VOLUME DEI RIASSUNTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VOLUME DEI RIASSUNTI"

Transcript

1

2

3 VOLUME DEI RIASSUNTI A cura di Maria Marino, Angela Girone, Rafael La Perna, Patrizia Maiorano Bari, giugno 2014 Salone degli Affreschi, Palazzo Ateneo, Università egli Studi di Bari Aldo Moro Piazza Umberto, 1 - Bari Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali, Museo di Scienze della Terra, Via E. Orabona, 4 - Bari

4 Comitato organizzatore Ruggero Francescangeli, Rafael La Perna, Angela Girone, Patrizia Maiorano, Maria Marino Comitato Scientifico Lucia Angiolini, Diana Barra, Adele Bertini, Giorgio Carnevale, Miriam Cobianchi, Rodolfo Coccioni, Cristiano Dal Sasso, Stefano Dominici, Rafael La Perna, Maria Marino, Edoardo Martinetto, Simonetta Monechi, Maria Rita Palombo, Isabella Premoli Silva, Roberto Rettori, Antonietta Rosso, Raffaele Sardella, Andrea Tintori Collaborazioni e patrocini DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA E GEOAMBIENTALI Regione Puglia Regione Puglia 2

5 PROGRAMMA Mercoledì 11 giugno 8:00-9:00 - Registrazione e affissione poster 9:00-10:00 - Apertura dei lavori e saluti delle autorità 10:00-10:30 - Comunicazione ad invito Cherchi A., Schroeder R. - Early Cretaceous orbitolinids from the Apulian Platform and their evolutionary trends within southern Neo-Tethyan margin. 10:30-11:30 SESSIONE 1 (Chairman Isabella Premoli Silva) h 10:30-10:45 Persico D., Billia E. M. E., Sala B., Ravara S. - The skull of Stephanorhinus kirchbergensis (Jäger, 1839) (Mammalia, Rhinocerotidae) from Spinadesco (Cremona, Lombardia, Northern Italy): morphological analyses and taxonomical remarks. h 10:45-11:00 Bellucci L., Empler T., Sardella R. - What s app: Palaeontology meets new technology. h 11:00-11:15 Ruscito V., Pepe C., Mazzini I., Di Bella L., Sadori L., Mancini M., Giraudi C. - Gli ultimi 2000 anni di evoluzione del delta del Tevere attraverso l analisi multidisciplinare dei sedimenti del Porto di Traiano (Fiumicino, Lazio). h 11:15-11:30 Tsikaridze N., Rook L., Raia P., Lordkipanidze D., Carotenuto F. - Homo erectus dispersal patterns for Out of Africa model I. 11:30-12:00 - Coffee break e sessione poster 12:00-12:30 - Comunicazione ad invito Manzi G. - Lo scheletro umano "arcaico" di Lamalunga (Altamura, Italia): vent'anni dopo. 12:30-13:30 - SESSIONE 2 (Chairman Miriam Cobianchi) 12:30-12:45 Gariboldi K., Cantalamessa G., Di Celma C.N., Gioncada A., Landini W., Lambert O., Malinverno E., Tinelli C., Urbina M., Bianucci G. - Diatomaceous mudstones of the Mio-Pliocene Pisco Formation, Peru: implications on vertebrate preservation and role of volcanic ashes in fertilizing ocean surface. 12:45-13:00 Toti F., Bertini A., Vivarelli M., Costagliola P., Benvenuti M., D Orefice M., Foresi L.M., Fedi M. - Il contributo palinologico alla ricostruzione dei paleoambienti e dell impatto umano all Isola d Elba durante il medio e tardo Olocene: dati e nuove strategie di ricerca. 13:00-13:15 Carbonara K., Villa G., Melis R., Morigi C. - Paleoceanographic evolution in the Barents Sea during the Holocene.. 3

6 13:15-13:30 Bianucci G., Cantalamessa G., Di Celma C., Malinverno E., Gariboldi K.1, Gioncada A., Lambert O., Landini W., Tinelli C., Urbina M. - Taphonomy and stratigraphical distribution of Miocene marine vertebrates from the Pisco Formation (Peru). 13:30-14:30 - Pausa pranzo e sessione poster 14:30-15:00 - Comunicazione ad invito Dal Sasso C., Maganuco S. - Anatomia di Scipionyx samniticus (e delle sue prede). 15:00-16:00 - SESSIONE 3 (Chairman Simonetta Monechi) 15:00-15:15 Angiolini L., Crippa G., Garbelli C. - B & B Fossil shells as archives of global change. 5:15-15:30 Barchetta A., Petrizzo M.R. - The early Aptian OAE1a in Italy and in the Pacific Ocean: microfacies and planktonic foraminifera quantitative analyses. 15:30-15:45 Coccioni R., Sabatino N., Frontalini F., Gardin S., Sideri M., Sprovieri M. - A new standard reference section for the latest Aptian early Albian Oceanic Anoxic Event 1b in the Umbria-Marche Basin (Italy). 15:45-16:00 Carnevale G. - Notes on the anatomy and relationships of Gasterorhamphosus zuppichinii, a Cretaceous syngnathoid fish from Nardò (Southern Italy). 16:00-16:30 - Coffee break e sessione poster 16:30-17:45 SESSIONE 4 (Chairman Antonietta Cherchi) 16:30-16:45 Iurino D.A., Bellucci L., Sardella R. - Il felino di Ingarano (Pleistocene Superiore, Puglia) e l'origine del gatto selvatico (Felis silvestris) nella penisola italiana. 16:45-17:00 Lin C. H., Girone A., Nolf D. - Preliminary data on Tortonian fish otoliths from Borelli (Moncucco Torinese, northern Italy). 17:00-17:15 Cobianchi M., Mancin N., Lupi C., Bordiga M., Hayward B. - Effects of oceanic circulation and volcanic ash-fall on calcite dissolution in bathyal sediments of the last 550 ka (Chatham Rise; SW Pacific Ocean). 17:15-17:30 Mancin N., Basso E., Lupi C., Cobianchi M., Hayward B.W. - The agglutinated foraminifera from the SW Pacific bathyal sediments of the last 550ka: relationship with the deposition of tephra layers. 17:30-17:45 Vazzana A., Vertino A., La Perna R. - I coralli pleistocenici di Gallina (Reggio Calabria, Italia meridionale). 20:30 cena sociale (Bari) 4

7 Giovedì 12 giugno 7:45-20:30 Escursione congressuale Partenza da Bari, via G. Capruzzi (h 7:45) Cava Colonnella (tra Bisceglie e Corato) Livello Corato, un intervallo stratigrafico nel Calcare di Bari ricco in gusci di rudiste e stratigraficamente sovrastante alla facies a orbitolinidi Cava S. Leonardo (Molfetta) - Orme di dinosauro in una successione del Calcare di Bari Trani, pausa pranzo nei pressi della Cattedrale Lamalunga (Altamura) - sito che conserva l Uomo di Altamura Pulo di Altamura Rientro a Bari (h 18:00-18:30) e visita al Museo di Scienze della Terra: Mostra fotografica del materiale tipo di foraminiferi bentonici mesozoici dalla collezione della Professoressa Elena Luperto Sinni; esposizione di Scipionyx samniticus. Rientro h 20:00-20:30 - via G. Capruzzi Venerdì 13 giugno 9:00-9:30 - video a cura di Paleontologist in progress 9:30-11:00 SESSIONE 5 (Chairman Rodolfo Coccioni) 9:30-9:45 Bianucci G., Post K., Lambert K. - From the seafloor to desert valleys: discovering fossil remains of mysterious beaked whales (Cetacea, Odontoceti, Ziphiidae). 9:45-10:00 Caracausi S., Sineo L., Martorana R., Obradovic M., Battaglia G. - New Data from Pleistocene deposit of S. Ciro cave, Palermo. 10:00-10:15 D Amico C., Bracone V., Cipollari P., Cosentino D., Esu D., Faranda C., Frezza V., Gliozzi E., Grossi F., Guerrieri P., Iadanza A., Kotsakis T. Associazioni fossili della biofacies Lago-Mare (Messiniano superiore) di Cava Stingeti (Appennino Meridionale, Guglionesi, Molise). 10:15-10:30 De Bortoli L., Hladilová Š. - Badenian oysters from Czech Republic: taxonomy, taphonomy and paleoecological features. 10:30-10:45 La Perna R., D Abramo M. - Systematics and palaeobiogeography of a genuine European genus, Europicardium Popov, 1977 (Bivalvia, Cardiidae). 10:45-11:00 Vuolo I., Balini M., Nicora A. - Permian conodont biostratigraphy of central Iran. 11:00-11:30 - Coffee break e sessione poster 11:30-13:00 SESSIONE 6 (Chairman Edoardo Martinetto) 11:30-11:45 Bernardi M., Kustatscher E., Bauer K., Petti F.M, Franz M., Wappler T., Van Konijnenburg-van Cittert J.H.A. - Reconstruction of a Lopingian (Late Permian) ecosystem from the Dolomites (Bletterbach, Northern Italy). 11:45-12:00 La Perna R., Vazzana A. - Marginelliform gastropods from the Early Pleistocene of Gallina (Reggio Calabria, Southern Italy). 5

8 12:00-12:15 Bertini A., Toti F., Ciaranfi N. - Climate stratigraphy insight for the marine isotope stage 19 at the Montalbano Jonico section (South Italy). 12:15-12:30 Melis R., Bazzaro M., Celio M., Pugliese N., Varagona G. - Monitoraggio ambientale nel Golfo di Trieste (Adriatico settentrionale) attraverso l utilizzo interdisciplinare di dati abiotici e micro faunistici. 12:30-12:45 Roghi G., Dal Corso J., Kustatscher E., Preto N., Gianolla P., Manfrin S., Mietto P. - Middle-Triassic palynological analyses in the Dolomites and Valsugana area (Southern Alps, Italy). 12:45-13:00 Marramà G., Carnevale G. - Eocene clupeoid fishes from Bolca, Italy. 13:00-14:30: pausa pranzo e sessione poster (contestualmente Consiglio SPI e votazione Concorso Giovani) 14:30-15:30 SESSIONE 7 (Chairman Raffaele Sardella) 14:30-14:45 Balini M., Jenks J.F., Martin R., McRoberts C.A., Orchard M.J., Silberling N.J. - Not only ichthyosaurs: first paleontological investigations at Berlin-Ichthyosaur State Park, after 60 years from the discovery (Upper Triassic, central Nevada, USA). 14:45-15:00 Petruzzelli M. - First report of Bos sp. fossil tracks in Pleistocene sands of the Bradanic Trough (Spinazzola, Apulia, Italy) :15 Bernardi M., Klein H., Petti F.M. - Integrating skeletal and footprint data: new hints on the origin and early radiation of archosaurs. 15: Tomasovych A., Dominici S., Zuschin M., Merle D. - Macroevolutionary emergence of onshore-offshore gradients in community turnover. 15:30-16:00 - Coffee break e sessione poster 16:00-18:00 - Adunanza generale, premiazione concorso giovani, presentazione candidatura sede prossime Giornate di Paleontologia e chiusura dei lavori. 6

9 RELAZIONI A INVITO 7

10 EARLY CRETACEOUS ORBITOLINIDS FROM THE APULIAN PLATFORM AND THEIR EVOLUTIONARY TRENDS WITHIN SOUTHERN NEO -TETHYAN MARGIN Cherchi A.*, Schroeder R.** * Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche, Università di Cagliari, via Trentino, 51, Cagliari; ** Forschungsinstitut Senckenberg, Senckenberg - Anlage 25, D Frankfurt am Main, Germany One of fundamental problems in Early Cretaceous shallow-water carbonate systems is the low biostratigraphy resolution, which is due to the slow evolutionary rate of most taxa living in these environments. Exceptions to this rule are rudists and orbitolinids, the latter of which are the aim of this communication. Evolutionary trends in the embryonic structures of orbitolinids allow to recognize several phylogenetic lineages: (a) Montseciella Rectodictyoconus, (b) Eopalorbitolina Palorbitolinoides and (c) Praeorbitolina Mesorbitolina. These lineages, first established in the northern Neo-Tethyan margin was later on recognized also in the southern Neo Tethyan realm. The Praeorbitolina / Palorbitolinoides Association is evident in the late Early Aptian of the Apulian and Adriatic platforms as well as the eastern Arabian Plate, underlying the importance of orbitolinids for biostratigraphic correlations. 8

11 ANATOMIA DI SCIPIONYX SAMNITICUS (E DELLE SUE PREDE) Dal Sasso C.*, Maganuco S.** * Museo di Storia Naturale, Corso Venezia 55, Milano; ** Museo di Storia Naturale, Corso Venezia 55, Milano; Sul fossile di Scipionyx samniticus (primo dinosauro italiano, che ha reso ancora più famoso il giacimento cretacico di Pietraroja) è stata possibile una vera e propria paleoautopsia, grazie all eccezionale fossilizzazione degli organi interni. Tecniche di studio innovative, quali la fotografia in luce UV, la TAC e la microscopia elettronica a scansione (SEM) affiancata alla microanalisi degli elementi, hanno rivelano che i tessuti molli di Scipionyx sono conservati in modo incomparabile anche a livello cellulare e subcellulare, tanto da poterne vedere, dopo 110 milioni di anni, fibre muscolari, vasi sanguigni, capillari, e addirittura i batteri contenuti nell intestino. La conservazione dell apparato digerente e di numerosi resti di cibo in esso contenuti ha anche permesso di identificare le prede e, caso unico per un fossile, di ricostruire in che ordine sono state ingerite. Una lunga lista di caratteri anatomici legati ad immaturità dell animale ha permesso di verificare che questo piccolo compsognatide morì pochi giorni dopo la nascita. Through a real palaeo-autopsy, the authors provide a detailed description of Scipionyx samniticus, which represents the first dinosaur unearthed in Italy (Pietraroja, Benevento Province) and a unique specimen within the fossil record of Mesozoic vertebrates, thanks to its remarkably preserved internal organs. Investigation through ultraviolet-induced fluorescence photography, computed tomography and scanning electron microscopy coupled with element microanalysis, revealed that the soft tissues of Scipionyx are exceptionally preserved even at cellular and subcellular levels - to a point that, after 110 million years, muscle fibres, blood vessels and intestinal bacteria can be seen. Outstandingly, the preservation of internal organs has permitted an analysis of the relative position of the food remains in the digestive apparatus and, thus, reconstruction of a feeding chronology for this specimen, an insight that is usually impossible to obtain for fossils. A long list of neonatelike characters has revealed that Scipionyx was few days old at the time of death. 9

12 LO SCHELETRO UMANO "ARCAICO" DI LAMALUNGA (ALTAMURA, ITALIA): VENT'ANNI DOPO Giorgio Manzi* * Direttore del Polo museale Sapienza; Dipartimento di Biologia Ambientale, Università La Sapienza di Roma, Piazzale Aldo Moro 5, Roma; Sono passati ormai vent anni dalla scoperta della grotta di Lamalunga e del suo prezioso contenuto: lo scheletro fossile del cosiddetto "uomo di Altamura". In tutto questo tempo, lo straordinario reperto preistorico ha rappresentato un vero e proprio totem, quasi un vanto per la gente di Altamura, ma è diventato anche un tabù, una sorta di monumento intoccabile. Lo ha scritto Marcello Piperno, introducendo il volume pubblicato nel 2010 dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali della Puglia. Anche per questi motivi il monumento-tabù è ancora in grotta quasi fosse prigioniero delle concrezioni carsiche che lo avevano in vario modo inglobato mentre la comunità scientifica internazionale attende da tempo di sapere se e quando i resti dell'uomo di Altamura, con tutta la loro portata informativa, saranno disponibili per la ricerca. Ora però c è qualcosa di nuovo, visto che registriamo una diversa sensibilità da parte delle Autorità della Regione, della Soprintendenza Archeologica e dello stesso Comune di Altamura, motivate a coordinarsi fra loro per sostenere nuove iniziative di studio, tutela e valorizzazione. Questo nuovo clima ha consentito di voltare pagina, tanto che da alcuni anni sono in corso analisi che già stanno dando importanti risultati: l inedita e tanto attesa datazione del fossile, i primi dati quantitativi sulla morfologia dello scheletro, ancorché su di una limitata porzione della scapola, i positivi esiti preliminari dell estrazione di DNA dal medesimo reperto. In estrema sintesi, i risultati ottenuti al momento confortano alcune delle valutazioni sommarie effettuate in precedenza sulla morfologia complessiva dello scheletro, e in particolare del cranio, suggerendo nitide affinità morfologiche e genetiche con Homo neanderthalensis, che coesistono con segnali riconducibili a varianti arcaiche della stessa specie e/o a forme precedenti. Si viene così a comporre una combinazione di caratteri che può avere un notevole interesse filogenetico, biocronologico e/o biogeografico. E dunque al momento possibile dire che la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dell uomo di Altamura sono finalmente alla nostra portata e lo saranno ancora di più se, con 10

13 tutte le cautele e le tecnologie del caso, potremo estrarre (temporaneamente?) e analizzare (adeguatamente!) l elemento più interessante e forse più accessibile dello scheletro, cioè il suo cranio. Solo così saremo in grado di dare anche un volto in tutti i sensi alla più sensazionale scoperta paleoantropologica del nostro Paese. 11

14 RIASSUNTI COMUNICAZIONI ORALI 12

15 B & B FOSSIL SHELLS AS ARCHIVES OF GLOBAL CHANGE Angiolini L.*, Crippa G.*, Garbelli C.* * Dipartimento di Scienze della Terra Ardito Desio, Università degli Studi di Milano, via Mangiagalli 34, 20133, Milano; Reconstructing past climate conditions has important implications for tracing environmental variables over long periods of time and understanding current climate changes. Bivalved organisms (e.g. brachiopods and bivalves) dominate marine benthic communities all over the Phanerozoic and their shells have a high preservation potential, allowing to reconstruct their life histories from individual to community level. Because their physiology constrains these organisms to change in response to environmental variations, they represent a powerful archive of past climatic variations. Also, their episodic growth patterns provide a sequential record of growth increments which can then be analyzed as morphostructural and geochemical proxies for tracing environmental variables even at seasonal scale. B & B can thus be considered excellent proxies for the study of ancient ocean condition. Two case studies are being considered: Resolving past excess CO 2 worlds: the end Permian example Resolving seasonality during glaciations in the distant and recent past, using three different approaches: (1) faunal composition. Intervals of rapid climatic change cause taxonomic composition of marine faunal associations to shift, as exemplified by sequential turnover of boreal and warm guests in the Mediterranean during the Pliocene-Pleistocene; (2) shell biomineralization. Mineralized shell secretion imposes non-static cost-benefit ratio to the organism which is strongly related to the environmental condition. For example a change in calcium carbonate saturation of seawater can affect the ratio between organic and inorganic shell content, producing a detectable change in the biofabric, as seen in the uppermost Permian brachiopods; (3) geochemical signature of the shell. Brachiopods and bivalves precipitate their shells in chemical equilibrium with the seawater in which they thrive. For example seasonal temperature variation occurring during the life of an organism can be revealed by changes in 13

16 the oxygen isotope ratio across the growth pattern of its shell, as seen in Carboniferous Gigantoproductinae brachiopods and in Pleistocene bivalves. 14

17 NOT ONLY ICHTHYOSAURS: FIRST PALEONTOLOGICAL INVESTIGATIONS AT BERLIN-ICHTHYOSAUR STATE PARK, AFTER 60 YEARS FROM THE DISCOVERY (UPPER TRIASSIC, CENTRAL NEVADA, USA) Balini M.*, Jenks J.F.**, Martin R.*, McRoberts C.A.***, Orchard M.J.****, Silberling N.J. ***** * Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Milano, via Mangiagalli 34, Milano; ** 1134 Johnson Ridge Lane, West Jordan, Utah 84084, USA *** Department of Geology, P.O. Box 2000, State University of New York at Cortland USA **** Natural Resources Canada-Geological Survey of Canada, Robson St., Vancouver, British Columbia, V6B 5J3, Canada ***** US Geological Survey (retired) The Upper Carnian-Lower Norian (Upper Triassic) Luning Formation at Berlin- Ichthyosaur State Park (BISP) in central Nevada (USA) has been sampled utilizing for the first time the bed-by-bed approach for ammonoids, pelagic bivalves and conodonts, more than 50 years after its first description by Silberling (1959). BISP is historically important for the definition of the uppermost Carnian of the North American Triassic chronostratigraphic scale and is known worldwide as one of the most important ichthyosaur fossil-lagerstätte because of its extraordinary record of 37 articulated large sized specimens of Shonisaurus popularis. Nearly 190 ammonoids were collected from two stratigraphic sections, documenting all the latest Carnian to Early Norian ammonoid faunas previously described by Silberling. Halobiids were collected from five levels and the first report of conodonts from BISP includes faunas from 13 levels. The ~340 m thick Brick Pile section, the most complete in the study area, includes the uppermost Carnian Macrolobatus Zone, which provides conodont faunas of the lower primitia zone and Halobia septentrionalis. The 200 m thick lowermost Norian Kerri Zone, which begins 52 m above the Macrolobatus Zone, yields conodonts of the upper primitia zone in its lower part, together with H. cf. beyrichi and H. cf. selwyni. The ichthyosaur bearing interval, whose stratigraphic position has been interpreted quite differently by previous authors, is documented in the uppermost Carnian Macrolobatus Zone and is characterized by rich Tropites-dominated ammonoid faunas and by the onset of Halobia. Although the C/N boundary at the Brick Pile section lies within a 52 m interval that presently lacks paleontologic data, this succession is included in a small group of sections that 15

18 are expected to contribute to the definition of the GSSP of the Norian stage. Correlation of the Brick Pile with the best Carnian/Norian sections in northeastern British Columbia is discussed. Compared to British Columbian Juvavites Cove and the GSSP candidate Black Bear Ridge sections, the Brick Pile section exhibits an ammonoid and Halobia record that is slightly more similar to that of the Tethyan sections. 16

19 THE EARLY APTIAN OAE1a IN ITALY AND IN THE PACIFIC OCEAN: MICROFACIES AND PLANKTONIC FORAMINIFERA QUANTITATIVE ANALYSES Barchetta A.*, Petrizzo M.R.* * Dipartimento di Scienze della Terra A. Desio, Università degli Studi di Milano, via Mangiagalli 34, 20133, Milano; The Selli Level (Early Aptian) is a regional marker-bed identified in the Umbria- Marche area (central Italy) at the transition between the Maiolica and Marne a Fucoidi pelagic formations. It consists of laminated black shales rich in organic matter and low carbonate content, alternated with radiolarian silts. The Selli Level is regarded as the sedimentary expression of the OAE1a (Oceanic Anoxic Event 1a) and is marked by a δ 13 C anomaly, consisting of a pronounced negative shift followed by a long positive excursion. A detailed and quantitative documentation in terms of species identification and distribution, variation of shell size, diversity and abundance of the planktonic foraminifera across the Selli Level equivalent is presented from the 24 m-thick stratigraphic section of the Cismon core (southern Alps, Italy) and in the 60 m-thick stratigraphic interval from DSDP Site 463 (Mid- Pacific Mountains). Foraminiferal quantitative and morphometric analyses were conducted on washed residues and thin sections. Species richness and shell size measurements on selected species were performed on washed residues and absolute abundances were obtained from thin sections. Results from the Cismon Core allow identification of three intervals (below, within and above the Selli Level equivalent) each of them characterized by minor to major changes in species richness and specimens abundance. Planktonic foraminifera are common and diversified below the Selli Level being the assemblage composed by hedbergellids, few leupoldinids and globigerinelloidids. A similar composition in terms of species richness is recorded within the Selli Level, whereas specimens abundance show a marked decline. The planktonic foraminiferal assemblage above the Selli is characterized by the occurrence of common hedbergellids, clavate hedbergellids, leupoldinids and both globular and elongate globigerinelloidids. An increase in shell size of the planispiral taxa is also observed. 17

20 At Site 463 planktonic foraminifera are generally poor preserved below the Selli Level equivalent, and very poor or absent within it. Above the OAE1a planktonic foraminifera show a marked increase in abundance. Microfacies analysis reveals similarities between sections: 1) mudstone and wackestone facies rich in radiolarians typify the intervals with low to moderate abundance of planktonic foraminifera (below the Selli Level); 2) black shale, wackestone and packstone rich in radiolarians are restricted to the intervals in which planktonic foraminifera show the lowest abundance (within the Selli Level); 3) wackestone is the dominant lithology in the intervals characterized by moderate to high abundance of planktonic foraminifera and low radiolarians content (above the Selli Level). 18

21 WHAT S APP: PALAEONTOLOGY MEETS NEW TECHNOLOGY Bellucci L.*, Empler T.**, Sardella R. * * Dipartimento di Scienze della Terra, Sapienza - Università di Roma, P.le A. Moro, 5, Roma; ** Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell'architettura, Sapienza - Università di Roma, P.le A. Moro, 5, Roma In the 2012, the Italian Ministry for University and Research (MIUR) financed a project coordinated by the Authors of the Italian Institute of Human Palaeontology (IsIPU) for the dissemination of scientific culture. The Project named Virtual and physical valorisation of the prehistoric sites of the Anagni Basin was continued during the In collaboration with Archimedes 181 (Architecture Media Design) for the Virtual component of the project an application software (app) for ios systems has been designed and created. This app is downloadable for free at https://itunes.apple.com/it/app/isipu/id ?mt=8. The app focuses on two significant paleontological Pleistocene sites of the Anagni Basin: Coste San Giacomo (CSG) and Fontana Ranuccio (FR). The mammal assemblage from CSG has been recently referred to 2.1 Ma BP; the site of FR is younger with an age of 458 ky BP. These sites are crucial in understanding the palaeoenvironmental evolution of the Italian peninsula during the Pleistocene. The main purpose of this project is to develop a new way to preserve and disseminate palaeontology for the younger generations. In this project, technologies such as 3D modelling and Augmented Reality, not routinely applied in palaeontology, have been utilized for the fossil sites. In the app the sites are GPS localised and have a historic and palaeontological summary with a rich photo gallery. There is a list of the most characteristic animals, an Augmented Reality and a Time Bubble views for each site. Every animal information sheet is characterised by a brief paleontological summary and an image gallery with photos and reconstructions. Some animals have a 3D model. The Augmented Reality view has geolocalised icons where the fossil remains have been found during the excavations. It is also possible to recall informative sheets and images contained in the app. Finally the Time Bubble allows to have a 360 panoramic view of the site as it is today and it is possible through a scrolling time bar to go back to the Pleistocene with the palaeoenviromental reconstruction. 19

22 Many collaborations with Museums, with the Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, with the Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio and Research Centers are already in progress to increase and develop this innovative project. 20

23 INTEGRATING SKELETAL AND FOOTPRINT DATA: NEW HINTS ON THE ORIGIN AND EARLY RADIATION OF ARCHOSAURS Bernardi M. 1,2, Klein H. 3, Petti F.M. 1 1 MUSE Museo delle Scienze, Corso del Lavoro e della Scienza, 3, Trento, Italy; 2 School of Earth Sciences, University of Bristol, Bristol BS8 1RJ, UK 3 Saurierwelt Paläontologisches Museum, Alte Richt 7, D Neumarkt, Germany; During the Mesozoic, archosaurs became the most successful vertebrates on land, radiating into virtually all habitats. Both palaeontologists and molecular biologists seek for a better understanding of archosaur early evolution, and especially of its timing, given that our knowledge of the macroevolutionary history of this group depends on a reliable understanding of its beginning. A better knowledge of early archosaur palaeobiogeography could provide hints into plesiomorphic ecological preferences of early forms and, if compared with an independent source of data, may reveal biases in the record. Furthermore, the geographical distribution pattern of fossil localities may help predicting future discoveries thus helping focusing our research efforts. The fossil record has documented numerous stem group archosaurs of Permian and Triassic age: protorosaurids, proterosuchids, erythrosuchids, euparkeriids, doswelliids, proterochampsids and phytosaurs. The origin and the early diversification of archosaurs can therefore be investigated only by looking at the paleontological evidence which should comprehend, if possible, all available source of information. The possible contribution of trace fossils, however, has never been taken into account when studying the origin of archosaurs. Trace fossils are notably more abundant than body fossils, and may be preserved in environments not conducive to the preservation of bone, but former ichnological investigation, often based on extramorphological (substrate-related) rather than anatomical features, prevented many researchers from considering the track record as a reliable source of data. Only recently, studies appeared that analyse trackmaker identity based on cladistic criteria such as synapomorphies of autopodia as reflected in the footprints. By using a cladistic approach, trace fossil occurrences, can in fact be used as a reliable source of data in macroevolutionary studies on biomechanics and locomotion, palaeobiogeography and palaeoecology, timing and chronology, and other fundamental paleobiological aspects. 21

24 In this communication we review the Late Permian and Early Triassic archosaur record considering both ichnological and skeletal records. We newly report the presence of archosaur footprints in Upper Permian deposits of the Southern Alps (Trentino - Alto Adige) using a strictly synapomorphy-based approach for their identification. Being the oldest archosaur footprints documented globally we discuss their significance in the light of the oldest skeletal taxa, which have comparable age. Ichnological data suggest that the first radiation of archosaurs in the Late Permian was more diverse than previously known, and included groups thus far not documented by body and ichno- fossils before the late Early Triassic. Furthermore, we integrate track and bone records for the Early Triassic highlighting the increased knowledge deriving from complementary evidence. We suggest that the large body size evident in some Early Triassic archosaur lineages may have been inherited from medium to large Late Permian ancestors. With this communication we provide an example of full integration of skeletal and track data with the final aim of building a holistic, total-evidence, understanding of archosaur early evolutionary history. 22

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA

Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA 2.0 Che cos è una Spiaggia Sergio G. Longhitano Dipartimento di Scienze

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo Giornate di Studio: Un approccio integrato allo studio dei flussi di massa e di energia nel sistema suolo pianta atmosfera: esperienze e prospettive di applicazione in Sicilia Tecniche di misura dei flussi

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW

ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW Technical-scientific seminar on Analysis and design of tall building structures University of Patras 16 May 214 h. 11:-18: ISOZAKI TOWER (CITYLIFE COMPLEX): A NEW OFFICE BUILDING IN MILAN (21-214) Structural

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun ABRUZZO La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The sun 133 chilometri di costa, lungo la quale si alternano arenili di sabbia dorata

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004

Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004 Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004 [page break] Sono gli attuali modi di gestire le risorse

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation

La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation La soluzione completa per l irrigazione The real, complete solution for irrigation difendi il made in Italy, scegli un azienda italiana La soluzione completa per l irrigazione Irritec realizza prodotti

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale.

Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale. Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale. Santilano A. 1, Manzella A. 1, Viezzoli A. 2 Menghini A. 2, Donato

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors ZANZAR SISTEM si congratula con lei per l acquisto della zanzariera Plissè. Questa guida le consentirà di apprezzare i vantaggi di questa zanzariera

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli