SOMMARIO. Mission del libro e ringraziamenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO. Mission del libro e ringraziamenti"

Transcript

1 L autore Mission del libro e ringraziamenti Prefazione XIX XXI XXIII CAPITOLO PRIMO LA FUNZIONE DI 1 1. Premessa 1 2. Definizione di strategie per la protezione dei dati in conformità allo standard ISO e similari 5 3. Stesura ed aggiornamento di policy, linee guida, standard e procedure, verifica della loro corretta applicazione, e individuazione delle contromisure a seguito dell attività di verifica 5 4. Attivazione di misure mirate alla tutela del business ed alla salvaguardia dell immagine aziendale, nonché di misure a supporto delle Business Unit e della Funzione Fraud Management 6 5. Partecipazione allo sviluppo di un sistema di Information Crisis Management, con il coinvolgimento anche delle altre strutture di Security 6 6. Monitoraggio dell avanzamento/raggiungimento degli obiettivi stabiliti 7 7. Modello di rilevazione delle performance e KPI 7 CAPITOLO SECONDO ANALISI DEI RISCHI E INFORMAZIONI 9 1. Information Risk Management 9 2. Fasi dell analisi del rischio - Risk Assessment Fase 1: Individuazione dell Ambito di Analisi Fase 2: Identificazione degli asset Fase 3: Identificazione degli impatti Fase 4: Identificazione delle minacce e relativi agenti Fase 5: Identificazione delle vulnerabilità Fase 6: Valutazione del danno in termini di impatto Fase 7: Valutazione della probabilità di accadimento di eventi dannosi Fase 8: Stima dei rischi Fase 9: Identificazione del livello di rischio 15 COSTABILE.indd V :18:20

2 3. Fasi di gestione del rischio - Risk Treatment Fase 1: Decisioni sul trattamento del rischio Fase 2: Identificazione e valutazione opzioni per il trattamento del rischio Fase 3: Selezione contromisure per il trattamento del rischio Fase 4: Approvazione Fase 5: Revisione Caratteristiche da ricercare in una metodologia di analisi del rischio Schemi a supporto - Classificazione dei rischi Rischi secondo l origine Rischi secondo le cause Rischi secondo le modalità Schematizzazione a supporto macroaree per l analisi dei rischi A - Individuazione di tutte le risorse del patrimonio informativo: i beni da proteggere B - Le minacce a cui le risorse sono sottoposte 20 CAPITOLO TERZO LE CORPORATE INFORMATION SECURITY POLICY Premessa e finalità Ambito di applicazione Sicurezza delle Risorse Informative aziendali Inventario degli Asset Proprietà degli Asset Utilizzo degli Asset Classificazione delle informazioni Organizzazione della sicurezza Gestione del personale Selezione del personale Responsabilità del personale Gestione delle terze parti Accesso e utilizzo delle Risorse Informative Clausole contrattuali Sicurezza fisica ed ambientale Sicurezza delle aree Controllo degli accessi Sicurezza degli uffici, delle stanze e degli strumenti di lavoro Protezione da minacce fisiche ed ambientali Lavorare in aree sensibili Sicurezza delle aree di carico e scarico Equipaggiamento di sicurezza Sicurezza del cablaggio 31 VI COSTABILE.indd VI :18:20

3 8. Gestione dei sistemi Procedure operative e responsabilità Insourcing Outsourcing Protezione da malicious software Software non autorizzato Back-up Sicurezza della rete dati Gestione dei supporti rimovibili Sicurezza nello scambio di informazioni Commercio e servizi elettronici Monitoraggio/Accountability Controllo accessi Gestione degli accessi alle informazioni Gestione dei profili ad elevati privilegi Gestione delle credenziali di accesso Revisione dei diritti di accesso Responsabilità dell utente Dipendenti di imprese esterne e/o consulenti Controllo degli accessi alla rete e relativi servizi Controllo degli accessi al sistema operativo Controllo degli accessi alle informazioni ed alle applicazioni Acquisizione, sviluppo e manutenzione dei sistemi Requisiti di sicurezza dei sistemi Sicurezza delle applicazioni Crittografia Sicurezza dei file di sistema Sicurezza nei processi di sviluppo e supporto Manutenzione dei sistemi Gestione degli incidenti rilevanti ai fini della sicurezza Gestione della continuità operativa aziendale Requisiti di conformità Normativa generale in materia di sicurezza delle informazioni Normativa specifica e di settore applicabile ai servizi strategici aziendali Standard Internazionali e Best Practice Piano di implementazione Il sistema documentale di sicurezza aziendale Approccio organizzativo alla gestione della sicurezza delle informazioni Ruoli e responsabilità per la gestione della sicurezza I ruoli aziendali coinvolti nella gestione della sicurezza 43 VII COSTABILE.indd VII :18:21

4 13.5 Il processo di gestione della sicurezza delle informazioni 44 CAPITOLO QUARTO SICUREZZA E MANAGEMENT DEI DATABASE AZIENDALI Premessa Tipologie di database Posizionamento in rete ed accessibilità Utilizzo di dati in ambienti non di produzione Catalogazione dei database Principio del need-to-know Autenticazione ed autorizzazione Controlli extra-dbms Crittografia Installazione e configurazione iniziali Prerequisiti Principio di Installazione Minima Parametri di default del DBMS Account security Account privilegiati Sicurezza di altre componenti Requisiti di disponibilità Controlli per la limitazione dell accesso Mantenimento del livello di sicurezza definito Gestione delle configurazioni Upgrade Politiche di patch Patch di sicurezza Procedure di rollback per le patch di sicurezza Patch funzionali Gestione delle vulnerabilità Amministrazione Gestione e monitoraggio Backup Restore Gestione delle licenze Logging e auditing Sincronizzazione temporale Informazioni di logging Informazioni di auditing Backup delle Informazioni di logging/auditing Ritenzione delle Informazioni di logging/auditing Analisi e monitoraggio 60 VIII COSTABILE.indd VIII :18:21

5 24.7 Log Integrativi (Giornale di Bordo) 60 CAPITOLO QUINTO CLASSIFICAZIONE E TUTELA DELLE INFORMAZIONI AZIENDALI CLASSIFICATE Premessa Metodologia per la classificazione delle informazioni Approccio adottato Standard applicabili e normative di riferimento ISO/IEC Il Codice in materia di protezione dei dati personali Business Impact Analysis Valorizzazione dei parametri R.I.D Classificazione delle informazioni aziendali Tutela delle informazioni aziendali classificate Informazioni pubbliche Riclassificazione o declassificazione delle informazioni Etichettatura delle informazioni Accesso alle informazioni Elaborazione delle informazioni Accounting Duplicazioni delle informazioni Circolazione delle informazioni Gestione delle informazioni all interno delle riunioni Conservazione delle informazioni Distruzione delle informazioni Istruzioni al personale Protezione delle informazioni 75 CAPITOLO SESTO IDENTITY MANAGEMENT Premessa Definizione del ruolo organizzativo Definizione del profilo autorizzativo Associazione del ruolo organizzativo al profilo autorizzativo Gestione del profilo autorizzativo Assegnazione di diritti ad personam Account ad elevati privilegi Utenti esterni e consulenti Accountability 81 IX COSTABILE.indd IX :18:21

6 CAPITOLO SETTIMO DISTRUZIONE DELLE INFORMAZIONI Introduzione Testo Unico Privacy e supporti informatici Requisiti generali per la distruzione delle informazioni in azienda Affidamento del servizio a soggetti terzi Presa in consegna/ritiro del materiale Distruzione delle informazioni da parte del terzo Istruzioni al personale Rispetto dell ambiente 87 CAPITOLO OTTAVO BACKUP DEI DATI Introduzione Politiche di sicurezza aziendale Individuazione dei dati e dei sistemi Scelta della strategia Frequenza dei salvataggi Tipologia di backup Conservazione dei backup Storicizzazione dei backup Tempi di ritenzione dei supporti Tempi di rotazione Testing Verifica del backup Verifica del Restore Gestione dei supporti 94 CAPITOLO NONO ACCESSI IN MOBILITÀ AI SERVIZI AZIENDALI Premessa Statement Politica di sicurezza per l accesso in mobilità ai servizi Finalità dell accesso in mobilità Catalogazione dei servizi accessibili Misure minime di sicurezza Requisiti generali Autenticazione Tipologie di utenti mobili Amministratori Personale dirigenziale Terze parti 98 X COSTABILE.indd X :18:22

7 5.4 Accessi al pubblico Altre utenze autorizzate Modalità di abilitazione all accesso Autorizzazione all accesso Revoca dell accesso e controlli periodici Accesso per teleassistenza Accesso per manutenzione e sviluppo software Accesso a servizi pubblici Modalità di accesso ai servizi Accesso da Internet Accesso da reti di telefonia mobile Accesso Dial-Up Postazioni utilizzabili per l accesso Apparecchiature autorizzate Requisiti di sicurezza Patching e gestione delle vulnerabilità Gestione e monitoraggio Elenco riassuntivo dei servizi accessibili in mobilità 103 CAPITOLO DECIMO LA VIDEOSORVEGLIANZA IN AZIENDA Introduzione Requisiti di conformità dei sistemi di videosorveglianza al D.Lgs. 196/ Requisiti generali Finalità della videosorveglianza Verifica preliminare Avvisi al pubblico Responsabilità Requisiti minimi di sicurezza Tipologie di sistemi Posizionamento delle telecamere Ubicazione delle apparecchiature Installazione e configurazione del programma Ambiente di test e collaudo Controllo Accessi Principio del need-to-know Autenticazione ed autorizzazione Disponibilità dei sistemi Manutenzione delle apparecchiature e del programma Ulteriori misure di sicurezza Logging e auditing 112 XI COSTABILE.indd XI :18:22

8 10. Monitoraggio e analisi Raccolta, conservazione ed utilizzo delle informazioni Raccolta delle informazioni Back up Tempi di conservazione delle registrazioni Cancellazione delle registrazioni Visione ed utilizzo delle registrazioni Affidamento del servizio a soggetti terzi Outsourcing del servizio Insourcing del servizio Documentazione da produrre e conservare 117 CAPITOLO UNDICESIMO SICUREZZA E BIOMETRIA IN AZIENDA Premessa Principi generali sul trattamento dei dati biometrici di clienti, personale dipendente e collaboratori aziendali Disposizioni sul trattamento dei dati biometrici di clienti, personale dipendente e collaboratori aziendali Regole comuni sul trattamento Verifica preliminare Notifica Informativa Avvisi al pubblico Trattamento dei dati biometrici dei clienti Trattamento dei dati biometrici del personale dipendente e dei collaboratori aziendali Rilevazione biometrica dell accesso fisico e logico Accesso fisico Accesso logico Tracciamento degli accessi fisici e logici Principi del need to know e del need to do Requisiti tecnici ed organizzativi dei sistemi biometrici Ubicazione delle apparecchiature Installazione e configurazione del programma Ambiente di test e collaudo Disponibilità dei sistemi Manutenzione delle apparecchiature e del programma Ulteriori misure di sicurezza Logging e auditing Monitoraggio e analisi Back up 135 XII COSTABILE.indd XII :18:22

9 12. Affidamento del servizio a soggetti terzi Outsourcing del servizio Insourcing del servizio Documentazione da produrre e conservare Requisiti per la corretta implementazione di un sistema di controllo accessi biometrico: una Checklist Enrolement Considerazioni di natura tecnica Aspetti inerenti gli utenti Aspetti operativi Amministrazione del sistema 147 CAPITOLO DODICESIMO VIRUS E ANTIVIRUS IN AZIENDA Premessa Malware e analisi del rischio Norme basilari di comportamento Politica di sicurezza aziendale per le soluzioni antivirus Installazione e attivazione Definizione delle modalità di scansione Gestione delle modifiche Amministrazione e controllo dei sistemi antivirus Mantenimento del livello di sicurezza Monitoraggio e gestione incidenti 163 CAPITOLO TREDICESIMO SICUREZZA FISICA E LOGICA DEI SISTEMI IT NELLE SALE SERVER Premessa Sicurezza nelle fasi progettuali Controllo degli accessi fisici e logici Protezione da minacce fisiche e ambientali Sicurezza del cablaggio Manutenzione dei sistemi Gestione degli incidenti rilevanti ai fini della sicurezza Verifica di conformità 167 CAPITOLO QUATTORDICESIMO LA SICUREZZA DELLA RETE TLC AZIENDALE Premessa Finalità della Rete TLC aziendale Principi di sicurezza della Rete TLC 171 XIII COSTABILE.indd XIII :18:23

10 4. Principi di sicurezza logica Accesso alla Rete TLC Identificazione dell utente Autenticazione Autorizzazione all accesso Principi di sicurezza architetturali Progettazione dell architettura di rete Protocolli insicuri Connessioni verso reti pubbliche Documentazione necessaria Segregazione ambienti/servizi Regole di comunicazione tra reti Specifiche soluzioni di sicurezza IT Antimalware Firewall IDS/IPS URL Filtering Crittografia Crittografia del canale Soddisfacimento di requisiti di disponibilità Accountability Amministrazione Gestione e monitoraggio Nuovi servizi su rete TLC Voice over IP (VoIP) Reti wireless Sicurezza WEP Sicurezza WPA Sicurezza avanzata: WPA I problemi delle reti wireless Problematiche relative all accesso Problematiche relative all abuso delle policy Problematiche relative alle prestazioni Problematiche relative all autenticazione Problematiche relative alla confidenzialità Vademecum tecnico delle Best Practices per la sicurezza del Wi-Fi 184 CAPITOLO QUINDICESIMO NORME PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATIVE AZIENDALI DA PARTE DEI DIPENDENTI E CONTROLLI DIFENSIVI Premessa 189 XIV COSTABILE.indd XIV :18:23

11 2. Responsabilità Etica e comportamenti sanzionati dalle normative vigenti Norme d uso delle risorse informatiche aziendali Accesso ed utilizzo delle risorse informatiche Account e password aziendale Password e sistemi windows: alcuni consigli tecnici Utilizzo delle apparecchiature informatiche e telematiche Utilizzo dei supporti rimovibili Utilizzo delle risorse di rete Tecnologia e controlli difensivi Continuità operativa ed accesso alle postazioni di lavoro 212 CAPITOLO SEDICESIMO INTERNET E POSTA ELETTRONICA IN AZIENDA Premessa Le linee guida del Garante per posta elettronica e internet del 1 marzo Segue: provvedimento del Garante - Internet Segue: provvedimento del Garante - La Posta elettronica aziendale Segue: provvedimento del Garante - Graduazione dei controlli Segue: provvedimento del Garante - File di Log di connessione Segue: provvedimento del Garante - Prescrizioni Suggerimenti per le policy in azienda URL Filtering 224 CAPITOLO DICIASSETTESIMO MONITORAGGIO DELLE POLICY AZIENDALI: CASE STUDY SULLE CARTELLE CONDIVISE E SUI SISTEMI ANTIVIRUS AZIENDALI Il monitoraggio delle cartelle condivise aziendali: premessa Metodologia di monitoraggio Censimento delle postazioni di lavoro da monitorare Scansione delle workstation oggetto di analisi Identificazione delle condivisioni ricorrenti nelle scansioni Analisi delle problematiche riscontrate Possibili soluzioni Monitoraggio dei sistemi antivirus aziendali Contesto di riferimento Metodologia di monitoraggio Censimento delle postazioni di lavoro da monitorare Scansione delle workstation oggetto di analisi Analisi delle problematiche riscontrate 233 XV COSTABILE.indd XV :18:23

12 13. Richiesta di intervento al supporto tecnico per un ridotto campione di postazioni Pre-analisi delle possibili azioni correttive e condivisione dei risultati con l ICT Analisi dei risultati del monitoraggio Workstation con problemi di configurazione Workstation con antivirus disattivato Workstation con il puntamento dell agent errato Elevati tempi di intervento a seguito di segnalazioni Conclusioni sul monitoraggio antivirus 235 CAPITOLO DICIOTTESIMO ALCUNI STANDARD E CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA BS7799, ISO27001 E PCI/DSS Premessa: il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni BS7799 e ISO Fase PLAN Fase DO Fase CHECK Fase ACT Payment Card Industry Data Security Standards (PCI/DSS) I PCI Qualified Security Assessor (QSA) Il questionario di autovalutazione (traduzione non ufficiale dall inglese) per lo standard PCI/DSS Gruppo 1: costruire e mantenere un network sicuro Gruppo 2: non utilizzare opzioni di default fornite dalle aziende fornitrici per password di sistema e altri parametri di sicurezza Gruppo 3: protezione dei dati relativi al titolare di carta Gruppo 4: i dati del titolare carta e i dati sensibili devono essere crittografati nei network pubblici Gruppo 5: management Program (gestione e vulnerabilità) Gruppo 6: sviluppare e manutenere sistemi e applicativi sicuri Gruppo 7: implementazione di accessi sicuri e misure di controllo Gruppo 8: assegnare una User ID univoca a ciascuna persona che abbia accesso al computer Gruppo 9: monitoraggio e Test dei Network Gruppo 10: seguire e tenere sotto controllo tutti gli accessi alle risorse di rete e ai dati dei titolari Gruppo 11: eseguire regolarmente dei test su sistemi di sicurezza e processi Gruppo 12: modalità di gestione delle policy (indirizzi/informazioni) 249 XVI COSTABILE.indd XVI :18:24

13 CAPITOLO DICIANNOVESIMO SCHEMA DI SINTESI DELLE MISURE MINIME DI SICUREZZA EX TU PRIVACY DA APPLICARE IN AZIENDA Premessa Trattamenti con l ausilio di strumenti elettronici Trattamenti senza l ausilio di strumenti elettronici 270 CAPITOLO VENTESIMO NORMATIVA E STANDARD (NAZIONALI ED INTERNAZIONALI) PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI Leggi, decreti, regolamenti nazionali ( ) Regolamenti e Direttive europee ( ) Disposizioni delle autorità indipendenti ( ) Standard per l organizzazione e la gestione della sicurezza 286 GLOSSARIO 289 XVII COSTABILE.indd XVII :16:06

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Polizza CyberEdge - questionario

Polizza CyberEdge - questionario Note per il proponente La compilazione e/o la sottoscrizione del presente questionario non vincola la Proponente, o ogni altro individuo o società che la rappresenti all'acquisto della polizza. Vi preghiamo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012)

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) Guida del prodotto McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) COPYRIGHT Copyright 2012 McAfee, Inc. Copia non consentita senza autorizzazione. ATTRIBUZIONI DEI MARCHI McAfee, il logo McAfee,

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

Procedura per l uso dell informatica aziendale

Procedura per l uso dell informatica aziendale Marsh S.p.A. - Marsh Risk Consulting Services S.r.l. Procedura per l uso dell informatica aziendale (Personal computer e altri dispositivi elettronici aziendali, internet e posta elettronica) Doc. Id.:

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1

con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1 con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1 Indice generale IT SECURITY... 3 1 Concetti di sicurezza...3 1.1 MINACCE AI DATI...3 1.2 VALORE DELLE INFORMAZIONI...3 1.3 SICUREZZA PERSONALE...4 1.4 SICUREZZA

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User Programma analitico d esame EIPASS 7 Moduli User - Rev. 4.0 del 16/02/2015 1 Premessa La competitività, l innovazione, l occupazione e la coesione sociale dipendono sempre più da un uso strategico ed efficace

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE SIA Sistemi Informativi Associati DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE (approvato con delibera di Giunta n.

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli