volley NEWS Sponsor match RENZO PAGANONI, LA PALLAVOLO A BERGAMO MARCO MEONI IL PALLEGGIATORE IMPRENDITORE SUNTRADING E SUNSAVING ENERGIA E RISPARMIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "volley NEWS Sponsor match RENZO PAGANONI, LA PALLAVOLO A BERGAMO MARCO MEONI IL PALLEGGIATORE IMPRENDITORE SUNTRADING E SUNSAVING ENERGIA E RISPARMIO"

Transcript

1 Anno 4 - N. 3-7 febbraio 2015 Sponsor match RENZO PAGANONI, LA PALLAVOLO A BERGAMO MARCO MEONI IL PALLEGGIATORE IMPRENDITORE SUNTRADING E SUNSAVING ENERGIA E RISPARMIO

2 spiwebitalia.com PICCOLI PASSI PER DIVENTARE GRANDI di Federico Errante noi CONSEGNAmo PUNTUALI. nelle esatte modalità e nei tempi convenuti. Il trasporto Caloni è interamente dedicato a soddisfare le vostre esigenze con una elevatissima quota di servizi personalizzati, con propri depositi e proprie reti di distribuzione. Così la puntualità di consegna in ogni località, paese, campagna, città o metropoli che sia, resta assoluta. Caloni è la scelta più opportuna per le vostre merci. Caloni Trasporti s.r.l. - Via Bolgare, Carobbio Degli Angeli (BG) - Tel: Fax L a.d. Angelo Agnelli in sede di bilancio a metà della corsa è stato cristallino: Non pensiamo alla A2, piuttosto a migliorare lo score attuale contro le squadre medio-piccole. I conti si faranno alla fine. Ebbene, di quel gruppone di avversarie cosiddette alla portata fa parte anche Saronno, la prima avversaria di un girone di ritorno in cui la Zanchi band vuole (e deve) aumentare i giri del motore. Da riscattare, oltre all onorevole k.o. con la capolista Mondovì, anche la falsa partenza in terra milanese quando gli amaretti s imposero al tie-break. Due ulteriori molle che se, capitalizzate a dovere, rappresenterebbero già la predisposizione mentale ideale per partire con il piede giusto nella prima delle undici finali da qui al 9 maggio, capolinea della regular season. Lì e soltanto lì verrà tirata la fantomatica riga, lì e soltanto lì sarà il tempo per i bilanci, per i promossi e i bocciati e per tutte le 24 gennaio 2014 news 3

3 conclusioni del caso. Non adesso. Sembra scontato, ma non lo è affatto. Perché l andata ci ha insegnato come ogni ostacolo presenti insidie non indifferenti se affrontato con la tensione adeguata ed è proprio questo il fulcro attorno al quale i rossoblù devono costruire la seconda parte dell annata anche in virtù del fatto che, ad oggi, il meglio ed il peggio si sono quasi rincorsi e talvolta scontrati nel contesto di una sola gara. Si riparte da quota 18, da un sesto posto più che migliorabile e da un dato che lascia aperta ogni soluzione: coppia di testa Chiusi-Mondovì a parte, la graduatoria presenta la bellezza di otto squadre in nove punti. Appurato ciò, quale delle altre sette squadre è risultata superiore alla Caloni Agnelli nello scontro diretto? Impossibile accusarci di faziosità se affermiamo, con decisione, nessuna. Ragion per cui la politica dei piccoli passi diventa condizione necessaria. Perché unicamente percorrendo questa via si può pensare in un domani, più o meno lontano lo stabilirà il campo, di diventare grandi. Intanto beviamoci il Saronno, ma nella giusta dose. Quella capace di portare un successo pieno nel carniere dell Olimpia. IL TRENO MONDOVì NON DERAGLIA AL PALANORDA La Caloni Agnelli lotta, ma alla fine deve cedere alla Bruno Rent che così continua a primeggiare nel girone in condominio con Chiusi. Il 3-1 finale a favore degli ospiti lascia ben più di un rammarico visto il set ball non sfruttato sul di un terzo set perso poi ai vantaggi. Il vistoso calo nel quarto e decisivo parziale non intacca però una prova nella quale è mancata solo la zampata che avrebbe garantito, quantomeno, di muovere meritatamente la graduatoria. 4 news 24 gennaio gennaio 2014 news 5

4 spiwebitalia.com GIOVANNI PAGANONI Papà Renzo? Pane, pallavolo e famiglia alexia, UNa SPReMUTa D alluminio. "La pallavolo a Bergamo aveva il nome ed il cognome di Renzo Paganoni : parole e musica del presidentissimo Nuccio Longhi. Un tuffo al cuore per Giovanni, figlio di un uomo autentico esempio dell eclettismo in nome e per conto del grande amore per uno sport diventato vita. In effetti Paganoni è stato giocatore, allenatore, arbitro e tecnico, in una parola un mito a 360 gradi e un esempio che ha tracciato anche la strada per la crescita del suo erede maschio per arrivare alla prima squadra con Luciano Cominetti e Gigi Carrara agli inizi degli anni Novanta. Nel momento in cui si era deciso di rifondare. Di padre in figlio, nel vero senso della parola.. Grazie a lui ho sempre potuto contare su una buona tecnica anche perché al di fuori della palestra mi faceva esercitare negli uno contro uno, senza pensare al fatto che avevo la fortuna d allenarmi con i ragazzi più grandi. Ecco perché a 15 anni ero convinto di fare il professionista salvo poi capire di non avere più l altezza dalla mia (175 cm ndr) nella fase in cui questo sport il fisico ha cominciato a divenire una componente basilare perciò mi sono fatto da parte quando la squadra è stata promossa in B. E i suoi figli? Valentina ha smesso da pochi Nello stabilimento più moderno d Europa, noi spremiamo ogni giorno 100 tonnellate di billette di alluminio trasformandole in profilati e semilavorati perfetti in leghe di alluminio leggere, normali o speciali. I nostri profilati di alluminio sono destinati a diversi campi di utilizzo, dall uso meccanico, a quello automobilistico e trasporto pesante. Nel campo serramentistico e nel campo dell arredamento con profilato a disegno e al componente tecnologico di mille applicazioni industriali. È il nostro alluminio. È la nostra passione. Fatela vostra, adesso. Il cognome Paganoni è sinonimo di pallavolo nel dna? Decisamente sì. Mio padre mi portava con lui in palestra da quando avevo 5 anni tanto che poi, dai 6 ai 25, ho giocato nell Olimpia, dalle giovanili con cui mi sono tolto parecchie soddisfazioni 24 gennaio 2014 news 7

5 mesi, Camilla gioca in serie C a Nembro mentre Alessandro è a Scanzo nell Under 14 e nell Under 15. Che padre è stato Renzo, pallavolisticamente parlando? Sempre particolare. Quando veniva ad assistere alle mie partite non si esprimeva mai, quantomeno in ambito di elogi, preferendo andare a cercare il classico pelo nell uovo. A posteriori, confrontandoci, ho scoperto un uomo felice della mia scelta di entrare nel mondo del. Però proprio in virtù del fatto che anche con se stesso era piuttosto esigente, lo era altrettanto con i figli sempre in un ottica costruttiva. Al di fuori, complicato convivere con una figura così ingombrante? Ci ha sempre unito un legame speciale. Papà è stato considerato tanto duro quanto onesto che per portare avanti le sue idee si imponeva con forza. Uno tutto d un pezzo che non usava mezzi termini, talvolta anche in maniera burbera ma solamente per il bene comune. Non a caso è sempre stato il mio modello di riferimento ed è la sua impostazione che sto cercando di passare ai miei figli poiché, pur tosto, era colui che mi lasciava libertà di movimento e allo stesso tempo sapeva responsabilizzarmi nella maniera corretta. E come allenatore? Erano gli anni d oro di Carrara, Passera, Savoldi e Angelelli con Nuccio Longhi presidente in cui le sfide con squadre come il Boccaleone ricoprivano un importanza particolare. Poi penso al campionato a squadre di serie B disputato a Terni che, nonostante fossi il cucciolo del gruppo, per me significava respirare aria di un certo livello. Un duro dal cuore tenero Bastava uno sguardo, sia sul campo che in famiglia che mi ha insegnato a stare al mondo. Uno che, chiuso l impegno agonistico, portava i giocatori in casa per distendere il clima. Tantissimi amici e qualche nemico, la gran parte dei quali però con il tempo ha saputo affezionarsi a lui. di nascita di alcuni dei nostri giocatori per permettere loro di scendere in campo. E cosa successe una sera alla pizzeria Arlecchino? Il luogo delle cene post partita. Mio padre, evidentemente, era talmente impegnato nei discorsi da avermi dimenticato. Arrivato a casa, ci è voluta la telefonata del titolare dell epoca, Orazio, per avvisarlo di tornare indietro a riprendere il suo piccolo Giovanni che stava dormendo su tre sedie messe in fila. La pallavolo davanti a tutto? Sì poiché il lavoro in banca, di fatto, serviva per preparare gli allenamenti della sera. Poi è stato presidente del comitato provinciale degli arbitri, tecnico e profondo conoscitore dei regolamenti. E anche negli ultimi tempi, seppur la salute iniziasse già a scricchiolare, il weekend diventava un abbuffata di partite e di confronti con tante persone. Ogni tanto ricorreva a qualche trucchetto Come quella volta in cui, in occasione della finale regionale contro Gonzaga Milano, ha modificato le date 8 news 24 gennaio gennaio 2014 news 9

6 v i p c o r n e r NICOLA SCANDELLA NEGLI IMPRENDITORI SI STA CREANDO LA COSCIENZA DEL RISPARMIO ENERGETICO Suntrading e Sunsaving combinano energia e risparmio con l obiettivo di fornire energia alle aziende puntando al risparmio. Create da imprenditori attivi nel settore sin dalla sua liberalizzazione e da industriali attivi nel ramo manifatturiero, offrono ai propri clienti prodotti mirati all ottenimento del massimo risparmio nella spesa energetica, con la volontà di rispondere alle esigenze delle imprese in modo personalizzato. Ne abbiamo parlato con Nicola Scandella, amministratore delegato delle due società. e gas esclusivamente per le aziende oltre che una consulenza sul risparmio energetico. In pratica noi acquistiamo dai produttori o dal mercato e rivendiamo sulla base dei consumi e delle attività del cliente. Creiamo un contratto su misura e, allo stesso tempo, consigliamo interventi per far risparmiare o addirittura talvolta facendo investire nelle nuove tecnologie. In cosa consiste l attività? Fornitura d energia elettrica 24 gennaio 2014 news 11

7 v i p c o r n e r MARCO MEONI HO SMESSO. ANZI NO Quest ultimo lo possiamo considerare il valore aggiunto? Certo, ed è quello che ci differenzia dai grandi concorrenti. Il nostro raggio d azione è nazionale ma preferiamo ridurlo al nord Italia in maniera tale da seguire il cliente da vicino. Su che criteri poggiano le vostre scelte? Sui grandi clienti, dall artigiano all industria, territoriale e anche sulle aziende che hanno bisogno della maggiore innovazione tecnologica. Quando è cominciato il tutto? Operiamo dal 2011 anche se il mio socio Alessandro Petrò ed io, siamo in questa orbita dal 2000 dunque dagli albori del mercato libero partito nel 1999 e prima di metterci in proprio abbiamo lavorato per due grosse compagnie nazionali. Quali le principali difficoltà di mettersi in proprio? Creare company di questo tipo ne genera principalmente tre: strutturarsi mediante il reperimento di collaboratori validi internamente, quello degli ingegneri per le analisi aziendali e quello di agenti in grado di garantire una forza commerciale all altezza. Perché è maturata la scelta di correre da soli? La volontà era quella d assistere le aziende anche sul fronte del risparmio energetico. Fossimo rimasti ancorati alla realtà precedente non avremmo potuto esprimere una potenzialità ormai divenuta basilare. Ci sentivamo sicuri dal punto di vista delle forniture elettriche, ma serviva a loro anche un partner tecnico che non avevano mai avuto. Il futuro come si prefigura? I consumi hanno fatto registrare una forte stagnazione. Dal 2008 ad oggi la regressione in atto si è attestata su un 20%. La metà di questa cifra è riconducibile alla crisi, l altra invece è dovuta al fatto che i clienti si sono dotati d impianti di generazione oppure al risparmio energetico, sul quale puntiamo parecchio. Il domani poterà ad una selezione sempre più serrata di coloro che continueranno a produrre in Italia e un possibile aumento delle pratiche di risparmio energetico proprio perché nell imprenditore si sta creando questa coscienza. La situazione di Suntrading e Sunsaving? Il fatturato è in grande crescita, è raddoppiato dal 2013 al 2014 e per quest anno le previsioni ci portano a pensare ad un ulteriore aumento. Di certo non è un lavoro standard poiché va calibrato sul singolo cliente, ragion per cui il collaboratore deve avere capacità d analisi tanto spiccate che non è facile individuare la persona adatta a tale mansione. di Federico Errante Aveva detto stop, ma impossibile restare impassibili davanti ad un richiamo di una parte del cuore. E così Marco Meoni, classe dopo aver annunciato l addio nell estate 2013, si è rimesso in pista ad inizio anno per riportare in linea di galleggiamento Piacenza. Uno dei più grandi registi di sempre, soprannominato il Genio, si racconta tra agonismo, trionfi e vita fuori dalla palestra. E dire che si era dato i 40 anni come termine Vero, mi ero sempre imposto di non scendere di categoria, semplicemente valutando stagione dopo stagione in base alle mie condizioni. Con la cifra tonda come potenziale traguardo. Invece a gennaio il clamoroso ritorno a Piacenza Sì, quando gli amici chiamano è stato semplice rispondere. Zlatanov poi mi telefonava tutti i giorni. In realtà però voglio solo dare un aiuto a Tavares e sono a disposizione almeno per ciò che riguarda lui e gli allenamenti. Impensabile tornare da protagonista specie dopo un lungo periodo d inattività. Dunque il piccolo Meoni dovrà ancora attendere prima d essere l unico in attività A Filippo, 12 anni (primo di tre figli, Alessandra di 11 e Leonardo di 5 ndr), non ho mai proposto la pallavolo ma ho fatto sì che fosse lui a chiedermi di cominciare. Quanto può pesare avere come padre un grande campione? La crescita sportiva e quella umana vanno di paro passo. Ecco perché cerco di evitare consigli tecnici concentrandomi piuttosto su quelli etici, che valgono dentro ma soprattutto fuori dal campo. Poi il cognome incide ed è molto difficile che un figlio ripercorra le orme di papà. Come è stato salire sul tetto del mondo con l Italia allenata da Bebeto a Tokyo nel 1998? Non l ho mai visto come un apice, avevo 25 anni e già da otto giocavo in A1. La vittoria in finale sulla Jugoslavia ha fatto parte di un percorso che mi ha portato a raggiungere livelli molto alti. Si era reduci dal periodo di Velasco nel quale purtroppo vincere era la normalità. Purtroppo? Nei successi che si danno per scontati, in realtà i più sofferti perché quando hai il pronostico dalla tua è sempre tutto più complicato, si è semplicemente fatto il proprio dovere. Questo è il motivo per cui certe sconfitte sono diventate più pesanti e con esse i paragoni con il passato. I successi che porta nel cuore? La prima Coppa Italia con Macerata ( ) con una squadra giovanissima e un progetto importante così come lo scudetto con Piacenza nel perché vincere il primo tricolore a 37 anni ha ulteriormente consolidato il legame che c era con un gruppo davvero eccezionale. Ammetto che in quella fase ho avuto diverse opportunità per approdare a Treviso in particolare dopo l addio 12 news 24 gennaio gennaio 2014 news 13

8 di Blangè, ma primeggiare con quella maglia poteva essere scontato mentre a Macerata si è scritta la storia. Personalmente non mi sono mai limitato al gusto del trionfo bensì ho sempre cercato qualcosa che andasse oltre. Il Meoni imprenditore? Vivo questa vita con la stessa serietà del campo e da un lustro ormai occupa sempre più tempo, visto che le responsabilità ricadono su tante persone e sulle loro famiglie. Ho due locali a Porto Recanati, il bar gelateria Giorgio e l enoteca La Parnanza mentre con mia moglie ho fondato una società di consulenza aziendale a Padova. Ma non è finita perché collaboro con la Fipav Padova con la quale organizzo un torneo estivo, sono diventato testimonial di un azienda di prodotti ortopedici con sede a Verona nonché testimonial dell Unpi. Sarebbe? Unione Nazionale Pro Loco Italiane che ne abbraccia circa 600. Ritengo che unire sport, turismo e territorio sia uno delle poche possibilità a disposizione per rilanciare il nostro paese nel quale, in ogni angolo, si trova qualcosa di caratteristico. E lo sport è il linguaggio universale nel quale non contano tradizioni, usi, lingue e costumi visto che le regole sono uguali per tutti. Come lo vede? La strada è in salita anche per far capire che non conta solamente il verdetto del parquet, ma sono allo stesso modo importanti i rapporti con la società, città, i tifosi e la comunicazione. Si riuscisse ad inculcare tale cultura si ridimensionerebbero, di conseguenza, anche tante pressioni. Non è facile da portare a livello globale, ma se riuscisse a far partire gradualmente tale discorso sono convinto che si trarrebbe giovamento. Quanto conta la passione? Tanto, in tutto. Nella seconda parte della mia carriera sono sceso in campo unicamente per divertire il pubblico. Come faccio in laboratorio con un cioccolatino o un gelato, un mondo fantastico che offre la possibilità di esaltare la propria creatività. Marco Meoni (Padova, 25 maggio 1973) dopo aver abbandonato la pallavolo nel 2013 è tornato, lo scorso gennaio, a Piacenza. Il palleggiatore veneto, cresciuto nel Petrarca, ha giocato con la squadra della sua città dal 1990 al 1995 per poi passare alla Gabeca Montichiari e approdare alla Lube Macerata ( ). Poi Padova, Parma e il biennio a Trento a cui hanno fatto seguito due trienni, rispettivamente a Verona e a Padova. Il suo palmares con la nazionale: 1 Mondiale (Tokyo 1998), 3 Europei (Grecia 1995, Austria 1999 e Germania 2003), 4 World League (Brasile 1995, Russia 1997, Argentina 1999 e Paesi Bassi 2000) mentre alle Olimpiadi un argento ad Atlanta 1996 e un bronzo a Sydney Il suo palmares con i club: 1 scudetto (Piacenza, ), 1 Champions League (macerata, ), 2 Coppe Italia (Macerata, e ), 1 Supercoppa Italiana (Piacenza, 2009) e 2 Coppe Cev (Padova, e Macerata, ). 14 news 24 gennaio NOVEMbre 2014 news 15

9 SPONSOR MATCH: CON.ALL, ALLESTIMENTI FIERISTICI CHE FANNO LA DIFFERENZA "Vent'anni di lavoro, dedizione, esperienza, trasparenza, onestà al servizio della nostra clientela in Italia e in Europa. Basta dare uno sguardo al sito internet di Con.All per intuirne all istante praticità, chiarezza, professionalità e concretezza. Poche parole, tanti fatti. Solo così, del resto, le vele possono rimanere spiegate così a lungo in un settore come quello degli allestimenti fieristici. E l azienda di Bolgare, fuori e dentro i confini nazionali, punta tutto sulla qualità di uno staff (architetti, tecnici, grafici, falegnami, posatori) che segue il cliente dalla prima bozza di un progetto fino all effettiva realizzazione. Altro fulcro è la passione che, sempre sul portale, viene definita quel qualcosa senza prezzo ed è facile immaginare quanto possa essere questo uno dei segreti di Con.All, al cui timone c è Giuseppe Conte: Da sempre il nostro obiettivo è quello di fornire un ottimo prodotto con una particolare attenzione ai costi di realizzo. Questo ci permette di avere una selezione di clienti esigenti con massima fiducia nel nostro operato. Il nostro approccio è stato quello di ridurre la quantità di lavoro a favore di un livello qualitativo più alto e in linea con le richieste del mercato. In un mercato che prosegue la sua fase condizionata dalla crisi la ricetta è una soltanto cioè fare la differenza esaltando i propri punti di forza. E in tale ambito Conte focalizza così: La gestione e la produzione interna del 90 per cento del materiale richiesto per allestire uno stand permette una forte riduzione dei costi. Progettazione interna con tecnici specializzati, falegnameria con centro di lavoro, cabina di verniciatura interna, progettazione e produzione di grafica, parco mezzi di proprietà. Il tutto con la garanzia di risposte veloci e professionalmente sempre valide. La progettazione con professionisti al nostro interno riteniamo sia il servizio che meglio aiuta la clientela a un attenzione ai costi. Con.All da sempre basa la propria forza e la propria competitività sul mercato grazie alla formula dell affitto. Il nostro magazzino risulta ampliamente fornito di materiali di diverse forme e diverse misure. La formula dell affitto permette al cliente di risparmiare su tutto quello che è la realizzazione su misura garantendo in questo modo ottimi risparmi ma senza rinunciare alla resa estetica degli stand. La fantasia e la competenza dei nostri architetti conducono le scelte del cliente in una direzione mirata alla soddisfazione sia in termini estetici che in termini economici. E che questa politica sia quella vincente lo dimostra la continua espansione di una realtà che abbraccia tanti dei luoghi nobili del settore fieristico del Vecchio Continente spingendosi con successo anche Oltreoceano. Perché la crisi, al cospetto dell eccellenza, va sempre k.o. TECNOLOGICAL SOLUTIONS FOR EXIBITION CON.ALL di Conte G. s.r.l. via Passerera 44/ Bolgare (Bg) Tel Fax INFORMAZIONI 16 news 24 gennaio gennaio 2014 news 17

10 vox populi Cristian Fusili, Katy Tirloni e Paolo Troletti tra presente e futuro della Caloni Agnelli i corsi di febbraio agnelli cooking lab Mercoledì 11 febbraio Il pesce dalla Pescheria alla padella la giornata inizia alle 7 del Mattino con ritrovo in saps per trasferimento in pescheria dove si impara a riconoscere e scegliere il pesce. ritorno in saps per la lavorazione del pesce e la preparazione delle ricette docente: francesco gotti durata: 1 lezione di 8 ore costo: 150 euro Mercoledì 18 febbraio Le Paste fresche e ripiene corso per imparare a conoscere le paste fresche e ripiene. seconda edizione docente: chicco coria durata: 1 lezione di 3 ore costo: 70 euro agnelli cooking lab è un ampia location multifunzionale dotata delle più moderne tecnologie. È luogo di confronto e sperimentazione, dotato di dodici postazioni di cucina singole per operare in autonomia sotto la guida di chef protagonisti come docenti. Venerdì 27 febbraio I Bolliti come scegliere le parti giuste, cucinarle e accompagnarle con le salse, fra tradizione ed innovazione. docente: chicco coria durata: 1 lezione di 3 ore costo: 70 euro saps agnelli cooking lab - Via Madonna 20 - lallio (bg). la segreteria è aperta dal lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00. per qualunque informazione, per iscriversi a corsi e degustazioni telefonare al numero , sig. pier pedruzzi. Cristian Fusili Tifoso L'annata dell'olimpia non è di facile interpretazione. Sarebbe sicuramente semplice liquidarla con il termine "sbagliata ". Nello sport può succedere che per i più svariati motivi un gruppo faccia fatica ad ingranare o più semplicemente non riesca a trovare il proprio gioco, Ma non è questo il caso. Se è vero che molte volte quest'anno non si è visto il bel gioco, è altrettanto vero che ci sono anche state prestazioni maiuscole, che hanno stupito solamente chi non vede questa squadra tutti i giorni e che non sa quanta dedizione e quanto impegno giocatori e tecnici mettano negli allenamenti e nella preparazione delle partite. Resta il fatto che le prestazioni complessive, non soddisfano un pubblico che ormai ha il "palato fine" ed è abituato a respirare l'aria dell'alta classifica. Si potrebbe puntare il dito sulla ricezione (dicendo che l'anno scorso era più precisa), oppure sul muro (meno incisivo), sulla distribuzione (meno lucida) o sull attacco, ma la realtà è un altra. La pallavolo è un giochino strano: dicono che non sia uno sport di contatto, in verità ogni partita, ogni set ed ogni singola azione è il risultato di una serie di contatti tra i giocatori della squadra. E a volte questo meccanismo si inceppa. Non è una problema di gesti tecnici o di tattica. Un giocatore non può essere capace di giocare al venerdì e aver dimenticato tutto alla domenica. È questione di alchimia. Di chimica. Solo quando si riuscirà a trovarla, ma soprattutto a mantenerla si potrà finalmente vedere "il bel gioco " che renderà onore all'impegno e agli sforzi che questi ragazzi fanno tutti i giorni in allenamento. Sono certo che prima o poi arriverà. Ci sono momenti nella vita sportiva di un gruppo dove scatta una molla e tutto quello che prima si faceva con difficoltà e fatica, viene improvvisamente facile e naturale. È soprattutto una questione di ambiente e di tranquillità e se c'è una società che in questo è maestra è proprio l'olimpia: negli anni in cui ho giocato qui, non ho mai avvertito pressioni da parte dello staff o della dirigenza. Lo "stile Olimpia " è anche questo. E per tale ragione sono certo prima della fine del campionato ci toglieremo sicuramente delle soddisfazioni. Katy Tirloni Tifoso Non ho mai giocato seriamente a pallavolo, causa lavoro e scuola, poi è arrivata la famiglia, ma la passione è sempre rimasta per cui, anche se sono mamma mi 24 gennaio 2014 news 19

11 diletto a livello amatoriale da diverso tempo. Ed è sorprendente scoprire quanti gruppi di persone di paesi diversi, in orari e giorni diversi si trovano per prendere in mano il pallone. Quando anche le mie figlie hanno cominciato a praticare questo sport ho avuto il piacere di incrociare nel mio percorso Luca Innocenti, ragazzo esemplare sia in veste di allenatore che sul campo con la Caloni Agnelli. Ed è proprio da un invito ad una partita che ora, appena possibile, il mio tifo non manca mai. Mi diverto e vedendo anche l atteggiamento sempre positivo dei giocatori verso il pubblico mi è venuta un idea: farli partecipare ad un torneo che organizzerò a breve all Ospedale Papa Giovanni XXIII in cui lavo- ro come infermiera. Se la squadra sa regalare molte emozioni faccio i miei complimenti a tutto lo staff perché ci dimentichiamo spesso che dietro le quinte lavorano tante persone appassionate senza le quali tutto ciò non sarebbe possibile.. Paolo Troletti Tifoso Da neofita della pallavolo, vedendo la superiorità fisica dei nostri pensavo che anche con Mondovì si potesse aspirare al colpaccio. Ogni tanto però noto una squadra che tende un po troppo a specchiarsi in se stessa anche nei momenti in cui la concretezza dev essere il primo requisito altrimenti, come accaduto, si perdono partite e punti preziosi. L approccio è determinante e conta tanto quanto la preparazione: in alcuni passaggi in particolare l Olimpia deve saper far emergere quel mordente che pare latitare. Tuttavia penso che la squadra abbia tutte le carte in regola per ambire al salto di categoria, un traguardo che si meriterebbero anche Caloni ed Agnelli visto l impiego costante di mezzi ed energie. Per il raggiungimento di un grande obiettivo però serve che combacino tante componenti, piccole e grandi, ma tutte ugualmente importanti. E, ovviamente, questo è il compito più complicato che comunque ritengo nelle corde. SE OGGI SEI FERMO IN CANTIERE, E PERCHE IERI NON SEI VENUTO DA NOI. PER CHI DEVE OPERARE, PER CHI DEVE SCEGLIERE, IL SERVIZIO È TUTTO. E AGNELLI METALLI SA SODDISFARE I SUOI CLIENTI, OFFRENDO DA SEMPRE UN OTTIMO SERVIZIO: CONSEGNE PRECISE E PUNTUALI ANCHE PER POCHI PEZZI, MASSIMA PRECISIONE E QUALITÀ NELLE LAVORAZIONI. AGNELLI METALLI ELABORA E RICERCA LE SOLUZIONI TECNICAMENTE PIÙ VALIDE E CONVENIENTI PER OGNI TIPO DI APPLICAZIONE SIA ARTIGIANALE CHE INDUSTRIALE. ALLUMINIO FERRO ACCIAI IN FE 37 INOX (AISI ) OTTONE 20 news 24 3 maggio gennaio 2014 RAME PIOMBO Via Provinciale, Lallio (BG) - Tel PANNELLI COMPOSITI FERRAMENTA

12 Saronno, giovani in prima linea classifica b1 maschile - GIRONE A CAMPIONATO SERIE B1 GIRONE A - STAGIONE andata 1 Sab 18 Ott 21:00 Pallavolo Saronno Va - Caloni Agnelli Bergamo 3-2 Saronno 2 Dom 26 Ott 17:00 Caloni Agnelli Bergamo - Benassi Alba Cn 3-2 Bergamo 3 Sab 8 Nov 18:00 Emma Villas Chiusi Si - Caloni Agnelli Bergamo 3-1 Chiusi Scalo 4 Dom 16 Nov 17:00 Caloni Agnelli Bergamo - Volley Parella Torino 3-2 Bergamo 5 Dom 29 Nov 15:00 Vba Olimpia S. Antioco ca - Caloni Agnelli Bergamo 3-2 Sant Antioco 6 Dom 7 Dic 17:00 Caloni Agnelli Bergamo - Sant Anna Tomcar To 3-0 Bergamo 7 Dom 14 Dic 17:00 Volley Segrate 1978 Mi - Caloni Agnelli Bergamo 0-3 Segrate 8 Sab 20 Dic 15:30 Volley Iglesias Ca - Caloni Agnelli Bergamo 0-3 Iglesias 9 Dom 11 Gen 15:30 Caloni Agnelli Bergamo - Cagliari Volley 2-3 Bergamo 10 Dom 18 Gen 17:00 Volley Lupi S. Croce Pi - Caloni Agnelli Bergamo 2-3 S. Croce sull Arno 11 Sab 24 Gen 20:30 Caloni Agnelli Bergamo - Bruno Rent Mondovì cn 1-3 Bergamo Tutto cominciò nel 1987 con una semplice idea e una forte speranza: dare la possibilità a tutti quei ragazzi che passavano la loro giovinezza per le strade di avere lo sport come centro di aggregazione e di formazione integrativa a quella fornita dagli istituti scolastici. Bastò poco, una rete un paio di palloni e una forte carica emozionale nel voler vivere veramente questo sport. La volontà di riportare la pallavolo nelle scuole, al centro della formazione dei ragazzi è più che mai negli impegni. Da qui è nato il "progetto scuola" che si fonda su corsi di pallavolo per elementari e medie, nella speranza di poter alimentare la passione agonistica nei più giovani. Per svolgere il tutto il club, oltre al volontariato dei dirigenti si avvale della collaborazione di sei allenatori con qualifica FIPAV e numerosi collaboratori tra gli atleti, protagonisti dentro e fuori dal campo. La Pallavolo Saronno in questi anni è stata protagonista in tutti i campionati dalle nostre Under, che continuano a crescere giovani campioni, alla prima squadra che in pochi anni è stata promossa in serie B2 (stagione 2007/08), gli anni successivi si è sempre posizionata nei primi posti della classifica accedendo alla zona play-off, Campioni d Italia (stagione Pos. Squadra Punti Giocate Vinte Perse 1 BRUNO RENT MONDOVì CN EMMA VILLAS CHIUSI SI VOLLEY SEGRATE 1978 MI VOLLEY PARELLA TORINO VBA OLIMPIA S. ANTIOCo CA CALONI AGNELLI BERGAMO VOLLEY LUPI S. CROCE PI SANT ANNA TOMCAR TO PALLAVOLO SARONNO VA BENASSI ALBA CN CAGLIARI VOLLEY VOLLEY IGLESIAS CA /12) ed infine lo storico traguardo della serie B1 (stagione 2013/14). La situazione attuale dice di una squadra in nona posizione reduce dal successo di S.Mauro Torinese contro S.Anna, un 3-0 che è valso ai milanesi il 1 proprio dai piemontesi. CAMPIONATO SERIE B1 GIRONE A - STAGIONE ritorno 12 Sab 7 Feb 20:30 Caloni Agnelli Bergamo - Pallavolo Saronno Va Bergamo 13 Sab 14 Feb 21:00 Benassi Alba Cn - Caloni Agnelli Bergamo Alba 14 Dom 1 Mar 17:00 Caloni Agnelli Bergamo - Emma Villas Chiusi Si Bergamo 15 Sab 7 Mar 21:00 Volley Parella Torino - Caloni Agnelli Bergamo Torino 16 Dom 22 Mar 15:30 Caloni Agnelli Bergamo - Vba Olimpia S. Antioco ca Bergamo 17 Dom 29 Mar 17:00 Sant Anna Tomcar To - Caloni Agnelli Bergamo San Mauro Torinese 18 Mer 22 Apr 20:30 Caloni Agnelli Bergamo - Volley Segrate 1978 Mi Bergamo 19 Dom 19 Apr 15:30 Caloni Agnelli Bergamo - Volley Iglesias Ca Bergamo 20 Sab 25 Apr 15:30 Cagliari Volley - Caloni Agnelli Bergamo Cagliari 21 Sab 2 Mag 17:00 Caloni Agnelli Bergamo - Volley Lupi S. Croce Pi Bergamo 22 Sab 9 Mag 17:00 Bruno Rent Mondovì Cn - Caloni Agnelli Bergamo Mondovì I Roster Caloni Agnelli Bergamo VS Pallavolo Saronno Va Caloni Agnelli Bergamo Alex Erati 1 C Luca Innocenti 2 S Filippo Sbrolla 3 P Federico Moro 4 S Francesco Burbello 5 S Cesare Gradi 6 S Andrea Franzoni 7 L Davide Brunetti 8 L Andrea Moro 9 P Marco Barsi 10 C Massimiliano Cioffi 11 C Damir Kosmina 13 O Cristian Zanchi Maurizio Fabbri 1 Allenatore 2 Allenatore Pallavolo Saronno Va Luca Pizzolon 2 O Marco Verga 3 L Stefano Vecchiato 6 S Alberto Cafulli 7 O Lorenzo Tescaro 8 P Davide Tumiati 9 S Simone Buratti 10 C Stefano Cecchini 11 C Marco Rolfi 12 C Federico Ballerio 13 S Alessandro Ardu 15 P Oscar Zollino 17 L Sergio Seregnino 18 S Giovanni Volpicella Pierluigi Leidi 1 Allenatore 2 Allenatore 22 news 16 NOVEMbre gennaio 2014 news 23

13 ARPE, LA SICUREZZA E IN OTTIME MANI La sicurezza, il primo requisito per il lavoro. In tale direzione si sviluppa l attività di Arpe Italia. L esperienza ventennale di Stefano Guzzi sfocia in un punto di riferimento esclusivamente per le aziende le cui esigenze sono seguite nei minimi dettagli attraverso una struttura tanto snella quanto formata sul campo e che fa del rapporto con il cliente il suo must. L abbigliamento da lavoro, l antinfortunistica e tutto ciò che veste la persona in ambito lavorativo anche per ciò che riguarda i DPI, acronimo di Dispositivi di Protezione Individuale (i prodotti che hanno la funzione di salvaguardare la persona che l'indossi o comunque li porti con sé, da rischi per la salute e la sicurezza, sia in ambito domestico, sia in ambito sportivo, sia in ambito ricreativo e, ovviamente, in campo lavorativo). I DPI devono essere adeguati alle condizioni presenti sul luogo di lavoro, ai rischi da prevenire, senza comportare un rischio maggiore per il lavoratore e tener conto delle esigenze ergonomiche e della salute del lavoratore. Essi sono divisi intre categorie, in funzione del tipo di rischio: 1) dispositivi di facile progettazione e destinati a salvaguardare gli utilizzatori da danni lievi - autocertificati dal produttore 2) tutti quelli non rientranti nelle altre due categorie - rischio significativo come ad esempio occhi, mani, braccia, viso - prototipo certificato da un organismo di controllo autorizzato e notificato 3) dispositivi di progettazione complessa e destinati a proteggere gli utenti da rischi di morte o di lesioni gravi - comprende tutti i DPI per le vie respiratorie e protezione dagli agenti chimici aggressivi - prototipo certificato da un organismo di controllo autorizzato e notificato, e controllo della produzione. La fetta più ampia del fatturato di Arpe Italia si concentra sulla vendita d abbigliamento da lavoro (t-shirt, polo, giubbotti), la restante parte abbraccia invece gli articoli promozionali (borse, cappellini, gadgets, portachiavi, chiavette usb ). Il tutto tra un ufficio e un magazzino, marito, moglie e due agenti. Sei elementicardine per un grande risultato. Arpe italia ABBIGLIAMENTO PROFESSIONALE, PROMOZIONALE e ANTINFORTUNISTICA Via Terzago n Scanzorosciate (BG) INFORMAZIONI 24 news 24 gennaio gennaio 2014 news 25

14 VOLLEY BRUSAPORTO, 35 ANNI DI PASSIONE Il presidente Tribbia: Il nostro obiettivo primario è l avvicinamento dei ragazzi a questo sport "Cerchiamo di portare sempre più ragazzi in palestra cercando di far vivere loro momenti d aggregazione, senza mai anteporre il risultato, poiché questo dev essere un passaggio successivo che dev essere fatto da altre società. Infatti ci adoperiamo esclusivamente per l avviamento a questo sport, formando ed educando il giovane per colmare quelle lacune che talvolta vengono fin troppo a galla. Le linee guida del Volley Brusaporto sono tutte nelle parole del patron Marco Tribbia. La società, nata nel 1980, oltre ad un gruppo di mini schiera tre formazioni nei vari campionati del Csi ovvero Esordienti, Giovanissimi e Libere. Da segnalare altresì che l associazione, in collaborazione con il comune, negli ultimi tre anni ha avuto l'onore di ospitare ed organizzare i raduni della nazionale femminile di sorde (FSSI): Un evento prosegue Tribbia ci emoziona e gratifica permettendo ai nostri giovani atleti ed agli alunni della scuola di apprezzare ed avvicinarsi al mondo delle disabilità. Le realtà sportive interessate a partecipare possono richiedere tutte le informazioni all indirizzo mail com. Dall'alto a sinistra - Allieve - Giovanissime 26 news 24 gennaio gennaio 2014 news 27

15 CALONI AGNELLI AZZANO Il punto sulle quattro compagini del settore giovanile Under 19, l esperimento è riuscito Calma e sangue freddo è la prerogativa della Caloni Agnelli Azzano che prosegue, per gradi, quello sviluppo comune denominatore per ogni singola categoria. La serie D di Fabrizio Incitti, in attesa di ospitare Top Team Mantova nella prima del girone di ritorno, è arrivata al giro di boa nel migliore dei modi. Dopo la sconfitta con Sabbio (0-3) è arrivato infatti il convincente 3-1 interno ai danni del Centro Pallavolo 27, il viatico migliore per affrontare la seconda parte. Qualche difficoltà in più, ma assolutamente in preventivo, per la Prima Divisione di Sergio Vitaglione che si è dovuta inchinare al tie-break all Almevilla e poi si è arresa lasciando vuota la tabellina dei set con l Aurora Seriate. Ordine invertito, stesso risultato e dunque analogo amaro epilogo per le due uscite dell Under 19 che ha dovuto cedere il passo sia allo Scanzo (0-3) che al Gorlago (2-3). Semaforo perennemente verde infine per l Under 17, un treno che non conosce fermate tanto che anche la giornata 13 e la 14 sono state dominate con l ormai solito 3-0, rifilato a Bottanuco e Bar Ardy Valgandino. Avanti il prossimo. Non è stata programmata, ma nel complesso il bicchiere è mezzo pieno. La nuovissima Under 19 è andata ad un passo dalle semifinali di un torneo in formato sprint viste le sole 10 giornate in calendario. Qualche punticino perso per strada all inizio e quel pizzico di convinzione che è arrivato col tempo rappresentano tuttavia due dazi da pagare, ampiamente in preventivo quando si assembla nel vero senso della parola un roster. La composizione del team allenato da Sergio Vitaglione e Maurizio Fabbri infatti si rifà interamente a ragazzi giovanissimi in cerca di uno spazio per esprimere le proprie potenzialità. I ragazzi, la gran parte classe 1997, hanno dunque capitalizzato l occasione per farsi le ossa per poi ripresentarsi ai nastri della stessa categoria sulla scorta dell esperienza maturata. Un ringraziamento all Almevilla, i complimenti a tutti i ragazzi per l impegno profuso e per la crescita mostrata cammin facendo e la soddisfazione per aver messo il primo mattoncino di un percorso che potrebbe rappresentare un altro puntocardine del progetto Caloni Agnelli Azzano. 28 news 24 gennaio gennaio 2014 news 29

16 L OlimpiaCard per uno sport più sicuro SERGIO VITAGLIONE Allenatore maurizio fabbri Allenatore DAVIDE BOTTARELLI Palleggiatore SAMUEL BORONI Palleggiatore FRANCESCO FERRARI Opposto enricoo tebaldi Schiacciatore LEONARDO MOIOLI Centrale MAURO RONZONI Palleggiatore francesco MAGGIONI Schiacciatore GIORGIO BONOMI Schiacciatore CLAUDIO PATRIZIO Schiacciatore LUCA ROTA Libero Dimostra anche tu di essere un vero tifoso Olimpia: acquista la Card e partecipa in prima persona al Progetto Defibrillatori! NEGOZI CONVENZIONATI Pentole Agnelli Showroom Mc Donald s Ristorante Pizzeria Al Bacio Elettrica Service Foto Ottica Skandia GALBUSERA Q8 Lazzarini Marchesi Design CANTINA sociale BERGAMASCA I SAPORI...DI TERRA E MARE AGC s.r.l. HOBBY & VOLLEY DAVIDE LORENZI Centrale 30 news 24 gennaio 2014 Richiedi la tua OlimpiaCard via mail a: oppure presentati al PalaNorda in occasione degli incontri casalinghi di Pallavolo Olimpia.

17 WORK IN PROGRESS SRL

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma)

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Un amore che desidera (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Lei: A che cosa stai pensando? Io: Lei: Oh, dico a te Io: Eh? Lei: A che cosa stai pensando? Io: Mmmh a niente Lei: Ah a niente Io: Sì, a niente

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Indice INDICE. Introduzione... 3. Metodologia. Unità didattiche

Indice INDICE. Introduzione... 3. Metodologia. Unità didattiche INDICE Introduzione... 3 Dall educazione motoria al Minivolley 10 Unità didattiche: momenti di un percorso... 4 Metodologia...7 Elementi base del Gioco Minivolley....8 Metodologia Progressione didattica

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli