S SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 C.F.P.I S.C. LOGISTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "S SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 C.F.P.I. 09737640012 S.C. LOGISTICA"

Transcript

1 S SEDE LEGALE: Via San Secondo, TORINO tel C.F.P.I S.C. LOGISTICA DISCIPLINARE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA IN ESCLUSIVA IN SERVICE DI N.1 FACOEMULSIFICATORE ALCON INFINITI VISION SYSTEM COMPLETO DI MATERIALE DI CONSUMO PER TRENTASEI MESI NECESSARIO AL DIPARTIMENTO DI MALATTIE OCULISTICHE DEL PRESIDIO OSPEDALIERO OFTALMICO DELL ASL TO 1.

2 ART. 1 OGGETTO Il presente disciplinare tecnico riguarda l affidamento della fornitura in esclusiva in service di n. 1 facoemulsifcatore Alcon Infiniti Vision System completo di materiale di consumo necessario al Dipartimento di malattie oculistiche del presidio ospedaliero Oftalmico di questa Azienda, compresa installazione e manutenzione. Per fornitura in service si intende la fornitura completa di un insieme di servizi "chiavi in mano", installazione compresa, con la garanzia della sicurezza operativa nei riguardi dell'operatore e dell'ambiente di lavoro e deve comprendere: A. Strumentazione, fornita in locazione comprensiva del servizio di assistenza tecnica necessario a garantire la piena funzionalità della stessa. La strumentazione fornita in locazione completa di tutti gli accessori necessari al buon funzionamento, anche se non descritti e quotati nell'offerta complessiva dovrà presentare le caratteristiche tecniche descritte all'art.2. La fornitura di strumentazione deve risultare nuova di fabbrica e di ultima generazione. Tutti i lavori occorrenti per la corretta installazione e per il perfetto funzionamento dell'apparecchiatura offerta, dovranno essere eseguiti a spese dell'impresa aggiudicataria, secondo le indicazioni ed il controllo dei competenti S.C.Tecnico e S.C.Gestione Attrezzature Sanitarie di questa Azienda. B. L Assistenza "FULL RISK" dovrà essere tale da garantire la piena funzionalità della strumentazione proposta, il montaggio, l'installazione e l'avviamento della macchina, la disinstallazione a fine contratto, la manutenzione ordinaria e straordinaria. C. Materiali di consumo ed accessori occorrenti all effettuazione del numero di interventi indicato. D. Istruzione del personale (se necessaria). E. Fornitura della versione originale e relativa traduzione in italiano (se del caso) dei manuali per operatore e dei manuali completi di assistenza con i disegni schematici e la lista dei componenti. Con riferimento al punto C) si precisa che il numero dichiarato di interventi effettuabili con i quantitativi offerti sarà verificato dal servizio utilizzatore. Nel caso in cui sorgesse un contenzioso sull effettivo numero di interventi effettuati ed effettuabili, farà fede la dichiarazione sottoscritta dal Responsabile del Servizio. Il numero di interventi indicato è stato calcolato in misura presunta e pertanto, fermo restando il principio dell adeguamento dei quantitativi alle reali necessità, l Impresa aggiudicataria non potrà sollevare eccezioni di sorta, in caso di incremento o decremento dei quantitativi. ART. 2 CARATTERISTICHE DESCRITTIVE DEL SERVICE N. l FACOEMULSIFICATORE ALCON INFINITI VISION SYSTEM dotato delle seguenti caratteristiche per interventi di cataratta: Ultrasuoni con Ozil Torsional Handpiece e AquaLase Liquefaction Device. Possibilità di estrazione delle cataratte con innovativo sistema Ozil mediante ultrasuoni e/o liquefazione mediante utilizzo di soluzione salina bilanciata di cataratte soft con sistema AquaLase. ACCESSORI IN DOTAZIONE (che dovranno far parte integrante e perfettamente funzionante dell apparecchio) - n.5 manipoli u/s - n. 5 manipoli i/a - n. 1 telecomando - n. 2 pinze diatermia - n. 2 cavi per diatermia MATERIALE DI CONSUMO MONOUSO PER INTERVENTO: Il Kit monopaziente (pack) dovrà contenere: cassetta, deflussori, tubi, sacca raccolta liquidi, telo mayo copri vassoio. 2

3 Si precisa inoltre che l acquisto di sleeves monouso e punte verrà effettuato a parte e non è compreso nel prezzo d offerta richiesto ad intervento. Si ritiene di effettuare circa 900 interventi di cataratta all anno. Dovranno essere offerti tutti i prodotti, materiale di consumo ed accessori necessari all effettuazione del numero presunto di interventi indicati. Dovrà inoltre essere presentata scheda tecnica dello strumento offerto ed una dettagliata descrizione dei costi di esercizio, tra i quali: valore unitario dei set per facoemulsificatore valore unitario degli accessori monouso e risterilizzabile valore unitario dei manipoli ultrasuoni e dei manipoli i/a Pertanto dovrà essere indicato l esatto contenuto e composizione dei set per facoemulsificazione oggetto di offerta e la dotazione dello strumento offerto (n manipoli, n pinze e cavi per diatermia, telecomando). La ditta fornitrice dovrà per tutta la durata del contratto fornire con l assistenza tecnica le parti di ricambio e i manipoli senza oneri aggiuntivi. Dovranno altresì essere forniti tutti i necessari elementi (corsi di istruzione, manuali operativi in lingua italiana, ecc.) che a discrezione del Responsabile del Reparto interessato si rendesse necessario utilizzare al fine di poter procedere ad una totale e completa gestione delle apparecchiature. CARATTERISTICHE DI FORNITURA DEL MATERIALE DI CONSUMO I prodotti ed i relativi confezionamenti, etichette e fogli illustrativi devono essere conformi ai requisiti prescritti dalle leggi e regolamenti in materia vigenti all atto della fornitura. Si precisa che non verranno accettati prodotti privi di marcatura di conformità CE in ottemperanza a quanto previsto dalla direttiva CEE 93/42 del 14 giugno 1993 e successivi decreti attuativi. Sui confezionamenti devono essere riportate in modo immediatamente decifrabile le iscrizioni indicanti il numero di lotto, la data, il metodo di sterilizzazione e la data di scadenza, oltre ad ogni altra indicazione prevista dalle norme vigenti. I prodotti devono essere corredati di tutte le informazioni necessarie (riportate sulle etichette e fogli illustrativi e redatte in lingua italiana) per garantirne una utilizzazione corretta e sicura. Devono essere confezionati ed imballati in modo tale che le loro caratteristiche e prestazioni non vengano alterate durante il trasporto e l immagazzinamento per il periodo di tempo indicato. I prodotti forniti dovranno avere al momento della consegna una validità residua non inferiore a 6 mesi. Il n di lotto dei prodotti inviati dovrà essere indicato sul documento di trasporto. Qualora, nel corso della fornitura, intervenissero provvedimenti di sospensione, revoca o modifica dell autorizzazione all immissione in commercio, l Impresa aggiudicataria sarà tenuta al ritiro immediato di quanto presente presso l ASL, provvedendo nel minor tempo possibile alla sostituzione con eventuale prodotto di identiche caratteristiche tecniche, regolarmente autorizzato. Qualora nel corso della fornitura, intervenissero variazioni relative alla titolarità dell autorizzazione all immissione in commercio, l Impresa aggiudicataria dovrà darne immediata comunicazione. ART. 3 INSTALLAZIONE, CONSEGNA E CONTROLLI Le spese di imballo, trasporto, montaggio, installazione, collaudo ed eventuale disinstallazione delle apparecchiature sono a carico dell Impresa fornitrice, che nell eseguire tali opere dovrà rispettare quanto disposto dall art. 7 del D. Lgs. 626/94. All impresa aggiudicataria verrà trasmessa copia del documento di valutazione dei rischi relativo alla sede di questa ASL TO1 presso cui viene svolto il servizio oggetto del presente capitolato. La fornitura dovrà comprendere ogni opera o parte necessaria affinché l installazione sia conforme alle vigenti normative; dovrà inoltre comprendere i manuali d uso e di assistenza, nonchè le certificazioni di rispondenza alle normative vigenti per le apparecchiature di quella classe. 3

4 L installazione dovrà essere effettuata nei locali del Blocco Operatorio del P.O. Oftalmico Via Juvarra n. 19 Torino. L Impresa deve obbligatoriamente consegnare apparecchiature (e componenti) nuove di fabbrica e nella versione corrispondente all offerta; nel caso siano state introdotte innovazioni, il soggetto aggiudicatario è obbligato a darne tempestiva comunicazione all Azienda Sanitaria e deve offrire l attrezzatura innovata senza maggiori oneri. L Azienda Sanitaria si riserva il diritto di valutare a proprio insindacabile giudizio se accettare le innovazioni migliorative offerte a parità di condizioni economiche o pretendere la consegna con le stesse caratteristiche dell offerta (o comunque caratteristiche non inferiori). L eventuale materiale di consumo necessario per l installazione ed il collaudo sarà fornito dall impresa affidataria a titolo gratuito. Le spese di imballo e di trasporto dei materiali di consumo sono a carico della società fornitrice. Le consegne dei materiali di consumo dovranno essere effettuate entro 5 giorni lavorativi dalla comunicazione dell ordine, anche telefonico, secondo le condizioni concordate con i servizi utilizzatori. Il suddetto termine fissato in 5 giorni potrà essere ridotto a 24 ore in caso di urgenti necessità. L accettazione dei prodotti forniti avverrà ad insindacabile giudizio del servizio ricevente. La firma per ricevuta dei prodotti non impegna questa Azienda, che si riserva di comunicare le proprie osservazioni e le eventuali contestazioni in ordine a vizi apparenti od occulti della merce, non rilevabili al momento della consegna. Il giudizio sull accettabilità della fornitura è demandato al Responsabile del Dipartimento di Malattie Oculistiche dell'ospedale Oftalmico dell ASL TO 1 o suo delegato. L accettazione della merce non solleva il fornitore dalle responsabilità delle proprie obbligazioni in ordine ai vizi apparenti od occulti della merce consegnata, non rilevati all atto della consegna. Il personale addetto al ricevimento dei prodotti esegue i controlli verificando: - la congruità della fornitura con l ordine emesso, l integrità dell imballo e la conformità delle condizioni di trasporto e consegna a quelle specificate per il prodotto in oggetto (sterilità, fragilità, ecc.); - la conformità con i tempi di consegna stabiliti; - la conformità della data di scadenza del prodotto con le specifiche indicate. Qualora non fosse possibile controllare tutta la fornitura all atto della consegna l Impresa dovrà accettare contestazioni sulla qualità, quantità e confezionamento della stessa anche a ragionevole distanza dalla consegna e, limitatamente alla qualità, qualora il difetto appaia al momento dell uso. Al momento della consegna tutti gli imballaggi ed in generale i materiali usati per il trasporto delle merci (pallets compresi) dovranno essere ritirati dal vettore addetto alla consegna. ART. 4 COLLAUDO Terminato il montaggio e le prove tecniche di funzionamento da eseguirsi a cura del soggetto aggiudicatario, questo deve darne comunicazione formale all Azienda Sanitaria. Entro 10 giorni dalla comunicazione dovrà essere effettuata e verbalizzata la messa in funzione e presa in consegna delle attrezzature in presenza del personale utilizzatore e collaudatore; la firma dello specifico verbale da parte dei funzionari del soggetto aggiudicatario certifica che l attrezzatura è utilizzabile in piena sicurezza, dimostrandone il completo e corretto funzionamento, e che ne consente formalmente l utilizzo; l Azienda Sanitaria, tramite i suoi funzionari, si riserva il diritto di richiedere specifiche prove o di procedere direttamente a verifiche strumentali, oltreché richiedere modifiche all installazione affinché la fornitura sia rispondente a quanto è stato offerto ed ordinato ed alle normative vigenti. Il soggetto aggiudicatario dovrà fornire a titolo gratuito quelle parti che non fossero state ordinate in quanto non descritte e non conteggiate nella quotazione complessiva e che pur tuttavia risultassero necessarie per garantire il funzionamento di tutta l'apparecchiatura o di sottoparti. Il verbale di collaudo, con la certificazione del superamento positivo dello stesso, dovrà essere redatto e firmato dal soggetto aggiudicatario e controfirmato dai Responsabili delle Unità Operative interessate e dalla S.C.Gestione Attrezzature Sanitarie a testimonianza dell effettuazione delle verifiche di competenza. 4

5 Il collaudo si considera positivamente accettato alla data in cui le prescrizioni dell Azienda Sanitaria sono state eseguite dal soggetto aggiudicatario ed in cui i funzionari collaudatori, appositamente convocati, accertano la presenza e la conformità dell ultima consegna; se, per esempio, il soggetto aggiudicatario consegna in data successiva al collaudo la traduzione in italiano dei manuali o alcuni accessori indispensabili o previsti in fornitura, la data valida per il conteggio della garanzia e dei pagamenti è quella alla quale i funzionari collaudatori, appositamente convocati, accertano la presenza e la conformità dell ultima consegna, consistente in questo esempio, nei manuali. Ogni costo derivante dalle operazioni di messa in funzione e collaudo è a carico del soggetto aggiudicatario (mano d opera del tecnico specializzato, set iniziale di funzionamento, uso delle apparecchiature di simulazione e misura, ecc.). Per attrezzature di limitata tecnologia o costo, le verbalizzazioni della messa in funzione e collaudo possono essere contestuali; per apparecchiature di particolare complessità deve decorrere il tempo necessario affinché il personale, adeguatamente istruito sull uso, sia in grado di verificarne il funzionamento. Non sono previste forme di pagamento o collaudo parziali, nel caso in cui il soggetto aggiudicatario non sia in grado di consegnare una parte di quanto offerto ed ordinato e richieda il superamento del collaudo ed il pagamento della quota relativa alla parte consegnata e collaudabile. Solo nel caso in cui l Azienda Sanitaria non sia in grado di consegnare i locali di destinazione per l installazione ed il soggetto aggiudicatario non possa provvedere ad installare e mettere in funzione una parte o la totalità della fornitura, per cause ad essa non imputabili, è previsto il riconoscimento di una parte delle spettanze (70%), con liquidazione della quota residua di garanzia (30%) ad installazione avvenuta e collaudo finale superato. In particolare le attrezzature dovranno essere fornite con spine corrispondenti agli impianti dei locali di destinazione, in base agli standard dell Azienda Sanitaria; pertanto, se l apparecchiatura è dotata di cavo intercambiabile, dovrà essere fornito il corrispondente cavo con la spina richiesta (pressofusa); altrimenti (cavo inamovibile) dovrà essere sostituita la spina (non fornita dall Azienda Sanitaria). Se nel manuale di installazione è consigliata la presenza di un sistema di filtraggio, condizionamento, continuità (rete di alimentazione elettrica) o di qualunque altro dispositivo o modalità installativa, la fornitura lo dovrà prevedere (compreso nel prezzo, se tali forniture o installazioni non sono state quotate a parte). In generale, qualunque operazione «consigliata» nei manuali di installazione ed utilizzo si intende obbligatoria per l installazione a cura del soggetto aggiudicatario. I manuali dovranno comunque essere forniti in italiano, o in subordine dovrà esserne consegnata una traduzione anche sintetica in italiano, purché contenga le prescrizioni di sicurezza e le principali modalità di funzionamento; in caso di consegna di una traduzione (manuale non originale) dovrà essere consegnata comunque una copia del manuale originale. In caso di fornitura di attrezzature di particolare complessità o con specifiche problematiche di sicurezza, la fornitura deve comprendere uno specifico corso di istruzione del personale, da concordarsi in fase di offerta, o in subordine al collaudo, con i funzionari collaudatori ed il Responsabile dell Unità Operativa interessata. Salvo casi particolari ed espressamente accettati la fornitura deve comprendere il manuale di manutenzione tassativamente in lingua italiana ed i principali schemi di montaggio, partlist, schemi elettrici. ART. 5 CONTRATTO DI MANUTENZIONE L aggiudicatario dovrà prestare la garanzia prevista dalla vigente normativa (due anni dal superamento del collaudo) e la manutenzione full risk prevista dal presente Capitolato. L aggiudicatario si obbliga pertanto a riparare o sostituire le parti o le attrezzature che si dimostrassero difettose o guaste, accollandosi tutti i costi derivanti (mano d opera, viaggi e trasferte, parti di ricambio) senza alcuna franchigia, presso le sedi di installazione. Si impegna altresì a fornire un apparecchiatura sostitutiva in caso di guasto prolungato. Il soggetto aggiudicatario risponde dei difetti di fabbrica, intendendosi come tali tutti i guasti o mal funzionamenti che non sono manifestamente causati da errato uso o dolo degli operatori o altre cause esterne (cadute, fulmini, ecc.). Durante tale periodo è richiesto comunque di assicurare tempi di intervento inferiori a 24 ore solari feriali. Per tempo di intervento si intende il tempo che intercorre tra la chiamata e 5

6 l arrivo di un tecnico del servizio Assistenza con la strumentazione ed i ricambi ritenuti necessari, in base a quanto descritto dalla chiamata. In caso di mancato intervento, salvo causa di forza maggiore, si applicano, per ogni giorno feriale trascorso, le seguenti penali: Euro 150,00 dal 2 al 5 giorno dalla chiamata; Euro 250,00 dal 6 giorno in avanti. ART.6 MODALITA DI COMPILAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA L offerta economica sottoscritta dal legale rappresentante dovrà indicare il prezzo forfettario offerto ad intervento comprensivo di fornitura dell apparecchiatura e relativi accessori in dotazione, fornitura di tutto il materiale di consumo kit monopaziente (pack) per intervento, manutenzione e assistenza full risk secondo quanto indicato nel presente Capitolato in base allo schema d offerta allegato sub A). Allegato all offerta si richiede il dettaglio dei seguenti elementi: 1. Quotazione canone mensile dell apparecchiatura onnicomprensivo delle prestazioni del presente capitolato (installazione full risk, manutenzione e assistenza compreso il periodo di scadenza della garanzia) IVA esclusa 2. Quotazione del materiale di consumo (kit monopaziente pack) IVA esclusa 3. Quotazione unitaria sleeves monouso IVA esclusa 4. Quotazione unitaria punte IVA esclusa - 5. Unità di confezionamento e codice dei prodotti offerti 6. Quotazione del valore di riscatto finale complessivo dell apparecchiatura che in ogni caso non dovrà superare il valore simbolico di Euro 50,00 7. Aliquota IVA in vigore 8. Listino ufficiale in vigore con indicazione dello sconto, fisso ed invariato per tutta la durata del contratto, praticato per eventuali ulteriori approvvigionamenti di prodotti non compresi nell offerta, ma relativi all apparecchiatura (il listino ufficiale va inserito nella documentazione tecnica) 9. Termini di consegna dall ordine. I prezzi dovranno rimanere fissi ed invariabili per tutta la durata del contratto. Non sono ammessi addebiti di spese di consegna, sconti in merce, minimi di fornitura, né offerte alternative, parziali, condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad altra offerta, propria o altrui. In caso di presentazione di offerte da parte di raggruppamenti temporanei di imprese, costituiti o costituendi, deve essere indicata la quota parte di ciascuna impresa associata. L indicazione del prezzo deve essere onnicomprensiva di tutti gli oneri derivanti dall osservanza del presente Capitolato. In presenza di convenzioni Consip attive i prezzi indicati nell offerta economica non devono essere superiori a quelli previsti nelle suddette convenzioni. Art.7 INOSSERVANZA DELLE PRESCRIZIONI CONTRATTUALI, PENALITA E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO. La ditta aggiudicataria è responsabile dell'esatto adempimento delle obbligazioni contrattuali e della perfetta riuscita del servizio. In caso vengano verificate dalla Direzione Sanitaria di presidio situazioni di non conformità del servizio, di ritardi o deficienze nell esecuzione dello stesso, si procederà nei confronti della ditta aggiudicataria alla contestazione degli addebiti e applicazione di penalità, a tutela della qualità del servizio e della sua scrupolosa conformità alle norme di legge e contrattuali. La sanzione sarà applicata dopo formale contestazione ed esame delle eventuali controdeduzioni del soggetto aggiudicatario le quali devono pervenire entro 5 gg dalla data di contestazione. Qualora la violazione risulti di lieve entità e non abbia provocato alcuna conseguenza, potrà essere comminata una semplice ammonizione. L ammontare della penale varia secondo la gravità dell inadempienza accertata, da un minimo di 100,00 ad un massimo di ,00. Resta precisato che le eventuali deficienze, qualunque ne sia la causa, dovranno essere limitate al tempo strettamente necessario per l adozione degli opportuni provvedimenti. 6

7 Le interruzioni di servizio determinate da malfunzionamenti delle apparecchiature fornite daranno luogo all applicazione di penali pari a: Euro 50,00, per ogni posto di lavoro sul quale sia stata registrata un interruzione del servizio compresa fra le 8 e le 24 ore/mese; Euro 100,00 ogni 24 ore/mese di interruzione del servizio su un posto di lavoro, oltre le prime 24 ore, con arrotondamento eventuale per eccesso alle 24 successive; 2/30 del canone mensile di locazione dell intero sistema ogni 24 ore di interruzione totale del servizio. Per quanto attiene al rispetto dei tempi di installazione ed avvio operativo delle apparecchiature, è stabilita, inoltre, una penalità di Euro.500,00 per ogni giorno di ritardo rispetto al piano temporale di realizzazione proposto dall impresa, che non dovrà, in ogni caso e come già detto altrove, superare 10 giorni. Ove le deficienze di cui sopra si ripetessero e/o protraessero in misura ritenuta intollerabile dall ASL TO 1, questa si riserva la facoltà di adottare tutti i provvedimenti del caso, ponendo a carico dell appaltatore spese e danni conseguenti, senza eccezione. Le penali saranno detratte dalle fatture in corso di liquidazione o dalla cauzione; qualora la penale fosse detratta dalla cauzione, il soggetto aggiudicatario dovrà reintegrare il relativo importo entro i termini fissati dall ASL TO 1 STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA Via SAN SECONDO, Torino Tel fax

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c )

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c ) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Fornitura mediante Procedura Aperta di ENDOPROTESI VASCOLARI ADDOMINALI occorrenti alle AA.SS.LL., AA.OO. e IRCCS della Regione Liguria N. gara 4863881 periodo di 24 mesi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 ALLEGATO C) REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI CONSUMABILI PER MACCHINE D

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via San Secondo n. 29 10128 TORINO CAPITOLATO SPECIALE

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via San Secondo n. 29 10128 TORINO CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via San Secondo n. 29 10128 TORINO CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PER LA FORNITURA DI VENTILATORI POLMONARI

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ASL TO 1 S.C. GESTIONE ATTREZZATURE SANITARIE ALLEGATO A Procedura negoziata per l affidamento in economia del servizio di manutenzione ordinaria conservativa, di riparazione di tutti gli impianti gas

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

SISTEMI CHIODI ENDOMIDOLLARI ENDOVIS

SISTEMI CHIODI ENDOMIDOLLARI ENDOVIS Dipartimento Logistico Tecnico Struttura Complessa Acquisti Via Carlo Boggio, 12 12100 CUNEO tel. 0171/450228 - fax n. 0171/450671 e-mail: federica.quattrone@aslcn1.it Prot. n. 0052885 P /PD/QF Cuneo li,

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Manutenzione maniglioni antipanico e porte REI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Verbania, lì ottobre 2011 IL DIRIGENTE DIPARTIMENTO LL.PP. Ing. Noemi Comola Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN SALVATORE PESARO CAPITOLATO SPECIALE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE SANITARIE VARIE Art.1 OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente Capitolato Speciale ha come oggetto la

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Pubblico incanto per la fornitura, l installazione e la configurazione di attrezzature informatiche hardware e software per il ART. 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Regione Autonoma della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

WEBRED SERVIZI SCARL

WEBRED SERVIZI SCARL WEBRED SERVIZI SCARL CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI STAMPANTI E FORNITURA DI TONER A CONSUMO DA DESTINARE AI PUNTI CUP/CASSA DELLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE UMBRIA

Dettagli

ART. 1 (Oggetto e durata della fornitura)

ART. 1 (Oggetto e durata della fornitura) CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA IN NOLEGGIO OPERATIVO DI N 1 INTENSIFICATORE DI BRILLANZA PER IL PRESIDIO OSPEDALIERO DI POLISTENA. ART. 1 (Oggetto e durata della fornitura) La presente

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI Art. 1 Oggetto dell appalto...1 Art. 2 Caratteristiche

Dettagli

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Prot.n. Bari, Spett.le RACCOMANDATA A.R. Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Con determina n.21 del 16.05.2011 l

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 11 INCUBATRICI NEONATALI E N. 1 CULLA NEONATALE PER L U.O.C. PATOLOGIA NEONATALE * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA Per rispondere alle necessità operative di vari uffici dell Ente si effettua la gara per le seguenti forniture: QUANTITÀ DESCRIZIONE n. 1 PC n. 1 Monitor LCD TFT

Dettagli

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA Ns. rif: Milano 21/11/2013 ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA 1) SPECIFICHE TECNICHE Lotto N. 1 Laser per utilizzo in neurochirurgia (camera operatoria) per le

Dettagli

Azienda Ospedaliera "Ospedale San Salvatore" di Pesaro CAPITOLATO SPECIALE

Azienda Ospedaliera Ospedale San Salvatore di Pesaro CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE Art.1 OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente Capitolato Speciale ha come oggetto la fornitura, installazione a perfetta regola d arte e messa in esercizio delle attrezzature e degli arredi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 1 STRUMENTAZIONE PER REAL-TIME PCR * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA Il presente Disciplinare ha per oggetto le norme

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia Prot. N. 1530 /B15 Foggia, 25/06/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO All Albo dell Istituto Sito web Alle Ditte invitate VISTA la determina dirigenziale prot. 1523/b15 del 23/06/2015, relativa all indizione della

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO Allegato B OGGETTO: servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto. CAPITOLATO SPECIALE. INDICE: Art. 1: OGGETTO Art. 2: IMPORTO DEL SERVIZIO Art. 3 : DURATA DELL APPALTO

Dettagli

www.frosinonequartocircolo.it COD. MIN.:FRIC84600E - CODICE FISCALE: 92064630608 Frosinone, 16/06/2014

www.frosinonequartocircolo.it COD. MIN.:FRIC84600E - CODICE FISCALE: 92064630608 Frosinone, 16/06/2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 4 ISTITUTO COMPRENSIVO- FROSINONE Istituto in rete collaborativa con l Università degli Studi di Macerata

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini radiografiche per le Radiologie dell Azienda Ospedaliera e dell ULSS 16 di Padova Pr. n. 44/10 RM/iv

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

FORNITURA DI ARREDI PER UFFICI 3

FORNITURA DI ARREDI PER UFFICI 3 FORNITURA DI ARREDI PER UFFICI 3 ALLEGATO 5 CAPITOLATO TECNICO INDICE PREMESSA...3 ARTICOLO 1 - DEFINIZIONI...3 ARTICOLO 2 - OGGETTO DELL APPALTO...3 ARTICOLO 3 - ORDINATIVO DI FORNITURA E RICHIESTE DI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL NOLEGGIO DI UN LASER AD ECCIMERI LOTTO N. 11

CAPITOLATO SPECIALE PER IL NOLEGGIO DI UN LASER AD ECCIMERI LOTTO N. 11 CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA IN NOLEGGIO DI UN LASER AD ECCIMERI SU CLINICA MOBILE DA EFFETTUARSI PRESSO LA U.O. OCULISTICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SCHEDA ASSISTENZA TECNICA

CAPITOLATO SPECIALE SCHEDA ASSISTENZA TECNICA CAPITOLATO SPECIALE SCHEDA ASSISTENZA TECNICA OGGETTO: PROCEDURA APERTA N. 58/2014 PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E POSA IN OPERA DI UNA TAC DUAL ENERGY PRESSO L ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI DI BOLOGNA

Dettagli

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa COMUNE DI PISA Direzione Finanze e Politiche Tributarie Ufficio Economato-Provveditorato U.O. Provveditorato Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di

Dettagli

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI (per contratti di fornitura)

FOGLIO PATTI E CONDIZIONI (per contratti di fornitura) FOGLIO PATTI E CONDIZIONI (per contratti di fornitura) ART. 1: MODALITA DI ORDINAZIONE E DI CONSEGNA 1. Le ordinazioni saranno effettuate con ordini scritti da parte dei competenti Uffici della ASL situati

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA.

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. INDICE Art. 1 STAZIONE APPALTANTE Art. 2 OGGETTO DELL APPALTO Art. 3 PROCEDURA DI GARA E CRTITERIO

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato Infrastrutture e Mobilita Dipartimento Infrastrutture Mobilita e Trasporti Servizio XXIII

Regione Siciliana Assessorato Infrastrutture e Mobilita Dipartimento Infrastrutture Mobilita e Trasporti Servizio XXIII Regione Siciliana Assessorato Infrastrutture e Mobilita Dipartimento Infrastrutture Mobilita e Trasporti Servizio XXIII CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL NOLEGGIO FULL SERVICE DI MACCHINE MULTIFUNZIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA * * * * * * CAPITOLATO D ONERI Art. n. 1 Oggetto, quantità e caratteristiche della fornitura

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO Art. 1 - OGGETTO Art. 2 - COMUNICAZIONI Art. 3 - DECORRENZA E DURATA DELLA FORNITURA Art. 4 - DEPOSITI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI ROTTAMI PRESSO SITI, MAGAZZINI E DEPOSITI DI IMPRESE APPALTATRICI DI ACEA DISTRIBUZIONE S.P.A.

CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI ROTTAMI PRESSO SITI, MAGAZZINI E DEPOSITI DI IMPRESE APPALTATRICI DI ACEA DISTRIBUZIONE S.P.A. CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI ROTTAMI PRESSO SITI, MAGAZZINI E DEPOSITI DI IMPRESE APPALTATRICI DI ACEA DISTRIBUZIONE S.P.A. E SITI ATO2 S.P.A. NELL AMBITO DEL TERRITORIO DEL COMUNE E DELLA PROVINCIA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO- ELENCO DISPOSITIVI PER TERAPIA DEL DOLORE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO TECNICO- ELENCO DISPOSITIVI PER TERAPIA DEL DOLORE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO FC PROVVEDITORATO-ECONOMATO VIA NIZZA, 146-84124 SALERNO Tel. 089.693600 693610 Fax 089.693622 e-mail:provveditorato@aslsalerno.it PEC: provveditore@pec.aslsalerno.it ALLEGATO B al disciplinare CAPITOLATO

Dettagli

APPARECCHIATURE BIOMEDICALI E ATTREZZATURE ACCESSORIE

APPARECCHIATURE BIOMEDICALI E ATTREZZATURE ACCESSORIE Ingegneria Clinica ========================================================= FOGLIO DI CONDIZIONI GENERALI PER LA FORNITURA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA ALL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Capitolato tecnico Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature LOTTO

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765]

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] Spett. le.. Inviata a mezzo fax. Vs. rif. Protocollo n. Ns. rif. Protocollo n. Verbania,. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] La presente per comunicarvi

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2013)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2013) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2013) Capitolato Tecnico Pagina 2 di 10 1. PREMESSA Il presente capitolato

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³% DOOD'HWHUPLQD]LRQH'LULJHQ]LDOH1GHO PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',67(127,3,$&20387(5,==$7$ 5(62&217$=,21(75$6&5,=,21((67$03$'(,/$925, '(/&216,*/,23529,1&,$/($66(0%/((5,81,21,

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Gara n. 15/2007 CIG 0101596FA7 ALLEGATO A) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Articolo 1 Oggetto L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013 Oggetto: AVVIO DI PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI BUSTE INTESTATE PER LE NECESSITA DELL MEDIANTE RICORSO AL M.E.P.A.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ACQUISTO IN ECONOMIA Indice Il Direttore Sanitario

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara 4307622

Dettagli

i Üz Ä É IL DIRIGENTE SCOLASTICO INVITA

i Üz Ä É IL DIRIGENTE SCOLASTICO INVITA i Üz Ä É LICEO CLASSICO STATALE LECCE INDIRIZZO:CLASSICO E LINGUISTICO ECDL European Computer Driving Licence Test Center Virgilio DSH4: ECDL Core - EQDL Prot. N. 1177/C24 Lecce, 11 marzo 2013 Spett.le

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI PROTEZIONI DI SICUREZZA PER TERMOSIFONI NELLE SCUOLE DELL OBBLIGO E DEL PRE-OBBLIGO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI PROTEZIONI DI SICUREZZA PER TERMOSIFONI NELLE SCUOLE DELL OBBLIGO E DEL PRE-OBBLIGO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI PROTEZIONI DI SICUREZZA PER TERMOSIFONI NELLE SCUOLE DELL OBBLIGO E DEL PRE-OBBLIGO Articolo 1. Oggetto dell appalto. Caratteristiche

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE Servizio:Provveditorato Enna lì, 01/04/2015 Viale Diaz n 7/9 Cap. 94100 Enna Protocollo 1774 Riscontro alla nota n. Del Oggetto: Richiesta di preventivo per la fornitura biennale di cartucce per emogasanalisi,

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 05 gennaio 2011 Spett.le Ditta Prot. n.: 473 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto: Invito

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 QUALITÀ E CARATTERISTICHE ART.

Dettagli

CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI MISURATORI IDRICI SOSTITUITI E DISMESSI, STOCCATI DA ACEA ATO2 S.P.A. PRESSO IL MAGAZZINO CENTRALE

CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI MISURATORI IDRICI SOSTITUITI E DISMESSI, STOCCATI DA ACEA ATO2 S.P.A. PRESSO IL MAGAZZINO CENTRALE Acea Spa Funzione Acquisti e Logistica Unità Logistica CAPITOLATO PER LA VENDITA DEL LOTTO DI MISURATORI IDRICI SOSTITUITI E DISMESSI, STOCCATI DA ACEA ATO2 S.P.A. PRESSO IL MAGAZZINO CENTRALE SITO NEL

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO LEVA SRL Le presenti Condizioni Generali di Acquisto rappresentano le Condizioni Generali di Acquisto della ditta Leva s.r.l. (di seguito indicata come Committente ). Esse

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 -----------------

Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 ----------------- CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PROTESI ODONTOIATRICHE ED ORTODONTICHE (Cod.doc. CS131046.DOC)

Dettagli

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI VEICOLI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LIVORNO BIENNIO

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI VEICOLI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LIVORNO BIENNIO COMUNE DI LIVORNO DIPARTIMENTO Programmazione Economico Finanziaria Ufficio Economato 57123 LIVORNO P.zza del Municipio 1 Tel. 0586-820284 fax 0586 820574 e-mail economato@comune.livorno.it Cod. Fiscale

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Servizio di manutenzione di tutti gli estintori installati presso gli Uffici Comunali. Questa Amministrazione

Dettagli

REQUISITI DI FORNITURA

REQUISITI DI FORNITURA Pag. 1 di 8 CONDIZIONI GENERALI DI DELLA BRUNO NESTORE s.r.l. e REQUISITI DI FORNITURA EMESSA e VERIFICATA DA: R.A. P. PALLAVIDINO FIRMA APPROVATA DA: D.G. NESTORE BRUNO FIRMA TEL. 011-8950400 TEL. 011-8950400

Dettagli

PROT. 108/C14 Calcinato, 08/01/2015

PROT. 108/C14 Calcinato, 08/01/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca- Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CALCINATO D. ALIGHIERI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE

CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE CAPO I OGGETTO, IMPORTO, DURATA E DESCRIZIONE DELLE OPERE Art.1 Oggetto dell'appalto L'appalto ha come oggetto la fornitura del servizio di connessione telematica mediante frame-relay su CDN, e relative

Dettagli

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Allegato 5 DISCIPLINARE DI INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI EX D.LGS. 81/2008 E S.M.I. PER LE OPERE DI RIORDINO

Dettagli

Provincia Regionale di Catania

Provincia Regionale di Catania Provincia Regionale di Catania Servizio Pianificazione del Territorio Mobilità - Sistemi Informativi ed E-Government PROGETTO PER L ASSISTENZA, LA MANUTENZIONE E LA RIPARAZIONE DI APPARECCHIATURE INFORMATICHE

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE E N N A Codice Fiscale e Partita I.V.A. 001151150867 - Fax 0935-520345- tel.0935-520124

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE E N N A Codice Fiscale e Partita I.V.A. 001151150867 - Fax 0935-520345- tel.0935-520124 Regione Siciliana AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE E N N A Codice Fiscale e Partita I.V.A. 001151150867 - Fax 0935-520345- tel.0935-520124 Protocollo Riscontro alla nota n. Del Allegati n. Racc. a Enna lì,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) 1. PREMESSA Il presente capitolato disciplina: - la fornitura

Dettagli

AVVISO. La Responsabile del Procedimento Dott.ssa Maria Teresa Piras

AVVISO. La Responsabile del Procedimento Dott.ssa Maria Teresa Piras AVVISO Oggetto: procedura negoziata mediante cottimo fiduciario per la fornitura, per il periodo di due anni, di PROTESI MAMMARIE, ESPANSORI MAMMARI ED ESPANSORI TISSUTALI E DISPOSITIVI MEDICI destinati

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli