MIGLIORAMENTO FLESSIBILITÀ, PRODUTTIVITÀ ED ECONOMICITÀ OPERATIVITÀ LEASEPARK

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MIGLIORAMENTO FLESSIBILITÀ, PRODUTTIVITÀ ED ECONOMICITÀ OPERATIVITÀ LEASEPARK"

Transcript

1 MIGLIORAMENTO FLESSIBILITÀ, PRODUTTIVITÀ ED ECONOMICITÀ OPERATIVITÀ LEASEPARK CARLO GROSSI - Direttore Generale Locatrice Italiana CHIARA ROZZA - Lean Six Sigma Project Manager Milano, 7 Aprile 2011

2 NOLEGGIO BENI ICT IN BNP PARIBAS LEAN SIX SIGMA IN BNP PARIBAS NOLEGGIO BENI ICT & LEAN SIX SIGMA 2

3 BNP PARIBAS Leader europeo dei servizi bancari e finanziari di statura mondiale con ampia copertura internazionale e forte presenza in tutte le grandi piazze finanziarie internazionali Tra le 6 banche più solide (rating AA) Capitalizzazione di Mercato 3 banca mondiale 6 tra i brand bancari globali Mondo 12 Europa 3 Zona Euro 2 Francia 1 3

4 PRESENTE IN OLTRE 80 PAESI 4

5 TRE AREE D ATTIVITÀ Clientela Privata Clientela Corporate Istituti Finanziari Retail Banking Investment Solutions Corporate and Investment Banking 5

6 NOLEGGIO BENI ICT NEL GRUPPO BNP PARIBAS Retail Banking filiali (5.000 fuori Francia) 21 milioni di clienti Entità: BDDF, BNL bc, BNP Paribas Fortis, BGL BNP Paribas, BancWest, Personal Finance (Findomestic), Equipment Solutions (Arval, Leasing Solutions, Artegy, Arius) Società commerciale detenuta al 100% da BNP Paribas Leasing Solutions specializzata in soluzioni finanziarie, amministrative e logistiche per il parco informatico e delle attrezzature per ufficio 6

7 LOCATRICE ITALIANA Finanziamento e Ottimizzazione Investimenti ITC Noleggio Flessibile Gestione Cespiti > PC (fissi e mobili) > Sistemi di stampa > Server > Apparati telefonici > Software > Registratori di cassa > Sistemi anti-taccheggio > Durata > Interruzione anticipata per rinnovo tecnologico > Aggiunta di accessori / unità incrementali > Canone modificabile nel corso del contratto > Documentazione contrattuale semplificata > Tracciabilità Finanziaria: fatturazione per centro di costo > Tracciabilità Fisica: luogo installazione singolo cespite > Tracciabilità Tecnica: caratteristiche tecniche on-line > Reportistica > Assicurazione e gestione sinistri > Ritiro / cancellazione / smaltimento 7

8 NOLEGGIO VS. PROPRIETA I vantaggi della scelta di utilizzare beni ICT con la formula del noleggio Vantaggi Operativi Vantaggi Finanziari 1. Processi acquisto facilitati 2. Aumento capacità spesa 3. Migliore pianificazione 4. Rinnovo frequente 1. Alleggerimento bilancio 2. Analisi & controllo 3. Deducibilità fiscale 4. Produttività 8

9 IL COSTO DI ACQUISTO RAPPRESENTA SOLO IL 20% DEL TCO PRIMA DURANTE DOPO - Costo di acquisto - Installazione programmi - Formazione utenti -Garanzia (std + ext ) -Help desk - Assistenza on-site - Manutenzione e consumabili - Aggiornamento SW - Installazioni patch -Assicurazione e gestione sinistri -Recupero - Cancellazione dati - Smaltimento -Sospensione pagamento licenze Benefici del NOLEGGIO: - Spalma l impatto economico dell acquisto sulla vita del bene -Riduce il costo per effetto del fair value Benefici del NOLEGGIO: -Consente di sincronizzare la durata economica con la vita utile del bene Benefici del NOLEGGIO: -Il noleggiatore assume gli oneri di fine contratto 9

10 PROGETTI INTEGRATI LeasePark Asset Lifecycle Management SCELTA CONFIGURAZIONE FINANZIAMENTO ORDINI & PAGAMENTI CONSEGNA INSTALLAZIONE MONITORAGGIO HELP DESK IMAC ASSICURAZIONE & GESTIONE SINISTRI RITIRO & SMALTIMENTO CLIENTE FORNITORE SERVICE PROVIDER LOCATRICE Contratti Acquisti Ordini Pagamenti Inventario Reportistica Fatturazione CdC Pianificazione sostituzioni e rinnovo 10

11 PUNTI DI FORZA Affidabilità Apparteniamo al gruppo BNP Paribas che ha numerose aree d attività strategiche che vanno oltre la gestione del parco informatico. Trasparenza Adattabilità Reattività Competitività Formuliamo offerte modulari con visibilità sulle singole voci. Concordiamo in anticipo gli eventi possibili nella vita del contratto (es. interruzioni anticipate, rinnovi). I cespiti a noleggio sono di nostra proprietà, ovvero in contratti non sono ceduti a terzi finanziatori, pertanto possiamo autonomamente concordare processi, contratti, personalizzazioni. Misuriamo costantemente le nostre performance con l obiettivo di migliorarle. Cerchiamo di prevedere e anticipare le richieste. I collaboratori sono investiti di autonomia per rispondere tempestivamente. L appartenenza al gruppo BNP Paribas ci consente di avere accesso alle risorse finanziarie a condizioni vantaggiose. Abbiamo investito in tecnologia e adottato processi con metodologie innovative. 11

12 NOLEGGIO BENI ICT IN BNP PARIBAS LEAN SIX SIGMA IN BNP PARIBAS NOLEGGIO BENI ICT & LEAN SIX SIGMA 12

13 EFFICIENZA ED ECCELLENZA OPERATIVA DAL 2006 Migliorare Qualità Servizi Ridurre Tempi Risposta Ridurre Rischi Operativi Ridurre Costi Operativi Operating expenses Prezzo Margine Meglio Più veloce Più sicuro Più economico 13

14 EFFICIENZA ED ECCELLENZA OPERATIVA DAL 2006 Lean > Eliminazione Sprechi > Sincronizzazione Flussi > Standard Velocità Six Sigma > Eliminazione Difetti > Ottimizzazione Processo > Controllo Processo Ridurre Variazione Change Management > Efficienza = Qualità x Accettazione > Mobilizzare Impegno > Cambiare Sistemi e Strutture Accettazione 14

15 NOLEGGIO BENI ICT IN BNP PARIBAS LEAN SIX SIGMA IN BNP PARIBAS NOLEGGIO BENI ICT & LEAN SIX SIGMA 15

16 PROJECT CHARTER Business Case Per raggiungere gli obiettivi economici fissati a budget è critico garantire il controllo dei rischi operativi legati all attività di renting dei parchi informatici aziendali, area di business in fase di sviluppo. E inoltre prevista una crescita consistente dei volumi delle pratiche renting da 14 mio a fine 2009 a 24 mio a fine Diviene strategico rendere più efficace ed efficiente la gestione della piattaforma operativa renting attraverso: -Semplificazione e standardizzazione della documentazione contrattuale garantendo flessibilità operativa; -Ottimizzazione dei processi di gestione operativa delle pratiche renting. Problem Statement L attuale documentazione contrattuale renting ed i processi di gestione dell area operativa renting: - non sono flessibili e non si adattano alla variabilità contrattuale tipica di quest attività; -richiedono un consistente intervento manuale dei gestori con un rischio operativo fuori controllo. L attuale struttura operativa non consente di gestire i volumi crescenti previsti. Objectives Mantenendo la stessa struttura operativa: Ridurre il lead time della gestione documentale del 40% entro dicembre 2010 Migliorare lo standard qualitativo della documentazione contrattuale Project Background Scope In scope: Business Unit Technology Solutions, prodotto Renting Processo produzione e stampa documentazione contrattuale Processo attivazione pratiche dalla raccolta della documentazione contrattuale alla fatturazione al cliente e pagamento al fornitore Out of scope: Altre Business Unit, altri prodotti finanziari Processo delibera pratiche, processi post-vendita Project Execution Project Leader Champion Team members Milestones Chiara Rozza Carlo Grossi, LIT General Manager Renting Operations Dpt. (process owner) Renting Operations Dpt. (gestore) Sales LIT Legal Dpt. IT Development Metrics / CTQ Actual Target Define Measure Analyze Improve Control Lead Time 68 giorni (media) 40 giorni (media) 31-Mag Lug Ag Sett Ott-10 16

17 IDENTIFICAZIONE CTQs PROGETTO - VOC Definizione caratteristiche misurabili processo critiche per cliente Definizione priorità e obiettivi progetto coerenti con bisogni cliente CUSTOMER: Direttore Generale LIT -Responsabile raggiungimento degli obiettivi di budget e della gestione relazioni coi principali clienti. METODO RACCOLTA VOC: Intervista -Approfondire il punto di vista del cliente riguardo il processo e le performance attese. VOC NEED CTQ La stampa della documentazione contrattuale è in gran parte manuale e richiede troppo tempo imponendo un doppio inserimento dei dati (a sistema e sui documenti) e doppi controlli Ridurre il tempo di predisposizione della documentazione contrattuale Aumentare la produttività ottimizzando il processo di gestione operativa dei contratti Lead Time Produttività L'attuale documentazione contrattuale è troppo complessa, diversa per ogni cliente, non flessibile rispetto alle esigenze del business, con errori Ridurre i rischi operativi semplificando e standardizzando la documentazione contrattuale garantendo flessibilità operativa Qualità 17

18 CLARIFY DATA CTQs PROJECT Y DEFINIZIONE OPERATIVA TIPO DATO CARATTERISTICHE PERFORMACE CTQs LSL USL TARGET DIFETTO Lead Time CTQ PRIMARIO Tempo di attraversamento medio espresso in giorni dalla data di proposta (ordine noleggio da cliente) alla data di attivazione (1 fattura di noleggio al cliente) Continuo 0 giorni 90 giorni 40 giorni nel 90% dei casi Contratti gestiti oltre 90 giorni Produttività CTQ SECONDARIO Numero di contratti chiusi a persona / Numero di persone Continuo n/a n/a n/a n/a Qualità CTQ SECONDARIO % contratti gestiti secondo gli standard qualitativi definiti: a-concordanza parametri contratto con parametri a sistema b- clausole contrattuali coerenti c- assenza errori operativi Discreto n/a n/a 100% Errori della tipologia a-, b-e c- sui contratti Attraverso la VOC sono stati identificati: - CTQ Primario (Lead Time): misurabile e considerato criticità principale dal cliente (Y del progetto); - CTQ Secondario (Produttività): misurabile e dipendente dal lead time; - CTQ Secondario (Qualità): non misurabile e legato al processo as-is. 18

19 MAPPATURA PROCESSO HIGH-LEVEL SIPOC Identificazione limiti del processo e attività chiave Accordo sponsor e team su perimetro progetto S Supplier I Input P Process O Output C Customer Area commerciale T 0 Commerciale Renting Delibera Rischio Anagrafica cliente ACCORDO QUADRO Accordo Quadro da sottoscrivere Cliente T 1 Cliente Accordo Quadro sottoscritto Piano finanziario ORDINE NOLEGGIO Ordine Noleggio da sottoscrivere Cliente Piattaforma Operativa T 2 T 3 Cliente Fornitore Beni Ordine noleggio sottoscritto Conferma ordine ORDINE ACQUISTO VERBALE CONSEGNA Ordine Noleggio da sottoscrivere Verbale Consegna da sottoscrivere Fornitore Beni Fornitore Beni Cliente T 4 Fornitore Beni Verbale consegna sottoscritto Fattura vendita ATTIVAZIONE CONTRATTO 1 fattura noleggio Pagamento fornitore Cliente Fornitore Beni 19

20 DATA COLLECTION PLAN Supporto nel verificare l utilità (misurare la cosa giusta ) e la validità statistica (misurare le cose correttamente ) dei dati raccolti Garantire la significatività e rappresentatività dei dati raccolti CTQ PRIMARIO: LEAD TIME METRIC STRATIFICATION FACTORS OPERATIONAL DEFINITION SAMPLE SIZE SOURCE AND LOCATION COLLECTION METHOD WHO WILL COLLECT DATA Y Lead Time - Totale - Mese entrata pratica - Commerciale - Numero rilavorazioni Differenza tra "data invio ordine noleggio" e "data attivazione" 100% Forward 2000 Estrazione sistema Chiara / Mirko X Lead Time - Ordine Noleggio / Ordine Acquisto Differenza tra "data invio ordine noleggio" e "data invio ordine acquisto" 100% File.xls Dati manuali Chiara / Mirko X Lead Time - Ordine Acquisto / Verbale Consegna Differenza tra "data invio ordine acquisto" e "data invio verbale consegna" 100% File.xls Dati manuali Chiara / Mirko X Lead Time - Verbale Consegna / Attivazione Differenza tra "data invio verbale consegna" e "data attivazione" 100% File.xls Dati manuali Chiara / Mirko PERIMETRO ESTRAZIONE Contratti decorsi dal 1 gennaio 2010 al 31 luglio 2010 (nuova organizzazione piattaforma operativa) CRITERI SELEZIONE DATI Eliminazione outliers : - Contratti clienti speciali (processo differente) -Contratti con tempi <= 5 giorni e > 160 giorni (date modificate) DEFINIZIONE BASELINE Estrazione da sistema informatico di: - Data proposta (prima lavorazione) e data registrazione (ultima lavorazione) - Pratiche rilavorate 20

21 BASELINE Summary for Lead Time USL Lead Time A nderson-darling Normality Test A -Squared 1,52 P-Value < 0,005 Mean 67,996 StDev 40,177 V ariance 1614,180 Skewness 0, Kurtosis -0, N 81 Minimum 6,000 1st Q uartile 30,500 Median 69,428 3rd Q uartile 91,500 Maximum 158,000 95% C onfidence Interval for Mean 59,113 76,880 Process Data LSL 0 Target * USL 90 Sample Mean 67,9965 Sample N 81 Shape 1,76238 Scale 76,4729 O bserv ed Performance PPM < LSL 0,00 PPM > USL ,94 PPM Total ,94 LSL Process Capability of Lead Time Calculations Based on Weibull Distribution Model USL O verall Capability Pp 0,41 PPL 1,03 PPU 0,17 Ppk 0,17 Exp. O v erall Performance PPM < LSL 0,00 PPM > USL ,69 PPM Total ,69 95% C onfidence Interv al for Median 60,000 76, % Confidence Intervals 95% C onfidence Interval for StDev 34,800 47,534 Mean Median Circa il 25% dei contratti è difettoso rispetto alle specifiche. I parametri di posizione non rispecchiano la distribuzione reale dei dati. Sospetto di distribuzione bimodale non dimostrato. La normalità dei dati non è verificata. Variabilità molto elevata. Non vi sono cause speciali che impattano sul processo (no outliers). 21

22 MAPPATURA PROCESSO SWIM-LANE FLOW CHART Creazione visione comune e condivisa del processo nel team Fotografia funzionamento processo attuale Identificazione oggettiva criticità del processo MAPPATURA: ogni fase del SIPOC è stata esplosa nella flow chart per definire nel dettaglio chi fa cosa ed identificare i passaggi d attività tra attori. AREE CRITICHE: la mappatura ha inoltre consentito di iniziare ad identificare gli ambiti del processo inefficienti e/o complessi su cui focalizzare l analisi. 22

23 Cycle time = 100 minuti Touch time = 0,10% Varie parti del processo non direttamente controllabili VALUE STREAM MAP AS-IS Rappresentazione flussi chiave processo (attività e informazioni) Identificazione e quantificazione metriche principali del processo Identificazione snodi critici 23

24 DATA ANALYSIS BOXPLOT Analisi immediata distribuzione e variabilità dati Boxplot of Lead Time Lead Time USL Distribuzione molto dispersa (IQR = 61 giorni, Min = 6 giorni e Max = 158 giorni). Q3 oltre USL 90 giorni. E necessario stratificare i dati per comprendere le fonti di variazione. 24

25 DATA ANALYSIS INDIVIDUAL PLOT MESE ENTRATA PRATICA Individual Value Plot of Lead Time COMMERCIALE Individual Value Plot of Lead Time Lead Time ott-09 nov-09 nov-09 nov-09 nov-09 nov-09 dic -09 dic-09 dic-09 dic-09 dic-09 dic-09 dic-09 gen-10 gen-10 gen-10 gen-10 feb-10 feb-10 Mese Entrata Pratica feb-10 feb-10 mar -10 mar -10 mar -10 mar -10 mar-10 m -10 mar -10 m ar -10 apr -10 apr -10 apr-10 mag-10 mag-10 mag-10 mag-10 giu-10 u-10 giu-10 u-10 lug-10 lug-10 USL 90 Esistono differenze in termini di lead time a seconda del mese di entrata della pratica. Si riscontra una riduzione del lead time nel tempo, sebbene la variazione rimane elevata. Le pratiche entrate dal mese di aprile 2010 vengono gestite entro il limite di specifica. 25 Lead Time A B D E Cod. Commerciale USL 90 Esistono differenze in termini di lead time a seconda del commerciale che ha gestito la pratica. B e E hanno gestito quasi tutte le loro pratiche entro il limite di specifica. H presenta la maggiore variabilità. C Le prestazioni dei commerciali A, F e G, sempre sotto il limite di specifica, non sono rappresentative vista la bassa numerosità campionaria. F G H

26 I tempi per fase di processo sono stati analizzati sullo STOCK AL per assenza date su contratti decorsi (né a sistema né su documenti cartacei archiviati) DATA ANALYSIS - PARETO CHART Individuazione aree intervento prioritarie NR. PRATICHE IN STOCK PER FASE PROCESSO PRATICHE IN STOCK PER GIORNI ANZIANITA MEDIA Pareto Chart of DOCUMENTO Pareto Chart of DOCUMENTO STOCK DOCUMENTO Ordine Noleggio Ordine Acquisto Mel Other STOCK Percent 51,2 30,2 14,0 4,7 Cum % 51,2 81,4 95,3 100, Percent ETA MEDIA STOCK DOCUMENTO Ordine Acquisto Verbale Consegna ETA MEDIA STOCK Percent 33,3 27,3 21,3 18,0 Cum % 33,3 60,7 82,0 100,0 Mel Ordine Noleggio Percent Il 50% delle pratiche in lavorazione è fermo all invio dell Ordine Noleggio al cliente (fase 1). Il 30% è fermo all invio dell Ordine di Acquisto al Fornitore (fase 3). Non esiste un effetto di Pareto rilevante sull età media dello stock. Le pratiche più anziane sono quelle in attesa di documenti dal Fornitore (Ordine Acquisto e Verbale Consegna). 26

27 DATA ANALYSIS TIME SERIES Analisi esistenza trend temporali nella serie di dati Analisi presenza eventuali cause speciali Time Series Plot of Lead Time Run Chart of Lead Time Lead Time ott-09 nov-09 dic-09 dic-09 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 Anno-Mese Proposta mag-10 giu-10 lug-10 USL 90 Lead Time Number of runs about median: 22 Expected number of runs: 41,5 Longest run about median: 9 Approx P-Value for Clustering: 0,000 Approx P-Value for Mixtures: 1, Observation Number of runs up or down: 40 Expected number of runs: 53,7 Longest run up or down: 8 Approx P-Value for Trends: 0,000 Approx P-Value for Oscillation: 1, La distribuzione dei dati presenta un trend temporale discendente. Da aprile 2010 tutte le pratiche sono gestite nel limite di specifica. I punti consecutivi con lead time identici rappresentano pratiche dello stesso cliente. Sebbene esiste un trend temporale discendente, il lead time rimane molto variabile ed il processo instabile. Presenza di fenomeni di clustering perché ci sono pochi run rispetto agli attesi (P-value for clustering < 0,05). Conferma di fenomeni di trend (P-value for trends < 0,05) come già evidenziato nella times series plot. 27

28 PROCESS ANALYSIS VA / NVA ACTIVITIES Analisi attività per cui il cliente è disposto a pagare (value added vs. not value added) Analisi attività necessarie per l azienda, ma che non aggiungono valore dal punto di vista del cliente (business value added) TIPO ATTIVITA PROCESS AS-IS % SU TOTALE Value Added 7 17% Business Value Added 21 50% Not Value Added 14 33% TOTALE % Le fasi Value Added rappresentano quasi il 20% del totale (nei servizi si attestano normalmente attorno al 10%). Le fasi Business Value Added sono preponderanti (50% del totale). 28

29 POTENTIAL CAUSES ANALYSIS - FISHBONE Analisi qualitativa cause potenziali (Brainstorming e Diagramma Affinità) Cause-and-Effect Diagram Measurements Material Personnel Testo docs No misurazione performance processo Layout docs Commerciale No standard compilazione Tempo firma cliente Gestione circuito info commerciali/gestori Disposizione uffici Attità extra-processo non ottimizzate Archiviazione cartacea No dati processo Blocchi IT Lead Time elevato e variabile Tempo consegna fornitore Gestione manuale docs No doppi controlli No specializzazione per attività Environment Methods Machines Stampa docs semi-automatica Aree d intervento prioritarie individuate sono: Methods, Machines, Material. La marcata evidenza delle cause individuate ha fatto propendere al passaggio dell individuazione immediate delle soluzioni, senza ulteriori approfondimenti analitici. 29

30 QUICK WINS Individuazione azioni implementabili immediatamente (Brainstorming) Definizione Action Plan IMPATTO CAUSA SOLUZIONE Lead Time Rischio Operativo No misurazione performance processo - Implementazione KPI seguito processo (manuali) X Gestione circuito informazioni tra commerciali / gestori - Creazione script anagrafica cliente - Creazione script / calcolatore condizioni finanziarie X X Blocchi IT - Formazione IT a gestori X Archiviazione cartacea - Attivazione circuito archiviazione ottica per documentazione contrattuale e fatture fornitori X X Attività extra-processo non ottimizzate (es. invio DURC) - Creazione mailing list automatizzata ed invio di gruppo del documento ogni mese X 30

31 IMPROVEMENTS Individuazione soluzioni da implementare per ridurre / eliminare cause identificate (brainstorming) Definizione Action Plan IMPATTO CAUSA SOLUZIONE Lead Time Rischio Operativo Testo Documenti - Revisione testo documentazione contrattuale da parte del Legale X Layout Documenti - Revisione layout documentazione contrattuale da parte del Marketing Operativo - Creazione standard istruzioni compilazione visuali X X Gestione documentazione non automatizzata - Automatizzazione stampa documetazione contrattuale e gestione documentale a sistema (sviluppo IT) - Automatizzazione report performance X X 31

32 OTTIMIZZAZIONE FLUSSI PROCESS TO-BE Obiettivo di eliminare costi nascosti, ridurre complessità e lead time processo, utilizzare meglio le risorse TIPO ATTIVITA PROCESS AS-IS PROCESS TO-BE DELTA Value Added Business Value Added Not Value Added TOTALE Sulla base dell analisi di processo sono state eliminate quasi tutte le fasi Not Value Added (12 su 14). Gli step Business Non Value Added sono stati ridotti (da 21 a 19) e semplificati per renderli più fluidi e funzionali agli step Value Added (es. controlli su fasi chiave). 32

33 RISULTATI EVOLUZIONE LEAD TIME (in giorni) Time Series Plot of Lead Time Categoria after before % TARGET Lead Time USL Luglio Agosto Settembre Ottobre Anno-Mese Il lead time medio è passato da 68 giorni (baseline) a 30 giorni (pratiche da agosto a ottobre 2010) riducendosi del 69%. Nell ultimo trimestre tutte le pratiche sono state gestite entro il target di 40 giorni. Il trend temporale discendente è più accentuato nell ultimo trimestre. Minore oscillazione del lead time nell ultimo trimestre. 33

34 RISULTATI Categoria after before 10 Test for Equal Variances for Lead Time % Bonferroni Confidence Intervals for StDevs F-Test Test Statistic 0,14 P-Value 0,000 Levene's Test Test Statistic 20,44 P-Value 0,000 Process Data LSL 0 Target * USL 90 Sample Mean 30,1429 Sample N 28 Shape 2,00826 Scale 33,6407 Observed Performance PPM < LSL 0,00 PPM > USL 0,00 PPM Total 0,00 Process Capability of Lead Time Calculations Based on Weibull Distribution Model LSL USL O verall C apability Pp 1,06 PPL 1,05 PPU 1,07 Ppk 1,05 Exp. O verall Performance PPM < LSL 0,00 PPM > USL 734,88 PPM Total 734,88 Categoria after before Lead Time Le performance del processo sono sensibilmente migliorate. La varianza del lead time del processo "prima" delle implementazioni e quella "dopo" le implementazioni sono statisticamente differenti. Gli intervalli di confidenza non sono sovrapposti. P-value = 0 conferma l ipotesi alternativa, ovvero Ha: varianza before varianza after. La difettosità del processo si è sensibilmente ridotta passando dal 25% al 7% e la prestazione effettiva (Ppk) è migliorata da 0,17 a 1,05. 34

35 RISULTATI Le implementazioni effettuate nell ambito del progetto hanno consentito di: Migliorare la flessibilità, la produttività e l economicità dell operatività Leasepark. Eliminare i rischi operativilegati ad errori nella documentazione e nella reportistica. Le soluzioni di miglioramentodel layout della documentazione verranno estese ad altre aree aziendali, in particolare in ambito Customer Care con la revisione dei format di richieste informazioni ai clienti. 35

36 LESSONS LEARNT La flessibilità degli strumentipropri del Six Sigma rende la loro applicazione efficace anche per la risoluzione di problemi in ambito transazionale. Nobody s perfect, but a team can be (M. Belbin) Il forte coinvolgimento ed interesse di sponsor e team hanno rafforzato l efficacia della metodologia DMAIC. 36

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I)

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) 203 APPENDICE A: Tabella Process Sigma (II) 204 APPENDICE B: Tipologie di variabili Lo schema sottostante è utile per la corretta scelta degli indicatori durante

Dettagli

Applicare il Six Sigma. Un esempio

Applicare il Six Sigma. Un esempio Applicare il Six Sigma Un esempio Indice 1. Oggetto e Scenario 2. Obiettivi dell intervento 3. L approccio Festo Consulenza e Formazione 4. Struttura del progetto Oggetto e Scenario Il progetto in oggetto

Dettagli

Locatrice. partner completo per il noleggio dell it. E D P storyboard

Locatrice. partner completo per il noleggio dell it. E D P storyboard E D a cura di Jarvis Macchi foto di Rita Antonioli Locatrice Italiana, partner completo per il noleggio dell it Soluzioni di noleggio su misura per poter ottimizzare gli investimenti in tecnologia grazie

Dettagli

Corso di formazione e certificazione. Transazionale

Corso di formazione e certificazione. Transazionale Corso di formazione e certificazione Black Belt Six Sigma Transazionale con i docenti della Accademia Italiana del Sei Sigma in collaborazione con Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto Ente

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop

Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop Lean Six Sigma Workshop 1 Origini del Six Sigma La metodologia Six Sigma nasce a metà degli anni 80 in Motorola estendendosi poi ad altre grandi aziende americane; è una metodologia per il miglioramento

Dettagli

L approccio Festo Consulenza e Formazione

L approccio Festo Consulenza e Formazione L approccio Festo Consulenza e Formazione Festo Consulenza e Formazione opera con un approccio integrato, attraverso un Customer Team che integra le competenze nei diversi ambiti aziendali (Operations,

Dettagli

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA CORSO DI FORMAZIONE PER GREEN BELT I Green Belt sono una figura importantissima nell implementazione della Lean Six Sigma: essi ricoprono il ruolo, part time, di Project Leader dei progetti di miglioramento

Dettagli

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale TRW Automotive Italia Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale Marco Vallone HSE Manager - Black Belt Six Sigma TRW Automotive Italia Milano, 29 Ottobre 2010 TRW Automotive

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Applicazione del metodo Six Sigma all'ottimizzazione della produttività di un impianto di chimica fine

Applicazione del metodo Six Sigma all'ottimizzazione della produttività di un impianto di chimica fine 4 Workshop Internazionale del Programma T.A.C.E.C. Milano, 20 luglio 2010 Applicazione del metodo Six Sigma all'ottimizzazione della produttività di un impianto di chimica fine Stefano Billi Production

Dettagli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli Capitolo 6 Total quality management: orientamento al Six Sigma

Dettagli

Lean Value Stream Analysis

Lean Value Stream Analysis Articolo a firma di: Valentina Palazzo Inspearit Consultant Lean Value Stream Analysis Complessità, rilavorazioni, variabilità delle attività, sovrallocazioni, colli di bottiglia e debito tecnico rappresentano

Dettagli

Design for Six Sigma

Design for Six Sigma Cp = 2.0 Cpk = 1.5 ppm = 3.4 6σ Design for Six Sigma Applicazione ad un sotto-sistema di: - Robust Design - Sensitivity Analysis - Tolerance allocation Pier Giorgio DELLA ROLE i_dfss_applicazione05 1 Evoluzione

Dettagli

SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi

SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi Mario Vianello Politecnico di Torino - Ingegneria dell Autoveicolo Incontro su SEI SIGMA SEI SIGMA: un miglioramento concreto di qualità, affidabilità e costi di prodotti e servizi 1 Il Sei Sigma, è senz

Dettagli

Diventare GREEN BELT

Diventare GREEN BELT La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Diventare GREEN BELT Accrescere le proprie potenzialità nel mondo del lavoro Percorso di Formazione e Certificazione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Adolfo Pellegrino Direttore Operations BNL-Gruppo BNPP e Vice Direttore Generale Business Partner Italia-Gruppo BNPP

Adolfo Pellegrino Direttore Operations BNL-Gruppo BNPP e Vice Direttore Generale Business Partner Italia-Gruppo BNPP Le Operations tra efficienza e qualità del servizio: l esperienza BNL/Business Partner Italia Adolfo Pellegrino Direttore Operations BNL-Gruppo BNPP e Vice Direttore Generale Business Partner Italia-Gruppo

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel di Rinaldo Tartari Consulente Qualità e Affidabilità Excel

Dettagli

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

Corso di formazione e certificazione

Corso di formazione e certificazione Corso di formazione e certificazione Black Belt Six Sigma transactional Six Sigma Program Trainer Ing. PierGiorgio Della Role Six Sigma Master Black Belt Perché Six Sigma? Al suo nascere, nella metà degli

Dettagli

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt Accademia Italiana del Sei Sigma Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt 19/20/21 novembre 2014 17/18/19 dicembre 2014 dalle 9,30 alle13 e dalle 14 alle 17,30 Prato Viale Vittorio Veneto,

Dettagli

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa LibrERP in sintesi LibrERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services A COSA SERVE Fornisce supporto a 360 agli Utenti Gestione ottimizzata dell intero «ciclo di vita» degli asset informatici dalla acquisizione alla dismissione, eliminando l impatto della complessità tecnologica

Dettagli

OT BPM introduce ed automatizza i meccanismi relativi alla gestione del ciclo di vita dei dati e dei documenti.

OT BPM introduce ed automatizza i meccanismi relativi alla gestione del ciclo di vita dei dati e dei documenti. Ottimizzare, Automatizzare e Monitorare i processi aziendali... Migliorare la produttività e la redditività riducendo l investimento Affrontare le sfide del mercato con gli strumenti giusti OT BPM è un

Dettagli

Fasi di un progetto SIX SIGMA (DMAIC)

Fasi di un progetto SIX SIGMA (DMAIC) PREMESSA Come noto un progetto SIX SIGMA si articola in cinque fasi diverse, che abitualmente sono in sequenza ma che talvolta possono anche essere temporalmente in parte sovrapposte : DEFINIZIONE MISURA

Dettagli

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato.

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato. SimplERP in sintesi SimplERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Il Controllo di produzione automatizzato per migliorare il processo produttivo

Il Controllo di produzione automatizzato per migliorare il processo produttivo Il Controllo di produzione automatizzato per migliorare il processo produttivo Definizione di Prodotto e di Processo Analisi Statistica SPC Manutenzione programmata Pianificazione lavori Rilevamento e

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Imparare a progettare il miglioramento. Corso di Mappatura e Analisi dei Processi Aziendali. Piano didattico 2015

Imparare a progettare il miglioramento. Corso di Mappatura e Analisi dei Processi Aziendali. Piano didattico 2015 Corso di Mappatura e Analisi dei Processi Aziendali Piano didattico 2015 Imparare a progettare il miglioramento PROXYMA Via Imperiali, 77 36100 Vicenza Tel. 0444 512733 Email: proxyma@proxyma.it Mappare

Dettagli

Samanta Morelli Area Attività Laboratoristiche Arpa Emilia-Romagna

Samanta Morelli Area Attività Laboratoristiche Arpa Emilia-Romagna Utilizzo della metodologia Six-Sigma, di applicazione prevalentemente industriale, come strumento di controllo dei prcesi analitici nelle Agenzie Ambientali 1 Cos e il Six Sigma programma di gestione della

Dettagli

La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale

La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale Milano, 24 aprile 2015 Franco Nardulli Resp. Divisione Risorse Organizzative e Qualità Gruppo Banca Popolare di Bari La rete distributiva

Dettagli

Excellence Consulting. Company Profile

Excellence Consulting. Company Profile Excellence Consulting Company Profile Chi siamo L ECCELLENZA, l elemento principale della nostra value proposition non è solo il nostro brand ma fa parte anche del nostro DNA. Noi proponiamo eccellenza

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Fabbrica Futuro. Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO.

Fabbrica Futuro. Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO. Fabbrica Futuro Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani 27 giugno 2013 WEGE LA RISPOSTA EVOLUTA DELLA CONSULENZA ALLA DINAMICITÀ DEL MERCATO. MCS, Q&O e PTM tre società di consulenza che,

Dettagli

Environment Six Sigma

Environment Six Sigma Environment Six Sigma Uno strumento per la riduzione dell impatto ambientale e dei costi di funzionamento nello stabilimento di Bricherasio Marco Vallone HS&E Manager Black Belt Six Sigma TRW Automotive

Dettagli

Performance Management Pec Performance Management Pec

Performance Management Pec Performance Management Pec Performance Management Pec Performance Management Pec Relatore: Cristina Collalti Consulente Pec Pharma Education Center è presente nel mercato della formazione in ambito farmaceutico con una formazione

Dettagli

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Integrazione dei processi relativi a salute, sicurezza, ambiente nella gestione del lavoro e degli

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

Il modello di governo delle spese e degli investimenti di un gruppo bancario

Il modello di governo delle spese e degli investimenti di un gruppo bancario Il modello di governo delle spese e degli investimenti di un gruppo bancario Il punto di vista di Accenture Giovanni Andrea Incarnato ABI Costi&Business 2006 Roma, 3 ottobre 2006 Agenda I. Lo scenario

Dettagli

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSI DI FORMAZIONE PROJECT GROUP AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. Project Management Introduzione 2. Project Management Corso avanzato 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma Project

Dettagli

Ridisegno Supply-chain. Esempio di un progetto di Consulenza

Ridisegno Supply-chain. Esempio di un progetto di Consulenza Ridisegno Supply-chain Esempio di un progetto di Consulenza Obiettivo dell intervento 1. Mappare l attuale sistema logistico-produttivo dei tappi mettendo in evidenza le criticità ed i potenziali miglioramenti;

Dettagli

La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti

La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti Torino, Febbraio 2006 La metodologia Six Sigma nello sviluppo nuovi prodotti Ing. Pier Giorgio DELLA ROLE Six Sigma Master Black Belt e-mail: pgrole@yahoo.it La metodologia Six Sigma è nota e la sua efficacia

Dettagli

I servizi finanziari dedicati ai nostri rivenditori

I servizi finanziari dedicati ai nostri rivenditori Servizi Finanziari I servizi finanziari dedicati ai nostri rivenditori CDC ha costituito una Business Unit nata con l obiettivo di proporre ai propri rivenditori, soluzioni finanziarie e commerciali innovative,

Dettagli

Pianificare approvvigionamenti e scorte

Pianificare approvvigionamenti e scorte di Andrea Martinelli, Andrea Bacchetti Pianificare approvvigionamenti e scorte In questa e nelle prossime pagine si descrive la progettazione di uno strumento informativo in grado di supportare il processo

Dettagli

Chi siamo 2 Il Noleggio 3 Leasing, Factoring 4 Finanziamenti Finalizzati 5

Chi siamo 2 Il Noleggio 3 Leasing, Factoring 4 Finanziamenti Finalizzati 5 Ser ziari per i rivenditori Westcon Westcon ha costituito una Business Unit nata con l obiettivo di proporre ai propri rivenditori, innovative, così da arricchire vendita. Chi siamo Il Noleggio Leasing,

Dettagli

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Corso di Specializzazione LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Meno sprechi in azienda! La globalizzazione dei mercati ha imposto alle aziende standard qualitativi del prodotto/servizio offerto sempre

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo.

L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo. L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo. Alessandro Rosi Firenze 29 Aprile 2011 Mission del progetto 1- Innovare le modalità di gestione della

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER Il CRM: controllo e performance Il CRM, customer relationship management, è una strategia competitiva basata su processi, controllo,

Dettagli

IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE

IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE IL MONITORAGGIO E CONTROLLO DEI SERVIZI INFRAGRUPPO IN BANCA CR FIRENZE Andrea Innocenti PMP CGEIT Banca CR Firenze - Specialista Controllo Service andrea.innocenti@carifirenze.it Monitoraggio e controllo:

Dettagli

Qualità/dei/ processi/e/analisi/ dei/sistemi/di/ misura/

Qualità/dei/ processi/e/analisi/ dei/sistemi/di/ misura/ / easypoli Qualità/dei/ processi/e/analisi/ dei/sistemi/di/ misura/ / / Strumentiemetodologiefunzionali almiglioramentocontinuo www.easypoli.it facebook.com/easypoli contatti@easypoli.it Capitolo(1(*(Misurare(la(qualità(dei(processi(

Dettagli

AFTER SALES MANAGEMENT

AFTER SALES MANAGEMENT Esperienza e Innovazione AFTER SALES MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per trasformare il post-vendita in un Service Eccellente Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati Information Technology

Dettagli

MOVE IN ITALY CFMT. Q&Oconsulting

MOVE IN ITALY CFMT. Q&Oconsulting MOVE IN ITALY 1 Profilo Societario: BTCESAB (gruppo Toyota) commercializza in Italia una gamma completa di carrelli, sistemi e servizi per la movimentazione delle merci: 1. Controbilanciati a marchio CESAB

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Qui di seguito riportiamo un esempio per meglio comprendere gli obiettivi e finalità del Six Sigma:

Qui di seguito riportiamo un esempio per meglio comprendere gli obiettivi e finalità del Six Sigma: Un metodo per l analisi quantitativa di processi interni con l applicazione di una parte della metodologia 6 sigma S. Gorla (*), M. Maisano (**) (*) Responsabile Qualità e Certificazione Citroën Italia

Dettagli

Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager

Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager Gruppo Boehringer Ingelheim Italia ITIL: la consapevolezza del servizio che completa il manager Ing. Filippo Ermini Ing. Andrea Pini Chi è Boehringer Ingelheim MONDO: Medicina umana e veterinaria Ingelheim

Dettagli

Esperienza Six Sigma

Esperienza Six Sigma Cp 6 = 2.0 Cpk = 1.5 ppm = 3.4 Novembre 2001 6 Esperienza Six Sigma. Cosa abbiamo imparato da questa esperienza Pier Giorgio DELLA ROLE aicq2.ppt 1 Indice. IL Six Sigma come evoluzione del Sistema Qualità.

Dettagli

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP.

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. INTERVISTA 13 settembre 2012 ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. Intervista ad Ermanno Pappalardo, Lead Solution Consultant HP Software

Dettagli

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo Memorandum sul Sistema di di gestione Format esemplificativo Settembre 2011 Borsa Italiana S.p.A. Tutti i diritti riservati. Ai sensi della legge sui diritti d autore e del codice civile è vietata la riproduzione

Dettagli

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone Breganze, 26 novembre 2013 1 Lean Organization Innovare organizzazioni e processi per crescere nel mercato globale Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi

Dettagli

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it 1 Agenda Il Cliente oggetto dello studio La rete elettrica come Servizio

Dettagli

Your mission, our passion

Your mission, our passion Your mission, our passion Corporate Profile Reggio Emilia, marzo 2014 Il Gruppo Il Gruppo Movi finance Accounting & Lean Six Sigma Consulting (prossima attivazione) Movin log scarl Logistics & Recruitment

Dettagli

SysAround S.r.l. Moduli di MyCRMweb

SysAround S.r.l. Moduli di MyCRMweb Moduli di MyCRMweb Vendite Gli strumenti di automazione della forza vendita consentono la semplificazione del processo commerciale. I manager e il team di vendita possono gestire: contatti e clienti potenziali

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE La piattaforma SmartPlanner è una piattaforma software multitasking erogata in modalità SaaS,

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Jack Heine Research Vice President Gartner, Inc. Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management

Dettagli

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT

I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT http://www.sinedi.com ARTICOLO 8 GENNAIO 2007 I SISTEMI DI PERFORMANCE MANAGEMENT In uno scenario caratterizzato da una crescente competitività internazionale si avverte sempre di più la necessità di una

Dettagli

work force management

work force management nazca work force management UN UNICO PARTNER PER MOLTEPLICI SOLUZIONI Nazca WFM Un unica piattaforma che gestisce le attività e i processi di business aziendali, ottimizzando tempi, costi e risorse Nazca

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing Il miglioramento in AVIO Il sei sigma e il lean manufacturing 1 Contenuti Introduzione ad AVIO S.p.A. La decisione di avviare il programma Il programma Cartesio Plus Lean Sei Sigma Alcuni esempi Conclusioni

Dettagli

Premio Innovazione ICT

Premio Innovazione ICT Premio Innovazione ICT Sistemi gestionali, Business Intelligence e CRM Produzione di omogeneizzatori e di pompe ad alta pressione Dipendenti: 30 Fatturato: 8 milioni di Euro L integrazione tra sistema

Dettagli

Recuperare efficienza migliorando il comportamento industriale delle aziende del territorio

Recuperare efficienza migliorando il comportamento industriale delle aziende del territorio Gli strumenti per la competitività Recuperare efficienza migliorando il comportamento industriale delle aziende del territorio Registrazione dei partecipanti ore 19.15 Apertura dei lavori e coordinamento:

Dettagli

L evoluzione dell e-commerce per la Moda. web: www.cesaweb.it. www.evofashion.it

L evoluzione dell e-commerce per la Moda. web: www.cesaweb.it. www.evofashion.it 1 L evoluzione dell e-commerce per la Moda web: www.cesaweb.it www.evofashion.it Che cos è l E-Commerce? 2 L e-commerce è prima di ogni cosa : COMMERCIO Conoscenza del mercato: fornitori, prodotti e clienti

Dettagli

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento L evoluzione del contesto e le forze trainanti Le nuove professioni nel settore bancario Le sfide per il settore A caccia di talenti

Dettagli

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO Congresso AICQ - Settore Autoveicoli - Torino C. La Torre - Iveco S.p.A. 1 / 35 Argomenti Sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità Iveco Processi aziendali

Dettagli

Si Fides R7. Il top della tecnologia. Su misura per la tua azienda. Una metodologia consolidata. Un ERP completo per gestire tutta la tua azienda

Si Fides R7. Il top della tecnologia. Su misura per la tua azienda. Una metodologia consolidata. Un ERP completo per gestire tutta la tua azienda Si Fides R7 Si Fides è un extended ERP realizzato interamente da Sinfo One. Si Fides nasce dalla conoscenza e dal monitoraggio dei processi dei nostri clienti e con i quali interagiamo in maniera proattiva.

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

SAP Assure SAP Integrity Assure Tool

SAP Assure SAP Integrity Assure Tool Enterprise Fraud Application Risk Management Solution SAP Assure SAP Integrity Assure Tool Agenda Introduzione a SAP Assure Tool Suite Focus su Assure Integrity Presentazione di un caso pratico 1 I prodotti

Dettagli

Il modello di ottimizzazione SAM

Il modello di ottimizzazione SAM Il modello di ottimizzazione control, optimize, grow Il modello di ottimizzazione Il modello di ottimizzazione è allineato con il modello di ottimizzazione dell infrastruttura e fornisce un framework per

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

L azienda Estesa. Giancarlo Stillittano

L azienda Estesa. Giancarlo Stillittano L azienda Estesa Giancarlo Stillittano L azienda estesa L azienda ha necessità di rafforzare le relazioni al suo interno (tra funzioni,uffici, stabilimenti produttivi e filiali di vendita) e si trova al

Dettagli

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia

Metodologia TenStep. Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Metodologia TenStep Maggio 2014 Vito Madaio - TenStep Italia Livello di Complessità Processo di Project Management TenStep Pianificare il Lavoro Definire il Lavoro Sviluppare Schedulazione e Budget Gestire

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

STRATEGIC Management Partners

STRATEGIC Management Partners STRATEGIC Management Partners Strategic Report Creare un vantaggio competitivo nella relazione IT e business Gianluca Quarto Sintesi 2 E un dato di fatto che i sistemi informatici rappresentano uno strumento

Dettagli

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014 TXT e-solutions Passion for Quality Marzo 2014 TXT e-solutions S.p.A. Fornitore Internazionale di prodotti e soluzioni software dedicati a Grandi Clienti Un azienda solida, con budget raggiunti e bilanci

Dettagli

Analisi informatizzata delle aziende europee

Analisi informatizzata delle aziende europee Analisi informatizzata delle aziende europee Bureau van Dijk BvD rappresenta uno dei leader mondiali nella distribuzione dell informazione economico-finanziaria; grazie alla sua presenza internazionale

Dettagli

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP LEAN ORGANIZATION Organization fabbrica snella L impatto della sui in ottica 1 8 14 Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Production

Dettagli

L unica Azienda in Italia con infrastrutture dedicata al Cloud Computing

L unica Azienda in Italia con infrastrutture dedicata al Cloud Computing RECONSULT è una società di servizi con decennale esperienza nel mondo del Credito Cooperativo e in partnership con CloudItalia propone soluzioni innovative per migliorare l efficienza dei processi organizzativi.

Dettagli

Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II

Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II Piano Formativo Metodologie Six Sigma applicate all Efficienza Energetica AVS/51/08II Milano, 20 luglio 2010 Finalità e Destinatari e Costi per le Imprese Il Piano di Formazione intende sviluppare le competenze

Dettagli