L ESORDIO I CAMPIONI D ITALIA BATTONO IL PARMA 2 0 LAJUVEC E CHIRISPONDE?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ESORDIO I CAMPIONI D ITALIA BATTONO IL PARMA 2 0 LAJUVEC E CHIRISPONDE?"

Transcript

1 NELLE PAGINE ICILIANE MARAN ANNINO, VOGLIA DI ORPRENDERE MAGIC domenica 6 agosto, REDAZIONE DI MILANO VIA OLFERINO 8 TEL. 68 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL POTE ITALIANE PED. IN A.P. D.L. 353/3 CONV. L. 6/ ART., C, DCB MILANO Anno anno LXVIII Numero numero 3 ITALIA INTERHOWDIFANTANTONIOCHEELAPRENDECONGALLIANIEALLEGRI Furia Cassano sul Milan «olo fumo, poco arrosto» A Pescara parte in panchina, Gargano titolare DALLAVITEALLEPAGINE 3 3 Antonio Cassano, 3 anni e Max Allegri, 5 ilcommento UN ABATO DI TROPPE PAROLE di LUCA CALAMAI E stato un sabato di gol, di emozioni e di parole. Troppe. Dopo scommessopoli, la upercoppa e la partenza di alcuni giocatori simbolo siamo andati incontro come assetati a questo inizio di campionato. Per fortuna c è stata anche qualche piacevole storia da raccontare. leopinioni I NERAZZURRI ONOINPOLE di BEPPE BERGOMI BENE PAZZINI MANONBATA di GIOVANNI GALLI PJANIC E TOTTI LEARMIINPIU di GIUEPPE GIANNINI E UNNAPOLI DA CUDETTO di FABIO CANNAVARO Ilcommentoeleopinioniapagina3 IL ROMPI PALLONE di GENE GNOCCHI w Desta perplessità la panchina lunga della Juve: con i giocatori di riserva, in panca sono andati gli avvocati Chiappero e Bongiorno. IN EDICOLA LA CARD PER GIOCARE IL CAMPIONATO L EORDIO I CAMPIONI D ITALIA BATTONO IL PARMA LAJUVEC E CHIRIPONDE? Vidal sbaglia un rigore. Asamoah(migliore in campo) fal assistperilvantaggiodilichtsteiner.poiilgoldipirlo. Conte segue la partita dietro un vetro oscurato di LUIGI GARLANDO Questo è il sospetto: che all intervallo, rientrata in spogliatoio, la Juve abbia trovato un cartonato di Conte ad altezza naturale con la faccia incazzata come quando pensa a Palazzi e che Carrera abbia schiacciato il play del registratore facendo partire la strigliata registrata da Conte pochi minuti prima. L ARTICOLO ALLE PAGINE 3 L abbraccio tra Andrea Pirlo e ebastian Giovinco. ullo sfondo tevan Lichtsteiner LUTTO L ATRONAUTA AVEVA 8 ANNI E morto Neil Armstrong Il primo uomo sulla Luna APAGINA L INIZIATIVA LA CUCINA ITALIANA PAIONE A TAVOLA Domani in edicola prima uscita.8 CAAROONERAAANIROLAAMP Allegri risponde «erve rispetto» Blitz per Kakà BOCCI, GRIMALDI, LAUDIA, PAOTTO PAGINE 3 5 UBITO DECIIVO L ARBITRO DI PORTA E il 3 della ripresa. Nella foto nel cerchio la punizione di Pirlo è trattenuta da Mirante oltre la linea di porta L ALTRO ANTICIPO Magico Jo Jo La Fiorentina di Montella è già in volo Una doppietta di Jovetic dà la vittoria sull Udinese: Della Valle:«Resta da noi» GOZZINI, CHIANCHI PAGINE LEFIDEDIOGGI Zeman contro lo sfogo Conte Mazzarri sceglie Cavani Insigne La Roma ospita il Catania con tanti dubbi sul portiere. IlNapolidiscenaaPalermo DAPAGINA9APAG.6 erie A ª GIORNATA LE PARTITE > Ieri FIORENTINA UDINEE JUVENTU PARMA Oggi (ore.5) MILAN AMPDORIA (ore 8) ATALANTA LAZIO CHIEVO BOLOGNA GENOA CAGLIARI PALERMO NAPOLI PECARA INTER ROMA CATANIA IENA TORINO PREMIER ROONEY FUORI UN MEE Van Persie gol, vince lo United uper Hazard! Chelsea in vetta BOLDRINI A PAGINA 7 Codice cliente: 5377

2 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO Codice cliente: 5377

3 DOMENICA 6 AGOTO Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA 7

4 ERIE A IL PERONAGGIO Perché vedere ROMA-CATANIA Il gran ritorno di Zeman in erie A: il Boemo mancava dal 5, quando allenava il Lecce. Curiosità anche per il nuovo Catania di Maran ANDREA PUGLIEE ROMA Dovevano essere in 5., probabilmente saranno anche di più. L entusiasmo per Zeman è dilagante ed è tornato a rielettrizzare Roma. tasera, però, il boemo spera che sia lui a restituire la scossa alla gente. «Mi sento a casa, vorrei dare delle emozioni, piazze come questa non ce ne sono». Di nuovo in A dopo sette anni. «arà una gara difficile, questo caldo non ci ha permesso di lavorare a ritmi alti». Torna dopo le mille polemiche con la Juventus. «Io dormo tranquillo, loro poco. Conte? Era un processo sportivo, è diventato mediatico. Una volta se uno diceva certe cose veniva deferito e squalificato. E poi Conte non ha mai rivelato cosa ha detto o fatto negli spogliatoi. In Italia se denunci non sei credibile, se non denunci c è l omessa denuncia. Ma da Conte non ho mai sentito: "Io ho detto questo"». Gli scommettitori indicano la Roma come anti-juventus. Lei allo scudetto ci crede? «Devo e voglio crederci, perché credo in quello che sto facendo. Altrimenti è inutile». tekelenburg potrebbe andare via per Goicoechea? «Olimpico, ore.5 È la squadra che deve aiutare Totti De Rossi? Finora è stato esemplare davvero in tutto ZDENEK ZEMAN Tecnico della Roma «L olandese è uno dei migliori portieri d Europa, ma si può giocare anche senza di lui. Goicoechea l avevo già segnalato al Pescara, mi piace. È una buona operazione a basso costo». Ma tra tekelenburg e Lobont chi preferisce? «ono due nazionali e due ottimi portieri, sono felice di averli. Chi giocherà tra i due? L anno scorso sono partito con Pinsoglio, poi non ne parava una e ho cambiato. Vedremo». In attesa che arrivi Goicoechea, oggi possibile svolta per l olandese Lobont aspetta... Assalto Zeman «Conte? Certi sfoghi erano da squalifica... Roma da scudetto» Il tecnico giallorosso torna a parlare dello juventino: «Non ha mai rivelato cosa ha detto negli spogliatoi» E se la Roma vendesse «tek» per far quadrare i conti? «Non conosco i conti del club, ma è importante mantenere un equilibrio. e non ci si riesce, servono sacrifici. L hanno fatto tutti: Milan, Inter...». Bojan è sul mercato? «Mai pensato di sostituirlo: è un giocatore importante, tecnicamente molto valido. Viene dal Barça, certi automatismi ce li ha. Non è al meglio, ma spero ci possa aiutare. e poi mi verranno a dire che se ne vuole andar via è diverso. Ma non penso sia così». Punterebbe su un tridente Destro-Totti-Osvaldo? «Per me gli esterni sono Lamela, Lopez e Bojan, gli altri possono giocare ovunque». Lamela-Lopez: chi è avanti? «Alla pari, nel senso che hanno capito poco entrambi. Il problema è fare squadra, giocare insieme, capire i tempi giusti e dove andare a giocare. Questi concetti ora ancora non ce li IL NODO PORTIERE MAARTEN ANDRÀ IN PANCHINA OLO IN CAO DI VILUPPI CON IL TOTTENHAM hanno. Ma sono tecnicamente e fisicamente eccezionali, spero migliorino». Le mancherà stavolta Destro? «Vorrà dire che sarà più riposato per la prossima». Totti tornerà in doppia cifra? «È uno dei giocatori più forti della storia, dipenderà da quello che la squadra saprà fare intorno a lui. Con lui Di Francesco fece gol, può succedere anche con Pjanic». Non è azzardato partire con Marquinhos e Romagnoli dietro Burdisso e Castan? «I due ragazzini hanno qualità, sono la mia gioia. Presto magari saranno Burdisso e Castan a fare la panchina a loro». De Rossi l ha trovato diverso. Lei come ha trovato Daniele? «Come me lo aspettavo, anche come atteggiamento: da professionista, anche se so che gli ha pesato allenarsi da solo». Per chiudere, perché ha convocato solo giocatori? «È inutile portare gente che non hai intenzione di utilizzare. Dalla tribuna la partita si vede meglio. E si impara». IL COMMENTO di GIUEPPE GIANNINI a pagina 3 Bivio tekelenburg: titolare o addio? ROMA Ma chi giocherà stasera tra tekelenburg e Lobont? È il grande dubbio di Roma-Catania, intrecciato tra questioni di mercato, valutazioni di opportunità e scelte tecniche. Alla fine, a conti fatti, Zeman dovrebbe propendere per l olandese, è la scelta più logica. A meno Zdenek Zeman, 65 anni, ceco, nuovo allenatore della Roma, che già aveva guidato nelle due stagioni tra il 997 e il 999 TEDECHI che, nel frattempo, i contatti con il Tottenham non si siano già trasformati in trattativa proprio nella giornata di oggi ed allora magari d accordo con la società Zeman potrebbe decidere di mettere da parte «tek» e dare il via libera a Lobont. In tal caso, però, sarebbe quasi un addio anticipato all olandese, vorrebbe dire averlo praticamente già messo quasi su di un aereo... ituazione La questione portieri ieri è stata affrontata dallo stesso Zeman. Avesse voluto «difendere» tekelenburg dalle voci l avrebbe fatto, proprio come è successo ad esempio con Bojan. Ed invece non è andata così, anzi. «Il mercato è aperto, può succedere di tutto». L impressione è che alla fine la Roma possa cedere tekelenburg per «sistemare» qualche conto, soprattutto nel caso non si riesca a liberarsi di ingaggi pesanti come quelli di Borriello e Perrotta. Del resto, sempre ieri Zeman si è preoccupato molto di più di sottolineare le qualità di Mauro Goicoechea, che dall Uruguay resta in attesa solo dell okay per prendere l aereo e volare a Roma. Lo stesso boemo ha rimarcato come tutte le squadre abbiano tre portieri, alcune anche. In realtà, però, nel caso (probabilissimo) in cui arrivi Goicoechea, al 9% partirà uno tra Lobont e tekelenburg. E quell uno non è il numero uno romeno. Questione tattica Ma perché la girandola dei portieri? Goicoechea è considerato da Zeman «adatto» al suo gioco: reattivo, elastico, bravo con i piedi e capace di giocare fuori dalla porta, ai 5- metri, praticamente da libero aggiunto. Cosa che fa anche Lobont, di meno tekelenburg, che la scorsa stagione si lamentò anche per il modulo di Luis Enrique, che lo esponeva troppo all uno contro uno ed a possibili figuracce. Zeman, rispetto al tecnico spagnolo, è ancora più estremo... pug & Maarten tekelenburg, 9 anni UPDATE DOMENICA 6 AGOTO d BOTTA E RIPOTA Zdenek Zeman, il agosto, in risposta a una domanda su Conte: «e c'è una squalifica a tempo lungo penso che un tecnico non dovrebbe allenare» John Elkann, presidente della Fiat, il 6 agosto: «In una partita (la finale di upercoppa italiana, ndr) Carrera ha vinto più che Zeman in una lunghissima carriera» Giancarlo Abete, presidente Figc, il 6 agosto: «Le regole dicono che un allenatore inibito può allenare in settimana. E noi facciamo rispettare le regole» Antonio Conte, allenatore della Juve, il agosto, nell intervista alla Gazzetta dello port «Zeman? Lo aspetto. Vedrò il verdetto del campo» LA GAZZETTA PORTIVA CATANIA Gomez felice di rimanere «Ma devo fare più gol» Alejandro Gomez, anni FOTOPRE DAL NOTRO INVIATO FRANCECO CARUO MACALUCIA (Catania) 9 Da uomo mercato a ultimo «acquisto» del Catania. Il big ben ha detto stop: ormai anche dovesse arrivare un offerta per così dire, irrinunciabile il club etneo non cambierebbe idea, almeno così sostiene l amministratore delegato, Gasparin. E anche il «Papu» Gomez ci ha messo una pietra sopra: «Il mercato per me è chiuso e sono felice di iniziare una nuova storia con la maglia rossazzurra. A questo club devo essere grato perché è stato quello che mi ha accolto in Italia. E io ho qui ho degli obiettivi da raggiungere». Per esempio? «Mi piacerebbe realizzare più gol dei primi campionati in rossazzurro. L anno scorso dissi che avrei voluto segnarne 8 invece mi fermai a metà strada come l anno precedente. Quindi niente previsioni». uo è stato il primo gol in rossazzurro della stagione nella vittoria in Coppa Italia contro il assuolo e oggi a Roma? «pero di ripetermi. Contro i giallorossi segnai 5 mesi fa, maggio, sulla panchina della Roma c era Montella, il nostro ex allenatore. Chissà». Adesso però c è Zeman a Roma: lo conosce? «Non ancora, però tutti mi dicono che è molto bravo, soprattutto nella fase offensiva. ono curioso». È lo stesso Catania di un anno fa ma non sembra: perché? «Forse è diverso per l opinione pubblica. I tifosi ci chiedono di fare i 5 punti che ci sono sfuggiti con Montella: non eravamo abituati a stare in alto. Ora sono arrivati giovani interessanti come Castro e Rolin, possiamo fare di più». E alla nazionale pensa? «Ho trascorso 7 anni nelle giovanili biancocelesti, dall Under all Under. Poi sono stato chiuso dai troppi campioni che affollano il mio ruolo. Ma forse se andassi in un grande club, ci riuscirei». É un altro dei suoi obiettivi? «Certo, mi piacerebbe andare in una squadra top, per poter fare l ultimo salto di qualità. Ma ora penso solo al Catania». Ha preparato il biglietto da visita per la nuova stagione? «Dribbling e velocità: il mio timbro è sempre lo stesso. E mi accompagna da quand ero piccolo e studiavo tecnica con papà Jorge, allenatore di pallanuoto che non riuscì a contagiarmi. Feci solo un po di nuoto perché avevo problemi di respirazione, causa l asma. Ma il calcio era il mio unico amore». Codice cliente: 5377

5 Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO ERIE A LA PARTITA INAUGURALE GLI CONFITTI L ALLENATORE, IN PANCHINA CON I PANTALONI CORTI, NON CERCA CUE. E MARTEDÌ C È IL RITORNO DI CHAMPION Guidolin resta in bermuda «Rinunciatari» Il tecnico: «Ok il primo tempo poi è stato il replay di Braga» ALEANDRA GOZZINI FIRENZE Alla seconda uscita è andata peggio, dopo il viaggio in Portogallo (tutto apertissimo) IL GENIO E VIOLA FIORENTINA UDINEE PRIMO TEMPO - MARCATORI Maicosuel (U) al 8 p.t.; Jovetic (F) al 3 e al 7 s.t. FIORENTINA (3-5-) Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Nastasic; Cassani (dal s.t. Cuadrado), Romulo (dal 33 s.t. Aquilani), Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic, Ljajic (dal s.t. El Hamdaoui). PANCHINA Neto, Lupatelli, Hegazi, Olivera, M. Fernandez, eferovic, Lazzari, Capezzi, Camporese. ALLENATORE Montella. CAMBI DI ITEMA nessuno. BARICENTRO ALTO 55,7 metri EPULI nessuno. AMMONITI Cuadrado e Jovetic per gioco scorretto. UDINEE (3-5--) Brkic; Heurtaux, Danilo, Coda; Faraoni, Badu, Willians (dal s.t. Pereyra), Battocchio, Pasquale (dal 3 s.t. Domizzi); Maicosuel; Muriel (dal s.t. Fabbrini). PANCHINA Pawlowski, Angella, Basta, Di Natale, Benatia, Forestieri, Armero, Gabriel ilva, Zielinski. ALLENATORE Guidolin. CAMBI DI ITEMA nessuno. BARICENTRO MOLTO BAO 8,8 metri EPULI nessuno. AMMONITI Danilo per gioco scorretto. ARBITRO Mazzoleni di Bergamo NOTE paganti.8, incasso di 8985,7 euro; abbonati.799, quota di 68.89, euro. Tiri in porta 8 ( palo)-. Tiri fuori -. In fuorigioco -. Angoli -. Recuperi p.t., 3 s.t. MOMENTI CHIAVE PRIMO TEMPO - Muriel sbaglia solo davanti a Viviano. 3 tiro di Ljajic respinto da Brkic. GOL! 8 Muriel pesca Maicosuel, tenuto in gioco da Nastasic: tocco a incrociare che supera Viviano. ECONDO TEMPO - Brkic vola su un missile di Ljajic. 8 Intervento sospetto in area di Nastasic su Muriel. GOL! 3 Jovetic calcia di sinistro, il tiro viene deviato da Danilo e scavalca Brkic. 9 El Hamdaoui sbaglia davanti a Brkic. 3 Punizione pennellata di Pasqual: palo. GOL! 7 Jovetic, con un colpo di biliardo di destro in diagonale, fa secco Brkic. DAL NOTRO INVIATO ANDREA CHIANCHI FIRENZE Vince il talento contro la forza. Vince tevan Jovetic contro un Udinese che, specialmente nella ripresa, si aggrappa al mestiere, al falletto tattico e all ostruzionismo per difendere il golletto segnato da Maicosuel nel primo tempo. Niente da fare. Il genietto venuto dal Montenegro prima fa - con la complicità della decisiva deviazione di Danilo e poi, al tramonto della partita, quando il pareggio sembra inchiodato, s inventa un colpo da biliardo in diagonale che manda al tappeto i friulani. Leggiamolo così, questo inizio di torneo: non ci sarà spazio per i «furbetti» di montiana (nel senso di presidente del consiglio) definizione, vogliamo vedere colpi di classe, dribbling, lampi, magìe. E la Fiorentina il mago ce l ha, a differenza dell Udinese che il suo, Maicosuel illude l Udinese. Poi Montella indovina la mossa Cuadrado: cambia ritmo e nel recupero centra la vittoria cioè Di Natale, lo lascia sonnecchiare in panchina in previsione della sfida di martedì contro il Braga per l accesso ai gironi di Champions League. Atteggiamento Il primo tempo è figlio dei 36 gradi che asfissiano Firenze. quadre lente, gioco che non decolla. Guidolin cambia otto giocatori rispetto alla gara di giovedì in Portogallo: turnover massiccio che dovrebbe garantire energie fisiche. Eppure i friulani restano sulle loro, pare non vogliano affondare i colpi. Guardano gli avversari che ticchettano a centrocampo e, sornioni, aspettano il momento giusto. Che arriva, puntuale, al 8 quando Muriel pesca Maicosuel in area e il gol è di una semplicità disarmante. Tuttavia, in questo squarcio di partita, bisognerebbe sferrare il pugno del k.o., e invece la squadra di Guidolin si rintana. Retaggio di quello che una volta era un tipico atteggiamento il debutto in campionato ha portato il primo k.o. da trasferta, spiega Guidolin, presentatosi in panchina con i bermuda: «Abbiamo commesso troppi errori, dobbiamo migliorare nella personalità e far crescere i nostri giocatori più giovani, ma la mia Udinese sa e deve giocare meglio di così, con più qualità e soprattutto con più coraggio. Con due viaggi di seguito sarebbe stato sbagliato riproporre tutti gli stessi, è vero che all inizio si è più freschi ma di certo anche non abituati agli impegni ravvicinati, ho cambiato per questo. A Braga ci è andata bene, qui no, e non possiamo dire di essere stati sfortunati. Abbiamo fatto bene nel primo tempo, poi siamo stati troppo rinunciatari. i è visto il replay della partita di Braga, e non può sempre andare bene. La Fiorentina ci ha punito per questo: molti erano alla loro prima uscita, ovvio non potessero essere brillantissimi. Ma non deve essere un alibi. Fa un male tremendo perdere così, all ultimo italico. La Fiorentina, che di idee ne ha poche (e quelle poche sono pure confuse), ringrazia l avversario per la clemenza e va negli spogliatoi all intervallo consapevole di aver scampato il pericolo. Lampo Certo, Montella deve inventarsi qualcosa perché non è possibile continuare a macinare azioni su azioni (alla fine il possesso-palla sarà 6% a favore dei viola) senza mai trovare il varco giusto. L idea buona gli viene al della ripresa quando sostituisce uno spento Cassani con Cuadrado, che non è Garrincha, ma ha gambe forti e velocità da vendere. Da quella parte, cioè sul lato sinistro della difesa dell Udinese, la partita si spacca. La Viola spinge, trova i tempi e gli spazi e chiude i friulani nella loro area di rigore. Guidolin dà una mano a Montella togliendo Muriel, avanzando Maicosuel e inserendo Fabbrini. Così l Udinese non mette più il Francesco Guidolin, 56 anni TERRUO Maicosuel e poi Jo-Jo In alto il gol dell - di Maicosuel: preciso diagonale di sinistro otto l - di Jovetic: sinistro dal limite deviato PAOLUCCI-PIERANUNZI minuto, ma è una sconfitta meritata. Cuadrado? E' stato lui a scegliere di andar via da Udine per Firenze». Il pensiero vola poi a martedì, ritorno del preliminare di Champions, il dentro-fuori che vale tutto: «La qualificazione per noi è fondamentale» taglia corto l allenatore che ritroverà dall inizio Di Natale, stanco per esibirsi a Firenze e convinto di tornare al top per la sfida che vale la grande Europa. Pareri Altra analisi di Coda: «Ci stava il pari, faceva troppo caldo ed eravamo un pò stanchi per la partita in Portogallo. tavolta hanno anche pesato troppo gli episodi a nostro sfavore, con un pizzico di sacrificio in più avremmo evitato la seconda rete». Maicosuel, autore del gol-illusione: «iamo concentrati sul ritorno del preliminare, qui abbiamo perso per due magie di Jo-Jo». Via con i botti Jovetic Ed è euforia Fiorentina Il diagonale di destro di tevan Jovetic,, che al 7 del secondo tempo batte Brkic per il - finale PAOLUCCI la Moviola di D.ROM. Rabbia Udinese Nastasic-Muriel è fallo da rigore Recrimina l Udinese: al 7 del secondo tempo, sullo -, Muriel viene steso da Nastasic che si disinteressa del pallone. Lo stesso difensore della Fiorentina protagonista nel primo tempo (al 7 ) di un intervento scomposto su Badu. Intervento simile a quello di Fernandez su Vucinic in upercoppa che Mazzoleni, lo stesso arbitro di ieri, sanzionò con il rigore. L arbitro invece non sbaglia 7 dopo: Brkic non trattiene un destro di Cuadrado, Danilo salva sulla linea di porta e El Hamdaoui interviene con un braccio. Al 3 del secondo tempo fermato Borja Valero: la posizione era regolare. muso fuori dalla tana. E il pareggio di Jovetic è la logica conseguenza dell atteggiamento delle due squadre. Talento A centrocampo, nonostante ci sia l equivoco Pizarro-Valero (tutti e due aspettano il pallone, nessuno si lancia in profondità), la Fiorentina ha il sopravvento. Manca sempre un attaccante in grado di dare profondità all azione, ma l ingresso di El Hamdaoui perlomeno libera Jovetic dai compiti di prima punta. E poi, siccome stiamo parlando di un talento puro, ecco Jo-Jo disegnare il gol-vittoria come nemmeno il miglior Michelangelo avrebbe saputo fare. Esultano in tribuna Andrea Della Valle e il sindaco Renzi, però la strada per ritagliarsi un posto al sole in questo campionato è ancora lunga: La difesa ancora non convince, il centrocampo è poco mobile e in attacco manca uno stoccatore. di A.. le Pagelle PAQUAL TRENO ULLA FACIA CUADRADO PACCA LA GARA BRKIC DECIIVO FIORENTINA 7 VIVIANO 6 Non può nulla sul gol di Maicosuel, per il resto poco lavoro. RONCAGLIA 5 Incerto nelle chiusure, poca intesa coi compagni. RODRIGUEZ 5 Approssimativo nel guidare la difesa. NATAIC 6 Tiene in gioco Maicosuel sul gol, ma è l unico difensore a impostare con lucidità. CAANI 5,5 pinge pochissimo e la squadra ne risente. CUADRADO 6,5 Veloce, quando entra spacca la partita. ROMULO 6 Partecipa all azione con frequenti movimenti di taglio. Va anche al tiro due volte. (Aquilani s.v.) PIZARRO 6 Tocchetta, si pesta i piedi con Borja Valero, e pensa al recupero del pallone: ne riconquista 5. BORJA VALERO 6,5 È dentro la partita e dentro la Fiorentina. Tocca 5 palloni, si fa vedere, effettua lanci positivi. PAQUAL 6,5 I suoi 9 cross testimoniano tante volate e tante energie fisiche da spendere. Colpisce un palo su punizione. h 8 IL MIGLIORE JOVETIC Da prima punta si sacrifica, da attaccante d appoggio è devastante: 6 tiri, gol, 6 dribbling riusciti. LJAJIC 6,5 Ci prova con insistenza (6 tiri), si muove bene, ma Brkic gli dice sempre no. EL HAMDAOUI 6 Fa la spalla di Jo-Jo e si guadagna lo stipendio. All. MONTELLA 6,5 Bravo a mettere dentro Cuadrado e a spostare il gioco sul settore destro. UDINEE 5,5 BRKIC 6,5 e non ci fosse, l Udinese uscirebbe con le ossa rotte. Almeno tre parate decisive. E un solo errore. HEURTAUX 6 Ordinato, fa la guardia alla sua zona. IL MIGLIORE h 6,5 DANILO Anticipa, pressa, azzanna e, nel finale, fa pure il mediano. CODA 6 Esperienza da vendere, tiene su la baracca. FARAONI 5,5 Ha tanti palloni da giocare (57), ne sbaglia troppi: 7 tocchi errati, 9 palle perse. BADU 6 i danna per contenere le volate di Pasqual. WILLIAN 6 Un tempo per fare la diga davanti alla difesa. PEREYRA 5,5 Nella ripresa, un po mezzala e un po terzino. Non crea e contiene poco. BATTOCCHIO 5,5 Poco lucido nella fase di costruzione. PAQUALE 6 Con Cassani gli va bene, con Cuadrado soffre. (Domizzi s.v.) MAICOUEL 6 Freddo sul gol, ma per il resto dorme. MURIEL 6 Bello l assist dell -, poi si perde. FABBRINI 5,5 Entra senza lasciare tracce. Nessuna accelerazione. All. GUIDOLIN 5,5 Troppi cambi nella formazione base, alla lunga, si pagano. ARBITRI Mazzoleni 6 Un dubbio: contatto tra Nastasic e Muriel in area viola. Giusti i gialli. Di Fiore 6, Giordano 6; Valeri 6, Doveri 6.

6 ERIE A LA PARTITA INAUGURALE DOMENICA 6 AGOTO LA GAZZETTA PORTIVA Esultanze Renzi & ADV Andrea Della Valle scatenato per la doppietta di Jovetic. In alto esulta per il sinistro del montenegrino che vale il pareggio (nella foto KY), sotto si lascia andare ad un abbraccio al sindaco di Firenze Matteo Renzi per il destro della vittoria che arriva nei minuti di recupero (nella foto KY) ALEANDRA GOZZINI FIRENZE Il quinto esordio viola di Jo-Jo è con il botto, e ADV esplode in tribuna alla doppietta del gioiello; alla festa Jo preferisce non alzarsi in piedi per il discorso, lascia senza virgolettati, o forse si era già espresso con i gol. Per i regali funziona così: Jove consegna alla Fiorentina la prima vittoria dell anno, e poi ha un pensiero speciale per Della Valle, non la maglietta del party ma una camicia bianca, che Jove allunga al patron dentro gli spogliatoi. Per la fatica da ultras, la mise di ADV era da modificare prima di presentarsi in pubblico, così ecco il secondo regalo di giornata di Jo-Jo. Della Valle ringrazia e ri-ribadisce la linea dell assoluta incedibilità del talento: «Jovetic resterà sicuramente qui, gli ho detto che tra 9 mesi ci sediamo e vediamo cosa fare del suo futuro. Penso che l accoglienza che la città gli ha riservato lo abbia convinto a rimanere, ma anche se non lo avesse fatto, lui sa che quest anno sta a Firenze». Con la B Ancora sul mercato: «In settimana completeremo la rosa, ci sarà un innesto importante. Il nome inizia con la lettera B? i, può darsi» (Il cerchio si restringe di poco: Borriello, Berbatov, Bendtner le candidature). ulla serata: «Erano due anni che aspettavamo un giorno così. Finalmente abbiamo rivisto il bel gioco, sono contento per Montella, per chi ha messo su questa squadra, per me. Dopo tanti sacrifici, mi sono sfogato in tribuna e ora dico che ci voleva proprio, credo di aver dato il meglio di me. Rivedere i ilpersonaggio L EROE DI FIRENZE ilenzio, Jo-Jo parla con i gol «È incedibile» Montella: «Arriverà a» Della Valle: «Ora un super innesto: inizia con la B». Berbatov, Bendtner o Borriello tifosi entusiasti era la prima cosa che desideravo, li sento anche più vicini a me, questa è la Firenze che amo. Dedico questa prima vittoria a loro, e a mio cugino Oscar, a tre anni dalla scomparsa». Prima dello show sul campo, va inquadrato il parterre dirigenziale, con siparietti in serie: Della Valle è seduto a fianco del sindaco Renzi (in maglia viola), i due si stringono, si strattonano, si abbracciano, si scambiano idee («o che giocatore è questo?» chiede Renzi ad ADV dopo un pò di numeri di El Hamdaoui). Venti Jove fa il primo balzo in classifica marcatori, scalata che per Montella lo vedrà impegnato a lungo: «Può arrivare tranquillamente a venti gol. E' un ragazzo ambizioso, e per un allenatore è il massimo, si è visto anche da come ha giocato la sua prima partita. Veniva spesso indietro a cercar palla, ha bisogno di farlo. Ha parlato con i fatti». ulla partita: «Mi auguravo una partenza così, ho visto un ottima Fiorentina, poco incisiva prima, con grande ritmo e velocità dopo, mi sono divertito. Faccio i complimenti a Cuadrado, Aquilani ed El Hamdaoui, sono entrati in corsa e sono stati subito decisivi. Berbatov? E' un grande giocatore, ma ce ne sono anche altri, è una partita ancora lunga. Ora chiedo solo una cosa: manteniamo l equilibrio». Accorgimento raccolto anche da Aquilani: «Non diamoci degli obiettivi, siamo una squadra nuova e ci vorrà tempo, ma credo davvero che si possano raggiungere grandi traguardi». tevan Jovetic,, via con due gol dopo i dell anno scorso TERRUO Codice cliente: 5377

7 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO ERIE A LA POLEMICA perchè vedere PECARA-INTER troppa deb in serie A, l Inter che da 5 campionati non vince alla prima giornata, il Pescara che torna in A e gli esordi di Cassano e Gargano DAL NOTRO INVIATO MATTEO DALLA VITE APPIANO GENTILE (Como) Adriatico, ore.5 Eccolo eccolo, dicono tutti. No, alt, non è lui: è Wes, che sbuca dalla porta. «Lo dico io?» fa neijder. E ride forte. Mistero. «Ma nooooo», dice qualcun altro sghignazzando dietro la parete. E quello che sghignazza è lui. Antonio. Cassano. ono le,3, fuori fa un caldo feroce e dentro la Pinetina parte la Fantavventura del numero 99. Ovvietà? Zero. Battute? Tante. ciabolate? A Galliani ed Allegri. Previsioni? Fate voi. «Dissi che sopra il Milan c era solo il cielo?». Pausa. «Embé? Ma perché sopra il cielo c è l Inter, eh!». CassanAir: decollo. Tutti si sono chiesti se ci guadagnerà più l Inter con Cassano o il Milan col Pazzo: per lei? «L Inter, ovvio... peravo che il Pazzo potesse restare, ma insomma: felice lui al Milan e felice io qui, quindi va bene». ensazioni immediata? «Belle. La cosa più importante per me era che il presidente, Branca e Ausilio fossero d accordo con l allenatore sul mio acquisto. Voglio ringraziare Moratti, che mi ha abbracciato con affetto l altro giorno, ma anche Marco e Piero, perché quando le cose non vanno bene tutti lo sottolineano, invece quando vanno bene - visto il grande mercato fatto - non lo dice nessuno, perché non sono buoni a leccare... ono felice, è molto importante per me che abbiano fiducia nell uomo Antonio». Moratti quali raccomandazioni le ha fatto? (ride) «Lui ha sempre avuto un debole nei miei confronti, mi voleva ai tempi di Mancini ma ero un pazzo scatenato... Ora sono più tranquillo e calmo. Quella mia frase sul manicomio e il Milan? Dissi "e sbaglio sono da manicomio": se sbaglio io, ma io non ho sbagliato». E chi invece? «Qualcuno sopra l allenatore. Prometteva prometteva, tanto fumo e niente arrosto, per questo sono dovuto andare via. e era Galliani? Lo dite voi... Io poco riconoscente? Ringrazio la gente del Milan, i tifosi che quando ho avuto il problema al LA FANTAVVENTURA E già derby per Cassano «Inter sopra il cielo Al Milan solo fumo Qui per vincere» FantAntonio show: «Moratti mi voleva ai tempi di Mancini, ma allora ero un pazzo, ora invece no» e «c è Maicon Allegri? Per lui questa squadra la settima punta. non è seconda Chi sta sopra di a nessuno lui faceva il furbo ANTONIO CAANO sullo scudetto cuore mi sono stati vicini, i compagni, poi Berlusconi che mi ha messo a disposizione un impero e Barbara Berlusconi che è stata carina con me. Poi il dottor Tavana che mi ha salvato la vita e Tassotti. Ma non altri. Quella persona non la ringrazio, tanto fumo e poco arrosto: quando si fanno troppe chiacchiere non si fa mai niente». Al Milan le era stato promesso il rinnovo, giusto? «Chiedetelo a quel signore, tanto dirà che ha sempre ragione lui. Andrà d accordo solo con la «ero la sesta o «ANTONIO CAANO su Allegri e Galliani gente che lecca..., io non sono così. E dall estate dello scudetto che prometteva, diceva «domani domani», io aspettavo: sono ancora qui che aspetto». Le cessioni di Ibra e Thiago ilva: altra botta. «ono andati via due miei amici, poi quelle promesse mancate: così ho deciso di andare. Tutti i miei ex compagni mi hanno chiamato o mandato un sms: da altri personaggi, zero». Voglio andare al Mondiale, il mio pupillo è Nagatomo, la mia vita è cambiata ANTONIO CAANO su presente e futuro Quando, esattamente, ha deciso di cambiare aria? «Io parlavo già con il mister durante gli Europei, poi lui si messaggiava con Galliani. Cosa mi diceva Allegri? Per lui ero la quinta, la sesta punta, boh. Non ti prometto nulla, diceva. Ok, ma almeno fammi sentire importante: invece contavo come il due di coppe con briscola bastoni. Gattuso disse che nello spogliatoio non c era più rispetto? Le regole le deve fare chi sta sopra ai giocatori, ma i nomi non escono... Dovevo andare». Trasferendosi alla squadra del cuore. «Tifo Inter da quando sono piccolo. Ho avuto un offerta sola, I NUMERI 5 le squadre nelle quali ha giocato Antonio Cassano (Bari, Roma, Real Madrid, ampdoria, Milan) prima di approdare all Inter 3 i gol segnati da Cassano la scorsa stagione con la maglia del Milan 6,3 la media voto complessiva ottenuta dall attaccante nella stagione -, giocando 6 partite in maglia rossonera dal Qatar, mi offrivano tanti soldi ma siccome voglio puntare al Mondiale desideravo restare in questo campionato. E ho scelto l Inter perché mi hanno voluto tutti all unanimità, anche i compagni, compresi neijder e il capitano Zanetti. E poi, sono venuto qui per togliermi lo sfizio Nagatomo: Yuto era un mio pallino da sempre...». Per Yuto e per vincere. «Ho visto e trovato un club che costruisce, che ha voglia di vincere: e questo è importante per me. Dall altra parte questa cosa non esisteva». LA CURIOITA DAL 7 I NERAZZURRI NON VINCONO ALL EORDIO IN CAMPIONATO trama alle prese col tabù del debutto Gargano da subito Coutinho, poi il 99 APPIANO GENTILE Rodrigo Palacio è squalificato (una giornata) e c è che per Antonio Cassano è più probabile un subentro a gara in corso che un esordio dal. Lui stesso dice di essere al 5-6% della condizione ottimale, così Andrea tramaccioni dovrebbe far partire Philippe Coutinho al fianco di Wesley neijder e dietro alla prima punta Diego Milito per un -3-- che ormai è modulo gettonatissimo. In questo caso, il minutaggio del numero 99 sarà deciso in corsa e in base alle situazioni che si verranno a creare via via. amuel riposa? Detto che ieri ha preso parte a tutta la seduta di allenamento Alvaro Pereira (per lui si attende solo il transfer), eccoci ai dubbi che investono il reparto difensivo: a meno di scelte dell ultima ora, amuel potrebbe riposare per la gara decisiva di giovedì contro il Vaslui e perciò i titolari al centro della difesa dovrebbero essere ilvestre e Ranocchia. Con la non-convocazione di Maicon, Zanetti va a destra con Nagatomo a sinistra. In mezzo al campo, settore in cui trama ha gli uomini contati, ci sarà l esordio di Gargano: avrà come compagni Cambiasso e Guarin. Debutto ghiacciato Di certo l Inter dovrà rompere il tabù degli ultimi cinque esordi in campionato: è dal 7 (Inter-Udinese -) che i nerazzurri non vincono la gara d esordio del campionato avendo pareggiato poi contro amp (- nel 8), Bari (-, 9), Bologna (-, ) e perso contro il Palermo (3-, ). L ultima vittoria risale al 9 settembre 6: vittoria a Firenze per 3-. m.d.v. CAMPIONATO PRIMAVERA PRIMA GIORNATA, IL MILAN PERDE - A CEENA L Inter è già... Forte Nella Juve gioca Isla Il Napoli in famiglia: due gol di Insigne jr (l.b.) Mauricio Isla non giocava da febbraio. A sette giorni da Udinese-Juventus, derby personale, è tornato in campo nella prima giornata del campionato Primavera: 9 minuti in Juve-Pro Vercelli. «È andata bene, nonostante il caldo», ha detto. Il giocatore della settimana però è Roberto Insigne: il fratellino di Lorenzo ha chiuso con due gol e un assist la prima del Napoli. Non una gara banale: battuta 3- la Roma. Nel girone B pessimo esordio del Milan: ha preso due gol a Cesena, come alla prima della erie A -. Molto meglio l Inter campione : 3- all Atalanta con gol di Terrani e doppietta di Francesco Forte, numero 9 potenziale erede di Destro e Longo. Non solo: l Inter ha preso il centrocampista 9 danese Olsen (Brondby). Girone A Fiorentina Parma oggi (ore.3), Juventus-Pro Vercelli 3-, Livorno-Cagliari -3, Novara-pezia -3, ampdoria-torino (5 settembre), iena-empoli -, Grosseto-Genoa -. Classifica: Juventus, Cagliari, pezia, Empoli, Genoa 3; ampdoria*, Torino*, Pro Vercelli, Livorno, Novara, iena, Grosseto. (* una gara in meno) Girone B Bologna Brescia -, Cesena Milan -, Cittadella assuolo -3, Verona Varese -, Inter Atalanta 3-, Modena Chievo -3, Padova-Udinese -. Class.: Cesena, assuolo, Verona, Inter, Chievo 3; Padova, Udinese, Bologna, Brescia ; Milan, Cittadella, Varese, Atalanta, Modena. Girone C Catania Juve tabia -, Lazio-Pescara 3-, Napoli-Roma 3-, Reggina-Bari -, Ternana-Ascoli 3-, Lanciano-Crotone 3-5, Vicenza-Palermo (mercoledì). Class.: Lazio, Napoli, Reggina, Crotone, Ternana 3; Catania, Juve tabia ; Vicenza*, Palermo*, Pescara, Roma, Bari, Lanciano, Ascoli. (* una gara in meno) Codice cliente: 5377

8 DOMENICA 6 AGOTO LA GAZZETTA PORTIVA 3 Antonio Cassano, 3 anni, attaccante, presentato in conferenza stampa con la nuova maglia numero 99 LIVERANI Inter da scudetto? «Prima ho incontrato Maicon. Gli ho detto. "Oh, Maic: non andare via!" Lui mi ha risposto che non sa ancora cosa farà: se resta sono felice perché possiamo lottare per lo scudetto. e non resta? Di sicuro possiamo giocarcela con tutti, non siamo secondi a nessuno, la rosa ha grandissimi nomi». tramaccioni l ha voluta fortemente. «Lo conosco da quando allenava i ragazzini, a Roma, a lui piacciono i giocatori estrosi. Gli ho detto che spero di fargli vedere il genio e non la sregolatezza. E una persona per bene, tutti me ne parlano bene». ensazione sua: contro il Pescara Cassano giocherà dal? «Decide trama, può fare liberamente le proprie scelte: diciamo che sono al 5-6% della condizione. Tanto si gioca ogni giorni e più minuti butto nelle gambe e meglio è». L attacco ideale dell Inter? «Dico Palacio-Milito-neijder. Io cercherò di mettere in difficoltà il tecnico, se loro fanno 3 gol a partita io guardo, no problem. L amicizia con Wes? Chi sa giocare a calcio si trova...». Ora manca una nuova convocazione di Prandelli: perché nell amichevole contro l Inghilterra non c era Cassano? «e sarà possibile tornare in Nazionale, farò di tutto. Ma se Prandelli deciderà altrimenti va bene, basta che me lo dica: io e lui abbiamo un rapporto schietto. La mancata convocazione? Chi remava contro di me ha fatto passare tanti messaggi: io e il c.t. abbiamo parlato, lui mi ha detto che voleva provare tanti giovani ma qualcuno si è inventato il mondo». Il suo mondo, dopo quel problema al cuore, è cambiato. «Quando sei tra la vita e la morte è dura riaffrontare la vita come prima. Ora penso alla famiglia, a mia moglie, a mio figlio. E dura spiegarla, non vorrei toccare questo tasto, meno male che è andata bene». Il nuovo Cassano promette? «Prima facevo tanti errori, ora di cose ne sbaglierò ma certamente saranno meno. Davanti voglio avere degli uomini, non dei furbi, gente che ti parla chiaro. Io sono uno spirito libero, ma coi furbi non voglio avere a che fare. Ai tifosi dico che farò di tutto per farli felici». CassanAir: si parte. IL COMMENTO di BEPPE BERGOMI a pagina 3 & LA REPLICA Allegri: «Il Milan lo ha aiutato Ci vuole rispetto» Galliani furibondo Il tecnico: «Parlare dopo non serve a niente». Per l a.d. silenzio di rabbia DAL NOTRO INVIATO ALEANDRA BOCCI MILANELLO (Varese) Il più arrabbiato (il furibondo Adriano Galliani, che poi è anche il più citato) resta muto. Gli ex compagni se la cavano con silenzi e battute: hanno seguito la conferenza stampa di Cassano in tv e il gradimento non è stato alto. Qualcuno fa sapere di non avere neppure il suo numero, quindi messaggi non ne può mandare. Alla fine resta soltanto Allegri a fronteggiare la perturbazione Beatrice, al secolo Antonio Cassano. Parte piano, ma alla fine qualcosa gli scappa. Poco, però, perché al Milan passa come al solito la consegna del non rispondere. Una mano Chi vota Antonio? Nessuno. «Non gli ho detto che Pato era prima di lui nelle gerarchie, non gli ho detto proprio nulla», comincia Allegri. «Antonio ci ha dato una mano per vincere lo scudetto, la stagione successiva è stato fermato da quel problema al cuore. Credo che il Milan lo abbia aiutato, ad esempio con le pratiche dell idoneità sportiva. Lo ha rimesso in campo e gli ha dato una mano per andare all Europeo. Poi lui ha chiesto di essere ceduto». Colpa sua?, chiede qualcuno. orriso ironico dell allenatore. «Ecco, questa ci mancava. Colpa mia perché? essanta partite non posso prometterle a nessuno. Non dite tutti che Robinho è mio figlio? Eppure è stato in panchina anche lui». Rispetto Quindi non sarebbe stato la quinta o sesta punta? «Impossibile, visto che ne ho quattro. Cassano è felice di essere andato all Inter e noi siamo felici di avere Pazzini, un giocatore che ci serviva per le caratteristiche che ha. Dice che per far rispettare le regole nello spogliatoio ci vuole qualcuno che le fa rispettare? Ci vogliono anche quelli che le rispettano». Allegri rispetta la linea societaria e non affonda i colpi. «Cassano è stato importante per noi, sono contento di averlo allenato. Parlare dopo non serve a niente, solo a provocare polemiche inutili. ul lavoro ci vuole rispetto. e Antonio ha detto qualcosa è perché si sentiva di dirlo. Nella vita capitano diverse cose: ci sono divorzi, cambi di giocatori eccetera. La cosa basilare è che ci vuole rispetto. Il passato non si cambia». Il futuro si vedrà. «Lui è felice, noi pure. ono certo che Antonio farà una bella annata con l Inter». y AGENDA INTERITA tasera ore.5 Prima di campionato. Allo stadio Adriatico c è Pescara-Inter. 3 agosto Inter-Vaslui ore.5 ritorno dei playoff di Europa League. Nell andata del 3 agosto i nerazzurri hanno vinto - con reti di Cambiasso e Palacio. settembre Inter-Roma ore.5 seconda giornata di campionato. A an iro arriva Zeman. Maicon abbracciato da Mourinho per la doppietta segnata al iena nel 8 ANA Maicon sta a casa Il City è in pole ma occhio a Mou tand-by Andreolli Longo pronto per l Espanyol Preso il danese Olsen, 8 anni APPIANO GENTILE Dieci minuti dopo mezzogiorno: Cassano c è, Gargano ok, Alvaro Pereira ovviamente no, Maicon assente. La lista dei convocati regala la prima sorpresona: il Colosso brasiliano resta a Milano. dopo aver salutato tutti in maniera emozionata a Locarno, dopo aver dato robustezza e giocate contro il Vaslui in Romania, Maicon Douglas si avvicina all addio. «e resta siamo da scudetto» dice Cassano sfiorando (simpaticamente) la multa, ma le probabilità che il Colosso possa vestire ancora la maglia dell Inter sono poche. Pochissime. Ridotte al minimo. Offerta City, Mou attende Perché un offerta vera c è, bassa per l Inter ma c è. E chi ha messo i soldi sul piatto è il Manchester City, offrendo,5 milioni di fronte alla richiesta di 8 da parte del club nerazzurro. Parti distanti, ma almeno una proposta c è. Ieri il manager del giocatore ha parlato con il Real Madrid: Maicon preferirebbe andare a giocare in Bianco, ma da parte delle merengues non c è ancora stata una decisa mossa ufficiale. Non adesso... Insomma, Mourinho lo vorrebbe, Mancini pure anche se nega. «Acquistai Maicon quando allenavo l Inter - ha raccontato il tecnico del Manchester City -: adesso lui è un giocatore dei nerazzurri. Nessun interesse da parte nostra, non adesso». E quel «non adesso» assomiglia molto ana frase che leonardo disse due giorni prima di prendere dall Inter Thiago Motta. A breve, insomma, ci saranno novità: il fatto che il brasiliano non sia stato convocato è un segnale ormai inequivocabile. Di certo l uscita di Maicon sarebbe la prima pedina di una concatenazione più che possibile: se assieme al Colosso anche Juan Jesus dovesse accettare il trasferimento (solo in prestito), ecco che potrebbero aprirsi le porte per Marco Andreolli. L Inter in questo momento non pare avere alcuna intenzione di acquisire altri giocatori, ma a 5 giorni alla fine del mercato... Preso Olsen... Da un po di giorni, anche dopo l acquisto di Cassano, gira voce che un vice-milito verrà cercato comunque, un centravanti di peso insomma. La verità è che il vice-principe designato è Rodrigo Palacio, ma non è detto che un occasione dell ultima ora non possa essere presa in considerazione. Di certo, la maglia numero 9 per ora non la veste nessuno e il giovane amuele Longo è diretto sempre più verso l Espanyol così come Julio Cesar verso il Qpr. Intanto, un acquisto giovane: dal Brondby arriva il regista Patrick Olsen, classe 9, nazionale danese Under. m.d.v. I NUMERI 6 le stagioni di Maicon nel club nerazzurro. Lo scorso campionato ha segnato reti in presenze Champions League vinta con l Inter nel 9-, stagione del Triplete QUI PECARA IL TECNICO EX MILANITA DEBUTTA AL MAIMO LIVELLO troppa con il modulo alla Zeman adattato alla A Ancora il -3-3, in chiave prudente. Quel precedente dello - alla prima a an iro che lascia sperare... ORLANDO D'ANGELO PECARA Gli ultimi ritocchi questa mattina, in una rifinitura che potrebbe anche servire a rivedere le scelte pressoché delineate della vigilia. Giovanni troppa vuole il meglio dalla sua prima volta da allenatore di erie A. E lo stesso gli chiede una città intera, vogliosa di ripetere lo «scherzetto» dell 87 all Inter: in quell occasione, a an iro, il Pescara dei perfetti sconosciuti di Galeone vinse a alla prima giornata contro i nerazzurri (reti di liskovic e Galvani), frantumando ogni pronostico. L eredità di Zeman Il tecnico punta sul -3-3 ereditato da Zeman, ma rivisto in chiave più prudente, come deve essere per una matricola che arriva all università del calcio dopo vent anni di attesa. Difesa meno alta e terzini avanzati a fasi alterne, non più all arrembaggio. Grande responsabilità anche agli esterni del tridente, chiamati a ripiegare fino alla propria area in fase di non possesso. «Dovremo essere corti e organizzati ha detto troppa. Partiamo da una posizione di svantaggio contro una grande squadra come l Inter e per questo non dovremo concedere nulla. Dovremo essere bravi anche a tenere palla. E se la dovessimo perdere, questo sicuramente avverrà durante la partita, dovremo essere bravi ad andare a recuperarla subito». Giovanni troppa, anni, allenatore del Pescara. Questa sera esordisce da tecnico in serie A LUCIANO Lucidità troppa manifesta estrema lucidità e serenità. Per lui Inter significa anche derby. «Ma riguarda la mia storia da calciatore, ora non gioco più. E questa partita è un po diversa rispetto a quelle del mio recente passato. Io però sono molto tranquillo», dice l ex allenatore dell Alto Adige, al salto doppio dalla Prima divisione alla erie A. Nove undicesimi di squadra praticamente fatta, con Perin in porta, la difesa della serie B (Zanon, Romagnoli, Capuano e Balzano), Nielsen, Colucci e Cascione in mediana, un tridente con l ex allievo di tramaccioni, Caprari, a sinistra, e due ballottaggi da risolvere: Weiss o Celik a destra e Jonathas o Abbruscato al centro del reparto. Dopo la rifinitura di ieri, lo slovacco ex City e il brasiliano appaiono in vantaggio. troppa ha anche due assi da calare a gara in corso: l'islandese Bjarnason e il colombiano Quintero, 9 anni ma talento purissimo. L'Adriatico, dopo i gol e lo spettacolo di Zemanlandia, è pronto a innamorarsi del nuovo Pescara. Codice cliente: 5377

9 Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO ERIE A LA PARTITA DELLE ORE 8 IL MOMENTO DELICATO DEL TECNICO L urlo di Allegri: «Basta con il passato E io resto per fare il capro espiatorio» ««I miei giocatori non sono scarsi: puntiamo ai primi 3 posti e agli ottavi in Europa» DAL NOTRO INVIATO ALEANDRA BOCCI MILANELLO (Varese) Il signor Malaussène delle panchine, quello che di mestiere fa il capro espiatorio, questa volta si è svegliato scocciato e non vuole più saperne di passare all Ufficio Reclami. Ha uno scatto d ingegno, perché lui nei romanzi di Pennac si troverebbe proprio male. i applica al mestiere di Capro, ma fa molta fatica. La conferenza stampa di Massimiliano Allegri comincia più o meno così: «Non ho mai pensato di dare le dimissioni. Resto, così posso continuare a fare il capro espiatorio». Battute. «Vedete, ora c è la panchina lunga. Noi con i tre portieri di Londra abbiamo precorso i tempi». orrisi, attesa. Poi si parla dei giocatori di qualità che se ne vanno, dello spogliatoio dove non si rispettavano più le regole, e si scalda. «Ora basta. Vent anni fa, dieci anni fa. Basta. Basta con le favole». Adeguarsi e davvero volete sognare, svegliatevi. E lui vorrebbe far svegliare tutti. «e ne sono andati giocatori che hanno fatto la storia del Milan, ma avevano 36, 37, quarant anni. Io non tengo nemmeno le mie foto in casa perché non voglio vedermi davanti il passato. e ne sono andati due campioni insostituibili per scelta societaria, e allora, non si gioca più? Il presidente dice: la situazione economica non permette più certe operazioni. Lo capisco. Ha comprato tanti campioni, per fortuna qualcuno anche a me. Questa volta è più difficile per tutti, ma è una sfida affascinante. Questo Milan è «e uno dice bianco e uno nero non significa nulla. La sintonia resta Pato rientrerà in modo graduale. E Kakà è uomo di qualità: non è una scelta per i tifosi Massimiliano Allegri, 5 anni, al Milan dal IORIO EORDI BOOM: CON L INTER GOL ENTRANDO NELLA RIPREA Giampaolo Pazzini, 8 anni, in allenamento BUZZI peedy settembre Atalanta-Lecce - E il suo esordio in erie A, va in gol dopo appena un minuto e mezzo LAPREE marzo 7 Inghilterra-Italia (U.) 3-3 Va a segno dopo 8 secondi: il gol più veloce nella storia di Wembley AP 6 agosto 7 Fiorentina-Empoli 3- E la prima giornata di campionato, Giampaolo trova subito il gol LAPREE Pazzo 3 agosto 9 Catania-ampdoria - Due anni dopo, in maglia amp, timbra di nuovo alla a giornata TANOPRE 3 settembre ampdoria-debrecen - Il Pazzo festeggia con un gol la sua prima gara in Europa League PORTMEDIA 3 gennaio Inter-Palermo 3- E il debutto in maglia nerazzurra: mette a segno una doppietta GETTY Pazzini va alla caccia diunaltrosuperdebutto Quando cambia maglia e a inizio stagione non sbaglia un colpo Anche se parte in panchina, come dovrebbe accadere oggi Perché vedere MILAN-AMPDORIA Rossoneri in cerca di convinzioni e autostima dopo un estate tribolata. Le ultime tre al Meazza sono finite tutte 3- per il Milan MARCO PAOTTO MILANO an iro, ore 8 Il Pazzo va veloce. Anzi, va proprio di fretta. E fatto così. Cambi di maglia, debutti, avvii di stagione o di competizioni per lui sono scosse ad alto voltaggio. Che, quasi puntualmente, trasforma in gol. Insomma, ha il vizio di timbrare subito e oggi tutti i parametri più che probabile esordio col Milan/prima giornata di campionato convergono sulle sue coordinate. Vecchie e consolidate abitudini che nell ambiente rossonero autorizzano un certo ottimismo. E allora, andiamo a ripercorrerle. Atalanta Gli è sufficiente un minuto e mezzo per bagnare il debutto in erie A. E il settembre, i bergamaschi ricevono il Lecce e Giampaolo piazza la zampata mentre c è chi sta ancora parcheggiando l auto. Per la cronaca: rimarrà il gol più veloce di quel campionato. Pazzini aveva anni e ad assisterlo qualche metro più indietro c era un certo Montolivo. Nazionale Quella maglia azzurra che adesso il Pazzo insegue come la più bella delle donne cinque anni fa gli ha consegnato una storia da raccontare ai nipotini. Il marzo del 7 a Londra, dopo sette anni di lavori, riapre i battenti il nuovo Wembley e le protagoniste del gran ballo sono Inghilterra e Italia Under. A fine gara 55 mila appassionati rendono omaggio al Pazzo, che oltre ad aver realizzato tutti i gol azzurri (3-3 il finale) è riuscito nell impresa di timbrare il primo dopo 8 secondi. E la prima rete della nuova vita di Wembley ed è anche quella più rapida di sempre segnata nello stadio londinese. Giampaolo, quella stagione di scena a Firenze, dopo l hat-trick la tripletta torna a casa col pallone autografato da compagni e avversari. clic OGGI I ROONERI TOCCANO QUOTA.3 GARE IN CAA Una cifra bella tonda. Oggi contro la ampdoria il Milan giocherà la partita casalinga numero.3 nel girone unico (comprese quelle che ha disputato in campo neutro). Il bilancio è di 783 vittorie, 338 pareggi e 78 sconfitte, con.538 reti segnate e.3 subite. abato prossimo a Bologna, sempre considerando il girone unico, i rossoneri giocheranno la partita numero.6. Fiorentina e amp Due maglie, altrettanti gol alla prima di campionato. Impaziente Giampaolo. Con la Viola il 6 agosto 7 contribuisce al successo per 3- sull Empoli mettendo a segno il primo gol della sfida. Con la ampdoria, il 3 agosto di due anni più tardi, realizza anche in questo caso la prima rete di Catania-amp, che poi finisce - per i blucerchiati. Ma a Genova la frenesia del Pazzo non si limita al campionato. Il 3 settembre Giampaolo esordisce in Europa League, ovviamente a modo suo: segnando. Ed è anche il gol-partita. Inter In nerazzurro è un avvio boom boom. i presenta per la prima volta coi nuovi colori il 3 gennaio e l Inter che a an iro stende il Palermo 3- deve dire grazie a lui. Giampaolo entra nella ripresa al posto di Coutinho e con una doppietta in un quarto d ora riporta l Inter in parità. Poi completa l opera procurandosi il rigore che Eto o trasforma. Nella partita successiva contro il Bari Giampaolo, al suo esordio da titolare, ovviamente va a segno. Anche oggi il Pazzo partirà dalla panca, come quel 3 gennaio: sarà la volta del Milan? IL COMMENTO di GIOVANNI GALLI a pagina 3 & LA FORMAZIONE Accanto a Binho c è El haarawy Abate non ce la fa MILANELLO Come previsto, nulla da fare per Ambrosini (contusione piede destro) e Abate (distorsione caviglia destra). Dietro il ballottaggio fra Zapata e Yepes dovrebbe essersi risolto a favore di quest ultimo. A centrocampo si contendono una maglia Flamini (favorito) e Constant. Boateng è confermato dietro le punte, che però non saranno quelle che ci si attendeva. ebbene negli ultimi due giorni nella maggior parte delle prove sia vista in campo la coppia Robinho-Pazzini, accanto al brasiliano sicuro del posto agirà El haarawy. C è stata molta incertezza sino alla tarda serata di ieri. poi Allegri ha scelto di non buttare subito nella mischia il Pazzo, arrivato da pochissimi giorni. Ad ogni modo l ex interista è destinato a debuttare. Allegri ieri ha parlato anche di Pato: «e non appena dopo la sosta, tornerà di lì a poco. Il suo infortunio non pregiudica ciò che potrà fare col Milan».

10 DOMENICA 6 AGOTO LA GAZZETTA PORTIVA 5 una squadra curiosa, ha voglia di capire che cosa può fare, magari siamo da quinto posto, magari arriviamo primi, chi lo sa. Ma mi sono stufato di sentir dire che i miei giocatori sono scarsi. I miei giocatori non sono scarsi. Hanno qualità tecniche e di carattere. ono motivati. Gli obiettivi sono questi: i primi tre posti in campionato, il passaggio del turno nel girone della Champions. Poi si vede». Ripartire Per ora lui, smessi i panni di Malaussène, prende le difese di quelli che ci sono e di quelli che verranno, forse. «Pato rientrerà gradualmente, Kakà non viene per tranquillizzare i tifosi: i giocatori che arrivano al Milan sono frutto di una scelta tecnica. Kakà è un grandissimo, potrà essere molto importante per il Milan se arriverà. Farlo giocare davanti alla difesa era un idea, ma i giocatori bisogna vederli per valutare». Prima provare, poi decidere: è la regola che ha spinto Allegri a ribellarsi all arrivo di Ze Love. «Con Galliani c è stato uno scambio di idee, se uno dice bianco e uno nero non significa nulla. La sintonia con la società c è ancora, se non fosse così me ne sarei andato». Invece è restato, convinto di poter fare qualcosa ripartendo da zero. e poi gli toccherà ancora lavorare per l Ufficio Reclami, pazienza. Fa parte del mestiere. AMPDORIA TABÙ DA FATARE Gaffe del tecnico: «Allegri mi costò la panchina», ma nel 9- c era Leonardo FILIPPO GRIMALDI GENOVA Riecco Ferrara «Dopo il Barça battere il Milan» Regola numero uno: dimenticare Barcellona e la notte magica del Camp Nou, perché da oggi è tutta un altra storia. Ma, al tempo stesso, fare tesoro del successo spagnolo, «perché sarebbe molto positivo se la ampdoria ripetesse la gara disputata lunedì scorso», nel vittorioso Trofeo Gamper, assicura Ciro Ferrara. L ex tecnico dell Under non è uomo da utopie, e in questo momento, oltre al meno uno in classifica da recuperare, gli interessa vedere subito un idea di gioco ben definita da parte di un gruppo blucerchiato che nelle ultime settimane (in attesa degli ultimi innesti di mercato) è cresciuto molto, nonostante la delusione per la sconfitta ai rigori con la Juve tabia in Coppa Italia. «e il Milan ha dei problemi, noi cercheremo di creargliene altri. Abbiamo vinto in pagna, perché non cercare il bis a Milano?». Concetto chiaro. Tabù da sfatare Ci sono le condizioni per fare bene, contro un Milan tutto da decifrare, e Ferrara mai vittorioso contro i rossoneri da allenatore: «Quando ci siamo affrontati noi eravamo davanti a loro ed era l ultima del girone d andata. e non ricordo male eravamo a tre punti dalla prima, sebbene da oltre un mese si parlasse del mio esonero. La sconfitta contro il Milan e le successive due gare fecero degenerare la situazione». In realtà la memoria di Ferrara fa difetto: è vero che ha giocato contro Allegri una sola volta e che ne uscì sconfitto, ma successe in un Cagliari-Juventus - del 9 novembre di tre anni fa, quando Max allenava ancora in ardegna. La partita a cui fa riferimento Ciro (e che gli costò il posto) è Juve-Milan -3 dello stesso anno, ma il tecnico rossonero era ancora Leonardo... Dubbio Maxi Una (mezza) buona novella è arrivata ieri al termine della rifinitura dalla notizia della convocazione di Maxi Lopez, il cui recupero rimane comunque a rischio in vista dell anticipo odierno. La lombalgia ha dato un po di tregua all attaccante, ma il tecnico della amp prenderà una decisione sul suo eventuale recupero soltanto nella mattinata odierna. Per evitare guai, comunque, servirà una grande prova del collettivo, e poco importa se in difesa Gastaldello conosce benissimo pregi e difetti di un vecchio amico come Pazzini: «e è per questo, pure Pazzini sa altrettanto bene le caratteristiche di Gastaldello... Le partite sono sfide a livello di squadra, non di singoli». I NUMERI 95 i gol segnati da Kakà con la maglia del Milan in 7 presenze 6 i titoli vinti: una Champions League, una upercoppa italiana, due upercoppe europea, uno scudetto, un Mondiale per club Pallone d oro conquistato nel 7 dopo la Champions League vinta ad Atene milioni di euro:èlo stipendio annuo che percepisce il brasiliano al Real Madrid 3 le stagioni nel Real Madrid: è arrivato dal Milan nell estate 9 e ha segnato reti in 93 partite Ciro Ferrara, 5 anni, oggi farà il suo esordio sulla panchina della ampdoria. Torna ad allenare in erie A dopo l Under IANUALE Kakà, si parte Galliani ha deciso Blitz a Madrid Adesso si tratta ad oltranza Già domani Bronzetti potrebbe vedere Perez Il brasiliano non convocato col Getafe CARLO LAUDIA MILANO Il Milan non torna più indietro. Mercoledì Adriano Galliani sarà a Madrid per trattare con il Real il ritorno di Kakà. Ormai la decisione è presa, a prescindere dagli incontri preliminari in programma in queste ore. La mossa più importante il presidente madridista l ha già fatta: rinunciando al prezzo iniziale di 5 milioni di euro, ha di fatto aperto la strada a una trattativa a oltranza. Il club di via Turati è fermo sulla propria posizione: prestito gratuito e stipendio dimezzato per il centrocampista brasiliano. Incontro Tuttavia c è aria di possibile intesa fra le parti. E nel mezzo mettiamoci anche l accelerazione importante fra il Real e il Tottenham per la conclusione dell affare Modric. Anche per questo motivo ieri sono saltati un po dei piani preventivati per il weekend. Infatti è probabile che Ernesto Bronzetti incontri Florentino Perez domani mattina, mentre il vertice telefonico con Galliani di questa sera potrebbe anche slittare. Ma non è detto. retroscena ALEANDRA BOCCI Non si può dire che non sia stato chiaro. Di una chiarezza rude, a gusti forti, come certe specialità del suo Portogallo. José Mourinho, motivatore sopraffino, aveva già provveduto in passato a demotivare alcuni giocatori che non gli andavano a genio e non rientravano nei suoi disegni celesti. Kakà non è stato risparmiato e la non convocazione di ieri è soltanto uno dei tanti momenti di un cammino segnato. Nessuno potrà mai affermare che ci sono parole che Mou non ha detto a Kakà. Gli ha detto tutto e ha aggiunto i fatti. Franchezza Quando lo ha convocato negli uffici del Bernabeu, ormai sono passate settimane, il tecnico è stato onesto: «e resti qui, giocherai ancora meno della stagione passata, e mai le partite più importanti». Non sorprende che sia stato lasciato a casa per l ultimo Clasico, l andata di upercoppa di giovedì scorso. Ricardo Kakà, 3 anni, ha giocato sei stagioni con il Milan PAOLUCCI La chiarezza di Mourinho non lascia scampo a Ricky Kakà a colloquio con José Mourinho, 9 anni, tecnico del Real Madrid IPP Kakà non ha giocato neppure le altre volte contro il Barcellona e ha assistito un po stupefatto alla tensione che si respirava in campo, così diversa dai derby di Milano. Ma lui era lì, spettatore. E certo Mou non lo metteva in panchina per motivarlo e farlo reagire. Tira e molla Dettagli, comunque, in una maratona avviata da almeno un mese. Nella vicenda ha avuto un ruolo decisivo anche l atteggiamento di Mourinho, da tempo «distratto» con il brasiliano. L ennesima prova si è avuta nell andata della upercoppa a Barcellona, in cui Kakà non è stato convocato. Il brasiliano è rimasto fuori dalla lista anche per la partita con il Getafe e ieri a una precisa domanda sull argomento il tecnico portoghese se l è cavata con una frase ai confini dell ironia: «Il futuro di Kakà? Ne sa più lui di me». Una sorta di scarica barile. Quasi a lasciare intendere che sia il brasiliano a voler andar via. E non è detto che sia sbagliato. Nel tira e molla psicologico fra il tecnico e il talento di an Paolo certamente le esclusioni hanno pesato molto, spingendo il giocatore a chiedere di tornare al Milan. Invito Perché questo sta succedendo. Il volere di Kakà sta aiutando il club rossonero a seguire con decisione la storia di una trattativa che appare ancora complicata ma che ormai è entrata nella fase decisiva. Galliani è ancora a Forte dei Marmi, ma la scelta di prendere quell aereo è ormai presa. Restano da definire gli ultimi dettagli sulla partenza. Di sicuro domani è in programma un Cda del Real in cui Perez prospetterà le proposte rossonere per Kakà. Così pure per martedì è previsto un Cda del management rossonero: nulla di più facile che in questo conclave venga definito l esatto ammontare del budget messo a disposizione dal presidente Berlusconi per questa operazione. In ogni caso c è quell invito per il ritorno della upercoppa spagnola. La netta sensazione è che la trasferta madrilena di Galliani non sarà da turista e l aria del grande colpo si respira sempre più. Intanto, prende una brutta piega l affare Niang: fra Caen e Milan si è inserito forte l Everton e ora il club francese non pare più intenzionato a cedere in prestito il suo talento 7enne. Poco feeling Mourinho non ha fatto sforzi per riportarlo davvero nel gruppo. Ha altri piani, vuole gente che viaggia ad alta velocità. Non ha coinvolto Kakà nelle sfide con i blaugrana, non lo ha coinvolto nelle partite cruciali della Champions. Ricky ha fatto in tempo a giocare e sbagliare un rigore contro il Bayern, ma non è molto per un ragazzo abituato a essere al centro delle squadre. «E un giocatore importante», diceva Mou qualche volta l anno scorso, quando ancora si atteneva alle regole della casa e cercava di non deprezzare l ex Pallone d oro. Nelle ultime settimane ha aggiustato il tiro: «Ci sarà utile in alcune partite». Quelle meno importanti? Meno importanti del Getafe? Zero chance Mourinho è impegnato in un braccio di ferro con Florentino Perez: vuole subito Modric e non gli interessa se le sue esclusioni deprezzano ulteriormente Kakà, favorendo il gioco del Milan. L invito a far le valigie è chiaro: «e vuoi cercare di andare al Mondiale è meglio che ti trovi un altra squadra. Qui non hai chance». Una franchezza che il brasiliano ha amaramente apprezzato. Con malinconia, rimpiangendo maniere più soavi, Kakà ha preso atto, poi non gli è rimasto che aspettare l incontro fra Perez e Galliani. L anno scorso aveva giocato solo sette partite intere, Mourinho lo ha avvisato che sarebbe stato peggio. La metà di niente, forse. e non altro, Kakà lo ricorderà come un uomo sincero. Codice cliente: 5377

11 6 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO ERIE A LE ALTRE PARTITE DI TAERA Avanti con Cavani-Insigne I brividi della prima volta Mazzarri sostituisce Pandev e lancia nel Napoli il talento lanciato da Zeman: «E la sua grande occasione». Con il Matador è coppia inedita Perché vedere PALERMO-NAPOLI Match più equilibrato di quanto si creda. annino col iena nello scorso torneo ha sempre creato problemi a Mazzarri pure in Coppa Italia DAL NOTRO INVIATO MIMMO MALFITANO PALERMO Barbera, ore.5 Proviamo a mettere insieme i loro numeri degli ultimi due anni ed è molto più semplice spiegare i motivi per cui Napoli aspetta con ottimismo l esordio in campionato. I gol realizzati da Edinson Cavani hanno raggiunto quota 67 con la prodezza rifilata a Gigi Buffon nella finale di upercoppa, a Pechino, che è servita soltanto ad aggiungere un altro gol al suo score personale. Quelli messi insieme da Lorenzo Insigne, invece, sono 37 (9 a Foggia, 8 a Pescara). Il riferimento è alle reti ufficiali, ovviamente, che non tengono conto delle amichevoli, perché in questo caso, allora il giovane talento napoletano ne ha già segnate, di cui 3 ai dilettanti trentini nella prima uscita stagionale, e uno al Bayern Monaco nell amichevole di fine luglio. enza Pandev Toccherà a loro due, dunque, guidare il primo assalto della stagione. enza Goran Pandev, che dovrà scontare due giornate di squalifica dopo l espulsione rimediata a Pechino, nella finale di upercoppa, Mazzarri ha deciso di concedere fiducia a Insigne, il cui momento di crescita evidenzia progressi confortati. «i, giocherà lui, mi sembra un ragazzo forte anche dentro. Gestisce bene le tensioni e spero continui a far vedere le qualità che ha espresso nelle amichevoli precampionato. Ora, sono curioso di vedere come si comporterà in partite che contano, dove c è bisogno di carattere e personalità», ha spiegato l allenatore confermandone l impiego nel debutto in campionato di stasera. Edinson Cavani, 5 anni, alla terza stagione nel Napoli LAPREE EMERGENZA QUALIFICHE A sinistra giocherà Aronica In 5 i tifosi al seguito NAPOLI (g.m.) Nella seduta di rifinitura svolta ieri, Walter Mazzarri ha sciolto anche gli ultimi dubbi relativi alla formazione di stasera al Barbera. qualificati sia Dossena sia Zuniga per i fatti di Pechino, Aronica ha vinto il ballottaggio sulla sinistra con Behrami anche perchè quest'ultimo giocherà da interno di centrocampo al fianco di Inler e Hamsik. Mazzarri si è concentrato molto sulla fase difensiva perchè teme la velocità di Miccoli e sulle palle inattive, punto debole del Napoli nello scorso torneo. Insigne è motivatissimo e proverà ad emulare il fratellino Roberto, autore di una doppietta in Primavera. Il talento dell'under sostituirà lo squalificato Pandev, che su Twitter ha scritto: «offrirò da casa, forza Napoli». Circa 5 i tifosi azzurri nel settore ospiti del Barbera. Da martedì, dovrebbe aggregarsi al gruppo l'ultimo acquisto El Kaddouri. Lorenzo Insigne, anni, cresciuto nel vivaio azzurro LAPREE Coppia inedita arà un attacco del tutto inedito, dunque, quello che il Napoli opporrà al Palermo, questa sera. Da un lato, c è la consapevolezza di poter disporre di uno tra gli attaccanti più forti al mondo, quel Cavani che mezz Europa avrebbe sottratto volentieri al dominio di Aurelio De Laurentiis. Ma il presidente è stato fin troppo chiaro sin dall inizio del calciomercato: il giocatore non si sarebbe mosso da Napoli se non fosse arrivata una richiesta indecente. Che nessuno se l è sentita di recapitargli. Fino a milioni ci sarebbe arrivato il Chelsea, per espressa volontà di Roberto Di Matteo, il manager che ha guidato i Blues alla conquista della Champions League. Ma la cifra non è stata ritenuta adeguata al valore tecnico dell attaccante. Dall altra parte, ci sono le grandi motivazioni di questo giovane talento, cresciuto nel settore giovanile del Napoli e che dopo un paio di anni trascorsi in giro per fare esperienza, Mazzarri ha voluto riportare alla base. Lorenzo Insigne ha già incantato il pubblico del an Paolo nelle prime notti di agosto, attirando su di sé le attenzioni e l ammirazione della gente per quelle qualità tecniche che l hanno reso grande sia in terza serie (Foggia) sia in erie B (Pescara). Adesso è atteso dal grande salto, da quell esame che gli manca per superare l ostacolo più insidioso, quello della massima serie. E stasera, Palermo gli assegnerà il primo voto in un confronto che apre alla nuova stagione. IL COMMENTO di Fabio Cannavaro a pagina 3 & I NUMERI i pareggi fra le due squadre al Barbera da quando il Napoli, nel 7, è tornato in A. Dopo sconfitte di fila, tutte per -, i partenopei hanno poi vinto 3- l 8 gennaio scorso, con gol di Pandev, Cavani e Hamsik prima della rete di Miccoli 33 i gol di Cavani nel -: 3 in campionato, 5 in Champions e 5 in coppa Italia 37 le reti di Insigne nelle due stagioni con Zeman: 9 a Foggia e 8 a Pescara I ROANERO Fabrizio Miccoli, 33 anni ANA Nel Palermo è sempre Miccoli la garanzia FABRIZIO VITALE PALERMO Alla fine si riparte sempre da Fabrizio Miccoli. Anche quando sembra che stia per andarsene, anche quando l avanzare dell età consiglierebbe di relegarlo a un ruolo secondario, il «Romario del alento» fa emergere la sua classe. Quest anno è stato a un passo dall addio, le sirene dell Al Nasr di Walter Zenga erano talmente forti che Miccoli stava per dire di sì. Poi qualcosa non è andato per il verso giusto, e i tentennamenti si sono trasformati nella certezza di vestire ancora i colori rosanero. Fino a quando? Non si sa. Il suo contratto scade nel 3, il presidente Zamparini prima di parlare di rinnovo vuole vederlo all opera fino a Natale. In forma Il precampionato, però, ha detto che Miccoli è già in splendida forma. E i gol messi segno, dei quali in Coppa Italia con la Cremonese, sono il segnale tangibile che si è messo già sulla strada giusta per meritarsi il nuovo contratto. Miglior marcatore di sempre del Palermo (73 gol, di cui 66 nel campionato di A), Miccoli è l ultimo vessillo di una vecchia guardia che dopo la partenza di Balzaretti e la vicina cessione di Migliaccio non c è più. Contro il Napoli l attaccante proverà a rimpinguare il bottino personale di 3 gol contro gli azzurri, l ultimo dei quali segnato l anno scorso al Barbera di testa quando ormai il risultato era già compromesso (finì -3). Miccoli ha ancora voglia di stupire e di vincere magari il duello a distanza con l ex compagno Cavani per dimostrare di essere ancora importante per il Palermo, dove spera di poter chiudere la carriera. BOLOGNA DOPO LA LITE DELL URUGUAIANO COL PREIDENTE E LA DECIIONE DI ANDAR VIA Pioli esclude Ramirez: «Non c è con la testa» Perché vedere CHIEVO-BOLOGNA L anno scorso chiusero entrambe nella parte sinistra della classifica: obiettivo alla loro portata anche quest anno ANDREA TOI BOLOGNA Bentegodi, ore.5 Alla vigilia della sua quarta stagione su una panchina di A, tefano Pioli vorrebbe parlare di calcio e della trasferta che attende il suo Bologna sul campo del Chievo ma il caso Ramirez lo coinvolge in prima persona, anche come testimone del litigio tra il talento uruguagio e il presidente Guaraldi, un episodio da psicodramma calcistico col giovane Gaston che adesso non vuole più giocare con la squadra rossoblù. «E l aspetto negativo di una settimana che era cominciata bene col proscioglimento del club nel filone del calcioscommesse - sospira Pioli - Ramirez non è convocato per Verona, non tanto per l infortunio che si trascina da qualche tempo, ma perchè non ha la testa per salire sul pullman con noi e darci una mano in una partita che si annuncia difficile e delicata. Invece voglio con me giocatori motivati che seguono le parole e l esempio di Diamanti, al contrario Gaston non è mentalmente pronto per scendere in campo a Verona». Gaston Ramirez anni LAPREE Nessuna mediazione Persona dotata di grande buon senso e capace di parlare coi toni giusti, in questa querelle Pioli non sembra intenzionato ad assumere un ruolo di mediatore per sanare la rottura: «In un sistema professionale, le aziende funzionano bene quando ognuno esercita le proprie competenze - continua l allenatore - Da una parte c è un giocatore confuso ma deciso a lasciare il Bologna, dall altra c è la società che deve gestire la situazione e nel caso adottare i provvedimenti più idonei per risolverla. Nel mezzo c è un mercato che dura fino al 3 agosto e fino a quel termine nessuno può sapere come finirà questa storia che va chiarita il prima possibile. Quanto a me devo pensare solo alla squadra e alla partita che andiamo a giocare. Ho detto a Gaston che io mi sarei comportato in un altro modo, lui adesso non è lucido come è emerso dalla discussione col presidente». Intanto incombe il Chievo: «Avversario impegnativo che basa la sua forza su un gruppo collaudato. Noi siamo in crescita, sono ottimista per questa sfida e convinto che diventeremo una squadra competitiva, oggi meno esperta di un anno fa ma non inferiore». QUI CHIEVO Pellissier, 3 a partita in erie A «Partiamo bene» VERONA (g.t.) «Ci siamo preparati bene e siamo pronti a dare l assalto ai primi tre punti stagionali». L allenatore Mimmo Di Carlo si aspetta una grande prova dal Chievo al debutto casalingo. «appiamo benissimo che il Bologna è squadra temibile, soprattutto se riesce ad innescare la fase offensiva, ma iniziare bene la stagione ci darebbe ulteriore convinzione nei nostri mezzi». A guidare la squadra in campo ci sarà ancora una volta ergio Pellissier, alla sua 3ª partita in A con la maglia gialloblù e già in gol in Coppa Italia. «Il campionato è un altra cosa dice, ma vogliamo partire col piede giusto». Codice cliente: 5377

12 DOMENICA 6 AGOTO Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA 7

13 8 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO Codice cliente: 5377

14 ERIE A MERCATO DOMENICA 6 AGOTO LA GAZZETTA PORTIVA 9 i muove la Lazio Arriva Ciani ma prima c è Ibra Il difensore francese a Roma domani: oggi l ultima partita con il Bordeaux contro il Psg perché vedere ATALANTA-LAZIO Due squadre sorpresa del -, Denis contro Klose, e soprattutto la prima uscita della nuova Lazio di Petkovic: gara da tripla Atleti Azzurri d Italia, ore.5 le trattative delle venti A di CAGLIARI ARRIVI au (a, Juve tabia FP), Ragatzu (a, Gubbio FP), Rossettini (d, iena), Camilleri (d, Feralpi alò), Avelar (d, Karpaty) PARTENZE Canini (d, Genoa), El Kabir (a, Mijallby), Rui ampaio (c, Olhanense) OBIETTIVI Battaglia (c, Huracan), Giorgi (c, iena), Barillà (c, Reggina), Bouy (c, Juventus), Casarini (c, Bologna), Ceccarelli (d, Cesena), Cabrera (c, Nacional M.), Cordoba (c, Nagoya) ATALANTA ARRIVI Kone (c, Pescara FP), Radovanovic (c, Novara FP), Brivio (d, Lecce), Matheu (d) e Parra (a, Independiente), Troisi (a, Kayserispor), Biondini (c, Genoa) PARTENZE Brighi (c, Torino), Polito (p), Doni (c) e Mutarelli (c, fine contratto), Carrozza (c, Verona), Minotti (c, Lanciano), Gabbiadini (a, Bologna) OBIETTIVI ardo (d, Chievo), Melazzi (a, Danubio), Floccari (a, Parma), antacroce (d, Parma) CATANIA ARRIVI Alvarez (c, aragozza FP), Andujar (p, Estudiantes FP), Antenucci (a, Torino), Keko (c), Moretti (c) e ciacca (c, Grosseto, FP), Doukara (a, Vibonese), Morimoto (a, Novara), alifu (c, Fiorentina), Frison (p, Vicenza), Castro (c, Racing), Rolin (d, Nacional) PARTENZE eymour (c, Genoa FP), Ebagua (a, Varese), Motta (d, Bologna), Carrizo (p, Lazio FP), Kosicky (p, Novara), Catellani (a, assuolo), uazo (a) e Campagnolo (p, f.c.) OBIETTIVI Melazzi (a, Danubio), Vargas (a, Napoli) BOLOGNA ARRIVI Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Torino), Carvalho (d, Genoa), Curci (p, Roma), Abero (a, Nacional), Motta (d, Catania), Guarente (c, iviglia), Natali (d, Fiorentina), Umunegbu (a, Milan), Gabbiadini (a, Atalanta) PARTENZE Rubin (d, iena), Vitale (d, Ternana), Raggi (d, Monaco), Di Vaio (a, Montreal), Belfodil (a, Parma), Loria (d, f.c.), Gillet (p, Torino), Mudingayi (c, Inter) OBIETTIVI Longo (a, Inter), Floccari (a, Parma), Janko (a, Porto) CHIEVO ARRIVI Guana (c, Cesena), Bentivoglio (c, Padova FP), De Falco (c, Bari FP), Fatic (d) e Gallozzi (c, Empoli FP), Papp (d) e Farkas (d, Vaslui), Cofie (c, assuolo), Di Michele (a, Lecce), toian (c, Bari), M. Rigoni (c, Novara) PARTENZE Gulan (d, Modena), ammarco (c, pezia), Acerbi (d, Milan), Mandelli (d, f.c.), Uribe (a, A. Nacional), Bradley (c, Roma) OBIETTIVI De Luca (a, Varese), eymour (c, Catania), Gregus (c, Banik), Caracciolo (a, Novara), Alfaro (a, Lazio), Lazzari (c, Fiorentina), Montero (a, eattle) DAL NOTRO INVIATO TEFANO CIERI FORMELLO (Roma) Oggi a Parigi contro Ibra, domani a Roma per firmare il contratto che lo legherà alla Lazio per le prossime tre stagioni. ono ore di intensità estrema per Michael Ciani, l uomo scelto dalla Lazio per rinforzare la difesa. Dopo aver valutato altre candidature, tra cui quelle del connazionale Rami e dell olandese Douglas, alla fine il club di Lotito ha deciso di puntare sul ventottenne giocatore del Bordeaux, francese originario delle Guadalupe come il suo idolo Lilian Thuram. Contro Ibra La svolta è stata determinata dalla disponibilità mostrata dal suo club a chiudere la trattativa in tempi veloci e a cifre ragionevoli. Il Bordeaux si è infatti «accontentato» di 3,5 milioni per cedere ai biancocelesti il suo difensore, che domani firmerà con la nuova squadra un triennale a circa 9 mila euro a stagione. L unica condizione posta dal Bordeaux è stata quella di posticipare il trasferimento a lunedì in modo da poter disporre di Ciani nel difficile match che attende stasera i girondini a Parigi Per Pazienza si fa avanti l Anderlecht Il Chievo sprinta per Alfaro CALVI-DI CHIARA-RUO Ancora movimenti in casa Atalanta che, dopo la partenza di Gabbiadini, cerca un alternativa in avanti. Così resta in corsa su Melazzi del Danubio (piace anche a Catania e Chievo), ma il nome nuovo è Richmond Boakye, l attaccante ghanese classe 993 della Juventus. L affare si può fare. In difesa non è stato archiviato ardo (Chievo), e nella lista di Pierpaolo Marino c è anche antacroce, in uscita dal Parma. L Udinese, intanto, ha fatto un sondaggio per Tiribocchi, ma la Pro Vercelli è in vantaggio. contro il super-psg di Ibrahimovic. Per il roccioso difensore, che vanta anche una presenza nella nazionale francese, sarà un primo assaggio di Italia, visto che la squadra parigina è zeppa di ex protagonisti del nostro campionato. Poi domani il neo-laziale volerà a Roma per sostenere le visite mediche e firmare il triennale promessogli da Lotito. Lazio a Bergamo Nel frattempo la sua nuova squadra cercherà di accoglierlo con una vittoria. Non sarà facile perché il calendario ha riservato ai biancocelesti un esordio insidioso: a Bergamo con l Atalanta. «ervirà una Lazio molto più concentrata e combattiva di quella vista in Europa League», avverte il debuttante tecnico croato Petkovic. Che poi commenta così l arrivo di Ciani: «Buon giocatore. E un elemento in grado di fare la differenza». Mosse Palermo Il Palermo cerca un terzino sinistro e spera di convincere la Juventus ad accollarsi parte dell ingaggio di Ziegler. Ipotesi Orbàn, del Tigre, che piace molto alla Fiorentina (difficoltà però per il prestito). Pradè è sempre interessato a Boly dall Auxerre. GLI ULTRA A ZINGONIA Come ogni anno sono arrivati anche gli ultrà ieri a Zingonia per caricare la squadra alla vigilia del debutto in campionato. Al resto come al solito ha pensato Colantuono che lancia Biondini («potrei utilizzarlo subito»), e prepara anche stavolta una partenza sprint: «Ma scordiamoci il passato, comincia un altra storia. La Lazio è la stessa squadra che è arrivata quarta, ma vogliamo che il Comunale continui a essere un campo difficile per tutti. Vogliamo giocarcela con tutti». Guido Maconi AFFARI UDINEE: CONTATTO PER TIRIBOCCHI MA E IN POLE LA PRO VERCELLI Atalanta su Boakye iena: idea Tallo Michael Ciani, 8 anni. Oggi gioca la sua ultima gara col Bordeaux AP Richmond Boakye, 9 anni LAPREE Colantuono: «Dimentichiamo il passato» Altre trattative La Juventus proverà a sistemare adeguatamente Pazienza: in Italia è nel mirino di Torino e Lazio, mentre all estero piace all Anderlecht.Il club di Cairo, poi, pensa ancora a Tissone, Kurtic e Radovanovic, ma il sogno resta Almiron, che il Catania considera incedibile. Con la società siciliana è vivo l interesse pure per Antenucci e Marchese. In attacco, congelata la trattativa con l Udinese per Barreto (e c è pure Pasquale), piace Bojinov dallo porting Lisbona. IlChievo prova a stringere i tempi per Alfaro.Il Catania prepara l assalto finale per De Luca del Varese, sul quale però si registrano le intenzioni del Parma. Palermo e Chievo restano comunque alla finestra per il giovane attaccante. Il Brescia, intanto, propone al Napoli pure Zambelli. Laampdoria ufficializza Poulsen (Az) e registra il mancato accordo con Palombo per la risoluzione o il prolungamento del contratto. Al iena è arrivato Campos Toro dal Granada dove girerà Joelson (appena contrattualizzato). Più che Guidetti e Toni, per Cosmi, che pensa anche a Floccari, c è un obiettivo in casa Roma: l attaccante Tallo potrebbe essere girato in prestito al club di Mezzaroma. FIORENTINA ARR. eferovic (a, Lecce), Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca), Cuadrado (c, Lecce), Lupatelli (p, Genoa), Viviano (p) e Della Rocca (c, Palermo), Fernandez (c, porting), Valero (c) e Rodriguez (d, Villarreal), Aquilani (c, Milan), Pizarro (c, City) PART. alifu (c, Catania), Montolivo (c, Milan), Amauri (a, Parma), Kharja (c, El Arabi), Kroldrup (d) e Marchionni (c, f.c.), Natali (d, Bologna), Gamberini (d) e Behrami (c, Napoli), De ilvestri (d, amp), Felipe (d, iena), Cerci (c, Torino) OB. Berbatov (a, Utd) JUVENTU ARRIVI Iaquinta (a) e Martinez (c, Cesena FP), Pazienza (c, FP), Asamoah (c) e Isla (c, Udinese), Giovinco (a, Parma), Leali (p, Brescia), Masi (d, Pro Vercelli), Pogba (c, Manchester United), Lucio (d, Inter) PARTENZE Borriello (a, Roma FP), Chibsah (c, Parma), Elia (c, Werder), Krasic (c, Fenerbahçe), Manninger (p), Grosso (d) e Del Piero (a, fine contr.) OBIETTIVI Bocchetti (d, Rubin), Peluso (d, Atalanta), Alves (d, Zenit), Llorente (a, A. Bilbao), Dzeko (a, Man. City), Jovetic (a, Fiorentina) NAPOLI ARRIVI Insigne (a, Pescara FP), Rinaudo (d, Novara FP), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d) e Behrami (c, Fiorentina), El Kaddouri (c, Brescia) PARTENZE Lavezzi (a, Paris t. Germain), Dezi (c, Barletta), Fideleff (d, Parma), Gargano (c, Inter) OBIETTIVI Armero (c, Udinese), Cissokho (d, Lione), Uvini (d, an Paolo), Palombo (c, Inter), Wallace (d, Fluminense), Floccari (a, Parma), anchez Miño (c, Boca) PECARA ARRIVI Cosic (d,. Rossa), Abbruscato (a, Vicenza), Bjarnason (c,. Liegi), Colucci (c, Cesena), Quintero (c, Envigado), Celik (a, Gais), Weiss (c, Espanyol), Perin (p, Padova), Ragusa (a, Reggina), Crescenzi (d, Crotone), Blasi (c, Lecce), Terlizzi (d, Varese), Jonathas (a, Brescia), Vukusic (a, Hajduk) PARTENZE Kone (c, Atalanta), Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), ansovini (a, pezia), Ariatti (c, f.c.), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Psg), Togni (c, alernitana), Brosco (d, Ternana) OBIETTIVI Foggia (c, Lazio), Gabionetta (c, Crotone) IENA ARRIVI Dellafiore (d) e Paci (d, Novara), Rubin (d, Bologna), Valiani (a, Parma), Campagnolo (p, Catania), Verre (c, Roma), R. Rodriguez (c, Belgrano), Neto (d, Nacional), Felipe (d, Fiorentina), Martinez (d, Racing), Campos (a, U. Catolica), PARTENZE Brkic (p, Udinese FP), Giorgi (c, Novara FP), Rossettini (d, Cagliari), Brienza (c, Palermo), A. Rossi (d, Cesena), Codrea (c, f.c.), Gazzi (c, Torino), Destro (a, Roma) OBIETTIVI Floccari (a, Parma), Rosina (c, Zenit), Uvini (d, an Paolo), Toni (a, Al Nasr) GENOA ARRIVI eymour (c, Catania), Immobile (a, Pescara), Lazarevic (c, Padova), Rennella (a), Toszer (c, Genk), Anselmo (c, Palmeiras), Canini (d, Cagliari), Tomovic (d) e Bertolacci (c, Lecce), Piscitella (a, Roma), Tzorvas (p) e Jara Martinez (a, Palermo) PARTEN- ZE Palacio (a, Inter), Veloso (c, D. Kiev), Constant (c) e Ze Eduardo (a, Milan), Carvalho (d, Bologna), culli (a, Lazio), Belluschi (c, Porto), Lupatelli (p, Fiorentina), Alhassan (d, Novara), Biondini (c, Atalanta) OBIETTIVI J. Vargas (c, Fiorentina), E. Vargas (a, Napoli), Gomez (a. Catania) LAZIO ARRIVI Carrizo (p, Catania FP), culli (a, Genoa FP), Zarate (a, Inter FP), Cavanda (d, Bari FP), Floccari (a, Parma FP), Foggia (c, ampdoria FP), Ederson (c, Lione), Ciani (d, Bordeaux) PARTENZE Del Nero (c), Artipoli (d) e Makinwa (a, fine contratto), Garrido (d, Norwich) OBIETTIVI Mayuka (a. Young Boys), Aogo (d, Amburgo), Granqvist (d, Genoa), Ziegler (d, Fenerbahçe), Gyomber (d, Dukla), Kolo Toure (d, Manchester City) PALERMO ARR. Benussi (p, Torino FP), Cetto (d, Lilla FP), Di Matteo (c, Lecce FP), Garcia (d, FP), Morganella (d) e Ujkani (p, Novara), Kurtic (c, Varese FP), Viola (c, Reggina), Brienza (c, iena), Dybala (a, I. Cordoba),. osa (a, Cerro L.), Rios (c, Chivas), Von Bergen (d, Cesena) PART. Aguirregaray (d, M. Wanderers), ilvestre (d, Inter), Bacinovic (c, Verona), Acquah (c, Parma), Viviano (p) e Della Rocca (c, Fiorentina), Balzaretti (d, Roma), Tzorvas (p) e Jara Martinez (a, Genoa), Vazquez (c, Rayo) OB. Giorgi (c, Novara), Mesbah (d, Milan), Ziegler (d, Juve) ROMA ARRIVI Borriello (a, Juve FP), Julio ergio (p, Lecce), Florenzi (c, Crotone FP), Guberti (c, Torino FP), Dodò (d), Marquinhos (d) e Castan (d, Corinthians), Tachtsidis (c, Verona), Bumba (c, Targu), Bradley (c, Chievo), Piris (d, an Paolo), Destro (a, iena), Balzaretti (d, Palermo) PARTENZE Cicinho (d, Recife), Kjaer (d, Wolfsburg), Cassetti (d, f.c.), Gago (c, Valencia), Viviani (c, Padova), Borini (a, Liverpool), Juan (d, Intern.), Greco (c, Olympiacos), implicio (c, Cerezo), Curci (p, Bologna), J. Angel (d, Real.), Rosi (c, Parma) OBIETTIVI Lovren (d, Lione), Mier (d, Monterrey), Goicoechea (p, Danubio) TORINO ARRIVI Gillet (p, Bologna), Brighi (c, Atalanta), Migliorini (d, Chieti), ansone (a, assuolo), antana (c) e Rodriguez (d, Cesena), Gazzi (c, iena), Caceres (d, Maiorca), Cerci (c, Fiorentina) PARTENZE Iori (c, Cesena), Oduamadi (a, Varese), Benussi (p, Palermo), Coppola (p. Milan), Pasquato (a, Bologna), Guberti (c, Roma), urraco (c, Udinese), Antenucci (a, Catania), Morello (p), Zavagno (d), Pratali (d) e Gasbarroni (c, f.c.) OBIETTIVI Almiron (c, Catania), Pasquale (d, Udinese), Bojinov (a, p. Lisbona), Tissone (c, amp) INTER ARR. Coutinho (a, Espanyol FP), Jonathan (c) e Mariga (c, Parma FP), Palacio (a, Genoa), Donati (d, Padova FP), Handanovic (p, Udinese), ilvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna), Cassano (a, Milan), Gargano (c, Napoli), Pereira (c, Porto) PARTENZA Zarate (a, Lazio FP), Palombo (c) e Poli (c, amp FP), Lucio (d, Juve), Forlan (a, Internacional), Castaignos (a, Twente), Faraoni (c, Udinese), Cordoba (d) e Orlandoni (p, f.c.), Pazzini (a, Milan) OBIETTIVI Paulinho (c, Corinthians), MILAN ARRIVI Gabriel (p, Cruzeiro), Acerbi (d, Chievo), Pazzagli (p) e Montolivo (c, Fiorentina), Constant (c, Genoa), Traoré (c, Nancy), Zapata (d, Villarreal), Pazzini (a, Inter) PARTENZE Maxi Lopez (a, amp), eedorf (c, Botafogo), Nesta (d, Montreal), Gattuso (c, ion), Van Bommel (c, Psv), Aquilani (c, Fiorentina), Zambrotta (d) e Inzaghi (a, f.c.), Thiago ilva (d) e Ibrahimovic (a, Psg), Desole (d, Monza), Cassano (a, Inter) OBIETTIVI Kakà (c) e Diarra (c, Real M.) PARMA ARR. Pellé (a, amp FP), Ninis (c, Panathinaikos), Pigliacelli (p, Roma), MacEachen (d, Penarol), Amauri (a, Fiorentina), Chibsah (c, Juve), Belfodil (a,bologna), Vanzo (c, Tubize), Pabon (a, A. Nacional), Parolo (c) e Banalouane (a, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (c, Palermo), Rosi (c, Roma) PART. Jonathan (c) e Mariga (c, Inter FP), Okaka (a, Roma FP), Floccari (a, Lazio FP), Ferrario (d, Lecce FP), Feltscher (d, Padova), Pereira (c, Roda), Giovinco (a, Juve), Valiani (c, iena)obiet. De Luca (a, Varese) AMPDORIA ARRIVI Palombo (c) e Poli (c, Inter FP), Cacciatore (d, Varese FP), Tissone (c, Maiorca FP), Maxi Lopez (a, Milan), Maccarone (a, Empoli FP), De ilvestri (d, Fiorentina), Berni (p, Braga), Estigarribia (c, Juve), Maresca (c, Malaga), Poulsen (d, Az) PARTENZE Foggia (c, Lazio FP), Pellé (a, Parma FP), Fornaroli (a, Panathinaikos), Gentsoglou (c, Livorno) OBIETTIVI Pasquale (d, Udinese), Morleo (d, Bologna), Bojan (a, Roma) UDINEE ARRIVI ilva (d, Novara FP), Angella (d, Reggina FP), Brkic (p, iena FP), Muriel (a) e Obodo (c, Lecce FP), Faraoni (c, Inter), Forestieri (a, Bari FP), Mazzarani (c, Novara FP), Pawlowski (p, Lechia D.), Allan (c, Vasco), Willians (c, Flamengo), Heurtaux (d, Caen), Maicosuel (c, Botafogo) PARTENZE Pazienza (c, FP), Asamoah (c) e Isla (c, Juventus), Floro Flores (a) e Torje (c, Granada), Handanovic (p, Inter) OBIETTIVI aponara (a, Empoli), Muralha (c, Flamengo), Puggioni (p, Chievo), Kozak (a Lazio) Codice cliente: 5377

15 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO ERIE A GIOCHIAMO A TAVOLINO LA a MILAN (-3--)-AMPDORIA (-3-3) 77 PT RETI G V N P F ABBIATI MONTOLIVO BOATENG ZAPATA 9 6 GATALDELLO MANFREDINI ROMERO TIONE 9 DENI 7 CONIGLI 35 3 MORALEZ 6 5 MAURI GONZALEZ KLOE LEDEMA LUCCHINI CIGARINI 87 8 KRTICIC POLI CANDREVA HERNANE COTA BELLINI CHELOTTO AMPDORIA ATALANTA LAZIO PANCHINA 3 Padelli, 3 Berni, 3 Berardi, 8 Mustafi, 7 Castellini, Munari, oriano, 5 Renan, Maxi Lopez, 98 Icardi. ALL. Ferrara. BALLOTTAGGI Tissone-Munari 6-%, Krsticic-Maxi Lopez 6-%. QUALIFICATI Pozzi (), Da Costa (//). INDIPONIBILI Juan Antonio (5 giorni). ALTRI Falcone, Volta. PANCHINA 78 Frezzolini, 6 Polito, 5 Matheu, 3 Ferri, 3 Peluso, 77 Raimondi, Cazzola, 33 Kone, 3 cozzarella, 9 Troisi, 99 Parra. ALL. Colantuono. BALL. Manfredini-Peluso 55-5%, Brivio-Peluso 55-5%, Biondini-Kone 6-%. QUALIFICATI tendardo (). INDIP. Capelli (9 giorni), Carmona (), Ferreira Pinto (3), Marilungo (3), Radovanovic (3). ALTRI nessuno. PANCHINA Bizzarri, 5 caloni, 39 Cavanda, 7 Cana, 3 Onazi, Zarate, 99 Floccari, 8 Kozak, 9 Rocchi. ALL. Petkovic. BALLOTTAGGI Gonzalez-Cana 7-3%. QUALIFICATI nessuno. INDIPONIBILI Brocchi ( giorni), Ederson (), tankevicius (3). ALTRI Carrizo, Diakite, Foggia, Matuzalem, Radu, culli. QUOTE 9, QUOTE i gol del neo rossonero alla amp, una delle vittime preferite, come Novara, Chievo e Cagliari 3 DIA 9 OGGI ore.5 ARBITRO GERVAONI Assistenti Costanzo-Manganelli IV Tonolini Add Bergonzi () Merchiori () PREZZI da a euro TV ky Calcio HD; Premium Calcio PANCHINA Amelia, 59 Gabriel, 3 Acerbi, 5 Mesbah, 7 Zapata, Traore, Constant, 8 Emanuelson, 55 Carmona, 57 Valoti, Pazzini. ALL. Allegri BALLOTTAGGI Yepes-Zapata 7-3 %, Flamini -Constant 7-3 %. QUALIFICATI nessuno. INDIPONIBILI Muntari (5 mesi), trasser (6 giorni), Didac Vilà (6), Pato (), Abate (5). Ambrosini (5). ALTRI Mexes. X,5,5 X 3,5,8 le reti segnate da Moralez l anno scorso all esordio. Lo stesso quantitativo del resto del torneo PALERMO (3-5-)-NAPOLI (3-5--) BERTOLO MAGGIO GARCIA BRIENZA INIGNE BARRETO CETTO MILA BEHRAMI MICCOLI 5 Domen 85 CAMPAGNARO UJKANI VON BERGEN DONATI CA 9 7 HERNANDEZ CAVANI 8 INLER PER GIOCARE IN ATTACCO. DE ANCTI CANNAVARO 7 HAMIK 3 6 PIANO ARONICA PALERMO NAPOLI PANCHINA Rosati, 5 Colombo, Grava, 55 Gamberini, Fernandez, 77 Bariti, Dz i, Donadel, 9 Vargas. ALL. Mazzarri. BALLOTTAGGI nessuno. QUALIFICATI Dossena (), Pandev (), Zuniga (). INDIPONIBILI nessuno. ALTRI Rinaudo. QUOTE MARCATORI Due anticipi di campionato e si anima subito la classifica dei cannonieri. Oggi altre 8 partite (si comincia con il Milan, poi tutte in notturna) per dare la caccia al capocannoniere RETI: Jovetic (Fiorentina) RETE: Lichtsteiner e Pirlo (Juventus), Maicosuel (Udinese) 6,3 5 IL NUMERO precedenti tra Atalanta e Lazio alla prima. Nel 9 a Roma finì -; nel a Bergamo finì - i cartellini rossi in serie A di Aronica. Due di questi proprio al Renzo Barbera di Palermo ROMA (-3-3)-CATANIA (-3-3) BALZARETTI ALVAREZ 5 CATAN TEKELENBURG 9 BURDIO 3 5 PJANIC TOTTI 8 7 BARRIENTO BIAGIANTI DE ROI OVALDO BERGEIO LODI 8 BRADLEY LAMELA 6 LEGROTTAGLIE 7 GOMEZ ALMIRON PIRI BELLUCI 33 CAPUANO PROIMO TURNO a GIORNATA abato settembre TORINO-PECARA ore 8 BOLOGNA-MILAN ore.5 Domenica settembre, ore.5 UDINEE-JUVENTU ore 8 CAGLIARI-ATALANTA CATANIA-GENOA INTER-ROMA LAZIO-PALERMO NAPOLI-FIORENTINA PARMA-CHIEVO AMPDORIA-IENA ROMA CATANIA PANCHINA Lobont, 3 Marquinhos, 6 Romagnoli, Taddei, 7 Marquinho, 8 Florenzi, 77 Tachtsidis, Bojan, 7 Lopez. ALLENATORE Zeman. BALLOTTAGGI tekelenburg-lobont 65-35%, Lamela-Lopez-Bojan 5-3-%. QUALIFICATI Destro ( ). INDIPONIBILI Dodò (5 giorni). ALTRI Tallo, Perrotta, Borriello, Lucca, vedkauskas. PANCHINA 9 Terracciano, Frison, 3 polli, Marchese, 3 alifu, 8 ciacca, 6 Llama, 9 Castro, 5 Morimoto, Antenucci, Ricchiuti, 35 Doukara. ALL. Maran. BALLOTTAGGI Biagianti-Castro 7-3%, Bellusci-polli 6-%. QUALIFICATI nessuno. INDIPONIBILI Potenza (5 giorni), Izco (), Rolin (5). ALTRI Messina, Keko, Augustyn, Lanzafame QUOTE, X,5 7,5 3 i precedenti contro la Roma di Legrottaglie: 5 vittorie, pareggi e ko. L unico in positivo nel Catania Festa Toro dopo 3 anni E Ventura fa Il tecnico e il club granata tornano in A contro il iena: «Per ora obiettivo salvezza» ANDUJAR OGGI ore.5 ARBITRO DE MARCO Assistenti Viazzi-Liberti IV De Pinto Add Massa () Di Paolo () PREZZI da 7 a 8 euro TV ky Calcio 3 HD; Premium Calcio 3 tevan Jovetic, anni, Ansa PALE PEC ROM BRITO PANCHINA 99 Benussi, 5 Milanovic, 6 Munoz, 5 anseverino, 3 Di Matteo, 89 Morganella, Rios, 7 Viola, 8 Migliaccio, 9 Budan, Mehmeti. ALL. annino BALLOTTAGGI Garcia-Munoz 6-%. QUALIFICATI Kurtic (), Labrin (). INDIPONIBILI Zahavi (3 giorni) Mantovani, da valutare), Ilicic (da valutare). ALTRI Brichetto, Lores. X 3,3 Domen TUTTI I NUMERI OGGI ore.5 ARBITRO ORATO Assistenti Vuoto-Cariolato IV Musolino Add Celi () Giannoccaro () PREZZI da 5 a euro TV ky port 3 HD e ky Calcio HD; Premium Calcio 3, MARCHETTI LULIC MILAN,35 ROINI OGGI ore 8 ARBITRO BANTI Assistenti Passeri-Dobosz IV Barbirati Add Baracani () Velotto () TV ky port HD, Cal. HD e upercal. HD; Premium Calcio e Cal HD. PREZZI da 8 a 35 euro KONKO BIAVA 6 DE CIGLIO IL NUMERO gol nella scorsa stagione nella giornata di apertura del campionato. i tratta del quantitativo più alto di reti da quando, nel -5, la serie A è ritornata a squadre. Tale bottino è rimasto per tutto il torneo imbattuto, eguagliato solamente dal dato della trentesima giornata 88 BIONDINI 9 5 EL HAARAWY FLAMINI BONAVENTURA 5 EDER 8 BRIVIO 8 OBIANG 3 7 ***iena 6 punti; **Atalanta punti; *ampdoria, Torino punto di penalizzazione La classifica tiene conto di quest ordine preferenziale: ) punti; ) a parità di partite giocate, differenza reti; 3) gol segnati 35 ETIGARRIBIA 8 CHAMPION PRELIMINARI CHAMPION EUROPA LEAGUE RETROCEIONE DE ILVETRI ROBINHO 3 PARTITE 7 NOCERINO YEPE Classifica JUVENTU FIORENTINA BOLOGNA CAGLIARI CATANIA CHIEVO GENOA INTER LAZIO MILAN NAPOLI PALERMO PECARA ROMA UDINEE PARMA AMPDORIA* TORINO* ATALANTA** IENA*** 9 ANTONINI GIORNATA QUADRE ATALANTA (---)-LAZIO (-3-3) FRANCECO BRAMARDO ALEANDRO LORENZINI ono mille candeline, cifra tonda, mille panchine per Giampiero Ventura, coincidenza vuole, da festeggiare con la prima del Torino in erie A dopo tre anni di astinenza. Diciotto squadre in carriera, dagli albori, all'albenga, all'ultima sfida, mantenere il Toro nella massima categoria a modo suo, magari con un' impresa come ai tempi di Cagliari o Bari. Intanto si parte da iena, da un - in classifica e due tasselli ancora mancanti in rosa, due acquisti di qualità come promesso dal presidente Cairo. Obiettivo «Lo scorso anno scor- so avevamo due obiettivi, risalire di categoria e ricreare fiducia nell'ambiente le parole del tecnico del Torino alla vigilia della sfida con i bianconeri, oggi l'obiettivo è la permanenza in erie A e ritagliarci uno spazio da protagonisti non solo grazie ai risultati, ma con il gioco, i comportamenti ed una immagine da Torino. Prima i giocatori giocavano nel Torino, oggi per il Toro. Mille panchine? Ho firmato per due anni, tra qualche mese sarò costretto a prolungare di un altro anno, appena la palla frulla», aggiunge sorridendo, con una battuta. «Vista la differenza economica mostruosa con la B, la A è un bene talmente prezioso che non può essere lasciato; certe società vivono grazie alla erie A. Quindi bisogna coglie- Codice cliente: 5377 Giampiero Ventura, 6 anni, ha riportato il Toro in A dopo 3 anni di B MOCA

16 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO CHIEVO(-3--)-BOLOGNA(3-5--) GENOA (-3-3)-CAGLIARI (-3-3) FREY 6 3 CEAR M. RIGONI PELLIIER 5 L. RIGONI THEREAU LUCIANO GARIC PIANO 5 5 PEREZ 5 57 GRANQVIT MERKEL ZE EDUARDO FREY 7 ARDO 5 ANTONON AGLIARDI GUARENTE DI MICHELE 9 5 TAIDER CARVALHO ACQUAFRECA 7 DAINELLI 3 ANTONELLI DIAMANTI ORRENTINO 3 Le quote EYMOUR IMMOBILE CANINI CHERUBIN THIAGO RIBEIRO DEENA 33 KUCKA JANKOVIC OGGI ore.5 ARBITRO CALCAREE Assistenti Crispo-Di Liberatore IV Faverani Add Rocchi () Di Bello () PREZZI da 8 a 6 euro TV ky Calcio 7 HD PINILLA NAINGGOLAN 7 COU EKDAL GENOA CAGLIARI PANCHINA 33 Tzorvas, 3 Bovo, 3 ampirisi, Mesto, Moretti, 89 Anselmo, 8 Tozser, 9 Bertolacci, 7 Rossi, 8 Piscitella, 9 Jorquera. ALL. De Canio. BALLOTTAGGI eymour-tozser 7-3%, Merkel-Bertolacci 6-%, Zé Eduardo-Rossi 6-%. QUALIFICATI Gilardino (). INDIPONIBILI nessuno. ALTRI Zima, tillo, Marchiori, Velazquez, Birsa. PANCHINA 5 Avramov, 6 Anedda, 9 Murru, 3 Del Fabro, 33 Piredda, Perico, 3 Ariaudo, 6 Eriksson, 9 Larrivey, 3 Ibarbo, 8 Nené. ALL. Ficcadenti. BALLOTTAGGI Thiago Ribeiro-Ibarbo 7-3%. QUALIFICATI Conti (). INDIPONIBILI au (5 giorni), Camilleri (). ALTRI nessuno..35 nica 6 agosto ore 8. X.5, BONU DEL 5% Qui iena Partire di slancio per provare a cancellare quanto prima il meno sei in classifica frutto della penalizzazione per le note vicende del calcioscommesse. Questo l obiettivo iniziale del iena di Cosmi, che, finalmente, dopo tante polemiche e incertezze sul futuro, vuole dedicarsi solo al calcio giocato. «Voglio parlare solo della partita ha sottolineato il tecnico. Niente mercato, anche se continuo a considerare una stranezza che si giochi con le liste ancora aperte. Ho qualche dubbio in ogni reparto li scioglierò solo all ultimo, voglio capire chi è pronto anche dal punto di vista nervoso». qualifiche e mercato Oltre alla penalizzazione Cosmi ha dovuto sopportare anche le squalifiche di Terzi, Vitiello, Belmonte e Larrondo. «iamo dovuti intervenire in difesa ha spiegato ma più che sostituire un giocatore, il problema è sostituire l anima della squadra. Bisognerà avere un po di pazienza in questo senso». «La panchina lunga? E un ipocrisia, il mestiere di allenatore è anche quello di fare scelte. Mi sembra che si voglia svuotare le curve e riempire il campo». Battuta finale sul Torino: «Non mi sembra di giocare contro una neopromossa, per blasone e storia il Torino è squadra da erie A. arà dura, ma sarà così fino alla fine e ne siamo consapevoli». «Ho grande fiducia per una partita che è difficilissima. Non possiamo però pensare di avere già perso. Ho visto i ragazzi in grande crescita». Giovanni troppa, Pescara. L X contro l Inter è a,5. le vittorie come pure le sconfitte negli otto precedenti di Cossu contro il Genoa 5 CAPUANO 99 CACIONE CAPRARI 77 PERIN 6 COUTINHO 8 COLUCCI JONATHA MILITO 7 NIELEN WEI CAMBIAO Diluvio in città e tifosi critici Il Genoa parte ad alta tensione corie di un (recente) passato ingombrante. De Canio deve ripartire dalla salvezza del : «Garantisco, questo Genoa farà bene». E pazienza se per stasera l associazione che raggruppa oltre un centinaio di sodalizi ufficiali della tifoseria ha deciso di non esporre striscioni per protestare con la dirigenza. In attesa degli ultimi e decisivi sviluppi di mercato («Penso proprio possa accadere qualcosa», spiega il tecnico), ci sono i timori di finire sott acqua per le forti precipitazioni attese anche se la gara non è a rischio. Altro? i lavora anche sullo sminamento di un ordigno bellico ( chili di tritolo) trovato pochi giorni fa nelle acque del porto di Genova: per ore, oggi, il capoluogo sarà blindato, senza energia elettrica né telefoni. De Canio deve ancora decidere chi giocherà in un attacco privo di Gilardino: Ze Eduardo o Rossi per una gara più accorta. Qui Cagliari Ficcadenti invece è fiducioso: «Lavoriamo sulla mentalità, il Cagliari sarà propositivo, più alto di trenta metri, capace di fare pressing». enza Conti squalificato e au infortunato («Mi aspetto molto da lui, spiace non ci sia»), il tecnico sa che col Genoa non si scherza. Da qui l appello: «Il Cagliari ha bisogno dei tifosi. ono rimasto perplesso quando a inizio ritiro mi hanno contestato». Frongia-Grimaldi IL NUMERO 5 campionati consecutivi in cui l Inter non riesce a vincere all esordio. L ultimo successo nel 6, 3- alla Fiorentina CATELLAZZI 6 NEIJDER ILVETRE GARGANO ZANON 3 RANOCCHIA 9 8 ROMAGNOLI GUARIN 7 IL NUMERO ZANETTI IL CAGLIARI A MARAI BALZANO ULLA PRIMA RICARICA CONTO FINO A 5 EURO re l'occasione: non lavorare solo sulla salvezza, ma crescere, avere intuizioni e fare una reale programmazione che possa dare risultati sportivi nel tempo». 3,8,5 nica 6 agosto ore.5 ERMO - NAPOLI CARA - INTER MA - CATANIA X 3,5 GIOVANNI TROPPA E L X DEL PECARA PECARA (-3-3)-INTER (-3--) Conc. n. 3 del 8 marzo 7 MPIONATO DI ERIE A /3 AN - AMPDORIA QUOTE le presenze in A per Pellissier che è riuscito a segnare all'esordio negli ultimi tornei le quote potrebbero subire variazioni 99 8 OGGI ore.5 ARBITRO RIZZOLI Assistenti La Rocca-Giachero IV Galloni Add Peruzzo () Tommasi () PREZZI da a euro TV ky Calcio 5 HD; Premium Calcio 5 BOLOGNA 3,8 3 AVELAR PANCHINA 3 tojanovic, Lombardi, Maini, 3 orensen, Abero, 6 Casarini, 3 Pulzetti, Natali, 77 Pasquato, 8 Gabbiadini, 9 Rodriguez, 7 Gimenez. ALL Pioli. BALLOTTAGGI nessuno. QUALIFICATI Morleo (), Portanova (fino al 9//3). INDIPONIBILI Curci (7 giorni), Ramirez (7), Riverola (5), Krhin (5), Marchi (5), Radakovic (7). ALTRI Pisanu, Coda, Paponi. QUOTE «Non è ancora la Lazio di Petkovic. iamo ancora in fase di rodaggio. Comunque proveremo a imporre il nostro gioco». Vladimir Petkovic, Lazio. Il con l Atalanta è a,8. AGAZZI ATORI PANCHINA Puggioni, 33 Papp, 3 Jokic, Morero, 6 Farkas, 8 Cruzado, 5 Vacek, 5 Guana, 56 Hetemaj, Cofie, 39 toian, 9 Moscardelli. ALL. Di Carlo. BALLOTTAGGI Dainelli-Papp 55-5%, M. Rigoni-Hetemaj 55-5%, Frey-Jokic 55-5%. QUALIFICATI nessuno. INDIPONIBILI Dramè (5 giorni), Paloschi (6). ALTRI quizzi, Andreolli, Bassoli, Dettori. X 3,5,8 5 5 CHIEVO,5 VLADIMIR PETKOVIC E IL DELLA LAZIO ROETTINI TOMOVIC MOTTA 55 NAGATOMO OGGI ore.5 ARBITRO GUIDA Assistenti Bianchi-Rosi IV Altomare Add Damato () Palazzino () PREZZI da 8 a 6 euro TV ky Calcio HD; Premium Calcio e Premium Calcio HD PECARA INTER PANCHINA Anania, 88 Terlizzi, 3 Cosic, 5 Bocchetti, 8 Bjarnason, 6 Blasi, 93 Quintero, 6 Brugman, Celik, 9 Chiaretti, 9 Abbruscato. ALL. troppa. BALLOTTAGGI Jonathas-Abbruscato 6-%, Weiss-Celik 7-3%. QUALIFICATI nessuno. INDIPONIBILI Crescenzi ( giorni). ALTRI avelloni, Mobdj, Perrotta, Ragusa. PANCHINA 7 Belec, 3 Cincilla, 5 amuel, 33 Mbaye, Juan Jesus, Jonathan, Bianchetti, Benassi, Duncan, 8 Longo, 88 Livaja, 99 Cassano. ALL. tramaccioni. BALLOTT. Coutinho-Cassano 55-5%, ilvestre-amuel 6-%. QUAL. Palacio (). INDIPONIBILI Handanovic ( giorni), Chivu (), tankovic (), Mudingayi (7), Obi (3), Alvarez (), Mariga (6). ALTRI nessuno QUOTE 5, X 3,5,7 esordi consecutivi in trasferta per il Cagliari. Nella scorsa stagione aveva vinto in casa della Roma per - mentre in precedenza aveva pareggiato senza reti a Livorno e Palermo. le reti di Milito nelle ultime due giornate della scorsa stagione. Un tris al Milan e un gol alla Lazio dall archivio IENA (3-5-)-TORINO (--) 3 36 DEL GROO ANONE DARMIAN Con la amp tre vittorie e tutte per 3- Negli ultimi tre incontri disputati a an iro contro la ampdoria, il Milan ha sempre vinto 3-. Il quarto consecutivo pagherebbe 9,. 7 CONTINI VALIANI 5 PEGOLO PACI D AGOTINO 3 8 NETO VERGAOLA 9 5 CALAIÒ BIANCHI GAZZI GLIK IL TRI DEL MILAN GILLET 8 6 BOGDANI GRIGNA VIVE OGBONNA Un altro - all Adriatico come nel 9 paga 35 L'ultima sfida tra Pescara e Inter risale alla stagione 99/93, quando l'inter si impose per a all'adriatico. Lo stesso risultato anche oggi è dato a 35, MANNINI TEVANOVIC MAIELLO OGGI ore.5 ARBITRO GIACOMELLI Assistenti Marrazzo-Maggiani IV Niccolai Add Tagliavento () Giancola () PREZZI da 5 a 5 euro TV ky Calcio 6 HD; Premium Calcio 6 DOPPIETTA INTER OLIMPICO TREGATO IENA TORINO PANCHINA Farelli, 3 Campagnolo, 5 Dellafiore, 8 Felipe, 33 Rubin, 6 Verre, 5 Coppola, 77 estu, 6 Buchel, 9 Paolucci, 99 Giannetti. ALL. Cosmi BALLOTTAGGI Mannini-Verre 7-3%, Paci- Felipe 6-%, Bogdani-Paolucci 7-3%. QUAL. Larrondo (3 mesi), Vitiello ( anni), Terzi (3 anni), Belmonte (6 mesi). INDIP. Angelo ( giorni), Bolzoni (3), Parravcini (7). ALTRI Rodriguez, Martinez, Campos Toro. PANCHINA 3 L. Gomis, 3 D Ambrosio, Rodriguez, 5 Di Cesare, 9 Barbosa, Basha, 7 De Feudis, 33 Brighi, 7 antana, 77 Verdi, 69 Meggiorini. ALL. Ventura. BALLOTTAGGI Vives-Brighi 6-%, grigna-meggiorini 6-%. QUALIFICATI Cerci (). INDIPONIBILI uciu (6 giorni). ALTRI A. Gomis, Caceres, Migliorini, Diop, uciu, Gorobsov. QUOTE,3 X 3, 3, 5 le reti subite da Pegolo nell unico precedente contro il Torino, all esordio in A con il Verona Catania mai vincente in casa della Roma Il Catania non ha mai vinto all Olimpico contro la Roma e anche stavolta il sembra una missione quasi impossibile, a 7,5.. CORPACCIATA DI GOL Tra Palermo e Napoli l over è d obbligo In dieci anni di sfide al Barbera, solo una volta il Napoli è riuscito a portare a casa il risultato pieno. I confronti in icilia hanno anche una tradizione Over, che stavolta vale,83. Codice cliente: 5377

17 Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO

18 Codice cliente: 5377 ilnerazzurro di BEPPE BERGOMI DOMENICA 6 AGOTO LA GAZZETTA PORTIVA INTER ORMAI VICINIIMA ALLA JUVE CAANO E PEREIRA OTTIMI INNETI 3 E un Inter che mi piace. Ha iniettato forza fisica a centrocampo, una mossa importante: le vittorie del passato sono arrivate quando c era robustezza e peso in tutti i reparti, e anche quella di oggi ne ha, ovunque. Ora tramaccioni ha una squadra con sostanza, forza, capacità di farsi valere nell aggressione, ha intensità di gioco: l ho vista l altra sera contro il Vaslui, i segnali positivi sono stati tanti. Complimenti per i tanti acquisti: ora l Inter è forte in tutti i reparti, credo sia la squadra più vicina alla Juve. In tutto questo - e nei tanti, ottimi, acquisti - c è ovviamente Cassano. Il suo innesto è importante per la qualità che ha e che dà ma anche perché mi sembra di capire che non sempre trama voglia dare punti di riferimento davanti. Alla gestione di Cassano ci deve pensare... Cassano: credo che i suoi jolly siano finiti, è la sua ultima squadra importante, penso che se dovesse succedere di restare in panchina tre partite e lui non capisce, beh, tutto diventa un problema. Antonio si deve mettere in testa che può anche essere utile nell ultima mezz ora di gioco, anche se un po mi dispiace per Coutinho che fino a qui ha fatto bene: inevitabilmente verrà messo un po da parte, ed è un peccato. tramaccioni sta portando avanti un bel disegno. E mi sembra di capire che abbia ascendente sulla squadra. Merito suo e anche del fatto di essere stato scelto da Moratti: quando il presidente ti sceglie, fa di tutto per metterti nelle condizioni di fare bene. Lo ha preso lui, gli ha fatto la squadra, i presupposti ci sono. La partenza di campionato a Pescara sarà importante, e per fortuna sono arrivati innesti significativi. L unico dubbio è chi sostituirà Maicon se dovesse partire e il dove sarà impiegato Pereira, un buonissimo giocatore. Acquisto validissimo, ma nel sistema-inter come sarà impiegato? ilrossonero ALLEGRI APRA MOTIVARE IL MILAN MA LA QUADRA E POCO COMPETITIVA di GIOVANNI GALLI arò sincero: prima dell arrivo di Pazzini, avendo visto qualche partita nel precampionato, non ero molto ottimista. Per dire, non consideravo il Milan neanche tra le prime cinque del campionato. Ora, con Giampaolo, qualcosa si sta ridisegnando, ma per essere davvero competitivi mancano minimo quattro giocatori, in tutti i reparti tranne l'attacco. C'è bisogno di talento, in questo momento faccio fatica a individuare dei fuoriclasse. Da sempre il Milan ne ha avuto uno in ogni zona del campo, ora ci sono tanti ottimi giocatori. Kakà è un giocatore che riempie occhi e cuore, ma non so se sia sempre lo stesso giocatore, l'esempio di hevchenko può essere utile: quando tornò in rossonero c'erano tante aspettative ma lui non era più quello di prima. Faccio lo stesso ragionamento ora, per Kakà: l'ho visto in amichevole anche contro il Milan pieno di ragazzini, ha fatto due o tre cose importanti, ma mi chiedo se avrebbe gli stessi spunti in partite vere. Quando mi parlano di lui mi si apre il cuore, ma voglio essere giudice razionale e non solo un innamorato del calcio: per questo, mi ripeto, quale Kakà ritroverebbe il Milan? Invece, vedo bene Allegri: l'ho seguito in passato quando era a assuolo o al Cagliari, le sue squadre avevano sempre un'impronta, un'idea di gioco; ecco perché con giocatori che facevano fatica a calarsi in un'idea tattica era più difficile, ora si vedrà anche la mano dell allenatore, la situazione migliore per uno come lui. E ha ragione a dire che il Milan non è da primo posto, non sminuisce il valore della sua squadra, semmai la motiva ancora di più. i fa fatica a dire che il Milan non è in lotta per lo scudetto, ma in questo momento, lo ammetto, faticherei a dire il contrario. Con Pazzini il collettivo è cresciuto, Giampaolo farà almeno 5 gol. Ci sarà poi da capire se Montolivo riuscirà a guidare la macchina: da lui passerà tantissimo gioco. lapuntura di ROBERTO PELUCCHI f Non ne potevamo più di aspettare, finalmente è ricominciato il campionato più bullo del mondo. lavignetta di VALERIO MARINI dallaprima E stato un sabato di troppe parole E per fortuna di gol Una raffica di stucchevoli polemiche poi finalmente Jovetic e Lichtsteiner ilgiallorosso ZEMAN E LA GARANZIA DELLA ROMA TOTTI E PJANIC ONO LE ARMI IN PIU di GIUEPPE GIANNINI D ai, Roma! ono convinto che riuscirai a farci sognare. Zeman è la garanzia migliore per il progetto di rinascita. Ma mi lasciano ben sperare anche le operazioni di mercato condotte dalla società, che non si è «nascosta» dietro la mossa popolare dell ingaggio del boemo, autentico colpaccio dopo un annata orribile. Acquisti mirati e soprattutto diversi giovani sui quali l allenatore potrà costruire un futuro ambizioso: si può essere soddisfatti. Mi intriga scoprire il nuovo Zeman. Nonostante lui non lo ammetta, il boemo è cambiato. Negli atteggiamenti è diventato più guardingo, anche nelle interviste, pur non rinunciando alle sue punturine. E poi mi aspetto un altro Zeman anche a livello tattico. Glielo feci notare nella scorsa stagione, quando negli ultimi il Pescara passava spesso al --, con l esclusione di una punta per l inserimento di un centrocampista. Un allenatore l Azzurro di FABIO CANNAVARO D a quando ero bambino, e al an Paolo giocava un certo Diego Maradona, non ho mai più visto un Napoli così completo e competitivo. In grado realmente di lottare per lo scudetto. Certo, quando arrivò Marcello Lippi e crescevano ragazzi come Pecchia e il sottoscritto, si vedeva qualcosa di buono. Ma quella situazione era un po frutto del caso, non c era più una società forte e in grado di programmare, come ora. Mi piace il Napoli di Mazzarri perché ha giocatori buoni in ogni ruolo, seguendo lo schema che in questo campionato cambierà per sfruttare meglio le caratteristiche dei suoi. Pandev, giocando vicino a Cavani, può fare bene in zona gol e credo che avendo gli stimoli giusti avrà un ottimo rendimento. Poi toccherà allo stesso uruguaiano e ad Hamsik maturare ancora, pur senza la vetrina-champions. La partenza di Lavezzi e Gargano, due certezze, come lui entusiasmerà la gente, che già sin dalle prime uscite ha potuto vedere il marchio di Zeman sul gioco della squadra. Al boemo sono bastati 5 giorni per lasciare la sua traccia. E stato l acquisto più importante, anche perché risulterà una potentissima «calamita» per il recupero dei tifosi. Trarrà benefici, in particolare, Pjanic, che potrà inserirsi in zona-tiro; Zeman vuole la mezzala sul secondo palo, pronta a sorprendere. E punto tanto anche su Tachtsidis, elemento di prospettiva. Totti sarà la carta in più, come sempre. Francesco partirà forte. Non lo vedo centravanti, me lo aspetto esterno sinistro alto, con licenza di accentrarsi per sfruttare il suo destro. Ma Totti dovrà riuscire a reggere nel corso della stagione, perché Zeman non farebbe sconti neppure al capitano. Non lo nego, mi sarebbe piaciuto essere allenato dal boemo. La sua Roma non parte alla pari con la Juventus; ma, con Inter, Milan e Napoli, lotterà per il ruolo di prima antagonista dei campioni d Italia. NAPOLI OLIDO IN TUTTI I REPARTI INIGNE UN GIOIELLINO DA TUTELARE potrebbe farsi sentire, ma condivido la scelta di sostituirli con più alternative, quelle che mancavano lo scorso anno quando la Champions assorbì parecchio gli azzurri. Parlare di scudetto non è follia. La partenza di certe stelle ha livellato in basso il campionato. E mai come in questa stagione le big tradizionali attraversano momenti delicati. Le milanesi stanno rifondando e la Juve, comunque favorita, dovrà affrontare la Champions e questo le toglierà oggettivamente energie. Inoltre alla lunga potrebbe pagare l assenza in panchina di Antonio Conte, motivatore eccezionale. Un ultimo pensiero per Insigne, ragazzo di grandi potenzialità, ma che non dimentichiamo finora ha giocato un torneo di B e qualche amichevole. Conosco Napoli e dico: non carichiamolo di eccessive pressioni e responsabilità. Lasciamolo crescere in tranquillità e allora potrà far divertire la gente del an Paolo. TwitTwit IL CINGUETTIO DEL GIORNO CEC FABREGA Centrocampista del Barcellona Mamma mia come gioca lo wansea... Massimo UAIN BOLT L uomo più veloce del mondo Con la leggenda in carne e ossa: ir Bobby WELEY NEIJDER Numero dell Inter Oggi verso Pescara. Ecco una foto della bellissima notte con VALENTINO ROI Fuoriclasse della MotoGP ono contento che inizia il campionato. così, per un po', non ci stresseranno più col calciomercato e col tevan Jovetic, anni, esulta verso il suo pubblico ANA di LUCA CALAMAI E stato un sabato di gol, di emozioni e di parole. Troppe. Dopo scommessopoli, la upercoppa di Pechino e la partenza di alcuni giocatori simbolo siamo andati incontro come assetati a questo inizio di campionato. Avevamo-abbiamo voglia di chiudere con le storie tristi e di godere per i colpi dei nostri giovani talenti e per l equilibrio di un torneo che ha una favorita scritta (la Juve) ma tante realtà competitive. Vecchie e nuove. Invece una raffica di stucchevoli polemiche ci ha riportato indietro nel tempo: le accuse di Cassano al Milan, i soliti attacchi di Zeman alla Juve, il botta e risposta velenoso tra Carrera e Mazzarri. Il fastidio e l imbarazzo dei tifosi per questo campionario di parole dimostra che nessuno dei protagonisti scende dal «ring» da vincitore. Ed è normale che sia così. Prendete le critiche di Cassano a Galliani e al Milan: possibile che Fantantonio abbia già dimenticato quello che ha fatto per lui la società rossonera? Prima lo ha aiutato a restare nel calcio da copertina e dopo ha combattuto al suo fianco il problema al cuore. Perché in questo mondo memoria e riconoscenza finiscono spesso in un angolo? Cassano trascini l Inter alla conquista dello scudetto a suon di gol e di magie lasciando perdere inopportuni dribbling verbali. E Zeman? Nel suo caso basta la parola «Juve» ad accendere un disco che propone spesso la stessa musica. Un tormentone. Perché a volte non cambiare tattica? Perché non ignorare eventuali domande insidiose? Anche il silenzio può essere una buona arma. Zeman ha tra le mani una delle realtà più intriganti del campionato. Il suo obiettivo, come quello di Mazzarri deve essere quello di vincere lo scudetto per far impazzire di gioia Roma e Napoli e per far rimangiare a Carrera certe valutazioni (pure queste fuori luogo) sull albo d oro dei colleghi. Basta guardare in casa altrui. Dobbiamo tornare a sfidarci lealmente. Attaccando gli avversari palla al piede e non con le parole. Per fortuna, in questo primo sabato di erie A c è anche qualche piacevole storia di calcio da raccontare. A esempio la formidabile doppietta di Jo-Jo che gela l Udinese (distratta dal preliminare-champions) e riaccende l entusiasmo di Firenze. Andrea Della Valle ha ribadito che il fuoriclasse slavo non è vendita. Il gentlemen s agreement tra la società e l attaccante è congelato fino al giugno 3. Chi aveva pronti i 3 milioni previsti dal vecchio accordo per «liberare» Jovetic ora dovrà orientarsi verso altri obiettivi. Questo vale per il City di Mancini, per il Chelsea e anche per la Juve che ha corteggiato il giocatore per un paio di mesi. Certo che uno come Jo-Jo avrebbe fatto comodo alla squadra bianconera che è ripartita come un campionato fa: vittoria, primo posto in classifica ma anche qualche dubbio sulla consistenza del reparto offensivo. Marotta ha ancora qualche giorno di tempo per regalare a Conte (nascosto in tribuna) quel top-player in attacco necessario a difendere lo scudetto e a proporsi con le giuste ambizioni in Champions League. Il goleador Pirlo non chiede di meglio di avere davanti agli occhi un campione a cui consegnare i suoi deliziosi assist. La erie A ha presentato anche la novità dei cinque arbitri, primo campionato a raccogliere l invito dell Uefa. Una piccola vittoria di cui andare fieri. E queste non sono parole.

19 Codice cliente: 5377 LA GAZZETTA PORTIVA DOMENICA 6 AGOTO

20 MONDO DAL NOTRO CORRIPONDENTE FILIPPO MARIA RICCI MADRID ono giorni di Clasico. Giovedì scorso l andata della upercoppa di pagna, 3- per il Barça, mercoledì prossimo il ritorno al Bernabeu, ieri la versione «mini», Real Madrid Castilla-Barça B all Alfredo Di tefano, stadio da 8. posti costruito all interno del centro tecnico del Madrid a Valdebebas. La sfida tra i due «filial», valida per la seconda giornata della B spagnola, è finita 3-. Primi punti per il Madrid, Barça ancora a zero con 8 reti incassate. Zizou e Florentino In campo il futuro dei due dominatori della Liga, per la prima volta di fronte dopo anni. Nel 98 al Bernabeu il Barça di Xavi e Puyol superò - il Madrid B (allora si chiamava così) di Cambiasso, dopo che a Barcellona era già finita 5-. Ieri tanta curiosità, diretta tv e un buon numero di spettatori tra cui Florentino Perez, Zinedine Zidane, ora responsabile del vivaio madridista, e Fernando Hierro. Mou era già in ritiro. In campo tensione e qualche colpo di troppo. Due squadre giovanissime e molto offensive, gol marcati da errori difensivi, decisamente meglio il Castilla di Toril. Che assomiglia al Madrid di Mou: coperto e pronto a ripartire con grande velocità, bello solido nonostante l età. Barça così così Il Barça di Eusebio non applica dogmaticamente il -3-3 marchio della casa, attacca e prova sempre a giocare la palla ma l ingenuità fa diminuire il possesso, con la difesa in costante apprensione. Tra i nomi più attesi, in blaugrana serata difficile per il 6enne Grimaldo, male Dongou, il camerunese della Fundacion Eto o, in ombra Rafinha, bene ergi Roberto e Deulofeu, che dopo la tripletta della prima giornata ha provocato l incredibile autogol di Nacho ma è stato inspiegabilmente sostituito dopo 53. Tra i bianchi ottima partita di Alex, interno sinistro Il gol di Di Maria su errore di Valdes che ha riaperto la sfida per la upercoppa tra Barça e Real MARCAMEDIA E sempre Clasico: Tito difende Valdes Mou contro Cruijff Oggi Real e Barça in trasferta: Getafe e Osasuna gli ostacoli. E mercoledì saranno ancora di fronte Ieri la sfida tra le seconde squadre con vittoria (3-) delle merengues sui catalani di vent anni, della «stellina» Jesé, e delle due ali, entrambe a segno: a sinistra l under russo Cheryshev, figlio d arte, a destra Juanfran. In difesa di Valdes In attesa di ritrovarsi nella sfida vietata ai minori che assegnerà il primo titolo della stagione, Real e Barça oggi vanno in trasferta. Il Madrid vicino, a Getafe. «Campo difficile» ha detto ieri Mou, che lì ha vinto 3- e -. Ancora più insidioso il viaggio del Barça, che a Pamplona con l Osasuna lo scorso anno è caduto (3-). «appiamo che cosa ci aspetta», ha detto Vilanova. «Tito» ha difeso Valdes, sulla brace per il regalo a Di Maria che tiene in vita la upercoppa: «Ci ha dato 3 Champions, per me è il migliore del mondo». Vilanova non ha convocato Afellay e Dos antos, possibili partenti, ha elogiato Piqué e preparato il terreno per il debutto di ong: «Il suo inserimento procede bene perché viene da un club simile al Barça». Mou e Cruijff Un po più di pepe a Madrid. Mourinho non è tornato sulla polemica, da lui creata, sul primo gol del Barça giovedì sera, in fuorigioco. Però ha dato un colpo a Johann Cruijff che in settimana l aveva stuzzicato. i parlava di canterani: «L altro giorno un signore ha detto che a lui piaceva più formare che comprare giocatori. Effettivamente ha vinto una Champions con grandissimi canterani: Koeman, Romario, toichkov e Laudrup». La battuta non è male, anche se c è un piccolo errore: al posto di Romario c era Witschge. ECONDA GIORNATA IERI Real ociedad- Celta Vigo -; Espanyol- aragozza -; Betis-Rayo Vallecano -; Malaga- Maiorca nella notte OGGI Osasuna- Barcellona; Getafe-Real Madrid; Granada- iviglia; Valencia- Deportivo DOMANI Valladolid- Levante; Atletico Madrid- Athletic Bilbao CLAIFICA Rayo Vallecano 6; Barcellona, Deportivo La Coruna, Malaga, iviglia, Maiorca, Betis, Real ociedad, Valladolid, aragozza 3 punti; Atletico Madrid, Levante, Real Madrid e Valencia ; Granada, Osasuna, Celta Vigo, Getafe, Espanyol e Athletic Bilbao. DOMENICA 6 AGOTO y GERMANIA PRIMA GIORNATA Bayern: tre gol per rispondere al Borussia PIERFRANCECO ARCHETTI LA GAZZETTA PORTIVA 5 A parità di punti ottenuti, la vittoria del Bayern è stata più netta. Però l avversario era più debole del Werder Brema, steso venerdì dal Borussia Dortmund. Le due favorite della Bundesliga escono alla pari dalla prima giornata, anche se i bavaresi sono primi grazie alla differenza reti. Non succedeva da febbraio, statistica un po troppo tedesca per dare un quadro reale dopo soltanto 9 minuti della 5ª edizione della Bundesliga. Il successo nel mini derby bavarese sul Greuther Fürth, debuttante nel campionato unico, serve però ad alleggerire le ansie della vigilia. Ieri è uscita un intervista sulla üddeutsche Zeitung nella quale Jupp Heynckes dava per certo il suo addio a fine stagione. Notizia non inedita, l allenatore ha 67 anni e va in scadenza di contratto a giugno, il suo saluto alla panchina è dato per scontato. Però l ambiente del Bayern non può sopportare già dalla prima giornata un tecnico in partenza, quindi Heynckes ha tentato di rettificare: «Ho soltanto detto che a giugno finirà una parte importante della mia vita». Non sembra una smentita potente. Il croato vola enza Ribery, Gomez e Alaba, i vicecampioni di tutto (Germania, Europa e anche Coppa nazionale) hanno evitato il flop contro una neopromossa grazie a un tap in di Thomas Müller, alla quarte rete in tre gare ufficiali del croato Mandzukic (testa facile a porta vuota) e a un autorete di Kleine propiziata da Robben. Un altra nuova arrivata, il Fortuna Düsseldorf, parte con la fanfara: - a Ausgburg, doppietta di chahin. Una punizione di Arango fa scordare al Borussia Moenchengladbach l -3 subito in casa dalla Dinamo Kiev, nel playoff di Champions. Per l Hoffenheim, eliminato in coppa da una squadra di quarta divisione, è già tempo di dubbi. Come per l Amburgo, steso in casa dal Norimberga. PRIMA GIORNATA Venerdì: Borussia Dortmund-Werder -. Ieri: Borussia Moenc.-Hoffenheim -; Friburgo-Mainz -; Augsburg-Fortuna Düsseldorf -; Amburgo-Norimberga -; Greuther Fürth-Bayern -3; Eintracht Francoforte-Leverkusen -; toccarda-wolfsburg -. Oggi: Hannover-chalke. CLAIFICA Bayern, Fortuna Düsseldorf, Norimberga, Wolfsburg, Borussia Dortmund, Borussia Moenc., Eintracht Francoforte 3; Friburgo, Mainz ; chalke, Hannover, Werder, Leverkusen, Hoffenheim, toccarda, Amburgo, Augsburg, Greuther Fürth. AFFARI IRREGOLARI BLOCCATO IL CODICE FICALE DI 6 PROCURATORI Argentina, lo scandalo cresce Fuori squadra calciatori i indaga sulle evasioni legate ai trasferimenti. Rischi per Atalanta e Fiorentina? LUCA BIANCHIN MARTIN MAZUR Facundo Parra, punta dell Atalanta, uno dei calciatori coinvolti MARIANI In Argentina, in ore, è nato un caso clamoroso. L Afip, il fisco di Buenos Aires, ha rivelato un indagine su presunte pratiche illegali nel trasferimento di calciatori. i tratta di un triangolo tra società: molti club argentini, al momento di vendere un giocatore in Europa, chiudevano la cessione con una squadra uruguaiana o cilena, che a sua volta girava il calciatore all acquirente finale. econdo gli inquirenti, il doppio passaggio permetteva di pagare meno tasse e di riciclare denaro. I primi a essere colpiti sono stati i procuratori: a 6 agenti di calciatori è stato bloccato il codice fiscale, mentre giocatori coinvolti sono stati tenuti fuori squadra dai loro club per non correre rischi. Nel gruppo ci sono Ignacio Piatti, ex Lecce ora al an Lorenzo, Pablo Ledesma, ex Catania ora al Boca Juniors, Jonathan Bottinelli, ex ampdoria ora al River Plate, Emanuel Gigliotti, ex Novara ora al Colon, e Denis tracqualursi, già obiettivo di mercato di alcune squadre italiane. Atalanta e Fiorentina Ovviamente i casi sotto esame sono più di. Tre interessano l Italia perché riguardano Facundo Roncaglia della Fiorentina, Carlos Matheu e Facundo Parra dell Atalanta. Roncaglia, a differenza dei giocatori coinvolti in Argentina, ieri ha giocato, ma non è semplice capire se i club italiani rischino qualcosa. Ricardo Echegaray, numero uno dell Afip, nel ha incontrato la Guardia di Finanza e dalla partnership potrebbe essere nata una collaborazione. Poi c è la questione Locarno, altra società coinvolta nelle triangolazioni sospette: gli svizzeri, nella loro storia, hanno avuto tra i tesserati anche Gonzalo Higuain (!), passato nel 7 dal River Plate al Real Madrid. Intanto, l Argentina si preoccupa per la violenza ultrà sparatoria per il controllo della curva del Boca, ci sono due feriti gravi e si prepara a cambiare registro. Julio Grondona, presidente federale, si è schierato: «La Afa è felice che si indaghi. Abbiamo sempre chiesto chiarezza». La richiesta più importante però è stata quella della «presidenta» Cristina Kirchner, perché in Argentina è la tv statale a dare i soldi per i diritti ai club: l impulso alle indagini, insomma, è arrivato dall alto. Il caso più curioso al Racing: è uno dei club coinvolti e il presidente, Gaston Cogorno, è un dipendente... dell Afip in aspettativa. Un po indagato, un po autore delle indagini. Cortocircuito. Codice cliente: 5377

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00 Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 TROPPI ASSENTI IN AVANTI OKAKA LONDRA ROMA LONDRA E una Roma in chiara emergenza

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo:

E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: E così il Calendario della Serie A 2014-2015 è uscito. Lo riassumo qui concentrato ovviamente sulla nostra squadra, prima di commentarlo: 1) Toro-Inter 2) Sampdoria Toro 3) Toro Verona 4) Cagliari Toro

Dettagli

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa

Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa di NICOLO' AMORUSO I posticipi del Lunedì Doppietta di Llorente e la Juventus ristabilisce gli 8 punti di distacco dalla Roma. Il Milan rincorre l Europa 1 / 6 Juventus 2 Livorno 0. Con questo successo

Dettagli

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto :

Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A1...... A2...... A3... paolo Cont... Turno A Riconosci i seguenti storici corrispondenti del 90 Minuto : A4...... A5...... A6... paolo

Dettagli

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata

SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata SERIE A Cifre e curiosità 17^ Giornata Sono in totale 24116 i match disputati fino ad oggi nella massima serie. Si annoverano 16752 vittorie (di cui 11904 in casa e 4848 in trasferta) e 7364 pareggi totali;

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Se un grande campione come Ronaldinho, al termine della prima fase della stagione, ha lasciato il Milan per accordarsi con il Flamengo, in un clima

Se un grande campione come Ronaldinho, al termine della prima fase della stagione, ha lasciato il Milan per accordarsi con il Flamengo, in un clima Introduzione Il Milan ha appena concluso una partita di campionato, a Genova, contro la Sampdoria. È una partita di fine novembre, con la nuova squadra di Zlatan Ibrahimovic reduce da un positivo impegno

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO

COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 13 LUGLIO 2012 PRIMAVERA TIM CUP 2012/2013 REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE Organizzatrice esclusiva della Primavera TIM Cup 2012/2013 è la Lega Nazionale Professionisti Serie

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine)

il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) REGOLAMENTO FANTACALCIO 2013/14 Le squadre saranno 8 Si gioca con: il MODIFICATORE DEL PORTIERE ed il MODIFICATORE DELLA DIFESA (Vedi regolamento alla fine) CAMPIONATO a 35 giornate Dalla 3 di serie A

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA

FIORENTINA - MILAN. Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45. Copia Omaggio EFFETTO SOUSA FIORENTINA - MILAN Firenze - Stadio Artemio Franchi Domenica 23 agosto 2015 - ore 20:45 Copia Omaggio 191 2015 EFFETTO SOUSA 2 3 Editore: Publialpi sas Direttore Editoriale: Massimo Pieri Direttore responsabile:

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1 La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1. Composizione formazioni Le formazioni dovranno essere composte da 3 portieri 8 difensori 8 centrocampisti 6 attaccanti 2. Schieramenti

Dettagli

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015)

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) MARCATORI Mauri (L) al 25', Felipe Anderson (L) al 29' p.t.; Totti (R) al 2' e 19' s.t. ROMA De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b)

REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE. Stagione 2005-2006. (Versione BETA 1.1b) REGOLAMENTO FANTA MANACORE LEAGUE Stagione 2005-2006 (Versione BETA 1.1b) I N D I C E # REGOLA 01: OGGETTO DEL GIOCO # REGOLA 02: MODALITA DEL GIOCO # REGOLA 03: LA LEGA # REGOLA 04: LE SOCIETA # REGOLA

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1.1. ISCRIZIONE E QUOTE L iscrizione è di 25,00 e deve essere versata al momento dell Asta iniziale. Sarà versata un ulteriore quota di 25,00 il

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE Recupero della palla ( anticipo, intercettamento, contrasto) Marcamento ( principi

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

Turno 1: Campionato Serie A

Turno 1: Campionato Serie A Turno 1: Campionato Serie A 1.1 Solo due giocatori nello scorso campionato hanno segnato sia contro il Milan, che contro l Inter e la Juventus, chi sono? / 2 1.2 Tra le squadre che partecipano a questo

Dettagli

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11)

PIVOTTI GIORGIO I GOL IMPARABILI VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) VIDEOCASSETTA VHS 4 - DVD 4 GOL PARTITE DA 340 A 461 - (STAGIONI 200/7/8/910/11) (inevitabili) si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma

Inter Roma - Inter. Lazio Inter - Lazio Roma Inter - Roma 5 Campionati di calcio di serie A Che cosa si impara nel capitolo 5 Si può vedere come è cambiato il gioco del calcio - partite vinte/perse/pareggiate e goal fatti/subiti attraverso la tabella a doppia

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO 1. La squadra Con il termine squadra si intende l insieme di rosa e staff tecnico. 1.1. La rosa Con il termine rosa si comprendono tutti i giocatori acquistati durante

Dettagli

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 il Dribbling Lezione ideata da MAINI DANIELE Si ringraziano Gli Esordienti dell U.S.D. BORGONOVESE In collaborazione con BERNINI GIANNI RATAZZI

Dettagli

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015*

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* * evidenziate in verde le modifiche apportate al Regolamento 201 3-201 4 * testo barrato arancione i paragrafi eliminati rispetto al Regolamento 201 3-201 4 INDICE:

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO 2013-2014

REGOLE DEL GIOCO 2013-2014 1 - Iscrizione. REGOLE DEL GIOCO 2013-2014 Il gioco si svolge interamente sul sito www.fantacalcioparolise.com Il quota d iscrizione a Fantacalcio Parolise per l anno 2014/2015 è di 40,00euro (quaranta/00),

Dettagli

RASSEGNA STAMPA SCOMMESSE: CON IZIPLAY IL SALTO IN SERIE A È TRIPLO

RASSEGNA STAMPA SCOMMESSE: CON IZIPLAY IL SALTO IN SERIE A È TRIPLO RASSEGNA STAMPA SCOMMESSE: CON IZIPLAY IL SALTO IN SERIE A È TRIPLO 21 ottobre 2015 INDICE RASSEGNA STAMPA 21 ottobre Agipronews - SCOMMESSE: CON IZIPLAY SALTO TRIPLO IN SERIE A Tvbet - SCOMMESSE: CON

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

FANTACALCIO 2014/2015

FANTACALCIO 2014/2015 FANTACALCIO 2014/2015 Sommario INTRODUZIONE... 3 SQUADRE PARTECIPANTI E QUOTA DI PARTECIPAZIONE... 4 Squadre Partecipanti... 4 COMPETIZIONI E PREMI... 5 CAMPIONATI... 5 COPPE NAZIONALI... 6 COPPE EUROPEE...

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi.

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi. N. FEBBRAIO 006 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

SETTORE TECNICO F.I.G.C.

SETTORE TECNICO F.I.G.C. SETTORE TECNICO F.I.G.C. CORSO MASTER 200-2005 TESI CARATTERISTICHE DEI TRE CENTROCAMPISTI IN UN CENTROCAMPO A TRE Relatore: Prof. Franco FERRARI Candidato: Massimiliano ALLEGRI Coverciano 7 luglio 2005

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 25 DEL 2 SETTEMBRE 2015 REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO PRIMAVERA TIM 2015/2016 TROFEO GIACINTO FACCHETTI 1) SOCIETA PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Lega Nazionale Professionisti

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * *

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * 21 Lunedì 26 Agosto, ore 13,00 Prof. MARCO TAMANTINI Premessa I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * Il messaggio che vorrei lanciare è di porre in risalto l obiettivo di migliorare

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

A.S. ACQUACHIARA Mercoledì, 25 febbraio 2015

A.S. ACQUACHIARA Mercoledì, 25 febbraio 2015 Mercoledì, 25 febbraio 2015 Mercoledì, 25 febbraio 2015 25/02/2015 La Gazzetta dello Sport Gianluca Scarlata La carica di Vittorioso «Lazio, ora non fallire» 1 25/02/2015 La Gazzetta dello Sport Pagina

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 4 Giugno 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Un bovolonese di serie A Matteo Gianello nazionalità: Italia nato a: Bovolone (VR) il: 7 Maggio 1976 ruolo: Portiere altezza: 189 cm peso: 85 kg Società

Dettagli

ESORDIENTI. Programma Tecnico

ESORDIENTI. Programma Tecnico ESORDIENTI Programma Tecnico IO, LA PALLA, I MIEI COMPAGNI E GLI AVVERSARI SEDUTA DI ALLENAMENTO ESORDIENTI dal semplice al complesso GIOCHI A TEMA 20% GIOCHI COLLETTIVI 20% LA PARTITA (Gli obiettivi specifici)

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

''Ciao Stefano, Eroe"

''Ciao Stefano, Eroe FAIR PLAY NEWS Comitato Nazionale Italiano FAIR PLAY Member du Comitè International pour le Fair Play Member European Fair Play Movement FAIR PLAY NEWS * 28 giugno 2013 (Aut. Trib. di Roma n.411 del 7.10.2004

Dettagli

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php

FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php FANTACHEVANTON 2015/2016 http://fantachevanton.altervista.org/index.php REGOLA 1: LA LEGA 1. La lega è costituita da quattordici società. 2. La Lega è governata dal Presidente di Lega, Giovanni Borraccino

Dettagli

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015

C.N. POSILLIPO Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 Lunedì, 28 settembre 2015 28/09/2015 GIANLUCA VERNA Migliaccio, un uomo in più per la Canottieri 1 28/09/2015 DIESCA Sara Centanni suona la carica: «L'Acquachiara non ha paura»

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE Edizione 9 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012-13 STAGIONE 2012-13 DURATA Il campionato avrà svolgimento dalla seconda giornata fino giornata del campionato di Calcio di serie A. Saranno giocate un totale

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 27 DEL 2 SETTEMBRE 2015 PRIMAVERA TIM CUP 2015/2016 REGOLAMENTO 1) ORGANIZZAZIONE Organizzatrice esclusiva della Primavera TIM Cup 2015/2016 è la Lega Nazionale Professionisti Serie

Dettagli

CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951.

CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951. CS - CUS AD MAIORA RUGBY 1951: Lucas D'Angelo è il nuovo direttore tecnico del CUS Ad Maiora Rugby 1951. Lucas D Angelo: Nato a: Rosario (Argentina) Età: 38 anni Carriera: ha giocato per 19 anni nel Jockey

Dettagli

FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016

FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016 FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016 Composizione della Lega Fantascudettozena 1)Il campionato è composto da 8 squadre che si affronteranno in scontri diretti per un totale di 3 andate e 2 ritorni. La squadra

Dettagli

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 Stagione 2013-2014 campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 26-01-2014 13:46 - serie D Femminile - campionato FENICE C5 - COMPAGNIA MONTE DI MALO 0-1 19-01-2014 11:26 - serie D

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo)

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) Siamo così giunti all ultima partita di campionato e, i nostri ragazzi

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE GENERALI 1. Il presente regolamento si applica a tutti i partecipanti del Fantacalcio; la risoluzione di una qualsiasi situazione non prevista dal regolamento, o non chiarita

Dettagli

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro LEZIONE 1 SOLUZIONE ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso volevo arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. Ci siamo conosciuti venti

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

regolamento stagione 2012-2013

regolamento stagione 2012-2013 regolamento stagione 2012-2013 www.carifa.it IL PRESIDENTE CARDOLINI RIZZO FABIO Riunita la commissione Carifantacalcio in data 09 agosto 2012 con la presenza di: CARRIERI MINO, ANCORA CIRO, CARRIERI GIOVANNI

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

Storia di Equilibristi e difficili equilibri

Storia di Equilibristi e difficili equilibri Storia di Equilibristi e difficili equilibri Autore Patrizia Belluzzo Un attore girovaga tra il pubblico, cantando una canzoncina e salterellando. Si dirige verso il palco. Io, la mia mamma, il mio papà

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale 1 Lega delle Medie Regolamento ufficiale Titolo I: Principi generali Art. 1 La Lega delle Medie (LdM) è un gruppo di amici senza scopo di lucro unito dalla passione per il fantacalcio. Art. 2 La LdM dà

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 REGOLAMENTO UFFICIALE - Il Presidente di Lega I compiti del presidente di lega sono fondamentalmente i seguenti: 1. Gestione dell asta di calciomercato 2. Contabilità

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2008-2009 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια : 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

La stagione sarà divisa (secondo calendario, vedi sezione 9) tra campionato di SERIE A e COPPA ITALIA.

La stagione sarà divisa (secondo calendario, vedi sezione 9) tra campionato di SERIE A e COPPA ITALIA. REGOLAMENTO FANTALION S 2012/2013 1. REGOLE GENERALI Ogni squadra partecipante al Fantalion deve avere una rosa formata da 28 calciatori. L unico vincolo è il possedere minimo 1 portiere (i due di riserva

Dettagli

FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO

FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO FANTA CAMPIONATO 2006/07 ABSOLUTE FIVE, REGOLAMENTO SCOPO Il Fanta Campionato Absolute Five 2006/07 nasce con lo scopo principale di intrattenere, con un attività ludica senza fini di lucro legata al mondo

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA T.G.L. 2015-2016

REGOLAMENTO FANTA T.G.L. 2015-2016 SITO INTERNET: www.fantatgl.altervista.org EMAIL : manufoschi@gmail.com REGOLAMENTO FANTA T.G.L. 2015-2016 OGGETTO DEL GIOCO Oggetto del gioco è una simulazione del calcio attraverso fanta-squadre formate

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE ASTA INIZIALE L'Asta iniziale è il momento più importante della stagione. Qui vengono assegnati i 25 calciatori che costituiranno la Rosa di ogni fantallenatore. La

Dettagli

di Andrea Monteverdi

di Andrea Monteverdi di Andrea Monteverdi PULCINI Stagione sportiva 2005/2006 Saranno effettuati due allenamenti al campo dove si cureranno gli obiettivi tecnico-tattici, e un allenamento in palestra dove sarà curato in particolar

Dettagli

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 SITO UFFICIALE: http://fantalegasalento.altervista.org/ E-MAIL: fantalegasalento@gmail.com N partecipanti: 8 1) ASTA INIZIALE e MERCATO DI RIPARAZIONE

Dettagli

Ci siamo anche noi! Pagina. Anno 12 Numero 9. 7 gennaio 2012. Periodico semiserio dell Inter club PADOVA NERAZZURRA CLUB 2000

Ci siamo anche noi! Pagina. Anno 12 Numero 9. 7 gennaio 2012. Periodico semiserio dell Inter club PADOVA NERAZZURRA CLUB 2000 Inter nos Anno 12 Numero 9 7 gennaio 2012 Ci siamo anche noi! Periodico semiserio dell Inter club PADOVA NERAZZURRA CLUB 2000 Dal 2006 al 2010 abbiamo vinto 5 scudetti. Il 14 ci fu assegnato per le vicende

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli