Rete di Sportelli per l energia e l ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rete di Sportelli per l energia e l ambiente"

Transcript

1 Rete di Sportelli per l energia e l ambiente UNA RISORSA PER IL TERRITORIO

2 1. Chi siamo Infoenergia, Rete di Sportelli per l'energia e l'ambiente scarl, è una società a totale partecipazione pubblica, fondata nel 2006; i soci sono la Provincia di Milano, la Provincia di Monza e Brianza e, attualmente, 62 Comuni appartenenti al territorio delle due Province. Principalmente Infoenergia ha lo scopo di: permettere alle Amministrazioni Pubbliche di essere sempre più vicine ai Cittadini, quale punto di riferimento per favorire la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili, l uso razionale dell energia, l efficienza ed il risparmio energetico; fornire supporto sulle materie energetico-ambientali al Settore Tecnico delle Amministrazioni Comunali e Provinciali.

3 2. Competenze 2.1. Informazione e sensibilizzazione Con il logo Cittadino Consapevole Infoenergia identifica tutte le azioni di formazione, informazione e sensibilizzazione rivolte direttamente al cittadino, quale utente finale dei consumi energetici. Attività: apertura di uno Sportello Comunale Infoenergia presso la sede del Comune, direttamente accessibile al cittadino, con cadenza quindicinale o mensile, oltre all assistenza telefonica e via mail garantita tutti i giorni in orario di ufficio. predisposizione di materiale informativo per il cittadino (relativo a: interventi di efficienza energetica, tecnologie e materiali, adempimenti, aggiornamenti normativi, opportunità di risparmio energetico, buone pratiche, agevolazioni fiscali o incentivi fruibili), che può essere inviato, distribuito o pubblicato sul sito internet istituzionale del Comune o sui canali ritenuti più idonei dal Comune. organizzazione e partecipazione ad eventi aperti alla cittadinanza sul territorio comunale, a fianco del Comune stesso, per potenziare i servizi al cittadino in tema di sostenibilità energetico-ambientale; organizzazione e partecipazione a workshop tecnici per professionisti ed operatori del settore che esercitano sul territorio, per un loro coinvolgimento diretto nella definizione delle politiche energetiche locali. redazione periodica di una newsletter con contenuto tecnico, direttamente fruibile dall'amministrazione. Può anche essere personalizzata dal Comune che la può inviare o distribuire ai propri cittadini. La newsletter riporta novità normative o nuove direttive europee, bandi o opportunità di risparmio legati a interventi energetico-ambientale per Enti Pubblici o cittadini, scambio di buone pratiche tra Comuni Soci grazie alla divulgazione di notizie su eventi/iniziative/bandi proposti e attuati. redazione periodica di testi di carattere tecnico da pubblicare sui bollettini, giornalini, sul sito internet istituzionale del Comune o su altri canali ritenuti idonei. organizzazione e svolgimento di progetti di educazione ambientale, alternativamente per le scuole primarie o secondarie di primo grado, con interventi diretti in classe e con eventuali visite guidate su impianti e/o strutture esistenti sul territorio comunale o in zone limitrofe.

4 2.2. Consulenza tecnica agli Uffici degli Enti Locali Infoenergia, grazie alla struttura tecnica interna e al suo ruolo di ente pubblico, porta avanti una politica di stretta collaborazione con i Comuni soci, sempre più attenti alle tematiche energetico-ambientali. Fornisce un valido supporto tecnico alle Amministrazioni Comunali per favorire lo sviluppo di interventi e provvedimenti che consentano un minore consumo di energia, un notevole risparmio economico sui bilanci comunali e una migliore qualità dell aria sul territorio di competenza. I progetti sviluppati si basano su una forte propensione alla condivisione delle politiche energetiche locali, della pianificazione territoriale e degli interventi strutturali programmati. Sommario delle attività: formazione e affiancamento agli Uffici comunali/provinciali nello svolgimento delle attività inerenti le tematiche energetico-ambientali; supporto per la predisposizione della regolamentazione energetica nel settore privato e relativa applicazione nel Regolamento Edilizio Comunale; supporto per la predisposizione del Regolamento Edilizio Comunale relativo agli aspetti energetico-ambientali, compresa la formazione dedicata agli uffici preposti; supporto per la valutazione degli aspetti energetici delle pratiche edilizie, oltre a sessioni specifiche di formazione/informazione per i professionisti che operano sul territorio inerenti la regolamentazione energetica comunale, regionale e nazionale e gli orientamenti esistenti a livello europeo; orientamento per il settore dei Lavori Pubblici nelle scelte più opportune da operare in tema di energia e ambiente; analisi e valutazione dei consumi elettrici e termici delle utenze comunali/ provinciali; esecuzione di diagnosi energetiche su edifici pubblici al fine di individuare i possibili interventi di risparmio energetico; redazione dei Piani di Azione per l Energia Sostenibile (PAES); orientamento sull'attuazione delle azioni del PAES e monitoraggio dello stato di avanzamento dei PAES;

5 supporto nella gestione del processo partecipativo legato al PAES e adempimenti comunitari; supporto tecnico, giuridico e amministrativo nell ambito dell illuminazione pubblica al fine di generare risparmi strutturali, risparmi capitalizzati in investimenti di riqualificazione energetica, aumentare la qualità e la gamma di servizi offerti al territorio predisponendo l infrastruttura idonea ad ospitare servizi smart ; supporto alla partecipazione a Bandi di finanziamento per la sostenibilità energetica delle Pubbliche Amministrazioni; predisposizione di bandi di gara per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio pubblico e gestione calore; predisposizione di bandi di gara per la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici comunali/provinciali; supporto nella mappatura delle coperture contenenti amianto presenti sul territorio comunale; supporto agli Uffici comunali per l utilizzo delle piattaforme regionali CEER e MUTA; affiancamento agli Uffici comunali nell'organizzazione di Piedibus e Bicibus (studio delle matrici origine-destinazione degli studenti, studio dei percorsi con i Vigili Urbani, incontri con genitori/accompagnatori), analisi e presentazione dei risultati. Le Amministrazioni Locali sono sempre più coinvolte e impegnate ad aumentare l efficienza energetica e l utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Infatti, attraverso il loro impegno diretto si può raggiungere e superare l obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il Infoenergia, con il suo ruolo di Struttura tecnica operativa per l efficienza e il risparmio energetico, contribuisce in maniera determinante ad orientare e supportare le Amministrazioni Locali sia nella pianificazione di strategie energetiche da attuare sul proprio territorio ma anche nell assumere interventi diretti sul patrimonio immobiliare pubblico. Di seguito, in dettaglio, sono meglio esplicitate le principali attività di Infoenergia.

6 Redazione e attuazione dei PAES Infoenergia ha redatto Piani d Azione per l Energia Sostenibile per numerosi Comuni Soci. I Comuni sono stati seguiti nell intero iter previsto dall iniziativa del Patto dei Sindaci: iter di adesione, approvazione in Consiglio Comunale, redazione del Piano di Azione e sua approvazione, attuazione delle azioni e monitoraggio delle azioni previste dal PAES. Tutti i PAES sono stati realizzati con il coinvolgimento diretto della cittadinanza tramite la realizzazione di eventi, la partecipazione a manifestazioni o altri eventi consolidati nei Comuni o la partecipazione alle Commissioni Comunali interessate dalle questioni energetico-ambientali e ai Consigli Comunali in cui era all ordine del giorno l adesione del Comune al Patto dei Sindaci o l approvazione del PAES. Diversi PAES sono stati realizzati con il finanziamento di Fondazione Cariplo, sulla base delle schede tecniche predisposte da Infoenergia. Si segnala che il PAES adottato dal Comune di Villasanta (MB), redatto con la consulenza tecnica di Infoenergia, ha ricevuto il premio di eccellenza A+Com nella categoria Comuni tra e abitanti. Il Premio è promosso da Alleanza per il Clima Italia e Kyoto Club nell'ambito del progetto europeo NET-COM Linee guida provinciali per i Regolamenti Edilizi Comunali Infoenergia ha redatto per la Provincia di Milano e per la Provincia di Monza Brianza le "Linee Guida per un Regolamento Edilizio orientato all efficienza energetica", al fine di fornire un Testo Unico completo e coordinato per i Comuni, finalizzato alla valorizzazione energetica e ambientale di tutto il territorio provinciale. In questo documento sono state recepite le numerose novità normative emerse nella seconda parte del 2013 e i primi mesi del 2014 a livello nazionale e regionale nonché le indicazioni delle Direttive Europee e i criteri legati ai protocolli internazionali di certificazione ambientale (LEED e BREEAM). L attività ha previsto l organizzazione di tavoli tecnici con la partecipazione di tutti i Comuni delle due Provincie per la discussione e integrazione del documento e il coinvolgimento di Regione Lombardia, Politecnico di Milano, ASL, Ordini Professionali, Associazioni di categoria.

7 Analisi e valutazione dei consumi elettrici e termici delle utenze comunali L'attività prevede la verifica degli aspetti tecnico-economici e contrattuali della fornitura di energia elettrica e di gas e la valutazione e il monitoraggio dei consumi delle utenze comunali. Nello specifico il supporto prevede il monitoraggio dei costi e dei consumi di energia elettrica e di gas, al fine di individuare eventuali anomalie contrattuali e gestionali con conseguente risparmio anche economico per le Amministrazioni pubbliche Illuminazione Pubblica Il settore dell illuminazione pubblica racchiude due fattori chiave: ha enormi margini di risparmio ed è un infrastruttura di rete capillare sul territorio, con la quale è possibile erogare servizi innovativi per la cittadinanza. Infoenergia ha avviato un servizio per i Comuni Soci che assicura un supporto tecnico e giuridico per la corretta ed efficace gestione delle procedure sia di acquisizione che di gara. In sintesi il progetto illuminazione pubblica ha tre finalità: acquisire gli impianti di proprietà Enel Sole; generare consistenti risparmi sulla manutenzione e sulla fornitura di energia elettrica, attraverso un piano integrato di interventi di riqualificazione degli impianti: messa a norma e in sicurezza, spromiscuamento delle reti, riduzione dell inquinamento luminoso, aumento dell efficienza energetica dei componenti, riduzione del flusso luminoso e sistemi di telecontrollo; attivare servizi innovativi attraverso i così detti pali intelligenti (smart city): la rete elettrica viene utilizzata come rete di trasporto dati e gli impianti diventano utilizzabili per i più disparati servizi al cittadino: wi fi pubblico, gestione del traffico, videosorveglianza, colonnine di ricarica di veicoli elettrici, informazione in tempo reale, etc..

8 Progetto Illumina Infoenergia, in qualità di struttura tecnica, ha sottoscritto un Protocollo d Intesa tra ENEA, CRIET (Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio dell Università Bicocca), Provincia di Monza e Brianza e due Comuni pilota (Desio e Misinto), volto a facilitare la riduzione dei consumi di energia elettrica degli impianti d illuminazione dei Comuni e per dare avvio a procedure di gara a centrale unica di committenza comunale ai fini di valorizzare i principi di economicità, efficacia ed efficienza della spesa pubblica in armonia con gli indirizzi di risparmio energetico Progetto amianto L'attività ha l'obiettivo di realizzare una mappatura delle coperture contenenti amianto presenti sul territorio comunale e la predisposizione di un file ove inserire i dati catastali e relativi proprietari, la valutazione della stima in mq e la georeferenziazione dei siti. Nello specifico il supporto prevede: rilevamento da Google Earth delle coordinate geografiche delle coperture potenzialmente contenenti amianto; attribuzione per ogni coordinata geografica del foglio mappale e catastale e del nome del proprietario della copertura; riscontro e verifica dei dati digitali rilevati, attraverso i dati catastali in possesso del Comune o ricevuti tramite Asl; verifica a campo per escludere le coperture già rimosse o quelle non individuate da rilevamento aerofotogrammetrico e relativa preparazione di un archivio fotografico (ove possibile) Controllo dell efficienza degli impianti termici Le Province svolgono, per i Comuni con popolazione inferiore ai abitanti, una importante attività in merito al controllo dell efficienza degli impianti termici nel settore civile, finalizzato al contenimento dei consumi energetici ed all eliminazione dell inquinamento atmosferico (Legge n. 10/91, successivamente più volte modificata e recepita dalla normativa regionale).

9 Per lo svolgimento di questa attività, le Province di Milano e di Monza Brianza si avvalgono del supporto tecnico e logistico di Infoenergia. Infatti, la rete capillare di Sportelli e Spazi Infoenergia aperti al pubblico è in grado di portare l informazione vicino al cittadino ed agli operatori del settore. Gli Spazi e gli Sportelli forniscono gratuitamente informazioni sugli adempimenti normativi della Campagna biennale di dichiarazione, accertamento ed ispezione. Oltre a dare supporto ai manutentori per la gestione delle Dichiarazioni di Avvenuta Manutenzione (DAM) e agli ispettori provinciali per l attività di accertamento documentale. Nello specifico, l attività di Infoenergia prevede: una prima verifica formale sulla rispondenza della compilazione delle DAM alle disposizioni regionali; la vendita dell etichetta provinciale prevista per gli impianti inferiori a 35 kw; un primo esame filtro per evidenziare quegli allegati con pericolosità immediata, quale riflussi di fumi in ambiente interno o perdite di gas, che il manutentore deve trattare in via autonoma ed indipendente segnalandoli al Comune quale Ente direttamente competente sulla sicurezza. In seguito, gli Ispettori incaricati dalla Provincia provvedono all accertamento documentale dei rapporti di controllo tecnico consegnati dalle aziende di manutenzione Progetto Campagna di diagnosi energetica gratuita nei condomini Con questo progetto si vuole informare e sensibilizzare i cittadini residenti in condominio con impianto di riscaldamento centralizzato e gli amministratori condominiali sul tema dell efficienza e del risparmio energetico. Infatti il settore residenziale costituisce il comparto maggiormente energivoro. Il problema, ovviamente, è maggiore per gli edifici meno recenti, dove vi è un potenziale di risparmio energetico molto elevato, in particolare per i condomini con impianto centralizzato, dove mediamente il 40-50% dell energia per riscaldamento viene sprecata a causa di edifici male isolati e impianti obsoleti e sovradimensionati. La diagnosi energetica è lo strumento principe in grado di evidenziare le cause degli sprechi, le criticità del sistema impianto e le sue possibili soluzioni; il primo passo verso l efficienza energetica. Proprio per questo l obiettivo immediato del progetto è quello di realizzare almeno 100 diagnosi energetiche gratuite nei condomini centralizzati segnalati

10 dagli amministratori dei Comuni aderenti per poi presentare in Assemblea Condominiale i dati della diagnosi, accompagnata da un piano di finanziamento in cui il risparmio, unito alle detrazioni fiscali, pagano l intervento consentendo di ottenere il risultato a costo zero. Mentre l obiettivo finale è la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica nel settore residenziale, tagliare gli sprechi (40-50% del consumo di gas) e conseguire un risparmio di CO2 sul territorio dei Comuni aderenti. Questa azione si inserisce perfettamente nel quadro delle azioni sul territorio per l attuazione degli impegni presi dalle Amministrazioni aderenti al Patto dei Sindaci InfoCorsi Il progetto Infocorsi ha l'obiettivo di fornire una formazione gratuita e continua al personale tecnico, politico e amministrativo dei Comuni, fornendo input concreti per un approccio completo al tema dell'energia, individuando tematiche di interesse comune al fine di identificare soluzioni per le esigenze di tutti. L obiettivo primario è quello di "mettere in rete" le esperienze e le problematiche che i Comuni si trovano ad affrontare e di condividerle con tutte le Amministrazioni delle Province di Milano e Monza e Brianza, fornendo al tempo stesso gli strumenti e le conoscenze adatte a fronteggiarle, stimolando la diffusione di buone pratiche nell'ottica dell'efficienza energetica. I seminari affrontano svariate tematiche, toccando diversi ambiti del settore energetico quali la riqualificazione energetica degli edifici, l'illuminazione pubblica, la produzione di energia da fonte rinnovabile, mobilità leggera, pianificazione energetica, acquisti verdi (GPP), la sicurezza degli impianti termici civili, ma anche aspetti più strettamente economici quali il ruolo delle E.S.Co Energy Service Company, e le facilitazioni economiche (finanziamenti, incentivi, agevolazioni, bandi) messe a disposizione dallo Stato italiano e dalla Comunità europea Progetti di educazione ambientale Infoenergia ha iniziato a svolgere progetti di educazione ambientale dall anno scolastico coinvolgendo le classi IV delle scuole primarie del territorio delle Province di Milano e Monza Brianza. Da subito i progetti hanno riscosso un grande successo sia per la

11 modalità degli incontri, sia per i contenuti trattati, i quali sono sempre stati attinenti e in linea con quanto previsto dal programma scolastico. La modalità di proporre tramite un attività ludica i concetti legati al risparmio energetico e all uso delle fonti rinnovabili ha permesso di trasmettere ai bambini i concetti in modo semplice e divertente. Per i Comuni che hanno aderito all iniziativa europea Patto dei Sindaci e hanno redatto il PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile, tali progetti possono rappresentare la concreta attuazione di azioni di sensibilizzazione per la promozione dell efficienza. L offerta formativa si è ampliata a partire dall a.s raggiungendo anche le scuole secondarie di primo grado, tramite 3 progetti legati all energia, ed uno indirizzato al concetto di mobilità sostenibile e alla sua applicazione negli spostamenti quotidiani. Nello specifico i progetti sono stati: Raccontami l energia - Scuola primaria. Il progetto prevede la consegna ad ogni classe aderente di un gioco, realizzato in collaborazione con lo IED (Istituto Europeo di Design) che, partendo dal racconto di un personaggio fantastico, legato al tema del consumo consapevole, permette ai bambini di scoprire le fonti rinnovabili e di costruire una casa efficiente, all'interno del quale trovano posto le diverse tecnologie legate al risparmio energetico. Scopo del gioco è infatti proprio quello di realizzare la casa e dotarla di tutte le più efficienti tecnologie, rispondendo a semplici quesiti e seguendo le indicazioni degli esperti che guideranno la costruzione tramite una narrazione. Attraverso il gioco i bambini potranno scoprire in modo semplice e divertente il mondo dell'energia e le sue applicazioni quotidiane. A scuola in classe A - Scuola secondaria. Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare, responsabilizzare ed informare i ragazzi circa le tematiche dell efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, trasferendo nozioni base sulle tecnologie, sugli interventi e sui comportamenti quotidiani volti al risparmio energetico. Nello specifico, il progetto si sviluppa attraverso attività legate all analisi energetica del sistema edificio/impianto della propria scuola. L obiettivo finale è quello di produrre un elaborato che riporti le criticità riscontrate, dando agli alunni gli strumenti per poter individuare possibili interventi migliorativi (per esempio, sostituzione di vecchie

12 lampadine o utilizzo di prese multiple con interruttore), evidenziando comportamenti energeticamente virtuosi e stimando anche il risparmio ottenibile attraverso semplici calcoli. Pedalando verso il Scuola secondaria. Il progetto mira ad uno sviluppo progressivo di conoscenze e competenze da parte dei ragazzi per l avvio di percorsi partecipati di pianificazione territoriale volti al raggiungimento degli obiettivi comunitari di abbattimento delle emissioni e dei consumi (obiettivo ). Sensibilizzare i ragazzi all adozione quotidiana di modalità di spostamento meno impattanti sull ambiente e sulla salute attraverso la presa di coscienza degli effetti che le proprie abitudini di spostamento hanno sulla qualità dell ambiente urbano. Più specificamente, il percorso educativo sensibilizzerà i ragazzi verso l uso della bicicletta attraverso contenuti legati ai temi della socialità, dell osservazione della natura e del territorio circostante, della salute e dell educazione civica partecipata. La modalità operativa per tutti i nostri progetti educativi prevede di consegnare oltre ai giochi didattici previsti per le classi primarie, anche delle guide sul risparmio energetico con riferimenti tecnico/normativi. La guida è indirizza non solo agli studenti ma anche alle loro famiglie, così da raggiungere un numero sempre crescente di cittadini. Inoltre, sono previsti 2 incontri per ogni classe, col fine di poter riprendere i concetti esposti lasciando grande spazio alle prove pratiche ed agli esperimenti legati alle tecnologie e ai materiali. I progetti in molti casi hanno incluso anche uscite sul territorio (visite a centrali termoelettriche, teleriscaldamento, impianti fotovoltaici, edifici in Classe A). Piedibus - Scuola primaria. Infoenergia ha collaborato in diversi Comuni per l attuazione di un altro importante progetto scolastico come il Piedibus. In diversi casi abbiamo collaborato con gli uffici competenti nella predisposizione dei questionari da dare alle famiglie e allo studio delle linee dei percorsi. Infine abbiamo preparato gli attestati di partecipazione ove si riportavano i kg di CO2 evitata, ricavati tramite una stima dei tragitti e delle frequenze degli studenti che si sono recati a scuola tramite questo bus-ecologico.

13 3. I nostri numeri PAES Attività Provincia Milano Provincia Monza Brianza Totale Redazione PAES monitoraggio PAES Popolazione PAES Contributo Fondazione Cariplo riduzione CO2 pro-capite media CO2 evitata prevista in tonnellate ,73% 25,30% 25,65% Linee Guida Regolamenti energetici 2014 Comuni Provincia di Milano 134 Comuni Provincia di Monza Brianza 55 3 corsi di formazione - n. 70 partecipanti da 30 Comuni Processo condiviso con Regione Lombardia Politecnico di Milano ASL ANIT Ordini professionali Ingegneri e Architetti Verifica relazioni tecniche Legge n. 10/91 Corsi di formazione 2 Partecipanti 80 Comuni 45 Incontri formativi in altrettante sedi comunali 9

14 Incarichi specifici 3 Pratiche edilizie verificate 50 Illuminazione pubblica Attività Comuni Consulenza 45 Assistenza per accordo ponte 11 Rilievo e valorizzazione impianti Enel 6 Procedura riscatto 6 Elaborazione progetto e bando di gara 7 Supporto per partecipazione bando Cariplo 13 Aderenti al progetto Illumina 4 Gare in corso 4 N punti luce Investimento, riqualificazione, messa a norma e energy saving Ammontare complessivo appalto Risparmio energetico 50% Risparmio energetico /anno Risparmio manutentivo annuo TCO2/anno evitate Progetto Amianto Comuni Provincia di Milano 5 Comuni Provincia di Monza 9 Coperture rilevate Coperture rilevate in metri quadri Campagna controllo impianti termici dati anno 2013 Provincia di Milano Etichette vendute DAM controllate

15 DAM non conformi Bonifiche Provincia di Monza Etichette vendute DAM controllate DAM non conformi Bonifiche 831 Diagnosi energetiche patrimonio immobiliare Provincia di Milano Diagnosi energetiche 160 Edifici scolastici e altri immobili 130 Campagna diagnosi energetiche gratuite nei condomini Comuni Provincia di Milano aderenti 45 Amministratori condominiali coinvolti 229 Eventi per la cittadinanza 7 Diagnosi energetiche richieste 211 Assemblee condominiali partecipate 90 Diagnosi gratuite eseguite 90 Interventi realizzati 10 Risparmio economico medio garantito 30% Risparmio economico medio annuo Risparmio energetico medio 26,7% Emissioni inquinanti risparmiate 230 ton CO2 Infocorsi ( ) Infocorsi 21 Partecipanti 311 Comuni 104

16 Educazione ambientale Anno scolastico Alunni Comuni Scuole Classi adere aderenti aderenti aderenti nti Scuola primaria Scuola primaria Scuola primaria Scuola primaria Scuola secondaria di I Eventi Eventi organizzati 60 Tipologia Festival dell'ambiente, giornate dell'energia, convegni, workshop tecnici, incontri formativi Target Cittadini, personale pubblica amministrazione, tecnici, professionisti, certificatori energetici Persone raggiunte

17 CONTATTI Infoenergia Rete di Sportelli per l energia e l ambiente Scarl Corso di Porta Vittoria, Milano Dott. Giuseppe Bono Amministratore Unico tel: cell: Dott.ssa Caterina Magnani Responsabile Amministrazione tel: Staff Tecnico Infoenergia tel:

18 Abbiategrasso Agrate Brianza Aicurzio Arcore Arluno Bareggio Bellusco Bernareggio Boffalora sopra Ticino Busto Garolfo Cambiago Canegrate Caponago Carugate Cassano d Adda Cassina de Pecchi Cassinetta di Lugagnano Cernusco sul Naviglio Cerro al Lambro Cesano Boscone Colturano Corbetta Cormano Corsico Cuggiono Desio Garbagnate Milanese Grezzago Limbiate Locate di Triulzi Mediglia Melegnano Melzo Mezzago Misinto Motta Visconti Nerviano Opera Ornago Ossona Peschiera Borromeo Pessano con Bornago Pieve Emanuele Pioltello Pozzo d Adda Rescaldina Robecchetto con Induno Ronco Briantino Rozzano San Donato Milanese San Giuliano Milanese Segrate Senago Settala Sulbiate Trezzano Rosa Trezzano sul Naviglio Trezzo sull Adda Usmate Velate Vanzaghello Vaprio d Adda Villa Cortese Villasanta Vimercate Vizzolo Predabissi Basiano e Masate

Assemblea dei Soci 30 aprile 2009. Consuntivo sulle attività svolte nel 2008

Assemblea dei Soci 30 aprile 2009. Consuntivo sulle attività svolte nel 2008 Rete Sportelli per l Energia e l Ambiente scarl Assemblea dei Soci 30 aprile 2009 Consuntivo sulle attività svolte nel 2008 Egregi Soci, questa relazione è una breve nota delle attività finora svolte,

Dettagli

ELABORAZIONE DATI DA QUESTIONARIO DI CUSTOMER

ELABORAZIONE DATI DA QUESTIONARIO DI CUSTOMER Numero di questionari compilati: 331 Sito Visitatori Questionari Percentule Palazzo Trotti 146 35 23,97% Villa Gallarati Scotti 717 98 13,67% Al banchetto degli dei. Gli affreschi viventi di Palazzo Trotti

Dettagli

Provincia di Milano Inquino meno Vivo meglio Servizio Efficienza Energetica Report attività SPORTELLI dal 2009 al 2013

Provincia di Milano Inquino meno Vivo meglio Servizio Efficienza Energetica Report attività SPORTELLI dal 2009 al 2013 Provincia di Milano Inquino meno Vivo meglio Servizio Efficienza Energetica Report attività SPORTELLI dal 2009 al 2013 CalorEfficienza Campagna di informazione per il controllo degli impianti termici Una

Dettagli

Istruzioni per l uso. Legenda. Abbreviazioni Scuola Statale Scuola Paritaria LR Scuola Legalmente Riconosciuta FP Centro di formazione Professionale

Istruzioni per l uso. Legenda. Abbreviazioni Scuola Statale Scuola Paritaria LR Scuola Legalmente Riconosciuta FP Centro di formazione Professionale 1 Istruzioni per l uso Il territorio della provincia di Milano è suddiviso in 11 ambiti funzionali per quanto riguarda gli Istituti secondari superiori e in 13 circoscrizioni per quanto riguarda i Centri

Dettagli

CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2015*

CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2015* CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2015* * I criteri sono stati approvati dal Consiglio di amministrazione nella riunione del 24 febbraio 2015, con applicazione dal 2015 ed esclusa

Dettagli

ENERGIA. newsletter. Cari lettori, risparmio energetico. inquinamento luminoso. novembre 2011

ENERGIA. newsletter. Cari lettori, risparmio energetico. inquinamento luminoso. novembre 2011 risparmio energetico inquinamento luminoso novembre 2011 Cari lettori, "Energia-" è il nuovo strumento di informazione della Provincia di Monza e della Brianza dedicato ai temi dell energia e dell inquinamento

Dettagli

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD)

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) Udine, Palazzo della Regione 27 giugno 2014 La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto

Dettagli

RASSEGNA STAMPA RACCONTAMI L ENERGIA

RASSEGNA STAMPA RACCONTAMI L ENERGIA RASSEGNA STAMPA RACCONTAMI L ENERGIA Monza e Brianza 07/04/14 11:43 Sito Provincia di Monza e Brianza Monza e Brianza Monza e Brianza 3 aprile 2014 Nelle scuole di Aicurzio e Limbiate il progetto Raccontami

Dettagli

CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2014

CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2014 CRITERI PER I PROGETTI TERRITORIALI DI MILANO Edizione 2014 1. Territorio di intervento 2. Aree filantropiche di pertinenza dei progetti 3. Presentazione delle domande di contributo 4. Documenti da allegare

Dettagli

Conoscere per agire: adulti responsabili per territori sostenibili. Soggetti Proponenti. www.e2sco.it. Capofila. Partner

Conoscere per agire: adulti responsabili per territori sostenibili. Soggetti Proponenti. www.e2sco.it. Capofila. Partner Conoscere per agire: adulti responsabili per territori sostenibili. Soggetti Proponenti AZIENDA MULTISERVIZI ABBIATENSE GESTIONI AMBIENTALI S.p.A. Capofila www.amaga.it www.e2sco.it www.consorzionavigli.it

Dettagli

Capitolo 8. Alcune riflessioni conclusive

Capitolo 8. Alcune riflessioni conclusive Capitolo 8 Alcune riflessioni conclusive Il quaderno ha sviluppato le premesse per effettuare approfondimenti tematici. Le considerazioni di seguito presentate non intendono avere carattere di esaustività,

Dettagli

Dossier. Agenzia Fiorentina per l Energia. Breve nota sull Agenzia Fiorentina per l Energia ed i servizi per il territorio in campo energetico.

Dossier. Agenzia Fiorentina per l Energia. Breve nota sull Agenzia Fiorentina per l Energia ed i servizi per il territorio in campo energetico. Dossier Agenzia Fiorentina per l Energia 2015 Breve nota sull Agenzia Fiorentina per l Energia ed i servizi per il territorio in campo energetico. Agenzia Fiorentina per l 'Energia Viale Belfiore, 4 50144

Dettagli

Indirizzi delle filiali della Banca di Credito Cooperativo di CARUGATE. Filiale di: Indirizzo Telefono

Indirizzi delle filiali della Banca di Credito Cooperativo di CARUGATE. Filiale di: Indirizzo Telefono Banca di Credito Cooperativo di CARUGATE Agrate Brianza Via Mazzini, 17 02 6890096 Bellusco Via Garibaldi, 24 039 6883008 Bernareggio Via Libertà, 18 039 6884404 Brugherio c/o Centro Comm. Kennedy 039

Dettagli

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI In collaborazione con Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI 2011-2020: Prospettive di sostenibilità per la nostra città Emanuele

Dettagli

Crescita sostenibile e intelligente

Crescita sostenibile e intelligente Crescita sostenibile e intelligente per lo sviluppo locale Per la realizzazione di questo documento sono state utilizzate immagini di: Archivio Parlamento europeo Avete un tesoro verde. Approfittatene.

Dettagli

20025 LEGNANO (MI ) VIA PER CANEGRATE 6/8 20025 LEGNANO (MI ) VIA SALICI, 12 20025 LEGNANO (MI ) VIA SEMPIONE 184 20025 LEGNANO (MI ) VIA XX

20025 LEGNANO (MI ) VIA PER CANEGRATE 6/8 20025 LEGNANO (MI ) VIA SALICI, 12 20025 LEGNANO (MI ) VIA SEMPIONE 184 20025 LEGNANO (MI ) VIA XX con tutti i vantaggi la carichi dove vuoi a costi contenuti!! (Milano e province) -- VIA V.VENETO 10 10 20066 MELZO (MI ) LARGO ANTONIO GRAMSCI, 6 20066 MELZO (MI ) LARGO GRAMSCI 5 20066 MELZO (MI ) PIAZZA

Dettagli

Campagna di Diagnosi Energetica Gratuita dei condomìni con impianto centralizzato nei Comuni della Provincia Di Milano.

Campagna di Diagnosi Energetica Gratuita dei condomìni con impianto centralizzato nei Comuni della Provincia Di Milano. Campagna di Diagnosi Energetica Gratuita dei condomìni con impianto centralizzato nei Comuni della Provincia Di Milano 7 Novembre 2014 - Ecomondo 2014 Rimini Giuseppe Bono Perché questo progetto Esigenza

Dettagli

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE 1. PREMESSA Le trasformazioni economiche, politiche, sociali e ambientali che in questi ultimi decenni hanno investito, in modo

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA

IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA PERCORSI PER UN COMUNE ILLUMINATO L EFFICIENZA ENERGETICA, IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA, IL PATTO DEI SINDACI, IL PROGETTO ENEA LUMIERE, LE ESCO, E TANTO ALTRO ANCORA Spendiamo

Dettagli

vguelpa@comune.monza.it

vguelpa@comune.monza.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VALENTINA GUELPA Indirizzo VIA PROCACCINI 15 - MONZA Telefono 039.2043423 Fax 039.2043441 E-mail vguelpa@comune.monza.it Nazionalità ITALIANA Anno

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

RAEE ANNO 2015 - RAGGRUPPAMENTO R1 ( frigoriferi e condizionatori )

RAEE ANNO 2015 - RAGGRUPPAMENTO R1 ( frigoriferi e condizionatori ) RAEE ANNO 2015 - RAGGRUPPAMENTO R1 ( frigoriferi e condizionatori ) Agrate 200123 - - - - - - - - - - - - - SETRA Aicurzio 200123 - - - - - - - - - - - - - SETRA Arcore 200123 - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

Piano Operativo di Animazione

Piano Operativo di Animazione ALLEGATO A Direzione Regionale Risorsa Umbria. Federalismo, Risorse Finanziarie Umane e Strumentali Piano Operativo di Animazione POR FESR 2007-2013 - ASSE III Efficienza Energetica e Sviluppo delle Fonti

Dettagli

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE MALCESINE ORIZZONTE LE SCHEDE AZIONE PAES 2 3 4 INDICE SETTORE RESIDENZIALE... 6 CLASSIFICAZIONE TERMICA... 6 CALDAIE AD ALTA EFFICIENZA... 8 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Dettagli

ENERGIA. newsletter. impianti termici > nuove regole. impianti termici > nuove regole 1 impianti termici > parte la campagna biennale 5

ENERGIA. newsletter. impianti termici > nuove regole. impianti termici > nuove regole 1 impianti termici > parte la campagna biennale 5 risparmio energetico inquinamento luminoso Ottobre 2012 impianti termici > nuove regole 1 impianti termici > parte la campagna biennale 5 risparmio energetico > m illumino di meno 5 rinnovabili > applicazioni

Dettagli

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Nave San Rocco Provincia autonoma di Trento Via 4 vembre, 44 38010 NAVE SAN ROCCO 0461/870641 0461/870588 www.comune.navesanrocco.tn.it sindaco@comune.navesanrocco.tn.it F853-4139 - 24/08/2015-6.9

Dettagli

I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita

I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita Il patrimonio edilizio in Italia Gli edifici del nostro paese sono stati costruiti prevalentemente con criteri

Dettagli

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Fabrizio Tollari, ERVET Workshop progetto IPA Alterenergy Bologna, 22 novembre 2012 COMUNITÀ SOSTENIBILI NEL SISTEMA URBANO L Europa ha sviluppato

Dettagli

Fonti rinnovabili e risparmio energetico per lo sviluppo sostenibile

Fonti rinnovabili e risparmio energetico per lo sviluppo sostenibile Fonti rinnovabili e risparmio energetico per lo sviluppo sostenibile Agevolazioni e finanziamenti per investire nel risparmio energetico Dino De Simone Lodi 25 - Marzo 2006 IL PROBLEMA ENERGETICO SCENARI

Dettagli

INFORMASALUTE MILANO. I Servizi Sanitari di. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini non comunitari

INFORMASALUTE MILANO. I Servizi Sanitari di. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA ISTITUTO NAZIONALE SALUTE, MIGRAZIONI E POVERTÀ MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELL INTERNO Fondo Europeo per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi INFORMASALUTE

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli Disegno di Legge n. 1541 conversione in legge del Decreto Legge 24 giugno 2014, n.91 Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l efficientamento energetico dell edilizia scolastica

Dettagli

Il Settore Territoriale Aler di Sesto San Giovanni

Il Settore Territoriale Aler di Sesto San Giovanni Il Settore Territoriale Aler di Sesto San Giovanni ALER PIÙ VICINA AI SUOI CLIENTI ANCHE IN PROVINCIA Comuni dell hinterland milanese che possono rivolgersi al Settore Territoriale COMUNE N. ALLOGGI N.

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Linee di finanziamento per l investimento nel settore energetico. Pietro Galbiati Direttore Generale

Linee di finanziamento per l investimento nel settore energetico. Pietro Galbiati Direttore Generale Linee di finanziamento per l investimento nel settore energetico Pietro Galbiati Direttore Generale Una Banca che investe nell ambiente Siamo una Banca locale, cooperativa e mutualistica con la missione

Dettagli

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO GLOBAL POWER SERVICE Il Consorzio Cev per l attuazione del Progetto EDIFICI VIRTUOSI si avvale del supporto

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012 Arch. Rovena Xhaferi 16 ottobre 2015 Grosseto Comune di Grosseto La sfida energetica e Il parco immobiliare nazionale Trasporto Industria Edifici Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca,

Dettagli

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Comunicato stampa COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Servono tra i 110 e i 120 milioni di euro per ridurre gli sprechi in campo energetico dei Comuni con meno

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Comune di Cucciago. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como. L amministrazione: La stufona, l impianto a led,..

Comune di Cucciago. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como. L amministrazione: La stufona, l impianto a led,.. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como Comune di Cucciago L amministrazione: La stufona, l impianto a led,.. e i Cittadini: Informazione, Regolamento edilizio Sommario

Dettagli

IL PIANO DI AZIONE DELLA PROVINCIA DI MILANO

IL PIANO DI AZIONE DELLA PROVINCIA DI MILANO IL PIANO DI AZIONE DELLA PROVINCIA DI MILANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA: PRIMI RISULTATI Bruna Brembilla Assessora all Ambiente Sommario Gli obiettivi della provincia di Milano in materia di energia,

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune

Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune Settala ad un passo da Kyoto: un Comune poco comune I consumi energetici e le emissioni a Settala A CHE PUNTO SIAMO? Irene de Piccoli - Infoenergia 2 ottobre 211 SINTESI EMISSIONI AL FASE A EMISSIONI CO

Dettagli

Le Esco e il Finanziamento Tramite Terzi: strumenti strategici per lo sviluppo del settore dell'efficienza energetica

Le Esco e il Finanziamento Tramite Terzi: strumenti strategici per lo sviluppo del settore dell'efficienza energetica : strumenti strategici per lo sviluppo del settore dell'efficienza energetica Claudio G. Ferrari Presidente Esco Italia Erba, 04 dicembre 2009 FINANZIA ENERGIA 3-4 dicembre 2009 Lariofiere, Erba AGENDA

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

Le domande di finanziamento sulla Legge 215/92 IV bando: dati sulla provincia di Milano

Le domande di finanziamento sulla Legge 215/92 IV bando: dati sulla provincia di Milano Le domande di finanziamento sulla Legge 215/92 IV bando: dati sulla provincia di Milano In collaborazione con 1 PREMESSA Il presente rapporto analizza i dati delle domande di finanziamento presentate in

Dettagli

PROGETTO NETWORK sistema per i servizi di cura e assistenza domiciliare

PROGETTO NETWORK sistema per i servizi di cura e assistenza domiciliare PROGETTO NETWORK sistema per i servizi di cura e assistenza domiciliare Network: un un modello integrato a supporto della della qualificazione della della domanda e offerta di di assistenza e cura cura

Dettagli

TRA. L Agenzia per la Formazione, l Orientamento ed il Lavoro Est Milano

TRA. L Agenzia per la Formazione, l Orientamento ed il Lavoro Est Milano PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROGRAMMAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA CONDIVISO PER L ORIENTAMENTO, IL RIORIENTAMENTO, LA RIMOTIVAZIONE CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA NEL TERRITORIO DELL EST MILANO

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI VERONA E LE SINERGIE CON IL SETTORE PRIVATO Riccardo Tardiani Coordinamento Ambiente Comune di Verona Smart Energy Expo - Sala Smart City y & Communities

Dettagli

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA PROGETTO R.A.M.E. LE ESCO E L EFFICIENZA L ENERGETICA FERMO 24 Marzo 2006 Teatro dell Aquila Ing. Simone Capriotti Ing. Maurizio Croce Ing. Giacomo Detto In collaborazione

Dettagli

prot. n. 21748 / 10 giugno 2013 oggetto: Redazione PEAC e attuazione Avviso per Manifestazione d'interesse.

prot. n. 21748 / 10 giugno 2013 oggetto: Redazione PEAC e attuazione Avviso per Manifestazione d'interesse. C O M U N E D I C A P A C C I O AREA IV pianificazione urbanistica, progetti strategici patrimonio, protezione civile, informatica prot. n. 21748 / 10 giugno 2013 oggetto: Redazione PEAC e attuazione Avviso

Dettagli

Verso le aree urbane

Verso le aree urbane Verso le aree urbane esperienze di raccolta porta a porta in Italia Enzo Favoino Scuola Agraria del Parco di Monza Una prospettiva storica LR 21/93 (Lombardia): 25% D.lgs. 22/97: 35% Correttivo del TU

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici. Guida per il cittadino. http://energia.regione.emilia-romagna.it/

La certificazione energetica degli edifici. Guida per il cittadino. http://energia.regione.emilia-romagna.it/ La certificazione energetica degli edifici Guida per il cittadino http://energia.regione.emilia-romagna.it/ Testo redatto a cura di: Mariangela Giorgini, Kristian Fabbri Filippo Padoan Ottobre 2014 SOMMARIO

Dettagli

- 20 % Emissioni di Gas serra 20 % La nuova pianificazione regionale. Consumi di energia primaria. Energia da Fonti Rinnovabili

- 20 % Emissioni di Gas serra 20 % La nuova pianificazione regionale. Consumi di energia primaria. Energia da Fonti Rinnovabili ALBA AUDITORIUM FONDAZIONE FERRERO IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI NEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL PIANO 20/20/20 Agostino Ghiglia Assessore all energia La nuova pianificazione regionale Nel dicembre

Dettagli

Un approccio di sistema per dare concretezza al tema della riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: il modello "Condomini Intelligenti"

Un approccio di sistema per dare concretezza al tema della riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: il modello Condomini Intelligenti Un approccio di sistema per dare concretezza al tema della riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: il modello "Condomini Intelligenti" Fondazione Muvita per il Patto dei Sindaci: competenze,

Dettagli

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile.

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. C.C. n. 12 del 14/04/2010 Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. Il Sindaco-Presidente riferisce che: 1. nel novembre 2005 la Commissione Europea ha lanciato

Dettagli

1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO. Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo. -Marzo 2014-

1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO. Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo. -Marzo 2014- 1 RAPPORTO DI MONITORAGGIO Piano d Azione Energia Sostenibile Comune di Teolo -Marzo 2014- COMUNE DI TEOLO SUPPORTO TECNICO: CONSORZIO UNIVERSITARIO DI RICERCA APPLICATA C/O UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

Dettagli

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Le iniziative del PAES

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Le iniziative del PAES Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati Le iniziative del PAES Francesco Tutino - Comune di Bologna Settore Ambiente ed Energia -Ufficio Energia

Dettagli

COMUNE DI RONCO BRIANTINO

COMUNE DI RONCO BRIANTINO COMUNE DI RONCO BRIANTINO Provincia di Monza e della Brianza! "# $ %&! ' ( ) # # * # +, ) -.,/ 10! VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 76 in data 16/09/2010 COPIA OGGETTO: PARTECIPAZIONE

Dettagli

LULE società cooperativa sociale o.n.l.u.s. PROFILO

LULE società cooperativa sociale o.n.l.u.s. PROFILO LULE soc. coop. soc. o.n.l.u.s. PROFILO CHI SIAMO La cooperativa LULE è una cooperativa sociale fondata nel marzo 2001 da un gruppo di professionisti con competenze diverse nelle discipline attinenti le

Dettagli

INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013

INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013 INCONTRO CON I SOCI TEATRO COMUNALE BUSNELLI Dueville (VI) - 13 Maggio 2013 1 Il progetto Il progetto acquisti centralizzati è stato studiato da e-globalservice per offrire ai consorziati del Consorzio

Dettagli

Progetto Lumière. Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana

Progetto Lumière. Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana Progetto Lumière Smart Facility & Energy Management Il Progetto Lumière per il retrofit energetico dell illuminazione urbana Bologna 24 Ottobre 2014 Nicoletta Gozo ENEA Coordinatrice Progetto Lumière efficacia

Dettagli

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Vallarsa, lì 10 dicembre 2013 Oggetto: questionario relativo ai consumi energetici

Dettagli

Sistema Edificio Edifici a Sistema

Sistema Edificio Edifici a Sistema Sistema Edificio Edifici a Sistema ROMA, 30 settembre 2014 Andrea Ceoletta Andrea Ceoletta Relazioni Esterne Harley&Dikkinson LE RISORSE ECONOMICHE per Riqualificare TROVIAMOLE con nuovi Strumenti Finanziari

Dettagli

PROVINCIA DI MILANO DIREZIONE CENTRALE ISTRUZIONE ED EDILIZIA SCOLASTICA

PROVINCIA DI MILANO DIREZIONE CENTRALE ISTRUZIONE ED EDILIZIA SCOLASTICA IL PATRIMONIO SCOLASTICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE E COSTITUITO DA 168 EDIFICI SCOLASTICI (RIFERITI ALLA SOLA ISTRUZIONE SUPERIORE); La popolazione della Provincia di Milano e di 3.083.995 LA POPOLAZIONE

Dettagli

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA L energia è quella risorsa di cui ogni organismo ha bisogno per vivere e per svolgere qualsiasi attività. Per muoverci, come per pensare, utilizziamo infatti l energia immagazzinata nel nostro corpo. Anche

Dettagli

NEWSLETTER n. 41 del 28 maggio 2015

NEWSLETTER n. 41 del 28 maggio 2015 SOMMARIO Pag. 2. EFFICIENTAMENTO ENERGETICO EDIFICI SCOLASTICI: PUBBLICATO IL DECRETO Pag. 2. FORMAZIONE: AL VIA LA TERZA EDIZIONE DELLA SUMMER SCHOOL ENEA SULL'EFFICIENZA ENERGETICA Pag. 3. SARDEGNA RICERCHE:

Dettagli

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari

L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio L importanza strategica dell efficienza energetica, le politiche europee e una introduzione agli strumenti finanziari Edo Ronchi Presidente della

Dettagli

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Daniela Luise Padova Verifica dello stato di avanzamento delle iniziative in corso di realizzazione e programma delle attività per il 2008 Rimini, 6 giugno 2008

Dettagli

Agenda Locale COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE

Agenda Locale COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Agenda Locale 21 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE INDICE PREMESSA 3 ENERGIA 4 IL PIANO D AZIONE: L ENERGIA 5 1. COMUNICAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE...

Dettagli

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO

ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Partecipanti 15 Requisiti Figura professionale ESPERTO NEL SETTORE ENERGETICO Stato di disoccupazione/inoccupazione; Età compresa tra i 21 e i 34 anni Laurea triennale e/o magistrale Esperto nel settore

Dettagli

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES -

Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Il Patto dei Sindaci e il Piano di Azione per l Energia Sostenibile - PAES - Smart City Comuni in classe A 1 Indice 1. Il Patto dei Sindaci 2. Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile PAES 3. Il progetto

Dettagli

PATTO LOCALE TRA ENTI LOCALI E ASSOLOMBARDA PER LA SICUREZZA URBANA DELLE AREE PRODUTTIVE DEL SUD MILANO

PATTO LOCALE TRA ENTI LOCALI E ASSOLOMBARDA PER LA SICUREZZA URBANA DELLE AREE PRODUTTIVE DEL SUD MILANO Cerro al Lambro Melegnano Opera Rozzano San Donato Milanese San Giuliano Milanese Vizzolo Predabissi PATTO LOCALE TRA ENTI LOCALI E ASSOLOMBARDA PER LA SICUREZZA URBANA DELLE AREE PRODUTTIVE DEL SUD MILANO

Dettagli

CONVEGNO L ATTUAZIONE DEI PAES Adempimenti a carico dell Energy Manager Napoli 10 aprile 2015

CONVEGNO L ATTUAZIONE DEI PAES Adempimenti a carico dell Energy Manager Napoli 10 aprile 2015 DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO DI DI SCIENZE SCIENZE E E TECNOLOGIE TECNOLOGIE AMBIENTALI AMBIENTALI DELLA DELLA SECONDA SECONDA UNIVERSITA UNIVERSITA DI DI NAPOLI NAPOLI ORDINE ORDINE DEGLI DEGLI INGEGNERI

Dettagli

Progetti di efficienza energetica nella PA: azioni e strategie per superare gli ostacoli

Progetti di efficienza energetica nella PA: azioni e strategie per superare gli ostacoli ORGANISMO DI ACCREDITAMENTO REGIONALE Progetti di efficienza energetica nella PA: azioni e strategie per superare gli ostacoli La riqualificazione e l efficientamento energetico del patrimonio edilizio

Dettagli

Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6

Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6 Qualificazione di esperto in gestione dell energia (Energy Manager) nel settore industriale: Livello 6 REQUISITI MINIMI PER ACCEDERE AL PROCESSO DI QUALIFICAZIONE E PROPOSTE DI E LEARNING CONOSCENZE DI

Dettagli

Il ruolo della Rete Nazionale delle. promozione del Patto dei Sindaci. Michele Macaluso Presidente RENAEL

Il ruolo della Rete Nazionale delle. promozione del Patto dei Sindaci. Michele Macaluso Presidente RENAEL Il ruolo della Rete Nazionale delle Agenzie per l Energia per la promozione del Patto dei Sindaci Michele Macaluso Presidente RENAEL IL TARGET 20 20-20 DELL UNIONE EUROPEA PREVEDE ENTRO IL 2020 DI ridurre

Dettagli

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS è una realtà aziendale italiana, con sistema di qualità certificato ISO 9001:2008, che opera nell impiantistica meccanica e termoelettrica industriale, realizza costruzioni

Dettagli

AEROPORTO DI MILANO LINATE

AEROPORTO DI MILANO LINATE ENTE NAZIONALE PER L'AVIAZIONE CIVILE AEROPORTO DI MILANO LINATE MAPPE DI VINCOLO LIMITAZIONI RELATIVE AGLI OSTACOLI E AI PERICOLI PER LA NAVIGAZIONE AEREA (Art. 707 commi 1, 2, 3, 4 del Codice della Navigazione)

Dettagli

Collaboriamo insieme per una visione comune

Collaboriamo insieme per una visione comune Collaboriamo insieme per una visione comune OTTOBRE 2015 Servizio Progetti Speciali e Politiche per l Innovazione Comune di Savona Resp. Geom. ENNIO ROSSI AVVIO DI UN PERCORSO NUOVO Cosa si intende per

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Fabio Travagliati Regione Marche Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fondi Strutturali

Dettagli

Fondazione TORINO SMART CITY per lo Sviluppo Sostenibile

Fondazione TORINO SMART CITY per lo Sviluppo Sostenibile FONDAZIONE TORINO SMART CITY PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE C H II S II A M O La Fondazione Torino Smart City (già Agenzia Energia e Ambiente di Torino) è stata creata nel 1998 dalla Città di Torino e dall

Dettagli

Workshop Risparmiare energia e ridurre i costi di esercizio A cura di CNA Urban Center, Sala Atelier 18 ottobre 2013

Workshop Risparmiare energia e ridurre i costi di esercizio A cura di CNA Urban Center, Sala Atelier 18 ottobre 2013 Conosciamo meglio i contratti di Servizio Energia, una soluzione per efficientare un immobile a basso impatto economico Workshop Risparmiare energia e ridurre i costi di esercizio A cura di CNA Urban Center,

Dettagli

Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE Provincia di Torino Città di Orbassano VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 59 OGGETTO: CONVENZIONE PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI RAPPORTI RECIPROCI TRA LA PROVINCIA DI TORINO E IL

Dettagli

Enti locali e politiche per la sostenibilità

Enti locali e politiche per la sostenibilità Enti locali e politiche per la sostenibilità Enti locali e politiche per la sostenibilità 29 novembre 2011 Trento Un modello applicativo di Energy Performance Contract in corso di sperimentazione nella

Dettagli

Un modello di contratto per la garanzia di prestazione. Responsabile Servizio Energia

Un modello di contratto per la garanzia di prestazione. Responsabile Servizio Energia PROGETTO FRESH Un modello di contratto per la garanzia di prestazione energetica (EPC) Ing. Luigi Guerra Responsabile Servizio Energia Progetto Europeo Fresh PROBLEMI GENERALI: Crescita dei costi dell

Dettagli

Domanda di partecipazione sezione Azioni di eccellenza dei PAES

Domanda di partecipazione sezione Azioni di eccellenza dei PAES Quarta edizione - 2015 Segreteria organizzativa: Tel. 075.8554321 / Fa 075.8520429 Alleanza per il Clima Italia onlus coordinamento@climatealliance.it / mail@pec.climatealliance.it Via G. Marconi, 8 06012

Dettagli

SMART CITY. Verso la città del futuro

SMART CITY. Verso la città del futuro SMART CITY Verso la città del futuro Rendere smart le città significa sottoporle a un insieme coordinato di interventi che mirano a renderle più sostenibili dal punto di vista energetico-ambientale, per

Dettagli

Cosa offre Infoenergia ai cittadini che intendono salvaguardare il valore dei propri immobili nel tempo?

Cosa offre Infoenergia ai cittadini che intendono salvaguardare il valore dei propri immobili nel tempo? INFOENERGIA PER I CITTADINI Il mercato immobiliare non ha ancora acquisito l abitudine a considerare i consumi energetici dell edificio come una componente importante del suo valore. Tuttavia è ormai chiaro

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

3. Invito agli esercizi commerciali di chiusura delle porte di accesso ai propri locali;

3. Invito agli esercizi commerciali di chiusura delle porte di accesso ai propri locali; PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNI RICADENTI NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA: AZIONI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA ED IL CONTRASTO ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Dettagli

Il comune di Ornago ha aderito al Patto dei Sindaci.

Il comune di Ornago ha aderito al Patto dei Sindaci. IL PATTO DEI SINDACI NEL COMUNE DI ORNAGO QUESTIONARIO RIVOLTO ALLA CITTADINANZA Il comune di Ornago ha aderito al Patto dei Sindaci. Il Patto dei Sindaci proposto dalla Comunità Europea è un azione volontaria,

Dettagli

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO linea CONDOMINI LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO RISCALDAMENTO CLIMATIZZAZIONE ENERGIE ALTERNATIVE LO STATO SOSTIENE IL 55% DEI COSTI. L IMPORTO RESTANTE SI RIPAGA

Dettagli

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio La conservazione ambientale e le sue problematiche spesso causate dall uomo hanno un qualcosa di positivo e stimolante, e mi spiego meglio: Tutti vorremmo un ambiente bello, pulito ed intatto, ma questo

Dettagli

LA CAMPAGNA 20/12/2011 2

LA CAMPAGNA 20/12/2011 2 LA CAMPAGNA La campagna Eternit Free prevede la bonifica delle coperture in eternit e l installazione di impianti fotovoltaici su capannoni agricoli ed industriali, sfruttando l extra incentivo che è stato

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

FASE PARTECIPATIVA. INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti. L impegno verso un futuro sostenibile. Arch. Lea Quintavalle

FASE PARTECIPATIVA. INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti. L impegno verso un futuro sostenibile. Arch. Lea Quintavalle Piano d azione per l energia sostenibile FASE PARTECIPATIVA INTERVISTA Cittadini / Turisti / Studenti Progettista Consulente R.U.P. Coordinamento Ing. Bartolomeo Sciannimanica Arch. Lea Quintavalle Arch.

Dettagli