l impiato o riultae ipezioabile. 5. No appea epletate le verifiche, etro i ucceivi ette giori, la documetazioe attetate l'idoeità all'eercizio dell'impiato dovrà eere rilaciata alla D.S.. I cao di eito egativo la relativa comuicazioe dovrà eere rilaciata etro due giori alla Direzioe del Servizio ed alla competete autorità comuale. 6. Su ogi impiato verificato dovrà eere itallata a cura e pea, dell O.N. ua targa metallica riportate il omiativo dell'orgaimo, il umero di recapito telefoico ed il umero di abilitazioe alla otifica. ART. 6 - CORRISPETTIVO DELL'APPALTO, CONTABILIZZAZIONE E LIQUIDAZIONE DEI SERVIZI. Il Direttore dei Servizi, etro treta giori dalla fie di ogi trimetre e comuque dopo la preetazioe di tutti i documeti di eguito idicati, provvederà a liquidare rate di accoto della cotabilità vitata dal rappreetate dell O.N., corripodete al umero di verifiche effettuate. A tale copo l O.N. etro 10 gg. dalla fie di ciacu trimetre dovrà preetare l eleco aggiorato degli impiati affidati, co l idicazioe delle viite eeguite el periodo di riferimeto. L'importo di ogi rata di accoto arà calcolato ai prezzi uitari meo il ribao cotrattuale offerto i ede di gara. Il corripettivo verrà liquidato dall Imprea affidataria del corripodete appalto di mautezioe e coduzioe degli impiati, dietro preetazioe di fattura dell O.N. alla tea imprea. Il Certificato di pagameto arà emeo a cura della D.S. e coegato all appaltatore dei lavori di getioe e mautezioe degli impiati etro 10 gg dalla data di redazioe del medeimo. Pag. 8

9 ART. 7- NORMATIVA DI RIFERIMENTO L'Appaltatore deve eere i poeo dell'autorizzazioe cocea dall'orgao competete ad effettuare verifiche periodiche ugli elevatori e imili previta dal D.P.R. 162/99 e dal D.lg. 17/2010. Deve ottemperare, otto la ua ecluiva repoabilità, alle dipoizioi legilative vigeti, come pure oervare tutti i regolameti, le orme pecifiche che regolao la materia. ART. 8 CONSEGNA DEI LAVORI E DEI SERVIZI, ULTIMAZIONE E COLLAUDO La coega dei Servizi verrà effettuata o oltre 45 giori dalla ottocrizioe del cotratto e arà fatta co appoito verbale i triplice copia ottocritto dal repoabile legale dell'o.n. o di delegato co poteri di firma e dall'icaricato della D.S. dell'azieda. La richiete delle verifiche periodiche e traordiarie oo ioltrate all'orgaimo Notificato a mezzo fax dell ufficio della D.S. preciado: a) la atura della verifica richieta; b) l'ubicazioe dell'impiato da verificare (via, lotto, cala, itero, cortile o quato altro occorre per l'idetificazioe del luogo oggetto dell'iterveto); c) la data e l'ora di tramiioe, che verrà coiderata a tutti gli effetti richieta della verifica ed il tempo etro il quale dovrà eere eeguito la verifica tea. Il termie di ultimazioe dell appalto è fiato alla cadeza del terzo ao, metre il termie ultimo del ervizio coicide co quello della cadeza dell ultima richieta di verifica ioltrata. Potrao eere ioltrate le egalazioi fio all'ultimo gioro di cadeza dell'appalto. Co il certificato di collaudo auale arao retituiti le rate di aldo auale dei ervizi volti. ART. 9 ONERI PER L'O.N. I ervizi devoo eere volti el ripetto delle ormative ulla icurezza delle peroe fiiche coivolte. Soo a carico dell' Orgaimo aggiudicatario, itededoi compree el corripettivo di appalto: 9.1) tutte le pee e tributi, comuque deomiati, relativi allo volgimeto della gara, alla tipulazioe del formale cotratto di appalto ed alla ua eecuzioe, oché tutti gli oeri pecificati o richiamati el cotratto teo e egli altri documeti di appalto, ivi comprei quelli derivati dall'epletameto delle pratiche e tutti gli oeri relativi; 9.2) le pee per provvedere agli trumeti di miurazioe e al peroale eceario per le operazioi di verifica; Pag. 9

10 9.3) le pee di traporto ul luogo oggetto della verifica; 9.4) le egueti pretazioi: a) volgimeto di verifiche periodiche, programmate dall'ater i qualiai umero e luogo, che potrao volgeri ache alla preeza di peroale dell'ater; b) coega meile all'ater della relazioe ulle attività volte co giudizio ullo tato degli impiati verificati, iviado evetualmete copia del verbale; c) coervazioe di u archivio cartaceo preo la ede operativa i Roma e il eceario upporto iformatico, che dovrà eere attivato etro 30 (treta) giori a partire dalla data di aggiudicazioe; d) la tipula di ua polizza co primaria compagia aicurativa per la Repoabilità Civile derivate dall' eercizio delle attività itituzioali volte dai propri Igegeri verificatori, i quali altreì dovrao avere tutti la copertura della Repoabilità Civile Peroale co appoita polizza; detta polizza deve coprire l'itero periodo dell'appalto, compreo il periodo itercorrete dalla ultimazioe dei ervizi alla data di redazioe del Certificato di Regolare epletameto dei ervizi. I premi dell'aicurazioe devoo eere eibiti al D.S. prima dell'iizio dell'epletameto dei ervizi ed i ogi cao a qualiai richieta del D.S.; e) verifica del poeo dei requiiti di profeioalità dei verificatori dichiarati dall Imprea i ede di offerta,. E facoltà dell Ammiitrazioe verificare i via prevetiva le cooceze tecico profeioali del peroale pecialitico dipedete dell Aggiudicatario, i cao di aeza dei requiiti l Ammiitrazioe, tramite la Direzioe dei Servizi, comuicherà all Aggiudicatario la careza ricotrata, co Raccomadata A.R.; l Orgaimo è obbligato, etro due giori dal ricevimeto della ota, a comuicare il omiativo dei otituti del peroale profeioalmete o idoeo; f) omiare di u proprio repoabile co fuzioi di coordiameto del peroale, di iterfaccia tecico-ammiitrativa vero l Ammiitrazioe, e per l accettazioe degli ordii di ervizio della Direzioe dell eecuzioe del cotratto. Il Repoabile delle attività di verifica dovrà avere ua comprovata eperieza el ettore, dichiarata el proprio curriculum profeioale; g) dotare i propri verificatori di u appoito documeto di idetificazioe, muito di fotografia, dal quale riulti che la peroa ia effettivamete alle dipedeze della Società. Il documeto di idetificazioe dovrà eere empre i poeo dell addetto allo volgimeto delle attività di verifica ed eere eibito a richieta del rappreetate dell A.T.E.R.. Se, a eguito di cotrollo, riulterà che uo o più addetti, iao provviti del documeto di cui opra, verrao acquiite le Pag. 10

11 geeralità degli tei e otificate all Orgaimo di certificazioe Notificato, il quale, dovrà preetare i documeti o eibiti all atto del cotrollo alla Direzioe dei Servizi, etro il ecodo gioro lavorativo ucceivo e altreì obbligo dell O.N. dimotrare il poeo delle attrezzature e degli trumeti eceari per le verifiche, oché effettuare la comuicazioe al D.S. dell A.T.E.R., etro 10 giori dall'iizio dell'attività, l'eleco del peroale co qualifica di igegere, delegato ad effettuare le operazioi di verifica periodica o traordiaria di cui al D.P.R. 162/99 e D.lg. 17/2010 ed ua dichiarazioe che gli tei igegeri icaricati della verifica o hao i coro rapporti o collaborazioe di qualiai tipo co progettiti, itallatori o mautetori degli impiati elevatori oggetto di verifica; ART.10 - CAUZIONE E COLLAUDI Allo cadere di ogi ao dell appalto verrà redatto dal Direttore dei Servizi il Certificato auale di Regolare epletameto dei ervizi tei. ART. 11 PENALI PER MANCATO RISPETTO DELLE NORME CONTRATTUALI Per ogi iadempieza cotetata dalla D.S. arao calcolate le egueti peali: 1) Per ogi gioro aturale coecutivo di ritardo ell'effettuazioe della verifica, eza giuta caua, verrà applicata ua peale pari ad 50,00 (euro ciquata/00); 2) Il macato ripetto dei termii previti el precedete art 5 capovero 5 di coega dei verbali verrà applicata, ua peale di 50,00 (euro ciquata/00) per ogi gioro aturale coecutivo di ritardo; 3) per ogi iterruzioe del fuzioameto degli impiati, per caue imputabili all"orgaimo di Certificazioe Notificato, verrà applicata ua peale di 100,00 (euro ceto/00) gioraliera per ogi impiato; Se per caue imputabili all Orgaimo di Certificazioe Notificato o al uo peroale, u fermo dell'impiato dovee prolugari oltre il treteimo gioro l'azieda potrà procedere alla rioluzioe del cotratto i dao, oltre che eercitare il diritto di rivala dell'azieda per dai che comuque e doveero derivare. L'importo di tutte le pealità commiate arà detratto i occaioe del pagameto di ciacua rata di aldo auale. ART TRACCIABILITÀ DEI FLUSSI FINANZIARI I oervaza della Legge 136 del ulla tracciabilità dei flui fiaziari, l O.N. i aume l obbligo di comuicare, all Azieda il coto di Itituto Bacario o Pote Italiae preo cui i effettuao le operazioi attieti alla commea pubblica. Pag. 11

12 L Azieda comuicherà il C.I.G. e il C.U.P. da idicare ulle traazioi fiaziarie oggetto della diciplia ecoomica d appalto e cioè tutti i pagameti detiati a dipedeti, couleti e foritori di bei e ervizi, rietrati tra le pee geerali oché per quelli detiati all acquito di immobilizzazioi teciche e ei cotratti ottocritti co i ubappaltatori e i geerale co i ubcotraeti. ART ADEGUAMENTO DEI PREZZI L adeguameto dei prezzi i applica a tutti i ervizi oggetto del preete cotratto. L adeguameto dei prezzi è regolato all art. 115 del D.Lg. 12 aprile e.m.e. L adeguameto dei prezzi è applicabile olo dopo il primo ao di vigeza del cotratto di appalto a partire dal primo gioro utile del ecodo ao cotrattuale. Pag. 12

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO Atti e documeti da allegare all'istaza e (per i procedimeti ad istaza di parte) Strutture itere ed evetuali soggetti esteri coivolti Termii di coclusioe del procedimeto Silezio asseso/coclusioe mediate

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

LISTA DI RISCONTRO PER GLI AUDIT INTERNI MODELLO 231/2001

LISTA DI RISCONTRO PER GLI AUDIT INTERNI MODELLO 231/2001 AZIEDA CERTIFICATA UI E IO 9001 LITA DI RICOTRO PER GLI AUDIT ITERI n. 01-2015 Lista di controllo n. 1 REATI EI RAPPORTI CO LA PUBBLICA AMMIITRAZIOE 1.1 FUZIOE DELLA PARTE PECIALE I I dipendenti sono a

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati Capitolo 5 Il comportameto dei itemi i regime traitorio 5.1 Geeralità ulla ripota dei itemi el domiio del tempo 5. Ripota al gradio di u itema del primo ordie. 5.3 Eercizi - Ripota al gradio dei itemi

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

ENTE PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO DI LA MADDALENA

ENTE PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO DI LA MADDALENA dell ' ARCIPELAGO DI LA MADDALENA AVVISO PUBBLICO PER L'AGGIORNAMENTO DELL'ALBO DEI FORNITORI DELL'ENTE PARCO NAZIONALE DELL'ARCIPELAGO DI LA MADDALENA II Direttore, Visti: ild. Lgs 12.04.2006,. 163; il

Dettagli

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno Al Sidaco del Comue di OSTUNI ATTIVITA FUNEBRE SEGNALAZIONE PER SEDE PRINCIPALE L.R. 34/2008 e L.R. 4/2010 Il sottoscritto Codice fiscale Data di ascita Sesso M F Luogo di ascita: Stato Provicia Comue

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comue di SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AFFITTACAMERE (1) l sottoscritto:

Dettagli

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380)

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380) MARCA DA BOLLO DA 14,62 SPETT. LE COMUE DI CALUSCO D ADDA (BG) - Settore Tecico Oggetto: DICHIARAZIOE DI FIE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001. 380) Il sottoscritto...titolare

Dettagli

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile) EPPI 03/2011 Comuicazioe obbligatoria ai sesi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ete etro e o oltre il 31.07.2012 Piazza della Croce Rossa 3-00161 ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME CODICE

Dettagli

Determinazione SETTORE SEGRETERIA n. 5 del 27.01.2015

Determinazione SETTORE SEGRETERIA n. 5 del 27.01.2015 COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varee Area Affari Generali 21020 Buguggiate Piazza Aldo Moro, n. 1 e-mail affarigenerali@comunebuguggiate.it Tel. 0332/459166 fax. 0332/459356 P.IVA 00308120120 Determinazione

Dettagli

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina Committete : Comue di Milazzo via Fracesco Crispi.1 98057 Milazzo Messia Titolo : Eleco degli elabti di progetto Descrizioe : Sistema di videosorvegliaza e moitggio el Comue di Milazzo - PON SICUREZZA

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

CRITERI ED INDIRIZZI GENERALI PER IL REGOLAMENTO DI FOGNATURA

CRITERI ED INDIRIZZI GENERALI PER IL REGOLAMENTO DI FOGNATURA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA SII 001 Piazza dei Caduti per la libertà, 2/4 48100 Ravea Tel. 0544/215026 Fax 0544/211728 Rev. 0 ageziaambito@mail.provicia.ra.it - www.racie.ra.it/ageziaambito

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02%

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02% RISPOSTE MOTIVATE QUIZ D AMMISSIONE 2000-2001 MATEMATICA 51. L espressioe log( 2 ) equivale a : A) 2log B) log2 C) 2log D) log E) log 2 Dati 2 umeri positivi a e b (co a 1), si defiisce logaritmo i base

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma Note u alcuni principi fondamentali di macroeconomia Verione parziale e provvioria Claudio Sardoni Sapienza Univerità di Roma Anno accademico 2010-2011 ii Indice Premea v I Il breve periodo 1 1 Il fluo

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015

BILANCIO PREVENTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 12 DEL 18 DICEMBRE 2014 CCIAA FROSINONE PreCosutivo 2014 ALL. A - PREVENTIVO 2015 (previsto dall' articolo 6 - comma 1) PREVENTIVO

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Metodi Numerici per la Bioinformatica

Metodi Numerici per la Bioinformatica Metodi Numerici per la Bioiformatica Approcci claici all aalii di dati A.A. 008/009 Fraceco Archetti Itroduzioe Vi oo criteri differeti per caratterizzare i problemi di tetig di ipotei. il umero di campioi

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO-AMMINISTRATIVO

CAPITOLATO TECNICO-AMMINISTRATIVO Gara per la realizzazioe di u sistema ridodato ad alta affidabilità per le applicazioi Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO-AMMINISTRATIVO 1 Obiettivo del progetto...3 1.1 Caratteristiche di base dell'hardware...3

Dettagli

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA ALLEGATOB PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELI"A GRADUATORIA art. 21 dell'accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriaìi, Medici Veteriari ed altre professioalità

Dettagli

Prot. 3514c44c Bari, 15/07/2014. Oggetto: Pubblicazione Graduatorie provvisorie Operatori Economici

Prot. 3514c44c Bari, 15/07/2014. Oggetto: Pubblicazione Graduatorie provvisorie Operatori Economici Prot. 3514c44c Bari, 15/07/2014 Oggetto: Pubblicazioe Graduatorie provvisorie Operatori Ecoomici PON C 1 FSE 2014 192 Iterveti formativi per lo sviluppo delle competeze chiave comuicazioe elle ligue straiere

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

La manutenzione. Definizioni. Evoluzione storica. Manutenzione: Manutenibilità: Dott.ssa Brunella Caroleo

La manutenzione. Definizioni. Evoluzione storica. Manutenzione: Manutenibilità: Dott.ssa Brunella Caroleo La Dott.a Brunella Caroleo Definizioni Manutenzione: È il controllo cotante degli impianti e l inieme dei lavori di riparazione e otituzione neceari ad aicurare il funzionamento regolare e a mantenere

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E DI IRENE DUCHI INFORMAZIONI PERSONALI Telefoo 055/3241759. Fax 055/3241799 E-mail iree.duchi@artea.toscaa.it Data di ascita 13/09/1969 INCARICO ATTUALE IN ART A da Dal 01/01/2012

Dettagli

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K 1 Matematica Fiaziaria Uiversità degli Studi La Sapieza Facoltà di Ecoomia Ao accademico 212-13 Matematica Fiaziaria Caale D - K Capitolo 3 Ammortameto di prestiti idivisi Atoio Aibali Atoio Aibali a.a.

Dettagli

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiale didattico per la formazioe dei Preposti Il Preposto Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti sociali. Il testo uico sulla

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano www.osservatori.et Il valore della Fatturazioe Elettroica: i risultati dell Osservatorio del Politecico di Milao CBI2, Fattura Elettroica e Fiacial Value Chai: dalla teoria alla pratica Roma 20 ovembre

Dettagli

Teorema del Limite Centrale

Teorema del Limite Centrale Teorema del Limite Centrale Una combinazione lineare W = a 1 X + a Y + a 3 Z +., di variabili aleatorie indipendenti X,Y,Z, ciacuna avente una legge di ditribuzione qualiai ma con valori attei comparabili

Dettagli

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente COMUNE DI UDINE Dipartimeto Gestioe del Territorio, delle Ifrastrutture e Ambiete Servizio Edilizia Privata e Ambiete LINEE GUIDA E MODULISTICA per il rilascio del permesso di costruire, per il rilascio

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI VALUTAZIONE

SCHEDA TECNICA DI VALUTAZIONE CHEDA TECNICA DI VALUTAZIONE L aggiudicazione avverà a favore del oferta economicamente più vantaggioa, valutata econdo i eguenti criteri: Al integrale accetazione del capitolato tecnico peciale veranno

Dettagli

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012 Corsi di ligua iglese 2 semestre a.a. 2011-2012 Livello di coosceza della ligua iglese i igresso Per l accesso a tutti i corsi di laurea trieale e di laurea magistrale a ciclo uico è richiesta la coosceza

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI di Massimo FANTINI e Roberto TONELLO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 IT Idirizzo AFM; Articolazioe SIA; Articolazioe RIM; 5 IP Servizi

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZI LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI N. 582 Data 25 Maggio 2011 Premesso: DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI SERVIZIO OGGETTO: Approvazioe elechi di operatori ecoomici da

Dettagli

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola Quado lo studete è u lavoratore Gli obblighi e gli adempime8 a carico della scuola A cura di Claudio Zai lombardia-prevezioe@iail.it 1 Articolo 2 - Defiizioi 1. Ai fii ed agli effetti delle disposizioi

Dettagli

ALLEGATO C ELENCO PREZZI UNITARI QUANTITA PREVISTA. Cassonetti Intervento. Cestini Intervento. 231 Interventi. Cassonetti Intervento.

ALLEGATO C ELENCO PREZZI UNITARI QUANTITA PREVISTA. Cassonetti Intervento. Cestini Intervento. 231 Interventi. Cassonetti Intervento. ART. 1 2 3 DESCRIZIONE Svuotaeto autoatizzato di coteitori portarifiuti da 1,1 3 istallati dall'ipresa presso le Stazioi Autostradali, i Posti di Mautezioe ediate ipiego di attrezzatura specifica e secodo

Dettagli

CONVENZIONE. "Plafond" indica quanto previsto all'art. 9 della Convenzione Quadro.

CONVENZIONE. Plafond indica quanto previsto all'art. 9 della Convenzione Quadro. \t a SACrcr BacoPosta CONVNZON QUADRO "Plafod" idica quato previsto all'art 9 della Covezioe Quadro tra Sace Fct SpA, co sede a Milao, Via A De Togi, 2 - CF 06560010966- rappresetata dal Sig FracoPagliardi,di

Dettagli

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone Numerazioe biaria Pagia di 9 easy matematica di Adolfo Scimoe SISTEMI DI NUMERAZIONE Sistemi di umerazioe a base fissa Facciamo ormalmete riferimeto a sistemi di umerazioe a base fissa, ad esempio el sistema

Dettagli

Peregrine. AssetCenter. Product Documentation. Soluzione Expense Control. Part No. DAC-441-IT37. Build 40

Peregrine. AssetCenter. Product Documentation. Soluzione Expense Control. Part No. DAC-441-IT37. Build 40 Peregrie AssetCeter Product Documetatio Soluzioe Expese Cotrol Part No. DAC-441-IT37 Build 40 AssetCeter Copyright 2005 Peregrie Systems, Ic. Tutti i diritti riservati. Le iformazioi coteute el presete

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

Soggetti della prevenzione

Soggetti della prevenzione Materiale didattico per la formazioe dei Rappresetati dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti

Dettagli

Condizioni generali di assicurazione. Helvetia Assicurazione costruzioni. Edizione settembre 2013. La Sua Assicurazione svizzera.

Condizioni generali di assicurazione. Helvetia Assicurazione costruzioni. Edizione settembre 2013. La Sua Assicurazione svizzera. Codizioi geerali di assicurazioe Helvetia Assicurazioe costruzioi Edizioe settembre 2013 La Sua Assicurazioe svizzera. Editoriale Egregio cliete, siamo lieti del suo iteressameto per il prodotto Helvetia

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA SPENSE MATEMATA FNANZAA 3 Piai di ammortameto. 3. osiderazioi geerali. U piao di ammortameto cosiste ella restituzioe di u importo preso a prestito mediate il versameto d'importi distribuiti el tempo.

Dettagli

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche;

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche; Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria L E d = L domanda di credito delle impree = offerta delle banche; M d H = M M domanda di moneta (legale e bancaria) delle famiglie

Dettagli

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Gruppo Deutsche Bak Fiaza & Futuro MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Fiaza & Futuro Baca si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

REGISTRO DELLE VERIFICHE PERIODICHE

REGISTRO DELLE VERIFICHE PERIODICHE Scuola:. DOCUMETO ER LA SICUREZZA E SALUTE DEI LAVORATORI di (TO) REGISTRO DEI COTROLLI ERIODICI Diritti riservati dell Ing. IERI aolo di Torino REGISTRO DELLE VERIFICHE ERIODICHE Codice meccanografico:

Dettagli

0$&&+,1($6,1&521(75,)$6( Avvolgimento di statore. Avvolgimento di rotore. ω = p

0$&&+,1($6,1&521(75,)$6( Avvolgimento di statore. Avvolgimento di rotore. ω = p 35,1&,3,',)81=,1$0(17 0$&&+,1($6,1&51(75,)$6( Le macchie aicroe, utilizzate come motore, cotituicoo il tipo più diffuo di macchie elettriche a correte alterata, i quato preetao ua grade emplicità di cotruzioe

Dettagli

Prot. N 1223/C14 Montegalda, 18 Giugno 2014

Prot. N 1223/C14 Montegalda, 18 Giugno 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. Toaldo di MONTEGALDA Via Cattaneo 51 3 6 0 4 7 M O N T E G A L D A ( V i c e n z a ) 0444 636064 fax 0444 737054 Codice ficale 80015890249 Codice Itituto VIIC826007 Sito

Dettagli

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15)

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) Apputi di estimo STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) DIRITTO DI USUFRUTTO Defiizioe di usufrutto L usufrutto è u diritto reale

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18 Mauale di Estimo Vittorio Gallerai, Giacomo Zai, Davide Viaggi Caso 18 Copyright 2005 The Compaies srl Stima del diritto di usufrutto e del valore della uda proprietà relativi ad u appartameto di civile

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

VADEMECUM OPERATIVO SERVIZI ASMECOMM con allegata TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ APPALTI E ACQUISTI dal 1 Gennaio 2015

VADEMECUM OPERATIVO SERVIZI ASMECOMM con allegata TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ APPALTI E ACQUISTI dal 1 Gennaio 2015 VADEMECUM OPERATIVO ERVIZI AMECOMM con allegata TABEA OBBIGO-ACOTÀ APPATI E ACQUITI dal 1 Gennaio 2015 Il Vademecum è uno strumento operativo per guidare gli operatori degli Enti aderenti agli adempimenti

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2014

BILANCIO PREVENTIVO 2014 BLANCO PREVENTVO 204 ALLEGATO ALLA DELBERA N. 6 DEL 9 DCEMBRE 203 CCAA FROSNONE PreCosutivo 203 ALL. A - PREVENTVO 204 (previsto dall' articolo 6 - comma ) PREVENTVO 204 ORGAN STTUZONAL E SEGRETERA GENERALE

Dettagli

Corso di Microonde II

Corso di Microonde II POITECNICO DI MIANO Coro di Microonde II ezi n. 3: Generalità ugli amplificatori ineari Coro di aurea pecialitica in Ingegneria delle Telecomunicazi Circuiti attivi a microonde (Amplificatori) V in Z g

Dettagli

AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI

AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI Iformativa del 11 geaio 2013 AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI Arriva al traguardo ua parte importate degli impegi cotrattualmete assuti i tema di welfare aziedale per i dipedeti del Gruppo

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 Usufrutto L'usufrutto è il diritto di godimeto da parte di ua persoa detta USUFRUTTUARIO di u bee altrui; il proprietario del bee

Dettagli

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE SISTEMA D'IMPRESA ORGAIZZAZIOE GESTIOE 1 GESTIOE SISTEMA DELLE OPERAZIOI SIMULTAEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGAO DIAMICAMETE PER IL RAGGIUGIMETO DEI FII DELL IMPRESA 2 ORGAIZZAZIOE I SESO AMPIO LA RIUIOE DI

Dettagli

Cinematica: soluzioni. Scheda 4. Ripetizioni Cagliari di Manuele Atzeni - 3497702002 - info@ripetizionicagliari.it

Cinematica: soluzioni. Scheda 4. Ripetizioni Cagliari di Manuele Atzeni - 3497702002 - info@ripetizionicagliari.it Cinematica: oluzioni Problema di: Cinematica - C0015ban Teto [C0015ban] Eercizi banali di Cinematica: 1. Moto rettilineo uniforme (a) Quanto pazio percorre in un tempo t = 70 un oggetto che i muove con

Dettagli

Successioni. Grafico di una successione

Successioni. Grafico di una successione Successioi Ua successioe di umeri reali è semplicemete ua sequeza di ifiiti umeri reali:, 2, 3,...,,... dove co idichiamo il termie geerale della successioe. Ad esempio, discutedo il sigificato fiaziario

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015 Corso di Elemeti di Impiati e mahie elettriche Ao Aademico 014-015 Esercizio.1 U trasformatore moofase ha i segueti dati di targa: Poteza omiale A =10 kva Tesioe omiale V 1 :V =480:10 V Frequeza omiale

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

Giocate le carte giuste! Con le carte Visa e MasterCard WWF contribuite a salvaguardare la natura, senza costi aggiuntivi per voi.

Giocate le carte giuste! Con le carte Visa e MasterCard WWF contribuite a salvaguardare la natura, senza costi aggiuntivi per voi. No tutte le carte di credito soo uguali. Le carte Visa e MasterCard WWF vi offroo tutti i vataggi di ua carta di credito tradizioale: potete prelevare cotati i valuta locale, per l importo desiderato,

Dettagli

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO 1 2

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagia Giovaa Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 2 per la Scuola secodaria di secodo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioi del Quadrifoglio à t i U 2 Radicali I questa Uità affrotiamo

Dettagli

Esercitazione 5 del corso di Statistica (parte 2)

Esercitazione 5 del corso di Statistica (parte 2) Eercitazioe 5 del coro di Statitica (parte ) Dott.a Paola Cotatii 5 Maggio Eercizio Per verificare l efficacia di u coro di tatitica vegoo cofrotati i redimeti medi di due campioi di tudeti di ampiezza

Dettagli

V Tutorato 6 Novembre 2014

V Tutorato 6 Novembre 2014 1. Data la successioe V Tutorato 6 Novembre 01 determiare il lim b. Data la successioe b = a = + 1 + 1 8 6 + 1 80 + 18 se 0 se < 0 scrivere i termii a 0, a 1, a, a 0 e determiare lim a. Data la successioe

Dettagli

Esercizi commentati per il recupero - Modulo a

Esercizi commentati per il recupero - Modulo a Eercizi commetati per il recupero - Modulo a MODULO a LE IMPRESE INDUSTRIALI, ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI Scritture di aetameto e completameto del Coto ecoomico di bilacio ESERCIZIO Relativamete

Dettagli

Valore Aggiunto Sistemico: un alternativa all EVA quale indice di sovraprofitto periodale

Valore Aggiunto Sistemico: un alternativa all EVA quale indice di sovraprofitto periodale Valore Aggiuto itemico: u alterativa all quale idice di ovraprofitto periodale Carlo Alberto Magi Dipartimeto di Ecoomia Politica, Facoltà di Ecoomia Uiverità di Modea e Reggio Emilia Abtract. I queto

Dettagli

alcuni esercizi risolti o quasi di inferenza statistica I a.a. 2005/06

alcuni esercizi risolti o quasi di inferenza statistica I a.a. 2005/06 ISTRUZIONI PER L USO alcui eercizi riolti o quai di ifereza tatitica I a.a. 005/06 guido maarotto 3 maggio 006 La umerazioe delle uità corripode a quella dei lucidi delle lezioi. Tavole dei quatili delle

Dettagli

1.1 Classificazione del rumore

1.1 Classificazione del rumore 1. Gli ocillatori ricoproo u ruolo odametale ell ambito dei itemi elettroici per le telecomuicazioi: ei itemi tramettitore-ricevitore a RF oricoo ai mixer il egale che permette la tralazioe i requeza,

Dettagli

Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni

Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni Problemi di Schedulig Defiizioi I problemi di schedulig soo caratterizzati da tre isiemi: Attività (Task) T {T,T 2, T } macchie (Machies) P {P,P 2, P m } Risorse R {R,R 2, R s } Schedulig: assegare m Macchie

Dettagli

Tante opportunità, un solo protagonista: TU

Tante opportunità, un solo protagonista: TU idi I Fodo dea Regioe Pugia a sostego dee Nuove Iiziative d Impresa Tate opportuità, u soo protagoista: TU Regioe Pugia Area Poitiche per o Sviuppo Ecoomico, i Lavoro e Iovazioe idi è i Fodo creato daa

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

Esercizi sul moto del proiettile

Esercizi sul moto del proiettile Eercizi ul moto del proiettile Riolvi li eercizi ul quaderno utilizzando la oluzione olo per controllare il tuo riultato. 1 Un fucile è puntato orizzontalmente contro un beralio alla ditanza di 30 m. Il

Dettagli

'ESEGRETMlOjpEZK lu/ell

'ESEGRETMlOjpEZK lu/ell SEZIONE N 35 REG.GENERALE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N 615/12 UDIENZA DEL LA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DI FIRENZE SEZIONE 35 13/01/2014 ore 09:30 riuita co l'iterveto dei Sigori:

Dettagli