NethVoice Documentation

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NethVoice Documentation"

Transcript

1 NethVoice Documentation Release 11.4-ng Nethesis 09 April 2015

2

3 Indice 1 Introduzione Introduzione Hardware Hardware Installazione Installazione Aggiornamento Aggiornamento Backup & Restore Backup & Restore Gestione Hardware Gestione Hardware Configurazione Base Configurazione Base Configurazione Avanzata Configurazione Avanzata Moduli Base Moduli Base Applicazioni Applicazioni Routing Chiamata Routing Chiamata Amministrazione Amministrazione Moduli Avanzati Moduli Avanzati i

4 14 Provisioning Provisioning Report Report Addon Report Code NethHotel Analisi Costi Appendice License Indici 197 ii

5 NethVoice è una nuova soluzione telefonica aperta ed integrata con l intero sistema informativo aziendale, in grado di fornire tutti i servizi di comunicazione e collaborazione: dati, voce e video. Contatti Sito progetto Bug tracker Supporto: Indice 1

6 2 Indice

7 CAPITOLO 1 Introduzione 1.1 Introduzione NethVoice è una nuova soluzione telefonica aperta ed integrata con l intero sistema informativo aziendale, in grado di fornire tutti i servizi di comunicazione e collaborazione: dati, voce e video. Il cuore OpenSource di NethVoice è basato principalmente su due progetti Asterisk e FreePBX potenziati grazie allo sviluppo di innumerevoli moduli e funzioni per semplificarne l utilizzo e permetterne una forte integrazione con i dati presenti in azienda, pur mantenendo la caratteristica di apertura volta a consentirne la massima flessibilità a chiunque intenda sviluppare le proprie integrazioni usando i linguaggi di programmazione più comuni. NethVoice concentra in un unica soluzione, adattabile alle varie esigenze aziendali, le funzionalità del centralino tradizionale (PBX) con le più innovative peculiarità dei sistemi telefonici avanzati. I vantaggi di tale sistema consistono in una sensibile riduzione dei costi di gestione e manutenzione, e nella scalabilità dell architettura IP che è adattabile alle eventuali evoluzioni strutturali dell azienda. 3

8 1.1.1 Componenti e connessioni NethVoice integra un centralino tradizionale, con la tecnologia VOIP, linee ISDN e/o linee Analogiche e/o Flussi primari ed un sistema linux di tipo enterprise quale NethServer Enterprise. NethVoice non è altro che uno dei tanti moduli che è possibile installare su NethServer Enterprise di cui può sfruttare tutte le componenti e potenzialità. NethServer Enterprise, derivato da RedHat Enterprise e Centos, ha tra i servizi installati Apache Php Mysql che vengono utilizzati dal modulo NethVoice. Le componenti prettamente telefoniche invece sono: Basato su Asterisk 4 Capitolo 1. Introduzione

9 Schede per connessione con Fonia Pubblica (PSTN): Digium Tutti i Codec disponibili Tutti i Protocolli disponibili, utilizzati di default SIP e IAX NethVoice può interagire con il gestore telefonico che fornisce le linee ISDN o Analogiche o l accesso primario con telefoni analogici (tramite ATA) con un box GSM, per telefonate per cellulari con la rete aziendale (pc, telefoni IP wifi e dect) con internet, tramite il router/firewall con utenti mobili, via notebook con Softphone con sedi remote, con altro NethVoice Funzioni Principali Funzioni Telefoniche: trasferta, inoltro, deviazione, gruppi di chiamata, parcheggio, risposta x assente, gestione ID chiamante/chiamato Gestione avanzata dell?inoltro delle chiamate (CID, CLIP) Segreteria telefonica/voic messaggio interfaccia web, integrazione con posta elettronica, personalizzazione Funzioni Messaggistica giorno/notte/festivo/pausa personalizzabili e flessibili Risponditore telefonico multilivello programmabile ( IVR) Annunci vocali personalizzati, sistema basato su mp3 e wav Autocompletamento del CallerID sulla rubrica Gestione CODE di CallCenter o Contact Center Gestione LCR ( Instradamento delle chiamate verso l operatore più economico per tipo di chiamata - incluso instradamento verso schede GSM) Registrazione dettagli chiamata (CDR) Funzioni Evolute Possibilità di integrazione con fax server (inoltro automatico via - vedi paragrafo successivo) Funzioni di AudioVideoConferenza con Aule Virtuali Interfacciamento con software aziendali (es. CRM, ERP, Outlook, ecc..) Possibilità di sviluppo di nuove funzionalità con minimo sforzo grazie alla piattaforma aperta su cui si basa il sistema Funzionalità complete VoIP (voice over IP), interfacciabile con stardard VOIP Servizi di autenticazione (accesso a servizi tramite password e codici di sicurezza) Supporto di telemanutenzione per ridurre al minimo la necessità di interventi presso sede cliente Possibilità di integrare GSM BOX NethCTI 1.1. Introduzione 5

10 Server Fax 6 Capitolo 1. Introduzione

11 CAPITOLO 2 Hardware 2.1 Hardware Panoramica Tipologie Linee Un generico centralino deve poter gestire telefoni analogici e isdn e spesso un cablaggio dedicato. collegamenti con l esterno possono essere di tipo: Quindi i analogico: un canale per ogni linea. Con comportamenti soliti: squillo, chiamata, visualizzazione del numero del chiamante solo se abilitato dal provider. ISDN: passano due canali voce contemporaneamente, attraverso una borchia ISDN denominata NT1. La voce viene codificata in pacchetti, passando da analogico a digitale Accesso primario: cablaggio dedicato tramite il quale è possibile ricevere/fare da 15 a 30 chiamate contemporaneamente. Quindi per Linee esterne (Linee) si intendono i collegamenti del PBX verso la Rete Telefonica Pubblica (PSTN) Linee Analogiche fonia Più linee analogiche, devono avere ognuna il proprio numero. Per più telefonate contemporanee, viene definito un numero come capogruppo e si configurano le altre linee in ricerca automatica (servizio da richiedere al gestore). Di default il numero del chiamante non viene passato al centralino, questa funzionalità va richiesta al provider Necessario un gateway analogico di tipo FX0 per collegarla al NethVoice Linee Accesso Base ISDN 2 canali per fonia/dati (BRI) Multinumero: si possono avere fino a 8 numeri diversi. servizio di selezione passante: da richiedere al provider (non può essere fatto dal centralino). Il provider non mette a disposizione un numero ma una radice, l utente può personalizzare le cifre terminali a proprio piacimento, direzionandole ad esempio ad interni specifici. Il centralino gestisce gli ultimi numeri, digitati dopo la radice. connessione T0 / S0 per il lato PBX 7

12 Necessario un gateway isdn per per collegare la borchia al NethVoice Gli apparati per le linee ISDN possono essere di diverso tipo NT1: sull apparato (borchia) è disponibile solo un cavo digitale denominato bus S0. Non mette a disposizione linee analogiche. NT1 plus: oltre al cavo digitale S0 ha anche due linee analogiche dove potete attaccare ad esempio telefoni analogici tradizionali. Le borchie isdn possono essere programmate dal gestore telefonico, in modi diversi: PP Punto Punto: un solo apparato ISDN su bus s0 PPMP Punto MultiPunto: più apparati ISDN possono essere collegati sul Bus s0 Nota: Sapere come è stata programmata la borchia è indifferente ai fini della connessione, alla borchia verrà collegato sempre e solo il centralino, ma è indispensabile per la configurazione del gateway isdn che deve sapere in che modalità lavorare. Linee Accesso Primario ISDN 30 canali per fonia/dati (PRI) connessione T1 lato PBX da 15 a 30 chiamate contemporaneamente. Possono essere definite in ricezione ed uscita, quindi bidirezionali. apparato del gestore telefonico denominato DTE possibile servizio di selezione passante Linee Voip E possibile configurare sul NethVoice linee di tipo Voip. Basta configurare, secondo le specifiche del provider, un fascio SIP Hardware NethVoice L utilizzo di NethVoice non è vincolante rispetto alla scelta dell hardware da utilizzare, non è quindi obbligatorio scegliere determinate marche o modelli da affiancare al centralino. E necessario però conoscere quali hardware scegliere in base alle proprie esigenze e all apparato telefonico in cui NethVoice verrà installato. Qualora si voglia installare NethVoice su dell hardware proprio, per stabilire la compatibilità hardware di NethVoice fare riferimento a quella di NethServer Enterprise. L obiettivo di questo documento è segnalare prodotti testati e consigliati, in base alle esigenze operative e strutturali del cliente. Perché usare gateway esterni? NethVoice supporta esclusivamente l utilizzo di gateway esterni (eccezion fatta per i flussi primari). Ogni gateway esterno che utilizza correttamente il protocollo Sip è teoricamente compatibile. I motivi di tale scelta sono molti: sono più affidabili 8 Capitolo 2. Hardware

13 gestiscono meglio i protocolli di comunicazione maggiormente configurabili non aumentano il carico del server sono indipendenti dall hardware del centralino permettono di usare hardware compatto e miniaturizzato sono facilmente espandibili (aggiungendo altri gateway) in caso di malfunzionamenti non è necessario riavviare il server ma soltanto il gateway in caso di malfunzionamenti non è necessario aprire il server per cambiare la scheda interna ma va sostituito soltanto il gateway Nota: NethVoice supporta schede interne solo per flussi primari Linee Esterne PRI Digium schede a 1, 2 o 4 flussi primari Configurazione Schede Interne Ogni modello di Patton PRI è compatibile, esistono al momento Patton da una o quattro porte PRI. Configurazione Patton Gateway ISDN Ogni modello di Patton ISDN è compatibile, esistono al momento Patton da una, due, quattro o otto porte ISDN. Configurazione Patton Gateway Analogici Ogni modello di Patton analogico è compatibile, esistono al momento Patton da due o quattro porte FXO Configurazione Patton Gateway Misti Per gateway Misti si intende modelli di Patton che supportano sia linee ISDN che analogiche Configurazione Patton Gateway GSM Portech mv370-1 SIM Portech mv372-2 SIM Portech mv370-1 SIM UMTS 2.1. Hardware 9

14 Portech mv372-2 SIM UMTS Configurazione Portech Linee Interne ATA SIP Cisco SPA112 ad esempio, esistono anche adattatori FXS di altre marche. Ogni modello di Patton analogico con porte FXS ATA IAX Iaxy Telefoni WiFi e Dect Il wifi non è adatto ad ambienti industriali, in quanto è un protocollo debole ed instabile in caso di rumore elettrico. E adatto solo per piccoli uffici e coperture ridotte. L alternativa dal punto di vista della copertura e della stabilità è il dect, utilizzando queste soluzioni a seconda del numero di cordless necessario e della vastità dell area da coprire: ata + cordless dect cordless dect con base IP cella radiobase polycom-kirk + cornette + eventuali ripetitori kirk Telefoni IP Ogni modello di telefono IP che gestisce correttamente Il protocollo Sip è compatibile. La scelta dipende poi dalle funzionalità desiderate in ogni postazione. Al momento consigliamo Yealink o Snom come marca con il miglior rapporto qualità/prezzo. 10 Capitolo 2. Hardware

15 CAPITOLO 3 Installazione 3.1 Installazione Requisiti minimi NethVoice è uno dei tanti prodotti installabile sulla base NethServer Enterprise Installazione Per installare NethVoice quindi il primo passo è installare NethServer Enterprise, per i requisiti minimi, la compatibilità hardware e le modalità di installazione fare riferimento alla documentazione specifica, vedi qui. Quando l installazione di NethServer Enterprise è stata completata con successo, per installare NethVoice è necessario prima registrare il server seguendo la procedura documentata qui. Registrato il server, dalla gestione pacchetti, vedi qui, è possibile installare NethVoice e tutti i moduli correlati opzionali, come ad esempio il NethCTI. Una volta avviata l installazione il server scaricherà i pacchetti occorrenti da vari repository per poi automaticamente installarli ed effettuare le configurazioni necessarie. Terminata questa fase, NethVoice sarà pronto per essere utilizzato. Il pannello di configurazione di NethVoice è raggiungibile all indirizzo https://nomeserver/nethvoice dove per nomeserver si intende il nome (anche seguito dal dominio) dato al NethVoice in fase di installazione. L accesso è consentito anche sostituendo a nomeserver l ip del NethVoice. L accesso è garantito di default all utente admin che viene configurato durante l installazione. 11

16 12 Capitolo 3. Installazione

17 CAPITOLO 4 Aggiornamento 4.1 Aggiornamento NethVoice ha gli aggiornamenti automatici abilitati di default, questo vuol dire che ogni notte verranno scaricati e installati eventuali aggiornamenti. NethVoice però continuerà a rimanere in esecuzione con la configurazione precedente, per attivare gli aggiornamenti sarà necessario cliccare sul pulsante Applica Modifiche. Solo in caso di aggiornamento di Asterisk o di un componente correlato sarà necessario oltre a cliccare sul pulsante Applica Modifiche dare il comando nethvoice restart che comporta il riavvio di tutti i servizi, con caduta delle eventuali chiamate in corso, di NethVoice facendolo partire con le versioni aggiornate. Per forzare gli aggiornamenti utilizzare il comando yum update Aggiornamento NethVoice installato su base differente L aggiornamento di una versione di NethVoice installata su base differente da NethServer Enterprise è possibile tramite la procedura di migrazione. La migrazione è il processo che consente di convertire un installazione SME Server/NethService (origine) in un nuovo server NethServer Enterprise (destinazione). Avvertimento: L unico prerequisito è che la versione di NethVoice nel server di origine sia la 11.4 Tutta la procedura da seguire è documentata qui Migrazione. 13

18 14 Capitolo 4. Aggiornamento

19 CAPITOLO 5 Backup & Restore 5.1 Backup & Restore Backup Il backup di NethVoice è completamente integrato nel backup di NethServer Enterprise, sia per la parte di configurazione che di dati, vedi qui. Sia il backup della configurazione che il backup dei dati possono essere personalizzati seguendo questa documentazione, per i dati vedi qui, per la configurazione vedi qui Restore Il ripristino dei dati deve essere fatto seguendo la documentazione di NethServer Enterprise, vedi qui Disaster recovery Per il ripristino completo di un server dove era installato NethVoice vedere la documentazione relativa di NethServer Enterprise qui. 15

20 16 Capitolo 5. Backup & Restore

21 CAPITOLO 6 Gestione Hardware 6.1 Gestione Hardware Configurazione Patton Come descritto ampiamente nel documento Hardware, viene suggerito e supportato l utilizzo di gateway esterni da integrare con il NethVoice. In questo documento verranno descritte la procedura di configurazione dei Patton e la configurazione in NethVoice. Nota: qui I Patton dalla versione 6 del proprio firmware supportano la configurazione tramite provisioning vedi anche Creazione file di configurazione NethVoice introduce il modulo Configurazione Patton che semplifica notevolmente la configurazione di questi apparati. Per creare il file di configurazione, procedere così: Aprire la pagina Configurazione Patton e scegliere il modello del proprio Patton Il modello è individuabile dal codice che si trova collegandosi all interfaccia web del Patton vedi la seconda immagine sotto. 17

22 Nota: Nel caso non sia in elenco il proprio modello di Patton, utilizzarne un altro con le stesse funzionalità e comunicare al supporto la mancanza Specificare un nome per la configurazione, l indirizzo IP del Patton, il gateway della rete e il mac address se si vuole utilizzare il provisioning per configurare il Patton Per le porte fxs scegliere l interno SIP collegato alla porta specificata. precedentemente creato nell apposita sezione. L interno SIP deve essere Per le porte fxo scegliere il numero di telefono associato al numero di fascio auto generato. L interfaccia segnala a quale fascio sip verrà abbinata ogni porta, i fasci vengono automaticamente creati e sono disponibili nella sezione fasci SIP. Per le porte isdn scegliere la tipologia delle porte, o punto-punto o punto-multipunto. L interfaccia segnala a quale fascio sip verrà abbinata ogni porta, i fasci vengono automaticamente creati e sono disponibili nella sezione fasci SIP. Per le porte pri l interfaccia segnala a quale fascio sip verrà abbinata ogni porta, i fasci vengono automaticamente creati e sono disponibili nella sezione fasci SIP. Dopo aver cliccato su Salva il modulo propone il link per scaricare la configurazione del Patton a seconda del firmware. Se è stato indicato il mac address è possibile applicare la configurazione tramite il provisioning. Configurazione Patton Gli apparati Patton vengono configurati attraverso un file di configurazione pre-formattato che va importato attraverso l interfaccia web di amministrazione. Collegare il Patton alla propria rete LAN, inserendo il cavo di rete nell interfaccia WAN dello stesso. Il Patton di default richiede un ip in DHCP, controllare dai log di NethServer Enterprise qual è IP che gli è stato assegnato. Collegarsi all interfaccia web, inserendo tale IP nel browser (username/password di default sono administrator e password vuota) Spostarsi nel pannello Import/Export -> Import Configuration -> Selezionare il File di Configurazione (vedi paragrafo successivo) Fare il Reload del Patton (non cliccare su Saving Configuration) Al Reload assicurarsi che il Patton abbia assunto l IP corretto (da file di configurazione), inserendo il nuovo IP nel browser Salvare la configurazione con il pannello Save 18 Capitolo 6. Gestione Hardware

23 6.1.2 Configurazione Mediatrix Gli apparati Mediatrix sono dei gateway SIP, sia isdn che analogici, alternativi ai Patton che possono essere recuperati se NethVoice va a sostituire un centralino che li utilizzava. Configurazione tramite Interfaccia Web La configurazione di un gateway Mediatrix per farlo funzionare con NethVoice è molto semplice da implementare. Ecco i passi per configurare un gateway con quattro porte isdn come esempio, la configurazione di altri apparati è molto simile. Presto aggiungeremo in questa pagina anche i files di configurazione per i gateway Mediatrix in modo tale che basterà caricare il file da interfaccia per configurare l apparato. Può essere utile effettuare il ripristino a factory default dell apparato e successivamente aggiornare il firmware all ultima versione. Collegarsi all interfaccia web del Mediatrix le credenziali di default sono: IP: Username: public Password: Andare su SIP -> Gateways e creare un gateway per ogni porta dell apparato e collegarli alla porta di Uplink. Utilizzare una porta tcp diversa per ogni gateway. In SIP -> Servers configurare l ip del NethVoice alle voci Registrar Host, Proxy Host, Messaging Server Host con la sintassi IP:0 che indica la porta Gestione Hardware 19

24 In SIP -> Registrations creare una unità di registrazione per ogni gateway configurato. utilizzare username a partire da 4000 per poi facilitare la configurazione lato NethVoice. Consigliamo di In SIP -> Authentication creare una autenticazione per ogni gateway configurato. Consigliamo di utilizzare username a partire da 4000 con password uguale allo username per poi facilitare la configurazione lato NethVoice. In fase di creazione disabilitare Validate Realm. 20 Capitolo 6. Gestione Hardware

25 In SIP -> Transport assicurarsi che Add Sip Transport in Registration sia Enable. In Telephony -> Services assicurarsi che per ogni Endpoint le tre voci Endpoint Specific siano a no Gestione Hardware 21

26 In ISDN -> Basic Rate Interface configurare in caso di porte ISDN il tipo, punto-punto o punto-multipunto, in Connection Type e il massimo numero di canali in Maximum Active Calls, due per isdn ad esempio o una per analogiche. Creare le rotte in Call Router -> Route Config per utilizzare le porte del Mediatrix. Servono una rotta in entrata e una rotta in uscita per ogni porta utilizzata. Le rotte in entrata vanno dalla porta fisica (isdn o analogica) al parte sip, le rotte in uscita l esatto contrario. Fare attenzione ad associare alla porta la giusta destinazione sip e 22 Capitolo 6. Gestione Hardware

27 viceversa. Configurazione Lato NethVoice Per il gateway Mediatrix è necessario configurare fascio SIP e Rotte in Entrata per permettere a NethVoice di interagire con essi. Le Rotte in Entrata vanno create come al solito sul Numero di Selezione Passante, che in questo caso sarà il numero della linea ISDN o della linea Analogica. Inoltre è necessario creare un fascio SIP per ogni linea configurata sul Mediatrix. I fasci SIP dovranno avere nome ad esempio 4001, 4002, 4003, 4004 (tanti quanti sono le linee) se il Mediatrix è stato configurato come descritto sopra, e dovranno riportare questa configurazione in Dettagli Peer: canreinvite=no nat=no context=from-pstn host=dynamic qualify=yes secret=4001 type=friend username=4001 insecure=very port=5060 dtmfmode=inband Per i fasci successivi (4002, ) è necessario modificare secret,username e port di conseguenza, come è stato configurato sul Mediatrix, ad esempio se configurato come indicato sopra il fascio SIP successivo avrà username e secret 4002 e port Gestione Hardware 23

28 6.1.3 Configurazione Portech Introduzione Un Gateway GSM/UMTS è un apparato che, dotato di una o più schede SIM, permette di ricevere o effettuare telefonate passando attraverso la rete GSM/UMTS. Viene utilizzato insieme al NethVoice per sfruttare le tariffe telefoniche delle chiamate cellulare verso cellulare che sono generalmente più economiche delle tariffe fisso verso mobile. Inoltre permette di ricevere le telefonate dirette ad un numero mobile, direttamente su un centralino, molto utilizzato in presenza di RAM aziendali. Nota: Tutti gli screenshot utilizzati in questo documento si riferiscono al Portech mv372 Avvertimento: Il Gateway GSM/UMTS non è in grado di gestire SIM con PIN attivato. E necessario da cellulare, disattivare la richiesta del PIN da parte della SIM. Configurazione Portech con singola SIM Collegata la porta WAN del Portech mv372, di default risponderà all indirizzo collegarsi all indirizzo con credenziali: username: voip password: 1234 Modificare l IP del portech tramite il pannello WAN Settings e salvare la configurazione cliccando su Save Changes, verrà richiesto il reboot dell apparato. 24 Capitolo 6. Gestione Hardware

29 Mobile To LAN Settings Se usiamo il carattere * vengono accettati tutti i numeri. CID:* URL:999 L url servirà per identificare la rotta in ingresso su NethVoice 6.1. Gestione Hardware 25

30 LAN to Mobile Settings Impostare una regola che ci permetta di chiamare tutti i numeri. URL:* Call Num:# In questo caso il carattere # permette di inoltrare automaticamente la chiamata al numero composto. 26 Capitolo 6. Gestione Hardware

31 SIP Settings Configurare le credenziali per integrare il Gateway GSM/UMTS con NethVoice Mobile 1 Display Name: SIM 01 User Name: 3001 (Nome del primo trunk) Registration Name: 3001 Register Password: password1 Domain Server: ip centralino Proxy Server: ip centralino 6.1. Gestione Hardware 27

32 SIP Responses Modificare questa configurazione per restituire al NethVoice un segnale di servizio non disponibile, nel caso in cui una SIM sia occupata. Modificare la configurazione in questo modo, altrimenti chiamate su cellulari spenti o non raggiungibili, restituiscono il tono di libero al posto del normale tono di occupato. OFF 180:Ringing ON 183:Session Progress 28 Capitolo 6. Gestione Hardware

33 Mobile Status Vengono visualizzati i parametri di registrazione al network GSM/UMTS della sim. DTMF Setting Configurare i toni DTMF cambiando 2833 al posto di inband 6.1. Gestione Hardware 29

34 Mobile Setting Nel pannello Mobile Setting modificare la voce SIP from dal default a Tel/Tel (Not Std). visualizzare il chiamante e gestire una rotta in base al numero del chiamante. Questo permetterà di Configurare NethVoice Si dovrà configurare NethVoice in modo da poter utilizzare in entrata ed in uscita il Gateway GSM/UMTS 30 Capitolo 6. Gestione Hardware

35 6.1. Gestione Hardware 31

36 Avvertimento: Il Nome Fascio nelle Impostazioni in Uscita deve essere uguale allo username dei Dettagli PEER. Dettagli PEER Fascio SIP allow=ulaw&alaw canreinvite=no context=from-pstn disallow=all dtmfmode=rfc2833 fromuser=3001 host=dynamic insecure=very qualify=yes regexten=3001 secret=password1 type=friend username=3001 port=5060 Nascondere il numero nelle chiamate in uscita Per poter nascondere il numero del chiamante, quindi il numero della SIM installata sul portech, è necessario inserire un prefisso su tutte le chiamate in uscita. Quindi nella configurazione del fascio: Prefisso Chiamate in Uscita: #31# Nell esempio è stato inserito #31 che vale per l operatore TIM, per altri operatori sarà necessario inserire il codice opportuno. Configurare Rotta in Ingresso Creare una nuova rotta con Numero Selezione Passante: 999 Ed impostare la destinazione ad un interno, gruppo, ecc.. 32 Capitolo 6. Gestione Hardware

37 Configurare Rotta in Uscita Nome Regola: Cellulari Modello Chiamata: 3XXXXX. Sequenza Fasci: 6.1. Gestione Hardware 33

38 GSM1 Configurazione doppia SIM Tale configurazione è possibile con modello Portech mv372 che contiene il doppio slot per le sim. Eseguire tutte le procedure descritte al paragrafo precedente, ed aggiungere le seguenti configurazioni SIP Settings Configurare il Mobile 2 Attenzione: non il realm2 ma il Mobile 2 selezionandolo dal menù a tendina in alto. Display Name: SIM 02 User Name: 3002 (Nome del secondo trunk) Registration Name: 3002 Register Password: password2 Domain Server: ip centralino Proxy Server: ip centralino 34 Capitolo 6. Gestione Hardware

39 6.1. Gestione Hardware 35

40 Configurare Secondo Fascio SIP 36 Capitolo 6. Gestione Hardware

41 Avvertimento: Il Nome Fascio nelle Impostazioni in Uscita deve essere uguale allo username dei Dettagli PEER. Dettagli PEER Fascio SIP allow=ulaw&alaw canreinvite=no context=from-pstn disallow=all dtmfmode=rfc2833 fromuser=3002 host=dynamic insecure=very qualify=yes regexten=3002 secret=password2 type=friend username=3002 port=5060 Portech multi SIM e configurazione delle porte In portech con più di una sim è necessario controllare la configurazione del pannello Port Setting sul Portech Se la configurazione è quella in figura, sarà necessario configurare il parametro port dei fasci in maniera coerente: 6.1. Gestione Hardware 37

42 SIP > port=5062 SIP > port=5064 SIP > port=5066 SIP > port=5068 Configurare Rotta in Arrivo Modificare la Rotta in Arrivo selezionando come destinazione un gruppo di chiamata (se presente un interno) in modo da poter gestire più chiamate contemporaneamente. Configurare Rotta in Uscita Aggiungere alla Selezione Fasci anche UMTS2 e impostare i fasci nell ordine voluto. Modalità chiamate in arrivo con doppia SIM Con la configurazione precedente, ogni chiamata in arrivo su una dei due numeri GSM/UMTS viene rediretta da product al gruppo configurato, permettendo quindi di gestire più chiamate entranti contemporaneamente. In pratica le chiamate di entrambe le SIM saranno ricevute dalla destinazione della Rotta in Entrata con Selezione Passante 999. Differenziare la destinazione della chiamata per ogni SIM Per differenziare le chiamate in entrata sulle due SIM è necessario modificare su Route Mobile to lan Settings creando una nuova regola alla posizione 7 con URL 998. Fatto questo in Mobile Settings si deve configurare il Routing Range della prima scheda da 0 a 5 e per la seconda da 6 a Capitolo 6. Gestione Hardware

43 Questa configurazione permetterà di ricevere le chiamate della prima SIM sulla Rotta in Entrata con Selezione Passante 999 e le chiamate della seconda SIM sulla Rotta in Entrata con Selezione Passante 998. Modalità con tono di linea In alternativa è possibile modificare la configurazione di Mobile To LAN Settings in questo modo: CID:* URL:* Le chiamate entranti riceveranno un tono di linea e componendo successivamente il numero dell interno desiderato la chiamata verrà redirezionata sull interno scelto Gestione Hardware 39

44 6.1.4 Configurazione Schede Interne Le schede interne supportate da NethVoice sono le schede Digium per flussi primari. Spegnere il server ed inserire la scheda poi da riga di comando digitare nethvoice hwdetect Il comando riporta l elenco delle schede interne supportate rilevate dal NethVoice. Se la scheda inserita non fosse stata rilevata segnalarlo all assistenza tecnica. Il comando che la configura per il NethVoice è: nethvoice hwconf Riavviare il server per caricare correttamente i moduli necessari al funzionamento della scheda. 40 Capitolo 6. Gestione Hardware

45 CAPITOLO 7 Configurazione Base 7.1 Configurazione Base Accesso Il pannello di configurazione di NethVoice è raggiungibile all indirizzo https://nomeserver/nethvoice dove per nomeserver si intende il nome (anche seguito dal dominio) dato al NethVoice in fase di installazione. L accesso è consentito anche sostituendo a nomeserver l ip del NethVoice. L accesso è garantito di default all utente admin che viene configurato durante l installazione. E possibile poi accedere anche con altri utenti a patto che questi siano membri del gruppo voicemanager e che siano stati abilitati tramite il modulo Amministratori Rete Configurazione di Rete Il NethVoice, essendo un centralino Voip, svolge le tutte le sue funzionalità via rete. Tramite la rete comunica con gli apparecchi telefonici, con i gateway delle risorse telefoniche (Patton, Portech, Provider Voip...), tramite la rete si aggiorna e comunica al Centro Servizi il suo stato di funzionamento. NethVoice non ha necessità di avere una rete dedicata alle comunicazioni Voip in praticamente nessun caso, può essere consigliata solo in caso di traffico elevatissimo e di switch non in grado di gestirlo insieme a tutto il resto. Il NethVoice, quindi, può essere inserito tranquillamente in una rete preesistente insieme a tutti gli apparecchi e gateway telefonici. NethVoice essendo un server a tutti gli effetti ha bisogno di un ip statico sulla sua interfaccia di rete. Configurazione di Rete Gateway Telefonici e Telefoni I gateway telefonici vanno preferibilmente configurati con un ip statico fuori da un eventuale range dhcp. Questo li preserva da eventuali problemi di malfunzionamento del servizio dhcp e da possibili conflitti di indirizzo ip, in quanto se ci fossero minerebbero il funzionamento sostanziale del NethVoice essendo i gestori delle sorgenti telefoniche. 41

46 I telefoni, invece, non hanno necessità pratiche di un indirizzo statico, anzi lasciarli in dhcp permette di utilizzare appieno il Provisioning. Se, nonostante tutto, si ha l esigenza di avere i telefoni con ip fisso, consigliamo di lasciarli in dhcp e configurare degli assegnamenti statici; è anche possibile con i telefoni in dhcp, configurare con il Provisioning che prendano ip statici a configurazione ultimata, non è, però, una soluzione molto comoda perché richiede molto lavoro per ogni telefono Funzionalità Base Introduzione Attraverso la pagina principale di NethVoice è possibile accedere al manuale del centralino, tale documentazione riporta tutti i codici per accedere alle funzioni del centralino direttamente dalla tastiera telefonica. Tutti i comandi di seguito elencati si riferiscono al codice di default di NethVoice, per cambiarlo o per maggiori informazioni vedi i Codici Servizi. Trasferimento Chiamate (cieco e consultativo) NethVoice supporta il trasferimento cieco e consultativo delle chiamate. Per effettuare il Trasferimento Consultativo della chiamata occorre digitare: # + numero interno parlare con l interno, successivamente chiudere il ricevitore per passare la chiamata o attendere che l interno chiamato chiuda il ricevitore per riprendere la chiamata. Per effettuare il Trasferimento Cieco della chiamata occorre semplicemente effettuare un Trasferimento Consultativo senza parlare con l interno, questo per non perdere delle funzionalità avanzate come ad esempio il ritorno in caso di mancata risposta. Esiste anche un codice per il trasferimento blindato(sconsigliato): *2 + numero interno Nota: Quando possibile consigliamo sempre di utilizzare le funzionalità di trasferimento dei telefoni ip e non quelle del centralino. Nota: Con questo sistema, di default si possono trasferire solo le chiamate ricevute. Per trasferire chiamate fatte occorre abilitarle Impostazioni Generali. La sequenza di tasti indicata può essere variata all interno del menu Codici Servizi dell interfaccia web. Nota: Il metodo appena descritto vale per tutti i telefoni IP, indipendentemente da marca e modello. Oltre a questo metodo ogni telefono ha a disposizione un pulsante di trasferimento. Per il trasferimento delle chiamate usando i pulsanti specifici disponibili nei vari telefoni rimandiamo alla documentazione specifica del telefono. Parcheggio Chiamate Per parcheggiare le chiamate in una delle 9 posizioni che vanno dal numero 71 al 79 è sufficiente trasferire la chiamata all interno speciale 70. A seguito del trasferimento sarà comunicata la posizione in cui è stata parcheggiata la chiamata. Dopo un timeout configurabile la chiamata sarà instradata alla destinazione scelta. Il parcheggio di default non è attivato, per maggiori informazioni vedi Parcheggi. 42 Capitolo 7. Configurazione Base

47 trasferire la chiamata all interno 70 per parcheggiare la chiamata *85 intercetta qualsiasi chiamata Parcheggiata Non Disturbare Il non disturbare rende non raggiungibile un interno del centralino. Si può attivare lato centralino con i seguenti comandi di default *78 Abilita DND (Non disturbare) *79 Disabilita DND (Non disturbare) oppure utilizzando le funzionalità dei telefoni che lo supportano. Nota: Consigliamo sempre di utilizzare il DND del centralino e non dei telefoni, se viene utilizzato quello dei telefoni se ne perde la visibilità sugli strumenti che la monitorano come ad esempio il NethCTI Avviso di Chiamata L avviso di chiamata se attivo consente ad un interno di ricevere telefonate a lui destinate nonostante sia impegnato in una conversazione. Di default è attivo sugli interni appena creati. I codici di attivazione sono: *70 Abilita Avviso di Chiamata, possibilità di ricevere più di una chiamata sull interno *71 Disabilita Avviso di Chiamata Gestione Casella Vocale La casella vocale può essere gestita da un interno del centralino. Di default la casella vocale è disabilitata quindi deve essere attivata nelle proprietà dell interno vedi qui. Accedendo alla casella vocale da un interno, il proprio o no, verrà sempre chiesto l inserimento della propria password. *98 Accedi alla Casella Vocale (viene chiesto su quale Casella) *98XXX Accedi alla Casella Vocale per la casella XXX *97 Accedi alla propria Casella Vocale (relativa al telefono da cui si digita il codice) Deviazione di Chiamata La deviazione di chiamata dirotta la chiamata destinata ad un interno verso un altra destinazione in determinate condizioni. Può essere attivato in ogni situazione o ad esempio in caso di interno occupato o nessuna risposta. Per attivare la deviazione ad una casella vocale basta utilizzare un * davanti all interno, ad esempio per attivare la deviazione di chiamata alla casella vocale dell interno 205 basta chiamare *72*205 *72 Abilita deviazione di chiamata (vengono chiesti i dettagli) *72XXXXX Abilita deviazione di Chiamata sul numero XXXXX *73 Disabilita deviazione di chiamata *90 Abilita deviazione di Chiamata su Occupato (vengono chiesti i dettagli) *90XXXXX Abilita deviazione di Chiamata su Occupato sul numero XXXXX *91 Disabilita deviazione di chiamata su Occupato *52 Abilita deviazione di Chiamata su Nessuna Risposta *53 Disabilita deviazione di Chiamata su Nessuna Risposta Nota: Consigliamo sempre di utilizzare la deviazione di chiamata del centralino e non dei telefoni, se viene utilizzato quello dei telefoni se ne perde la visibilità sugli strumenti che la monitorano come ad esempio il NethCTI 7.1. Configurazione Base 43

48 Nota: Per effettuare la Deviazione di Chiamata su Numeri esterni ricordarsi di inserire l eventuale codice di uscita (es: se per utilizzare un certo fascio occorre digitare lo 0, per attivare la deviazione di chiamata su un numero esterno occorre digitare: * ). Risposta per Assente La risposta per assente o Pickup consente di intercettare una chiamata che sta suonando su un altro interno. NethVoice gestisce questa funzionalità in due modi: con il Pickup generale o con quello diretto. Pickup Generale Il pickup generale di NethVoice consente di intercettare una chiamata che sta suonando su un interno che abbia configurato nel parametro callgroup un valore uguale al pickupgroup dell interno che usa il pickup, per maggiori informazioni vedi qui e qui. *8 Intercetta la chiamata su un interno appartenente al proprio gruppo (pickupgroup) Questa è la metodologia consigliata per fare pickup della chiamata se si vuole limitare la possibilità di intercettare chiamate a gruppi ristretti di interni. Pickup Diretto Il pickup diretto consente di intercettare una chiamata che sta suonando su un determinato interno **XXX Risposta per Assente: Intercetta la chiamata sull interno XXX Gestione Code Una volta creata una coda con numero XXX, si possono effettuare le seguenti operazioni chiamando i seguenti numeri: XXX XXX* XXX** si entra in coda e si verificano i messaggi e il funzionamento login dell agente logout dell agente Numeri Brevi Per poter utilizzare i numeri brevi creati con il pannello Numeri Brevi di NethVoice occorre digitare dal telefono il numero: 99 + NumeroBreve Inclusione Per intromettersi in una chiamata in corso XXX Inclusione: Inserimento nella comunicazione dell interno XXX 44 Capitolo 7. Configurazione Base

49 Registrazioni di Sistema Per effettuare una registrazione audio da un interno *77 Salva Registrazione Per ascoltarla *99 Controllo Registrazione Registrazione Chiamata La registrazione di chiamata può essere effettuata anche durante la stessa *1 Permette di registrare l audio della chiamata Utilità *69 Comunica il numero dell ultima chiamata *60 Legge l orario *65 Ripete il numero interno dal quale si sta chiamando Richiama su Occupato/Non Risposta La funzionalità Richiama su Occupato può essere utilizzata quando si effettua una chiamata ad un numero occupato o che non risponde. Dopo aver riagganciato la chiamata fallita per occupato o non risposta digitando il codice *82 Richiesta di Richiama su Occupato entro 30 secondi dalla fine della chiamata, il NethVoice proverà a contattare il numero chiamato in precedenza, di default ogni 15 secondi, finché non otterrà risposta, di default 4880 secondi per l occupato e 7200 secondi per la non risposta. Se il NethVoice riesce a contattare il numero in precedenza occupato o che non rispondeva, mette subito in contatto la chiamata con l interno che aveva attivato il Richiama su Occupato. Le modalità di funzionamento, i vari timeout ad esempio, sono definibili nel particolare nel modulo Impostazioni Avanzate. Se dopo aver attivato il Richiama su Occupato/Non Risposta viene meno la necessità di contattare la destinazione, con il codice *83 Richiama su Occupato Annullata viene annullata la richiesta. Il codice *84 Richiedi/Annulla Richiama su Occupato è il codice univoco per attivare e disattivare la funzionalità. Nota: Prestare molta attenzione al fatto che la funzionalità è utilizzabile se il chiamante è effettivamente occupato o non risponde, ad esempio un interno di NethVoice con l Avviso di Chiamata attivo sia lato centralino che lato telefono 7.1. Configurazione Base 45

50 non risulterà mai occupato. La corretta configurazione degli interni per utilizzare il Richiama su Occupato è Avviso di Chiamata lato NethVoice attivo ma disattivo lato telefono Interni Descrizione Gli interni sono la parte principale di NethVoice. Ogni telefono per essere collegato al NethVoice ed utilizzarne i servizi ha bisogno di diventare un interno. La numerazione è del tutto libera a meno che non vada a sovrapporsi ai Codici Servizi o qualunque altro modulo del NethVoice che occupa una numerazione. Il consiglio è, se possibile, di sviluppare la numerazione degli interni a partire dal 200. Questo evita di dover gestire le chiamate alle numerazioni di emergenza (112,113 etc..) che altrimenti se si sovrappongono agli interni vanno fatte con una Rotta in Uscita con prefisso, e di sovrapporsi ai Codici Servizi che normalmente sono di due cifre. Su NethVoice c è la possibilità di creare diversi tipi di interni a seconda del protocollo utilizzato dall apparecchio: Interni IAX: per collegare un qualsiasi client telefonico che utilizza il protocollo IAX. Interni SIP: per collegare un qualsiasi client telefonico che utilizza il protocollo SIP. Interni DAHDI: per collegare un qualsiasi telefono al NethVoice tramite una scheda interna utilizzando il protocollo DAHDI. Le impostazioni necessarie per creare un interno sono il numero di interno, il nome visualizzato e la password(secret), per gli interni di tipo DAHDI è necessario anche il il canale(indica la porta dove è collegato). Sono queste insieme all indirizzo del NethVoice anche quelle necessarie per configurare un telefono ip di tipo IAX o SIP, ad esempio, per utilizzare l interno creato. Tutte le altre opzioni sono a volte anche molto utili ma non indispensabili. Gli interni IAX e SIP hanno come scopo principale quello di collegare degli apparati telefonici che utilizzano i protocolli IAX o SIP, sia che siano dei softphone o dei telefoni ip, al NethVoice. Gli interni IAX servono anche per collegare uno iaxmodem al NethVoice. Gli interni DAHDI servono a collegare degli apparati telefoni interfacciati tramite una scheda interna al NethVoice Casella Vocale Descrizione La Casella Vocale di parte dal concetto di segreteria telefonica potenziandolo con i mezzi a disposizione del NethVoice. Diventa quindi uno strumento polivalente, la sua consultazione è possibile lato telefono ma anche via mail, ricevendo in allegato il messaggio audio. La Casella Vocale è consultabile da un interno del NethVoice utilizzando i Codici Servizi dedicati. Di default *98 e *97 a seconda se si vuole accedere ad una qualsiasi Casella Vocale o a quella dell interno da cui si sta telefonando. La Casella Vocale quando attivata diventa una destinazione per tutti i moduli di NethVoice in tre modalità: busy: al chiamante verrà comunicato che l interno chiamato è occupato unavail: al chiamante verrà comunicato che l interno chiamato è non disponibile no-msg: al chiamante non verrà comunicato nulla, ci sarà subito il beep per lasciare un messaggio 46 Capitolo 7. Configurazione Base

51 La modalità no-msg è utile quando ad esempio si vuole attivare una Casella Vocale aziendale, quindi precedendo la Casella Vocale con la riproduzione di un Annuncio ad hoc. I messaggi della Casella Vocale sono personalizzabili dal NethCTI. Configurazione Stato Stato della Casella Vocale, attivato o disattivato. Password Casella Vocale Password per accedere alla Casella Vocale, la password può contenere solo numeri. connettendosi via telefono alla Casella Vocale. Può essere cambiata anche Indirizzo Indirizzo a cui inviare i messaggi. Avvertimento: L indirizzo mittente della mail sarà del NethVoice se non specificato un indirizzo completo, nel caso la posta non sia gestita direttamente dal NethVoice un dominio fittizio potrebbe portare problemi sull invio della mail. Indirizzo Gateway SMS Indirizzo di un gateway SMS che supporti la funzionalità. Serve ad inviare una notifica sms per l arrivo di un nuovo messaggio. Allegato Se attivato alla mail viene allegato il file audio del messaggio. Riproduci ID Chiamante Se attivato riproduce il chiamante prima del messaggio lascito nella Casella Vocale e subito dopo la data e l ora della chiamata. Riproduci Busta Se attivato vengono riprodotti la data e l ora della chiamata quando si ascolta il messaggio lasciato nella Casella Vocale. Elimina Messaggio Vocale Se attivato il messaggio lasciato nella Casella Vocale viene cancellato dopo che è stata creata la mail di notifica. Se non viene abilitato l Allegato il messaggio non può essere ascoltato e viene perso per sempre Configurazione Base 47

52 Opzioni Casella In questo campo è possibile aggiungere delle opzioni alle proprietà della casella, vanno inserire separate da Ad esempio review=yes maxmessage=60 Contesto Casella Il contento Asterisk della casella vocale, normalmente è default Fasci Descrizione Il modulo Fasci(trunks in inglese) di NethVoice permette il collegamento del centralino con le sorgenti telefoniche, sia che si tratti di schede interne, provider voip, Patton o centralini remoti. Il Fascio infatti è una connessione di comunicazione e viene fatto dal NethVoice verso un sorgente telefonica. I Fasci, poi, vengono usati nelle Rotte in Uscita per decidere la politica delle chiamate in uscita. Essendo in grado di utilizzare diversi protocolli, su NethVoice è possibile creare diversi tipi di Fasci a seconda delle esigenze: Fasci IAX: per collegare il NethVoice utilizzando il protocollo IAX Fasci SIP: per collegare il NethVoice utilizzando il protocollo SIP Fasci DAHDI: per collegare al NethVoice una scheda interna utilizzando il protocollo DAHDI Fasci Virtuali: non un vero e proprio Fascio ma un raggruppamento di Fasci creato da NethVoice per utilizzarli con più opzioni(bilanciamento, prepagato etc..) Gestione Chiamata in Entrata NethVoice elabora la chiamata in entrata sul centralino in maniera molto granulare. La chiamata processata da gateway esterni, schede interne o collegamenti voip sip o iax, arriva al centralino e inizia ad essere gestita nelle Rotte in Entrata. Da qui poi viene distribuita e trattata secondo le politiche scelte dall amministratore del NethVoice. Per configurare quindi la chiamata in entrata si deve partire dal punto di arrivo della chiamata andando a ritroso fino alla Rotte in Entrata. Ecco quindi un piccolo schema di come farlo su NethVoice: Creazione Interni La prima cosa da fare è la creazione di interni sip molto probabilmente o iax. E possibile anche farlo dal modulo Wizard Provisioning in modo da configurare contemporaneamente i telefoni ip dove verranno poi utilizzati. Configurazione ripartizione chiamata E molto probabile che la chiamata in entrata non debba essere destinata ad un solo interno ma che debba coinvolgere più interni contemporaneamente. Per fare questo è necessario utilizzare o i Gruppi di Chiamata o le Code a seconda delle esigenze. Il secondo passo da seguire è quindi configurare uno o più di questi moduli per moltiplicare la chiamata su più interni contemporaneamente secondo le politiche scelte o nel gruppo o nella coda. 48 Capitolo 7. Configurazione Base

53 Configurazione distribuzione chiamata E il momento di configurare se eventualmente la chiamata deve essere gestita tramite un IVR e quindi con una scelta del chiamante o tramite il Call Query Routing e quindi con una scelta fatta dal centralino secondo dei parametri configurabili. Configurazione temporale chiamate Se il centralino deve avere degli orari di funzionamento replicabili nel tempo, come ad esempio degli orari di ufficio etc.., si deve a questo punto configurare prima il/i Gruppo/i temporale/i e poi la/le Condizione/i Temporale/i. Configurazione Rotta In Entrata La Rotta in Entrata serve a raccogliere tutte le configurazioni effettuate fino a questo punto e a metterle logicamente in ordine per ottenere il comportamento voluto dal NethVoice rispetto ad una chiamata entrante su un determinato numero. La Rotta in Entrata deve destinare la chiamata alle configurazioni temporali se previste, quindi ad una Condizione Temporale, che poi a seconda degli orari smisterà la chiamata ad eventuali distributori, IVR o Call Query Routing che a loro volta ripartiranno la chiamata o verso Gruppi di Chiamata o Code o direttamente agli interni sip o iax. Chiaramente in caso di configurazioni più semplici alcuni di questi passaggi possono essere tralasciati, possono non essere necessarie Condizioni Temporali e/o IVR e Call Query Routing e/o Gruppi di Chiamata o Code Gestione Chiamata in Uscita NethVoice gestisce le chiamate in uscita tramite le Rotta in Uscita. Tutte le politiche di controllo della chiamata in uscita possono essere configurate nelle rotte, dalla sequenza di utilizzo delle linee telefoniche alla differenziazione per modello di chiamata, per interno, ai diversi comportamenti a seconda dell ora, del giorno del mese etc. E possibile inoltre decidere le politiche per le chiamate in uscita anche tramite il modulo Contesti Personalizzati interno per 7.1. Configurazione Base 49

54 interno, configurando preventivamente a che rotta in uscita ogni interno può accedere. La politica per le chiamate in uscita va configurata di solito come ultimo passo, dopo aver affrontato le chiamate in entrata e collegato le sorgenti telefoniche. Utilizzo prefisso in uscita NethVoice non richiede l utilizzo di prefissi per impegnare la linea, si tratta di una configurazione legata ai centralini tradizionali, che comunque può essere riprodotta nelle Rotta in Uscita Chiamata Video Su NethVoice la video chiamata di default è disabilitata. Basta andare nel modulo Impostazioni Sip per attivarla e abilitarla sugli interni coinvolti vedi qui Rubrica La rubrica di NethVoice è la Rubrica Centralizzata di NethService NG. Vedere nella documentazione di NethService NG come popolarla e integrarla con la rubrica del NethCTI e i Numeri Brevi. I telefoni vengono collegati alla rubrica di NethVoice automaticamente se configurati tramite il provisioning, altrimenti per i modelli che lo supportano è possibile configurare una rubrica di tipo LDAP. I parametri da utilizzare per i vari modelli sono (sostituire DOMINIO e SUFFISSO con il dominio del NethVoice, ad esempio pippo.it DOMINIO=pippo SUFFISSO=it) : Snom LDAP name filter: ( (sn=%)(cn=%)(givenname=%)(o=%)) LDAP number filter: ( (telephonenumber=%)(mobile=%)) Indirizzo del server: ip o nome centralino Porta: 389 Base: ou=phonebook,dc=dominio,dc=suffisso LDAP name attributes: cn sn givenname o LDAP number attributes: telephonenumber LDAP display name: %cn %o Yealink Filtro Nome LDAP: ( (sn=%)(cn=%)(givenname=%)(o=%)) Filtro Numero LDAP: ( (telephonenumber=%)(mobile=%)) Indirizzo Server: ip o nome centralino Porta: 389 Base: ou=phonebook,dc=dominio,dc=suffisso Battute massime ( ): 50 Attributi nome LDAP: cn sn givenname o Attributi numero LDAP: telephonenumber Mostra nome LDAP: %cn %o Protocol: Versione3 Ricerca LDAP per chiamate in ingresso: Disabilitato Risultati di ordinamento LDAP: Abilitato 50 Capitolo 7. Configurazione Base

55 In alternativa per i modelli Yealink che non hanno la rubrica LDAP inserire nel pannello Rubrica -> Rubrica Remota -> URL Remoto la stringa: e in Nome Display Rubrica Centralino Registrazione Chiamate Descrizione La registrazione delle chiamate su NethVoice può avvenire in diverse modalità a seconda del tipo di chiamata e del percorso della chiamata tra i vari moduli del NethVoice. Le registrazioni possono essere configurate automatiche su ogni chiamata entrante e/o uscenti e possono essere anche su richiesta, chiamata per chiamata. Inoltre è possibile abilitare o disabilitare la possibilità di registrare su richiesta le chiamate. Registrazione Chiamate in Entrata Nelle Rotte in Entrata. Nelle Code se la chiamata vi entra. Nei Gruppi di Chiamata se la chiamata vi transita. Nel modulo Registrazione Chiamata se inserito nel flusso della chiamata. Negli interni, ad esempio per quelli SIP qui <interni_sip_ref_label>. Su richiesta dal NethCTI. Su richiesta digitando il Codice di Registrazione Chiamata direttamente dal telefono durante la telefonata. Registrazione Chiamate in Uscita Negli interni, ad esempio per quelli SIP qui. Su richiesta dal NethCTI. Su richiesta digitando il Codice di Registrazione Chiamata direttamente dal telefono durante la telefonata Fax NethVoice consente la gestione completa del servizio fax. La prima soluzione intuibile è quella di collegare la macchina fax tradizionale direttamente alla sorgente telefonica, vedi ad esempio più sotto, ma questo comporterebbe il bypass della linea telefonica ed è sconsigliato. E opportuno invece far gestire anche la linea fax al NethVoice per poi configurare il servizio fax adattandolo alle esigenze del cliente. Per la ricezione fax è possibile o collegare al centralino la macchina fax tradizionale tramite un Ata o configurare all interno del NethService NG uno o più modem virtuali, in modo da non aver alcun hardware aggiuntivo e poter moltiplicare le linee fax utilizzabili. Utilizzando un modem virtuale si possono automaticamente utilizzare tutti gli strumenti di gestione fax del NethService NG usandone tutte le potenzialità Configurazione Base 51

56 In più il NethVoice in caso di linea mista voce/fax è in grado di riconoscere il tipo di chiamata in ingresso e direzionarla a seconda delle esigenze o al fax virtuale o al fax tradizionale o ai telefoni. Creazione modem virtuale Bisogna per prima cosa creare un nuovo interno IAX dove si appoggerà il modem virtuale, preoccupandosi di inserire solo il numero di interno, il nome visualizzato e la password (secret). La creazione di un modem virtuale si svolge nell interfaccia di gestione di NethService NG, riferirsi alla sua documentazione. A questo punto basta destinare la Rotta in Entrata della linea fax all interno IAX precedentemente creato per avere la ricezione del fax. E consigliabile nei casi in cui il servizio fax sia molto importante e delicato creare un numero di modem virtuale in sola ricezione doppio rispetto alle chiamate fax massime ricevibili e inserire gli interni IAX di appoggio dei modem in un Gruppo di Chiamata con strategia di squillo hunt. Questo consente di non trovare occupato nei pochi secondi che servono ai vari modem per resettarsi dopo aver ricevuto un fax. Nota: Assicurarsi che il servizio fax su NethService NG sia stato avviato. Riconoscimento Fax In caso di linea mista fax e voce è possibile su NethVoice attivare il riconoscimento fax sulla chiamata in arrivo. Questa funzionalità si trova nella Rotta in Entrata della linea. Bisogna ovviamente attivarla per poi configurare la pausa dopo la risposta, è il tempo che il NethVoice dopo aver risposto alla chiamata entrante utilizza per riconoscere se si tratta di una chiamata voce o fax mandando al chiamante il suono di squillo (consigliato 4 secondi), e l interno a cui girare la chiamata in caso venga riconosciuta come fax. Se verrà riconosciuta come chiamata voce la destinazione sarà quella configurata in Imposta Destinazione. Protocollo T.38 Il protocollo T.38 consente di ricevere ed inviare fax anche in presenza di una linea voip che altrimenti potrebbe non garantire la qualità necessaria per una trasmissione fax. L attivazione del T.38 in entrata, quindi per ricevere fax, si trova nelle Rotta in Entrata. Per le chiamate in uscita invece l attivazione va fatte nei fasci. Fax fisico collegato direttamente alla borchia isdn In situazione con linea isdn, borchia NT1 plus (ma il discorso è generale) : centralino collegato sull uscita digitale (1 numero gestito, fax non gestito) fax fisico collegato sull uscita analogica della borchia stessa (invio e riceve sull altro numero) I fax in ingresso vengono intercettati da NethVoice anche se nelle rotte in entrata non vi è alcuna regola che comprende il numero del fax questo perché NethVoice prende in carico tutte le chiamate che sente arrivare, indipendentemente dall avere o meno una regola in ingresso in grado di gestirle. Per fare in modo che NethVoice non prenda in carico le chiamate destinate al fax è necessario creare una regola in entrata sul numero del fax che abbia come destinazione Termina Chiamata (ad esempio con Hangup) in modo che la linea rimanga libera e il fax fisico possa ricevere correttamente. 52 Capitolo 7. Configurazione Base

57 CAPITOLO 8 Configurazione Avanzata 8.1 Configurazione Avanzata Provisioning Descrizione Il Provisioning è uno strumento che consente di configurare e amministrare gli apparecchi telefonici e i gateway telefonici direttamente dal NethVoice. Il Provisioning altro non è che la configurazione da remoto dei propri apparati SIP tramite l invio di un file di testo correlato all indirizzo MAC dell apparato da personalizzare. Questa funzione, che sempre più spesso trova posto nell hardware recente, risulta essenziale per quanti si trovino nella situazione di dover replicare su larga scala impostazioni simili (si pensi ad esempio all ipotesi di un centralino aziendale con molti interni) o comunque desiderino avere il pieno controllo a distanza di tutto l hardware installato. Il NethVoice è in grado di utilizzare il Provisioning grazie a due servizi integrati, il DHCP e il TFTP. Per quanto riguarda la configurazione di rete degli apparecchi telefonici vedi anche Rete. Tutti i telefoni ip moderni possono chiedere all avvio, al server che viene loro indicato dal dhcp o che è indicato nelle proprie impostazioni, la configurazione da applicare. Il NethVoice ha un proprio server dhcp integrato che, se viene utilizzato dai telefoni per ottenere un ip di rete, fornisce tramite l opzione 66 del dhcp il server tftp, cioè se stesso. E consigliabile utilizzare il Provisioning con telefoni a factory default, in quanto in caso contrario si potrebbero perdere delle opzioni se non riportate correttamente nella configurazione sul NethVoice. Il Provisioning si avvia entrando nel modulo Provisioning Wizard, dove avviene la scansione della rete ed è possibile associare ogni apparecchio telefonico trovato ad un interno. Fatta questa associazione e Applicate le Modifiche il NethVoice nella cartella /var/lib/tftpboot/ crea per ogni apparecchio telefonico sottoposto a Provisioning un file di configurazione e successivamente riavvia l apparecchio telefonico che ripartendo contatterà il NethVoice prendendosi il file di configurazione appena creato. Questa associazione viene anche riportata nella configurazione dell interno qui. Il telefono viene configurato con la configurazione standard per la sua marca e modello caricata sul NethVoice. Il Provisioning di NethVoice da poi la possibilità di entrare nei dettagli della configurazione di un singolo apparecchio telefonico appena configurato tramite il modulo Lista Terminali. 53

58 E anche possibile modificare le configurazione di ogni modello di telefono caricate sul NethVoice creando dei template per poi applicarli a tutti gli apparecchi telefonici dello stesso modello. La gestione delle configurazioni è nel modulo Gestione Template Terminali. Il Provisioning comprende anche altri due moduli Impostazioni Avanzate Terminali e Configurazione Terminali. Nelle Impostazioni Avanzate Terminali si possono modificare alcune opzioni generali e in Configurazione Terminali è possibile visualizzare l elenco di marche e modelli supportati. Configurazioni di Default Provisioning marche più utilizzate Yealink I telefoni Yealink vengono supportati dalla versione di firmware v70 in poi, la configurazione base che viene caricata con il Provisioning imposta: Configurazione dell interno selezionato. Collegamento con il NethVoice per quanto riguarda sip, ntp, etc. Accesso all eventuale Casella Vocale. Codice di Pickup. Rubrica LDAP collegata con NethVoice vedi qui. Rubrica remota collegata con NethVoice vedi qui. Tasti Funzionali programmati con nell ordine Registro Chiamate, Rubrica LDAP, Pickup, Menù. Possibilità di aggiornare il firmware dei telefoni caricandolo nella cartella /var/lib/tftpboot/ con nome MODELLO.rom ad esempio T22.rom T46.rom etc. Snom I telefoni Snom vengono supportati dalla versione di firmware v8, la configurazione base che viene caricata con il Provisioning imposta: Configurazione dell interno selezionato. Collegamento con il NethVoice per quanto riguarda sip, ntp, etc. Accesso all eventuale Casella Vocale. Codice di Pickup. Rubrica LDAP collegata con NethVoice vedi qui. Tasti Funzionali programmati con nell ordine Gestione Identità, Registro Chiamate, Rubrica LDAP, Preferiti. Possibilità di aggiornare il firmware dei telefoni caricandolo nella cartella /var/lib/tftpboot/ con nome MODELLO.bin ad esempio 300.bin 821.bin etc. Per la serie 3XX, che da firmware superiori alla versione 6 per problemi di spazio non include il pacchetto linguaggi, se vengono caricati nella cartella /var/lib/tftpboot/ i files gui_lang_it.xml (Italiano) e gui_lang_en.xml (Inglese), verranno caricati automaticamente 54 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

59 8.1.2 Suoneria Differenziata La suoneria differenziata viene realizzata tramite le intestazioni del protocollo sip, in particolare il campo chiamato ALERT_INFO. NethVoice gestisce questa funzione ma deve essere supportata anche dal telefono. E possibile impostarla nei gruppi, nelle rotte in ingresso o nel FollowMe Utilizzo dell opzione ALERT_INFO I telefoni che attualmente supportano la suoneria differenziata tramite ALERT_INFO sono, i Cisco, gli Snom e gli Yealink. La stringa da inserire nel campo Suoneria differenziata varia da telefono a telefono, per cui occorre rifarsi alla documentazione dello specifico modello, anche se di normalmente è qualcosa del tipo: Con questa opzione si stabilisce direttamente nel centralino quale suoneria utilizzare per tutti i telefoni. I telefoni grandstream, con le versioni attuali di firmware, non supportano tale opzione, ma per questi è possibile usare la soluzione riportata di seguito Utilizzo dell ALERT_INFO con parametro info In alternativa è possibile utilizzare il parametro info. Tale direttiva va indicata nel campo Suoneria Differenziata (o Alert Info) del Centralino (Gruppo, Rotte in Ingresso, Follow me) inserendo questa stringa: <http://notused >\;info=direct in questa maniera si attiverà la suoneria custom relativa al Caller ID: direct Avvertimento: Per i telefoni Yealink dal firmware X la stringa funzionate è <http://www.notused >;info=direct Tale opzione permette di definire (a differenza di ALERT_INFO) una suoneria personalizzata per ogni telefono, inoltre permette di gestire un parco di telefoni misto (snom e grandstream). Esempio SNOM 360 Negli snom è possibile abilitare l opzione direct tra le preferenze Alert Internal Text: direct Alert-Info Ringer: scegliere la suoneria Esempio Grandstream Nelle impostazioni avanzate del telefono alla voce Custom ring tone 2 (o 1 o 3), usato se l incoming caller ID è: direct 8.1. Configurazione Avanzata 55

60 Esempio LinkSys Anche per i Linksys (con i firmware più recenti) è possibile usare il campo info Nel telefono occorre specificare direct nella voce caller: Alert External Text: direct Alert External Ringer: Ringer1 (la suoneria da attivare) Esempio Yealink Collegarsi all interfaccia web e spostarsi nel pannello Phone -> Ring, inserire la parola direct nel campo Internal Ringer Text e selezionare la suoneria preferita per le chiamate esterne (Internal Ringer File) Interno Remoto Collegare un interno remoto, quindi non in rete locale, al NethVoice può essere fatto in diversi modi. La modalità più sicura e consigliata è quella di instaurare una vpn in modo che il collegamento venga equiparato a quello effettuato da rete locale. La vpn deve essere sempre instaurata tramite il gateway della rete del NethVoice. I casi possono essere due: NethVoice configurato come server&gateway Nel caso in cui il NethVoice sia il gateway della rete, è possibile utilizzare le modalità di vpn del NethService NG per collegare un interno remoto, vedi nella sua documentazione specifica. In automatico la connessione vpn verrà considerata locale dal NethVoice e quindi tutti i servizi saranno raggiungibili anche dall interno remoto. Sarà così possibile registrare l interno remoto sul centralino ed utilizzarlo come se fosse in rete locale. NethVoice configurato come server only Se il NethVoice è configurato in modalità server-only la vpn dovrà essere configurata sul gateway della rete, firewall o router che sia. Fatto questo se lo host remoto contatterà il NethVoice con un ip della rete locale (tipico di una vpn pptp) non c è altro da fare, invece se l ip sarà diverso, come ad esempio succede con openvpn, bisognerà aggiungere la rete della vpn tra le reti fidate del NethService NG accedendo all indirizzo https://nomeserver:980 con lo username e password dell utente admin. E teoricamente possibile in alternativa pubblicare i servizi del NethVoice su internet, facendo quindi accedere un interno remoto senza vpn. Questa è una procedura altamente sconsigliata in quanto espone il NethVoice a problemi di sicurezza rilevanti, con esiti, soprattutto sulle bollette telefoniche, disastrosi Collegamenti Remoti Due o più NethVoice remoti, cioè non nella stessa rete posso essere collegati tra di loro tramite dei fasci iax. Si utilizza il protocollo IAX sia per le sue caratteristiche di semplicità, sia per il brillante comportamento in caso di nat, sia per le performance su chiamate multiple. 56 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

61 Se possibile è sempre indicato collegare le varie sedi remote con vpn tra di loro, in modo da far passare il traffico voce su di esse. Collegamento con VPN La vpn deve essere sempre instaurata tramite il gateway della rete dei vari NethVoice. I casi possono essere due: NethVoice configurato come server&gateway Nel caso in cui il NethVoice sia il gateway della rete, è possibile utilizzare le modalità di vpn del NethService NG per collegare un interno remoto, vedi nella sua documentazione specifica. In automatico la connessione vpn verrà considerata locale dal NethVoice e quindi tutti i servizi saranno raggiungibili anche dall interno remoto. Sarà così possibile registrare l interno remoto sul centralino ed utilizzarlo come se fosse in rete locale. NethVoice configurato come server only Se il NethVoice è configurato in modalità server-only la vpn dovrà essere configurata sul gateway della rete, firewall o router che sia. Fatto questo se il centralino remoto contatterà il NethVoice con un ip della rete locale non c è altro da fare, invece se l ip sarà diverso, come ad esempio succede con openvpn, bisognerà aggiungere la rete della vpn tra le reti fidate del NethService NG accedendo all indirizzo https://nomeserver:980 con lo username e password dell utente admin. Collegamento senza VPN Ribadendo che la vpn è sempre consigliata, sia per ragioni di praticità ma soprattutto per ragioni di sicurezza, è possible collegare due o più NethVoice anche senza. Anche qui abbiamo due casistiche: NethVoice configurato come server&gateway Basta configurare tra le reti fidate del NethService NG gli ip pubblici delle sedi remote, andando all indirizzo https://nomeserver:980 con lo username e password dell utente admin. In questo modo il NethVoice aprirà i suoi servizi alle connessioni provenienti da quegli ip. NethVoice configurato come server only In questo caso il gateway della rete, firewall o router che sia, deve rigirare il traffico UDP entrante sulla porta 4569 al NethVoice, di solito con un port-forwarding, bisogna poi configurare tra le reti fidate del NethService NG gli ip pubblici delle sedi remote, andando all indirizzo https://nomeserver:980 con lo username e password dell utente admin. Configurazione Fasci IAX Avendo permesso, tramite o la vpn e/o l eventuale configurazione delle reti fidate, il traffico tra i due NethVoice, bisogna a questo punto configurare i fasci iax. In pratica i centralini per interfacciarsi devono scambiarsi uno username e password che autorizza il collegamento. Avvertimento: L utente è univoco, deve essere utilizzato per un solo collegamento, in caso di collegamento tra diversi NethVoice utilizzare username diversi per ogni fascio IAX. Ecco un esempio pratico: Nota: Nel caso la VPN sia instaurata direttamente dal NethVoice, sul centralino remoto indicare l ip del punto punto 8.1. Configurazione Avanzata 57

62 della vpn e non l indirizzo della rete green. Esempio configurazione fasci IAX per connessione tra due NethVoice Sede A Impostazioni in Uscita Nome fascio: SedeA Dettagli PEER: host=ip_sede_b username=utenteb secret=passwordb type=peer qualify=60000 Impostazioni in Ingresso Contesto UTENTE: utentea Dettagli UTENTE: secret=passworda type=user context=from-internal Sede B Impostazioni in Uscita Nome fascio: SedeB Dettagli PEER: host=ip_sede_a username=utentea secret=passworda type=peer qualify=60000 Impostazioni in Ingresso Contesto UTENTE: utenteb Dettagli UTENTE: secret=passwordb type=user context=from-internal 58 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

63 Configurazione Rotte in Uscita L ultima configurazione da effettuare è nelle rotte in uscita. Quello che dobbiamo fare è indicare al NethVoice come raggiungere gli interni remoti. Le possibilità possono essere anche qui due: Interni delle due sedi sovrapposti Se i due NethVoice hanno la numerazione di interni sovrapposta, stessi interni in entrambi i centralini, si deve creare una rotta in uscita con il pattern di chiamata che includa gli interni remoti e un prefisso. Il prefisso fa instradare la chiamata non per l interno locale ma per l interno remoto. Ovviamente l unico fascio da utilizzare sarà quello IAX precedentemente creato per il collegamento infrasede. Ricordarsi di spuntare Rotta Intra-Aziendale se si vuole inviare al centralino remoto anche il nome del chiamante oltre che il numero. in modo che il chiamato sul display del telefono lo visualizzi. Interni delle due sedi non sovrapposti Nel caso che gli interni dei due NethVoice collegati siano ben distinti, non ci si deve preoccupare di distinguere con un prefisso la rotta in uscita. E necessario quindi creare una rotta con il pattern degli interni remoti e indicare il fascio iax di collegamento precedentemente creato. Ricordarsi di spuntare Rotta Intra-Aziendale se si vuole inviare al centralino remoto anche il nome del chiamante oltre che il numero. in modo che il chiamato sul display del telefono lo visualizzi Codec g729 Introduzione Il G.729 è un codec che permette di minimizzare l utilizzo della banda nelle comunicazioni audio digitali pur mantenendo una buona qualità sonora, ciò significa che usando G.729 è possibile veicolare, a parità di banda, un maggior numero di comunicazioni contemporanee rispetto agli altri codec (come il G.711), con un consumo per canale pari a 8 kbit/s. La licenza G.729 per Asterisk è a pagamento e viene venduta per singolo canale: è possibile acquistare più licenze per ogni server, così da poter instaurare più connessioni contemporanee utilizzando il codec G.729. NethVoice ha anche una versione opensource di questo codec già installata che è possibile utilizzare in alternativa della versione a pagamento, consigliamo di verificarne la compatibilità con un provider esterno. Per migliore la qualità delle chiamate e minimizzare il consumo della banda, il codec G.729a diventa indispensabile: nei fasci con provider VoIP. nei fasci IAX infra-sede. negli interni posizionati fuori sede e collegati a NethVoice via VPN. Una volta acquistata la licenza per il codec dal proprio rivenditore Digium (ART-00299) sarà possibile registrarla seguendo il documento successivo Configurazione Avanzata 59

64 Installazione Per installare il modulo dare il comando yum localinstall yum install nethserver-g729-helper A questo punto registrare la licenza con il comando register Selezionare le voci 1 e 5 ed inserire la key ID ricevuta via mail. La Key ID è un codice del tipo: G729-9TLYBFP4XXXX (se c è uno -01 o -02 finale, vanno tolti) Inserire i dati anagrafici richiesti, la procedura dovrebbe concludersi in questo modo: Wrote license to /var/lib/asterisk/licenses/g729-glp p4.lic Controllare che l installazione sia andata a buon fine con il comando asterisk -rx "g729 show version" il cui output dovrebbe essere simile a Digium G.729A Module Version 11.0_3.1.5 (optimized for i686_32) Per usarlo sostituire nella configurazione dei fasci sip o iax questa voce (o equivalente): allow=gsm&alaw con questa allow=g729 Per caricare il modulo riavviare il servizio NethVoice, tutte le chiamate saranno terminate, nethvoice restart Strategie Squillo Descrizione Le Strategie di squillo servono a determinare come il NethVoice deve far suonare gli interni presenti nelle Code, nel Seguimi e nei Gruppi di Chiamata. Ci sono varie opzioni tra cui scegliere, di cui alcune specifiche per ognuna delle tre voci sopracitate. Configurazione Opzioni Gruppi di Chiamata Le scelte possibili all interno dei Gruppi di Chiamata sono: ringall: chiama tutti i canali disponibili fino a quando uno non risponde (è impostato come predefinito). hunt: chiama in rotazione tutti gli interni. memoryhunt: chiama il primo interno della lista, poi a seguire il primo e il secondo, poi il primo il secondo e il terzo... ecc.. 60 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

65 *-prim: queste modalità sono descritte come sopra. Però se l interno primario (il primo della lista) è occupato gli altri non saranno chiamati. Se il primario ha attivo il non disturbare il NethVoice non andrà avanti, mentre se è un trasferimento di chiamata incondizionato attivato su NethVoice squilleranno tutti gli interni. firstavaiable: squillerà solo il primo disponibile. firstnotonphone: squilla solo il primo che non è al telefono (ignora l avviso di chiamata). Opzioni Seguimi Le possibilità sono le stesse dei Gruppi di Chiamata, con l aggiunta di: ringallv2: squilla l interno principale seguito dagli interni restanti fino a quando non risponde. ringall-corner: suonano tutti i telefoni solo se nessuno è occupato. Opzioni Code squillano tutti: come ringall. leastrecent: chiama l agente che ha ricevuto meno chiamate all interno della coda. fewestcalls: chiama l agente con il minor numero di chiamate completate nella coda. random: chiama un agente a caso. rrmemory: fa girare automaticamente le chiamate, ma, memorizzando dove l ultima volta è passata senza risposta. rrordered: come rrmemory, ma viene preservato l ordine dei membri all interno del file di configurazione. linear: Suoneranno gli agenti nell ordine stabilito. Per gli agenti dinamici, si usa l ordine con il quale si sono registrati. Per avere rispettato l ordine corretto degli agenti statici inseriti è necessario un riavvio di Asterisk, con il comando nethvoice restart wrandom: causale, usando la penalità come fattore di ponderazione Pattern Descrizione I Pattern di Asterisk servono a inserire delle variabili in determinati moduli di NethVoice per ottenere delle regole più generali. Possono essere utilizzati ad esempio nelle Rotte in Entrata o nelle Rotte in Uscita. Sintassi Regole: X corrisponde ad un numero da 0 a 9 N corrisponde ad un numero da 2 a 9 Z corrisponde ad un numero da 1 a 9. corrisponde a uno o più numeri [1237-9] corrisponde a tutti i numeri tra parentesi, il trattino indica un intervallo, in questo caso 8.1. Configurazione Avanzata 61

66 Esempi: 0721X. Corrisponde a tutti i numeri che iniziano con [24-6]XX Corrisponde a tutti i numeri da 200 a 299, da 400 a ZX. Corrisponde a tutti i numeri che iniziano con 0 seguiti da una cifra da 1 a 9. [135]XX Corrisponde a tutti i numeri da 100 a 199, da 300 a 399 e da 500 a 599. Per più informazioni vedi anche qui Struttura Filesystem Ecco come il NethVoice utilizza il filesystem sottostante: Files di configurazione I file di configurazione si trovano dentro la directory /etc/asterisk/ Si dividono in tre tipi: *.conf: sono i files di configurazione dei servizi. Quando questi servizi sono gestiti anche da interfaccia web e sono configurabili a mano includono gli altri tipi di file. Ad esempio sip.conf *_additional.conf: sono i files dove viene scritta la configurazione effettuata tramite l interfaccia web di NethVoice. Ad ogni applica modifiche da interfaccia vengono azzerati e ricostruiti. Non fare modifiche in questo tipo di file, ad ogni applica modifiche verranno perse. Ad esempio sip_additional.conf *_custom.conf: sono files gestiti tramite Template dove è possibile inserire delle personalizzazioni che poi saranno salvate nel backup. Ad esempio sip_custom.conf Tutta la gestione telefonica del NethVoice, da come fare un trasferimento a come mettere in attesa, da cosa fare quando viene chiamata una coda a cosa deve fare un IVR, da come gestire le condizioni temporali a cosa fare quando viene lasciato un messaggio in voic , sono in files che iniziano con extensions* Nel file extensions.conf ci sono le funzionalità base, nel file extensions_additional.conf le funzionalità configurate da interfaccia web (code, gruppi, rotte, etc.), il file extensions_custom.conf invece serve a inserire funzionalità personalizzate. Database Asterisk Il database di Asterisk, conosciuto anche come AstDB, è un meccanismo per conservare i dati di Asterisk su file. Si trova in /var/lib/asterisk/astdb.sqlite3 Files Musiche di Attesa I files della categoria Predefinita delle :Musiche di Attesa si trovano in /var/lib/asterisk/mohmp3/ I files delle varie categorie configurate si trovano poi in sottocartelle nominate con il nome della categoria. 62 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

67 Files Caselle Vocali I files dei messaggi lasciati alle caselle vocali se configurati per essere conservati si trovano in /var/spool/asterisk/voic / divisi in cartelle per ogni contesto e in sottocartelle con il numero di interno. Files Registrazioni Chiamante I files delle registrazioni di chiamata sono in /var/spool/asterisk/monitor/ Files Registrazioni di Sistema I files delle Registrazioni di Sistema si trovano in /var/lib/asterisk/sounds/custom/ I files delle registrazioni dei messaggi di sistema di NethVoice sono in /var/lib/asterisk/sounds divisi in una cartella per ogni lingua. Files Interfaccia Web I files dell interfaccia web di NethVoice si trovano in /var/www/html/nethvoice/ Files Script Eseguibili NethVoice nel flusso della chiamata può eseguire script che si devono trovare in /var/lib/asterisk/agi-bin/ Directory per creare una chiamata da file NethVoice crea una chiamata in base ad ogni file creato come da specifiche Asterisk presente in /var/spool/asterisk/outgoing 8.1. Configurazione Avanzata 63

68 64 Capitolo 8. Configurazione Avanzata

69 CAPITOLO 9 Moduli Base 9.1 Moduli Base Annunci Descrizione Gli annunci hanno lo scopo di riprodurre nel flusso della chiamata una Registrazione di Sistema. Configurazione Descrizione Inserire una descrizione per individuare l annuncio. Registrazione Scegliere tra tutte le Registrazioni di Sistema caricate sul NethVoice. Ripeti Se l annuncio prevede di essere riascoltato da parte del chiamante, selezionare qui il tasto per riascoltarlo. Permetti Salta Per permettere al chiamante di saltare l annuncio, spuntare qui. Ritorna All IVR Se l annuncio viene utilizzato in un IVR, spuntare qui per tornare all IVR dopo la riproduzione dell annuncio. 65

70 Non Rispondere al Canale Spuntando questa opzione non viene aperto il canale audio prima di riprodurre l annuncio, l apertura del canale audio causa un ritardo di circa un secondo che può non essere gradito. Destinazione dopo la riproduzione Selezionare come far proseguire la chiamata tra tutte le funzionalità configurate in NethVoice Interni IAX Configurazione Interno Utente Numero di Interno per Contattare l utente. Utilizzare un numero univoco. Nome visualizzato L identificativo per le chiamate provenienti da questo interno. Alias Numero Identificativo Il numero identificativo Chiamante per le chiamate interne, se differente dal numero interno. E usato per mascherare un numero differente, come ad esempio per un utente che ha due interni, magari uno fisso e un cordless, e vuole che il chiamante sia sempre lo stesso interno indipendentemente che chiami dal telefono fisso o dal telefono cordless. Alias SIP Impostare un nome da aggiungere all interno quando viene chiamato. Serve le chiamate dirette sip interne. Opzioni Apparato secret Password per questo interno. Può essere alfanumerica. transfer Capacità trasferimento IAX. host Host per questo apparato, normalmente dynamic per i telefoni 66 Capitolo 9. Moduli Base

71 type Tipo di configurazione lato Asterisk per l interno. Normalmente friend per i telefoni. user entità su Asterisk che può fare chiamate. peer entità su Asterisk a cui vengono mandate le chiamate, tipicamente un Provider Voip. friend entrambe le modalità user e peer, quindi entità in grado di fare e ricevere chiamate. port Porta di utilizzo del telefono. Tipicamente la 4569 essendo IAX. qualify Configurato a yes si attiva l invio periodico di un pacchetto dal NethVoice verso il telefono, tipicamente ogni minuto. Viene usato per monitorare lo stato del collegamento NethVoice-telefono e ad esempio considerare il telefono offline se il tempo di comunicazione diventa troppo elevato. disallow Codecs disattivati. E possibile indicarne anche più di uno, ad esempio ulaw&alaw o tutti con all. allow Codecs permessi. E possibile indicarne anche più di uno, ad esempio ulaw&alaw, l ordine indica la priorità, o tutti con all. Tutti i codecs permessi nelle Impostazioni IAX sono permessi se non specificati in disallow. dial Comando per chiamare questo interno. accountcode Accountcode per questo interno. mailbox Mailbox per questo interno. deny Range di indirizzi ip dai quali non accettare accesso per questo interno. Inserire in modalità rete/maschera di rete Moduli Base 67

72 permit Range di indirizzi ip dai quali accettare accesso per questo interno. Inserire in modalità rete/maschera di rete. requirecalltoken Impostazioni di sicurezza IAX. Selezione Passante/ID assegnato Sezione per configurare una Selezione Passante che faccia suonare direttamente l Interno. Le Selezioni Passanti già configurate vengono elencate in fondo e cliccandoci si viene inoltrati alla Rotta in Uscita corrispondente. Descrizione Selezione Passante Descrizione della Selezione Passante diretta a questo Interno. Aggiungi Selezione Passante Inserire il numero della Selezione Passante associata a questo interno. Deve essere nello stesso formato fornito dal gestore telefonico. Aggiungi ID in Entrata Aggiunge un ID Chiamante per un instradamento specifico di Selezione Passante. Una Selezione Passante deve essere specificata nel box superiore. Oltre alle sequenze di chiamata standard, è possibile inserire i parametri Private, Blocked, Unknown, Restricted, Anonymous e Unavailable per catturare le chiamate nei casi speciali, se il gestore trasmette questo tipo di informazione. Call Camp-On Services Gestione del servizio di Richiama su Occupato. Se nelle Impostazioni Avanzate del Modulo Richiama su Occupato è configurato Usa le Impostazioni di default a Vero sarà possibile configurare per ogni Interno solo il Chiamante e il Chiamato. Forcing default settings Se presente indica che le opzioni di default sono attivate per tutti gli interni. E possibile cambiare questa opzione e/o le opzioni comuni nelle Impostazioni Avanzate. Configurazione Chiamante Asterisk: cc_agent_policy. Permette di attivare Richiama su Occupato per un utente e impostare la modalità di tecnologia che verrà utilizzata quando si inserisce la funzione. Nella maggior parte dei casi deve essere scelto generic a meno che non ci sono telefoni progettati per lavorare con funzionalità specifiche. 68 Capitolo 9. Moduli Base

73 Configurazione Chiamato Asterisk: cc_monitor_policy. Utilizzato per controllare se altri telefoni sono autorizzati per il Richiama su Occupato per un interno. In caso affermativo, si imposta la modalità di tecnologia utilizzata per monitorare lo stato del numero da richiamare. Se il supporto a nessuna tecnologia specifica è disponibile, allora dovrebbe essere impostato su un generic. In questa modalità, una richiamata verrà avviata per l estensione quando cambia da uno stato di NotInUse InUse. Se era occupata al primo tentativo, succederà quando la chiamata corrente finirà. Se semplicemente non ha risposto, allora questa sarà la prossima volta che si utilizza questo telefono per effettuare o rispondere a una chiamata e poi si riaggancia. E possibile impostare questo per trarre vantaggio dal supporto native della tecnologia, se disponibile, e automaticamente avere fallback di generic non impostandolo a always. Timeout Chiamante per Richiama Asterisk: cc_offer_timer. Entro quanti secondi dopo aver chiamato una estensione occupata o non disponibile poter richiedere il Richiama su Occupato. Timeout Richiama su Occupato Asterisk: ccbs_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiama su Occupato deve rimane attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata era occupata al primo tentativo. Timeout Richiama su Non Risposta Asterisk: ccnr_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiamata su Non Risposta deve rimanere attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata non ha risposto al primo tentativo. Timeout di Richiamata Asterisk: cc_recall_timer. Ogni quanto in secondi richiamare un chiamante che ha come Configurazione Chiamante Generic Device. Questo non ha effetto se configurato altrimenti. Numero Massimo di Richiama su Occupato Asterisk: cc_max_agents. Valido solo per gli interni con supporto alla modalità native per Il Richiama su Occupato. Questo è il numero di massimo di Richiama su Occupato possibile per interno. Gli interni con la modalità generic possono gestirne solo una per volta e questo parametro sarà ignorato. Modalità di Richiamata del Chiamante Affects Asterisk: cc_agent_dialstring. Se non è impostata una richiesta di richiamata viene selezionato direttamente al dispositivo specifico che ha effettuato la chiamata. Se si utilizza il supporto native la tecnologia potrebbe essere la modalità preferita. Con internal (richiamata Standard) partirà una chiamata al chiamante come se qualcun altro sul centralino avesse effettuato la chiamata, il che significa che la chiamata può interessare il Seguimi. Per evitare il Seguimi, scegliere CallBack Extension (estensione richiamata) Moduli Base 69

74 Massimo Numero Chiamanti Accodati Asterisk: cc_max_monitors. Questo è il numero massimo di chiamanti a cui è permesso accodare un richiesta di richiamata. Annuncio per Estensione Richiamata Per mandare un annuncio all estensione che viene richiamata quando il telefono è contattato. Alert-Info Richiamata su Occupato Una suoneria particolare può essere utilizzata per il Richiama su Occupato. Solo se l interno è in modalità generic e la modalità di richiamata è Richiamata Diretta. Prefisso ID Chiamante Un prefisso ID chiamante opzionale può essere utilizzato per la richiamata. Funziona solo se la modalità dell interno è generic. Alert-Info per il chiamato Una suoneria differenziata configurata per essere mandata all estensione da richiamare. Prefisso ID Chiamante per il chiamato Un prefisso Id Chiamante opzionale può essere inviato all estensione che viene richiamato. Casella Vocale Vedi qui. Lingua Codice Lingua Il codice lingua utilizzato dall Interno. Tutti i messaggi di sistema verranno riprodotti in questa lingua. Opzioni Interno ID in Uscita Sovrascrive l Identificativo Chiamante quando si chiama attraverso un Fascio. Lasciare vuoto per disabilitarlo. Formato: nome chiamante <###########>. 70 Capitolo 9. Moduli Base

75 Contesto Personalizzato E possibile indicare per l interno un Contesto Personalizzato che ne limiti o aumenti le funzionalità permesse. Vedi qui. Tempo di squillo Numero di squilli prima di direzionare la chiamata alla casella vocale. Il valore predefinito è configurabile qui. Se la casella vocale è disattivata questa opzione sarà ignorata. Tempo di squillo inoltro di chiamata Numero di secondi prima di inviare la chiamata alla Casella vocale o alla destinazione specificata in caso di trasferimento di chiamata su occupato o non disponibile. Impostando a Sempre la chiamata non verrà deviata ma l interno continuerà a squillare. Predefinito userà il tempo di squillo impostato sopra. Limite di chiamate in uscita Numero massimo chiamate in uscita contemporanee che l interno può fare. Avviso di chiamata Attivazione/Disattivazione dell Avviso di Chiamata, vedi qui. Risposta Automatica Interna Se attivato a Intercom l interno risponderà automaticamente alle chiamate interne, la funzionalità deve essere anche supportata dal telefono. Le chiamate esterne si comporteranno normalmente. Controllo Chiamata Se attivato verrà chiesto ai chiamanti delle chiamate esterne di dire il proprio nome, che sarà successivamente riprodotto all utente per permettere di accettare o rifiutare la chiamata. Il controllo con memorizzazione verifica il chiamante una volta solo tramite il numero identificativo, quello senza memorizzazione chiederà sempre il chiamante. Chiamate senza pin Abilitando questa opzione, l interno potrà bypassare ogni richiesta di pin sulle Rotte in Uscita. ID di Emergenza Se inserito sarà utilizzato questo ID quando si chiamerà attraverso una Rotte in Uscita impostata come di Emergenza Moduli Base 71

76 Rilevamento stato della Coda Se l Interno è un agente di una Coda, la Coda tenta di determinare lo stato dell Interno per capire se può essere chiamato. In situazioni particolari, come ad esempio un Seguimi configurato con un numero esterno, lo stato dell Interno potrebbe essere non corretto. L opzione Ignore State costringerà la Coda a contattare sempre l Interno. Opzioni Registrazione Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da altri interni. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da altri interni. Registrazione Chiamate su Richiesta Abilitare o disabilitare la possibilità di registrare una chiamata in corso su richiesta. Vedi anche qui. Priorità di Registrazione Priorità di Registrazione relativa ad altri interni quando c è un conflitto tra un Interno che vuole registrare una chiamata ed uno che invece non vorrebbe permetterlo. Il valore più alto dei due determina se registrare o meno, con un pareggio valgono le impostazioni generali. Servizi Dettatura Servizio Attivazione/Disattivazione del servizio. Formato Dettatura Formato del file audio. 72 Capitolo 9. Moduli Base

77 Indirizzo Indirizzo mail a cui inviare le dettature complete. Avvertimento: L indirizzo mittente della mail del NethVoice, nel caso la posta non sia gestita direttamente dal NethVoice un dominio fittizio potrebbe portare problemi sull invio della mail, vedi la documentazione di NethService NG. VmX Locater VmX Locater Attiva/Disattiva VmX Locater Utilizza quando Selezionare se utilizzare VmX Locater quando l interno è Non Disponibile e/o Occupato Istruzioni Casella Vocale Deselezionare per dare un beep dopo il messaggio di benvenuto delle caselle vocali. Preme 0 Alla pressione dello 0 la chiamata va all operatore. Deselezionare e indicare una destinazione alternativa in caso si voglia cambiare il comportamento di default. Preme 1 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 1. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. Preme 2 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 2. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. Destinazioni opzionali Nessuna risposta Configurare la destinazione della chiamata se non risposta. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Nessuna Risposta Moduli Base 73

78 Occupato Configurare la destinazione della chiamata su Occupato. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Occupato. Non raggiungibile Configurare la destinazione della chiamata su Non Raggiungibile. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Non Raggiungibile Interni SIP Configurazione Interno Utente Numero di Interno per Contattare l utente. Utilizzare un numero univoco. Nome visualizzato L identificativo per le chiamate provenienti da questo interno. Alias Numero Identificativo Il numero identificativo Chiamante per le chiamate interne, se differente dal numero interno. E usato per mascherare un numero differente, come ad esempio per un utente che ha due interni, magari uno fisso e un cordless, e vuole che il chiamante sia sempre lo stesso interno indipendentemente che chiami dal telefono fisso o dal telefono cordless. Alias SIP Impostare un nome da aggiungere all interno quando viene chiamato. Serve le chiamate dirette sip interne. Opzioni Apparato secret Password per questo interno. Può essere alfanumerica. 74 Capitolo 9. Moduli Base

79 dtmfmode La modalità DTMF usata da questo interno. E consigliabile usare RFC 2833 se supportata dal telefono. canreinvite Politica di reinvite per l interno. host Host per questo apparato, normalmente dynamic per i telefoni trustrpid Modalità per le impostazioni RPID(Remote Party ID) per questo telefono. funzionare la funzionalità CONNECTEDLINE() se supportata dal telefono. Normalmente deve essere SI per far sendrpid Modalità di invio delle informazioni RPID(Remote Party ID) al telefono. type Tipo di configurazione lato Asterisk per l interno. Normalmente friend per i telefoni. user entità su Asterisk che può fare chiamate. peer entità su Asterisk a cui vengono mandate le chiamate, tipicamente un Provider Voip. friend entrambe le modalità user e peer, quindi entità in grado di fare e ricevere chiamate. nat Parametro per configurare il nat per questo interno. Tipicamente sono configurazioni da fare globalmente qui port Porta di utilizzo del telefono. Tipicamente la 5060 essendo SIP. qualify Configurato a yes si attiva l invio periodico di un pacchetto dal NethVoice verso il telefono, tipicamente ogni minuto. Viene usato per monitorare lo stato del collegamento NethVoice-telefono e ad esempio considerare il telefono offline se il tempo di comunicazione diventa troppo elevato Moduli Base 75

80 qualifyfreq Frequenza dell invio di un pacchetto se l opzione qualify è a yes. transport Configura la modalità di trasporto dei dati tra TCP, UDP e TLS. encryption Modalità criptata per le comunicazioni NethVoice-telefono. E supportato solo la modalità SRTP, per attivarla anche il telefono deve supportarla. directmedia Impostazioni di reinvite per l interno, impostare a No questo parametro per client WebRTC videosupport Supporto a chiamata video dell interno, impostare a No questo parametro per client WebRTC. icesupport Supporto a Interactive Connectivity Establishment, impostare a Si questo parametro per client WebRTC. avpf Audio Video Profile per rtcp, impostare a Si questo parametro per client WebRTC. callgroup Gruppo di appartenenza dell interno. L interno può appartenere a anche a più gruppi contemporaneamente. E una impostazione usata per il Pickup Generale. Ad esempio configurando 1,3-5 l interno apparterrà ai gruppi 1,3,4,5. pickupgroup Gruppo di Pick Up. Utilizzato per il Pickup Generale, indica digitando *8 le chiamate di quali gruppi possono essere intercettate. Possono essere indicati anche più gruppi, ad esempio configurando 1,3-5 l interno potrà intercettare le chiamate che suonano in interni appartenenti ai gruppi 1,3,4,5. disallow Codecs disattivati. E possibile indicarne anche più di uno, ad esempio ulaw&alaw o tutti con all. 76 Capitolo 9. Moduli Base

81 allow Codecs permessi. E possibile indicarne anche più di uno, ad esempio ulaw&alaw, l ordine indica la priorità, o tutti con all. Tutti i codecs permessi nelle Impostazioni SIP sono permessi se non specificati in disallow. dial Comando per chiamare questo interno. accountcode Accountcode per questo interno. mailbox Mailbox per questo interno. vmexten Interno per contattare la casella vocale per questo interno. Lasciare vuoto per default. deny Range di indirizzi ip dai quali non accettare accesso per questo interno. Inserire in modalità rete/maschera di rete. permit Range di indirizzi ip dai quali accettare accesso per questo interno. Inserire in modalità rete/maschera di rete. Selezione Passante/ID assegnato Sezione per configurare una Selezione Passante che faccia suonare direttamente l Interno. Le Selezioni Passanti già configurate vengono elencate in fondo e cliccandoci si viene inoltrati alla Rotta in Uscita corrispondente. Descrizione Selezione Passante Descrizione della Selezione Passante diretta a questo Interno. Aggiungi Selezione Passante Inserire il numero della Selezione Passante associata a questo interno. Deve essere nello stesso formato fornito dal gestore telefonico Moduli Base 77

82 Aggiungi ID in Entrata Aggiunge un ID Chiamante per un instradamento specifico di Selezione Passante. Una Selezione Passante deve essere specificata nel box superiore. Oltre alle sequenze di chiamata standard, è possibile inserire i parametri Private, Blocked, Unknown, Restricted, Anonymous e Unavailable per catturare le chiamate nei casi speciali, se il gestore trasmette questo tipo di informazione. Call Camp-On Services Gestione del servizio di Richiama su Occupato. Se nelle Impostazioni Avanzate del Modulo Richiama su Occupato è configurato Usa le Impostazioni di default a Vero sarà possibile configurare per ogni Interno solo il Chiamante e il Chiamato. Forcing default settings Se presente indica che le opzioni di default sono attivate per tutti gli interni. E possibile cambiare questa opzione e/o le opzioni comuni nelle Impostazioni Avanzate. Configurazione Chiamante Asterisk: cc_agent_policy. Permette di attivare Richiama su Occupato per un utente e impostare la modalità di tecnologia che verrà utilizzata quando si inserisce la funzione. Nella maggior parte dei casi deve essere scelto generic a meno che non ci sono telefoni progettati per lavorare con funzionalità specifiche. Configurazione Chiamato Asterisk: cc_monitor_policy. Utilizzato per controllare se altri telefoni sono autorizzati per il Richiama su Occupato per un interno. In caso affermativo, si imposta la modalità di tecnologia utilizzata per monitorare lo stato del numero da richiamare. Se il supporto a nessuna tecnologia specifica è disponibile, allora dovrebbe essere impostato su un generic. In questa modalità, una richiamata verrà avviata per l estensione quando cambia da uno stato di NotInUse InUse. Se era occupata al primo tentativo, succederà quando la chiamata corrente finirà. Se semplicemente non ha risposto, allora questa sarà la prossima volta che si utilizza questo telefono per effettuare o rispondere a una chiamata e poi si riaggancia. E possibile impostare questo per trarre vantaggio dal supporto native della tecnologia, se disponibile, e automaticamente avere fallback di generic non impostandolo a always. Timeout Chiamante per Richiama Asterisk: cc_offer_timer. Entro quanti secondi dopo aver chiamato una estensione occupata o non disponibile poter richiedere il Richiama su Occupato. Timeout Richiama su Occupato Asterisk: ccbs_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiama su Occupato deve rimane attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata era occupata al primo tentativo. 78 Capitolo 9. Moduli Base

83 Timeout Richiama su Non Risposta Asterisk: ccnr_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiamata su Non Risposta deve rimanere attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata non ha risposto al primo tentativo. Timeout di Richiamata Asterisk: cc_recall_timer. Ogni quanto in secondi richiamare un chiamante che ha come Configurazione Chiamante Generic Device. Questo non ha effetto se configurato altrimenti. Numero Massimo di Richiama su Occupato Asterisk: cc_max_agents. Valido solo per gli interni con supporto alla modalità native per Il Richiama su Occupato. Questo è il numero di massimo di Richiama su Occupato possibile per interno. Gli interni con la modalità generic possono gestirne solo una per volta e questo parametro sarà ignorato. Modalità di Richiamata del Chiamante Affects Asterisk: cc_agent_dialstring. Se non è impostata una richiesta di richiamata viene selezionato direttamente al dispositivo specifico che ha effettuato la chiamata. Se si utilizza il supporto native la tecnologia potrebbe essere la modalità preferita. Con internal (richiamata Standard) partirà una chiamata al chiamante come se qualcun altro sul centralino avesse effettuato la chiamata, il che significa che la chiamata può interessare il Seguimi. Per evitare il Seguimi, scegliere CallBack Extension (estensione richiamata). Massimo Numero Chiamanti Accodati Asterisk: cc_max_monitors. Questo è il numero massimo di chiamanti a cui è permesso accodare un richiesta di richiamata. Annuncio per Estensione Richiamata Per mandare un annuncio all estensione che viene richiamata quando il telefono è contattato. Alert-Info Richiamata su Occupato Una suoneria particolare può essere utilizzata per il Richiama su Occupato. Solo se l interno è in modalità generic e la modalità di richiamata è Richiamata Diretta. Prefisso ID Chiamante Un prefisso ID chiamante opzionale può essere utilizzato per la richiamata. Funziona solo se la modalità dell interno è generic. Alert-Info per il chiamato Una suoneria differenziata configurata per essere mandata all estensione da richiamare Moduli Base 79

84 Prefisso ID Chiamante per il chiamato Un prefisso Id Chiamante opzionale può essere inviato all estensione che viene richiamato. Casella Vocale Vedi qui. Lingua Codice Lingua Il codice lingua utilizzato dall Interno. Tutti i messaggi di sistema verranno riprodotti in questa lingua. Opzioni Interno ID in Uscita Sovrascrive l Identificativo Chiamante quando si chiama attraverso un Fascio. Lasciare vuoto per disabilitarlo. Formato: nome chiamante <###########>. Contesto Personalizzato E possibile indicare per l interno un Contesto Personalizzato che ne limiti o aumenti le funzionalità permesse. Vedi qui. Tempo di squillo Numero di squilli prima di direzionare la chiamata alla casella vocale. Il valore predefinito è configurabile qui. Se la casella vocale è disattivata questa opzione sarà ignorata. Tempo di squillo inoltro di chiamata Numero di secondi prima di inviare la chiamata alla Casella vocale o alla destinazione specificata in caso di trasferimento di chiamata su occupato o non disponibile. Impostando a Sempre la chiamata non verrà deviata ma l interno continuerà a squillare. Predefinito userà il tempo di squillo impostato sopra. Limite di chiamate in uscita Numero massimo chiamate in uscita contemporanee che l interno può fare. Avviso di chiamata Attivazione/Disattivazione dell Avviso di Chiamata, vedi qui. 80 Capitolo 9. Moduli Base

85 Risposta Automatica Interna Se attivato a Intercom l interno risponderà automaticamente alle chiamate interne, la funzionalità deve essere anche supportata dal telefono. Le chiamate esterne si comporteranno normalmente. Controllo Chiamata Se attivato verrà chiesto ai chiamanti delle chiamate esterne di dire il proprio nome, che sarà successivamente riprodotto all utente per permettere di accettare o rifiutare la chiamata. Il controllo con memorizzazione verifica il chiamante una volta solo tramite il numero identificativo, quello senza memorizzazione chiederà sempre il chiamante. Chiamate senza pin Abilitando questa opzione, l interno potrà bypassare ogni richiesta di pin sulle Rotte in Uscita. ID di Emergenza Se inserito sarà utilizzato questo ID quando si chiamerà attraverso una Rotta in Uscita impostata come di Emergenza. Rilevamento stato della Coda Se l Interno è un agente di una Coda, la Coda tenta di determinare lo stato dell Interno per capire se può essere chiamato. In situazioni particolari, come ad esempio un Seguimi configurato con un numero esterno, lo stato dell Interno potrebbe essere non corretto. L opzione Ignore State costringerà la Coda a contattare sempre l Interno. Opzioni Registrazione Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da altri interni. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da altri interni. Registrazione Chiamate su Richiesta Abilitare o disabilitare la possibilità di registrare una chiamata in corso su richiesta. Vedi anche qui Moduli Base 81

86 Priorità di Registrazione Priorità di Registrazione relativa ad altri interni quando c è un conflitto tra un Interno che vuole registrare una chiamata ed uno che invece non vorrebbe permetterlo. Il valore più alto dei due determina se registrare o meno, con un pareggio valgono le impostazioni generali. Servizi Dettatura Servizio Attivazione/Disattivazione del servizio. Formato Dettatura Formato del file audio. Indirizzo Indirizzo mail a cui inviare le dettature complete. Avvertimento: L indirizzo mittente della mail del NethVoice, nel caso la posta non sia gestita direttamente dal NethVoice un dominio fittizio potrebbe portare problemi sull invio della mail, vedi l a documentazione del NethService NG. VmX Locater VmX Locater Attiva/Disattiva VmX Locater Utilizza quando Selezionare se utilizzare VmX Locater quando l interno è Non Disponibile e/o Occupato Istruzioni Casella Vocale Deselezionare per dare un beep dopo il messaggio di benvenuto delle caselle vocali. Preme 0 Alla pressione dello 0 la chiamata va all operatore. Deselezionare e indicare una destinazione alternativa in caso si voglia cambiare il comportamento di default. Preme 1 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 1. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. 82 Capitolo 9. Moduli Base

87 Preme 2 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 2. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. Destinazioni opzionali Nessuna risposta Configurare la destinazione della chiamata se non risposta. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Nessuna Risposta. Occupato Configurare la destinazione della chiamata su Occupato. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Occupato. Non raggiungibile Configurare la destinazione della chiamata su Non Raggiungibile. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Non Raggiungibile. Gestione Terminali Gestione Provisioning per l Interno. Cancella Cancella le configurazioni. Indirizzo MAC Indirizzo MAC del telefono. Marca La marca del telefono Moduli Base 83

88 Modello Modello del telefono. Linea Numero di linee da configurare. Template Template di configurazione, vedi qui. Reboot Riavvia il telefono per applicare le modifiche Interni DAHDI Configurazione Interno Utente Numero di Interno per Contattare l utente. Utilizzare un numero univoco. Nome visualizzato L identificativo per le chiamate provenienti da questo interno. Alias Numero Identificativo Il numero identificativo Chiamante per le chiamate interne, se differente dal numero interno. E usato per mascherare un numero differente, come ad esempio per un utente che ha due interni, magari uno fisso e un cordless, e vuole che il chiamante sia sempre lo stesso interno indipendentemente che chiami dal telefono fisso o dal telefono cordless. Alias SIP Impostare un nome da aggiungere all interno quando viene chiamato. Serve le chiamate dirette sip interne. Opzioni Interno ID in Uscita Sovrascrive l Identificativo Chiamante quando si chiama attraverso un Fascio. Lasciare vuoto per disabilitarlo. Formato: nome chiamante <###########>. 84 Capitolo 9. Moduli Base

89 Contesto Personalizzato E possibile indicare per l interno un Contesto Personalizzato che ne limiti o aumenti le funzionalità permesse. Vedi qui. Tempo di squillo Numero di squilli prima di direzionare la chiamata alla casella vocale. Il valore predefinito è configurabile qui. Se la casella vocale è disattivata questa opzione sarà ignorata. Tempo di squillo inoltro di chiamata Numero di secondi prima di inviare la chiamata alla Casella vocale o alla destinazione specificata in caso di trasferimento di chiamata su occupato o non disponibile. Impostando a Sempre la chiamata non verrà deviata ma l interno continuerà a squillare. Predefinito userà il tempo di squillo impostato sopra. Limite di chiamate in uscita Numero massimo chiamate in uscita contemporanee che l interno può fare. Avviso di chiamata Attivazione/Disattivazione dell Avviso di Chiamata, vedi qui. Risposta Automatica Interna Se attivato a Intercom l interno risponderà automaticamente alle chiamate interne, la funzionalità deve essere anche supportata dal telefono. Le chiamate esterne si comporteranno normalmente. Controllo Chiamata Se attivato verrà chiesto ai chiamanti delle chiamate esterne di dire il proprio nome, che sarà successivamente riprodotto all utente per permettere di accettare o rifiutare la chiamata. Il controllo con memorizzazione verifica il chiamante una volta solo tramite il numero identificativo, quello senza memorizzazione chiederà sempre il chiamante. Chiamate senza pin Abilitando questa opzione, l interno potrà bypassare ogni richiesta di pin sulle Rotte in Uscita. ID di Emergenza Se inserito sarà utilizzato questo ID quando si chiamerà attraverso una Rotta In Uscita impostata come di Emergenza Moduli Base 85

90 Rilevamento stato della Coda Se l Interno è un agente di una Coda, la Coda tenta di determinare lo stato dell Interno per capire se può essere chiamato. In situazioni particolari, come ad esempio un Seguimi configurato con un numero esterno, lo stato dell Interno potrebbe essere non corretto. L opzione Ignore State costringerà la Coda a contattare sempre l Interno. Opzioni Apparato Nessuna essendo tecnologia DAHDI. Selezione Passante/ID assegnato Sezione per configurare una Selezione Passante che faccia suonare direttamente l Interno. Le Selezioni Passanti già configurate vengono elencate in fondo e cliccandoci si viene inoltrati alla Rotta in Uscita corrispondente. Descrizione Selezione Passante Descrizione della Selezione Passante diretta a questo Interno. Aggiungi Selezione Passante Inserire il numero della Selezione Passante associata a questo interno. Deve essere nello stesso formato fornito dal gestore telefonico. Aggiungi ID in Entrata Aggiunge un ID Chiamante per un instradamento specifico di Selezione Passante. Una Selezione Passante deve essere specificata nel box superiore. Oltre alle sequenze di chiamata standard, è possibile inserire i parametri Private, Blocked, Unknown, Restricted, Anonymous e Unavailable per catturare le chiamate nei casi speciali, se il gestore trasmette questo tipo di informazione. Call Camp-On Services Gestione del servizio di Richiama su Occupato. Se nelle Impostazioni Avanzate del Modulo Richiama su Occupato è configurato Usa le Impostazioni di default a Vero sarà possibile configurare per ogni Interno solo il Chiamante e il Chiamato. Forcing default settings Se presente indica che le opzioni di default sono attivate per tutti gli interni. E possibile cambiare questa opzione e/o le opzioni comuni nelle Impostazioni Avanzate. 86 Capitolo 9. Moduli Base

91 Configurazione Chiamante Asterisk: cc_agent_policy. Permette di attivare Richiama su Occupato per un utente e impostare la modalità di tecnologia che verrà utilizzata quando si inserisce la funzione. Nella maggior parte dei casi deve essere scelto generic a meno che non ci sono telefoni progettati per lavorare con funzionalità specifiche. Configurazione Chiamato Asterisk: cc_monitor_policy. Utilizzato per controllare se altri telefoni sono autorizzati per il Richiama su Occupato per un interno. In caso affermativo, si imposta la modalità di tecnologia utilizzata per monitorare lo stato del numero da richiamare. Se il supporto a nessuna tecnologia specifica è disponibile, allora dovrebbe essere impostato su un generic. In questa modalità, una richiamata verrà avviata per l estensione quando cambia da uno stato di NotInUse InUse. Se era occupata al primo tentativo, succederà quando la chiamata corrente finirà. Se semplicemente non ha risposto, allora questa sarà la prossima volta che si utilizza questo telefono per effettuare o rispondere a una chiamata e poi si riaggancia. E possibile impostare questo per trarre vantaggio dal supporto native della tecnologia, se disponibile, e automaticamente avere fallback di generic non impostandolo a always. Timeout Chiamante per Richiama Asterisk: cc_offer_timer. Entro quanti secondi dopo aver chiamato una estensione occupata o non disponibile poter richiedere il Richiama su Occupato. Timeout Richiama su Occupato Asterisk: ccbs_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiama su Occupato deve rimane attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata era occupata al primo tentativo. Timeout Richiama su Non Risposta Asterisk: ccnr_available_timer. Quanto tempo una richiesta di Richiamata su Non Risposta deve rimanere attiva, in secondi, prima di scadere se l estensione chiamata non ha risposto al primo tentativo. Timeout di Richiamata Asterisk: cc_recall_timer. Ogni quanto in secondi richiamare un chiamante che ha come Configurazione Chiamante Generic Device. Questo non ha effetto se configurato altrimenti. Numero Massimo di Richiama su Occupato Asterisk: cc_max_agents. Valido solo per gli interni con supporto alla modalità native per Il Richiama su Occupato. Questo è il numero di massimo di Richiama su Occupato possibile per interno. Gli interni con la modalità generic possono gestirne solo una per volta e questo parametro sarà ignorato. Modalità di Richiamata del Chiamante Affects Asterisk: cc_agent_dialstring. Se non è impostata una richiesta di richiamata viene selezionato direttamente al dispositivo specifico che ha effettuato la chiamata. Se si utilizza il supporto native la tecnologia potrebbe essere 9.1. Moduli Base 87

92 la modalità preferita. Con internal (richiamata Standard) partirà una chiamata al chiamante come se qualcun altro sul centralino avesse effettuato la chiamata, il che significa che la chiamata può interessare il Seguimi. Per evitare il Seguimi, scegliere CallBack Extension (estensione richiamata). Massimo Numero Chiamanti Accodati Asterisk: cc_max_monitors. Questo è il numero massimo di chiamanti a cui è permesso accodare un richiesta di richiamata. Annuncio per Estensione Richiamata Per mandare un annuncio all estensione che viene richiamata quando il telefono è contattato. Alert-Info Richiamata su Occupato Una suoneria particolare può essere utilizzata per il Richiama su Occupato. Solo se l interno è in modalità generic e la modalità di richiamata è Richiamata Diretta. Prefisso ID Chiamante Un prefisso ID chiamante opzionale può essere utilizzato per la richiamata. Funziona solo se la modalità dell interno è generic. Alert-Info per il chiamato Una suoneria differenziata configurata per essere mandata all estensione da richiamare. Prefisso ID Chiamante per il chiamato Un prefisso Id Chiamante opzionale può essere inviato all estensione che viene richiamato. Casella Vocale Vedi qui. Device Options Scegliere il canale FXS per questo interno Lingua Codice Lingua Il codice lingua utilizzato dall Interno. Tutti i messaggi di sistema verranno riprodotti in questa lingua. 88 Capitolo 9. Moduli Base

93 Opzioni Registrazione Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da fonti esterne. Gestione chiamate in entrata Politica di registrazione delle chiamate in entrata su questo Interno da altri interni. Gestione chiamate in uscita Politica di registrazione delle chiamate in uscita da questo Interno da altri interni. Registrazione Chiamate su Richiesta Abilitare o disabilitare la possibilità di registrare una chiamata in corso su richiesta. Vedi anche qui. Priorità di Registrazione Priorità di Registrazione relativa ad altri interni quando c è un conflitto tra un Interno che vuole registrare una chiamata ed uno che invece non vorrebbe permetterlo. Il valore più alto dei due determina se registrare o meno, con un pareggio valgono le impostazioni generali. Servizi Dettatura Servizio Attivazione/Disattivazione del servizio. Formato Dettatura Formato del file audio. Indirizzo Indirizzo mail a cui inviare le dettature complete. Avvertimento: L indirizzo mittente della mail del NethVoice, nel caso la posta non sia gestita direttamente dal NethVoice un dominio fittizio potrebbe portare problemi sull invio della mail, vedi la documentazione di NethService NG. }} 9.1. Moduli Base 89

94 VmX Locater VmX Locater Attiva/Disattiva VmX Locater Utilizza quando Selezionare se utilizzare VmX Locater quando l interno è Non Disponibile e/o Occupato Istruzioni Casella Vocale Deselezionare per dare un beep dopo il messaggio di benvenuto delle voic . Preme 0 Alla pressione dello 0 la chiamata va all operatore. Deselezionare e indicare una destinazione alternativa in caso si voglia cambiare il comportamento di default. Preme 1 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 1. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. Preme 2 Destinazione della chiamata alla pressione del tasto 2. Possono essere indicati numerazioni interne ed esterne. Destinazioni opzionali Nessuna risposta Configurare la destinazione della chiamata se non risposta. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Nessuna Risposta. Occupato Configurare la destinazione della chiamata su Occupato. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Occupato. 90 Capitolo 9. Moduli Base

95 Non raggiungibile Configurare la destinazione della chiamata su Non Raggiungibile. Prefisso CID Il prefisso CID da aggiungere a questa chiamata prima di indirizzarla alla destinazione su Non Raggiungibile Musica di Attesa Le musica di attesa permettono di configurare che file audio il NethVoice debba riprodurre in una chiamata messa in attesa o in tutte quelle situazioni dove un modulo di NethVoice, come ad esempio le rotte in entrata, rotte in uscita, le code o i gruppi di chiamata, sostituisce il classico suono di squillo. Per utilizzare solo un determinato gruppo di files musicali in ogni occorrenza, le musiche di attesa si dividono in categorie. Sulla destra nel box verde vengono elencate le categorie di musica di attesa presenti. La categoria predefinito è la musica di attesa che viene usata di default, quando ad esempio un interno mette in attesa un altro interno. Per creare una nuova categoria di musica di attesa utilizzare la funzionalità in alto a destra. E possibile caricare file.wav e file.mp3 che il NethVoice convertirà in.wav. Per caricare un file selezionarlo tramite l apposito box e poi cliccare su Carica. Al momento dell upload si può regolare il volume del file musicale interagendo con il menu Aggiustamento Volume. Selezionare la categoria se si vuole caricare il file in una categoria specifica, diversa dal predefinito. Esiste anche la possibilità di utilizzare come musica di attesa uno streaming audio, aggiungendo una apposita categoria di streaming Configurazione Patton Configurazione Patton Wizard Provisioning Descrizione Il modulo Wizard Provisioning nasce con l intento di facilitare la procedura di Provisioning e di diventare la base per configurare interamente e con pochi click il NethVoice. Da questo modulo inizia la procedura di Provisioning degli apparati, entrando nella pagina del modulo la prima volta il NethVoice effettua una scansione della sua rete locale cercando indirizzi mac address di produttori di apparecchi telefonici Moduli Base 91

96 Configurazione Il risultato della scansione viene caricato in qualche secondo nella pagina. Si ottiene un elenco di tutti gli apparati telefonici individuati dalla scansione con il loro indirizzo ip, il loro mac address e il costruttore. Il modulo tenterà anche tramite una connessione http di individuare il modello dell apparecchio telefonico, se questa ricerca avrà esito positivo verrà indicato, altrimenti verrà lasciata la possibilità di inserirlo a mano. Nella colonna Interno viene indicato se il mac address rilevato è già stato associato ad un interno, in caso contrario viene fornito un elenco di interni non ancora associati ad alcun apparecchio telefonico. E anche possibile creare un nuovo interno da associare all apparecchio rilevato: basta indicare il numero di interno, il nome da associare all interno e la password, vedi qui per maggiori informazioni sugli interni. Una volta fatta l associazione di un apparato telefonico con un interno, preesistente o nuovo, il NethVoice creerà il file di configurazione nella directory di tftp, vedi qui, e riavvierà l apparato (questa operazione potrebbe non andare a buon fine con certi modelli di telefono) in modo tale da passargli all avvio la nuova configurazione Registrazioni Sistema Descrizione Le registrazioni di sistema sono lo strumento per caricare sul NethVoice dei file audio, di solito di servizio, per poi poterli usare tramite i moduli che lo consentono, ad esempio gli annunci, le code <code_ref_label>, i gruppi di chiamata, IVR etc.. Ogni modulo che può tra le sue funzionalità riprodurre un file audio di solito attinge alle registrazioni di sistema. E possibile inoltre catturare una registrazione fatta direttamente da un interno del NethVoice. Configurazione Registrazione da un interno Fase 1 Dopo aver utilizzato i codici servizi dedicati, vedi qui, da un interno, indicare l interno nell apposito box e cliccare su vai. La pagina verrà ricaricata, il NethVoice ha individuato nel frattempo il file audio. Fase 2 Inserire una descrizione nel campo Nome per riconoscere il file audio, dopo aver cliccato su Salva, la registrazione di sistema comparirà nell elenco nel box verde a destra. Registrazione da File Fase 1 Caricare il file audio tramite l apposito box e cliccare su CARICA. Il file deve essere.wav (registrato per esempio con il Registratore di Microsoft Windows) del formato PCM, 16Bit, 8000Hz. Questo perché il NethVoice non fa nessuna operazione sul file caricato, tipo conversione etc.., per non intaccarne la qualità, per questo il file deve essere già del formato con il quale il NethVoice gestisce le registrazioni di sistema. Verrà fatto l upload del file e la pagina sarà ricaricata. 92 Capitolo 9. Moduli Base

97 Fase 2 Inserire una descrizione nel campo Nome per riconoscere il file audio, dopo aver cliccato su Salva, la registrazione di sistema comparirà nell elenco nel box verde a destra. Nell elenco delle registrazioni sulla destra si trovano le registrazioni interne. r Nelle registrazioni interne sono elencati tutti i file audio del NethVoice che vengono utilizzati per le funzionalità standard. E possibile, selezionando uno di questi files, sostituirlo con un file personalizzato o con un altro file già caricato. Registrazione caricata Selezionando una registrazione caricata è possibile: Lista Viene visualizzato qui dove è utilizzata la registrazione di sistema. Cambia Nome Nome per la registrazione di sistema. Nome Descrittivo Campo descrittivo per individuare la registrazione di sistema. Collega ad un Codice Servizio Attivare questa opzione per attivare un codice di servizio che permetterà di cambiare direttamente questa registrazione. Il codice di servizio viene indicato dopo. Password Codice Servizio Password per proteggere l accesso al codice di servizio. Deve essere numerica. File Viene indicato il file audio associato alla registrazione di sistema, è possibile cambiarlo, accodarne degli altri, ascoltarlo, cambiare l ordine di riproduzione Fasci IAX Descrizione I Fasci IAX permettono di collegare il NethVoice a delle fonti telefoniche tramite il protocollo IAX. I Fasci IAX vengono tipicamente usati per collegare due NethVoice remoti, vedi qui. Se il Fascio è utilizzato in qualche Rotta in Uscita viene notificato in alto. Sul menù di sinistra si trovano tutti i Fasci già creati, se evidenziati in grigio i Fasci sono disabilitati. Configurazione Nome Fascio Nome descrittivo per individuare il Fascio. Identificativo Chiamante in uscita ID Chiamante per le chiamate in uscita con questo Fascio. Formato: <###########>. Può essere anche usato il formato hidden <#########> per nascondere l ID Chiamante se supportato dal gestore della linea Moduli Base 93

98 Opzioni CID Determina a quali CID sarà consentito utilizzare questo Fascio. Gli ID di emergenza definiti sugli interni, vedi qui, potranno sempre usare questo Fascio se è in una Rotta di Emergenza. Permetti tutti i CID: tutti gli ID Chiamante, inclusi quelli esterni inoltrati dalle chiamate esterne, avranno accesso a questo Fascio. Blocca CID esterni: blocca i CID risultanti da una chiamata esterna inoltrata dal sistema. I CID interni hanno accesso. Rimuovi CNAM: il CNAM verrà rimosso dai CID che passano per questo Fascio. Forza CID Fascio: usa sempre il CID definito in questo Fascio a meno che non faccia parte di una rotta di emergenza con un CID di emergenza definito per l interno. Numero Massimo di Canali Controlla il numero massimo di canali (chiamate contemporanee) che possono essere usate da questo fascio, incluso le chiamate entranti e uscenti. Lasciare vuoto per nessun limite. Disabilita il fascio Permette di disabilitare il Fascio da tutte le Rotta in Uscita dove è presente. Controlla Guasti Fascio Se impostato su Attiva, immettere il nome di uno script caricato sul NethVoice che sarà chiamato per notificare il malfunzionamento del Fascio. Regole per le Chiamate in Uscita E possibile sul Fascio limitare le chiamate permesse per questo Fascio. Questa limitazione arriva dopo quella possibile sulle Rotta in Uscita. Anteponi: inserire le cifre che il NethVoice aggiungerà al numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Prefisso: inserire le cifre che devono essere tolte dal NethVoice a partire dall inizio del numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Modello Corrispondente: inserire il modello di chiamata in uscita che la Rotta in Uscita deve considerare. E possibile utilizzare i pattern di Asterisk in questo campo. Wizard Regole di Chiamata Con il menù del Wizard Modelli di chiamata è possibile caricare uno tra i tipi di chiamata che si trovano in elenco, con o senza prefisso d uscita. Prefisso Chiamate in uscita Inserire qui un prefisso da aggiungere a tutte le chiamate in uscita. 94 Capitolo 9. Moduli Base

99 Impostazioni in Uscita Nome Fascio Nome da dare alla parte PEER del Fascio. Deve essere univoco, non può essere comune a più Fasci. Dettagli PEER Parametri per la connessione PEER del Fascio. L ordine delle righe è importante. Impostazioni in Entrata Contesto UTENTE (USER) Inserire l utente per la parte USER del Fascio. Dettagli UTENTE Parametri per configurare la parte USER del Fascio. L ordine delle righe è importante. Stringa di registrazione Stringa di registrazione del Fascio. Può essere richiesta da alcuni provider Voip ad esempio Fasci SIP Descrizione I Fasci SIP permettono di collegare il NethVoice a delle fonti telefoniche tramite il protocollo SIP. I Fasci SIP si usano ad esempio per collegare un provider Voip, vedi qui e i Patton, vedi qui. Se il Fascio è utilizzato in qualche Rotta in Uscita viene notificato in alto. Sul menù di sinistra si trovano tutti i Fasci già creati, se evidenziati in grigio i Fasci sono disabilitati. Configurazione Nome Fascio Nome descrittivo per individuare il Fascio. Identificativo Chiamante in uscita ID Chiamante per le chiamate in uscita con questo Fascio. Formato: <###########>. Può essere anche usato il formato hidden <#########> per nascondere l ID Chiamante se supportato dal gestore della linea Moduli Base 95

100 Opzioni CID Determina a quali CID sarà consentito utilizzare questo Fascio. Gli ID di emergenza definiti sugli interni, vedi qui, potranno sempre usare questo Fascio se è in una Rotta di Emergenza. Permetti tutti i CID: tutti gli ID Chiamante, inclusi quelli esterni inoltrati dalle chiamate esterne, avranno accesso a questo Fascio. Blocca CID esterni: blocca i CID risultanti da una chiamata esterna inoltrata dal sistema. I CID interni hanno accesso. Rimuovi CNAM: il CNAM verrà rimosso dai CID che passano per questo Fascio. Forza CID Fascio: usa sempre il CID definito in questo Fascio a meno che non faccia parte di una rotta di emergenza con un CID di emergenza definito per l interno. Numero Massimo di Canali Controlla il numero massimo di canali (chiamate contemporanee) che possono essere usate da questo fascio, incluso le chiamate entranti e uscenti. Lasciare vuoto per nessun limite. Disabilita il fascio Permette di disabilitare il Fascio da tutte le Rotta in Uscita dove è presente. Controlla Guasti Fascio Se impostato su Attiva, immettere il nome di uno script caricato sul NethVoice che sarà chiamato per notificare il malfunzionamento del Fascio. Protocollo T38 Se attivato, il protocollo T38 sarà abilitato per inviare fax utilizzando questo Fascio. Regole per le Chiamate in Uscita E possibile sul Fascio limitare le chiamate permesse per questo Fascio. Questa limitazione arriva dopo quella possibile sulle Rotta in Uscita. Anteponi: inserire le cifre che il NethVoice aggiungerà al numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Prefisso: inserire le cifre che devono essere tolte dal NethVoice a partire dall inizio del numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Modello Corrispondente: inserire il modello di chiamata in uscita che la Rotta in Uscita deve considerare. E possibile utilizzare i pattern di Asterisk in questo campo. Wizard Regole di Chiamata Con il menù del Wizard Modelli di chiamata è possibile caricare uno tra i tipi di chiamata che si trovano in elenco, con o senza prefisso d uscita. 96 Capitolo 9. Moduli Base

101 Prefisso Chiamate in uscita Inserire qui un prefisso da aggiungere a tutte le chiamate in uscita. Impostazioni in Uscita Nome Fascio Nome da dare alla parte PEER del Fascio. Deve essere univoco, non può essere comune a più Fasci. Dettagli PEER Parametri per la connessione PEER del Fascio. L ordine delle righe è importante. Impostazioni in Entrata Contesto UTENTE (USER) Inserire l utente per la parte USER del Fascio. Dettagli UTENTE Parametri per configurare la parte USER del Fascio. L ordine delle righe è importante. Stringa di registrazione Stringa di registrazione del Fascio. Può essere richiesta da alcuni provider Voip ad esempio Fasci DAHDI Descrizione I Fasci DAHDI permettono di collegare il NethVoice a delle fonti telefoniche tramite schede interne. Se il Fascio è utilizzato in qualche Rotta in Uscita viene notificato in alto. Sul menù di sinistra si trovano tutti i Fasci già creati, se evidenziati in grigio i Fasci sono disabilitati. Configurazione Nome Fascio Nome descrittivo per individuare il Fascio Moduli Base 97

102 Identificativo Chiamante in uscita ID Chiamante per le chiamate in uscita con questo Fascio. Formato: <###########>. Può essere anche usato il formato hidden <#########> per nascondere l ID Chiamante se supportato dal gestore della linea. Opzioni CID Determina a quali CID sarà consentito utilizzare questo Fascio. Gli ID di emergenza definiti sugli interni, vedi qui, potranno sempre usare questo Fascio se è in una Rotta di Emergenza. Permetti tutti i CID: tutti gli ID Chiamante, inclusi quelli esterni inoltrati dalle chiamate esterne, avranno accesso a questo Fascio. Blocca CID esterni: blocca i CID risultanti da una chiamata esterna inoltrata dal sistema. I CID interni hanno accesso. Rimuovi CNAM: il CNAM verrà rimosso dai CID che passano per questo Fascio. Forza CID Fascio: usa sempre il CID definito in questo Fascio a meno che non faccia parte di una rotta di emergenza con un CID di emergenza definito per l interno. Numero Massimo di Canali Controlla il numero massimo di canali (chiamate contemporanee) che possono essere usate da questo fascio, incluso le chiamate entranti e uscenti. Lasciare vuoto per nessun limite. Disabilita il fascio Permette di disabilitare il Fascio da tutte le Rotta in Uscita dove è presente. Controlla Guasti Fascio Se impostato su Attiva, immettere il nome di uno script caricato sul NethVoice che sarà chiamato per notificare il malfunzionamento del Fascio. Regole per le Chiamate in Uscita E possibile sul Fascio limitare le chiamate permesse per questo Fascio. Questa limitazione arriva dopo quella possibile sulle Rotta in Uscita. Anteponi: inserire le cifre che il NethVoice aggiungerà al numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Prefisso: inserire le cifre che devono essere tolte dal NethVoice a partire dall inizio del numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Modello Corrispondente: inserire il modello di chiamata in uscita che la Rotta in Uscita deve considerare. E possibile utilizzare i pattern di Asterisk in questo campo. 98 Capitolo 9. Moduli Base

103 Wizard Regole di Chiamata Con il menù del Wizard Modelli di chiamata è possibile caricare uno tra i tipi di chiamata che si trovano in elenco, con o senza prefisso d uscita. Prefisso Chiamate in uscita Inserire qui un prefisso da aggiungere a tutte le chiamate in uscita. Impostazioni in Uscita DAHDI Trunks Canale e Gruppo DAHDI disponibili da collegare al Fascio, indicare la porta e se iniziare dal primo canale o dall ultimo del gruppo Configurazione Provider Voip Descrizione Il wizard per la configurazione di provider voip ha lo scopo di semplificare la creazione di un Fascio Sip che collegherà il NethVoice con il provider. I provider al momento supportati sono Eutelia, Messagenet, Squillo, VoipVoice e Enjoip, stiamo lavorando per estendere questo elenco il più possibile. Inoltre è possibile collegare un account Skype tramite la modalità Skype Connect, con un account Skype business dove è stata abilitata, rende possibile utilizzare le tariffe di Skype per effettuare delle chiamate esterne. Stiamo lavorando per estendere l integrazione con Skype alla possibilità di ricevere chiamate dagli account Skype oltre ad integrare la rubrica dell account Skype nel NethVoice. Se si vuole configurare un provider non presente in elenco, il consiglio è partire dalla configurazione di Eutelia ed adattarla secondo le esigenze. Nota per la Ricezione delle chiamate In situazioni particolari è necessario per registrare il fascio sip sul provider dichiarare il proprio ip pubblico. Se la registrazione del fascio va in errore, per controllarne lo stato vedi qui, si può provare a configurare nelle Impostazioni SIP l ip pubblico e le reti locali del NethVoice. Configurazione Provider Scegliere il Provider Voip che si vuole configurare. Nome Fascio Nome del fascio SIP che si andrà a creare Moduli Base 99

104 Username Username per il collegamento con il Provider Voip, deve essere fornito dal Provider, spesso coincide con il numero di telefono. Password Password fornita dal Provider Voip per il collegamento. Avvertimento: Per problemi di compatibilità con la stringa di registrazione, la password del fascio non può contenere il carattere /, se così fosse chiedere al Provider di rinnovarla Numero Telefono Numero di telefono fornito dal Provider Voip. chiamate. Ricordarsi di creare una Rotta in Entrata se si vogliono ricevere Codec consentiti Codec utilizzabili con il Provider Voip, è possibile inserirne più di uno separandoli con una virgola. Forza codec Se spuntato solo i codec consentiti saranno abilitati, proibendo l uso di altri codec. 100 Capitolo 9. Moduli Base

105 CAPITOLO 10 Applicazioni 10.1 Applicazioni Call Query Routing Avvertimento: Il collegamento con un batabase di tipo MSSQL al momento non è supportato. Verrà implementato a breve. Descrizione Il Call Query Routing di NethVoice ribalta il concetto di IVR tradizionale spostando dal chiamante allo stesso NethVoice la decisione di come trattare la chiamata in ingresso e quindi verso che destinazione sul centralino deve proseguire. Riconoscendo il chiamante, grazie al numero telefonico o alla richiesta di un codice cliente, il NethVoice può interrogare database sia esterni che interni (MYSQL o MSSQL) chiedendo dei dati relativi al chiamante e in base alla risposta può poi comportarsi come configurato. Si tratta quindi di uno strumento flessibile, che in tempo reale ottiene informazioni e poi si comporta in base a queste, ma queste informazioni possono variare nel tempo variando di conseguenza in comportamento del NethVoice. L esempio tipico di utilizzo del Call Query Routing è utilizzarlo per discriminare se un chiamante sia un cliente in regola con i pagamenti o no. Il NethVoice chiederà questa informazione al database del software gestionale ed ottenuta la risposta si comporterà di conseguenza, ad esempio se si tratta di un cliente in regola la chiamata verrà fatta proseguire verso la coda di assistenza mentre se si tratta di un cliente insolvente la chiamata verrà dirottata verso gli interni dell amministrazione e magari se si tratta di un potenziale cliente la chiamata verrà girata ai commerciali. Le uniche condizioni necessarie al Call Query Routing sono l accessibilità da parte del NethVoice ai database da interrogare e l impostazione della query per fare l interrogazione, di competenza di chi conosce il database. E possibile con il numero del chiamante consultare subito un database per ottenere lo stato del cliente, oppure sempre partendo dal numero chiamante prima ricavare il codice cliente del chiamante per poi utilizzarlo nel database clienti. In caso di fallimento della procedura di scoperta del codice cliente è possibile avere come backup la richiesta di inserimento manuale del codice cliente. 101

106 Configurazione Nome CQR Nome del CQR che poi verrà utilizzato da NethVoice nelle destinazioni dei vari moduli. Descrizione CQR Descrizione del CQR. Opzioni CQR Annuncio Messaggio che viene riprodotto al chiamante mentre il CQR viene utilizzato. Deve essere almeno della durata delle interrogazioni in modo da dare al NethVoice il tempo di effettuarle. Tipo di database Tipo di database dove effettuare la query per ottenere un risultato sul quale basare come il NethVoice debba proseguire il flusso della chiamata. URL Datatbase URL per collegarsi al database per effettuare la query. In caso del NethVoice stesso inserire localhost. Nome Database Nome del database al quale collegarsi. Username Username per il collegamento al database. Accertarsi che l utente abbia i permessi di accesso. Password Password dell utente per accedere al database. Query Query da effettuare una volta avvenuto il collegamento con il database. La query si baserà sul numero chiamante nel caso non sia abilitata la richiesta di codice cliente o direttamente sul codice cliente ricavato dalla query del codice cliente da configurare successivamente. Sono da inserire nella query %CID% che verrà sostituito con il numero del chiamante nel primo caso o %CUSTOMERCODE% nel caso di utilizzo del codice cliente. 102 Capitolo 10. Applicazioni

107 Ad esempio: SELECT name FROM phonebook WHERE workphone = %CID% o SELECT name FROM phonebook WHERE customercode = %CUSTOMERCODE% Destinazione di default Destinazione della chiamata per ogni condizione non specificata successivamente, di solito la più probabile. E anche la destinazione della chiamata in caso di un qualsiasi errore, sia esso di connessione al database o nell effettuare la query. Risoluzione Codice Cliente Usa Codice Cliente Se abilitato, il CQR è attivato per la ricerca del codice cliente. Il Codice cliente viene ricavato dal numero del chiamante tramite la query apposita, nel caso la procedura non desse risultati e fosse stata abilita la voce Codice Cliente Manuale verrà chiesto dal NethVoice l inserimento del codice. Tipo Db Codice Cliente Tipo di database dove effettuare la query per il codice cliente. URL db codice cliente URL per collegarsi al database per effettuare la query per ricavare il codice cliente. Nome db codice cliente Nome del database dove effettuare la query codice cliente. Username db codice cliente Username per il collegamento al database per la query codice cliente. Accertarsi che abbia i permessi d accesso. Password db codice cliente Password dell utente per accedere al database. Query codice cliente Query per ottenere il codice cliente partendo dal numero chiamante. %CID% verrà sostituito con il numero chiamante. Ad esempio: SELECT customer_code FROM phonebook WHERE caller_id = %CID% Codice Cliente Manuale Se abilitato nel caso la query del codice cliente non dia risultati viene richiesto l inserimento manuale del codice cliente Applicazioni 103

108 Annuncio Codice Cliente Annuncio da riprodurre per richiedere l inserimento del codice cliente manualmente. Viene proposto l elenco delle Registrazioni di Sistema già caricate. Annuncio Errore Codice Cliente Annuncio da riprodurre in caso di errore nell inserimento del codice cliente. Registrazioni di Sistema già caricate. Viene proposto l elenco delle Lunghezza Codice Cliente Lunghezza del codice cliente nel caso si arrivi all inserimento manuale. Numero Tentativi Numero di tentativi disponibile per inserire un codice cliente valido manualmente. Query Controllo Codice Cliente Query da effettuare dopo l inserimento del codice cliente manualmente per controllarle la validità. I parametri di collegamento utilizzati sono quelli indicati per la Query Codice Cliente. Formattare la query in modo da far ritornare un qualsiasi risultato in caso di codice cliente corretto, mentre non devono ritornare risultati in caso di codice cliente errato. %CODCLI% verrà sostituito con il codice cliente inserito. Ad esempio: SELECT customer_code FROM phonebook WHERE customer_code = %CODCLI% Voci NethCQR Posizione La posizione indica l ordine con il quale il NethVoice valuterà il risultato che ha ritornato la query. Condizione Inserire qui i possibili risultati della query, uno per riga. Destinazione Destinazione della chiamata se il risultato della query coincide con la condizione inserita. Elimina Cancella una riga errata o non più necessaria. 104 Capitolo 10. Applicazioni

109 Conferenze Descrizione Il modulo conferenze di NethVoice permette di mettere in comunicazione più chiamate contemporaneamente con delle politiche di permessi e di funzionamento che possono essere configurate nei dettagli. E importante sottolineare che è possibile mettere in comunicazione tra loro nella stessa chiamata non solo gli interni del NethVoice ma anche una qualsiasi chiamata effettuata o ricevuta semplicemente trasferendola al numero della Conferenza. La Conferenza di NethVoice può avere un utente amministratore, diverso dai normali utenti, che dirige la conferenza, decide chi ne deve far parte e senza il quale la Conferenza non inizia. Questa differenziazione tra utenti avviene tramite l inserimento di un codice PIN. E possibile inoltre limitare il numero di partecipanti e registrare la Conferenza. Configurazione Numero Conferenza Il numero da assegnare alla Conferenza, non deve essere utilizzato in nessuna altra parte del NethVoice, che poi sarà utilizzato chiamandolo a trasferendoci una chiamata per entrare nella Conferenza. Nome Conferenza Nome descrittivo della Conferenza per riconoscerla facilmente all interno della configurazione di NethVoice. PIN utente Codice numerico che individuerà i membri della Conferenza di tipo utente. E opzionale se si vuole fare distinzioni tra utenti e amministratore. Se non viene configurato non verrà chiesto. PIN amministratore Codice numerico che individuerà l amministratore della Conferenza. E opzionale ma diventa obbligatorio se si attiva l attesa dell amministratore per iniziare la conferenza. Opzioni Conferenza Messaggio di ingresso Messaggio da riprodurre ai chiamante che entra in Conferenza. Viene scelto tra le Registrazioni di Sistema. Attendere l amministratore Se attivato la Conferenza non inizia se non è presente l amministratore, individuato dalla richiesta di PIN Applicazioni 105

110 Ottimizzazione del Parlante Se attivato NethVoice agisce sulla voce di chi sta parlando per isolarla meglio e renderla più chiara togliendo il rumore di fondo. Rilevamento Speaker Se attivato NethVoice individua il canale di chi sta parlando riuscendo a inviare meglio gli eventi della Conferenza. Modalità silenziosa Se attivato i suoni di entrata e di uscita dalla Conferenza non saranno riprodotti. Conteggio Utente Se abilitato viene annunciato il conteggio degli utenti quando entrano nella Conferenza. Ingresso/uscita utenti Se abilitato viene annunciato l ingresso e l uscita degli utenti. Musica di Attesa Viene riprodotta la musica di attesa per gli utenti collegati prima che la Conferenza inizi. Classe Musica di Attesa La classe di Musica di Attesa da riprodurre ai chiamanti che aspettano l inizio della Conferenza. Può essere ereditata dalle impostazioni già fatte sulla chiamata o sovrascritta da questa impostazione. Permetti Menù Permette l accesso al menù, amministratore o utente, della Conferenza premendo * Registrare Conferenza Se abilitato la Conferenza verrà registrata automaticamente. Numero Massimo Partecipanti Numero massimo dei partecipanti che possono entrare nella Conferenza. 106 Capitolo 10. Applicazioni

111 Silenzia quando collegato Se attivato tutti gli utenti che entrano in Conferenza saranno silenziati. Per essere riattivati o si deve concedere l accesso al menù della Conferenza o deve essere abilitata l attesa dell amministratore Disa Descrizione La DISA da la possibilità di chiamare dall esterno ed ascoltare il tono di chiamata interno per poter fare qualsiasi chiamata interna o esterna, come se si fosse all interno dell azienda. Il suo scopo principale è quello di fare delle chiamate dall esterno presentandosi però con il numero telefonico delle linee collegate al NethVoice. Può anche essere utilizzata per utilizzare i servizi telefonici del NethVoice dall esterno come se si fosse in azienda. Per entrare in una DISA la chiamata dovrà esserci destinata, a partire dalle rotte in entrata ad esempio. Configurazione Nome DISA Nome per identificare la DISA PIN Per usufruire dei servizi della DISA si può prevedere la richiesta di un PIN. Timeout Risposta E il tempo in secondi che il sistema attende una risposta dopo aver fatto una chiamata. Timeout Digitazione E il tempo in secondi che il sistema attende tra una digitazione e l altra. Richiedi Conferma Permette di avere una conferma prima della richiesta della password, serve per chi utilizza linee che sembrano rispondere immediatamente. ID Chiamante L ID chiamante che avrà l utente utilizzando la DISA, è opzionale. Il formato è Nome Utente Applicazioni 107

112 Contesto Indicare il contesto di Asterisk da cui partiranno le chiamate. Le chiamate da telefoni interni partono di default da from-internal. Permetti Riaggancio Consente di effettuare più chiamate una volta entrati nella DISA permettendo di riagganciare la linea e comporre un nuovo numero. Di default il codice per il riaggancio è * Seguimi Descrizione Il modulo Seguimi, o FollowMe, ha lo scopo di personalizzare il comportamento del NethVoice quando viene chiamato un interno, che sia sip, iax o dahdi. Di default il Seguimi è disattivato, di conseguenza il NethVoice quando viene chiamato un interno si comporta con la modalità standard, cioè fa squillare l interno per il tempo di squillo configurato nei dettagli dell interno e se non c è stata risposta o chiude la chiamata o la devia alla Casella Vocale se attiva. Il Seguimi quindi deve essere utilizzato per modificare il default ed ottenere il comportamento voluto. Le possibilità sono innumerevoli ovviamente, si può, ad esempio, far compiere al NethVoice altre operazioni se la chiamata fallisce configurandole in destinazione se nessuna risposta. Oppure si può quando viene chiamato l interno, far squillare altri interni secondo varie strategie di squillo. Il caso tipico, di solito, si ha quando più interni corrispondono ad un unica utenza, ad esempio telefono fisso e cordless, e quindi si vuole farli squillare come se fossero un interno singolo, dando poi all utente la possibilità di scegliere da quale apparecchio rispondere e magari considerare occupati tutti gli interni se uno è utilizzato. Configurazione Disattivato Se selezionato il Seguimi è disattivato. La chiamata quindi sarà diretta all interno seguendo la configurazione di default. Tempo iniziale di squillo Numero di secondi di squillo dell interno primario prima di procedere con il Seguimi e quindi con le configurazioni della Lista Seguimi dove può essere inserito anche l interno primario. Per saltare questo e andare direttamente alla Lista Seguimi configurare zero. Strategia di Squillo Strategia di squillo degli interni indicati nella Lista Seguimi. Per maggiori dettagli vedi qui. 108 Capitolo 10. Applicazioni

113 Tempo di squillo Tempo di squillo in secondi degli interni indicati nella Lista Seguimi. Il massimo indicabile è 60 secondi. Per la strategia di squillo hunt equivale al tempo di ogni singolo interno. Lista Seguimi Inserire qui gli interni da chiamare, uno per riga, può essere d aiuto la selezione veloce subito sotto. Se è necessario inserire un numero esterno, inserirlo con il # finale, ricordarsi di inserire anche il prefisso di chiamata se previsto nelle Rotte in Uscita. Ad esempio per chiamare , inserire # o se previsto come prefisso in uscita 0 inserire # Selezione Veloce Interno Selezione veloce di un interno da aggiungere alla Lista Seguimi dall elenco degli interni disponibili. Annuncio Messaggio audio da riprodurre al chiamante prima di entrare nel Seguimi, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Riproduci Musica di Attesa Se si seleziona una classe di Musica di Attesa invece di Squillo, al chiamante mentre è in attesa di risposta verrà fatta ascoltare questa invece del suono di squillo. Prefisso ID Chiamante Inserendo questo campo si aggiunge un prefisso all id chiamante che verrà poi visualizzato sui telefoni che riceveranno la chiamata, serve a individuare che il telefono sta suonando per una chiamata entrata in questo Seguimi. Ad esempio se si inserisce Commerciale: e si riceve una chiamata da un numero abbinato dal NethVoice ad un contatto, sul display del telefono che squilla verrà visualizzato Commerciale:Contatto. Alert Info Selezionando un Alert Info è possibile modificare la suoneria dei telefoni ip che suoneranno per una chiamata che è entrata in questo Seguimi vedi anche qui. Configurazione Conferma di Chiamata Conferma Chiamate Attivare questa opzione se nella Lista Seguimi ci sono dei numeri esterni che hanno bisogno di conferma Applicazioni 109

114 Ad esempio se è stato inserito un cellulare potrebbe andare in segreteria se occupato e/o non raggiungibile, e in quel caso la chiamata sarà persa. Attivando questa opzione l utente remoto dovrà digitare 1 sul proprio telefono per accettare la chiamata. Questa opzione funziona solo con strategie di squillo ringall e ringall-prim. Annuncio Remoto Il messaggio da riprodurre alla persona che riceve la chiamata se è stato attivato Conferma Chiamate, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Annuncio Troppo-Tardi Il messaggio da riprodurre alla persona che riceve la chiamata se la chiamata è stata già accettata prima di premere il tasto, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Modifica Configurazione Rotta in Ingresso Modalità Predefinito Invia il numero Chiamante se permesso dal Fascio, vedi qui ad esempio. Fissa il Numero Chiamante Invia sempre il numero Chiamante forzato. Numero Chiamante fissato per le chiamate Esterne Invia il numero Chiamante forzato solo per le chiamate esterne, quelle interne si comportano normalmente. Utilizza il Numero Chiamato Invia il numero che è stato composto come CID per le chiamate provenienti dall esterno. Le chiamante interne si comportano normalmente. E necessaria una Rotta in Entrata per questo numero. Forza il Numero Chiamato Invia il numero che è stato composto come CID per le chiamate provenienti dall esterno. Le chiamate interne si comportano normalmente. Fissa il Numero Chiamante Valore fisso per il numero Chiamante con alcune delle modalità configurate in Modalità. Destinazione se nessuna risposta Destinazione della chiamata se non è ottenuto risposta per varie ragioni, sia perché è scaduto il tempo massimo di squillo che tutti gli interni indicati sono occupati, etc IVR Descrizione Un IVR (Interactive Voice Responce) è un modulo di NethVoice che serve a permettere al chiamante di interagire nella chiamata effettuando delle scelte da tastiera. 110 Capitolo 10. Applicazioni

115 E di solito consiste in un messaggio audio che illustra le possibilità di scelta al chiamante e dal NethVoice che resta in ascolto dell input del chiamante per poi riconoscerlo e comportarsi come è stato configurato. Gli IVR possono essere infinitamente concatenati, cioè la scelta di un IVR può far entrare in un altro IVR e così via... Avvertimento: Essendo slegato quello che spiega il messaggio audio dalle funzionalità configurate sul NethVoice, l IVR è uno strumento molto potente in quanto può consentire funzionalità non annunciate o al chiamante può essere nascosto di trovarsi in un IVR consentendo le scelte solo a chi ne è al corrente. Ad esempio la chiamata può entrare in un IVR che annuncia solo le scelte 1,2,3 ma poi effettivamente il NethVoice è configurato anche per accettare le scelte 7,8,9 o ancora la chiamata entra in un IVR dove l annuncio da il benvenuto ma non dice di fare scelte mentre il NethVoice è configurato per gestirle. Configurazione Nome IVR Questo campo definisce il nome, visibile sulla destra, di questo IVR. Descrizione IVR Descrizione di questo IVR Opzioni IVR(DTMF) Annuncio Registrazione di Sistema da riprodurre quando si entra in questo IVR. Chiamata Diretta Consente al chiamante di contattare direttamente gli interni, digitandone il numero. Può essere attiva sugli interni o disattivata. Timeout Il tempo in secondi dopo la riproduzione dell annuncio che il NethVoice aspetterà una scelta del chiamante, per poi andare dopo aver esaurito i tentativi previsti, al messaggio di timeout, se configurato, e alla destinazione su timeout. Tentativi su Invalido Quante possibilità dare al chiamante se inserisce una scelta non prevista o non valida. Messaggio Riprova su Opzione non Valida Messaggio da riprodurre al chiamante quando ha digitato una opzione non prevista o non valida, di solito per invitarlo a fare una scelta corretta Applicazioni 111

116 Accoda Annuncio Originale Se selezionato dopo aver riprodotto il messaggio di Opzione non valida il NethVoice ripeterà l annuncio dell IVR. Messaggio su Destinazione non valida Messaggio da riprodurre al chiamante dopo che ha inserito una opzione non valida per il numero massimo dei tentativi consentiti. Destinazione su Opzione non Valida Destinazione della chiamata dopo che il messaggio su Destinazione non valida è stato riprodotto. Tentativi su Timeout Numero di ripetizioni dell annuncio dell IVR dopo che è scattato il timeout in quanto il NethVoice non ha intercettato nessun tono DTMF. Messaggio Riprova su Timeout Messaggio da riprodurre quando scatta il timeout dell IVR. Accoda Annuncio Originale Se selezionato l annuncio dell IVR verrò riprodotto dopo il messaggio di riprova su timeout. Messaggio Timeout Messaggio da riprodurre al chiamante dopo che si sono esauriti i tentativi di timeout e il NethVoice non ha comunque intercettato toni DTMF. Destinazione su Timeout Destinazione della chiamata dopo aver riprodotto il messaggio di timeout. Ritorna all IVR dopo Voic Se attivato, una chiamata entrata nell IVR che ha avuto come esito una casella vocale, dopo aver lasciato il messaggio rientrerà nell IVR per avere la possibilità di effettuare una scelta diversa. 112 Capitolo 10. Applicazioni

117 Opzioni IVR Per ogni opzione specificare la scelta del chiamante in INT, può essere un qualsiasi valore numerico di qualsiasi numero di cifre, e in Destinazione dove il NethVoice deve dirigere la chiamata. Con il pulsante + è possibile aggiungere una opzione, per eliminarla cliccare sul pulsante elimina (bidone). Selezionando Ritorna si da la possibilità di tornare su un IVR parente in caso di concatenazione di più IVR Destinazioni Varie Descrizione Il modulo Destinazioni Varie ha lo scopo di creare come destinazione per gli altri moduli di NethVoice la chiamata verso un numero esterno o interno. Quando il flusso della chiamata arriva ad una Destinazione Varia è come se si chiamasse il numero indicato da un interno. Se si vuole creare una destinazione che possa essere utilizzata anche dagli interni usare il modulo Applicazioni Varie. Configurazione Descrizione Campo descrittivo per individuare la Destinazione creata. Chiama Inserire qui il numero da chiamare in questa Destinazione. La chiamata verrà fatta come se si trattasse di una chiamata fatta da un interno Numeri Brevi Descrizione Il modulo Numeri Brevi serve a configurare delle scorciatoie per chiamare i numeri telefonici più frequentemente contattati, in modo tale da non dover ogni volta digitare l intero numero. Digitando il codice dei Numeri Brevi, di default 99 ma è modificabile qui, seguito dal numero breve assegnato al contatto, il NethVoice chiamerà il numero telefonico associato al contatto. E anche possibile selezionare un ordine dei Fasci da utilizzare per effettuare la chiamata che non sia quello delle Rotte in Uscita come se fosse una qualsiasi chiamata ma che sia riservato ai soli Numeri Brevi. Il modulo Numeri Brevi può anche essere utilizzato semplicemente per aggiungere dei contatti alla rubrica del NethVoice, tutti i Numeri Brevi inseriti sono inclusi di default nella rubrica di NethVoice. Utilizzando il menù di sinistra si può esportare i contatti presenti nei Numeri brevi in formato csv e importare nel modulo Numeri Brevi dei contatti sempre da file csv. Il formato del file deve essere: Nome,Numero,Numero Breve Applicazioni 113

118 In ogni riga deve esserci un solo contatto. Configurazione Entrando nel modulo Numeri Brevi si ha innanzitutto la possibilità di avere l elenco dei Numeri Brevi già inseriti, completo o diviso per iniziale. E inoltre possibile modificare i contatti già inseriti o cancellarli. Trunk Sequence In questa parte si può configurare l ordine con cui il NethVoice tenterà di usare i fasci sip e/o iax e/o dahdi e/o zap e/o virtuali per effettuare la chiamata verso i Numeri Brevi. Il NethVoice scalerà da un fascio all altro seguendo l ordine di inserimento se il primo fascio risulterà occupato in altre conversazioni, non disponibile o non registrato. Se non viene indicato nessun Fascio verranno utilizzate le regole delle Rotte in Uscita. Questa possibilità di differenziare per i Numeri Brevi le politiche in uscita serve a consentire di bypassare eventuali regole di blocco solo e soltanto per i Numeri Brevi. Campi della procedura di inserimento di un Numero Breve Nome Contatto Campo anagrafico per individuare il contatto. Numero di Telefono Il numero di telefono che sarà chiamato dal NethVoice se utilizzato il Numero Breve. Numero Breve Numero da utilizzare dopo il codice per i Numeri Brevi per individuare il contatto e chiamarlo. Deve essere di almeno due cifre Paging e Intercom Descrizione Il Paging è una funzionalità di NethVoice che consente di instaurare una chiamata verso un gruppo di interni direttamente sul loro vivavoce, senza che debbano rispondere. Per il Paging è richiesto che il telefono coinvolto supporti questa funzionalità (Yealink, Snom, Grandstream e le principali marche di telefoni sip lo fanno) e che il Paging sia attivo. Il Paging ha diverse modalità, può essere forzato su un interno occupato, silenzioso, con l audio solo in un verso o in entrambi. Di solito viene usato per dare comunicazioni su altoparlanti, megafoni etc.. dove è necessario far partire l audio direttamente senza attendere la risposta dell interno chiamato. 114 Capitolo 10. Applicazioni

119 Configurazione Interno Paging Indicare un numero, preferibilmente di almeno 3 cifre in modo da non avere sovrapposizioni con i codici servizi, che sarà quello da chiamare per utilizzare il Paging. Descrizione Gruppo Descrizione del Gruppo di Page per riconoscerlo tra gli altri. Lista Apparati Selezionare tra gli interni i membri del Gruppo di Page, cioè gli interni che saranno chiamati digitando l interno di Paging. Utilizzare il tasto Ctrl per delle selezioni multiple. Interni Occupati Stabilire come il NethVoice deve comportarsi in caso di interno occupato. Salta ignora gli interni che sono occupati lasciando il Paging solo per quelli liberi. Forza non controlla se gli interni sono occupati e fa partire il Paging su tutti i membri del gruppo, a seconda delle configurazioni dell interno e del telefono una eventuale comunicazione in corso potrebbe essere interrotta o messa in attesa. Silenziosa per gli interni occupati il NethVoice cerca di effettuare una intromissione sulla chiamata senza che il chiamante remoto possa sentire nulla. A seconda delle funzionalità del telefono se questa operazione fallisce non verrà fatto nessun Paging. Duplex Il Paging ha di solito l audio in sola andata, per gli annunci, selezionando questa opzione invece l audio sarà bidirezionale come se si trattasse di una conferenza istantanea. Gruppo Page Predefinito NethVoice può avere un gruppo di Paging predefinito. Selezionando questa opzione si potrà aggiungere o togliere interni dal gruppo con i codici predefiniti. Se esiste già un gruppo predefinito spuntando questa opzione verrà tolta dal precedente gruppo Parcheggi Descrizione Il modulo Parcheggi di NethVoice permette di mettere in attesa una chiamata, parcheggiare, non sul proprio telefono ma sul centralino, questo perché questa chiamata deve essere poi ripresa non da chi la ha parcheggiata ma da un altro interno Applicazioni 115

120 Attivando il parcheggio il NethVoice crea un interno di Parcheggio, a cui trasferire le chiamate per parcheggiarle, ed un numero di parcheggi dove le chiamate resteranno in attesa. Parcheggiando una chiamata trasferendola all interno di Parcheggio, il NethVoice risponderà con l interno dove è stata parcheggiata. A questo punto basterà chiamare questo interno per prendere la chiamata. L uso tipico si ha quando la centralinista dopo aver ricevuto una chiamata non sa dove trasferirla perché non c è una corrispondenza tra interni e persone e quindi parcheggia la chiamata e annuncia all interessato magari usando un altoparlante che c è una chiamata all interno di parcheggio che il centralino le ha fornito. Per prendere la chiamata quindi, l interessato dovrà chiamare da un qualsiasi telefono l interno del parcheggio. Configurazione Attiva Parcheggio Chiamate Spuntare l opzione per attivare il parcheggio. Interno Parcheggio L interno a cui chiamare per attivare il parcheggio. Numero intervallo interni Numero di interni di parcheggio, in pratica il numero massimo di chiamate che si possono parcheggiare contemporaneamente. Il NethVoice attiverà a partire dall interno di parcheggio il numero di interni selezionato. Timeout Parcheggio Il timeout di default prima di far ritornare una chiamata parcheggiata alla destinazione specificata, interno che l ha parcheggiata o altro. Classe Musica di Attesa La classe di musica di attesa che verrà riprodotta a una chiamata parcheggiata salvo precedenti configurazioni nel flusso della chiamata. Contesto Parcheggio Contesto di Asterisk a cui far appartenere le chiamate parcheggiate. Abilita Gestione campo Lampade Abilitando questa scelta il NethVoice crea degli hints BLF per gli interni di parcheggio, rendendoli monitorabili ad esempio dai tasti lampade dei telefoni ip. 116 Capitolo 10. Applicazioni

121 Utilizza il prossimo Slot Abilitando questa funzionalità la chiamata verrà parcheggiata nell interno successivo al precedente e non sul primo disponibile. Serve a dare continuità numerica ai parcheggi. Abilita Annunci ADSI Seleziona questa funzionalità se si utilizzano dei telefoni analogici abilitati ADSI. Comportamento Ritorno Chiamata Tono su Pickup Tono da riprodurre quando una chiamata viene recuperata. Capacità di Trasferimento Abilita o disabilita il trasferimento della chiamata tramite DTMF una volta ripresa la chiamata dal parcheggio. Capacità di RiParcheggio Abilita o disabilita i toni DTMF per parcheggiare di nuovo una chiamata presa dal parcheggio. Registrazione audio su Richiesta Abilita o disabilita i toni DTMF per registrare l audio della chiamata ripresa dal parcheggio. Chiusura chiamata con DTMF Abilita o disabilita i toni DTMF per chiudere la chiamata una volta presa dal parcheggio. Alert-info Parcheggio Alert-info da aggiungere alla chiamata. Serve a modificare la suoneria, vedi qui. Prefisso ID Chiamante Stringa da aggiungere all ID Chiamante della chiamata parcheggiata prima di inoltrarla all origine o su altra destinazione(timeout). Annuncio Messaggio da riprodurre al chiamante prima di riportarlo all origine o su altra destinazione(timeout) Applicazioni 117

122 Destinazione Alternativa Comportamento Destinazione di Ritorno Destinazione della chiamata parcheggiata dopo il timeout. La chiamata può tornare a chi l ha parcheggiata od una destinazione alternativa da selezionare qui. In entrambi i casi si attivano verranno attivate le configurazioni attivate sopra. Se chi ha parcheggiato la chiamata non è disponibile, verrà utilizzata la destinazione alternativa Code Descrizione Le Code sono uno dei due modi per NethVoice, l altro sono i Gruppi di Chiamata, per distribuire una chiamata verso più interni. Le Code a differenza dei Gruppi di Chiamata sono uno strumento professionale per gestire la chiamata in ingresso, offrendo numerose possibilità e funzionalità accessorie, comunque una Coda configurata minimamente ha le funzionalità dei Gruppi di Chiamata. Queste potenzialità vengono dal fatto che a differenza dei Gruppi di Chiamata, la chiamata in ingresso nella Coda rimane sul NethVoice, ed è il centralino che contatta i vari interni secondo le politiche configurate e attiva le varie funzionalità della Coda. La Coda quando configurata diventa un vero e proprio oggetto del NethVoice, gli viene associato un numero e a questo numero può essere contattata. Le Code inoltre hanno tutta una reportistica dedicata per valutarne le performance e analizzarne le statistiche, vedi qui. Configurazione Coda Numero Numero da assegnare alla Coda. E consigliato utilizzare un numero a tre cifre per non sovrapporsi ad esempio ai Codici Servizi. Chiamare questo numero per entrare in Coda o trasferire i chiamanti in questa Coda. Gli agenti della Coda dovranno chiamare questo numero seguito da * per entrare nella Coda, seguito da ** per uscirne. Ad esempio se la coda è la 401: 401* per entrare 401** per uscire Nome Coda Campo descrittivo della Coda, per facilitarne l individuazione. Password Coda Se configurata verrà chiesta agli agenti che tentano di loggarsi alla Coda. Deve essere numerica. 118 Capitolo 10. Applicazioni

123 Genera Hints per Apparati Se selezionato verranno creati degli hint individuali per ogni interno che fa parte della Coda. E utilizzabile come BLF sui telefoni per avere un pulsante per login e logout dalla Coda e generare i BLF di stato relativi alla Coda. Il formato è *45INTERNO*CODA dove *45 è il codice funzione per il login e logout (valore di default configurabile nei Codici Servizi), INTERNO è il numero dell interno, CODA è il numero della coda. Conferma Chiamata Attivare questa opzione se tra gli agenti ci sono dei numeri esterni o degli interni con il Seguimi attivato o eventuali chiamate trasferite su numeri esterni. Ad esempio se è stato inserito un cellulare potrebbe andare in segreteria se occupato e/o non raggiungibile, e in quel caso la chiamata sarà persa. Attivando questa opzione l utente remoto dovrà digitare 1 sul proprio telefono per accettare la chiamata. Annuncia Conferma Chiamata Annuncio riprodotto agli agenti con Conferma attivata nella Coda per notificare la chiamata e fornire informazioni prima di rispondere. Se impostato a Default verrà riprodotto il messaggio standard di conferma a meno che un agente non abbia il Seguimi e su questo ci sia un messaggio alternativo. Nome Prefisso Identificativo Inserendo questo campo si aggiunge un prefisso all id chiamante che verrà poi visualizzato sui telefoni che riceveranno la chiamata, serve a individuare che il telefono sta suonando per una chiamata entrata in questa Coda. Ad esempio se si inserisce Commerciale: e si riceve una chiamata da un numero abbinato dal NethVoice ad un contatto, sul display del telefono che squilla verrà visualizzato Commerciale:Nome. Prefisso Tempo di Attesa Se abilitato l ID Chiamante avrà come prefisso il tempo di attesa totale nella Coda, così che l agente che risponde potrà sapere subito quanto ha aspettato il chiamante. Sarà arrotondato al minuto nella forma Mnn dove nn rappresenta il numero di minuti. Se la chiamata è stata trasferita da un agente all altro il tempo di attesa sarà sempre quello da quando la chiamata è entrata in coda a meno che non sia variata anche la Coda. Alert Info Selezionando un Alert Info è possibile modificare la suoneria dei telefoni ip che suoneranno per una chiamata che è entrata in questa Coda vedi anche qui Applicazioni 119

124 Agenti Statici Gli agenti statici sono interni che si intendono sempre attivi come membri di una Coda, non hanno bisogno di login/logout. Inserire gli interni uno per riga, è possibile inserire interni di sistemi remoti o numeri esterni come ad esempio un cellulare. Opzionalmente è possibile inserire la penalità separata dalla virgola, che può essere usata in particolari Strategie di Squillo. La penalità è crescente, un agente con penalità più alta suonerà dopo un agente con penalità più bassa. Ad esempio: 201,2 202,3 203,2 204,1 Con la Strategie di Squillo squillano tutti suonerà il primo agente disponibile con la priorità più bassa, quindi 204 poi eventualmente 201 e 203 e infine 202. Selezione Veloce Interno Selezione veloce di un interno da aggiungere alla Coda come agente statico dall elenco degli interni disponibili. Membri Dinamici I membri dinamici della Coda sono interni che possono fare login/logout nella Coda. Le penalità possono essere indicate come per gli agenti statici e applicate nel momento del login. Gli interni qui elencati non saranno loggati nella coda automaticamente. Selezione Veloce Interno Selezione veloce di un interno da aggiungere alla Coda come agente dinamico dall elenco degli interni disponibili. Solo Agenti Dinamici Restringe gli agenti dinamici ai soli interni indicati in membri dinamici se attivata, dando un messaggio di accesso negato a chi proverà a loggarsi nella Coda non essendo in elenco. Restrizioni Agenti Selezionare come la Coda deve contattare gli agenti Chiama come Digitato gli agenti verranno contattati come se fosse una chiamata interna. La chiamata quindi seguirà eventuali Seguimi o inoltri impostati. E il comportamento standard. Blocca Seguimi o Inoltro Chiamata tutti gli agenti interni verranno contattati solo al loro interno, verranno ignorati inoltri o Seguimi, i numeri esterni saranno contattati come digitati Solo Interni la Coda chiamerà gli agenti interni secondo la regola Blocca Seguimi o Inoltro Chiamata, tutti gli altri numeri verranno ignorati 120 Capitolo 10. Applicazioni

125 Opzioni Generali Coda Strategia di squillo Vedi qui. Autocompletamento (Autofill) Attivando questa opzione se si ha più di un agente libero, ogni singola chiamata viene inviata ai singoli agenti liberi secondo la strategia di squillo selezionata. Se disattivata tutte le chiamate vengono messe in attesa finché la prima chiamata in Coda non viene risposta. Salta Agenti Occupati Configurare come la Coda deve trattare gli agenti occupati, se saltarli e in che modo. No gli agenti occupati non saranno saltati, se si tratta di interni con l Avviso di Chiamata attivo ad esempio suoneranno. Si gli agenti occupati verranno saltati. Questo significa che eventuali interni con l Avviso di Chiamata attivo se al telefono su una linea verranno comunque considerati occupati. Si + (ringinuse=no) gli agenti occupati verranno saltati in più verrà settatto il parametro ringinuse a no per la Coda, che comporta che verranno trattati alla stessa maniera gli agenti esterni, collegati da remoto o attraverso il Seguimi, così che la Coda non invierà una chiamata a questi interni se occupati. Solo chiamate in coda (ringinuse=no) gli agenti che appartengono a più Code verranno considerati raggiungibili solo da una chiamata proveniente da qualsiasi Coda alla volta. Peso Coda (Weight) E possibile configurare un peso per ogni Coda, in modo tale che ad un agente loggato su due Code vengano smistate prima le chiamate della Coda con il peso più alto. Classe Musica di Attesa La Musica di Attesa da riprodurre al chiamante mentre resta in attesa. Lasciare eredita se è già stata impostata in un modulo precedente, ad esempio nelle Rotte in Entrata. Squillo invece che Musica Attivare l opzione per dare un tono di libero ai chiamanti in attesa e non una Musica di Attesa. Se attivato anche gli annunci periodici verranno ignorati. Annuncio Raggiungimento L annuncio da riprodurre al chiamante prima di entrare in Coda, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate Applicazioni 121

126 Registra chiamate Le chiamate entranti nella Coda possono essere registrate ed è possibile sceglierne il formato audio tra wav, wav49 e gsm. Modalità Registrazione Se è stata attivata la registrazione è possibile scegliere se la registrazione deve includere il tempo di attesa o deve partire quando la chiamata viene risposta. Aggiustamento volume chiamante Se è stata attivata la registrazione è possibile modificare il volume di registrazione del chiamante aumentandolo o diminuendolo. Aggiustamento volume Agente Se è stata attivata la registrazione è possibile modificare il volume di registrazione dell agente aumentandolo o diminuendolo. Marca chiamate risposte altrove Se attivato le chiamate risposte da altri agenti non saranno visualizzate sul telefono come perse, il telefono deve supportare la funzionalità. Tempi e Opzioni Agente Tempo Massimo di Attesa Il tempo massimo in secondi che un chiamante deve restare in attesa di risposta una volta entrato nella Coda, configurare 0 per illimitato Modalità Tempo Massimo di Attesa Modalità di calcolo del tempo massimo di attesa Strict se configurato allo scadere del tempo massimo la chiamata viene fatta uscire dalla Coda Rilassato se configurato se una chiamata arriva al tempo massimo di attesa e c è almeno un agente il cui telefono sta squillando, l attesa viene prolungata per il tempo di timeout agente Timeout Agenti Numero di secondi che il telefono dell agente suona prima di essere considerato irraggiungibile. L opzione può essere entrare in conflitto con il tempo di squillo predefinito o con le impostazioni dell interno. 122 Capitolo 10. Applicazioni

127 Pausa su Timeout Se attivato gli agenti considerati irraggiungibili, quindi per i quali una chiamata è andata in timeout, verranno messi forzatamente in pausa o solo per la Coda interessata o per tutte le Code in cui sono collegati. Timeout su Riavvio Agenti Se abilitato il timeout agente verrà resettato se si riceve un Occupato o Rifiuto. Utile se gli agenti possono rifiutare una chiamata. Riprova la chiamata dopo Il numero di secondi di attesa prima di riprovare a contattare tutti gli agenti. Scegliendo Non Riprovare la chiamata, se il primo tentativo non ha ottenuti risposte, uscirà dalla Coda. Wrap-Up-Time Numero di secondi che occorre aspettare prima di considerare libero un agente che ha appena chiuso una chiamata. Il default è 0, nessun ritardo. Ritardo Membri Numero di secondi di ritardo prima che l agente sia collegato con il chiamante o ascolti l annuncio agente. Annuncio Agente Annuncio riprodotto prima che l agente si colleghi con il chiamante, serve di solito a specificare all agente da che Coda arriva la chiamata, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Riporta Tempo di attesa Attivare questa opzione se si desidera comunicare all agente il tempo di attesa del chiamante prima di collegarli in comunicazione. Capacità Opzioni Num. Massimo Chiamanti Il numero massimo i chiamate che possono stare in attesa nella Coda, 0 per illimitato. Raggiungi coda vuota Politica per la gestione delle nuove chiamate in arrivo nella Coda. Le possibilità sono: Si permetti alle chiamate di entrare in coda anche quando non ci sono agenti loggati o sono tutti in pausa. No le chiamate non entreranno in Coda se non ci sono agenti loggati nella Coda Applicazioni 123

128 Strict stesso comportamento di Si ma più restrittivo, la chiamata viene ammessa se ci sono agenti in grado di rispondere, quindi attivi, magari occupati in altre chiamate al momento, altrimenti viene rifiutata. Molto Stringente come Strict ma l agente deve essere in grado di rispondere subito, deve esserci quindi almeno un agente libero, altrimenti la chiamata viene rifiutata. Rilassato come No ma la chiamata viene ammessa se ci sono agenti in pausa che potrebbero tornare disponibili. Lascia quando coda vuota Politica per le chiamate potenzialmente uscenti dalla Coda. Le possibilità sono: Si i chiamanti usciranno se non ci sono agenti loggati nella Coda o sono tutti in pausa. No i chiamanti non usciranno mai dalla Coda se non alla scadenza del tempo massimo di attesa. Strict come Si ma più restrittivo, la chiamata rimane in Coda solo se ci sono agenti in grado di rispondere, quindi attivi, non importa se occupati al telefono, altrimenti la chiamata lascia la Coda. Molto Stringente come Strict ma la chiamata rimane in Coda solo se ci sono agenti in grado di rispondere subito, deve esserci quindi almeno un agente libero, altrimenti la chiamata lascia la Coda. Rilassato come Si ma la chiamata rimane in Coda se ci sono agenti in pausa che potrebbero tornare disponibili. Limite Penality Membri Può essere impostato un limite per ignorare le impostazioni di penalità se ci sono pochi agenti rispetto alle chiamate in Coda. Se selezionato gli tutti agenti con penalità minore in caso di necessità saranno equiparati. Annuncio Posizione Chiamanti Frequenza Tempo in secondi della frequenza dell annuncio di posizione e tempo di attesa stimato al chiamante. Selezionare 0 per disattivare. Annuncio Posizione Se attivato al chiamante verrà comunicata la sua posizione in Coda secondo la frequenza configurata. Annuncio Tempo di attesa Se attivato al chiamante verrà comunicata l attesa prevista in Coda. Può essere attivato con la frequenza configurata o una tantum. Attese sotto il minuto non verranno comunicate. Annunci Periodici Menu IVR di Uscita E possibile durante l attesa del chiamante nella Coda proporre un IVR che ad esempio proponga un uscita alternativa dalla Coda (in questo caso l IVR deve avere una sola opzione) o che serve semplicemente a riprodurre periodicamente un annuncio, ad esempio pubblicitario. 124 Capitolo 10. Applicazioni

129 Frequenza di Ripetizione Frequenza di ripetizione del menù dell IVR, 0 per disattivarlo. Eventi, Statistiche e Avanzate Evento quando si chiama Se attivato NethVoice genererà degli eventi del manager: AgentCalled, AgentDump, AgentConnect e AgentComplete. Evento su Stato Membri Se attivato NethVoice genererà l evento del manager: QueueMemberStatus. Livello Servizio Usato per le Statistiche di SLA. Filtro Regex Agenti Permette di specificare con una espressione regolare che agenti ammettere alla Coda. Questo può essere utilizzato per restringere gli agenti ad un intervallo di interni, non permettere caratteri come *, etc.. Vedi qui per le espressioni regolari. Destinazione dopo fallimento Destinazione della chiamata se questa esce dalla Coda per qualsiasi motivo. A seconda della configurazione della Coda può anche non avvenire mai Gruppi di Chiamata Descrizione Il Gruppo di Chiamata è uno dei due modi per NethVoice, l altro sono le Code, per distribuire una chiamata verso più interni. Il Gruppo di Chiamata consente una gestione elementare rispetto alle Code, infatti la chiamata viene elaborata e poi distribuita ai vari interni, a differenza delle Code dove la chiamata rimane in carico sempre al NethVoice e può essere gestita con molte possibilità in più. Il Gruppo di Chiamata quando configurato diventa un vero e proprio oggetto del NethVoice, gli viene associato un numero e a questo numero può essere contattato Applicazioni 125

130 Configurazione Gruppo di Chiamata Numero Numero da assegnare al Gruppo di Chiamata. Di default vengono proposti numeri a partire dal 600. E consigliato mantenere un numero a tre cifre per non sovrapporsi ad esempio ai Codici Servizi. Descrizione Gruppo Campo descrittivo del Gruppo di Chiamata. Strategia di Squillo Vedi qui. Ring Time Il tempo in secondi che un telefono membro del Gruppo di Chiamata squilla. In caso di strategia di squillo hunt se riferisce al tempo di squillo del singolo utente. Lista Interni Lista dei membri del Gruppo di Chiamata, uno per riga, può essere d aiuto la selezione veloce subito sotto. Se è necessario inserire un numero esterno, inserirlo con il # finale, ricordarsi di inserire anche il prefisso di chiamata se previsto nelle Rotte in Uscita. Ad esempio per chiamare , inserire # o se previsto come prefisso in uscita 0 inserire # Gli interni che non hanno # alla fine non andranno al Seguimi. Selezione Veloce Interno Selezione veloce di un interno da aggiungere al Gruppo di Chiamata dall elenco degli interni disponibili. Annuncio Messaggio audio da riprodurre al chiamante prima di entrare nel Gruppo di Chiamata, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Riproduci Musica di Attesa Se si seleziona una classe di Musica di Attesa invece di Squillo, al chiamante mentre è in attesa di risposta verrà fatta ascoltare questa invece del suono di squillo. 126 Capitolo 10. Applicazioni

131 Prefisso ID Chiamante Inserendo questo campo si aggiunge un prefisso all id chiamante che verrà poi visualizzato sui telefoni che riceveranno la chiamata, serve a individuare che il telefono sta suonando per una chiamata entrata in questo Gruppo di Chiamata. Ad esempio se si inserisce Commerciale: e si riceve una chiamata da un numero abbinato dal NethVoice ad un contatto, sul display del telefono che squilla verrà visualizzato Commerciale:Nome. Alert Info Selezionando un Alert Info è possibile modificare la suoneria dei telefoni ip che suoneranno per una chiamata che è entrata in questo Gruppo di Chiamata vedi anche qui. Ignora Impostazioni Trasf. Chiamata Se attivato verrà ignorato per tutti gli interni membri del Gruppo di Chiamata l attivazione di un qualsiasi tipo di Trasferimento di Chiamata. Gli interni inseriti con il # ignorano questa opzione. Salta Agenti Occupati Se attivato i membri del Gruppo di Chiamata al telefono verranno considerati occupati anche se configurati per ricevere più chiamate contemporaneamente, ad esempio con l Avviso di Chiamata. Abilita Pickup Chiamata Se abilitato sarà permesso utilizzare il Pickup Diretto con il numero del Gruppo di Chiamata, se disattivato sarà possibile fare Pickup Diretto solo sugli interni. Conferma Chiamate Attivare questa opzione se nella Lista Interni ci sono dei numeri esterni che hanno bisogno di conferma. Ad esempio se è stato inserito un cellulare potrebbe andare in segreteria se occupato e/o non raggiungibile, e in quel caso la chiamata sarà persa. Attivando questa opzione l utente remoto dovrà digitare 1 sul proprio telefono per accettare la chiamata. Questa opzione funziona solo con strategie di squillo ringall. Annuncio Remoto Il messaggio da riprodurre alla persona che riceve la chiamata se è stato attivato Conferma Chiamate, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Annuncio Troppo-Tardi Il messaggio da riprodurre alla persona che riceve la chiamata se la chiamata è stata già accettata prima di premere il tasto, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate Applicazioni 127

132 Cambia Configurazione Caller ID Esterno Modalità Predefinito Invia il numero Chiamante se permesso dal Fascio, vedi qui ad esempio. Numero Chiamante Fissato Invia sempre il numero Chiamante fissato. Numero Chiamante fissato per le chiamate in uscita Invia il numero Chiamante fissato solo per le chiamate esterne, quelle interne si comportano normalmente. Usa il Numero Digitato Invia il numero che è stato composto come CID per le chiamate provenienti dall esterno. Le chiamante interne si comportano normalmente. E necessaria una Rotta in Entrata per questo numero. Forza il Numero Digitato Invia il numero che è stato composto come CID per le chiamate provenienti dall esterno. Le chiamate interne si comportano normalmente. Numero Chiamante Fissato Valore fisso per il numero Chiamante con alcune delle modalità configurate in Modalità. Registrazione Chiamata Registra Chiamata E possibile registrare l audio delle chiamate che entrano in questo Gruppo di Chiamata, non registrarle mai o su richiesta. Destinazione se nessuna risposta Destinazione della chiamata se non è ottenuto risposta per varie ragioni, sia perché è scaduto il tempo massimo di squillo che tutti gli interni indicati sono occupati, etc.. Evitare di indicare il Gruppo di Chiamata stesso in modo da non creare dei circoli viziosi che potrebbero creare difficoltà al NethVoice. 128 Capitolo 10. Applicazioni

133 CAPITOLO 11 Routing Chiamata 11.1 Routing Chiamata Controllo Flusso Chiamata Descrizione Il modulo Controllo Flusso Chiamata offre una alternativa al modulo Servizio Notte per cambiare il percorso della chiamata in entrata. Anche in questo caso componendo dei codici via telefono senza accedere alla configurazione web del NethVoice, è possibile modificare il normale flusso della chiamata. La differenza tra il modulo Controllo Flusso Chiamata e il modulo Servizio Notte è che mentre il Servizio Notte deve essere indicato sulle Rotta in Entrata il Controllo Flusso Chiamata va inserito direttamente nel flusso della chiamata come un qualsiasi altro modulo. Una volta configurato un Controllo Flusso Chiamata viene creato un codice, *28X dove X è l indice del codice, che se chiamato da un interno cambia la modalità del Controllo Flusso Chiamata da Normale (Verde/BLF Spento) ad Alternativa (Rosso/BLF Acceso) o viceversa. Integrazione BLF Telefoni E possibile integrare il Controllo Flusso Chiamata con le luci dei telefoni che supportano il BLF (es. snom, thomson, grandstream GXP2000), semplicemente impostando come extension da monitorare sul telefono il codice del Controllo Flusso Chiamata ( *28X ). In questa maniera, la luce accesa informa che il Controllo Flusso Chiamata configurato in quel pulsante è in modalità Alternativa, la luce spenta significa che è in modalità Normale. Premendo il pulsante relativo a questo interno, si potrà attivare/disattivare il servizio. Configurazione Indice del codice per abilitare/disabilitare Controllo di Flusso E prevista la creazione di un massimo di 10 Controlli Flusso Chiamata, scegliere qui il codice di quello da configurare. Descrizione Descrizione per individuare velocemente il Controllo Flusso Chiamata. 129

134 Modo Corrente Stato iniziale se si sta configurando un nuovo Controllo Flusso Chiamata, o modifica dello stato attuale se ne sta configurando uno già creato. Le modalità sono Normale (Verde/BLF Spento) e Alternativa (Rosso/BLF Acceso). Registrazioni per Modalità Normale Messaggio audio da riprodurre al chiamante in caso di Modalità Normale, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Registrazione per Modalità Alternativa Messaggio audio da riprodurre al chiamante in caso di Modalità Alternativa, vengono proposte tutte le Registrazioni di Sistema già caricate. Password Opzionale Il NethVoice può richiedere di inserire una password quando si tenta di utilizzare il codice di attivazione/disattivazione. Inserire qui una password numerica. Flusso Normale (Verde/BLF Spento) Destinazione della chiamata se la modalità del Flusso Chiamata è Normale (Verde/BLF Spento). Flusso Alternativo (Rosso/BLF Acceso) Destinazione della chiamata se la modalità del Flusso Chiamata è Alternativa (Rosso/BLF Acceso) Fasci Virtuali Descrizione I Fasci Virtuali di NethVoice hanno la funzione di usare le sorgenti telefoniche collegate al centralino tramite i Fasci con modalità più intelligenti. E possibile infatti bilanciare le chiamate in uscita tra i fasci selezionati, in modo tale che il NethVoice controlli prima di utilizzare un fascio quale tra quelli inseriti nel Fascio Virtuale è stato utilizzato per un minor numero di secondi. Questa opzione non porta ad un bilanciamento immediato delle chiamate, non sarebbe materialmente possibile se non troncando le chiamate e facendole ripartire su altro canale, ma in un periodo più lungo porta ad un utilizzo pressoché equilibrato delle risorse. Altra opzione dei Fasci Virtuali è la possibilità di poter utilizzare di un fascio configurato sul NethVoice solo la parte di traffico prepagato che viene offerta dall operatore, cosa che aiuta a ridurre i costi delle telefonate. Se indicato l ammontare in minuti del prepagato, che può essere settimanale, mensile o annuale, il fascio verrà utilizzato solo per i minuti indicati e poi il NethVoice utilizzerà le altre fonti in elenco. 130 Capitolo 11. Routing Chiamata

135 Configurazione Bilanciato Se abilitato i fasci indicati nella configurazione successiva verranno utilizzati in maniera bilanciata, cioè l ordine di utilizzo sarà stabilito dal NethVoice per ogni telefonata da effettuare con questo Fascio Virtuale partendo dal fascio meno utilizzato fino ad arrivare a quello più utilizzato. Nome Fascio Virtuale Nome di questo Fascio Virtuale, sarà quello che poi si troverà nelle Rotte in Uscita. Descrizione Fascio Virtuale Descrizione di questo Fascio Virtuale. Posizione Posizione del fascio reale all interno del Fascio Virtuale. E indicativa se non è abilitato il bilanciamento. Fascio Fascio reale da inserire nel Fascio Virtuale, vengono elencati i Fasci già configurati. Minuti Prepagati Se si vuole utilizzare solo la parte prepagata del traffico del fascio indicare qui l ammontare in minuti. Periodo Prepagato Periodo per cui è valido il prepagato. Da riferirsi al contratto con l operatore telefonico. Cancella Cancella una configurazione errata Rotte Entrata Descrizione Le Rotte in Entrata sono il primo elemento nella gestione delle chiamate in entrata in NethVoice. Servono a stabilire qual è il primo modulo del NethVoice da interessare all arrivo della chiamata e a fare discriminazioni a seconda del chiamante e/o del chiamato e della tipologia di chiamata voce o fax. Le Rotte in Entrata non vengono valutate dal NethVoice in base all ordine ma in base alla probabilità. La rotta con più probabilità di centrare il numero chiamante ed il numero chiamato viene utilizzata Routing Chiamata 131

136 Per attivare questo controllo però, è necessario che almeno una Rotta in Entrata abbia un numero chiamante o un numero chiamato ben determinati, che quindi forniscano una base per il calcolo delle probabilità. Le Selezioni Passanti dirette agli interni(numeri in entrata che fanno squillare subito un interno) possono essere create anche nella configurazione interni, vedi qui <interni_sip_ref_label>. Configurazione Descrizione Descrizione per individuare la Rotta. Numero Selezione Passante Inserire il Numero di Selezione Passante con cui la chiamata arriva al NethVoice. Lasciando il campo vuoto è possibile far corrispondere questa Rotta in Entrata a tutte le chiamate in arrivo, opzione sconsigliata quando è possibile essere più specifici. E anche possibile utilizzare i pattern di Asterisk per avere delle regole con più corrispondenze. In questo caso è necessario premettere al numero _ (underscore), ad esempio _0721X. che notifica a NethVoice che si farà uso di pattern. Numero ID Chiamante Inserire il Numero Identificativo del Chiamante della chiamata in entrata. Lasciando questo campo vuoto ci si riferisce a tutti gli ID Chiamanti. E anche possibile utilizzare per il Numero Identificativo del Chiamante i pattern di Asterisk per avere delle regole con più corrispondenze. Oltre ad una numerazione è possibile inserire delle stringhe per i casi speciali, come ad esempio la chiamata anonima. Le stringhe variano da operatore ad operatore e bisogna verificare effettivamente come arriva la chiamata al NethVoice, ad esempio Anonymous o Unknown. Rotta con Priorità ID Spuntando questa opzione in una rotta senza Selezione Passante ma con Numero ID Chiamante, si crea una priorità per questo ID chiamante forzando il NethVoice ad usare questa Rotta anche se la chiamata sarebbe in grado di entrare in un altra rotta. Una Rotta In Entrata con Selezione Passante e con lo stesso ID Chiamante avrà però la priorità. Opzioni Alert Info Selezionando un Alert Info è possibile modificare la suoneria dei telefoni ip che suoneranno per una chiamata che è entrata in questa Rotta in vedi anche qui. 132 Capitolo 11. Routing Chiamata

137 Prefisso ID Chiamante Inserendo questo campo si aggiunge un prefisso all id chiamante che verrà poi visualizzato sui telefoni che riceveranno la chiamata, serve a individuare che il telefono sta suonando per una chiamata entrata in questa Rotta in Entrata. Ad esempio se si inserisce Commerciale: e si riceve una chiamata da un numero abbinato dal NethVoice ad un contatto in rubrica, sul display del telefono che squilla verrà visualizzato Commerciale:Nome. Musica di Attesa Impostare la classe di Musica di Attesa che verrà utilizzata per le chiamate che verranno da questa Rotta in Entrata. Segnale di SQUILLO Alcuni gestori telefonici richiedono un segnale di squillo prima di attivare la chiamata, spuntando questa opzione il NethVoice lo attiverà. Serve per configurazioni ormai superate. Pausa prima della risposta Secondi di attesa prima che il NethVoice processi la chiamata entrata in questa Rotta. Serve in configurazioni dove ci sono apparecchi in parallelo sulle stesse linee esterne, ad esempio un fax. Privacy Gestione Privacy Attivando la Gestione Privacy se la chiamata non ha un ID Chiamante valido verrà chiesto dal NethVoice di inserire il proprio numero che poi verrà forzato nella Rotta in Entrata per visualizzarlo sui telefoni. Se un interno ha il controllo chiamata attivo al chiamante verrà chiesto di pronunciare anche il suo nome e la registrazione poi sarà proposta prima di collegare la chiamata. Lingua Permette la scelta della lingua in questa Rotta, questo comporta tra l altro l utilizzo dei messaggi di sistema del NethVoice della lingua selezionata. Il default è italiano. Registrazione Chiamata Configura le opzioni di registrazione per le chiamate di questa rotta. Permetti considera le normali opzioni di registrazione. Registra alla risposta inizia la registrazione quando sarebbe permesso ignorando tutte le impostazioni che dicono il contrario. Registra Subito partirà registrando subito la chiamata considerando squillo, annunci, musica di attesa ecc. Mai non consentirà la registrazione indipendentemente dalle impostazioni successive Routing Chiamata 133

138 Gestione Fax Protocollo T38 Attiva la predisposizione a ricevere fax con protocollo T38. Riconoscimento Fax Attiva il Riconoscimento Fax nel caso si tratti di una linea mista voce e fax. No la chiamata andrà direttamente alla destinazione specificata in Imposta Destinazione. Si il NethVoice tenterà di determinare il tipo di chiamata, rispondendo alla chiamata e per un tempo indicato in Pausa dopo la Risposta restando in ascolto mentre al chiamante verrà inviato il suono di squillo. Se viene riconosciuta come fax la chiamata viene inoltrata alla Destinazione Fax, altrimenti alla destinazione specificata in Imposta Destinazione. Pausa dopo la Risposta Tempo in secondi che il NethVoice usa per riconoscere il tipo di chiamata. Destinazione Fax Destinazione della chiamata se riconosciuta come fax. Servizio Notte Selezione Servizio Notte Selezionare il Servizio Notte per questa Rotta in Entrata. Utilizzando i codici di attivazione/disattivazione del Servizio Notte selezionato la chiamata che entra in questa rotta verrà inoltrata o al servizio notte se attivo o alla destinazione selezionata. Imposta Destinazione La destinazione della chiamata se gestita da questa Rotta in Entrata Rotte Uscita Descrizione Le Rotte in Uscita gestiscono le chiamate uscenti su NethVoice. Nelle Rotte in Uscita è possibile discriminare con che sorgente telefonica tentare la chiamata, ordinare la priorità di utilizzo delle sorgenti telefoniche, stabilire i modelli di chiamata permessi, gestire i prefissi in uscita o anteporre delle cifre alla chiamata effettuata, consentire o vietare a particolari interni o gruppi di interni l utilizzo di una Rotta in uscita. Vengono valutate una per una in ordine dalla prima riga nell elenco di destra, se una Rotta in Uscita soddisfa le condizioni della chiamata viene utilizzata e il percorso della chiamata 134 Capitolo 11. Routing Chiamata

139 Configurazione Nome Rotta Nome descrittivo della Rotta in Uscita, è consigliato usare un nome che descriva il tipo di chiamata che la Rotta permette/vieta. Instrada Chiamante Inserire l ID chiamante per che chiamate che utilizzeranno questa Rotta in Uscita. Questa opzione avrà la precedenza su tutte le configurazioni effettuate tranne: ID Chiamante di Emergenza configurato sull interno se questa Rotta in Uscita viene indicata come rotta di emergenza. ID Chiamante del Fascio se il Fascio è configurato per forzare il CID. ID Chiamante delle chiamante inoltrate (CF, Seguimi, Gruppi, etc.). ID Chiamante sull interno se selezionato. Selezionando Sovrascrivi Interno, l ID Chiamante dell interno sarà ignorato e sostituito con questo, tranne quando si tratta di rotte di emergenza. Password Rotta E possibile richiedere una password prima di consentire l utilizzo di questa Rotta in Uscita. La password deve essere numerica. Tipo di rotta E possibile definire se questa Rotta viene utilizzata per chiamate di emergenza o per chiamate intra-aziendali. Attivando l opzione Emergenza il NethVoice utilizzerà come ID Chiamante l ID di emergenza configurato nell interno, attivare questa opzione se la rotta viene utilizzata esclusivamente per chiamate di emergenza. Attivando l opzione Rotta Intra-Aziendale l ID Chiamante non verrà sovrascritto ne modificato, preservando l ID Chiamante dell interno. Abilitare questa opzione se si utilizza questa rotta esclusivamente per chiamate intra-aziendali. Musica di Attesa La Musica di Attesa che verrà utilizzata per chiamate che escono da questa Rotta è configurabile, scegliendo la categoria desiderata. Gruppo temporale Se questa Rotta in Uscita deve essere disponibile solo in un determinato lasso di tempo, è possibile selezionare un determinato Gruppo Temporale precedentemente configurato. La Rotta sarà quindi ignorata al di fuori dei tempi specificati nel Gruppo Temporale. Lasciare a Rotta Permanente per avere sempre disponibile questa Rotta In Uscita Routing Chiamata 135

140 Posizione Rotta La posizione della Rotta in Uscita è determinante, in quanto come detto il NethVoice, valuta le rotte in ordine, è possibile quindi modificarne la posizione selezionandola in questo menù, oppure usando il drag&drop tra le rotte nel menù verde a destra. Impostazioni aggiuntive Gruppo PIN Selezionando un Gruppo PIN e lasciando vuota la Password Rotta, il NethVoice valuterà l accesso alla Rotta in Uscita in base all inserimento di uno dei pin del gruppo. Pattern chiamate Pattern di chiamate per questa rotta Inserire il modello di chiamata per cui questa rotta deve essere valida, può essere d aiuto il wizard sotto. C è la possibilità di utilizzare più righe contemporaneamente per raggruppare il medesimo comportamento su più modelli di chiamata. Anteponi: inserire le cifre che il NethVoice aggiungerà al numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Prefisso: inserire le cifre che devono essere tolte dal NethVoice a partire dall inizio del numero chiamato prima di effettuare la chiamata. Non è possibile per ovvie ragioni usare i pattern di Asterisk in questo campo. Modello Corrispondente: inserire il modello di chiamata in uscita che la Rotta in Uscita deve considerare. E possibile utilizzare i pattern di Asterisk in questo campo. ID Chiamante: inserire l ID Chiamante per cui deve essere permesso il modello di chiamata, serve a limitare il modello corrispondente ad uno o più interni ad esempio. E possibile utilizzare i pattern di Asterisk in questo campo. Qualche esempio di modello di chiamata: [01378]X. vale per tutte le chiamate 00XX. vale per le chiamate internazionali 3XXXXX. vale per le chiamate ai cellulari Wizard Modelli di chiamata Con il menù del Wizard Modelli di chiamata è possibile caricare uno tra i tipi di chiamata che si trovano in elenco, con o senza prefisso d uscita. Ordine fasci In questa parte si deve configurare l ordine con cui la Rotta in Uscita tenterà di usare i Fasci configurati sul NethVoice per effettuare la chiamata in uscita. Il NethVoice scalerà da un fascio all altro seguendo l ordine di inserimento se il primo fascio risulterà occupato in altre conversazioni, non disponibile o non registrato. 136 Capitolo 11. Routing Chiamata

141 Servizio Notte Descrizione Il Servizio Notte e uno strumento molto utile, perché permette di cambiare il percorso delle chiamate in entrata direttamente componendo alcuni codici via telefono, senza accedere alla configurazione web del NethVoice. Per essere utilizzato in questo modo, il servizio notte dovrà essere impostato nella Rotta in Entrata. Un possibile esempio di utilizzo può essere la necessità di chiudere in anticipo l ufficio rispetto all orario di chiusura, componendo i codici del Servizio Notte verrà attivata ad esempio la segreteria telefonica o l IVR notturno o l inoltro di chiamata, dato che il Servizio Notte avrà priorità sul resto delle condizioni impostate sulla Rotta in Entrata. Configurazione Nome Servizio Notte Inserire un nome per facilitare il riconoscimento di questa opzione all interno delle destinazioni Routing Chiamata 137

NethVoice Documentation

NethVoice Documentation NethVoice Documentation Release 11.4-ng Nethesis 21 October 2015 Indice 1 Introduzione 3 1.1 Introduzione............................................... 3 2 Hardware 7 2.1 Hardware.................................................

Dettagli

NethVoice Documentation

NethVoice Documentation NethVoice Documentation Release 11.5-ng Nethesis 23 May 2016 Indice 1 Introduzione 3 1.1 Introduzione............................................... 3 2 Hardware 7 2.1 Hardware.................................................

Dettagli

Portech MV-370 / MV-372 & Asterisk

Portech MV-370 / MV-372 & Asterisk Portech MV-370 / MV-372 & Asterisk Release Date: Aprile 2013 1 / 24 Indice Collegamento alla rete LAN...4 Configurazione...6 Route...7 Mobile To LAN Table...7 LAN To Mobile Table...9 Mobile...11 Status...11

Dettagli

Mediatrix 3000 & Asterisk

Mediatrix 3000 & Asterisk Mediatrix 3000 & Asterisk Release Date: Febbraio 2013 1 / 34 Questo manuale è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.5, consultabile all indirizzo http://creativecommons.org.

Dettagli

IPBX Office IPBX Office

IPBX Office IPBX Office IPBX Office IPBX Office include, oltre a tutte le funzioni di un centralino tradizionale, funzionalità avanzate quali ad esempio: voice mail con caselle vocali illimitate e personalizzate, risponditore

Dettagli

Gateway Mediatrix Serie 440x

Gateway Mediatrix Serie 440x Gateway Mediatrix Serie 440x Manuale di Configurazione Rapida Per la connessione fisica del dispositivo alla rete elettrica, LAN ed ISDN fare riferimento al manuale del costruttore Mediatrix 4400 Digital

Dettagli

Tecnologie Informatiche. voice. Telefonia IP e VoIP

Tecnologie Informatiche. voice. Telefonia IP e VoIP Tecnologie Informatiche Telefonia IP e VoIP Neth Voice è un nuovo sistema telefonico aperto e integrato con la informatica dell azienda che, sfruttando le potenzialità delle tecnologie Internet (IP), è

Dettagli

unified communications

unified communications UNIFIED COMMUNICA unified communications la soluzione di unified communications per la tua impresa www.dexgate.com Dal telefono fisso alla Unified Communications La tecnologia Le tecnologie digitali hanno

Dettagli

NextFAX Manuale Installatore - V1.2

NextFAX Manuale Installatore - V1.2 NextFAX Manuale Installatore - V1.2 INDICE NEXTFAX - MANUALE - V1.0... 1 1 INTRODUZIONE A NEXTFAX... 3 2 FUNZIONAMENTO DI NEXTFAX... 4 3 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4 FUNZIONALITÀ DI NEXTFAX... 6 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile. Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza. l UNIFIED COMMUNICATION è quì.

Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile. Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza. l UNIFIED COMMUNICATION è quì. Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza l UNIFIED COMMUNICATION è quì s S -voip è un sistema Ip che sostituisce totalmente un centralino tradizionale

Dettagli

PIATTAFORMA PROFESSIONALE PER SOLUZIONI DI TELEFONIA VOIP E SUPPORTO INTEGRAZIONE CON CRM BCOM

PIATTAFORMA PROFESSIONALE PER SOLUZIONI DI TELEFONIA VOIP E SUPPORTO INTEGRAZIONE CON CRM BCOM PIATTAFORMA PROFESSIONALE PER SOLUZIONI DI TELEFONIA VOIP E SUPPORTO INTEGRAZIONE CON CRM BCOM Validità: Febbraio 2014 Questa pubblicazione è puramente informativa. Siseco non offre alcuna garanzia, esplicita

Dettagli

Tecnologie Informatiche. voice. Telefonia IP e VoIP

Tecnologie Informatiche. voice. Telefonia IP e VoIP Tecnologie Informatiche Telefonia IP e VoIP Tecnologie Informatiche Neth Voice è un nuovo sistema telefonico aperto e integrato con la rete informatica dell azienda che, sfruttando le potenzialità delle

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale 1 Indice Indice Introduzione 4 Accesso all interfaccia web 4 Gestione Servizi Aziendali 6 Centralino 6 Lista degli Operatori 8 Orari di operatività 11 Parametri

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 GLOBAL IP G300 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL G300...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL'APPARATO...7 Accesso

Dettagli

Utilizzare 4CBOX come centralino significa avere un sistema all inclusive oltre a

Utilizzare 4CBOX come centralino significa avere un sistema all inclusive oltre a Utilizzare 4CBOX come centralino significa avere un sistema all inclusive oltre a IVR risponditore, VoiceMail e gestione delle code operatore. Utilizzare oltre alle tradizionali linee telefoniche, anche

Dettagli

Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W

Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W Il presente documento aiuta a configurare l'unità Cisco UC 320W e i gateway digitali Mediatrix 4400 Series per

Dettagli

Con un click il tuo lavoro diventa semplice e produttivo.

Con un click il tuo lavoro diventa semplice e produttivo. Con un click il tuo lavoro diventa semplice e produttivo. 2 3 Organizza l azienda per avere tutte le informazioni di cui hai bisogno. COME VUOI personalizzando i dati da verificare QUANDO VUOI gestendo

Dettagli

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 SCHEMA DI COLLEGAMENTO...3 ACCESSO ALL APPARATO...4 CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP...7

Dettagli

Manuale Utente Portale utente, codici di accesso & Casella vocale per il centralino 3CX Versione 7.0

Manuale Utente Portale utente, codici di accesso & Casella vocale per il centralino 3CX Versione 7.0 Manuale Utente Portale utente, codici di accesso & Casella vocale per il centralino 3CX Versione 7.0 Copyright 2006-2008, 3CX ltd. http:// E-mail: info@3cx.com Le Informazioni in questo documento sono

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

il tuo lavoro: SEMPLICE E PRODUTTIVO con strumenti e funzioni avanzate a portata di click. la tua azienda: ORGANIZZATA E DINAMICA tutte le informazioni di cui hai bisogno a colpo d occhio. decidi come:

Dettagli

PushExit VoIP e VideoIP presentazione

PushExit VoIP e VideoIP presentazione PushExit VoIP e VideoIP presentazione SOLUZIONI INFORMATICHE PushExit VoIP Gateway & Video Surveillance System - info@pushit.it - info@exit.it pag. 1/41 Contro della telefonia tradizionale Basata su collegamenti

Dettagli

My IP-My IP Plus Siltel. Centralini full IP

My IP-My IP Plus Siltel. Centralini full IP My IP-My IP Plus Siltel Centralini full IP My IP Linee voip illimitate max. 36 interni Dispone di 2 slot per schede: 2 Fxo 2 Fxs - 2 BRI Equipaggiamento MyIP MyIP è un centralino full IP con equipaggiamento

Dettagli

voice Centralino VoIP e CTI

voice Centralino VoIP e CTI voice Centralino VoIP e CTI Il telefono come sistema informativo NethVoice è una nuova soluzione telefonica aperta ed integrata con l intero sistema informativo aziendale, in grado di fornire tutti i servizi

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Centralini Union Voip Serie Office

Centralini Union Voip Serie Office Centralini Union Voip Serie Office Guida all installazione e uso Rev 2.0 SOMMARIO: - Contenuto della confezione 3 - Collegamento cavi 4 - Prima configurazione 5 o Configurazione attuale 8 o Configurazione

Dettagli

Guida alla scelta della centrale telefonica

Guida alla scelta della centrale telefonica Guida alla scelta della centrale telefonica Per scegliere un centralino telefonico è indispensabile disporre di alcuni dati tecnici (risorse, linee, interni etc.), nonché conoscere le esigenze minime della

Dettagli

D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE SIP PHONE D-LINK DPH-140S Guida all installazione Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL DPH-140S...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

( vedi pagina tariffe )

( vedi pagina tariffe ) www.comunicazioni.weebly.com servizi.weebly@gmail.com eebly@gmail.com - Comunicazioni Weebly il tuo Centralino Voip!! Con il VoIP puoi usare l'adsl per telefonare. Le chiamate sono gratis verso i fissi

Dettagli

la soluzione di telefonia software per la tua azienda ed il tuo studio potente, flessibile e integrabile

la soluzione di telefonia software per la tua azienda ed il tuo studio potente, flessibile e integrabile la soluzione di telefonia software per la tua azienda ed il tuo studio potente, flessibile e integrabile la tecnologia VOIspeed VOIspeed è una tecnologia di telefonia software interamente sviluppata dalla

Dettagli

D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 D-LINK DPH-140S SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL DPH-140S...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL'APPARATO...6

Dettagli

Telefonia KastoreVOIP

Telefonia KastoreVOIP Telefonia KastoreVOIP Il VOIP ("Voice Over IP", ovvero "Voce tramite protocollo Internet"), è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad Internet

Dettagli

Yeastar Mypbx Soho 32 Interni Centralino VoIP

Yeastar Mypbx Soho 32 Interni Centralino VoIP Yeastar Mypbx Soho 32 Interni Centralino VoIP Yeastar Mypbx Soho 32 Interni Centralino VoIP Yeastar Mypbx Soho centralino voip espandibile con schede di linea esterna isdn, analogica e interni analogici.

Dettagli

Gateway Mediatrix Serie 3600

Gateway Mediatrix Serie 3600 Gateway Mediatrix Serie 3600 Manuale di Configurazione Rapida Per la connessione fisica del dispositivo alla rete elettrica, LAN ed PRI fare riferimento al manuale del costruttore Mediatrix 3600 Digital

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

Vericom Unified Messaging Server (VUMS)

Vericom Unified Messaging Server (VUMS) Vericom Unified Messaging Server (VUMS) VUMS è progettato per integrare ed espandere i sistemi di comunicazione in voce tradizionali con le funzioni applicative dei sistemi di telefonia su IP. Le caratteristiche

Dettagli

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset - Evolution INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. FUNZIONALITÀ EVOLUTION... 4 1.2. LIMITAZIONI ALLE FUNZIONALITÀ DEL TERMINALE DECT... 4 2. PANORAMICA

Dettagli

GFX101 GFX101+ GFX102 GFX102+

GFX101 GFX101+ GFX102 GFX102+ GFX101 GFX101+ GFX102 GFX102+ GATEWAY VOIP A 2 PORTE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Connessioni Fisiche Gateway GFX101/101+/102/102+ CONNESSIONI FISICHE Eseguire i collegamenti hardware in base allo schema

Dettagli

ADATTATORE ANALOGICO VOISPEED V-6019

ADATTATORE ANALOGICO VOISPEED V-6019 ADATTATORE ANALOGICO VOISPEED V-6019 Quick Start 1. MATERIALE NECESSARIO PER L INSTALLAZIONE E LA CONFIGURAZIONE Per una corretta installazione e configurazione, è necessario avere: Adattatore V-6019 (fornito

Dettagli

Vodafone Soluzione Azienda. La soluzione tecnica

Vodafone Soluzione Azienda. La soluzione tecnica Vodafone Soluzione Azienda La soluzione tecnica 1. Descrizione della soluzione...2 1.1. Architettura... 2 1.2. Gestione delle numerazioni... 3 1.3. Area Ufficio... 3 1.4. Chiamate tra interni... 4 1.5.

Dettagli

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link Pannello frontale del Vigor2800i Installazione hardware del Vigor2800i Questa sezione illustrerà come installare

Dettagli

GATEWAY GSM. QuickStart

GATEWAY GSM. QuickStart GATEWAY GSM QuickStart SOMMARIO 1. Configurazione del Gateway GSM...2 1.1 Entrare nell interfaccia web...2 1.2 Configurazione sezione Configuration Preference...3 1.3 Configurazione sezione Configuration

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Gigaset N510 IP PRO Funzioni nuove e aggiornamenti

Gigaset N510 IP PRO Funzioni nuove e aggiornamenti Gigaset N510 IP PRO Funzioni nuove e aggiornamenti Gigaset N510 IP PRO Funzioni nuove e aggiornamenti Le funzionalità dell apparecchio sono state ampliate dopo il completamento del manuale. Le modifiche

Dettagli

CTIconnect PRO 3.0. Guida Rapida. Versione 01.02.2013 Versione WMS: 3.0

CTIconnect PRO 3.0. Guida Rapida. Versione 01.02.2013 Versione WMS: 3.0 CTIconnect PRO 3.0 Guida Rapida Versione 01.02.2013 Versione WMS: 3.0 CTIconnect PRO è l applicazione di collaboration che permette agli utenti di monitorare lo stato di presence dei propri colleghi e

Dettagli

SIP PHONE Perfectone IP301 Manuale Operativo PHONE IP301 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

SIP PHONE Perfectone IP301 Manuale Operativo PHONE IP301 GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 PHONE IP301 GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DELL IP301...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL APPARATO...8 Accesso all IP

Dettagli

LA NUOVA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE AZIENDALE INTEGRATA. www.ip-box.it IPBOX

LA NUOVA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE AZIENDALE INTEGRATA. www.ip-box.it IPBOX LA NUOVA PIATTAFORMA DI COMUNICAZIONE AZIENDALE INTEGRATA www.ip-box.it IPBOX Panoramica Funzionalità IPBox è una piattaforma software integrata che ottimizza la comunicazione in azienda. Oltre a tutte

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE Adattatore Telefonico Analogico UTStarcom ian-02ex Guida all installazione Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

FLIP.20. SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA

FLIP.20. SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA FLIP.20 SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA Sommario FLIP.20 - BCA SOMMARIO USO DEI TELEFONI ANALOGICI... 3 RISPONDERE AD UNA CHIAMATA... 3 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 4 SOSPENDERE, PARCHEGGIARE

Dettagli

Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino. Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino

Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino. Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino Guida Rapida all utilizzo di Vodafone ADSL&Centralino 1 Premessa L offerta Vodafone ADSL&Centralino e basato sulla piattaforma tecnologica Rete Unica.

Dettagli

ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE SIP PHONE ALLNET ALL7950 Guida all installazione Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL TELEFONO ALL7950...3

Dettagli

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE

UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 UTStarcom ian-02ex ADATTATORE TELEFONICO ANALOGICO GUIDA ALL INSTALLAZIONE Release V1.8.2.17a pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP EUTELIA...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL ian-02ex UTStarcom...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

VoiP. oltre la fonia. e la VOCE è in RETE. IP communications system. Asterisk based. SISTEMA NORD srl Capitale Sociale. 98.800,00

VoiP. oltre la fonia. e la VOCE è in RETE. IP communications system. Asterisk based. SISTEMA NORD srl Capitale Sociale. 98.800,00 VoiP e la VOCE è in RETE * IpCS oltre la fonia Asterisk based SISTEMA NORD srl Capitale Sociale. 98.800,00 Via Icaro, 9 / 11 61100 Pesaro Reg.Impr. Pesaro Urbino n 7077 Trib.di Pesaro Tel. 0721/23604 r.a.

Dettagli

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S685 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO... 3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP... 3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.1 ALLNET ALL7950 SIP PHONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE pag.2 INDICE SERVIZIO VOIP SKYPHO...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL ALL7950...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...4 ACCESSO ALL'APPARATO...6

Dettagli

Guida per la configurazione dei Gateway beronet con SIP Trunk VoIP Voice

Guida per la configurazione dei Gateway beronet con SIP Trunk VoIP Voice Guida per la configurazione dei Gateway beronet con SIP Trunk VoIP Voice beronet GmbH info@beronet.com +49 30 25 93 89 0 1 1. Come accedere all interfaccia del Gateway beronet Ogni Gateway beronet ottiene

Dettagli

CTIconnect PRO 3.x. Manuale d uso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x

CTIconnect PRO 3.x. Manuale d uso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x CTIconnect PRO 3.x Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x Manuale d uso CTIconnect PRO è l applicazione di collaboration che permette agli utenti di monitorare lo stato di presence dei propri colleghi e

Dettagli

Contenitore Rack Industriale 19 4U. Possibilità di utilizzare antenne singole o combiner concentratori multipli

Contenitore Rack Industriale 19 4U. Possibilità di utilizzare antenne singole o combiner concentratori multipli Architettura scalabile: grazie alla possibilità di espansione fino a 30 canali GSM-UMTS (anche in configurazioni miste) con modularità 2, incontra in maniera precisa i bisogni attuali del Cliente e ne

Dettagli

Il telefono come sistema informativo

Il telefono come sistema informativo voice Centralino VoIP e CTI Callcenter Communication Voip CTI Gestione Hotel IP PBX AppMobile Report Statistiche Grafici Supervisione Callcenter Barra Telefonica Collaboration Monitoring WebRTC Dashboard

Dettagli

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0

Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Manuale utente 3CX VOIP client / Telefono software Versione 6.0 Copyright 2006-2008, 3CX ltd. http:// E-mail: info@3cx.com Le Informazioni in questo documento sono soggette a variazioni senza preavviso.

Dettagli

VoIP@ICE. VoIP@ICE. over. Soluzioni Voice. www.icesoftware.it

VoIP@ICE. VoIP@ICE. over. Soluzioni Voice. www.icesoftware.it VoIP@ICE VoIP@ICE www.icesoftware.it Soluzioni Voice over IP ICE ICE SpA Dal 1971 nel mondo dell Information e Communication Technology Dal 2005 diventa una Società per Azioni Un partner affidabile per

Dettagli

Mini Centrale Telefonica MC 100 Manuale di Installazione ed Uso

Mini Centrale Telefonica MC 100 Manuale di Installazione ed Uso Prof. Andrea Giunta Mini Centrale Telefonica MC 100 Manuale di Installazione ed Uso Rel: 1.02 Pag : 1 Componenti e Sistemi Unificati di Telefonia VoIP e-mail : support@contechitalia.com Web : www.contechitalia.com

Dettagli

Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612

Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612 P Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612 KX-TD612 KX-T7536 Un nuovo sistema telefonico digitale perfettamente adatto nell era di Internet Il sistema KX-TD612 fornisce le più avanzate funzioni digitali

Dettagli

DbLan Group Srl Professional VoiP Products. Telephony Intelligence WWW.DBLAN.IT

DbLan Group Srl Professional VoiP Products. Telephony Intelligence WWW.DBLAN.IT WWW.DBLAN.IT DbLan Group Srl Professional VoiP Products Telephony Intelligence TELEFONI, CENTRALI PBX, GATEWAY E ACCESSORI PER LA TELEFONIA VOICE OVER IP I TELEFONI Voice Over Ip, compatibili con gli standard

Dettagli

EVOLUZIONE UFFICIO. Aprile 2013

EVOLUZIONE UFFICIO. Aprile 2013 EVOLUZIONE UFFICIO Aprile 2013 1 Evoluzione Ufficio La nuova soluzione Tutto Incluso di IS per una comunicazione evoluta del tuo Ufficio FONIA CONNETTIVITA SERVIZI DI CENTRALINO AVANZATI SERVIZI DI CENTRALINO

Dettagli

Guida al Servizio EVOLUZIONE UFFICIO. Release 1.1

Guida al Servizio EVOLUZIONE UFFICIO. Release 1.1 Guida al Servizio EVOLUZIONE UFFICIO Release 1.1 Ottobre 2013 Sommario EVOLUZIONE UFFICIO INTRODUZIONE... 1 1 IL SERVIZIO EVOLUZIONE UFFICIO... 2 1.1 QUANTE CHIAMATE CONTEMPORANEE PUOI FARE?... 4 1.2 COME

Dettagli

FLIP.240 - GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

FLIP.240 - GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE FLIP.240 - GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE POSIZIONAMENTO Il FLIP.240 può essere installato a parete (supporti, viti e tasselli per la foratura si trovano nella confezione) oppure inserito in un armadio

Dettagli

IP-PBX ASTERISK INFORMAZIONI TECNICHE. IP-PBX_Asterisk_Informazioni_Tecniche.doc

IP-PBX ASTERISK INFORMAZIONI TECNICHE. IP-PBX_Asterisk_Informazioni_Tecniche.doc P ROGETTO V.O.C.I. IP-PBX ASTERISK INFORMAZIONI TECNICHE N O M E F I L E: IP-PBX_Asterisk_Informazioni_Tecniche.doc D A T A: 09/10/2009 A T T I V I T À: S T A T O: U R L: AUTORE/ I : Gruppo VoIP Abstract:

Dettagli

Servizio Fonia Cloud PBX

Servizio Fonia Cloud PBX Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Telefono VoIP Snom 710 e servizi offerti dalla piattaforma Cloud PBX Acantho Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani 12/12/2014

Dettagli

Centralino telefonico Samsung Officeserv 7030

Centralino telefonico Samsung Officeserv 7030 Centralino telefonico Samsung Officeserv 7030 Modularità Il design del sistema OfficeServ 7030 è basato su un unico Cabinet espandibile a due. Equipaggiamento OfficeServ 7030 introduce una soluzione All-in-One

Dettagli

OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP

OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP OBELISK Manuale Operativo EuteliaVoip Rev1-0 pag.2 INDICE DESCRIZIONE DI OBELISK...3 Caratteristiche...3 Requisiti...3 Funzionalità...4 Vantaggi...4 Tariffe...5 Number

Dettagli

Un call center in ogni luogo. Strutture operative con minimi investimenti, massima produttività anche da casa.

Un call center in ogni luogo. Strutture operative con minimi investimenti, massima produttività anche da casa. Un call center in ogni luogo. Strutture operative con minimi investimenti, massima produttività anche da casa. Thelgo è un CRM nato per rispondere alle esigenze di ogni call center. È facile da usare e

Dettagli

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO Avvertenze e Sommario FLIP.T102 AVVERTENZE DESTINAZIONE D'USO I telefoni di sistema FLIP.T102 sono apparecchi VoIP progettati per

Dettagli

Access, MSDE 2000, SQLServerExpress2005 e MySQL per soluzioni di media complessità e per soluzioni entry level ;

Access, MSDE 2000, SQLServerExpress2005 e MySQL per soluzioni di media complessità e per soluzioni entry level ; Gruppo SIGLA, attiva da diversi anni nel settore della Computer Telephony Integration, ha realizzato SiTel, un sistema di comunicazione multicanale (telefonia fissa analogica e digitale, telefonia mobile,

Dettagli

IP 500 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

IP 500 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP IP 500 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP IP Phone - Perfectone IP 500 - Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DELL IP500...3

Dettagli

Interfacciare un ponte ripetitore DMR Hytera con un centralino telefonico (PBX) digitale VOIP - PARTE 1

Interfacciare un ponte ripetitore DMR Hytera con un centralino telefonico (PBX) digitale VOIP - PARTE 1 Interfacciare un ponte ripetitore DMR Hytera con un centralino telefonico (PBX) digitale VOIP - PARTE 1 Uno degli aspetti più interessanti di questa tecnologia digitale in ambito radioamatoriale è quello

Dettagli

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi!

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! 2 I principi di Integra è la piattaforma XStream dedicata alle Aziende, la soluzione prevede in un unico contratto tutti i servizi dati, voce, infrastruttura

Dettagli

LA RETE DI TELECOMUNICAZIONE: IL SISTEMA NERVOSO DELL'AZIENDA IL CENTRALINO CONTACTA: LA SCELTA GIUSTA

LA RETE DI TELECOMUNICAZIONE: IL SISTEMA NERVOSO DELL'AZIENDA IL CENTRALINO CONTACTA: LA SCELTA GIUSTA LA RETE DI TELECOMUNICAZIONE: IL SISTEMA NERVOSO DELL'AZIENDA IL CENTRALINO CONTACTA: LA SCELTA GIUSTA CONTACTA è la Vostra soluzione per il VoIP (Voice Over IP). Le sue funzionalità permettono di estendere

Dettagli

VOIspeed Cloud. Guida alla configurazione dei gateway Mediatrix

VOIspeed Cloud. Guida alla configurazione dei gateway Mediatrix VOIspeed Cloud Guida alla configurazione dei gateway Mediatrix L'architettura di VOIspeed Cloud è simile a quella di una installazione VOIspeed 6 in un datacenter, ma le poche differenze sostanziali si

Dettagli

OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP

OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP OBELISK MANUALE OPERATIVO EUTELIAVOIP OBELISK Manuale Operativo EuteliaVoip Rev2-0 pag.2 INDICE DESCRIZIONE DI OBELISK...3 Caratteristiche...3 Requisiti...3 Funzionalità...4 Vantaggi...5 Tariffe...5 Number

Dettagli

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset C450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

COMUNICAZIONE PERSONALE COMPLETA da un unico strumento gestisce telefonate, email, chat, IM, fax, sms, voice mail. INTERFACCIA semplice e intuitiva

COMUNICAZIONE PERSONALE COMPLETA da un unico strumento gestisce telefonate, email, chat, IM, fax, sms, voice mail. INTERFACCIA semplice e intuitiva CLIENT TELEFONICO SIP trasforma il PC in uno strumento di comunicazione completo INTERFACCIA semplice e intuitiva SAMubycom Client è un applicativo di Unified Communication & Collaboration che consente

Dettagli

PRONTO C E N T R A L I N I I P I centralini software IP PRONTO e la tecnologia VOIspeed che ne fa da motore sono realizzati da Harpax srl. Harpax, fondata nel 1995 e con sede nelle Marche, comincia ad

Dettagli

Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution. Manuale Utente Alcatel IP600

Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution. Manuale Utente Alcatel IP600 Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution Manuale Utente Alcatel IP600 INDICE 1. TELEFONO: PANORAMICA E COLLEGAMENTI... 3 1.1. CONNESSIONI VIA CAVO... 3 1.2. PULSANTI E FUNZIONI... 4 1.3. TASTI FUNZIONE

Dettagli

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Linksys SPA922 - Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...3 ACCESSO ALL ADMINISTRATOR WEB

Dettagli

Grandstream HandyTone 486

Grandstream HandyTone 486 Grandstream HandyTone 486 2006 Raiffeisen OnLine Your Internet & Application Service Provider www.raiffeisen.it Vers. 1.2 Pag. 1/1 Indice 1. Installazione dell hardware... 4 1.1 Kit di fornitura... 4 1.2

Dettagli

Gateway Mediatrix Serie 4400

Gateway Mediatrix Serie 4400 Gateway Mediatrix Serie 4400 Manuale di Configurazione Rapida Per la connessione fisica del dispositivo alla rete elettrica, LAN ed ISDN fare riferimento al manuale del costruttore Mediatrix 4400 Digital

Dettagli

Centralino Telefonico Samsung OfficeServ 7030

Centralino Telefonico Samsung OfficeServ 7030 Centralino Telefonico Samsung OfficeServ 7030 Il centralino telefonico OfficeServ 7030 pur provvisto di un ampio insieme di funzionalità vuole coprire principalmente le esigenze delle piccole realtà aziendali.

Dettagli

MBD-R100 Guida rapida alla configurazione del Modem Router/Wireless smart gatway Huawei B890-75 4G - LTE

MBD-R100 Guida rapida alla configurazione del Modem Router/Wireless smart gatway Huawei B890-75 4G - LTE MBD-R100 Guida rapida alla configurazione del Modem Router/Wireless smart gatway Huawei B890-75 4G - LTE 1) Inserire la (U)SIM card nel router (utilizzare lo slot situato sulla base superiore) fig.1 2)

Dettagli

Grandstream HandyTone 386

Grandstream HandyTone 386 Grandstream HandyTone 386 2006 Raiffeisen OnLine Your Internet & Application Service Provider www.raiffeisen.it Vers. 1.2 Pag. 1/1 Indice... 1. Installazione dell hardware... 4 1.1 Kit di fornitura...4

Dettagli

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE TELEFONO GRANDSTREAM GXP400/405 GUIDA DELL UTENTE a cura di FABIO SOLARINO e-mail: fabio.solarino@unifi.it Università degli Studi di Firenze C.S.I.A.F. Via delle Gore, 2 - FIRENZE SOMMARIO. LE INTERFACCE

Dettagli

Adattatore FXS CISCO SPA112

Adattatore FXS CISCO SPA112 Adattatore FXS CISCO SPA112 ATTENZIONE! La procedura di provisioning aggiunge nuove configurazioni alle correnti, che non saranno pertanto né cancellate né modificate. Questo comportamento può condurre

Dettagli

Servizio Fonia Cloud PBX

Servizio Fonia Cloud PBX Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Telefono VoIP Polycom VVX 400 e servizi offerti dalla piattaforma Cloud PBX Acantho Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani 11/12/2014

Dettagli

Istruzioni utente Yeastar Mypbx One e Standard Plus

Istruzioni utente Yeastar Mypbx One e Standard Plus Istruzioni utente Yeastar Mypbx One e Standard Plus CHIAMATA INTERNA Comporre numero di interno alzare la cornetta o tasto viva voce,e attendere la risposta. CHIAMATA ESTERNA Comporre 0 per accedere alla

Dettagli

Gateway Mediatrix Serie 3600

Gateway Mediatrix Serie 3600 Gateway Mediatrix Serie 3600 Manuale di Configurazione Rapida Per la connessione fisica del dispositivo alla rete elettrica, LAN ed PRI fare riferimento al manuale del costruttore Mediatrix 3600 Digital

Dettagli

CPE Genexis Manuale d uso per utenti

CPE Genexis Manuale d uso per utenti Indice 1. ACCESSO ALLA CPE------------------------------------------------------------------------------ 3 2. INFO ----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli