TRAGHETTI Corsica-Italia, è agitazione Sindacati critici sulla continuità Confusione anche per Tirrenia. segue a pagina 2

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRAGHETTI Corsica-Italia, è agitazione Sindacati critici sulla continuità Confusione anche per Tirrenia. segue a pagina 2"

Transcript

1 ASSOPORTI La riforma in Senato L associazione vuole che si acceleri l iter segue a pagina 4 TRAGHETTI Corsica-Italia, è agitazione Sindacati critici sulla continuità Confusione anche per Tirrenia segue a pagina 2 ASSOLOGISTICA Un approccio globale per il tema security nei porti della Penisola segue a pagina 4 Prezzo Euro 3, Anno LIII 1 Marzo 2010 Numero SETTIMANALE INDIPENDENTE D INFORMAZIONE Direttore F. Paolo Li Donni Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, AUT. CNS/CBPA/CENTRO1 valida da La settimana horribilis dei trasporti d Europa Fermi, proteste, scioperi e forti disagi in mezzo continente: caos negli aeroporti della Francia, la Grecia paralizzata GIOVANNI GRILLI a settimana scorsa è stata particolar- calda per Lmente la Francia e la Grecia, che si sono trovate paralizzate da una serie di scioperi che hanno coinvolto diverse categorie. In Francia lo sciopero ha coinvolto diverse modalità di trasporto. La più colpita è stata quella aerea, che ha visto l astensione dal lavoro dei controllori di volo per tutta la settimana. I voli sull aeroporto parigino di Orly, e di Charles de Gaulle hanno registrato una cancellazione del 25%. Disagi anche a Bordeaux, Nizza e Lione. Alcuni scali minori hanno chiuso, come è avvenuto a Pau, Biarritz, Grenoble,... SEGUE A PAGINA 2 SAILING LIST ANCONA... 7 CAGLIARI... 7 GENOVA... 8 GIOIA TAURO... 9 LA SPEZIA... 9 LIVORNO...10 MARINA DI CARRARA...12 NAPOLI...12 RAVENNA...13 SALERNO...14 TRIESTE...14 VENEZIA...15 andato perduto un quarto dell orderbook. Probabilmente ci sarà un drastico ridimensionamento del settore, con la perdita di metà dei 20 mila posti di lavoro del comparto. Pressioni sul governo tedesco. L associazione... Editoriale Il clima nei trasporti europei si fa sempre più rovente e la valvola di sfogo degli scioperi e dei fermi è messa a dura prova. Dalle strade, con i fermi dell autotrasporto di qualche mese fa in Francia, siamo passati adesso al settore aereo e comincia a fibrillare anche il marittimo con la cantieristica navale. In quest ultimo caso la situazione è allarmante per tutti i paesi europei in particolarmodo per Germania, Finlandia e Italia. Da noi c è da dire che l insieme delle tensioni generate dalla crisi economica è stato gestito con capacità dal Governo che ha, fin qui, saputo affrontare le emergenze con incontri e provvedimenti concertati con le parti segue a pag. 6 I cantieri tra crisi, speranze e sussìdi DANILA OLIMPIERI a cantieristica europea continua a Lpassare un momento particolarmente difficile, le aziende non hanno molte commesse e sperano negli aiuti di Stato per poter andare avanti. In Germania, in particolare, il quadro attuale è drammatico: l associazione dei cantieri navali tedeschi Vsm (Verband für shiffbau und meerestechnik) ha passato un 2009 negativo con una drastica riduzione degli ordini. Osservando il portafoglio ordini nel 2008 e nel 2009 sono state cancellate 60 commesse, in pratica è segue a pagina 3 Fermo dei Tir. Pericolosa tentazione elettorale di F. PAOLO LI DONNI

2 2 PRIMO PIANO Corriere dei Trasporti n.9-1 Marzo 2010 Una settimana da dimenticare Europa travolta da un ondata di scioperi: il trasporto aereo il più colpito in Francia, la Grecia paralizzata GIOVANNI GRILLI a settimana scorsa è stata particolar- calda per Lmente la Francia e la Grecia, che si sono trovate paralizzate da una serie di scioperi che hanno coinvolto diverse categorie. In Francia lo sciopero ha coinvolto diverse modalità di trasporto. La più colpita è stata quella aerea, che ha visto l astensione dal lavoro dei controllori di volo per tutta la settimana. I voli sull aeroporto parigino di Orly, e di Charles de Gaulle hanno registrato una cancellazione del 25%. Disagi anche a Bordeaux, Nizza e Lione. Alcuni scali minori hanno chiuso, come è avvenuto a Pau, Biarritz, Grenoble, La Rochelle e Chambery. Inoltre la necessità di aggirare lo spazio aereo francese nei collegamenti europei ha creato disagi anche in altri scali, come Bruxelles e Amsterdam. I controllori di volo hanno protestato contro il progetto di fondere i sistemi di controllo aereo di alcuni Paesi europei dell Europa centrale, che interessa anche Germania, Benelux e Svizzera. Anche la settimana prossima il settore aereo potrebbe subire altri disagi, infatti tre sigle sindacali minori dei piloti hanno annunciato uno sciopero del personale Air France da venerdì prossimo. Tra le cause, anche la ristrutturazione della divisione merci della compagnia. Anche il settore marittimo si trovato in difficoltà a causa di uno sciopero a tempo indeterminato del personale delle compagnie Sncm e Cmn che opera sulle navi che collegamento la costa francese con la Corsica. La protesta ha già causato l annullamento di oltre cento corse dal 21 febbraio. I marittimi francesi manifestano contro l ingresso nei collegamenti tra costa francese e Corsica dell italiana Moby lines, che dal prossimo aprile aprirà una rotta da Tolone all isola. Inoltre, i marittimi ritengono che sia in atto un forte ridimensionamento del servizio pubblico. I disagi non sono mancati neppure sulle strade francesi a causa di uno sciopero del personale della raffineria Total di Dunkerque. Il fermo è iniziato il 16 febbraio e prosegue a tempo indeterminato. Il motivo è la possibile chiusura dell impianto, che lavora annualmente 6,7 milioni di tonnellate di greggio su un totale di 98 milioni in tutta la Francia. Inizialmente, lo sciopero aveva coinvolto anche altre raffinerie del gruppo, che poi hanno progressivamente ripreso il lavoro. L agitazione provoca problemi nel rifornimento di alcune stazioni di servizio. La Grecia ha subito un blocco generale di 24 ore che ha coinvolto tutti i comparti produttivi e amministrativi del Paese, compresi il trasporto e i dipendenti pubblici. Il settore aereo è stato quello più colpito a causa della sospensione dal lavoro dei controllori di volo, che ha impedito decolli ed atterraggi. Forti disagi si sono registrati anche nei porti, soprattutto per i flussi extracomunitari (a causa dell agitazione del personale delle dogane) e nei collegamenti ferry tra isole e continente. I lavoratori hanno manifestato contro il piano di austerità del governo per riportare il deficit nei livelli richiesti e salvare l economia. Si tratta del primo sciopero dichiarato congiuntamente da sindacati dei settori pubblico e privato che rappresentano metà dei cinque milioni di lavoratori greci da quando il governo socialista ha vinto le elezioni nell ottobre scorso. Traghetti in agitazione. I sindacati critici A.D. ull onda degli scioperi che hanno Scolpito il settore trasporti francese, si è acceso nei giorni scorsi lo scontro sindacale nei porti della Corsica in difesa del servizio pubblico di continuità territoriale, gestito da Sncm (Société national Corse-Mediterranée) e Cmn (Compagnie Méridionale de Navigation), e contro gli aiuti alle compagnie private italiane Corsica ferries e Moby line. La protesta guidata dalla Cgt e dal sindacato autonomo dei marittimi ha portato lo scorso 24 febbraio al blocco degli scali di Ajaccio e Bastia. Due navi della Corsica ferries sono state respinte: la prima, diretta a Bastia, è dovuta tornare a Livorno, mentre alla seconda, proveniente da Tolone, è stato impedito di entrare a Ajaccio. In un comunicato Corsica ferries ha parlato di una situazione gravissima, che impedisce la libera circolazione nonché il libero accesso a navi passeggeri italiane in porti francesi. Caos anche per Tirrenia, le tre sigle sindacali, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno dichiarato lo stato d agitazione dei lavoratori coinvolti nella privatizzazione del gruppo chiedendo ancora e con insistenza di essere convocati dal governo, alla presidenza del Consiglio dei ministri. Per i sindacati quanto si temeva sulla disomogeneità di condizioni che si sarebbe verificata dalla mancanza di una regia del governo sulla privatizzazione di Tirrenia si sta puntualmente verificando. Infatti, mentre Fintecna ha già avviato il processo attraverso la pubblicazione del bando per la manifestazione di interesse per l acquisizione di Tirrenia e Siremar, le tre Regioni Campania, Sardegna e Toscana che hanno ricevuto a titolo gratuito rispettivamente Caremar, Saremar e Toremar, non hanno ancora attivato o completato il confronto con il sindacato.

3 Corriere dei Trasporti n.9-1 Marzo 2010 I cantieri tra crisi, commesse e aiuti Le aziende europee sperano nei sussidi statali Cantieristica mondiale - Crisi della domanda TSL = tonnellate di stazza lorda TSLC =tonnellate di stazza lorda compensata TPL =tonnellate di portata lorda ANDREA DRUDI a cantieristica europea continua a Lpassare un momento particolarmente difficile, le aziende non hanno molte commesse e sperano negli aiuti di Stato per poter andare avanti. In Germania, in particolare, il quadro attuale è drammatico: l associazione dei cantieri navali tedeschi Vsm (Verband für shiffbau und meerestechnik) ha passato un 2009 negativo con una drastica riduzione degli ordini. Osservando il portafoglio ordini nel 2008 e nel 2009 sono state cancellate 60 commesse, in pratica è andato perduto un quarto dell orderbook. Probabilmente ci sarà un drastico ridimensionamento del settore, con la perdita di metà dei 20 mila posti di lavoro del comparto. Pressioni sul governo tedesco. L associazione dei cantieri tedeschi per superare questo momento difficile sta facendo pressioni sul governo per avere misure a favore dell innovazione che promuovano la ricerca e lo sviluppo, un Pressioni anche sul governo tedesco Fincantieri vede spiragli di luce miglioramento complessivo del quadro fiscale ed economico adattando le attuali misure di sostegno finanziario al nuovo scenario di mercato, che è radicalmente mutato, e iniziative per rinnovare la flotta nazionale ed europea. Secondo Vsm, inoltre, la produzione deve essere indirizzata verso le navi specializzate, le unità per l industria offshore e le navi passeggeri. Tuttavia, la stessa associazione è conscia che anche questi settori non sono al riparo della concorrenza dei cantieri navali asiatici. Se per questi ultimi, infatti, è difficoltoso convertire la produzione di naviglio meno specializzato nella costruzione di unità a elevato contenuto tecnologico, altrettanto lo è per molti stabilimenti navalmeccanici tedeschi esperti, ad esempio, nel costruire portacontainer. L aiuto di Stato come rimedio. Per risolvere i problemi di bilancio dunque la soluzione principale dei cantieri è l aiuto dello Stato. Infatti i coreani di Stx Europe, che hanno rilevato da Aker stabilimenti in Francia e Finlandia, e Meyer werft, in Germania, hanno ricevuto dal governo della Finlandia lo stanziamento di 500 milioni di euro a sostegno del cantiere navale Stx Europe di Turku, attualmente impegnato nella costruzione della sola nave da crociera Allure of the seas, che sarà consegnata il prossimo novembre. L impegno del governo si concretizzerà con l ordinativo di nuove PRIMO PIANO navi e con contributi per l innovazione tecnologica a sostegno della produzione destinata all esportazione e alla produzione di navi con ridotto impatto ambientale. Dal canto loro, anche i cantieri coreani Hanjin heavy industries non navigano in buone acque: hanno cancellato anche la terza di una serie di quattro portacontainer da teus ordinate dalla compagnia francese Cma-Cgm nel Il valore dell ordine era di 101,6 milioni di dollari. Un mese fa il cantiere aveva cancellato la seconda e la terza unità della serie, a causa del mancato pagamento del saldo. La prima unità della serie, la Cma- Cgm Corneille, era invece stata ritirata regolarmente dall acquirente, così come dovrebbe essere regolarmente accettata la quarta. Fincantieri. Spiragli di luce invece per il gruppo Fincantieri, che si è aggiudicato il contratto per la manutenzione di tutte le navi di Costa crociere sino al Una commessa che ridarà fiato soprattutto allo stabilimento di Palermo, uno degli impianti del gruppo che più sta soffrendo la crisi occupazionale. L accordo, firmato lo scorso 19 febbraio, riguarda il bacinamento e le soste programmate di manutenzioni di tutta la flotta per i prossimi tre anni, ma anche eventuali lavori di conversione e refurbishment. Fincantieri inoltre ha siglato un memorandum d intesa con il gruppo statunitense Carnival corporation per la costruzione di due navi da crociera da passeggeri. L accordo è soggetto alla definitiva messa a punto degli aspetti finanziari e tecnici. Le nuove navi di 139 mila tonnellate di stazza saranno le più grandi mai costruite per la flotta Princess cruises ed entreranno in servizio nella primavera del 2013 e del Nonostante la crisi, dunque, qualche gruppo riesce ad avere nuovi contratti: la ricetta vincente è sempre legata all innovazione e alla ricerca; bisogna trovare nuove soluzioni per battere la concorrenza. 3 Camion, il 30% fermo al palo GIOVANNI GRILLI MILANO rasportounito ha convocato i propri Tassociati a Milano, all hotel Holiday di Assago, per presentare gli ultimi dati sulla crisi dell autotrasporto italiano, ormai in una situazione di vero e proprio allarme rosso, e per sottolineare come tale situazione costituisca un grave rischio per l intero sistema-paese, dall approvvigionamento delle grandi industrie alla distribuzione. Secondo i dati diffusi da Trasportounito il 30 per cento della flotta italiana di camion è fermo nei piazzali spesso per manifesta impossibilità anche solo di pagare i rifornimenti di carburante; il 50 per cento delle imprese italiane di autotrasporto è in ritardo cronico nel pagamento dei contributi previdenziali e degli oneri sociali, con un monte arretrati che supera i trecento milioni di euro; il dieci per cento delle imprese italiane che nell ultimo anno sono state dichiarate fallite o, nella migliore delle ipotesi, sono entrate in una procedura di concordato preventivo; aziende di autotrasporto sono state chiuse nell ultimo decennio su una consistenza attuale che si attesta attorno alle 115 mila imprese. Inoltre, nella sola Lombardia, c è un tasso di mortalità delle imprese che in otto anni ha riguardato 10 mila aziende su un totale di 28 mila. Sul piano finanziario e strutturale - ha rilevato Trasportounito - il settore è in caduta libera. Alla crisi economica si somma la debolezza contrattuale con la committenza che spesso sfrutta la crisi, diminuisce i prezzi dei servizi, ben oltre i limiti di sicurezza, e allunga i pagamenti degli stessi servizi soffocando ogni possibile liquidità di cassa ed esponendo così gli autotrasportatori a pesanti indebitamenti. Lufthansa, lo sciopero dei record A.D. durato un solo giorno lo scio- dei piloti Epero di Lufthansa. Dopo un estremo tentativo, domenica sera, di scongiurare l astensione di oltre 4 mila comandanti e ufficiali per 4 giorni, domenica sera il 47% dei voli della compagnia di Lufthansa cargo e della low cost Germanwings è stato cancellato. La compagnia si è rivolta al Tribunale del lavoro di Francoforte per chiedere un ingiunzione a interim per bloccare l astensione dal lavoro, giudicata eccessiva. La compagnia - ha spiegato un rappresentante del vettore - deve fare quanto è possibile per limitare i danni alla stessa azienda, ai suoi dipendenti e ai suoi azionisti. Su semplice esortazione del giudice, le parti hanno trovato in serata un primo accordo: i piloti sono tornati al lavoro a mezzanotte e l agitazione resta sospesa fino all 8 marzo, per permettere di raggiungere un intesa su temi regolamentari e salariali. Secondo i dati dell azienda sono stati cancellati 800 voli contro i normalmente in programma ogni giorno, causando disagi ad oltre 10 mila passeggeri con un costo totale di 25 milioni di euro. Le motivazioni dello sciopero sono state di ordine salariale ma soprattutto contrattuale: i piloti hanno voluto difendere il lavoro e le normative made in Germany, dal rischio, reale in un grande gruppo internazionale, che assunzioni e regole vengano fatte altrove. L internazionalizzazione della Lufthansa è dunque ciò che fa paura ai piloti tedeschi che temono la delocalizzazione. In questi anni, infatti, il vettore tedesco ha conquistato il primato in Europa, superando Air France, grazie a un intensa opera di acquisizioni: Swiss, Austrian Airlines, la belga Brussels, la britannica British Midland; nel nostro Paese è stata creata Lufthansa Italia, compagnia basata a Malpensa. Il timore dei sindacati è quindi legato alla possibilità che le nuove assunzioni vengano fatte nelle varie controllate, piuttosto che nelle casa madre, per ottenere delle condizioni più vantaggiose, o che personale della capogruppo venga utilizzato altrove senza riconoscimenti economici. La compagnia comunque respinge queste tesi: Non sono stati spostati posti di lavoro - ha affermato il vicepresidente di Lufthansa Christofer Franz - non sono stati licenziati piloti e non sono previsti piani di tagli.

4 4 ATTUALITA Corriere dei Trasporti n.9-1 Marzo 2010 Per la security nei porti serve un approccio globale Assologistica riporta la preoccupazione (soprattutto) dei terminalisti GIOVANNI GRILLI pproccio al problema della secu- nei porti che Arity tenga conto delle opportunità di crescita degli scali e dell aspetto economico. Assologistica ricorda che il 16 dicembre 2009 il Comitato interministeriale per la sicurezza marittima (Cism) ha discusso il decreto 154/2009 che aveva sollevato molte preoccupazioni in quanto ridisegna le regole di security in ambito portuale. Nonostante la richiesta di sospensiva degli effetti del decreto avanzato da tutte le componenti del Cism a oggi risulta che si sia optato per elaborare una circolare interpretativa. Le preoccupazioni di Assologistica. Pur esprimendo apprezzamento per lo sforzo che si sta compiendo al fine di ridurre i potenziali effetti deflagranti che l applicazione del decreto ministeriale 154/2009 potrebbe avere sulla security portuale, Assologistica evidenzia alcuni elementi di preoccupazione sottolineati dai propri associati e, in particolare, dai terminalisti portuali. Innanzitutto le imprese portuali di Assologistica ritengono che la circolare interpretativa rappresenti uno strumento potente e flessibile, che tuttavia potrebbe non essere idoneo per garantire un applicazione coerente del decreto ministeriale in concorrenza con altra normativa previgente, anche di carattere internazionale ; inoltre ritengono necessario che la circolare, oltre a chiarire i ruoli e le responsabilità delle diverse autorità che operano nel settore della security portuale, definisca in maniera precisa quando sia indispensabile l uso di Strategie e priorità di rilancio della portualità italiana Assoporti ha approvato un documento: riflettori sulla riforma ferma in Senato Periodo nero per l auto: su tutti il caso Toyota FRANCESCO REA nero per l auto. O meglio Pperiodo nero per l immagine delle case produttrici. A cominciare dalla Toyota. Il colosso mondiale dell auto richiama otto milioni di vetture in tutto il mondo e il suo presidente si presenta in pubblico e si scusa. Sono giapponesi, hanno il senso del rispetto del A. D. ilanciare i porti. Il consiglio direttivo Rdi Assoporti (Associazione porti italiani) ha approvato all unanimità un documento che focalizza le priorità e le strategie necessarie a dare nuova energia ai porti, per garantirne la competitività nel contesto dell attuale crisi che ha avuto notevoli riflessi sul sistema portuale e logistico del Paese. cliente. Ciò non toglie che la brutta figura della più grande impresa automobilistica del pianeta non si limiti alla scarsa affidabilità delle vetture: si aggiungerebbero, infatti, anche le trame e le frodi da parte di rappresentanti della Toyota, negli Usa, per evitare di dover ritirare dal mercato troppe autovetture. Richiama cinquantamila vetture anche la coreana Hunday, a causa di un difetto nella chiusura del portello, che in alcuni casi guardie particolari giurate, in modo da impedire interpretazioni diverse sul territorio che possono determinare anche situazioni distorsive del mercato fra porti nazionali. Infine, la conferma degli esistenti piani di security degli impianti portuali, approvati dal 2004 a oggi, non sarebbe sufficiente a superare le attuali preoccupazioni se i controlli dovessero essere affidati a guardie particolari giurate, aggravando il gap di costo con gli altri porti comunitari ed extracomunitari, e determinando ulteriori esuberi nell ordine di molte centinaia di addetti tra il personale impiegato nei controlli. Il documento. Il documento prevede, in sintesi, la riattivazione dell iter di approvazione della legge di riforma per i porti, ferma al Senato, l istituzione di una cabina di regia nazionale per i progetti integrati, l immediata modifica dell emendamento al decreto Milleproroghe sulle tasse portuali e l accoglimento delle proposte che nei mesi scorsi il cluster marittimoportuale ha sottoposto al ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli. Sono richieste che Assoporti chiede che siano accolte con urgenza per scongiurare l involuzione della portualità, che da qualche tempo accusa risultati negativi sia in termini economici puri che in termini occupazionali, mettendo a rischio un settore strategico per l intero Paese. Secondo Assoporti, in primo luogo non è più procrastinabile l attivazione di una cabina di regia per avviare progetti logistici integrati, che si può si bloccava imprigionando l occupante. Ma se questi sono errori di produzione ha un diverso valore quanto emerso da un inchiesta del settimanale tedesco Auto motor und sport che riguarda le metodologie per misurare le emissioni di Co2. In sostanza un metodo non dissimile da quello usato per calcolare il valore della nicotina nelle sigarette, ovvero immaginando che un fumatore posso fare ciascuna boccata a un minuto l uno dall altra. Nello specifico il calcolo delle emissioni avviene su un percorso su rulli della durata complessiva di circa 20 minuti, che simula prima il traffico cittadino (13 minuti), poi un giro per le campagne (6 minuti e mezzo circa) e infine a 120 orari per 10 secondi. Il tutto in condizioni difficilmente ripetibili nella realtà. Insomma un test ingannevole che però vale per 50 Paesi, dove è in uso. Il confronto con gli operatori. A questo punto, l associazione delle imprese della logistica ritiene, quindi, che ogni intervento di revisione della security portuale, di nuovi controlli doganali finalizzati alla tutela del made in Italy fino al progetto Megaports, che dovrebbe consentire la verifica di tutti i container realizzare mediante accordi di programma con il coinvolgimento di tutti gli enti interessati, partenariati con privati e senza sovrapposizioni di ruoli. Nel dettaglio. Questi progetti - spiega Assoporti - riguardano la portualità, le connessioni ferroviarie, stradali e anche (ove possibile) di navigazione D altro canto, siccome sono due i fattori inquinanti che stanno incidendo sul nostro clima (consumi e sprechi nelle abitazioni, ed emissioni di carburante delle automobili) intervenire sulle industrie, dicono gli esperti, ha un incidenza assai meno rilevante, ma forse è l unico settore dove qualcosa si muove. C è allora da augurarsi che l immagine delle case automobilistiche torni quanto prima a risplendere. per accertare l assenza al loro interno di materiale radioattivo, debba partire da un confronto anche con gli operatori che tenga conto di quanto questi aspetti siano fondamentali per la credibilità e la crescita del settore, ma anche della loro sostenibilità economica, particolarmente, nell attuale congiuntura. interna e possono essere riferiti alle Multiport gateway region (archi dell Alto Tirreno e Alto Adriatico) all insieme dei porti che trattano principalmente traffici di transhipment, ai porti capolinea e situati lungo i corridoi transeuropei (Corridoi tirrenico, adriatico e Corridoio VIII) e alle interconnessioni tra quei corridoi.

5 Corriere dei Trasporti n.9-1 Marzo 2010 ATTUALITA 5 La Campana del Propeller Spedizioniere, attore fondamentale del processo logistico di MARIANO MARESCA Presidente nazionale Propeller Clubs Porto di Civitavecchia e Centro Agroalimentare Roma insieme con Iside Un nuovo sistema logistico-distributivo dell ortofrutta tra l Egitto e l Europa dell Est I. L. side, figura mitologica originaria del Delta Ie dea della maternità e della fertilità nell antico Egitto, è il nome scelto per il progetto dell Autorità Portuale di Civitavecchia e il CAR (Centro Agroalimentare Roma) presentato nei giorni scorsi in occasione del salone Fruit Logistica di Berlino. L iniziativa prevede la cooperazione tra lo scalo portuale e l agromercato con l obiettivo di ampliare l offerta nei confronti del settore del trasporto, della logistica e della distribuzione ortofrutticola. Un intesa per contrastare la concorrenza di agguerriti competitors Hupac incrementa i servizi in Italia esteri e dei nuovi players mediterranei. Una concorrenza che bisogna contrastare con progetti innovativi e per questo è stata prevista la creazione in Egitto di un impianto di stoccaggio, trattamento e valorizzazione dell ortofrutta da collegare ad un sistema logisticodistributivo che importi in Italia via Civitavecchia (su traghetti ro-ro) derrate non concorrenziali con quelle italiane per riesportarle in Europa dell Est. «L Italia - ha confermato Arturo Carpignoli, responsabile dell apposita equipe di lavoro del CAR - viene aggirata e spesso colonizzata dalle direttrici egemoniche delle importazioni dai Paesi esteri, che stanno erodendo il F. D. a società intermodale svizzera incre- i suoi servizi Lmenta e annuncia due importanti novità nei servizi intermodali internazionali che fanno capo all Italia. La prima è il nuovo treno shuttle che collega il Quadrante Europa di Verona ed il porto di Rotterdam, che transita già dal primo marzo attraverso il Brennero. Nell interporto veronese, le unità di carico trovano coincidenza con il treno diretto all Interporto Campano di Nola. Per quanto riguarda i convogli sono stati scelti profili P/ C che possono caricare anche semirimorchi con altezza laterale fino a quattro metri e merci pericolose (con l esclusione della Classe 7). Il treno ha frequenza di cinque viaggi la settimana in entrambe le direzioni. La seconda novità riguarda primato italiano delle esportazioni del settore. Il Progetto Iside tutela interessi nazionali vitali. Entro il 2011 il progetto sarà gestito da una società di scopo guidata dal CAR e costituita con azionisti selezionati d intesa con SIMEST Spa (Società Italiana per le Imprese all Estero), che nelle vesti di advisor pubblico sta curando un piano di impresa per concretizzare le ambizioni internazionali del CAR e dei suoi grossisti ortofrutticoli più competitivi. «L agroalimentare - ha sottolineato il presidente della Autorità Portuale, Fabio Ciani - è tra i settori che negli ultimi anni ha visto il maggior incremento di traffici nel porto, dove un apposito terminal possiede il potenziamento di un servizio già esistente: il treno shuttle che collega l Interporto di Novara con lo scalo tedesco Duisburg Ruhrort Hafen. Dal 27 febbraio scorso, la frequenza è aumentata da due a tre partenze settimanali per ciascuna direzione ed il convoglio si ferma anche nel terminal di Colonia Niehl Hafen. Anche per questo convoglio il profilo scelto è il P/C che può trasportare semirimorchi stradali. già spazi, strutture, tecnologie necessarie. La crescita già registrata specie nei traffici di banane, stabili pure in un anno difficile come il 2009, andrà sostenuta nel 2010 con volumi di traffico ulteriori. In tal senso, l accordo con il CAR è utile per fare del porto di Civitavecchia la porta del mercato romano anche per l ortofrutta. Tra i principali obiettivi del progetto è la riattivazione del Green Corridor, il trattato italo-egiziano siglato nel 2002 per facilitare le importazioni di prodotti ortofrutticoli egiziani, ma in termini di compatibilità non concorrenziale con quella italiana per prezzi e stagioni, da riesportare in Europa in parallelo ad esportazioni italiane in Egitto. L argomento, trattato recentemente dal Propeller club di Milano, è certamente stimolante ed attuale, specialmente alla luce della recente situazione di crisi del mercato dei trasporti. Crisi che ci auguriamo sia ormai al termine. L aumento delle nuove costruzioni, il rientro in servizio di parecchie navi che l anno scorso furono messe precipitosamente in disarmo, i recenti aumenti dei noli sono tutti segnali da leggere in positivo. Altro aspetto importante è il continuo aumento della popolazione mondiale - siamo arrivati a oltre 6 miliardi e 700 milioni, con una crescita costante del 10% all anno!!!!! Nuovi porti stanno nascendo, specialmente nel nord Africa ed in Spagna, e quello che colpisce e che deve far pensare tutti gli operatori, è il fatto che questi nuovi porti nascono con ampi spazi dedicati non solo alla movimentazione delle merci ma anche alle industrie che vorranno trasferirsi a filo di banchina (e non solo quelle nazionali ma anche molte di altri paesi) per ricevere, lavorare assemblare e rispedire il prodotto finito, trasformando i porti in grossi centri industriali. Le merci di base arriveranno dai paesi di origine ma non saranno più dirette ai vari ricevitori dei diversi paesi che gravitano sul mediterraneo - i quali fino ad oggi si occupavano anche dell assemblaggio, etichettatura, etc, - ma saranno indirizzate direttamente agli utilizzatori finali. Questo può essere un campanello d allarme per chi fino ad ora si è occupato di logistica solamente all interno del nostro paese. L operatore logistico, e quindi anche lo Spedizioniere dovrà rapidamente allargare la sua zona di operatività anche e soprattutto verso quei porti in costruzione ( Tunisia - Marocco - Sud Spagna ) che a tempi brevi potrebbero assumere il controllo anche della logistica finale ( consegna a destino ) e non solo occuparsi del Trasbordo da nave maggiore a nave feeder, come fin qui fatto Il Mediterraneo, sul quale si affacciano oltre 20 Paesi, che assieme contano su oltre 500 milioni di abitanti sta veramente diventando un importante Continente che, piano piano, sta abituandosi a vivere in maniera più moderna, i suoi abitanti iniziano a pretendere di mangiare almeno una volta al giorno... e poter fruire delle varie diavolerie moderne (elettronica, computer, auto e moto, ecc ) Il trasporto, che è sempre stato internazionale, lo sta diventando sempre di più, sia servendo nuove zone del mondo che fino a ieri erano completamente trascurate, sia ampliando la gamma dei prodotti. Se lo spedizioniere italiano vuole crescere deve quindi aprirsi all estero, con nuovi soci e nuove filiali diventando un esperto di logistica internazionale e non solo nazionale o locale. Già alcuni lo hanno fatto, si tratta ora, per tutti gli altri di aprirsi, magari associandosi con vecchi corrispondenti in altri paesi. E chiaro che un prodotto assemblato in Marocco e quindi finito e pronto alla vendita, potrebbe avere tutta la convenienza a raggiungere il Nord Europa, via feeder e poi via ferrovia scendere in Italia, dati i tempi spesso tropo lunghi e le trafile burocratiche dei porti italiani. Un feeder Marocco/Rotterdam impiegherà forse un giorno in più di navigazione, rispetto a un Marocco/Genova, che verrà però riguadagnato ampiamente nella movimentazione portuale e ferroviaria. Il mio invito è quello di guardare al mondo, seguendo attentamente gli sviluppi e le evoluzioni, ed essere sempre pronti ad accoglierle e se possibile applicarle. E non solo voi, operatori, ma ovviamente tutta la struttura trasportistica (porti, interporti, ferrovie, ecc). Questo è il mio augurio! Grazie e buon lavoro a tutti.

PROMOZIONI INVERNO 2013/2014

PROMOZIONI INVERNO 2013/2014 PROMOZIONI INVERNO 2013/2014 VOLO INCLUSO (DA MILANO E ROMA) LAS PALMAS (Isole Canarie) GEMME DELL ATLANTICO E GIOIELLI DEL MEDITERRANEO MSC ARMONIA 12 GIORNI - 11 NOTTI Oceano Spagna Atlantico CADICE

Dettagli

Scelte SPECIALE SCOPRICI «VOLA E VAI»

Scelte SPECIALE SCOPRICI «VOLA E VAI» Scelte SPECIALE SCOPRICI «VOLA E VAI» Dal Cuore Mediterraneo alla Passione Caraibica MSC MUSICA 20 giorni - 19 notti PartenzA da VENEZIA L'11 novembre 2013 Europa MARSIGLIA VENEZIA (Provenza) BARCELLONA

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK. Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00

ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK. Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00 COMUNICATO STAMPA ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK PRESENTAZIONE DEL NUOVO NETWORK PER LA STAGIONE SUMMER 2008 Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00 Il 31 marzo 2008 parte il nuovo

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

IL PARADISO DI PERLA IN PERLA

IL PARADISO DI PERLA IN PERLA Scelte FLY & CRUISE Scopri IL PARADISO DI PERLA IN PERLA MSC MUSICA Partenze settimanali OGNI SABATO dal 30 NOVEMBRE 2013 al 15 marzo 2014 1 Sab Santo Domingo, Repubblica Dominicana - 23:00 2 Dom La Romana,

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

IL PARADISO DI PERLA IN PERLA. a bordo di. 8 giorni - 7 notti LA ROMANA

IL PARADISO DI PERLA IN PERLA. a bordo di. 8 giorni - 7 notti LA ROMANA Scelte FLY & CRUISE IL PARADISO DI PERLA IN PERLA MSC MUSICA Partenze settimanali OGNI SABATO dal 30 NOVEMBRE 2013 al 15 marzo 2014 1 Sab Santo Domingo, Repubblica Dominicana - 23:00 2 Dom La Romana, Repubblica

Dettagli

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19 La Nuova Venezia Data: 08.10.11 Pagina: 19 Corriere del Veneto Data: 08.10.11 Pagina: 12 Il Gazzettino Data: 09.10.11 Pagina: 19 Il Gazzettino di Venezia Data: 10.10.11 Pagina: 19 Ansa Veneto e Ansa Mare

Dettagli

Comunicato stampa del 16 luglio 2015

Comunicato stampa del 16 luglio 2015 Comunicato stampa del 16 luglio 2015 Boom del turismo internazionale in Sardegna: il 2014 si è chiuso con un milione di arrivi stranieri confermando il record 2013 Tra il 2006 e il 2014 il numero dei passeggeri

Dettagli

LA LOMBARDIA PER IL RILANCIO DI MALPENSA E PER LA SOLUZIONE DELLA CRISI ALITALIA

LA LOMBARDIA PER IL RILANCIO DI MALPENSA E PER LA SOLUZIONE DELLA CRISI ALITALIA Nel corso degli ultimi dieci anni, la Lombardia ha fortemente investito in una strategia di rafforzamento dell accessibilità aerea propria e dell Italia settentrionale, operando per il rafforzamento della

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Indice Analisi congiunturale Indicatori di accessibilità 2 Analisi congiunturale 3 Aeroporti e segmenti di mercato Mercato

Dettagli

IV Commissione consiliare (Trasporti)

IV Commissione consiliare (Trasporti) IV Commissione consiliare (Trasporti) Lavori settima dal 7 all 11 gennaio 2008 In commissione Trasporti l audizione dei rappresentanti dell autotrasporto. I problemi dell autotrasporto sardo sono stati

Dettagli

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 Risultati 2011 in crescita rispetto all esercizio 2010 Ricavi gestionali 1 : 579,3 milioni di Euro (+5,3%) EBITDA gestionale 1

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

CARAIBI. "Le perle del Caribe" Antille e Rep. Dominicana. "Dolci piccole Antille e la magia dei Caraibi" Rep. Dominicana e Antille

CARAIBI. Le perle del Caribe Antille e Rep. Dominicana. Dolci piccole Antille e la magia dei Caraibi Rep. Dominicana e Antille Partenze Privilegio 20/2016/2017 CARAIBI 12/12/ 9/1, 13/2, 5/3/16 "Le perle del Caribe" Antille e Rep. Dominicana Guadalupa voli da/per l'italia Magica 10/1/16 31/1/16 "Dolci piccole Antille e la magia

Dettagli

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una ABSTRACT: LA NUOVA POLITICA DEI TRASPORTI NAZIONALE ED EUROPEA A FRONTE DELLA CRESCENTE DOMANDA DI MOBILITA. EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova

Dettagli

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana FEDERTRASPORTO L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana I dati dell interscambio con l estero e le tendenze delle M&A e degli Accordi sul mercato globale e nazionale DATI

Dettagli

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1 Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato pag. 1 Strategie di sviluppo in mercati maturi e competitivi pag. 2 La società Costituita nel 1992, Grandi Navi Veloci é una delle principali compagnie

Dettagli

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Con sfida in tre mosse il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio vuole far recuperare alla portualità italiana il tempo perso, per cogliere l opportunità

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

NEWS FLASH TRASPORTI N 1 LUGLIO 2012

NEWS FLASH TRASPORTI N 1 LUGLIO 2012 N 1 LUGLIO 2012 A cura delle Politiche di Programmazione Economiche e Finanziarie g.serafini@uil.it A cura del Servizio Politiche di Programmazione Economiche e Finanziarie MOBILITA T.P.L. ASSTRA ANAV

Dettagli

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA Crollo del Mercato Autocarri e del Trasporto Merci su strada in Italia, quali le cause? Rapporto 2015 Cabotaggio, concorrenza sleale, dimensioni delle Aziende di trasporto, scarsa produttività, costi del

Dettagli

Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005

Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005 Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005 Nei prossimi anni Roma sarà chiamata a competere in un contesto internazionale ed in uno scenario dominato da alcune macrotendenze

Dettagli

MEDITERRANEO. Grecia e Francia. "Piccola crociera grandi emozioni" Spagna e Francia

MEDITERRANEO. Grecia e Francia. Piccola crociera grandi emozioni Spagna e Francia 20/2016 MEDITERRANEO neoclassica Diadema Pacifica /10, 9/11/ 16/11/ /11/ "Dal Bosforo all'adriatico" Turchia, Grecia e Croazia "Dall'Adriatico al Bosforo" Croazia, Grecia e Turchia "Dal Bosforo all'occidente"

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli.

COMUNICATO STAMPA. Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli. COMUNICATO STAMPA Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli. Alitalia, grazie ai forti recuperi di efficienza e produttività del personale navigante

Dettagli

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Grafico 1 Andamento del tasso di cambio fra Euro e Dollaro Usa La situazione di instabilità politica e sociale che ha come epicentro il Medio Oriente

Dettagli

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro A cura di Centro Studi Assolombarda Ufficio Studi Unione Industriale di Torino Argomenti della Presentazione Condizioni alla

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEL TRASPORTO AEREO PASSEGGERI E MERCI NEL NORD ITALIA

LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEL TRASPORTO AEREO PASSEGGERI E MERCI NEL NORD ITALIA Intervento Giuseppe Castelli Vice Presidente Assolombarda Seminario LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEL TRASPORTO AEREO PASSEGGERI E MERCI NEL NORD ITALIA Sala Falck Assolombarda 10 febbraio 2009 Tutte le relazioni

Dettagli

Auto TEU's Gen. Cargo

Auto TEU's Gen. Cargo Esigenze dell Armamento Dr.Ing. Giancarlo Coletta Direttore acquisti Direttore R&D Grimaldi Group AGENDA Il Gruppo Grimaldi Napoli Le esigenze per sviluppo & competitività Il ruolo degli utenti e dei fornitori

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

La nuova Linea di Alta Capacità Napoli-Bari

La nuova Linea di Alta Capacità Napoli-Bari La nuova Linea di Alta Capacità Napoli-Bari Dario Gentile - aprile 2009 1 LE TAPPE DEL PROGETTO DELLA LINEA DI ALTA CAPACITÀ NAPOLI-BARI Il rilancio della linea Napoli-Bari è stato possibile dopo anni

Dettagli

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 27/10/2015

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 27/10/2015 FRANCHIGIA ED BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 27/10/2015 Nella colonna costo eccedenza bagagli i valori sono da intendersi in: EUR (da Europa, Est Europa, Giappone, Corea e Cina), CAD (da Canada) o USD

Dettagli

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella.

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella. Studiare con... le tabelle Completa la tabella. UNA REGIONE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. REGIONE... LOCALIZZAZIONE E CONFINI NORD... SUD... EST... OVEST...

Dettagli

CARAIBI. "Le perle del Caribe" Antille e Rep. Dominicana. "Dolci piccole Antille e la magia dei Caraibi" Rep. Dominicana e Antille

CARAIBI. Le perle del Caribe Antille e Rep. Dominicana. Dolci piccole Antille e la magia dei Caraibi Rep. Dominicana e Antille Partenze Privilegio 20/2016/20 CARAIBI // 9/1, 13/2, 5/3/16 2/1/ "Le perle del Caribe" Antille e Rep. Dominicana Guadalupa voli da/per l'italia Magica 10/1/16 31/1/16 "Dolci piccole Antille e la magia

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no e dall Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Dettagli

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 20/04/2016

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 20/04/2016 FRANCHIGIA ED BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 20/04/2016 Nella colonna costo eccedenza bagagli i valori sono da intendersi in: EUR (da Europa, Est Europa, Giappone, Corea e Cina), CAD (da Canada) o USD

Dettagli

RAPPORTO 2012. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2012. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2012 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Espansione

Dettagli

Riportare in Italia il controllo del trasporto internazionale delle merci: un opportunità per la crescita

Riportare in Italia il controllo del trasporto internazionale delle merci: un opportunità per la crescita Riportare in Italia il controllo del trasporto internazionale delle merci: un opportunità per la crescita Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Il Propeller Port Club di Milano 100 soci

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORDICII/DUEMILAQUINDICI 15 dicembre 2014 Laboratorio di Analisi dei Sistemi di Trasporto L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci Francesco Russo francesco.russo@unirc.it

Dettagli

Framework cooperativo per l infomobilità intermodale interregionale delle persone

Framework cooperativo per l infomobilità intermodale interregionale delle persone Programma di cooperazione transfrontaliera Italia/Francia "Marittimo" 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie/France "Maritime" 3i Framework cooperativo per l delle persone Report tecnico

Dettagli

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014.

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. 28/04/2015 Sommario Premessa Dati e analisi dei settori Le performance migliori Spedizioni internazionali In breve L'andamento positivo del traffico

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE Densità di autovetture circolanti nelle città metropolitane (fonte: Istat, 1998; auto circolanti per chilometri quadrati di territorio comunale) 4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE 4.1. LE AUTO SEMPRE PADRONE

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 PROPOSTA DI Azioni Connesse sulle Tecnologie Marine {1} 4/09 L Italia e il Mare L Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste ed una innata

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Lo sviluppo asiatico e il business logistico Roma, 24 gennaio 2007 Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Il Mediterraneo torna al centro del mondo Nel mercato globale - e nella Grande Europa

Dettagli

Fiom Cgil Basilicata

Fiom Cgil Basilicata Osservatorio sull industria metalmeccanica Fiom Cgil Basilicata PRODUTTIVITA e PRODUZIONI FIAT SATA 1 Davide Bubbico (Università di Salerno) Giuseppe Cillis Osservatorio sull industria metalmeccanica (Fiom

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

ASSOCIAZIONE SPEDIZIONIERI CORRIERI E TRASPORTATORI DI GENOVA

ASSOCIAZIONE SPEDIZIONIERI CORRIERI E TRASPORTATORI DI GENOVA ASSOCIAZIONE SPEDIZIONIERI CORRIERI E TRASPORTATORI DI GENOVA Circolare nr. 92/2006 Genova, lì 24 Febbraio 2006 COMUNICAZIONE IMPORTANTE MASSIMA ATTENZIONE ACCORDO SPEDIPORTO/ASSAGENTI PER LA RIMESSA IN

Dettagli

PORTO DI NAPOLI Il ministero dell Ambiente finalmente autorizza il dragaggio dei fondali

PORTO DI NAPOLI Il ministero dell Ambiente finalmente autorizza il dragaggio dei fondali TIRRENIA Pubblicato un nuovo bando: la Fai manifesta interesse PORTO DI NAPOLI Il ministero dell Ambiente finalmente autorizza il dragaggio dei fondali segue a pagina 5 Paolo Uggè segue a pagina 4 FERROVIE

Dettagli

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed SPIN - Roma, 13 giugno 2005 Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed Renzo Vanetti, Amministratore Delegato 2 Lisbona/Barcellona: lo stesso concetto di cooperazione Lisbona

Dettagli

Logistica, Lombardia porta d Italia Expo, indotto da 1,8 miliardi e 9mila lavoratori Expo e indotto per la logistica Claudio De Albertis

Logistica, Lombardia porta d Italia Expo, indotto da 1,8 miliardi e 9mila lavoratori Expo e indotto per la logistica Claudio De Albertis Logistica, Lombardia porta d Italia Expo, indotto da 1,8 miliardi e 9mila lavoratori 60% del cargo aereo, un quarto delle merci su strada, la metà dei TEU marittimi di Genova Milano: fatturato da 5 miliardi,

Dettagli

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007 Prefattibilità dell Aeroporto di Latina Latina, 28/02/2007 Attività svolte 1. Definizione dello scenario di riferimento 2. Identificazione dei fattori di successo dell aeroportualità minore a livello europeo

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

Programma Infrastrutture Strategiche

Programma Infrastrutture Strategiche Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Programma Infrastrutture Strategiche 6 Documento di Programmazione Economica e Finanziaria Programmare il Territorio le Infrastrutture le Risorse Giugno 2008

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA NUMERI IN PILLOLE Roma - 08 maggio 2014 Sommario Il valore delle imprese che creano valore 3 Le piccole e medie imprese, esploratrici del mondo 8 Il dualismo del credito

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 COMPARTO AEREO: Vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie e le curiosità relative all' Aeroporto "C. Colombo"? Iscriviti GRATUITAMENTE alla Newsletter inviando una e- mail

Dettagli

AEROPORTO DELLE MARCHE CARGO

AEROPORTO DELLE MARCHE CARGO AEROPORTO DELLE MARCHE CARGO POSIZIONE GEOGRAFICA DELL AEROPORTO MilanO 440 Km Venezia 380 Km Bologna 230 km Ancona Perugia 140 km Pescara 157 km Roma 300 km Bari 470 km DISTANZE Aeroporto - Porto 20 Km

Dettagli

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA 2 Il Gruppo Casillo Sede: Settore: Stabilimenti: Corato (Bari) Trading di cereali e produzione sfarinati per panificazione

Dettagli

Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale. Massimo D Aiuto Amministratore Delegato

Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale. Massimo D Aiuto Amministratore Delegato Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale Massimo D Aiuto Amministratore Delegato Genova, 23 novembre 2010 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

RAPPORTO 2015. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2015. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2015 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Dieci anni

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT sulla Qualità dell Ambiente Urbano edizione 2006, ha sottolineato

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Aiuto di Stato N 751/2002 - Italia Proroga al periodo di tre anni stabilito per la consegna di una nave da crociera

COMMISSIONE EUROPEA. Aiuto di Stato N 751/2002 - Italia Proroga al periodo di tre anni stabilito per la consegna di una nave da crociera COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 19-03-2003 C (2003)789fin Oggetto: Aiuto di Stato N 751/2002 - Italia Proroga al periodo di tre anni stabilito per la consegna di una nave da crociera Signor Ministro, I.

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione sulla filiera dell automotive in Italia a seguito della grande crisi del gruppo Volkswagen presso la X Commissione (Attività produttive, commercio e turismo) della

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

TL-COM 13-NOV-15 12:48 NNNN 13-11-15 1248

TL-COM 13-NOV-15 12:48 NNNN 13-11-15 1248 Ansa - Trasporti:Confetra, Tar Piemonte sospende pagamenti Autorita'ZCZC3014/SXA XEF34425_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB Trasporti:Confetra, Tar Piemonte sospende pagamenti Autorita' (ANSA) - ROMA, 13 NOV - Il

Dettagli

Il trasporto aereo delle merci e la filiera logistica: le sfide per lo sviluppo del settore e le professionalità del futuro

Il trasporto aereo delle merci e la filiera logistica: le sfide per lo sviluppo del settore e le professionalità del futuro 1 BOZZA Il trasporto aereo delle merci e la filiera logistica: le sfide per lo sviluppo del settore e le professionalità del futuro Giovanni Costantini Cargo Manager Convegno Logistica La professione del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA L ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO COMUNICAZIONI E TRASPORTI

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA L ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO COMUNICAZIONI E TRASPORTI D.A. n 60 1 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA L ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO COMUNICAZIONI E TRASPORTI VISTO lo Statuto della Regione Siciliana; VISTE le norme sulla Contabilità di Stato; VISTO il

Dettagli

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*)

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*) Tab. 1 Movimentazione merce in container in complesso nei principali porti italiani per ripartizione geografica Anni 1990 2000 (numero di contenitori espresso in teu e composizione percentuale) 1 PORTI

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2002 Anno VI - n 1 febbraio 2003 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

CONSORZIO SARDEGNA TURISMO SERVIZI

CONSORZIO SARDEGNA TURISMO SERVIZI SINTETICA DESCRIZIONE DI SULLA CRESTA DELL ONDA 1. Periodo di validità dell accordo L adesione alla iniziativa Sardegna sulla cresta dell onda (da qui in avanti SSCO) è valida dal momento dell accettazione

Dettagli

Aeroporti, mobilità e territorio

Aeroporti, mobilità e territorio Aeroporti, mobilità e territorio Unioncamere Roma 19 Febbraio 2014 Prof. Lanfranco Senn Direttore CERTeT Università Bocconi Presidente Gruppo CLAS Indice 1. I trend evolutivi del trasporto aereo in Italia

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI.

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. Il Fondo Sociale è un aiuto economico per pagare l affitto, indirizzato alle famiglie con

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli