COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica - Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica - Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica - Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO ACQUISIZIONE DI SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DELLA RETE CELLULARE IN STANDARD UMTS/GSM - ANNO I N D I C E

2 1. OGGETTO DELLA FORNITURA pag DESCRIZIONE FORNITURA pag Sistema pag Servizi pag REQUISITI GENERALI DEI SISTEMI pag CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA pag Caratteristiche tecnico-operative pag Caratteristiche tecniche pag Caratteristiche tecnico-operative opzionali pag Progetto di sistema pag DOCUMENTAZIONE, SERVIZI, GARANZIA, ASSISTENZA TECNICO-EVOLUTIVA E CORSI DI FORMAZIONE pag Documentazione pag Servizio di assistenza telefonica pag Garanzia e manutenzione pag Disponibilità scorte/manutenzione pag Formazione pag. 8

3 1. OGGETTO DELLA FORNITURA L oggetto della fornitura è costituito da: Sistema per il monitoraggio della rete cellulare in standard UMTS/GSM, per l identificazione dei terminali cellulari mediante il riconoscimento dei parametri caratteristici del target nell area operativa. Il sistema deve essere di tipo attivo, composto da moduli hardware, comprensivo di antenne, kit batterie e software per la gestione dei componenti e delle funzionalità. La fornitura ricomprende l assistenza tecnico-evolutiva della durata di 3 anni e i corsi di istruzione della durata di 5 giorni da tenersi presso i Reparti assegnatari dei sistemi. L apparato deve poter essere installato velocemente su qualsiasi tipo di autovettura, a tal fine deve essere tutto contenuto in uno chassis di facile trasportabilità. Il fissaggio del sistema all interno del vano bagaglio avverrà mediante normali cinghie da agganciare negli appositi supporti metallici presenti in tutte le vetture. 2. DESCRIZIONE FORNITURA Oggetto della fornitura sono nr. 4 sistemi, la cui composizione è la seguente: 2.1 Sistema Il sistema deve funzionare in modalità attiva per l emulazione delle stazioni ricetrasmittenti della rete cellulare, sia in standard UMTS che in standard GSM, deve essere di tipo modulare, per consentire future implementazioni dello stesso. Il dispositivo deve essere installabile a bordo di un autoveicolo medio/grande, di dimensioni e caratteristiche tali da permettere la facile trasportabilità da un veicolo ad un altro, senza installazioni dedicate ad un particolare tipo di autovettura. Le antenne necessarie al funzionamento devono essere cilindriche di tipo omnidirezionale a calamita, di altezza massima 10 cm., da posizionare nella parte posteriore esterna dell abitacolo in modalità rimovibile. Il sistema deve essere composto dai seguenti elementi: unità scanner per il riconoscimento delle reti UMTS e GSM, secondo le frequenze ITU standard, senza l utilizzo di SIM di test; unità ricetrasmittente per la cattura dei terminali in standard UMTS; unità ricetrasmittente per la cattura dei terminali in standard GSM; notebook per la gestione del sistema all interno dell autovettura e smartphone per la gestione del sistema a distanza; software di gestione, per il controllo e la configurazione di tutte le funzionalità del sistema; batterie di tipo deep cycle per consentire almeno 4 ore di autonomia a media potenza, di dimensioni massime totali di 80 cm, calcolate come somma di larghezza, profondità e altezza. Al riguardo si precisa che in caso di più batterie, le stesse dovranno essere assemblate con apposito contenitore/staffe di 1

4 fissaggio, in modo da costituire un unico corpo, da posizionare all interno di una valigia di tipo trolley per facilitarne il posizionamento e lo spostamento da un auto all altra. alimentatore-caricabatterie da collegare all alimentazione della vettura; alimentatore-caricabatterie da rete; antenne cilindriche di tipo omnidirezionale a calamita di altezza massima 10 cm e relativa cavetteria; manuale di installazione e d uso (in lingua italiana). 2.2 Servizi Si richiedono i sottoelencati servizi che verranno meglio appresso specificati: help desk telefonico; garanzia; assistenza tecnico-evolutiva; corsi di formazione. 2

5 3. REQUISITI GENERALI DEL SISTEMA Di seguito sono riportate le indicazioni generali che le Società partecipanti dovranno attenersi: Le aziende fornitrici dovranno presentare idonea documentazione attestante di essere in possesso, per i materiali in fornitura, di idonea certificazione di rispondenza alle normative della serie AQAP-110 e/o UNI-EN ISO 9001:2000, rilasciato da un Ente accreditato, nazionale od internazionale; Tutti i componenti oggetto della fornitura, devono essere consegnati completi di quanto necessario per il loro utilizzo (cavi di alimentazione, cavi di connessione, adattatori, materiali di consumo di prima dotazione, ecc.). Il sistema fornito dovrà essere munito dei marchi di certificazione riconosciuti da tutti i paesi dell Unione Europea e dovrà essere conforme alle norme relative alla compatibilità elettromagnetica. Il Fornitore dovrà garantire la conformità del sistema alle normative CEI o ad altre disposizioni internazionali riconosciute e, in generale, alle vigenti norme legislative, regolamentari e tecniche disciplinanti i componenti e le modalità di impiego delle apparecchiature medesime ai fini della sicurezza degli utilizzatori. 3

6 4. CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA Nel presente paragrafo sono descritte le caratteristiche tecniche minimali del sistema e le funzionalità che devono essere rispettate pena esclusione dalla gara. 4.1 Caratteristiche tecnico-operative Il sistema deve eseguire il monitoraggio della rete cellulare in modalità attiva sia in standard UMTS che GSM, per l identificazione delle utenze cellulari presenti nella zona di osservazione. Le utenze rilevate dal sistema devono essere associate ai parametri caratteristici IMSI (International Mobile Subscriber Number) e IMEI (International Mobile Equipment Identifier). Il dispositivo deve rilevare le Stazioni Radio Base delle reti cellulari presenti nell area di riferimento, Node B per l UMTS e BTS per il GSM, al fine di configurare i parametri dei moduli trasmittenti del dispositivo in modo ottimale. La successiva scelta delle celle deve poter essere effettuata manualmente dall operatore o automaticamente mediante l indicazione dei parametri di configurazione migliori. Il sistema non deve contenere carte SIM di test, che potrebbero essere identificate dai gestori di telefonia e dagli utenti esperti. Il sistema deve essere installabile nel bagagliaio di un veicolo di dimensioni mediograndi, con antenne cilindriche di tipo omnidirezionale a calamita di altezza massima 10 cm, da posizionare nella parte posteriore esterna dell abitacolo in modalità rimovibile. Deve essere contenuto in un rack facilmente rimovibile di dimensioni massime totali di 150 cm, calcolate come somma di larghezza, profondità e altezza, ad esclusione delle batterie. Il sistema sarà fissato mediante cinghie utilizzando i ganci normalmente presenti nel bagagliaio delle vetture. Le batterie, di tipo deep cycle, dovranno garantire una autonomia di funzionamento di almeno 4 ore con un utilizzo del sistema a media potenza, le dimensioni massime totali sono di cm 80, calcolate come somma di larghezza, profondità ed altezza. Al riguardo si precisa che in caso di più batterie, le stesse dovranno essere assemblate con apposito contenitore/staffe di fissaggio, in modo da costituire un unico corpo, da posizionare all interno di una valigia di tipo trolley per facilitarne il posizionamento e lo spostamento da un auto all altra. Il sistema deve essere in grado di effettuare le seguenti operazioni, direttamente su rete UMTS, per il riconoscimento e il controllo dei terminali mobili: interrogazione del terminale, per identificarne i parametri caratteristici e rilasciarlo alla rete del gestore, in modo trasparente al target; riconoscimento dei terminali classificati come obiettivo, con rilascio di tutti i terminali mobili che non rientrano in tale lista; possibilità di inibire l operatività del target sotto controllo; riconoscere e correlare i dati GSM e UMTS dello stesso utente mobile. 4

7 Il sistema sia in banda UMTS che GSM deve garantire una potenza di trasmissione idonea per poter essere impiegato sia in zone di territorio circoscritto sia su vaste zone dove occorre una potenza significativa con incrementi regolabili. Le funzionalità del sistema in standard GSM devono includere, oltre alle analoghe funzioni offerte in standard UMTS, la funzione silent call, ovvero l attivazione nascosta all utente di un telefono target. Tale caratteristica permette di interrogare un telefono target senza che l utente se ne possa accorgere per poterne rilevare la posizione. Per la gestione del sistema saranno forniti un notebook con funzionalità wireless e uno smartphone, per il controllo anche a distanza fuori dall autovettura. Il dispositivo deve essere completo di software di gestione, per il controllo e la configurazione di tutte le funzionalità del sistema. Il software deve essere di immediato utilizzo per l operatore, pertanto l interfaccia grafica deve essere a finestre ed icone, di tipo user friendly. I dati acquisiti dal sistema, sia di utenti UMTS che GSM, devono essere consultabili in un database, che permetta di effettuare l esportazione dei dati in un formato compatibile con Excel, per semplificare l accesso agli operatori. 4.2 Caratteristiche tecniche Nella seguente tabella è indicata la composizione del sistema e le caratteristiche tecniche minimali. CARATTERISTICA Standard UMTS supportati. Standard GSM supportati. Nr. celle BTS GSM trasmesse in contemporanea. Nr. celle Node B UMTS trasmesse in contemporanea. Potenza di trasmissione per banda GSM. Potenza di trasmissione per banda UMTS. Unità scanner per il riconoscimento delle reti GSM e UMTS, secondo le frequenze ITU standard senza l utilizzo di SIM di test. Gestione del sistema tramite software dedicato: VALORE MINIMALE UMTS 1900/2100 Mhz. GSM 900/1800 Mhz. 2, una nella banda 900 MHz e una nella banda 1800 MHz. 2, per ricevere in contemporanea due frequenze diverse trasmesse dagli operatori di telefonia. 5 Watt con possibilità di regolazione della potenza. 2 Watt con possibilità di regolazione della potenza. Specificare se la funzione scanner è ingegnerizzata nel sistema oppure è svolta da uno o più telefoni di test. Mediante un unica interfaccia grafica, sia per le funzionalità UMTS che GSM. 5

8 Software con funzione di correlazione e fusione dei dati acquisiti dalle reti UMTS e GSM. Consultazione dei dati UMTS e GSM acquisiti dal sistema: Software gestionale. Dimensioni massime del sistema completo UMTS/GSM nella configurazione richiesta. Batterie Antenne Il sistema deve garantire la fusione dei dati. UMTS/GSM. Tramite database, con esportazione degli stessi in formato compatibile con gli applicativi più diffusi. Applicazione dedicata con interfaccia grafica installata su PC e smartphone di gestione in dotazione, collegato al sistema tramite WLAN ( b/g) e/o via cavo (Ethernet). 150 cm, calcolate come somma di larghezza, profondità e altezza, ad esclusione delle batterie. Di tipo deep cycle per garantire il funzionamento del sistema per almeno 4 ore a media potenza, di dimensioni massime totali di cm 80, calcolate come somma di larghezza, profondità ed altezza. Al riguardo si precisa che in caso di più batterie, le stesse dovranno essere assemblate con apposito contenitore/staffe di fissaggio, in modo da costituire un unico corpo, da posizionare all interno di una valigia di tipo trolley per facilitarne il posizionamento e lo spostamento da un auto all altra. Antenne cilindriche di tipo omnidirezionale a calamita di altezza massima 10 cm. 4.3 Caratteristiche tecnico-operative opzionali Le funzionalità seguenti, qualora fornite e ricomprese nell offerta, saranno valutate in sede di gara ai fini dell attribuzione di specifici ulteriori punteggi, ma non costituiscono causa di esclusione dalla gara: funzione silent call su rete cellulare in standard UMTS: attivazione nascosta all utente di un telefono target; opzioni hardware e software che consentano di facilitare l attività di localizzazione del terminale sotto controllo. 4.4 Progetto di sistema Le Società dovranno fornire una completa documentazione che descriva la progettualità proposta, rispondente ai requisiti tecnici e prestazionali dettati dal presente capitolato tecnico, illustrando in maniera chiara come sarà realizzato il sistema di monitoraggio della rete cellulare UMTS/GSM, nonché le soluzioni di assemblaggio proposte. In particolare in tale documento dovranno essere indicati tutti gli elementi indispensabili e ritenuti utili a fornire un quadro esaustivo delle caratteristiche tecniche del prodotto, con la descrizione del sistema: 6

9 a. singoli componenti del sistema; b. composizione funzionale del sistema; c. prestazioni del sistema; d. quantità e tipologia di antenne utilizzate, da installare nella parte posteriore esterna dell abitacolo in modalità rimovibile; e. alimentazione e schema del cablaggio dell alimentazione e delle antenne; f. ulteriori elementi tecnici, potenziali, funzionali che consentono di desumere compiutamente le caratteristiche e le prestazioni del sistema offerto. 5. DOCUMENTAZIONE, SERVIZI, GARANZIA, ASSISTENZA TECNICO-EVOLUTIVA E CORSI DI FORMAZIONE 5.1 Documentazione La documentazione tecnica inerente l assemblaggio e il manuale utente per l utilizzo delle forniture dovrà essere redatta in lingua italiana e fornita anche in formato elettronico. 5.2 Servizio di assistenza telefonica (help desk) L impresa dovrà garantire l assistenza a fronte di richieste e quesiti che si presenteranno durante l utilizzo dei sistemi. A tal fine è richiesto un servizio di supporto telefonico da attuarsi con un numero unico messo a disposizione dall Impresa. 5.3 Garanzia e manutenzione Sono richiesti 12 mesi di garanzia con estensione di 3 anni di assistenza tecnicoevolutiva. I livelli di servizio richiesti sono i seguenti: Durata Modalità Tempo di Intervento. Copertura settimanale. Interventi di Manutenzione Preventiva (taratura e calibratura dei componenti elettronici). 12 mesi più estensione di nr. 3 anni di assistenza tecnico-evolutiva. On Center. 48 ore dalla comunicazione di avaria del sistema. Giorni lavorativi. Nr. 1 intervento annuo di Manutenzione Preventiva presso la sede dei Comandi assegnatari. Dopo la richiesta di intervento la Società provvederà tramite corriere abilitato al ritiro presso il Comando assegnatario dell apparato in avaria, entro le 48 ore dalla comunicazione di avaria del sistema. La riparazione del guasto e la riconsegna al Reparto deve avvenire entro 5 giorni lavorativi dal ritiro dell apparato in avaria. 7

10 In alternativa, e/o per periodi di assistenza superiori di 5 giorni lavorativi deve essere fornito un apparato sostitutivo fino alla riparazione dell apparato guasto. La spedizione e la riconsegna degli apparati dovrà avvenire con corriere abilitato con spese a carico della Società. Con cadenza annuale deve essere previsto un intervento manutentivo sul sistema in loco, al fine di controllare il regolare funzionamento (taratura e calibratura dei componenti elettronici). La manutenzione correttiva deve essere senza limiti di interventi. Inoltre, la Società dovrà fornire nell arco della durata della manutenzione evolutiva la sostituzione del pacco batteria, per ogni sistema offerto. 5.4 Disponibilità scorte/manutenzione La Ditta aggiudicatrice dovrà assicurare la disponibilità dei pezzi di ricambio/assistenza per almeno 5 anni successivi alla scadenza del periodo di estensione di garanzia. 5.5 Formazione La Società, dovrà assicurare la formazione di nr. 6 militari per ogni sistema, da svolgersi presso le sedi dei Comandi assegnatari, appartenenti alle regioni Sicilia, Calabria, Puglia e Campania, che verranno comunicati successivamente. Ciascuno corso, della durata di 5 giorni lavorativi, deve prevedere una fase teorica e una pratica, allo scopo di illustrare tutte le funzionalità offerte dal sistema. In particolare dovranno essere trattate: - la composizione del sistema e suoi componenti; - l utilizzo del software e sue caratteristiche; - l impiego pratico/operativo del sistema. 8

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE -

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. EmPULIA

Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. EmPULIA Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti etichetta e fornitura dei servizi correlati ALLEGATO 2 Schema di Offerta Tecnica Allegato 2: Schema di Offerta

Dettagli

RICHIESTA CHIARIMENTI

RICHIESTA CHIARIMENTI Bando n. 1/2015: Procedura aperta per l affidamento del servizio di noleggio a lungo termine senza conducente, per n. 48 mesi, di autovetture e autoveicoli per uso promiscuo e per trasporto cose, a ridotto

Dettagli

Pubblicazione informazioni integrative e correttive

Pubblicazione informazioni integrative e correttive Gara per la fornitura dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione per i sistemi dipartimentali e per gli impianti LAN ubicati presso gli uffici centrali e periferici della Regione Basilicata. CIG:

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 8

TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 8 1 INFORMAZIONI GENERALI SULL'APPARECCHIATURA 1.01 Tipologia Descrizione, Codice CIVAB 1.02 Modello Descrizione, Codice CIVAB 1.03 Produttore Descrizione, Codice CIVAB 1.04 Codice Capitolato di riferimento

Dettagli

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati MODELLO N.4 SCHEMA DI OFFERTA TECNICA Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati Modello 4 SCHEMA DI OFFERTA

Dettagli

SA - Specifiche tecniche di Acquisizione. Sistemi e dispositivi di dosimetria individuale

SA - Specifiche tecniche di Acquisizione. Sistemi e dispositivi di dosimetria individuale Elaborato Tipo / S tipo Sistema / Edificio / Argomento Rev. GE SM 1 ETQ-015589 SA - Specifiche tecniche di Acquisizione L57 - Strumentazione Data 02/12/2011 Centrale \ Impianto: GE - Impianto: Generale

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel UNI EN ISO 9001:2008 ALL. 3/1 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA

Dettagli

Agenzia Intercent-ER 1

Agenzia Intercent-ER 1 PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 4 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura dei

Dettagli

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Le risposte sono riportate di seguito a ciascun quesito QUESITI RELATIVI AL

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRELIMINARE. TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 7

SCHEDA TECNICA PRELIMINARE. TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 7 1 INFORMAZIONI GENERALI SULL'APPARECCHIATURA 1.01 Tipologia Descrizione, Codice CIVAB 1.02 Modello Descrizione, Codice CIVAB 1.03 Produttore Descrizione, Codice CIVAB 1.04 Numero Identificativo di iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI AREA INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE SISTEMI INFORMATIVI REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico 1 VISTO il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare l articolo 132, recante Obbligo a contrarre;

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli

Regolamento per l assegnazione e l uso di apparecchiature di telefonia mobile. Adottato con delibera di G. C. n. 132 del 10.3.2005

Regolamento per l assegnazione e l uso di apparecchiature di telefonia mobile. Adottato con delibera di G. C. n. 132 del 10.3.2005 Regolamento per l assegnazione e l uso di apparecchiature di telefonia mobile Adottato con delibera di G. C. n. 132 del 10.3.2005 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. N. 1666/C14 Frattamaggiore, 06/06/ 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO CONSIDERATO che questa Scuola ha la necessità di rinnovare il Contratto per la fornitura in noleggio di n. 2 multifunzioni; VISTO l

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ASSEGNAZIONE E DELL USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ASSEGNAZIONE E DELL USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE UNIVERSITÀ PER STRANIERI DANTE ALIGHIERI Reggio Calabria REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ASSEGNAZIONE E DELL USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE MEDAlics Centro di Ricerca per le Relazioni

Dettagli

UFFICIO TECNICO ED ANALISI DI MERCATO Settore I Informatica Capitolato Tecnico Noleggio Fotocopiatrici INDICE

UFFICIO TECNICO ED ANALISI DI MERCATO Settore I Informatica Capitolato Tecnico Noleggio Fotocopiatrici INDICE INDICE 1. OGGETTO DELLA FORNITURA 2 2. QUANTITATIVI 3 3. CRITERI DI VALUTAZIONE 3 4. CARATTERISTICHE TECNICHE 6 4.1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO1 6 4.3 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO 2 7 5. REQUISITI

Dettagli

C O M U N E D I L E I N I

C O M U N E D I L E I N I Regolamento per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile dell Ente Indice Titolo 1 Definizioni...2 Articolo 1 Finalità...2 Articolo 2 Definizioni...2 Articolo 3 Suddivisione degli

Dettagli

Operatore elettronico Standard della Figura nazionale

Operatore elettronico Standard della Figura nazionale Operatore elettronico Standard della Figura nazionale 33 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE ELETTRONICO 6 Artigiani e operai specializzati

Dettagli

D 3) 9.4.1 - PUNTEGGIO TECNICO DELL APPALTO SPECIFICO

D 3) 9.4.1 - PUNTEGGIO TECNICO DELL APPALTO SPECIFICO Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici, ai sensi dell art. 2, comma 225, L. n. 191/2009, sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici per la fornitura di Server Blade, delle relative

Dettagli

Città di Nardò (Provincia di Lecce) Settore Economico Finanziario Servizio Provveditorato

Città di Nardò (Provincia di Lecce) Settore Economico Finanziario Servizio Provveditorato Città di Nardò (Provincia di Lecce) Settore Economico Finanziario Servizio Provveditorato GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE Ente appaltante: COMUNE DI NARDO (LE) P.ZA C.

Dettagli

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE CON RIPARTITORI

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE CON RIPARTITORI Grugliasco, 24.06.2010 CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE CON RIPARTITORI CONDIZIONI COMMERCIALI Offerta economica a prezzi netti Joannes per la fornitura di prodotti e servizi dedicati a soluzioni di contabilizzazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037)

Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037) Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037) REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE

Dettagli

DATI STATISTICI 2009

DATI STATISTICI 2009 DATI STATISTICI 2009 2/20 3/20 4/20 5/20 6/20 7/20 8/20 ALLEGATO 2 - PROGETTO 'SICUREZZA' 9/20 1.1 PREMESSA Per una struttura di servizio come il Centro Residenziale, la soddisfazione dell utenza costituisce

Dettagli

OPERATORE ELETTRONICO. Standard formativo minimo regionale

OPERATORE ELETTRONICO. Standard formativo minimo regionale OPERATORE ELETTRONICO Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale OPERATORE ELETTRONICO Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate 6 Artigiani e operai

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre

LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre Pagina 1 di 9 1.Introduzione. La rete Tetra ERretre permette di realizzare

Dettagli

FORNITURA SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA VOCE

FORNITURA SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA VOCE FORNITURA SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA VOCE CAPITOLATO TECNICO Il presente Capitolato Tecnico si riferisce a: Premessa fornitura ed installazione delle apparecchiature, dei materiali, dei lavori accessori

Dettagli

Timbri e firme per responsabilità di legge

Timbri e firme per responsabilità di legge Elaborato Livello Tipo ST - Specifiche Tecniche ETQ-00045564 A Sistema / Edificio / Argomento CAR - Caratterizzazione radiologica Data 17/07/2015 Centrale / Impianto: CS - CASACCIA Titolo Elaborato: Sogin

Dettagli

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica.

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Il sistema proposto è composto da un Centro operativo di raccolta dati dotato del software Commander e dai logger TLOG

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO F) 7 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO FORNITURA DI APPARATI RADIO TERMINALI OPERANTI IN TECNICA MULTIACESSO NUMERICA CON STANDARD ETSI TETRA E DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI

Dettagli

La mancanza o una compilazione incompleta della presente scheda tecnica può rappresentare motivo di esclusione dell offerta dalla gara d acquisto.

La mancanza o una compilazione incompleta della presente scheda tecnica può rappresentare motivo di esclusione dell offerta dalla gara d acquisto. SCHEDA TECNICA PRELIMINARE all offerta n. del Scheda tecnica da compilare integralmente da parte della ditta offerente relativamente ad ogni apparecchiatura, dispositivo medico, diagstico in vitro, apparecchiatura

Dettagli

SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE

SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE Approvato con Atto G.P. n. 149 del 5 marzo 2009 Modificato ed integrato con Atto G.P. n. 465 del

Dettagli

COMUNE DI TRECASE MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO

COMUNE DI TRECASE MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO COMUNE DI TRECASE Provincia di Napoli MISURE FINALIZZATE ALLA DELL'UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO PIANO TRIENNALE 2014/2016 La legge 24 dicembre 2007, n. 244 avente

Dettagli

CHIARIMENTI al 27/1/2011

CHIARIMENTI al 27/1/2011 CHIARIMENTI al 27/1/2011 1 QUESITO La certificazione ISO 20000 deve essere rilasciata da organismo accreditato o sono accettate le certificazioni da organismi non accreditati? RISPOSTA 1 No, non è necessario

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 166/2014 DEL 30/12/2014 ORIGINALE Oggetto: affidamento servizio di assistenza e manutenzione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE

FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER DESKTOP 6 SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA ALLEGATO E) GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI STAZIONI DI RICARICA-

Dettagli

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software Prot. n. 3318/C15 Cava de Tirereni,29/10/2014 Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software IL DIRIGENTE SCOLASTICO. Vista

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - AUTORIPARATORE AUTO E

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Protocollo/Segreteria: 0171.925240 fax 0171.925249 Via Roma, 32 CAP 12015 Provincia di Cuneo P.IVA 00461550048 C.F.80003770049 http://www.limonepiemonte.it Comune Certificato

Dettagli

Determinazione n. 291 del 22/06/2012

Determinazione n. 291 del 22/06/2012 REGISTRO DELLE DETERMINAZIONI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI Determinazione n. 291 del 22/06/2012 SERVIZIO DI DIREZIONE O G G E T T O: FORNITURA E POSA IN OPERA PER UPGRADE E CONVERSIONE IMPIANTO VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90 Guida Rapida 1. Pulsanti e Segnalazioni 1 LED GPS (blu) acceso batteria in carica 1 lampeggio ogni 5 sec dispositivo in sleep 1 sec on - 1 sec

Dettagli

ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI RINNOVO PERIODICO DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO. Natale Nozzanica

ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI RINNOVO PERIODICO DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO. Natale Nozzanica ASSEVERAZIONE IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO IN FASE DI DELLA CONFORMITA ANTINCENDIO Natale Nozzanica Milano, 17 novembre 2015 NELLA FASE DI DELL AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO, IL PROFESSIONISTA ANTINCENDIO

Dettagli

CERTIFICARE e ANALIZZARE la REDEMPTION e la provenienza del cliente

CERTIFICARE e ANALIZZARE la REDEMPTION e la provenienza del cliente CERTIFICARE e ANALIZZARE la REDEMPTION e la provenienza del cliente Mission: Il servizio è espressamente rivolto a tutte quelle aziende che utilizzano lo strumento del door to door come principale canale

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO . IntrodDescrizione del Servizio a) Procedura di accreditamento Il Centro Servizi (CS) che richiede l accreditamento per la fornitura dell accesso fisico al Sistema

Dettagli

Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO

Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO 1 INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità Art. 2 Principi di assegnazione e di utilizzo

Dettagli

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale

Operatore elettrico. Standard della Figura nazionale Operatore elettrico Standard della Figura nazionale 27 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE ELETTRICO 6 Artigiani e operai specializzati e agricoltori

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO VARIO A DOTAZIONE, PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE, AL CENTRO ELABORAZONE DATI E N. 1 NOTEBOOK

Dettagli

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali. COMUNE DI VILLABATE Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.it Allegato A Elaborato Tecnico relativo alla gara di appalto per

Dettagli

Sul sito www.farmasi.it potete vedere in maniera ben dettagliata tutto il loro listino.

Sul sito www.farmasi.it potete vedere in maniera ben dettagliata tutto il loro listino. Brescia, 12 Febbraio Gentili Dottori, in allegato alla presente potete trovate le nuove proposte commerciali 2016 riservate agli associati Federfarma dall'azienda FARMASI srl di Brescia, operante da anni

Dettagli

Manuale di utilizzo e installazione dei prodotti Exsorsa

Manuale di utilizzo e installazione dei prodotti Exsorsa Manuale di utilizzo e installazione dei prodotti Exsorsa Introduzione: L installazione di apparecchiature VoIP impone la preliminare considerazione di una serie di requisiti minimi, indispensabili per

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA

COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA COMUNE DI MARIGLIANO P R O V I N C I A D I N A P O L I AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Acquisto di una autovettura per il Comando Polizia Municipale Pagina 1 Articolo 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

Regolamento per la concessione e l uso dei telefoni cellulari

Regolamento per la concessione e l uso dei telefoni cellulari Regolamento per la concessione e l uso dei telefoni cellulari Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 109 del 12/05/2009, modificato con Delibera di Giunta Comunale n. 156 del 09/07/2009 1 SOMMARIO

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008)

REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 122 del 29/09/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO SECONDARIO DI PRIMO GRADO PIERO CALAMANDREI Corso Benedetto Croce 17 10135 Torino Codice Fiscale 80095890010 codice Meccanografico TOMM26100N Tel. 011613607 3173292 email: tomm26100@istruzione.it

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA 1) PROCEDURA PER LE RICHIESTE DI ALLACCIAMENTO DI NUOVI PUNTI DI CONSEGNA/RICONSEGNA...2 1.1) PREMESSA...2 1.1.1) La richiesta...2 1.1.2) La

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto Telecontrollo Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto AUTORE: Andrea Borroni Weidmüller S.r.l. Tel. 0266068.1 Fax.026124945 aborroni@weidmuller.it www.weidmuller.it Ethernet nelle

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta Regione Campania Linee Guida Presentazione Offerta Sommario Sommario... 2 Introduzione... 3 Destinatari del documento...3 Scopo e struttura del documento...3 Accesso al portale...5 Invito...6 Richiesta

Dettagli

COMUNE DI ARIANO IRPINO

COMUNE DI ARIANO IRPINO COMUNE DI ARIANO IRPINO Provincia di Avellino BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI APPARATI DI PROTEZIONE SU RETE LOCALE STAZIONE APPALTANTE Comune di Ariano Irpino Provincia di Avellino Piazza Plebiscito

Dettagli

MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO

MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO 25/02/2011 Pag. 1 di 6 MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli... 2 4. RESPONSABILITÀ... 2 5. DEFINIZIONI...

Dettagli

Scheda tecnica. UnaLogica s.r.l.

Scheda tecnica. UnaLogica s.r.l. Scheda tecnica Sede legale: Via Conciliazione 90 46100 Mantova (Italy) Sede operativa: Cisa 146/B 46034 Borgo Virgilio (MN) P.Iva / C.Fisc. e Registro Imprese di Mantova 02367690209 REA MN 246875 - Capitale

Dettagli

1. L uso del telefono cellulare di servizio e di strumenti per la connettività IP da rete mobile,

1. L uso del telefono cellulare di servizio e di strumenti per la connettività IP da rete mobile, All. a) alla deliberazione della G.E. nr. 90 del 29/8/2011 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE DELLA COMUNITÀ MONTANA VALLI DEL VERBANO Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Rep. Gen. n 423 del 15/09/2015 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA N 214 DEL 15/09/2015 OGGETTO: CANONE DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA PROGRAMMA DI GESTIONE SISTEMI

Dettagli

COMUNE DI LUGO DI VICENZA

COMUNE DI LUGO DI VICENZA COMUNE DI LUGO DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA PIANO TRIENNALE 2012-2014 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2,

Dettagli

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Caratteristiche tecniche Box in acciaio inox adatto alle intemperie Panel PC industrial all in one con schermo da 11 Touch screen equipaggiato con S.O. windows

Dettagli

Operatore elettrico - Impianti elettromeccanici. Standard formativo minimo regionale

Operatore elettrico - Impianti elettromeccanici. Standard formativo minimo regionale Operatore elettrico - Impianti elettromeccanici Standard formativo minimo regionale Denominazione del profilo professionale OPERATORE ELETTRICO IMPIANTI ELETTROMECCANICI Referenziazioni del profilo Professioni

Dettagli

Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli

Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli Sistema per la Gestione di una Flotta di Veicoli Documentazione Tecnica Descrizione Servizio Il sistema GESTIONE FLOTTE S-SYSTEM è nato per soddisfare tutti i quesiti, logistici e non, che scaturiscono

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

Distributori DPI DESCRIZIONE SERVIZIO. Informazioni Generali

Distributori DPI DESCRIZIONE SERVIZIO. Informazioni Generali PARTNER Distributori DPI DESCRIZIONE SERVIZIO Informazioni Generali Multi-Tech srl propone un servizio semplice e razionale grazie al quale è possibile rendere disponibili, 24 ore su 24 e per 365 giorni

Dettagli

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale Questionario Tecnico Gentile responsabile, La ringraziamo per il Suo interesse nei servizi

Dettagli

Regolamento di utilizzo dei servizi di telefonia fissa e mobile

Regolamento di utilizzo dei servizi di telefonia fissa e mobile Regolamento di utilizzo dei servizi di telefonia fissa e mobile Estratto da "http://areatlc.uniroma3.it/" - Ultima modifica: 1 gennaio 2011. Indice 1 Obiettivo e ambito di applicazione 2 ACCESSO E UTILIZZO

Dettagli

HP Hardware Support Offsite Return Services

HP Hardware Support Offsite Return Services HP Hardware Support Offsite Return Services Servizi contrattuali di assistenza clienti HP Servizi di alta qualità per la riparazione dei prodotti HP presso centri autorizzati e supporto telefonico qualificato

Dettagli

Gara per la fornitura di Personal Computer portatili a ridotto impatto ambientale e dei servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni ID 1536

Gara per la fornitura di Personal Computer portatili a ridotto impatto ambientale e dei servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni ID 1536 Gara per la fornitura di Personal Computer portatili a ridotto impatto ambientale e dei servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni ID 1536 I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it

Dettagli

Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral.

Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral. Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral. Diagral Connect permette di gestire a distanza le applicazioni Diagral: il sistema d allarme Diagral Wave l automazione

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 4.0 Pag. 1/16 SITEC Srl Elettronica Industriale Via A. Tomba,15-36078

Dettagli

Progetto ipaq INDICE. Il progetto ipaq Descrizione Il progetto prevede la fornitura di: PROGETTO ipaq Obiettivo

Progetto ipaq INDICE. Il progetto ipaq Descrizione Il progetto prevede la fornitura di: PROGETTO ipaq Obiettivo 8 SETTEMBRE 2004 Progetto ipaq INDICE 1.Introduzione al progetto ipaq 2.Schema flussi informativi 3.Cosa viene consegnato 4.Software di sincronizzazione 5.Cosa fare primi step in concessionaria 6.Prima

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO PER L AMMODERNAMENTO DEL SISTEMA DI COMUNICAZIONE del: - COMANDO GENERALE DELLA

Dettagli

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 A seguito delle numerose domande inerenti al Patentino dei Frigoristi, giunte in redazione nei giorni scorsi, riportiamo le FAQ (domande

Dettagli

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto sistema wimarine Wimarine box Schema moduli Wimarine box Internet Video locale remoto GPS Controllo parametri fisici TV Il cuore

Dettagli

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA Fornitura di gas e dei servizi connessi presso gli insediamenti della società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (di seguito RFI S.p.A. ) Capitolato tecnico

Dettagli

Cassa Edile Provincia Firenze

Cassa Edile Provincia Firenze IL SERVIZIO M.U.T. Lo scopo del servizio M.U.T., Modulo Unico Telematico, è quello di consentire alle aziende o ai consulenti, la trasmissione delle denunce mensili alla Cassa Edile tramite la rete Internet.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. 16 PADOVA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina le modalità per l assegnazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI Art. 1 Oggetto dell appalto...1 Art. 2 Caratteristiche

Dettagli