c è sempre il metano nel nostro futuro opinioni intervista a Livio Marziani eni il metano anche su due ruote

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "c è sempre il metano nel nostro futuro opinioni intervista a Livio Marziani eni il metano anche su due ruote"

Transcript

1 numero 2 ottobre 2010 Euro 6,00 c è sempre il metano nel nostro futuro intervista a Livio Marziani eni su la rivista online e molto di più prove Volkswagen Touran 1.4 TSI EcoFuel Opel Zafira 1.6 ecom Turbo Fiat Doblò 1.4 T Natural Power Mercedes-Benz Sprinter NGT il metano anche su due ruote km solo a metano Video e testi in inglese sul tuo cellulare dalla rivista (pag. 3) opinioni Mariano Costamagna (BRC), Paolo Vettori (Assogasmetano)

2 MENO SCHIAVI DEI CONSUMI, PIÙ LIBERI DI MUOVERSI. P Nuovo Fiat Doblò Cargo metano. Perfetto per qualunque lavoro, ma non per un lavoro qualunque. Per Fiat Professional ogni lavoro è unico: per questo Doblò Cargo oggi è disponibile nella nuova versione 1.4 T-Jet da 120 CV a doppia alimentazione metano e benzina. Unico nella categoria, è perfetto per ridurre i costi di gestione, le emissioni e circolare anche in caso di limitazioni del traffico. Fino a 750 km di autonomia complessiva Fino a 4,6 m 3 di volume e 980 Kg di portata Meno di 4,5 per percorrere 100 km* *dato riferito a consumo di metano, prezzo di vendita 0,861 /kg

3 ottobre 2010 sommario 5 C è sempre il metano nel nostro futuro Le aziende che hanno scelto il metano Incentivi: le ultime novità 6 Intervista a Livio Marziani (eni) Prova: Volkswagen Touran 1.4 TSI EcoFuel Prova: Mercedes-Benz Sprinter NGT km solo a metano Opinioni: Mariano Costamagna (BRC) Metano liquido 14 Scooter a metano Prova: Opel Zafira 1.6 ecom Turbo L esperienza di un distributore 18 Rifornimento a domicilio 35 Opinioni: Paolo Vettori (Assogasmetano) 46 News 20 Navigando tra i distributori 36 Prova: Fiat Doblò 1.4 T Natural Power 48 Listino: l offerta delle Case auto Traduzioni e video disponibili su e con il cellulare Le traduzioni in inglese dei principali articoli e i video delle auto provate sono disponibili online su e sono raggiungibili anche con cellulari con fotocamera e connessione web, inquadrando con la fotocamera il codice QR (facsimile qui a sinistra). Se il cellulare utilizzato non dispone già del software di lettura dei QR, è possibile scaricarlo gratuitamente da collegandosi con il cellulare stesso. English version QR ECONOMETRICA Studi di economia e comunicazione Metauto Magazine, periodico trimestrale Direttore responsabile: Gian Primo Quagliano Editore, redazione, impaginazione e pubblicità: Econometrica Spa Via della Zecca, Bologna Tel Fax Hanno collaborato a questo numero: Lodovico Basalù, Cinzia Bortolotti, Veronica Carletti, Vincenzo Conte, Mino De Rigo, Piero Evangelisti, Gian Primo Quagliano Progetto grafico: Dino Buffagni Prove: a cura di Luca Roberti e Roberto Mazzanti Segreteria di redazione: Cinzia Bortolotti e Daniela Gaetano Registrazione Tribunale di Bologna n. 8053/2010 Sede legale: Via della Zecca, Bologna Sede operativa: Via Ugo Bassi, Bologna Telefono: Fax:

4 Un marchio Daimler. P Sprinter a metano. Per respirare, non solo alla fine del mese. Guadagnare vuol dire anche consumare meno. Sprinter a metano ne è la prova: emissioni inquinanti ridotte si coniugano con un risparmio sui costi di carburante rispetto alla versione Diesel. Inoltre, Sprinter a metano offre l accesso alle zone a traffico limitato, l opportunità di scegliere fra numerose varianti e un alimentazione mono-valente o bi-valente, per un autonomia massima di 1200 km

5 editoriale C è sempre il metano nel nostro futuro la rivista online: video, incentivi, testi in inglese e molto altro Le stime degli esperti prevedono che se il settore continuerà a crescere nei prossimi anni allo stesso ritmo di quasi il 20% annuale del decennio trascorso nel 2020 nel mondo saranno in circolazione 60 milioni di veicoli a metano. Finiti gli incentivi, il mercato dell auto sta subendo un duro contraccolpo e naturalmente anche le vendite di modelli a metano sono in calo. I più colpiti dalla nuova situazione creatasi da aprile sono i concessionari che continuano a chiedere con grande determinazione una nuova stagione di bonus statali. In effetti in tutta Europa le incentivazioni alla domanda di auto sono finite o stanno finendo. In tutta Europa, però si sta profilando il pericolo di un evoluzione a W del profilo congiunturale, cioè si sta assistendo a un rallentamento della ripresa, che potrebbe anche avere il carattere di una nuova fase recessiva con esiti potenzialmente disastrosi. L Europa ha varato politiche per rassicurare i mercati finanziari sulla tenuta dei debiti sovrani dei paesi che ne fanno parte. L obiettivo appare raggiunto ed ora molti affermano che sarebbe il momento di varare nuove misure di sostegno della domanda per impedire una nuova evoluzione negativa della congiuntura. Gli incentivi, dunque, anche in Italia potrebbero ricomparire prima di quanto si pensi. Nel nostro Paese per la verità sono finiti i bonus statali, ma non mancano certo incentivi al metano da parte delle amministrazioni locali, come si può constatare consultando il nostro sito che offre un quadro completo delle incentivazioni in vigore, mentre a pagina 39 di questo numero di Metauto Magazine diamo un quadro degli ultimi aggiornamenti. Nuovi incentivi sarebbero certamente opportuni, ma per evitare al settore uno sviluppo a strappi occorrerebbe l approvazione della proposta di legge Saglia già da tempo all esame della Camera dei Deputati. Al di là del sostegno pubblico l impiego del metano nell autotrazione prosegue la sua strada di crescita, con vetture nuove sempre più interessanti (si vedano le nostre prove) e con soluzioni innovative anche per le trasformazioni di auto già immatricolate. Ma anche per la distribuzione vi sono importanti novità. Il Governo ha approvato una norma per favorire lo sviluppo degli erogatori domestici (servizio a pagina 18). È nato il primo distributore di metano da metano liquido e quindi svincolato dal collegamento al metanodotto (servizio a pagina 44). Una iniezione di fiducia viene poi dall intervista a Livio Marziani, nuovo capo del metano per autotrazione in Eni, con cui apriamo questo numero. Tra le molte affermazioni di grande interesse di Marziani, sottolineiamo la previsione di una rete di distribuzione nazionale che potrà contare su mille punti di vendita entro qualche anno e dunque nel nostro presente e nel nostro futuro c è sempre il metano, considerando anche che le altre alternative ecologiche, anche quelle su cui molto si è investito negli ultimi anni, non saranno certo a portata di mano per tutti gli automobilisti per molti anni ancora, se mai lo saranno. E dunque, c è sempre il metano nel nostro futuro. Gian Primo Quagliano metauto - ottobre

6 intervista Livio Marziani, Vice President Grandi Clienti eni Gas & Power Metano: è già oggi l alternativa Oggi possiamo dire che la macchina dello sviluppo del settore del metano per auto è ormai ben avviata in tutto il mondo. Inizia così il nostro colloquio con Livio Marziani, vice president grandi clienti terziario e metano per autotrazione di eni Gas & Power. Il settore continua Marziani cresce anche in Europa, dove l Italia vanta tuttora una posizione di preminenza. Il ritmo di crescita di questo mercato in Europa è tuttavia meno intenso rispetto ad altre aree geo-politiche, come il Sud America, l Asia e il Medio Oriente, dove una forte volontà politica e una crescente esigenza di mobilità ecologica, con un occhio attento agli aspetti di economicità, stanno dando nel decennio in corso un robusto impulso al settore, con percentuali di crescita annuale a due cifre. Quali sono gli obiettivi a breve e medio termine per la diffusione del metano? Con quali strategie possono essere raggiunti? I punti sui quali, in Italia ed Europa, occorre concentrare gli sforzi per un ulteriore e più marcato sviluppo del settore sono in particolare le strategie concrete e durature nel tempo, lo sviluppo territorialmente più omogeneo della rete distributiva, la legislazione più adatta ai tempi e l offerta di modelli. Tra i principali obiettivi da consolidare vi sono, infatti, la rete distributiva più capillare possibile e la disponibilità sul mercato di modelli di veicoli a gas naturale in grado di incontrare sempre meglio la domanda dei clienti potenziali dell auto. Un aspetto migliorabile del quadro riguarda il fatto che oggi in Italia eni e le associazioni Il settore del metano per autotrazione ha compiuto grandi passi fino ad ora conseguendo risultati importanti. Per il futuro gli obiettivi sono ambiziosi ma le strategie per raggiungerli sono delineate chiaramente. Un quadro della situazione e le prospettive per il futuro in questa intervista con Livio Marziani, Vice President Grandi Clienti Terziario e Metano per Autotrazione di eni Gas & Power del settore (NGV System Italia, Federmetano e Assogasmetano) sono sostanzialmente i principali attori impegnati nel promuovere e tracciare strategie di sviluppo ed azioni di marketing in tale segmento. La partecipazione a questo sforzo anche delle altre società petrolifere e del gas, che ora 6 metauto - ottobre 2010

7 Servono strategie opportune, che dovrebbero concretizzarsi anche in un incentivazione mirata ai veicoli ecologici e alla realizzazione dei distributori di metano per autotrazione, soprattutto nelle aree meno servite del territorio nazionale. Un ruolo importante andrebbe riservato ad una più responsabile pianificazione della sostituzione delle flotte per auto ha risposto positivamente con uno sviluppo più intenso. In particolare quali ritiene possano essere i provvedimenti più urgenti? È importante che rimanga stabile nel tempo il regime attuale di fiscalità favorevole per il metano, in considerazione dei vantaggi da Tra i principali obiettivi da consolidare vi sono la rete distributiva più capillare possibile e la disponibilità sul mercato di modelli di veicoli a gas naturale in grado di incontrare sempre meglio la domanda dei clienti potenziali dell auto sono attive in questo mercato solo sul piano commerciale, nonché la partecipazione degli operatori responsabili del vettoriamento del gas, produrrebbe più sinergie e più massa critica. A livello legislativo con quali strumenti si dovrebbe intervenire per sostenere lo sviluppo del metano per autotrazione? pubbliche, anche per l esempio concreto e per il messaggio che questo può veicolare verso il vasto pubblico. E possono poi risultare determinanti le misure più incisive di indirizzo relativamente alle normative adottate a livello centrale e locale. Si è constatato che nelle regioni italiane in cui le direttive sono state più costanti e tempestive, ad esempio Piemonte e Lombardia, il mercato del metano esso offerti in termini di minori emissioni inquinanti e di maggiore diversificazione delle fonti di energia. In sostanza è opportuno uno svecchiamento dello schema normativo, che ci porti a livello nazionale più in linea con l assetto normativo in vigore in tutti gli altri paesi europei che hanno un mercato del metano per autotrazione, le cui norme sono più favorevoli ad un armonico sviluppo del settore. Mi riferisco in particolare alla normativa riguardante la distribuzione del gas naturale per autotrazione secondo la modalità selfservice e tramite l erogatore multi-prodotto; due aspetti nei quali la normativa italiana del gas per autotrazione risulta in pratica ancora penalizzante per il settore, e necessita di alcune modifiche nel senso di un aggiornamento dei requisiti. Gli altri paesi europei hanno in questo merito norme più razionali, che pur essendo meno restrittive, garantiscono un livello di sicurezza ottimale. Altri ambiti nei quali le normative nazionali possono influire positivamente sullo sviluppo del settore riguardano la modifica di alcuni aspetti contrattuali che penalizzano il metano per auto, come ad esempio le penali di superamento della capacità di trasporto e la possibilità di snellire il processo burocratico, dal quale è metauto - ottobre

8 intervista tuttora oberata la realizzazione degli allacciamenti dei distributori alla rete del gas. Quale ruolo gioca eni in questo quadro? Eni è tradizionalmente uno degli operatori più sensibili alle esigenze di mobilità sostenibile, che sono ormai impellenti nel nostro sistema dei trasporti. La nostra società possiede al suo interno una unità con risorse e competenze specifiche che sono espressamente dedicate allo sviluppo tecnico e tecnologico, commerciale e normativo del settore del gas naturale per autotrazione. Siamo impegnati con un assidua e dinamica azione di marketing e d informazione. La nostra attività in questi ambiti si sviluppa anche attraverso la partecipazione attiva e propositiva ad associazioni che si occupano dello sviluppo e della promozione di questo settore, sia a livello nazionale (la NGV System Italia, con sede a Milano), che a livello europeo (la NGVA Europe, con sede a Madrid) e internazionale (la NGV Global, ex IANGV, con È importante che rimanga stabile nel tempo il regime attuale di fiscalità favorevole per il metano, in considerazione dei vantaggi da esso offerti in termini di minori emissioni inquinanti e di maggiore diversificazione delle fonti di energia sede ad Auckland, Nuova Zelanda). Eni partecipa fin dall inizio, attraverso le associazioni o in via autonoma, alle attività normative in corso, che a partire dalla metà degli anni 80 del secolo scorso hanno contribuito in misura determinante allo sviluppo tecnologico del settore. Col risultato, fortemente ricercato, di conferire al gas naturale per autotrazione la connotazione di carburante a pieno titolo, anziché di carburante alternativo com era nel passato. Un motto ricorrente in questo ambiente suona così: il metano per auto adesso è una nuova alternativa tra i carburanti, non più un carburante alternativo ; apparentemente si tratta di una sfumatura, ma in realtà la differenza è sostanziale. E ha riflessi concreti sul piano pratico. Ad esempio a livello internazionale, la segnaletica armonizzata per i distributori di metano per auto, la disponibilità di componentistica più standardizzata; a livello europeo, l adozione dello stesso attacco di rifornimento armonizzato per tutti i paesi (per qualche tempo serviranno ancora gli adattatori, finché non saranno sostituiti tutti quelli vecchi presenti sul territorio); a livello nazionale la possibilità di creare le condizioni contrattuali specifiche per l impiego come carburante (senza penali) con pieno diritto e la maggiore attenzione da parte dei costruttori di veicoli che offrono una gamma sempre più ampia di modelli studiati appositamente per il gas naturale. Quali sono, a Suo modo di vedere, le prospettive per questo carburante nei prossimi anni nel nostro Paese? Le prospettive di questo settore dipendono grandemente dalla determinazione di politici ed operatori nel perseguire le strategie che abbiamo delineato più sopra, e dall azione sinergica tra di esse. Questo richiede anche risorse finanziarie e fiducia nella possibilità di raggiungere gli obiettivi ragionevolmente ottimistici che il settore si è posto. Come ad esempio una copertura fino al 10% dei consumi del settore dei trasporti su gomma al 2020 in Europa. Oggi siamo a meno dell 1% in Europa, e meno del 2% in Italia. In Italia il mercato del gas naturale per auto 8 metauto - ottobre 2010

9 è andato crescendo nell ultimo quinquennio ad un ritmo medio del 5-10% annuo, costituito in prevalenza da auto trasformate in officina, ma con una quota crescente di auto prodotte direttamente in versione a metano dai loro costruttori. Nel 2009 abbiamo assistito poi ad un forte incremento di vendite di veicoli a gas naturale nuovi di fabbrica (OEM). Le nuove immatricolazioni di modelli a metano di fabbrica hanno superato il 6% del totale immatricolato. A queste si è aggiunto un certo numero di veicoli già circolanti, trasformati a metano in officina. Questo era in larga parte dovuto ad un periodo particolarmente favorevole, con l offerta di incentivi sia da parte delle amministrazioni pubbliche che da parte degli stessi costruttori. La maggior parte degli incentivi non sono stati confermati nel In questo momento l andamento del mercato italiano dei veicoli a gas naturale è decisamente meno florido ma è pur sempre in crescita, anche se a ritmi meno sostenuti. Abbiamo stime di un parco circolante di auto e veicoli pesanti a gas naturale che supera le unità. Sono serviti da circa 750 distributori pubblici stradali, a cui si aggiungono oltre 40 distributori privati al servizio di flotte di mezzi pubblici e commerciali. Le nostre previsioni, basate su presupposti del tutto verosimili, sono per una rete distributiva Un motto ricorrente in questo ambiente suona così: il metano per auto adesso è una nuova alternativa tra i carburanti, non più un carburante alternativo ; apparentemente si tratta di una sfumatura, ma in realtà la differenza è sostanziale In particolare la Germania vanta il primato europeo per quanto riguarda la rete di distribuzione, composta da oltre 860 punti vendita, che servono un parco circolante di circa veicoli a gas naturale. Altri paesi europei come Austria, Svezia, e Svizzera hanno ciascuno una rete di vendita che ha superato abbondantemente i 100 distributori di metano per auto. A livello internazionale, sono oggi in circolazione più di 11 milioni di veicoli a gas naturale. Vi sono paesi come Pakistan, Argentina, Iran, e Brasile, nei quali i mezzi a metano sono ormai tra il 15 e il 20% del totale nazionale. I futuri giganti dell economia, come Cina e India, si stanno affacciando con decisione sul mercato del metano per auto, che ha già raggiunto in tali paesi una copertura intorno al 5%, del totale dei veicoli su gomma. Le stime degli esperti prevedono che se il settore continuerà a crescere nei prossimi anni allo stesso ritmo di quasi il 20% annuale del decennio trascorso nel 2020 nel mondo saranno in circolazione 60 milioni di veicoli a metano. Ci aspettiamo che le autorità anche a livello europeo favoriscano il varo di strategie di sviluppo e promozione dei veicoli a gas naturale, quanto meno per tre ottime ragioni. La prima è che essi mitigano l impatto del traffico sull ambiente, perché danno emissioni più contenute, o in alcuni casi addirittura nulle, di sostanze nocive (come ossidi d azoto, monossido di carbonio, idrocarburi incombusti tossici, articolato) e riducono le emissioni di gas a effetto serra (come l anidride carbonica e il biossido di azoto). Sul piano strategico, poi, consentono all Europa un auspicabile maggiore diversificazione di fonti energetiche, e quindi anche di paesi fornitori dell energia. I veicoli a metano, infine, favoriscono l avvio di un processo graduale di transizione verso i carburanti del futuro, che sono altrettanto ecologici, ed in più sono anche rinnovabili. Mi riferisco prima di tutto al bio-metano (biogas depurato fino a divenire identico al gas naturale), che potrà in futuro trarre profitto dalle stesse infrastrutture che oggi stiamo allestendo per il gas naturale. E penso anche all idrogeno, che oggi viene prodotto con vari sistemi, tra cui il processo di steam-reforming dal gas naturale. In futuro potrebbe essere prodotto in prevalenza per via elettrolitica con energia elettrica ricavata da fonti rinnovabili. Anch esso potrà avvantaggiarsi di almeno una parte delle nostre infrastrutture. E soprattutto potrà trarre giovamento dalla cultura del carburante ecologico gassoso, che noi oggi stiamo diffondendo. a cura di Gian Primo Quagliano nazionale che possa contare su circa punti vendita entro qualche anno. Come vede la situazione del metano a livello mondiale? In sostanza perché si dovrebbe puntare sul metano per autotrazione? Se volgiamo lo sguardo oltre i confini nazionali, in Europa aumenta il numero di paesi che hanno un mercato di un certo rilievo. Abbiamo stime di un parco circolante di auto e veicoli pesanti a gas naturale che supera le unità. Sono serviti da circa 750 distributori pubblici stradali, a cui si aggiungono oltre 40 distributori privati al servizio di flotte di mezzi pubblici e commerciali. Le nostre previsioni, basate su presupposti del tutto verosimili, sono per una rete distributiva nazionale che possa contare su circa punti vendita entro qualche anno metauto - ottobre

10 metano e avventura Sulle strade del con un Caddy Ben chilometri, percorsi esclusivamente a metano: è questo il record ottenuto da un equipaggio tedesco, che ha attraversato prima l intero continente europeo e poi quello asiatico. Da Lisbona a Tokyo, e poi l intero continente americano, dall Argentina all Alaska, su un Volkswagen Caddy alimentato a metano, quindi senza utilizzare una singola goccia di benzina. Dopo una maratona iniziata in Portogallo il 4 ottobre 2009 per concludersi in Giappone esattamente un mese dopo, ripartenza il 2 gennaio di quest anno a Rio Grande, in Argentina (che ha la stazione di rifornimento a metano più a sud del mondo) e conclusione il 29 marzo in Alaska, dove invece si trova la postazione di rifornimento a metano più a nord del mondo. Scenari suggestivi L impresa è di assoluto rilievo, e non solo per il tipo di alimentazione utilizzata. Basti pensare che, tra le strade attraversate, c è anche la Amur Transcontinental che, con i suoi chilometri, taglia in due il continente europeo e quello asiatico, da Mosca a Vladivostok. E non è finita qui. Per oltre km, infatti, il fondo è di ghiaia. Alle doti di affidabilità del Volkswagen Caddy si è aggiunta l esperienza del pilota, Rainer Zietlow, tedesco di Mannheim. Un tipo già capace di circumnavigare il globo terrestre, sempre su un auto a metano, cosa che lo fatto entrare a pieno diritto nel Libro dei Guinness. È stato sempre lui che ha guidato, in un recente passato, anche una Volkswagen Passat TSI Ecofuel, facendo tappa in tutti gli 800 distributori di metano presenti in Germania. Quasi i chilometri compiuti da un Volkswagen Caddy alimentato a metano guidato da Rainer Zietlow, non nuovo a simili imprese. Per compiere il viaggio attraverso Europa, Asia e America l auto avrebbe emesso, a benzina, 9.590,92 chilogrammi di CO 2. Dal momento che il carburante utilizzato è stato esclusivamente il metano, i chilogrammi di CO 2 sono stati 7.604,61, con un risparmio di quasi 2 tonnellate 10 metauto - ottobre 2010

11 mondo a metano I protagonisti Il Caddy Maxi EcoFuel alimentato a metano protagonista di questa impresa è stato allestito con serbatoi da 36 kg, quantitativo che gli ha garantito un autonomia di quasi 600 chilometri. Per compiere il viaggio che ha fatto attraverso Europa, Asia e America, un analogo veicolo alimentato a benzina avrebbe emesso 9.590,92 chilogrammi di CO 2. Dal momento che il carburante utilizzato è stato esclusivamente il metano, i chilogrammi di CO 2 diffusi nell atmosfera sono stati 7.604,61, con un risparmio di quasi 2 tonnellate, esattamente 1.985,92 chilogrammi. Se vogliamo citare un impresa simile a quella compiuta da Zietlow (che tra l altro si è reso protagonista di una donazione di 5 centesimi di euro per ogni chilometro percorso, a favore dei Children Village di Vladivostok e Bogotà), è certamente rappresentata dalla Pechino- Parigi del 1907, con la mitica Itala, recentemente restaurata, per un replay che ha fatto scorrere fiumi di inchiostro. Allora l auto era ai primordi, per non parlare delle strade. Eravamo ancora alle prime lettere dell alfabeto dell autotrazione. Molto distanti dai discorsi che coinvolgono l ecosostenibilità, fortemente legata all alimentazione a metano dell Itala dei nostri giorni, ovvero il Volkswagen Caddy. Che, tra l altro, si appresta a ricevere il restyling di metà carriera. La gamma dei modelli disponibili rimarrà uguale, con le versioni Van, Maxi e Life. Quello che cambierà saranno le motorizzazioni, ferma restando, ovviamente, quella alimentata a metano, e cioè la Ecofuel, che ha fatto parlare di sé anche grazie alla traversata compiuta da Rainer Zietlow. La Panamericana Tornando al viaggio attraverso il continente americano, battezzato Transamerica Tour 2010, va detto che è avvenuto prevalentemente seguendo la rotta della Panamericana, probabilmente la strada più lunga ( chilometri) del pianeta Terra, resa famosa (chi ha compiuto gli anta lo ricorda), anche da un viaggio in motocicletta di Che Guevara, immortalato nel libro Latinoamericana. Attraversa, come noto, moltissimi stati (Alaska, California, Canada, Messico, Guatemala, Panama) e quindi anche moltissimi climi e sistemi ecologici. In più alcuni tratti, a volte, non sono percorribili, a causa delle piogge. Si passa dal clima freddo del sud, a un clima caldo-umido tropicale. Non c è insomma percorso migliore per chi vuole fare un viaggio on the road, lungo l autostrada più lunga del mondo. metauto - ottobre

12 metano e avventura L impresa Quest impresa ha certamente attirato l attenzione dei media. Per la cronaca, come si è accennato sopra, già nel 2007 un team, sempre guidato da Rainer Zietlow, con Franz Janusiewicz (fotografo), Falk Gunold (riprese video) e Florian Hilpert (tecnico) concluse il primo giro del mondo con un veicolo alimentato a gas naturale, dopo sei mesi e km percorsi attraverso cinque continenti e 26 paesi. Parliamo dell Eco-Fuel World Tour, sempre teso a dimostrare le potenzialità di utilizzo del gas naturale come carburante alternativo e di tipo ecologico in tutto il mondo. In quell occasione ci fu anche un record nel record, rappresentato dalla tappa più lunga effettuata con un veicolo a gas naturale, senza soste per il rifornimento, vale a dire il percorso di km tra Il Cairo e Teheran. Anche se furono utilizzati nove serbatoi supplementari di gas ad alta pressione, il percorso pianificato fu rispettato persino nelle regioni con scarse stazioni di rifornimento. Durante l intero viaggio, il Caddy si è fermò 33 volte per fare il pieno di metano a pressioni diverse, dai 160 bar in India fino ai 250 bar in Germania e Austria, e con gas di qualità variabile, all 80% di metano in India, sino al 98% nella Germania meridionale. Non resta che attendere la prossima impresa di Zietlow, un uomo che non ha certamente finito di stupire. Nessuno è in grado di stabilire fino a dove potrà spingersi. Ogni ipotesi è decisamente azzardata. Lodovico Basalù 12 metauto - ottobre 2010

13 P b o l o g n a d i c e m b r e m o t o r s h o w. i t

14 sperimentazione A metano anche su due ruote La ricchezza della Motor Valley emilianoromagnola non è fatta soltanto di marchi storici, di aziende leader nell automobilismo e nel motociclismo, di supercar che portano blasoni carichi di storia come Ferrari, Maserati, Lamborghini, ma anche di piccole ma preziose realtà legate alla componentistica che non raggiungono gli onori della cronaca e di scuole superiori, istituti tecnici di eccellenza che da decenni riforniscono di talenti l industria meccanica della regione. Fra questi c è sicuramente l Istituto Professionale Statale per l Industria e l Artigianato Leon Battista Alberti di Rimini, una scuola aperta all innovazione e alla formazione di giovani pronti a passare direttamente dai banchi alle aziende. È qui che nel 2001 è iniziata la ricerca e la progettazione per uno scooter alimentato a metano. La data deve far riflettere, perché siamo ben lontani dalle emergenze ambientali degli ultimi anni e dai conseguenti ecoincentivi che hanno portato al boom delle immatricolazioni di autovetture a metano. In tempi non sospetti, dunque, un team di studenti dell Alberti, guidato dai professori Roberto Rossi, ingegnere, e Paolo Massari, insegnante tecnico pratico, comincia a lavorare su alcuni scooter collaborando con la ditta Lovato di Vicenza alla costruzione di un kit di trasformazione a gpl che ottiene l omologazione dalla motorizzazione in classe Euro 1. I primi prototipi A quel tempo gli scooter monocilindrici non erano dotati di iniezione elettronica ed era impensabile, per una scuola, affrontare i costi per la realizzazione di una centralina ad hoc. Per questo il team riminese ha iniziato a lavorare su uno scooter già presente sul mercato, e cioè un Adiva della Benelli equipaggiato di un motore monocilindrico a 4 tempi di 150 cc, passando ben presto al metano, che prometteva prospettive di successo maggiori rispetto al gpl. Il primo prototipo realizzato, unico nel suo genere, comincia a girare le fiere e i saloni dedicati alla mobilità sostenibile di mezzo mondo, incontrando ovunque positivi commenti, poiché l uso del metano abbatte ulteriormente le emissioni di mezzi che vengono ritenuti (e in buona parte, se non curati o addirittura taroccati, lo sono) fra i massimi responsabili dell emissione di anidride carbonica nel traffico cittadino. A Rimini un Istituto Professionale ha sviluppato una vera e propria flotta di scooter alimentati a metano. Si tratta di un eccellenza del Made in Italy che rischia di cadere nel dimenticatoio, mentre già all estero si affrettano a copiare l idea, ritenendola valida e dalle prospettive commerciali interessanti Sinergie decisive Decisiva per il progresso di questo progetto si rivela la collaborazione di aziende specializzate, soprattutto per quel che riguarda la costruzione di bombole con caratteristiche peculiari: innanzitutto un disegno molto particolare e poi la capacità di resistere alla pressione interna 14 metauto - ottobre 2010

15 zie alla visibilità ottenuta con questi successi arriva anche il sostegno ufficiale di Regione e Provincia, i cui fondi vengono in gran parte utilizzati per costituire una piccola flotta mentre, però, cominciano a perdersi per la strada alcuni decisivi supporter: i fornitori, medie imprese ad alta specializzazione che vengono acquistate via via da società più grandi meno interessate alla sperimentazione svolta all Alberti. L interesse cresce Contemporaneamente l idea dello scooter a metano comincia a radicarsi in altri continenti e in Cina vengono realizzate le prime imitazioni, e, come sappiamo, se un idea viene copiata in Cina vuol dire che funziona e ha un valore commerciale. La corsa alla riduzione dei gas a effetto serra stimola il business del metano, e le stazioni di rifornimento aumentano rendendo più commercialmente appetibili anche gli scooter dell Alberti, che sono in grado di percorrere 150 km con una spesa di 2,30 euro (per le emergenze c è un piccolo serbatoio di benzina). Si tratta di percorrenze e costi verificati direttamente dal professor Paolo Massari che ha percorso 6mila chilometri alla guida di un Piaggio Mp3 trasformato, con una targa di prova, non essendo lo scooter omologato. Una flotta E arriviamo a oggi, con la flotta di dieci scooter, mantenuti in perfetto stato di funzionamento da studenti e professori, che giacciono inutilizzabili perché manca l omologazione, nonostante l indirizzo chiaro, a livello europeo, di incentivare tutto ciò che può aiutare la riduzione del CO 2. Gli stanziamenti sono finiti da tempo, comprese le ore di straordinario che i docenti, in questi anni, hanno interamente devoluto al progetto; la Provincia di Rimini è in standby e la Motorizzazione Italiana, di esercizio di 220 bar. L unico alloggiamento disponibile era il vano portacaschi e le bombole sono state disegnate per quello spazio, anche sugli scooter che si sono aggiunti al progetto strada facendo, ad esempio il Madison della Malaguti, l X8 e l Mp3 della Piaggio con motore di 250 cc. Per questi veicoli non sono mancati i successi nelle fiere in giro per il mondo, con partecipazioni e vittorie in gare internazionali dedicate ai veicoli a basso impatto, come l Ecorally S. Marino-Rimini-Città del Vaticano; gra- ente che su questi temi ha potere assoluto, fa leva sul vuoto legislativo per negare l omologazione degli scooter, scoraggiando così l interesse di qualsiasi costruttore per il progetto. Fortunatamente riportata sotto i riflettori da alcune recenti trasmissioni radiofoniche e televisive, fra cui Report, condotto dalla combattiva Milena Gabanelli, la vicenda dell Alberti di Rimini potrebbe oggi avere una svolta. Recentemente è infatti giunta in istituto la richiesta, da parte del JRC di Ispra (il Centro Ricerche gestito dalla Comunità Europea che si occupa, tra le altre cose, di monitorare le emissioni inquinanti dei veicoli) di alcuni scooter a metano perché la Direzione Generale Industria del Parlamento Europeo ha manifestato l intenzione di avviare l iter di realizzazione della norma che regoli l uso del gas su veicoli con meno di 4 ruote. Sembra quindi avviarsi ad una conclusione positiva una vicenda che ha senz altro messo in evidenza la creatività innata di noi italiani, confermata dall Istituto di Rimini che, forse non è un caso, porta il nome di dei più grandi geni innovatori del Rinascimento italiano. Piero Evangelisti metauto - ottobre

16 P

17 P

18 rifornimento domestico Il pieno di metano anche a domicilio Una nuova normativa esenta i minicompressori di gas naturale dall autorizzazione di prevenzione incendi aprendo di fatto le porte al rifornimento domestico. Tra utenti residenziali e clienti flotte, il mercato italiano dovrebbe assorbire tra i 3 e i 5mila minicompressori ogni anno Già nel 2004, quando oltralpe l utility Gaz de France annunciava il noleggio di minicompressori per il rifornimento domestico delle auto a metano, in accordo con il gruppo Psa, nei forum nostrani si scatenava l interesse per la novità, con l auspicio che presto anche in Italia il mercato potesse offrire altrettanto. Ora che l articolo 51 del decreto legge n. 78 del 31 maggio scorso ha inserito nella manovra economica la semplificazione dell installazione di piccoli impianti di distribuzione di gas naturale, il via libera al pieno casalingo di metano è un fatto acquisito. A dire il vero puntualizza Massimiliano Fissore, general manager di Brc FuelMaker non è mai stato proibito, ma la richiesta del certificato di prevenzione incendi, autorizzazione da cui oggi la norma esenta gli impianti senza serbatoio di accumulo e con capacità di compressione fino a 3 mc/h, rappresentava un ostacolo pressoché invalicabile per l utente domestico. Sia per i tempi tecnici, in media un paio d anni, sia per gli oneri proibitivi, multipli del costo dell apparecchio. Il decreto attuativo del Ministro dell Interno detterà le regole tecniche e i requisiti di sicurezza per l installazione. Contiamo aggiunge Fissore - che sia data la possibilità di collocare i piccoli impianti non solo all esterno dei garage, ma anche al loro interno, al pari di quanto già si fa in Francia con il nostro prodotto Phill P30, che è progettato per questo. Il Politecnico di Torino ha eseguito un accurata valutazione dei rischi dimostrando che questi apparecchi, che portano il gas alla pressione di oltre 200 bar necessaria per le bombole dei veicoli, sono volte più sicuri di una caldaia; e finora non è mai giunta voce di incidenti. Incentivi alla diffusione Nel mondo il gruppo Brc (che nel 2006 ha acquisito la società canadese FuelMaker) vanta l installazione di circa 25mila minicompressori. E la gamma, che include oltre al Phill la serie FMQ destinata alle flotte, è attualmente commercializzata in 30 paesi. In campo europeo, la Germania e l Austria, oltre alla Svizzera e alla Francia, rappresentano altrettanti mercati dove i minicompressori domestici sono realtà già da tempo. Il loro è comunque uno sviluppo a ritmi ancora modesti, soprattutto perché il parco dei veicoli a metano ha da poco iniziato a crescere in modo significativo. Nondimeno la praticità del rifornimento casalingo sconta una certa lentezza, se è vero che per un pieno serve in genere una decina di ore; quanto al costo (il prezzo di un minicompressore supera i 4mila euro), sono diversi i mercati in cui sono previsti incentivi pubblici, come l installazione gratuita (da 300 a un migliaio di euro di sgravio) e dove è previsto un canone di noleggio agevolato. Nel caso degli utenti di Gaz de 18 metauto - ottobre 2010

19 rifornimento domestico libertà di usare una vettura ecologica senza più vincoli legati ai luoghi e agli orari, può rappresentare una valida soluzione ponte. Costi e vantaggi Il ruolo dei compressori gli fa eco Fissore è complementare e non certo sostitutivo dei distributori: può fungere da volano, stimolando l aumento delle vendite di vetture a metano al punto da giustificare poi la costruzione di nuovi impianti stradali. E se Tartarini annuncia una politica commerciale aggressiva, Brc FuelMaker (che produce anche impianti a metano per le stazioni di servizio) sta valutando il modo migliore per distribuire i minicompressori, sfruttando accordi con le compagnie del gas o piuttosto tramite l automotive. Nel complesso dice Tartarini il mercato italiano potrà assorbire a regime qualche migliaio di pezzi all anno, da 3 a 5mila, con una prevalenza dei modelli destinati alle flotte e all utenza industriale rispetto a quelli domestici. Siamo comunque impegnati a rendere il prodotto più conveniente possibile, cosicché si possa rapidamente ammortizzare. Nel computo degli oneri di esercizio vanno ricompresi il consumo elettrico, pressoché analogo a quello di un climatizzatore, la manutenzione e il controllo periodico, oltre al costo del metano, anche considerando che le accise per l uso civile sono più alte di quelle per l autotrazione. Il costo del gas ribatte Fissore risulta in linea con quello alla pompa considerando il margine di guadagno del distributore. Chi percorre 30mila km può risparmiare ogni anno rispetto alla benzina fino a euro e dunque ripagarsi il minicompressore nell arco di un biennio. Mino De Rigo France, ad esempio, il noleggio costa 9 euro al mese. Tra i player del mercato italiano dei sistemi a gas per autotrazione, anche Tartarini Auto punta deciso sulla diffusione dei minicompressori, come dimostra il recente ampliamento di gamma: Abbiamo voluto diversificare l offerta dice l ad Michele Tartarini integrando ai kit per applicazioni automotive e industriali la linea Geco di compressori di metano destinati all utenza residenziale e alle flotte. Tre prodotti, presentati a giugno alla fiera NGV di Roma, in grado rispettivamente di rifornire un veicolo a 15 lt/h e, con una capacità di 40 e 75 lt/h, uno o più mezzi contemporaneamente. Il sistema domestico che abbiamo realizzato, il modello Geco 1.5 spiega l ad di Tartarini Auto - consente di riempire un serbatoio di 60 litri di metano in 4 ore. Oggi in Italia si contano circa 700mila veicoli a gas naturale e, dato che l ampliamento della rete distributiva non procede a un passo adeguato alla loro diffusione, il minicompressore, che offre a tutti la metauto - ottobre

20 tecnologia Navigando tra i distributori Oggi i navigatori satellitari non servono solo a non sbagliare strada. Sono molte le funzionalità aggiuntive che fanno di questi dispositivi dei veri e propri assistenti del conducente. In particolare questo è il caso di MyNav 441, che, fra le altre cose, segnala tutte le stazioni di rifornimento di metano presenti sul territorio, in Italia ed in Europa I navigatori per automobili sono entrati nella terza fase. Nati come gadget da esibire, dotati di poca memoria e piuttosto approssimativi, questi preziosi assistenti degli automobilisti sono poi divenuti sempre più ricchi e complessi, inseriti nelle plance e offerti come optional a prezzi decisamente alti anche a causa dell integrazione con altri sistemi come le telecamere per la visione esterna. Oggi, con la crescente tendenza a eliminare il superfluo, assistiamo al ritorno dei navigatori amovibili (che nel frattempo si sono profondamente evoluti sotto il profilo tecnico), scelti soprattutto per la loro funzionalità e per la relativa economicità. Si inserisce in questo solco il MyNav Guida Metano, uno strumento prezioso che non solo ha tutte le funzioni di un normale navigatore, ma può anche sostituire le guide cartacee finora offerte per la localizzazione delle stazioni di rifornimento del gas naturale. Caratteristiche tecniche Proposto sul sito a 199 euro, MyNav 441 si avvale di tecnologia Samsung, opera con il sistema Windows CE 5.0, ha una memoria da 124 Mb e consente espansioni MMC, /SD/SDHC/USB 1.1/Bluetooth. Agevolmente trasportabile grazie ad un peso di soli 194 grammi, il navigatore Guida Metano ha uno schermo 3D con display touchscreen da 4.3 di ultima generazione caratterizzato da una grafica di immediata comprensione. Al di là delle funzioni tradizionali, ciò che distingue il MyNav 441 è l inserimento di tutti i dati finora contenuti soltanto nelle guide su carta relative alla rete di distribuzione del metano in Italia e in Europa, informazioni di straordinaria utilità sia nei lunghi viaggi sia nell utilizzo quotidiano in una determinata area come appoggio alla memoria del guidatore. E tranquillizzante vedere sullo schermo i simboli che indicano i punti di rifornimento che ci circondano, in verde quelli che operano dal lunedì al sabato e in azzurro quelli aperti anche di domenica. Come impostarlo Con il navigatore è quindi facile programmare il proprio itinerario sulla base dei chilometri che dobbiamo percorrere, fissando le stazioni di rifornimento come tappe o come luogo di destinazione. Se le tappe sono obbligate, come, per esempio, nel caso di diverse consegne da effettuare, potremo impostare il percorso in modo razionale dopo aver calcolato l autonomia così da essere vicini a una stazione di ri- 20 metauto - ottobre 2010

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE Per "costo di esercizio del veicolo", è inteso l'insieme delle spese che l'automobilista sostiene per l'uso del veicolo, più le quote di ammortamento (quota capitale e quota

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Nuova Passat Nuova Passat Variant

Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat. La più innovativa di sempre. Da sempre punto di riferimento della categoria per tecnologia e funzionalità, Nuova Passat definisce ancora una volta gli standard

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio PRINCIPI DI BASE GPL e METANO: l alternativa in movimento stop allo smog, dai gas al risparmio Con un impianto GPL o Metano la tua auto inquinerà meno, scoprirai un modo di viaggiare più rispettoso dell

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani relazione del professor Alberto Mirandola direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica all Università degli

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING L'Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sul car sharing (dall'inglese car, automobile e il verbo to share, condividere ), ossia sull'uso

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY E l anima sportiva di SEAT, l icona del marchio, la massima espressione dei valori del brand: design accattivante, tecnologia all avanguardia

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

Quando entrano in gioco gli altri

Quando entrano in gioco gli altri Quando entrano in gioco gli altri di Francesco Silva, Professore ordinario di Economia, Università degli Studi di Milano-Bicocca e Presidente onorario AEEE-Italia 1) Per semplicità consideriamo un economia

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli