Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ"

Transcript

1 Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ 122

2 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 Ansaldo STS promuove il progresso sociale delle comunità in cui è presente attraverso il finanziamento di iniziative umanitarie in favore di popolazioni colpite da calamità naturali e il sostegno ad associazioni ONLUS e Centri sanitari specializzati nei servizi e nella cura di persone affette da gravi malattie. Promuove inoltre la formazione tecnologica e manageriale attraverso partnership con Università in particolare sui temi dell Information Communication Technology e della sostenibilità, salute e sicurezza dei sistemi di trasporto. Partecipa attivamente a progetti di ricerca cofinanziati da Istituzioni Pubbliche nazionali e comunitarie su temi del miglioramento della sicurezza, dell efficienza energetica, dell impatto ambientale, della mobilità sostenibile e della interoperatività dei sistemi di trasporto. Il modello di gestione delle relazioni istituzionali L indirizzo dei rapporti con Istituzioni pubbliche, autorità locali e territori, per molti versi essenziali alla vita della Società, rientra in Ansaldo STS nell ambito delle responsabilità della funzione External Communication, così come tutte le attività di Comunicazione e Immagine e le relazioni con i media. Nel loro insieme queste funzioni/dipartimenti contribuiscono, ciascuna nel proprio ambito, a costruire la reputazione di Ansaldo STS, il suo valore intangibile - cui è legata la credibilità complessiva dell impresa - e la qualità delle relazioni con gli Shareholder e gli Stakeholder. Anche se il modello gestionale di Ansaldo STS è orientato al riconoscimento di un ampia autonomia operativa alle varie sedi, il coordinamento dell impegno dell'azienda in questo campo, al fine di renderlo coerente e di potenziarlo, costituisce una delle attività principali delle External Communication, la cui missione specifica è quella di: assicurare l'unitarietà dell'approccio di Gruppo, con l'obiettivo di tutelare e rafforzare gli interessi e il potere negoziale; presidiare i rapporti con le varie istituzioni locali; seguire, insieme con il commerciale, l iter decisionale relativo ad alcuni provvedimenti chiave per Ansaldo STS; promuovere gli accordi quadro, di programma e altri scambi territoriali; definire e sviluppare gli strumenti informativi adeguati; assicurare l eticità più rigorosa nell approccio alle Istituzioni e ai territori; monitorare e rinforzare l immagine di Ansaldo STS attraverso campagne di comunicazione adeguate e attività media; collaborare con Investor Relations per valorizzare l impegno di Ansaldo STS nei confronti degli azionisti; organizzare riunioni periodiche di condivisione delle strategie; fornire alle altre strutture aziendali, in particolare il commerciale, gli strumenti necessari per svolgere il proprio lavoro. Strumento centrale per il funzionamento delle relazioni istituzionali è inoltre la cosiddetta Famiglia Professionale, cioè la rete di colleghi che fanno lo stesso lavoro nelle diverse sedi nel mondo. SPONSORIZZAZIONI, INIZIATIVE PUBBLICITARIE E CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI Ansaldo STS, nel settembre 2012, ha emesso la procedura sulle Sponsorizzazioni, iniziative pubblici-tarie e contributi ad associazioni ed enti con l obiettivo di defi nire i principi generali, l ambito di applicazione, i ruoli e le responsabilità connesse alle decisioni e alle spese sostenute per queste fi nalità e assicurarsi che si tratti di attività o eventi che contribuiscano effettivamente a migliorare l immagine e/o la comunicazione di Ansaldo STS, o siano utili per le relazioni esterne. Particolare attenzione deve essere posta al soggetto cui viene pagato il corrispettivo della sponsorizzazione o della pubblicità ovvero l associazione o l ente cui viene erogato il contributo che: deve avere adeguata capacità di realizzazione dell iniziativa; non deve avere condizioni di incompatibilità o confl itto di interessi, con riguardo ai rapporti di parentela o alle relazioni di carattere personale o professionale; non deve aver subito condanne per reati, né essere stato assoggettato a sanzioni da parte di competenti autorità nazionali o internazionali; non deve essere residente o avere la sede in un Paese a regime fi scale privilegiato, individuato in conformità alla normativa fi scale dell ordinamento nazionale della Società, salvo che sia residente o abbia sede in un Paese a regime fi scale privilegiato che sia il medesimo in cui l iniziativa deve essere svolta, comunque nel rispetto della normativa applicabile. 123

3 Sostenibilità sociale Collettività Progetti di ricerca con Istituzioni pubbliche nazionali e comunitarie Ansaldo STS ha in corso: 3 progetti finanziati in Italia dal Ministero della Ricerca; 3 progetti finanziati dal Ministero delle Attività Produttive nell ambito del piano Industria 2015 Mobilità sostenibile (tra cui si segnala il progetto SITRAM, sistema tranviario senza catenaria ad alta efficienza energetica); 1 progetto finanziato dal Ministero dell Ambiente: Piezorail, che tratta l utilizzo di dispositivi piezoelettrici per il recupero di energia nel trasporto ferroviario. Ansaldo STS partecipa inoltre al Distretto della Regione Liguria Sistemi Intelligenti Integrati Tecnologici con le altre aziende di Finmeccanica presenti nella regione. PROGETTO SITRAM - Sistema Tranviario Innovativo SINTETICA E SOSTENIBILITÀ PARTNER PROGETTO La Mobilità Sostenibile è l obiettivo fondamentale del programma SITRAM, in quanto essa è ritenuta dalle imprese proponenti fattore competitivo determinate per l acquisizione di nuove quote di mercato e per il mantenimento di quelle attuali. Le principali prestazioni obiettivo che si intende potenziare sono: la Sicurezza, l Effi cienza Energetica, l Impatto Ambientale, la Regolarità del Servizio e la Disponibilità. Aspetti di rilievo: Ecompatibilità dei mezzi di trasporto di superfi cie: riduzione del rumore emesso (interventi sulle parti meccaniche di bordo), riduzione dell impatto visivo (eliminazione linea aerea di contatto) e aumento dell effi cienza energetica (TramWave); Sicurezza delle persone e delle merci nei trasporti di superficie (sia in termini di safety che di sicurezza contro la criminalità in ambito urbano): traffico tranviario con comandi del conducente assistiti da funzioni di sicurezza, sistema centralizzato per la prevenzione delle minacce alla sicurezza, etc.; Mobilità urbana sostenibile: un intervento che produrrà grandi benefi ci è quello dell eliminazione delle correnti disperse dal circuito di trazione, che in ambito urbano creano grossi danni a causa dell elevata densità sul territorio di sottoservizi e strutture civili. Inoltre, ASTS è direttamente coinvolta nello sviluppo TramWave e negli impianti di accumulo di energia a terra. ASTS realizzerà il segnalamento tranviario e i sistemi per la security, AnsaldoBreda i componenti innovativi del veicolo tranviario. Ansaldo STS primo proponente e coordinatore AnsaldoBreda ELSAG DATAMAT 12 Piccole Medie Imprese (coinvolte dalle Grandi Imprese) 10 organismi di ricerca (coinvolti dalle Grandi Imprese), tra cui: TEST (centro di competenza trasporti di Napoli), Università di Napoli, SESAMO, Politecnico di Milano 2 Utilizzatori fi nali: Comune di Napoli ed ATM di Milano Call: Ministero dello Sviluppo Economico. Inizio: 01/01/2009. Durata: 36 mesi. Costi: 15,4 m. Finanziamenti: 6,4m. Quota ASTS costi: 4,9 m. Quota ASTS fi nanziamenti: 1,8 m. PROGETTO PIEZORAIL (Sistemi di generazione dell energia mediante componenti piezoelettrici) La proposta ha lo scopo di progettare e sperimentare prototipi innovativi in grado di produrre energia elettrica dal passaggio di veicoli mediante l inserimento di tappetini piezoelettrici al di sotto delle rotaie, potenzialmente in grado di produrre quantità apprezzabili di energia sfruttando il peso dei rotabili stessi. Si prevede di svolgere le seguenti attività: defi nizione delle caratteristiche funzionali e non funzionali basate sulle norme applicabili; specifi cazione di sistema; specifi cazione dell armamento e dei sistemi di generazione/accumulo dell energia; progetto e realizzazione del dimostratore; installazione in sito e sperimentazione; valutazione risultati tecnici-economici. ASTS sarà Responsabile di Progetto e sarà direttamente coinvolta nelle attività precedentemente elencate e, particolarmente, in quelle necessarie alla definizione dei requisiti di sistema, alla defi nizione della soluzione impiantistica e di layout. Contribuirà alla realizzazione del dimostratore sul campo, alla sperimentazione e alla relativa valutazione dei risultati. Ansaldo STS (Responsabile di Progetto) Pantecnica Università di Napoli, Facoltà Ingegneria Ministero dell Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare. Durata: 30 mesi. Scadenza: è atteso il decreto di concessione del fi nanziamento. Costi: 800 k. Finanziamento presunto: 329 k. Costi ASTS: 400 K. Finanziamento ASTS 160 K. 124

4 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 PROGETTO SFERE - Sistemi FERroviari: ecosostenibilità e risparmio Energetico Si vuole realizzare un sistema di accumulo dell energia a SuperCondensatori per sistemi ferroviari. Tale sistema sarà costituito da sistemi di accumulo collocati sia a bordo dei veicoli sia nel sottosistema di terra. I moduli, costantemente monitorati da opportuna strumentazione di misura, saranno coordinati e gestiti attraverso un opportuno software che coordinerà anche le azioni degli organi di protezione al fi ne di evitare situazioni pericolose. A valle della fase preliminare di studio dei sistemi di accumulo a SuperCondensatori per sistemi ferroviari, si procederà alla defi nizione ed al dimensionamento dei sistemi di accumulo a terra e a bordo, tenendo conto nel loro dimensionamento dell interoperabilità richiesta tra i due sistemi. Gli output previsti saranno la realizzazione di due prototipi di sistemi di accumulo dell energia a bordo e a terra che saranno singolarmente testati per verifi carne il corretto funzionamento. Sarà inoltre testato il software di gestione dell energia. Ansaldo STS sarà impegnata nelle attività necessarie allo studio ed alla sperimentazione del sistema di accumulo a terra e nelle attività di integrazione col sistema di accumulo a bordo in modo da pervenire ad un dimensionamento ed a una gestione ottimizzata. AnsaldoBreda Ansaldo STS Una PMI (TRS) Le Facoltà d ingegneria dell università di Napoli, del Sannio e di Salerno Bando: MIUR D.M. 18/1/2010 pubblicato sulla G.U.R.I. n. 16 del 21 gennaio Inizio dichiarato: gennaio Durata: 36 mesi. Domanda presentata in: aprile 2010 (N ). Prima fase di valutazione: superata. Costi ammessi: 8,7 Mil. Finanziamenti presunti: 6,2 Mil. Costi ASTS: 0,53 Mil. Finanziamento ASTS: 0,3 Mil. PROGETTO Progetto SICURFER - Tecnologie innovative per la SICURrezza della circolazione dei veicoli FERroviari Ansaldo STS coordina una compagine di soggetti (imprese piccole e grandi, università e ferrovie) che ha presentato una domanda di cofi nanziamento di un progetto di ricerca e sviluppo avente per oggetto il monitoraggio delle infrastrutture ferroviarie al fi ne di elevarne i livelli di sicurezza (safety e security) e rendere più effi cienti le attività di manutenzione. A tal fi ne saranno studiati e sperimentati: sensoristica innovativa per la libertà della via di corsa (rilevazione di eventuali persone e cose); sensoristica innovativa per la diagnosi dello stato delle infrastrutture (rilevazione condizioni di sicurezza ed effi cienza); un sistema integrato che, raccogliendo le informazioni provenienti dai sensori in modo diretto o opportunamente preelaborate/aggregate, fornisca un supporto all identifi cazione delle minacce ed all ottimizzazione delle attività manutentive. Si prevede che i sensori possano essere installati a terra o a bordo di materiale rotabile ordinario. Ansaldo STS svolgerà il ruolo di sistemista, svilupperà il centro di controllo e la sensoristica più direttamente collegata ai propri obiettivi e competenze. Ansaldo STS (capofi la progetto di ricerca) AnsaldoBreda (tramite consorzio TRAIN) Selex Communications 2 Grandi Imprese ferroviarie: Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Circumvesuviana Altre Grandi Imprese: INTECS, CONTACT 7 Piccole e Medie Imprese: CITEL, Softeco, Symacontech, Strago, 3F, TRS, Tecnosistem 4 Organismi di Ricerca: Università Federico II di Napoli, Università del Sannio, Centro di Competenza Campano per i Trasporti (capofi la del progetto di formazione), Consorzio TRAIN tramite le consorziate AnsaldoBreda, ENEA e Ferraioli) Bando: MIUR D.M. 18/1/2010 pubblicato sulla G.U.R.I. n. 16 del 21 gennaio Durata: 36 mesi. Termine progetto 31/12/2014. Iniziato: 01/01/2012. Costi ammessi: 9,9 Mil. Finanziamenti concessi: 6,3 Mil. Costi ASTS: 3,2 Mil. Finanziamento ASTS: 1,8 Mil. 125

5 Sostenibilità sociale Collettività Ansaldo STS ha inoltre in corso 11 progetti finanziati dalla Comunità Europea nell ambito del settimo programma quadro, di cui 6 approvati nel 2009 ed uno nel Tra i più significativi: INESS per la standardizzazione delle interfacce con i sistemi Interlocking europei; MBAT e CESAR sui temi della verifica e validazione di Sistemi Embedded; tali progetti sono stati finanziati nell ambito della JTI Artemisia, a cui Finmeccanica è associata; PROTECTRAIL in ambito Security, di cui Ansaldo STS è coordinatore e vede la partecipazione di rilevanti esercenti ferroviari quali ferrovie Francesi, Italiane, Polacche e le aziende di Finmeccanica Elsagdatamat e Selex SI; SECUR-ED; OSIRIS; 3InSaT; Grail 2 per lo sviluppo dell utilizzo del satellite nel segnalamento ferroviario. PROGETTO "INESS" (Integrated European Signalling System) SINTETICA E SOSTENIBILITÀ Il progetto contribuisce a migliorare l interoperabilità dei sistemi ferroviari con conseguente riduzione del costo degli impianti, che potrà accelerare il processo di modernizzazione degli impianti, a vantaggio di tutti gli Stakeholder. Esistono in Europa moltissimi diversi tipi di impianti di segnalamento che assicurano il movimento dei treni in stazione (Interlocking), a cui corrispondono numerosi i tipi di interfacce. Il Progetto INESS si propone di standardizzare le interfacce, prosegue e completa il precedente Progetto Euro-Interlocking (al quale ASTS ha partecipato) integrandosi col Programma ERTMS/ETCS. Ricadute del progetto saranno la riduzione del Life Cycle Cost (LCC) in conseguenza di semplifi cazione prodotti, effetto scala, riduzione investimenti di V&V (verifica e validazione), omologazione di messa in servizio. Su tali basi sarà possibile ai Gestori delle Infrastrutture Ferroviarie attivare quei programmi di rinnovo degli Interlocking necessari per sostenere lo sviluppo di ERTMS/ETCS in Europa. Come per gli altri Progetti FP7, i partecipanti costituiscono un Consorzio che svolge il tema del Progetto. Associazioni di settore: UIC (Coordinatore) e UNIFE. Gestori di Infrastrutture Ferroviarie: ADIF, BANVERKET, DB NETZ, NETWORK RAIL, PRORAIL, RFI. Aziende di segnalamento: ALSTOM, AZD, Bombardier Transportation, ELIOP, Funkwerk IT, Invensys Rail, MER-MEC, Scheidt & Bachman, Siemens, THALES Rail Signalling Solutions. Università e Società di consulenza: ALMA, BBR, Eindhoven University of Technology, German Aerospace Center DLR, Railsafe Consulting Ltd, RWTH Aachen, University of Southampton, Technical University Braunschweig, TIFSA, Universidad Politecnica de Madrid, University of York. Call: 7FP per la ricerca co-fi nanziato dalla Comunità Europea. Inizio: 1/10/2008. Durata: 36 mesi. Costi: 16,6 m. Finanziamenti 10,3m. Quota ASTS costi: 0,8 m (ripartito tra Francia e Italia). Quota ASTS fi nanziamenti: 0,4 m (ripartito tra Francia e Italia). PROGETTO "MBAT" (Model-based Analysis and Testing of Embedded Systems) SINTETICA E SOSTENIBILITÀ Questo progetto punta ad incrementare i livelli di safety dei sistemi ferroviari grazie a metodologie e tecnologie innovative impiegabili nei processi di verifica e validazione, con evidenti benefici per tutti gli Stakeholder. Uno dei principali fattori in grado di assicurare la qualità dei sistemi embedded è l'impiego di tecnologie di verifica e validazione (V&V) durante il processo di sviluppo. La compagine del progetto MBAT ha individuato nelle attività di test, di analisi statica e, quando necessario, nella combinazione delle due tipologie di attività lo strumento per raggiungere tali obiettivi. I driver del progetto consisteranno nell'identificazione e nella quantificazione dei vantaggi che possono derivare dall'uso di tali tecnologie. MBAT abiliterà la produzione di sistemi embedded di elevata qualità mediante il trasferimento delle più avanzate, efficaci ed efficienti tecnologie dalla ricerca alla pratica industriale e dimostrerà i benefici economici ottenuti. Ansaldo STS, di concerto con altre aziende del gruppo Finmeccanica, partecipa per fornire requisiti e caratteristiche dei processi progettuali di sistemi su rotaia, per sviluppare la propria conoscenza dei metodi e tools di sviluppo, per verificare i benefici ottenibili in un business case significativo. Sono previsti 37 partners tra cui: Principali partners industriali: Daimler (coordinatore), Airbus, AleniaSIA, Alstom, Ansaldo STS, AVL, EADS, ElsagDatamat, Infineon, Rockwell, Siemens, Thales, Alenia Space France, VOLVO; Principali partners di ricerca: Fraunhofer Institute, OFFIS, Austrian Institute of Technology. Call: Commissione Europea. ARTEMIS Joint Technology Initiative (JTI) in Embedded Computing. Inizio: febbraio Durata: 36 mesi. Costi stimati: 40 m. Finanziamenti stimati: 18 m. Quota ASTS costi: 680 k. Quota ASTS fi nanziamenti: 310 k. 126

6 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 PROGETTO CESAR (Cost-effi cient methods and processes for safety relevant embedded systems) SINTETICA E SOSTENIBILITÀ Questo progetto, precursore del progetto MBAT, sviluppa tecnologie e tool che saranno impiegati per un miglior processo di verifica e validazione dei sistemi embeddded safety related, tra cui quelli ferroviari. Si otterranno quindi benefici in termini di miglior qualità dei processi e minor costi. Si avranno quindi prodotti più sicuri e di più facile acquisizione da parte dei proprietari/gestori delle infrastrutture di trasporto. La partecipazione di ASTS prevede, in prima fase, un contributo alla definizione metodologica dell identifi cazione dei requisiti, delle tecniche di modellazione e dei tool per la validazione. Nella seconda fase ASTS applicherà i risultati della prima fase alla validazione dei sistemi ERTMS Livello 1 e, in particolare, al sottosistema di bordo, che elabora i profi li di velocità sicuri, e all interfaccia verso il sottosistema di terra, che raccoglie e trasmette i dati di segnalamento quali i limiti di velocità e di aspetto segnali. ASTS ha coordinato la propria partecipazione con le altre aziende italiane e in particolare con quelle Finmeccanica, nell ambito dell associazione europea ARTEMISIA di cui fa parte. Partecipano cinquantatre soggetti, comprendenti organismi di ricerca, grandi e piccole aziende. Si riportano i principali partner del sottoprogetto ferroviario. Siemens (Leader del sottoprogetto) ASTS Danieli Automation Università e Centri di Ricerca (tra cui Università di Bologna e Trieste) Si segnalano la partecipazione di ELSAGDATAMAT, per la definizione dei modelli e dei tool di validazione, e di Alenia SIA per le applicazioni aeronautiche. Call: Commissione Europea - ARTEMIS Joint Technology Initiative (JTI) in Embedded Computing Systems. Inizio: marzo Durata: 36 mesi. Costi: 58 m. Finanziamenti: 28 m. Quota ASTS costi: 1 m. Quota ASTS fi nanziamenti: 0,4 m. PROGETTO PROTECTRAIL (The Railway-Industry Partnership for Integrated Security of Rail Transport) SINTETICA E SOSTENIBILITÀ Il progetto ha la finalità di aumentare la sicurezza del trasporto ferroviario nei confronti di attacchi malevoli sia di criminalità comune (vandalismo, furti, aggressioni) che di stampo terroristico, contribuendo quindi a migliorare la qualità della vita del personale e degli utenti del trasporto. La protezione della ferrovia consisterà nella protezione degli: asset fissi (protezione di stazioni ed edifici, delle strutture come i tunnel, i ponti, le banchine e i depositi, dei binari, dei sistemi di segnalamento e di comando e controllo, dei sistemi di distribuzione elettrica, dei sistemi ICT, del materiale rotabile, del personale); asset trasportati (clearance dei passeggeri, dei bagagli e delle merci). Ansaldo STS S.p.A. (IT, coordinator), Thales Security Systems (FR), Alstom (FR), Bombardier (BE), Elsag Datamat (IT), Selex Sistemi Integrati (IT), TNO (NL), UIC (FR), UNIFE (BE) - other partners under negotiation. Call: DG Enterprise - Security. Inizio: ottobre Durata: 42 mesi Costi: stimati 22 m. Finanziamenti stimati: 13 m. Quota ASTS costi: 2 m. Quota ASTS fi nanziamenti: 1,5 m. PROGETTO "SECUR-ED" (Secured Urban Transportation - European Demonstration) Gli obiettivi del progetto sono i seguenti: completare un analisi delle politiche, della legislazione e delle specificità del trasporto pubblico in Europa; proporre una metodologia di risk assessment e sviluppare gli strumenti relativi che possano essere utilizzati nel futuro dagli operatori del trasporto pubblico di città medio-grandi; sviluppare un framework di interoperabilità per le tecnologie della sicurezza per rispondere ai principali rischi; integrare le tecnologie in test case reali ed in ambienti differenti per validarne sia l interoperabilità che l adeguatezza; utilizzare scenari che tengano conto dei requisiti espressi dagli operatori del trasporto pubblico per proporre dimostratori in grandi città (Milano, Parigi, Berlino, Madrid); valutare l efficienza della metodologia proposta, degli strumenti e delle tecnologie impiegate in itinere durante le dimostrazioni; diffondere i risultati delle metodologie provate e validate per migliorare la sicurezza del trasporto di massa. Thales (coordinator), Ansaldo STS, ATM Milano, Bombardier, Alstom, London Underground, Metro Madrid, UITP, RATP, Wiener Linien, Elsag Datamat, Selex SI. Call: DG Enterprise - Security Call SEC Security of mass transportation - phase II. Progetto: avviato. Durata: 42 mesi. Costi presunti: 40 M. Finanziamenti presunti: 20 M. Costi ASTS: 2,5 M da ripartire con le third party Elsag e Selex Comm. Finaz ASTS: 1,4 M da ripartire con le third party Elsag e Selex Comm. 127

7 Sostenibilità sociale Collettività PROGETTO "OSIRIS" (Optimal Strategy to Innovate and Reduce energy consumption In urban rail Systems) SINTETICA Obiettivi primari del progetto sono: defi nizione di benchmarking concernenti il consumo energetico dei sistemi ferroviari urbani (LRV, Tram e metro) e degli indicatori di effi cienza energetica riferiti a cicli di funzionamento standard; sviluppare un modello olistico opportunamente interfacciato con tool di simulazione multi-treno e per la modellazione globale dei flussi di energia e dei consumi nei sistemi ferroviari urbani; effettuare simulazioni elettriche, termiche e meccaniche; verifi care gli effetti dell introduzione di nuove specifi che tecnologie e di strategie operative per la futura riduzione dei consumi nei sistemi di trasporto urbano; dimostrare e validare le tecnologie e le strategie studiate su una serie di scenari di dimostrazione reali che comprendano sistemi LRV, metro e tranvie. Di seguito le principali innovazioni. Veicoli: tecnologie per la trazione, la frenatura, e il controllo della condotta; sistemi di accumulo dell energia basati su batterie Li-ion; sistemi di controllo intelligenti dei servizi ausiliari, sviluppo di convertitori innovativi. Infrastrutture: sottostazioni reversibili, accumulo energia a terra; servizi ausiliari a basso consumo; criteri progettuali per sottostazioni a basso consumo; pompe di calore per ridurre il consumo degli impianti HVAC. Tecnologie di supporto all esercizio: specifi cazione dei sistemi di ventilazione ottimizzato per metropolitane; valutazione degli effetti di una condotta di guida ottimizzata; fattibilità di un sistema real time per una gestione energeticamente effi ciente(smart grid energy management). Tool: Modello olistico per valutazione dei consumi energetici dei sistemi ferroviari urbani, considerando anche gli aspetti termici. ASTS ha assunto il coordinamento dello studio dei sistemi e delle strategie di risparmio energetico riguardante le infrastrutture. Essa sarà impegnata nelle fasi di simulazione elettro-meccanica e termica e nel progetto/sperimentazione di soluzioni innovative che prevedono l impiego di tecnologie per il recupero delle energia di frenatura e lo sfruttamento delle fonti geotermiche. Costruttori: UNIFE (Co-ordinator), SIEMENS, ALSTOM(Technical leader), CAF, AREVA, ASTS, SAFT Operatori: UITP, RATP-Paris, ULASIM-Istanbul, ATM-Milano, STIB-Brussels, ATAC-Roma CMM-University of Santiago de Chile; VUT-University of Vienna Call: Commissione Europea - Settimo Programma Quadro - SST Energy consumption reduction in urban rail systems. Ammesso a fi nanziamento. Inizio: 01/01/2012; Durata: 36 mesi. Costi stimati progetto: 8,5 M. Finanziamenti stimati progetto: 5 M. Quota costi ASTS: circa 0,9 M. PROGETTO "3InSaT" (Train Integrated Safety Satellite System - Demonstration project) SINTETICA Obiettivo del progetto è sviluppare e validare in via sperimentale sia il sistema Global Navigation Satellite Systems (GNSS) per la sicurezza ferroviaria che le telecomunicazioni integrate (GSM/TETRA - SATELLITE) per la gestione delle linee a scarso traffico, le nuove linee in corso di realizzazione e per l ammodernamento delle linee esistenti allo scopo di: sfruttare il sistema European Geostationary Navigation Overlay Service (EGNOS) per la gestione di linee ferroviarie regionali e locali Europee di rilevante impatto sul mercato ed aventi signifi cativi effetti socio-economici, sulla mobilità ed ambientali; anticipare la validazione delle tecnologie del nuovo sistema satellitare Galileo (operativo dal 2015), essendone EGNOS il precursore. Tale azione sarà accompagnata da un piano di innovazione tecnologica, in sinergia con ESA e GSA (Galileo Supervisory Authority) focalizzato sulle esigenze delle applicazioni ferroviarie per contribuire alla competitività dell industria Europea a livello mondiale; favorire uno standard condiviso per le esigenze individuate a livello mondiale (es. Russia, Australia, USA). Il progetto prevede una architettura di sistema compatibile con lo standard Europeo ERTMS-ETCS integrandolo con le tecnologie satellitari di posizionamento e comunicazione ed in linea con il piano di sviluppo aziendale per fare fronte alle nuove esigenze in campo internazionale. È prevista una fase di sperimentazione su una linea ferroviaria identifi cata da RFI per un periodo di circa 6 mesi per verifi care i benefi ci ottenibili, e validare le procedure atte alla successiva fase di certifi cazione dei nuovi sistemi. Ansaldo STS sarà coinvolta in particolare, nella defi nizione dei requisiti funzionali e sistemici, nella valutazione dei livelli di sicurezza e nell interfacciamento con i sistemi sicuri di controllo del traffi co e nello sviluppo e realizzazione del sistema satellitare di posizionamento. Il team, guidato da Ansaldo STS si avvarrà, fra l altro del contributo dell Agenzia Spaziale Tedesca (DLR, principale attore del programma GALILEO) e della Agenzia Spaziale della Repubblica Ceca (la Repubblica Ceca ospiterà dal prossimo luglio 2012 la sede della GSA che ha il compito di promuovere attraverso fi nanziamenti alle industrie le nuove applicazioni di GALILEO). Ansaldo STS (coordinator); Rete Ferroviaria Italiana; Radiolabs (Italia); DLR (Germania); SZDC (Repubblica Ceca); Italcerifer Call: European Space Agency (ESA) - SUBJECT: ARTES 20: Integrated Applications Promotion (IAP) Programme - Feasibility Studies/ Demonstration Projects CALL FOR PROPOSALS Ref: AO/1-6124/09/ NL/US (Issue 1.0). Inizio: II trimestre Durata 24 mesi. Costi progetto 4,95M. Finanziamenti stimati progetto: 2,55 M. Quota costi ASTS: circa 2,6 M. Quota fi nanziamenti ASTS: circa 1,5 M. 128

8 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 Partecipazione ad associazioni di categoria Ansaldo STS partecipa attivamente alle iniziative dell UNIFE (associazione dei costruttori ferroviari europei), UNISIG (associazione delle aziende europee di segnalamento ferroviario) ed UITP (associazione mondiale del trasporto pubblico), ANIE (Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche), AICQ (Associazione Italiana Cultura Qualità) partner italiano di EFQM (European Foundation for Quality Management), Cosila (Consorzio per la sicurezza sul lavoro) e all Unione degli Industriali/Confi ndustria, in particolare nelle città di Napoli e Genova. In ambito UNIFE, ASTS collabora a promuovere l estensione dell utilizzo della modalità di trasporto su ferro attraverso l implementazione degli standard tecnologici (ERTMS, TSI) e le proposte di progetti di ricerca europea mirati al miglioramento della sicurezza, dell efficienza energetica e del rispetto ambientale del trasporto ferroviario stesso. In particolare, attraverso il progetto, proposto in ambito JTI (Joint Technology Initiative) relativa al settore Ferroviario SHIFT2RAIL, contribuirà alla riduzione di emissioni consentendo il modal shift del trasporto, in coerenza con quanto indicato nel libro bianco dei trasporti pubblicato dalla Commissione EU. Partnership con Università: la formazione tecnologica e manageriale Nell anno accademico Ansaldo STS ha partecipato, insieme al Gruppo Ferrovie dello Stato, ad AnsaldoBreda, a Roma Metropolitane e a Bombardier Transportation Italy S.p.A, alla realizzazione del Master Universitario di II livello in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari promosso con l Università La Sapienza di Roma. L obiettivo del Master è stato la formazione di tecnici di alto livello nel settore dei trasporti ferroviari. Un altra iniziativa di rilevante importanza è ITS scuole speciali di tecnologia, percorsi formativi tecnici post secondari della durata di 2 anni, gestiti da Fondazioni di diritto privato appositamente istituite sul territorio nazionale. Finmeccanica ha aderito al progetto degli ITS, varato dal Ministero dell Istruzione e dell Università, partecipando a 7 Fondazioni alle quali hanno aderito 8 Aziende del Gruppo Finmeccanica, tra le quali Ansaldo STS. In particolare l ITS seguito da Ansaldo STS è specifico per il mondo ferroviario. Il percorso formativo avviato a metà ottobre 2011 si concluderà nei primi mesi del 2013 (al termine di un periodo di stage presso Ansaldo STS e presso le aziende filiera). In aula vi sono 24 partecipanti. La sede del percorso è Il Villaggio dei ragazzi di Maddaloni (CE). Ansaldo STS è anche socio dell ISICT di Genova, Istituto Superiore di Studi in Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione, un consorzio costituito dall Università di Genova e da Imprese, Istituzioni ed Enti presenti sul territorio ligure, il cui scopo è promuovere formazione di eccellenza nel settore dell Information and Communication Technology. Ansaldo STS partecipa ai lavori dell Istituto essendo presente negli organismi decisionali e collaborando alla formazione degli studenti con attività di docenza. Inoltre Ansaldo STS organizza convegni annuali nell ambito della Cyber Security, in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell Università di Genova e rivolti particolarmente agli studenti ed al tessuto industriale del territorio. Ansaldo STS partecipa a Workshop con studenti diplomati o laureandi organizzati da Università di concerto con le più importanti realtà aziendali regionali. Durante questi incontri l azienda ascolta le esigenze, aspirazioni dei ragazzi che si affacciano al mondo universitario per poi presentare insieme alle varie società presenti al meeting dettagli specifici riferiti alla propria realtà aziendale e, inoltre, informazioni più generiche sulla scelta universitaria e sulle possibili opportunità lavorative. ACCORDI CON UNIVERSITÀ Ansaldo STS ha in corso Accordi quadro con le Università italiane di Genova, Torino e Roma e della Basilicata, con le quali ha in corso numerose collaborazioni in forma di dottorati triennali, di contratti di ricerca annuali o biennali oltre che numerose tesi di laurea e tirocini. Durante l anno 2012 questi accordi hanno reso possibile l organizzazione di alcuni seminari ad hoc, tenutisi presso l Università degli Studi di Genova. Agli incontri hanno partecipato direttamente vari manager dell azienda, esponendo varie tematiche ingegneristiche di vitale importanza per Ansaldo STS, quali la trazione elettrica. L azienda incentiva sempre più l utilizzo di questi strumenti, con il comune obiettivo di offrire una esperienza formativa a giovani risorse che svolgono attività mirate su tematiche direttamente applicabili nei progetti curati dall azienda. Ansaldo STS ha in corso inoltre un accordo quadro con l Università tedesca di Dresda, particolarmente esperta nel Segnalamento Ferroviario; sviluppa inoltre rapporti di collaborazione con le Università di Roma e di Milano. 129

9 Sostenibilità sociale Collettività Ansaldo STS, infine, continua a intensificare la nascita di rapporti proficui e duraturi con Università internazionali in paesi strategici per il futuro dell azienda. Per fornire esempio di tale impegno è importante citare il caso americano, dove Ansaldo STS ha promosso importanti iniziative di formazione, tra le quali: partecipazione a numerose Career Fairs accademiche; partecipazione al Computer Science Day presso l Università di Pittsburgh; promozione di incontri e colloqui con gli studenti presso le sedi universitarie locali; promozione di offerte di lavoro e internship attraverso i canali universitari; assunzione di stagisti e tirocinanti. Relazioni con i media Nell attività di comunicazione Ansaldo STS si rivolge ai principali protagonisti del settore: agenzie stampa nazionali sia generaliste (Es: ANSA, ADN-Kronos, AGI) che specializzate nazionali sui temi finanziari (es.: Radiocor, Mf Dow Jones, Reuters) e specializzate internazionali sui temi finanziari (Reuters International, Dow Jones, Bloomberg); quotidiani (Es: Il Sole 24 Ore, MF, Italia Oggi); periodici (Es: Milano Finanza, Corriere Economia, Repubblica Affari&Finanza, Il Mondo); radio (Radio 24); TV (Class CNBC). È anche molto sviluppata la relazione con le testate on-line economico-fi nanziarie (tra cui nanza.com). Sono inoltre costanti e fattivi i rapporti instaurati con i media locali, sia nelle redazioni di economia che di cronaca, dove sono presenti le sedi di Ansaldo STS, (in particolare a Genova e Napoli) o dove sviluppa i propri progetti sul territorio come a Roma, Milano e Brescia. Infine, sono da segnalare i contatti instaurati con le principali testate internazionali del settore trasporti ferroviari/ segnalamento ferroviario tra cui Railway Gazette International e International Railway Journal. GESTIONE DELLE RELAZIONI Le relazioni con i media vengono sviluppate prestando la massima attenzione alla qualità dell informazione che deve sempre possedere i requisiti della trasparenza, della puntualità, della assoluta veridicità, della perfetta fruibilità e della capillare diffusione. Queste caratteristiche permettono ad Ansaldo STS di compiere una comunicazione improntata alla realizzazione di una costante simmetria informativa verso tutti i media, anche in considerazione del fatto che la società è quotata in Borsa. Il rapporto con i giornalisti avviene su più livelli: da quelli più elevati, Direttore e Vice Direttore, a quelli intermedi, Caporedattore Centrale e Caposervizio, ai Redattori ordinari. È infatti necessario mantenere la relazione con l intera filiera per essere di costante supporto quando si trattano temi inerenti al business di Ansaldo STS. QUALITÀ DELLA COMUNICAZIONE ESTERNA Per ogni comunicazione di Ansaldo STS definibile come Price Sensitive al mercato (ossia in grado di movimentare sensibilmente l andamento del titolo in Borsa e diffusa tramite il sistema NIS - Network Information System - di Borsa Italiana) esiste una procedura standard che pone in stretto contatto e coordinamento la funzione IR, la funzione comunicazione interna di Ansaldo STS e la società esterna di comunicazione. Ogni comunicazione verso i media viene quindi condivisa, controllata e approvata prima della diffusione verso l esterno grazie ad un costante e accurato controllo che coinvolge, ognuna con le proprie specifiche mansioni, le tre funzioni precedentemente menzionate. Ogni contatto con i media sia proattivo che di follow up su comunicazioni diffuse al mercato viene condiviso tra la funzione comunicazione esterna di Ansaldo STS e la società esterna di comunicazione per mantenere la necessaria uniformità e omogeneità informativa complessiva sui rapporti media di Ansaldo STS. 130

10 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 IL NUOVO SITO INTERNET Nel 2011 Ansaldo STS ha avviato una profonda rivisitazione del proprio sito web, rinnovato nella veste grafi ca e arricchito di nuove sezioni e funzionalità: un lavoro che ha permesso all azienda di aggiudicarsi il premio KVD Webranking Best Improver 2011, posizionandosi al 26 nella classifi ca delle 101 principali società quotate in Borsa (era 40 nel 2010). Nel corso del 2012 molti aspetti sono stati ulteriormente rivisti e migliorati, nell ottica di un cambiamento continuo che è proprio del mondo internet. In particolare Ansaldo STS ha sviluppato il lato funzionale ed editoriale del sito: con l adozione della piattaforma di Corporate Message, ha potuto implementare soluzioni allineate alle più note Best Practice Internazionali ottenendo miglioramenti in diversi campi. Tra le novità un archivio generale online con tutta la documentazione aziendale disponibile alla distanza di un click del mouse; inoltre, sempre a supporto della usabilità del sito, un nuovo motore di ricerca supportato da un suggeritore automatico, la disponibilità direttamente in HTML di tutte le tabelle fi nanziarie (oltre a quella dei fi le Excel), il tool dei KPI interattivi, l alert, il reminder degli eventi e diverse animazioni interattive. Anche in questo caso lo sforzo ha premiato la società, dal momento che il sito si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il Premio KWD Webranking Best Improver 2012, posizionandosi questa volta al 14 posto. Questo ulteriore riconoscimento da parte di KWD Webranking - ha dichiarato Sergio De Luca, Amministratore Delegato di Ansaldo STS - pone la nostra azienda ai vertici della classifi ca e dimostra l importanza che Ansaldo STS attribuisce alla comunicazione, in particolare quella on line; un obiettivo che consideriamo prioritario per rispondere in tempo reale e con la massima trasparenza e fruibilità alle domande informative del mercato. Questo importante riconoscimento ci induce a intensifi care ulteriormente le nostre attività sul web per mantenere e superare gli standard di qualità ed eccellenza richiesti. Relazioni con le comunità Ogni anno Ansaldo STS è fortemente impegnata in diverse campagne di beneficenza, finanziando economicamente iniziative culturali e umanitarie. Le elargizioni nel 2012 sono state di 338 mila Euro. Di particolare rilevanza è l interesse a fi nanziare Associazioni che operano al servizio di persone affette da malattie gravi. Ansaldo STS ha sostenuto: Fondazione Teatro Carlo Felice Genova LIFC - Lega Italiana Fibrosi Cistica Fondazione Armo (Fondazione dei cappellani del Lavoro di Genova) Associazione Nazionale Telefono Rosa AIL - Associazione Italiana contro le Leucemie AISM - Associazioni Italiana contro la Sclerosi Multipla Juvenile Diabetes Association (Associazione statunitense contro il diabete) 131

11 Sostenibilità sociale Collettività Infi ne, Ansaldo STS ha sponsorizzato nel 2012 enti culturali, sportivi, organizzazioni e fi ere di settore per un valore complessivo di 313 mila Euro, tra i quali: Fondazione Teatro San Carlo Napoli Pittsburgh Symphony Orchestra - Eventi musicali nella città di Pittsburgh ARTE e CULTURA Carnegie Museums of Pittsburgh - Museo di storia naturale di Pittsburgh Society for Science & The Public - Mostre scientifi che al museo di Pittsburgh Committee for Citizen Awareness - Diffusione di testimonianze di personalità di spicco della regione dell'allegheny nelle scuole degli USA SPORT e SALUTE Pittsburgh Penquins - Squadra di hockey su ghiaccio di Pittsburgh Pittsburgh Three Rivers Marathon - Maratona di Pittsburgh APTA - American Physical Therapy Association Ansaldo Intel ISEF Fiera Internazionale Ingegneria e Scienza di Pittsburgh Booth registration RSS - Manifestazione USA per imprese nel sistema dei trasporti Russell Publishing Limited - Pubblicazioni sul sistema ferroviario USA Global Transport Forum - Manifestazione USA imprese nel sistema dei trasporti EVENTI e FIERE di SETTORE Railway Track and Structures - Manifestazione USA imprese nel sistema dei trasporti Allegheny Conference on CD - Associazione per sviluppare l'attività economica nella regione dell'allegheny (Pittsburgh) UIC Rail Europoint - Fiera USA per linee alta velocità Railway Age - Sito WEB specializzato nella diffusione di informazioni sul settore dei trasporti 132

12 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 Impegni presi e impegni per il futuro RENDICONTAZIONE DEGLI IMPEGNI PRESI Impegni presi nel 2011 Attività svolte nel 2012 ISTITUZIONI ITALIANE ED EUROPEE Rispondere ai bandi di fi nanziamento alla ricerca sia italiani che Europei, coordinando proposte per l incremento della Safety, Security e Compatibilità Ambientale della modalità di trasporto su ferro. UNIVERSITÀ Contribuire alla formazione specialistica nel settore attraverso il fi nanziamento ed il contributo scientifi co a corsi di Master postuniversitari in collaborazione con le principali Università Italiane e straniere. Nel corso del 2012 sono state avviate numerose proposte nei settori: Safety, Security e Compatibilità Ambientale. Tra le più importanti iniziative portate a termine il progetto SAFER. Tra i progetti che sono stati proposti negli anni precedenti e sono stati avviati da segnalare il progetto SICURFER. È continuata nel 2012 l intensa collaborazione con il mondo universitario italiano e straniero. Fra le iniziative rilevanti la partecipazione alla realizzazione del Master di II livello in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari con l Università La Sapienza di Roma, gli Accordi quadro in essere con le Università di Genova, Napoli, Torino, Roma e della Basilicata e l Università di Dresda, e la collaborazione con le Università americane in particolare con quella di Pittsburgh. Impegni presi nel 2011 Attività svolte nel 2012 MEDIA La memoria come risorsa: valorizzare maggiormente l'archivio storico affi nché possa essere una risorsa non solo aziendale ma anche per la comunità. Prima fase: razionalizzare il progetto, capire i costi, defi nire un timing. COMUNITÀ Continuare nell attività di sostegno di iniziative sociali, culturali e ambientali promosse da Associazioni non profi t e Istituzioni. Si è avviato nel 2012 la prima fase del progetto di valorizzazione dell archivio storico dando vita ad iniziative di comunicazione sia in formato cartacea sia in digitale. È proseguita nel 2012 l attività di sostegno economico in particolare ad Associazioni ed Istituzioni impegnate nel campo della cultura (arte musicale) e nel campo umanitario al servizio delle persone affette da gravi malattie. Impegni per il futuro Tempi RELAZIONI CON ISTITUZIONI ITALIANE ED EUROPEE Proseguire con i progetti Ricerca Italiani ed europei in corso per l incremento della Safety, Security e Compatibilità Ambientale e rispondere a bandi di finanziamento attraverso il coordinando di nuove proposte. Continuare a svolgere un ruolo attivo nelle associazioni di categoria. Nelle relazioni Istituzionali l azienda realizzerà maggior coinvolgimento e sinergie con la funzione Risorse Umane RELAZIONI CON UNIVERSITÀ Continuare a contribuire alla formazione specialistica di settore attraverso la collaborazione con le principali Università Italiane e straniere ed il contributo scientifico a corsi di Master post-universitari RELAZIONI CON I MEDIA Proseguire nel progetto di valorizzazione, verso il pubblico, dell archivio storico dell azienda con altre iniziative di comunicazione RELAZIONI CON LE COMUNITÀ Continuare nell attività di sostegno di iniziative sociali, culturali promosse da Istituzioni e Associazioni non profi t

Progetti di ricerca con Istituzioni pubbliche nazionali e comunitarie

Progetti di ricerca con Istituzioni pubbliche nazionali e comunitarie Progetti di ricerca con Istituzioni pubbliche nazionali e comunitarie Ansaldo STS ha in corso: 3 progetti finanziati in Italia dal Ministero della Ricerca; 3 progetti finanziati dal Ministero delle Attività

Dettagli

Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ

Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ Sostenibilità sociale Collettività XXXXXXXXXXXXXXX COLLETTIVITÀ 122 Ansaldo STS Bilancio di Sostenibilità 2012 Ansaldo STS promuove il progresso sociale delle comunità in cui è presente attraverso il finanziamento

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO Dipartimento di Ingegneria dell Informazione ed Ingegneria Elettrica Università degli Studi di Salerno ESIGENZE ATTUALI Aumento delle funzioni/prestazioni

Dettagli

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il PVTRAIN PhotovoltaicTrain - è un progetto pilota della durata di 3 anni (iniziato il 1 Novembre 2002 e terminato il 31 Ottobre 2005) realizzato dalla

Dettagli

Metropolitane più sostenibili con Seam4Us di Cofely

Metropolitane più sostenibili con Seam4Us di Cofely Dossier Progetto Metropolitane più sostenibili con Seam4Us di Cofely Un modello di monitoraggio e controllo dei consumi energetici secondari delle stazioni metropolitane (impianti di ventilazione, illuminazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE

PROTOCOLLO DI INTESA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA TRA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA S.p.A.

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari

Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari Imprenditori innovativi incontrano menti creative di giovani universitari Finalità dell iniziativa MImprendoItalia propone una competizione nazionale tra team multidisciplinari di studenti impegnati a

Dettagli

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Dati personali Nome e cognome: Davide D Amico Data di nascita: 03 Luglio 1974 Nazionalità : italiana Titoli di studio e culturali Master

Dettagli

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Le linee di indirizzo dell Università di Ferrara sono state definite già a partire dal piano strategico triennale 2010-2012: garantire la qualità

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 TTS Italia, l Associazione ITS Nazionale fondata nel 1999, rappresenta circa 80 Enti,

Dettagli

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DEI PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA CRESCITA DELLE COMPETENZE - PAAC

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DEI PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA CRESCITA DELLE COMPETENZE - PAAC GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DEI PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA CRESCITA DELLE COMPETENZE - PAAC 1. PREMESSA Spinner 2013 è il programma per la qualificazione delle risorse umane nel settore

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Protocollo di intesa (24/7/13) Realizzare sul territorio nuove iniziative volte allo sviluppo delle tematiche dell efficienza energetica,

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Convegno di studio La biometria entra nell e-government Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Alessandro Alessandroni Cnipa alessandroni@cnipa.it Alessandro Alessandroni è Responsabile

Dettagli

Catalogo di offerte formative per lo sviluppo di competenze di base nell edilizia sostenibile

Catalogo di offerte formative per lo sviluppo di competenze di base nell edilizia sostenibile Catalogo di offerte formative per lo sviluppo di competenze di base nell edilizia sostenibile Trento, 5 dicembre 2010 L offerta formativa proposta nel presente catalogo è rivolta allo sviluppo delle competenze

Dettagli

ITS. Tra il ITS. diploma e la laurea, Tra il un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro ato al mondo

ITS. Tra il ITS. diploma e la laurea, Tra il un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro ato al mondo ITS. Tra il diploma e la laurea, un nuovo percorso formativo concretamente legato al mondo del lavoro Novara, 27/05/2011 ITS : la risposta a tante richieste A livello nazionale industria e istituzioni

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA Allegato alla Delib.G.R. n. 63/7 del 15.12.2015 PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

Dettagli

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007 Dipartimento Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Politiche del Lavoro e delle Migrazioni UO MONITORAGGIO E ANALISI REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO Alessandra Marchese (GISIG) La ricerca che crea innovazione per un futuro sostenibile Genova, 20 febbraio 2015 Con il patrocinio di Con il contributo

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management. 04 giugno2015

Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management. 04 giugno2015 Il Progetto «Freschi e Freschissimi» : una sfida (vinta) di Change Management 04 giugno2015 La COOP : Il Distretto Nord Ovest Il Sistema Coop si presenta come un insieme articolato di Cooperative e Consorzi

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013

PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013 PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013 Premessa La regione Puglia, in linea con gli indirizzi per lo sviluppo delle politiche comunitarie nei suoi tre

Dettagli

Fondo Crescita Sostenibile

Fondo Crescita Sostenibile Fondo Crescita Sostenibile AGENDA DIGITALE (G.U. n.282 del 04/12/2014) e INDUSTRIA SOSTENIBILE (G.U. n.283 del 05/12/2014) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso operativi due interventi del Fondo

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica Percorsi e strumenti finanziari per lo sviluppo degli investimenti in ambito ambientale e dell efficienza energetica per le Imprese Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Dettagli

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO Nell ambito del processo di rinnovamento aziendale avviato negli ultimi anni, si inserisce un sempre maggiore impegno nella Ricerca & Sviluppo (R&S) sia come motore

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ravera Mario e-mail mario_ravera@fastwebnet.it Nazionalità Italiana Data di nascita 04/10/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

Dettagli

PROCESSI DI MAPPATURA DELLE COMPETENZE FINALIZZATI ALLA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE E ALLA GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI

PROCESSI DI MAPPATURA DELLE COMPETENZE FINALIZZATI ALLA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE E ALLA GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI PROCESSI DI MAPPATURA DELLE COMPETENZE FINALIZZATI ALLA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE E ALLA GESTIONE DEI PROCESSI FORMATIVI Progetto di Ricerca-intervento 1. Presentazione Della Proposta 1.1 La ricerca-intervento:

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Città metropolitane e PON Metro

Città metropolitane e PON Metro Città metropolitane e PON Metro Corso di Pubblica Amministrazione e Sviluppo Locale Massimo La Nave 1 L area delle operazioni del PON Il pilastro del PON Metro è l identificazione dei Comuni capoluogo

Dettagli

IX edizione a.a. 2013-2014

IX edizione a.a. 2013-2014 IX edizione a.a. 201-2014 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. ESPERIENZA LAVORATIVA Data Dal 10/05/2010 in itinere. ORRICO GAETANO gaetano.orrico@unical.it C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI. ESPERIENZA LAVORATIVA Data Dal 10/05/2010 in itinere. ORRICO GAETANO gaetano.orrico@unical.it C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail ORRICO GAETANO gaetano.orrico@unical.it Nazionalità Italiana Data di nascita 03/06/1971 Appartenenza ordini professionali ORDINE DEGLI INGEGNERI

Dettagli

Distretto Tecnologico Campano. Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture

Distretto Tecnologico Campano. Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture Distretto Tecnologico Campano Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture La filiera della conoscenza Politiche strutturali per la ricerca Politiche industriali Politiche economiche Alta

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO

PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO 1 PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO SICOMAR Indice 1. Obiettivi del Piano di comunicazione... 4 2. Il Target della comunicazione... 6 3. La strategia di comunicazione...

Dettagli

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale Attività Informa - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale opera dal 1988. Certificato ISO 9001 dal dicembre 1997. E la scuola per dirigenti,

Dettagli

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2)

ESPERTI DI SVILUPPO DEI SISTEMI INTEROPERABILI ORIENTATI ALL E- BUSINESS (Obiettivo 2) Progetto di Ricerca SFIDA PMI Protocollo MIUR n. 4446/ICT Tema 1 Corso di Formazione Obiettivo 1: Esperti di gestione collaborativa e multi-aziendale di processi supply chain Obiettivo 2: Esperti di sviluppo

Dettagli

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ

PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ PER UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI QUALITÀ La qualità dei servizi e delle politiche pubbliche è essenziale per la competitività del sistema economico e per il miglioramento delle condizioni di vita dei

Dettagli

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing XXIII Edizione 2011 Premio Marketing Enel - La storia Nasce Enel Ente Nazionale per l Energia Elettrica Sono inaugurati i primi 2 impianti italiani alimentati da energie rinnovabili Vengono inaugurati

Dettagli

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Partecipanti 15 Requisiti Figura professionale ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Stato di disoccupazione/inoccupazione; Età compresa tra i 21 e i 34 anni Laurea triennale e/o magistrale Esperto nel settore

Dettagli

PARTNERSHIP AZIENDALI: OPPORTUNITA E VANTAGGI

PARTNERSHIP AZIENDALI: OPPORTUNITA E VANTAGGI IX edizione a.a. 2013-2014 PARTNERSHIP AZIENDALI: OPPORTUNITA E VANTAGGI 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello,

Dettagli

REAL ESTATE Laboratory

REAL ESTATE Laboratory REAL ESTATE Laboratory Organismo accreditato per la formazione professionale UNI EN ISO 9001: 2008 (634/001 del 11/7/05) 2011 RE.Lab REAL ESTATE Laboratory SAA, Scuola di Amministrazione Aziendale dell

Dettagli

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it 1 Il Polo Tecno-Industriale per l Energia di AREA Science Park a Gorizia La

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA Premesso che il programma di Governo ha previsto una legislatura caratterizzata da profonde riforme istituzionali; che tale

Dettagli

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Newsletter n.74 Aprile 2010 Approfondimento_22 PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Assi Asse 1 - Asse 2 - Asse 3 - Asse 4 - Sostegno

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Programma Strategico Regionale per la Ricerca, l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per la IX legislatura 2011-2013 L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Cinzia Felci Direttore Programmazione Economica Ricerca

Dettagli

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Storia CeRICT Il CeRICT nato nel 2002 come Progetto per la realizzazione di un centro di

Dettagli

BSC Brescia Smart City

BSC Brescia Smart City BSC Brescia Smart City Ruolo, programma, obiettivi 2014 > 2020 Smart City : di cosa parliamo Con il termine Smart City/Community (SC) si intende quel luogo e/o contesto territoriale ove l'utilizzo pianificato

Dettagli

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti X edizione a.a. 2014-2015 il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY SISTEMA MECCANICA AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY SISTEMA MECCANICA AUTOMAZIONE INDUSTRIALE La tecnica per crescere BOLOGNA ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY SISTEMA MECCANICA AUTOMAZIONE INDUSTRIALE RETE POLITECNICA La tecnica per crescere Depliant_Bologna_ITS_210x260.indd

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Sebastiano Vinella

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Sebastiano Vinella Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Sebastiano Vinella Il Consorzio per la Ricerca e lo Sviluppo di Tecnologie per il

Dettagli

Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione. Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese

Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione. Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese PRESENTAZIONE Costituito nel febbraio del 1992, il Consorzio Technapoli è il Parco

Dettagli

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting Smart & Green Technologies Antonio Iossa R&D, Scouting SMART? GREEN? Le dimensioni della Smart City Fonte: http://www.smart-cities.eu Le dimensioni della Smart City Fonte: ForumPA C. Forghieri SCCI Smart

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO

DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO Sviluppo di un modello organizzativo DESCRIZIONE CLIENTE: società toscana specializzata nell edilizia con una forte focalizzazione su innovazione e investimenti in ricerca

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE

IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE Di Antonella Della Rovere (luglio 2003) L ambiente accademico sta attraversando un momento di profonda trasformazione: la riforma dei corsi di studio

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

Analisi dei fabbisogni formativi. Realizzazione del programma

Analisi dei fabbisogni formativi. Realizzazione del programma Smart*Health [Skill Evaluation Management] SkEMa Il software per la valutazione del personale continuità dell assistenza, collaborazione e controllo in una rete sanitaria integrata Analisi dei fabbisogni

Dettagli

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE 118 GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE IL PROGETTO DIADI La diffusione dell innovazione presso le piccole e medie imprese è una costante delle politiche dei Fondi Strutturali

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI E SUCCESSIVA GESTIONE DEL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE Un innovativo progetto di alta formazione manageriale dedicato ai giovani per l ideazione di nuovi

Dettagli

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Sede: PALERMO - Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Coordinatore: prof. ing. Mariano Giuseppe

Dettagli

AVVISO 1. OGGETTO DELLA SELEZIONE

AVVISO 1. OGGETTO DELLA SELEZIONE AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI DUE INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA NELL AMBITO DELLE ATTIVITA DEL PROGETTO ENTRPRISE EUROPE NETWORK -

Dettagli

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE

MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE A E ATELIER EUROPEO in collaborazione con MASTER EUROPEO DI SPECIALIZZAZIONE IN EUROPROGETTAZIONE Atelier Europeo, in collaborazione con la Fondazione Politecnico di Milano, allo scopo di incrementare

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013. ZeroEmission Rome 7 settembre 2012

La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013. ZeroEmission Rome 7 settembre 2012 La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013 ZeroEmission Rome 7 settembre 2012 Cosa è Master Gem Corso di alta formazione ad indirizzo specialistico su energie rinnovabili, efficientamento

Dettagli

Il controllo dell efficienza energetica nei Data Center. Valentino Violani, Npo Consulting srl

Il controllo dell efficienza energetica nei Data Center. Valentino Violani, Npo Consulting srl Il controllo dell efficienza energetica nei Data Center Valentino Violani, Npo Consulting srl Profilo del System Integrator Saia PCD Npo Consulting srl è una società di system integration nata nel 2007

Dettagli

Location Service. Contributi e agevolazioni.

Location Service. Contributi e agevolazioni. Location Service. Contributi e agevolazioni. 2 Agevolazioni e facilitazioni fiscali. La BLS offre una consulenza di base su tutte le agevolazioni concesse in Alto Adige, fornendo in formazioni sulle possibili

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 - Linea di Attività 2.5

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 - Linea di Attività 2.5 Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 - Linea di Attività 2.5 CHIAMATA PER IDEE PROGETTUALI DA AVVIARE ALLA REALIZZAZIONE DI STUDI DI FATTIBILITA PER LA

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Sommario Art. 1 - Principi generali Art. 2 - Tipologie di formazione, soggetti destinatari e fonti

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO PROGRAMMA D AZIONE 2006 - prime linee - Premessa La sottoscrizione

Dettagli

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA 10 GIORNATE DI AULA E 3 MESI IN AZIENDE INNOVATIVE 1

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD

Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD Opportunità di finanziamento nel VII PQ per il settore aeronautico e le linee strategiche previste in Horizon 2020 per l aeronautica ed il sistema del trasporto aereo. Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico Allegato n. 2 Fabbisogno Assistenza Tecnica Fabbisogno di n 10 professionalità esterne per l attivazione presso il Dipartimento per le Politiche di Coesione di un supporto di Assistenza tecnica finalizzato

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 (Aprile 2013) 1/373 Sperimentale secondo le modalità previste dalla Comunicazione

Dettagli

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto in attività di ricerca e sviluppo nel settore dell

Dettagli

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale L Energy Eff iciency Campus: una nuova sf ida culturale I nuovi scenari economici, industriali, sociali e ambientali che il mondo

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Allegato 1 alla D.G.R. 14/11/2011, nr. 765 GIUNTA REGIONALE DELL'ABRUZZO PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Con il presente progetto si intende, attraverso una Sovvenzione Globale (artt.

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA. Ing. Claudia Bettiol

Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA. Ing. Claudia Bettiol Cagliari, 26 marzo 2009 COME COSTRUIRE AZIONI DI SUPPORTO ALLA COOPERAZIONE TECNOLOGICA Table of Content Stato Attuale e Scenari 3 Tematiche 4 L opportunità 5 Strategie congiunte Il Quadro d insieme 6

Dettagli