Mi preme aggiornarvi sulle seguenti convenzioni stipulate dall'ordine degli Avvocati di Sondrio:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mi preme aggiornarvi sulle seguenti convenzioni stipulate dall'ordine degli Avvocati di Sondrio:"

Transcript

1 ORDINE DEGLI AVVOCATI Palazzo di Giustizia - Via Mazzini, SONDRIO Sondrio, 12 gennaio 2010 Ai Colleghi AWOCATI E PRATICANTI Iscritti a questo Ordine degli Avvocati Mi preme aggiornarvi sulle seguenti convenzioni stipulate dall'ordine degli Avvocati di Sondrio: Business Key e Posta Elettronica CertifICata - Politec Valtellina Con riferimento alla precedente circolare del 19 novembre 2009 sull'argomento in oggetto, provvedo a trasmettere la documentazione allegata per coloro che fossero interessati all'acquisizione della Business Key e all'attivazione della casella di Posta Elettronica Certificata con la Politec Valtellina, con la quale l'ordine degli Avvocati di Sondrio ha sottoscritto un accordo in data Prego pertanto di volervi attenere alle modalità specificate nell'allegato. Grand Hotel della Posto di Sondrio Anche per l'anno 2010 è stata rinnovata la convenzione con il Grand Hotel della Posta di Sondrio sia per quanto riguarda il pernottamento che per la ristorazione. Cordiali saluti. ~B~"1. OROIN li Presidente (avv. Mario Ulisse P~) ~ ~ fj cn SONDRIO C ij t9---'< d ~ f' 0 ",olio Te!' Fax C.F P.IVA

2 DISPOSITIVO DI FIRMA ELETTRONICA "BUSINESS KEY" MODALITA' DI RICHIESTA

3 0 Modalità di richiesta e rilascio del dispositivo di Firma Digitale Business Key La richiesta del dispositivo di firma deve essere fatta seguendo scrupolosamente i passi qui di seguito elencati: 2 c :n f::~!......, \ ;'O'_"'~~_~~_~_~.. I";!"',... '1 ~(~l ~t"j i~l 3 l~ _"!!!'_._~~--. 1"' _ _;._ ,'. 1;_ 0 " ' ri.pa.ta.-' "._. itlllliii 4, L : _._-_.-. -:'--:'::="-F '-7 l K J' : l' h

4 cw POLITEC '-./ VALTELLINA 1. Collegamento al sito internet https://ncar.infocert.itlpcarweb/defaull.do 2. Attraverso il primo menù a tendina scegliere l'ufficio di registrazione al quale rivolgersi, in questo caso selezionare Politee Soc. Coop. per Azioni UN,c,o dove effettuare la registruione (-) ~I_""~_:: _~ Uft,c,o "Ov~ efh!tt. 'e la fi!q,$lrall<lnc {O:...,ço,...ClO<MA"lC.~...cl' SU"lI\~1 "Ilo()O;';"[1lU "S{(ltol """'ll~". ".<;.o.itf, A.l""Dv~ ~"" COO<';lJ'.,"" A.l\.<XDOI' ~Ill 3. Compilare attentamente tutti i campi obbligatori del form di registrazione ed anche la sezione "Recapito Telefonico". nonostante non sia contrassegnato con" asterisco' " 4. Procedere con l'invio del modulo on-iine attraverso il pulsante "registra" posto a fondo pagina. 1_,.ltCllllla~.liMonei e. ~.... JlllcaIOle~_1Iano Gl.o"'Dlll~un~*," ;\i7 L \( F CHIUSURA PROCEDURA DI PRE-REGISTRAZIONE

5 INVIO MAI L DI RICHIESTA A POLITEC VALTELLINA 5. Di seguito mandare una conferma dell'awenuta registrazione allegando una scansione del vostro documento d'identità al seguente indirizzo: Indicando come oggetto "RICHIESTA BUSINESS KEY NOME COGNOME" N.B. Il documento di identità deve essere ben leggibile fotografia compresa. Si precisa che non potrà essere accettato l'inoltro dei documenti via FAX a causa della scarsa qualità fornita dallo strumento. TERMINE PROCEDURA DI RICHIESTA I dispositivi verranno emessi dall'ufficio di Registrazione solamente dopo la ricezione della vostra con in allegato un documento di identità. Dopo l'emissione della Business Key un nostro incaricato vi contatterà per concordare il giorno e "ora in cui awerrà la consegna, la firma dei contratti e la firma del modulo di awenuta. Verrà altresì attivato il dispositivo ed erogata l'informativa base per poter essere autonomi nel suo utilizzo. Il manuale operativo sarà disponibile in formato digitale direttamente a bordo del dispositivo. In allegato riportiamo Le Condizioni Generali dei Servizi di Certificazione, che regolano il rapporto tra l'ente Certificatore InfoCert ed il Titolare del certificato digitale. Queste vengono accettate e sottoscritte da quest'ultimo al momento dell'apposizione della firma autografa in calce alla Richiesta di Registrazione e Sottoscrizione proposta dall'addetto dell'ufficio di Registrazione, owero al momento della consegna del dispositivo. Per questo motivo vi invitiamo a prendere visione di tali documenti prima di effettuare la richiesta di emissione. I certificati digitali presenti sul dispositivo di firma hanno validità triennale dalla data di emissione. Per rinnovare i certificati è necessario farne richiesta prima della data di scadenza. Superata la data di scadenza non sarà possibile rinnovare i certificati e sarà necessario fare richiesta per una nuova emissione.

6 Note sulla Firma Digitale La Firma Digitale può essere definita come l'equivalente elettronico della tradizionale firma autografa apposta su un documento cartaceo. Essa è associata stabilmente al documento informatico e lo arricchisce di informazioni che attestano con certezza: Autenticità: certezza dell'identità del sottoscrittore. Integrità: garanzia che il documento informatico non è stato manomesso dopo la sua sottoscrizione. Non ripudio: la firma digitale si presume riconducibile al titolare del dispositivo di firma, salvo che sia data prova contraria. Valore legale: il documento informatico sottoscritto con firma elettronica qualificata o con firma digitale soddisfa il requisito legale della forma scritta se formato nel rispetto delle regole tecniche stabilite ai sensi dell'articolo 71 (del D.Lgs 7 marzo 2005, n. 82-CAD ) che garantiscano l'identificabilità dell'autore e l'integrità del documento. E' possibile firmare digitaimente molti tipi di documenti informatici (.doc,.rtf,.txt,.pdf,.tif,.htm,.xls). Dopo aver apposto la firma digitale i documenti acquisiscono una seconda estensione.p7m per cui se firmo il file esempio.pdf, il file firmato sarà esempio.pdf.p7m La validità temporale di un documento informatico, firmato digitalmente, è pari alla validità temporale del certificato utilizzato dal sottoscrittore. Molti documenti informatici, tuttavia, hanno una validità temporale che si protrae oltre la scadenza del certificato di sottoscrizione. Per attribuire a questi documenti una ulteriore validità temporale si utilizza la "marca temporale", la quale consente di rendere opponibile a terzi il riferimento temporale. Il servizio di marcatura temporale di un documento informatico, consiste nella generazione, da parte di una Terza Parte Fidata, di una firma digitale del documento (anche aggiuntiva rispetto a quella del sottoscrittore) cui è associata l'informazione relativa ad una data e ad un'ora certa. Un file marcato temporalmente ha estensione.m7m: al suo interno contiene il documento del quale si è chiesta la validazione temporale e la marca emessa dall'ente Certificatore InfoCert. A fronte di eventuali esigenze di utilizzo della "marca temporale" è possibile rivolgersi a Politec ( per ottenere le necessarie istruzioni operative. È importante non confondere la Posta Elettronica Certificata con la Firma Digitale. La PEC può essere utilizzata per inviare i documenti e sostituisce i mezzi tradizionali quali la raccomandata A1R, il fax ed il corriere. La firma digitale, viceversa, rappresenta il mezzo elettronico per apporre la propria firma ad un documento elettronico o ad una mail. In altre parole la firma digitale è il sostituto eiettronico della firma autografa in calce ai documenti cartacei.

7 Note tecniche Requisiti Hardware minimi Processore Intel Pentium GHz Memoria RAM minimo 512 MB Disco fisso 20 GB Una porta USB libera e facilmente accessibile Requisiti Software Microsoft Windows XP SP2, Vista, 7 Internet Explorer 6 SP1 e successivi Il dispositivo Business Key è compatibile anche con Sistemi Operativi Mac OSo Controllare di aver eseguito almeno i principali aggiornamenti previsti dalla Microsoft, utilizzando Windows Update. Pannello di controllo dal menù START Selezionate Windows Update in modo che si apra il browser internet e possiate collegarvi al sito di Microsoft

8 1:1'.1Il 1I".e QDInoI., _,."..-, J,j t,. ~ iil ~Ji/,) _j[}r cj;~::-.-". IG'IIIlII.IIII. Scegliere una categoria ::- O~...;.'i,'".J.'.T ~ ~~._ Jt;-~._--~... _... ~.~_._-",_.~." Eseguite quindi l'aggiornamento del sistema operativo,.;=--:-!.'w... -,... -~~.~' ~Je--i"._... _.O<W><I.... _.llo_ tiii Aggiornate i sistemi operativi Macintosh attraverso la funzione Aggiornamento Software raggiungibile da Preferenze di Sistema

9 POLITEC '---/ VALTELLINA,.0... fitiy-==qf..~.. r.~1 -~ _.. ~ lli!i Iii.LJ g o.",_o ~I.,n~. S<""a. ~ Io<~,uu. \.p<>o1,ii'" 5.1""",,100,_ O fili ~ CCt-DVD _'w.... _. 3oU""""cf lu'''lta. "'~. Inwrne:t_--..ork c"""..~ ~ """1 ~ G ",,,,,.DoIé Ili.,...,< - tmu '-t Ora

10 Versione 1.0 CONDIZIONI GENERALI DEI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE In/oCert S.p.A,. con sede legale in Via G. B. Morgagni 30 H e sede operativa In Padova in Corso Stati Uniti 14bis, opera quale certiticatore accreditato ai sensi dell'art. 29 del D. L.vo 7 marzo 2005, n. 82 ("'Codice dell'amministrazione Digitale" di seguito denominato brevemente C.A.D.") In tale veste InfoCerl S.p.A (il "Certificatore") svolge attivita di certificazione consislente nella procedura inlormatica, applicata alla chiave pubblica e rilevabile dai sistemi di validazione, mediante la quale si garantisce la corrispondenza biunivoca tra chiave pubblica e soggetto titolare cui essa appartiene. si identifica quest'ultimo e si allesta il periodo di validita della predetta chiave ed il termine di scadenza del relativo certificato (il "Servizio") SEZIONE I DISPOSIZIONI GENERALI 1. Termini e condizioni del Servizi. Le modalità di svolgimento ed i rapporli con colui a cui sono prestati i Servizi ("l'utente Titolare") sono regolati per i certificati di sottoscrizione: dal C.A.D.. dal D.P.C.M. t3 gennaio 2004, dalla circolare CNIPA n. 4:2005 e dai successivi provvedimenti di aggiornamento. dal Manuale Operativo per i Certificati di Sotloscrizione, cod. ICERT-INDI-MO, deposi lato da In/oCert S,p.A presso il CNIPA l,il "Manuale Operativo ICERT-INDI-MO"}, dalle clausole del presente contrailo e da quanto previslo nella Richiesta di Registrazione e Certificazione per i certificati di autenticazione: dal Manuale Operativo per i Cer\iticali di Autenticazione, cod. ICERT-INDI-MOCA (i! 'Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA'"). dalle clausole del presente contralto e da quanto previsto nella Richiesla di Registrazione e di CertificaZione Le definizioni qui utilizzate hanno il significato indicato nelle norme e nei documenti sopra richiamati. I Manuali Operativi sopra citati sono reperibili in formalo eletlronico sul sito web del Certificatore (indirizzo in tormato elettronico e cartaceo presso il CNI?A (il Manuale Operativo ICERT-INDI-MO): in tormato cartaceo possono essere richiesti agli Ulfici di Registrazione o al "Contatto per gli utenti finali" det Certificatore L'Utente Tilolare, pnma dell'inoltro della Richiesta di Registrazione e Certificazione. è tenuto a leggere allentamente ed approvare le previsioni del Manuale Operativo relativo al tipo di certificato richiesto e le presenli condizioni generali. I contralti stipulati per l'erogazione dei Servizi di certificazione sono sottoposti alla legge italiana. 2. Informativa e Consenso ex D. Lvo n. 196/2003. InfoCert S.p.A., titolare del traltamento dei dati forniti dall'utente Tifolare mediante la compilazione della Richiesta di Registrazione e Certificazione, informa lo stesso, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 13 del D. L.vo n. 196,'2003. che i predelli dati personali saranno traltati, con l'ausilio di archivi cartacei e di strumenti in!ormatici e telematici idonei a garantire la massima sicurezza e riservatezza Per ~dati forniti"' SI mtendono quelli forniti dall'utente Titolare sulla Richiesta di Registrazione e Certificazione. l dati forniti sono divisi in due categorie: obbligatori e facoltativi, così come contrassegnati nella richiesta di registrazione l dati obbligato n sono quelli necessari per lo svolgimento del Servizio, il loro conferimento è obbligalorio ed un eventuale rifiuto allo stesso comportera l'impossibililà di concludere il contralto Parte di essi sono pubblicati nel certificato, comunicati e diffusi, anche in Paesi al di fuori dell'unione Europea, attraverso l'inserimento dello stesso nel registro dei certificati. I dati facoltativi sono quelli che agevolano lo SVOlgimento del Servizio. Il loro conferimento è lacoltativo ed un eventuale rifiuto allo stesso non ostacola la conclusione del contralto I dati forniti verranno trattati al fine di fornire il Servizio previsto nel presente contratto e potranno essere comunicati alle società che forniscono consulenza ed assistenza tecnica al Certificatore. Previo consenso espresso dell"utente Titolare, i dati forniti potranno essere comunicati ad altri soggetti che offrono beni o servizi con i quali InfaCert S.p.A abbia stipulato accordi commerciali, utilizzati per lo svolgimento di ricerche di mercato, per proposte commerciali su prodotti e servizi di InfoCert e/o di terzi, per l'invio di materiale pubblicitario e per altre comunicazioni commerciali. L'Utente Titolare può esercitare in qualunque momento i diritti di cui allar!. 7 del D.L.vo n contattando InfoCert con le modalità stabilite nell'art 5 3. Responsabilità dell'utente Titolare. L'Utente Titolare è responsabile della veridlclta del d"ti comunicati nella Richiesta di RegistraZione e Certificazione. Oualora lo stesso, al momento dell'identificazione. abbia, anche allraverso l'utilizzo di documenti personali non veri, celato la propria reale identita o dichiarato falsamente di essere altro soggetto, o, comunque. agito in modo tale da compromettere il processo di identificazione e le relative risultanze indicate nel cerlificato, egli sarà considerato responsabile di lutti I danni derivanfi al Certificafore e o a terzi dall'inesattezza delle informazioni contenute nel certificato. con obbligo di garantire e manlevare il Certificatore per eventuali richieste di risarcimento danni L'Utente Tilolare è altresì responsabile del danni derivanti al Certilicatore eio a terzi nel caso di ritardo di attivazione da parte sua delle procedure previste dai Manuali Operativi per la revoca 8"0 la sospensione del certilicato 4. Modificazioni in corso di erogazione. Il Certificatore si riserva il dirilfo di ef1ettuare modifiche. che saranno efficaci nei confronti dell'utente Titolare dopo 30 giorni dalla comunicazione presso il recapito di cui al successivo punto 5 o dalla loro messa a disposizione con una delle modalità di cui al precedente art. 1. alle specifiche tecniche dei Servizi ed alle previsioni dei Manuali Operativi per sopravvenute esigenze teclliche, legislative e gestionali. Le modifiche di cui al precedente comma potranno comportare modificazione di prezzi. tanffe e condizioni contrattuali L'Utente Titolare che non accetti le modifiche potra, nei 30 giorni successivi alla data in cui esse sono state portate a sua conoscenza, recedere dal contratto con effetto immediato provvedendo a richiedere la revoca del certificato emesso in suo favore e specificando la volonta di recedere Dalla data del recesso l'ufente Titolare è obbligato a non utilizzare il dispositivo di firma precedentemente a lui rilasciato. 5. Comunicazioni. Ogni comunicazione scritta dovrà essere inviata dagli Utenti Titolari a! Contatlo per gli utenti finali del Certificatore. Qualora nella Richiesta di Registrazione e Certificazione l'utente Titolare abbia indicato un indirizzo di posta elettronica certificata, questo dovrà intendersi come suo I/ldirizzo elettronico ai sensi dell'ari. 4, del D.P.R. n, 68'2005, e tu Ile le comunicazioni saranno a lui validamente inviate presso lo stesso, con apponibilità della data ed ora di trasmissione e ricezione In caso di mancata indicazione dcll'l/ldirizzo di posta elettronica certificata. le comunicazioni verranno inviate all'indirizzo di posta elettronica indicato dalrutente Titolare nella richiesta di registrazione 6. Diritto di recesso, L'Utente Titolare, entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla pubblicazione del certificato, ha il diritto di recedere dal contralto a mezzo lettera raccomandata a.l da comunicarsi con le modalità stabilite all'ari. 5. t o comma. e provvedendo contestualmente a richiedere la revoca del certificato. Nel caso In CUIesercifi tale dirit10 l'utente Titolare è tenufo a restituire il dispositivo di firma digitale SEZIONE Il CERTIFICATI DI SOTTOSCRIZIONE 7. Oggetto. In caso di richiesta di un certificalo di sottoscrizione il Servizio ha quale oggello l'emissione. da parte dei Certificatore, di un certificalo digitale qualilicato (il "certificato qualificato 1. da associare alla ti l'ma digitale dell'utente Titolare. creata tramite un dispositivo sicuro. in

11 Versione 1,0 CONDIZIONI GENERALI DEI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE conformita a quanto previsto nel C.A. D., neue regole tecniche da esso richiamate, e successive modifiche ed integrazioni e nel Manuale Operativo ICERT-INDI MO. In particolare, il Servizio comprende remissione di un certificato qualificato riferito alla chiave pubblica dell'utente Titolare e la sua pubblicazione unilamente a quest'ultima. secondo le modalità indicate nel Manuale Operativo ICERT INOI MO. Qualora richiesto, il Certificatore. diretlamente o a mezzo degli Uffici registrazione. consegnerà all'utente Titolare, previa di corresponsione del relativo costo. un dispositivo sicuro di creazione della firma in grado di conservare la chiave privata dello stesso e generare al proprio interno le firme digitali. La consegna di dello dispositivo costituisce servizio aggiuntivo rispetto a quello previsto nel presente contrailo. il certificato è nfento nei confronti di soggetti sot!oposti a legislazioni differenti da quella italiana, sulla loro segretezza e:o Integrità (nel senso che evenluali violazioni di quest'ultima sono, di norma. rilevabili dall'utente Titolare o dal destinatano allraverso l'apposita procedura di verifica) 11. Durata del contratto e validitè certificato. del Il contralto di certificazione ha durala pari a quella del certificalo di sottoscrizione indicala nel campovalidlta (validity"j" dello stesso Prima della scadenza l'utente Titolare può f1chiedere il rinnovo del cerlificato secondo procedura indicata dal Manuale Operativo la ICERT INDI-MO. rinnovo comporta la proroga del contratto di Il certificazione fino alla scadenza o revoca del certificato rmnovato Un certificato scaduto o revocato non PLlÒ essere rinnovato 8. Richiesta di Registrazione e Certificazione. L'Utente Ti10lare deve richiedere la registrazione e l'emissione del certificato di solloscrizione con le modalità stabilite nel Manuale Operativo ICERT INDI-MO utilizzando l'apposito modulo di Richiesta di Registrazione e Certificazione a lui messo a disposizione. In caso di esito positivo delle verifiche necessarie al rilascio del certificato di solloscrizione, lo stesso è emesso e pubblicato nell'apposito registro e rilasciato alrutente Titolare in base a quanto previsto dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MO 9. Obblighi dell'utente Titolare. Gli obblighi dell'utenle Titolare sono quelli indicati daua normativa vigente e nel punto 3,1.3, del Manuale Operativo ICERT INDI-MO L'Utente Titolare. in considerazione della circostanza che l'utilizzo di una firma digitale per cui sia stato emesso un certificato qualificalo di sottoscrizione ai sensi della presente Sezione II. comporta la possibilita di sottoscrivere alli e documenti rilevanti a tu Ili gli ef/elli della legge italiana e riconducibili unicamente alla sua persona, è obbligato ad osservare la massima diligenza nell'utilizzo. conservazione e protezione della chiave privata, del dispositivo di firma e del codice di attivazione ad esso associato (PIN) In particolare, l'utente Titolare è obbligato. ai sensi dell'art. 32 del CAD. ad adoltare tutte le misure idonee ad evifare che. dah'utilizzo del sistema di chiavi asimmetriche o della firma digitale, derivi danno ad altri. Lo stesso Utente Titolare è tenuto a proteggere la segretezza della chiave privata non comunicando o divulgando a terzi il codice personale identificativo (PIN) di attivazione della stessa. provvedendo a digitarlo con modalità che non ne consentano la conoscenza da parte di altri soggetti e conservandolo in un luogo sicuro e diverso da quello in cui è custodito il dispositivo contenente la chiave La chiave privata per cui è stato rilasciato il certificalo qualificato di solloscrizione e strellamente personale. Il dispositivo sicuro di firma che la contiene non può essere per alcuna ragione ceduto o dato in uso a terzi. L'Utente Titolare deve autonomamente provvedere al rispello dei requisiti hardware e software necessari per il corretto utilizzo della firma digitale. In particolare. l'utente Titolare provvede all'adeguamento del suoi Sistemi hardware e software alle misure di sicurezza previste dalla legislazione vigente 10, Obblighi del Certificatore. Gli obblighi del Certificatore sono quelli indicati dalla normativa vigente e nel punto 3 t.1. del Manuale Operativo ICERT INDI-MO Il Certifica fare non assume altn obblighi ulleriori rispetto a quelli previsti dalle presenti condizioni generali di contrailo. dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MO, e dalle leggi vigenti in materia di attività di certificazione In particolare. il Certificatore non presta alcuna garanzia sul corre1l0 funzionamento e sulla sicurezza dei macchinari hardware e dei sohware utilizzati dall'utente Titolare. su usi diversi della chiave privata, del dispositivo sicuro di firma e del certificalo qualificato di solloscrizlone rispello a quelli previsti dalle norme italiane vigenti e dal Manuale Operativo lcert-ind1-mo, sul regolare e continuativo funzionamento di linee elettriche e telefoniche nazionali e/o Internazionali. sulla val'ld'lta e nlevanza. anche probatoria, del certificalo di sottoscrizione o di qualsiasi messaggio. allo o documento ad esso associalo o confezionalo tramite le chiavi a cui 12. Corrispettivi. I corrispettivi per l'erogazione del SerVIZIO sono indicati nel Manuale Operativo ICERT-INDI-MO e resi disponibili presso gli UffiCI di Registrazione 13. Revoca e sospensione del certificato. I presupposti. le procedure e la templslica per la revoca o la sospensione del certificato di solloscrizione sono stabiliti dal Manuale Operativo ICERT"INDI MO in conformità alta legislazione vigente. All'Utente Titolare viene rilasciato. In una busta chiusa numerata progressivamente. un apposito codice di emergenza (ERC) da utilizzare netle procedure di cui ai punti Indicati nel precedenle comma L'Utente Titolare è obbligato a conservare e custodire il codice di emergenza (ERC) con un grado di diligenza pan a quello richiesto dall'art. 9 per la protezione della segretezza della chiave privata e del codice identificativo personale (PIN) 14. Responsabilità del Certificatore. Fermo restando quanto previsto agli arlt 3. 9, 10, e 13 delle presenti condizioni generali di contralto, la responsabitittl del Certiiicatore per il Servizio di cui alla presente Sezione Il è regolata dal punlo 3.3 del Manuale Operativo ICERT -INDI MO Il Certificalore. Inoltre, fin dalla fase di lormazlone del contralto, e anche nel corso dell'esecuzione. non risponde per evenluali danni e-'o ntardi dovuti a malfunzionamento o blocco del sistema informatico 15. Risoluzione del rapporto. ti presenle contrailo SI risolve automaticamente. con conseguente interruzione del Servizio. Ifl caso di revoca del certificato, come disciplinata dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MO nonché in caso di esito negativo delle verifiche di cui al precedente ari. 8 Il Certificatore. inollre, ha facoltà, al sensi dell'art. t456 codice civile, di risolvere il presente contralto. revocando il certificato emesso. nel casi prev'lsti dal punlo 3.2. del Manuale Operativo ICERT-INDI-MO e/o qualora l'utente Titolare si sia reso inadempiente ad Llna delle obbligazioni previste a suo carico dall'art. 9 delle presenll Condizioni Generali. In lulti I casi sopra previsti, Il Certificatore potrà cautelativamente sospendere l'erogazione del SerVizio. al1raverso la sospensione del certificato Dei provvedimenti stabilii i nel presente articolo verrà data comunicazione all'utenle Titolare con le forme di cui al precedente art Oggetto CERTIFICATI SEZIONE III DI AUTENTICAZIONE In caso di richiesta di un certificato di autenticazione il Servizio ha quale oggello remissione da parte del Certilica10re di un certificato digitale utilizzabile secondo quanto stabilito dal Manuale Operativo ICERT INOI MOCA. In particolare, il Servizio comprende l'emissione di un certificalo di autenticazione riferito alla chiave pubbl'ica dell'utente Tllolare e la slla pubblicazione unitamente a quest'ultima. secondo le modalila indicate nel Manuale Operativo ICERT IND) MOCA. 2

12 Versione 1.0 CONDIZIONI GENERALI DEI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE Qualora richiesto il Certificatore, direttamente o a mezzo degli Utlici di registrazione o di appositi incancati, consegnera all'utente Titolare. previa corresponsione del relativo costo, un dispositivo di firma in grado di conservare la chiave privata dello stesso, La consegna di detto dispositivo costituisce servizio aggiuntivo nspetto a quello previsto nel presente contralto 17. Richiesta di Registrazione e Certificazione. L'Utente Titolare deve richiedere la registrazione e remissione del certificato di autenticazione secondo quanto previsto dal Manuale Operativo ICERT INDI-MOCA utilizzando l'apposito modulo di Richiesta di Registrazione e Certificazione a lui messo a disposizione In caso di esito positivo delle verifiche necessarie al rilascio del certificato di autenticazione. lo stesso è emesso e pubblicato nell'apposito registro e nlasciato all'utente Titolare in base a quanto previsto dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA. 18. Obblighi dell'utente Titolare. Gli obblighi dell'utente Titolare sono quelli indicati nel punto del Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA L'Utente Titolare è obbligato ad adollare tulle le misure idonee ad evitare che. dall'utilizzo del sistema di chiavi asimmetriche, derivi danno ad altri. Egli è obbligato ad osservare la massima diligenza nell'utilizzo. conservazione e protezione della chiave privata. del dispositivo di firma e del codice di attivazione ad esso associato (PIN), In particolare. l'utente Titolare e tenuto a proteggere la segretezza della chiave privata non comunicando o divulgando a terzi il codice personale identificativo ipin) di allivazione della slessa. provvedendo a digitarlo con modalità che non ne consentano la conoscenza da parte di altri soggetti e conservandolo in un luogo sicuro e diverso da quello in cui è custodito il dispositivo contenente la chiave. La chiave privata per cui è stato rilasciato il certificato di autenticazione e strettamente personale, Il dispositivo di firma che la contiene non può essere per alcuna ragione ceduto o dato in uso a terzi, l'utente Titolare deve autonomamente provvedere al rispetto dei requisiti hardware e software necessari per il corretto utilizzo della firma rilasciata. In particolare, l'utente Titolare provvede all"adeguamento dei suoi sistemi hardware e software alle misure di sicurezza previste dalla legislazione vigente. In ogni caso l'utente Tifolare e obbligato ad utilizzare le chiavi a cui e associato il certificato di autenticazione unicamente in base a quanto previsto dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA 19. Obblighi del Certificatore. Gli obblighi del Certificatore sono Quelli indicati nel punto 3.1.1, del Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA Il Certificatore non assume altri obblighi ulteriori rispeno a quelli previsti dalle presenti condizioni generali di contratto e dal Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA. In particolare, il Certificatore non presta alcuna garanzia sul corretto funzionamento e sulla sicurezza dei macchinari hardware e dei software utilizzati dall'utente Titolare. su usi diversi della chiave privata. del dispositivo di firma e del certificato di aulenticazione rispello a quelli previsti dal Manuale Operativo ICERT INDI-MOCA. sul regolare e continuativo funzionamento di linee elettriche e telefoniche nazionali e/o mternazionali. sulla segretezza. validità e rilevanza. anche probatoria. del certificato di autenticazione o di Qualsiasi messaggio, alto o documento ad esso associato o confezionato tramite le chiavi a cui il certificato è riferito. non che sull'integrità degli stessi. 20. Durata del contratto e validita del certificato. Il contratto di certilicazione ha durata pari a Quella del certificato di autenticazione indicata nel campo "validità (validity)" dello stesso Prima della scadenza l'utente Tilolare può richiedere il rinnovo del certificato ai sensi del Manuale Operativo lcert-indi-moca. Il rinnovo comporta la proroga del contratto di certificazione fino alla scadenza del certificato rinnovato. Un certificalo scaduto o revocato non può essere rinnovato 21. Corrispettivi. I corrlspeltiv: per l'erogazione del SerVIZIO sono Indicati nel Manuale Operativo lcert-indi-moca e resi disponibili presso gli Uffici di Registrazione 22. Revoca e sospensione del certificato. I presupposti. le procedure e la templstlca per la revoca o la sospensione del certificato di autcnticélzionc sono stabiliti nel Manuale Operativo ICERT -INDI-MOCA AII"Utente Titolare VIEme nlasciato. In una busta cfliusa numerata progressivamente. un apposito codice di emergenza IERC) da utilizzare nelle procedure di cui al punti indicati nel precedente comma. L'Utente Titolare è obbligato a conservare e custodire il codice di emergenza (ERC) con un grado di diligenza pan a quello richiesto dall'art. 18 per la protezione della segretezza della chiave privata e del codice identificativo personale (PIN) 23. Responsabilita del Certificatore. Fermo restando quanto previsto agli arll. 3 t8, 19, e 22 delle presenti condizioni generali di contralto. fallo salvo il caso di dolo o colpa grave, il Certificatore non assume responsabilità per danni direlti ed indiretti subiti dagli Utenti Titolari c,o da terzi in conseguenza dell"utilizzo o del mancato utilizzo del certificati di autenticazione rilasciati in base alle previsioni delle presenti condizioni generali e del Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA Il Certlficalore. inoltre. fin dalla fase di formazione del contratto. e anche nel corso delresecuzione, non risponde per eventuali danni e'"o ritardi dovuti a malfunzionamento o blocco del sistema informativo 24. Risoluzione del rapporto. Il presente contratlo si risolve automaticamente. con conseguente interruzione del Servizio. in caso di revoca del certificato. come disciplinata dal Manuale Operativo ICERT INDI-MOCA nonché in caso di esito negafivo delle verifiche di cui al precedente ari. 17 Il Certificatore, inoltre. ha facolta. ai sensi delrarl codice civile di risolvere il presente contratto. revocando il certificato emesso, a mezzo comunicazione inviata all'utente Titolare qualora quesfultimo si sia reso Inadempiente ad una delle obbligazioni previste a suo canco dall'art. 18 del presente contrailo eo al punto 3.1.3, del Manuale Operativo ICERT-INDI-MOCA In tutti i casi sopra previsti. il Certificatore potrà caulelativamente sospendere l'erogazione del Servizio. allraverso la sospensione del certificato SEZIONE INSERIMENTO DEL RUOLO NEL CERTIFICATO 25. Oggetto e responsabilita Se previsto dal Manuale Operativo l'utente Titolare può richiedere, ai sensi delrarl ~ comma del CAD. e della delibera CNIPA n. 4,'2005, l'inserimento nel certilicato digitale di propne qualifiche specifiche (il Ruolo"j. Nei casi previsti dal comma precedente l'inserimento avviene secondo quanto stabilito dal Manuale Operativo di riferimento. In particolare. è richiesto che per specifiche funzioni, titoli. abilitazioni o poteri venga fornito il consenso del Terzo Interessato a dello inserimento. con correlativo potere, da parte di quest'ultimo, di richiedere la revoca eio sospensione del certificato digitale emesso. In tali ipotesi, il Certificatore non assume responsabilità nei confronti dell'utente Titolare. salvo il caso di dolo o colpa grave, per revoche eia sospensioni del certificalo effelluate in seguito ad una richiesta del Terzo Interessato. qualunque sia la motivazione posta da quest'ultimo a fondamento della stessa Nel caso in cui sia consentita l'autocertificazione ai sensi dell'ari. 46 del D.P.R. n 445:2000. l'utenle Titolare assume le l'espollsabililà di cui all'art. 76 del medesimo D.P.A. n. 445,2000 IV 3

13 GLi POLITEC " va rl::lli~~a POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA "LEGALMAIL" MODALITA' DI RICHIESTA PoJitec Valtellina - Polo dell'innovazione della Valtellina - Soc. Coop. Sede Legale: Tel Fax "' Sede Operativa Protopo/o: Te/ Fax

14 d:) POLITEC " V A L I t l L I r~ A Modalità di richiesta e rilascio delle Caselle di Posta Elettronica Certificata La richiesta di attivazione di una casella PEC deve essere fatta seguendo i passi qui di seguito elencati: Compilazione del modulo in allegato in tutte le sue parti Effettuare una scansione dello stesso ed inviarlo via , allegando un documento di identità in corso di validità, al seguente indirizzo: Indicando come oggetto "RICHIESTA LEGALMAIL NOME COGNOME" N.B, Il documento di identità deve essere ben leggibile fotografia compresa, Si precisa che non potrà essere accettato l'inoltro dei documenti via FAX a causa della scarsa qualità fornita dallo strumento, Ai fini di una corretta conservazione della documentazione di richiesta e nel rispetto della vigente normativa il modulo di attivazione in originale, firmato e timbrato, deve essere inviato tramite posta ordinaria alla sede operativa di Politec: Politec Valtellina Sede di Montagna Valtellina, Località Piano Via Stelvio 103 Le caselle verranno attivate solamente dopo la ricezione di tutti i dati e del documento di identità In allegato riportiamo Le Condizioni Generali del servizio PEC Legalmail, che regolano il rapporto tra l'ente Certificatore InfoCert ed il Titolare della casella di posta, Vi invitiamo a prendere visione di tale documento prima di effettuare la richiesta di emissione. La casella ha validità annuale e il suo rinnovo è tacito salvo apposita disdetta entro dalla scadenza. PoJitec VaffeJlina - Polo dell'innovazione della Valtellina - Soc. Coop. Sede Legale: Te/ Fax Sede Operativa Protopofo: Tel Fax

15 Note sulla Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard con in più alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione che rendono i messaggi opponibili a terzi. Una trasmissione può essere considerata posta certificata solo se le caselle del mittente e del destinatario sono entrambe caselle di posta elettronica certificata, altrimenti il sistema potrà fornire solo una parte delle funzionalità di certificazione previste (per esempio, non viene fornita la ricevuta di awenuta consegna). I gestori di posta certificata sono obbligati a registrare tutti i principali eventi che riguardano la trasmissione per 30 mesi da fornire come prova da parte degli interessati. I gestori sono anche tenuti ad utilizzare sempre un riferimento orario allineato con gli istituti ufficiali che garantiscono l'ora esatta. Quindi le registrazioni e tutti gli elementi descritti in seguito (ricevute, buste,...) conterranno sempre l'ora esatta. Certificazione dell'invio Quando si spedisce un regolare messaggio da una casella di posta certificata si riceve dal proprio provider di posta certificata una ricevuta di accettazione, firmata dal gestore, che attesta il momento della spedizione ed i destinatari (distinguendo quelli normali da quelli dotati di PEC.); le informazioni sono disponibili sia in formato testo sia in formato xml. Integrità del messaggio Il gestore di posta certificata del mittente crea un nuovo messaggio, detto busta di trasporto, che contiene il messaggio originale e i principali dati di spedizione; la busta viene firmata dal provider, in modo che il provider del destinatario possa verificare la sua integrità (owero che non sia stato manomesso nella trasmissione). Per garantire l'integrità del messaggio, mittente e destinatario sono obbligati ad utilizzare la casella di PEC solo tramite protocolli sicuri. Certificazione della consegna Un messaggio di posta certificata viene consegnato nella casella del destinatario inserito nella sua "busta di trasporto". Non appena effettuata la consegna il provider del destinatario invia al mittente la ricevuta di consegna, un messaggio , firmato dal gestore che attesta: la consegna data e ora di consegna contenuto consegnato Va sottolineato l'ultimo punto: infatti la ricevuta di consegna contiene, in allegato, anche il messaggio vero e proprio (con tutti i suoi eventuali allegati). Questo significa che la posta certificata fornisce al mittente una prova, firmata dal provider scelto dal destinatario, di tutto il contenuto che è stato recapitato (con data e ora di recapito). Questa è una delle caratteristiche più significative che distingue la posta certificata dai normali mezzi per l'invio di documenti ufficiali in formato cartaceo. Politec Valtellina - Polo dell'innovazione della Valtellina - Soc, Coop. Sede Legale: Tel Fax Sede Operativa Protopo/o: Tel Fax

16 Leealmail CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO (I~;;".fu.. i' i t) Servizio Legalmail Posta Elettronica Certificata ~ DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: ~ la InfaGert, Società per Azioni, con Sede Legale i~ R~ma - Via G.B. Morgagni, 3~ H, Sede Operativa In Padova - Corso Stati Uniti, 14; ~ il soggetto, ivi compresa l'impresa, che richiede l'attivazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata Legalmail, identificato in base a quanto riportato nella Richiesta di attivazione; "Vtllluotore": soggetto a cui è assegnato dal Cliente l'utilizzo della casella di Posta Elettronca Certificata Legalmail; ~ denominato anche Contrano fj!j' "attivazione del servizio di Posta ElettrOnica Certificata Legalmail indica le presenti Condizioni Generali di Contratto e i documenti ad esso allegati e gli atti richiamati che costituiscono complessivamente la disciplina dei rapporti tra le parti; "Rlchluta di attivazione" è la proposta del Cliente in cui viene richiesta l'attivazione del Servizio di Posta Elettronica Certificata Legalmai~ ~ il manuale operativo che descrive in maniera analitica il Servizio di Posta Elettronica Certificata Legalmail e le condizioni per la fruizione dello stesso e che costituisce parte integrale e sostanziale del Contratto; "Strylzio LeqaimaU" è il servizio in base al quale InfoCert assegna al Cliente delle caselle di Posta Elettronica Certificata Legalmail conformi alle caratteristiche specificate nell'allegato. OGGETTO, CONCLUSIONE E OURATA DEL CONTRATTO Art 1 099IUo Oggetto del Contratto è l'erogazione del Servizio d Posta Elettronica Certificata Legalmail, per ii corrispettivo riportato nella Richiesta di Attivazione, secondo le condizioni di cui agli articoli successivi e con modalità tecnicooperative, tempi, orari e livelli di servizio stabliti nell'allegato di riferimento. La casella di Posta Elettronica Certificata assegnata al Cliente sarà attiva in ricezione dei messaggi per tutta la durata di validità del presente contratto. La trasmissione dei messaggi sarà invece consentita secondo le modalità corrispondenti alla tariffa scelta dal Cliente ai sensi del successivo art. 6. Il Cliente non potrà acquistare il servizio Legalméil per rivenderlo in favore di terzi. I diritti di proprietà intellettuale, i marchi e le soluzioni tecnologiche relativi al Servizio Legalmail sono e rimangono di titolarità di InfoCerI, qualora non sia espressamente indicata la titolarità da parte di terzi. Il Cliente garantisce per sé e per gli Utiiizzatori che non si prowederà a copiare, decompilare, disassemblare, modificare, dare in locazione, in ieasing elo in prestito, distribuire, o trasmettere in rete le componenti software costituenti il Servizio Legalmail. Art 2 Conclusion, del contratto Il Contratto si considera concluso dalla data di attivazione del Servizio Legalmail. Art. 3. Durata Il contratto ha durata di un anno, decorrente dalla data di attivazione del servizio, e si rinnoverà tacitamente di anno in anno salvo apposita disdetta che ciascuna Parte potrà comunicare all'altra - tramite raccomandata r.r o tramite Posa Elettronica Certificata - almeno 30 giorni prima della scadenza di ciascun anno. Il rinnovo tacito è escluso nell'ipotesi in cui il Cliente sia una pubblica amministrazione. FORNITURA DEL SERVIZIO E CORRISPETTIVI Art 4 Rlsors, hardware, software Il Cliente dichiara di essere a conoscenza e di accettare i prerequisiti hardware e software indicai nell'allegato di riferimento. Il Cliente prowederà, inoltre, personalmente a dotare i propri personal computer del software di base necessario atla fruizione del servizio. Il Cliente si fa carico della corretta configuraziooe del proprio hardware e, dell'installa~ione del software propedeutico all'utilizzo del servizio. Art 5 Connettlyltà Il Cliente usufruirà del servizio tramite collegamento Internet di cui si dovrà dotare attraverso separato abbonamento con un operatore di telecomunicazioni e rispondente ai requisiti indicati nell'apposito Allegato. Il Ciiente, pertanto, si assume ogni responsabilità per l'eventuale non corrispondenza della connettività alle caratteristiche tecniche indicate e per eventuali ma"unzionamenli o per la mancata fruizione del Servizio Legalmail da ciò derivante. Il Cliente è a conoscenza del fatto che i messaggi di posta elettronica possono subire dei ritardi nela trasmissione via Internet e che, pertanto, InloCert non potrà essere ritenuta in alcun caso responsabile, salvo eventuale dolo o colpa grave, per detti ritardi. Art 6 CorrispettiVi I corrispettivi dovuti dal Cliente per l'erogazione del Servizio Legalmail sono indicati nella Richiesta di Attivazione con specificazione della tariffa scelta dal Cliente. InfoCert si riserva, durante il periodo di validità del presente contratto, la facoltà di variare i corrispettivi secondo le modalità di cui al successivo art. 15, 2 comma. SICUREZZA E RISERVATEZZA Art 7 Identificativi ed accessi al sistema L'accesso al Servizio Legalmail sarà consentito attraverso gli strumenti di autenticazione indicati nell'allegato. La conoscenza degli strumenti di autenticazione da parte di soggetti terzi consentirebbe a questi ultimi l'accesso, direttamente imputabile al ClienE, C-I

17 Le~almail CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizio Legalmail Posta Elettronica Certificata alla casella dì posta e ai dati in essa contenuti. Il Cliente è pertanto tenuto a conservare ed a far conservare agli Utilizzator' tali strumenti di identificazione con la massima riservatezza e con la massima diligenza obbligandosi a non cederli o consentirne l'uso a terzi. Il Cliente, pertanto, è tenuto ad informare i singoli Utilizzatori a cui sono state assegnate le caselle di Posta Elettronica Certificata di sua competenza di quanto previsto nel presente articolo e a vigilare sul rispetto dello stesso da parte dei medesimi Utilizzatori. IntaCert non potrà in alcun caso essere ritenuta responsabile di qualsiasi danno diretto eia indireto derivante dalla mancata osservanza di quanto sopra da parte del Cliente elo degli Utilizzatori. Art. 8 Informativa e consen8o al trattamento dei dati oersonall Ogni parte del presente contratto dichiara di essere a conoscenza di quanto previsto dal D. Lva n. 196/2003. In particolare, il Cliente dichiara di essere stato portato a conoscenza dell'informativa specifica del Servizio Legalmail "Informativa ai sensi del D. L.vo n. 196/ per il trattamento dei dati effettuato nell'ambito del servizio Legalmail", allegata al presente contratto. Il Cliente si obblga a rendere edotto dell'informativa sopra specificata ogni Utilizzatore di caselle di Posta Elettronica Certificata Legalmail, ottenendo da quest'ultimo, ove necessario, il consenso specifico al trattamento. DISPOSIZIONI SPECIRCHE PER LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Art. 9. Utl!lzzo della Po.ta Elettronica ~ Il Cliente prende atto che il servizio Legalmail è stato realizzato da InfoCert in osservanza delle disposizioni di cui al D.P.R. n. 68/2005 ed al Decreto , nonché alle previsioni di cui al D.P.A. n. 82/2005. Il Cliente, pertanto, prende atto che l'utilizzo della Posta Elettronica Certificata è disciplinato dalle disposizioni sopra richiamate. InfoCert, in considerazione di quanto sopra, awerte espressamente il Cliente che il servizio Legalmail potrà subire modificazioni od aggiornamenti per il suo adeguamento all'evoluzione normativa della disciplina della Posta Elettronica Certificata, ed, in particolare, a quanto previsto dal D.P.R. n. 68/2005 e dalle ulteriori normative che saranno emanate in attuazione dello stesso. RESPONSABIUTA' Art 1Q RBlDOnubl!ltà dei contenuti. del dati E' fatto divieto di utilizzare il Servizio Legalmal al fine di depositare, inviare, pubblicare, trasmettere elo condividere applicazioni o documenti informatici che: siano in contrasto o violino diritti di proprietà intellettuale, segreti commerciali, marchi, brevetti o altri diritti di proprietà di terzi; abbiano contenuti diffamatori, calunniosi o minacciosi; contengano materiale pornografico, osceno o comunque contrario alla pubblica morale; contengano virus, worm, Trojan Horse o, comunque, altre caratteristiche di contaminazione o distruttive; danneggino, violino o tentino di violare il segreto della corrispondenza e il diritto alla riservatezza; in ogni caso siano in contrasto alle disposizioni normative elo regolamentari applicabili. Il Cliente si obbliga ad informare gli Utilizzatori del divieto di cui al presente articolo e garantisce cl"e questi ultimi non utilizzeranno il Servizio di Legalmail con modalità che contrastino con i divieti sopraindicati. InfoCert non ha alcun obbligo di sorveglianza sui documenti e sui dati che sono memorizzati, visualizzati o condivisi a mezzo del Servizio Legalmail. e. pertanto, non avrà alcun obbligo di monitoraggio o di esame degli stessi. InfoCert si riserva la facoltà di sospendere l'erogazione del Servizio, owero di impedire l'accesso ai documenti elo ai dati ivi contenuti qualora: 1. venga resa edotta owero prenda conoscenza in altro modo della violazione di uno o più divieti sopra indicati, indipendentemente dalla richiesta di cui al numero successivo; 2. venga avanzata espressa richiesta in tal senso da un organo giurisdizionale o amministrativo competente in materia in base alle norme vigenti. Nelle ipotesi di cui sopra. InfoCert prowederà a comunicare a mezzo al Cliente le motivazioni dell'adozione dei provvedimenti ivi stabiliti. ed avrà facoltà di risolvere il Contratt>oai sensi del successivo art. 13. senza alcun preawiso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti del responsabile delle violazioni. Art. 11. Rupan,abl!ltà di InfaCert InfoCert si impegna a fornire il Servizio Legalmail in osservanza di quanto stabilito dalle presenti Condizioni Generali di Contratto e dagli Allegati a:t essi relativi, non assumendo alcuna responsabilità al di fuori di quanto in essi espressamente stabilito. In particolare, InfoCert non assume alcun obbligo di conservazione dei messaggi trasmessi e ricevuti dal Cliente eia dagli Utilizzatori con la casella li Posta Elettronica Certificata oggetto del Servizio. Taie conservazione è di esclusiva responsabilità del Cliente eia degli Utilizzatori medesimi. InfoCert. salvo il caso di dolo o colpa grave, non incorrerà in responsabilità per danni diretti o indiretti di qualsiasi natura ed entità che dovessero verificarsi al Cliente. agli Utilizzatori elo a terzi in conseguenza dell'uso eia del mancato uso del Servizio Legalmail anche a fronte di ritardi o interruzioni, o per errori eia malfunzionamenti dello stesso qualora rientranti nell'ambito dei parametri C-I

18 Le~almail CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizio Legalmail Posta Elettronica Certificata di indisponibilità indicati nel relativo Allegato owerq derivanti dall'errata utilizzazione del servizio da parte del Cliente eia degli Utilizzaloli. InfaCert inoltre, salvo il caso di dolo o colpa gra.'e, non sarà gravala da oneri o responsabilità per danni diretti o indiretti di qualsiasi natura ed ertità che dovessero verificarsi al Cliente eia agli Utilizzatori causati da manomissioni o interventi sul servizio o sulle apparecchiature effettuati dal Cliente eia dagli Utilizzatori eia da parte di terzi non autorizzati da tnfocert. Il Cliente, in caso di superamento dei parametri di iodisponibilità stabiliti nei livelli di servizio ndicali in Allegato, salvo le ipotesi di intervento per manutenzione ordinaria efo straordinaria, avrà diritto ad ottenere, a titolo di risarcimento di tltti i danni eventualmente subiti, il rimborso del prezzo pagato per il Servizio Legalmail correlato al periodo di mancata fruizione dello stesso. Il rimborso non potrà essere richiesto qualora la mancata fruizione sia imputabile al gestore della rete di telecomunicazioni ovvero derivante da caso fortuito, forza maggiore o cause comunque non imputabili ad InfoCert, quali, a titolo esemplificativo, scioperi, sommosse, terremoti, atl di terrorismo, tumulti popolari, sabotaggio organizzato, eventi chimici efo batteriologici, guerra, alluvioni, provvedimenti delle competenti autorità in materia o inadeguatezza delle strutture, dei macchinari hardware efo dei software utilizzati dal Cliente. InfoCert si riserva, nel corso dell'esecuzione del presente contratto, di modificare le modalità di erogazione del Servizio Lega/mail per adeguarlo e renderlo confanne alle disposizioni nonnative che saranno eventualmente emanate a disciplina dei servizi di Posta Elettronica Certificata. Art. 12 Ruponubl!ltà d"i'utlllzzatore Il Cliente si obbliga a far assumere all'utilizzatae ogni responsabilità sul contenuto delle comunicazioni inviate attraverso il Servizio Legalmail. InfoCert è esonerata da ogni potere di controllo, d mediazione o di vigilanza sui contenuti dei messaggi inviati dall'utilizzatore e nessuna responsabilità è imputabile ad InfoCert riguardo al contenuto illecito o immorale degli stessi non sussistendo alcun obbligo di cancellazione circa il contenuto dei messaggi in capo ad InfoCert. Il Cliente pertanto è tenuto a manlevare InfoCert da ogni pretesa o azione avanzata da soggetti terzi per eventuali violazioni commesse dall'utilizzatore attraverso il Servizio legalmail. CLAUSOLA RISOLUTIVA E CESSAZIONE Art,13. Risoluzione Il mancato adempimento da parte del Cliente efo dell'utilizzatore anche ad una sola delle previsiori contenute nelle clausole di cui all'art. 1 (Oggetto); art. 4 (Risorse hardware e software); art. 5 (Connettività); art. 6 (Corrispettivi); art. 7 (Identificativi ed accessi al sistema); art. 10 (Responsabilità dei contenuti e dei dati); art. 12 (Responsabilità dell'utilizzatore), nonché a quanto previsto negli Allegati, costituisce inadempimento essenziale ai sensi dell'art c.c., e dà facolà ad InfoCert di risolvere il presente Contratto. La risoluzione opererà di diritto al semplice ricevimento da parte del Cliente di una comunicazione, a mezzo lettera raccomandata r.r. eia tramite Posta Elettronica Certificata, contenente la contestazione dell'inadempienza e l'intendimento di avvalersi della risoluzione stessa. In caso di assoggettamento di una delle parti a fallimento o ad altra procedura concorsuale, l'altra parte avrà diritto di recedere senza alcun preavviso e onere dal presente contratto. Art. 14, Cosazlone de! 'ervlzlo li Cliente prende atto che in caso di recesso o di risoluzione del contratto non sarà più possibile accedere alle caselle di Posta Elettronica Certificata del Servizio Legalmail. Il Cliente, pertanto, si impegna ad informare gli Utilizzatori di quanto stabilito al comma precedente, sollevando InfoCert per qualsiasi responsabilità derivante dal mancato accesso. DISPOSIZIONI GENERALI E CLAUSOLA ARBITRALE Art 15 O"po,lzionl Generali, Variazioni dehe condizioni contrattuali L'erogazione del Servizio Legalmail è regalata e disciplinata dalle presenti Condizioni Generali di Contratto, dalia Richiesta di attivazione, dagli Allegati e dalla normativa applicabile. Resta espressamente convenuto che sarà in facoltà di InfoCert apportare delle modifiche alla disciplina contrattuale sopradescritta. In tal caso almeno 30 (trenta) giorni prima dell'applicazione d dette modifiche sarà inviata al Cliente, tramite Posta Elettronica Certificata o altro mezzo prescelto da InfoCert, una comunicazione in cui saranno indicate le nuove condizioni contrattuali applicabili. Il Cliente, ricevuta la comunicazione, in caso di mancata accettazione delle nuove condizioni dovrà comunicare apposita disdetta a mezzo raccomandata r.r. prima della data in cui entreranno in vigore dette modifiche. In mancanza di detla disdetta il Contratto proseguirà alle nuove condizioni comunicate. Art 16 Clausola arbitrale Qualsiasi controversia dovesse insorgere tra le parti in ordine al presente contratto, comprese quelle relative aila sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, sarà esclusivamente devoluta ad un arbitro unico, in conformità del Regolamento per Arbitrato della Camera Arbitrale di Roma, che le parti dichiarano di conoscere ed accettare interamente. L'arbitro che dovrà essere scelto tra gli avvocati del foro di Roma, nominato di comune accordo tra le parti, ovvero, in assenza, il Presidente del Consiglio Arbitrale della Camera Arbitrale di Roma, procederà in via rituale e secondo diritto. Le parti concordano che rimangono esclusi dalla devoluzione all'arbitrato di cui al comma precedente i casi di mancato o inesatto adempimento al pagamento di quanto previsto al precedente art. 6, per cui sarà esclusivamente competente, sia per eventuali procedimenti monitori e di opposizione agli stessi sia nel merib, il Foro di Roma. C-I

19 Le~almail CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizio Legalmail - Posta Elettronica Certificata Infor::) Art. 17. Legge applicabile Il presente contratto è regolato dalla legge italiéfla. Per quanto non espressamente previsto si rinvia alle disposizioni del codice civile ed alle altre normative applicabili in materia. Art 18 Norme Imperative - con"mzlone del ~ In considerazione di quanto stabilito dall'art bis e 55. del codice civile, qualora qualche previsione contenuta negli articoli precedenti non sia applicabile al Cliente, in considerazione della sua qualità di consumatore, rimarranno comunque efficaci le restanti parti del Contrano. In caso di stipulazione del contratto al di fuori dei locali commerciali il Cliente avrà facoltà, entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla data del rilascio dei codici identificativi, di reredere dal contratto a mezzo lettera raccomandata r.r. da inviare ad InfoCert, con diritto alla restituzione delle somme eventualmente versate. Qualora una clausola del presente Contrailo sia dichiarata invalida, anche a seguito di modifiche legislative, le Parti saranno sollevate da tutti gl obblighi derivanti da tale clausola, ma sottanto per la parte in cui tale clausola sia stata dichiarata invalida. Il presente Contratto si considererà automaticamente emendato nel modo necessario per rendere tale clausola valida ed efficace, mantenendone ta finalità. Rimangono comunque ferme e vincolanti le clausole non inficiate da invalidità. C-I 4

20 Informativa ai sensi del D.L.vo n. 196/2003 per il trattamento dei dati effettuato nell'ambito del servizio Legalmail Ai sensi del D.L.vo 30 giugno 2003, n. 196 recante disposizioni a "Codice in materia di protezione dei dati personali" la presente quale informativa che I dati personali, direttamente forniti dall'interessato saranno trattati da InfoCert allo scopo di individuare il titolare della casella di posta elettronica certificata nell'ambito della fornitura del servizio. I dati sono trattati, anche in fonna aggregata in relazione a diversi criteri di organizzazione degli stessi, in maniera cartacea, magnetica o digitale. I dati inseriti dall'interessato saranno principalmente utilizzati per la fornitura del servizio, ma potranno essere comunicati a chi, avendone un lecito interesse, anche al di fuori dell'unione Europea, richieda un accertamento sulla titolarità della casella di posta elettronica di cui risulta assegnatario l'interessato. I dati potranno altresi essere comunicati o resi accessibili alle società controllate e/o collegate ad InfoCert, ad altre Società che si occupano della manutenzione del sistemi informatici nonché ai soggetti che si occupano di specifiche fasi dei trattamenti, in qualità di responsabili di InfoCert, i cui nominativi sono a disposizione a richiesta degli interessati. I dati inseriti dall'interessato potranno essere attresl utilizzati, previo consenso di quest'ultimo, a fini di vendita diretta di propri prodotti o servizi, a fini di marketing, promozione delle attività e presentazione delle iniziative di InfoCert, delle Camere di Commercio e di altri soggetti appartenenti al sistema camerale. Il conferimento dei dati personali è obbligatorio e l'eventuale rifiuto comporta!'impossibilità di svolgere il servizio. L'interessato potrà esercitare i diritti di cui alrart. 7 del DLvo n. 196/2003 ed in particolare - il diritto di conoscere, attraverso "accesso gratuito al registro in cui sono censite da parte del Garante tutte le banche dati operanti nel nostro Paese, se esistono dei dati che lo riguardano e di essere infonnato in merito al titolare, al responsabile ed alle finalità e modalrtà del trattamento; - il diritto di opporsi per motivi legittimi al trattamento anche parziale dei dati personali che lo riguardano, pur se pertinenti allo scopo della raccolta; - il diritto di opporsi al trattamento di dati personali raccolti per scopi di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva: - il diritto di ottenere senza ritardo a cura del titolare o del responsabile: 1. la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che la riguardano e la loro comunicazione In forma Intelligibile, rinnovando tale richiesta dopo 90 giomi, salvo giustificati motivi; 2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati illegittimamente elo che non andavano conservati in relazione agli scopi per i quali sono stati raccolti o trattati; 3. l'aggiornamento, la rettifica e, se ha interesse, l'integrazione dei dati; 4. l'attestazione che le operazioni di cui ai nn. 2 e 3 sono state portate a conoscenza dei soggetti ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, se non è eccessivamente oneroso o impossibile un tale adempimento. Titolare del trattamento dei dati è InfoCert S.p.A., con sede legale in Roma, via G.B. MorgagOi n. 30H, e Sede Operativa in Padova, Corso Stati Uniti n. 14, cap Per esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del DLvo n. 196/2003 e sopra riassunti l'interessato dovrà rivolgere richiesta scntta indirizzata a: InfoCerl S.p.A. Sede Operativa COniO Stati Uniti, Padova I-I

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tra Agritel S.r.l. con sede in Via XXIV maggio 43 00187 Roma, Registro Imprese di Roma n. 05622491008, REA di Roma n. 908522 e Cognome Nome: (Rappresentante legale nel

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione CONDIZIONI D'USO 1. Accesso al sito L'accesso al sito www.stilema-ecm.it è soggetto alla normativa vigente, con riferimento al diritto d'autore ed alle condizioni di seguito indicate quali patti contrattuali.

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONDIZIONI DI CONTRATTO

CONDIZIONI DI CONTRATTO CONDIZIONI DI CONTRATTO 1. Oggetto del Contratto 1.1 WIND Telecomunicazioni S.p.A. con sede legale in Roma, Via Cesare Giulio Viola 48, (di seguito Wind ), offre Servizi di comunicazione al pubblico e

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizi di Hosting di I-Domini.it

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizi di Hosting di I-Domini.it 1) Oggetto 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Contratto (di seguito Condizioni Generali ) disciplinano le modalità ed i termini con cui Next.it s.r.l. (di seguito Next.it ), con sede legale in Via

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO LiveCode Srls Via S. Spaventa, 27-80142 Napoli P.IVA: 07696691216 Legale rappresentante: Valerio Granato - C.F. GRNVLR76C07F839F PREMESSO CHE a) LiveCode Srls con sede

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Data decorrenza 15/06/2009 FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Sezione 1 Informazioni sulla Banca Popolare Sant Angelo S.c.p.a. La Banca Popolare Sant Angelo è un istituto di credito con forma

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Validità a partire dal: 05 agosto 2013 CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO QUICK PACK EUROPE Le presenti Condizioni Generali, che si compongono di 13 articoli, disciplinano il Servizio Quick Pack Europe (di

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali DATAMATIC S.p.A DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI Allegato 5 - Informativa Clienti e Fornitori Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Dati dell'azienda intestataria della SIM Card PosteMobile Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Ragione Sociale P.IVA Codice Fiscale Sede Legale: Indirizzo N civico Provincia Cap

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli