Hod Benessere n 65 - Novembre Anno XIV - Periodico - Diffusione gratuita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Hod Benessere n 65 - Novembre 2011 - Anno XIV - Periodico - Diffusione gratuita"

Transcript

1 Hod Benessere n 65 - Novembre Anno XIV - Periodico - Diffusione gratuita InViaggio conte

2

3 In viaggio con Alice a cura della Dott.ssa Cagnola 6 Il diritto a non soffrire di Dr. Alberto Ambreck e Dr.ssa Raffaella Ferrari 7 Nuova Zelanda, la patria degli arcobaleni a cura di Marina Robbiani 10 Riso e Sorriso di Dr. Paolo G. Zucconi 20 Glastonbury e la Leggenda di Avalon di Gaetano Vivo 23 Come prevenire le infezioni respiratorie acute ricorrenti dei bambini Dott. Gaetano-Maria Miccichè, Dott. Salvatore Cacopardo 26 È arrivato il Novello di Enza Bettelli 30 Vieni a trovarci su e sul nuovo indirizzo Facebook hodbenessere Viaggiare mangiando, mangiare viaggiando a cura di Noi 2 32 Un viaggio intorno al peperoncino di Dr. Paolo Tedaldi e di Stefano Reina 33 In Viaggio per Mostre 34 Strane storie accompagnano l erboristeria di Francesco Novetti Direttore Responsabile: Marina Robbiani Consulenti Scientifici: Dott.ssa Cagnola, Dr. Edoardo Felisi Consulente Editoriale: Dott.ssa Raffaella Ferrari Grafica: Marco Nava Pubblicità: Edizioni Alice Viale Col di Lana, Milano Tel Stampa: LOGOS s.r.l., via Liguria 2/4, Peschiera Distribuzione: Viprof srl Viale della Tecnica Vicenza Tel Reg.Trib. Milano n 305 del A questo numero hanno collaborato: Alberto Ambreck, Enza Bettelli, Salvatore Cacopardo, Clementina Cagnola, Raffaella Ferrari, Gaetano-Maria Miccichè, Noi 2, Francesco Novetti, Stefano Reina, Paolo Tedaldi, Gaetano Vivo, Paolo G. Zucconi. In copertina: da Vincenzo Sguera, New Age Textures (vol. 1), ARKIVIA Books for Style. Vuoi ricevere HOD a casa? Abbonati! Abbonarsi costa 30 euro per 5 numeri da versare su un semplice Vaglia nazionale intestato a: Marina Robbiani Via Col di Lana, Milano

4 A SCUOLA DALL ERBORISTA Dott.ssa Cagnola 6 In viaggio con Alice Trovò una bottiglietta (Alice era certa che prima non c era) con un cartello sopra che diceva Bevimi S azzardò ad assaggiarla e la trovò molto buona. Il sapore e l odore avevano qualcosa che ricordava la torta di ciliegie, la crema, l ananasso, il tacchino arrosto, il croccante e i crostini caldi imburrati. Naturalmente la bevve tutta. (Lewis Carroll, Alice nel Paese delle Meraviglie) 50 g di tè di pesca 15 g di melissa 10 g di rosa canina 10 g di cannella Di sicuro la bevanda che vi propongo non vi farà rimpicciolire come è successo ad Alice, ma a modo suo è miracolosa. Amabile e digestiva, si addice alle serate più fredde, è ottima da bere in compagnia ed è perfetta in occasione delle feste. Dopo un pasto più pesante del solito, prendete un sorso di questo Punch e tornerete come nuovi! Il Punch delle feste Ingredienti (per 12 tazze circa) 5 g di fiori d arancio 4 g di scorza d arancio amaro 3 g di chiodi di garofano 3 g di scorza di limone. Mescolate i vari ingredienti, versate sopra 3 litri di acqua bollente e lasciate in infusione per circa un quarto d ora. Filtrate riempiendo una caraffa. E per addolcirla, va benissimo usare del miele (un cucchiaio da frutta per tazza). Per saperne di più: HYALURON GEL Gel effetto filler a base di acido ialuronico concentrato Per una pelle di viso e decolleté sempre più morbida e vellutata Alsiroyal HYALURON GEL, fresco e profumato, contiene acido ialuronico concentrato ad alto e basso peso molecolare, aloe vera, succo d uva ed estratto da veri petali di rosa. Grazie alla sua eccellente capacità di mantenere l'idratazione della cute, l acido ialuronico può aumentare di volume molte volte, esercitando un effetto filler che riempie la pelle dall'interno e la rende visibilmente più liscia ed elastica. Col tempo la produzione naturale di acido ialuronico della pelle all'interno delle cellule del tessuto connettivo si riduce sensibilmente: per questo motivo Hyaluron Gel può essere utilizzato anche come trattamento anti-age di provata efficacia. Cosmetica naturale certificata Senza coloranti, profumi, conservanti sintetici, parabeni, paraffine, siliconi, derivati PEG/PEG ed estratti animali Flacone: 30 ml Dott. C. Cagnola adesso è anche on-line per essere sempre aggiornato sulle novità o per contattarci visita: foto Ilaria Pretto VIAGGIO ATTRAVERSO LA SOFFERENZA Il diritto a non soffrire Primum non nocere et lenire dolorem DR. ALBERTO AMBRECK E DR.SSA RAFFAELLA FERRARI E sistono fenomeni di dolore continuo e profondo legati non solo al tumore ma a molte altre patologie, per i quali non bastano i comuni antidolorifici ma occorre rivolgersi a specialisti chiamati terapisti del dolore. Sono medici che esercitano la professione in centri specializzati, a cui ci si rivolge in seguito al parere del medico di base o dello specialista che ha curato inizialmente la patologia. In medicina si definisce il dolore come un esperienza sensoriale ed emotiva associata ad una malattia o comunque descritta in relazione ad essa. È lo strumento che il nostro corpo utilizza per avvertire che qualcosa non va. La percezione del dolore è caratterizzata da una forte componente emotiva e psicologica, che varia da individuo a individuo. In linea generale possiamo però suddividere il dolore in: g acuto, quando si evolve in stretto rapporto con la malattia che lo ha causato ed è di durata limitata; g cronico, quando si evolve in modo persistente oltre la malattia ed è accompagnato da importanti segnali psicologici (depressione, irritabilità, ansia, paura della morte o della gravità della malattia). Il dolore del malato di cancro è definito dagli specialisti un dolore globale : inizia come dolore acuto, ma si trasforma ben presto in (Ippocrate) dolore cronico influenzando gravemente la qualità della vita dell ammalato e di chi gli sta accanto. Il dolore a questo punto non rappresenta più soltanto il sintomo di una malattia, ma può diventare esso stesso la malattia. Non tutti sanno che esistono diverse forme di dolore cronico: oltre a quello oncologico, il più tristemente conosciuto, vi sono fenomeni di dolore continuo e profondo legati ad altre patologie. Ne sono esempi gravi forme di cefalee e nevralgie, come quella del trigemino o quella nota come fuoco di S. Antonio, le ulcere ischemiche degli arti inferiori, le grandi ustioni, le sindromi da arto fantasma (dopo un amputazione), e alcune fasi postoperatorie e post-traumatiche. In tutti questi casi il trattamento con i comuni antidolorifici può non essere sufficiente, ed è necessario rivolgersi a specialisti chiamati terapisti del 7

5 8 dolore, che possono intervenire con specifici protocolli terapeutici. Questi medici esercitano la loro professione in centri specializzati, e a loro ci si rivolge in seguito al parere del medico di base o dello specialista che ha curato inizialmente la patologia. I farmaci contro il dolore I farmaci comunemente utilizzati per la cura del dolore sono i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), raccomandati come prima arma quando l intensità del dolore è ancora facilmente controllabile. Altri farmaci adiuvanti sono gli anestetici locali e i corticosteroidi. Gli oppioidi (morfina, metadone, ossicodone, fentanil, codeina, tramadolo) sono considerati da anni il caposaldo della terapia del dolore. Prendono il nome dall oppio contenuto in certe varietà di papavero dove sono stati trovati per la prima volta, ma la parentela chimica non deve trarre in inganno: l utilizzo di oppioidi a scopo terapeutico non ha nulla a che vedere con l utilizzo dei derivati dell oppio a scopo edonistico. Nessun malato di tumore che ricorra alla morfina per combattere il dolore sarà in seguito vittima della dipendenza fisica e psicologica tipica degli stupefacenti. Un altro tabù da sfatare è che la morfina possa causare perdita di coscienza. Al contrario, se ben dosata consente al paziente di condurre una vita normale. Come si prendono Tutti i farmaci che curano il dolore, morfina compresa, possono essere assunti sia in ospedale che a casa: le vie di somministrazione sono molteplici e consentono di personalizzare la terapia del dolore, mettendo a punto per ogni paziente la schema posologico più indicato. Le vie di somministrazione più comuni sono quella orale (pillole, sciroppi o fiale orali), l iniezione sottocutanea o endovenosa, il cerotto transdermico (che viene applicato sulla pelle e che rilascia in modo costante una certa quantità di sostanza). Si utilizzano anche altre vie di somministrazione più complesse, come l infusione venosa continua o la via epidurale, per le quali ci si deve rivolgere a un infermiere o a un centro di assistenza domiciliare. In Italia le associazioni per l assistenza domiciliare sono una realtà molto ben organizzata e in genere, oltre al personale infermieristico, mettono a disposizione dell ammalato e della sua famiglia anche medici, psicologi, assistenti sociali e altri volontari. Purtroppo, nonostante l interesse, in Italia la terapia del dolore stenta ancora a decollare: il nostro paese è risultato a lungo agli ultimi posti tra gli stati dell Unione Europea nel consumo dei farmaci per il trattamento del dolore severo, nonostante il Ministero della Salute abbia adottato numerose iniziative per promuovere l utilizzo della terapia del dolore e l impiego dei farmaci analgesici oppiacei, attraverso le semplificazioni burocratiche apportate da una Legge del 2001 e dai successivi decreti. Le nuove norme, introdotte dalla Legge 38 del 15 marzo 2010 che riconosce finalmente il dolore non come sintomo ma come malattia, hanno semplificato ulteriormente le modalità di prescrizione di questi farmaci, ridimensionando le responsabilità penali di medico e farmacista (giudicate in passato eccessive) senza far venir meno le loro responsabilità etiche e professionali. È stata rivolta particolare attenzione ai pazienti in dimissione dopo il ricovero ospedaliero e ai sistemi di assistenza domiciliare, al fine di garantire due principi fondamentali del diritto alla salute: da un lato il diritto dell ammalato a non soffrire e a morire a casa propria, dall altro il dovere di noi tutti, famigliari e operatori sanitari compresi, di aiutarlo in questo passaggio, nella logica del rispetto per la dignità dell ammalato e della sua sofferenza. L USO TERAPEUTICO DELLA CANNABIS Nella Cannabis sativa, pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Cannabinacee, sono state individuate numerose sostanze chimiche con possibile effetto terapeutico, primo fra tutti il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC). L industria farmaceutica ha prodotto negli anni differenti cannabinoidi sintetici, alcuni dei quali sono commercializzati in Paesi come Germania, Olanda, Inghilterra, Canada e Stati Uniti e utilizzati nel trattamento del dolore neoplastico o del dolore neuropatico in pazienti affetti da sclerosi multipla. Attualmente in Italia non sono disponibili formulazioni commerciali a base di principi attivi o derivati dalla cannabis, ma esiste la possibilità di garantire la terapia attraverso l allestimento di preparati galenici in farmacia. Tali preparati possono essere prescritti da medici specialisti solo in particolari condizioni e sono sottoposti ad attenti controlli da parte delle Autorità sanitarie e di Polizia. Foto da New Age Textures (Vol. 1, di Vincenzo Sguera, ARKIVIA Books for Style Per informazioni: Farmacia Ambreck Dott. Alberto via Stradivari,1 - Milano tel fax e.mail: 9

6 10 A CURA DI MARINA ROBBIANI T utti i viaggi ci portano in qualche modo alla ricerca di noi stessi. Perfino il tour più organizzato del mondo nasconde imprevisti e sorprese. Infatti la cosa bella di ogni viaggio è che vive sempre fuori e dentro di noi, nessuno ha la più pallida idea di quello che realmente troverà. Prima o poi il nostro viaggio ci metterà di fronte a delle scelte, a degli ostacoli da superare. E trovare il modo di procedere fa parte del nostro essere qui, su questa palla rotonda che è un peccato non andare a vedere. A conoscere. Un viaggio dedicato alle donne Ho scelto le donne come interlocutrici privilegiate (single, due o più amiche, madri e figlie...) perché la Nuova Zelanda è un posto perfetto per noi. Ancora sicuro, morbido e aspro insieme, dai grandi spazi selvaggi ma raggiungibili, forte e libero, bellissimo e inaspettato, curioso e malinconico è da vivere ogni giorno in modo diverso. In tempi ravvicinati vi troverete davanti ad una serie di fotogrammi spettacolari che raccontano di territori incontaminati, di paesaggi pastorali che si specchiano tra i ghiacciai, di vallate di un verde imprevedibile con vista Paramount sull oceano, di foreste millenarie, di rocce granitiche sospese su baie e spiagge dorate, di villaggi intimi che parlano di storie lontane e di piccole metropoli chiassose. Perché la NZ, pur essendo geograficamente distantissima da noi (e si sente, e si vede eccome!), fa di tutto per lasciarsi incontrare con intimità, senza mettere addosso ansia, affanno, fretta. Se è vero che il viaggio ci riconnette alle emozioni, la NZ fa in pieno il suo dovere. Ci dà l opportunità di ritornare alle cose semplici dandoci l impressione della pienezza. E naturalmente chi ama la natura, qui è nel posto giusto. A seconda degli anni e del desiderio (certo, talvolta un po di preparazione sportiva non guasta) non esistono mete inaccessibili, e tutto è intatto, pulito, nel totale rispetto della natura. Come organizzarsi È molto facile. In tutte (dico tutte) le cittadine della NZ esiste un New Zealand i.site, un ufficio turistico doc presente in lungo e in largo su entrambe le isole: entrate, chiedete e troverete le informazioni di cui avete bisogno. Nel caso foste in giro da sole, potete organizzare di volta in volta il viaggio scegliendo sistemazioni per dormire e mezzi di trasporto. Nell i.site avete l opportunità di prenotare il posto dove dormire previo una o più telefonate fatte apposta per voi. Potete seguire i consigli dell operatore, ma se consultando la guida (utile e pratica la Lonely Planet) avete già un idea sul vostro soggiorno, segnalate dove chiamare e sarete accontentate, il tutto gratuitamente. In principio, davanti a tanto zelo e disponibilità, può capitare perfino di farsi venire qualche dubbio che l intero sistema funzioni. Invece è proprio vero, da queste parti si riesce a viaggiare a meraviglia prenotando anche per lunghi periodi e tragitti. Mai una contestazione, mai un problema per i voucher, la puntualità è all ordine del giorno e gli alberghi, gli ostelli, i B&B o quello che volete voi non risultano mai dei bluff. Incredibile ma vero. PS: A seconda del tempo a disposizione, si possono alternare bus, barche e treni a veloci tragitti in aereo. Chi poi volesse viaggiare in macchina non ha che da affittarla. Perché partire Per esplorare e conoscere. Per staccare la spina, respirare aria fresca, nuova energia. Contro il mal di casa e l inquietudine. Curiosità. Desiderio di avventura (in tutti i sensi, perché no). Per misurarmi con qualcosa di imprevedibile e mettermi alla prova, se no che gusto c è (ah, il vecchio caro senso dell ignoto). Per riflettere lontano da vecchie abitudini, giudizi e pregiudizi su cosa vorrei fare da grande. Per essere coinvolta in una storia capace di farmi ancora stupire del mondo... e di me stessa. Per vedere come riesco ad affrontare cose, anche piccole, che non ero al corrente di saper fare. Perché mi mancano la natura e i grandi spazi. Per tornare a sognare. Per ritornare a casa un po più contenta (un po più di felicità compie miracoli...). 11

7 Questo invito al viaggio (lungo un mese ca.), si svolge in gran parte in autobus. Ma se il tempo è meno, esistono molte altre chances, tra cui non guasta una buona agenzia Ma perché l autobus? Perché ci sono diverse linee (più o meno care, veloci e dirette, Intercity è la più nota) che uniscono con frequenza giornaliera qualsiasi località sia del Nord che del Sud. Perché i bus sono semplici da prenotare, puntuali e comodi (con tante soste per l ora del pranzo e del tè...). Si trovano quasi sempre nelle vicinanze del centro e, soprattutto, offrono la possibilità di conoscere un altro aspetto del paese: le stazioni dei bus. Che, come tutti i viaggiatori sanno, sono un oblò aperto sul mondo. Inoltre, se decidete di proseguire a tappe, i tragitti sono spesso di poche ore, è tutto abbastanza circoscritto. L Isola del Nord Auckland All inizio, dopo venti e passa ore di viaggio, la testa intorpidita e le gambe con circolazione in caduta libera, si ha solo una gran voglia di arrivare in albergo e fare il punto. Punto e a letto. Ma se fuori è ancora giorno, una doccia e via a curiosare tra le vie di Auckland. Ci si muove come nella bambagia ma l effetto è speciale. Siamo dall altra parte del mondo, circondati dall acqua dell oceano e da un paesaggio di facce multietniche, di occhi orientali di variegata provenienza. Molti giovani. Maori mescolati con profili britannici e qualche turista. Però è lei che ti entra subito dentro: la luce. Chi si immaginava una tale nitidezza? Niente a che vedere con i cieli sperimentati in uno dei nostri paesaggi più tersi, solitari e meno inquinati. Una luce così non l avevo ancora vista e non so spiegarla. So solo che quella strana luce, intensa e chiara come una lastra di specchio, energia allo stato puro, diventa la compagna di tutto il viaggio. È come se avesse la forza di renderti felice. Auckland, la più grande città della Nuova Zelanda, costruita su decine di vulcani non ancora del tutto spenti, ha una posizione naturale spettacolare. Si può iniziare a scoprirla dal lungomare. Particolarmente bello al tramonto, offre una piacevole passeggiata fino al porto che ha ospitato l America s è collegati a Queen street, via commerciale dalle molte vetrine che porta fin dalle parti della scenografica Sky Tower, sempre illuminata di notte. Più scicchetta e dall atmosfera volutamente europea, Parnell Village con le sue boutique confina con la più divertente Newmarket, ma tutta la zona è carina da girare a piedi. Verso i Botanical Gardens, con i suoi giardini ispirati a più temi botanici. O verso le spiagge, i cottages da fiaba o le chiese in stile neogotico come la bella Cattedrale di St. Patrick s. Mount Eden, il cono vulcanico più alto della città, ci separa dalla zona più alternativa di Ponsoby e Grey Lynn, nota per i bistro, caffè e club con musica dal vivo. Ville in stile edoardiano e vittoriano si alternano ad affollati Irish pub, mentre l Auckland Museum ci fa entrare nella storia del Paese e della cultura dei Maori, Molto istruttive anche le escursioni in traghetto verso le isole del golfo. Devonport è un classico. È una costola turistica di Auckland che con il suo delizioso centro di ristoranti, baretti e negozi straripanti di deliziosa cianfrusaglia locale, gode di un ottima vista e offre una passeggiata in stile Old England. Poco lontano, le prime spiagge di sabbia adatte anche per nuotare. Più interessante da questo punto di vista l isola di Waiheke che tra vigneti, rocce a picco sull oceano e spiagge più belle e fruibili, dà un primo assaggio di una vacanza al mare e di una sosta enogastronomica della NZ del Nord. Dove dormire C è di tutto e di più, ma soprattutto c è un alta percentuale di pulizia ovunque. Si va dai soliti Hotel a stelle ai Motel, ai Bed & Breakfast, ai Backpackers. A questo proposito sono ottimi gli ostelli YHA (anche se talvolta un po defilati dal centro), ma ce ne sono di molti altri tipi. In i.site vi chiederanno se preferite quelli in cui le donne sono separate dagli uomini e, per una spesa minima in più, molte strutture dispongono di camere singole. Non c è ostello senza accesso a Internet così come senza frigorifero, fornelli e tutto quello di cui potete aver bisogno. E attenzione, perché avere a disposizione una cucina può diventare molto importante. Uno: significa risparmiare (i ri- Attenzione storanti sono abbastanza cari). Due: concedersi qualche pasto alle Stagioni, casareccio di frutta e verdura, formaggio... (nei supermercati in NZ sono rovesciate trovate delle meravigliose porzioni di pollo arrosto ruspante e il biologico la fa da padrone). Tre: davanti a un bel piatto Primavera: fumante di pasta ci si aggrega con maggior facilità. Perché se Settembre-Novembre è vero che nei B&B si possono fare incontri interessanti, gli Estate: ostelli offrono spesso e volentieri un genere di popolazione più Dicembre-Febbraio Autunno: variegata. Non ci vanno solo giovani sbarbati (paura di fare la Marzo-Maggio Cup gremito di yacht, 12 figura della babbiona?). Qui, un po come negli Stati Uniti, negli Inverno: ostelli si trovano persone di ogni paese, professione ed età. locali e ristoranti alla 13 Giugno-Agosto Coraggio, ogni tanto fa bene uscire dagli schemi! moda. Pochi passi, e si FLASH

8 Rotorua Siamo nell area conosciuta come la Central North Island che comprende la zona vulcanica e termale più spettacolare della NZ, con Rotorua e Taupo come centri più importanti. Dopo circa 4 ore di bus da Auckland, Rotorua, antica località turistica che sorge sul lago omonimo, si riconosce alla prima sniffata. Un respiro e quello che arriva è inequivocabilmente zolfo. Non è un odore gradevolissimo ma annuncia la presenza di aree geotermali con geyser ancora in ebollizione. Le prime pozze di fango, testimonianza di come questa località termale iniziò la sua fortuna agli inizi del 900, le trovate in città, nel Kuirau Park. Decisamente più interessanti quelle che si incontrano nei villaggi dei Maori, i primi abitanti della NZ (a Rotorua rappresentano il 35%) ormai in gran parte inseriti nella vita pubblica e politica. In quest area visitare i loro villaggi e conoscerne le tradizioni (anche se è sempre presente una certa componente pro-turisti) rappresenta una tappa indispensabile per capire le radici e l evoluzione del paese. Vale la pena conoscere almeno uno dei loro insediamenti, assistere a una danza rituale o a qualche spettacolo culturale, curiosare tra il loro artigianato e partecipare allo hangi, il tradizionale banchetto Maori dove il cibo e l ospitalità sono eccellenti. Te Puia e Whakarewarewa sono i villaggi più noti anche per i geyser e le scenografiche pozze di fango e acqua bollente. Ma bastano pochi minuti dal centro di Rotorua e una gradevole passeggiata lungo il lago per incontrare il piccolo insediamento di Ohinemutu, un gioiellino che vanta squisiti esempi di architettura, scultura e incisioni lignee. Per capire a tutto tondo l importanza della cultura Maori merita una visita anche il Museum of Art & History, e per non farsi mancare niente si può alternare la cultura al benessere usufruendo delle piscine naturali ad acqua minerale calda (fino a 42 C) presenti in diverse SPA della riserva geotermale di Rotorua, con annessi e connessi di fanghi, massaggi, prodotti cosmetici locali al miele di Manuka. È arrivata l ora di regalarsi un po di relax! Taupo A sud di Rotorua, ecco un altra zona termale attorno al lago più grande della NZ, l ideale per crociere ed escursioni, vela o pesca alla trota, per sport acquatici come il kayak. Molto più piccola e soft di Rotorua, Taupo è una vera chicca e quando si è stufi di curiosare e spendere nei tanti negozietti, si ha davanti a sé solo la natura. Innanzitutto è piacevolissimo costeggiare il lago (di origine vulcanica, ha quasi 27 mila anni) assorbendone la luce e il paesaggio. Poi ci sono le agenzie che organizzano svariati tour (anche con l elicottero), ma facile facile per tutti è la passeggiata alle Huka Falls, più che per la meta finale delle cascate proprio per la camminata in sé, qualche ora lungo un sentiero magnifico. Prendetevela comoda e la sera regalatevi una cena nel ristorante che vi ispira di più. E per dormire? Io consiglio il Tiki Lodge, È un ostello speciale, tranquillo, pulito e a due passi dal lago. A dirigerlo sono dei Maori, che hanno scelto di creare un ambiente casalingo con la presenza di qualche tocco legato alla loro tradizione. Ricorda un po uno chalet, le camere hanno letti a castello, c è una sala lettura e una grande cucina dove ci si organizza molto bene e si può fare amicizia. Un lungo terrazzo con vista sulle montagne aiuta a riflettere e a progettare la giornata, e un paio di computer sono sempre a disposizione. Se vi alletta l idea di alternare soluzioni più comode ed eleganti a esperienze alternative più a buon mercato, il Tiki Lodge è un ottimo banco di prova. Un pasto Maori Dicono che l'unico vero hangi tradizionale (anticamente il cibo dato in dono agli dei ) lo si trovi a Whakarewarewa. Ma anche se nella maggior parte dei casi viene ormai cucinato con un metodo meno ortodosso di quello previsto dall'antico rituale, vale comunque la pena partecipare ad un banchetto Maori. In cosa consiste? In varie carni e verdure - pannocchie di mais, patate dolci, zucchine... insieme a pezzi di maiale, agnello, pollo - avvolti in foglie, teli o fogli d'alluminio, adagiati in una fossa scavata nel terreno su pietre bollenti fatte appositamente arroventare, e infine ricoperti con Ma torniamo on the road. A sud di Taupo potete esplorare il Tongariro National Park (Il Signore degli Anelli l ha battezzato come Mordor), che comprende la vista di ben tre vulcani attivi tra cui il Monte Ruapehu, perfetto in inverno per lo sci e lo snowboarding e in estate per trekking e passeggiate mozzafiato. Per chi si avventura nel territorio a piedi affrontando lunghe escursioni, c è la possibilità di alloggiare nei rifugi.vi danno una mano in tutto: con l equipaggiamento da comprare o affittare se dovesse altra terra e lasciati cuocere in questa specie di forno per mancarvi qualcosa, vi portano e vengono a prendere, vi mettono a disposizione una guida, mappe e parecchie ore. Il risultato è davvero gustosissimo. Foto di Sarah M. Stewart tragitti dettagliati e, naturalmente, trovate sempre informazioni aggiornate sulle condizioni del tempo e dei vulcani, la cui imprevedibilità è meglio non sfidare.

9 16 Napier A qualche ora di bus da Taupo, nella regione Hawke s Bay, dove il clima è mediterraneo e i paesaggi abbondano di vigneti e orchidee, pini e palme, Napier va assolutamente vista. Una vera goduria per chi ama il Déco e le passeggiate romantiche lungo oceano tra la spiaggia e prati all inglese, motel e ristoranti dal gusto rétro. In estate si fa vita di mare e a metà febbraio si svolge un weekend all insegna di atmosfere alla Grande Gatsby, con costumi e macchine d epoca. Noto centro balneare, Napier deve paradossalmente la sua fortuna al terremoto che la distrusse nel Ricostruita in soli due anni in perfetto stile déco (a parte qualche palazzo floreale inizi 900 sopravvissuto al terremoto e restaurato in modo impeccabile), è un esempio unico al mondo.tra gli edifici d epoca che sfilano lungo vie strette interrotte da statue e lampioni, in un architettura lineare interrotta da vetrate e decori stilizzati e a zig zag, i colori più solari sono il bianco e l ocra, a cui si affiancano tinte meno convenzionali come il rosa, il blu e il verde, il giallo, il rosso bruciato e il biscotto. Interessanti anche le facciate con ornamenti in stucco o mattoni, abbellite da particolari neoclassici, rinascimentali, egizi, motivi floreali maya (arrivati fin qua grazie a influenze messicane) o dalla presenza dei motivi vegetali maori. Tra gli altri, il National Tabacco Company Building alterna il déco a un liberty floreale di assoluta bellezza. Inoltre è vicino al porto, una zona molto carina e poco turistica, se ci andate prima del tramonto e il vento sarà favorevole, avrete nel cielo terso uno spettacolo di nubi assemblate a panna montata che aprono il cuore all infinito. Ma per tornare alla vile materia, non perdete uno shopping del tutto inusuale con tesori artigianali in stile anni 20 e 30 del secolo scorso, sia originali che vintage. C è di tutto: bijoux e perline, vestiti, accessori e manufatti per ogni genere di gusto e collezionismo, si trovano all interno di negozi spesso molto particolari e raffinati, un déco nel déco. Bei giardini passeggiabili, un impianto termale e il parco acquatico con foche e delfini sono solo qualche meta di conforto in più. E alla fine delle vostre scorribande, magari dopo aver visto il panorama della Hawke Bay dall alto del Belvedere, non guasta certo un buon bicchiere di vino (nei dintorni si trova la più antica azienda vinicola del Paese + un Museo del vino). Dove si mangia? In tutto il paese, Nord e Sud, sono tantissimi i locali e i ristoranti (anche quelli con chef famosi). Ma una delle ultime scommesse della NZ, oltre a dar fiato internazionale ai suoi vini, è avere aperto ai sapori dell Oriente. Tutto l Oriente. Non solo a Auckland e a Wellington, ma un po dovunque trovate menu giapponesi e cinesi, coreani e vietnamiti, malesi e nepalesi, thailandesi e indiani, indonesiani, birmani, turchi. Questo cibo multietnico arricchisce i piatti di nuovi sapori e colori, e spesso salva il portafoglio del viaggiatore. Da visitare anche i Sunday Market e i mercatini ortofrutticoli aperti soprattutto il sabato e la domenica mattina con prodotti freschi e biologici. Ottimi e divertenti per fare la spesa i City Farmer s e i Fish Market così come i supermercati New World e Countdown, che vendono cibo fresco e confezionato di ottima qualità, con porzioni anche per single. Mentre lungo la strada si incontrano di frequente bancarelle con frutta e verdura di stagione. Wellington Conosciuta e amata come la capitale cool, ha un tasso di vento e di cinguettio di uccelli al di sopra di ogni aspettativa. Da quando film come Avatar o la saga delle Cronache di Narnia hanno incrementato l industria locale del cinema, Wellington (ribattezzata Wellywood), è guardata come la città culturalmente più vivace della NZ. A parte una visita alla zona del porto, è bello vagabondare tra vie e piazze e arrampicarsi dal lungomare fino sul Mount Victoria, una delle location del Signore degli Anelli che domina la baia, sbirciando le vallate che circondano la città. Qui, tra agglomerati residenziali e schiere di villette vittoriane in legno ci si può imbattere in una fiera del villaggio, con cibi freschi e specialità di torte, dolci e squisitezze casalinghe di altri tempi. Il Museo Te Papa, che vanta la più imponente raccolta di arte Maori, è da vedere. Anche perché, a mano a mano che il viaggio prosegue, avrete voglia di saperne sempre di più della loro storia e tradizioni. Certo, la conoscenza diretta dei villaggi e della cultura Maori è fondamentale per assorbirne usi, costumi e leggende. Ma i musei, tutti allestiti e tenuti molto bene, sono di notevole impatto, e aiuto. Primo fra tutti proprio il Te Papa, ormai un simbolo nazionale. Non dimenticate neppure il giardino botanico, con tanto di funicolare e di veduta su Wellington. E poi le vie dello shopping, delle librerie e delle gallerie d arte - consiglio le 2 belle sedi di {Suite} Gallery, e Kura Gallery che propone arte contemporanea maori, Teatri, caffè culturali e vita notturna non si sprecano, accanto a una buona dose di ristoranti e pub (quelli irlandesi, molto caratteristici, offrono ottimi e abbondanti stuzzichini). La seconda parte, l Isola del Sud, su Hod Gennaio

10 Nuova Zelanda da mangiare Se i prodotti della sua agricoltura sono considerati tra i migliori al mondo, va anche detto che la NZ ama la carne. Una carne che, grazie al modo in cui sono allevati gli animali (alimentazione a base di erba, pascoli liberi e non inquinati) e ad una produzione rigorosamente sostenibile, è eccellente. Piatti vegetariani si trovano comunque un po dappertutto e c è anche attenzione ai cibi senza glutine. In genere tutti gli ingredienti sono freschi e molti i prodotti biologici certificati (compresa la carne), anche nei supermercati. Tra i pesci, le trote (ottime affumicate) e i salmoni, le ostriche (famose quelle di Bluff nel Fiordland, Isola del Sud) e le cozze dal guscio verde (squisito anche il patè di cozze affumicate con peperoncino), merluzzi blu e cernie giganti, ricci di mare e bianchetti, calamari e gamberetti, capesante Come condimento si usano erbe aromatiche e spezie delicate con preferenza per il curry. Più tradizionale la salsa alla menta e più sfiziose alcune erbe selvatiche del bush come il pepe maori horopito, il kawakawa (un tipo di basilico), i pikopiko (germogli di felce), Sul territorio è presente anche una gustosa selezione di formaggi artigianali di mucca, capra e pecora, cheesefest.co.nz. Tra le verdure va citata la kumara, patata dolce arrivata dal Perù (da provare la zuppa di kumara con crostini di formaggio di capra). Tra la frutta il kiwi, utilizzato anche per marmellate e per i prodotti di bellezza, vanta un nome molto speciale da queste parti: kiwi (Apteryx australis) è l uccello notturno simbolo del Paese e kiwi sono soprannominati gli stessi abitanti della NZ. Volete dire la vostra? 18

11 UN VIAGGIO ATTRAVERSO IL SORRISO 20 Riso e Sorriso Rides, si sapis (Marziale) DR. PAOLO G. ZUCCONI Quanto è importante ridere e sorridere nella prevenzione delle malattie? Come riuscire a ridere anche se siamo tendenzialmente tristi? Riso e sorriso sono due manifestazioni, graduate per intensità, di un unico fenomeno che esprime il termine anglo-americano humour, la cui traduzione italiana (umorismo) appare piuttosto riduttiva. Lo humour, che si esprime con le medesime componenti mimiche, rientra tra gli atteggiamenti abituali dello stile di vita personale e presuppone come prerequisito ciò che è definito atteggiamento positivo, verso sé e gli altri. In generale si riscontra, invece, una bassa soglia dello humour per cui si ride e si sorride sempre poco, a scapito di altre condotte abitudinarie prevalenti. I disturbi emozionali sono l effetto di un atteggiamento troppo serio e rigido verso di sé e verso gli altri, così i pochi piaceri della vita si riducono per eccessive doverizzazioni e catastrofizzazioni. Secondo lo psicologo Albert Ellis (Ragione ed emozione in psicoterapia, Astrolabio Ed.) ci si ammala in seguito a emozioni negative troppo intense e prolungate nel tempo, dovute a pensieri irrealistici o disfunzionali, basati sull idea che io o gli altri dobbiamo assolutamente fare o dire. Il rimedio è lo humour nei suoi due aspetti del sorriso, quale prima manifestazione cronologica e successivamente, quando c è, il riso. Hanno una funzione di accrescere la tolleranza verso le frustrazioni, di distrazione dai problemi personali, di aiutare la persona ad accettarsi con i suoi difetti, ridendo di sé, e di favorire la coesione sociale avvicinandoci all altro. Molte persone si ammalano perché prendono molto seriamente se stesse e l ambiente circostante, doverizzando e catastrofizzando e non ridono per paura del giudizio altrui in quanto temono di apparire agli altri frivole, superficiali, non serie. Se dunque le emozioni negative ci fanno stare male, quelle positive ci faranno stare meglio. Ecco perché è importante sorridere e ridere particolarmente di sé, delle proprie paure, ansie da prestazione, di ciò che ci deprime e ci fa arrabbiare e, se possibile, ridere assieme agli altri, mai degli altri. Ridere è controcondizionante alla paura, all ansia, alla depressione in quanto comportamento incompatibile con queste emozioni negative. Quindi ogni volta che si ride si vince la paura, l ansia, la depressione. Fisiologicamente si ossigenano rapidamente i polmoni, si migliora la circolazione dilatando i vasi sanguigni, si stimola la liberazione di beta endorfine prodotte dall encefalo. La risata scuote la cassa toracica con conseguente aumento della frequenza cardiorespiratoria. Se la risata è fragorosa fa aumentare le pulsazioni, anche fino a 120 al minuto: l endotelio si espande rendendo più agevole il passaggio del sangue, come quando si pratica sport. Durante la risata la respirazione si fa più profon- da e accelerata. Così l aria dei polmoni si rinnova, con fasi di espirazione e inspirazione e una conseguente migliore ossigenazione del sangue. Le contrazioni e le decontrazioni dei muscoli addominali migliorano il tono muscolare con irrorazione sanguigna dei muscoli interni e l intensità dell attività addominale migliora poi la funzionalità intestinale. Ridere è quindi terapeutico tanto che da una ricerca del governo svedese risulta che negli ospedali le persone guariscono prima e diminuiscono le ricadute, se allegre. Secondo varie riviste mediche inglesi degli anni Ottanta, la risata aiuta a sopportare il dolore, riduce l ipertensione, contrasta le disfunzioni sessuali e i disturbi da stress e brucia calorie in quanto aumenta il tasso metabolico. Il riso, come attività rilassante, è anche preventivo: le persone felici si ammalano di meno di quelle cronicamente tristi e ansiose, particolarmente di malattie cardiovascolari e degenerative, concausate da emozioni negative intense e prolungate come odio, rabbia e depressione. Ridere va bene anche per allontanare quelle preoccupazioni e distrarsi da quei problemi che portano le persone ad abusare e a dipendere da sostanze tossiche. Il giornalista statunitense Norman Cousin, considerato incurabile, racconta di essere guarito da spondilite anchilosante senza farmaci, ma ridendo mentre assisteva a film comici. Il suo libro Anatomy of an illness as perceived by the patient, che dimostra come dieci minuti di risate hanno un effetto analgesico di due ore, per anni è stato disprezzato dai medici che lo curavano con antidolorifici, mentre oggi, in alcuni reparti ospedalieri, gli stessi medici si vestono da clown o fanno intervenire appositi professionisti della risata. Sempre negli Stati Uniti, il Centro per la cura del cancro del dottor Simonton è dotato di reparti di risate. Anche secondo lo psicologo canadese Rod Martin (The psychology of humor, Elsevier Academic Press) la risata rafforza il sistema immunitario: quando è debilitato perde la capacità di combattere gli agenti patogeni esterni e le cellule maligne interne, come quelle cancerogene che solitamente si sviluppano dopo un lutto o una grave malattia conseguente a un periodo di infelicità prolungato, in cui si perde la capacità di ridere e sorridere. Chi sorride, infine, aiuta anche gli altri a sentirsi meglio in quanto il sorriso è contagioso, dissipa il nervosismo, rompe il ghiaccio, avvicina le persona, favorisce empatia e senso di appartenenza tra le persone che sorridono. Al contrario della maggior parte degli adulti, i bimbi amano ridere e passare il loro tempo con chi li fa ridere. Ridono spesso per cose di poco conto, semplicemente per ridere perché ridendo si sentono meglio. Impariamo dunque ad ascoltare quel piccolo bambino che c è in ognuno di noi, semplicemente per stare meglio, riducendo così la depressione, l ansia, il dolore, la preoccupazione, il nervosismo, le frustrazioni quotidiane. La risata poi è gratuita. Avete letto? E ora, se volete, venite a commentarlo su Volete saperne di più? Questo è solo l estratto di un capitolo scritto dal Dr. Paolo G. Zucconi nel suo Manuale pratico del benessere, Ipertesto Edizioni, Verona. Dr. Paolo G. Zucconi Specialista in Psicoterapia comportamentale e psicoterapia cognitiva, vive e opera a Udine con studio professionale anche a Milano. Si occupa di consulenze, di diagnosi e cura delle psicopatologie e dei disturbi sessuali e neuropsicologici dell adulto. Nel 2007 ha ottenuto dal World Council for Psychotherapy (Organizzazione non governativa delle Nazioni Unite) il prestigioso World Certificate for Psychotherapy (WCPC). Per ulteriori informazioni: 21

12 IMPARA A GUARIRE TE STESSO Glastonbury e la Leggenda di Avalon DI GAETANO VIVO - REIKI MASTER TEACHER Quando si arriva qui, sembra che il tempo si fermi, sembra di essere catapultati nel medioevo, al tempo delle streghe, dei riti pagani e delle fate. A Glastonbury sono in molti a camminare a piedi scalzi, a vestirsi con abiti lunghi variopinti e ad indossare coroncine di fiori colorati. È una terra mistica e sacra, legata a leggende lontane, a Re Artù, al Santo Graal, alle Sacerdotesse pagane. Glastonbury è considerata il Chakra del Cuore della Terra, per cui potete ben capire per quale motivo tante persone accorrano in questo piccolo mondo dove tutto è perfetto, dove tutto è tranquillo e calmo, dove tutto succede e dove tutto il verde che la circonda guarisce i nostri cuori. Una volta questa terra era un isola e l acqua sgorgava a profusione dal suo centro, dalle sue fonti sacre piene di mistero e simbologia. La leggenda vuole che nell abbazia di Glastonbury siano sepolti Re Artù e Ginevra e che Giuseppe di Arimatea abbia nascosto in questa cittadina la coppa del Santo Graal. Una volta giunto a Glastonbury, egli si inginocchiò a pregare appoggiando il suo bastone a terra e proprio in quel punto nacque il biancospino di Glastonbury, che ancora oggi fiorisce solo a Pasqua e Natale. Qui c è anche l incontro di due potentissime Ley Lines una di San Michele Arcangelo e l altra di Maria Vergine. Della Chiesa della Madonna, oggi resta solo una piccola torre chiamata Tor. I misteri che circondano il Tor sono molti e fittamente intrecciati con la sua storia. Sappiamo che sul Tor, nel X secolo, sorgeva un abbazia dedicata a san Michele. Le cronache dell epoca ci dicono però che nel 1275 (per la precisione l 11 settembre ) un terremoto distrusse la chiesa in cima al Tor, e nel XIV secolo fu aggiunta dai monaci dell abbazia la torre oggi esistente. Sotto il Tor si incrociano due importantissime Ley Lines, (linee di energia), quella dell Archangelo Michele e quella di Maria Vergine. Il Tor è anche allineato con le altre Ley Lines che attraversano i megaliti di Avebury e il Mount Saint Michel in Cornovaglia. Si notino le coincidenze dell 11 settembre quando l abbazia del Tor fu distrutta da un terremoto, sembra che il numero 11 ritorni prepotente anche nella vita odierna delle nostre catastrofi naturali e non. Si pensi al notorio 11 settembre 2001, e all 11 luglio 2005 o al più recente 11 marzo Quest anno nella storia dell 11, ci sarà l data storica per le sincronicità dei numeri ma anche perché quest anno si aprirà un grande portale di energia che ci farà vivere grandi sensazioni di appartenenza al nostra pianeta e che ci accompagnerà attraverso tutto il prossimo anno Per ulteriori informazioni: Gaetano Vivo Cell Glastonbury, terra misteriosa e ricca di energia. 23

13 Reiki Wellness Center Gaetano Vivo VIAGGI CONSAPEVOLI ANGELIC & GAIA CONNEXIONS Meditazione con la Luna Piena La Valle di Avalon nasconde leggende e segreti millenari. Insieme scopriremo Stonehenge, visiteremo il Chalice Well dove è nascosto il Santo Graal, andremo al tempio di White Spring dedicato allo spirito dell acqua. Gaetano Vivo Viaggio-Seminario condotto dal Maestro Gaetano Vivo nell Inghilterra Magica dall 8 all 11 dicembre INFO

14 VANDA OMEOPATICI 26 Come prevenire le infezioni respiratorie acute ricorrenti dei bambini DOTT. GAETANO-MARIA MICCICHÈ, DOTT. SALVATORE CACOPARDO Efficacia del Mucozinum 200 plus nella prevenzione delle infezioni respiratorie acute ricorrenti in età pediatrica: studio prospettico controllato. Le infezioni respiratorie acute ricorrenti (RRI) dell età pediatrica rappresentano un espressione di immaturità del sistema immune dei bambini e in genere non determinano importanti conseguenze cliniche. Sono comunque un importante problema sociale in quanto sono estremamente frequenti, si calcola infatti che i bambini in età scolare si ammalano in media sei volte all anno e in molti casi si osservano fino a 2-3 episodi infettivi al mese; tali infezioni sono responsabili del 50-60% del tempo scolastico perso dai bambini. Tutto ciò determina oltre a disagio del bambino e della famiglia, anche importanti costi socio-sanitari correlati sia al trattamento farmacologico delle infezioni, sia ai permessi lavorativi e giorni lavorativi persi dai genitori per assistere il piccolo (1). La notevole entità medica e sociale del problema delle RRI ha determinato la diffusione di presidi medici volti a prevenire e/o limitare il più possibile le manifestazioni cliniche di tali infezioni. La vaccinazione anti influenzale, pur rappresentando un importante mezzo di prevenzione delle RRI, ha molti limiti: spesso non vi è una stretta correlazione antigenica tra virus circolanti e virus isolati per la preparazione vaccinica, inoltre non protegge contro i numerosi virus parainfluenzali e contro i batteri, può dare effetti collaterali locali e sistemici, incluse reazioni da ipersensibilità. Riguardo ai numerosi prodotti immunostimolanti disponibili sul mercato farmacologico con diverse composizioni esistono ancora oggi pareri discordanti (2), anche se una importante metaanalisi della Cochrane Library del 2006 su 759 sperimentazioni di farmaci immunostimolanti ne abbia rilevato una efficacia nel ridurre le RRI del 40 % (3). Diversi medicinali ad azione immunostimolante e preventivo delle RRI sono disponibili anche in campo omeopatico, tra questi il Mucozinum 200 plus (Vanda Omeopatici) composto da un associazione di diluizioni alla 200K dei principali antigeni batterici responsabili delle RRI primitivamente o come complicazioni di infezioni virali, in particolare: Streptococchi, Stafilococchi, Brahnamella Catarrhalis, Klebsiella pneumoniae, Micrococcus tetragenes, oltre alla diluizione di 200K del virus aviario epidemico. Il Mucozinum 200 plus è diffuso in Italia e in diversi paesi Europei da molti anni, le evidenze cliniche ne hanno dimostrato l efficacia nel ridurre gli episodi infettivi batterici delle alte vie aeree (otiti, faringiti/tonsilliti, laringiti, bronchiti), nonché ridurre i tempi di malattia nella fase acuta e potenziare il sistema immunitario agli episodi virali. Il presente studio ha avuto come obiettivo la valutazione del Mucozinum 200 plus, prescritto come unico trattamento nella prevenzione delle RRI in un gruppo di bambini con età scolare materna ed elementare, ed è stato messo a confronto con un gruppo di bambini della stessa età che non ha assunto nessun trattamento preventivo. Materiali e Metodi Sono stati reclutati 200 bambini di età compresa tra i 2 e i 6 anni (età media 4 anni e 2 mesi) seguiti dagli ambulatori pediatrici sparsi sul territorio italiano (Nord, Centro e Sud) e che nell anno precedente avevano presentato infezioni ricorrenti delle vie aeree (almeno 3 episodi). Sono stati casualmente suddivisi in due gruppi omologhi per sesso ed età: d GRUPPO 1: 100 bambini che hanno effettuato il trattamento con Mucozinum 200 plus d GRUPPO 2: 100 bambini che non hanno eseguito il trattamento e che ha rappresentato il gruppo di controllo. Il gruppo trattato ha assunto 1 dose a settimana per un totale di 16 settimane a partire dal mese di Novembre I criteri di esclusione dallo studio sono stati: patologie croniche delle vie aeree (ad esempio bronchite cronica), cardiopatie, patologie metaboliche come il diabete, patologie reumatologiche, inoltre non sono stati inclusi soggetti sottoposti a vaccinazione anticatarrale e anti influenzale. Per la valutazione dell efficacia del farmaco sono stati presi in considerazione 3 parametri: 1) Numero di infezioni delle vie aeree (otiti, faringo-tonsilliti, riniti, bronchiti). 2) Numero di giorni di febbre (>38 C). 3) Necessità dell uso di antibiotici. Risultati d I risultati dello studio riguardanti il numero di infezioni respiratorie sono riassunte nella tabella e grafico 1. Tabella 1 Gruppo 1 Gruppo 2 N. Bambini con 0 episodi infettivi 40 (28%) 3 (5%) N. Bambini con 1-3 episodi infettivi 92 (63%) 15 (27%) N. Bambini con più di 5 episodi infettivi 13 (9%) 37 (68%) Come si può notare tra i bambini non trattati con Mucozinum 200 plus vi è una percentuale nettamente maggiore di RRI: il 68% ha presentato più di 5 episodi infettivi contro il 9% dei pazienti trattati, inoltre nel gruppo 2 solo il 5% non ha presentato nessun episodio infettivo contro il 28% del gruppo 1. 27

15 28 Nella tabella e grafico 2 sono indicati i risultati del numero totale di giorni febbrili (>38 ) durante il periodo di osservazione. Anche qui si può rilevare come ben il 63% dei bambini non trattati abbia avuto un numero di giorni di febbre > 10 contro il 19% dei bambini trattati, inoltre solo il 4% del gruppo 2 non ha avuto mai febbre contro il 26% del gruppo 1. Tabella 2 Gruppo 1 Gruppo 2 N. Bambini con 0 giorni di febbre 38 (26%) 2 (4%) N. Bambini con 1-10 giorni di febbre 80 (55%) 18 (33%) N. Bambini con più di 10 giorni di febbre 27 (19%) 35 (63%) Nella tabella 3 sono indicati i risultati riguardanti i giorni di utilizzo di antibiotico. Si può notare come ben il 57% dei pazienti trattati non abbia mai avuto necessità di antibiotici contro il 4% dei pazienti non trattati, inoltre ben il 38% del gruppo 2 ha eseguito più di 3 cicli di antibiotico contro il 7% del gruppo 1. La notevole differenza percentuale nei due gruppi nell ambito di tutti e tre i parametri studiati e il numero elevato di pazienti in entrambi i gruppi non lascia dubbi sulla significatività statistica dei risultati (p<0,05 al test di Wilcoxon). Tabella 3 Gruppo 1 Gruppo 2 N. Bambini non sottoposti a terapia antibiotica 83 (57%) 2 (4%) N. Bambini con 1-3 cicli di antibiotico 52 (36%) 32 (58%) N. Bambini con più di 3 cicli di antibiotico 10 (7%) 21 (38%) Conclusioni Alla luce dei risultati ottenuti in questo studio, il Mucozinum 200 plus si è dimostrato essere un efficace medicinale omeopatico in grado di limitare sensibilmente le RRI. Tale medicinale limita l insorgenza di eventi infettivi respiratori, inoltre quelli che si manifestano hanno una minor percentuale di complicazioni batteriche testimoniato dal minor numero di giorni di febbre e minor numero di cicli di antibiotici nel gruppo di bambini trattati rispetto al gruppo di bambini non trattati. Inoltre la somministrazione singola settimanale e la mancanza di effetti collaterali ne permette una buona compliance da parte dei piccoli pazienti. Bibliografia: (1) Bank S et al. Economic evaluation of immunoprophylaxis in children with recurrent ear, nose and throat infections. Pharmacoeconomics 1994; 6: (2) Notarangelo LD, Doresina A, Schumacher RF. Infezioni ricorrenti tra evidenze cliniche ed incertezze. Quaderni di Pediatria, :5-11. (3) Del-Rio-Navarro BE, Espinosa Rosales F, Flenady V, Sienra-Monge JJ Immunostimulants for preventing respiratory tract infections in children. Cochrane Database Syst Rev Oct 18;(4) Issue 4. (4) Miccichè G.M. Omeopatia e Pediatria, Edizioni Tecniche Nuove (5) Julian O.A. La Materia Medica dei Nosodi, Ipsa Editore VANDA OMEOPATICI S.r.l. - Via di Morena, 12/A Ciampino (RM) Telefono e Fax A Milano nasce la nuova Farmacia dei servizi Di generazione in generazione la famiglia Ambreck si è passata la tradizione dell antico speziale conservando erbe, medicinali, recipienti, bilance e antichi strumenti di laboratorio. La nostra farmacia si è sempre mantenuta al passo con i tempi, coniugando tradizione e innovazione sia nelle conoscenze scientifiche sia nelle preparazioni più innovative. Oggi, la Farmacia Ambreck rappresenta infatti il centro servizi che mancava: un luogo dove prendersi cura di tutte le necessità del cittadino e del medico in tema di salute, prevenzione e benessere. Tra i suoi fiori all occhiello, uno spazio discreto e riservato dove è possibile effettuare numerose autoanalisi (colesterolo, profilo lipidico completo, glicemia, emoglobina glicata, esame delle urine, spirometria) con strumentazioni all avanguardia. Sono disponibili anche gli innovativi servizi di telemedicina: oltre ad Elettrocardiogramma e Holter pressorio nelle 24 h, in Farmacia Ambreck è possibile effettuare l esame della pelle per via telematica. Una webcam ad alta definizione invia in diretta l immagine della zona cutanea da analizzare a un circuito di dermatologi ospedalieri, e il referto è disponibile in farmacia il giorno successivo. Con questa metodica è possibile monitorare i nei della pelle, analizzare dermatiti, eczemi, o macchie strane. Qualificato e affidabile anche l esame genetico delle intolleranze alimentari, che viene effettuato con un test rapido e indolore su un microcampione di sangue. La farmacia del dottor Ambreck offre inoltre un ampia rosa di servizi gratuiti: i clienti della farmacia possono seguire corsi di educazione sanitaria su temi legati a prevenzione, salute e benessere psico-fisico, usufruire di una consulenza audiometrica, prenotare i servizi di un centro specializzato che mette a disposizione uno staff di operatori qualificati (fisioterapisti, infermieri, badanti ) per l assistenza domiciliare. È dato ampio spazio ai prodotti naturali (reparto dedicato con possibilità di consulenza omeopatica) e alla dermocosmesi con un vasto assortimento delle più importanti linee cosmetiche sul mercato, alcune in esclusiva. Su prenotazione è possibile effettuare gratuitamente l esame del cuoio capelluto e quello della pelle per la scelta di un cosmeceutico su misura. Disponiamo inoltre di un laboratorio, dotato di camera sterile, che utilizza le tecniche di preparazione più innovative ed è in grado di allestire qualsiasi tipo di forma farmaceutica, anche formule personalizzate, creme e lozioni di tipo dermatologico. Tutte le sostanze utilizzate, comprese quelle di origine vegetale, sono sottoposte ad accurati controlli e documentate dalla letteratura e da ricerche farmacologiche. A disposizione di medici e clienti una banca dati galenica aggiornata e un servizio di consultazione e confronto con i collaboratori esperti del laboratorio. La Farmacia Ambreck fonda la qualità del suo servizio su due capisaldi: aggiornamento professionale e innovazione tecnologica. Il personale laureato viene costantemente aggiornato e opportunamente specializzato nelle diverse discipline che caratterizzano l'attività del farmacista, al fine di offrire alla clientela informazioni e indicazioni professionalmente sempre corrette. In Farmacia Ambreck qualsiasi domanda sulla salute o sul benessere non avrà mai una risposta qualsiasi! 29

16 PICCOLI PIACERI A TAVOLA 30 È arrivato il Novello DI ENZA BETTELLI In questo periodo il vino compare sulla tavola anche nella sua versione meno tradizionale, ma non per questo meno piacevole. Il Novello per antonomasia è infatti il Beaujolais francese, pur se le etichette italiane sono ugualmente interessanti e con numerose DOC nelle varie regioni. Non bisogna tuttavia confonderlo con il vino nuovo che è prodotto nel modo classico e imbottigliato la primavera successiva alla vendemmia, mentre il Novello va bevuto entro la primavera. Tutto il Novello viene venduto seguendo una precisa regolamentazione: si può prenotare in anticipo, ma viene messo in circolazione dopo il 6 novembre quello italiano, e il terzo giovedì di novembre quello francese. Saperne di più Le uve dalle quali si ottiene il Novello vengono sottoposte alla macerazione carbonica, cioè non vengono pigiate e si fanno fermentare mediante l anidride carbonica, una lavorazione speciale che toglie al vino immaturo ogni caratteristica negativa e allo stesso tempo ne esalta quelle aromatiche. Il vino che se ne ricava ha colore rosso rubino, più o meno chiaro, odore intenso e fruttato, piacevole sapore asciutto, a volte appena frizzante e acidulo. La Ricetta Il vino è un ingrediente abituale in cucina, ma di solito si utilizza quello corposo perché possa reggere le alte temperature della cottura. La delicatezza del Novello viene quindi messa in risalto da una preparazione a freddo. Gelatina di vino Ingredienti per 8-10 persone 4 dl di vino Novello il succo di ¹ ₂ arancia 2 cucchiai di zucchero I Musei del Vino Praticamente ogni località vitivinicola al mondo ha un Museo dedicato al vino che nelle realtà più importanti va dalla storia dell enologia al ciclo di lavorazione, senza contare quelli che molte aziende hanno realizzato nei propri locali, a volte anche solo con una mostra di attrezzi agricoli. In quasi tutti questi musei è possibile fare degustazioni o addirittura pranzare. Tra i più famosi in Italia c è il Museo Lungarotti a Torgiano che si estende per una ventina di sale con migliaia di pezzi che coprono cinquemila anni di storia enologica. Decisamente più piccolo e con impronta più agricola è il Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro a Capriolo, nel cuore della Franciacorta. Il WiMu - Wine Museum, malgrado il nome, è dedicato a uno dei nostri vini più prestigiosi, il Barolo. È il museo del vino più innovativo in Italia e si trova nel Castello Comunale Falletti di Barolo. In Toscana, tra gli altri, da non perdere il Museo del Vetro di Castello Banfi a Montalcino dedicato ai contenitori del vino. In Francia, uno per tutti, nel 16mo arrondissement di Parigi il Musée du Vin in rue des Eaux (proprio così: via delle Acque!), un intrigante avvicendarsi di sale sotto le volte di un antica cantina con una caratteristica sala dove gustare la cucina francese. Preparazione Mondate e, se necessario, tagliate a cubetti la frutta, cospargetela con un cucchiaio di zucchero e tenete da parte. Mescolate il vino, il succo filtrato dell arancia e lo zucchero rimasto. Fate ammorbidire la gelatina per 5 minuti in acqua fredda e strizzatela. Scaldate 3 cucchiai di acqua e scioglietevi la gelatina, mescolando a fuoco basso. Versate la gelatina nel mix di vino e amalgamate. Sgocciolate la frutta, suddividetela nei bicchieri da Martini e ricoprite con il vino alla gelatina. Fate rassodare in frigorifero per qualche ora e servite spolverizzando con un pizzico appena di zucchero a velo. 15 g di gelatina in fogli frutta di stagione zucchero a velo NOTA: non utilizzate mango, kiwi e ananas che impedirebbero alla gelatina di rassodare.... e i consigli pratici di Enza Il Novello è un vino giovane, da bersi preferibilmente entro tre mesi dall imbottigliamento, prima che perda la sua caratteristica freschezza. Si può considerare un vino da tutto pasto, purché i piatti non siano molto elaborati o grassi. Le bottiglie vanno conservate in un luogo fresco e poco luminoso, senza coricarle. La temperatura di servizio ideale è gradi, versando il vino in bicchieri trasparenti con lo stelo a calice o a tulipano, cioè con il bordo leggermente svasato. 31

17 32 L ALIMENTAZIONE SANA... E NON SOLO VIAGGIARE MANGIANDO, MANGIARE VIAGGIANDO IAGGIANDO Pensando alla preparazione di un qualsiasi piatto, esiste la possibilità di ripercorrere in modo virtuale un piccolo grande viaggio. Ad esempio, cosa può rappresentare un buon riso con verdure al curry? A CURA DI NOI DUE I l nostro riso, in questo contesto, viene dal Pakistan. Immaginiamo dunque le numerose risaie dalle quali con grande fatica viene raccolto, e il lungo viaggio che dovrà fare per arrivare sulla nostra tavola. Le verdure invece possono provenire da luoghi molto più vicini, un ambientazione completamente diversa ma allo stesso modo autentica e supportata da un lavoro faticoso di qualche contadino, che con passione coltiva e cura la sua terra. E poi c è l olio: naturalmente extra vergine, proveniente da olivi rigogliosi che permettono la raccolta di olive di gusto e aroma diverso, apporterà al nostro piatto un sapore unico che si unirà alle spezie che useremo. Che con molta probabilità, visto il piatto, potrebbero avere un origine indiana. Cerchiamo di percepire colori e profumi sprigionati dai luoghi dove le spezie vengono prodotte... Chi non ha anche solo per caso visto una fotografia, un documentario, letto un libro in merito a questi luoghi meravigliosi così lontani da noi ma così affascinanti? Con un po di fantasia riusciamo ad attivare senza muoverci da casa molti dei nostri sensi: la vista immaginando i luoghi, l olfatto percependo un profumo, l udito ricordando un suono, una musica, una canzone. RISO ALLE VERDURE AL CURRY Ingredienti: & riso basmati & verdure a piacere 500 g ca. (carote, zucchine, melanzane, cavolfiore ecc.) & 1 cipolla & curry 1 cucchiaio & cumino 1 cucchiaino & semi di coriandolo ¹ ₂ cucchiaino & brodo 2 bicchieri ca. & peperoncino un pizzico & sale & pepe & olio. Preparazione: lavate tutte le verdure, sminuzzate la cipolla e tagliate le verdure a dadini. Prendete una padella antiaderente e fate rosolare tutte le verdure in 2/3 cucchiai di olio. Condite con le spezie e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete un paio di bicchieri di brodo e cuocete per una mezz ora circa. Nel frattempo fate cuocere il riso. Una volta pronto, scolatelo e aggiungetelo al tegame delle verdure. Spadellate per un paio di minuti e servire ben caldo. TRATTORIA LATTERIA NOI DUE Viale Col di Lana, 1 Tel. 02/ CUCINA VEGETARIANA NATURALE E BIOLOGICA Siamo aperti tutte le sere da Lunedì a Domenica e Sabato e Domenica anche a pranzo Non si servono alcolici NOME: CAPSICUM ANNUUM I l nome peperoncino deriva dal latino piper, ma in Italia per forma e colore ha ispirato diversi nomi dialettali sempre inerenti alle corna del diavolo. In Francia invece fu denominato più romanticamente corallo del giardino. Il nome capsicum deriva probabilmente dal greco kaptein ( mordere ) in relazione al suo carattere aggressivo, basti pensare all azione revulsiva sulla pelle che stimola la circolazione cutanea. Attenzione dunque dopo averlo manipolato a toccarsi gli occhi o altre zone delicate, poiché dopo un breve lasso di tempo si avverte una forte sensazione di calore. Proprietà e azioni L a pianta, alta circa un metro, porta foglie ovato-lanceolate e piccoli fiori bianchi pendenti, e il frutto matura a fine estate - inizio autunno. Presente in gran quantità a seconda delle diverse specie, la capsaicina è l alcaloide che gli dà il sapore piccante. Per il resto il peperoncino contiene soprattutto vitamine B1-B2-PP e particolarmente vit. C. In fitoterapia L uso revulsivo esterno dovuto alla capsoicina è molto utile in caso di reumatismi e geloni. Per uso interno il peperoncino viene impiegato per stimolare la secrezione gastrica, migliorando così la digestione ed eliminando la flatulenza; poiché fluidifica anche il sangue, agisce contro la pressione alta come antitrombotico e ipotensivo. Può quindi essere usato al posto della classica aspirina che viene prescritta ad uso quotidiano a chi ha problemi di sangue denso. Una punta di coltello di peperoncino in polvere messa dentro un ostia da deglutire con abbondante acqua dopo essere stata preventivamente inumidita, facilita la digestione ed elimina i gonfiori. Attenzione: lavarsi accuratamente le mani dopo la preparazione perché è irritante sia per la pelle sia per gli occhi. In cosmesi Come lozione, stimola la circolazione sanguigna del bulbo pilifero e previene la caduta dei capelli. Nonché, per le sue proprietà stimolanti, si trova anche nelle creme anticellulite. In cucina DI STEFANO REINA Ricotta aromatica FAMIGLIA: SOLANACEAE Un viaggio intorno al Peperoncino DR. PAOLO TEDALDI Ingredienti: 200 g di ricotta un cucchiaino di peperoncino tritato 2 cucchiai d olio un cipollotto fresco tagliuzzato fine sale un po di succo di limone Preparazione: Impastate bene gli ingredienti e servite con i crostini. Consigli per l acquisto: Controllate che i peperoncini siano lucidi e che abbiano il picciolo. Inoltre non devono essere raggrinziti, o mostrare parti scure o molli. Ricordatevi che i più piccoli sono i più piccanti. 33

18 IN VIAGGIO PER MOSTRE 34 PIXAR anni di creatività PAC (Pad. di Arte Contemporanea), Via Palestro, 14 - Milano A cura di Maria Grazia Mattei e promossa dall Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, presentata da Meet The Media Guru, in co-produzione con 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE e PAC. 22 novembre febbraio 2012 In anteprima europea la mostra che celebra i primi 25 anni di storia della Pixar, fondata nel 1986 da Steve Jobs, John Lasseter e Ed Catmull. Oltre 500 opere, un viaggio attraverso la creatività e la cultura digitale come linguaggio innovativo applicato all animazione e al cinema, un viaggio dietro le quinte alla scoperta dell arte di uno degli Studios più importanti al mondo. Dal primo lungometraggio dedicato a Luxo Jr. (1986) ai grandi capolavori come Monster & Co (2001), Toy Story (1,2 e 3), Ratatouille (2007), WALL E (2008), Up (2009) sino a Cars 2 (2011) e con un anticipazione di Brave, in uscita nel Da Bacon ai Beatles Nuove immagini in Europa negli anni del rock Museo della Permanente, Via Filippo Turati, 34 - Milano 16 novembre febbraio 2012 A cura di Chiara Gatti e Michele Tavola, con testimonianze dei protagonisti dell e- Per la prima volta viene presentata la storia di una poca. Organizzata ricerca figurativa che a cavallo fra gli anni 50 e 60 del dalla Società per Novecento prese le mosse dalla lezione di Giacometti, di Bacon e di altri grandi maestri dell epoca. La mostra le Belle Arti ed si snoda attraverso un percorso che mira a rievocare l'atmosfera di allora attraverso un nucleo di 70 opere, fra scul- Esposizione Permanente di fondo musicale in tema con la rivoluzione sonora che si attuò ture e dipinti da ammirare armati di cuffie e con un sotto- Milano. contemporaneamente a quella estetica. Tra l arte di questo periodo, tra le opere di questa mostra e le canzoni uscite negli stessi anni, c è un legame emotivo e sentimentale evidente. Guardare i capolavori esposti in quest occasione ascoltando alcune delle canzoni uscite negli stessi anni in cui quadri e sculture furono creati, ne spiega l essenza meglio delle parole di qualsiasi critico e scatena emozioni irripetibili. Il viaggio musicale che vi accompagnerà è compreso tra gli esordi di Elvis Presley e l uscita di Let it be, l ultimo album dei Beatles. Giuseppe Guerreschi Figura (Joan Baez) olio su tela Mimmo Rotella- Scotchbrand Via Buonarroti, Milano Tel fax Orari di apertura: dal lunedì al sabato dalle 12 alle e dalle 19 alle 23. Il ristorante dispone di un bel dehor esterno e in tutti gli spazi gli animali sono ben accetti. Si accettano carte di credito e i ticket....algrandecerchio, il ristorante che si prende cura di te è un ristorante di cucina naturale bio-vegetariana godereccia ad ampia scelta vegana, dove si utilizzano prodotti coltivati nel rispetto della nostra Madre Terra e dove ogni proposta segue il ritmo delle stagioni. Al posto della carne e del pesce vengono preparate gustose alternative con il seitan o muscolo di grano, versatili e complete capaci di convincere anche i palati più esigenti. Pane e pizza a lievitazione naturale, paste fatte in casa, dolci vegan golosi e senza zuccheri aggiunti ma soprattutto piatti creati con i prodotti stagionali della terra e con cereali preferibilmente integri. L ingrediente segreto? L Amore! Un affascinante viaggio tra sapori e saperi, espresso anche attraverso il calendario, fitto di eventi volti a costruire nuove forme di società: Aperitivi con Chiacchiera, tutti i martedì e giovedì, cene dei Talenti o cene Un mondo di bene, corsi di cucina Il calendario è disponibile sul sito!

19 36 A CURA DI ARLE CONFCOMMERCIO Strane storie accompagnano l erboristeria DI FRANCESCO NOVETTI PRESIDENTE ARLE CONFCOMMERCIO S i passa spesso dall esaltazione delle proprietà delle piante officinali quali panacea di tutti i mali al loro deprezzamento in quanto non scientificamente provate. Talvolta si giunge addirittura a paventarne pericolosità insospettate. L ultimo episodio, che ha creato allarme e scompiglio, risale a qualche mese fa quando un presunto studio scientifico ha evidenziato l alta pericolosità dell utilizzo dei semi di finocchio e che ha trovato ampia eco presso TV e giornali. Mamme che lo usavano durante l allattamento o che lo davano ai bambini per i disturbi di pancia, persone che ne bevevano l infuso per digerire o per togliere un fastidioso gonfiore di pancia si sono trovate improvvisamente minacciate nella salute. Ebbene se è vero che nel finocchio (come nel basilico, l anice ecc.) è presente una componente chiamata Estradiolo la cui possibile tossicità è da tempo nota, ci si è dimenticati di segnalare che essa è presente in minima parte e d altro canto neutralizzata dalla presenza di altri principi attivi antiossidanti e anticancerogeni in misura superiore di 100 volte. In sostanza, per mettere in pericolo la vita di un uomo di 70 kg occorrerebbe assumere gocce di olio essenziale in un giorno. Ma allora come districarsi fra falsi scoop, mode e allarmismi? Sicuramente avvalendosi della professionalità e competenza di professionisti che conoscono e studiano le Piante Officinali: primi fra tutti gli erboristi. Per qualsiasi informazione relativa all attività professionale degli Erboristi, di seguito, indichiamo i recapiti dell Associazione Arle Confcommercio: Arle Confcommercio A.R.L.E. ASSOCIAZIONE REGIONALE LOMBARDA ERBORISTI Uffici - Casello Est Corso Venezia, Milano Tel Fax

20 C è un Nuovo Spazio Libero per Te Clicca su hod.it ti propone un nuovo Blog con un POST per dire la tua sul giornale e sugli argomenti che ami o detesti)di più. È importante conoscerti, COLLABORARE CON TE facendoti partecipare al giornale, anche scrivendo. Benvenuto a bordo!!!

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito Singapore Paese #1 Best in Travel 2015 estratto gratuito GETTY IMAGES Top 10 Paesi Feste ed eventi In febbraio carri allegorici riccamente decorati, draghi che sputano fuoco e giochi pirotecnici caratterizzano

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli