Ilegami tra la Colgate e il 'controllo della mente' e stato precederttemente menzionato.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ilegami tra la Colgate e il 'controllo della mente' e stato precederttemente menzionato."

Transcript

1 UN BARATTOlO 01 VERMI MUlTINAZIONAlE I composti a base di fluorina nei prodotti chimici e farmaceutici sono conosciuti per avere effetti collaterali mortali, eppure gli interessi costituiti nel grande business e nei governi persistono nell' avvelenare I' ambiente, come pure Ie nostre menti e i nostri corpi. Parte 2 Ilegami tra la Colgate e il 'controllo della mente' e stato precederttemente menzionato. La reputazione della compagnia con il fluoro come ingrediente del dentifricio e una leggenda della propaganda, specialmente in Kenia, dove il divieto delle pubblicita televisive sui dentifrici al fuoro porto la Colgate a produrre straordinarie persuasioni pecuniarie per preservare 10 status quo dei vantaggi per l' azienda. Quando la corruzione ufficiale sulla fluorizzazione venne alia luce in Nuova Zelanda, uno 'studio scientifico' venne rapidamente eseguito per cercare di giustificare Ie pretese originarie govemativo-industriali, ed aggiustare il danno fatto all'impero del fluoro. Riproduciamo i ringraziamenti che concludono 10 studio, con l'enfasi aggiunta: "RINGRAZIAMENTI" "Siamo grati al Direttore e agli impiegati della Divisione di Salute Dentale, Dipartimento della Salute, per il supporto logistico e amministrativo nell'area di Auckland. In particolare desideriamo menzionare i Supervisori Assistenti Dentisti R. Patchett e K.Hyde, e l'assistente V. Clarke per I'eccellente organizzazione e I/aiuto nei contatti, negli esami, e nell'organizzazione del trasporto dei bambini ai centri d'analisi. II signor Garth Stewart, autista di bus, ha contribuito ben al di sopra e al di la dei suoi normali incarichl E' particolarmente apprezzato il tremendo aiuto e la cooperazione dei dirigenti e degli impiegati di tutte Ie scuole. II supporto finanziario per questo studio e stato reso disponibile dalla Colgate Palmolive Company (Nuova Zelanda)."., 11 nome Kellogg era stato precedentemente menzionato per i legami con Ie macchinazioni della LG. Farben. Quanto segue e riprodotto dalla copertina di uria recente pubblicazione dell'oms (Organizzazione Mondiale della Sanita) che sostiene la fluorizzazione e i fluori, L' Utilizzo Appropriato dei Fluori per la Salute Umana (sottolineatura aggiunta): "Pubblicato con l'appoggio congiunto dell' International Dental Federation, la Fondazione w,k. Kellogg. e l'organizzazione Mondiale della Sanita." L'intrecciarsi, il sovrapporsi e l'incastrarsi di coincidenze tra queue che furono aziende del gruppo LG.Farben e il continuo degradamento della salute umana, della nostra ecologia e del nostro ambiente in cambio di un flusso di dollari per Ie multinazionali, e virtualmente senza fine. Come ad esempio la Nestle, una volta accusata di vendere latte dalla formula nutritiva sterile per i bambini del terzo mondo, e pili recentemente giudicata colpevole di commercializzare "Puro Succo di Mela" che era tutto fuorche "puro" e tantomeno simile alla mela. La Nestle e stata nominata da The Ecologist come una delle numerose multinazionali coinvolte nella distruzione del "polmoni della terra", la f6resta 'pluviale del Brasile. C'ENTRA OAWERO! Nelle pagine che seguono il contenuto si spostera leggermente da fatti logici e registrati storicamente a fatti indiscutibili, della biochimica e della letteratura medica. Le informazioni di nomenclatura farmaceutica e biochimica coinvolgono il fluoro e il fluoruro, con 0 senza altri ingredienti, virtualmente in ogni fase del controllo della mente e del comportamento, che vanno da un modesto sedativo fino ad una inco~ NEXUS 17

2 scienza 'controllata' e la morte. Oli 'effetticollaterali' di tutte Ie medicine hanno in comune la 'paradossale' caratteristica di avere un effetto, su alcuni individui, esattamente opposto a quello che era l'effetto intenziona Ie, convertendo, ad esempio, un tranquillante in un potente stimolante e di conseguenza il consumatore da 'micetto' a maniaco sbavante. Pens ate alle razioni per il personale in servizio che e addestrato a cacciare, mutilare e uccidere i suoi simili sotto l'influenza di questa 0 di altre forme chimiche di controllo del cervello, e considerate Ie possibili reazioni di questi 'addestrati' quando vengono scaricati nella corrente della societa. Forse che alcune delle attivita terroristiche in tutto i1 mondo, incluse queue avvenute recentemente in Australia e altrimenti inspiegabili, sono il bieco risultato di tali paradossi biochimici? REFRIGERANTI E PROPELLENTI FLUORIZZATI II buco fluorizzato nella fascia di Ozono Oli idrocarburi alogenati (talvolta chiamati fluorocarburi 0, quando i1 nome dell'arma dev'esserecambiato per proteggere it colpevole, solo CFC) sono troppo numerosi da elencare, pill di 150. Negli spray per l' asma, Ie avvertenze esistono sulla letteratura di tutti i prodotti (disponibile solo per il medico e non per il paziente): "L'uso eccessivo di questo inalatore ol'abuso di un qualsiasi propellente per aerosol pub produrre effetti tossici sui cuore, e sono stati segnalati dei decessi." (Ricordate il termine "anticolinergico". ) Un altro duro avvertimento dalla letteratura a circolazione ristretta, riporta: " Abuso. Su no decessi associati alia "inalazione di solventi" tra il 1962 e il 1969, cinquantanove erano in relazione all'uso di propellenti aereosol al fluoro." I fluoruri pill frequentemente utilizzati sotto questa intestazione (tra parentesi il 10ro numero di identificazione) sono: 1-Tric1orofluorometano (11) 2-Dic1orodifluorometano (12) 3-Clorotrifluorometano (13) 4-Tetrafluorometano (14) 5-Dic1orofluorometano (21) 6-Clorodifluorometano (22) 7 -Tetraclorodifluorometano (112) 8-Tric1orofluoroetano (113) 9-Dic1orofluorotetraetano (114) lo-cloropentafluoroetano (115) II-Difluoroetano (I52a) Oli effetti collaterali da esposizione a questi fluoruri, variano dai 'pill comuni' a queui pili 'ran' COS! come segue: tossicita cardiac a (0 lesione al cuore), depressione respiratoria (0 difficolta di respirare), bradicardia (0 pulsazioni lente), convulsioni (0 effetti sui sistema nervoso centrale), aberrazione psicomotoria (0 disfunzioni cerebrali), transitoria calma da sedativi (0 effetti al cuore e al polmone), atassia (0 problemi a cervello), irritazione del tratto respiratorio superiore, ampie variazioni nella pressione sanguigna, apnea (0 danno da menomazione della: funzione polmonare), tachicardia (0 ritmo cardiaco aumentato), costrizione ai bronchi (0 asma), narcosi (0 narcotizzazione del cervello), e morte. 18 NEXUS Tutti gli "effetti collaterali" sopra descritti sono associati con entrambi i sintomi acuti e cronici di tossicita "anti-colinergica"., E ritroviamo ancora la parola "anti-colinergico". / Dato che un sufficente ammontare di questi fluorocarburi (CFC) e impiegato (solo in forma 'aerosol') per mettere in pericolo l'atmosfera del pianeta e Ie condizioni climatiche, tramitdl deterioramento della strato di ozono, non sorprende che tale volume rappresenti un agente ambientale anti-colinergico (0 anti-metabolico, bloccando i gangli) pericoloso per tuttal'umanitil. Oli scarti di certi processi industriali comportano una sostanziale quantita di fluoro gassoso. In particolare, il fluoruro di idrogeno, quando lavato dall'atmosfera dalla pioggia, forma una soluzione di acido idrofluorico (0.7p.p.m. nelle precipitazioni sui deserto del Mojave e 0.3 p.p.m nelle nevi della Siberia), COS! questi rifiuti anti-colinergici comportano un pericolo addizionale, contribuendo al buco fluorizzato nella fascia dell'ozono. Occorre assumere che l'enorme impatto economico di questo.ozono in decomposizione sulle industrie che 10 hanno provocato e dovuto al fatto che Ie stesse, colpevoli di aver prodotto questi rifiuti, non appaiono nell'attuale ondata di preoccupazione scientifica internazionale, ne nei documenti dei monitoraggi globali suli'atmosfera e il clima. Come esempio di scarico industriale approvato dall' amministrazione, al primo stadio della fonderia di Portland (stato di Victoria, Australia) venne rilascia-. ta una licenza per scaricare nell' ambiente 70 ton nell ate all' anna di fluoruri in forme gassose e in particolato. E' possibile che questa quantita sia stata ancora maggiore, dato che il monitoraggio degli scarichi non e fin ora state messo a punto. Nel breve periodo di 12 mesi dopo l'inizio delle operazioni di discarica, un numero non conosciuto, rna comunque dichiar~to elevato, di lavoratori ai calderoni nella fonderia, acquisirono l'asma da calderone"- un facile eufemismo per definire i danni alia respirazione da anti-colinergici. LE MEDICI NE AL FLUORO La nuova generazione dei fluorizzati Nello sforzo di incrementare la bio-disponibilita dell' ingrediente 0 degli ingredienti nei rimedi, molti prodotti farmaceutici vengono alogenati. Vi sono ancora tanti prodotti clorurati e pochi brominati concepiti come rimedio per gli stati di malattia umani. Negli anni recenti, il catalogo dei farmaci al fluoro e raddoppiato e di nuovo raddoppiato, pertanto ogni elenco rappresentativo andrebbe oltre gli scopi di questa scritto. La proclamata intenzione dei farmacisti nell'additivare di fluoruro un prodotto, e di potenziarne ulteriormente l'attivita metabolica, e percio Ie sue conclamate proprieta terapeutiche. Ad esempio, I'acetato fludrocortisone ha un'azione glucocorti-. coide 15 volte pili potente dell'idrocortisone (senza fluoruro) e gli effetti mineralcorticoidi pitt potenti di 100 volte. Ma, potenziando l' effetto del rimedio, verranno anche aggravati gli effetti collaterali e!'industria 'terapeutica' guadagna quattrini da due parti: dal trattamento della malattia originale e, di conseguenza, dal dover poi porre rimedio agli effetti iatrogenici provocati dal trattamento iniziale.

3 Citazione dalla letteratura: "La debolezza muscolare e un effetto occasionale di molti corticosteroidi [ormoni]... pili evidente con (1) fludrocortisone e (2) triamcinilone [entrambi ormoni fluorurati]. E' state suggerito come questo effetto sia piu pronunciato quando un atomo di fluoro e presente nella nona posizione." Un utile esempio e qui il dentifricio al fluoro che ha I'effetto a lungo termine non di aumentare la salute dei denti rna, tramite processi anti-metabolici cronici, di comprometterla gravemente. Cosl ogni citta Australiana con 0 senza Ie acque potabili trattate al flu oro, ha pili che raddoppiato il numero dei dentisti registrati dall'avvento dei dentifrici, dei gel e degli sciaqui al fluoro. o prendiamo l'esempio pili estremo del piccolo Jason Burton. che ricevette Ie pastigliette di fluoro anticarie (fluoruro di sodio) non su prescrizione madai fin troppo premurosi genitori che erano total mente ignoranti sui pericoli tossici del fluoruro. Jason ingerl una dose letale di queste pastiglie e morl. Noi conosciamo il caso di Jason soltanto perc he il medico ricostrul accuratamente e coscienziosamente Ie cause del decesso. L' esistenza del certificato di morte e a tutt'oggi negata dagli scienziati australiani pro-fluoro, in risposta agli interrogativi di scienziati stranieri. Dovrebbe essere chiaro da quanto successo in precedenza e da quanta segue, che Ie condizioni umane di malattia, che vanno dall' "asma da calderone", attraverso i vari pericolosi stadi di risposta anti-colinergica, all' estinzione, possono essere deliberatamente 0 accidentalmente indotti da un'interminabile lista di inquinanti al fluoro e composti fluorizzati, che include un ambiente fluorurato, un' atmosfera fluorurata e scorte d'acqua fluorurata. Pub essere difficile per 'l'uomo della strada' credere che una sostanza con COS! numerose 'applicazioni' industriali, commerciali e medicali possa derivare da 0 essere strutturata attomo ad un rifiuto tossico scientificamente riconosciuto. (Vedere riproduzione della lettera US-EPA su Nexus 2/27). Queste tesi dovrebbero illustrare che i mondi della chimica, del farmaceutico, del commercio e della politica sono ben consapevoli del potenziale mortale di questa alogeno e intendono sfruttare questo potenziale onde perpetuare l'umano detrimento. I TRANQUILLANTI FlUORIZZATI Consenso, Letargia, Apatia, Stupidita da Fluoro Vi sono due forme base di tranquillanti alogenati: minore e maggiore. I tranquillanti minori sono alogenati sia con cloro che con bromo. Quelli maggiori, sebbene di potenza variabile, sono quelli elencati numericamente qui sotto e sono tutti fluorurati. Sono tutti agenti anti-colinergici con effetti deliberati sui sistemi nervosi centrali assieme a depressioni cardiache e respiratorie. II numero dopo il trattino e queuo dei prodotti brevettati in ogni c1assificazione, in aggiunta aha chimica base (in lettere maiuscole) 1-3 BENPERIDOL; Anquil, Frenactil, Glianimon 2-4 DROPERIDOL; Droleptan, Dridol, Inapsin, Inapsine 3-1 FLUANISONE: Sedalande 4-1 FLUBUPERONE HYDROCHLORIDE: Buronil 5-1 FLUNITRAZEPAM: Rohypnol 6-3 FLUOPROMAZINEH: Psyquil, Siquil, Vesprin 7-1 FLUOESONE: Bripidan 8-1 FLURBIPROFEN: Froben 9-0 FLOPENTHIXOL DECANOATE FLOPENTHIXOL HYDROCHLORIDE: Depixol, Fluanxol, EmergH 11-0 FLUPHENAZINE DECANOATE 12-0 FLUPENHAZINE ENANTHATE FLUPHENAZINE HYDROCHLORIDE: Modecate, Moditen, Anatensol, Dapotum, Lyogen, Omca, Pancinol, Siqualone, Permiti}, Prolixin, Sevinol. Note: 11 numero 5, FLUNITRAZEPAM (Rohypnol), che e Valium fluorurato, venne recentemente prescritto ad un giovane nell' Australia Oceidentale e venne poi incolpato per i1 suo conseguente decesso. II Valium (Diazepam) era il "tranquillante pili coinvolto" in vittime di incidenti stradali, secondo gli studi condotti all'universita di Sydney (Prof. Graham Starmer, Quantum, 26 aprile 1988). Una questione ovvia: Che effetto aggravante possono avere Ie varieta fluorurate a potenza incrementata (Rohypnol) sugli incidenti stradali? Rohypnol e Valium sono marchi di proprieta della Roche; la Roche era un socia svizzero del cartello della LG. Farben, ed e probabilmente pili famigerata per la terribile tragedia della famiglia Stanley Adams, come accuratamente riportata nel film, Una Canzone per l'europa. II programma della ABC TV, 7.30 Report (12 maggio 1988), race onto come il sistema penale dell' Australia Occidentale somministrasse regolarmente Serapax e Rohypnol (medicine sinergiche) ai detenuti per "trasformarli in piccoli robot per Ia maggior parte del tempo" induso, venne affermato, durante il periodo di gravidanza FLURAZEPAM HYDROCHLORIDE: Dalmane, Dalmadorm 15-2 FLUSPIRILINE: Redeptin, Imap 16-2 HALOPERIDOL: Haldol, Serenace 17-1 PENFLUORIDOL: Semap 18-2 PIPAMPERONE: Dipiperon, Propitan TRIFLUOPERAZINE HYDROCHLORIDE: Amylozine Spansules, Stelabid Elixir, Stelabid Forte pastiglie, Stelazine, Eskazine, Calmazine, Chemflurazine, Clinazine, Fluazine, Novofluazine, Pentazine, Solazine, Trifluoper-Ez Ets, Triflurin, JatroneuraI, Terfluzin, Terfluzine 20-0 TRIFLUPERIDOL 21-2 TRIFLUPERIDOL HYDROCHLORIDE: Triperidol, PsicoperidoL Questo e un totale di 21 composti tranquillanti al flu oro pili in addizione 58 marchi dei maggiori prodotti tranquillanti che usano fluoro come ingrediente. Indubbiamente molti altri saranno stati aggiunti alla lista dato che illavoro a cui ci si riferisce venne pubblicato nel giugno Note di rilievo: Ana Florida International University (Rotton, Tikovsky e Feldman) dimostrarono che "... piccole quantita (0.45 p.p.m.) di soluzione di fluoruro di sodio... danneggiano Ie caratteristiche sensomotorie della visione" con il conseguente abbassamento nei tempi delle reazioni mentali efisiche (effetto dei sedativi e NEXUS 19

4 dei tranquillanti) (lap., vol 67:2). Questa scoperta risulta importante nella guida di veicoli 0 nell'utilizzo di macchinari, a meno di altre conseguenze. Nonostante do, i tentativi compiuti nell'arco di diversi anni per attirare l'attenzione di quelle autorita uffidalmente responsabili della sicurezza stradale e industriale, hanno incontrato soltanto silenzio e ostruzionismo. All'inizio del 1987, ricercatori svedesi collegarono gli effetti dei tranquillanti con i difetti dalla nascita, citando (su Lancet) come principali colpevoli i farmaci (Diazepam e Valium) a base di benzodiazepine.. GLI ANESTETICI FLUORURATI Incoscienza al fluoro (II penultimo nel controllo della mente e del comportamento) Come con i tranquillanti al fluoro, vi sono un numero di anestetici alogenati con cloro e bromo. I modemi anestetici 'popolad' sono quellielencati sotto, che sono tutti fluorurati. Di nuovo, sono tutti agenti anti-colinergici con effetti progettati e intenzionali sui sistemi nervosi I centrali umani, abbinati a depressioni cardiache e di respirazione. 1- FLUOXENE 2- ISOFLURANE: Forane 3-METHOXYFL URANE: Penthrane 4- ENFLURANE: Ethrane 5- HALOTHANE: Fluorothane, Somnothane. Nota: Vi sono studi scientifici che dimostrano come la discendenza degli anestetisti ha un numero di difetti di nascita maggiore che la media del pubblico. Una statistica significativa nella stabilita connessione tra mortalita perina tale e fluoruro (SIDS). AIeuni dei pericolosi effetti collaterali riportati nella letteratura medica sugli anestetici al fluoro sono difficili da separare da quegli effetti intesi a indurre uno stato di incoscienza auspicabilmente controllabile. Ad esempio, sotto "effetti tossici" sono elencati "depressione respiratoria", "azione depressiva sui sistema cardiovascolare", "bradicardia e profonda ipotensione~'; (0 abbassamento e cadute della pressione sanguigna); "disfunzioni epatiche" (0 danni al fegato), 'Thalothane blocca la trasmissione degli impulsi dei nervi attraverso i gangli" (0 inibizione del sistema nervoso centrale), e "arresto cardiaco" (0 morte). In altre parole, tutti gli effetti anti-colinergici variamente intesi 0 variamente inerenti sono indotti dai propellenti al fluoro, dai farmaci al fluoro e/o tranquillanti al fluoro <> disinfestanti al fluoro. Fino a questa momento, i 'dati' di queste pagine illustrario come il fluoro e la fluorurazione' sono stati venduti, confezionati e/o prescritti per la credibilita del pubblico e deiprofessionisti sulle basi della 'salute'. La parte finale riguarda 10 stesso alogeno come in realta e, realmente era e sempre sara, e come viene impiegato nei prodotti elencati. Esso e uno dei pili morta Ii, multi~fun:iiona1i e insidiosi veleni conosciuti dall'uomo. E' significativo, nel contesto del deliberato controllo governativo delle menti e dell'intervento fisico/chimico, notare. che in Australia gli agenti pericolosi anti-metabolici al fluoro e gji agenti anti-colinergici beneficiano dell'approvazione di stato e federale e dei sussidi di distribuzione, mentre Ie sicure sostanze ~~m~~~~_~m_i~~~~~mb_1 nutritive, vital mente necessarie per combattere e riparare i danni sistemici cronici provocati dalle 'medicine lib ere, song disponibili per Ie vittime solo a costi con5iderevoli. lnoltre, la stessa burocrazia che ha approvato gli 'assassini', ha cercato di restringere I' accesso pubblico a questi rimedi. Aleuni comitati Iocali arrivano a viol are Ie leggi sulle prescrizioni mediche e distribuiscono liberamente pastiglie di fluoruro di sodio per i bambini senza' nessuna avvertenza, ancar mend senza nessun consiglio sugli antidoti. E gli stessi strumenti governativi e i 'capi' dei ministeri che 8i oppongono alla pronta disponibilita dei supplementi nutrizionali sono gli stessi funzionari pubblid che falsificano, imbrogliano, frodano, infamano, diffamano, ricattano e forzano Ia distribuziqne 0 costringono l'assunzione di fluori e diprodotti che contengono fluoro; 10 stesso vale per quelli che, contrariamente alla Costituzione Australiana (Sezione 51, xxiiia) hanno legiferato I'immissione di prodotti chimici nelle nostre acque potabili. medicine Riassumendo assassine quanta sono sopra, appro vate, incoraggiate 0 forzate e spon Ie sorizzate, mentre i vitali rimedi nutrienti e metaboliti (resisi necessari dai pericolosi medicinali 'liberi') non ricevono sussidi rna spesso sono ufficialmente scoraggiati ed ostacolati. STERMINATORI FLUORURATI La morte al flu oro ( L'ultima nel controllo della mente e del comportamento) Come i tranquillanti e gji anestetici, i gas chimici per uso bellico sonoalogenati. I gas per l' ordine pubblico, i gas lacrimogeni, cont~ngono siacloro (clorurati: ad esempio, il Mace) 0 bromo.(brominati) come alogenati, rna i mortali gas nervini Soman e Sarin, sviluppati in Gerrnania (LG. Farben), sono entrambi fluorurati e rimpiazzarono it precedente Tabun a base di cloro per la lora velocita ed efficacia nell'eliminare it nemico, tramite illoro agente anti-colinergico ad effetto immediato. 1- SARIN: Isopropyl methylphosphonofluoridate 2- SOMAN:Pinacolyl methylphosphonofluoridate. La morte quasi immediata causata dall' esposizione ai gas nervini e il risultato del 'blocco' istantaneo della catalisi e del.l'azione dei nervi da parte dei gas al fluoro, da un effetto acuto.. anti,-colinergico ('blocco' enzimatico) e la conseguente cessazione delle funzioni del cuore e dei polmoni. Includiamoqui due composti medicali al fluoro chiamati: 3- DYFLOS (Di-isopropyl fluorophosphate): Progettato per trattare, tra I'altro, il glaucoma negli occhi, e descritto nella letteratura come un "irreversibile inibitore colinesterase (agente anti-colinergico) e gli effetti tossici possono essere prolungati. La tossicita del sistema avviene dopo l'inalazione del vapore." 4- FLUOROURACIL:L'uracil e un nietabolita umano essenziale. Viene fluorurato in un ultimo tentativo di controllare la crescita e/(jper. distruggere Ie cellule canceroseattraverso il 'blocco' dell'attivita enzimatica (DNA e RNA). "L'effetto tossico t'< grave e talvolta fatale. " E' spes so paractossale nell' azione e provoca il cancro. Gli effetti collaterali, tutti gravi e numefosi, sono quelli associati ad altri agenti a basedifluoro visti in precedenza. Le conseguenze fisiologiche che 5i presentano a questa deli- 20 NEXUS

5 berata fluorurazione di un metabolita umano illustra il pericolo mortale di ogni processo di fluorurazione rna, in particolare, la fluorurazione di un metabolita vitale (che 10 rende ad azione anti-metabolica), di un elettrolita umana 0 un nutrimento essenziale come I' acqua. 5- FLUOROACETAMIDE (Composto 1081): Un altro esempio di metabolita vitale, 'acetamide' che viene convertito (alogenato) in un potente anti-metabolita con la fluorurazione. In Inghlilterra, questa prodotto, un cugino chimico vicino a quanto usato per la fluorizzazione delle acque potabili, dei dentifrici, ecc., "e ristretto allo sterminio dei ratti sulle navie nelle fogue". 6- ACIDO IDROFLUOROSILICICO (acido fluorosilicico, acido idrofluorico): Un "prodotto tossico" dagli scarti dell'industria dei fertilizzanti, viene ora usato per la fluorizzazione dell'acqua potabile. E'riportato sulla letteratura medica, "Attenzione: Peiicoloso Inalare. L'inalazione dell'acido idrofluorosilicico da vestiario di cotone impregnato puo causare danni irreversibili ai polmoni in un minuto" data la sua attiviffi anti"colinergica. 7- FLUORURO m somo: Un prodotto di scarto dell'industria dell' alluminio e usato nella fluorizzazione dell' acqua potabile, questa pericolosa e intrattabile spazzatura e diventato, a forza di promozione e di astuta rieducazione del pubblico, l'ingrediente attivo nei pesticidi fluorurati, nei funghicidi, nei nematocidi, nei roditoricidi, negli anestetici, nei tranquillizzanti, nei medicamenti fluorurati (farmaceutici), in numerosi predotti industriali e domestici, dentifrici, gel e sciaqui alfluoro. Irtaltre parole, il fluoruro di sodio e talmente parte del guadagno multimiliardario dell'iridustria e della farmaceutica che ogni ritirata per qualsiasi ragione da parte dei promotori, dei sostenitori del fluoro 0 da chiunque altro abbia appoggiato tutto questo per qualunque motivo, e impossibile su basi finanziarie, su quelle della reputazioni ed e impensabile su basi legali. 8- FLUOROACETATO m somo (Composto 1080, come it numero 5, sopra): Questo sembra essere 10 'sterminatore' preferito per roditori, ecc., sulle basi conclamate che e leggermente mend pericoloso per gli uomini. Morire con il 1080 prendera un po pin di tempo e potra essere leggermente mend doloroso che il decesso con il Sara comunque non meno permanente. 9- SILICOFLUORURO m somo: Questo prodotto di scarto dell' industria dei fertilizzanti viene usato nella fluorizzazio De dell' acqua potabile. Per Ie leggi internazionali deve essere rimosso dai fertilizzanti cosl che i pascoli, Ie coltivazioni, Ie pecore e Ie mandrie non ne siano avvelenate. II fatto che poi venga venduto per essere eliminato attraverso Ie reni della popolazione non -e materia di competenza intemazionale. Fino a quando non venne trovato questo utilizzo pill proficuo, e stato usato quasi esclusivamente come insetticida e roditoricida - uno sterrninatore. Mentre queste tesi sono dirette aile fondamenta, dov'e piu facile che la gente possa venime affetta ( come risultato dell'essere schermata dalla verita), ci sara chi, mantenendo il ridicolo rna instillato 'complesso di referenze', necessitera di verificame il contenuto. Sara semplice per loro, con Ie loro fonti 0 conquelle della bibliotecapubblica, senza influenze suggerite dall' autore. Detto cio, l'autore riconosce di considerevole valore Ie segoenti referenze che sostengono queste tesi: -TIle Extra Pharmacopoeia, Martindale, edizioni n.2s e 27 - Encyclopaedia Britannica, edizione n.is TIle Unseen Hand, di Ralph Epperson The Case Against Fluoridation, di Lee Hardy Operation Mind Control, di Walter Bowart World Without Cancer, di G. Edward Griffin The Crime and Punishment of I.G. Farben, di Joseph Borkin Alcune irrefutabili, incontestabili corrispondenze, affermazioni e documenti scientifici dell'autore. EPILOGO Fino ache ci furono Ie attivita parlamentari di Harley Rivers Dickinson, Membro per il South Barwon (Victoria), che suggerirono Ie ricerche che portarono alia stesura di queste tesi, e conveniente che l'epilogo si debba riferire ad un lavoro pill rappresentativo sullo stesso soggetto (fluorizzazione degli acquedotti) da parte della stesso Membro nello stesso Parlamento. Nel febbraio 1983, Harley Dickinson pose due "interrogazioni" al Ministro della Sanita, T. Roper, nell' interesse dei costituenti del suo distretto di Geelong. La prima questione era in 10 parti e la seconda in 8 parti, permettendo alcune seuse per il ritardo nel preparare risposte comprensibili. Le risposte vennero fornite e ripbrtate sull' Hansard del? aprile 1988 dal destituito T. Roper, per conto dell' attuale Ministro della Sanita, D. White, pill di cinque anni dopo Ie interrogazioni un perido di attesa intollerabile in materia di salute, anche se Ie risposte fossero state date in modo generica,mente resonsabile, quali certamente non furono.. Senza entrare nei dettagli delle domande e delle risposte, avendo sottolineato I'estremo e pericoloso Iassismo del Govemo della Stato di Victoria, sara sufficente evidenziare che Ie risposte variarono dalle menzogne sui brevetti a involontarie ammissioni di frode ministeriale; dai ripetuti riferimenti ad 'evidenze' provatamente fraudolenti, ad accurate rna selezionate 'citazioni' delle evidenze nella letteratura; dall'ammissione di scorrettezze della burocrazia di Victoria ad asserzioni prive di fondamento. CONCLUSIONE Questa storia e piena di circostanze che si sovrappongono, 8i intrecciano,si incastrano al di la di ogni statistico 0 ragionevo Ie legame di caso 0 coincidenza. Perseguendo ogni sfaccettatura, ogni viale tortuoso, dalla "Dichiarazione Dickinson" come punto di partenza, il ricercatore incontrera confusione e dubbi ed ancora molte incredibili informazioni. La storia di Cecil Rhodes, degli allievi di Rhodes e dei suoi destinatari, la Fabian Society, i Bilderbergers, la riserva Federale delgi USA, gli Illuminati, Ie banche internazionali, la Casata dei Rothschild, e la General Aniline and Film, sono appena alcuni dei 'viali' che vanno esplorati e ehe vi terranno con i capelli 'ritti fino alia fine'! Copie della Dichiarazione Dickinson sono disponibili, a $6,00 ognuna (Australia) 0$7,00 ognuna (posta aerea), da The Australian Fluoridation News GPO Box 935G, Melbourne, Vic Fax: +61 (03) (Abbonamenti: sei numeri l' anno, AUD$15,00 per AustINZ; o AUD$20,OO per paesi oltremare, posta aerea) NEXUS. 21

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri Obiettivi didattici La lezione può prevedere i seguenti obiettivi, che verranno opportunamente adattati al livello base, medio e superiore: Gli alunni

Dettagli

Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore Conoscere le tecniche di valutazione dei parametri vitali Riconoscere le situazioni di

Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore Conoscere le tecniche di valutazione dei parametri vitali Riconoscere le situazioni di Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI INSUFFICIENZA CARDIACA - RESPIRATORIA OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere i parametri vitali valutabili dal soccorritore

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir Legga attentamente tutto questo foglio prima di iniziare ad usare questo

Dettagli

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta I TRAPIANTI - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta facilmente ad amplificazione e distorsione da parte dei mass-media. - Per trapianto si intende la

Dettagli

Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002.

Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002. Le tabelle sui suicidi indotti dall uso di psicofarmaci. Un analisi dell utilizzo del Prozac, Paxil e Zoloft negli Usa dal 1988 al 2002. Il metodo IMR - Patient Flow Model è stato ora utilizzato per analizzare

Dettagli

Trastuzumab. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Trastuzumab. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Scheda di Sicurezza Trastuzumab in accordo con il Regolamento (UE) n. 453/2010 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del

Dettagli

Tabacco, alcool, droghe

Tabacco, alcool, droghe Tabacco e prestaziome Tabacco, alcool, droghe Essere in pieno possesso delle proprie capacità cardio respiratorie e muscolari è indispensabile per la pratica di uno sport, qualunque esso sia. Alcune sigarette

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA UFO ULTRA FINE OIL DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Nome commerciale UFO - ULTRA FINE OIL Identificazione

Dettagli

Crisi convulsive Sostanze psicoattive

Crisi convulsive Sostanze psicoattive CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE DI ROMA Crisi convulsive Sostanze psicoattive CROCE ROSSA ITALIANA - a cura del Capo Monitore V.d.S. Iannozzi Emanuela CRISI CONVULSIVE Susseguirsi di movimenti

Dettagli

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA TOSSICITA RIPRODUTTIVA disfunzione indotta da sostanze xenobiotiche che colpiscono i processi di gametogenesi dal loro stadio più precoce all impianto del prodotto del concepimento nell endometrio. La

Dettagli

Frasi H informazioni sui rischi

Frasi H informazioni sui rischi 2 Analisi chimica strumentale Frasi H informazioni sui rischi Pericoli fisici H200 Esplosivo instabile. H201 Esplosivo; pericolo di esplosione di massa. H202 Esplosivo; grave pericolo di proiezione. H203

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Scheda dati di sicurezza 1907/2006/CE

Scheda dati di sicurezza 1907/2006/CE Scheda dati di sicurezza 1907/2006/CE 1. Identificazione della sostanza e della società 1.1. Identificazione della sostanza o preparato: Idrossiprogesterone 17-Caproato 1.2. Identificazione della società:

Dettagli

L integrazione in gravidanza

L integrazione in gravidanza L integrazione in gravidanza Dr. Italo Guido Ricagni Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita OBIETTIVI GENERALI Fornire competenze al MMG: a) Fabbisogni alimentari in gravidanza

Dettagli

SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92

SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92 pag. 01/06-NTM25 SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92 Data di emissione : 5 agosto 1998 Versione N. : 3 1. DENOMINAZIONE COMMERCIALE PRODOTTO 1.1 Nome commerciale : 1.2 Società produttrice

Dettagli

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4 Anemia e nefropatia Stadi 1 4 Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L iniziativa della National Kidney Foundation (NKF-KDOQI ) sviluppa linee

Dettagli

QUANDO PER UN TEMPO ABBASTANZA LUNGO C E UNA RIDUZIONE DEL FLUIDO O UNA DILATAZIONE DEI TUBI O UN DANNEGGIAMENTO DELLA POMPA.

QUANDO PER UN TEMPO ABBASTANZA LUNGO C E UNA RIDUZIONE DEL FLUIDO O UNA DILATAZIONE DEI TUBI O UN DANNEGGIAMENTO DELLA POMPA. QUANDO PER UN TEMPO ABBASTANZA LUNGO C E UNA RIDUZIONE DEL FLUIDO O UNA DILATAZIONE DEI TUBI O UN DANNEGGIAMENTO DELLA POMPA. IPOVOLEMIA VASODILATAZIONE PERIFERICA INSUFFICIENZA CARDIACA SHOCK IPOVOLEMICO

Dettagli

: Mr Muscolo Idraulico gel

: Mr Muscolo Idraulico gel 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Disingorgante Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO

IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO ANDREA FRANCI 1 PREMESSA Il paziente pediatrico può essere suddiviso in medicina d urgenza schematicamente in: Lattante 0 1 anno Bambino 1 fino alla pubertà 2 BLS Pediatrico

Dettagli

CHE COS È LA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO)?

CHE COS È LA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO)? CHE COS È LA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO)? La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) è un quadro nosologico caratterizzato dalla progressiva limitazione del flusso aereo che non è completamente

Dettagli

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne?

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne? Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Le malattie cardiovascolari sono tutte quelle patologie che colpiscono il cuore e/o i vasi sanguigni. In caso di malattia si verifica una lesione in uno o più

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE Fausto Spagnoli (Unità Endocrino Metabolica) da "SPORT E SALUTE" (Anno II, numero 1 - Gennaio 2005) Molti atleti, professionisti e non, ancora ignorano tutti i fattori

Dettagli

Qualità dell aria e salute: è ora di cambiare

Qualità dell aria e salute: è ora di cambiare Qualità dell aria e salute: è ora di cambiare Qualità dell aria: cosa respiriamo? 4 giugno 2015 Marina Camatini Inquadriamo il problema COS È L INQUINAMENTO DELL ARIA? E una modifica alla normale composizione,

Dettagli

Cos è la cefalea cronica quotidiana?

Cos è la cefalea cronica quotidiana? Lifting The Burden Campagna mondiale di informazione per la lotta contro la cefalea Cos è la cefalea cronica quotidiana? Cos'è la cefalea cronica quotidiana? "Ho iniziato ad avere mal di testa che comparivano

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. (Regolamento CE 1907/2006 - D.L. 65/2003) PARQUET CLEAN PARQUET CLEAN

SCHEDA DI SICUREZZA. (Regolamento CE 1907/2006 - D.L. 65/2003) PARQUET CLEAN PARQUET CLEAN 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Identificazione del preparato Uso del preparato Detergente per superfici dure Formati commercializzati Tanica 5 Kg Identificazione della società/dell'impresa

Dettagli

Opuscolo. Informativo/Formativo. Alcol e Alcoldipendenza

Opuscolo. Informativo/Formativo. Alcol e Alcoldipendenza N Prot. Sicurezza sul Lavoro Opuscolo Informativo/Formativo per i Lavoratori della Scuola Alcol e Alcoldipendenza Salute e Benessere La salute ed il benessere sono elementi essenziali per lo sviluppo personale,

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

Esperienze di sicurezza ambientale

Esperienze di sicurezza ambientale Esperienze di sicurezza ambientale Progetto Analisi statistica dell inquinamento atmosferico Istituto Tecnico Settore Tecnologico Marie Curie - Napoli Allievi Relatori: Francesco Capasso, Roberta Avolio,

Dettagli

Prodotti in fibra continua di vetro

Prodotti in fibra continua di vetro SEZIONE 0. INFORMAZIONI GENERALI Questi prodotti sono articoli ai sensi dell Articolo 3.3 del regolamento (CE) No. 1907/2006 (REACH). Non contengono sostanze destinate a essere rilasciate in condizioni

Dettagli

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza 3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro Protezione Vie Respiratorie Guida ai rischi Prendi a cuore la tua sicurezza A ogni respiro, possiamo inalare milioni di particelle. Le particelle nocive non sono

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO COSMETICO FINITO OSSIDANTI PER TINTURE E DECOLORANTI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO COSMETICO FINITO OSSIDANTI PER TINTURE E DECOLORANTI SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO COSMETICO FINITO OSSIDANTI PER TINTURE E DECOLORANTI IDENTIFICAZIONE DEI PRODOTTI E DELLA SOCIETA Formula tipo numero: 2.26 2000 parte II Nomi commerciali prodotti: Profession

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA Pagina 1 di 9 SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA NITRATO POTASSICO / MULTIGREEN NK 13.0.46 1. Identificazione del prodotto e dell azienda 1.1. Identificazione della sostanza / preparato: - Denominazione NITRATO

Dettagli

LINEE GUIDA AHA (I.L.C.O.R.2010)

LINEE GUIDA AHA (I.L.C.O.R.2010) LINEE GUIDA AHA (I.L.C.O.R.2010) OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE VALUTAZIONE DELLA SEVERITA Ostruzione severa (tosse inefficace) Ostruzione moderata (tosse efficace) incosciente cosciente incoraggia a tossire

Dettagli

CANNABIS. Generazione In- Dipendente

CANNABIS. Generazione In- Dipendente CANNABIS Generazione In- Dipendente CANNABIS Introduzione CANAPA (CANNABIS SATIVA) Principi attivi: tetraidrocannabinolo (Δ 9 -THC) Altri Principi non attivi: cannabinolo, cannabidiolo Con i termini hashis

Dettagli

Patologia da incendio

Patologia da incendio USTIONI FUMI TOSSICI TRAUMI Patologia da incendio la vittima di un incendio può essere intossicata senza essere ustionata, al contrario ustioni gravi sono sempre concomitanti con una intossicazione da

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica ANESTETICI GENERALI ENDOVENOSI Proprietà: -Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica -Risveglio rapido :questo è possibile quando

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto New Algin 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela alginato per impronte dentali

Dettagli

OLTRE I GAS FLUORURATI QUALE EVOLUZIONE SI PROSPETTA PER IL FUTURO? Giovanni Camino

OLTRE I GAS FLUORURATI QUALE EVOLUZIONE SI PROSPETTA PER IL FUTURO? Giovanni Camino OLTRE I GAS FLUORURATI QUALE EVOLUZIONE SI PROSPETTA PER IL FUTURO? Giovanni Camino Politecnico di Torino Dipartimento Scienza Applicata e Tecnologia giovanni.camino@polito.it COSA SONO I «GAS FLUORURATI»

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

27-08-2014 12+1 1 / 2

27-08-2014 12+1 1 / 2 Quotidiano Data Pagina Foglio 27-08-2014 12+1 1 / 2 Codice abbonamento: 097156 Quotidiano Data Pagina Foglio 27-08-2014 12+1 2 / 2 Codice abbonamento: 097156 Quotidiano Data Pagina Foglio 27-08-2014 22

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Attività ospedaliera con pazienti autistici

Attività ospedaliera con pazienti autistici Attività ospedaliera con pazienti autistici DIRIGENTE DR ARRIGONI CARLO RESPONSABILE DR TEALDI RODOLFO COLLABORATORI DR FIORELLINO MARIO MEDICO FREQUENTATORE INFERMIERE BONGIOVANNI ISABELLA GIRAUDI CARMEN

Dettagli

Scheda di sicurezza Secondo regolamento nr. 1907/2006 (REACH) Secondo regolamento nr. 453/2010

Scheda di sicurezza Secondo regolamento nr. 1907/2006 (REACH) Secondo regolamento nr. 453/2010 Versione: 2.0.0 Data compilazione: 18.02.2013 Pagina:1/7 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1 Identificatori del prodotto. Numero articolo (produttore):/ Nome

Dettagli

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica La Desensibilizzazione o Immunoterapia Allergene specifica Le allergie interessano il 25% della popolazione italiana e raggiungeranno 1 persona su 2 entro il 2010 La ragione di questo aumento è in parte

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Identificazione della sostanza o preparato. Sabbia

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. Data di emissione della scheda : 08/06/2012 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del

Dettagli

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171)

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171) Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171) Modifica degli stampati di specialità medicinali contenenti buprenorfina cloridrato indicata nella terapia

Dettagli

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA COME DA DIRETTIVE 2001/58/CE E 1999/45/CE REDATTA SECONDO DECRETO MINISTRO DELLA SALUTE DEL 07/09/02 E DLGS 13/03/03 N. 65 Pag. 1 di 5 1. Identificazione della

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DEL MATERIALE E DEL FORNITORE 1.1 Identificazione del prodotto: Detonatori non-elettrici con tubo ad onda d urto (serie 42000) Detonatori

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice L energia Oggi, in tanti Paesi del mondo, la gente vive bene: ci sono molte fabbriche, tante persone lavorano e possono comprare cibo, vestiti, automobili, elettrodomestici, libri... Una fabbrica Due elettrodomestici:

Dettagli

Gestione del Rischio Chimico nei laboratori di ricerca e di didattica

Gestione del Rischio Chimico nei laboratori di ricerca e di didattica Gestione del Rischio Chimico nei laboratori di ricerca e di didattica Definizioni Danno: alterazione transitoria o permanente dell organismo umano o/e delle sue funzioni Danno biologico: infortunio o malattia

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

FORUM ETICO ANNO 2004

FORUM ETICO ANNO 2004 GRUPPO MINISTERIALE CENTRO CRISTIANO IL BUON SAMARITANO FORUM ETICO ANNO 2004 La Donazione degli Organi 1. Trapianto, donazione e organi: nozioni 2. Prelievo ed Impianto degli organi 3. L accertamento

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI Si può essere solidali con il prossimo in molti modi: con l aiuto ai deboli, il soccorso ai bisognosi, il conforto per chi soffre; ma la donazione degli organi rappresenta

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 1 ( 91 / 155 / CEE )

SCHEDA DI SICUREZZA Filtro in Fibra di Vetro 1 ( 91 / 155 / CEE ) 1. ELEMENTI IDENTIFICATORI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA 1.1. Denominazione commerciale: Filtro in Fibra di Vetro (Tipo VBB) 1 (180g/m 2 ) 1.2. Società distributrice: D.L.G.

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/ DELL'IMPRESA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/ DELL'IMPRESA 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/ DELL'IMPRESA Nome commerciale Prod-Nr. 3014, 3015 Fornitore Settore che fornisce informazioni Informazioni d'emergenza Neogard AG Industriestrasse,

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA. Lisozima (proteina enzima).

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA. Lisozima (proteina enzima). Oenozym Lyso 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome prodotto: Oenozym Lyso Sinonimi: Lisozima (proteina enzima). Sostanza/preparazione: Preparazione enzimatica in polvere

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA ai sensi della Direttiva 91/155/EEC 1 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa. 1.1 Identificazione della sostanza DOXORUBICINA CLORIDRATO 1.2 Identificazione

Dettagli

Comprendere il processo del decesso

Comprendere il processo del decesso Governo dell'australia occidentale Ministero della Salute WA Cancer and Palliative Care Network (Rete sulla cura del cancro e le cure palliative dell'australia occidentale) Comprendere il processo del

Dettagli

www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline.

www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline. Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline.it www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA MONOSSIDO DI CARBONIO Le cause Ventilazione Combustione Evacuazione

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Il tuo Pediatra Il tuo Pediatra Gentili Genitori, abbiamo realizzato questa guida Il tuo Pediatra per presentare in modo semplice e comprensibile l

Dettagli

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE VETERINARIO EFFIPRO 2,5 mg/ml soluzione spray per uso topico, per

Dettagli

Guida per il paziente

Guida per il paziente Il presente foglio illustrativo è stato elaborato da Sirtex Medical Limited (Sirtex) ed è destinato a fornire al paziente e ai suoi familiari una panoramica della Radioterapia Interna Selettiva con microsfere

Dettagli

RINFRESCHIAMOCI. senza riscaldare il pianeta. Campagna di informazione per la corretta gestione dei fluorocarburi. con il patrocinio di

RINFRESCHIAMOCI. senza riscaldare il pianeta. Campagna di informazione per la corretta gestione dei fluorocarburi. con il patrocinio di T E C H N O L O G I E S E U R O P E RINFRESCHIAMOCI senza riscaldare il pianeta Campagna di informazione per la corretta gestione dei fluorocarburi con il patrocinio di INTRODUZIONE I fluorocarburi fanno

Dettagli

Sei interessato a partecipare a studi clinici finalizzati allo sviluppo di nuovi farmaci in Sardegna? Diventa volontario con Fase 1 srl.

Sei interessato a partecipare a studi clinici finalizzati allo sviluppo di nuovi farmaci in Sardegna? Diventa volontario con Fase 1 srl. Sei interessato a partecipare a studi clinici finalizzati allo sviluppo di nuovi farmaci in Sardegna? Diventa volontario con Fase 1 srl. Che cos è Fase 1 srl? Fase 1 è una società a responsabilità limitata

Dettagli

IL PRIMO SOCCORSO. Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario. Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia

IL PRIMO SOCCORSO. Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario. Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia IL PRIMO SOCCORSO Qualche consiglio per affrontare un emergenza in a5esa dell intervento veterinario Do5.ssa Alice Bonome< DVM, Brescia Emergenze più frequenti IncidenA stradali Ferite e morsicature Colpo

Dettagli

Introduzione. Generalità

Introduzione. Generalità DIPENDENZE Introduzione In questo capitolo si illustrano le situazioni di urgenza che si possono verificare in pazienti che abusano di sostanze farmacologiche di natura diversa. Senza entrare in questa

Dettagli

FARMACI GENERICI(EQUIVALENTI): PROBLEMI DI GESTIONE IN MEDICINA GENERALE

FARMACI GENERICI(EQUIVALENTI): PROBLEMI DI GESTIONE IN MEDICINA GENERALE FARMACI GENERICI(EQUIVALENTI): PROBLEMI DI GESTIONE IN MEDICINA GENERALE Come erogatore di assistenza di primo livello, il MMG è direttamente implicato nella scelta appropriata e nell utilizzo efficiente

Dettagli

Allegato III. Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo

Allegato III. Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo Allegato III Modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e del Foglio Illustrativo Nota: Queste modifiche agli specifici paragrafi del Riassunto delle Caratteristiche

Dettagli

Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA EMORRAGIE - FERITE OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere le emorragie e saperle trattare Conoscere le ferite e saperle trattare Il meccanismo della

Dettagli

IMPFDIENST. Opuscolo informativo per genitori e allievi

IMPFDIENST. Opuscolo informativo per genitori e allievi IMPFDIENST Opuscolo informativo per genitori e allievi Servizio polmonare Argovia Gentili genitori Cari allievi e allieve Il servizio vaccinazioni, in collaborazione con i medici scolastici e il servizio

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI. Gestione dei Rifiuti. Assegnare il codice CER e le caratteristiche di pericolosità ad un rifiuto speciale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI. Gestione dei Rifiuti. Assegnare il codice CER e le caratteristiche di pericolosità ad un rifiuto speciale Assegnare il codice CER e le caratteristiche di pericolosità ad un rifiuto speciale I RIFIUTI SPECIALI so descritti da un codice a sei cifre (codice CER 1 ) che permette la loro identificazione su tutto

Dettagli

La molla che fa saltare il cuore.

La molla che fa saltare il cuore. L ipertensione arteriosa Ipertensione arteriosa Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: La molla che fa saltare il

Dettagli

RAGIONI DI UNA OVERDOSE... 1 I SINTOMI... 2 NORME DI COMPORTAMENTO... 3

RAGIONI DI UNA OVERDOSE... 1 I SINTOMI... 2 NORME DI COMPORTAMENTO... 3 1 Le informazioni contenute nel sito possono generare situazioni di pericolo e danni. I dati presenti hanno un fine illustrativo e in nessun caso esortano né spingono ad atti avversi alla salute psicofisica

Dettagli

INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE. N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007

INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE. N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007 INQUINAMENTO ATMOSFERICO E MALATTIE RESPIRATORIE N. Marcobruni U.O. Pneumologia, Spedali Civili di Brescia 24 Novembre 2007 PRINCIPALI FONTI DI INQUINAMENTO traffico veicolare sistemi di produzione di

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: 1832, 1833, 1631, 1632, 1633, 1675, 1676, 1705, 1834, 1835, 1836, 1837, 3355, 3356

Dettagli

Affrontare L Attrazione Fatale

Affrontare L Attrazione Fatale Questa letteratura è l'opinione espressa del tradututtore della letteratura approvata dal Nicotine Anonymous World Services e non è correntemente approvata dalla conferenza. Il traduttore è un membro di

Dettagli

Valori limite di esposizione agli agenti di rischio

Valori limite di esposizione agli agenti di rischio UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia Corso di MEDICINA DEL LAVORO Valori limite di esposizione agli agenti di rischio È impossibile evitare totalmente la presenza

Dettagli

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza Cellule staminali dal tuo tessuto adiposo Crea la tua riserva di cellule staminali adulte non espanse per Salute Benessere Bellezza inal GmbH persona per la quale è previsto l utilizzo in non espanse,

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o preparato Codice: 199278 Denominazione 1.2 Utilizzazione della

Dettagli

HFC-134a, Genetron 134a

HFC-134a, Genetron 134a 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Denominazione commerciale : Utilizzazione della sostanza/del preparato : Refrigerante Propellente Identificazione

Dettagli

AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale

AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale AIPO e Gruppo di Studio Attività Educazionale RIASSUNTO. 1. Quali sono i vantaggi della terapia aerosolica. Con l aerosolterapia porti il farmaco direttamente sulle mucose che vanno curate. 2. Perché usare

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE

IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE 1. L analisi del rischio ambientale Concetto di rischio Il concetto di rischio si riferisce in modo generale

Dettagli

Alcol, droghe e comportamenti a rischio

Alcol, droghe e comportamenti a rischio 26 marzo 2014 h. 09.10-11.00: LEZIONE DI LEGALITA Alcol, droghe e comportamenti a rischio prof.ssa Alessandra Busulini Mosaico - classi 1 e : prevenzione all uso di alcol Mosaico - classi 2 e : prevenzione

Dettagli

Analisi costo-utilità (CUA)

Analisi costo-utilità (CUA) Analisi costo-utilità (CUA) ASPETTI FONDAMENTALI La CUA nasce per ovviare ai limiti della CEA, per analizzare i risultati dei possibili interventi di salute prendendo come riferimento la qualità in termini

Dettagli

Cambiamento climatico. EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione?

Cambiamento climatico. EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione? Cambiamento climatico EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione? La sostituzione dei CFC! Un ruolo chiave è stato quello degli idrofluorocarburi (HFC) I CFC,

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Dati del prodotto Utilizzazione della Sostanza / del Preparato Flocculante Produttore/fornitore: BRAIA S.r.l. Viale Mameli,

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Le trasformazioni fisiche della materia Gli stati fisici della materia I sistemi omogenei ed eterogenei Le sostanze pure ed i miscugli

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1 LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA MANUALE D USO della porta blindata Mexall Indice pag. 5 pag. 6 pag. 7 pag. 8 pag. pag. pag. 4 pag. 7 La tua porta blindata Istruzioni per l uso La manutenzione

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli