Industrial Engineering and Operations

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Industrial Engineering and Operations"

Transcript

1 Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione Industrial Engineering and Operations Master of Advanced Studies

2

3 Il successo di un azienda dipende in primo luogo dalla capacità dei propri quadri superiori a gestire l efficienza dei processi interni, sia produttivi che amministrativi, e dalla qualità del production network (rete di fornitori e prestatori di servizi che collaborano con lei per soddisfare i bisogni dell utente finale). Il corso è concepito per soddisfare le esigenze di produzione aziendali, sia nei servizi che in campo industriale. I docenti, di provata esperienza e successo nell economia pubblica o privata, assicurano il collegamento diretto con la realtà aziendale e la qualità della formazione erogata. Industrial Engineering and Operations è la nuova figura aziendale che sostiene e guida lo sviluppo e l ottimizzazione dei processi operativi aziendali, ne promuove l integrazione in un ottica globale, con l obiettivo di rendere competitivo il network nel suo insieme. Le competenze acquisite (manutenzione integrata, lean production, just-in-time, assicurazione e controllo qualità, pianificazione risorse, sistemi informativi e gestionali) permettono di: Dare la giusta importanza alle attività interne e promuovere la sinergia tra i vari reparti Interagire con tutti gli attori di una Supply Chain distribuita e valorizzare i fornitori esterni Ascoltare e soddisfare le aspettative dei clienti Applicare una gestione integrata dell azienda ispirata ai concetti di sostenibilità e flessibilità Prestare particolare attenzione alla valorizzazione del personale che costituisce la più importante risorsa di ogni impresa 1

4 Vantaggi per l azienda Aumentare in modo deciso la propria concorrenzialità sul mercato Stimolare e attuare significativi cambiamenti nella propria attività lavorativa Migliorare la formazione dei propri quadri Premiare in modo intelligente le persone ad alto potenziale e favorirne la carriera Vantaggi per il partecipante Adeguare la propria formazione professionale alle nuove opportunità aziendali Essere in grado di occupare nuove posizioni di prestigio all interno dell azienda Acquisire le conoscenze per una carriera imprenditoriale Acquisire la sensibilità di condurre e motivare i propri collaboratori Essere in grado di definire e raggiungere obiettivi aziendali importanti Obiettivi Il MAS SUPSI in Industrial Engineering and Operations permette di apprendere e padroneggiare gli strumenti e le tecniche per: Gestire in modo efficiente ed economico la manutenzione di impianti, veicoli, strumenti e stabili aziendali Sviluppare o aggiornare sistemi di produzione locali o distribuiti nel mondo Pianificare la produzione di beni o servizi complessi lungo tutto il loro ciclo di vita Controllare o implementare un sistema aziendale di Qualità globale basato sul modello EFQM Ottimizzare la Supply Chain e la logistica aziendale Allestire e presentare preventivi e rapporti all attenzione della direzione generale 2

5 Destinatari Il Master è destinato a dirigenti di aziende industriali e di servizi, pubbliche e private, collaboratori con responsabilità gestionali, capi progetto, responsabili di manutenzione, responsabili reparti di produzione (di prodotti o servizi), enti di staff di ingegneria, dei servizi tecnici e della qualità, Supply Chain Manager, direttori di stabilimento, direttori aziendali, responsabili logistici, esperti nel settore della produzione e della logistica operanti nel settore. Requisiti Vengono ammessi di diritto i possessori di una laurea triennale (Bachelor) oppure di un diploma SUP, STS, SPF o equivalente in discipline inerenti le tecnologie delle macchine, l elettronica o l informatica. In difetto dei titoli di studio sopra menzionati, possono anche essere ammessi coloro che hanno una pratica professionale che possa giustificare l assenza di un diploma. In questo caso la direzione dello studio deciderà sulla base di un dossier del candidato. Titolo Master of Advanced Studies SUPSI Crediti di studio 60 ECTS Per conseguire il titolo è necessario acquisire tutti i crediti di studio (50 mediante corsi e 10 con il lavoro di diploma), nonché sostenere con successo l esame finale. Riconoscimento di altri crediti Vengono riconosciuti i crediti formativi (ECTS) ottenuti seguendo dei moduli equiparabili, per contenuti e livello, ai moduli MASIEO e svolti in istituti di livello universitario analoghi, con l approvazione della direzione scientifica. 3

6 Percorso formativo Lo studio è strutturato a moduli che comprendono lezioni, esercitazioni e studio personale. Ha una durata massima di 3 anni universitari (compresa la tesi finale della durata di sei mesi) durante i quali è richiesta la partecipazione ai corsi e il superamento degli esami previsti. Il partecipante dovrà scegliere 5 distinti Certificate of Advanced Studies (CAS) tra i seguenti indirizzi di studio: Gestione della produzione Project Management Professional PMP Salute, sicurezza e sostenibilità Supply Chain Management Industrial Maintenance Manager Management integrato della qualità e miglioramento continuo I moduli dei singoli CAS sono fruibili anche singolarmente, pur se studiati e progettati per offrire un percorso formativo completo e articolato a chi opera nel settore e desidera qualificarsi ulteriormente. Principi didattici Visione integrata dei processi operativi aziendali e della relativa catena del valore Docenti di provata qualità didattica e con grande esperienza nell applicazione in azienda dei temi trattati Giornate interattive con simulazioni, role playing ed esercitazioni al lavoro di gruppo Case Studies e testimonianze aziendali con visita diretta in azienda Docente/i Professionisti e docenti con esperienze professionali significative nel proprio ambito di insegnamento. Responsabile/i Renzo Longhi, ricercatore senior, Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione, SUPSI Commissione scientifica Claudio R. Boër, direttore Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione, SUPSI Paolo Fioravanti, già presidente Associazione Industrie Ticinesi (AITI) Claudio Libotte, delegato direzione Qualità, Sicurezza e Ambiente Mikron Machining Technology Division e Mikron SA Guido Walt, vice-presidente Maintenance and Facility Management Society of Switzerland 4

7 Iscrizioni Fino a 2 settimane prima dell inizio del CAS con il quale il candidato intende cominciare il percorso formativo. L iscrizione deve essere inoltrata tramite il modulo d ammissione, corredato da un dossier, scaricabile dal sito: Date La data di inizio del percorso formativo corrisponde alla data del primo modulo scelto, con la frequenza, obbligatoria, di un giorno alla settimana. Orari I corsi si svolgono prevalentemente dalle alle Il CAS Project Management Professional PMP dalle alle Luogo SUPSI, Dipartimento tecnologie innovative, Manno. Durante il percorso sono previste delle visite aziendali. Costi CHF Tale importo verrà suddiviso come segue: 1o CAS scelto CHF o CAS scelto CHF o CAS scelto CHF o CAS scelto CHF o CAS scelto CHF Le quote di iscrizione sono da ripartire sempre in due rate, esente IVA. Tali costi comprendono l iscrizione all esame finale, gli esami alla fine di ogni modulo, il rilascio dei certificati, la documentazione didattica, le pause caffè e le bibite servite durante i pasti. Osservazioni Documentazione Ogni partecipante riceverà le dispense relative a ciascun modulo, che serviranno da supporto alle attività in aula. Lingua Di regola, lezioni ed esercitazioni si tengono in lingua italiana. È comunque consigliata la conoscenza base della lingua inglese. 5

8 Percorso formativo in dettaglio Certificate of Advanced Studies Gestione della produzione L aggiornamento e la formazione professionale dei responsabili di produzione è un investimento per il futuro, specialmente in un periodo come l attuale dove il livello di competizione è in costante aumento. Conoscere e sapere implementare le nuove tecniche per l ottimizzazione della produzione, il controllo del Lead Time totale, la riduzione del Time to Market e lo sviluppo di nuovi prodotti, è fondamentale per la competitività aziendale. Nel reparto di produzione tutti sono chiamati ad aumentare il livello di servizio, la produttività, la flessibilità, l efficienza e a ridurre i costi operativi. L area della produzione è una di quelle su cui le aziende debbono concentrarsi per ottenere significativi risparmi applicando metodologie Lean e impegnandosi nel miglioramento continuo. Molteplici esperienze dimostrano come anche piccoli miglioramenti possono avere impatti significativi sulla redditività aziendale. Per ottenere dei risultati tangibili è necessario considerare il processo di produzione come un sistema integrato, presidiarlo con un Know How trasversale alle varie funzioni e coordinare i diversi obiettivi settoriali e le relative attività. Obiettivi Fornire una visione d insieme dei processi produttivi e la capacità di analizzarli e monitorarli Sviluppare le competenze necessarie a intervenire operativamente per il miglioramento dei processi Acquisire la conoscenza relativa al dimensionamento delle scorte e alla definizione delle strategie di gestione degli inventari Identificare i metodi di gestione della produzione più adatti e parametrizzarli correttamente Crediti di studio 10 ECTS Programma Manufacturing Excellence Logistica aziendale interna: la gestione delle scorte Pianificazione della produzione Pianificazione mezzi di produzione Previsione e pianificazione della domanda di mercato 6

9 Certificate of Advanced Studies Project Management Professional PMP La sfida principale del Project Management è quella di raggiungere gli obiettivi di progetto, rispettando i vincoli determinati dal contesto in cui il progetto deve essere portato a conclusione, solitamente in termini di costo e di disponibilità delle risorse necessarie, così come di termine di consegna e qualità dei risultati. Ciò necessita, nella realtà attuale della gestione, delle interazioni tra svariate organizzazioni e della loro sincronizzazione. Il Project Manager deve raggiungere gli obiettivi definiti, ottimizzando al contempo l allocazione delle risorse. Particolare attenzione deve essere data alle attività di risoluzione dei problemi (eventi eccezionali e/o deviazioni dal funzionamento normale delle varie attività) che ciascun progetto, sebbene in misura diversa, si troverà a fronteggiare. Il Certificate of Advanced Studies in Project Management Professional (PMP), dopo un introduzione volta a sensibilizzare i partecipanti all importanza delle attività di Project Management e all analisi del loro impatto, fornisce una serie di tecniche e di strumenti necessari a un efficace ed efficiente Project Management. Il percorso è inoltre specificatamente pensato per l ottenimento della certificazione PMP ed è così strutturato per permettere ai partecipanti di sostenere l esame nell arco di quattro mesi, alternando giorni di studio teorico a giorni di coaching comune, in cui si discute in aula l applicazione pratica di quanto esposto nelle giornate di teoria. Obiettivi Fornire le conoscenze teoriche e pratiche per una corretta e integrata gestione dei progetti Preparazione alla Certificazione di Project Management Professional PMP Crediti di studio 10 ECTS Programma Introduzione al Project Management Time Cost Human Resources Risk Quality Procurement Communication Professional Responsibility Simulazione di un progetto per approfondire e consolidare le conoscenze nell ambito del Project Management Simulazione dell esame per la certificazione PMP 7

10 Certificate of Advanced Studies Salute, sicurezza e sostenibilità Le aziende sono sempre più spesso confrontate a una visione globale delle loro prestazioni e responsabilità che riflette gli obiettivi del cosiddetto sviluppo sostenibile. Termini come responsabilità sociale e protezione ambientale sono temi che assumono di giorno in giorno una sempre maggior importanza. Questo è dovuto non solo al rispetto di adempimenti normativi e/o campagne temporanee ma, soprattutto, dalla consapevolezza da parte dei vertici aziendali che lo sviluppo sostenibile dà l opportunità di ottenere dei concreti vantaggi competitivi. Per presidiare al meglio questi aspetti nell ottica di una coerente e proficua strategia globale, occorre puntare su una gestione integrata dei processi, dei ruoli e delle funzioni aziendali coinvolte, in particolare quelli di Produzione, Servizi tecnici e Manutenzione, non trascurando la parte amministrativa dell azienda. Le esperienze di molte realtà industriali dimostrano che una gestione strategica di queste leve apporta anche sostanziali miglioramenti in termini di qualità del prodotto, di immagine sul mercato, di performance industriali, motivazione del personale e sostegno da parte del territorio. Obiettivi Fornire una visione globale e integrata delle norme di: protezione dell ambiente, sicurezza sul lavoro e dei nuovi paradigmi dello sviluppo sostenibile Offrire una profonda conoscenza degli aspetti formali e legislativi importanti, nonché delle norme e degli standard in materia di sicurezza e protezione ambientale Supportare l applicazione degli aspetti teorici tramite l analisi e l applicazione di una serie di metodologie derivanti dall ampia esperienza operativa accumulata dagli esperti nazionali e internazionali che partecipano come relatori Permettere di applicare i concetti innovativi dello sviluppo sostenibile all interno dei confini aziendali per essere successivamente in grado di applicarli a tutti i tipi di transazioni che l azienda ha con il mondo esterno (fornitori, partner, clienti, organizzazioni governative, ONG, ecc.) Qualificarsi professionalmente con un corso di studi dai contenuti innovativi Crediti di studio 10 ECTS Programma Sicurezza e rischio sul posto di lavoro Salute ed ergonomia nel lavoro Sostenibilità e ambiente Risparmio energetico Normative e responsabilità di prodotto 8

11 Certificate of Advanced Studies Supply Chain Management La Supply Chain è tutto quanto avviene per rendere disponibile un prodotto o un servizio per soddisfare la domanda del mercato lungo un asse ideale che va dai fornitori dei fornitori ai clienti dei clienti. La filiera logistica produttiva deve sostenere i risultati aziendali garantendo: tempi di risposta al cliente rapidi e affidabili, capacità di riconfigurarsi per seguire il mercato, costi contenuti, facilità di innovazione, capacità di generare profitto. L efficienza dell intero sistema si realizza con: una visione chiara e consolidata dei processi nel loro insieme, strumenti e indicatori adeguati, modalità organizzative e culturali tali da poter condurre i cambiamenti necessari. Gli acquisitori dovranno essere in grado di partecipare in modo attivo al processo di sviluppo dei prodotti/servizi, indirizzando le scelte tecnologiche verso soluzioni competitive. Quindi, sempre più, sarà cruciale la loro capacità di analisi del mercato che consentirà un ottimizzazione costante delle prestazioni dei fornitori, fino a impostare rapporti di comakership. Il percorso fornisce strumenti operativi per affrontare in maniera sistemica le problematiche della gestione Operations e di sviluppo della Supply Chain. Obiettivi Analizzare la strategia, gli obiettivi e la configurazione della propria Supply Chain Misurarne le prestazioni e realizzare un benchmark per comprendere come migliorare le performance Cogliere spunti e riflessioni a cui dare applicazione pratica nella propria azienda Realizzare la mappatura dei processi con il metodo SCOR Supportare i processi d innovazione e cambiamento Comprendere le dinamiche delle relazioni con clienti e fornitori e identificare potenziali innovazioni Leggere e interpretare il mercato di fornitura globale Analizzare i bisogni interni di fornitura e negoziare le condizioni contrattuali Comprendere i linguaggi delle altre funzioni e facilitare l integrazione Qualificarsi professionalmente con un corso di studi dai contenuti innovativi Crediti di studio 10 ECTS Programma Strumenti d analisi della Supply Chain Gestione della rete distributiva Gestione dei rapporti con i fornitori/partner Gestione integrata della Supply Chain 9

12 Certificate of Advanced Studies Industrial Maintenance Manager A un servizio di manutenzione si chiedono soprattutto efficienza, produttività, flessibilità e riduzione dei costi operativi. Il manager di manutenzione si trova sempre più coinvolto nella definizione delle strategie aziendali, nella verifica dei risultati operativi ed economici, nell integrazione con i colleghi delle altre funzioni, nella gestione di contratti e accordi con l esterno. L impatto e il ruolo della manutenzione sono cambiati, e così la professionalità di chi è chiamato a gestirla, in particolare per implementare la manutenzione come servizio strategico dell impresa. È importante quindi che la manutenzione esca dalla funzione e diventi un processo integrato con la produzione e la tecnologia, a garanzia degli Assets fisici dell azienda. A formazione completata, il partecipante è in grado di progettare e gestire il servizio manutentivo e l ingegneria di manutenzione, collabora efficacemente con gli altri processi aziendali, si confronta con esperti e colleghi, coglie spunti, riflessioni e considerazioni per applicazioni pratiche. Obiettivi Il percorso permetterà di acquisire e padroneggiare gli strumenti e le tecnologie per: Valutare il livello del servizio offerto e rivedere il sistema (kpi) Quantificare le prestazioni e i costi del servizio manutentivo in termini di politiche e organizzazione Aumentare il valore aggiunto con politiche di manutenzione integrate Impostare azioni pratiche di miglioramento continuo, coinvolgendo il team di lavoro Valutare politiche di acquisto e alternative di make or buy Valutare e stipulare i contratti di terziarizzazione e di global service Adempiere alla normativa tecnica e a quella di sicurezza Redigere il budget di manutenzione Organizzare il magazzino ricambi Identificare i criteri per scegliere un software di gestione della manutenzione Impostare politiche rcm e predittive Crediti di studio 10 ECTS Programma Concetti introduttivi di ingegneria di manutenzione Strumenti per la gestione dei lavori con fornitori esterni di servizi Strumenti operativi di affidabilità e manutenibilità Strumenti per la manutenzione Strumenti contabili per la manutenzione 10

13 Certificate of Advanced Studies Management integrato della qualità e miglioramento continuo In considerazione delle mutate e sempre più complesse situazioni economiche e di mercato, è richiesto ai quadri intermedi, ai responsabili di reparto e agli specialisti della qualità, un chiaro ampliamento delle proprie conoscenze e orizzonti, in ottica organizzativa globale. L aumento della produttività oggi richiesto in azienda impatta con le norme di Qualità che, a loro volta, impattano sulle scelte gestionali, tecnologiche e impiantistiche. Per presidiare al meglio questi aspetti e ottenere concreti vantaggi competitivi, occorre puntare su una gestione integrata dei sistemi di: Produzione, Qualità, Ambiente, Sicurezza con i ruoli e le funzioni aziendali di: Produzione, Servizi Tecnici, Manutenzione e la parte Commerciale Amministrativa. Le esperienze di molte realtà industriali dimostrano che una gestione strategica di queste leve apporta anche sostanziali miglioramenti in termini di qualità del prodotto, di immagine sul mercato, di performance industriali, motivazione del personale e sostegno da parte del territorio. Obiettivi Fornire una visione globale e integrata della Qualità, dell Ambiente, lavoro, responsabilità di prodotto e aderenza alle direttive CE Offrire, insieme a una profonda conoscenza delle norme di Qualità e Sicurezza e degli aspetti formali e legislativi importanti, una reale esperienza operativa, da parte di esperti internazionali, a chi si trova a gestire: la produzione di prodotto o servizi, l adeguamento, la modifica e l avvio di nuovi impianti dall interno delle aziende Qualificarsi professionalmente con un corso di studi dai contenuti innovativi Crediti di studio 10 ECTS Programma Principi e organizzazione del miglioramento continuo nei processi Tecniche per la efficace risoluzione di problemi e idonei tools qualità La tecnica FMEA per l efficace prevenzione del rischio di progetto o di processo Il processo della soddisfazione cliente: dal rilevamento alle azioni di miglioramento Indicatori e costi della qualità QCI (Quality Critical Indicator) Gestione efficace della cultura, del cambiamento e del sapere aziendale Principi e gestione progetti in ambito Lean Management e Six-Sigma 11

14 Durata massima di 6 mesi Lavoro di diploma Per l ottenimento del titolo Master of Advanced Studies SUPSI in Industrial Engineering and Operations è necessario certificare tutti e 5 i CAS scelti e dedicare almeno 200 ore al lavoro di diploma, nel quale il candidato è tenuto a portare a termine un progetto di ricerca in uno dei settori che sono parte del Master, nonché superare l esame finale con la difesa della tesi. Crediti di studio 10 ECTS 12

15 Condizioni generali Iscrizioni Per partecipare a un corso l iscrizione è obbligatoria. Se non precisato altrimenti, nell accettazione farà stato l ordine cronologico. Per garantire una formazione efficiente, SUPSI fissa un numero minimo e massimo di partecipanti. Quota di iscrizione Se il corso è a pagamento, la quota di iscrizione è da versare sul conto bancario della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI): dalla Svizzera, prima dell inizio del corso, tramite la polizza che verrà inviata con la conferma di iscrizione; dall estero, dopo la conferma d iscrizione, con bonifico bancario intestato a SUPSI presso la Banca dello Stato del Cantone Ticino, CH-6501 Bellinzona IBAN CH C000C Swift Code BIC: BSCTCH 22 clearing 764 Causale: Titolo del corso. Annullamenti e rinunce Nel caso in cui il numero di partecipanti fosse insufficiente o per eventuali altri motivi, SUPSI si riserva il diritto di annullare il corso. In tal caso, gli iscritti saranno avvisati tempestivamente e, se avranno già versato la quota di iscrizione, saranno rimborsati. In caso di rinuncia, il partecipante ha diritto a un rimborso parziale (50%) della quota di iscrizione solo se questa avviene per iscritto una settimana prima dell inizio del corso. In caso contrario, l intero importo è dovuto. Chi fosse impossibilitato a partecipare può proporre un altra persona previa comunicazione a SUPSI e accettazione da parte del responsabile del corso. Assicurazione I partecipanti non sono assicurati dalla SUPSI. Il trattamento dei dati personali avviene nel rispetto della legislazione svizzera (Legge federale sulla protezione dei dati). Per eventuali controversie il foro competente è Lugano, che è pure foro esecutivo ai sensi della LEF (Legge federale sulla esecuzione e sul fallimento). Il diritto applicabile è quello svizzero. 13

16 Informazioni e contatti SUPSI Dipartimento tecnologie innovative Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione Galleria 2, CH-6928 Manno T +41 (0) F +41 (0) SFC, 2011/2012, DTI

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA

Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA certificati in studi avanzati (cas) per formatori di adulti Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA IUFFP Formazione continua INTRODUZIONE L Istituto Universitario Federale per la Formazione

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Che cos è la Qualità?

Che cos è la Qualità? Che cos è la Qualità? Politecnico di Milano Dipartimento di Elettrotecnica 1 La Qualità - Cos è - La qualità del prodotto e del servizio - L evoluzione del concetto di qualità - La misura della qualità

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale (Regolamento degli emolumenti IUFFP) del 17 febbraio 2011 (Stato 1

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli