La Cintura Verde. di Lean Institute Italy PER LA FABBRICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Cintura Verde. di Lean Institute Italy PER LA FABBRICA"

Transcript

1 La Cintura Verde PER LA FABBRICA Il programma di formazione e certificazione Lean Green Belt di Lean Institute Italy permette di acquisire i metodi e gli strumenti Lean per condurre sul campo i progetti di miglioramento. Nel corso del programma, con la guida di coach qualificati, ciascun partecipante verrà messo in condizione di scegliere, sviluppare e realizzare un progetto di miglioramento, con la sfida di conseguire per la sua organizzazione un risparmio di 10k+! Training d aula, simulation game che replicano gli ambienti operativi, sperimentazione e applicazione pratica immediata degli apprendimenti al progetto di miglioramento, supporto e coaching: 7 giornate di formazione in tutto.

2 I 3 step della certificazione Assignment A analisi stato attuale Assignment B piano di miglioramento Assignment C miglioramento + misurazione Lavoro individuale: 6 settimane Training: 1 settimana Coaching sul campo: 8 settimane Analisi e scelta di un campo d azione con potenziale di business rilevante! Raccolta dati e definizione generale del problema (kaizen-1-pager)! Identificazione dei risultati conseguibili, disegno del progetto e del piano di miglioramento (kaizen activity)! Comunicazione e on-boarding delle persone chiave Output: management report e presentazione. Max. punti ottenibili: 20 Sviluppo del piano di miglioramento! Descrizione dettagliata del problema (causa/effetto) basata sui dati raccolti! Pianificazione dettagliata delle kaizen activity (report A3)! Definizione degli indicatori di prestazione (kpi) per misurare le kaizen activity e assicurare che soluzioni e nuovi standard siano raggiunti Output: creazione del report A3. Max punti ottenibili: 30 Kaizen activity e misurazione dei risultati! Realizzazione sul campo delle kaizen activity! Implementazione delle tavole ICS (internal control sheet) per visualizzare i risultati giorno per giorno Output: management report e presentazione. Max. punti ottenibili: 50 Per superare con successo la certificazione è necessario ottenere almeno 60 punti!

3 Il modello didattico Sulla base dei punteggi raggiunti nei 3 step (Assignment A, B e C), secondo lo schema di valutazione Lean Institute internazionale, i partecipanti conseguiranno la certificazione Lean Green Belt. La certificazione Assignment A Assignment B Assignment C Lean Green Belt Nella prima fase, preliminare I partecipanti frequenteranno L ultima fase è il periodo di al programma di formazione vero quindi la settimana di formazione, applicazione pratica degli si basa sugli standard e proprio, ciascun partecipante dove apprenderanno e faranno apprendimenti: ciascun internazionali Six Sigma sarà guidato individualmente dai applicazione pratica degli partecipante riceverà supporto e il suo rilascio dipende dalla coach strumenti Lean attraverso teoria, e coaching in remoto per la dimostrazione di aver appreso nella scelta e nella messa pratica e il lean simulation game realizzazione del progetto le tecniche e gli strumenti Lean a punto del progetto di Just-in-Time Manufacturing. di miglioramento. di base e dalla realizzazione miglioramento. In questa fase, al termine di Al termine di questa fase, tutti concreta di un progetto ciascuna giornata di formazione, i partecipanti condivideranno di miglioramento. i partecipanti saranno supportati l esperienza e i risultati dai coach nello sviluppo del piano conseguiti, durante la giornata di di miglioramento per follow-up. l avanzamento di progetto.

4 GIORNO 1 Programma ONE-WEEK PRINCIPI E VALORI LEAN Warm up - Benvenuto - Motivazione - Introduzione alla certificazione Lean Green Belt di Lean Institute Italy Lean - Implementazione sostenibile e di successo del Lean - Visibile e invisibile: criteri per il successo - Principi Lean (DMAIC) - Processo di Miglioramento Continuo (CIP) - Valore e catena del Valore dal punto di vista del cliente - 5S: il livello shop floor riflette i processi di management e la qualità dei prodotti Esercizi pratici (interazioni Gemba) tipi di spreco - Nessun processo è perfetto: identificare i potenziali miglioramenti con l osservazione - Waste Walk con checklist - Vai, guarda e vedi: imparare a vedere Feedback sull Assignment A - Valutazione dell Assignment A e feedback individuale ai partecipanti Simulazione Just-in-Time (JIT) - stage I - La fabbrica virtuale Just-in-Time: comprendere i principi e le tecniche Lean applicandole alla simulazione - Ruoli e Responsabilità - Identificazione degli sprechi e delle opportunità di miglioramento - Problem solving standardizzato (report A3) - Definizione di contromisure efficaci (less is more) - Valutazione dei risultati e della performance del processo - Applicazione degli strumenti Lean ai miglioramenti JIT Lavoro sull Assignment B - Spiegazione dell Assignment B: cosa ci si aspetta - Elaborazione di un processo standardizzato di problem solving utilizzando il modello di report A3 - Analisi del problema: assicurare il coinvolgimento del team e del management - Addestramento dei partecipanti da parte dei coach Wrap up - Recap e discussione - Feedback giorno 1

5 GIORNO 2 Programma ONE-WEEK VALUE STREAM (VSM) Warm up - Revisione giorno precedente - Programma CIP / Kaizen / Strumenti Lean e implementazione - Mappatura Flusso di Valore (VSM) " Una vision totale sulla performance e sui processi di fabbrica " Identificazione delle principali opportunità di miglioramento " Comprendere dove si sono generati i problemi - Lavoro Standardizzato " Procedura per stabilizzare e ottimizzare la performance " Sistema per qualificazioni di successo " Gestione flessibile per le diverse postazioni di lavoro - Workshop settimana Kaizen " Risolvere i problemi entro 1 settimana utilizzando i talenti del team " Impossibile è una parola proibita! Esercizi pratici (interazioni Gemba) - Vai, guarda e vedi: imparare a vedere - Esercizio Gemba: mappatura del flusso Simulazione Just-in-Time - stage II - La fabbrica virtuale Just-in-Time: comprendere i principi e le tecniche Lean applicandole alla simulazione - Identificazione degli sprechi e delle opportunità di miglioramento - Problem solving standardizzato (report A3) - Definizione di contromisure efficaci (less is more) - Valutazione dei risultati e della performance del processo - Applicazione degli strumenti Lean ai miglioramenti JIT Lavoro sull Assignment B - Analisi del problema con dati e numeri - Analisi delle cause radice e definizione procedura di problem solving (metodo); applicare metodi Lean (selezionare il giusto strumento TPS) - Addestramento dei partecipanti da parte dei coach Wrap up - Recap e discussione - Feedback giorno 2

6 GIORNO 3 Programma ONE-WEEK CIP E FLUSSO Warm up - Revisione giorno precedente - Programma CIP-Kaizen / Strumenti Lean e messa in pratica - Just-in-Time e Just-in-Sequence " Una vision totale sulla performance e sui processi di fabbrica " Includere i fornitori per inventari più bassi e forniture stabili " Riduzione tempi di attesa a causa di mancanza di materiale o componenti " Riduzione costi di supply chain - Total productive maintenance (TPM) " Procedura per stabilizzare e ottimizzare il funzionamento dei macchinari " Maggiore disponibilità dei macchinari per assicurare stabilità del programma produttivo " Riduzione dei costi di manutenzione - Single Minute Exchange of Dies (SMED) - Quick change-over (QCO) " Procedura per ridurre tempi di conversione e settaggio " Lotti più piccoli richiedono più velocità nel cambio prodotto Esercizi pratici (interazioni Gemba) - Vai, guarda e vedi - Imparare a vedere - Apprendimento Simulazione Just-in-Time - stage III - La fabbrica virtuale Just-in-Time: comprendere i principi e le tecniche Lean applicandole alle simulazioni - Identificazione degli sprechi e delle opportunità di miglioramento - Problem solving standardizzato (report A3) - Definizione di contromisure efficaci (less is more) - Valutazione dei risultati e della performance del processo - Applicazione degli strumenti Lean ai miglioramenti JIT Lavoro sull Assignment B - Definizione degli indici Lean; assicurare miglioramento continuo; disegnare il sistema di monitoraggio dei KPI - Addestramento dei partecipanti da parte dei coach Wrap up - Recap e discussione - Feedback giorno 3

7 GIORNO 4 Programma ONE-WEEK INDICI E PULL Warm up - Revisione giorno precedente - Programma CIP-Kaizen / Strumenti Lean e messa in pratica - Just-in-Time e Just-in-Sequence " Includere i fornitori per inventari più bassi: Kanban " Assicurare il 100% di disponibilità dei materiali e dei componenti con minori inventari (Work in progress, WIP) - Heijunka e replenishment pull " Livello di carico per evitare i picchi di lavoro e di utilizzazione dei macchinari " Assicurare la disponibilità al 100% di prodotti finiti (consegne puntuali) - Indici Lean (Key performance indicator KPI, KOM) " Un sistema per misurare il successo Lean " Lean e strumenti di miglioramento come processo continuo " Lean non è un esercizio una tantum ma un miglioramento continuo Esercizi pratici (interazione gemba) - Vai, guarda e vedi - Imparare a vedere - Apprendimento Simulazione Just-in-Time - stage IV - Raggiungimento del flusso e della customer pull ( la fabbrica perfetta ) Lavoro sull Assignment B - Definizione Kaizen Game Plan e del Lean deployment plan, mostrare miglioramenti e risparmi attesi basandosi su KPI - Addestramento dei partecipanti da parte dei coach Wrap up - Recap e discussione - Feedback giorno 4

8 GIORNO 5 Programma ONE-WEEK SUCCESSO SOSTENIBILE E BEST PRACTICE Motivazione - Revisione giorno precedente - Programma CIP-Kaizen / Strumenti Lean e messa in pratica - Conferma del processo " I sistemi Lean non si sostengono da soli " La conferma del processo è essenziale per stabilizzare il successo conseguito " Non permettere di ricadere nelle vecchie abitudini : principio di tolleranza zero Visual Management / Best Practice - Cos è il visual management? - Esempi di Visual Factory: la fabbrica parlante - Team boards in azione (no show boards per favore!) - Conferma del processo live : tolleranza zero! - Lavoro standardizzato: No miglioramenti senza standard - Foto dello Shop floor (la fabbrica dell anno) - Processo di problem solving - Il comportamento del management: Vai, guarda e vedi; supporto alle attività shop floor pull Esercizi pratici (interazione gemba) - Processo A3 (fine-tuning) Revisione Assignment B - Preparazione di una presentazione standardizzata del progetto di miglioramento al management da parte di ogni partecipante Feedback e discussione - Installazione di una piattaforma intranet di best practice per utilizzare gli strumenti standardizzati Lean/Kaizen - Condivisione schemi di problem solving standardizzato (utilizzati dai partecipanti) - Aspetti organizzativi per assicurare la cultura dell apprendimento - Raccomandazioni per le fasi successive: presentare i risultati ai reparti, in sede - Apprendimento e riassunto per il management Lavoro sull Assignment C - Spiegazione assignment C: cosa ci si aspetta - Deadline e criteri di valutazione assignment C - Deadline per il feedback - Implementazione pratica del processo di problem solving standardizzato e valutazione quantitative dei miglioramenti basati sui KPI Wrap up - Recap e discussione - Feedback giorno 5 - Arrivederci

9 Lean Institute Italy è il brand italiano che nasce dalla cooperazione internazionale con il Lean Institute tedesco, in partnership esclusiva per l Italia, per i servizi di consulenza e per i programmi di formazione Lean. Il programma Lean Green Belt per la fabbrica, si rivolge a Manager, Responsabili di area, Specialisti di funzione, Project Leader che sono chiamati a condurre sul campo i progetti di miglioramento. INFORMAZIONI GENERALI PROGRAMMA ONE WEEK edizione settembre 2015 Milano Durata 7 giornate A) 1 giornata di supporto alla scelta del progetto di miglioramento entro 24 luglio 2015, secondo accordo con ciascun partecipante. B) 5 giornate di formazione in aula dal 14 al 18 settembre 2015 C) 1 giornata di follow up e presentazione dei risultati del progetto di miglioramento 24 novembre 2015 Rilascio Certificazione: wk Investimento per partecipante: iva Comprende: materiali didattici, Lean Booklet, coffee break e light lunch durante le giornate in aula Location: Oxygen Bresso, MILANO Numero partecipanti: da 6 a 12 max Lean Institute Italy Via Moriggia Monza t f

10 Certificazione Lean Green Belt Programma ONE-WEEK DOMANDA DI ISCRIZIONE AL PROGRAMMA DI FORMAZIONE E CERTIFICAZIONE LEAN GREEN BELT Per iscriversi al programma è necessario compilare tutti i campi contrassegnati da (*) e inviare la domanda per fax o per a: Lean Institute Italy - Via Moriggia 3, Monza (MB) fax Dati del partecipante Cognome* Nome* Data di nascita* Nazionalità* Titolo di studio* * Fax Telefono* Codice Fiscale* Persona da contattare Compilare i dati della persona da contattare se diversi da quelli del partecipante Cognome* Nome* * Fax Telefono* Dati di fatturazione Ragione Sociale* Partita IVA* Nazione* Via/Piazza* Numero* CAP* Telefono* Fax Codice Fiscale* Sede operativa del partecipante Ragione Sociale Partita IVA * Nazione* Uguale a Sede legale (compilare solo se diverso da sede legale) La fattura dovrà essere inviata a: via via posta Sede di fatturazione Persona di riferimento* per invio Ragione Sociale* Nazione* Via/Piazza Numero* CAP* Timbro Firma Data

11 CLAUSOLE CONTRATTUALI Art. 1 - ISCRIZIONE 1.1 La domanda d iscrizione, compilata in ogni sua parte e sottoscritta, dev essere invita per fax o per a: Lean Institute Italy - Via Moriggia 3, Monza (MB) - fax L iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento da parte della presente domanda. 1.3 Lean Institute Italy confermerà al richiedente il ricevimento della presente domanda via all indirizzo che avrà indicato alla voce persona da contattare. 1.4 Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 30 giugno 2015 e verranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili. Tuttavia, in casi eccezionali, Lean Institute Italy avrà l insindacabile facoltà di accettare le domande pervenute oltre tale termine, in questo caso troverà applicazione l art Il programma si svolgerà presso la struttura Oxygen di Via Campestre, 20091, Bresso (MI). Art. 2 - QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITA DI PAGAMENTO 2.1 La quota di partecipazione è di IVA (se e in quanto dovuta) e comprende i materiali didattici originali, una copia del Lean Booklet, coffee break e light lunch durante le giornate d aula. 2.2 I pagamenti dovranno avvenire a mezzo bonifico bancario da effettuarsi a favore di Galaxy M63 srl alle seguenti coordinate: Deutsche Bank S.p.A. Agenzia di Sesto San Giovanni. IBAN: IT59G SWIFT: DEUTITM1452. Art. 3 - RECESSO DISDETTA - RECUPERO 3.1 All iscritto è consentito di recedere fino al 14 luglio 2015 mediante l inoltro all indirizzo di cui al punto 1.1 di lettera via posta prioritaria da anticipare in ogni caso per fax o per , in tal caso potrà richiedere la restituzione di quanto versato. 3.2 Nel caso in cui l iscritto manifesti l intenzione di non partecipare dando disdetta scritta oltre i termini di cui all art. 3.1, non avrà diritto ad alcun rimborso e dovrà pagare la quota di cui all art. 2 tenendo presente che potrà alternativamente: a. entro un anno (solare) dall inizio del programma frequentare la successiva edizione del programma (se prevista); b. farsi sostituire da altra persona della medesima azienda, avendo cura di fornire (per iscritto) tutte le generalità del sostituto. 3.3 Nel caso di domande d iscrizione pervenute oltre il termine di cui all art. 1.4 ed eventualmente accettate da Lean Institute Italy, l iscritto non avrà né il diritto di recedere né il diritto al rimborso del versato: dovrà pagare la quota di cui all art. 2 fermo restando che potrà entro un anno (solare) dall inizio del programma frequentare la successiva edizione del programma (se prevista). ART. 4 - VARIAZIONI DI PROGRAMMA 4.1 Lean Institute Italy si riserva l insindacabile facoltà di rinviare o annullare il programma dandone comunicazione entro il quinto giorno solare precedente la data di inizio del programma d aula al numero di fax o alla che l iscritto, sotto la propria responsabilità, abbia indicato nella voce persona da contattare. Unico obbligo nella fattispecie sarà quello di rimborsare l importo già ricevuto, con espressa esclusione di qualsivoglia onere e/o obbligo. 4.2 Lean Institute Italy si riserva l insindacabile facoltà di modificare il programma e/o la sede del programma. Nel caso, nulla sarà da Lean Institute Italy dovuto a qualunque titolo all iscritto. ART. 5 - CONTROVERSIE Ogni controversia comunque connessa al presente contratto sarà devoluta alla cognizione del foro di Monza (MB). Programma ONE-WEEK Art. 6 LEAN INSTITUTE ITALY Lean Institute Italy è un marchio d impresa registrato (attestato n ), nella co-titolarità delle società Galaxy M63 srl, Lean Institute Italia Sas e Lean Institute dr. Jorg Tautrim (Amburgo, Germania). Galaxy M63 srl e Lean Institute Italia Sas hanno in essere un accordo di cooperazione per lo sviluppo e la realizzazione delle attività di formazione e consulenza sul mercato Italiano, sulla base di know-how e modelli innovativi e originali. Le attività sono costituite presso Galaxy M63 srl, Via Moriggia Monza (MB) P.IVA , titolare del rapporto e della fatturazione. ART. 7 - PRIVACY Ai sensi e per gli effetti dell art. 13 del Decreto Legislativo 196/2003 contenente il Codice in materia di protezione dei dati personali e successive modifiche, Vi informiamo che i dati personali a noi conferiti in occasione di rapporti commerciali finalizzati alla presentazione di offerte e/o nella formazione di rapporti contrattuali o, infine, nell ambito delle attività realizzate dalla nostra Società, formano oggetto, da parte costituito presso Galaxy M63 srl di trattamenti manuali e/o elettronici, nel rispetto di idonee misure di sicurezza dei dati medesimi, unicamente per le seguenti finalità: a. finalità connesse all instaurazione ed esecuzione del rapporto contrattuale e all erogazione del servizio; adempimenti di legge connessi a norme civilistiche, fiscali, contabili, ecc.; gestione amministrativa, adempimento di obblighi contrattuali; b. ricerche scientifiche, analisi economiche e statistiche; informazioni commerciali; marketing e referenze; invio di materiale informativo e di aggiornamenti su iniziative di Lean Institute Italy. I dati potranno, esclusivamente per le finalità sopra menzionate, essere comunicati da Lean Institute Italy costituito presso Galaxy M63 srl a partner impegnati nell esecuzione del programma Lean Green Belt, legati a noi con gli stessi obblighi di protezione dei dati relativi ai nostri clienti. Il conferimento dei dati personali per le finalità indicate al punto 1. è obbligatorio ed essenziale per la legge e/o per l esecuzione del contratto, mentre è facoltativo per le finalità di cui al punto 2. I dati personali sono utilizzati con modalità e procedure strettamente necessarie per fornire i servizi, i prodotti e le informazioni richieste anche mediante l uso di fax, del telefono anche cellulare, della posta elettronica o di altre tecniche di comunicazione a distanza. Utilizziamo le stesse modalità anche quando comunichiamo per tali fini alcuni di questi dati a partner di nostra fiducia che svolgono, per nostro conto, compiti di natura tecnica. I dati verranno trattati per tutta la durata dei rapporti contrattuali instaurati ed anche successivamente per l espletamento di tutti gli obblighi di legge. La Vostra Società ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i dati personali conferiti a Lean Institute Italy costituito presso Galaxy M63 srl e come sono trattati. La società Galaxy M6r srl in qualità di titolare del trattamento dei dati, ha designato, al sensi dell'art. 29 del Codice Privacy quale Responsabile del Trattamento Elvezia Sironi domiciliata, ai presenti fini, presso la sede operativa della società in Via Moriggia Monza (MB). tel fax Luogo e data Firma e timbro per accettazione (obbligatorio)

LEAN GREEN BELT EXECUTIVE : LEAN INSTITUTE ITALY TRAINING

LEAN GREEN BELT EXECUTIVE : LEAN INSTITUTE ITALY TRAINING LEAN GREEN BELT EXECUTIVE: PER UNA VERA LEADERSHIP DI SUCCESSO Formazione Professionale LEAN per la Direzione. Molti gruppi internazionali hanno avviato o stanno avviando programmi d implementazione del

Dettagli

LEAN GREEN BELT EXECUTIVE : LEAN INSTITUTE ITALY (R) TRAINING

LEAN GREEN BELT EXECUTIVE : LEAN INSTITUTE ITALY (R) TRAINING EXECUTIVE: PER UNA VERA LEADERSHIP DI SUCCESSO Formazione Professionale LEAN per la Direzione. Molti gruppi internazionali hanno avviato o stanno avviando programmi d implementazione del Lean. Il vertice

Dettagli

Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016

Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016 Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016 SEMINARIO AGGIORNAMENTO NORMATIVA RIFIUTI Cod. PFB02_2016 Genova, 15 Aprile 2016 9:00 13:00 DATI DEL PARTECIPANTE Cognome Nome Data e luogo di nascita Nazionalita Titolo

Dettagli

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2016 L Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing

Dettagli

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2015 L Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione Finanziaria prevede:

Dettagli

Master. Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt. Un master full immersion per certificarsi sul campo.

Master. Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt. Un master full immersion per certificarsi sul campo. Master Lean Six Sigma Certificazioni Lean Yellow Belt Lean Green Belt Lean Black Belt Un master full immersion per certificarsi sul campo. Bonfiglioli Consulting Consulenza e competenza per favorire lo

Dettagli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli I N D I C E Introduzione pag. 3 Lean Production pag. 4 Percorsi pag. 5 Zoom pag. 6 Contatti pag. 7 La formazione a firma Bosch TEC Bosch Training

Dettagli

Valore per il cliente

Valore per il cliente CULTURA LEAN PER LE IMPRESE www.cspmi.it Valore per il cliente ed efficienza dei processi Progetto di formazione in Lean Management Forlì, febbraio - giugno 2014 In partnership con: Sempre un passo avanti.

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT

PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT in collaborazione con organizzano PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT Milano, 14-15 Ottobre / 10-11 Novembre 2010 Sede: Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta

Dettagli

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Brescia AREA Production Planning LEAN MANUFACTURING

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Advanced 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1138 I Edizione / Executive Education 26 OTTOBRE 2015 24 NOVEMBRE

Dettagli

Risk Management. Risk Management

Risk Management. Risk Management Obiettivi L obiettivo del corso è di illustrare ai partecipanti i concetti fondamentali relativi al processo di controllo dei rischi in ambito aziendale e in relazione allo sviluppo di un progetto, aumentando

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione Q110 Srl 67100 L AQUILA - S.S. 17 OVEST COMPLESSO PANORAMA - PAL. B TEL. 0862.318379-0862.323890 FAX 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Intensive short MASTER

Dettagli

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt Accademia Italiana del Sei Sigma Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt 19/20/21 novembre 2014 17/18/19 dicembre 2014 dalle 9,30 alle13 e dalle 14 alle 17,30 Prato Viale Vittorio Veneto,

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE AREA Production Planning Modulo Base PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo di illustrare gli strumenti più

Dettagli

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 2010 www.ailog.it LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 18 gennaio

Dettagli

Formazione. Sviluppa nuove competenze e professionalità CORSI 2016

Formazione. Sviluppa nuove competenze e professionalità CORSI 2016 Formazione Sviluppa nuove competenze e professionalità CORSI 2016 2 Bolzano Inspiring Software Produciamo soluzioni per asset & energy management. I nostri software, hardware e metodi creano consapevolezza

Dettagli

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT AREA Production Planning Modulo Base STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire gli strumenti operativi per implementare alcune attività

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

Relatore: Prof. Ing. Vito Introna, autore del libro Progettare e gestire l efficienza energetica, McGraw Hill, 2012

Relatore: Prof. Ing. Vito Introna, autore del libro Progettare e gestire l efficienza energetica, McGraw Hill, 2012 Inspiring Software è lieta di invitarvi alle giornate di formazione: PROGETTARE E REALIZZARE MODELLI ENERGETICI Per scovare Sprechi, Inefficienze Economico/Gestionali e predire i Malfunzionamenti Giovedì

Dettagli

social Project management

social Project management Q110 Srl 67100 L Aquila - S.S. 17 Ovest Complesso Panorama - Pal. B Tel. 0862.318379-0862.323890 Fax 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Con il patrocinio

Dettagli

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO + Obiettivi Far conoscere e diffondere la conoscenza di pianificazione, programmazione e controllo dei progetti allo scopo di potenziare le competenze dei partecipanti nella preparazione di progetti di

Dettagli

Excellence Production System

Excellence Production System Workshop Project Management 2012 Beyond The Project Lean Manufacturing un nuovo modello per l eccelenza Excellence Production System Salerno 27 Gennaio 2012 Giovanni Tullio Scenario : Superare la crisi

Dettagli

Percorso Executive Migliorare le Performance Produttive

Percorso Executive Migliorare le Performance Produttive Percorso Executive Migliorare le Performance Produttive Ridurre gli sprechi e contenere i costi FINANZIABILE DA: Nell ambito delle opportunità formative messe a disposizione da Fondirigenti e Fondimpresa,

Dettagli

Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare

Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare T I T O L O D E L C O R S O Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare D U R A T A : 16 ORE D A T A : 02-03 Dicembre 2015 S E D

Dettagli

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Corso di Specializzazione LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Meno sprechi in azienda! La globalizzazione dei mercati ha imposto alle aziende standard qualitativi del prodotto/servizio offerto sempre

Dettagli

Business Training Telephoning &E-Mailing. Via Ercole Nani, 4 40132 Bologna Tel. 051406363 Fax 051406418 E-Mail: info@hallobologna.

Business Training Telephoning &E-Mailing. Via Ercole Nani, 4 40132 Bologna Tel. 051406363 Fax 051406418 E-Mail: info@hallobologna. Business Training Telephoning &E-Mailing Via Ercole Nani, 4 40132 Bologna Tel. 051406363 Fax 051406418 E-Mail: info@hallobologna.it Comunicare telefonicamente e/o via e-mail è fondamentale nel mondo del

Dettagli

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi www.leanfactoryschool.it catalogo corsi Lean Factory School Gli obiettivi 99 Capire i principi e le tecniche Lean mettendoli in pratica, in modo coinvolgente 99 Lavorare in un ambiente produttivo reale,

Dettagli

Manutenzione e Affidabilita

Manutenzione e Affidabilita Inspiring Software vi invita ai corsi di formazione su Manutenzione e Affidabilita Le giornate di formazione si terranno c/o: Hotel MELIÃ Milano Via Masaccio, 19 20149 Milano www.melia milano.com Relatore:

Dettagli

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT AREA Area Supply Chain Flow & Network Management Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire le pratiche organizzative necessarie per creare, gestire e coordinare sia i team

Dettagli

Massimizzare. dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37

Massimizzare. dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ZACH WAHL Massimizzare il Ritorno dell Investimento dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 info@technologytransfer.it

Dettagli

Milano Italy. Allearsi per competere nel turismo: strategie di destination management. dal 14 settembre 2011. www.sdabocconi.

Milano Italy. Allearsi per competere nel turismo: strategie di destination management. dal 14 settembre 2011. www.sdabocconi. Milano Italy strategie di destination management dal 14 settembre 2011 www.sdabocconi.it/turismo Empower your vision significa confrontarsi e acquisire prospettive differenti e qualificate per sviluppare

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto ad imprese di assicurazione

Dettagli

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP LEAN ORGANIZATION Organization fabbrica snella L impatto della sui in ottica 1 8 14 Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Production

Dettagli

Certificazione Lean Six Sigma Service

Certificazione Lean Six Sigma Service ION E Certificazione Lean Six Sigma Service FIR Feb ENZE bra io / RO Giu M gno Feb A 201 bra io / 5 Giu gno 201 5 II EDI Z PER AZIENDE DI SERVIZI E OFFICE LSS Yellow Belt Service LSS Green Belt Service

Dettagli

CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM

CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM MODELLI E STRUMENTI DI PRESIDIO AZIENDALE DEL RISCHIO PRIVACY LE RESPONSABILITA DI IMPRESE E DIPENDENTI PER LE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA PRIVACY Milano, mercoledì 20

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Master 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1139 I Edizione / Executive Education 13 NOVEMBRE 2015 19 DICEMBRE

Dettagli

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96 1. Il Lean Thinking Nelle Aziende Di Servizi 1.1 Introduzione... 27 1.2 Significato di azienda di servizi... 28 1.2.1 Intangibilità dei servizi... 29 1.2.2 Contestualità tra produzione e consumo... 29

Dettagli

COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING

COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING Recenti linee guida del Garante in materia, soluzioni tecnico- implementative e best practice mercoledì 8 luglio 2015 Milano, Via Chiossetto

Dettagli

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI Milano, martedì 18 marzo 2014 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto a banche

Dettagli

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Project Management nell'information Technology 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di rendere i discenti in grado di applicare un modello di riferimento a tutte

Dettagli

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015 www.simcoconsulting.it Cert. UNI EN ISO 9001: 2008 N 9175 SMCO Settori: EA 35 EA 37 AREA PRODUZIONE Milano - Febbraio/Marzo 2015 DI FORMAZIONE 2015 Per ottenere ottimi risultati si deve ricercare un cambiamento

Dettagli

Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione

Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione

Dettagli

ORGANISMO ISCRITTO AL REG. DEGLI ENTI DI FORMAZIONE AL N. 281. Corso di aggiornamento per il mantenimento della qualifica di mediatore professionista

ORGANISMO ISCRITTO AL REG. DEGLI ENTI DI FORMAZIONE AL N. 281. Corso di aggiornamento per il mantenimento della qualifica di mediatore professionista ORGANISMO ISCRITTO AL REG. DEGLI ENTI DI FORMAZIONE AL N. 281 Corso di aggiornamento per il mantenimento della qualifica di mediatore professionista Ai sensi del decreto ministeriale 180/10, art.18, comma

Dettagli

Corso di Alta Formazione CTI Implementazione di un Sistema di Gestione dell Energia: dalla UNI CEI EN 16001 alla ISO 50001

Corso di Alta Formazione CTI Implementazione di un Sistema di Gestione dell Energia: dalla UNI CEI EN 16001 alla ISO 50001 Corso di Alta Formazione CTI Implementazione di un Sistema di Gestione dell Energia: dalla UNI CEI EN 16001 alla ISO 50001 Coordinatore Scientifico: Ing. Con il patrocinio di Milano, 25 26 e 27 ottobre

Dettagli

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Gestire e motivare i gruppi di lavoro INTERAMENTE FINANZIATO DA: Nell ambito delle opportunità formative messe a disposizione da Fondirigenti, La

Dettagli

Applicare il Six Sigma. Un esempio

Applicare il Six Sigma. Un esempio Applicare il Six Sigma Un esempio Indice 1. Oggetto e Scenario 2. Obiettivi dell intervento 3. L approccio Festo Consulenza e Formazione 4. Struttura del progetto Oggetto e Scenario Il progetto in oggetto

Dettagli

Risorse Umane e Formazione

Risorse Umane e Formazione Obiettivi L obiettivo del corso è affrontare in modo sistematico le tematiche e problematiche connesse alla gestione del personale con particolare attenzione agli aspetti retributivi, giuridici, fiscali,

Dettagli

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane)

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane) Documento da inviare via fax al numero (059247900) oppure via mail all indirizzo (fontana@nuovadidactica.it ) entro e non oltre l 11 giugno 2013 AZIENDA (Ragione Sociale) Sito: www. Matricola INPS Codice

Dettagli

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO. Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO. Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara AREA Production Planning LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 151 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Facility Management SOTTOTITOLO:

Dettagli

GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM

GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM L IMPATTO SULL ASSET MANAGEMENT E LE BEST PRACTICE DEGLI OPERATORI Milano, giovedì 14 marzo 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è

Dettagli

LA SELEZIONE DEL PERSONALE

LA SELEZIONE DEL PERSONALE LA SELEZIONE DEL PERSONALE Corso teorico e pratico di Ricerca e selezione del personale OBIETTIVI Apprendere gli strumenti e le tecniche per gestire il processo della ricerca e selezione del personale

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA TRENTO, 20-27 NOVEMBRE 4-11-18 DICEMBRE 2015 c/o CENTRO FORMAZIONE SEAC CEFOR SRL Via Solteri, 56 PRIMA GIORNATA 20 NOVEMBRE 2015 SECONDA GIORNATA 27 NOVEMBRE 2015 TERZA GIORNATA 4 DICEMBRE 2015 QUARTA GIORNATA 11 DICEMBRE 2015 QUINTA GIORNATA 18 DICEMBRE 2015 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA

Dettagli

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008 Corso di aggiornamento Incontro valido per le ore di aggiornamento annuali obbligatorie per RLS ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37 comma 11 (8 ore di aggiornamento per tutti i macrosettori ATECO)

Dettagli

Prossimi Corsi Prossimi Corsi Area ottimizzazione dei processi

Prossimi Corsi Prossimi Corsi Area ottimizzazione dei processi Performance Management Pec Performance Management Pec Relatore: Cristina Collalti Consulente Pec Pharma Education Center è presente nel mercato della formazione in ambito farmaceutico con una formazione

Dettagli

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI Decreto MEF n. 53/2015 Circolare Banca d Italia n. 288/2015 giovedì 25 giugno 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto

Dettagli

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA CORSO DI FORMAZIONE PER GREEN BELT I Green Belt sono una figura importantissima nell implementazione della Lean Six Sigma: essi ricoprono il ruolo, part time, di Project Leader dei progetti di miglioramento

Dettagli

Corso in Store Management

Corso in Store Management in collaborazione con presenta Corso in Store Management EDIZIONE SICILIA INDICE 1) Premessa 2) Obiettivo 3) Il profilo professionale in uscita: lo Store Manager 4) Organizzazione delle attività 5) Programma

Dettagli

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803 - email formazione@istitutoramazzini.com

Dettagli

Case Study Certificazione BS 7799

Case Study Certificazione BS 7799 Corso di formazione Case Study Certificazione BS 7799 PRIMA GIORNATA Analisi degli standard ISO 17799 e BS7799: cosa sono, come e perché affrontare il percorso di certificazione h. 9.00: Registrazione

Dettagli

INVENTORY MANAGEMENT II

INVENTORY MANAGEMENT II INVENTORY MANAGEMENT II AREA Inventory Management Modulo Avanzato INVENTORY MANAGEMENT - II Il corso ha la finalità di fornire i metodi e gli strumenti necessari per una corretta organizzazione della catena

Dettagli

Project Management nell'information Technology

Project Management nell'information Technology Project Management nell'information Technology MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di rendere i discenti in grado di applicare un modello di riferimento a tutte le

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO LA UNI CEI EN 16247-5

CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO LA UNI CEI EN 16247-5 L ordine egli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con il Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente, organizza il seguente Corso: CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO SISTEMI DI GESTIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO 2016 Accounting, Finance & Control Z1152.1 V Edizione / Formula weekend 18 MARZO 2016 19 MARZO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Cristiano Busco,

Dettagli

INDUCTION SESSION FOLLOW UP OBBLIGHI INFORMATIVI E RELAZIONI FINANZIARIE NELLE SOCIETÀ QUOTATE

INDUCTION SESSION FOLLOW UP OBBLIGHI INFORMATIVI E RELAZIONI FINANZIARIE NELLE SOCIETÀ QUOTATE INDUCTION SESSION FOLLOW UP OBBLIGHI INFORMATIVI E RELAZIONI FINANZIARIE NELLE SOCIETÀ QUOTATE 15 gennaio 2016 Assonime Piazza Venezia, 11 Roma CHI È ASSOGESTIONI www.assogestioni.it Assogestioni è l associazione

Dettagli

IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO

IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO L Anatocismo in giudizio Le ordinanze del Tribunale di Milano Applicabilità dell art. 120 del TUB Legittimità delle clausole contrattuali

Dettagli

CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE

CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE OBIETTIVI DEL CORSO Il corso permette l acquisizione di un IMMEDIATA OPERATIVITA nella gestione della operazioni contabili principali all interno di imprese, studi e attività

Dettagli

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Seminario La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Bologna, 21 marzo 2014 Atena Spa Via di Corticella, 89/2 b-c ORARIO 10.00-13.00

Dettagli

Valutare le performance nelle imprese di assicurazione.

Valutare le performance nelle imprese di assicurazione. 2009 www.sdabocconi.it Valutare le performance nelle imprese di assicurazione. Ranking Financial Times Executive Education 2008 Dal 1971 SDA Bocconi School of Management è impegnata nel formare persone

Dettagli

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato DEMAND PLANNING AREA Production Planning Modulo Avanzato DEMAND PLANNING Il corso Demand Planning ha l obiettivo di fornire un quadro completo degli elementi che concorrono alla definizione di un corretto

Dettagli

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ

Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Corso su MANAGEMENT PER OBIETTIVI E PER PROCESSI NELL UNIVERSITÀ Roma, 29 febbraio 1 marzo 2012 Roma, 7-8 giugno 2012 (replica) sede Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma Il corso assegna i crediti

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

LEAN MANAGEMENT NEI SERVIZI

LEAN MANAGEMENT NEI SERVIZI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA EXECUTIVE EDUCATION & PEOPLE MANAGEMENT

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014 LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014 IL VOTO PLURIMO E MAGGIORATO LE MODIFICHE STATUTARIE LA RELAZIONE DI STIMA EX ART. 2343 BIS Milano, Spazio Chiossetto, Via

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. a Software Improvement. Better, Faster, Cheaper ROMA 21-22 GIUGNO 2010 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. a Software Improvement. Better, Faster, Cheaper ROMA 21-22 GIUGNO 2010 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA GARY GACK MANAGING HIGH RISK PROJECTS a Software Improvement Workshop Better, Faster, Cheaper ROMA 21-22 GIUGNO 2010 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 info@technologytransfer.it

Dettagli

LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015)

LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015) Con la collaborazione e la supervisione scientifica di LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015) FORMAZIONE, TRASMISSIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE

Dettagli

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production)

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production) Sistemi produttivi Just In Time Just-In-Time Systems (Lean Production) 1 Origini del JIT e della Produzione Snella Introdotto da Toyota Adottato da altre aziende giapponesi Introdotto successivamente nelle

Dettagli

Training& Innovazione

Training& Innovazione 31 gennaio 2014 Strumenti del QRM Analisi del rischio: diversi strumenti per risolvere diversi problemi Finalità Le indicazioni presenti nella parte III del Vol. 4 dell Eudralex Good Manufacturing Practices

Dettagli

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER CONCILIATORI CON SPECIALIZZAZIONE IN DIRITTO SOCIETARIO ORGANIZZATO IN COLLABORAZIONE CON Milano PerCorsi s.r.l.

CORSO DI FORMAZIONE PER CONCILIATORI CON SPECIALIZZAZIONE IN DIRITTO SOCIETARIO ORGANIZZATO IN COLLABORAZIONE CON Milano PerCorsi s.r.l. CORSO DI FORMAZIONE PER CONCILIATORI CON SPECIALIZZAZIONE IN DIRITTO SOCIETARIO ORGANIZZATO IN COLLABORAZIONE CON Milano PerCorsi s.r.l. La frequenza del corso consente l acquisizione delle conoscenze

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

Training& Innovazione

Training& Innovazione 30 gennaio 2014 Quality Risk Management secondo ICH Q9: valutazioni di rischio e decision-making Finalità La gestione del rischio secondo la linea guida ICH Q9 Quality Risk Management (QRM) è un argomento

Dettagli

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 www.24oreformazione.com Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 Agricoltura Banche, Assicurazioni

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista

CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista CORSI DI FORMAZIONE per Mediatore Professionista ex D.lgs 28/2010 e D.M.180/2010 Milano 3-5 - 10-14 - 16-28 Febbraio 2011 In collaborazione con gli Enti Formativi: NICOS ADR ADR CONCILMED www.adrsemplifica.it

Dettagli

Multimedialità. Multimedialità

Multimedialità. Multimedialità Obiettivi Il corso intende formare tecnici che integrino competenze di tipo informatico, tecnologico e di comunicazione audiovisiva attraverso una buona preparazione di base sugli aspetti fondamentali

Dettagli

LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE. Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20

LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE. Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto agli uffici compliance, internal audit, organizzazione,

Dettagli

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE REGOLE SULL EQUILIBRIO DEI GENERI E SULLA TRASPARENZA DEGLI INCARICHI Milano, giovedì 27 giugno 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto

Dettagli

Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE. DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV

Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE. DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA LA MISURA DELLA PERFORMANCE AREA Core Management Skills Modulo Avanzato IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza

Dettagli