7M Academy. Cos è la 7M Academy. Profili professionali e competenze. Valutazione e accertamento delle competenze Credits system

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "7M Academy. Cos è la 7M Academy. Profili professionali e competenze. Valutazione e accertamento delle competenze Credits system"

Transcript

1 dell 7M academy.1

2 COS È LA 7M ACADEMY? 7M ACADEMY è la proposta caratteristica del Gruppo CONSULMAN per supportare NON SOLO LE AZIENDE nella formazione delle proprie risorse umane ma anche e soprattutto LE PERSONE in un percorso di crescita e di sviluppo di quell che rappresentano il vero VALORE PROFESSIONALE di una risorsa dell 7M academy.2

3 7M ACADEMY Negli ambienti di PRODUZIONE è noto l approccio 4M, per il quale l organizzazione del processo è basata sulla PROGETTAZIONE e successiva GESTIONE ottimale di postazioni di lavoro (WORKPLACE ORGANISATION) Methods Materials Machinery Manpower A livello IMPRESA, è però necessario sviluppare correttamente anche altr (4M+3M=7M) Market Money Management dell 7M academy.3

4 I CLIENTI FINALI DELLA 7M ACADEMY 7M ACADEMY offre una gamma completa di contenuti formativi e di esperienze che consentono di formare, sviluppare e certificare i seguenti profili professionali: Plant / Unit managers Responsabili di funzione / struttura (qualità, manutenzione, logistica, magazzini) Ingegneri e auditors di processo, Project leaders Specialisti Specialisti di ingegneria della manutenzione (Machinery) Specialisti di organizzazione del lavoro (Methods) Specialisti di flussi / handling (Materials) Specialisti di analisi tempi e manodopera (Manpower) Capi / Team leaders di manutenzione (blue and white collars) Capi / Team leaders di produzione (blue and white collars) Operatori / conduttori di processo dell 7M academy.4

5 LO SVILUPPO DELLE CAPACITÀ DI RUOLO NEI PERCORSI 7M ACADEMY Plant / Unit manager Gestione completa delle 7M con capacità di governo e miglioramento delle «7M performance» Responsabile/manager di funzione / struttura Conoscenza delle 7M con capacità di governo e miglioramento delle «4M performance» Ingegnere / auditor di processo, Project Leader Conoscenza delle 7M e capacità di re-engineering focalizzato di una o più delle 4 M Specialista di Metodi, Manodopera, Macchinari, Materiali Riprogettazione delle 4M e miglioramento delle performance in officina Capo / Supervisore / Team leader di produzione / manutenzione Presidio e controllo delle 4M e loro performance in officina Operatore / conduttore di processo Uso corretto delle 4M (Materiali, Manodopera, Macchinari e Metodi) nel WORKPLACE dell 7M academy.5

6 VALUTAZIONE E ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE Il sistema d TESTING della 7M ACADEMY mette a disposizione una serie di strumenti che consentono una valutazione delle conoscenze, competenze e capacità acquisite con modalità rigorose ma di impiego flessibile. Se richiesto dall azienda: Assessment dell «soft skill» Assessment delle conoscenze gestionali (4M / 7M in funzione del profilo) Gap analysis e piani di sviluppo personalzzati Ai partecipanti alle attività formative: Test di valutazione delle conoscenze Griglia di valutazione del curriculum vitae (esperienze maturate) Griglia di osservazione dell (anche on-the-job) dell 7M academy.6

7 CREDITS SYSTEM CERTIFICAZIONI 4M / 7M 7M Plant / Unit Manager certificato 7M 7M Function Manager certificato Ingegnere-auditor di processo 4M Project Leader certificato 4M 4M Specialista certificato (su 1 o più delle 4M) 4M Capo / supervisore certificato 4M Operatore certificato dell 7M academy.7

8 7M academy.8

9 L ARCHITETTURA DEI PERCORSI FORMATIVI DELLA 7M ACADEMY Percorso per Plant / Unit Manager (2 + 2 gg) Test + Certificato Percorso per Function Manager (3 gg) Test + Certificato Percorso per Ingegnere-Auditor processo / 4M Project Leader Test (4 gg) + Certificato Test Percorso per specialista MATERIALI (3 gg) + Certificato Test Percorso per specialista MANODOPERA (3 gg) + Certificato Test Percorso per specialista MACCHINARI (3 gg) + Certificato Test Percorso per specialista METODI (3 gg) + Certificato Percorso per capo / supervisore / Team Leader (4 gg) Test + Certificato Percorso per operatore / conduttore di processo (2 gg) Test + Certificato dell 7M academy.9

10 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI PLANT / UNIT MANAGER Day 1 Day 2 Day 3 Day 4 Resources Management Project Management Market Management Money Management Pianificazione e gestione delle 4M in una realtà produttiva Overview su aspetti gestionali e principali metodologie, tecniche e strumenti per la gestione di materiali macchinari manodopera metodi KPI tipici delle 4M, reporting e controllo performance HR Management incentivazione performance evaluation valutazion Piani di sviluppo organizzativo tecnologico dell change management Uso del PM nello sviluppo e miglioramento della propria organizzazione Le logiche di base del PM Ruolo e responsabilità del PM Le fasi tipiche di un progetto La tecnica SMART per la definizione egli obiettivi Definire il percorso di progetto Definire i fabbisogni di risorse Definire la Work Breakdown Structure (WBS) e i Project Task Pianificare (diagramma di Gantt) Valutare e prevenire i rischi Aspetti gestionali gestire l interfunzionalità meeting management documentazione di progetto project dossier reporting avanzamento gestione delle criticità Basics di internal/external marketing e market analysis Conoscere il proprio «mercato Fattori critici di successo Valutare il posizionamento proprio dei propri prodotti/servizi delle proprie strutture KPI e performance Benchmarking SWOT auto-analysis punti di forza punti di debolezza minacce opportunità Definire le azioni di sviluppo/miglioramento organizzazione sistemi e strumenti competenze Basics economici classificazione dei costi costi diretti/indiretti costi fissi/variabili Break even point costi standard / consuntivi analisi delle varianze Costi di funzione / processo Actrivity Based Costing Le logiche del Loss hunting Tecniche di «cost deployement» Ridurre i costi da sprechi e perdite Caratteristiche del di budget formulazione del budget controllo avanzamento e revisioni analisi degli scostamenti Valutazione degli investimenti cash flow ROI/pay back period dell 7M academy.10

11 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI FUNCTION MANAGER Day 1 Day 2 Day 3 Function / process Market Function / process Money Project Management basics analysis Management Conoscere il proprio «mercato /clienti» di riferimento interno Fattori critici di successo della funzione Valutare il proprio posizionamento Autoanalisi funzionale: responsabilità, attività, indicatori di efficienza ed efficacia Mappatura dei processi tipici di funzione Incrocio processi / responsabilità Uso delle matrici RACI KPI tipici della funzione SWOT auto-analysis punti di forza punti di debolezza minacce opportunità Definire le azioni di sviluppo/miglioramento organizzazione sistemi e strumenti competenze Basics economici classificazione dei costi costi diretti/indiretti costi fissi/variabili break even point costi standard / consuntivi analisi delle varianze Analisi dei costi di funzione / processo Tecniche di Actrivity Based Costing Le logiche del Loss hunting Tecniche di «cost deployement» (cenni) Ridurre i costi riducendo sprechi e perdite Caratteristiche del processo di budget metodologie di formulazione del budget controllo avanzamento e revisioni analisi degli scostamenti Valutazione di opportunità degli investimenti cash flow ROI / pay back period Uso del PM nello sviluppo e miglioramento della propria organizzazione Le logiche di base del project management Ruolo e responsabilità del PM Le fasi tipiche di un progetto La tecnica SMART per la definizione egli obiettivi Definire il percorso di progetto Definire i fabbisogni di risorse Definire la Work Breakdown Structure (WBS) ed i Project Task Pianificare col diagramma di Gantt Valutare e prevenire i rischi Aspetti gestionali gestire l interfunzionalità meeting management documentazione di progetto project dossier reporting avanzamento gestione delle criticità dell 7M academy.11

12 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI INGEGNERE-AUDITOR DI PROCESSO / 4M PROJECT LEADER Day 1 Day 2 4M overview - Metodi 4M overview - Materiali Workplace Organization Basics di progettazione dei posti di lavoro ed ergonomia dei movimenti Efficienza e funzionalità delle aree L analisi/eliminazione di attività a NON-VALOREAGGIUNTO (NVAA) La tecnica delle 5 s Uso delle check-list di verifica Uso delle Radar-chart 5S 4M overview - Macchinario Principi e logiche operative TPM Logiche dell automanutenzione Uso e avanzamento dei cartellini di intervento manutentivo Piano di automanutenzione e controlli visivi, ispettivi, lubruficazione/regolazione Cenni sugli indicatori (KPI) legati al macchinario OEE, MTTF,MTBR Caccia alle perdite macchina Il tempo di attraversamento La logica «one piece flow» L analisi dei flussi Cenni sulla tecnica VSM La gestione FIFO dei materiali Le tecniche di chiamata Tecnica kanban (cenni) Le logiche «supermarket» KPI dei materiali: caccia alle perdite materiali 4M overview - Manodopera Polivalenza e polifunzionalità Strumenti per l addestramento: standard Operation One Point Lesson schede di addestramento / istruzioni operative skill matrix KPI legati alla Manodopera: efficienza, rendimento, assenteismo Caccia alle perdite manodopera Conoscere il proprio «mercato /clienti» di riferimento interno Fattori critici di successo Valutare il proprio posizionamento SWOT auto- analysis Piano di sviluppo/miglioramento dell Day 3 Day 4 Market / Money management Project Management basics Basics economici di produzione Costi fissi/variabili Costi diretti/indiretti Break even point Costi standard e varianze Kaizen / improvement capacity Dal PDCA ( Deming) al kaizen Quick kaizen, standard kaizen problem solving tools: problem setting, stratificazione dati, analisi ABC / Pareto, 5 perché, 5W, diagrammi causa/effetto e flusso Implementare una soluzione Project planning/definition con 5W Valutazione costi / benefici Auditing / Monitoraggio con KPI Le logiche di base del project management Ruolo e responsabilità del PM Le fasi tipiche di un progetto La tecnica SMART per la definizione egli obiettivi Definire il percorso di progetto Definire i fabbisogni di risorse Definire la Work Breakdown Structure (WBS) ed i Project Task Pianificare col diagramma di Gantt Valutare e prevenire i rischi Aspetti gestionali gestire l interfunzionalità meeting management documentazione di progetto project dossier reporting avanzamento gestione delle criticità 7M academy.12

13 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI SPECIALISTA MATERIALI Day 1 Day 2 Day 3 Value Stream Mapping e flussi Gestione dei magazzini Tecniche di material handling Definizione di tempo di attraversamento Valore aggiunto e non valore aggiunto La mappatura dei flussi con la tecnica VSM Simboli e convenzioni di mappatura VSM Esempi di Value Stream Mapping Altre tecniche di rilevazione flussi spaghetti chart AVF - Analisi del Valore del Flusso Riconoscimento delle perdite di flusso buffer interoperazionali non a ciclo movimentazioni, travasi, attese colli di bottiglia strutturali e contingenti rallentamenti e fermate limitata affidabilità di fasi del processo discontinuità fisiche differenti takt-time tra monte e valle Tecniche di velocizzazione dei flussi 1 piece flow bilanciamento takt-time U-lines Riprogettazione dei layout in logica JIT Funzioni, obiettivi e aspetti logistici del magazzino Planimetria e vincoli dimensionali Requisiti di attrezzamento: carriponte, rulliere, gate conveyors, accessi ferroviari Raccolta e analisi delle informazioni Scelta delle strutture per il posizionamento Coerenza fra le caratteristiche delle attrezzature e dei mezzi di movimentazione Gestione operativa del magazzino: movimentazione delle merci in entrata e in uscita, riempimento scaffali, impilamento, percorsi standard, raggi di curvatura Tecniche operative, sistemi di picking e tecnologie di supporto (bar code, laserscan, RFID ) KPI e monitoraggio della gestione: indici di deperimento, rotazione, ricerca degli indirizzi, ottimizzazione dello spazio Requisiti particolari per prodotti deperibili, merci pericolose, prodotti pregiati dell Movimentazione materiali: concetti base, organizzazione, principi di ottimizzazione Mezzi e attrezzature di handling Tipologie dei mezzi di trasporto Tipologie dei contenitori Contenitori standard e speciali Scelta dei mezzi di trasporto interni Riduzione di riprese e manipolazioni Individuazione dei contenitori e supporti più idonei al tipo di materiale trasportato Riduzione di perdite da handling danneggiamenti congestioni, ritardi e attese condizioni di lavoro livello di servizio aspetti di sicurezza manodopera di handling (carrellisti) Scelte alternative di ottimizzazione KPI e monitoraggio del material handling Aspetti economici dell handling e della gestione dei contenitori 7M academy.13

14 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI SPECIALISTA MANODOPERA Day 1 Day 2 Day 3 Gestione tecnica Analisi lavoro tempi & metodi della manodopera Organizzazione della manodopera nella lean manufacturing Piano di produzione e di manodopera Tipologie di manodopera e classificazione Calcolo dei fabbisogni di manodopera diretta e indiretta Assegnazione della manodopera e utilizzo dei mezzi di lavoro Tipologia di perdite per manodopera Modalità di lavoro e responsabilità: autocontrollo autosegnalazione autocertificazione automovientazione automanutenzione Gestione della manodopera per aree specifiche: lavorazioni e montaggio Bilanciamento linee e saturazione Costi, rendimento ed efficienza Differenziazione ore e indici di prestazione Sistemi di monitoraggio e indicatori Organizzazione e studio del lavoro Modelli, definizioni, principi e contenuti Studio dei metodi di lavoro Analisi, definizioni, razionalizzazione del flusso di lavoro Fasi tipiche per l analisi dei metodi Analisi e schemi di procedimento Misurazione del lavoro Studio dei tempi con rilievo cronometrico Determinazione dei tempi standard Metodo delle osservazioni istantanee Analisi tempi con tempi predeterminati: Manufacturing Time Measurements TMC 1 TMC 2 Tempi dei movimenti collegati KPI di monitoraggio della manodopera Utilizzo Efficienza Rendimento saturazione Abbinamenti e perdite dell Objectives Based Workers Training Concetto di Polivalenza Concetto di Polifunzionalità Documentazione tecnica per la descrizione del lavoro (esempi e caratteristiche) Ciclo di fabbricazione Cartellini operazione Standard Operation Istruzioni operative e manuali tecnici Istruzioni di autocontrollo Istruzioni di automanutenzione Tecniche di addestramento Strumenti per la corretta gestione dell addestramento Check-list di addestramento One Point Lesson Skill matrix Esecuzione, verifiche certificazione del livello di addestramento On the job training Creare gli istruttori interni secondo a logica «Train the trainer» 7M academy.14

15 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI SPECIALISTA MACCHINARI Day 1 Day 2 Day 3 SMART Maintenance Professional Maintenance Autonomous Maintenance La manutenzione nel quadro aziendale: ruolo; integrazione col processo produttivo; rilevanza economica della manutenzione Politiche di manutenzione: pronto intervento; programmata; preventiva (su condizione); evoluzione delle politiche Organizzazione della manutenzione: squadre, turni, competenze Performance manutentive e KPI Misura dell O.E.E. (Overall Equipment Efficiency) Costi della manutenzione Programmi di riduzione costi Concetti base del TPM Logiche del TPM: i 7 pilastri Architettura di un progetto TPM Project management dei progetti TPM Tecniche e strumenti del TPM (cenni) Gestione a vista nel TPM Affidabilità macchine ed impianti e relative misure delle prestazioni (MTBF ed MTTR) Raccolta dati di funzionamento Diario macchina Banca dati, classificazione, stratificazione Analisi guasti e fermate Classificazione ABC della criticità delle macchine Classificazione ABC dei ricambi Politiche di gestione dei ricambi FMECA e Piani di manutenzione Analisi guasti e FTA (Fault Tree Analysis) Ridurre le potenziali cause di guasto utilizzando la FMECA (Failure Mode Effect Critical Analysis) Passi logici per effettuare l analisi FMECA Definizione piani di manutenzione Manutenzione programmata preventiva Manutenzione predittiva Manutenzione sotto-condizione TPM e manutenzione autonoma Organizzare la manutenzione autonoma Passi operativi per l auto-manutenzione Caratteristiche delle attività di automanutenzione ispezioni regolazioni lubrificazioni pulizie di inizio/fine turno sostituzione utensili e attrezzi piccoli interventi delegati Definire le diverse tipologie di intervento di auto-manutenzione e produrre le schede di auto-manutenzione Strumenti necessari per monitorare l andamento delle attività auto-manutentive Interventi di 5S e di organizzazione del posto di lavoro e di addestramento dei conduttori Check-list per la valutazione dell automanutenzione dell 7M academy.15

16 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI SPECIALISTA METODI Day 1 Day 2 Day 3 Workplace Organisation Visual Factory Kaizen / improvement capacity Basics di progettazione dei posti di lavoro Ergonomia ed economia dei movimenti Efficienza e funzionalità delle aree di lavoro L analisi/eliminazione di attività a NON- VALORE AGGIUNTO (NVAA) Fungibilità delle attrezzature in dotazione Ottimizzazione dei micro e macro-layout Ordine e pulizia dei posti di lavoro Sicurezza del lavoro nelle postazioni L ottimizzazione delle 4M posizionamento Materiali disposizione Mezzi di Lavoro addestramento Manodopera standardizzazione del Metodo I passi operativi delle 5S L implementazione operativa delle 5s L uso delle checklist e radar chart di supporto L uso dei cartellini anomalia Le aree di segregazione e quarantena Logiche/definizioni di visual management Storia del Visual Management dal sistema Toyota ai giorni nostri La Visual Factory ed i suoi strumenti segnaletiche di sicurezza posizionamento mezzi in dotazione indicatori di stock e sottoscorta a terra e su dispositivi o scaffali a gravità libeling identificativo di materiali o mezzi indicatori di misura di variabili fisiche contatori andon o altri tabelloni elettronici flag system istruzioni e one point lesson a vista gestione visiva delle informazioni (tabelloni) Casi ed esemplificazioni di soluzioni di successo applicati alle 4 M gestione visuale dei Materiali gestione visuale della Manodopera gestione visuale dei Mezzi di lavoro gestione visuale dei Metodi Riferimenti storici del miglioramento continuo Dal PDCA (ruota di Deming) al kaizen Organizzazione e conduzione di un progetto kaizen Quick kaizen, standard kaizen Tecniche e strumenti di problem solving problem setting stratificazione dati analisi ABC / Pareto 5 perché 5W diagrammi causa /effetto diagrammi di flusso matrici di correlazione Tecniche e strumenti per implementare una soluzione project definition con 5W valutazione costi / benefici pianificazione (diagramma di Gantt) monitoraggio dei risultati con KPI dell 7M academy.16

17 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI CAPO / SUPERVISORE / TEAM LEADER Day 1 Day 2 Day 3 Day 4 Il ruolo del capo/supervisore/ team leader nella gestione del processo produttivo La supervisione del processo produttivo nella logica 4 M La logica PDCA per il miglioramento continuo Metodi Workplace Organization Verificare il Mantenimento dell Ordine e pulizia del posto di lavoro Uso e Avanzamento dei cartellini di segnalazione anomalie La tecnica delle 5 s Uso delle check-list di verifica Uso delle Radar-chart 5S La tecnica kaizen La gestione a vista Macchinario La gestione dei macchinari e delle attrezzature in officina secondo le logiche TPM Specificità e collaborazione con la Professional Maintenance Gestione delle fermate Principi e logiche operative dell automanutenzione Uso e avanzamento dei Cartellini di intervento manutentivo Verifica esecuzione di interventi automanutentivi Piano di automanutenzione e controlli visivi, ispettivi, lubruficazione/regolazione Cenni sugli indicatori (KPI) legati al macchinario OEE, MTTF,MTBR Caccia alle perdite macchina dell Materiali La gestione dei materiali in ingresso/uscita all officina e le movimentazioni interne Il concetto di tempo di attraversamento La logica «one piece flow» L analisi dei flussi Cenni sulla tecnica VSM La gestione FIFO dei materiali in ingresso/uscita nella postazione di lavoro Posizionamento di contenitori e imballi e tecniche di chiamata Automovimentazione Tecnica kanban (cenni) Le logiche «supermarket» Cenni sugli indicatori (KPI) legati al flusso dei materiali Lead Time, Indice di rotazione, copertura, Capitale circolante Caccia alle perdite Materiali Manodopera La gestione personale in officina Aspetti «hard & soft» Rapporto capo-collaboratore Coinvolgimento e motivazione Polivalenza e polifunzionalità Strumenti per l addestramento dei lavoratori Standard Operation One point lesson Schede di addestramento / istruzioni operative Skill matrix Promuovere migliorie e nuove soluzioni in logica PDCA Cenni sugli indicatori (KPI) legati alla Manodopera Efficienza, rendimento, assenteismo Caccia alle perdite Manodopera 7M academy.17

18 PERCORSI FORMATIVI E CONTENUTI OPERATORE / CONDUTTORE DI PROCESSO Day 1 Day 2 Le postazioni di lavoro e la conduzione del processo produttivo nella logica 4 M Ruolo e responsabilità dell operatore nella gestione e mantenimento delle 4M Metodi Mantenimento dell Ordine e pulizia del posto di lavoro uso dei cartellini La tecnica delle 5 s Uso delle check-list di autocontrollo Significato delle Radar-chart 5S Aspetti specifici legati al lavoro manuale: cautele e attenzioni per la sicurezza del lavoro e l ergonomia dei movimenti Macchinario Principi e logiche dell automanutenzione Cartellini di intervento manutentivo Check-list interventi automanutentivi Piano di automanutenzione e controlli visivi, ispettivi, lubruficazione/regolazione Materiali Gestione dei materiali in ingresso/uscita nella postazione di lavoro Posizionamento e segregazione di scarti e sfridi in aree / contenitori appositi Posizionamento di contenitori e imballi Automovimentazione Tecnica kanban (cenni) Manodopera Concetti di polivalenza e polifunzionalità Strumenti per l addestramento dei lavoratori Standard Operation One point lesson Schede di addestramento / istruzioni operative Skill matrix Logiche del miglioramento continuo Proporre migliorie e nuove soluzioni dell 7M academy.18

19 SEDI Sede in Polonia ul. Kochanowskiego 18 Sede di Milano Viale Certosa, Milano tel Sede di Torino Corso Orbassano, Torino tel fax MILANO TORINO KATOWICE Sede di Padova Viale dell Industria, 23/A PADOVA Padova tel PESCARA Katowice tel fax Sede operativa: ul. Sienkiewicza Tychy Sede di Frosinone Via ASI Consortile, 31/ Ferentino (FR) tel fax FERENTINO (FR) Sede di Pescara Piazza Ettore Troilo, Pescara tel dell 7M academy.19

20 SOCIETÀ Sede in Polonia ul. Kochanowskiego Katowice tel fax Sede operativa: ul. Sienkiewicza Tychy Daniele Respino Mob Gabriela Nienałtowska Mob Katarzyna Absyl Mob Sede di Torino Corso Orbassano, Torino tel fax Sede di Milano Viale Certosa, Milano tel Sede di Padova Viale dell Industria, 23/A Padova tel Sede di Frosinone Via ASI Consortile, 31/ Ferentino (FR) tel fax Sede di Pescara Piazza Ettore Troilo, Pescara tel fax Torino Corso Orbassano, Torino tel Sistema Certificato UNI EN ISO 9001:2008 N 153 Delibera Regionale n del 12/11/2001 Decreto Dirigenziale n 346 del 30/05/2001 dell Data di di rev. 23/04/ /10/2012 esperienze CONSULMAN 7M academy.20 PL_it.20

Struttura del percorso

Struttura del percorso PROGRAMMA PERCORSO ESSERE UN CAPO WORLD CLASS DEVELOPMENT CENTER ASSESSMENT E SVILUPPO CAPI E QUADRI DI PRODUZIONE Scenario, obiettivi e finalità Struttura del percorso dell assessment del training base/avanzato

Dettagli

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING MANAGERS DEVELOPMENT ACTIONS Consulman PL On the job training for Managers Personal coaching for managers Focused workshop business game (based on focused scope) Plant assessment business game (based on

Dettagli

SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman

SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman Consulenza organizzativa e formazione www.consulman.it www.e-formazione.net SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman Esperienze e Competenze Offerta di consulenza Tratto distintivo Criteri di lavoro

Dettagli

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP LEAN ORGANIZATION Organization fabbrica snella L impatto della sui in ottica 1 8 14 Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Production

Dettagli

Excellence Production System

Excellence Production System Workshop Project Management 2012 Beyond The Project Lean Manufacturing un nuovo modello per l eccelenza Excellence Production System Salerno 27 Gennaio 2012 Giovanni Tullio Scenario : Superare la crisi

Dettagli

MIP Consulting offre anche percorsi formativi realizzabili. MIP Consulting è una società certificata UNI EN ISO

MIP Consulting offre anche percorsi formativi realizzabili. MIP Consulting è una società certificata UNI EN ISO Il Vostro Partner per il Miglioramento e l Innovazione. Sistemi di gestione Lean organization & Miglioramento continuo Corsi di Formazione 2016 Se ritenete che la formazione sia costosa, pensate a quanto

Dettagli

Percorso Supervisor di manutenzione. Manutenzione

Percorso Supervisor di manutenzione. Manutenzione Industrial Management School Percorso Supervisor di manutenzione Conforme al profilo. professionale del Tecnico di manutenzione per la Certificazione di Livello 2 di manutenzione. area Manutenzione La

Dettagli

QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI

QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CATALOGO CORSI QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI IL CONTROLLO STATISTICO DI PROCESSO CORSO BASE PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E IL QUALITY FUNCTION

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica ECCELLERE NELLA LOGISTICA Generare opportunità con la logistica INTRODUZIONE Il settore della logistica rappresenta una risorsa strategica per la competitività delle imprese e del territorio ed è attualmente

Dettagli

UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE...

UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE... UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE... consulman Il gruppo Consulman nasce nel 1991 dall aggregazione di professionisti provenienti da qualificate esperienze nell ambito del management, della consulenza

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! VERONA ottobre 2013 IL METODO WORLD CLASS MANUFACTURING (WCM) RIDUZIONE DEI COSTI CON INCREMENTO DELL EFFICIENZA AZIENDALE. ASPETTI RELATIVI ALLA SICUREZZA ED ALLA MANUTENZIONE

Dettagli

LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE

LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE COME? RIDURRE GLI SPRECHI ED AUMENTARE LA FLESSIBILITÀ LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE Dott. G. TORRIDA - Presidente del Gruppo 2G Management Consulting - Responsabile divisione WCM e CSL3 del Gruppo

Dettagli

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015 www.simcoconsulting.it Cert. UNI EN ISO 9001: 2008 N 9175 SMCO Settori: EA 35 EA 37 AREA PRODUZIONE Milano - Febbraio/Marzo 2015 DI FORMAZIONE 2015 Per ottenere ottimi risultati si deve ricercare un cambiamento

Dettagli

2.1 La logistica integrata ed il sistema CIM 10

2.1 La logistica integrata ed il sistema CIM 10 Indice Prefazione alla 2 edizione Prefazione alla 1 edizione CAPITOLO 1 - GENERALITÀ 1.1 Definizione della funzione logistica 2 1.1.1 Integrazione ed automazione logistica 2 1.1.2 Flessibilità come risposta

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

6.A.1 Logistica interna ed esterna

6.A.1 Logistica interna ed esterna 6.A.1 Logistica interna ed esterna Il corso si propone di fornire un quadro chiaro di inquadramento della logistica e delle sue principali funzioni in azienda. Si vogliono altresì fornire gli strumenti

Dettagli

Il Progetto Gefran Lean Manufacturing 2008: illustrazione del progetto. Riccardo Ferrari (AQM S.r.l.) e Antonio Altobelli (AQM S.r.l.

Il Progetto Gefran Lean Manufacturing 2008: illustrazione del progetto. Riccardo Ferrari (AQM S.r.l.) e Antonio Altobelli (AQM S.r.l. Workshop: Lean Manufacturing 2008 il progetto Il Progetto Gefran Lean Manufacturing 2008: illustrazione del progetto Riccardo Ferrari (AQM S.r.l.) e Antonio Altobelli (AQM S.r.l.) Agenda Obiettivi della

Dettagli

Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi

Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi La proposta formativa TEC si suddivide in differenti aree: Interventi formativi su tematiche manageriali consentono l immediata applicabilità dei contenuti

Dettagli

5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC)

5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC) 5.A.1 Controllo statistico di processo (SPC) F [2.A.3] Gli obiettivi che si vogliono raggiungere sono relativi alla comprensione del metodo, all utilizzo sistematico delle, alla progettazione di un controllo

Dettagli

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Corso di Specializzazione LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Meno sprechi in azienda! La globalizzazione dei mercati ha imposto alle aziende standard qualitativi del prodotto/servizio offerto sempre

Dettagli

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A.

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. Organizzazione e miglioramento dei processi Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. 2008-2009 OBIETTIVI Definizione requisiti e specifiche per la qualificazione delle reti

Dettagli

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella by Per avere ulteriori informazioni: Visita il nostro sito WWW.LEANNOVATOR.COM Contattaci a INFO@LEANNOVATOR.COM 1. Introduzione Il termine

Dettagli

Area Logistica e Produzione

Area Logistica e Produzione Area Logistica e Produzione I Kpi nell area operations e supply chain La gestione degli approvvigionamenti e la riduzione del costo d acquisto La gestione delle scorte Le operations secondo la Theory ok

Dettagli

Qualifica di Supervisore Lavori secondo la Norma UNI 11420:2011 (Liv. 2A)

Qualifica di Supervisore Lavori secondo la Norma UNI 11420:2011 (Liv. 2A) Corso per la Qualifica di Supervisore Lavori secondo la Norma UNI 11420:2011 (Liv. 2A) Corso idoneo alla preparazione dell esame di certificazione professionale ICPrev o presso altri Istituti secondo le

Dettagli

Lean Production. e approccio Just In Time CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE. Lean Production. Value stream e lotta agli sprechi

Lean Production. e approccio Just In Time CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE. Lean Production. Value stream e lotta agli sprechi Lean Production CORSO DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE Lean Production e approccio Just In Time! Insieme di attività integrate progettato per ottenere alti volumi produttivi pur utilizzando scorte

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

Cultura e comportamenti organizzativi motori nella trasformazione Lean verso l eccellenza operativa. Laverda-Agco Corp

Cultura e comportamenti organizzativi motori nella trasformazione Lean verso l eccellenza operativa. Laverda-Agco Corp Cultura e comportamenti organizzativi motori nella trasformazione Lean verso l eccellenza operativa Laverda-Agco Corp Agenda 1 Visione & Strategie 2 APS (Agco Production System) 2.1 Persone: Riorganizzazione

Dettagli

PRESENTAZIONE CORPORATE

PRESENTAZIONE CORPORATE Chiastra&Mazza FORMAZIONE e CONSULENZA PRESENTAZIONE CORPORATE Feb 2012 Chi siamo Esperienza trentennale maturata in importanti realtà industriali e dei servizi Siamo manager e come tali abbiamo vissuto

Dettagli

Lean organization: un opportunità per le aziende

Lean organization: un opportunità per le aziende Lean organization: un opportunità per le aziende Prof. Tommaso Rossi Università Carlo Cattaneo LIUC Lean Club, fondato da LIUC con: Parma, 29 marzo 2012 Lean filosofia produttiva consolidata che sposa

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SNELLA

ORGANIZZAZIONE SNELLA presenta ORGANIZZAZIONE SNELLA interventi semplici e rapidi -> maggior efficienza dei processi -> riduzione dei costi Pollenzo, 21 maggio 2014 Albergo dell Agenzia GIANLUCA BARALE Consulente in organizzazione

Dettagli

LEAN MANUFACTURING - PRINCIPI E METODI DELL ORGANIZZAZIONE SNELLA

LEAN MANUFACTURING - PRINCIPI E METODI DELL ORGANIZZAZIONE SNELLA LEAN MANUFACTURING - PRINCIPI E METODI DELL ORGANIZZAZIONE SNELLA Nuovi e sempre più agguerriti concorrenti, uniti a trend economici negativi generano sfide competitive sempre più pressanti che impongono

Dettagli

ILSISTEMA INTEGRATO DI PRODUZIONE E MANUTENZIONE

ILSISTEMA INTEGRATO DI PRODUZIONE E MANUTENZIONE ILSISTEMA INTEGRATO DI PRODUZIONE E MANUTENZIONE L approccio al processo di manutenzione Per Sistema Integrato di Produzione e Manutenzione si intende un approccio operativo finalizzato al cambiamento

Dettagli

Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC. di più con meno

Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC. di più con meno Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC di più con meno Lean Lean Manufacturing Lean Production Lean Factory Fabbrica Snella Produzione Snella Fabbrica Integrata.. Toyota Production System (TPS)

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli I N D I C E Introduzione pag. 3 Lean Production pag. 4 Percorsi pag. 5 Zoom pag. 6 Contatti pag. 7 La formazione a firma Bosch TEC Bosch Training

Dettagli

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing Il miglioramento in AVIO Il sei sigma e il lean manufacturing 1 Contenuti Introduzione ad AVIO S.p.A. La decisione di avviare il programma Il programma Cartesio Plus Lean Sei Sigma Alcuni esempi Conclusioni

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO Congresso AICQ - Settore Autoveicoli - Torino C. La Torre - Iveco S.p.A. 1 / 35 Argomenti Sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità Iveco Processi aziendali

Dettagli

Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione

Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Lean Champion, Diventare esperti di Lean in Aziende Manifatturiere e di Servizi Percorso di specializzazione

Dettagli

LEAN MANAGEMENT 2016 Aprile-Dicembre 2016

LEAN MANAGEMENT 2016 Aprile-Dicembre 2016 LEAN MANAGEMENT 2016 Aprile-Dicembre 2016 Indice Pag. 3 Premessa Pag. 4 Articolazione del progetto Pag. 7 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 9 Programmi di dettaglio percorsi basic Corso basic sul World Class Manufacturing

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing)

Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing) Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing) Seminari Fim-Fiom-Uilm 10 e 17 luglio 2008 Luciano Pero Milano 4 luglio 2008 1 Programma della giornata 1 PARTE: riflessione sul cambiamento del lavoro

Dettagli

Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5

Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5 Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5 Il processo di formazione Con i termini formazione e addestramento intendiamo identificare quelle attività educative organizzate, che hanno la finalità

Dettagli

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA

INSIGHTFUL CONSULTING LEAN SIX SIGMA CORSO DI FORMAZIONE PER GREEN BELT I Green Belt sono una figura importantissima nell implementazione della Lean Six Sigma: essi ricoprono il ruolo, part time, di Project Leader dei progetti di miglioramento

Dettagli

Approccio Sistemico all innovazione: il Sistema Lean Ripensare la sterilizzazione dei DM. Sfide organizzative e soluzioni innovative

Approccio Sistemico all innovazione: il Sistema Lean Ripensare la sterilizzazione dei DM. Sfide organizzative e soluzioni innovative Approccio Sistemico all innovazione: il Sistema Lean Ripensare la sterilizzazione dei DM. Sfide organizzative e soluzioni innovative Pisa, 6 febbraio 2015 Una filosofia industriale ispirata al Toyota Production

Dettagli

SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. I contenuti dei corsi Executive

SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. I contenuti dei corsi Executive SCM Academy Logistica & Supply Chain Management Le basi della logistica e della gestione della Supply Chain Dalla logistica al supply chain management. La catena logistica e le sue componenti- Logistica

Dettagli

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003 1 Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale Sestri Levante 19-20 maggio 2003 Performing - Mission 2 Performing opera nel mercato dell'ingegneria dell organizzazione e della revisione

Dettagli

Prossimi Corsi Prossimi Corsi Area ottimizzazione dei processi

Prossimi Corsi Prossimi Corsi Area ottimizzazione dei processi Performance Management Pec Performance Management Pec Relatore: Cristina Collalti Consulente Pec Pharma Education Center è presente nel mercato della formazione in ambito farmaceutico con una formazione

Dettagli

Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING

Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING OBIETTIVI L obiettivo formativo del Corso di Specializzazione è quello di permettere ai partecipanti di costruirsi il proprio bagaglio di conoscenze

Dettagli

LEAN MANUFACTURING IN TOYOTA Un evoluzione continua Convegno Unindustria Treviso 15.11.2005

LEAN MANUFACTURING IN TOYOTA Un evoluzione continua Convegno Unindustria Treviso 15.11.2005 LEAN MANUFACTURING IN TOYOTA Un evoluzione continua Convegno Unindustria Treviso 15.11.2005 Indice 1. Premessa... 2 2. Gli strumenti della Lean Manufacturing... 5 2.1 Il primo strumento: il Jidoka... 6

Dettagli

Maintenance Visual Management Ducati

Maintenance Visual Management Ducati Maintenance Visual Management Ducati La manutenzione produttiva nei servizi di manutenzione dell'officina INSTALLAZIONE E GESTIONE IMPIANTI Ing. Marcello Carattini, Responsabile Manutenzione Officina,

Dettagli

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone

Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi e persone Breganze, 26 novembre 2013 1 Lean Organization Innovare organizzazioni e processi per crescere nel mercato globale Accrescere la produttività e la soddisfazione dei clienti tramite l integrazione di processi

Dettagli

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p.

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p. INDICE IIIX XIII Guida alla lettura Premessa 3 Capitolo primo La contabilità analitica a supporto del Processo Decisionale 6 1.1 Il significato e lo scopo della contabilità analitica 1.1.1 I principi guida

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi www.leanfactoryschool.it catalogo corsi Lean Factory School Gli obiettivi 99 Capire i principi e le tecniche Lean mettendoli in pratica, in modo coinvolgente 99 Lavorare in un ambiente produttivo reale,

Dettagli

La funzione di produzione LA FUNZIONE DI PRODUZIONE

La funzione di produzione LA FUNZIONE DI PRODUZIONE La funzione di produzione Prof. Arturo Capasso LA FUNZIONE DI PRODUZIONE La funzione di produzione si occupa della trasformazione fisica dei prodotti e delle attività accessorie necessarie per rendere

Dettagli

Gestione dei processi manutentivi in Datwyler Pharma Packaging tramite un CMMS full web. Author : D.Mollica Date : 19/04/2012 - Alba

Gestione dei processi manutentivi in Datwyler Pharma Packaging tramite un CMMS full web. Author : D.Mollica Date : 19/04/2012 - Alba Gestione dei processi manutentivi in Datwyler Pharma Packaging tramite un CMMS full web Author : D.Mollica Date : 19/04/2012 - Alba Sommario Gruppo Datwyler Pharma Packaging Division Stabilimento di Pregnana

Dettagli

Performance Management Pec Performance Management Pec

Performance Management Pec Performance Management Pec Performance Management Pec Performance Management Pec Relatore: Cristina Collalti Consulente Pec Pharma Education Center è presente nel mercato della formazione in ambito farmaceutico con una formazione

Dettagli

Misurare i benefici Lean Quali modelli contabili

Misurare i benefici Lean Quali modelli contabili Misurare i benefici Lean Quali modelli contabili Tarcisio Pagnozzi Museo del Patrimonio Industriale Bologna 12 ottobre 2013 1 Contabilità analitica AS IS TO BE Contabilità analitica Riduzione scorte Riduzione

Dettagli

MIGLIORARE L EFFICIENZA NEGLI UFFICI E RIDURRE GLI SPRECHI LA NEW LEAN THINKING NELL ADMINISTRATION COME?

MIGLIORARE L EFFICIENZA NEGLI UFFICI E RIDURRE GLI SPRECHI LA NEW LEAN THINKING NELL ADMINISTRATION COME? MIGLIORARE L EFFICIENZA COME? NEGLI UFFICI E RIDURRE GLI SPRECHI LA NEW LEAN THINKING NELL ADMINISTRATION (GESTIONE DI TUTTI I PROCESSI SECONDARI A SUPPORTO DEL CORE BUSINESS ) INTRODUZIONE Dott. G. TORRIDA

Dettagli

LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA. QualitiAmo La Qualità gratis sul web

LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA. QualitiAmo La Qualità gratis sul web LA LEAN MANUFACTURING E TOYOTA GLI SPRECHI DA EVITARE Quali erano gli sprechi che Toyota voleva evitare, applicando la Produzione snella? Essenzialmente 3: le perdite di tempo legate alle rilavorazioni

Dettagli

PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2. 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13

PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2. 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13 Indice Prefazione Presentazione XI XII PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13 3 Elementi di teoria della affidabilità, manutenibilità e disponibilità

Dettagli

Qualifica di Responsabile della Funzione/Servizio Di Manutenzione

Qualifica di Responsabile della Funzione/Servizio Di Manutenzione Corso per la Qualifica di Responsabile della Funzione/Servizio Di Manutenzione secondo la norma UNI 11420:2011 (Liv. 3) Corso idoneo alla preparazione dell esame di certificazione professionale ICPrev

Dettagli

I pilastri della TPM

I pilastri della TPM I pilastri della TPM Miglioramento specifico Manutenzione preventiva Set-up impianti Manutenzione autonoma Formazione Sicurezza e ambiente LE POLITICHE DI MANUTENZIONE - Norma UNI 9910 E 10147 - MANUTENZIONE

Dettagli

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96 1. Il Lean Thinking Nelle Aziende Di Servizi 1.1 Introduzione... 27 1.2 Significato di azienda di servizi... 28 1.2.1 Intangibilità dei servizi... 29 1.2.2 Contestualità tra produzione e consumo... 29

Dettagli

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production)

Sistemi produttivi Just In Time. Just-In-Time Systems (Lean Production) Sistemi produttivi Just In Time Just-In-Time Systems (Lean Production) 1 Origini del JIT e della Produzione Snella Introdotto da Toyota Adottato da altre aziende giapponesi Introdotto successivamente nelle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il programma si propone di fornire alle aziende indicazioni che possano essere di supporto al miglioramento delle prestazioni del loro processo

Dettagli

ANALISI E MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI BANCARI

ANALISI E MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI BANCARI ANALISI E MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI BANCARI 1, La prospettiva lean applicata alla banca 2. Il. miglioramento continuo dei processi: confronto tra lean in fabbrica e lean in banca Luciano Pero Docente

Dettagli

4 Professional profile

4 Professional profile Professional profile 4 Chi sono... Il mio nome è Fabio Domevscek, fondatore di "in a lean way". Sono un MANAGER che supporta le aziende nella definizione dei propri obiettivi. Sono un CONSULENTE che guida

Dettagli

Il miglioramento delle performance produttive tramite l analisi di KPI: stabilimento food & beverage. Case history Parmalat

Il miglioramento delle performance produttive tramite l analisi di KPI: stabilimento food & beverage. Case history Parmalat Il miglioramento delle performance produttive tramite l analisi di KPI: stabilimento food & beverage. Case history Parmalat - Food-Beverage&Packaging Industry - Analisi del contesto esterno La competitività

Dettagli

La Lean Maintenance applicata ad un flusso produttivo Pull

La Lean Maintenance applicata ad un flusso produttivo Pull La Lean Maintenance applicata ad un flusso produttivo Pull Enzo Violi Direttore Stabilimento ITT-LOWARA di Montecchio Maggiore (VI) Maintenance Stories maggio PROFILO AZIENDALE Divisioni della Corporation

Dettagli

RMT 01 REQUISITI SPECIFICI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE DI MANUTENZIONE. Pag. 1/14 Rev.02. Regolamento RMT 01

RMT 01 REQUISITI SPECIFICI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE DI MANUTENZIONE. Pag. 1/14 Rev.02. Regolamento RMT 01 Pag. 1/14 02 18/11/2015 01 11/09/2015 Revisione sulla base delle indicazioni date da ACCREDIA in seguito alla verifica documentale (rif: AICQ-SICEV Es-Doc PRS UNI EN_15628-14 Manuten_15-11- 15) par 1;

Dettagli

Unità 3. Magazzini industriali

Unità 3. Magazzini industriali Impianti industriali Unità 3 Magazzini Gestione scorte Picking 2 2005 Politecnico di Torino 1 Conoscere le principali tipologie di magazzini industriali e le relative applicazioni Obiettivi Definire le

Dettagli

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere M MODULI generali Fornire le informazioni e gli strumenti idonei alla impostazione di un sistema di gestione per la qualità in una pmi di produzione Comprendere le esigenze dei clienti Valutare la soddisfazione

Dettagli

Che cos è. KanbanBOX è un servizio web-based che supporta l'azienda nell implementare, gestire e mantenere il flusso dei materiali a kanban.

Che cos è. KanbanBOX è un servizio web-based che supporta l'azienda nell implementare, gestire e mantenere il flusso dei materiali a kanban. www.kanbanbox.com Che cos è KanbanBOX è un servizio web-based che supporta l'azienda nell implementare, gestire e mantenere il flusso dei materiali a kanban. KanbanBOX è basato sui concetti di kanban elettronico

Dettagli

Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 «

Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 « Forum Day Mantova, 1 Dicembre 2010 «Iso 9001:2015 i «Kata del miglioramento» Gazoldo, 28 Novembre 2014 CRITICITA E NODI Problema 5 Aumento della turbolenza e contrazione dei tempi operativi 1- Impegno

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE Esperto in Lean Manufacturing luglio/novembre 2011 CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA Obiettivi L obiettivo formativo è di accompagnare i partecipanti

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

Seminari / Corsi / Percorsi formativi

Seminari / Corsi / Percorsi formativi INDICE Seminario - Gli strumenti del Sistema Toyota per avere processi efficaci e snelli, supportati da procedure chiare e di facile utilizzo... 2 Seminario - La logistica di magazzino in Just In Time:

Dettagli

Migliorare il sistema produttivo

Migliorare il sistema produttivo Migliorare il sistema produttivo Obiettivi: massimizzare le performance dell'azienda in ognuna delle sue priorità competitive: qualità, prezzo, velocità di consegna, flessibilità e innovazione, attraverso

Dettagli

UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE...

UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE... UN NOSTRO PROFESSIONISTA SI RICONOSCE... consulman Il Gruppo Consulman nasce nel 1991 dall aggregazione di professionisti provenienti da qualificate esperienze nell ambito del management, della consulenza

Dettagli

consulenza, formazione, progettazione e gestione dei processi aziendali

consulenza, formazione, progettazione e gestione dei processi aziendali consulenza, formazione, progettazione e gestione dei processi aziendali CONTESTO: in un contesto economico come quello moderno il controllo dei costi e la flessibilità rappresentano due fattori chiave

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

Indice. 1. La Qualità alimentare. 2. La certificazione di sistema e di prodotto

Indice. 1. La Qualità alimentare. 2. La certificazione di sistema e di prodotto Indice 1. La Qualità alimentare 1.1 L importanza della qualità... 1 1.2 Definizioni della qualità: caratteristiche, prestazioni e requisiti... 2 1.3 Un modello analitico della qualità alimentare... 6 1.3.1

Dettagli

MOVE IN ITALY CFMT. Q&Oconsulting

MOVE IN ITALY CFMT. Q&Oconsulting MOVE IN ITALY 1 Profilo Societario: BTCESAB (gruppo Toyota) commercializza in Italia una gamma completa di carrelli, sistemi e servizi per la movimentazione delle merci: 1. Controbilanciati a marchio CESAB

Dettagli

L INDUSTRIA MANIFATTURIERA

L INDUSTRIA MANIFATTURIERA COME? RILANCIARE L INDUSTRIA MANIFATTURIERA DAL LEAN THINKING AL WORD CLASS MANUFACTURING AL NEW LEAN THINKING, UNA EVOLUZIONE CONTINUA DELLE METODOLOGIE ORGANIZZATIVE PER FARE DI PIÙ E SPENDERE MENO Dott.

Dettagli

Sviluppare una Manutenzione di eccellenza attraverso l integrazione con Produzione, Sistemi informativi, Acquisti e Contabilità Industriale

Sviluppare una Manutenzione di eccellenza attraverso l integrazione con Produzione, Sistemi informativi, Acquisti e Contabilità Industriale Sviluppare una Manutenzione di eccellenza attraverso l integrazione con Produzione, Sistemi informativi, Acquisti e Contabilità Industriale Assago, 18 Giugno 2013 AGENDA Presentazione azienda Premessa

Dettagli

Metodologie statistiche in manutenzione

Metodologie statistiche in manutenzione M in in > Statistica di base per la > FMECA per la alla generali Sviluppare una sensibilità al valore aggiunto derivante da un applicazione di metodi e tecniche statistiche in Fornire conoscenze specifiche

Dettagli

Master SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. Programma

Master SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. Programma Il programma Master SCM Academy Programma 1. Le basi della logistica e della gestione della Supply Chain 2. Modelli avanzati di Supply Chain Management 3. ABC dell Economia e delle Finanze per il Compratore

Dettagli

settore AUTOMAZIONE MACCHINE AUTOMATICHE IMPIANTI e ROBOTICA

settore AUTOMAZIONE MACCHINE AUTOMATICHE IMPIANTI e ROBOTICA settore AUTOMAZIONE MACCHINE AUTOMATICHE IMPIANTI e ROBOTICA Le imprese che operano nel campo dell automazione, macchine automatiche, impianti e robotica rappresentano una delle più importanti filiere

Dettagli

Corsi di MIGLIORAMENTO CONTINUO

Corsi di MIGLIORAMENTO CONTINUO Corsi di MIGLIORAMENTO CONTINUO Il miglioramento deve costituire un requisito centrale nella vita di una azienda per affrontare con successo le sfide di un mercato globale sempre più competitivo. Varie

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

TOYOTA INDUSTRIES CORPORATION. 5 Business Segments TOYOTA MATERIAL HANDLING ITALIA 3

TOYOTA INDUSTRIES CORPORATION. 5 Business Segments TOYOTA MATERIAL HANDLING ITALIA 3 TOYOTA MATERIAL HANDLING ITALIA stronger together UN SERVICE DI VALORE Roberto Landriscina Supply Chain Manager Casalecchio di Reno (BO) 17 Marzo 2010 AGENDA Toyota Material Handling Una scelta strategica

Dettagli

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it COMPANY PROFILE A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it 1 1 Il valore che offriamo FORMAZIONE IN AZIENDA - Personalizzazione - Applicazione sul

Dettagli