L'INDUSTRIA TESSILE E ABBIGLIAMENTO NELLA PROS- SIMA DECADE.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'INDUSTRIA TESSILE E ABBIGLIAMENTO NELLA PROS- SIMA DECADE."

Transcript

1 numero 21 Maggio 2013 L'INDUSTRIA TESSILE E ABBIGLIAMENTO NELLA PROS- SIMA DECADE. A cura della redazione MV World Nicola Donini, David Faini, Cristian Locatelli, Virgilio Maringoni, Mario Mascheretti, Alessandro Ondei e Ilaria Tagliaferro. Coordinamento e Art Direction caffelatte.cc - tizianoreguzzi.com - ideosconsulting.com Marzoli s.p.a. via S. Alberto Palazzolo S/O (IT)

2 EDITORIALE L'industria tessile e abbigliamento nella prossima decade. L'INDUSTRIA TESSILE E ABBIGLIAMENTO NELLA PROS- SIMA DECADE. Il trend maggiore che non scomparirà sarà quello della sostenibilità. Da un colloquio con il direttore dell'institut Français de l'habillement et du Textile (IFTH), il direttore della International Textile Manufacturers Federation (ITMF), e il SEGRETARIO generale dell'associazione europea di dettaglianti di abbigliamento (AEDT) nel 2010 emergevano alcune previsioni: la produzione offshore di proprietà cinese, l'inarrestabile crescita dell'e-commerce, la domanda di eco-tessuti, lo spostamento di mercati del lusso di nuova classe media in Asia e prezzi più elevati per tutti. In Marzoli condividiamo alcune di queste previsioni, e siamo già in grado di vederne alcuni realizzarsi. Produzione cinese offshore In particolare, Hervé Jacques Levy, direttore filiale presso l'institut Français de l'habillement et du Textile (IFTH), conferma l'espansione continua della Cina sulla produzione tessile, con società di lavoro in outsourcing all'estero. "Non sappiamo dove saranno prodotti gli indumenti, ma saranno di proprietà e gestiti dall'industria cinese. Se si guarda a quello che sta succedendo in Africa, gran parte della produzione è già di proprietà dell'industria cinese", spiega. Levy ha predetto che questa tendenza continuerà su piccola scala nel futuro con marchi di lusso cercando di iniettare ancora un senso di "responsabilità" nella loro immagine. Crescita della domanda da parte dei mercati emergenti Cina e mercati emergenti come Russia, India, Brasile e Sudafrica sono destinati a diventare i punti caldi di vendita per gli articoli di lusso e la moda nel prossimo decennio. "Sempre più importante sono i paesi in via di sviluppo che stanno registrando elevati tassi di crescita e in cui le classi medie e superiori sono in crescita: Cina, Brasile, Russia, India, Sudafrica", dice Christian Schindler, direttore della International Textile Manufacturers Federation (ITMF). "Questi mercati sono già importanti, e saranno più importanti in futuro. Anche il Medio Oriente lo sarà. Ovunque le economie siano in crescita lì si avranno i prodotti di fascia alta." I costi per tutti i tessuti - non solo per l'abbigliamento di lusso - potrebbero anche aumentare nei dieci anni futuri e aumenteranno ancora di più nel lungo periodo, in quanto paesi come il Vietnam e il Bangladesh - alcune delle ultime frontiere a basso costo sul pianeta - diventeranno sempre più costosi anche a livello produttivo. I costi inizieranno ad aumentare, come i tessuti, nel periodo medio e lungo. Opportunità di risparmio di costi ancora abbondano, tuttavia, e esisterà un risparmio energetico reale nelle iniziative in grado davvero di tagliare i costi di acqua, che investiranno nella sostenibilità. Marzoli comprende e condivide completamente il concetto di grande trend che non scomparirà, anzì, aumenterà: proprio la sostenibilità. L'industria manifatturiera deve concentrarsi su come ridurre i consumi energetici, ridurre l'acqua di scarto e il consumo di acqua in generale. Ad esempio, le aziende di filatura stanno implementando nuove tecnologie di risparmio energetico, e sperimentando una riduzione dei costi energetici dal 20% al 50%. La crescita dell'e-commerce Un altro risparmio di costi e di business per stimolare la tecnologia se usato bene - è internet. Un numero crescente di aziende sono tenute a saltare sul carro e-commerce nel prossimo decennio, per sfruttare la crescente accettazione del consumatore di ricerca e di shopping per i prodotti online, secondo l'associazione europea di dettaglianti di abbigliamento (AEDT). Ogni giorno sempre più aziende e marchi approfittano dei social marketing, social network e di e-commerce. Questa è una tendenza in aumento che può divenire sempre più importante. Nuove generazioni e dei consumatori più giovani sono già così utilizzati per lo shopping online o fare ricerche prima di andare ai negozi fisici. I rivenditori, in ogni caso, non devono aspettarsi shopping online per spazzare via i loro negozi a livello della strada. Vi è la possibilità di integrare il negozio tradizionale con una presentazione online di prodotti. Il potenziale c'è, la sfida è quella di trovare la strategia giusta in termini di logistica, gestione del negozio on-line, esperti IT, il ritorno sugli investimenti, e così via. Tendenza eco-tessile Eco-tessile è un'altra tendenza importante, come la consapevolezza dei consumatori, la conformità dell'azienda e nuova legislazione ambientale si uniscono per promuovere migliori prassi ambientali e sociali in futuro. Questo non deve essere visto solo come un obbligo ma anche un'opportunità: qualcosa di buono per il settore, ci sono state molte proposte di leggi e regolamenti per aumentare il livello di sicurezza dei prodotti e dare più attenzione alle questioni ambientali e sociali. Per esempio, una proposta dell'unione europea (UE) sulle restrizioni d'uso di biocidi potrebbe influenzare l'industria del tessile tecnico entro i prossimi dieci anni, poichè la legislazione è stata approvata e attuata, ed i requisiti REACH in corso continueranno a portare opportunità amministrative e logistiche per l'industria. Tessuti organici, anche se parte del movimento eco-tessile, detengono attualmente meno dell'1% del mercato mondiale del cotone e sono destinati a restare un mercato di nicchia, anche se crescerà in una certa misura. Il cotone geneticamente modificato costituirà sicuramente una grande area di ricerca, tuttavia, poichè gli scienziati cercano semi più forti, più resistenti alla siccità. Il cotone è una pianta assetata e con il cotone GM c'è un enorme potenziale per la varietà di cotone di risparmio idrico. Vi è una crescente spinta a considerare cotone GM biologico perché elimina la necessità di pesticidi, fertilizzanti e quantità eccessive di acqua. La crescita dei tessuti tecnici Si prevede anche che il mercato dei tessuti tecnici crescerà rapidamente. Levy dice che la domanda nei mercati emergenti per i tessili tecnici - utilizzati nelle automobili, aerei o industrie energetiche, per esempio - renderà più rapida la crescita nel settore. Indumenti funzionali assumeranno un ruolo guida nell'innovazione e nella ricerca, in particolare nelle zone dove le popolazioni stanno invecchiando. Soprattutto l'europa occidentale e Nord America stanno cercando di trovare soluzioni per aiutare gli anziani che risiedono nelle loro case, più a lungo possibile e ci aspettiamo che gli indumenti siano parte della soluzione. Si attuerà un monitoraggio dei dati vitali, con allarmi per comunicare con gli enti di emergenza e gli ospedali. Questi tipi di indumenti in grado di migliorare le condizioni di vita dei cittadini anziani, persone con disabilità, o quelli con gravi problemi di salute, aiuteranno a mantenere l'indipendenza. Alla fine però il futuro del settore tessile è ancora da chiarire. David Faini Direzione Strategica 2

3 MARZOLI LEAN Marzoli investe sul rinnovamento per acquisire competitività INDICE EDITORIALE THE TEXTILE AND CLOTHING INDUSTRY, IN THE NEXT DECADE. MARZOLI LEAN MARZOLI INVESTE SUL RINNOVAMENTO PER ACQUISIRE COMPETITIVITÀ NUOVE TECNOLOGIE OUR AIM IS TO OFFER HIGH QUALITY IN OUR CUSTOMER'S FINAL PRODUCTS NUOVE TECNOLOGIE MARZOLI ROVING FRAME: INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ MARZOLI GREEN AUTOMATION FOR THE LEADER IN INNOVATION MARZOLI GREEN PROGETTO MARZOLI GREEN INNOVATION: GARANZIA DI CRESCITA E SUCCESSO MARZOLI NEL MONDO INNOVATION, COOPERATION AND KNOWLEDGE MANAGEMENT MARZOLI INVESTE SUL RINNOVAMENTO PER ACQUISI- RE COMPETITIVITÀ. Nuova organizzazione del sito produttivo in Palazzolo e dei relativi processi aziendali. Marzoli da sempre valuta molto attentamente le condizioni di mercato ed è sempre più attenta alle esigenze della propria clientela anche considerando il calo generale della domanda e la conseguente alta competitività richiesta. Nel 2011 Marzoli lanciò la Linea Galileo che continua a riscontrare un grande successo sia a livello tecnologico sia meccanico. Oggi risulta necessario però un rinnovamento interno all'azienda che non soltanto al miglioramento della qualità del prodotto, ma deve puntare anche alla QUALITA' TOTALE, ovvero implementare un sistema efficace per l'integrazione dello sviluppo, del mantenimento e del miglioramento della qualità dei vari gruppi in un'organizzazione in modo che produzione e assistenza garantiscano un servizio ottimale con la piena soddisfazione del cliente al minimo costo. Tale decisione si fonda su un concetto molto semplice: tutto ciò che ha valore aggiunto per il cliente ha un prezzo, mentre ciò che è senza valore aggiunto (sprechi e inefficienze), per il cliente rappresenta solamente un costo. Marzoli si prefigge obiettivi di processo ambiziosi, quali: 1. Lead Time di processo commessa inferiore o uguale a 4 mesi: il mercato richiede consegne sempre più veloci cosa che corrisponde ad un tempo di attraversamento (chiamato Lead Time) sempre più ridotto. Questo processo ha inizio con la conferma d'ordine del cliente e termina con la spedizione del macchinario; 2. Riorganizzazione della Logistica: gestione strategica dell'approvvigionamento, dello spostamento e dell'immagazzinamento dei materiali, delle parti e delle scorte completate (e dei flussi delle informazioni correlate) attraverso l'ottimizzazione del flusso dei materiali e degli spazi; 3. Aumento della produttività e miglioramento dell'efficienza dei processi attraverso un'organizzazione (diretta ed indiretta) suddivisa per 4 linee di prodotto (Banchi, Filatoi, Pettinatura e Cardatura); tale organizzazione garantisce sia maggior responsabilizzazione sia specializzazione delle risorse umane; 4. Ottimizzazione della Supply Chain: migliorare tutti i rapporti, per rendere disponibile il prodotto lungo l'asse ideale, che va dai fornitori ai clienti. L'approccio deve essere uno e unico: coinvolgere radicalmente il capitale umano nel modo di pensare. Marzoli deve iniziare a pensare in modo lean. Da una parte ciascun operatore e dall'altra ciascun ente a supporto della produzione, sinergicamente, lavoreranno sia per aumentare la produttività, sia per rendere più efficienti i processi che si ottengono solamente con l'efficacia delle nostre azioni: 1. L'esperienza insegna che, facendo focus sul Lead Time del processo di realizzazione del prodotto dall'ordine di acquisto da parte del cliente alla spedizione, tutti i vari sotto-processi aziendali si adeguano di conseguenza. Per esempio, lo stabilimento sta già lavorando per ridurre il Lead Time di produzione del 50% rispetto allo standard, riduzione che si ottiene con la razionalizzazione delle scorte, utilizzando la gestione a vista, e con la riduzione del flusso del working process. La metodologia di base è quella che i Giapponesi chiamano 5S: - SEIRI: Scegliere e separare - SEITON: Sistemare e organizzare - SEISO: Controllare l'ordine e la pulizia - SEIKETSU: Standardizzare e migliorare - SHITSUKE: Sostenere la disciplina 2. Marzoli raggiungerà i target di Lead Time grazie anche ad una nuova disposizione di lay-out per la gestione del Working Process e delle scorte. Si sta lavorando, infatti, per creare quattro linee, linea Banchi, Filatoi, Pettinatura e Cardatura, che saranno distinte secondo quattro colori, che significherà identificazione più rapida ed immediata del materiale circolante nelle linee. In previsione di ridurre la movimentazione del materiale, l'azienda ha investito nella costruzione di un nuovo stabilimento, adiacente al sito produttivo, di metri quadrati, attivo già da luglio, dove 3

4 MARZOLI LEAN Marzoli investe sul rinnovamento per acquisire competitività 4

5 MARZOLI LEAN Marzoli investe sul rinnovamento per acquisire competitività 5

6 MARZOLI LEAN Marzoli investe sul rinnovamento per acquisire competitività si concentreranno vari reparti collegati tra loro: spedizione macchinari cliente, ricevimento, collaudo-accettazione e magazzini di linea riforniti quotidianamente a chiamata virtuale tramite piattaforma digitale fornitore. 3. Il Cambiamento è da sempre considerato molto difficile da sostenere se non con il potenziamento dell'organizzazione, anche servendosi dell'inserimento di nuove risorse umane che trainano questa trasformazione. Nelle realtà tradizionali, a certi livelli di responsabilità, si trovano ancora risorse multifunzione e accentratrici; nell'ambiente Lean si parla di risorse responsabilizzate e specializzate per linea di prodotto. 4. Marzoli, però, non si ferma alla Lean Production ma inserisce in questa implementazione la riduzione della gestione dei componenti verso un'industrializzazione del prodotto. Questo percorso di standardizzazione presuppone la razionalizzazione della Supply Chain in un'ottica di collaborazione sempre più stretta con pochi fornitori, che diventano sempre più partner di lavoro. In particolare, questi ultimi offrono non più singoli articoli di macchina ma KIT completi per linea di prodotto fungendo, quindi, da fornitori capo-commessa. In questo modo la qualità che viene richiesta è garantita dal maggior Know-how che si sviluppa col fornitore nell'ambito di questo stretto rapporto. Infine, lo scambio di dati con la Supply Chain è reso ancor più interattivo grazie anche alla nuova piattaforma d'interfaccia che Marzoli, da giugno, attiverà con i propri partner, per la gestione più veloce e il controllo costante dei Kit, quindi delle proprie commesse. L'indicatore, sempre visibile per partner sulla piattaforma, si chiamerà vendor rating, indicatore che monitora sia la puntualità di consegna sia i requisiti di qualità. Dopo aver indicato gli obiettivi che l'azienda si è prefissata e l'approccio, non rimane che sottolineare quali sono stati i risultati ottenuti in questo primo quadrimestre del Da gennaio 2013, Marzoli ha riorganizzato la prima linea di produzione (Linea Banchi) in ottica Lean Production. L'attività è stata preparata e pianificata per tutto il primo trimestre e, al momento opportuno, in una settimana è stato coinvolto tutto il personale necessario al fine di ottenere la trasformazione Lean della linea stessa. L'approccio è quello della Settimana del Miglioramento Rapido (Blitz Kaizen) che in pochi giorni ha dato la possibilità di raggiungere eccezionali risultati di performance. La Settimana Kaizen è il mattone fondamentale con il quale s'introduce in Azienda il TPS (Toyota Production System). Realizzare una conversione Lean può sembrare un'impresa molto complessa ma il processo di trasformazione avviene invece in modo semplice ed efficace in soli 5 giorni. Con queste settimane si realizzano, in una specifica area produttiva, miglioramenti rilevanti: niente di più efficace che sperimentare sul campo la potenza di questo approccio e toccare con mano i risultati. L'esperienza insegna che non c'è miglioramento senza mantenimento. Al fine di mantenere i risultati ottenuti durante il primo trimestre, la Linea Banchi viene costantemente controllata grazie a indicatori di performance quali Lead Time, Produttività, Mantenimento delle 5S e Quality Card, conosciute anche come Proposte di Miglioramento suggerite dai dipendenti. Queste ultime attività di gruppo portano ad una serie di altri risultati quali volontarismo, ovvero la partecipazione volontaria di persone che desiderano essere parte integrante di questa trasformazione, e crescita del personale, ovvero i membri sono disposti a studiare e aggiornarsi per accrescere le proprie competenze. L'Azienda, infine, auspica a completare la trasformazione Lean dei reparti produttivi nell'anno La riorganizzazione delle altre linee inizierà a giugno con la linea filatoi, a settembre con la linea pettinatura e per la fine del 2013 con la linea cardatura. Nicola Donini Supply Chain Manager Camozzi Group 6

7 MARZOLI LEAN Marzoli investe sul rinnovamento per acquisire competitività 7

8 NUOVE TECNOLOGIE Il nostro obiettivo è offrire alta qualità al prodotto finale dei nostri clienti. IL NOSTRO OBIETTIVO È OFFRIRE ALTA QUALITÀ AL PRO- DOTTO FINALE DEI NOSTRI CLIENTI. Marzoli crede moltissimo nella ricerca e sviluppo tecnologico delle aziende clienti, sui prodotti, perchè i nostri clienti sono i nostri partner e noi cresciamo grazie alla loro domanda di prodotti di alta qualità. Per questo motivo la squadra di ricerca e sviluppo della Marzoli è certa di garantire ai suoi clienti e partner un vantaggio competitivo nella produzione continua dei tessuti, la capacità di variare le ricette, l'uso di fibre di coltivazione ecologica e biotecnologica, l'introduzione di nuovi filati nelle soluzioni finali di tessuti e maglieria e la certezza di risparmiare energia. Lo scorso febbraio abbiamo lanciato a Parigi Texworld i nuovi quattro loghi e nomi dei nuovi quattro tipi di filati che sono marchi di fabbrica Marzoli: KOMBED, KOMPACT, FANCY e TECHNICAL. Numerosi i clienti e i potenziali clienti che hanno visitato il nostro stand durante la fiera, per dare un benvenuto alla nostra presenza e agli sviluppi molto interessanti, ricchi di knowhow e tecnologia in continuo aggiornamento della Marzoli. Essi principalmente sono alla ricerca di alta qualità, sviluppi green avanzati e soluzioni di eco filato. Marzoli reparto R & D sta migliorando ogni giorno i nostri concetti di macchine in senso verde e sostenibile, al fine di ridurre i consumi e gli sprechi. Questo è anche il motivo per cui continuiamo a ottenere la green label, per la produzione sostenibile, da parte Acimit da tre anni. I nuovi loghi dei filati e i loro nuovi nomi sono offerti da Marzoli per i suoi clienti al fine di individuare le proprie caratteristiche finali e filati di qualità. Potranno comparire su qualsiasi articolo prodotto con questi tipi di filati. Virgilio Maringoni Direzione Commerciale 8

9 NUOVE TECNOLOGIE Marzoli Roving Frame: Innovazione e competitività MARZOLI ROVING FRAME: Innovazione e competitività Il banco a fusi, non producendo direttamente la qualità finale, come possono essere la carda, lo stiratoio o la pettinatrice, è una di quelle macchine della linea di filatura a cui non sempre viene data la giusta considerazione. In realtà è anche dalla qualità delle spole di banco che dipenderà poi la qualità del filato e l andamento del filatoio. Le spole devono essere ben costruite, devono avere bilità, efficienza e risparmio energetico. La qualità del banco Marzoli parte dal sistema di accompagnamento dei nastri sulla cantra con rulli esagonali, per poi proseguire con il braccio pneumatico e via via con la tipologia delle alette del compressore e sincronismo dei movimenti. Con i nuovi modelli FT6 e FT7, il banco elettronico Marzoli fa un ulteriore pas- nico che elettrico/elettronico, per ulteriori riduzioni dei consumi energetici. I nuovi motori per il comando dei fusi da 3Kw ciascuno, sono ad alta efficienza e sono fissati direttamente sul carro. Tramite cinghie dentate, i motori comandano 32 fusi ognuno sul modello FT6 e 24 sul modello Ft7. La nuova motorizzazione frazionata ha permesso di eliminare il Il consumo di energia elettrica per la produzione di stoppino Ne 0,80 su un banco da 192 fusi è inferiore a 0,080 Kw/kg. In aggiunta, acquistando la speciale soluzione Energy Saving è possibile ridurre ulteriormente il consumo di energia sul banco a fusi di almeno 3kWh, riducendo di conseguenza i costi di produzione per kg di filato ,110 Reduction in power consumption last 20 years Ne 0.80 Reduction in power consumption last 20 years Ne 0,80 KW/Kg kw/kg , , , ,070 BC16 S S (1989) 1989 BCX16 (1992) FT1 (1999) FT2 - FTS (2004) FT6 -- FT7 (2011) la giusta compattezza e una tensione costante su tutta la formazione, senza trascurare resa e produzione. Il banco a fusi Marzoli è nato più di 10 anni fa e rimane tutt'oggi una macchina di riferimento sul mercato mondiale, perché risponde ampiamente a tutte queste esigenze ed ha saputo coniugare la qualità del prodotto con la capacità produttiva, affida- so in avanti nella semplicità di utilizzo e nell affidabilità dei componenti meccanici ed elettronici. Da sempre Marzoli pone estrema attenzione alla riduzione dei consumi energetici dei propri banchi a fusi. Nell ottica della green innovation, base fondamentale della progettazione Marzoli, il nuovo banco è stato rivisitato sia dal punto di vista mecca- giunto cardanico semplificando il sistema meccanico ed incrementando l efficienza di trasmissione della potenza motrice, con conseguente semplificazione della testata e riduzione della manutenzione, tutto ciò, insieme all impiego del sistema di azionamento Siemens Sinamics di ultima generazione, ha portato una tangibile riduzione dei consumi. prodotto. Questa soluzione permette di eliminare dalla macchina base il sistema di aspirazione. Il soffiatore viaggiante insieme alla soluzione Marzoli R 2 S per il monitoraggio della rottura sul singolo stoppino in combinazione con l impiego dei pulitori singoli permettono di ottenere una adeguata pulizia della zona di stiro. Inoltre la superficie piana sotto la cilindrata aiuta essa stessa a mantenere 9

10 NUOVE TECNOLOGIE Marzoli Roving Frame: Innovazione e competitività una buona pulizia. In questo modo, la potenza installata viene ridotta di 4kW visto che non viene impiegato il motore dell aspirazione. Il sistema R2S progettato da Marzoli è semplice, compatto, facile da mantenere e permette di rilevare prontamente la rottura di uno stoppino arrestando la macchina ed evitando pericolosi avvolgimenti. Unito al nuovo Sistema RTS Marzoli, consente di raggiungere un preciso controllo della tensione stoppino in tutte le fasi della formazione. La precisione nel comando del movimento del carro, la possibilità di utilizzare diverse fasce di velocità durante la formazione della spola e la stabilità del rapporto tra le velocità di fusi, alette e cilindrata, costantemente monitorato, consente la formazione di spole di alta qualità e senza variazione di tensione tra inizio e fine spola. Attraverso menu grafici facili ed intuitivi è possibile caratterizzare completamente il processo di costruzione della bobina. FT6 scartamento 220 mm da 32 a 192 fusi flyers 6x16 FT7 scartamento 260 mm da 48 a 144 fusi flyers 6x16 or 7x16 Il banco a fusi Marzoli è la soluzione ideale sia quando è richiesta la levata manuale che la levata automatica con il trasporto delle spole ai filatoi. Nella levata manuale il carro, a fine formazione, scende e si inclina per consentire un facile acceso agli operatori per la rimozione delle spole piene e l introduzione dei tubi vuoti. La levata automatica è totalmente esterna alla macchina e non interferisce in nessun modo nella operatività del personale. Il tempo di fermo macchina per levata su un banco da 192 fusi è di circa tre minuti. La macchina standard prevede la cilindrata tre su tre con braccio di pressione pneumatica e cilindri inferiori da 32 mm. Per cotoni con fibra corta, è possibile utilizzare dei cilindri da 27 mm. Con questa soluzione la distanza tra 1 e 2 cilindro si riduce a soli 45 mm, migliorando il controllo della fibra corta e di conseguenza la qualità dello stoppino. Un altro optional è la cilindrata con quattro cilindri ottenuta grazie all aggiunta di una coppia di cilindri (bottom and top roller). Alessandro Ondei Test center manager 10

11 NUOVE TECNOLOGIE Marzoli Roving Frame: Innovazione e competitività ROVING FRAMES SALES MARZOLI ROVING FRAMES SALES QUANTITY MARZOLI YEAR 11

12 MARZOLI GREEN Automazione per il leader nell'innovazione. AUTOMAZIONE PER IL LEADER NELL'INNOVAZIONE. Una partnership fiduciosa lega Marzoli a Siemens. Nella loro cooperazione, le loro singole competenze di base vengono applicate in modo ottimale, che a sua volta assicura il continuo sviluppo tecnologico delle macchine e sistemi Marzoli. Marzoli - lo specialista macchina tessile assicura il suo potere di innovazione inserendo una partnership a lungo termine con tecnologia di automazione Siemens. La forza Marzoli risiede nel suo portafoglio di macchine e sistemi che coprono il processo di produzione di filatura completa. Il portafoglio della società si estende dalle macchine per la lavorazione del cotone, artificiali e fibre composite - dalla Apertura fino alla linea di cardatura, stiratoio, banchi, filatoi per la produzione di filato con un processo di filatura ad anello. Partnership strategica crea sicurezza I suoi molti anni di esperienza, un approfondito know-how dell'industria, uniti ad un alto livello di competenza tecnologica e al sistema di produzione flessibile, consentono a Marzoli di rispondere alle richieste del mercato con un alto grado di innovazione. Per assicurare questa posizione Marzoli ha lavorato a stretto contatto con Siemens da molti anni nel campo della automazione e tecnologia di azionamento. La loro gamma completa di macchine è stata dotata di SIMOTION e SINAMICS per raggiungere il più alto grado di omogeneità nelle diverse serie di macchine. Tecnologia di azionamento efficiente La struttura modulare e scalabile della famiglia SINAMICS S120 di unità e l'enorme flessibilità di controllori SIMOTION semplificare in modo significativo e razionalizzare il sviluppo di vari tipi di macchine. Per esempio, le macchine possono essenzialmente "ereditare" l'hardware e di ingegneria software che è stato implementato in altre macchine. La tecnologia multi-asse della famiglia SINAMICS S120 consente l'ottimizzazione del quadro elettrico: lo spazio richiesto è minimizzato, componenti e cablaggio elettromeccanico sono ridotti. Robusto e resistente La configurazione dei moduli del motore collegato ad un DC bus comune e alimentato da un Active Line Module garantisce un elevato grado di affidabilità e robustezza, anche se la qualità della linea è scarsa. Questa caratteristica è di particolare importanza per i banchi e filatoi. Fino ad ora si è notato che cali di tensione o interruzioni di corrente possono causare rottura sui filati con conseguente notevole perdita di produzione. I moduli SINAMICS con tecnologia Cold Plate dissipano la perdita di potenza tramite un dissipatore esterno attraverso l'interfaccia termica nella parte posteriore dell'unità. Questa tecnologia evita il rischio di surriscaldamento del propulsore, che può verificarsi in ambienti fortemente appesantiti da lanugine. L'integrazione fa la differenza Il principio di integrazione impiegato dal sistema multiasse SINAMICS S120 consente a tutti i parametri di azionamento di essere salvati su una scheda flash Compact, quindi semplificando notevolmente la messa in funzione di macchine di serie. Il sistema si dimostra anche in funzione quando la centralina riconosce se un modulo è difettoso e il ricambio è integrato automaticamente - senza la necessità di riconvertire il driver. Utilizzando lo strumento software standard STARTER, è anche possibile progettare tutti i convertitori e servoazionamenti della famiglia SINAMICS. Gli strumenti diagnostici disponibili in STARTER consentono il comportamento dinamico dei componenti di azionamento da analizzare in dettaglio. A seguito delle numerose opzioni per l'impostazione dei parametri di controllo nell'unità gli ingegneri applicativi Marzoli possono realizzare maggiori livelli di prestazioni della macchina senza sollecitazione eccessiva del sistema meccanico. Gli elementi meccanici di trasmissione sono appositamente protetti come le coppie dei singoli motori della trasmissione e possono essere ripartiti. Il fatto che i componenti sono completamente integrati tramite un bus di campo permette tutta una serie di parametri di azionamento interni da visualizzare sull'interfaccia operatore dove possono essere facilmente monitorati. Di conseguenza, i tecnici di manutenzione possono semplicemente richiamare le informazioni utili per il monitoraggio delle condizioni della macchina. Utilizzando l'interfaccia operatore (MP 277) e la comunicazione con il sistema di supervisione Marzoli via Ethernet. Gli operatori possono semplicemente adattare i parametri di processo al filato particolare. Il risparmio energetico è un must Una grande famiglia di motori delle macchine Marzoli di affidabile potenza, iniziando con i servomotori 1FK7 per assi dinamici fino a 1LG e 1LE motori asincroni per gamme di potenza superiore. Marzoli ha preso una decisione fondamentale per utilizzare i motori IE2 con maggiore efficienza secondo l'ultimo standard europeo di risparmio energetico per tutte le loro macchine. L'uso di motori a induzione con maggiore efficienza in combinazione con il modulo di linea dispositivi di alimentazione attivi SINA- MICS (con tecnologia front-end attivo) dimostra chiaramente che Marzoli è convinto che il risparmio energetico e l'innovazione vanno di pari passo. Secondo la filosofia di standardizzazione della società, SINAMICS S120 Motor Module vengono utilizzati per tutti i tipi di macchine. Con pochi componenti e un magazzino di ricambi minimo è possibile coprire la gamma completa di unità installate nel sistema. In concomitanza con la presenza globale di Siemens, è garantito che i costi di manutenzione ei tempi di fermo del sistema può essere ridotto su tutta la linea. Più di un semplice rapporto fornitore Nella sua partnership con Siemens, Marzoli ha trovato un unico fornitore per l'automazione completa delle sue macchine e dei sistemi - un unico partner per la qualità, l'integrazione e le vendite dopo il sostegno fornito attraverso i centri globali di servizio Siemens. In stretta collaborazione, gli obiettivi comuni sono perseguiti in uno spirito aperto di collaborazione - che a sua volta garantisce un processo di miglioramento continuo. Partendo con l'ottimizzazione tecnica delle soluzioni, che vengono utilizzati per la gamma completa di macchine, fino al controllo logistico congiunto delle macchine fornite, entrambi i partner lavorano mano nella mano per creare soluzioni ottimali per affrontare le sfide attuali del settore filatoio. Gentilmente offerto da: Siemens AG Industry Sector Motion Control Systems 12

13 MARZOLI GREEN PROGETTO MARZOLI GREEN INNOVATION: garanzia di crescita e successo PROGETTO MARZOLI GREEN INNOVATION: garanzia di crescita e successo. Da più di una decade l'industria tessile si sta indirizzando verso modelli con processi, tecnologie e macchinari efficienti dal punto di vista energetico e a ridotto impatto ambientale proprio per garantirsi una nuova spinta di crescita. La riduzione dei costi, come effetto positivo dell applicazione di tecnologie sostenibili, è un tema imprescindibile per le aziende tessili che vogliono competere con successo. MARZOLI SpA rivela la sua green vision come strategia vincente, non solo perché diminuisce l impatto della produzione sull ambiente, ma anche perché consente di migliorare la gestione delle risorse economiche e la costante iniezione di innovazione. Questa sensibilità è divenuta un progetto, o meglio un percorso: Marzoli Green Innovation. Un processo continuo che basa i suoi fondamenti sull'attento monitoraggio ed analisi delle grandezze meccaniche, elettrico-elettroniche e tecnologiche. L esperienza maturata in questi anni all'interno del reparto di Ricerca e Sviluppo Marzoli evidenzia quanto innovare i processi di produzione in un ottica di salvaguardia dell ambiente sia una sfida importante, costante e difficile. Implica la necessità di coniugare l innovazione, la salvaguardia delle risorse ambientali con la conservazione, ed al contempo, il continuo miglioramento di prodotto. In un ottica di sicurezza e di Green Innovation, i grandi protagonisti sono da una parte le sempre più sofisticate tecnologie e dall'altra i nuovi materiali, che insieme alla alta qualità, garantiscono il ridotto impatto ambientale. La necessità di un minor impatto ambientale diventa quindi la forza propulsiva per l innovazione dei materiali che finisce per avere un feedback positivo non solo rispetto all immagine aziendale ma anche in termini economici per il cliente finale. Marzoli partecipa al progetto ACIMIT Sustainable Technology e nel 2012 ha rinnovato la certificazione Green Label per il Banco a Fusi FT6/ FT7. Attraverso una continua analisi di razionalizzazione tecnica non solo ha ottenuto una ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 per kg di materiale processato, ma rappresenta anche un esempio di riduzione di impatto ambientale e risparmio energetico grazie alla scelta, da parte del reparto di ricerca e sviluppo Marzoli di cuscinetti radiali a sfere con tenute RSL a basso attrito. Questi cuscinetti garantiscono una maggiore precisione e silenziosità, migliori proprietà di tenuta, una maggiore durata di esercizio. I cuscinetti utilizzati da Marzoli infatti hanno le tenute RSL da entrambe i lati che assicurano una migliore esclusione delle sostanze contaminanti e dell umidità; sono lubrificati a vita e quindi non richiedono interventi di manutenzione. Infine, i cuscinetti radiali permettono una riduzione degli attriti considerevole. Basti pensare che in una singola macchina esistono circa cuscinetti di questo tipo, a seconda del numero di fusi di cui è dotata la macchina, quindi il risparmio che si ottiene con questa variazione di meccanica è pari almeno al 5% di energia elettrica. Infine, la maggiore precisione e i minori livelli di rumorosità e vibrazione conferiscono ai cuscinetti maggiore silenziosità e la capacità di raggiungere velocità più elevate. Cristian Locatelli, Mario Mascheretti Direzione ufficio tecnico green innovation We offer solutions not illusions. Marzoli Spa produces textile machinery since 1851, offering a complete spinning line for cotton, blended and technical fibers from the blowroom to the ring frame. Marzoli is certain that good and developed environmental ethics are the main conditions that drive the general civil and the responsible behavior of our organization. The various phases of product development (design, development, production and utilization), are driven by Marzoli s efforts to create and offer equipment with low energy consumption, save scarce resources and reduce the use of harmful substances. Marzoli aims at reducing the environmental impact of its productive processes during all phases of the equipment life cycle, starting from production to their use within the client s plants. 13

14 MARZOLI NEL MONDO L'innovazione, la cooperazione e la gestione della conoscenza L'INNOVAZIONE, LA COOPERAZIONE E LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA. Marzoli ha iniziato con l'istituto tessile e dell'industria leggera di Tashkent il suo percorso di crescita del network e dei potenziali scientifici del settore tessile attraverso percorsi di studio e pratica per studenti esteri. L 'innovatività delle aziende tessili potrebbe essere considerata a diversi livelli, da una parte le competenze tecniche interne, dall'altra la cooperazione internazionale per aumentare la sua base di conoscenze. Un migliore coordinamento delle generazione di conoscenza e di ricerca in collaborazione, in particolare tra la R & S pubblica e privata, potrebbe anche migliorare il potenziale di innovazione del settore. I Paesi europei stanno infatti ora cercando di riqualificare la loro industria verso un'industria più basata sulla conoscenza, al fine di affrontare la concorrenza internazionale. In un sondaggio condotto da ricercatori europei*, si dice che i Paesi particolarmente attivi nel settore tessile e dell'abbigliamento (Italia, Portogallo, Grecia) si esibiscono sotto la media dell'indice di capitale culturale e appartengono a diversi gruppi o clusters della nostra analisi. Questo risultato potrebbe sottolineare i diversi modelli nazionali e influenzare il settore tessile, argomentare in favore di politiche nazionali per influenzare l'ambiente culturale delle aziende tessili prima di agire a livello settoriale. Paesi europei stanno infatti ora cercando di riqualificare la loro industria verso un'industria più basata sulla conoscenza, al fine di affrontare la concorrenza internazionale, ma hanno ancora molte diverse strutture industriali a causa della lunga storia del settore. Tuttavia, l'attività nel settore dovrebbe essere meglio considerata a livello regionale che a livello nazionale, dal momento che è in generale un industria piuttosto concentrata in distretti regionali. Inoltre, la capacità innovativa delle imprese tessili potrebbe essere considerata a diversi livelli a seconda del sottosettore: pura innovazione tecnologica in corrispondenza al tessile più tecnico, considerando che l'innovazione nel settore dell'abbigliamento dipende più dalla creatività e dal design. Il capitale sociale è considerato estremamente importante in questo settore. Radicamento locale e vicinanza sono fattori determinanti per i settori più tradizionali. L'esempio più noto è quello della Terza Italia (cfr. Becattini, 1969), i "distretti industriali" con un alto grado di produzione di cooperazione e di sviluppo economico basato su un gran numero di piccole aziende a conduzione familiare: alta specializzazione verticale e orizzontale e alta concorrenza. La concorrenza è comunque limitata ad alcuni settori di attività in cui si possono incentivare le imprese a sviluppare le competenze distintive (Robertson, Langlois, 1995). Come risultato, le piccole imprese sono in grado di vendere la loro produzione sui mercati mondiali e di acquisire alcuni dei vantaggi delle economie di scala, pur continuando a competere fortemente con l'altro. Come sottolineato da Fioretti (2001), i distretti industriali sono l'esempio che "il tutto è più della somma delle sue parti". Il subappalto frequente, la mobilità dei lavoratori, il fatto che le innovazioni tecniche apportate nella zona sono incrementate e possono essere facilmente adottate rendono le informazioni tecniche di rapida diffusione in tutto il quartiere. In generale, gli esperti scrittori dell'innova Europa hanno convenuto sul fatto che i canali primari di trasferimento transfrontaliero della conoscenza sono la concorrenza e la cooperazione, una sorta di "coopetizione" che si unisce in entrambi gli aspetti. Le PMI hanno bisogno infatti di partner e concorrenti, al fine di rimanere reattive. La combinazione dei punti di forza delle diverse società potrebbe aiutarli a conquistare nuovi mercati senza il rischio di diffondere informazioni riservate. Inoltre, la catena di approvvigionamento nel settore tessile rimane frammentata; è necessario quindi intervenire per sostenere il consolidamento delle conoscenze che coprono l'intero processo di produzione. Al fine di sostenere la concorrenza, la costruzione di reti o network intorno agli attori globali è di fondamentale importanza per le aziende più piccole. In questo contesto le aziende agiscono come fornitori chiave, ma anche come sviluppatori di idee e partner di PR. Il settore tessile ha bisogno di 14

15 MARZOLI NEL MONDO L'innovazione, la cooperazione e la gestione della conoscenza competenze tecniche interne, ma anche di cooperazione internazionale per aumentare la sua base di conoscenze. La sfida quindi è quella di stabilire modelli di comunicazione cross-disciplinari e di avere un atteggiamento aperto ad altre culture, sia in termini di lavoratori stranieri e in termini di mobilità della forza lavoro. L'infusione di conoscenze provenienti da altri paesi è molto importante per il settore tessile e dell'abbigliamento, permette il trasferimento di conoscenze sulle opportunità (come avviare un business, come ottenere finanziamenti ecc.). Tuttavia, nel settore tessile e dell'abbigliamento, il trasferimento di conoscenze avviene più tra regioni che tra paesi. Inoltre, la cooperazione dovrebbe esistere non soltanto nel settore tessile, ma anche con altri settori, come le biotecnologie o le tecnologie dell'informazione e della comunicazione al fine di raggiungere sempre maggiori gradini del sapere. Un migliore coordinamento delle generazione di conoscenza e di ricerca in collaborazione, in particolare tra la R & S pubblica e privata, potrebbe anche migliorare il potenziale di innovazione del settore (Commissione Europea, 2006). Un gruppo di esperti ha evidenziato che il divario tra università e industria è molto ampio. Intermediari sono necessari per l'industria per poter trasferire conoscenze scientifiche a campi pratici ed applicare la tecnologia. Vi è una necessità viva per il mondo accademico e industriale di lavorare insieme, anche se spesso questi due mondi ancora parlano lingue diverse. Le iniziative relative ai cluster, in particolare quelle dirette alle imprese settoriali, attività di internazionalizzazione e la costruzione di cluster virtuali sarebbe di particolare importanza. Politiche di cluster in generale aiutano ad incontrare nuovi partner e ad avere fiducia nella loro attività. Tuttavia, ciò non implica necessariamente la creazione di cluster fisici poiché le competenze spesso si diffondono e la collaborazione potrebbe essere necessaria solo per brevi periodi di tempo. Questo potrebbe avvenire anche attraverso cluster virtuali di imprese e centri di ricerca. In accordo con questa teoria, Marzoli nel 2012 ha avviato un progetto di formazione tecnica e tecnotessile interno, in collaborazione e cooperazione con l'ambasciata italiana a Tashken, Uzbekistan, Sig. Riccardo Manara, ed il Rettore dell'istituto tessile e di industria leggera di Tashkent, Jumaniyazov Kadam. In primo luogo, ha ospitato tre giovani studenti. Marzoli ha offerto gratuitamente un corso di formazione, su apparecchiature scientifiche, sulla filatura, unitamente all'uso di attrezzature tecniche e di misura, al fine di comprendere in che modo funziona una reale industria di produzione, come il reparto R & S sviluppa le sue stesse scoperte, raggiunge i risultati previsti e fa previsioni per il futuro, analizzando le sia la tecnologia che la meccanica. Innovazione significa anche lavorare con nuove menti. Ciò contribuisce all'implementazione di imprese a rete e centri di ricerca per l'innovazione. L'innovazione nel settore spesso dipende dai partner che entrano nell'industria della regione, magari da altri settori innovativi. Il settore necessita di un alto livello di differenziazione, che sappiamo provenire dallo scambio di conoscenze, di cultura e di comunicazione. Le azioni di marketing sono quindi importantissime nel settore per evidenziare le caratteristiche specifiche dei nuovi prodotti (aspetti etici, sociali e ambientali inclusi). Forte interazione con le Università, ma anche di comunità sociali, diffusa a livello internazionale appare particolarmente importante per sviluppare e promuovere l'adozione di nuove innovazioni tecniche nel tessile. (*Determinanti socio-culturali di innovazione nel settore tessile e dell'abbigliamento, Nelly Bruno, Michal Miedziski Alasdair Reid, Miriam Ruiz Yáñiz, febbraio 2008) Ilaria Tagliaferro Consulente Marketing 15

16 Marzoli past, present and future of spinning. caffelatte.cc We offer solutions not illusions. KOMBED KOMPACT FANCY TEK your strength your comfort your style your safety

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Systems. Components. Services. Facility Management. www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4

Systems. Components. Services. Facility Management. www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4 Components Services Facility Management www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4 Systems Services SAUTER Services A salvaguardia del patrimonio tecnologico. Systems

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri

l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri dell artigianato italiano di qualità. Oggi è una solida

Dettagli

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity GEFRAN S.p.a. Utilizzata con concessione dell autore. GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity Partner Nome dell azienda GEFRAN S.p.a Settore Industria-Elettronica Servizi e/o

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

...avere un idea è un ottima cosa..

...avere un idea è un ottima cosa.. ...avere un idea è un ottima cosa....ma è ancora meglio sapere come e con chi portarla avanti.. AR.TI.CA. S.R.L. CF/P.IVA 00085220283 - via del Moraro 1, 35020 Arre (Pd) Italia Tel: (+39) 049 538 9424

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Corsi internazionali, corsi in house, master e convegni: la qualità dell insegnamento è sempre garantita da docenti selezionati,

Dettagli

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua CONTENUTO Conosciamo CONOSCIAMO IL VOSTRO SETTORE Conosciamo Nell ultimo decennio il settore dell energia solare ha registrato una crescita senza

Dettagli

La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti

La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti Maintenance Stories Fatti di Manutenzione Kilometro Rosso - Bergamo 13 novembre 2013 La manutenzione per ridurre i costi dell aria compressa ed incrementare l efficienza degli impianti Guido Belforte Politecnico

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

Optimize your energy park. www.en-come.com

Optimize your energy park. www.en-come.com Optimize your energy park / Supporto d ACQUISIZIONE / OPERAZIONI TECNICHE / OPERAZIONI COMMERCIALI / MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI / SMALTIMENTO IMPIANTI IT www.en-come.com Supporto d ACQUISIZIONE SMALTIMENTO

Dettagli

Migliorare il processo produttivo con SAP ERP

Migliorare il processo produttivo con SAP ERP ICI Caldaie Spa. Utilizzata con concessione dell autore. Migliorare il processo produttivo con SAP ERP Partner Nome dell azienda ICI Caldaie Spa Settore Caldaie per uso residenziale e industriale, generatori

Dettagli

Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi. Produzione intelligente, sicura e sostenibile

Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi. Produzione intelligente, sicura e sostenibile Trasformiamo le vostre sfide in vantaggi Produzione intelligente, sicura e sostenibile Trasformiamo la vostra azienda Pensate di poter continuare a lavorare nel solito modo? Le cose sono cambiate. Le aziende

Dettagli

Progest Servizi. Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com

Progest Servizi. Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com Progest Servizi Sede operativa: Via Cattaneo 116, 41100 - Modena E-mail: info@progestservizi.com Le crescenti esigenze organizzative del business process hanno portato molte aziende, negli ultimi anni,

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

CARR SERVICE COMPANY PROFILE

CARR SERVICE COMPANY PROFILE CARR SERVICE OMPANY COMPANY PROFILE 5 S* Cosa sono PER TOYOTA: Sono le parole attraverso le quali Toyota, azienda che ha segnato e continua a segnare la storia dell industria, sintetizza il proprio approccio

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 5 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 5 Modulo 5 Il Sistema Informativo verso il mercato, i canali ed i Clienti: I nuovi modelli di Business di Internet;

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

MGA AUTOMATION SOLUZIONI AD HOC I NOSTRI CLIENTI

MGA AUTOMATION SOLUZIONI AD HOC I NOSTRI CLIENTI e f f i c i e n C y i n a u t o m a t i o n MGA AUTOMATION è il risultato delle competenze e dell esperienza dei fratelli Bufarini nel fornire componenti e soluzioni di automazione industriale oltre ad

Dettagli

1.3.1.2.0 - Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nell industria in senso stretto

1.3.1.2.0 - Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nell industria in senso stretto 1.3.1.2.0 - Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nell industria in senso stretto Gli Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese sono a capo di piccole imprese di cui definiscono,

Dettagli

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo quindici Produzione globale, outsourcing e logistica Caso di apertura 15-3 Quando ha introdotto la console video-ludica X-Box, Microsoft dovette decidere se produrre

Dettagli

Obiettivi conoscitivi

Obiettivi conoscitivi Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB Strumenti avanzati di management accounting. Profili internazionali. Anno Accademico

Dettagli

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE OD&M Consulting è una società di consulenza specializzata nella gestione e valorizzazione delle persone e nella progettazione di sistemi

Dettagli

Un Partner qualificato sempre al vostro fianco

Un Partner qualificato sempre al vostro fianco Un Partner qualificato sempre al vostro fianco Un Partner qualificato sempre al vostro fianco Uffix Srl è una realtà attiva nella vendita, assistenza e noleggio di sistemi per l ufficio, a cui si aggiungono

Dettagli

Mappatura della supply chain. Soluzioni Clienti

Mappatura della supply chain. Soluzioni Clienti Mappatura della supply chain Soluzioni Clienti Mappatura della supply chain State cercando di migliorare la gestione della supply chain della vostra organizzazione? Mappare i processi rappresenta una modalità

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore.

Vodafone Case Study UnoPiù. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. Utilizziamo Vodafone da quando in azienda ci sono i cellulari. E da allora abbiamo sempre avuto un unico operatore. L esperienza di Vodafone ci è utile anche per comprendere meglio quali tra le tante tecnologie

Dettagli

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford-

Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo. -Henry Ford- WHY GROUP: UNA SCELTA VINCENTE Soluzioni personalizzate, veloci ed efficaci sono

Dettagli

Rev. Gen. 2012. Company Profile

Rev. Gen. 2012. Company Profile Rev. Gen. 2012 Company Profile Agosto 2015 Chi siamo FIWA è una giovane e dinamica società di consulenza direzionale, focalizzata sulla reingegnerizzazione e progettazione dei processi portanti dello

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

Progetto SAP Gefran Cina e Singapore

Progetto SAP Gefran Cina e Singapore Picture Credit Gefran SAP. Used with permission. Progetto SAP Gefran Cina e Singapore Partner Nome dell azienda Gefran SpA Settore Industria-Elettronica Servizi e/o prodotti forniti Progettazione e produzione

Dettagli

SmartPay. Making the complex simple

SmartPay. Making the complex simple SmartPay Making the complex simple 2 Le sfide sono all ordine del giorno per un impresa che vuole raggiungere il successo. Per ampliare i propri affari bisogna affrontare scelte impegnative, per questo

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento

Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento > Gruppo Q&O MCS consulting Chi siamo Vision, Mission Gli ambiti di intervento Gli obiettivi per il Cliente Approccio metodologico www.qeoconsulting.com www.mcs-tv.com Chi siamo Con base a Reggio Emilia

Dettagli

»Un giro di vite...... ai consumi di energia!«

»Un giro di vite...... ai consumi di energia!« »Un giro di vite...... ai consumi di energia!« I motori elettrici IE3 riducono il consumo di energia e le emissioni di CO 2 Meglio agire oggi che aspettare il 2015 IE3 è la classe di efficienza di massimo

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ

Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ Teeled S.r.l. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ Teeled S.r.l. - Sede in Rapallo (GE), Corso Italia n.36/6 C.F. e P.IVA: 01931930992 - Capitale sociale: 10.000,00 - Iscritta presso la C.C.I.A.A. di Genova - R.E.A.446248

Dettagli

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens ArgoMatic Integrated Automation Rexroth Bosch Group System Integrator Hai mai pensato al Retrofit? DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens 2 - Argomatic Argomatic - 3 Retrofit / Modernizzazione: portarsi

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico.

Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico. Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico. Assumersi responsabilità. Con provvedimenti energeticamente efficienti. L efficienza energetica è una strategia efficace per la protezione

Dettagli

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento*

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* *ma senza le note scritte in piccolo Allineare gli investimenti tecnologici con le esigenze in evoluzione dell attività Il finanziamento è una strategia

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Perugia NetConsulting 2012 1

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Power Logic Energy Box. La soluzione più semplice per migliorare l efficienza energetica del tuo impianto

Power Logic Energy Box. La soluzione più semplice per migliorare l efficienza energetica del tuo impianto Power Logic Energy Box La soluzione più semplice per migliorare l efficienza energetica del tuo impianto TM 1 Misura e comunicazione per ridurre i costi e aumentare l efficienza energetica La sfida energetica

Dettagli

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale Gli otto princìpi di gestione per la qualità possono fornire ai vertici aziendali una guida per migliorare le prestazioni della propria organizzazione. Questi princìpi, che nascono da esperienze collettive

Dettagli

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Quello che generalmente viene chiamato sistema di automazione d edificio si compone di diverse parti molto eterogenee tra loro che concorrono, su diversi livelli

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Evoluzione del ruolo professionale nel settore Tessile-Abbigliamento-Calzature

Evoluzione del ruolo professionale nel settore Tessile-Abbigliamento-Calzature 2.5.1.5.2 Specialisti nella commercializzazione di beni e servizi Le professioni comprese in questa Unità Professionale si occupano dell'implementazione delle strategie di vendita delle imprese, dell'efficienza

Dettagli

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4 Sommario Premessa... 1 Fasi del processo... 3 Zone di rischio... 4 Premessa Le tecnologie informatiche hanno rivoluzionato da tempo il modo in cui lavorano le aziende e le organizzazioni in genere. Gestire

Dettagli

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soluzioni per Costruttori Macchine Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soddisfiamo le esigenze dei costruttori macchine e dei loro clienti in tutto il mondo. Eaton è una delle aziende leader

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

YOUR OUR MOVEMENT PASSION

YOUR OUR MOVEMENT PASSION YOUR MOVEMENT OUR PASSION La forza del Gruppo It s Fluidmec World sono le persone e la loro multiprofessionalità. Una struttura organizzativa e una rete territoriale, con sedi operative che spaziano dall

Dettagli

Collaborazione estesa delle supply chain

Collaborazione estesa delle supply chain Il progetto di ricerca FLUID-WIN nell ambito del sesto Programma Quadro Panoramica generale Integrazione dei fornitori di servizio di terze parti con l intera Trend dell economia globale La globalizzazione

Dettagli

Rev. Gen. 2012. Company Profile

Rev. Gen. 2012. Company Profile Rev. Gen. 2012 Company Profile Chi siamo Finint & Wolfson Associati è una giovane e dinamica società di consulenza di Direzione, focalizzata sulla reingegnerizzazione e progettazione dei processi di Innovazione,

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

Servizi integrati per il magazzino

Servizi integrati per il magazzino Servizi integrati per il magazzino Ferretto Group Spa - Strada Padana Verso Verona, 101-36100 Vicenza, Italia - Tel. +39 0444 349688 - Fax +39 0444 349498 - info@ferrettogroup.com - www.ferrettogroup.com

Dettagli

sinergy makes innovation

sinergy makes innovation sinergy makes innovation un azienda dal cuore grande 1981 1998 2011 la genesi Era il 1981, in piena crisi industriale due giovani tecnici, Mauro Raos e Gianni Conti costituiscono CORA come mezzo per poter

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Il controllo dell azienda nelle tue mani

Il controllo dell azienda nelle tue mani Il controllo dell azienda nelle tue mani Consulenza direzionale, organizzazione aziendale, information technology per reti in franchising e gestione diretta. PASSEPARTOUT Dal 2011 partner Passepartout,

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

Rev. Gen. 2012. Maggio 2016. Company Profile

Rev. Gen. 2012. Maggio 2016. Company Profile Rev. Gen. 2012 Maggio 2016 Company Profile Chi siamo Finint & Wolfson Associati è una giovane e dinamica società di consulenza di Direzione, focalizzata sulla reingegnerizzazione e progettazione dei processi

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

Service ZF Assistenza a 360

Service ZF Assistenza a 360 Service ZF Assistenza a 360 La competenza è il nostro mestiere Una storia di successi Costituita nel 1915 a Friedrichshafen sul lago di Costanza come fabbrica di ingranaggi, con 122 stabilimenti di produzione

Dettagli

Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD

Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD di Davide Mondaini e Violante Battistella (*) I costi logistici rappresentano una voce rilevante all interno del Conto Economico aziendale.

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo.

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Fate il pieno di BSI. Il nostro know-how può trasformare la vostra azienda. Per oltre un secolo abbiamo combattuto la resistenza

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

Valori e Principi Rieter

Valori e Principi Rieter Valori e Principi Rieter Comfort thanks to Rieter Delight your customers Enjoy your work Fight for profits Rieter is a publicly-listed Swiss industrial group providing innovative solutions to the global

Dettagli

CAPITOLO 11 Innovazione cam i amen o

CAPITOLO 11 Innovazione cam i amen o CAPITOLO 11 Innovazione e cambiamento Agenda Ruolo strategico del cambiamento Cambiamento efficace Cambiamento tecnologico Cambiamento di prodotti e servizi i Cambiamento strategico e strutturale Cambiamento

Dettagli

LOGICA è l alternativa più avanzata nell ambito del condizionamento delle sale server

LOGICA è l alternativa più avanzata nell ambito del condizionamento delle sale server SYSTEM LOGICA è l alternativa più avanzata nell ambito del condizionamento delle sale server MONTAIR è il marchio che rappresenta l eccellenza sul mercato per la produzione di prodotti per applicazioni

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Il nostro concetto di business

Il nostro concetto di business Il nostro concetto di business Il concetto di business GOANDPLY ruota attorno a tre elementi principali: la volontà di mettere a disposizione delle aziende le proprie idee, creatività, knowledge ed esperienza

Dettagli

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI Area Progettazione Area Acquisti Area Produzione Area Assistenza Tecnica Area Marketing

Dettagli

Cura della persona e cosmesi

Cura della persona e cosmesi Cura della persona e cosmesi Innovazioni per migliorare la qualità Cura della persona e cosmesi Garantire la qualità Garantire la qualità del prodotto per la massima tranquillità Come produttori di articoli

Dettagli

Le caratteristiche distintive di Quick Budget

Le caratteristiche distintive di Quick Budget scheda prodotto QUICK BUDGET Mercato imprevedibile? Difficoltà ad adeguare le risorse a una domanda instabile e, di conseguenza, a rispettare i budget?tempi e costi troppo elevati per la creazione di budget

Dettagli

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella by Per avere ulteriori informazioni: Visita il nostro sito WWW.LEANNOVATOR.COM Contattaci a INFO@LEANNOVATOR.COM 1. Introduzione Il termine

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

Salvaguardiamo il nostro pianeta. Tecnologie e strumenti per la cura dell ambiente. Informazione Attivita Ambientali

Salvaguardiamo il nostro pianeta. Tecnologie e strumenti per la cura dell ambiente. Informazione Attivita Ambientali Salvaguardiamo il nostro pianeta Tecnologie e strumenti per la cura dell ambiente Informazione Attivita Ambientali Konica Minolta: la societa che rispetta l ambiente In qualita di produttore leader nelle

Dettagli

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE Siamo un network di professionisti al servizio di Startup e PMI che vogliano rendere creativa ed efficace la propria immagine attraverso progetti di comunicazione

Dettagli

Choose a great team, then plan to grow

Choose a great team, then plan to grow Choose a great team, then plan to grow 05 06 09 10 13 15 16 19 20 23 24 AdriLog La nostra Cooperativa Una visione differente Perché scegliere Adrilog I vantaggi della nostra offerta Servizi I servizi Logistica

Dettagli

BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI

BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI BCC Business Community Confindustria SVILUPPARE IL BUSINESS RISPARMIARE NEGLI ACQUISTI RELAZIONE DEL PRESIDENTE ALBERTO SCANU (12 giugno 2008) Ancora una volta Confindustria ci da l'opportunità di presentare

Dettagli

Nata nel CONSIAG PRATO INTESA SIENA COINGAS AREZZO gas metano GPL energia elettrica telecomunicazioni gas naturale servizi energetici

Nata nel CONSIAG PRATO INTESA SIENA COINGAS AREZZO gas metano GPL energia elettrica telecomunicazioni gas naturale servizi energetici Nata nel DALL ACCORDO TRA CONSIAG DI PRATO, INTESA DI SIENA E COINGAS DI AREZZO, che hanno scelto di aggregarsi per creare un soggetto a partecipazione pubblica di grandi dimensioni, è oggi una multiutility

Dettagli

CURTI, STAFER, VIAGGI ERBACCI, zerocento e MPR saranno presenti in qualità di SPONSOR del progetto Il Senso Ritrovato di PLEF (Planet Life Economy Foundation - Onlus), Participant del Padiglione della

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it Cina e India cambiano l economia mondiale Michela Floris micfloris@unica.it Una premessa L Asia non è nuova a miracoli economici Giappone, Corea del Sud, Cina e India sono protagonisti di una rapida crescita

Dettagli

GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE DEFINIZIONE DI QUALITA IL CONCETTO DI QUALITA. Prof.ssa Federica Murmura. a.a. 2014-2015

GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE DEFINIZIONE DI QUALITA IL CONCETTO DI QUALITA. Prof.ssa Federica Murmura. a.a. 2014-2015 GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE a.a. 2014-2015 1 DEFINIZIONE DI QUALITA La norma UNI EN ISO 9000: 2005 definisce la qualità come «l insieme delle caratteristiche intrinseche di un prodotto/ servizio che

Dettagli

Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM.

Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM. Sistema per il test dell impianto elettrico in linea di montaggio della vettura FERRARI 575 MM. La sfida Certificare il corretto montaggio dell impianto elettrico, escludendo la presenza di cortocircuiti

Dettagli

TOYOTA. Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS

TOYOTA. Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS TOYOTA Strategia e politica aziendale A.A. 2012/2013 LAURA CORRIAS 1 1. ANALISI DEL SETTORE 2. TOYOTA 3. LANCIO AYGO 4. CONCLUSIONI 2 INDUSTRIA Più IMPORTANTE PER FATTURATO La rilevanza del settore si

Dettagli