- IL RAPPORTO SOS IMPRESA DI CONFESERCENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "- IL RAPPORTO SOS IMPRESA DI CONFESERCENTI"

Transcript

1 All interno - IL RAPPORTO SOS IMPRESA DI CONFESERCENTI - Così la criminalità si infiltra nelle aziende abruzzesi BIMESTRALE- ANNO VI N.13 2,00 GIUGNO / LUGLIO 2012 Paolo Bocci TED Ingegneria dei Sistemi videoconferenza e telefonia del futuro L INDAGINE DI CONFINDUSTRIA Innovazione al palo NUOVI POLI: ECCO PALM A Teramo nasce la rete del mobile ECONOMIA DELLA CULTURA Ripartire dall impresa creativa

2

3 Porsche consiglia Porsche consiglia Per certe cose nella vita non ci sarà mai una App. Nuove Boxster e Boxster S. Venite a scoprirle al Centro Porsche Pescara. Rivoluzionate la vostra idea di vettura sportiva. Con le nuove roadster Porsche: performance potenziate a fronte di consumi ridotti fino al 15%. La struttura è più leggera, la carreggiata è più larga, lo spazio interno è aumentato. L ergonomia sorprende, così come le prestazioni. Nuove Boxster e Boxster S: motore centrale a sei cilindri boxer con iniezione diretta (DFI). Cilindrate 2,7 e 3,4 litri da 195 kw (265 CV) e 232 kw (315 CV). Cambio manuale o a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) opzionale. Per aumentare la dinamica di guida è disponibile, opzionale, il pacchetto Sport Chrono Plus, che include il sistema supporti motore attivi. Altra novità: il Porsche Torque Vectoring (PTV) opzionale con differenziale meccanico posteriore. Consumi ciclo combinato: da 8,8 a 7,7 l/100 km. Emissioni CO 2 : da 206 a 180 g/km. E adesso cominciate a divertirvi. Centro Porsche Pescara Autoimport Abruzzo Srl Concessionario Porsche Via Adige 15, S. Giovanni Teatino (CH) Tel

4 SOMMARIO giugno - luglio COVER STORY TED Ingegneria dei Sistemi 20/25 La rivoluzione della comunicazione EDITORIALE 5 OVERVIEW Rubriche 7/11 ABRUZZO NEL MONDO Carmela Remigio, voce senza confini 12 OPINIONI Alumni Bocconi 14 COMUNICAZIONE D IMPRESA La formazione? È un gioco 17 COMUNICAZIONE DIGITALE Welcome to the new normal age 18 PRIMO PIANO Confesercenti, il rapporto di Sos Impresa 26 Le imprese non fanno più innovazione 29 Speciale Salone della Ricostruzione 32 Artigianato, via 580 imprese 39 Teramo capofila del Polo del legno 40 Turismo natura, il trend dell'estate 42 Saga 45 Ordine dei Commercialisti di Chieti 46 GREEN ECONOMY Il fotovoltaico sposa il low profit 49 BANCHE E FINANZA La Caripe ricomincia da Pino Mauro 52 BCCA di Cappelle 54 Un milione in meno per le imprese 55 Groupama, l'assicurazione che cambia 56 BCC di Castiglione Messer Raimondo 58 FOCUS L'impresa creativa 61 ENTI Il PSR, questo sconosciuto 64 Camera di Commercio di Pescara 66 IMPRESE Pescara Gas 68 Car.Da Energia 72 Progeco Costruzioni 74 Faieta Motor Company 76 Del Giudice 78 Saturno Beach Club 80 INCONTRI Coca Cola sostiene Ironman La pasta abruzzese al Cibus Delverde 88 Olio, lusso e Fantasia 89 Pescara, il primo EuropeDay 90 Farmatua, il camper della salute 90 Chieti, 96 lavoratori premiati 91 TEMPO LIBERO Parco Avventura, la cultura della montagna 93 LIFE STYLE Rubriche 94 ABRUZZO ECONOMIA giugno - luglio 2012 Chiuso in redazione il 12 giugno 2012 Foto di copertina Andrea Straccini Direttore responsabile Monica De Panfilis In redazione Raffaella Quieti Cartledge Fotografie Andrea Straccini, Daniele Francavillese Impaginazione Mirus Contributi e articoli Piero Menoni, Alessandra Di Luca, Noemi Trivellone, Alessandra Troilo, Pietro Curzio, Antonio Spinelli Ufficio pubblicità Lara Cacciagrano Redazione Via delle Caserme, Pescara Tel fax Editore Abruzzo Economia Srl Autorizzazione del Tribunale di Pescara n.11 del 02/08/07, iscrizione al ROC n Stampa D Auria Printing S.p.a. La tiratura di questo numero è di copie

5 EDITORIALE EDITORIALE Monica De Panfilis Sarà un estate in trincea quella delle imprese abruzzesi. A far paura, adesso, sono le ferie perché, dice Confindustria, chi può dire quante aziende riapriranno dopo le vacanze estive? La previsione degli industriali, supportata da cifre e dati che trovate in questo numero di Abruzzo Economia, è che molte non rialzeranno la saracinesca abbassata almeno per la tradizionale pausa di Ferragosto. Le imprese falliscono persino in quello che doveva essere il cantiere più grande d Europa, L Aquila (a ben tre anni e più dal sisma): qui a parlare sono rimasti solo i numeri della crisi e su tutti il dato della disoccupazione. Ci sono oltre pratiche di ricostruzione non pagate che pesano sulle spalle di almeno 400 imprenditori; ci sono 14 milioni di euro fermi, denuncia Confartigianato, mentre le aziende non riescono più a mettere insieme gli stipendi e a salvaguardare i posti di lavoro. Il Governo centrale si è impegnato a riaprire la partita entro l estate. L estate è arrivata. Così finisce che si arriva all ultima delle rese dei conti: quando non si respira più, quando il fiato si fa insopportabilmente troppo corto, anche dopo averlo allenato in una vita di lavoro, la crisi finisce per uccidere. Colonnella, Cepagatti, Pescara: è da qui che l economia abruzzese è finita nelle pagine di cronaca nera. Ma questa è la crisi che uccide da Nord a Sud, quella crisi di cui si muore anche nelle regioni più ricche d Italia, quella che porta, incredibile a dirsi, a licenziare i propri figli. Quei figli assunti nell azienda di famiglia con la certezza se non per loro per chi altri? di averne blindato il futuro: e invece via tutti e via anche loro. Senza poter raccontare a nessuno quanto ci vuole per crescere un figlio e instradarlo alla vita, prima, e allo studio e al lavoro, dopo. 5

6 OVERVIEW MEDIA ECONOMY SVELA I PROGETTI DELLA WALTER TOSTO Scalderò anche Cuba. Il settimanale Economy racconta così, in un articolo di due pagine nel numero 18 del 25 aprile scorso, l attività del gruppo di Chieti, in un intervista a Luca Tosto, amministratore delegato delle attività di famiglia. È l America Latina il prossimo obiettivo dei produttori di grandi impianti di caldareria per il settore oil & gas: Brasile, Colombia, Messico, mentre, svela Luca Tosto, si investe sul nucleare. VILLA MAIELLA SU PANORAMA Il settimanale Mondadori ha recensito nel numero del 9 maggio scorso il ristorante albergo Villa Maiella di Guardiagrele, che ha trovato posto nel consueto spazio Extra dedicato ogni settimana da Panorama ai buoni ristoranti d Italia. Al centro dell articolo, la patata farcita su crema d aglio rosso di Sulmona, della quale Fiammetta Fadda, autrice del testo, scrive: è incredibile cosa può venir fuori da questi umili ingredienti, svelando la straordinaria cucina di Peppino e Angela Tinari e del figlio Arcangelo. 7 TVLOWCOST ITALIA SU ECONOMY La frontiera per comunicare no frills è il titolo del dossier che Panorama Economy nel numero 22 del 23 maggio dedica a TvLowCost Italia, che ha sedi operative a Pescara, Milano e Macerata. Il settimanale Mondadori intervista il direttore generale Monica Astrologo, che insieme a Michele Russo ha siglato una partnership con la francese TvLowCost, network internazionale di agenzie specializzate nella creazione di pacchetti pubblicitari a costi contenuti per aziende piccole e medie. «È molto importante chiarire che low cost non vuol dire low quality» dice Monica Astrologo ad Economy. «D altra parte Easy Jet o Ikea, hanno dimostrato come si possano offrire prodotti o servizi di qualità puntando alla soddisfazione del cliente con il metodo no frills (senza fronzoli)». VIAGGIO DE IL SOLE 24 ORE IN ABRUZZO La cucina, prima di tutto. Marina di Città Sant Angelo - PESCARA MT STORE Kitchens & Interiors MT STORE CONSIGLIA LA QUALITA DEGLI ELETTRODOMESTICI È un dossier di 4 pagine quello con cui Il Sole 24 Ore del 23 maggio scorso, nell inserto Impresa & Territori, racconta che La ricostruzione deve fare i conti con la burocrazia. A tre anni dal sisma dell Aquila, con 300 cantieri ancora fermi in attesa di partire e le imprese soffocate da adempimenti, ritardi e inefficienze della pubblica amministrazione, il quotidiano di Confindustria scatta una fotografia di cosa ancora è fermo e di cosa si sta muovendo in quello che doveva essere il più grande cantiere d Europa. Nelle 4 pagine di Rapporti 24 / Territori, dedicate questa volta all Abruzzo, si fa il punto sulla ricostruzione economica del capoluogo di regione, spiegando perchè può fare da volano all intero territorio, ma non solo. Il viaggio de Il Sole 24 Ore nella ricostruzione, infatti, passa anche per il Campus dell Automotive e per il manifatturiero ( Sotto la Maiella i big della pasta dribblano la crisi ), il farmaceutico e l Ict. In chiusura di dossier, la denuncia dell Ance: Arenati nelle carte 300 cantieri.

7 OVERVIEW OVERVIEW TERAMO, CONVENZIONE PER IL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE ALLA CONFCOMMERCIO DI CHIETI C È UNO SPORTELLO D AIUTO Per le imprese che hanno svolto la loro attività per il Comune di Teramo e che subiscono ritardi nei pagamenti, la giunta municipale guidata dal sindaco Maurizio Brucchi (nella foto) ha approvato lo schema di convenzione per il sostegno al credito dei fornitori dell ente, attraverso la cessione dei crediti a banche o intermediari finanziari. La convenzione consentirà lo smobilizzo pro soluto dei crediti vantati dai fornitori del Comune fino al 100% dell importo e con contratti di valore unitario superiore a 20mila euro. L elenco delle banche aderenti sarà pubblicato sul sito internet dell ente. Le imprese interessate potranno indirizzarsi agli uffici del settore economico-finanziario del Comune per ottenere ogni informazione necessaria ad attivare la richiesta di cessione creditizia. Agevolare le problematiche di accesso al credito, semplificare i pagamenti fiscali, interagire con uno psicologo: sono le opportunità messe a disposizione di commercianti e imprenditori dallo sportello d aiuto e di ascolto voluto dalla Confcommercio di Chieti, guidata da Angelo Allegrino (nella foto). È operativo nelle sedi Confcommercio presenti nel capoluogo teatino, a Francavilla al Mare, a Lanciano e a Vasto. L iniziativa è realizzata in collaborazione con il braccio operativo femminile «Terziario donna». LA PROVINCIA DI PESCARA IN PIAZZA PER IL LAVORO In migliaia hanno affollato nei giorni del 2 e 3 maggio scorsi la piazza del Lavoro organizzata dalla Provincia di Pescara per far conoscere le opportunità del settore, anche nel campo della formazione. Nel padiglione, allestito in piazza della Rinascita, sono stati riproposti sportelli, servizi e uffici operativi dell ente, così da dare a giovani, iscritti ai Centri per l Impiego, disoccupati, studenti delle scuole superiori e universitari la possibilità di avvicinare esperti del Fondo Sociale Europeo per avere informazioni sui bandi in corso o appena avviati dalla Provincia. Complessivamente almeno persone hanno visitato gli stand dei servizi al lavoro, mentre utenti hanno usufruito dei servizi portati in piazza dall assessorato al Lavoro, guidato da Antonio Martorella (nella foto a sinistra). Nell area dedicata alle aziende, 16 organismi formativi, due associazioni (Assoweb Italia e Crealavorogiovani) e otto imprese (Di Tieri, Kimberly-Clark, Chiusa Grande, Crmp, Main Adv, Biomasse Refeel, Axa Assicurazioni, New Way) che operano sul territorio nazionale e regionale nel campo delle telecomunicazioni, della green economy, della produzione e dei servizi alle imprese, hanno incontrato centinaia di persone. In particolare, per le selezioni aziendali, 275 sono stati i colloqui monitorati dagli uffici dei Centri per l Impiego per la selezione di personale da inserire in azienda. Il tutto mentre, nell area JOB Meeting, si sono svolti 12 laboratori, cui si sono iscritte complessivamente 342 persone, molte altre invece hanno seguito le lezioni offerte da specialisti sulle tecniche per la ricerca del lavoro. 8 TERCAS-CARIPE E CNA, PATTO PER LE PMI Sono 20milioni di euro i fondi messi a disposizione delle piccole e micro-imprese, nel 2012, dal gruppo bancario Tercas-Caripe ed erogati attraverso Fidimpresa Abruzzo, il confidi del sistema regionale Cna, grazie ad un accordo siglato tra l istituto di credito e la Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa. Le risorse finanziarie destinate alle imprese, in un momento segnato proprio dalla particolare difficoltà nel loro accesso al credito, sono destinate al sostegno della ripresa del nostro sistema produttivo; in particolare, la quota finalizzata agli investimenti beneficerà di condizioni particolarmente favorevoli. CCIAA TERAMO, UN BANDO PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO Scade il 20 dicembre prossimo il bando promosso dalla Camera di Commercio di Teramo per i sussidi e i contributi alle iniziative promozionali finalizzate allo sviluppo socio-economico del territorio. Gli ambiti per i quali sono previsti contributi sono quelli connessi alle iniziative finalizzate alla promozione e alla commercializzazione di prodotti nel mercato interno ed estero, alla diffusione dell innovazione tecnologica e della qualità, alla valorizzazione delle risorse umane e della cultura imprenditoriale, alla promozione e valorizzazione delle produzioni, delle tipicità, del territorio, con un attenzione particolare rivolta all incremento dei flussi turistici. 9 PREMIO CONFINDUSTRIA ABRUZZO GREEN, C È LA PROROGA QUATTRO DOCENTI DELL UNIVERSITÀ DELL AQUILA TRA I CENTO TOP ITALIAN SCIENTISTS È stata prorogata al 30 giugno la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al Premio Confindustria Abruzzo Green. Per poter essere selezionate le imprese operanti nel territorio abruzzese devono compilare la domanda di partecipazione (sul sito abruzzo.it) specificando l ambito per il quale concorrono (processo, prodotto o servizio green ) e descrivendo sinteticamente l innovazione adottata per raggiungere gli obiettivi di eco-efficienza. Le domande vanno inviate a: Ci sono quattro docenti dell Università dell Aquila fra i 100 Top Italian Scientists, secondo la valutazione della Via-Academy (consultabile in org/top_italian_scientists_via-academy.aspx). Si tratta della preside della Facoltà di Medicina Maria Grazia Cifone, del direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche Gianfranco Amicosante, del docente della Facoltà di Ingegneria Antonio Mecozzi e della docente della Facoltà di Biotecnologie Anna Maria Teti, inseriti nel censimento degli scienziati di maggior impatto internazionale stilato secondo il valore di h-index, numero che racchiude sia l'attività di ricerca sia l'impatto della produzione scientifica secondo il numero delle citazioni ricevute. CONFINDUSTRIA L AQUILA E ABI INTESA PER LA LIQUIDITÀ Sostenere la liquidità delle imprese, attenuare le tensioni finanziarie, promuovere la patrimonializzazione e i processi di crescita a breve, medio e lungo termine: sono gli obiettivi dell intesa siglata tra Confindustria L Aquila e Abi, l Associazione Bancaria Italiana, a sostegno del credito. L accordo prevede la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio-lungo termine (mutui) e della quota capitale di leasing immobiliare (12 e 6 mesi), l allungamento della durata dei finanziamenti a medio-lungo termine (mutui), l allungamento a 270 giorni delle scadenze delle anticipazioni su crediti verso clienti e a 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione, finanziamenti connessi ad aumenti di mezzi propri realizzati dall impresa. Nella provincia dell Aquila hanno aderito le maggiori banche del territorio. LA CARIPE TROVA LA MEDAGLIA DELLA NASCITA DELLA PROVINCIA DI PESCARA Risale al periodo dell istituzione della Provincia di Pescara, avvenuta nel 1927, la medaglia d oro che è stata trovata nel caveau della Banca Caripe. Il prezioso oggetto, su cui è impresso il gonfalone dell ente e compare la scritta Provincia di Pescara 12 gennaio 1927, è stato donato lo scorso 22 maggio dal direttore della Caripe, Bruno Presidente, al presidente della Provincia Guerino Testa (nella foto). CCIAA L AQUILA, È NATO IL COMITATO PER L IMPRENDITORIA GIOVANILE All interno della Camera di Commercio dell Aquila si è costituito il Comitato per l imprenditoria giovanile della provincia. È composto da giovani rappresentanti indicati dalle associazioni di categoria presenti in seno al Consiglio camerale. Presidente del Comitato è stato eletto Riccardo Savella (Confcommercio Imprese per l Italia), vice presidente vicario Enrico Coppa (Abi Regione Abruzzo) e vice presidente Giuseppina De Simone (Coldiretti L Aquila). Al neo nato organismo hanno aderito Confcommercio Imprese per l Italia, Cna L Aquila, Cna Avezzano, Confartigianato L Aquila, Confartigianato Avezzano, Confindustria L Aquila, Apindustria L Aquila, Ance L Aquila, Abi Regione Abruzzo, Coldiretti L Aquila, Confagricoltura L Aquila, Cia Provinciale L Aquila, Agci Associazione Generale Cooperative Italiane, U.N.C.I. L Aquila, Confcooperative L Aquila. GLI IMPRENDITORI UNDER 35 DI CONFESERCENTI Sono quasi 18mila gli imprenditori abruzzesi con meno di 35 anni e si concentrano nella provincia di Chieti, con aziende. Per rispondere alle nuove esigenze del tessuto imprenditoriale, Confesercenti lancia il Comitato dei Giovani Imprenditori, battezzato a Pescara lo scorso 30 maggio dal presidente nazionale, Vincenzo Schiavo, e dal coordinatore, Lino Busà. Alla guida del Comitato un gruppo coordinato da Piero Giampietro (portavoce) e composto da un delegato per provincia: Fabrizio Corazzini (Pescara), Danilo D Urbano (Chieti), Domenico Venditti (L Aquila) e Daniele Erasmi (Teramo).

8 OVERVIEW [CHI-VA-DOVE] OVERVIEW [CHI-VA-DOVE] CONFINDUSTRIA ABRUZZO SLOW FOOD PESCARA CARIPE GRAN SASSO SCIENCE INSTITUTE 10 Mauro Angelucci (nella foto) è stato confermato presidente di Confindustria Abruzzo nel corso della riunione della Giunta tenutasi lo scorso 27 aprile a Pescara. Alla presenza, tra gli altri, dei presidenti delle associazioni ed Unioni Industriali di Chieti, L Aquila, Pescara e Teramo, della Piccola Industria, dei Giovani Imprenditori, dell Ance Abruzzo. Angelucci, 48 anni, nato a Torre de Passeri, sposato con 4 figli, è socio della Oma Group, di cui è anche marketing, business & development manager. CENTRO STUDI DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI Maurizio Vicaretti (nella foto), presidente dell Ordine degli Ingegneri della provincia di Pescara, è stato eletto nel Consiglio Direttivo del Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Per il prossimo quinquennio, quindi, rappresenterà l Abruzzo nell importante istituto di categoria che effettua un costante monitoraggio delle attività legislative, giurisprudenziali ed economiche inerenti l ingegneria in Italia e all estero. L ingegner Vicaretti, componente della Consulta Centro che rappresenta Abruzzo, Molise, Lazio e Umbria, fa parte di un consesso di 8 consiglieri. La curiosità: è la prima volta che un consigliere del Centro Studi non supera i 50 anni di età. CONFARTIGIANATO TERAMO Luciano Di Marzio è stato confermato alla guida della Confartigianato Teramo. Il presidente prosegue la sua attività affiancato ancora anche dal vice presidente Aldo La Barbera. In giunta sono stati riconfermati, invece, Ferdinando Malatesta e Marco Calabrese, mentre il nome nuovo è quello di Giacomo Proietto. Per la prima volta arriva una donna alla guida di Slow Food Pescara: Annamaria D'Eusanio (nella foto) è il nuovo fiduciario della Condotta, nata nel 1987, che oggi è la più numerosa d'abruzzo con circa 200 soci. Da sempre impegnata nella promozione di iniziative legate alla cultura del cibo ed all'enogastronomia, D Eusanio è stata eletta all'unanimità. Raccoglie il testimone da Remo Bellucci, fiduciario dal 2007 ad oggi. Rinnovato anche il Comitato di Condotta Slow Food Pescara, con undici membri: oltre ad Annamaria D'Eusanio ne fanno parte Francesco Agostini, Simone Angelucci, Marco Cirillo, Averino Di Campli, Daniela Di Fonzo, Tommaso Di Rino, Mimmo Morra, Andrea Paci, Annalisa Paolini e Giacomo Sinibaldi. CNA AVEZZANO L imprenditrice Franca Sanità è il nuovo presidente della Cna provinciale di Avezzano. È stata eletta all unanimità e per acclamazione in occasione dell assemblea straordinaria convocata per l elezione del nuovo presidente in sostituzione del dimissionario Ruggero De Amicis. Con l elezione di Franca Sanità diventano quattro le donne che fanno parte degli otto componenti della presidenza. L assemblea ha anche provveduto ad eleggere vicepresidente vicario l imprenditore Francesco D Amore ed ha confermato gli altri membri Tonino Teodori e Concezio Di Giamberardino. Giovanni Bianchi è stato eletto presidente onorario. FIAVET Agostino Ballone è anche per il prossimo triennio il presidente regionale della Fiavet Abruzzo e Molise. La riconferma è arrivata nel corso dell assemblea teramana della Federazione italiana associazioni imprese viaggi e turismo che ha anche eletto il Consiglio Nazionale, composto da Agostino Ballone, Piero Di Renzo, Angelita De Renzis, Davide Ballone, Irene Coccaro, Sandro Chiacchiaretta. Il presidente Agostino Ballone ha nominato la sua giunta: è composta da Maurizio Amoroso, Roberto Napoleone e Luigi Baiocco. BCC SANGRO TEATINA Il professor Giuseppe Mauro, economista e docente universitario (nella foto), è il nuovo presidente di Banca Caripe. È stato eletto lo scorso maggio dopo le dimissioni dell ex presidente Guglielmo Marconi, conseguenza del commissariamento della capogruppo Tercas da parte della Banca d'italia (si veda servizio nelle pagine interne). BCC DI CAPPELLE SUL TAVO Pier Giorgio Di Giacomo (nella foto) è stato confermato per un altro triennio alla presidenza della Bcc Sangro Teatina. La riconferma è avvenuta nel corso dell annuale assemblea dei soci che si è svolta lo scorso primo maggio ad Atessa. Nell occasione si è provveduto al rinnovo di tutte le cariche sociali: il Consiglio di amministrazione è composto, oltre che dal presidente Pier Giorgio Di Giacomo, dai consiglieri Nicola Apilongo, Vincenzo Cinalli, Franco Di Nucci, Danilo Di Paolo, Nicola Giuliani, Alberto Paolini, Maria Teresa Santini, Alfonso Tambanella, Ida Campanella, Alfredo Iovacchini; il Collegio sindacale dal presidente Vincenzo Pachioli, dai sindaci effettivi Gabriele Bascelli e Remo Bello, dai sindaci supplenti Antonio Zinni e Carmine Di Federico. Per il Collegio dei probiviri, presidente Ermanno Alfonsi, probiviri effettivi Angelina Zeffiro e Alessandro Geniola, probiviri supplenti Annamaria D Onofrio e Anna Rosa Moscatiello. Il prorettore dell università d Annunzio, Massimo Sargiacomo (nella foto), è uno dei cinque componenti del Comitato ordinatore della Scuola sperimentale di dottorato internazionale Gran Sasso Science Institute (Gssi). Le nomine sono arrivate lo scorso maggio direttamente dal ministro per l Istruzione, l Università e la Ricerca, Francesco Profumo. Fanno parte del Comitato ordinatore anche Richard Michael Burdett, Mario Calderini, Eugenio Coccia e Paola Inverardi. Il Comitato opera a titolo gratuito e presenta, con riferimento all attività svolta, una relazione al ministro. Michele Borgia (nella foto) ancora alla guida della Banca di Credito Cooperativo Abruzzese di Cappelle sul Tavo. L assemblea annuale dei soci tenutasi lo scorso 22 aprile a Montesilvano ha confermato all unanimità la fiducia al presidente e al Consiglio d'amministrazione, con un mandato della durata di altri tre anni. Nel Cda siedono Michele Blasiotti, Ludovico Ciavarelli Marcozzi, Pierino Di Tullio, Mario Di Berardino, Antonio Domenicone, Filippo Falconio, Antonio Gabriele, Marino Padovani, Antonio Pavone e Marco Sciarra. Presidente del consiglio sindacale, Flavia Novello. Gli altri componenti sono Francesco Belardinelli, Piero Redolfi, Giuseppe Cetrullo e Massimo Ivone. Il presidente del Collegio dei probiviri è l'avvocato Dante Angiolelli. I componenti sono Leonello Brocchi, Pasquale Tribuzio, Natascia Di Giambattista, Alfonso Di Giacomo. 11 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO Maria Caramelli, veterinario, già direttore sanitario dell Istituto Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d Aosta, sarà il nuovo direttore generale dell Istituto Zooprofilatico sperimentale G. Caporale di Abruzzo e Molise. Manca ancora l ufficialità poichè, per poter procedere alla nomina, occorrerà prima un passaggio legislativo nel Consiglio regionale d Abruzzo. Lo Zooprofilattico oltre alla storica sede di Teramo, ha anche una base operativa a Termoli. BCC TERAMO Cristiano Artoni è il nuovo presidente della Banca di Teramo di Credito Cooperativo. Da 14 anni nel Cda, imprenditore nella distribuzione editoriale, prende il posto di Antonio Tancredi, recentemente scomparso. Ecco il nuovo Cda: Primo Pompilii vicepresidente, Alessandro Maria Caccia vicepresidente, Aladino de Paulis confermato vicepresidente vicario, Franco Cifoni, Sandra Di Giacinto, Franco Eugeni, Ennio Marcozzi e Alberta Ortolani consiglieri.

9 ABRUZZO NEL MONDO ABRUZZO NEL MONDO 12 Carmela Remigio la voce abruzzese che non ha confini di Raffaella Quieti Cartledge A quattordici anni inizia a studiare canto per migliorare la sua tecnica di violinista e si scopre quasi per caso talento: il resto è storia di una passione che dominerà tutta la sua vita Carmela Remigio ha iniziato a studiare canto presso il Conservatorio di Musica di Pescara Prima del nostro incontro, Carmela Remigio mi avvisa che non potrà dedicarmi più di 30 minuti. La sua voce deve riposare ed il tempo che può concedere ad un'intervista è necessariamente limitato. Nei giorni che precedono la rappresentazione (nel caso specifico si tratta del Don Giovanni alla Royal Opera House di Londra), la soprano si sottopone ad una preparazione fisica simile a quella di un atleta. La dieta è restrittiva, la voce deve essere centellinata, ed il fisico non può sottoporsi a grandi sforzi, in attesa della maratona della performance. Prima dello spettacolo, sono necessari due giorni di riposo totale. Signora Remigio, cosa ci si aspetta oggi da una star dell'opera, prima e durante una rappresentazione? «Le visite della città dove mi trovo sono limitate ad un paio d'ore. Ho la necessità fisica di rispettare i miei due giorni di riposo appena prima della performance. Se sono in forma, mi concedo una visita in un museo. Anche lo sport, nel mio caso, non è compatibile con il lavoro. Al contrario delle donne, i cantanti lirici vanno quasi tutti in palestra. Il protagonista di Don Giovanni è oramai inevitabilmente muscoloso. E spesso ha un gruppo di fedelissime che accorrono a contemplare i suoi muscoli. Nel nostro mondo l'immagine ha assunto un ruolo sempre più di rilievo, rispetto ad una volta. Oggi viene imposta una forma snella, in linea con i personaggi di cui si sostiene la parte: se interpreti Violetta o Mimì devi essere credibile anche fisicamente. Non vieni più scritturato se hai un peso che supera quello che il regista considera adeguato al personaggio. Devi cantare bene, essere musicale ed avere presenza scenica e teatrale. Oltre naturalmente ad avere una grande professionalità». Quale tipo di pubblico segue le sue rappresentazioni? «Il nostro pubblico è molto vario. Le tematiche dell'amore, un sentimento universale che non passerà mai di moda, attraggono anche molti giovani. I quali, con mio grande piacere, vengono spesso nei camerini a conoscermi. In un'epoca in cui tutto passa velocemente, andare tre ore al teatro a sentir parlare di amore, sofferenza, pianti e melodrammi, la dice lunga sul tipo di spettatori che apprezzano l'opera. Si tratta di un pubblico molto rispettoso che, diversamente da quello del pop, apprezza e segue l'artista in modo discreto. Se ti riconoscono per strada, osservano la situazione per diversi minuti per capire se sia il caso di avvicinarsi e dirti che ti hanno vista al teatro». Come si manifesta la crisi della cultura nei teatri dell'opera? «Come in tutti i lavori la crisi provoca una maggiore selezione del personale. In questa congiuntura economica, i grandi teatri continuano a resistere ma sono costretti a ridurre le produzioni. In Italia una volta si producevano sette/otto titoli all'anno. Oggi siamo ridotti a due o tre. A Londra invece STORIA DI UN SOPRANO DI FAMA INTERNAZIONALE Carmela Remigio inizia a studiare il violino all'età di cinque anni e soltanto dopo alcuni anni intraprende lo studio del canto presso il Conservatorio di Musica di Pescara, con il baritono Aldo Protti. Dopo essersi diplomata in canto lirico, si perfeziona con Leone Magiera. Nel 1992 si aggiudica il primo premio del concorso vocale Luciano Pavarotti International Voice Competition di Philadelphia. Debutta diciannovenne al Teatro Massimo Vittorio Emanuele di Palermo in Alice di Giampaolo Testoni. Dal 1997 è stata spalla di Pavarotti in oltre settanta concerti in giro per il mondo: Royal Albert Hall di Londra, la Carnagie Hall di New York, Parigi, Miami, Dublino, Beirut (davanti a persone), Seoul, Bucarest, Auckland. Collabora costantemente con importanti direttori quali Claudio e Roberto Abbado. la crisi economica è sentita in maniera limitata nel nostro settore. I teatri vengono gestiti diversamente, e sostenuti da investimenti di aziende private che beneficiano di detrazioni fiscali. Nel nostro Paese i privati non sono incoraggiati a sponsorizzare produzioni teatrali, in particolare quelle operistiche, perché non vige questo sistema di vantaggi fiscali. In Spagna, dove attualmente si soffre di una crisi economica ancora più grave di quella italiana, il Gran Teatre du Liceu, il teatro dell'opera di Barcellona, ha avuto difficoltà di recente (ndr, il Liceu è stato costretto a chiudere per due mesi, in un tentativo del management di tagliare costi, avendo accumulato un deficit di 3,7 milioni di euro in seguito ai tagli dei sussidi da parte del governo spagnolo e alla diminuzione di sponsorizzazioni. In totale ha cancellato 27 rappresentazioni e licenziato 395 persone dello staff). Non possiamo permettere che lo stesso avvenga in Italia». Quali strade bisogna intraprendere per evitare di far precipitare i nostri teatri in una situazione simile a quella del Liceu di Barcellona? «Le agevolazioni fiscali rappresentano una soluzioni immediata ed efficace. Faciliterebbero la nascita di nuovi sponsor, e si darebbe un nuovo impulso alla forma d'arte che rappresenta forse più di ogni altra la storia dell'italia. Le opere più rappresentate nel mondo, la Traviata, la Boheme, la Tosca, ed altri cinquanta titoli, sono italiane. La lirica ha spesso contraddistinto la presenza italiana nel mondo. Il teatro dell'opera costituisce una componente notevole della nostra eredità culturale, perché mostra al pubblico internazionale opere scritte duecento anni fa. Gli stranieri si appassionano alle storie raccontate dall'opera, e spesso vogliono venire in Italia ad assistere alle nostre rappresentazioni teatrali. Il Teatro di Firenze (Maggio Musicale Fiorentino), una delle istituzioni culturali artistiche più prestigiose d'italia, negli ultimi anni ha ridotto il suo cachet. Si è stati costretti ad una politica di economia negli allestimenti scenici. Come nel grande ed attualissimo dibattito tra austerità ed espansione economica, l'austerità nella gestione della crisi della cultura non basta, e non porta da sé al risanamento dei conti. Bisogna espandere il pubblico e cercare nuove fonti di sostentamento finanziario». Dove bisogna cercare la soluzione ai problemi dei costi elevati di gestione dei teatri dell'opera? «I costi delle produzioni sono estremamente elevati, tra l'orchestra, il coro, i cantanti, i tecnici, ci sono centinaia di persone al lavoro. Le entrate, incluse quelle dei più grandi teatri, non sono sufficienti a coprire tali costi. Sono stati consultati esperti di economia per gestire la crisi dei teatri. Non sono riusciti a trovare una soluzione. Il problema non è quello di far quadrare il bilancio ma di portare più soldi. Con l'attuale carenza di fondi disponibili, viene giustamente data priorità a realtà come ad esempio quelle ospedaliere». Quale aspetto del suo lavoro la appassiona? «Contrariamente a quello che si potrebbe immaginare non considero l'applauso finale come il momento che mi porta maggiore soddisfazione. Ieri sera ho ricevuto un applauso dopo aver terminato un'aria. È stato il risultato del lavoro di anni. La parte che mi appassiona è il momento della creazione. Quando si pensa, si studia, si prova. Ed interpretando l'autore personalmente, allo stesso tempo si crea. Contestualmente provo molta soddisfazione quando collaboro con i grandi professionisti del settore. Sono appena tornata da Los Angeles dove ho lavorato su una produzione del Don Giovanni. Il celebre architetto Frank Gehry ha creato un palcoscenico monocromatico e ricoperto da imponenti forme astratte, con cubi bianchi ed una scala nel mezzo. L'orchestra è stata diretta da Gustavo Dudamel ed i costumi sono stati realizzati dalle stiliste Kate e Laura Mulleavy, della pluripremiata casa di moda Rodarte». Quale tratto della sua personalità l'ha aiutata a raggiungere il successo? «Per arrivare a livelli eccellenti bisogna mettersi in discussione con onestà e mai smettere di studiare. Perché il nostro lavoro non si improvvisa. Tutto è pesato. Ogni suono o movimento o gesto. Penso che la caparbietà, un tratto che considero tipicamente abruzzese, mi abbia sostenuta nel voler raggiungere un esito eccellente. Spesso noi abruzzesi non ci mettiamo in gioco se non sappiamo di poter compiere il nostro lavoro con la massima professionalità». Lo scorso anno ha ricevuto il Premio Ambasciatori d Abruzzo nel mondo conferitole dal Consiglio Regionale d Abruzzo. Qual è il suo legame con la nostra regione e come ha vissuto questo momento della sua carriera? «Questo premio mi ha resa felice perché ho un forte legame con la mia regione. Il fatto che sia sempre in viaggio rafforza ancora di più questo legame. In aggiunta, nell ottobre 2010 il sindaco di Pescara mi ha consegnato anche il premio Ciatté d oro, la massima onorificenza cittadina assegnata dalla municipalità di Pescara, città nella quale ho scelto di mantenere la mia residenza». 13

10 OPINIONI La crisi nella P.A. necessita di un supporto organizzativo e formativo di Alessandra Troilo - consulente Consul Service - BAA Pietro Curzio - consulente Consul Service OPINIONI ALUMNI BOCCONIALUMNI BOCCONI Eugenio Amoroso Area Leader Alumni Bocconi Abruzzo La BAA, Bocconi Alumni Association, è la community dei Laureati, Master e Phd della Università Bocconi e della sua School of Management, la SDA Bocconi. Grazie alla BAA, gli oltre ex allievi Bocconi diventano parte integrante di un network internazionale, che mantiene vivo e prezioso con idee e progetti di cooperazione fra loro, il mondo Bocconi e le business community locali. Sono 74 le città in Italia e all estero sedi di numerosi eventi e occasioni di incontro; in Abruzzo la BAA è presente da 10 anni con incontri, workshop ed eventi organizzati. 14 Alessandra Troilo Pietro Curzio I processi di trasformazione che oggi coinvolgono tutte le amministrazioni pubbliche necessitano di un supporto operativo nella gestione associata dei servizi, nella valutazione delle performance e nel miglioramento organizzativo. Una necessità della quale si discute da tempo, non a caso posta al centro di un recente seminario organizzato a Chieti su iniziativa della Consul Service, dal titolo Proiettare la Pubblica Amministrazione oltre la crisi. L evento si è inserito in un progetto avviato dalla Consul (www.consul-service.net) rivolto, in particolare, agli enti locali, a sostegno dei quali la società propone interventi continui, mirati, concreti, sia sul piano organizzativo che su quello formativo, nell ambito dei quali gli stessi dipendenti pubblici sono chiamati a svolgere un ruolo da protagonisti. L analisi delle politiche e del management della pubblica amministrazione è affidata alle parole del professor Elio Borgonovi, docente dell Università L.Bocconi, che sottolinea la demotivazione così largamente diffusa oggi negli enti pubblici a causa, in particolare, delle campagne delegittimanti condotte proprio in coincidenza dell introduzione di meccanismi tesi a valorizzare il merito e l'incentivazione; l inadeguatezza dei mezzi economici e le generiche accuse rivolte al personale, che hanno fortemente indebolito le pur lodevoli intenzioni riformatrici. In tale contesto è necessario imprimere agli interventi riformatori un nuovo significato: recuperare la dignità del lavoro all'interno delle istituzioni e rafforzare le missioni delle amministrazioni pubbliche. Di particolare interesse è l orizzonte istituzionale nel quale si colloca questo scenario, che vuol configurare una nuova idea di Amministrazione, rappresentata non solo dall ente locale o dall ufficio statale, ma da una linea continua di soggetti, enti pubblici, fondazioni, associazioni di volontariato, imprenditoria, ciascuno di essi impegnato, pur con ruoli diversi, a garantire ai cittadini la soddisfazione dei loro diritti essenziali. «Naturalmente» conclude il professor Borgonovi «una tale prospettiva richiede un impegno, da parte delle amministrazioni locali, a seguire, giorno per giorno, l andamento dell economia, la qualità dei servizi offerti, la sinergia tra i soggetti operanti. E, per giungere a tali obiettivi, occorre investire nelle persone, nella formazione, incoraggiare le innovazioni, ricostruire il senso d identità all'interno della pubblica amministrazione, recuperare il senso del lavoro comune per tutti, stimolare la collegialità del lavoro». Il punto di vista del mondo imprenditoriale è affidato alle parole di Paolo Primavera, presidente di Confindustria Chieti, il quale richiama l attenzione sui pesanti costi che l inefficienza della pubblica amministrazione comporta per le imprese e, più in Il punto di vista del mondo imprenditoriale è affidato alle parole di Paolo Primavera, presidente di Confindustria Chieti, il quale richiama l attenzione sui pesanti costi che l inefficienza della pubblica amministrazione comporta per le imprese e, più in generale, per il sistema economico generale, per il sistema economico. Il presidente Primavera entra nel merito delle questioni, soffermandosi, così per esempio, sui problemi legati ai tempi della giustizia civile, per i quali il nostro paese si colloca nel mondo al 156esimo posto, pur disponendo del più alto numero di tribunali ed avvocati. Tale inefficienza spaventa gli investitori privati, a tal punto che, secondo studi della Confindustria, la sola riduzione del 10% dei tempi della giustizia porterebbe un aumento del PIL dell'1%. Nel suo ruolo di amministratore pubblico, il presidente dell amministrazione provinciale di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, offre un ampio spettro di posizioni sul tema in discussione, facendo pesare sulla riflessione il peso e le difficoltà che incontrano gli amministratori, schiacciati tra gli obiettivi di mandato da un lato, e i tanti problemi finanziari, organizzativi ed anche culturali degli apparati pubblici dall altro; e di queste difficoltà sono poi i cittadini a pagare le conseguenze, per i ritardi o le carenze nel soddisfacimento delle legittime richieste rappresentate. Il presidente sottolinea quindi l importanza della riflessione organizzata dalla Consul a Chieti: «Questi sono momenti nei quali, al di là delle tante emergenze, è possibile un confronto di idee molto utile». Il professor Borgonovi, nel tirare le fila della discussione, torna sul tema del rapporto tra pubblico e privato, sulla necessità di sostituire la vecchia contrapposizione tra i due ambiti con nuove sinergie, sì da facilitare coesione sociale ed equilibrio territoriale. A nome della Consul Service, un ringraziamento è arrivato dal dottor Francesco D Andrea al professor Borgonovi per i tanti e interessanti spunti di riflessione, alla Provincia di Chieti per l ospitalità, a Confindustria per l aiuto nella parte organizzativa, e allo sponsor Diadema. 15

11 COMUNICAZIONE D IMPRESA PIÙ SVILUPPO AL TERRITORIO. La formazione? È un gioco Il Gruppo Bper sostiene le imprese abruzzesi. di Piero Menoni Event manager Mirus Un momento formativo può essere più efficace se il contesto in cui si svolge non è quello classico e se il docente si trasforma in intrattenitore. Come nel caso del Teatro d'impresa 17 La Carispaq cresce insieme al Gruppo Bper C è chi dice che quello che conta è il contenuto e non il contenitore. La formazione, ad esempio: aiuta a veicolare i messaggi forti del pensiero aziendale, a formare i collaboratori nella maniera più produttiva possibile e i momenti della formazione sono quelli istituzionali. Ma senza sottovalutare la formazione che può essere effettuata attraverso gli eventi. Certi concetti, infatti, possono passare meglio e avere più chances di restare impressi e provocare un cambiamento, se ricevuti in un contesto diverso dall aula o dal seminario. L evento di cui parliamo non si riduce a un momento ludico e basta: l evento, se opportunamente organizzato e se è sorretto da una adeguata strategia, è lo strumento ideale per raggiungere gli obiettivi di formazione e comunicazione. Intanto perchè va in scena in un contesto più favorevole di quello lavorativo. Ferma restando la validità della formazione in aula e il fatto che anche in una stanza dei bravi docenti possano insegnare coinvolgendo, e, al limite, divertendo, non si può negare che la formazione di stampo classico sia vissuta come un momento di lavoro. L evento, invece, gode di un vantaggio: si svolge in un clima più disteso ed è per sua natura più dinamico e coinvolgente. Inoltre, l evento crea empatia tra l azienda e i suoi collaboratori, coinvolgimento, relazione e integrazione. Per questi motivi ha più possibilità di cogliere nel segno se si propone di formare. Proprio perché lo fa dilettando, quindi senza che le persone se ne accorgano. Sempre più aziende intuiscono che l evento non è soltanto spettacolo ed ha un formidabile valore aggiunto che bisogna saper comunicare. Anzi, il valore formativo può essere la vera anima di un evento, il suo spirito più autentico, perché in un evento si devono rappresentare e celebrare soprattutto i valori di chi lo organizza. Un esempio eclatante, utile a comprendere meglio le potenzialità dell Amazing Training, è senz altro quello del Teatro d Impresa, ovvero quella tecnica di formazione che unisce l arte e il business applicando le metodologie tipiche dell arte teatrale in ambito formativo, organizzativo e comunicativo all interno delle aziende. Il Teatro d Impresa impiega le tecniche dell arte teatrale non in sostituzione, ma come integrazione e supporto di quelle della formazione tradizionale, coinvolgendo e motivando attivamente e piacevolmente i partecipanti in maniera esperienziale, divertente e al tempo stesso molto efficace. Un altro esempio può essere l inglese facile di John Peter Sloan, i cui manuali vanno a ruba ed è possibile reperirli anche alle stazioni di servizio delle autostrade. Il suo successo ha una ragione molto semplice: ha sdrammatizzato e smitizzato l approccio alla lingua inglese, rendendolo divertente e con risvolti sorprendenti con il risultato di facilitarne l apprendimento. Chi ha maggiori possibilità di farsi comprendere: chi pratica la formazione o chi la insegna? Chi fa uno spettacolo o chi tiene una lezione? E allora, c è ancora chi pensa che conti soltanto il contenuto e non il contenitore? E quale miglior contenitore di un evento?

12 COMUNICAZIONE DIGITALE Welcome to the new normal age: il web come elemento centrale della comunicazione di Antonio Spinelli CEO/Co-founder MS3 srl 18 Internet oggi pervade ogni ambito della vita quotidiana: durante il tempo libero, nelle relazioni interpersonali e per il business aziendale, utilizzarne gli strumenti è ormai routine. Analizziamo i nuovi trend del digitale Le ultime stime di IAB (Internet Advertising Bureau) Italia dicono che nel 2012 l advertising digitale diventerà il secondo mezzo più importante del settore, dopo la TV. Gli utenti che accedono a internet sono 26,2 milioni, in crescita del 10,4% rispetto allo scorso anno, ogni giorno 13 milioni di utenti sono attivi sul web. Nella rete gli italiani occupano il loro tempo con i social network (86% degli utenti), guardano video (71%), ascoltano musica (37%) e navigano su siti di couponing (22%, con una crescita annua del 122%). Le aziende hanno recepito appieno le potenzialità del mezzo online per dialogare con gli utenti e promuovere il proprio business in modo efficace. Lo dimostra la crescita dell advertising online nel 2011, che registra il +15% rispetto all anno scorso. Il Digital Advertising raggiunge così un valore di 1,2 miliardi, pari al 14% del mercato pubblicitario complessivo, che conta invece un totale di 8,7 miliardi, in calo del 3% rispetto allo scorso anno. È il Display Advertising lo strumento di comunicazione su internet preferito dalle aziende, con un valore di 455 milioni di euro (in crescita del 16%), seguito dal Search, che cresce del 18% e si attesta su un valore di 448 milioni di euro. Il mercato del Digital Advertising si è progressivamente consolidato, in un contesto economico particolarmente critico, facendo registrare un tasso di crescita superiore alla media europea (+19% per l Italia contro il +15% dell Europa). Il consumatore quindi, sempre più digitale, fa sì che marketing e comunicazione debbano adeguarsi alle sue esigenze. Il 2012 sarà l anno zero di 4 nuove macro-tendenze. La prima è quella del Re-targeting, tecnica che consente di mostrare annunci in prospect agli utenti che hanno già visitato il tuo sito, mentre navigano sul web. Altra esperienza che va consolidandosi è quella del micro-targeting sui social media dove a farla da padrone c è senza dubbio Facebook, grazie al quale è possibile veicolare messaggi molto targettizzati in base ad interessi specifici. Terza tendenza, è la crescita esponenziale dei costi di Google Adwords, quindi il costo medio per click in aumento porterà le aziende ad incrementare gli investimenti in SEO e queste si affideranno sempre più ad esperti di Google per rendere le proprie campagne più efficaci ed efficienti. Quarta ed ultima, è la diffusione capillare di smartphone e tablet, che in Italia, grazie allo sviluppo esplosivo di app iphone ed Android, ha raggiunto una penetrazione di 20 milioni di utenti (un italiano su tre) che possiamo identificare sicuramente come i più spendaccioni. Internet quindi è il mezzo ideale per fare business e raccontare storie. Il brand-telling funziona, attrae, centra l obiettivo, ma non dimentichiamoci che in rete il racconto è a più voci. L obiettivo finale è quello della creazione di un dialogo che poi si trasformi in relazione duratura e fidelizzata con il consumatore, ecco perché la creatività anche su Internet è fondamentale.

13 COVER STORY COVER STORY foto di Andrea Straccini 20 La rivoluzione della comunicazione Esperienza, affidabilità, innovazione e cura del cliente. Così TED Ingegneria dei Sistemi si è affermata come azienda di riferimento per la progettazione e la fornitura di sistemi integrati. Telefonia IP, videoconferenza, e-learning sono i settori di eccellenza di questa dinamica realtà pescarese che offre tecnologia d'avanguardia e vantaggi economici U na storia di successo, a volte, dipende da un'intuizione. Quella di Paolo Bocci, ingegnere elettronico laureato a Pisa, è stata di capire già nel 1998 che il settore delle comunicazioni sarebbe stato un pilastro fondamentale per la società contemporanea. Dopo dodici anni trascorsi nella Marina Militare Italiana a progettare sistemi di telecomunicazione, Bocci a 30 anni decide di lasciare l'uniforme e di aprire una sua azienda, la TED Ingegneria dei Sistemi, che oggi gioca un ruolo di prima punta nel campo della system integration. Nata nel 1992, la TED Ingegneria dei Sistemi è una società che sviluppa sistemi integrati di comunicazione per le aziende. Il suo slogan contiene tutta la filosofia aziendale: Noi progettiamo, voi comunicate. «Comunicare oggi» spiega l'ingegner Bocci «per un'azienda significa telefonia IP, videoconferenza, sistemi audio-video che siano in grado di mettere facilmente in relazione le persone, all'interno e all'esterno della struttura aziendale. E soprattutto, significa dotarsi di sistemi che integrino la telefonia tradizionale con gli strumenti informatici, in modo da offrire la massima flessibilità di utilizzo insieme ad una grande praticità». L ESPERIENZA SUL CAMPO. Quello della telefonia IP, in particolare, è un settore nel quale l'azienda guidata dal giovane e dinamico ingegnere pescarese ha costruito gran parte del suo successo, instaurando partnership importanti, operando con coraggio in un teatro dominato da attori di dimensioni ben maggiori (come Telecom e Fastweb, per intenderci), ma forte delle proprie competenze e determinata a distinguersi proponendo soluzioni innovative, scelte tra le migliori sul mercato europeo e internazionale. «Il nostro valore aggiunto rispetto a players più blasonati» prosegue Bocci «consiste soprattutto nell'esperienza: siamo stati tra i primi a credere nella telefonia IP e a proporre centraline telefoniche basate su questa tecnologia. In più, siamo in grado, grazie ad una struttura snella e alle elevate capacità del nostro personale, di rispondere velocemente alle esigenze dei nostri clienti, senza frapporre tra noi e le aziende i filtri che invece le grandi società di telefonia, per loro natura, tendono a mantenere». Le due cose, in realtà, sono due facce della stessa medaglia: «La tecnologia IP crea una discontinuità nel canale commerciale: oggi è ampiamente diffusa, ma ci sono aziende 21

14 COVER STORY COVER STORY che conservano, nel loro modo di fare telefonia, un approccio legato a vecchi sistemi, o a tecnologie proprietarie, che limita la loro capacità di azione nel campo dell'ip, relativamente nuovo. Il paradigma internet, la convergenza e la larga banda impongono, quindi, una radicale revisione della figura dei fornitori ai quali si richiedono forti competenze sul mondo IP, LAN e applicativo. Competenze tipiche da System Integrators». E la competenza di TED non può essere descritta meglio che attraverso tre casi esemplari: i rapporti di partnership che l'azienda pescarese ha stretto con la Dayco, con la Fedam BCC e con la Camera di Commercio di Pescara. IL CASO DAYCO. Il rapporto con la grande multinazionale, ricorda Bocci, nasce nel 2005, con un piccolo progetto di telefonia IP che riguardava una centralina nello stabilimento di Colonnella. Ed è Roberto Rubagotti, responsabile della telefonia per la Dayco, a raccontare come, successivamente, quella con TED sia diventata una vera e propria partnership: «Lavorando nel settore dell'automotive e con la necessità di dialogare costantemente con clienti e magazzini, il telefono per noi è vitale. Ma avevamo la necessità di ridurre i costi, opportunità fornita dalla tecnologia VoIP. Decidemmo quindi di fare un tentativo in quella direzione, nello stabilimento di Colonnella. Comprammo una centralina Alcatel che era parzialmente basata su tecnologia VoIP, il servizio era fornito in loco da Telecom, ma le prestazioni erano insoddisfacenti e i Paolo Bocci, titolare di TED Ingegneria dei Sistemi costi restavano alti. Dopo un tentativo con un altro gestore rivelatosi un fallimento, ci trovammo a dover fronteggiare un problema tecnico cui il fornitore non era riuscito a dare risposta. Chiedemmo allora l'intervento della TED che ci risolse il problema e ci convinse a portare avanti il progetto. Nel 2006, infatti, in concomitanza con il trasferimento della nostra sede centrale da una zona ad un'altra di Chieti Scalo, decidemmo di implementare il VoIP e affidammo a TED il compito di realizzare gli impianti. I risultati sono stati eccellenti; naturale conseguenza è stata quella di coinvolgere la TED anche nella realizzazione di centraline per le nostre sedi in Spagna e in Belgio. Oggi quello con TED è un rapporto di partnership, sfociato nella collaborazione anche per quanto riguarda il servizio di videoconferenza. E di comune accordo abbiamo deciso di rimodernare tutte le centrali, che ormai hanno sei anni, con i nuovi apparati innovaphone». «Questa storia» sottolinea Bocci «dimostra come sia necessaria, da parte di un fornitore, la conoscenza della tecnologia sulla quale si basa il prodotto che vende. È un aspetto innovativo delle nostre soluzioni: quando scegliamo un prodotto per un cliente cerchiamo sempre di privilegiare apertura, facilità di configurazione, ampia funzionalità e autonomia gestionale». MORE FOR LESS: LA CAMERA DI COMMERCIO DI PESCARA. L'attività di TED non si limita certo alla fornitura di servizi alle aziende private. Anzi, è proprio nel settore pubblico che la società fa il suo esordio in campo quando, nel 2001, realizza il suo primo progetto per l'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Da allora molti sono stati i progetti realizzati per enti e istituzioni, non ultimo quello per la Camera di Commercio di Pescara. «Il nostro obiettivo» racconta Carlo Paolini, responsabile della telefonia per l'ente camerale «era di razionalizzare il sistema telefonico: gestire meglio le spese non solo riguardo alle tariffe ma anche per la gestione dell'infrastruttura e rinnovare le apparecchiature, ormai vecchie. In più, col nostro sistema, eravamo soggetti al pagamento di un canone di assistenza e dipendevamo dal fornitore anche solo per spostare un telefono da una stanza ad un'altra. Volevamo, quindi, maggiore autonomia. Con TED abbiamo fatto una verifica dei costi e dei benefici che avrebbe comportato un cambio completo del sistema, e ci siamo resi conto che passare alla tecnologia IP sarebbe stato estremamente vantaggioso, non solo nel senso dell'abbattimento dei costi ma anche in quello della semplicità di utilizzo. Così nel giro di poco tempo abbiamo cambiato tutto, centralino e telefoni, e loro ci hanno insegnato a gestire in autonomia la parte amministrativa. Ormai sono quattro anni che abbiamo più che dimezzato i nostri costi aumentando i servizi. Abbiamo di più, a meno». Paolo Bocci conosce bene il settore pubblico: «Esistono strutture pubbliche che hanno necessità di risparmiare, alle quali spesso si rischia, proponendo una soluzione ai loro problemi, di fare solo una consulenza gratuita. Ce ne sono altre ugualmente sensibili sul discorso del risparmio ma anche rispettose nei confronti del fornitore che sappia creare delle opportunità. Sicuramente la Camera di Commercio di Pescara fa parte di questa categoria». E ancora: «Il settore delle comunicazioni, e quello della telefonia in particolare, ha visto scendere molto i costi, grazie all'introduzione di nuove tecnologie e alla moltiplicazione di fornitori. Ma i fornitori di servizi telefonici giocano molto sulla sostanziale difficoltà, da parte degli utenti, nel comprendere quanto effettivamente vadano a spendere, e utilizzano come specchietto per le allodole i ribassi sulle chiamate urbane e interurbane, che in realtà costituiscono solo una minima percentuale delle spese. Il nostro progetto per la Camera di Commercio permetteva di risparmiare inizialmente sulle tariffe, ottenendo un tesoretto che consentiva di rinnovare tutta l'infrastruttura migliorando i servizi interni e quelli verso l'esterno. Progetto, naturalmente, subito abbracciato dal cliente e da noi portato a termine nel giro di un mese; da cinque anni l ente è nostro cliente e noi siamo diventati loro interlocutori anche per altri progetti, come quello che abbiamo realizzato successivamente nel padiglione del Porto Turistico». VIDEOCONFERENZA, OVVERO COME DIMEZZARE I COSTI. Dei diversi binari su cui corre l'attività di TED, quello della videoconferenza è uno dei più caldi. «La possibilità di relazionarsi visivamente con sedi remote, o con i clienti, o quella di fare formazione a distanza» spiega l'ingegner Bocci «è senz'altro una delle esigenze primarie per le aziende. Il caso della Fedam BCC, in questo senso, è perfetto per spiegare come un buon sistema di videoconferenza possa risolvere 23

15 COVER STORY 24 diverse problematiche inerenti l'attività quotidiana e consentire anche di ridurre i costi operativi». Racconta Paolo Matteucci, responsabile della telefonia della Federazione Banche di Credito Cooperativo di Abruzzo e Molise: «La Fedam BCC associa dieci banche di credito cooperativo in Abruzzo e Molise, più una in Puglia, quindi abbiamo un'estensione territoriale notevole, con un centinaio di filiali e circa cinquecento dipendenti. La necessità di abbattere i costi operativi ci ha spinto a cercare delle soluzioni di videoconferenza avanzate, sia per qualità dell'immagine (alta definizione) sia per poter svolgere riunioni, meeting e formazione a distanza. Siamo partiti primi in Italia insieme al Monte dei Paschi di Siena con una piattaforma che, aldilà del costo comunque notevole, presentava parecchie rigidità e difficoltà di utilizzo da parte degli utenti. Era, per dirla con un termine tecnico, non user-friendly. Dal momento che avevamo già un sistema di videoconferenza tra le sole sedi, che utilizzava prodotti LifeSize, ci siamo rivolti a TED che di LifeSize è il distributore abruzzese». L'approccio di TED, prosegue Matteucci, «è stato estremamente flessibile: non ha imposto la soluzione, ma si è sintonizzato sulle nostre esigenze studiando una serie di proposte. Avevamo bisogno di un partner, non di un semplice fornitore. E l'abbiamo trovato. TED ci ha presentato la piattaforma ClearSea di LifeSize: un sistema in grado di connettere in videoconferenza centinaia di dispositivi desktop e mobili, con un ridottissimo consumo di banda a fronte di prestazioni elevate (full HD). Inoltre è estremamente friendly: il dipendente bancario non può essere un informatico, deve potersi servire del software in modo semplice e diretto. Grazie a questo sistema basta andare al terminale, cliccare sull'icona e scegliere dalla rubrica uno dei cento utenti che abbiamo censito per collegarsi con lui. Questo ci ha consentito di abbattere notevolmente i costi, risparmiando su trasferte e missioni, ed inoltre ora utilizziamo telecamere in alta definizione di più basso profilo rispetto a quelle necessarie per la precedente Il nostro approccio non è quello di un comune fornitore: non ci interessa proporre ad un cliente un prodotto, ma una soluzione piattaforma. E cosa estremamente importante nel nostro mondo tutti i segnali sono criptati, garantendo la massima sicurezza delle comunicazioni, cosa che per noi era prioritaria». Massima flessibilità di utilizzo, semplicità e risparmio, dunque. «L'esigenza, in questo caso» spiega Bocci «era di avere un sistema semplice da utilizzare per le sale di videoconferenza di cui erano già dotati, ma che potesse estendersi al cliente, permettendogli così di relazionarsi visivamente, COVER STORY (qui sopra) Ivo Lanzellotti, responsabile commerciale di TED; (nella pagina a fianco) la sede di TED Ingegneria dei Sistemi per esempio, con il consulente finanziario; cosa che si può fare sia allo sportello, recandosi dunque in banca, oppure fuori, in qualsiasi momento, tramite un comune smartphone. La Fedam, acquistando la piattaforma (che è operativa da dicembre, supporta cento utenti e sedici persone contemporaneamente, come una sala con sedici sedie), ha praticamente dimezzato i costi rispetto al sistema precedente». E non finisce qui: «Anche l'assistenza post-vendita» conclude Matteucci «è stata, ed è, di alto livello. LifeSize ci ha appena inviato una nuova release del software che tra poco renderemo operativa; TED, dal canto suo, ci ha fornito un prodotto chiavi in mano ma ci supporta in ogni nostra esigenza, sia telefonicamente che fisicamente. È la consulenza prolungata nel tempo che fornisce il valore aggiunto alla relazione commerciale». E l'alta definizione permette all'utente anche di fare formazione di alta qualità: si possono vedere grafici, documenti, schermate di computer, e si possono registrare gli incontri, quindi ripeterli a piacimento. NUOVE PROSPETTIVE DI MERCATO. È infatti nell'e-learning che TED sta portando avanti il suo percorso più recente, partendo proprio dai sistemi di videoconferenza finora promossi: «Nella formazione a distanza il sistema non può essere lo stesso usato un'azienda, per poter gestire in tempo reale pratiche quotidiane VoIP, IL NUOVO LINGUAGGIO DELLA TELEFONIA (per esempio gli spostamenti di materiali in magazzino). Grazie alla diffusione della banda larga è stato possibile negli ultimi dieci anni sviluppare la cosiddetta Noi abbiamo cominciato a comunicazione VoIP, ossia Voice Over IP, una comunicazione vocale che utilizza l Internet Protocol realizzare delle reti wi-fi con in alternativa alla tradizionale tecnologia a commutazione di circuiti. La telefonia via Internet è invece copertura ad onde radio, una una particolare forma di VoIP, con cui una normale telefonata è trasmessa attraverso la rete Internet, tecnologia sviluppata dalla Meru evitando interamente o in parte la rete telefonica tradizionale. Questa tecnologia permette conversazioni Networks, che consentono non telefoniche tra computers, tra un computer ed un telefono o tra telefoni. Oggi inoltre consente l'uso di soltanto il traffico dati (quindi servizi come la videoconferenza, l invio di messaggi testuali e l utilizzo di caselle vocali integrate con la l'uso di strumenti informatici) posta elettronica. ma anche quello telefonico, e innovaphone e LifeSize sono i produttori internazionali tedesco il primo e americana la seconda i con una fluidità maggiore di cui apparati sono stati selezionati in TED per far comunicare i clienti in VoIP. innovaphone sviluppa quella offerta da una tecnologia sistemi di telefonia IP nativi che uniscono sicurezza ed alta disponibilità alla flessibilità e scalabilità tradizionale (quella, per capirci, del mondo IP. LifeSize è la prima compagnia ad aver sviluppato e commercializzato prodotti per la utilizzata dai normali telefoni videocomunicazione ad alta definizione che combinano qualità eccezionale e semplicità di utilizzo per cordless)» prosegue Bocci. rendere la videoconferenza un esperienza produttiva e totalmente realistica. Viene da chiedersi come mai certe tecnologie non godano di più ampia diffusione, vista la ricchezza di opportunità che offrono. «La tecnologia esiste» conclude nella videoconferenza, per una ragione molto semplice: un conto è «ma il problema è riuscire a realizzare delle infrastrutture semplici, parlare da pari a pari con cinque persone, un altro è fare lezione a che abbiano costi ridotti e alti benefici. Le nostre competenze in dieci, cinquanta, anche cento utenti» premette Bocci. «Già durante materia consentono, quando svolgiamo ricerche di mercato, di una videoconferenza ristretta, se non tutti gli utenti hanno la rivolgere lo sguardo solo ai prodotti che rispondono a queste padronanza del mezzo e delle sue regole, si rischiano fastidiose caratteristiche perché non ci interessa proporre a un cliente un interruzioni o sovrapposizioni. E in più, nella videoconferenza per così prodotto, ma una soluzione». dire tradizionale, mancano gli strumenti per la collaborazione tra gli utenti; nell'e-learning invece sono fondamentali. Per esempio, chi parla deve poter scegliere se concedere la parola ad un altro utente o rimandare le domande ad un momento successivo; si può avere una chat a fianco della schermata in cui ricevere messaggi da guardare in separata sede; la schermata principale deve poter privilegiare la visualizzazione di slides o di altri strumenti di apprendimento rispetto al viso di chi fa lezione; si devono poter condividere documenti come se fossero dispense, insomma, la piattaforma deve consentire la gestione ottimale del momento formativo, e deve avere prestazioni elevate a fronte di risorse non necessariamente altissime, costi vantaggiosi e tempi di implementazione rapidi. Abbiamo come sempre individuato quello che secondo noi è il prodotto migliore disponibile sul mercato e lo stiamo proponendo ai nostri clienti, tenendo conto che oggi molte aziende manifestano l'esigenza di avere sistemi di videoconferenza allargati, che sconfinano quindi nell'e-learning vero e proprio». Anche quello delle reti wi-fi è un settore nuovo per TED, nato dall'esigenza primaria di fornire telefonia mobile: «I telefoni cordless, che perlopiù tutti nelle aziende utilizzano per potersi muovere da una stanza all'altra, sfruttano, ovviamente, la rete telefonica. La tecnologia IP consente, invece, di utilizzare per telefonare la rete aziendale. Una rete wi-fi serve, ad 25

16 PRIMO PIANO PRIMO PIANO Le mani sulla città Uno studio di SOS Impresa, l'associazione di Confesercenti nata sulla scia dell'esempio di Libero Grassi, fa luce sul rapporto tra criminalità organizzata e imprenditoria abruzzese. Il triste primato di Pescara a maggior rischio di usura in Italia LA RICOSTRUZIONE DELL'AQUILA Il livello di guardia si è alzato a seguito del tragico evento sismico del 6 aprile 2009, che ha colpito L Aquila e parte della provincia, facendo temere la possibilità di infiltrazioni mafiose e camorristiche nei settori più produttivi della regione. Anche una recentissima indagine della Dda di Napoli ancora in corso, si legge nel rapporto, avrebbe individuato una pista negli ambienti politici del capoluogo, che potrebbero aver aiutato i clan della camorra a infiltrarsi negli appalti della ricostruzione postterremoto. I due filoni d indagine riguardano la ristrutturazione dell'ospedale San Salvatore dell'aquila, gravemente danneggiato dal sisma, e lo smaltimento dei rifiuti. Contemporaneamente, la procura distrettuale antimafia dell'aquila sta indagando su alcuni appalti milionari privati per la ricostruzione delle case E, quelle più gravemente danneggiate, sui quali sono state segnalate anomalie legate al rischio di infiltrazioni mafiose. Si tratta di quegli appalti senza bando gestiti da condomini e proprietari attraverso affidamenti diretti ad aziende e progettisti. Una procedura che ha scatenato gli appetiti delle imprese e un motivo in più, per i pm aquilani, per passare al setaccio tutte le pratiche e scovare eventuali infiltrazioni mafiose. le principali operazioni condotte dalle forze dell ordine nella nostra regione, con contestuali sequestri per milioni di euro, sottolinea che anche il nesso tra usura e cocaina sta diventando un classico. L Abruzzo, del resto, è un crocevia di traffici e una piazza di spaccio tra le prime in Italia. Le rotte della droga, che partono dall Albania e dai Balcani, sfruttando i diversi scali marittimi sulla sponda adriatica (Pescara, Giulianova, Vasto e Ortona), sono gestite da clan slavi che entrano in contatto operativo con i clan di ndrangheta e camorra. Inoltre, il territorio abruzzese è anche la base logistica di transito per i carichi di droga provenienti dalla Puglia e diretti al Nord Italia. Lo smercio al dettaglio è invece demandato alle famiglie rom. Un compito solitamente affidato alle donne. 26 (qui sopra) Lino Busà, presidente dell'associazione di Confesercenti Sos Impresa Usura, riciclaggio, estorsione. Sono queste le parole con cui si declina la presenza della malavita organizzata nella nostra regione. L'Abruzzo, che fino a poco tempo fa sembrava non soffrire di queste pressioni, oggi appare ancora una terra lontana dalle problematiche riscontrabili in altre regioni dove tradizionalmente i grandi gruppi criminali sono radicati, ma presenta significativi riscontri di attività illecite che rendono la vita difficile alle imprese del territorio. Per quanto riguarda l usura, si contano commercianti coinvolti, pari al 25,2% del totale, per un giro d affari che raggiunge i 500 milioni di euro; e sono 33 le persone indagate o arrestate nell ambito di 12 operazioni antiusura portate avanti nel 2010, rispetto alle quindici condotte nel 2009 e nel 2008, con 79 indagati o arrestati nel primo caso e 64 nel secondo. «In Abruzzo» dice Lino Busà, presidente nazionale di Sos Impresa, l associazione di Confesercenti nata nel 1991 per difendere la libera iniziativa imprenditoriale, per opporsi al racket e resistere alla criminalità organizzata «i clan mafiosi o camorristici compiono rapide incursioni, riciclano denaro sporco, concludono affari, ma non si radicano sul territorio, preferendo luoghi più sicuri e dove è possibile una maggiore mimetizzazione». A sostegno di queste considerazioni Busà ha portato il rapporto nazionale di Sos Impresa, presentato lo scorso 25 maggio a Pescara insieme al presidente di Confesercenti Abruzzo Enzo Giammarino. Nel rapporto si possono osservare i dati relativi all'abruzzo in merito ai delitti commessi: 61 nei primi sei mesi del 2011, a fronte di 125 delitti nel 2010, 136 nel 2009, 156 nel 2008, 140 nel 2007, 128 nel 2006, 155 nel 2005 e 126 nel Quel che preoccupa di più è però il calo nelle denunce, segno che il sommerso è in crescita: «I dati sulle estorsioni commesse nell anno 2010, su tutto il territorio nazionale» ha esposto Busà citando il rapporto, «segnalano una preoccupante contrazione delle denunce del reato pari a circa il 19% rispetto all anno precedente. Dato che, tra l altro, era già in calo rispetto al Il dato numerico di per sé non è indicativo, quello che invece è evidente è il ritorno ai livelli bassi del 2006, dopo che nel biennio 2007 e 2008 si era registrata una sensibile crescita». Tale calo delle denunce, sostanzialmente generalizzato «è il dato più preoocupante dell attuale fase» ha proseguito, «e mette inequivocabilmente in risalto lo scarto notevole fra l'azione delle forze dell ordine e della magistratura che, evidentemente, non è accompagnata da un uguale sforzo dagli imprenditori. Un elemento questo su cui concordano anche gli organismi inquirenti e su cui sarebbe necessaria un approfondita riflessione». «L attuale crisi finanziaria, accompagnata dalla crisi del sistema produttivo» ha commentato Giammarino «non rende più operativo un flusso costante di finanziamenti e questa situazione favorisce l usura. In una fase del genere, deve esserci un canale che consenta di accompagnare gli imprenditori che sono stati spazzati via. Noi stiamo facendo in modo che si possa tornare ad un ordinato esercizio delle attività bancarie, perchè così la situazione migliorerebbe un minimo». PESCARA, CITTÀ PIÙ A RISCHIO. «Pescara, secondo i nostri studi elaborati in base ad una serie di indicatori, è la città italiana a più alto rischio di usura». Le parole di Busà alzano il sipario su una situazione che, alla luce dei numeri, appare piuttosto grave: «Questo è dovuto soprattutto alla massiccia presenza di gruppi nomadi, che prestano denaro e sono considerati alla stregua della criminalità organizzata. Le famiglie criminali del Centro Italia sono tutte imparentate tra di loro e sono leader nel mercato dell usura e della cocaina. Tra Teramo e Pescara sono stati effettuati sequestri milionari soprattutto a gruppi rom, ma non solo». L obiettivo di questi criminali, ha spiegato Busà, «non è tanto quello di lucrare sugli interessi, quanto piuttosto quello di espropriare l impresa. L usura è di fatto un reato depenalizzato e quindi gli usurai continuano a fare il loro sporco lavoro. Gli interessi praticati sono del 10% al mese, ovvero il 120% annuo, e se si salta una rata è come se avessero prestato nuovamente la somma in questione. Al nostro numero verde, , sono arrivate migliaia di segnalazioni a livello nazionale, molte delle quali proprio dall Abruzzo». In Abruzzo, rileva d altronde l indagine, da tempo l usura è gestita da gruppi nomadi che, malgrado siano stati colpiti, mantengono una presenza consolidata, anche grazie a rapporti parentali con altri gruppi delle regioni limitrofe. E se Pescara è la città in Italia a maggior rischio usura, Avezzano è il centro nevralgico di confluenza delle varie famiglie nomadi. Forte la pressione dei clan nomadi, primo fra tutti quello dei Di Rocco, ormai da un quindicennio leader del mercato usuraio lungo tutto il litorale adriatico abruzzese. Il rapporto, che esamina una per una Regioni Commercianti coinvolti % sul totale attivi Giro d'affari in ml. Campania ,00% 2,8 Lazio ,80% 3,3 Sicilia ,20% 2,5 Puglia ,2% 1,5 Lombardia ,50% 2 Calabria ,00% 1,1 Piemonte ,2% 1,1 Emilia Romagna ,6% 0,95 Toscana ,6% 0,9 Abruzzo ,2% 0,5 Liguria % 0',6 Basilicata ,7% 0,27 Molise % 0,18 Altre ,3 TOTALE ,2% 20 Fonte: Rielaborazione Sos Impresa su dati ISTAT 27

17 PRIMO PIANO Le imprese non fanno più innovazione Meno di un azienda su cinque investe sul futuro e sulla crescita: i dati dell Indagine semestrale di Confindustria. Angelucci: «Siamo preoccupati per il dopo ferie». L Ance: nel 2011 perse 400 attività di Monica De Panfilis L accesso al credito, il ritardo nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione, le riforme che gli imprenditori aspettano e la politica non avvia: di nuovo non c è niente nell andamento dell economia regionale messa sotto la lente dalla consueta Indagine semestrale sull industria abruzzese (questa volta relativa alla seconda metà del 2011) di Mauro Angelucci Confindustria. Lo studio, che rispecchia l andamento dell economia nazionale e che ha indagato anche sulle aspettative per i primi sei mesi di quest anno, fotografa «un sistema imprenditoriale in difficoltà che non riesce a recuperare livelli di produttività e competitività soddisfacenti, attestandosi sui risultati deludenti del semestre precedente, accompagnati da un clima di fiducia sempre minore». Ma, soprattutto, evidenzia il netto blocco degli investimenti nell innovazione. Che se erano fermi nella seconda parte del 2011, non accennano a ripartire neanche in questo primo semestre del Nessun movimento nel metalmeccanico né nell edilizia, tanto meno nel tessile. A dare una risposta positiva alla domanda posta nell indagine è stata oltre la metà delle imprese che operano nei soli settori del farmaceutico e dell elettronica, ovvero gli unici, insieme all alimentare, in cui si assume ancora. Come dire che tra le aziende c è sfiducia e non c è ripresa. Quindi non c è crescita. E i dati stimano un ulteriore perdita del clima di fiducia da parte delle imprese del 5,2 %, che per i consumatori arriva quasi all 11%. È questo l aspetto più preoccupante dell Indagine degli industriali abruzzesi, insieme a quello che riguarda l occupazione. Perché se i dati relativi alla cassa integrazione in deroga e a quella straordinaria sono in discesa, anche del 20-30%, il tasso di disoccupazione segna un altro + 0,5% rispetto alla fine dello scorso anno. «Siamo preoccupati per il dopo ferie perché secondo noi sarà un dopo ferie lunghissimo» dice il presidente di Confindustria Abruzzo, Mauro Angelucci. Numeri alla mano, il timore è forte: «Non so quante imprese riapriranno dopo le ferie». L àncora di salvezza dell economia abruzzese si conferma ancora l export, l unico settore da cui arrivano segnali leggermente positivi. Segnali con cui l Abruzzo riesce a tenere anche a livello nazionale e che in qualche misura contribuiscono alla tenuta complessiva di un sistema economico in cui tutti gli altri indicatori sono orientati alla stabilità, quando non alla diminuzione. Ma il dato drammatico sono le 137 imprese del solo comparto manifatturiero perse nel secondo semestre dello scorso anno. Un saldo negativo che segue quello di -251 registrato alla fine del semestre precedente. «Stiamo chiedendo con forza che la pubblica amministrazione ci paghi, noi non riusciamo a fare gli stipendi, noi chiuderemo le aziende» prosegue Angelucci. «Il credito va sostenuto, in primis dalla politica. Ci stiamo avviando a Basilea 3, che per noi sarà un dramma, ci stiamo avviando alla morte». La politica, ma non solo: gli industriali chiamano ancora una volta in causa anche le banche. Per Silvano Pagliuca, consigliere incaricato del Centro Studi Confindustria Abruzzo, «le banche, che hanno avuto aiuti di Stato, in qualche modo devono assumersi la capacità di rischio anche loro». LE PROVINCE. Esaminando nel dettaglio la situazione provincia per provincia, con la sola eccezione di quella dell Aquila che indica una ferma stabilità, gli indicatori sono contrastanti per tutte le altre. Ma il comune denominatore è il sostanziale blocco degli investimenti. Un dato allarmante che ritorna puntuale in tutti i settori, tranne che, come si accennava, nel farmaceutico e nell elettronica: eccezioni che 29

18 PRIMO PIANO PRIMO PIANO Andamento degli indicatori di produzione e commerciali per provincia (II semestre 2011 rispetto al precedente) (Fonte: Centro Studi Confindustria Abruzzo) IL CRESA: GLI AUMENTI SEMESTRALI NON RECUPERANO IL CALO ANNUALE Provincia Utilizzo capacità produttiva Fatturato Export Investimenti Meno 7% per l occupazione, -4,8% per la produzione, -3,4% per le commesse, -0,6% per il fatturato. Sono i principali indicatori segnati dal settore delle costruzioni nel secondo semestre 2011 rispetto allo stesso periodo dell anno precedente, secondo il Cresa. Il Centro regionale di studi e ricerche economico sociali istituito dalle Camere di Commercio d'abruzzo, nella sua puntuale indagine congiunturale, evidenzia come la crisi del settore sia tutt altro che vicina ad intravedere una schiarita. Ecco, nello specifico, i numeri delle piccole e medie imprese e di quelle più grandi, messe sotto la lente della ricerca che ha preso in esame 138 aziende edili abruzzesi (società individuali con più di 10 addetti e società con più di 5 addetti). Le piccole e medie imprese. Le piccole imprese (6-9 addetti) fanno registrare diminuzioni congiunturali e tendenziali di produzione e commesse. Il fatturato mostra una certa ripresa semestrale (+2,1%), ma non sufficiente a recuperare il calo nel lungo periodo (-9,5%). L occupazione totale aumenta nel breve periodo (+3,2%) ma non compensa il calo annuale (-10,0%); quella straniera mostra una flessione consistente su entrambi gli orizzonti temporali. Le imprese di media dimensione (10-49 addetti) per produzione, commesse e fatturato segnano aumenti semestrali e contemporanee diminuzioni annuali. Le grandi imprese. Per le grandi imprese (con oltre 50 dipendenti) il secondo semestre 2011 ha mostrato andamenti congiunturali positivi e migliori di quelli regionali (produzione: +15,5%, fatturato: +9,2%, commesse: +8,2%). Ma gli andamenti tendenziali sono negativi e più pesanti della media regionale: segno che la maggiore contrazione non è stata ancora recuperata. L occupazione totale è in calo sia su base semestrale (-5,0%) che annua (-3,4%), mentre quella straniera mostra una flessione sul breve periodo (-3,4%) e un contemporaneo aumento sul lungo (+2,8%). Le aspettative sono molto positive per produzione, commesse e fatturato. Sono previsti in aumento anche i costi di produzione. L'Aquila Stabile Stabile con tendenza all aumento Stabile con tendenza alla diminuzione Effettuati da meno un quarto delle aziende Chieti Stabile con tendenza alla diminuzione Stabile con tendenza all aumento Stabile con tendenza alla diminuzione Effettuati da meno un quinto delle aziende Pescara Stabile con tendenza alla diminuzione Dato contrastato Stabile/diminuzione/aumento Stabile con tendenza all aumento Effettuati da meno un quinto delle aziende Teramo Stabile con tendenza alla diminuzione Dato contrastato Stabile/diminuzione/aumento Aumento Effettuati da meno un quinto delle aziende Abruzzo Stabile con tendenza alla diminuzione Dato contrastato Stabile/diminuzione/aumento Stabile con tendenza all aumento Effettuati da meno un quinto delle aziende 30 però non stupiscono essendo questi i comparti in cui tradizionalmente operano le grandi aziende. Se questo è stato il secondo semestre dello scorso anno per gli imprenditori abruzzesi, l Indagine di Confindustria evidenzia anche che molti di loro, nonostante il clima non fosse di ottimismo, si sono comunque trovati spiazzati da questa situazione, tanto che il 10% delle imprese ha dovuto rivedere al ribasso le proprie previsioni, un dato che arriva al 20% per l area commerciale. IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI. I dati della Cassa Edile dicono che nel 2011 sono state 400 le imprese che hanno cessato la loro iscrizione. È il grido d allarme con cui il presidente dell Ance Abruzzo, Antonio D Intino, tratteggia la situazione del settore. «Il credito è il grande problema, ma lo è anche la mancanza di commesse, non ci sono lavori» spiega. «In Abruzzo, dove abbiamo città con centri urbani vetusti, in cui non c'è nessun tipo di vivibilità concreta, non abbiamo ancora recepito il Decreto Sviluppo, che da solo potrebbe farci aprire 4mila cantieri con 10mila occupati in più per far ripartire la macchina delle costruzioni». LE PREVISIONI PER IL Lo scenario non è cambiato e non cambia per questa prima parte dell anno in corso. Il dato pericolosamente confermato è quello del blocco degli investimenti: neanche un settore come il farmaceutico ha previsto di effettuarne, ne ha mostrato l intenzione il 40% delle imprese appartenenti al solo comparto dell elettronica. Quanto al lavoro, gli imprenditori hanno detto che l 81% delle loro aziende non prevede aumento di personale. LE RIFORME. «Serve un forte rilancio per lo sviluppo e l'occupazione, ne abbiamo preso coscienza tutti attraverso il Patto per lo Sviluppo ma assistiamo a continui sfaldamenti da parte chi ha responsabilità e a forti ritardi sulle riforme a costo zero che sollecitiamo da tempo» ribadisce Angelucci. «Noi abbiamo bisogno di riforme profonde e Confindustria è l unica associazione che su questo sta avendo un ruolo importante» è il richiamo alla responsabilità del presidente degli industriali. Sul tavolo ci sono, ancora, riforme istituzionali e strutturali: innanzitutto, chiede Confindustria, quelle volte all abbattimento dei costi, diretti e indiretti, della politica e della pubblica amministrazione e al migliore funzionamento delle stesse istituzioni; e ancora quelle sulle infrastrutture, sull inserimento dell Abruzzo nel nuovo obiettivo intermedio previsto nella proposta della Commissione Ue nella nuova programmazione comunitaria dei Fondi strutturali, sul riconoscimento immediato delle aree di crisi territoriali. CONFARTIGIANATO: «RICOSTRUZIONE, 14 MILIONI FERMI MENTRE LE IMPRESE FALLISCONO» «Circa quattrocento imprenditori, prevalentemente aquilani, che hanno lavorato alla ricostruzione leggera ed in parte alla ricostruzione pesante nella periferia aquilana, rischiano il fallimento a causa di un vergognoso e controproducente rimpallo di responsabilità che blocca i pagamenti di 978 pratiche di ricostruzione e di 168 pratiche di puntellamento. Anche così si fa morire questo territorio». È l allarme lanciato dal presidente di Confartigianato Abruzzo, Angelo Taffo (nella foto), spiegando che ogni istituzione interpellata dall associazione di categoria «adduce le proprie motivazioni sui ritardi nei pagamenti alle imprese, lavandosene sostanzialmente le mani, ma la sostanza è che sono fermi da tempo 8milioni e 800mila euro relativi alla ricostruzione e 5milioni e 500mila euro relativi ai puntellamenti. Già una decina di imprenditori hanno portato i loro libri contabili in tribunale e molti altri stanno per farlo». Andamento congiunturale e tendenziale dei principali indicatori economici delle imprese delle costruzioni (II semestre 2011) (Fonte: CRESA - Congiuntura Economica Abruzzese) var % rispetto al semestre Totale 6-9 addetti addetti oltre 50 addetti var % rispetto stesso sem anno prec var % rispetto al semestre var % rispetto stesso sem anno prec var % rispetto al semestre var % rispetto stesso sem anno prec var % rispetto al semestre var % rispetto stesso sem anno prec Produzione 5,8-4,8-9,6-16,6 4,7-2,5 15,5-6,0 Commesse 5,4-3,4-8,9-12,8 6,8-1,1 8,2-5,3 Fatturato 7,7-0,6 2,1-9,4 8,1 1,2 9,2-1,8 Occupazione -0,6-7,0 3,2-10,0-3,8-4,6-5,0-3,4 Occupazione straniera Costi materie prime Costi medi per addetto -14,5-15,2-22,1-34,2-10,6-4,6-3,4 2,8 7,9 9,3 2,3 2,5 9,9 11,4 5,6 7,0 5,1 5,7 3,7 3,8 6,6 6,9 2,0 3,0 Costi energia 5,9 6,9 1,6 2,2 8,1 9,1 2,3 3,1 31

19 PRIMO PIANO SPECIALE SALONE DELLA RICOSTRUZIONE - ANCE ABRUZZO PRIMO PIANO 32 (qui sotto) la struttura allestita all'aeroporto di Preturo per ospitare la seconda edizione del Salone della Ricostruzione; (a fianco) da sinistra: l'organizzatore Roberto Di Vincenzo, il presidente della Regione Gianni Chiodi e il sindaco dell'aquila Massimo Cialente al taglio del nastro Il futuro dell'edilizia riparte da L'Aquila La seconda edizione della manifestazione organizzata da Ance Abruzzo e Carsa ne ribadisce i princìpi e ne conferma la validità, proiettando la fiera in una dimensione internazionale. Chiodi: «Il Salone è un punto di riferimento per l'innovazione e il territorio» S uccesso di pubblico e di espositori per la seconda edizione del Salone della Ricostruzione, l evento fieristico dedicato al restauro, alla qualità delle nuove edificazioni, all innovazione e alla bioarchitettura, che si attesta come la più grande vetrina abruzzese del comparto edile in tema di ricostruzione. Confermate le presenze della prima edizione, nella quattro giorni svoltasi a L Aquila dal 24 al 27 maggio presso l Aeroporto dei Parchi di Preturo. Oltre 150 gli espositori, fra realtà locali e marchi di settore presenti anche sul mercato internazionale, un fittissimo programma di convegni tecnici e culturali per un evento che è molto più di una fiera. Nato dalla sinergia fra Ance Abruzzo, con le sue territoriali, e Carsa, in partnership esclusiva con Bologna Fiere - SAIE, il Salone della Ricostruzione si consolida come luogo di confronto privilegiato in materia di sostenibilità e innovazione per tutta la filiera delle costruzioni e come modello europeo di qualità da seguire. In tale ottica si inserisce la presenza di una delegazione libica in visita al Salone per instaurare un simbolico ponte sulla ricostruzione e gettare le basi per organizzare un edizione della manifestazione in terra libica. «Per il secondo anno» afferma Antonio D Intino, presidente di Ance Abruzzo «il Salone ha avuto un grande successo. Tutti i convegni hanno portato argomenti pregni di significato. Per il futuro l auspicio dell Ance è che la ricostruzione vada secondo le attese e raccolga la soddisfazione di tutti e che il Salone accompagni questo processo come ha fatto in queste due edizioni». «Il Salone è andato benissimo nonostante le difficoltà incontrate nel corso dell organizzazione» sostiene Roberto Di Vincenzo, coordinatore generale dell evento «difficoltà brillantemente superate grazie alla professionalità dei nostri collaboratori. Ora guardiamo al futuro per consolidare i risultati ottenuti e allargare ulteriormente l orizzonte dell iniziativa». «Il Salone è stato un evento molto sentito e partecipato» aggiunge Gianni Frattale, presidente di Ance L Aquila. «Il pubblico è stato numeroso, rimarcando sia il successo dello scorso anno che la grande risposta ai temi proposti da questa edizione. Come Ance siamo pronti a pensare al futuro del Salone con l intento di ampliarlo anche ad altri soggetti del territorio, che siano in grado di arricchirlo ulteriormente». «Il secondo Salone ha confermato il successo di una formula interessantissima, della quale c è un grande bisogno nella nostra città» dichiara il sindaco dell Aquila, Massimo Cialente «specie ora, perché ci apprestiamo a diventare il più grande cantiere d Europa. Per la nostra idea di ricostruzione, dal punto di vista di qualità progettuale e tecnologica e per quanto riguarda l innovazione dei processi e del prodotto, credo che il Salone sarà sempre di più un riferimento. Una formula che ci piace, perché abbiamo idea di trasformarci in un distretto della ricostruzione, idea che è quasi un viatico per il futuro del Salone». «Il Salone ha già mostrato la maturità di una fiera consolidata afferma il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi per la concretezza con la quale ha affrontato le problematiche della ricostruzione. Le tematiche dei convegni, l attenzione alla un momento della manifestazione ricostruzione sociale, la mostra delle migliori architetture abruzzesi degli ultimi dieci anni sono, assieme alla qualità degli espositori, la sintesi di una manifestazione ormai punto di riferimento per la capacità imprenditoriale di innovare, in un settore in crisi come quello delle fiere». Una compagine imponente per importanza e rappresentatività è stata quella degli espositori. Oltre a tante storiche realtà consolidate della regione, in fiera sono stati rappresentati i brand più conosciuti in campo di costruzioni, edilizia sostenibile, sanitari, logistica, impiantistica, meccanica che con la loro adesione hanno riconfermato il Salone quale vetrina di altissima qualità per la filiera. «Il Salone ci ha portato fortuna perché ha fatto conoscere i nostri prodotti e ci ha consentito di prendere importanti commesse, di partecipare al progetto CASE e ad altri lavori in corso» sostiene Augusto Piratoni, direttore commerciale della Gessi Roccastrada Srl «quest anno c è stata una buona affluenza anche di tanti soggetti privati interessati a nuovi sistemi costruttivi, che offrono nuove possibilità e sicurezza dei prodotti. Ora, avendo una realtà presente in Abruzzo, apriremo una struttura di vendita sul territorio perché durante i giorni del Salone abbiamo avuto interviste interessanti che ci hanno convinto a farlo». «Il Salone per noi è stato molto importante» così Piero Lamperti, coordinatore per le Marche, l Abruzzo e il Molise di grandi marchi del settore «tanto che nel 2011 abbiamo partecipato con tre multinazionali come Grohe, Pozzi Ginori e Albatros e quest anno abbiamo deciso di aggiungere altre cinque aziende: Berti Pavimenti in Legno, Effegibi Saune, Tubes radiatori, Grandinetti e Klinker Sire. Abbiamo fatto questa scelta perché i riscontri sono stati positivi, tanto che saremo presenti anche al SAIE di Bologna. La particolarità di quest anno è che abbiamo avuto fra i visitatori tantissimi privati cittadini, anche da fuori regione, a riconferma del fatto che il Salone ha allargato i suoi confini». «Quest anno sono aumentati i contatti con i privati» conferma Enrico Di Marzio, agente di zona di Graniti Fiandre «Il primo Salone ci ha portato tanti contratti, la nuova edizione ha dimostrato che l evento non solo è cresciuto sul piano organizzativo, ma anche per temi e incontri. Riconfermeremo la nostra presenza per il futuro, auspicando un maggiore 33

20 PRIMO PIANO SPECIALE SALONE DELLA RICOSTRUZIONE - ANCE ABRUZZO PRIMO PIANO Ricostruire spetta all'abruzzo La ricetta anti-crisi di Antonio D'Intino, presidente dell'ance regionale: housing sociale, Decreto Sviluppo e riqualificazione urbana. «Servono decisioni immediate per far ripartire il settore cardine dell'economia» 34 coinvolgimento delle categorie professionali suo contributo a un concetto più ampio di Stabile d Abruzzo, la Società Aquilana dei occupati nazionali, oltre 80 settori collegati, per dell'edilizia. La crisi che questo settore rinascita, aprendo le porte alla solidarietà Concerti B. Barattelli, l Istituzione Sinfonica 35 con l iniziativa Un Sorriso per L Aquila, Abruzzese, l Associazione I Solisti Aquilani, azione di raccolta fondi per L Aquila Rugby il Teatro Zeta, la compagnia di danza Gruppo 1936, squadra che appartiene all identità Emotion, L Uovo Teatro Stabile di Innovazione, cittadina aquilana, e ospitando le istituzioni ViviamoLAQ che appartengono alla storia culturali aquilane come rappresentanti culturale cittadina e che sono un riferimento dell Impresa Cultura. Realtà come il Teatro per il territorio. e dei progettisti, nonché delle realtà formative del territorio». Un maggiore coinvolgimento dei tecnici e ordini professionali auspica Fabio Liberati, responsabile del coordinamento comunicazione e marketing di Wolf Haus: «Un grande riscontro è arrivato anche dagli studenti. Eravamo presenti anche con un convegno che ha avuto un ottima attenzione e siamo soddisfattissimi per le ultime giornate che hanno visto un gran numero di visitatori al nostro stand». «Un bilancio sicuramente positivo per noi» afferma Luciano Ciancarella, per la Caterpillar. «I riscontri arrivati dalla prima edizione sono stati tanti. Quest anno abbiamo portato più marchi e una grossa iniziativa quale è stata quella del tasso zero per le macchine, che ci ha dato tantissimi contatti, malgrado la congiuntura economica e la situazione di crisi generale del territorio». La ricostruzione materiale del territorio colpito dal sisma passa anche attraverso la ricostruzione sociale, culturale, emotiva della comunità colpita al pari degli edifici e dei monumenti. La nuova edizione del Salone ha voluto sostenere questa realtà e dare un (qui sopra) Antonio D'Intino, presidente dell'ance Abruzzo; (nella foto in alto) il convegno d'apertura del Salone della Ricostruzione Eletto lo scorso novembre alla guida dell'ance regionale, Antonio D'Intino si trova ora a dover affrontare una delle più gravi crisi del settore dell'edilizia. Una crisi che affonda le radici nei problemi finanziari che affliggono l'europa, e che si ripercuote gravemente sul settore che costituisce il 15% del Pil nazionale, con il 30% di occupati dell'industria e il 10% degli un fatturato diretto annuo di circa 4,5 miliardi di euro. E poiché la protesta nei confronti di un Governo incapace di porre rimedio a questa situazione è corale, D'Intino si è fatto portavoce di tutte le associazioni e organizzazioni sindacali del settore, convocando gli Stati Generali dell'edilizia. «In un documento congiunto abbiamo sviluppato riflessioni e proposte che abbiamo sottoposto, aprendo il Salone della Ricostruzione, alle forze politiche e sociali della regione». L'iniziativa segue di poche settimane quella ancor più forte, lanciata lo scorso 15 maggio, del cosiddetto D-day delle costruzioni, in cui le imprese Ance hanno minacciato di trasformare in decreto ingiuntivo il credito vantato nei confronti dello Stato per opere pubbliche: «Quella dei costruttori» ha affermato il neopresidente «non è un iniziativa contro le amministrazioni pubbliche, rimaste schiacciate sotto il peso del patto di stabilità; ma un intero settore è in ginocchio, in Italia come in Abruzzo, per il quale è necessario trovare immediatamente una soluzione concreta, a costo di recuperare il denaro dovuto anche tramite azioni legali. In questi anni l Ance ha fatto proposte concrete che non hanno trovato ascolto, oggi è il momento di avere delle risposte». Che situazione ha trovato al suo insediamento lo scorso novembre? «Una situazione drammatica: mancano le commesse e manca, soprattutto, un tessuto sociale che possa rispondere ai prodotti sta vivendo oggi è soprattutto una crisi di prospettive: per 100 anni il sogno degli italiani è stato di comprare una casa; oggi, tra congiuntura finanziaria e tasse, è proprio quel sogno che è svanito. Chi ha qualche soldo sceglie di non investire in immobili, chi non ne ha ma vorrebbe comprar casa non ottiene l'accesso al credito». Ma il mattone è ancora un investimento solido? «Certamente. E dirò di più: è un investimento sicuro, perchè soffre poco in caso di svalutazione (si arriva al massimo a valori del 2-3%) e sale tantissimo in caso di rialzo. Il problema è che con tutta questa depressione in giro, a chi viene in mente di comprare una casa?» Sta dicendo che agli italiani conviene stare in affitto? «Non è che conviene, si è costretti a stare in affitto. Stiamo vivendo una rivoluzione in senso culturale. Ecco perchè abbiamo studiato una proposta, espressa nel documento congiunto, per la formulazione di una legge ad hoc per l'accesso alla prima casa. È basata sul fatto

Silvia Trampetti. il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta

Silvia Trampetti. il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta Silvia Trampetti il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta Riflessioni e idee per l inclusione finanziaria di studenti universitari meritevoli Prefazione a cura del Prof. Dott. G.

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 6ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 17 ottobre / 19 novembre 2011 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo

Dettagli

C O M U N I C A T O S T A M P A IL SALONE DELLO STUDENTE CAMPUS ORIENTA TORNA IN ABRUZZO

C O M U N I C A T O S T A M P A IL SALONE DELLO STUDENTE CAMPUS ORIENTA TORNA IN ABRUZZO C O M U N I C A T O S T A M P A IL SALONE DELLO STUDENTE CAMPUS ORIENTA TORNA IN ABRUZZO Dal 2 al 4 aprile al Palacongressi di Montesilvano attesi oltre 10mila studenti del Centro Italia. In mostra undici

Dettagli

Ti presento il POR FESR

Ti presento il POR FESR UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale CONCORSO ALLA SCOPERTA DEL POR LOMBARDIA. Seconda edizione Ti presento Guida alle tematiche del concorso Alla scoperta del POR Lombardia 1 1. La politica

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi NOTA PER LA STAMPA Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi Hanno firmato la nuova moratoria il Ministro Corrado Passera, il Vice Ministro Vittorio Grilli, l ABI e le altre associazioni

Dettagli

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi NOTA PER LA STAMPA Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi Hanno firmato la nuova moratoria il Ministro Corrado Passera, il Vice Ministro Vittorio Grilli, l ABI e le altre associazioni

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 9ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 27 ottobre / 6 dicembre 2014 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori CHI SIAMO LATUAIDEADIMPRESA è una community costituita da migliaia di studenti italiani, professori, imprenditori. E un progetto finalizzato

Dettagli

Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016. Promossa da: In collaborazione con:

Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016. Promossa da: In collaborazione con: Scadenza del Bando: 10 Giugno 2016 Corso: dal 21 Giugno 2016 al 15 Luglio 2016 Promossa da: In collaborazione con: PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI I promotori del progetto formativo Palestra delle

Dettagli

Il Gruppo Bravofly Rumbo. Aprile 2013

Il Gruppo Bravofly Rumbo. Aprile 2013 Il Gruppo Bravofly Rumbo Aprile 2013 Chi siamo Il Gruppo Bravofly Rumbo è uno dei principali operatori online nel settore del turismo e del tempo libero in Europa. In costante crescita dal 2004, anno della

Dettagli

Marketing e Finanza. Report Credito al Consumo. settembre 2008. Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending

Marketing e Finanza. Report Credito al Consumo. settembre 2008. Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria. settembre 2008 Report Credito al Consumo Evoluzione del mercato Strategie competitive Gestione del rischio Social lending ASSOCIAZIONE

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

DOSSIER STAMPA SOMMARIO. 1 L azienda Pagina 3

DOSSIER STAMPA SOMMARIO. 1 L azienda Pagina 3 Pag 1/10 DOSSIER STAMPA SOMMARIO 1 L azienda Pagina 3 1.1 Toprural.com in Europa Pagina 4 1.2 Le ragioni del successo Pagina 6 1.3 Come funziona il portale Pagina 7 1.4 Il Management Pagina 8 - François

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

De Vinco confermato Gaetano De Vinco

De Vinco confermato Gaetano De Vinco 52notizie Modena Economica Numero 1 gennaio-febbraio 2012 De Vinco confermato alla guida di Confcooperative Gaetano De Vinco è stato riconfermato alla presidenza di Confcooperative Modena nella 19 a Assemblea

Dettagli

Vaccari news, la filatelia in tempo reale. è SOCIAL!

Vaccari news, la filatelia in tempo reale. è SOCIAL! Vaccari news, la filatelia in tempo reale è SOCIAL! Con la nuova versione dell App, ora anche per ANDROID, è possible condividere le notizie attraverso Facebook e Twitter oppure inviarle tramite e-mail

Dettagli

www.expoveneto.it EXPO 2015

www.expoveneto.it EXPO 2015 www.expoveneto.it La piattaforma web ufficiale della Regione Veneto per l EXPO 2015 L Esposizione Universale sarà un occasione straordinaria di supporto alla crescita e al rilancio economico, confermando

Dettagli

Veneto cantiere cultura energia creativa

Veneto cantiere cultura energia creativa Veneto cantiere cultura energia creativa Atlante Veneto della Cultura FEDERCULTURE statistiche e analisi sulle dinamiche del settore cultura in Veneto Roberto Grossi, Presidente Federculture L ATLANTE

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

Rassegna stampa a cura di

Rassegna stampa a cura di Rassegna stampa a cura di Programma Presenze stampa Press_comunicati stampa Recall_carta stampata Recall_web /portali di settore Social Network Spazio I Press i-pressnews.it Fotogallery Indice programma

Dettagli

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi NOTA PER LA STAMPA Banche: ABI, siglato accordo Nuove misure per il credito alle pmi Hanno firmato la nuova moratoria il Ministro Corrado Passera, il Vice Ministro Vittorio Grilli, l ABI e le altre associazioni

Dettagli

UNIVERSITA': A TERAMO MASTER PER MANAGER DELLA FILIERA CEREALICOLA. Venerdì 15 dicembre 2006

UNIVERSITA': A TERAMO MASTER PER MANAGER DELLA FILIERA CEREALICOLA. Venerdì 15 dicembre 2006 UNIVERSITA': A TERAMO MASTER PER MANAGER DELLA FILIERA CEREALICOLA (PRIMA) TERAMO Si terranno venerdì 15 e sabato 16 dicembre, nell Aula A della Facoltà di Agraria, a Mosciano Sant Angelo, i seminari conclusivi

Dettagli

Scadenza del Bando: 10 Febbraio 2016 Corso: dal 25 Febbraio 2016 al 22 Marzo 2016. Promosso da. In collaborazione con

Scadenza del Bando: 10 Febbraio 2016 Corso: dal 25 Febbraio 2016 al 22 Marzo 2016. Promosso da. In collaborazione con Scadenza del Bando: 10 Febbraio 2016 Corso: dal 25 Febbraio 2016 al 22 Marzo 2016 Promosso da In collaborazione con PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI I promotori del progetto formativo Palestra delle

Dettagli

PROGETTO 618. POTENZIARE LE CAPACITA CREATIVE PER INVENTARSI UN LAVORO AL FEMMINILE

PROGETTO 618. POTENZIARE LE CAPACITA CREATIVE PER INVENTARSI UN LAVORO AL FEMMINILE PROGETTO 618. POTENZIARE LE CAPACITA CREATIVE PER INVENTARSI UN LAVORO AL FEMMINILE Bando pubblico per la selezione di 20 candidate per il percorso formativo di sviluppo di nuove idee imprenditoriali al

Dettagli

Il Piccolo Teatro di Milano un mondo per le aziende

Il Piccolo Teatro di Milano un mondo per le aziende Il Piccolo Teatro di Milano un mondo per le aziende Ultimo aggiornamento, 22/05/2014 (mfp) INDICE Un Teatro d'arte per Tutti il teatro gli spazi del Piccolo i numeri del Piccolo multimedia Sostieni il

Dettagli

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 803.001 www.lineaamica.gov.it Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 1 LINEA AMICA: CONCEPT DEL SERVIZIO Linea Amica, attiva dal 29 gennaio 2009, fornisce ai

Dettagli

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione di questa attività deve essere considerata anche l

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI

BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI BRAVOFLY GROUP: INFORMAZIONI GENERALI CHI SIAMO Il Gruppo Bravofly è leader in Europa nel settore dei viaggi, del turismo e del tempo libero. Il primo sito, Volagratis.it, nasce nel maggio del 2004 dall

Dettagli

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud

Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Newsletter Associazione Atdal Over 40 Centro Sud Avvertenza generale per i lettori: usando i tasti CTRL + CLIC potranno far funzionare i collegamenti ipertestuali (che si riconoscono dal carattere sottolineato,

Dettagli

COMPANY PROFILE. Al centro della Pubblica Amministrazione. Al fianco dei liberi Professionisti e delle Aziende.

COMPANY PROFILE. Al centro della Pubblica Amministrazione. Al fianco dei liberi Professionisti e delle Aziende. COMPANY PROFILE Al centro della Pubblica Amministrazione. Al fianco dei liberi Professionisti e delle Aziende. La storia del Gruppo Maggioli ha inizio un secolo fa e da allora procede, attraverso quattro

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

dell Assemblea Generale di Confindustria Bulgaria giovedi 17.07.2011, ore 17.30 presso Interpred, viale Dragan Tzankov, No 36, p. 1, sala Sofia.

dell Assemblea Generale di Confindustria Bulgaria giovedi 17.07.2011, ore 17.30 presso Interpred, viale Dragan Tzankov, No 36, p. 1, sala Sofia. V E R B A L E dell Assemblea Generale di Confindustria Bulgaria giovedi 17.07.2011, ore 17.30 presso Interpred, viale Dragan Tzankov, No 36, p. 1, sala Sofia. Presenti CONSIGLIERI (in ordine alfabetico)

Dettagli

Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together. La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia

Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together. La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia Progetto di Confcommercio Lombardia Meglio Insieme - Better Together La costruzione di una Rete: l esperienza di Regione Lombardia Programma per la realizzazione di reti d Impresa denominato ERGON Azione

Dettagli

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA MARTEDI 29 OTTOBRE H 9.00 10.45 SALA DIONE Cerimonia inaugurale Il futuro dei giovani nell agenda politica Disoccupati, precari,

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI AGNELLI PAOLO. paolo.agnelli@alluminioalexia.com ESPERIENZA LAVORATIVA ISTRUZIONE E FORMAZIONE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI AGNELLI PAOLO. paolo.agnelli@alluminioalexia.com ESPERIENZA LAVORATIVA ISTRUZIONE E FORMAZIONE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail AGNELLI PAOLO paolo.agnelli@alluminioalexia.com Nazionalità ITALIANA Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE

IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE IL BUSINESS IMMOBILIARE HA UN FUTURO IN GRANDE. PRESENTAZIONE AZIENDALE Lettera del Presidente Dal 1982 ad oggi sono passati molti anni, preziosissimi per il nostro Gruppo. Avevamo un grande progetto da

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Via Antonio Cei, 4 56123 Pisa ITALIA Telefono +39 050 555769; +39 348 5815210 Fax E-mail gviale@alice.it

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Torino Palazzo Cisterna 05 luglio 2011 PROTOCOLLO D INTESA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

Bravofly Rumbo Group: informazioni generali

Bravofly Rumbo Group: informazioni generali Bravofly Rumbo Group: informazioni generali CHI SIAMO Il Gruppo Bravofly Rumbo è uno dei principali operatori online nel settore del turismo e del tempo libero in Europa. In costante crescita dal 2004,

Dettagli

Main Partners. Patrocini

Main Partners. Patrocini Main Partners Patrocini Provincia di Firenze Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa European Confederation of Conservator and Restorers Organisations Ufficio Scolastico Regionale per

Dettagli

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione -

BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - BUSINESS 2.0 LAB - seconda edizione - Laboratorio operativo sugli strumenti di Business, Marketing & Reputation,per aumentare la visibilità e il potere attrattivo delle aziende on-line SCENARIO Ogni giorno

Dettagli

LA FORMAZIONE VINCENTE

LA FORMAZIONE VINCENTE CFMT E MANAGER LA FORMAZIONE VINCENTE Gli ultimi dati del nostro Centro di formazione del terziario confermano che i dirigenti non rinunciano a percorsi formativi. Ma cosa si chiede oggi alla formazione?

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI

PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI 1 PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI I promotori del progetto formativo Palestra delle Professioni Digitali sono l Associazione Prospera, in collaborazione con Accenture Italia S.p.A., Padiglione Italia

Dettagli

Comunicazione Musicale

Comunicazione Musicale ALTA SCUOLA IN MEDIA COMUNICAZIONE E SPETTACOLO Facoltà di Lettere e Filosofia Master Universitario di primo livello Comunicazione Musicale XV edizione Milano, novembre 2015 - ottobre 2016 Master 2015-2016

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XII Edizione 2014 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

Le news settimanali del Consorzio Camerale

Le news settimanali del Consorzio Camerale \ Le news settimanali del Consorzio Camerale SOMMARIO News Credito alle imprese e alle famiglie: ancora in calo i finanziamenti Abi: prorogata la scadenza relativa alla sospensione di mutui alle PMI Commissione

Dettagli

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Costruire reti cooperanti di turismo e cultura Siracusa, 13 ottobre - 22 novembre 2008 1) GLI OBIETTIVI Il progetto

Dettagli

Fondatore, amministratore e General manager. Fondatore, amministratore unico e General manager SVILUPPO DI VILLAGGI SU CASE MOBILI.

Fondatore, amministratore e General manager. Fondatore, amministratore unico e General manager SVILUPPO DI VILLAGGI SU CASE MOBILI. +INFORMAZIONI PERSONALI Vincenzo Schiavo ESPERIENZA PROFESSIONALE 2014- ad oggi Fondatore, amministratore e General manager SCHIDEST SRL., www.schidest.it società presta servizi di consulenza ad imprese,

Dettagli

In collaborazione con. www.edilportale.com/pianocasa

In collaborazione con. www.edilportale.com/pianocasa In collaborazione con l iniziativa edilportale tour 2010 PIANO CASA le istituzioni viaggiano in ordine sparso Con questa iniziativa intendiamo fare il punto della situazione operando un monitoraggio dell

Dettagli

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA pro FRANCESCA BERTAGNA Parmamoda D E L L E M I L I A R O M A G N A 2 L AZIENDA Un laboratorio di idee, abilità e tecniche: dalla formazione alle

Dettagli

INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP

INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP La luce è un patrimonio di tutti e l utilizzo, lo studio e la produzione di questa vitale risorsa, nei secoli, hanno superato i confini

Dettagli

Descrizione del progetto

Descrizione del progetto Descrizione del progetto La Bussola del Lavoro torna nei Centri IGD con la collaborazione del Comune di Bologna. Parte a Marzo la seconda edizione de La Bussola del Lavoro: la manifestazione dedicata all

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

Notiziario della Federazione Moda Italia

Notiziario della Federazione Moda Italia Confcommercio Cosenza Informa - Gli Speciali Notiziario della Federazione Moda Italia n. 1 2012 FEDERMODA PROVINCIALE Federmoda Cosenza Pagina 2 Format percorso formativo per la lettura del bilancio Pagina

Dettagli

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA Introduzione: le strategie di marketing territoriale L Agenzia di Sviluppo Economico della Regione Sumadija-Pomoravlja, nell ambito

Dettagli

PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA

PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA PROGRAMMA N. 16: PER LE PARI OPPORTUNITA 185 186 PROGETTO 16.1: CONTRASTO AL MALTRATTAMENTO ED ALLA VIOLENZA SULLE DONNE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Sostenere la legge contro

Dettagli

Linguaggi & Tecnologie Multimediali

Linguaggi & Tecnologie Multimediali Linguaggi & Tecnologie Multimediali TV interattiva e mobile TV Azienda ospitante: Il T- GOV Applicazioni Interattive su piattaforma DTT per la Pubblica Amministrazione Tesi di fine corso di: Tutor del

Dettagli

La vita di un musicista è molto impegnativa se si vogliono ottenere buoni risultati durante le esecuzioni, quanto tempo dedica allo studio?

La vita di un musicista è molto impegnativa se si vogliono ottenere buoni risultati durante le esecuzioni, quanto tempo dedica allo studio? Venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 16,30 presso il Salone delle Feste di Villa Durazzo in Santa Margherita Ligure incontro con il violoncellista Giovanni Ricciardi Maestro domani sera alle ore 21,00, in

Dettagli

28 febbraio 2014 a oggi Oratorio parrocchia san Martino Vescovo, Chieti Scalo

28 febbraio 2014 a oggi Oratorio parrocchia san Martino Vescovo, Chieti Scalo Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Francesca Di Sipio e-mail francesca.disipio@gmail.com Nazionalità Italiana Data di nascita 07.03.1983 www.psicoterapia-chieti-pescara.it

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

Alberghi a rilento per Expo

Alberghi a rilento per Expo 05-03-2015 1 / 2 domenica24 casa24 moda24 food24 motori24 job24 stream24 viaggi24 salute24 shopping24 radio24 altri Cerca Accedi How To Spend It NEW! Professioni e Imprese24 Business School ed eventi Milano

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

INFO REP. La nostra Associazione. Novembre 2013. Chi meglio di un imprenditore può aiutare un neo imprenditore? Pranzo Rep 14 novembre 2013

INFO REP. La nostra Associazione. Novembre 2013. Chi meglio di un imprenditore può aiutare un neo imprenditore? Pranzo Rep 14 novembre 2013 Chi meglio di un imprenditore può aiutare un neo imprenditore? La nostra Associazione L evento associativo si è svolto presso la LDC95 Web Radio torinese di tendenza. Pranzo Rep 14 novembre 2013 Il pranzo

Dettagli

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012

Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Comitato Piccola Industria Confindustria Firenze Programma 2011-2012 Gennaio 2011 1 Premessa: l attuale situazione economica A causa della crisi economico-finanziaria che ha colpito il nostro paese, alla

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

3284205474 uff.0825771612

3284205474 uff.0825771612 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail BAVARO DARIO VIA ANGELO VASSALLO 24 83026 MONTORO AV 3284205474 uff.0825771612 d.bavaro@libero.it Nazionalità italiana

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XIII Edizione 2015 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

Agevolazioni. Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 BANDI NAZIONALI E REGIONALI NAZIONALI ABRUZZO

Agevolazioni. Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 BANDI NAZIONALI E REGIONALI NAZIONALI ABRUZZO Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 Agevolazioni NAZIONALI ABRUZZO BANDI NAZIONALI E REGIONALI Bando per l internazionalizzazione, dal 25 ottobre 2012 è diventato operativo il Fondo Startup, nuovo

Dettagli

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento ASSOCIAZIONE RENKEN Renken, Chi siamo? Renken nasce nell estate del 2006 quando Lara e Claudia, le due co- fondatrici, decisero di riunire in un progetto associativo le loro esperienze e relazioni costruite

Dettagli

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it @Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share www.archittettidiapprendimento.it FINALITÀ DESTINATARI ORGANIZZAZIONE L Hdemia@ArchitettidiApprendimento si colloca fra le

Dettagli

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA!

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Corsi di danza, canto, recitazione e cinema. di Luca Bizzarri Buon compleanno CFA! A settembre 2012 il Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri

Dettagli

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II Presentazione Un Master per i mestieri della cultura Un anno dopo la triennale, con una forte componente professionale,

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Il Fondo di garanzia per le PMI, gestito dal Medio Credito Centrale-Unicredit e istituito con la L. 662/96 ha conosciuto

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

open factory 100 aziende delle Venezie aprono le porte al grande pubblico Domenica 29 novembre 2015 MAIN PARTNER UN PROGETTO IN OCCASIONE DI

open factory 100 aziende delle Venezie aprono le porte al grande pubblico Domenica 29 novembre 2015 MAIN PARTNER UN PROGETTO IN OCCASIONE DI MAIN PARTNER Domenica 29 novembre 2015 open factory CULTURA = MANIFATTURA 100 aziende delle Venezie aprono le porte al grande pubblico UN PROGETTO IN OCCASIONE DI CON IL PATROCINIO DI ORGANIZZATO DA IL

Dettagli

Spotlime, al via la campagna d autunno

Spotlime, al via la campagna d autunno Spotlime, al via la campagna d autunno On the Road con il pulmino d epoca Milano, 17 Settembre Metti un app mobile a bordo di un pulmino Volkswagen anni Sessanta. Falla girare per la città per incontrare

Dettagli

! ISTITUTO ARTISTICO MUSICALE L OTTAVA GUIDA DEGLI ALLIEVI 2014-2015

! ISTITUTO ARTISTICO MUSICALE L OTTAVA GUIDA DEGLI ALLIEVI 2014-2015 ISTITUTO ARTISTICO MUSICALE L OTTAVA GUIDA DEGLI ALLIEVI 2014-2015 Benvenuto Cara allieva, caro allievo dell Ottava: a nome di tutto lo staff ti diamo il benvenuto nella nostra scuola. Sia che questo sia

Dettagli

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN ABRUZZO ANNO 2012

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN ABRUZZO ANNO 2012 centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN ABRUZZO ANNO centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

Italia Campania. Il progetto e programma

Italia Campania. Il progetto e programma Italia Campania Il progetto e programma L Associazione ItaliaCamp è ideata da un gruppo di giovani under 35 con l obiettivo di raccogliere attraverso un concorso La tua idea per il Paese le migliori idee

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Magia dell'opera. Percorso ludico-didattico alla scoperta dell opera lirica per insegnanti e allievi della scuola dell infanzia e dell obbligo

Magia dell'opera. Percorso ludico-didattico alla scoperta dell opera lirica per insegnanti e allievi della scuola dell infanzia e dell obbligo Magia dell'opera Percorso ludico-didattico alla scoperta dell opera lirica per insegnanti e allievi della scuola dell infanzia e dell obbligo Magia dell Opera è un progetto dell Associazione Musicale Tito

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili Fondo Centrale di Garanzia Sezione speciale per le imprese femminili Aprile 2013 Crisi e imprenditoria femminile: quale risposta Nel momento di difficoltà che il nostro Paese sta attraversando, l imprenditoria

Dettagli