Parte I Processi, organizzazione e sistemi informativi di Demand Planning

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parte I Processi, organizzazione e sistemi informativi di Demand Planning"

Transcript

1 Indice Introduzione... 1 Parte I Processi, organizzazione e sistemi informativi di Demand Planning 1 Demand Planning e Supply Chain Management IntroduzionealDemandPlanning DefinizionediDemandPlanning Processi, metodologieemodellimatematici Sales Forecast, Sales Budget, Sales Target, Demand Plan Supply Chain Management Definizione di Supply Chain Management Soggetti aziendali operanti nella Supply Chain Strutture logistico-produttive della Supply Chain Network Catenefornitore produttore distributore Supply Chain Relationship Management Tipologiedidomandacommerciale Progettazione e gestione della Supply Chain Progettazione della configurazione e delle attività operative Supply Chain Strategy Supply Chain Network Design Supply Chain Planning Supply Chain Execution Supply Chain Analytics Integrazione dei processi di Supply Chain Management Motivazionigestionaliper ildemandplanning Fattoricriticidisuccesso per ildemandplanning Processi di Demand Planning Criticitàdeiprocessi didemandplanning... 49

2 VI Indice Introduzione Criticitàdiprodotto Criticitàdimercato Oggettodellaprevisioneedelpianodidomanda Determinantidelladomandacommerciale Modalitàdirispostaalladomandacommerciale ClassificazioneWortmann Processi disales&operationsplanning Pianificazionedellaproduzioneedelladistribuzione Tipologiedipianioperativi Underforecasting vs.overforecasting Differenzeoperativefrapianididomanda Transizione sales forecast sales budget Transizione sales budget demand plan Transizionedemandplan salestarget Esempionumerico Processi didemandplanning Quadrogeneraledeiprocessi didemandplanning DemandAnalytics SalesForecasting Demand Intelligence Marketing Intelligence CollaborativeForecasting Sistemi organizzativi di Demand Planning WorkflowdiDemandPlanning Classificazione delle attivitàdidemandplanning Progettazionedegliworkflow Workflowverticali Workfloworizzontali EsempiodiWorkflowdiDemandPlanning Diffusionefunzionaledeipianididomanda Fabbisognifunzionali Funzionidemandoriented Funzioni supply oriented Funzionidipianificazionestrategica efinanziaria Organizzazionedeiprocessi didemandplanning SpecializedForecasting MultipleForecasting ConsensusBased Forecasting RuolodeiDemandPlanner QualitativeSalesForecasting IntroduzioneallemetodologiediSalesForecasting Juryofexecutiveopinion MetodoDelphi...111

3 Indice VII Coinvolgimentodellaforzadivendita Coinvolgimentodeipartner difiliera Ricerchedimercato CollaborativeDemandPlanning Gestionetradizionaledelladomanda VendorManagedInventory CollaborativePlanning,Forecasting,Replenishment Sistemi informativi di Demand Planning Tecnologieinformaticheper ildemandplanning Enterprise ResourcePlanning ModuliapplicativiERP Architettura informaticadeisistemierp AdvancedPlanning&Scheduling ModuliapplicativiAPS ModuliAPSdiDemandPlanning DataWarehousing DefinizionediDataWarehouseeDataMart Architettura deidatawarehouse CaratteristichedeiDataWarehouse TecnologieOLTPeOLAP WorkflowManagement IntegrazionedeisistemiERP,APS,DataWarehousing Modellididatiper ildemandplanning Datistaticiedatidinamici Dimensionidianalisi Gerarchiedinavigazione Entitàeattributi Misure Parte II Modelli e algoritmi di Business Intelligence 5 Demand Analytics: analisi multidimensionale Business Intelligence Definizione di Business Intelligence Quadro delle metodologie di Business Intelligence DemandAnalytics Demand Intelligence Analisimultidimensionale Introduzionealdatabrowsing Operazionididatabrowsing:navigazioneorizzontale Operazionididatabrowsing:navigazioneverticale Operatori di aggregazione (roll-up) Splitting...177

4 VIII Indice Operatori di ripartizione (drill-down) Quadro sintetico delle operazioni di browsing dimensionale Demand Analytics: analisi statistica e KPI Analisistatisticadelleseriestoriche Finalità dell analisi statistica Analisiunivariata:indicidiposizionamento Analisiunivariata:indicididispersione Intervallo di confidenza Analisibivariata:correlazioneecovarianza KPIAnalysis Ciclodipianificazioneecontrollo CiclodivitadeiKPI ClassificazionedeiKPI per ildemandplanning KPIderivatiper ladomanda SalesAnalysis CustomerServiceAnalysis:efficaciaedefficienza CustomerServiceAnalysis:componenti Customer Service Analysis: fasi operative del ciclo attivo CustomerServiceAnalysis:KPI Demand Intelligence: clustering Introduzione Tipologiediattributiper ilclustering Matricedegliattributi Attributinumericicontinui Attributinumericidiscreti Attributicategoriciordinali Attributicategoricinominali Selezione di attributi e di entità Discretizzazionediattributinumerici Applicazionidiclustering perildatamining Applicazionidiclustering perildemandplanning Analisidegliattributi Metodiditrasformazionedegliattributi Filtraggio degli attributi Riduzionedegliattributi Calcolodelladistanzafraosservazioni Parametri di input per il clustering Metricheper ilcalcolodelledistanze SoftClustering Misurediprestazioneper ilclustering AlgoritmodelleK-medie Struttura dell algoritmo Esempionumerico...256

5 Indice IX Estensioni dell algoritmo base Parametrizzazione Algoritmo di agglomerazione Struttura dell algoritmo Esempionumerico Estensioni dell algoritmo base Esempiodiapplicazione:newproduct forecasting Demand Intelligence: regole associative Regoleassociative MarketBasket Analysis:prodottiacquistati Caratteristichedegliitemset Caratteristichedelleregole PrincipioApriori AlgoritmoApriori:generazionedegliitemsetfrequenti Algoritmo Apriori: generazione delle regole associative forti Valutazione dell importanza delle regole forti Parametrizzazione Rappresentazionedeirisultati Utilizzopredittivodelleregoleassociative Utilizzoanaliticodelleregoleassociative Regoleassociativesequenziali MarketBasket AnalysiseClickstreamAnalysis CatenediMarkov MatriceStati Transizioni Probabilitàdellesequenze temporali Clusteringdellesequenze temporali Algoritmoper ilclusteringdellesequenze temporali Parametrizzazione Rappresentazionedeirisultati Demand Intelligence: classificazione Introduzioneallaclassificazione Definizionedelproblema Formulazionematematica ApplicazionidiclassificazioneperilDemandPlanning Analisideidatiper laclassificazione Introduzione Reportper l analisinumerica Misurediprestazioneper laclassificazione Schemageneraledeimodellidiclassificazione ClassificationAccuracy Analisi dell errore di classificazione Classificatoribayesianinaive Calcolo delle probabilitàcondizionate...327

6 X Indice Indipendenza degli attributivi esplicativi condizionati alle classi Esempionumerico Classificatoriadalbero Proprietàdeglialberidiclassificazione Alberidiclassificazioneapriori Struttura degli algoritmi per la classificazione ad albero Regolediseparazione Regolediclassificazione Metriche di disomogeneitàdeinodi Sviluppo dei nodi dell albero Esempiodiapplicazione Parte III Modelli e algoritmi di Sales Forecasting 10 Time Series Analysis IntroduzioneallaTimeSeriesAnalysis Definizionediseriestorica Livelli di disponibilitàecalcolodelladomanda ObiettividellaTimeSeriesAnalysis Componentidelleseriestorichecontinue Tipologiediseriestoriche Salescleaning Processo disalescleaning Algoritmogeneraledisalescleaning Intervallo di confidenza Mediamobile Valutazionedellepromozionicommerciali Scomposizionedelleseriestoriche Scomposizionemoltiplicativa Scomposizioneadditiva Valutazione dei modelli di Sales Forecasting Accuratezza previsionale Valutazionedeimodellidisalesforecasting Intervallidianalisieprevisione Definizione e modalità di calcolo della forecast accuracy Analisidellaforecastaccuracy Metriche per l accuratezza previsionale Classificazionedellemisurediforecast error Ambitidiutilizzodellemisurediforecast error Misurepuntualidierrore Misuredidistorsione Misuredidispersione...391

7 Indice XI Esempioapplicativo Utilizzodellemetrichediforecast accuracy Monitoraggio degli errori di previsione ForecastBenchmarking SceltadellivellodicalcolodelSalesForecast Time Series Forecasting IntroduzionealTimeSeriesForecasting GenerazionedelSalesForecast Fasidelprocesso disalesforecasting ClassificazionedeimodellidiTimeSeriesForecasting Domanda oggetto di previsione Mediemobili Naiveforecastingemediaaritmetica Mediamobilesemplice Mediamobilepesata Smorzamentoesponenziale Smorzamentoesponenzialesemplice Esempioapplicativo ModellodiHolt-Winters ModellodiHolt ModellodiHoltatendenza smorzata ModellomoltiplicativodiWinters InizializzazionedelmodellodiHolt-Winters Best-fit parametricoper ilmodellodiholt-winters ModelloadditivodiWinters ModelloTimeSeriesDecomposition Ricomposizionemoltiplicativa Esempioapplicativo CombinazionedimodellidiSalesForecasting Intervallo di confidenza per il Sales Forecast Definizionedelpianononvincolatodidomanda DemandNetting ConsensusBased Forecasting Modelli per serie storiche irregolari Prevedibilitàdelleseriestoriche Irregolaritàdelleseriestoriche Cause di irregolaritànelladomanda Forecastability Modelliperseriestoricheirregolari Modelliditraslazione Shifttemporale Profilazione di quantità Estensionealleseriesporadicheperiodiche...450

8 XII Indice 13.3 ModellodiCroston Versionebase Versionemodificata ModellodiPoisson DistribuzionediPoisson Algoritmodiprevisione Newproduct forecasting Ciclodivitadeiprodotti Applicazionedipatterndivendita Forecastingperanalogia Altrimodelliperilnew productforecasting Classificazionediseriestoriche TimeSeriesAutomaticClassification Test di sparsità Test di periodicità stagionale Test di regolarità Matricediclassificazionedelleseriestoriche Gestionedeicalendaridivendita Regressione lineare Introduzione Definizionediregressione lineare Correlazione e causalità Modelliperl apprendimentosupervisionato Regressionbased forecasting Applicazionidiregressione per ildemandplanning Variabiliindipendentiedipendenti Tipologiedivariabiliindipendenti Tipologiediregressione lineare Strutturadeldataset per laregressionelineare Intervallitemporali Regressionelinearesemplice Impostazioneformale Interpretazionegeometrica Calcolodeicoefficientidiregressione Ritardotemporalenellacorrelazione Analisiditrend Analisi di stagionalità Analisi di ciclicità Regressionelinearemultipla Impostazioneformale Analisimarginale Attributiesplicativicategorici Misurediprestazioneper laregressione lineare Classificazionedellemisure...502

9 Indice XIII Coefficientedicorrelazionelineare Coefficientedideterminazione Coefficientedideterminazione adjusted Intervallo di confidenza per la variabile target Selezionedellevariabiliindipendenti Linearitàdelmodellodiregressione Multicollinearitàdellevariabiliindipendenti Algoritmi per la costruzione dei modelli di regressione multipla Parte IV Supply Chain Planning 15 Supply Chain Planning: distribuzione StoreReplenishment Introduzione Modellomatematico Estensionidelmodello StoreAllocation Introduzione Modellomatematico Estensionidelmodello Capacitated Facility Location Problem Introduzione Modellomatematico Estensionidelmodello VehicleRoutingProblem Introduzione Modellomatematico Estensionidelmodello Pick-up&DeliveryVehicleRoutingProblem Introduzione Modellomatematico Supply Chain Planning: produzione ProductionPlanning Introduzione Modellomatematico Demand Backlogging Introduzione Modellomatematico Estensionidelmodello Promotion Profitability Introduzione Modellomatematico...578

10 XIV Indice 16.4 InventoryPlanning Gestionedellescorte Metodologiediriordino Dimensionamento della scorta di sicurezza Bibliografia Indice analitico...595

Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale

Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale Demand Planning Damiano Milanato Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale Damiano Milanato Dipartimento di Ingegneria Gestionale Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Il libro affronta le tematiche di Demand Planning secondo differenti punti di vista, fralorointegrati:

Il libro affronta le tematiche di Demand Planning secondo differenti punti di vista, fralorointegrati: Introduzione Questo volume descrive i processi di business, le metodologie gestionali di supporto ed i modelli matematici per l analisi, la previsione ed il controllo della domanda commerciale, relativa

Dettagli

INDICE CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI

INDICE CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI INDICE PREMESSA...1 PARTE PRIMA CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CAPITOLO PRIMO IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI 1. I concetti di pianificazione strategica

Dettagli

Con il termine. Demand Planning per le aziende industriali e commerciali. Management. La disciplina del. Demand Planning

Con il termine. Demand Planning per le aziende industriali e commerciali. Management. La disciplina del. Demand Planning Demand Planning per le aziende industriali e commerciali 36 La disciplina del Demand Planning ha come oggetto lo studio dei processi di business che si occupano della generazione delle previsioni di vendita

Dettagli

30. Vercellis C. (2006) Business Intelligence. McGraw-Hill, Milano 31. Vercellis C. (2008) Ottimizzazione. McGraw-Hill, Milano

30. Vercellis C. (2006) Business Intelligence. McGraw-Hill, Milano 31. Vercellis C. (2008) Ottimizzazione. McGraw-Hill, Milano Bibliografia 1. Agrawal R., Srikant R. (1997) Mining generalized association rules. Future generation computer systems, 13, pagg. 161 180. 2. Azzone G. (1994) Innovare il sistema di controllo di gestione.

Dettagli

Presentazione. Risorse Web. Metodi Statistici 1

Presentazione. Risorse Web. Metodi Statistici 1 I-XVI Romane_ 27-10-2004 14:25 Pagina VII Prefazione Risorse Web XI XIII XVII Metodi Statistici 1 Capitolo 1 Tecniche Statistiche 3 1.1 Probabilità, Variabili Casuali e Statistica 3 1.1.1 Introduzione

Dettagli

Previsione e gestione della domanda commerciale

Previsione e gestione della domanda commerciale SEMINARIO DEMAND PLANNING Previsione e gestione della domanda commerciale Prof. Fabrizio Dallari Ing. Damiano Milanato Centro di Ricerca sulla Logistica Università Carlo Cattaneo LIUC 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

Come prevedere la domanda nel settore del largo consumo?

Come prevedere la domanda nel settore del largo consumo? Primo piano 22 novembre 2011 Come prevedere la domanda nel settore del largo consumo? Prevedere in modo accurato la domanda di tutte le referenze a catalogo presso ciascun punto vendita della rete distributiva

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 6 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 6 Modulo 6 Integrare verso l alto e supportare Managers e Dirigenti nell Impresa: Decisioni più informate; Decisioni

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... pag. XV ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO

INDICE SOMMARIO. Introduzione... pag. XV ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO Introduzione... pag. XV CAPITOLO I LOGISTICA ED ICT: CONCETTI INTRODUTTIVI ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO 1.1 La definizione ed il ruolo della logistica... pag. 1 1.2 L evoluzione del concetto di logistica...»

Dettagli

Progettazione e controllo

Progettazione e controllo supply chain management Demand Planning Fabrizio Dallari, Damiano Milanato - Centro di ricerca sulla logistica - Università Cattaneo LIUC Progettazione e controllo le vendite catturando l attenzione del

Dettagli

I KPI: Il punto nave logistico

I KPI: Il punto nave logistico I KPI: Il punto nave logistico Global Logistics & Manufacturing 12 Novembre 2014 Gabriele Costetti Knowledge Manager Stima e realtà: un po di storia 1707 Il disastro delle Isole Scilly: 4 navi da guerra

Dettagli

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V Indice Gli autori XIII XVII Capitolo 1 I sistemi informativi aziendali 1 1.1 INTRODUZIONE 1 1.2 IL MODELLO INFORMATICO 3 1.2.1. Il modello applicativo 3 Lo strato di presentazione

Dettagli

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore Indice Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XXI XXII Capitolo 1 Elementi di economia e organizzazione aziendale 1 1.1 La natura e il fine economici dell impresa 1 1.1.1

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO. Analisi Dati per la Business Intelligence e Data Science. IV edizione 2015/2016

MASTER UNIVERSITARIO. Analisi Dati per la Business Intelligence e Data Science. IV edizione 2015/2016 MASTER UNIVERSITARIO Analisi Dati per la Business Intelligence e Data Science In collaborazione con IV edizione 2015/2016 Dipartimento di Culture, Politica e Società Dipartimento di Informatica Dipartimento

Dettagli

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi

Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1. 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi Indice Prefazione Premessa Introduzione XI XV XIX Parte I Strategie di Supply Chain Management, Processi e Prestazioni 1 1 Supply Chain Management: definizioni e concetti introduttivi 5 1.1 L evoluzione

Dettagli

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN OPERATIONS & SUPPLY CHAIN CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN GESTIONE E OTTIMIZZAZIONE DEI TRASPORTI www.mip.polimi.it/scm/trasporti OBIETTIVI Fornire un quadro d insieme delle

Dettagli

Customer Plan. La soluzione completa per gestire il piano cliente in maniera semplice ed efficace

Customer Plan. La soluzione completa per gestire il piano cliente in maniera semplice ed efficace Customer Plan La soluzione completa per gestire il piano cliente in maniera semplice ed efficace RISORSA RISORSA SalesWare Customer Plan Il piano Cliente come strumento di pianificazione aziendale nei

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

SAP Forum: Il carrello Analytico per il Retail Management

SAP Forum: Il carrello Analytico per il Retail Management SDG SAP Forum: Il carrello Analytico per il Retail Management People Process Performance Svelare il vero valore dei «dark data» 10% Use Analytics Today Missing new insights Not utilizing all the information

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali. Sistemi Informativi Aziendali

Sistemi Informativi Aziendali. Sistemi Informativi Aziendali DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA AUTOMATICA E GESTIONALE ANTONIO RUBERTI Cenni al Data Mining 1 Data Mining nasce prima del Data Warehouse collezione di tecniche derivanti da Intelligenza Artificiale,

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

INDICE. Prefazione... XIII

INDICE. Prefazione... XIII INDICE VII INDICE SOMMARIO Prefazione... XIII CAPITOLO PRIMO IL NUOVO MERCATO (THE NEW MARKET)...1 1. I cambiamenti del mercato...1 2. La concentrazione del potere d acquisto...4 3. La frammentazione dei

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO

MASTER UNIVERSITARIO MASTER UNIVERSITARIO Analisi Dati per la Business Intelligence In collaborazione con II edizione 2013/2014 Dipartimento di Culture, Politica e Società Dipartimento di Informatica gestito da aggiornato

Dettagli

ALBERT. copyright hventiquattro

ALBERT. copyright hventiquattro ALBERT ALBERT MONETIZZARE LE SCORTE Il tuo magazzino: da deposito a risorsa Albert agisce sulle fonti di finanziamento interno. Non tanto in termini di puro taglio dei costi, quanto di recupero di flussi

Dettagli

Sommario. Capitolo 1 Impiego della statistica per la gestione dell azienda 1. Capitolo 2 Disponibilità e produzione delle informazioni statistiche 19

Sommario. Capitolo 1 Impiego della statistica per la gestione dell azienda 1. Capitolo 2 Disponibilità e produzione delle informazioni statistiche 19 Prefazione XI Capitolo 1 Impiego della statistica per la gestione dell azienda 1 1.1 Premessa 1 1.2 Il ruolo della statistica a supporto del processo decisionale del manager 3 1.3 L impiego della statistica

Dettagli

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN

GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN OPERATIONS & SUPPLY CHAIN CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN EXECUTIVE OPEN PROGRAMS La Divisione Executive Open Programs di MIP disegna ed eroga Programmi a catalogo, ovvero percorsi

Dettagli

Osservatorio Business Intelligence

Osservatorio Business Intelligence Divisione Ricerche Claudio Demattè Osservatorio Business Intelligence 3 Ciclo di ricerca 2010 Filone di ricerca BI Governance nel Settore dell Energy, Utility e servizi di pubblica utilità In collaborazione

Dettagli

La pianificazione della domanda per i nuovi prodotti

La pianificazione della domanda per i nuovi prodotti supply chain management Demaning planning 36 marzo 2013 La pianificazione della domanda per i nuovi prodotti La continua introduzione di nuovi prodotti sul mercato globale rappresenta un fattore critico

Dettagli

Indice. La strategia nel sistema impresa. 1 Il sistema impresa e l ambiente competitivo Matteo Caroli 1

Indice. La strategia nel sistema impresa. 1 Il sistema impresa e l ambiente competitivo Matteo Caroli 1 00Pr_pag_CAROLI_2012 16/07/12 06.44 Pagina VII Prefazione alla quarta edizione Autori Ringraziamenti dell Editore In questo volume... XVII XXI XXIII XXV Parte I La strategia nel sistema impresa 1 Il sistema

Dettagli

Presentazione delle attività di consulenza relative a:

Presentazione delle attività di consulenza relative a: Presentazione delle attività di consulenza relative a: E LA PREVISIONE DELLA DOMANDA Relatore : Diego Giometti Via Durando, 38-20158 Milano Italy Tel +39 02 39 32 56 05 - Fax +39 02 39 32 56 00 www.simcoconsulting.it

Dettagli

Indice. Presentazione della seconda edizione... xiii La rete come risorsa delle comunità... xvii. Introduzione... xxv

Indice. Presentazione della seconda edizione... xiii La rete come risorsa delle comunità... xvii. Introduzione... xxv Presentazione della seconda edizione... xiii La rete come risorsa delle comunità... xvii Prefazione di Giorgio De Michelis...xxii Introduzione... xxv Ringraziamenti...xxvii Capitolo 1 Scenario di riferimento...

Dettagli

Il Go to Market nelle aziende del lusso

Il Go to Market nelle aziende del lusso Il Go to Market nelle aziende del lusso Presentazione al Supply Chain Forum Milano, 15 Maggio 2013 2013 AchieveGlobal, Inc. ACHIEVEGLOBAL (ITALY) corso Monforte, 36 20122 Milano tel. +39 02 210951.1 fax

Dettagli

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Logistica e supply chain management: dal dire al fare IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Diego Airoli Manuel Bianchi C-log- Centro di ricerca sulla Logistica Università C. Cattaneo LIUC

Dettagli

Ringraziamenti dell Editore

Ringraziamenti dell Editore 00 Pratesi romane.qxp:. 23-12-2008 16:56 Pagina VII INDICE Prefazione Ringraziamenti dell Editore XVII XXI Capitolo 1 Introduzione al processo di marketing management 1 1.1 La filosofia del marketing,

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

Il motore di previsione statistica SAS Forecast Server a

Il motore di previsione statistica SAS Forecast Server a Il motore di previsione statistica SAS Forecast Server a TM supporto della pianificazione sanitaria di Area Vasta Alessandro Bonaita Product Manager Data Mining SAS Institute Italy Venezia, 25 giugno 2010

Dettagli

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia Il caso Keyline Gianni Pelizzo Espedia Agenda Presentazione azienda cliente: Think Different @ Keyline Obiettivi del progetto e strumento utilizzato Overview SAP PPM Il caso aziendale: demo a sistema Prossimi

Dettagli

Demand Planning Segmentation

Demand Planning Segmentation Introduzione Come abbiamo avuto modo di rilevare più volte, una buona pianificazione della domanda è una condizione assolutamente necessaria non solo per essere in grado di servire efficacemente quella

Dettagli

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 1

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 1 Simona Sacone - DIST Corso di Automazione Industriale 1 Capitolo 1 Livelli decisionali nei processi produttivi Simona Sacone - DIST 2 Introduzione Marketing Livello strategico Design Ufficio commerciale

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato DEMAND PLANNING AREA Production Planning Modulo Avanzato DEMAND PLANNING Il corso Demand Planning ha l obiettivo di fornire un quadro completo degli elementi che concorrono alla definizione di un corretto

Dettagli

LA FUNZIONE COMMERCIALE seconda parte: analisi della domanda e delle motivazioni di acquisto

LA FUNZIONE COMMERCIALE seconda parte: analisi della domanda e delle motivazioni di acquisto Economia e Gestione delle Imprese LA FUNZIONE COMMERCIALE seconda parte: analisi della domanda e delle motivazioni di acquisto Prof. Arturo Capasso L ANALISI DELLA DOMANDA ANALISI QUANTITATIVA DELLA DOMANDA

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Capitolo 1 Il marketing nell economia e nella gestione d impresa 1 1.1 Il concetto e le caratteristiche del marketing 2 1.2 L evoluzione del pensiero

Dettagli

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE Introduzione... V Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE 1.1. Il controllo strategico... 4 1.2. Il controllo

Dettagli

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) Sviluppo Applicazione di BI/DWH con tecnologia

Dettagli

Prefazione, di Paolo Zegna pag. 11. Introduzione, di Emanuele Sacerdote

Prefazione, di Paolo Zegna pag. 11. Introduzione, di Emanuele Sacerdote Prefazione, di Paolo Zegna pag. 11 Introduzione, di Emanuele Sacerdote )) 15 1. Il retail al servizio della mega-marca, di Emanuele Sacerdote 1.1. Introduzione 1.2. I1 ruolo della marca nella progettazione

Dettagli

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio 1.1. Premessa... 3 1.2. L evoluzione dell analisi di bilancio... 3 1.3. Utilità e limiti dell analisi di bilancio... 6 1.4. Gli strumenti di analisi...

Dettagli

HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento

HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento HR Intelligence e Change Management Intelligence: orientamenti e tecnologie a supporto dei processi di cambiamento Giacomo Lorusso Business Development Manager SAS Human Capital Management Solution g.lorusso@ita.sas.com

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS Operations & Supply Chain management CORSI BREVI IN GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLA SUPPLY CHAIN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT CALENDARIO

Dettagli

Introduzione alle tecniche di Data Mining. Prof. Giovanni Giuffrida

Introduzione alle tecniche di Data Mining. Prof. Giovanni Giuffrida Introduzione alle tecniche di Data Mining Prof. Giovanni Giuffrida Programma Contenuti Introduzione al Data Mining Mining pattern frequenti, regole associative Alberi decisionali Clustering Esempio di

Dettagli

INDICE. Introduzione...

INDICE. Introduzione... INDICE Introduzione... XV CAPITOLO PRIMO IL VALORE D AZIENDA 1.1 La valutazione d azienda come problema di misurazione della grandezza-valore del capitale d impresa... 1 1.2. Alcune precisazioni sul trasferimento

Dettagli

Capitolo I : Pianificazione della domanda nell azienda Alfa srl...p.1. Capitolo II: Time Series Analysis.p.19

Capitolo I : Pianificazione della domanda nell azienda Alfa srl...p.1. Capitolo II: Time Series Analysis.p.19 Indice Capitolo I : Pianificazione della domanda nell azienda Alfa srl...p.1 Capitolo II: Time Series Analysis.p.19 Capitolo III: Valutazione dei modelli di Sales Forecasting p.34 Capitolo IV: Time Series

Dettagli

1.3.1. Elementi caratterizzanti il marketing diretto interattivo

1.3.1. Elementi caratterizzanti il marketing diretto interattivo 1. IL MARKETING DIRETTO 1.1. Concetto e definizione di marketing diretto pag. 3 1.1.1. Direct e data base di marketing pag. 5 1.2. Evoluzione del concetto di marketing diretto pag. 8 1.2.1. La comunicazione

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA Chi conosce la storia del Mago di Oz, ricorderà perfettamente che il Mago non regala nulla che i bizzarri personaggi non abbiano già in sé. Nel corso delle

Dettagli

Parte 1 La strategia di espansione internazionale

Parte 1 La strategia di espansione internazionale Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XVI XVIII Parte 1 La strategia di espansione internazionale Capitolo 1 L internazionalizzazione delle imprese: scenari e tendenze

Dettagli

Le nuove frontiere del marketing digitale

Le nuove frontiere del marketing digitale MARKETING & VENDITE Le nuove frontiere del marketing digitale ANDREINA MANDELLI TIZIANO VESCOVI e Pos /N Fr Impostazione grafica di Matteo Bologna Design - NY Coordinamento grafico di Maria Teresa Pozzi

Dettagli

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Fornisce soluzioni per una Supply Chain ad alte prestazioni e per un'efficace pianificazione della produzione Sede principale a Trieste. Filiali a Milano,

Dettagli

Il contesto di business BICOCCA IMPRESE

Il contesto di business BICOCCA IMPRESE BICOCCA IMPRESE Demand e Supply Chain Management: Le iniziative e gli strumenti più efficaci per capire e sfruttare le evoluzioni della domanda e ridurre i costi ed i tempi logistici e produttivi Tecnologie

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica "S" A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04)

Corso di Laurea in Infermieristica S A.A. 2015/2016 Orario Lezioni III Anno - I Semestre Nuovo Ordinamento (D.M. 270/04) I^ Settimana 12 ottobre 16 ottobre II^ Settimana 19 ottobre 23 ottobre III^ Settimana 26 ottobre 30 ottobre IV^ Settimana 2 novembre 6 novembre V^ Settimana 9 novembre 13 novembre VI^ Settimana 16 novembre

Dettagli

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche.

Business Intelligence Revorg. Roadmap. Revorg Business Intelligence. trasforma i dati operativi quotidiani in informazioni strategiche. soluzioni di business intelligence Revorg Business Intelligence Utilizza al meglio i dati aziendali per le tue decisioni di business Business Intelligence Revorg Roadmap Definizione degli obiettivi di

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management

LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management IX edizione LogiMaster, Master in Logistica Integrata Supply Chain Integrated Management Workshop a GENNAIO Forum esclusivi Perché formare in logistica Nel giro di 10 anni il comparto varrà dal 15% al

Dettagli

Economia e gestione delle imprese

Economia e gestione delle imprese Anno accademico 2008-2009 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 1 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 Organizzazione e Sistema

Dettagli

Previsioni di vendita e pianificazione: leve per migliorare il livello di servizio. Bologna, 26 settembre 2013

Previsioni di vendita e pianificazione: leve per migliorare il livello di servizio. Bologna, 26 settembre 2013 Previsioni di vendita e pianificazione: leve per migliorare il livello di servizio Bologna, 26 settembre 2013 AGENDA Fruttagel Il percorso di revisione dei processi Il progetto Demand Planning Risultati

Dettagli

Automazione gestionale

Automazione gestionale ERP, MRP, SCM e CRM Automazione gestionale verticale editoria banche assicurazioni orizzontale contabilita (ordini fatture bolle) magazzino logistica (supply chain) Funzioni orizzontali (ERP) ordini vendita

Dettagli

Economia e gestione delle imprese

Economia e gestione delle imprese Anno accademico 2007-2008 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 1 Organizzazione e Sistema

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Indice. Parte I. Strategia delle operations

Indice. Parte I. Strategia delle operations 10-09-2007 14:30 Pagina VII Prefazione Gli autori Risorse Web XV XX XXI Parte I Strategia delle operations e gestione del cambiamento 1 1 Introduzione alla materia 3 1.1 Operations management: una responsabilità

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLA DOMANDA NEL FASHION RETAIL: IL CASO

LA PIANIFICAZIONE DELLA DOMANDA NEL FASHION RETAIL: IL CASO LA PIANIFICAZIONE DELLA DOMANDA NEL FASHION RETAIL: IL CASO di Martina Bertolini matr. 608542 INDICE 1. INTRODUZIONE pag. 3 2. CHE COS È IL DEMAND MANAGEMENT pag. 5 3. OBIETTIVI DEL DEMAND PLANNING pag.

Dettagli

AREA LOGISTICA E TRASPORTI

AREA LOGISTICA E TRASPORTI www.simcoconsulting.it Cert. UNI EN ISO 9001: 2008 N 9175 SMCO Settori: EA 35 EA 37 AREA LOGISTICA E TRASPORTI Milano - Febbraio/Marzo 2015 DI FORMAZIONE 2015 Per ottenere ottimi risultati si deve ricercare

Dettagli

ERM SCM CRM B2B B2C. Intranet. Customer Service. Marketing. BlueBridge - 2004 1

ERM SCM CRM B2B B2C. Intranet. Customer Service. Marketing. BlueBridge - 2004 1 ERM CRM Marketing SCM Customer Service Intranet B2B B2C BlueBridge - 2004 1 ERM - concetti generali Commerciale Planning Customer Service Logistic Collaboratori Marketing Agenti/kams AM/Nationals Direzione

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA E PROCESSO PREVISIONALE

ANALISI DELLA DOMANDA E PROCESSO PREVISIONALE CORSO DI Gestione dei sistemi produttivi e logistici Facoltà di Ingegneria ANALISI DELLA DOMANDA E PROCESSO PREVISIONALE Prof. Fabrizio Dallari Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail:

Dettagli

Economia e. Prof. Arturo Capasso

Economia e. Prof. Arturo Capasso Anno accademico 2007-2008 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 Organizzazione e Sistema

Dettagli

Prefazione Prefazione all edizione italiana Introduzione. PARTE 1 Opportunità imprenditoriali, definizione del business, strategia competitiva 1

Prefazione Prefazione all edizione italiana Introduzione. PARTE 1 Opportunità imprenditoriali, definizione del business, strategia competitiva 1 INDICE Prefazione Prefazione all edizione italiana Introduzione Autori IX XVII XIX XXV PARTE 1 Opportunità imprenditoriali, definizione del business, strategia competitiva 1 Capitolo 1 Sviluppo economico

Dettagli

Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda

Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda Sviluppo del valore della clientela: l approccio di Banca Lombarda Giovanni Andolfi giovanni.andolfi@bancalombarda.it Roma, 13 febbraio 2007 Banca Lombarda: una forte Rete in un area territoriale ricca

Dettagli

Indice. Introduzione XIII. Ringraziamenti. Parte 1 I risultati di una survey

Indice. Introduzione XIII. Ringraziamenti. Parte 1 I risultati di una survey Introduzione Ringraziamenti XI XIII Parte 1 I risultati di una survey 1 Competenze di Marketing & Sales, metriche e performance, di Paolo Guenzi, Gabriele Troilo, Chiara Saibene, Maria Cristina Cito, Annalisa

Dettagli

30 ANNI DI INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA MODA

30 ANNI DI INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA MODA Firenze, 3 aprile 2014 30 ANNI DI INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA MODA Luca Tonello Sales Executive & Channel Manager - DDway 2 Dedagroup Titolo della presentazione 3 DDway Fashion Business Unit 200 Professionisti

Dettagli

Data Mining in SAP. Alessandro Ciaramella

Data Mining in SAP. Alessandro Ciaramella UNIVERSITÀ DI PISA Corsi di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica per la Gestione d Azienda e Ingegneria Informatica Data Mining in SAP A cura di: Alessandro Ciaramella La Business Intelligence

Dettagli

La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE

La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE "Difficile non è sapere, ma saper far uso di ciò che si sa" (Han Fei) La filosofia di base Lo studio delle politiche commerciali è

Dettagli

La configurazione dell offerta commerciale

La configurazione dell offerta commerciale #cloudcpq Torino, 11 giugno 2014 La configurazione dell offerta commerciale Presentazione di Enigen #WhyEnigen Un gruppo di consulenza internazionale, focalizzata sui processi di CRM e front end aziendali

Dettagli

Indice-sommario INDICE SOMMARIO CAPITOLO I LE MATRICI DEI DATI E LE ANALISI UNIVARIATE

Indice-sommario INDICE SOMMARIO CAPITOLO I LE MATRICI DEI DATI E LE ANALISI UNIVARIATE VII INDICE SOMMARIO Prefazione... xv CAPITOLO I LE MATRICI DEI DATI E LE ANALISI UNIVARIATE 1. Analisi dei dati e data mining... 1 2. La matrice dei dati «unità pervariabili»... 6 3. Idatiricavatidaun

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 INDICE DEI CONTENUTI 3 5 6 7 12 13 14 16 17 18 19 20 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS OVERVIEW DELLA SOLUZIONE CONFIGURAZIONE DELLA SOLUZIONE BUSINESS E TECHNICAL DRIVER

Dettagli

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Glossario 1 Advanced Planning System (APS) Gli APS sono motori di pianificazione (software) molto potenti che consentono elevate prestazioni al processo di pianificazione

Dettagli

Sommario. Capitolo 1 Che cosa fa chi si occupa di marketing? 1. Capitolo 2 L ambiente di marketing 25. Prefazione Prefazione all edizione italiana

Sommario. Capitolo 1 Che cosa fa chi si occupa di marketing? 1. Capitolo 2 L ambiente di marketing 25. Prefazione Prefazione all edizione italiana Prefazione Prefazione all edizione italiana XIII XIV Capitolo 1 Che cosa fa chi si occupa di marketing? 1 Introduzione 1 Che cos è il marketing 2 Lo sviluppo del concetto di marketing 3 CASO DI STUDIO

Dettagli

Un sistema integrato per il governo aziendale

Un sistema integrato per il governo aziendale Un sistema integrato per il governo aziendale Le nuove frontiere dei sistemi di misurazione delle performance a cura di Alessandro Saviotti saviotti@knowita.it w w w. k n o w i t a. i t Il ruolo «storico»

Dettagli

CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS

CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA 27 NOVEMBRE 2013 CONTESTO OBIETTIVI DESTINATARI IL MASTER CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS Cresce la domanda

Dettagli

La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città

La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città La progettazione dell Urban Control Center di una Smart City per il monitoraggio e la gestione energetico-ambientale della città Prof. Ing. Mariagrazia DOTOLI (email: mariagrazia.dotoli@poliba.it) Dipartimento

Dettagli

CRM analitico: introduzione. Andrea Farinet

CRM analitico: introduzione. Andrea Farinet CRM analitico: introduzione Andrea Farinet 1 1. Agenda Definizione di Customer Relationship Management (CRM) Le caratteristiche strutturali di un progetto di Customer Relationship Management Il Customer

Dettagli

Il CONTROLLO DI GESTIONE

Il CONTROLLO DI GESTIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA A.A. 2010 2011 GESTIONE AZIENDALE 2 10.12.2010 Il CONTROLLO DI GESTIONE ESPERIENZE D D AZIENDA Relatore: Dr. Fabrizio Pascucci fabriziopascucci@yahoo.it La Funzione

Dettagli

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I)

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) 203 APPENDICE A: Tabella Process Sigma (II) 204 APPENDICE B: Tipologie di variabili Lo schema sottostante è utile per la corretta scelta degli indicatori durante

Dettagli

1. LE CARATTERISTICHE DELLA LAVORAZIONE SU COMMESSA 2. LA STRATEGIA, LE RISORSE E IL VALORE DELL AZIENDA

1. LE CARATTERISTICHE DELLA LAVORAZIONE SU COMMESSA 2. LA STRATEGIA, LE RISORSE E IL VALORE DELL AZIENDA SOMMARIO 1. LE CARATTERISTICHE DELLA LAVORAZIONE SU COMMESSA 1.1. Il concetto di lavorazione su commessa o per progetti... 3 1.2. Le differenze tra produzione su commessa e su previsione... 9 1.3. Le commesse

Dettagli

ERP o pacchetto gestionale? Una

ERP o pacchetto gestionale? Una FEBBRAIO 2012 Quali sono le principali differenze fra una soluzione di Enterprise Resource Planning e un pacchetto gestionale, quali le raccomandazioni per chi deve scegliere un ERP? E quando è arrivato

Dettagli

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622 PROGRAMMA CORSO MARKETING ED INNOVAZIONE NEL MERCATO FARMACEUTICO TITOLO RAZIONALE PRINCIPALI ARGOMENTI ORE Modulo 1 Modulo 2 Marketing strategico Marketing operativo Questo modulo introduce gli aspetti

Dettagli

inebula CONNECT Milano, 22/04/2015 Stefano Della Valle VP inebula inebula Connect 22 aprile 2015

inebula CONNECT Milano, 22/04/2015 Stefano Della Valle VP inebula inebula Connect 22 aprile 2015 inebula CONNECT Milano, 22/04/2015 Stefano Della Valle VP inebula Internet of Everythings Entro il 2020 il numero gli oggetti collegati alla rete raggiungerà il livello di 25 MLD di unità con una crescita

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale 1. INTRODUZIONE... 1:3 2. I QUADRANTI D ANALISI DEL CRUSCOTTO DIREZIONALE... 2:3 3. AMBITO E APPROCCIO METODOLOGICO... 3:3 AMBITO... 3:3 LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE... 3:4 APPROCCIO PROGETTUALE... 3:4

Dettagli

Introduzione data warehose. Gian Luigi Ferrari Dipartimento di Informatica Università di Pisa. Data Warehouse

Introduzione data warehose. Gian Luigi Ferrari Dipartimento di Informatica Università di Pisa. Data Warehouse Introduzione data warehose Gian Luigi Ferrari Dipartimento di Informatica Università di Pisa Data Warehouse Che cosa e un data warehouse? Quali sono i modelli dei dati per data warehouse Come si progetta

Dettagli

Sede legale : Via G.Pansera, 17 25068 Sarezzo (BS)

Sede legale : Via G.Pansera, 17 25068 Sarezzo (BS) Gestione Strategica** Progettazione Organizzativa** Marketing & Vendite** Sistemi Informativi** Controllo di Gestione** Finanza Aziendale** Sistemi di QualitàTotale** Formazione** Sede legale : Via G.Pansera,

Dettagli

Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale. 18 aprile 2005 Carlo Masseroli

Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale. 18 aprile 2005 Carlo Masseroli Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale 18 aprile 2005 Carlo Masseroli CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT: DEFINIZIONE I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI O

Dettagli