E-Commerce 2.0 Guida tecnica per il cliente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E-Commerce 2.0 Guida tecnica per il cliente"

Transcript

1 E-Commerce 2.0 Guida tecnica per il cliente Rel. 2.0

2 SOMMARIO 1. Accesso alla sezione di amm.ne del proprio sito E - Commerce Modificare e aggiornare il proprio sito E-Commerce Il Menu CMS Le informazioni Negozio Personalizzazioni grafiche di base Modificare il logo e la favicon Aggiornare le immagini all interno dello slider homepage Aggiornare le immagini all interno dei banner in homepage Modificare i prodotti visualizzati in homepage Gestione pagine Modifica del Contenuto delle Pagine Gestione menu pagine nel footer (piede del sito) Gestione prodotti e categorie Inserimento e gestione categorie Inserimento e gestione prodotti La procedura di creazione e gestione dei prodotti I metodi di inserimento Inserimento di un prodotto semplice con set di attributi Default Scheda Generale Scheda Prezzi Scheda Impostazioni SEO Scheda Descrizione Scheda Inventario Scheda Categorie Scheda Immagini Scheda Prodotti Correlati Scheda Prodotti Alternativi Scheda Prodotti Consigliati Schede Unifeed e Google Shopping...32 pagina 2

3 Inserimento di un prodotto semplice con opzioni (taglia e colore) Taglia e Colore Inserimento di un prodotto configurabile Scheda Design Scheda Prodotti Associati Gestione ordini e spedizioni La ricezione dell ordine Emettere la ricevuta di pagamento Richieste reso e nota di credito Creare la nota di credito Utilizzare le sezioni della schermata Nota di Credito La spedizione La spedizione con TNT La spedizione con altro corriere La spedizione con Corriere Espresso Il rapporto peso/volume Spedire l articolo e concludere l ordine Gestione promozioni sui prezzi Promozioni sul catalogo Informazioni regola Condizioni Azioni Promozioni sul carrello Informazioni regola Condizioni Azioni Gestione codici coupon multipli Gestione degli sconti 3x Gestione clienti e gruppi clienti Gestione clienti Gestione singolo cliente Gruppo clienti Gestione moduli aggiuntivi Integrazione con metodi di pagamento Carta di Credito tramite Banca Sella Integrazione con metodi di pagamento Carta di Credito tramite Unicredit pagina 3

4 8.3 Integrazione con comparatori di prezzi Creare un esportazione per un portale comparatore di prezzi Selezionare i prodotti/categorie da esportare Modificare un feed Integrazione con ebay e Amazon Integrazione con ebay Creare un Listing (Inserzioni) modalità Semplice Impostare i General Settings Impostare i Payment and Shipping Settings Impostare i Selling Settings Individuare i prodotti da pubblicare su ebay Selezione da Elenco prodotti Selezione per Categoria Modificare le inserzioni (Listing) Gestire gli ordini acquisiti tramite ebay Creare un Listing (Inserzioni) modalità Avanzata Sincronizzazione ordini Integrazione con Amazon Creare un Inserzione (Listing) Modello del formato di vendita Modello di sincronizzazione Regole inserzione Modifica regole Regole per la messa in vendita Blocca regole Scegliere i prodotti e completare l inserzione su Amazon Assegnare ASIN/ISBN ai prodotti Pubblicare gli articoli su Amazon Modificare un inserzione Gestire gli ordini acquisiti tramite Amazon pagina 4

5 1. ACCESSO ALLA SEZIONE DI AMM.NE DEL PROPRIO SITO E - COMMERCE Per prima cosa, occorre accedere alla sezione amministrativa del proprio sito, utilizzando le credenziali che sono state fornite dopo l acquisto del sito E-Commerce Magento. All interno della Barra degli indirizzi digitare il nome del proprio sito (è stato comunicato assieme alla credenziali) seguito da /admin. Si ricorda che inizialmente il sito sarà raggiungibile su un dominio provvisorio, quindi a sito ultimato lo si imposterà sul dominio definitivo. Esempio: si consideri un sito E-Commerce denominato: In questo caso nella Barra degli indirizzi occorre digitare: Viene proposta la videata di login simile alla seguente. Digitare, quindi, il Nome utente e la Password rilascio del sito e cliccare sul pulsante Accedi. che sono state comunicate al momento del pagina 5

6 2. MODIFICARE E AGGIORNARE IL PROPRIO SITO E-COMMERCE Come illustrato nei successivi capitoli di questa guida, il sito E-Commerce consente di gestire le categorie, i prodotti, gli ordini, le spedizioni e le note di credito. Un buon sito E-Commerce, però, necessita anche di essere aggiornato spesso a livello di grafica e di contenuti, per mantenere sempre vivo l interesse dei clienti. Sono pertanto state sviluppate, a questo proposito, una serie di funzionalità semplificate, che consentono di rinfrescare l aspetto del sito E-Commerce con modalità operative semplici e rapide. Tutte queste funzionalità sono raggruppate nel menu CMS. 2.1 Il Menu CMS Una volta effettuato l accesso alla sezione di amministrazione del sito (cfr. il capitolo 1. - Accesso alla sezione di amm.ne del proprio sito E - Commerce) viene proposta la specifica Dashboard. All interno della Dashboard è disponibile la Barra dei menu che consente il collegamento a tutte le funzioni amministrative. In particolare, è presente il menu CMS. All interno del menu CMS sono disponibili una serie di funzioni che aiutano nella modifica delle informazioni di base del sito E-Commerce. Queste impostazioni, come detto, vengono settate quando viene effettuato lo startup del sito E- Commerce, ma possono essere modificate in ogni momento. pagina 6

7 2.2 Le informazioni Negozio Questa sezione permette di aggiornare le informazioni del negozio. È possibile, ad esempio, voler modificare la ragione sociale esposta sul sito, oppure il numero di telefono indicato per i contatti o ancora per cambiare la casella a cui si fanno arrivare gli ordini dei clienti. Selezionare quindi CMS voce Informazioni Negozio. Viene proposta una schermata di inserimento informazioni. Tutti campi sono già impostati, è possibile modificare quelli desiderati e cliccare il tasto Salva. Avere eseguito questa operazione significa che, per come è stato configurato E-Commerce 2.0, le informazioni inserite all interno delle Informazioni Negozio vengono proposte sul sito, all interno dell header, del footer, sono inserite in tutte le inviate dal negozio (ordini, pagamenti, spedizioni) e compongono anche le pagine (cfr. capitolo 5 - Gestione delle Pagine). Quanto sopra viene di seguito descritto nel dettaglio. a) Informazioni inserite nel footer (piede del sito) Nome negozio, Numero di telefono, Partita IVA, Cap. Sociale, Indirizzo sono stati automaticamente inseriti all interno del footer (parte bassa) del sito E-Commerce. Nota Bene: è obbligatorio inserire la P. IVA sul proprio sito E-Commerce. pagina 7

8 b) Informazioni inserite nell header (testata del sito) Un altra informazione prevista di default è l inserimento del numero di telefono, unito ad un messaggio Contattaci al numero all interno dell header (parte alta) del sito E-Commerce. Il numero di telefono esposto è quello inserito all interno delle Informazioni negozio. Se durante la fase di startup si è indicato ai tecnici di modificare il contenuto dell header, questa funzione non sarà attiva. c) Intestazione inviate dall E-Commerce Tutte le inviate dall E-Commerce conterranno, in automatico e in maniera dinamica, il nome negozio, la negozio e il numero di telefono negozio. All interno dell intestazione della è inserito il logo dell E-Commerce, all interno del corpo della sono inseriti i riferimenti del sito (Nome Negozio, Negozio, Numero di telefono Negozio), nel piede della pagina viene riportato il nome del negozio. Di seguito alcuni esempi. Mail di conferma ordine corpo testo con riferimenti negozio nome negozio negozio n. di telefono negozio Mail di conferma ordine ringraziamento per l acquisto con nome negozio Come si può notare negli esempi proposti nelle pagine precedenti, su ogni inviata dal negozio viene inserito, sempre in maniera automatica, anche il logo dello stesso, (cfr. paragrafo Personalizzazioni grafiche di base). Tutte le che vengono inviate dall E-Commerce sono composte secondo questa logica. pagina 8

9 2.3 Personalizzazioni grafiche di base Nelle pagine precedenti si è visto come modificare le informazioni del negozio. Di seguito si analizza come rinfrescare periodicamente la grafica del sito E-Commerce e come apportare modifiche in caso se ne verificasse l esigenza. La prima cosa che è possibile fare è modificare il logo del sito, ad esempio perché ne è stato realizzato uno nuovo e più bello in occasione di una fiera o di un evento. Il logo è molto importante, si ricorda che è parte dell immagine dell E-Commerce non solo sul sito stesso, ma anche su tutte le che vengono inviate ai clienti. Le attività di personalizzazione possono essere eseguite dal menu CMS Modificare il logo e la favicon Il primo step per procedere alle personalizzazioni grafiche consiste nell inserire il logo del sito. Per farlo, occorre accedere al menu CMS, quindi cliccare sulla voce Logo. Viene proposta una videata simile alla seguente. Le funzioni della maschera consentono di scegliere il logo e la favicon (website icon) sfogliando l Hard Disk e, quindi, caricarle cliccando sul tasto Salva. Attenzione! La website icon è l icona che viene visualizzata sulla scheda del browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari, ecc.) quando si raggiunge il sito E-Commerce. Un esempio a fianco. Nota Bene: il logo e la website icon vengono ridimensionate per adattarsi allo spazio loro dedicato sul sito. Qualora le immagini caricate siano troppo piccole, queste non vengono stretchate, ma centrate all interno delle spazio a loro dedicato. Non è necessario preoccupasi troppo delle dimensioni delle immagini che vengono caricate, anche se sarebbe sempre bene cercare di caricare immagini di dimensioni simili a quelle già presenti sul sito e di peso ridotto (in kilobyte). pagina 9

10 2.3.2 Aggiornare le immagini all interno dello slider homepage Inserito il logo e alla website Icon, è possibile inserire in qualsiasi momento anche le immagini a scorrimento inserite in homepage, all interno del blocco chiamato in gergo Slider. Attenzione! Lo slider è l insieme di immagini a scorrimento inserite in homepage. È possibile modificare queste immagini in ogni momento, per aggiornare e rinfrescare il look del sito E-Commerce. Per inserire/modificare le immagini all interno dello slider, accedere al menu CMS, quindi cliccare sulla voce Slider Homepage. Viene proposta una videata strutturata su 5 righe simili alla seguente. Per ogni immagine caricata, è possibile inserire un link ossia far sì che cliccando sull immagine si venga reindirizzati a una nuova pagina. La pagina a cui si viene reindirizzati può essere una pagina del sito (ad esempio, una sottocategoria o una scheda prodotto), oppure una pagina esterna al sito. La nuova pagina si aprirà all interno della stessa tab (pagina o scheda) del browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, ecc.) All interno dello slider è possibile inserire fino a 5 immagini a scorrimento. Cliccare su Scegli File e scegliere le immagini sfogliando l Hard Disk. Digitare l indirizzo del link a cui si vuole che le immagini puntino, se si vuole inserire un link. Cliccare su Salva per rendere effettive le modifiche. Occorre inoltre tenere presente quanto segue. Nel caso in cui si dovesse decidere che per un periodo di tempo si vogliano mostrare immagini a scorrimento all interno dello slider in homepage, è sufficiente eliminare le immagini inserite, spuntando la casella Elimina immagine a fianco delle immagini stesse e, quindi, cliccare su Salva. Il sito si autoadatterà rimuovendo il blocco slider. pagina 10

11 È possibile utilizzare la stessa procedura nel caso in cui si volesse rimuovere alcune delle immagini inserite all interno dello slider. Sarà sufficiente spuntare la casella in corrispondenza dell immagine che si desidera eliminare. In qualsiasi momento successivo, sarà possibile reinserire le immagini semplicemente ricaricandole. Nel caso in cui si fossero eliminate tutte le immagini dallo slider e quindi si fosse rimosso lo slider stesso, sarà sufficiente reinserire le immagini per farlo riapparire Aggiornare le immagini all interno dei banner in homepage Subito sotto lo slider, in homepage sono presenti 3 (tre) banner. Attenzione! Il banner è un messaggio pubblicitario generalmente costituito da un immagine, programmi o applicazioni multimediali. Di seguito vengono esaminate le modalità di aggiornamento delle immagini che sono state inserite dal tecnico durante lo startup del sito. Esattamente come per il logo e per lo slider, anche per il banner è presente un sistema di autoridimensionamento delle immagini. Inoltre, per ognuno dei 3 banner è possibile inserire un link, esattamente come per lo slider (cfr. paragrafo Aggiornare le immagini all interno dello slider in Homepage). Può essere utile inserire link sui banner per rimandare a una sottocategoria di prodotti in offerta o a un sito esterno di interesse per i clienti. Per inserire/modificare le immagini all interno del banner, accedere al menu CMS, quindi cliccare sulla voce Banner Homepage. Viene proposta una videata strutturata su 3 righe simili alla seguente. All interno del banner è possibile inserire fino a 3 immagini. Cliccare su Scegli File e scegliere le immagini sfogliando l Hard Disk. Digitare l indirizzo del link a cui si vuole che le immagini puntino, se si vuole inserire un link. Cliccare su Salva per rendere effettive le modifiche. Occorre inoltre tenere presente quanto segue. Nel caso in cui si voglia inserire solo uno o due banner in homepage e non tutti e tre, è sufficiente caricare solo i banner desiderati ed eliminare le altre immagini spuntando la casella Elimina immagine e, quindi, cliccando su Salva. I banner inseriti verranno disposti sempre da sinistra verso destra. Nel caso in cui si desideri non mostrare alcun banner in homepage per un periodo di tempo, sarà sufficiente spuntare la succitata casella Elimina immagine su tutte le immagini, quindi cliccare su Salva. pagina 11

12 Il sito si adatterà rimuovendo il blocco banner. Successivamente, in qualsiasi momento, sarà possibile ricaricare le immagini e il blocco banner verrà ripristinato in automatico Modificare i prodotti visualizzati in homepage Subito sotto il banner, in homepage è possibile inserire le immagini dei prodotti. Attenzione! In un E-Commerce la cosa più importante sono i prodotti. Occorre prestare attenzione alla disposizione dei prodotti e a come vengono mostrati. L homepage è la pagina principale del sito E-Commerce e il punto di accesso della gran parte dei visitatori. È bene quindi mostrare sulla homepage una serie di prodotti civetta o, comunque, di importanza rilevante, in modo da invogliare il proseguimento della navigazione del sito. Anche in questa occasione è stato creato un menu semplificato. Per inserire le immagini dei prodotti, accedere al menu CMS, quindi cliccare sulla voce Prodotti Homepage. Viene proposta una videata strutturata su 10 righe/categorie simili alla seguente. È possibile scegliere quali categorie di prodotti esporre in homepage e caricarle cliccando sul tasto Salva. Si tenga presente che è possibile inserire fino a 10 categorie di prodotti in homepage. Ogni categoria diverrà una casella posta nella parte bassa del sito ed esporrà in homepage i primi 10 articoli, ordinati per nome o per altro criterio di ordinamento specificato al tecnico durante lo startup del sito. Esempio: di prodotti esposti in homepage. pagina 12

13 Nel caso in cui non si desiderasse avere alcun prodotto esposto in homepage, è sufficiente deselezionare le categorie dai rispettivi menu a tendina, i quali risulteranno tutti bianchi. In questo modo non saranno più visualizzati prodotti in homepage. Successivamente, in qualsiasi momento sarà possibile selezionare una o più categorie di prodotti da esporre in homepage e il blocco prodotti in homepage verrà ripristinato in automatico. Nota Bene: in homepage è possibile inserire categorie di prodotti presenti anche nel menu delle categorie, oppure categorie create ad hoc per questo scopo, ad es. una categoria Offerte, in cui ogni giorno si inseriscono nuovi articoli, i quali saranno inseriti anche all interno di altre categorie, presenti nel menu. Per ottenere questo risultato occorre creare categorie con il campo Visibile nel Menu impostato a No (cfr. paragrafo Inserimento e gestione categorie). pagina 13

14 3. GESTIONE PAGINE 3.1 Modifica del Contenuto delle Pagine Ogni E-Commerce Magento viene rilasciato con 6 pagine statiche già inserite. Chi Siamo Dove Siamo Spedizioni Condizioni di vendita Pagamenti Privacy Policy In fase di startup del sito, è possibile chiedere al tecnico di creare nuove pagine o di modificare il titolo delle pagine già inserite, tenendo presente che sul sito possono essere ospitate fino a 10 pagine. Queste saranno visualizzate all interno del menu di pagine posto nella parte sinistra del footer (piede del sito) e intitolato Informazioni. Le pagine sono riempite con testi che sono stati indicati al tecnico in fase di start up. Il testo inserito è stato costruito utilizzando una serie di variabili globali: Nome Negozio, Indirizzo Negozio, Negozio, Città. Questo significa che all interno del testo verranno inseriti automaticamente i dati del proprio E- Commerce e che possono essere aggiornati in qualsiasi momento dalla sezione Informazioni Negozio (cfr. paragrafo Le informazioni Negozio). Esempio: di seguito il testo della pagina Chi Siamo. pagina 14

15 Come si può notare, il testo si apre con l indicazione del nome negozio, quindi riporta in calce i riferimenti per il contatto: il numero di telefono e l indirizzo . Questi dati, come prima descritto, sono compilati automaticamente in base alle Informazioni negozio che possono essere aggiornate in qualsiasi momento. Esempio: si consideri il testo della pagina Chi Siamo di seguito riportato. Si supponga di volerlo aggiornare, modificandolo come segue: Nome negozio: My New E-shop di contatto: Numero di contatto: Per modificare tali dati accedere a CMS Informazioni Negozio, inserire le informazione e premere Salva. La pagina Chi Siamo risulta aggiornata in automatico con i nuovi dati, senza essere intervenuti fisicamente sulla pagina stessa. Oltre a lavorare sulle variabili, è ovviamente possibile aggiornare il contenuto delle pagine, facendo attenzione a mantenere le variabili se si desidera mantenere la compilazione automatica dei dati. Nel caso in cui venissero rimuovesse le variabili, non sarà più possibile, lavorando sulla sezione Informazioni Negozio, aggiornare le info. In ogni caso il processo è reversibile, sarà sufficiente reinserire la variabile e comunque le info saranno mantenute all interno delle inviate dal negozio e nel footer del sito. In dettaglio è possibile modificare quanto segue. Titolo della pagina Contenuto della pagina pagina 15

16 Selezionare in sequenza CMS Pagine. Viene proposta una videata simile alla seguente. Si selezioni la pagina che si desidera modificare. La maschera successiva si apre alla voce Informazioni pagina simile alla seguente. In questa prima schermata è possibile modificare il titolo della pagina e decidere se la stessa è abilitata (attiva, visibile sul sito in front-end) o meno. Di default, tutte le pagine inserite sono attive e a meno di casi particolari si raccomanda di non modificare questa impostazione, altrimenti non si vedranno più le pagine sul sito. Il processo è comunque reversibile semplicemente riabilitando la pagina in oggetto. La voce Contenuto del menu verticale di sinistra consente l apertura di una videata simile alla seguente. Passiamo alla modifica del contenuto: clicchiamo all interno del menu verticale di sinistra sulla voce Contenuto. Si aprirà la seguente schermata di modifica contenuto: L editor disponibile consente di modificare testo, inserire immagini, tabelle, link. pagina 16

17 Nel caso in cui si fosse eliminata per errore una variabile, è possibile reinserirla cliccando sulla prima icona in alto a sinistra e selezionando la variabile da reinserire, scegliendo tra Nome Negozio, contatto, Indirizzo Negozio e Città. Non utilizzare le altre variabili. Una volta terminato il lavoro, cliccare sul tasto Salva. 3.2 Gestione menu pagine nel footer (piede del sito) Come si è visto nei paragrafi precedenti, le pagine sono inserite all interno del footer del sito E- Commerce, disposte su di un menu. Durante lo startup del sito, il tecnico ha già impostato l ordine di visualizzazione delle pagine secondo le nostre indicazioni, ma è possibile aggiornarlo e modificarlo in totale autonomia in qualsiasi momento. Selezionare quindi CMS voce Menu pagine statiche. Viene proposta una videata simile alla seguente. Selezionare dai menu a tendina le pagine da inserire nelle varie posizioni del menu. Si tenga conto che le posizioni progrediscono dall alto verso il basso (ad es. pagina 1 sarà quella più in alto e pag. 10 quella più in basso). Al termine della selezione cliccare sul tasto Salva. Le modifiche vengono visualizzate immediatamente sul sito E-Commerce, all interno del footer. pagina 17

18 4. GESTIONE PRODOTTI E CATEGORIE 4.1 Inserimento e gestione categorie I prodotti che vengono presentati sul sito rappresentano l entità più importante per un sito E- Commerce. Di conseguenza assume rilevanza anche l organizzazione degli stessi in categorie. La prima cosa da fare, pertanto, è creare le categorie nelle quali organizzare le eventuali sottocategorie. Di seguito la procedura di creazione e gestione delle categorie. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Catalogo Gestisci Categorie. Viene proposta la videata di gestione delle categorie simile alla seguente. Per inserire una nuova categoria procedere come segue: posizionarsi su Root Catalog, selezionarla, quindi cliccare sul tasto Aggiungi..sottocategoria. pagina 18

19 Nota Bene: tutte le categorie del proprio sito devono essere inserite come sottocategorie di Root Catalog (l insieme di tutte le categorie del catalogo). Per inserire delle sottocategorie di una propria categoria, è necessario che esista la categoria. Come prima anticipato però tale categoria deve essere, a sua volta, una sottocategoria di Root Catalog. La videata di inserimento informazioni, che si apre dopo avere cliccato sul tasto Aggiungi. sottocategoria, è simile alla seguente. Nel pannello Informazioni generali è possibile compilare i seguenti campi. Nome: è il nome della categoria. Descrizione: consente di inserire una descrizione per la categoria nel caso in cui si desideri che sul sito E-Commerce sia visualizzata una descrizione per ogni categoria. Immagine: il pulsante Scegli file consente di individuare e di inserire un immagine per la categoria nel caso in cui si desideri che sul sito E-Commerce sia esposta un immagine per ogni categoria. L immagine di categoria viene visualizzata sul sito all interno della pagina categoria, tra il nome della categoria e la sua descrizione. Esempio: Immagine Thumbnail: il campo non è visibile sul sito. È abilitato: impostare il menu a tendina a Si. Visibile nel menu: impostare il menu a tendina a Si. pagina 19

20 I due campi che precedono devono essere impostati a Si se si desidera che la categoria in fase di definizione sia visibile all interno del menu delle categorie. Si ricorda che è anche possibile creare una categoria non visibile all interno del menu, ad esempio per gestire le offerte speciali visualizzate all interno dei Prodotti in Homepage (cfr. paragrafo Modificare i prodotti visualizzati in Homepage). Attenzione! Ai fini di una buona ottimizzazione sui motori di ricerca è bene che risultino compilati i campi Titolo Pagina, Meta Descrizione, Meta Keywords. Nel pannello Impostazioni di visualizzazione sono proposti i seguenti campi. È ancorato: si tratta di un campo obbligatorio da impostare per ogni categoria a SI. È fondamentale che il campo E ancorato venga impostato a SI per ogni nuova categoria inserita. In caso contrario, non sarà possibile visualizzare i filtri prodotto nella colonna laterale del sito quando si apre la pagina relativa alla categoria. Tutte le altre configurazioni della categoria possono essere lasciate inalterate. In corrispondenza del campo Lista prodotti disponibili ordinati per è possibile inoltre far sì che i prodotti inseriti in una categoria siano ordinabili per un numero di attributi inferiore rispetto allo standard impostato sul sito. Il pannello Prodotti categorie consente di gestire un ultima funzione della categorie. Da qui è possibile agganciare alla categoria in fase di creazione una serie di prodotti, precedentemente inseriti sul sito Web. pagina 20

21 Nonostante la prassi migliore preveda la creazione delle categorie prima dei prodotti, è utile ricordare questa funzione nel caso in cui venissero create delle categorie dopo avere creato i prodotti. Se in questo pannello non fosse visibile alcun prodotto da assegnare alla categoria occorre cliccare sul pulsante Reset dei filtri per visualizzare l elenco completo dei prodotti. Per gestire le categorie successivamente alla loro creazione è sufficiente utilizzare sempre il menu Catalogo Gestisci Categorie. Da qui è possibile modificare nome, descrizione, immagini delle categorie, modificare i prodotti collegati alle categorie e la gerarchia delle categorie stesse (padre - figlio), oltre ovviamente, eliminare le categorie nel momento in cui queste non dovessero più servire. Nota Bene: qualora si commetta qualche errore in fase di creazione categorie/sottocategorie è sufficiente riposizionarla. Cliccare quindi sulla categoria e, trascinandola con il mouse, spostarla sotto quella che risulta essere la corretta categoria padre. pagina 21

22 4.2 Inserimento e gestione prodotti Una volta completata la fase di inserimento categorie è ora possibile inserire e gestire i prodotti. È molto importante scegliere con cura i prodotti da esporre sul proprio sito E-Commerce ed è altrettanto importante gestirli in tutti i particolari. Il prezzo: verificare di proporre prezzi aggressivi sul sito E-Commerce tali da attirare eventuali clienti. Il prezzo scontato: la Linea Online E-Commerce 2.0 consente di gestire molti tipi di sconto e promozioni. È importante impostarli con cura per rendere i prodotti così interessanti da attirare eventuali clienti. Le immagini: verificare di utilizzare immagini attraenti per i prodotti. Con il sito E- Commerce 2.0, è possibile inserire un immagine principale per ogni prodotto e diverse immagini aggiuntive, che verranno mostrate nel dettaglio prodotto. Indicare la marca dei tuoi prodotti Indicare lo stock dei prodotti e specificare se si vuole che questi siano disponibili o meno sullo store. È necessario indicare questa informazione per ogni prodotto, perché con E- Commerce 2.0 si può mantenere offline, per diverse ragioni, alcuni articoli (di default, non vengono visualizzati gli articoli Non Diponibili). Assegnare gli articoli alle categorie cui effettivamente appartengono La procedura di creazione e gestione dei prodotti. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Catalogo Gestisci Prodotti. Viene proposta la videata di gestione dei prodotti simile alla seguente. Si tratta di una videata che consente di inserire nuovi prodotti, modificarne alcuni già inseriti, esportare tutti i prodotti in CSV. Per inserire un nuovo prodotto è sufficiente cliccare sul pulsante Aggiungi Prodotto destra. in alto a pagina 22

23 Viene proposta una videata simile alla seguente. Sono disponibili i seguenti campi. Set di Attributi: sono disponibili due opzioni: Default: consente di inserire un prodotto senza opzioni (taglia e colore). Prodotti con Opzioni: consente di inserire un prodotto con opzioni (taglia e colore). In sede di start-up del sito, a seconda delle esigenze, è possibile richiedere al tecnico di creare più set di attributi, ad esempio per gestire opzioni differenti. Tipo di Prodotto: in questo menu sono disponibili diverse voci, di seguito esaminate nel dettaglio. Prodotto Semplice: il prodotto semplice è quello che viene definito di base. In questo tipo di prodotti rientrano tutti i prodotti fisici, cioè quelli che vanno spediti fisicamente al cliente. Prodotto Virtuale: il prodotto virtuale è un prodotto che non richiede spedizione, archivio o inventario. Questo tipo di prodotto viene utilizzato per gestire prodotti virtuali come servizi o garanzie. Prodotto Scaricabile: il prodotto scaricabile è un tipo di prodotto del quale è possibile fare il download in modo digitale. Un esempio di questo tipo di prodotto è quello di condividere files come pdf, doc, ecc. Questi files possono risiedere sul server o essere dei link, URL, su server esterni. Prodotto Raggruppato: per prodotti raggruppati si intende l opzione di visualizzare prodotti diversi (ma simili) su una pagina. Ad esempio: se si vendono mousepad e ne esistono di forme diverse (quadrato, tondo, ecc..) è possibile creare un prodotto raggruppato per visualizzare tutti i mousepad di tutte le forme. Il cliente potrà selezionare la forma di mousepad desiderata da questa pagina e aggiungerla al carrello. Prodotto Configurabile: questo prodotto è molto utile per chi ha un catalogo di prodotti con diverse varianti. Il cliente può selezionare le varianti del prodotto che preferisce e aggiungerlo poi al carrello. Per esempio se si vendono delle felpe, e queste sono disponibili in due colori e tre taglie, il cliente potrà selezionare il colore e la misura. Per gestire un prodotto configurabile occorre avere creato prima dei prodotti individuali. Nell esempio di prima in sei varianti e poi aggiungere le sei varianti nel prodotto configurabile. Prodotto Bundle: il prodotto Bundle è un insieme di componenti che possono essere diversi all interno dello stesso prodotto. Un esempio banale è quello di un computer dove si può scegliere quale scheda madre montare oppure quale tastiera sia presente nel proprio negozio. pagina 23

24 Nella maggior parte dei casi, si utilizzeranno due tipi di prodotto per popolare il sito E- Commerce: Prodotto Semplice: da utilizzare per creare prodotti senza varianti, consistenti in beni fisici da spedire al cliente. Questo tipo di prodotto può essere abbinato ad entrambi i set di attributi: Default e Prodotti con Opzioni. Prodotto semplice con set di attributi Default: il prodotto viene proposto come configurazione unica, senza che il cliente possa scegliere opzioni o varianti all interno della scheda prodotto. Prodotto Semplice con set di attributi Prodotti con Opzioni: prodotto semplice, con però l indicazione di taglia e colore (o altri attributi definiti con il tecnico durante lo startup del sito). È possibile indicare e mostrare sulla scheda di dettaglio prodotto taglia-colore dell articolo. Ogni articolo avrà una sola taglia e un solo colore. Prodotto configurabile: utilizzabile SOLO con il set di attributi Prodotti con Opzioni. Questo tipo di prodotti viene utilizzato per creare prodotti con varianti vere e proprie: ogni variante (taglia e colore) ha uno stock a sé, un peso a sé, volendo anche un prezzo a sé, calcolato come incremento in valore assoluto o in percentuale rispetto al prezzo base del prodotto. All interno della pagina di dettaglio prodotto, verranno mostrate solo le opzioni aventi disponibilità positiva a magazzino. Inserite le informazioni richieste premere il tasto Continua. Procedere con la compilazione di tutte le schede fino ad esaurimento, a seconda della tipologia di prodotto. pagina 24

25 I metodi di inserimento Nelle pagine che seguono vengono esaminati i metodi di inserimento di alcune tipologie di prodotti. Come primo, viene esaminato il dettaglio di compilazione per un Prodotto Semplice basato sul set di attributi Default (paragrafo ) che rappresenta il più canonico dei prodotti e contiene tutti i dati di base. Successivamente viene esaminato l inserimento delle seguenti tipologie di prodotti: un Prodotto Semplice basato sul set di attributi Prodotti con Opzioni (paragrafo ); un Prodotto Configurabile basato sul set di attributi Prodotti con Opzioni (paragrafo ). Nell eseguire questa esposizione si procederà per differenza, ossia illustrando le schede aggiuntive da compilare rispetto a quanto prima esposto per il Prodotto Semplice basato sul set di attributi Default (paragrafo ) Inserimento di un prodotto semplice con set di attributi Default Nelle pagine che seguono viene esaminato l inserimento di una tipologia di prodotto: uno dei più classici: un Prodotto Semplice basato sul set di attributi Default. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Catalogo Gestisci Prodotti tasto.aggiungi prodotto.. Quindi dalla schermata di inserimento prodotto occorre impostare i seguenti elementi. Set di attributi: Default Tipo di prodotto: Prodotto Semplice Cliccare quindi sul pulsante Continua. Viene esposto il secondo step di inserimento prodotti simile al seguente. All interno di questa schermata è disponibile il menu Informazioni prodotto le cui voci consentono di richiamare altrettante schede contenenti numerosi campi da compilare. pagina 25

26 Nel caso in cui non si compili un campo obbligatorio, il sistema è predisposto per avvertire e non lasciare procedere oltre. La videata si apre sulla scheda Generale (cfr. immagine precedente) Scheda Generale Di seguito, in dettaglio, le voci da compilare. Nome: è il nome del prodotto. Occorre inserirlo facendo attenzione a scegliere un nome corretto, chiaro e attraente per il cliente finale. Codice Prodotto: è il codice del prodotto. È un campo obbligatorio e diventa l identificatore univoco del prodotto. Di norma, in questo campo viene inserito il codice del prodotto come codificato nel magazzino fisico, ma va altrettanto bene inserire un numero progressivo per ogni articolo. Peso: campo obbligatorio. Occorre indicare il peso dell articolo. Questo valore viene utilizzato per determinare le spese di spedizione, nel caso in cui si sia deciso di utilizzare una spedizione gestita con TNT (consigliata) o con altro corriere. In caso di articoli con ingombri notevoli, in questo campo occorre inserire il rapporto peso/volume (cfr. paragrafo Il rapporto peso/volume). Stato: nel menu a tendina selezionare Abilitato per indicare che il prodotto è attivo e visibile sul sito. Occorre effettuare questa selezione per ogni articolo pubblicato sul sito. Classe tassa: selezionare l aliquota IVA da applicare al prodotto. In questo menu troviamo tre aliquote già definite: 4%, 10%, 22%. In caso si necessiti di gestire più aliquote o aliquote differenti occorre indicarlo al tecnico in sede di startup del sito che provvederà a renderle disponibili a menu. URL Prodotto: è l indirizzo che avrà la pagina di dettaglio del prodotto. Occorre compilare questo campo se si desidera che la pagina abbia un indirizzo particolare. Altrimenti, verrà inserito di default il nome prodotto con un (trattino) per ogni spazio. Ad es. l URL prodotto default dell articolo cacciavite a stella sarà cacciavite-a-stella. Visibilità: si lasci inalterato questo campo. Di default il prodotto viene visualizzato all interno del catalogo e compare all interno dei risultati di ricerca nel momento in cui si effettua una ricerca sul sito. Imposta il prodotto come nuovo dal e Imposta il prodotto come nuovo al: questo campo non ha alcun effetto sulla visualizzazione dei prodotti sul sito Web. Può essere utile al fine di statistiche personali. In caso contrario, non lo si compili. Prodotto in: in questo campo occorre indicare il Paese in cui è prodotto l articolo per fornire maggiori informazioni al cliente finale. Non è comunque un campo obbligatorio. Marca: identifica la marca dell articolo. Non è un attributo obbligatorio, ma se non lo specifica l integrazione con i comparatori di prezzi (cfr. paragrafo L integrazione con i comparatori di prezzi) non funzionerà. L articolo non verrà pubblicato Scheda Prezzi Di seguito, in dettaglio, le voci da compilare. Prezzo: è il prezzo dell articolo. Di default il prezzo deve essere inserito IVA inclusa. L E- Commerce esegue lo scorporo per comporre correttamente la ricevuta di pagamento. Gruppi di prezzo: se si desidera gestire listini specifici per specifici gruppi di clienti (cfr. paragrafo Gruppi clienti), cliccare sul tasto Aggiungi Gruppo di Prezzo e quindi inserire il prezzo riservato al gruppo di clienti specificato. pagina 26

27 Quando un cliente appartenente al gruppo in oggetto effettuerà il login sul sito, vedrà il prezzo a lui riservato. Fasce di prezzo: consente di impostare un prezzo specifico a partire da un numero minimo di articoli ordinati. Inoltre è possibile definire i gruppi di clienti a cui applicare questo prezzo. Non è detto che si voglia applicare le stesse condizioni indiscriminatamente a tutti i clienti. Prezzo speciale: si tratta di un prezzo speciale generico, valido per tutti i ruoli di clienti. Nel caso si fosse definito un prezzo speciale per un ruolo di clienti specifico e un prezzo speciale generico per tutti i gruppi di clienti, il sito esporrà al gruppo di clienti aventi diritto al prezzo speciale personalizzato quello speciale più basso. Prezzo speciale attivo dal e Prezzo speciale attivo fino al: tali informazioni specificano il periodo durante il quale il prezzo speciale sarà attivo (il periodo di promozione). Costo: è il costo del prodotto. Non è un campo obbligatorio e non viene visualizzato sulla pagina di dettaglio del prodotto. Prezzo al dettaglio suggerito dal produttore: è il prezzo consigliato dal produttore. Si tratta di un campo poco utilizzato e di default non visibile sulla pagina di dettaglio del prodotto, ma può essere reso visibile dal tecnico durante la fase di startup Scheda Impostazioni SEO È possibile utilizzare questa scheda per inserire informazioni specifiche per ogni articolo, al fine di migliorare il posizionamento dello stesso su Google Scheda Descrizione Nel campo Descrizione è possibile inserire la descrizione estesa dell articolo. Questa comparirà sulla pagina di dettaglio prodotto sotto la voce Dettagli. Nel campo Breve Descrizione è possibile inserire la descrizione breve che appare nella pagina di dettaglio prodotto sotto l etichetta Breve descrizione. In entrambi i campi è possibile inserire testo e personalizzarne la formattazione, inserire immagini, ecc. attraverso l editor. Per mostrare e utilizzare l editor è sufficiente cliccare sul pulsante Editor WYSIWYG. pagina 27

28 Scheda Inventario Di seguito, in dettaglio, le voci da compilare. Q.tà: inserire la giacenza dell articolo a magazzino (es. 100). Disponibilità: indicare se l articolo è disponibile o non disponibile. Occorre impostare questa informazione per ogni articolo. Di default, gli articoli non disponibili non vengono mostrati sul sito Scheda Categorie Da questa scheda è possibile selezioniamo le categorie a cui assegnare l articolo, spuntando l apposita casellina vicino al nome della categoria. Un prodotto può essere assegnato a più categorie Scheda Immagini Altro aspetto molto importante è la scelta delle immagini da abbinare a ciascun articolo pubblicato sul nostro sito E-Commerce. Portiamoci sotto la scheda immagini, si aprirà una schermata simile alla seguente. Cliccare sul pulsante Browse. A questo punto è possibile selezionare nell Hard Disk del PC l immagine o le immagini da caricare. I nomi delle immagini appariranno nella sezione inferiore della videata. Cliccare quindi sul pulsante Upload per caricare le immagini. pagina 28

29 Le immagini caricate appariranno nella parte alta della schermata, come segue. Se non si dovesse visualizzare le anteprima delle immagini, occorre passare il mouse sopra il riquadro definito Visualizza l anteprima. A questo punto è possibile scegliere quale immagine deve essere: quella per la miniatura (visualizzata nel carrello, nella colonna laterale, ecc.), quella principale dell articolo (l immagine grande visualizzata nella scheda di dettaglio prodotto), quella di catalogo, ossia l immagine visualizzata sul prodotto nella schermata di elenco dei prodotti (visualizzata quando si clicca su una categoria o quando si effettua una ricerca all interno del sito). È molto importante selezionare queste voci, altrimenti vedremo un semplice segnaposto in vece dell immagine del prodotto. Tutte le immagini per cui non viene selezionata alcuna voce verranno visualizzate come immagini aggiuntive di prodotto, mostrate nella pagina di dettaglio prodotto sotto la dicitura Altre viste. Esempio: di immagine Catalogo pagina 29

30 Esempio: di immagine Miniatura Esempio: di immagine Principale Articolo Le immagini aggiuntive sono quindi quelle indicate sotto la voce Altre Viste, dettaglio prodotto. nella pagina Scheda Prodotti Correlati Su E-Commerce 2.0 sono gestite tre tipologie di articoli marketing, ossia articoli che vengono consigliati al cliente nel momento in cui questi naviga su un articolo, in diversi modi e posizioni. La prima tipologia di articoli marketing è individuata dagli articoli correlati. Questi vengono mostrati nella parte destra del sito, una volta aperto il dettaglio articolo, e possono essere aggiunti al carrello con un click. Esempio: di immagine prodotto correlato pagina 30

31 Per inserire i prodotti correlati è sufficiente selezionarli dall elenco e spuntarli. Nota Bene: se l elenco risulta vuoto, cliccare Reset dei filtri per vedere l elenco completo degli articoli. Di default, il sistema mostra solo gli articoli correlati già selezionati Scheda Prodotti Alternativi La seconda tipologia di articoli marketing è individuata dagli articoli alternativi. I prodotti alternativi vengono mostrati sotto la scheda prodotto, all interno della pagina di dettaglio prodotto. Esempio: di immagine prodotto alternativo Scheda Prodotti Consigliati La terza tipologia di articoli marketing è individuata dagli articoli consigliati. I prodotti consigliati vengono mostrati all interno del carrello, fornendo al cliente la possibilità di aggiungerli e di procedere quindi al pagamento. Esempio: di immagine prodotto consigliato Selezionali secondo le stesse modalità descritte sopra per i prodotti correlati e i prodotti alternativi. pagina 31

32 Schede Unifeed e Google Shopping Le ultime due schede presenti all interno della schermata di inserimento prodotto sono le schede Unifeed e Google Shopping. In particolare, queste due schede fanno riferimento al modulo Integrazione con comparatori di prezzo. Se non è stato acquistato il modulo, non occorre compilare queste schede. Per un dettaglio del loro funzionamento, si rimanda alle pagine dedicate (cfr. paragrafo L integrazione con i comparatori di prezzo Inserimento di un prodotto semplice con opzioni (taglia e colore) Nelle pagine che seguono viene esaminato l inserimento della tipologia di prodotto: Prodotto Semplice basato su Set attributi prodotti con Opzioni. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Catalogo Gestisci Prodotti tasto.aggiungi prodotto.. Quindi dalla schermata di inserimento prodotto occorre impostare i seguenti elementi. Set di attributi: Prodotti con Opzioni Tipo di prodotto: Prodotto Semplice Cliccare quindi sul pulsante Continua. Viene esposto il secondo step di inserimento prodotti. La maggior parte delle schede rimane immutata, a variare sono le seguenti, che devono essere impostate Taglia e Colore Subito sotto Generale si apre la seguente schermata Taglia e Colore simile alla seguente. Occorre selezionare la Taglia e il Colore dell articolo. Quindi cliccare sul tasto Salva e..continua le modifiche. Nota Bene: taglia e colore sono i default di E-Commerce 2.0. Nel caso in cui si avesse necessità di gestire diversi attributi, occorre comunicalo al tecnico in sede di startup. Sotto questa scheda quindi è disponibile la configurazione degli attributi. pagina 32

33 Inserimento di un prodotto configurabile Nelle pagine che seguono viene esaminato l inserimento della tipologia di prodotto: Prodotto configurabile. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Catalogo Gestisci Prodotti tasto.aggiungi prodotto.. Quindi dalla schermata di inserimento prodotto occorre impostare i seguenti elementi. Set di attributi: Prodotti con Opzioni Tipo di prodotto: Prodotto Configurabile Cliccare quindi sul pulsante Continua. Viene esposto il secondo step di inserimento prodotti. Anche in questo caso la maggior parte delle schede rimane invariata, di seguito le differenze Scheda Design Questa scheda era già presente nella configurazione per Prodotto Semplice basato sul set di attributi Default, ma non è stata esaminata in quanto non necessitava di impostazioni. Se, invece, viene gestito il taglia e colore, occorre impostare la posizione in cui verrà inserito il menu di selezione per l utente finale, all interno della pagina di dettaglio prodotto. Di default, le opzioni vengono mostrate nella posizione Dopo Info Colonna prodotto. Esempio: di immagine taglia e colore di default Se, invece, si preferisce visualizzare il menu di selezione delle opzioni sotto il prezzo del prodotto, a destra, occorre impostare il menu Visualizza Opzioni su Colonna Info Prodotto. Esempio: di immagine taglia e colore sotto il prezzo di prodotto pagina 33

34 Scheda Prodotti Associati Le opzioni rappresentano, per definizione, l aspetto fondamentale dei Prodotti con Opzioni. Di seguito viene esposto il metodo di configurazione del prodotto con opzioni, affinché sia ricercabile sul sito e acquistabile dal cliente. In fondo alla schermata di inserimento prodotto viene proposta la scheda Prodotti Associati. Occorre compilare tutte le altre schede del prodotto, quindi accedere su quella dei prodotti associati e cliccare sul pulsante Salva e continua modifiche. La pagina verrà ricaricata e apparirà una schermata di configurazione opzioni simile alla seguente. Accedere alla sezione Creazione veloce prodotti semplici per creare le varianti compilando i campi che seguono. Nome: è autogenerato sulla base del prodotto padre. Non modificare. Codice: è autogenerato sulla base del prodotto padre. Non modificare. Peso: è un attributo obbligatorio. Indicare il peso di questa variante di prodotto. Attenzione nell utilizzo del rapporto peso/volume per articoli ingombranti (cfr. paragrafo Il rapporto peso/volume). Stato: selezionare SEMPRE Abilitato. Visibilità: selezionare SEMPRE Non visibile individualmente. Questo impostazione impedisce che l articolo creato venga rintracciato separatamente sul sito. Infatti, ad esempio, l articolo Blu, taglia M è una variante dell articolo Maglione Uomo e deve essere reperito solo in abbinamento a quest ultimo. Inoltre, questa impostazione influenza anche il conteggio degli articoli del sito E- Commerce. Quando si acquista un sito da articoli, ecc. si intende Articoli visibili individualmente. Prezzo: per ogni valore di taglia e colore è possibile indicare un sovrapprezzo (fisso o in percentuale) rispetto al prezzo del prodotto. Se è presente un prezzo speciale impostato per il prodotto, il sovrapprezzo sarà applicato sul prezzo speciale. pagina 34

35 Qtà: inserire il numero di pezzi a magazzino della variante in oggetto. Disponibilità: occorre indicare se la variante in oggetto è da considerarsi Disponibile o Non disponibile. Si ricorda ancora che di default sul sito verranno mostrati solo gli articoli indicati come Disponibile. A questo punto, dopo avere cliccato il pulsante Creazione Veloce, la variante risulta creata. Procedere quindi come sopra illustrato per creare nuove varianti di prodotto, tenendo presente che molte impostazioni (Disponibile, Prezzo, ecc.) verranno mantenute e non dovranno essere replicate per ogni variante. Prima di concludere, è ancora possibile agire sulla scheda Configurazione attributi super prodotti, nella quale è possibile modificare il sovrapprezzo impostato per variante e modificare il nome delle varianti, ad es. taglia e colore possono diventare misura e gradazione, ecc.. Esempio: di prodotto configurabile con taglia e colore sul sito pagina 35

36 5. GESTIONE ORDINI E SPEDIZIONI Nelle pagine precedenti si è visto come inserire le categorie e i prodotti. Di seguito viene esaminata la modalità di gestione di ordini e spedizioni. Occorre avere preliminarmente definito con il tecnico che ha seguito la fase di startup del sito, l impostazione delle metodologie di pagamento e di spedizione disponibili sul sito E-Commerce. Modalità di pagamento Nella versione base del sito E-Commerce, sono disponibili le seguenti modalità di pagamento: Bonifico Bancario Contrassegno Paypal pagamenti standard Paypal Express Checkout Tramite acquisto dei rispettivi moduli aggiuntivi sono, invece, disponibili i seguenti metodi di pagamento: Carta di Credito con Banca Sella Carta di Credito con Unicredit Metodologie di spedizione Sono disponibili le seguenti modalità: Spedizione Forfetaria: una sola tariffa per le spedizioni dal proprio sito, indipendentemente dal peso dell articolo e dalla destinazione di spedizione. Spedizione gratuita: spedizione gratuita per qualsiasi ordine, indipendentemente dal peso dell articolo, dal valore dell ordine, dal numero di pezzi e dalla destinazione di spedizione. Spedizione con corriere espresso: è calcolata in base alle tariffe del corriere per peso spedizione, numero di articoli o valore dell ordine e destinazione di spedizione. In merito, il default sui nostri siti E-Commerce sono le tariffe di TNT. Se si desidera utilizzare di un altro corriere, occorre indicarlo al tecnico in fase di startup e inviare la tabella delle tariffe applicate da tale corriere. pagina 36

37 5.1 La ricezione dell ordine Quando viene effettuato un ordine sul sito, si riceve una automatica sulla casella di posta elettronica indicata al tecnico nella fase di startup del sito, che indica i dettagli dell ordine e del cliente ordinante. Tale si presenta simile alla seguente. Il cliente riceverà analoga di conferma ordine sulla casella indicata al momento dell ordine. A questo punto l ordine è inserito sul sito, in uno dei seguenti stati. Nuovo: se l ordine è stato pagato con Bonifico Bancario o Contrassegno. In elaborazione: se l ordine è stato pagato con Carta di Credito (Banca Sella o Unicredit) o Paypal. Pagamento in attesa: se l ordine è stato effettuato scegliendo come modalità di pagamento Carta di Credito (con Banca Sella o Unicredit) o Paypal, ma il cliente ha abbandonato prima di concludere il pagamento. In questo caso, si consiglia di contattare il cliente per concludere la transazione e poter quindi procedere a spedire l articolo e completare l ordine. pagina 37

38 Lo stato dell ordine sarà visualizzato anche all interno dell account del cliente. Per completare l ordine occorre eseguire le seguenti attività. Emettere la ricevuta di pagamento Spedire l articolo pagina 38

39 5.2 Emettere la ricevuta di pagamento Occorre distinguere quanto segue. Se l ordine è stato pagato con Paypal, Banca Sella o Unicredit, la transazione è già stata effettuata. È possibile verificare la transazione selezionando Vendite Transazioni. È quindi possibile procedere subito all invio della ricevuta di pagamento e alla spedizione. Se l ordine è stato pagato con Bonifico Bancario o Contrassegno, attendere di ricevere la contabile del bonifico e/o la conferma di incasso da parte del corriere. Emissione della ricevuta Una volta verificato quanto sopra è possibile procedere come segue per emettere la ricevuta di pagamento. Cliccare sull ordine per espanderne il dettaglio, come in figura seguente: Clicca sul pulsante Ricevuta di pagamento in alto a destra. Viene proposta la schermata della ricevuta di pagamento simile alla seguente. Da qui è possibile eseguire le seguenti attività. Aggiungere commenti alla ricevuta di pagamento. Inviare la ricevuta di pagamento al cliente. Creare la spedizione e concludere l ordine. pagina 39

40 Il tasto Emetti Ricevuta di Pagamento disponibile nella sezione in basso a destra consente di emettere la ricevuta di pagamento. Attenzione! Si spunti sempre la casella Copia E- mail per la ricevuta di pagamento per inviare la ricevuta di pagamento al cliente e, se si sono inseriti commenti all interno della ricevuta di pagamento, si spunti anche la voce Aggiungi Commenti. pagina 40

41 5.3 Richieste reso e nota di credito Sul sito è presente un modulo attravero il quale il cliente finale può richiedere il reso e il conseguente rimborso di un prodotto acquistato. Il modulo è accessibile dal link Richiesta Reso inserito nel footer del sito. Quando un cliente completa una richiesta reso, deve indicare un numero d ordine valido. Se il cliente è loggato sul sito, gli vengono proposti in un menu a tendina gli ordini da lui effettuati e tra questi può scegliere a quale ordine riferire la richiesta di reso. Al termine della compilazione del modulo, verrà inviata una , simile alla seguente, contenente la richiesta. La compilazione da parte del cliente della richiesta di reso è assoggettata all accettazione delle condizioni di reso prodotto. Occorre quindi definire tali condizioni con il tecnico in fase di startup, in modo che rispecchino le specifiche politiche di reso. Una volta ricevuta una richiesta di reso prodotto, occorre processarla. Innanzitutto occorre verificare se la richiesta risponde alle condizioni che sono state indicate (come tempistiche, ecc.). Quindi se si decide di accettarla, è possibile procedere alla creazione di una nota di credito per tenere traccia del rimborso erogato ed informare il cliente Creare la nota di credito Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Vendite Ordini per aprire nuovamente la schermata degli ordini. Selezionare l ordine interessato dalla richiesta reso e cliccarci sopra per aprirlo. All interno del dettaglio ordine, cliccare sul pulsante Nota credito disponibile in alto a destra. Nota Bene: è possibile creare note di credito solo per gli ordini già pagati e spediti, ossia in stato Completo. A questo punto si apre una schermata simile a quella di pagina seguente. pagina 41

42 5.3.2 Utilizzare le sezioni della schermata Nota di Credito È possibile utilizzare i seguenti elementi delle sezioni della videata Nota di credito. Oggetti da restituire Da questa sezione selezionare gli articoli per cui eseguire nota di credito e la quantità (nel caso in cui l ordine contenga più articoli, ovviamente si faccia riferimento alla richiesta reso). Sempre da questa sezione è possibile decidere, spuntando la specifica casella, se la quantità di articoli per cui è stata emessa nota credito deve tornare a magazzino (quindi incrementare la disponibilità dell articolo). Restituzione totale Viene elencato il totale da restituire, calcolato in base a quanto è stato indicato all interno della sezione Oggetti da restituire. Sempre da questa sezione, è possibile decidere se rimborsare anche le spese di spedizione pagate dal cliente, in maniera totale o parziale. Le spese di spedizione vengono riportate in automatico dall ordine cliente. È quindi possibile decidere se e quanto restituire delle spese di spedizione in base alle proprie politiche. In linea di massima sarebbe buona norma indicare all interno della pagina Condizioni RMA se le spese di spedizione verranno restituite e in quale percentuale. Commenti nota di credito: consente di inserire eventuali commenti alla nota di credito che si vuole fare pervenire al cliente. pagina 42

43 Una volta completata la compilazione, occorre spuntare la casella Copia per la nota di credito e, nel caso si siano aggiunti dei commenti alla nota di credito, spuntare la casella Aggiungi Commenti. A questo punto occorre cliccare sul tasto Restituzione offline. L ordine passerà quindi in stato Chiuso, il totale vendite visualizzato in Dashboard verrà decrementato dell importo restituito e la Nota di Credito sarà disponibile in Vendite Note di Credito. Nota Bene: la restituzione del denaro deve essere effettuata all esterno dell E- Commerce, riaccreditando l importo sull account Paypal del cliente, tramite bonifico bancario, ecc. L E-Commerce non gestisce la restituzione automatica del denaro. pagina 43

44 5.4 La spedizione Una volta emessa la ricevuta di pagamento e considerato che l articolo è stato pagato, è possibile procedere con la spedizione dello stesso La spedizione con TNT La spedizione con TNT è consigliata. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Vendite Ordini. Viene proposta una videata simile alla seguente. Cliccare sul link Clicca qui per prenotare il ritiro con TNT. In questo modo si accede alla prenotazione della spedizione con TNT. Si aprirà una pagina di TNT, sulla quale occorre cliccare su Spedisci Adesso. Viene proposta una videata simile alla seguente. Occorre inserire l indirizzo mittente e destinatario della spedizione, quindi cliccare sul tasto Prosegui. È sufficiente seguire il percorso guidato per inserire i dati personali, i dati del cliente, i dati del prodotto e quindi concludere la prenotazione della spedizione. A questo punto TNT renderà un numero di tracking. pagina 44

45 5.4.2 La spedizione con altro corriere Nel caso in cui si sia deciso di utilizzare un corriere differente, è possibile procedere per proprio conto a prenotare la spedizione dal corriere La spedizione con Corriere Espresso In merito a questa particolare tipologia di spedizione, è bene che si tenga sempre a mente che in caso di articoli ingombranti il corriere che si utilizza, e anche TNT, potrebbe addebitarti costi superiori rispetto alla tariffa per peso. Pertanto, se si vendono articoli ingombranti, è possibile inserire nel campo Peso dell articolo (cfr. paragrafo Scheda Generale) non il peso dell articolo, ma il risultato del rapporto peso/volume Il rapporto peso/volume Il rapporto peso/volume si calcola applicando la seguente formula. Peso/Volume = (Base pacco in cm X Altezza Pacco in cm X Profondità Pacco in cm)/ il coefficiente di peso volumetrico volume indicato nel contratto con il corriere Per TNT, quest ultimo valore è pari a Esempio: si consideri un pacco da spedire con TNT avente le seguenti dimensioni: base di cm. 120 altezza di cm. 60 profondità di cm. 40 Il rapporto peso/volume derivante è il seguente Peso/Volume = 120*60*40/4000 Il valore finale è pari a 72. La spedizione verrà quindi tariffata dal corriere con la tariffa corrispondente ai 72 Kg, indipendentemente dal peso reale del pacco. Come prima anticipato, al valore 4000 deve essere sostituito il coefficiente di peso volumetrico indicato dal corriere che si utilizza, nel caso si decida di spedire con un corriere differente da TNT. pagina 45

46 5.5 Spedire l articolo e concludere l ordine Una volta prenotato il ritiro, con TNT o altro corriere, è possibile procedere alla spedizione dell articolo. Sulla Barra dei menu occorre selezionare in sequenza Vendite Ordini. Cliccare sull ordine, entrare nel dettaglio dello stesso e cliccare sul pulsante Spedisci in alto a destra. Viene proposta una videata simile alla seguente. Se si è già ottenuto un numero di tracking procedere come segue. Cliccare sul tasto Aggiungi Numero di Tracciamento. Definire un titolo per il tracking (es. Tracking TNT). Inserire il numero di tracking ricevuto. Aggiungere eventuali commenti alla spedizione. Spuntare la casella Copia per la spedizione per far sì che il cliente riceva la notifica di avvenuta spedizione. Spuntare la casella Aggiungi Commenti qualora si siano inseriti commenti all interno della spedizione e li si voglia comunicare al cliente. Quindi cliccare sul tasto Invia Spedizione. L ordine a questo punto è completo. Il cliente riceverà conferma di spedizione e potrà tracciare l ordine cliccando sul link Clicca qui per tracciare il tuo ordine inserito all interno del footer del sito. Il link è impostato di default sul tracking TNT. Se si utilizzano altri corrieri occorre specificalo al tecnico in sede di startup, affinché punti il link al tracking del corriere scelto. pagina 46

47 6. GESTIONE PROMOZIONI SUI PREZZI Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione quando si gestisce un E- Commerce sono le promozioni sui prezzi. Impostare promozioni sui prezzi con buona frequenza è uno dei principali fattori di successo di un E-Commerce. Con E-Commerce 2.0 è possibile impostare due tipologie differenti di Promozioni sui prezzi. Come è possibile verificare nell immagine che segue sono disponibili le voci: Regole di prezzo sul catalogo e Regole di prezzo sul carrello. In questo elenco sono disponibili diverse di regole di prezzo, inserite a titolo di prova, per agevolare la creazione le specifiche regole di prezzo. Aprire una qualsiasi regola già creata al fine di prendere visione delle carattteristiche. pagina 47

48 6.1 Promozioni sul catalogo Questo tipo di promozione agisce sul Prezzo Speciale visualizzato sul sito E-Commerce: sia all interno dei Prodotti in Homepage, sia all interno dell elenco prodotti che viene visualizzato cliccando su una categoria o effettuando una ricerca, sia all interno della pagina di dettaglio prodotto. Selezionando in sequenza Promozioni voce Regole di Prezzo del Catalogo risultano disponibili le seguenti tre voci: Informazioni regola, Condizioni e Azioni. In ogni caso, per creare le regole di prezzo del catalogo è possibile procedere come segue. Cliccare sul pulsante Aggiungi Nuova Regola. Il programma propone la pagina Nuova regola per l inserimento delle Informazioni regola Informazioni regola In sede di inserimento di una nuova regola viene proposta per prima, la videata Informazioni regola simile alla seguente. Sono richieste le seguenti informazioni. Nome della regola: consente l individuazione della regola. Descrizione Stato: è la condizione della regola che può essere: Attiva o Non Attiva. È possibile definire una regola e non attivarla fino a quando non si è pronti a farlo, anche se è consigliabile attivare sempre le regole e poi calendarizzarne l applicazione. Gruppi Clienti: si tratta dei soggetti a cui applicare la regola. Si potrebbe voler applicare il prezzo speciale solo ad un determinato gruppo di clienti e non a tutti i visitatori del sito (cfr. capitolo 7. Gestione clienti e gruppi di clienti). pagina 48

49 Data di inizio della promo (dalla data) e la Data di fine promo (alla data): indica il periodo durante il quale la tua promozione sarà attiva. Fino alla data di inizio e dopo la data di scadenza, i prezzi del catalogo torneranno quelli di listino, a meno che non siano attive altre promo nel periodo. Priorità regola: in caso si decida di applicare diverse promo nello stesso periodo, subordinate alle stesse condizioni, è possibile ordinarle per priorità (valori da 0 in su) per determinare quale promo verrà applicata per prima. Nota Bene: per i prodotti per cui è già stato specificato un Prezzo Speciale all interno della scheda prodotto (cfr. paragrafo 4.2 Inserimento e Gestione Prodotti) la promo non verrà applicata nel periodo in cui è attivo il prezzo speciale definito per il prodotto Condizioni Terminata la compilazione della scheda Informazioni Regola, in sede di inserimento è possibile procedere compilando la scheda Condizioni. Si apre una scheda illustrata nell immagine sottostante. In questa scheda si definiscono le condizioni di applicazione della promo. È possibile applicare la promo a tutti i prodotti, oppure: solo ad alcune categorie di prodotti solo ad alcuni prodotti singoli solo a prodotti di una certa Marca solo a prodotti di una certa Taglia o Colore solo a prodotti con un certo Prezzo ecc. Cliccando sul pulsante + è possibile inserire le condizioni di applicazione della promo. Il programma consente di concatere condizioni per creare promo complesse, con uno dei due criteri: E se l articolo è della marca Prova E ha un prezzo minimo di 100 O se l articolo è della marca Prova, Oppure della categoria Scarpe Donna) È quindi possibile creare la promo giocando con questi fattori fino a quando non si sarà ottenuta la regola di prezzo perfetta per le specifiche esigenze Azioni A questo punto è possibile procedere con la definizione della promozione vera e propria, ossia di quanto scontare gli articoli rispondenti alle condizioni di cui sopra. Terminata quindi la compilazione della scheda Condizioni, in sede di inserimento è ora possibile procedere compilando la scheda Azioni. pagina 49

50 Si apre una scheda illustrata nell immagine sottostante. Nella scheda è possibile definire, quindi, quanto segue. Applica: è possibile definire se applicare lo sconto con una delle seguenti modalità: lo sconto definito come detrazione fissa rispetto al prezzo di listino dell articolo; lo sconto definito come detrazione in percentuale rispetto al prezzo di listino dell articolo; lo sconto definito come nuovo prezzo dell articolo (secco); lo sconto definito percentuale del prezzo di listino dell articolo. Tale percentuale del prezzo di listino diverrà il prezzo speciale dell articolo, nel periodo e alle condizioni della promo. Esempio: si consideri la seguente applicazione: Prezzo Articolo: 100 euro Sconto (percentuale del prezzo di listino usata come prezzo): 40 euro In questo caso il Prezzo speciale determinato è pari a 60 euro Importo sconto: è possibile specificare l importo dello sconto, fisso o in percentuale a seconda di cosa è stato indicato nel precedente campo Applica. Applica anche ai sottoprodotti: consente di decidere se in caso di prodotti configurabili o bundle la promozione deve valere per tutti i prodotti e i sottoprodotti o meno. Ferma applicazione ulteriori regole di prezzo: consente di definire se far cessare l applicazione delle altre promo definite nel periodo e per le condizioni di applicazione di questa promo. Terminata la compilazione della scheda Azioni, cliccare sul pulsante Salva e Applica la Regola per rendere effettiva la regola di prezzo. La regola di prezzo verrà quindi applicata nel periodo e alle condizioni da prima definite. pagina 50

51 6.2 Promozioni sul carrello Con questo tipo di promozione si intendono sconti applicati al totale carrello, al verificarsi di determinate condizioni e per determinati gruppi di clienti. Lo scoto viene applicato in fase di conferma ordine (Vai alla Cassa). Attenzione! È possibile gestire le regole di prezzo del carrello anche tramite emissione di codici Coupon che devono essere inviato ai clienti. Questi potranno inserirlo nell apposito campo all interno del carrello per ottenere lo sconto corrispondente. Selezionando in sequenza Promozioni voce Regole di Prezzo sul carrello risultano disponibili le seguenti tre voci: Informazioni regola, Condizioni e Azioni. In ogni caso, per creare le regole di prezzo del catalogo è possibile procedere come segue. Cliccare sul pulsante Aggiungi Nuova Regola. Il programma propone la pagina Nuova regola per l inserimento delle Informazioni regola Informazioni regola In sede di inserimento di una nuova regola viene proposta per prima, la videata Informazioni regola simile alla seguente. Sono richieste le seguenti informazioni. Nome della regola: consente l individuazione della regola. Descrizione Stato: è la condizione della regola che può essere: Attiva o Non Attiva. È possibile definire una regola e non attivarla fino a quando non si è pronti a farlo, anche se è consigliabile attivare sempre le regole e poi calendarizzarne l applicazione. Gruppi Clienti: si tratta dei soggetti a cui applicare la regola. Si potrebbe voler applicare il prezzo speciale solo ad un determinato gruppo di clienti e non a tutti i visitatori del sito (cfr. capitolo 7. Gestione cliente e gruppi clienti). pagina 51

52 Coupon: consente di legare o meno l applicazione della promo all utilizzo di un codice coupon specifico. Codice Coupon: permette di inserire un codice coupon singolo (la promo sarà subordinata all inserimento all interno del carrello di questo specifico Codice coupon) oppure spuntare la casella Usa Generazione Automatica. In questo modo è possibile amministrare codici di coupon multipli dopo aver salvato la regola (cfr. paragrafo Gestione codici coupon multipli). Usi per coupon: consente di definire quante volte può essere utilizzato ciascun codice coupon prima di perdere la validità. Usi per cliente: è possibile definire quanti utilizzi un singolo cliente può fare di codici coupon legati a questa promo (non necessariamente lo stesso codice coupon). Data di inizio della promo (dalla data) e Data di fine promo (alla data): indica il periodo durante il quale la tua promozione sarà attiva. Fino alla data di inizio e dopo la data di scadenza i prezzi del catalogo torneranno quelli di listino, a meno che non siano attive altre promo nel periodo. Priorità regola: in caso si decida di applicare diverse promo nello stesso periodo, subordinate alle stesse condizioni, è possibile ordinarle per priorità (valori da 0 in su) per determinare quale promo verrà applicata per prima Condizioni Terminata la compilazione della scheda Informazioni Regola, in sede di inserimento è possibile procedere compilando la scheda Condizioni. Si apre una scheda illustrata nell immagine sottostante. In questa scheda si definiscono le condizioni di applicazione della promo. È possibile applicare la promo a tutti i prodotti, oppure: solo se nel carrello sono presenti articoli di una specifica categoria solo se nel carrello sono presenti articoli di una specifica marca solo se l articolo viene pagato con un determinato metodo di pagamento solo se il carrello raggiunge un determinato importo ecc. Cliccando sul pulsante + è possibile inserire le condizioni di applicazione della promo. Il programma consente di concatere condizioni per creare promo complesse, con uno dei due criteri: E se il carrello contiene articoli di marca Prova E il totale carrello è pari o superiore a 200 O se il carrello contiene articoli della marca Prova, Oppure il totale carrello è pari o superiore a 200 È quindi possibile creare la promo giocando con questi fattori fino a quando non si sarà ottenuta la regola di prezzo perfetta per le specifiche esigenze. pagina 52

53 6.2.3 Azioni A questo punto è possibile procedere con la definizione della promozione vera e propria, ossia di quanto scontare il carrello. Terminata quindi la compilazione della scheda Condizioni, in sede di inserimento è ora possibile procedere compilando la scheda Azioni. Si apre una scheda illustrata nell immagine sottostante. All interno di questa scheda è possibile impostare lo sconto che si desidera applicare all interno del carrello, nel caso in cui siano soddisfatte le condizioni impostate all interno della scheda precedente (cfr. paragrafo Condizioni). Nella scheda è possibile definire, quindi, quanto segue. Applica: è possibile definire se applicare lo sconto con una delle seguenti modalità: Sconto percentuale prezzo del prodotto: sconta una percentuale definita da ogni prodotto inserito nel carrello e rispondente alle condizioni specificate; Sconto importo fisso: sconta un importo fisso da ogni prodotto inserito nel carrello e rispondente alle condizioni specificate; Sconto importo fisso per l intero carrello: sconta un importo fisso dal totale carrello; Compra X per avere Y gratis: non funziona. Non utilizzare, ma procedere come indicato nel paragrafo successivo per impostare promozioni 3X2. Importo sconto: è possibile specificare l importo dello sconto, fisso o in percentuale a seconda di cosa è stato indicato nel precedente campo Applica. Sconto applicabile a una Q.tà massima di: è possibile impostare una quantità massima di articoli all interno del carrello a cui applicare uno sconto (fisso o in percentuale). I prodotti eccedenti non verranno scontati. Ovviamente, questo campo non viene preso in considerazione se si decide di applicare Sconta importo fisso per l intero carrello. Sconto step Quantità (compra X): è possibile utilizzarlo per creare 3X2 o promozioni analoghe (cfr. paragrafo Gestione degli sconti 3X2). Applica all importo di spedizione: consente di decidere se applicare lo sconto impostato anche all importo di spedizione o meno. Spedizione gratuita: No: la spedizione rimarrà a pagamento anche per i prodotti in promo. Solo per oggetti corrispondenti: l importo di spedizione relativo ai prodotti corrispondenti alle condizioni stabilite viene azzerato. La spedizione per gli eventuali altri articoli (non corrispondenti alle condizioni definite) presenti nel carrello sarà invece calcolato e aggiunto al totale. pagina 53

54 Per spedizione con oggetti corrispondenti: l intero importo di spedizione del carrello verrà azzerato se nel carrello sono presenti prodotti corrispondenti alle condizioni definite. Ferma processo ulteriori regole: consente di stabilire se si desidera che quando viene applicata questa promo, non vengano applicate eventuali altre promo definite per il carrello. Se questo campo è impostato su No, tutte le promozioni definite per il carrello e attive verranno applicate Gestione codici coupon multipli Se nella scheda Informazioni Regola si è deciso di subordinare l applicazione della promozione all inserimento, da parte del cliente, di un codice coupon all interno del carrello, si è anche dovuto scegliere: se utilizzare un singolo codice coupon per tutti i clienti, eventualmente limitandone il numero di utilizzi per cliente; se utilizzare codici coupon multipli: molti codici coupon differenti. Nel caso si fosse scelta la prima opzione, ora non occorre fare nulla. È sufficiente comunicare il codice coupon a tutti i clienti. Se, invece, si è deciso di utilizzare codici coupon multipli, di seguito viene illustrata la procedura di generazione. Sul menu verticale di sinistra cliccare sulla scheda Amministra Codici Coupon, il programma propone quindi una videata simile alla seguente. Nella scheda è possibile definire, quindi, quanto segue. Quantità coupon: occorre indicare quanti codici coupon si vuole generare; Lunghezza codice: indicare quanto si desidera sia lungo ogni codice generato; Formato codice: è possibile optare per: Alfabetico: il codice sarà composto da sole lettere. Numerico: il codice sarà composto da soli numeri. Alfanumerico: il codice sarà composto da lettere e numeri. Prefisso codice: se si desidera che ogni codice inizi con una determinata sigla (ad es. l identificativo della promo) è necessario indicarla in questo campo. Suffisso codice: occorre indicare in questo campo la sigla con la quale si desidera che termini ogni codice. Trattino ogni X caratteri: se si desidera che il codice sia suddiviso in parti uguali suddivise da trattino, in questo campo occorre specificare ogni quanti caratteri si desidera che venga inserito un trattino ( - ). Si tratta di un opzione utile per codici molto lunghi. pagina 54

55 6.2.5 Gestione degli sconti 3x2 Come già accennato in precedenza, E-Commerce 2.0 mette a disposizione una vasta gamma di metodologie di promozione prodotti. All interno delle promozioni carrello (scheda Azioni) è disponibile la voce Sconto quantità (compra X) che, utilizzando la promozione Sconto percentuale prezzo prodotto e gestendo i parametri come sotto illustrato, consente di gestire promozioni di tipo 3x2. Come illustrato nella videata di cui alla figura precedente è possibile impostare li seguenti parametri. Applica: selezionare Sconto percentuale prezzo del prodotto. Importo Sconto: indicare Sconto Step Quantità (compra X): indicare 3 Il risultato sarà che per un acquisto di 3 pezzi dello stesso articolo, verrà applicato uno sconto del 33,33%. Quindi, un pezzo risulterà gratuito. Nella figura che segue viene illustrato l effetto dell applicazione dello promo all interno del carrello del cliente. È possibile utilizzare questa metodologia di promozione per definire sconti 3x2, 2x1, ecc. impostando adeguatamente i campi Importo sconto, e Sconto Step Quantità (compra X). pagina 55

56 7. GESTIONE CLIENTI E GRUPPI CLIENTI 7.1 Gestione clienti Con Magento è possibile gestire in maniera semplice, veloce e molto efficace, tutti i clienti che si registrano nel nostro negozio on-line, dividerli per gruppi e visualizzare tutti i dettagli che li riguardano, compreso lo storico dei loro ordini. Molto importante, esiste la possibilità di esportare la lista dei clienti in formato Excel o CSV Gestione singolo cliente Selezionando in sequenza Clienti Gestisci Clienti viene proposta una videata di riepilogo nella quale sono disponibili tutti i clienti che, al momento, sono registrati sul sito e-commerce. I clienti sono visualizzati in una tabella, all interno della quale sono disponibili dei filtri per facilitare la ricerca sugli stessi, attivata dal tasto Ricerca. pagina 56

57 Sempre da questa videata è possibile eseguire azioni multiple su più clienti. Esempio: è possibile decidere di eliminare o iscrivere alla newsletter tre utenti che sono stati selezionati. Compilando il campo Esporta in e premendo il tasto Esporta, la videata consente inoltre di esportare in un file Excel o CVS tutti i clienti iscritti al sito. pagina 57

58 Se sulla videata di riepilogo, di cui alle pagine precedenti, si clicca sul singolo cliente il programma consente di visualizzare nel dettaglio tutti gli attributi che lo caratterizzano. Una volta visualizzato il dettaglio del cliente, cliccando sul tasto Crea ordine il programma consente di attribuire un nuovo ordine, completo di prodotti, costi e metodi di spedizione, al cliente selezionato Gruppo clienti Selezionando in sequenza Clienti Gruppo Clienti viene proposta una videata di riepilogo nella quale sono disponibili tutti i gruppi clienti che, al momento, sono registrati sul sito e- commerce. pagina 58

59 Per generare un nuovo gruppo di cliente è sufficiente cliccare su Aggiungi nuovo gruppo..cliente. (cfr. immagine di pagina precedente). Quindi occorre scrivere il nome con il quale di vuole differenziare tale gruppo e assegnarli la classe della tassa dell aliquota che si vuole assegnare al gruppo. Attenzione! Tale tassa deve essere creata in precedenza e separatamente. Infine, cliccare Salva gruppo cliente per salvare. pagina 59

60 8. GESTIONE MODULI AGGIUNTIVI E-Commerce 2.0 è un prodotto estremamente completo già nella sua versione base. Sono però stati predisposti i seguenti moduli aggiuntivi, acquistabili separatamente: Sistemi di pagamento con Carta di Credito tramite Banca Sella Sistemi di pagamento con Carta di Credito tramite Unicredit Integrazione con i comparatori di prezzi Google Shopping, Trovaprezzi, Kelkoo, MrWallet, Buyplaza, Il Più Basso, Ciao. Integrazione con ebay e Amazon. Per attivare questi moduli aggiuntivi, è sufficiente rivolgersi al commerciale di riferimento. Il tecnico che si è occupato della fase di start-up del sito provvederà anche all attivazione dei moduli. Esistono però una serie di piccole indicazioni che è necessario rispettare nel momento in cui si decide di acquistare e utilizzare questi moduli. 8.1 Integrazione con metodi di pagamento Carta di Credito tramite Banca Sella Occorre aprire un account GestPay presso Banca Sella. È preferibile contattare Banca Sella per maggiori informazioni in merito. Il tecnico che si occuperà della fase di start-up del sito (o successivamente) potrà prestare aiuto anche a configurare il tutto. 8.2 Integrazione con metodi di pagamento Carta di Credito tramite Unicredit Occorre aprire un account Pagonline con Unicredit. È preferibile contattare Unicredit per maggiori informazioni in merito. Il tecnico che si occuperà della fase di start-up del sito (o successivamente) potrà prestare aiuto anche a configurare il tutto. pagina 60

61 8.3 Integrazione con comparatori di prezzi Per eseguire correttamente l integrazione con siti comparatori di prezzi occorre tenere presente quanto segue. È necessario che si formalizzi un regolare contratto con i siti comparatori di prezzi su cui si desidera esporre i prodotti del sito e-commerce e si definisca con questi tutte le condizioni. I siti comparatori di prezzi potrebbero richiedere di inserire loghi sul sito E-Commerce. Occorre trasmettere la richiesta in modo tale che si possa provvedere. Una volta attivato il modulo, verrà fornito un URL (un link) che dovrà essere fornito al sito comparatore, secondo le modalità previste dallo stesso. Queste operazioni sono da intendersi a proprio totale carico e sono necessarie per il corretto funzionamento del modulo. Nel momento in cui si decide di integrarsi con i comparatori di prezzi, occorre rispettare una serie di accortezze quando si inseriscono gli articoli sull E-Commerce. Occorre anche modificare eventuali articoli inseriti precedentemente all acquisto del modulo che non rispettino tali indicazioni): Per tutti i comparatori: compilare il campo Marca (cfr. paragrafo Scheda Generale). Per tutti i comparatori: compilare, qualora gli articoli lo prevedano, i campi Taglia e Colore (cfr. paragrafo Taglia e Colore). Per Google Shopping: compilare, oltre ai campi sopracitati, i campi Categoria Google, Manufacturer Product Number e Global Trade Item Number* (cfr. paragrafo Schede Unifeed e Google Shopping). *è necessario che almeno due di questi campi vengano compilati. Di seguito in dettaglio. Categoria Google: è la categoria di Google corrispondente alla categoria dei prodotti specifici. Manufacturer Part Number: è il codice produttore dell articolo specifico o di parte di esso, assegnato dal produttore stesso. Global Trade Item Number: è un identificatore per lo scambio di merci sviluppati da GS1. Questi identificatori sono utilizzati per cercare le informazioni del prodotto in un database (spesso inserendo il codice con lettori di codici a barre), che può appartenere a un rivenditore, ente produttore, collezionista, ricercatore, o di altro tipo. L'unicità e l'universalità dell'identificatore è utile per identificare il prodotto tra database diversi. GTIN può avere una lunghezza di 8, 12, 13 o 14 cifre, assumendo rispettivamente i nomi di GTIN-8, GTIN-12, GTIN-13, GTIN-14. Nota Bene: il mancato rispetto delle indicazioni sopra riportate comporterà il rifiuto dei dati da parte del sito comparatore e la non pubblicazione dei singoli prodotti. I dati vengono sincronizzati tra il sito E-Commerce e i portali comparatori ogni 24 ore, durante la notte. pagina 61

62 8.3.1 Creare un esportazione per un portale comparatore di prezzi Accedere al menu Catalogo. Dopo l attivazione del modulo Comparatori di prezzi, verrà visualizzata la nuova voce IG Unifeed. Cliccare sulla voce IG Unifeed e, successivamente, sulla sottovoce Feeds. Il programma propone una videata simile alla seguente. L elenco esposto nella videata è vuoto. Significa che non sono ancora stati creati feed per l esportazione dei singoli prodotti verso i comparatori di prezzi. Di seguito la procedura di creazione di un feed. È possibile creare feed (esportazioni) in ogni momento, così come si può eliminarli e/o modificarli in ogni momento. Cliccare sul pulsante arancio Add New Feed, posto in altro a destra. Viene proposta una videata simile alla seguente. pagina 62

63 È possibile compilare come segue i campi proposti. Feed Code: occorre inserire un nome per il feed, senza spazi in mezzo. Questo nome sarà visualizzato unicamente da chi lo crea. Es. export_trovaprezzi. Feed description: indicare la descrizione del feed che comparirà solo all interno della schermata di amministrazione dei feed. Es. export per Trovaprezzi. Template: definire per quale portale si vuole creare il feed (esportazione). È possibile trovare l elenco dei portali e dei template dispnibili. Negozio: di default è selezionato lo store italiano, l unico al momento disponibile con E- Commerce 2.0. Non è necessario modificare il campo. Stato: abilitato. Si mantenga invariato per far sì che il processo di creazione del feed parta immediatamente. Il processo di creazione del feed può impiegare fino a 24 ore Selezionare i prodotti/categorie da esportare Definita la struttura del feed (esportazione), è necessario indicare ora quali prodotti e/o categorie di prodotti si vogliono esportare sul comparatore scelto. Per farlo occorre utilizzare le schede disponibili sulla sinistra. Mass Product Selection: indicare l elenco dei codici articolo che si vogliono esportare all interno del campo Add Products (List of SKU). Nel caso in cui, in futuro, si volesse rimuovere articoli inseriti con questo metodo, è possibile utilizzare il campo Remove Products (List of SKU), inserendo l elenco dei codici articolo da rimuovere. Categories selection: un alternativa alla selezione per singolo prodotto è la selezione per categoria. Per selezionare tutti gli articoli, utilizzare Root Catalog. Altrimenti, occorre selezionare le categorie di cui si vogliono esportare gli articoli sul comparatore di prezzi. Selected Products: all interno di questo campo si trova l elenco dei prodotti selezionati, nel caso qualora si siano selezionati i prodotti per codice articolo (metodo di selezione Mass Product Selection). Una volta scelto quali prodotti esportare, clicca sul tasto arancio Save Feed posto in alto a destra. Il sistema renderà la URL da trasmettere al comparatore di prezzi, secondo le modalità da questo previste. La URL sarà disponibile nella posizione indicata come sotto illustrato. pagina 63

64 A questo punto è possibile trasmettere la URL (Feed URL) al comparatore di prezzi con cui si è sottoscritto un contratto per la pubblicazione degli articoli. Pesto il catalogo verrà esposto su questo nuovo portale e con buona probabilità si manifesterà a un incremento delle vendite. Al momento il feed si trova in stato Queed (si può prenderne visione accedendo nuovamente alla sottovoce selezionando in sequenza Catalogo IG Unifeed Feeds). Entro 24 ore, il feed sarà pronto. È possibile apprendere quando il feed è pronto direttamente dall elenco dei feed stessi. Quando il feed sarà pronto, verrà esposto in stato Pronto. Nota Bene: nel caso in cui si voglia esporre gli articoli su Google Shopping, occorre creare una campagna Adwords con Google per poter visualizzare i singoli prodotti. Se si fosse interessati, Dylog fornisce un servizio Visibilità E-Commerce che comprende la creazione e gestione di una campagna per i tuoi articoli su Google Shopping! A questo proposito si contatti il commerciale di riferimento Modificare un feed Come accennato nei paragrafi precedenti, in qualsiasi momento è possibile modificare i prodotti e/o le categorie esposte all interno del feed. Per farlo è sufficiente selezionare in sequenze Catalogo IG Unifeed Feeds. Si aprirà nuovamente la videata di cui sotto, questa volta però non più vuota ma contenente il feed. Cliccare sul feed per accedere alla schermata di modifica, analoga alla schermata di creazione vista in precedenza. Una volta terminate le modifiche, è sufficiente cliccare sul pulsante arancio Rebuild Feed per far sì che il Feed stesso venga messo in coda per la ricostruzione e quindi sul pulsante Save..Feed. Entro le 24 ore successive, il feed verrà ricostruito. Non sarà necessario trasmettere nuovamente la Feed URL al portale comparatore in quanto si aggiornerà in automatico. pagina 64

65 8.4 Integrazione con ebay e Amazon Una delle novità assolute di E-Commerce 2.0 e sicuramente uno dei motivi di maggiore appeal di questo prodotto è l integrazione completa con ebay e Amazon. Una volta acquistato il modulo in oggetto, nella sezione di amministrazione del tuo E-Commerce verranno esposti i seguenti due menu: Vendi su ebay Vendi su Amazon Entrando in uno dei due menu sarà possibile trovare tutte le impostazioni utili a gestire i singoli prodotti, le inserzioni, le categorie di prodotti, ecc. per la pubblicazione su ebay e/o Amazon. Nota Bene: per utilizzare il modulo, è necessario possedere un account venditore ebay e/o Amazon attivo Integrazione con ebay Il prodotto E-Commerce 2.0 consente di configurare un modulo per l integrazione con ebay, Amazon. Si tratta dei marketplace più utilizzati che constono di aumentare la visibilità online dei singoli prodotti e, di conseguenza, le vendite. Per prima cosa occorre configurare M2E Pro dal pannello di gestione di Magento. Cliccare sul menu Vendi su ebay, viene esposta una videata simile alla seguente. Per procedere occorre collegare il tuo account ebay esistente o uno nuovo. Cliccare sull opzione corretta (Sign in into ebay per collegare a E-Commerce 2.0 il tuo account e-bay, Register to ebay per creare un nuovo account ebay e quindi collegarlo a E-Commerce 2.0). A questo punto seguire gli step che verranno proposti per loggare all interno dell account ebay o creare un nuovo account, nel caso non ve ne fosse neppure uno. Dopo essersi connessi all account ebay (già esistente o nuovo), verrà visualizzata una schermata in cui ebay chiede di aderire alla condivisione delle info ebay (cliente) con l E- Commerce (cliente). Cliccare sul pulsante I agree. pagina 65

66 Viene proposta una videata simile alla seguente. È necessario optare la modalità che più si addice alle specifiche esigenze. Simple: consente di creare solo inserzioni del tipo Compralo Subito. Il prezzo impostato su ebay sarà il prezzo di listino del prodotto (non verrà tenuto conto di eventuali prezzi in promozione); sarà comunque possibile incrementarlo o decrementarlo con un valore fisso o percentuale. I prodotti vengono inseriti una tantum e non vengono aggiunti/eliminati in automatico quando vengono inseriti/eliminati su E-Commerce 2.0. L inserimento/eliminazione degli articoli è sempre manuale. Avanzata: consente di creare sia inserzioni Compralo Subito che Aste online. È possibile definire diversi prezzi per base d asta, prezzo di riserva, prezzo compralo subito, utilizzando o il prezzo di listino o il prezzo speciale (prezzo in promozione) e incrementandolo/decrementandolo in valore fisso o percentuale. Cliccare sul pulsante Conferma. A questo punto per incominciare a pubblicare su ebay gli articoli, è necessario creare un Listing. Di seguito viene esaminata l operatività in modalità Semplice. Nei prossimi paragrafi si vedrà, invece, come operare in modalità Avanzata Creare un Listing (Inserzioni) modalità Semplice Innanzitutto occorre definire cosa sia un Listing. Il Listing è un elenco di prodotti che condivide le stesse caratteristiche, in particolare a livello dei seguenti elementi. Prezzo prodotti: può essere il prezzo dell articolo inserito su E-Commerce 2.0, oppure un incremento o decremento fisso o percentuale di questo. Per tutti gli articoli inseriti nel Listing l impostazione sarà la stessa. Metodi di pagamento disponibili e spese di spedizione: per tutti gli articoli inseriti nel Listing si applicheranno gli stessi metodi di pagamento e le stesse spedizioni, con stesso importo. Condizioni di reso prodotto e rimborso: per tutti gli articoli inseriti nel Listing si applicheranno le stesse condizioni di reso prodotto e rimborso. Durata dell inserzione: le inserzioni relative a tutti gli articoli inseriti nel Listing sarà la stessa. Condizioni prodotto: tutti i prodotti inseriti nel Listing saranno pubblicati con le stesse condizioni (nuovo, usato, ecc.). Identificatori ebay: tutti gli articoli inseriti nel Listing utilizzeranno gli stessi attributi di E- Commerce 2.0 per comporre i campi su Magento. pagina 66

67 In caso in cui occorra utilizzare per alcuni articoli (ad esempio) EAN e ISBN, occorrerà creare un Listing specifico per questi prodotti. Negozio ebay su cui esponiamo gli articoli: un Listing espone gli articoli in esso contenuti su una determinata versione nazionale di ebay (es.italia). Creazione di un Linsting Cliccare sul pulsante Create an M2E Listing. Viene proposta una videata simile alla seguente. All interno di questa schermata è possibile guardare un video esplicativo sul funzionamento del Listing su ebay attraverso E-Commerce 2.0. Cliccare sul pulsante Conferma per cominciare a creare il Listing. I passi per la creazione sono tre. Impostare i General Settings: ebay ID, negozio ebay su cui si desidera vendere i propri articoli, impostazioni die-commerce da utilizzare anche su ebay. Impostare Pagamenti e Spedizioni (Payment and Shipping Settings): impostare le spese di spedizione che verranno applicate per gli oggetti che venderai su ebay. Impostare le impostazioni di vendita (Selling Settings): impostare la durata delle inserzioni e i dettagli Impostare i General Settings Dopo avere cliccato sul tasto Conferma della videata precedente il programma propone una maschera simile a quella che segue per Impostare i General Settings. pagina 67

68 Procedere alla compilazione della videata come di seguito indicato. Titolo: sceglere un titolo per l elenco prodotti. Il titolo non verrà visualizzato pubblicamente. Optare per un titolo che aiuti a riconoscere facilmente l elenco di articoli. ebay USER ID: è già impostato l account con cui è stato effettuato l accesso a ebay. ebay Site: è la versione di ebay su cui si vuole esporre gli articoli. Di norma, Italy. A questo punto cliccare sul pulsante arancio Next Step Impostare i Payment and Shipping Settings Dopo avere cliccato sul tasto della videata precedente, il programma propone una maschera simile alla seguente per Impostare Pagamenti e Spedizioni. Procedere alla compilazione della videata per definire le modalità di pagamento come di seguito indicato. Paypal accepted: spuntare la casella per decidere se si desidera che i clienti effettuino pagamenti su e-bay con Paypal. Paypal address: se si è spuntata la casella precedente occorre inserire l indirizzo con è stato creato l account (Business) su Paypal. Immediate payment required: spuntare la casella se si desidera che l unico metodo di pagamento disponibile su e-bay sia Paypal. In caso contrario procedere con la selezione degli altri metodi di pagamento applicabili nel campo sottostante. Payment methods: questa sezione consente di impostare eventuali altri metodi di pagamento (es.: Postal Order/Bankers Cheque per gestire il pagamento tramite Bonifico Bancario). pagina 68

69 Continuare nella compilazione della videata per definire le modalità di spedizione come di seguito indicato. Nella sezione Posizione è possibile compilare i seguenti campi. Country: impostare la nazione da cui partirà la spedizione (tipicamente, l Italia). Zip/Postal Code: impostare il CAP da cui partirà la spedizione (il tuo CAP). City/State: inserire il nome della città da cui partirà la spedizione. Nella sezione Domestic Shipping (Spedizione nazionale) è possibile selezionare i metodi di spedizione per l Italia. Tipo: risulta preimpostata la spedizione a tariffa fissa e il ritiro nei pressi (nessuna spedizione). Nel caso si desiderasse utilizzare altri metodi di spedizione procedere come segue. Cliccare su Aggiungi Metodo di Spedizione ; vengono proposti i seguenti campi; impostare il campo Modalità su Valore personalizzato; infine inserire il prezzo nel campo Costo. Dispatch Time: occorre indicare il numero di giorni occorrenti per la consegna. Nella sezione Spedizione Iternazionale è possibile compilare il seguente campo. Tipo: indicare se si desidera effettuare anche spedizioni internazionali degli oggetti pubblicati su ebay. Continuare nella compilazione della videata per definire le modalità di restituzione come di seguito indicato. pagina 69

70 Occorre impostare i campi disponibili secondo le specifiche condizioni di reso prodotto e di rimborso. Sarà possibile gestire i rimborsi attraverso le note Credito di E-Commerce 2.0 (cfr. paragrafo 3.3 Richieste reso e nota di credito). A questo punto cliccare sul pulsante arancio in alto a destra Next Step Impostare i Selling Settings Dopo avere cliccato sul tasto della videata precedente, il programma propone una maschera simile alla seguente per definire le Impostazioni di vendita dei prodotti. Procedere alla compilazione della videata per definire le impostazioni di vendita dei prodotti. Durata dell inserzione: consente di definire il numero di giorni di durata dell inserzione. Prezzo: occorre definire se si desidera che i prodotti mantengano su ebay il prezzo impostato sull E-Commerce o se si vuole prevedere un incremento (fisso o in percentuale) o un decremento (fisso o percentuale) e l entità dello stesso. Condizioni: indicare in quali condizioni verrà pubblicato l articolo su ebay (il default impostato di norma è Nuovo). ebay Catalog Identifier: EAN: non è gestito su E-Commerce 2.0, a meno di esigenze differenti emerse in startup. Lasciare vuoto il campo. UPC: universal product code: attualmente non gestito su E-Commerce 2.0, salvo diverse esigenze emerse in startup. Lasciare vuoto il campo. epid: il codice univoco dell articolo: dal menu a tendina selezionare il campo Codice Prodotto. ISBN: attualmente non gestito su E-Commerce 2.0, salvo diverse esigenze emerse in startup. Lasciare vuoto il campo. La maschera compilata deve presentarsi simile alla figura che segue. pagina 70

71 Individuare i prodotti da pubblicare su ebay Impostato il Listing occorre ora selezionare i prodotti che devono essere inseriti all interno di esso. Come prima cosa, dopo aver completato la creazione del Listing, verrà mostrata una videata simile alla seguente. Su questa maschera è possibile attivare un video illustrativo che spiega come selezionare gli articoli da inserire all interno del Listing. Cliccare quindi sul pulsante giallo Continua. Viene proposta una maschera simile a quella che segue. Sono disponibili due opzioni per inserire i prodotti all interno del Listing. Elenco prodotti: è possibile inserire gli articoli selezionandoli dall elenco che li contiene tutti. Categoria: è possibile inserire le categorie degli tuoi articoli. Questo approccio ha due vantaggi: maggiore velocità di inserimento prodotti; ogni articolo aggiunto in futuro su E-Commerce 2.0 alla categoria, in automatico sarà inserito al Listing e pubblicato su ebay. pagina 71

72 Selezione da Elenco prodotti Spuntata la casella d opzione Elenco Prodotti occorre cliccare sul pulsante arancio Continua. in alto a destra. Viene esposto l elenco di tutti i prodotti inseriti sul sito E-Commerce. Occorre selezionare, spuntando la casella disponibile a sinistra dell immagine del prodotto, dei prodotti che si desidera inserire nel Listing. Quindi cliccare sul pulsante arancio Continua. Dopo avere cliccato sul tasto di cui prima i prodotti selezionati vengono aggiunti al Listing. Il programma propone una barra dinamica di completamento che progredisce. Il tempo di caricamento dipende dal numero di articoli selezionati. Concluso il caricamento il programma propone una videata simile alla seguente. Da qui è possibile spuntare una delle seguenti caselle. Same Category: spuntare questa casella se tutti gli articoli inseriti all interno del Lising appartengono alla stessa categoria. Get suggested Category: spuntando questa casella ebay assegnerà in automatico una categoria ebay agli articoli, basandosi sul nome dell articolo. Questa scelta può essere comunque modificata manualmente. Al termine cliccare sul pulsante arancio Next Step in alto a destra. Same Category È possibile scrivere la categoria ebay da associare agli articoli (tutti gli articoli inseriti nel Listing). pagina 72

73 Get Suggetsed Category Come accennato nei paragrafi precedenti, ebay assegna in automatico una propria categoria ai prodotti, basandosi sul loro nome. Viene quindi proposto l elenco dei prodotti selezionati, la categoria ebay autoassegnata e la possibilità di modifica manuale. Nel caso illustrato, ebay ha associato correttamente la categoria ai prodotti. La categoria indicata è disponibile sotto la voce Primaty ebay Categories, posta destra dell immagine principale dell articolo. Nel caso in cui si desideri modificarla, è sufficiente accedere al campo Azioni e quindi selezionare dal menu a tendina la voce Edit Categories. Viene proposta una videata simile alla seguente. Dopo avere cliccato su Modifica si apre una videata simile alla seguente. pagina 73

74 È possibile selezionare la categoria dall elenco proposto, oppure effettuare una ricerca all interno delle categorie di ebay cliccando sulla voce Cerca posta in alto. Il programma consente quindi di effettuare una ricerca all interno delle categorie di ebay e selezionare quella più idonea. Cliccare quindi su Seleziona a fianco alla categoria che si intende assegnare all articolo, quindi sul pulsante arancio Done posto in fondo alla finestra, sulla destra. La videata viene chiusa e si tornerà alla schermata dedicata alle categorie. Se tutte le categorie assegnate sono corrette, cliccare sul pulsante arancio Next Step, posto in alto a destra. Si aprirà ora una pagina in cui viene chiesto se si desidera assegnare degli attributi specifici agli articoli contenuti all interno delle singole categorie (ad esempio, la taglia e il colore). pagina 74

75 Se si intende inserire attributi specifici, sulla schermata seguente è possibile cliccare sul pulsante arancio Aggiungi Specifico Personalizzato. È possibile decidere di utilizzare diverse Modalità di attributi specifici personalizzati. Attributo personalizzato: questa modalità adotta un attributo utilizzato sul sito E- Commerce (ad es. Taglia e colore) e lo espone su ebay con la stessa etichetta utilizzata sul sito E-Commerce (ad es. Taglia, Colore). Valore personalizzato: questa modalità adotta un nuovo attributo, non utilizzato sul sito E- Commerce (ad es. il tessuto per un capo di abbigliamento, la metodologia di lavorazione per prodotto eno/gastronomici). Occorre defininirne il nome e il valore (fisso per ogni prodotto inserito all interno della categoria). Etichetta/Attributo personalizzato: questa modalità adotta un attributo già utilizzato sul sito E-Commerce, modificandone però il nome (es. Taglia può diventare Misura, Colore può diventare Gradazione, ecc.). Cliccare quindi sul pulsante arancio Next Category per procedere ad impostare gli attributi specifici personalizzati per la successiva categoria di articoli, fino all ultima. È possibile vedere la categoria per cui si stanno impostando gli attributi specifici personalizzati nella sezione dedicata sulla sinistra della maschera. Nota Bene: se non si desidera gestire l inserimento di attributi specifici personalizzati per le categorie successive, occorre spuntare la casella Skip optional specifics prima di cliccare sul pulsante arancio Next..Category.. pagina 75

76 Al termine della fase di impostazione degli attributi specifici personalizzati per ogni categoria, ebay proporrà una schermata in cui consiglierà i propri attributi da impostare per ogni categoria. È possibile farlo operando sul relativo menu a tendina come segue. Lasciare l impostazione su Nessuno. Scegliere Consigliato da ebay e quindi inserire un valore: il nome dell attributo sarà definito da ebay (quello in lista), mentre il valore (che viene chiesto di impostare) sarà unico per tutti i prodotti contenuti all interno della categoria. Scegliere Attributo personalizzato: è possibile definire liberamente il nome dell attributo e utilizzare valori dello stesso specifici per ogni articolo inserito all interno della categoria. Per fare ciò, è però necessario che gestire questi attributi all interno del sito E-Commerce e che essi siano di tipo drop-down (*). (*) Non è obbligatorio, né particolarmente importante utilizzare gli attributi consigliati da ebay. Nel caso in cui si desideri farlo, occorre contattare chi ha curato lo startup del sito E-Commerce per inserire gli attributi che si vogliono utilizzare su ebay. A questo punto è possibile cliccare sul pulsante arancio Continua posto in alto a destra per giungere al termine del processo di pubblicazione degli articoli su ebay. Viene proposta una videata simile alla seguente. Se si vogliono rivedere gli articoli prima di pubblicarli, è sufficiente cliccare sul pulsante arancio Review your items. Clicca quindi sul pulsante arancio List your items now per pubblicare gli articoli su ebay. Si riceverà conferma da parte di ebay via e, dopo che ebay avrà terminato la presa in carico degli articoli (con una nuova e mail da parte di ebay), gli articoli saranno disponibili per la ricerca e l acquisto su ebay Selezione per Categoria Oltre a creare Listing (inserzioni) selezionando gli articoli dall elenco di quelli disponibili sul sito E-Commerce, un altra possibilità che l integrazione con ebay mette a disposizione è la creazione di inserzioni selezionando le categorie di articoli. Questo approccio ha il vantaggio di velocizzare la creazione delle inserzioni e di aggiungere automaticamente i nuovi articoli che inserirai in futuro all interno delle categorie di E-Commerce 2.0 alla tua inserzione su e-bay. Per procedere dopo aver definito il Listing, come visto negli step precedenti, occorre spuntare l opzione Categoria sulla schermata già vista in precedenza. Ti comparirà la schermata in figura 97. pagina 76

77 Viene proposta una videata simile alla seguente. Dal menu di sinistra occorre selezionare le categorie di cui si vogliono esporre gli articoli su ebay. Nella schermata centrale apparirà l elenco di tutti i prodotti inseriti all interno delle categorie. Cliccare su Seleziona tutti per selezionarli tutti, oppure è spuntare spunta gli articoli che si desidera inserire all interno dell inserzione (Listing). Quindi, clicca sul pulsante arancio Next Step, posto in alto a destra. Si aprirà la schermata simile alla seguente. A questo punto occorre indicare se utilizzare una sola categoria ebay per tutti gli articoli assegnati (verrà proposta una schermata in cui selezionare la categoria da assegnare agli articoli sulla base dell elenco delle categoria ebay), oppure se assegnare una categoria differente ad ogni articolo, su suggerimento da parte di ebay, che tenterà di assegnare ad ogni articolo una categoria in base al nome dell articolo. Sarà possibile modificare la categoria autoassegnata da ebay nella schermata successiva. Procedere quindi seguendo i passi indicati all interno del paragrafo precedente, fino ad arrivare alla videata che consente di mettere online gli articoli. pagina 77

78 Modificare le inserzioni (Listing) È possibile modificare, aggiungere o rimuovere le inserzioni (Listing) in qualsiasi momento. Per farlo, dopo aver configurato il primo Listing (inserzione), occorre posizionarsi portati sulla pagina principale dell interfaccia di amministrazione E-Commerce 2.0 e, quindi, cliccare con il mouse sulla voce Vendi su ebay. Seleziona la sottovoce Inserzioni Viene proposta una videata simile alla seguente. È possibile procedere con una delle seguenti modalità. Eliminare una o più inserzioni: spuntare l inserzione che si desidera eliminare, quindi portarsi sul menu Azioni, posto a destra subito sopra l elenco delle categorie, e selezionare la voce Elimina Inserzione/i A questo punto cliccare sul pulsante arancio Invia posto subito a fianco. Modificare un inserzione: spuntare l inserzione, quindi portarsi sul menu a tendina posto all estrema destra della stessa riga dell inserzione e selezionare una delle seguenti scelte. Add products from products list: consente di aggiungere nuovi prodotti all inserzione selezionandoli da un elenco di categorie. Add producst from categories: consente di aggiungere prodotti all inserzione selezionandoli all interno delle categorie del sito E-Commerce 2.0 pagina 78

79 Edit Listing Title: consente di modificare il nome dell inserzione che, si ricorda, verrà visualizzato solo all interno dell interfaccia di amministrazione di E-Commerce 2.0 e non su ebay. Edit Listing Settings: consente di modificare le impostazioni relative a calcolo prezzi prodotti e condizioni di reso (Sell), metodi di pagamento (Payments), metodi di spedizione (Shippings). È anche possibile eliminare l inserzione dal menu. Così facendo, si elimina solo l inserzione su cui si sta lavorando. Per eliminare più inserzioni contemporaneamente è necessario utilizzare, invece, il procedimento esposto al punto precedente (cfr. paragrafo Modificare le inserzioni). Procedere quindi come illustrato nei paragrafi precedenti (dove è stato illustrato come creare un inserzione) per modificare il Listing. Si giungerà, infine, alla schermata già illustrata in precedenza, simile alla seguente, dalla quale sarà possibile mettere in vendita gli articoli su ebay (List your items now) Gestire gli ordini acquisiti tramite ebay Come indicato in sede di introduzione, un grande vantaggio dell integrazione tra l E-Commerce ed ebay è la possibilità di gestire gli ordini acquisiti su ebay direttamente dall interfaccia di amministrazione E-Commerce 2.0. Di seguito il dettaglio operativo. Selezionare in sequenza menu Vendi su ebay voce Vendite. Viene proposta una videata simile alla seguente. pagina 79

80 La videata di cui a pagina precedente è analoga alla schermata di gestione degli ordini di E- Commerce 2.0, quindi accedere all ordine che si desidera gestire e procedere come indicato in precedenza (cfr. capitolo 3. Gestione ordini e spedizioni) alla creazione della ricevuta di pagamento e spedizione. Se si utilizza il servizio di spedizione TNT Click consigliato, per prenotare il ritiro per l articolo in oggetto procedere come segue: accedere alla dashboard di E-Commerce 2.0; accedere al menu Vendite; selezionare la sottovoce Ordini; si apre quindi la schermata di gestione ordini di E-Commerce 2.0; in cima alla stessa, cliccare sulla voce Clicca qui per prenotare un ritiro con TNT. In alternativa, è possibile salvare tra i preferiti del tuo browser (Internet Explorer, Mozzilla Firefox, Google Chrome, ecc.) l indirizzo per poter prenotare velocemente i tuoi ritiri con TNT: https://www.tnt-click.it/dylogbuffetti.htm?utm_source=link&utm_medium=extref&utm_campaign=dylog Nota Bene: utilizzando la modalità Simple dell integrazione con e-bay, i prodotti vengono inseriti all interno del Listing una volta sola. Se un prodotto verrà eliminato o aggiunto, questo non compoterà modifiche sul Listing e quindi sull elenco prodotti inserito su e-bay. Sarà inoltre possibile creare solo inserzioni del tipo Compralo Subito Creare un Listing (Inserzioni) modalità Avanzata Qualora si desideri gestire, oltre ad annunci del tipo Compralo subito, anche annunci basati su aste online e sfruttare le Automatic Actions, in grado di aggiornare l elenco prodotti e categorie in caso di aggiunta/eliminazione di un prodotto/categoria, occorre utilizzare l integrazione con ebay in modalità Avanzata. Direttamente dopo aver creato un utenza per l applicazione e aver collegato l account ebay all applicazione (cfr. paragrafo Integrazione con ebay), è necessario spuntare la casella di opzione Avanzata. pagina 80

81 Creazione di un Linsting Di seguito le differenze rispetto alla creazione del Listing in modalità Semplice, illustrato in precedenza (cfr. paragrafo Creare un Listing (Inserzioni) modalità Semplice). È possibile creare sia annunci Compralo Subito sia annunci Asta, selezionando per ogni Listing le seguenti opzioni. Prezzo Compralo subito: prezzo di listino o prezzo speciale, con aumento o decremento da questi fisso o in percentuale. Prezzo base d Asta: prezzo di listino o prezzo speciale, con aumento o decremento da questi fisso o in percentuale. Prezzo di riserva: prezzo di listino o prezzo speciale, con aumento o decremento da questi fisso o in percentuale. È possibile gestire le azioni automatiche, impostandole in qualsiasi momento all interno del Listing, cliccando sul pulsante arancio Automatic Actions posto in alto a destra. Quindi occorre seguire i passaggi evidenziati nella videata che segue. pagina 81

82 Sincronizzazione ordini Il menu Vendi su ebay consente di gestire la sincronizzazione degli ordini tra il sito Magento e il negozio ebay. Selezionando in sequenza Vendi su ebay Configurazione account setting Ordini è importante notare alcuni parametri per la registrazione di ordini. Quando un prodotto viene venduto su ebay e tale prodotto è stato creato dal sito E-Commerce Magento (M2E), occorre impostare il valore Si nel campo Crea ordine in Magento. In questo modo, quando un prodotto è stato acquistato su ebay, viene automaticamente registrato negli ordini del sito E-Commerce Magento e di conseguenza gestito come un suo prodotto, con tutti i vantaggi annessi. Quando un prodotto viene venduto su ebay, ma tale prodotto NON è stato creato dal sito E- Commerce Magento (prodotto messo in vendita tramite software diverso), bisogna impostare il valore NO nel campo Crea ordine in Magento. Nota Bene: se tale valore fosse impostato su SI, ogni qualvolta che un prodotto viene venduto, si genererebbe un doppione nel magazzino dell E-Commerce Magento e un ordine con i parametri di registrazione NON CORRETTI. Infine cliccare il pulsante Salva, in alto a destra, per salvare le impostazioni. pagina 82

83 8.4.2 Integrazione con Amazon Esattamente come visto nel paragrafo precedente per e-bay, con E-Commerce 2.0 esiste anche la possibilità di vendere su Amazon. Esistono però diverse differenze tra i due moduli. Prima di cominciare, si ricorda che il modulo Amazon è, al momento, in versione Beta. Attenzione! per poter esporre gli articoli su Amazon, occorre che questi abbiano un codice ASIN/ISBN e un codice UPC/EAN impostati e univoci. Questi campi non sono settati nella configurazione iniziale del sito e- Commerce 2.0. Occorrerà indicarli articolo per articolo dopo la selezione dei prodotti o, in alternativa, richiedere al tecnico che seguirà l avviamento del sito E- Commerce 2.0 di predisporre un campo apposito all interno della schermata di caricamento articolo Creare un Inserzione (Listing) Accedere al menu Amazon (Beta). Quindi selezionare in sequenza Inserzioni Gestisci Inserzioni Inserzioni. Viene proposta una videata simile alla seguente. All interno di questa schermata è possibile guardare un video esplicativo sul funzionamento dell integrazione con Amazon. Il video è in lingua inglese. Cliccare sul pulsante Continua per cominciare a creare il Listing. pagina 83

GUIDA DYLOG E-COMMERCE powered by MAGENTO

GUIDA DYLOG E-COMMERCE powered by MAGENTO GUIDA DYLOG E-COMMERCE powered by MAGENTO 1. Intestare il sito La prima operazione da compiere sul nostro sito E-Commerce consiste nell intestazione. Il sito viene infatti rilasciato comprensivo di una

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

1.1 COME CREARE UNA CATEGORIA PAG. 3 1.2 COME CREARE UN PRODUTTORE PAG. 3 1.3 COME CREARE UN FORNITORE PAG. 4

1.1 COME CREARE UNA CATEGORIA PAG. 3 1.2 COME CREARE UN PRODUTTORE PAG. 3 1.3 COME CREARE UN FORNITORE PAG. 4 INDICE INDICE 1. COME CREARE IL CATALOGO DI PRODOTTI: STEP FONDAMENTALI PAG. 2 1.1 COME CREARE UNA CATEGORIA PAG. 3 1.2 COME CREARE UN PRODUTTORE PAG. 3 1.3 COME CREARE UN FORNITORE PAG. 4 1.4 COME SI

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Gestione servizio SuperSite Versione 7

Gestione servizio SuperSite Versione 7 Gestione servizio SuperSite Versione 7 Il servizio SuperSite di Aruba, grazie ai vari strumenti messi a disposizione dell utente, consente di creare un sito web personalizzato, in modo facile e veloce.

Dettagli

Faber System è certificata Manuale Operativo

Faber System è certificata Manuale Operativo Manuale Operativo Sommario 1. INTRODUZIONE... - 3-2. ACCESSO E LOGIN... - 3-3. HOME PAGE CLIENS FATTURAPA... - 4-4. DATAENTRY FATTURA ELETTRONICA PA... - 5-5. GESTIONE DOCUMENTI\NOTIFICHE... - 9-6. ABILITA

Dettagli

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2 Pag. 1/17 INDICE Passo 1 Autenticazione... 2 Passo 2 Pannello strumenti... 2 Passo 3 Catalogo... 3 Passo 3.1 Catalogo Categorie...3 Passo 3.2 Catalogo Prodotti...5 Passo 3.3 Catalogo Produttore...8 Passo

Dettagli

Con più di 1.000.000 dowload Magento è la piattaforma di commercio elettronico con la più veloce crescita sul mercato.

Con più di 1.000.000 dowload Magento è la piattaforma di commercio elettronico con la più veloce crescita sul mercato. Che cos è Magento? Magento è una piattaforma e-commerce tra le più evolute oggi disponibili, offre una flessibilità nella personalizzazione grafica e nelle funzionalità senza precedenti. Essa è costruita

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

1. INTRODUZIONE... - 3 - 2. ACCESSO E LOGIN... - 3 - 3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4 - 5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA...

1. INTRODUZIONE... - 3 - 2. ACCESSO E LOGIN... - 3 - 3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4 - 5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA... Manuale d uso Sommario 1. INTRODUZIONE... - 3-2. ACCESSO E LOGIN... - 3-3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4-4. ANAGRAFICA UTENTE. - 5-5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA... - 6-6. GESTIONE DOCUMENTI\NOTIFICHE...

Dettagli

Manuale d istruzione SBS

Manuale d istruzione SBS Manuale d istruzione SBS Sommario MODALITA REGISTRAZIONE... 2 MODALITA LOGIN... 7 ACQUISTO CORSI... 12 CARRELLO ACQUISTI... 18 Inizio.... 18 Fase 1.... 19 Fase 2.... 20 Fase 3.... 21 Fase 3 bis.... 22

Dettagli

Guida - acquistare online sul sito www.newpatshop.it

Guida - acquistare online sul sito www.newpatshop.it Guida - acquistare online sul sito www.newpatshop.it L acquisto di un prodotto mediante il servizio offerto dal sito www.newpatshop.it richiede la registrazione dell utente/cliente al sito stesso. La registrazione

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE Programma Statistico Nazionale Rilevazione IST-02082 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni locali Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA

Dettagli

Come acquistare sul negozio on line del Breviario Digitale

Come acquistare sul negozio on line del Breviario Digitale Come acquistare sul negozio on line del Breviario Digitale Dopo aver aggiunto i libri nel CARRELLO, si aprirà una piccola finestra con 2 bottoni: uno per proseguire con gli acquisti, uno per concludere

Dettagli

Manuale d istruzione SBS

Manuale d istruzione SBS Manuale d istruzione SBS Sommario MODALITA REGISTRAZIONE... 2 MODALITA LOGIN... 7 ACQUISTO CORSI... 12 CARRELLO ACQUISTI... 18 Inizio.... 18 Fase 1.... 19 Fase 2.... 20 Fase 3.... 21 Fase 3 bis.... 22

Dettagli

Esempio Cookie Policy

Esempio Cookie Policy Esempio Cookie Policy INFORMATIVA ESTESA SULL USO DEI COOKIE Uso dei cookie cascinaladoria.it o il Sito utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l utenza che visiona le

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. e.commerce dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un e.commerce anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti, abilitarli

Dettagli

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Self care Area Riservata Sistema Completo La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Sistema Completo: l area riservata disponibile per tutti i clienti per il recapito dei pacchetti

Dettagli

GUIDA SITI AGGIORNABILI CON EMAIL COMMERCE ed ECOMMERCE

GUIDA SITI AGGIORNABILI CON EMAIL COMMERCE ed ECOMMERCE 1 di 28 20/05/2012 17:54 SitiAggiornabili.it [Stampa questa Pagina] GUIDA SITI AGGIORNABILI CON EMAIL COMMERCE ed ECOMMERCE In questa sezione vi illustremo le modalità di aggiornamento di un sito internet

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

Informativa estesa sull utilizzo dei cookie

Informativa estesa sull utilizzo dei cookie Informativa estesa sull utilizzo dei cookie che Gli OPTIMA utenti visiona S.R.L. vedranno le pagine utilizza inserite del i Cookie sito. delle per quantità rendere minime i propri informazioni servizi

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy

Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy Informativa estesa sui Cookie e sulla privacy Cosa sono i cookies? In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate

Dettagli

Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com

Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com INTRODUZIONE Per gestire i contenuti del sito Emporio Vini Cantine G.S. Bernabei, è necessario scrivere nella barra degli indirizzi del proprio

Dettagli

Introduzione. Il nuovo modulo E-Commerce di Pegaso. Sincronizzazione Dati con Instantshop

Introduzione. Il nuovo modulo E-Commerce di Pegaso. Sincronizzazione Dati con Instantshop Introduzione Instantshop è il complesso di oggetti che permette il trasferimento dei dati necessari sul web per la realizzazione di un E-Commerce. Esso è composto: 1. Da un modulo di Pegaso che svolge

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli

MANUALE D USO DELL E-COMMERCE. Versione avanzata

MANUALE D USO DELL E-COMMERCE. Versione avanzata MANUALE D USO DELL E-COMMERCE Versione avanzata Versione SW. 2 Rev. 0.2 Sommario 1 Personalizzare i contenuti del sito... 3 1.1 Inserimento logo e slogan azienda... 3 1.2 Modificare i dati dell Azienda...

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DENUNCIA ON LINE

MANUALE OPERATIVO DENUNCIA ON LINE 1/20 MANUALE OPERATIVO DENUNCIA ON LINE INDICE 1 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO... 3 2 RIFERIMENTI... 3 3 ACCESSO ALL APPLICATIVO... 3 3.1 Primo accesso... 4 3.2 Accessi successivi... 7 3.2.1 Password

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Creazione di un

Dettagli

FtpZone Guida all uso Versione 2.1

FtpZone Guida all uso Versione 2.1 FtpZone Guida all uso Versione 2.1 La presente guida ha l obiettivo di spiegare le modalità di utilizzo del servizio FtpZone fornito da E-Mind Srl. All attivazione del servizio E-Mind fornirà solamente

Dettagli

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011 Applicativo: Oggetto: Manuale Utente WEBPORTAL Data di rilascio: 01/06/2011 NOVITA Clienti e Documenti Nella sezione Visualizza Clienti è stato affinato il filtro di ricerca con un ulteriore flag per filtrare

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO.

IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO. Nuovo sito s Assintel Guida d utilizzo per i soci IL NUOVO SITO ASSINTEL E ANCHE TUO. USALO. Con il nuovo sito Assintel ogni azienda associata ha in mano uno strumento potente di visibilità, promozione,

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE Gruppo Sportello i M A N U A L E U T E N T E SofTech srl SofTech srl Via G. Di Vittorio 21/B2 40013 Castel Maggiore (BO) Tel 051-704.112 (r.a.) Fax 051-700.097

Dettagli

L amministratore di dominio

L amministratore di dominio L amministratore di dominio Netbuilder consente ai suoi clienti di gestire autonomamente le caselle del proprio dominio nel rispetto dei vincoli contrattuali. Ciò è reso possibile dall esistenza di un

Dettagli

Mon Ami 3000 MACommerce La soluzione per il commercio elettronico totalmente integrata con Mon Ami 3000

Mon Ami 3000 MACommerce La soluzione per il commercio elettronico totalmente integrata con Mon Ami 3000 Mon Ami 000 MACommerce La soluzione per il commercio elettronico totalmente integrata con Mon Ami 000 Prerequisiti La soluzione MACommerce si integra totalmente con le versioni Azienda Light e Azienda

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione..3. Home Page...5. Registrazione utenti...9. Accesso all Area Riservata 13. Sezione Modulistica..19. Pagina Servizi...

SOMMARIO. Presentazione..3. Home Page...5. Registrazione utenti...9. Accesso all Area Riservata 13. Sezione Modulistica..19. Pagina Servizi... SOMMARIO Presentazione..3 Home Page...5 Registrazione utenti...9 Accesso all Area Riservata 13 Sezione Modulistica..19 Pagina Servizi... 22 Pagina Formazione 24 PRESENTAZIONE Studio Viccione è lieto di

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Gruppo Engineering Portale PAGE. 1.Manuale per la qualificazione all albo fornitori. 2.Manuale per la fatturazione

Gruppo Engineering Portale PAGE. 1.Manuale per la qualificazione all albo fornitori. 2.Manuale per la fatturazione [Digitare il testo] [Digitare il testo] Gruppo Engineering [Digitare il testo] Portale PAGE Gruppo Engineering Portale PAGE Il presente documento è suddiviso in due parti: 1.Manuale per la qualificazione

Dettagli

Manuale Utente 1 Ultimo aggiornamento: 2015/12/22 ifatt

Manuale Utente 1 Ultimo aggiornamento: 2015/12/22 ifatt Manuale Utente 1 Ultimo aggiornamento: 2015/12/22 ifatt Indice Introduzione... 1 Interfaccia... 2 Introduzione La fatturazione cambia volto. Semplice, certa, elettronica ifatt cambia il modo di gestire

Dettagli

ON LINE SHOP. Sviluppiamo il Business on line delle aziende dal 2002. Dai energia alle tue vendita con l Internet Marketing

ON LINE SHOP. Sviluppiamo il Business on line delle aziende dal 2002. Dai energia alle tue vendita con l Internet Marketing Sviluppiamo il Business on line delle aziende dal 2002 ON LINE SHOP Dai energia alle tue vendita con l Internet Marketing Abbiamo scelto il colore blu perché stimola la vitalità, e spinge verso l azione.

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione: Informativa estesa sui Cookie Cosa sono i cookies? In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB GUIDA ALL USO Per facilitare la gestione delle richieste di assistenza tecnica e amministrativa Omniaweb da oggi si avvale anche di un servizio online semplice, rapido

Dettagli

GUIDA STUDENTI HOMEPAGE DEI CORSI ON-LINE

GUIDA STUDENTI HOMEPAGE DEI CORSI ON-LINE GUIDA STUDENTI Benvenuti sulla piattaforma Des-K, basata su Moodle. Di seguito una breve introduzione alla navigazione tra i contenuti e le attività didattiche dei corsi on-line e una panoramica sui principali

Dettagli

Omnys Srl. Manuale Platinum 4. Versione Gennaio 2009

Omnys Srl. Manuale Platinum 4. Versione Gennaio 2009 Omnys Srl Manuale Platinum 4 Versione Gennaio 2009 Novamind snc 26/01/2009 1. INTRODUZIONE 2 Sommario Sommario... 2 1. INTRODUZIONE... 6 1.1. A chi è rivolto il seguente manuale... 6 1.2. Gli Operatori...

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

Cos è il commercio elettronico? Quali sono i vantaggi? Pianificazione e Strategia. Realizzazione ad Hoc

Cos è il commercio elettronico? Quali sono i vantaggi? Pianificazione e Strategia. Realizzazione ad Hoc Cos è il commercio elettronico? L'insieme delle transazioni per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore e consumatore, realizzate tramite Internet In parole povere, è il sistema che rende

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi 144. Modello documento. MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot

Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi 144. Modello documento. MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi 144 144 - Ve.Net.energia-edifici Manuale Utente Versione 1.0 Modello documento MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot Nome doc.: Manuale Utente 144 Ve.Net. Energia-edifici

Dettagli

INFORMATIVA ESTESA SULL USO DEI COOKIE

INFORMATIVA ESTESA SULL USO DEI COOKIE INFORMATIVA ESTESA SULL USO DEI COOKIE Uso dei cookie cantiwinestyle.com o il Sito utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l utenza che visiona le pagine di cantiwinestyle.com

Dettagli

SMS MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA WEB

SMS MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA WEB SMS MANUALE D USO DELLA PIATTAFORMA WEB INDICE 1. Accesso al sistema 1.1 Barra di controllo 1.2 Configurazione Account 1.3 Prezzi & Copertura 2. Utility & Strumenti 3. Messaggistica 3.1 Quick SMS 3.2 Professional

Dettagli

Guida all utilizzo della Piattaforma per la staffetta di Scrittura Creativa 2015-16. Manuale pratico per docenti e tutor

Guida all utilizzo della Piattaforma per la staffetta di Scrittura Creativa 2015-16. Manuale pratico per docenti e tutor Guida all utilizzo della Piattaforma per la staffetta di Scrittura Creativa 2015-16 Manuale pratico per docenti e tutor Sommario Sommario Primo utilizzo... 3 Ricezione della mail con il nome utente e creazione

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA

Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA Procedura Operativa Guida GESTIONE AZIENDA 16/11/2011 Guida GESTIONE AZIENDA Pagina 1 di 64 Sommario 1. Introduzione... 4 2. Accesso a GESTIONE AZIENDA... 5 3. Modifica Anagrafica...10 3.1 Menu Principale:

Dettagli

Manuale CMS /AREA INFORMAZIONI

Manuale CMS /AREA INFORMAZIONI PIATTAFORMA INTEGRATA PER LA CONDIVISIONE DI ESPERIENZE TURISTICHE, LA PROMOZIONE, LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL PATRIMONIO TURISTICO-CULTURALE NEL COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Manuale CMS /AREA INFORMAZIONI

Dettagli

Guida all utilizzo di WellyBorsa

Guida all utilizzo di WellyBorsa Guida all utilizzo di WellyBorsa Indice 1. NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO 2. INFORMATIVA FINANZIARIA 3. AZIONI: ORDINI DI ACQUISTO 4. AZIONI: ORDINI DI VENDITA 5. OBBLIGAZIONI: ORDINI DI ACQUISTO 6. OBBLIGAZIONI:

Dettagli

MANUALE TECNICO. produced by. www.safetyoneclick.it

MANUALE TECNICO. produced by. www.safetyoneclick.it MANUALE TECNICO produced by www.safetyoneclick.it Sommario SAFETYCLICK... Introduzione... 2 Effettuare il Login... 3 Menù Principale... 4 Attività... 5 Aziende... 5 Cantieri... 5 Documenti... 6 Operatori...

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

SISM Sistema Informativo Salute Mentale

SISM Sistema Informativo Salute Mentale SISM Sistema Informativo Salute Mentale Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 12/01/2012 NSIS_SSW.MSW_PREVSAN_SISM_MTR_Registrazione.doc Pagina 1 di 25 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

SCRUTINIO WEB MANUALE D USO. Scrutinio Web. Manuale d uso Segreteria. Versione 1.2.0 del 12-12-2011. Pagina 1 di 25

SCRUTINIO WEB MANUALE D USO. Scrutinio Web. Manuale d uso Segreteria. Versione 1.2.0 del 12-12-2011. Pagina 1 di 25 Scrutinio Web Manuale d uso Segreteria Versione 1.2.0 del 12-12-2011 Pagina 1 di 25 Sommario PREMESSA... 5 Requisiti minimi... 5 OPERAZIONI PROPEDEUTICHE... 5 Caricamento Anagrafe Docenti della scuola...

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

GasItalia.org. Manuale di utilizzo

GasItalia.org. Manuale di utilizzo GasItalia.org Manuale di utilizzo INDICE 1. Introduzione 2. Registrazione G.A.S. 3. Icone 4. Istruzioni per gli utenti 5. Istruzioni per i fornitori 6. Istruzioni per gli amministratori 7. Istruzioni per

Dettagli

Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey

Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey I. Percorso Come arrivare alla homepage dell Area Riservata 1. Aprire il sito aziendale internazionale http://www.diversey.com 2. Selezionare Italy nell

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA GUA ALL USO DELL AREA RISERVATA Copyright 2012 Wolters Kluwer Italia Srl 1 Sommario 1 Come accedere all Area Riservata... 4 2 del Pannello di gestione del sito web... 5 3 delle sezioni... 8 3.1 - Gestione

Dettagli

Marketing Portal. Guida all utilizzo per i concessionari. Maggio 2013

Marketing Portal. Guida all utilizzo per i concessionari. Maggio 2013 Marketing Portal Guida all utilizzo per i concessionari Maggio 2013 Marketing Portal Piaggio Il Marketing Portal Piaggio è la nuova area per la condivisione e messa a disposizione dei materiali di comunicazione

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Siete un ORDINE/ISTITUTO RELIGIOSO, una DIOCESI, un DICASTERO, un'associazione o una LIBRERIA? COME CONVENZIONARSI

Siete un ORDINE/ISTITUTO RELIGIOSO, una DIOCESI, un DICASTERO, un'associazione o una LIBRERIA? COME CONVENZIONARSI Siete un ORDINE/ISTITUTO RELIGIOSO, una DIOCESI, un DICASTERO, un'associazione o una LIBRERIA? 1 COME CONVENZIONARSI Guida veloce: ottieni una convenzione! 1. RICHIESTA 2 Per ottenere una convenzione con

Dettagli

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE Università degli Studi di Bergamo Centro per le Tecnologie Didattiche e la Comunicazione GUIDA ANALITICA PER ARGOMENTI ACCESSO...2 RISORSE e ATTIVITA - Introduzione...5

Dettagli

Abbonamento alla consultazione delle Norme UNI MANUALE D USO. Ver. 1 Settembre 2014

Abbonamento alla consultazione delle Norme UNI MANUALE D USO. Ver. 1 Settembre 2014 MANUALE D USO Ver. 1 Settembre 2014 Pag. 1 di 40 Manuale d uso ver. 2.1 luglio 2014 UTENTE ABBONAMENTO Pag. 2 di 40 Manuale d uso ver. 2.1 luglio 2014 SPAZIO PERSONALE Dopo aver eseguito il login appare

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2012B

LEGGIMI UTENTE. versione 2012B LEGGIMI UTENTE versione 2012B NOVITÀ E-COMMERCE Nella versione 2012B sono state introdotte una serie di implementazioni grazie alle quali sarà ora possibile disporre all interno del proprio sito E-commerce

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE v. 1.0-31/01/2014 INDICE 1 INTRODUZIONE...3 2 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...3 3 CONSULTAZIONE E AGGIORNAMENTO CATALOGO...4

Dettagli

Guida on-line per l installazione, l utilizzo e l ottimizzazione dei sistemi e delle applicazioni per l utilizzo del protocollo informatico.

Guida on-line per l installazione, l utilizzo e l ottimizzazione dei sistemi e delle applicazioni per l utilizzo del protocollo informatico. Guida on-line per l installazione, l utilizzo e l ottimizzazione dei sistemi e delle applicazioni per l utilizzo del protocollo informatico. Affinché si possa utilizzare al meglio il sistema di protocollazione

Dettagli

Software Gestionale Politiche Giovanili

Software Gestionale Politiche Giovanili Software Gestionale Politiche Giovanili Guida all Uso Progettisti e Referenti tecnico-organizzativi Edizione 2012 1 INDICE DEI CONTENUTI: 1. NOZIONI GENERALI E ACCESSO AL SISTEMA 1.1 Requisiti di sistema...

Dettagli

Cancellare la cache e i cookie dal browser

Cancellare la cache e i cookie dal browser Cancellare la cache e i cookie dal browser Ultima revisione: Ottobre 2014 Cancellare la cache e i cookie dal tuo browser può aiutareti a risolvere una varietà di problemi che potresti riscontrare. I cookie,

Dettagli

Guida operativa. My Legal Corner. BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ

Guida operativa. My Legal Corner. BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ Guida operativa My Legal Corner BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ Via Bono Cairoli 28/A - 20127 Milano (MI) Help desk: 02 29529140 Num. Verde da fisso: 800 978542 E-mail: info@bestsoft.it Sito Internet: www.bestsoft.it

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA

GUIDA ALL USO DELL AREA RISERVATA GUA ALL USO DELL AREA RISERVATA Sommario PREMESSA... 2 1 Come accedere all Area Riservata... 3 2 del Pannello di gestione del sito web... 4 3 delle sezioni... 7 3.1 - Gestione Sito... 7 3.1.1 - AreaRiservata...

Dettagli

anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0

anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0 anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0 Email: info@antherica.com Web: www.antherica.com Tel: +39 0522 436912 Fax: +39 0522 445638 Indice 1. Introduzione

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

ECV Gestione Certificati Verdi

ECV Gestione Certificati Verdi ECV Gestione Certificati Verdi Manuale d uso Manuale ECV-WEB Status: Definitivo Data: 9/12/2013 Pagina 1 di 84 Indice 1 Premessa... 3 2 Home... 4 2.1 Home page - Sezione sinistra... 5 2.2 Home page - Sezione

Dettagli

Il browser Microsoft Edge

Il browser Microsoft Edge Il browser Microsoft Edge Il nuovo browser della Microsoft, rilasciato con la versione Windows 10, è Microsoft Edge. Esso sembra offrire nuovi modi per trovare contenuti, leggere e scrivere sul Web. Per

Dettagli

GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr

GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr GUIDA DOCENTE ALL USO DELLA PIATTAFORMA EXCHANGE E-LEARNING - Lotus Quickr Accesso - Interfaccia e navigazione Cartella personale studente Download allegati Risposta ad un messaggio ricevuto - Invio nuovo

Dettagli

Delta-Homes direttamente è collegato con altri browser hijacker

Delta-Homes direttamente è collegato con altri browser hijacker Delta-Homes è classificato come un browser hijacker. Questo significa che cambia la home page e il motore di ricerca di delta-homes.com. Il sito stesso può non nuocere, ma se si utilizza il motore di ricerca

Dettagli

I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet. Manuale utente

I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet. Manuale utente I.N.A.I.L. Certificati Medici via Internet Manuale utente CERTIFICATI MEDICI... 1 VIA INTERNET... 1 MANUALE UTENTE... 1 COME ACCEDERE AI CERTIFICATI MEDICI ON-LINE... 3 SITO INAIL... 3 PUNTO CLIENTE...

Dettagli

Guida rapida per i corsisti

Guida rapida per i corsisti Guida rapida per i corsisti Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si presenta come un sito

Dettagli

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE

SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE In collaborazione con: Regioni e Province autonome, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ITACA SERVIZIO CONTRATTI PUBBLICI PROGRAMMAZIONE AliProg4 Programmazione Servizio web per la creazione

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Largo dei Caduti di El Alamein, 20-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Largo dei Caduti di El Alamein, 20-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 1 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 Adeguamento archivi... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 12_2015 DI LINEA AZIENDA... 3 CRM 21 TIGER... 3

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli