I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat"

Transcript

1 Martedì 11 novembre 2014 AULA MAGNA Quale modello di sviluppo per il SETTORE MANIFATTURIERO in Europa? I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat Ricerca FIM CISL «Le persone e la fabbrica» Prof. Paolo Neirotti, PhD Politecnico di Torino

2 I temi analizzati Quali sono i risultati e i problemi legati all introduzione di un nuovo modo di lavorare? Analisi delle valutazioni dei lavoratori relative all impatto del WCM su: le condizioni di lavoro: ambiente, sicurezza, pulizia, ordine, fatica, tempi. Forme di partecipazione del lavoro operaio La partecipazione al miglioramento continuo (suggerimenti) Problem solving, rotazione e collaborazione nel lavoro in team l ingaggio cognitivo e il senso di contare. Performance del lavoro (qualità di prodotto, sprechi, soddisfazione complessiva) Ricerca «Le persone e la fabbrica»- Neirotti

3 I 24 stabilimenti analizzati - Campione di lavoratori rappresentativo di una popolazione di dipendenti - Focus su Italia. Popolazione analizzata Tipologia produttiva Impianti Occupati % Occupati Auto % Industrial % Motori e Cambi % Componentistica % Ricerca «Le persone e la fabbrica»- Neirotti

4 I principali risultati raggiunti 1. Migliorano le condizioni di salute e sicurezza del posto di lavoro per il 64% dei lavoratori 2. Riduzione degli sprechi per il 55% dei lavoratori 3. Il 56% dei lavoratori ritiene migliorata la qualità del prodotto Percentuali superiori al 90% a Cassino e Pomigliano Ricerca «Le persone e la fabbrica»- Neirotti

5 % di SI Fornisco suggerimenti per migliorare Pomigliano Cassino CNH (S. Mauro) il lavoro P. Serra MM Tol Ampia partecipazione al miglioramento continuo. Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

6 % di SI Raccomanderei Fiat come buona azienda in cui lavorare Pomigliano Cassino CNH (S. Mauro) Termoli MM Corb. Quasi dovunque la % di soddisfatti supera i benchmark italiani (49%) (fonte Eurobarometro). Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

7 Le sfide poste dal nuovo sistema produttivo Ricerca «Le persone e la fabbrica»- Neirotti

8 E aumentato l impegno di intelligenza richiesto sul lavoro % di SI Cassino Solo in alcune postazioni viene riscontrato un maggior ingaggio cognitivo. Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

9 % di SI Sul mio posto di lavoro mi sento parte di un team Cassino L organizzazione per team è ancora in fieri in molti stabilimenti Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

10 % di SI Ruoto su almeno tre postazioni Ne è un esempio la limitata job rotation Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

11 % di SI Ricevo feed-back sui miei suggerimenti Cassino Il contributo dei lavoratori al «miglioramento continuo» fatica ad essere riconosciuto Media Auto Industrial Motori e cambi Componentistica

12 Fatica del lavoro e retribuzione 1. Il 66% dei lavoratori ritiene invariato lo stress nei tempi di lavoro 2. Il 60% dei lavoratori ritiene invariata la fatica fisica. La riduzione dei tempi morti può creare stress e fatica. 3. Il 79% dei lavoratori ritiene inadeguato il sistema dei premi per i suggerimenti. Quale sistema di rewarding? Ricerca «Le persone e la fabbrica»- Neirotti

13 Cosa deve fare il Sindacato? Partecipare all'evoluzione nell'applicazione del WCM Far distribuire ai lavoratori parte dei risultati economici del WCM Migliorare condizioni di lavoro (salute, sicurezza, orari) Attuazione WCM (da audit): avanzata ("gold") intermedia - base ("bronze") 0% 10% 20% 30% 40% 50% intermedia - avanzata ("silver") All'inizio

14 Appendice Metodologica Ricerca «Le persone e la fabbrica- Neirotti

15 Punteggio WCM (da audit) Età media della forza lavoro Lo stato di attuazione del WCM nei 24 stabilimenti Pomigliano e Cassino: fabbriche giovani e ad alta scolarità % diplomati Grande Eterogeneità tra impianti. L attuazione del WCM richiede tempo.

16 La rappresentatività del campione Campione di risposte rappresentativo di una popolazione di dipendenti (errore statistico del 5%). Campione Popolazione (24 impianti) % lavoratori al montaggio 61% 60% Età media (anni) % lavoratori in CIG (almeno 5 gg nei due mesi prima del survey) 66% 51% % di professionals 6,8% 10% Ricerca «Le persone e la fabbrica- Neirotti

17 La metodologia di ricerca 27 domande su come il WCM sta cambiando il lavoro. Su ogni domanda l impatto del WCM è misurato come: % di lavoratori su una posizione di sì Esempio: Ricerca «Le persone e la fabbrica- Neirotti Risposte su una scala a 4 livelli

I risultati del Questionario sul World Class

I risultati del Questionario sul World Class Le persone e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat Torino,

Dettagli

I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat

I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat Le persone e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO I risultati del Questionario sul World Class Manufacturing ai lavoratori Fiat 14 maggio

Dettagli

Il WCM in Fiat Chrysler Automobile, il ruolo dell innovazione di fabbrica le trasformazioni del lavoro

Il WCM in Fiat Chrysler Automobile, il ruolo dell innovazione di fabbrica le trasformazioni del lavoro Il WCM in Fiat Chrysler Automobile, il ruolo dell innovazione di fabbrica le trasformazioni del lavoro 1 1. Il contesto, crisi e rilancio di Fiat Auto (2004 2008) e ruolo dell innovazione di fabbrica Nel

Dettagli

Lavoro e lavoratori: spunti interpretativi dei risultati della ricerca

Lavoro e lavoratori: spunti interpretativi dei risultati della ricerca Le persone e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti FIAT Lavoro e lavoratori: spunti interpretativi dei risultati della ricerca Torino, 3 luglio 2014 Luciano Pero,

Dettagli

Conclusioni della ricerca Nuovi lavoratori per una nuova fabbrica

Conclusioni della ricerca Nuovi lavoratori per una nuova fabbrica Le persone e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle condizioni dei lavoratori negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO Conclusioni della ricerca Nuovi lavoratori per una nuova fabbrica 14 maggio 2014 Luciano

Dettagli

Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles

Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles Martedì 11 novembre 2014 AULA MAGNA Quale modello di sviluppo per il SETTORE MANIFATTURIERO in Europa? Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles Ing.

Dettagli

L evoluzione dei sistemi di produzione e dell organizzazione del lavoro nelle fabbriche: l applicazione del World Class Manufacturing in FIAT

L evoluzione dei sistemi di produzione e dell organizzazione del lavoro nelle fabbriche: l applicazione del World Class Manufacturing in FIAT L evoluzione dei sistemi di produzione e dell organizzazione del lavoro nelle fabbriche: l applicazione del World Class Manufacturing in FIAT Alberto Cipriani (1), Luisella Erlicher (2), Paolo Neirotti

Dettagli

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella

LEAN ORGANIZATION: Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella Introduzione ai Principi e Metodi dell Organizzazione Snella by Per avere ulteriori informazioni: Visita il nostro sito WWW.LEANNOVATOR.COM Contattaci a INFO@LEANNOVATOR.COM 1. Introduzione Il termine

Dettagli

50 Anni della Regione Molise. 40 Anni dello Stabilimento FIAT. Plant Manager: Marco CARBONATTO H.R. Manager: Antonio VIGGIANO EMEA

50 Anni della Regione Molise. 40 Anni dello Stabilimento FIAT. Plant Manager: Marco CARBONATTO H.R. Manager: Antonio VIGGIANO EMEA 50 Anni della Regione Molise 40 Anni dello Stabilimento FIAT Plant Manager: Marco CARBONATTO H.R. Manager: Antonio VIGGIANO EMEA 20 Novembre, 2010 Molise e FIAT La storia dello Stabilimento FIAT di Termoli,

Dettagli

Progetto di ricerca formazione FEM Ergonomia e organizzazione del lavoro nel

Progetto di ricerca formazione FEM Ergonomia e organizzazione del lavoro nel Progetto di ricerca formazione FEM Ergonomia e organizzazione del lavoro nel settore automotive in Europa" Riflessioni sui primi dati della ricerca di Francesco Tuccino 1 Ipotesi e obiettivi del progetto

Dettagli

Richard J. Schonberger, PhD Independent researcher, author, trainer, speaker Bellevue, Washington State, USA

Richard J. Schonberger, PhD Independent researcher, author, trainer, speaker Bellevue, Washington State, USA Premessa È per me un piacere e un onore scrivere questa prefazione al testo World Class Manufacturing: origine, sviluppo e strumenti. Coglierò l occasione per ripercorrere e analizzare l evoluzione storica

Dettagli

Allegato 1. Tabella 1 - Gli atenei coinvolti

Allegato 1. Tabella 1 - Gli atenei coinvolti Allegato 1 Il check-up Il metodo seguito. La ricerca ha coinvolto 19 atenei, cui è stato somministrato un questionario di autovalutazione, proposto dal gruppo di lavoro e validato in riunioni di sotto-gruppo.

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza PREMESSA L aver previsto la fi gura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) nella

Dettagli

I sistemi di incentivazione in Italia: stato dell arte ed evoluzioni future

I sistemi di incentivazione in Italia: stato dell arte ed evoluzioni future I sistemi di incentivazione in Italia: stato dell arte ed evoluzioni future Sintesi dei risultati di una ricerca sul campo Milano, Novembre 2007 Arthur D. Little S.p.A. Corso Sempione 66/68 20154 Milano

Dettagli

Marchi, brevetti e proprietà intellettuale

Marchi, brevetti e proprietà intellettuale LA PICCOLA SI FA GRANDE 4 percorsi per la crescita formativa delle PMI RELAZIONE BANCA/IMPRESA Lean thinking Marchi, brevetti e proprietà intellettuale internazionalizzazione Con il patrocinio di Piccolindustria

Dettagli

Il World Class Manufacturing (WCM) alla FIAT: quali implicazioni per le condizioni di lavoro e le relazioni industriali

Il World Class Manufacturing (WCM) alla FIAT: quali implicazioni per le condizioni di lavoro e le relazioni industriali Assemblea Nazionale RLS FIOM-CGIL L importante è la salute Il World Class Manufacturing (WCM) alla FIAT: quali implicazioni per le condizioni di lavoro e le relazioni industriali Spunti a partire da una

Dettagli

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico 2013 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico Sintesi dei risultati delle indagini svolte sul personale CiVIT ai sensi

Dettagli

DIREZIONE SERVIZI CIVICI, LEGALITA E DIRITTI SERVIZI ELETTORALI INDAGINE SUI SERVIZI ELETTORALI DEL COMUNE DI GENOVA

DIREZIONE SERVIZI CIVICI, LEGALITA E DIRITTI SERVIZI ELETTORALI INDAGINE SUI SERVIZI ELETTORALI DEL COMUNE DI GENOVA DIREZIONE SERVIZI CIVICI, LEGALITA E DIRITTI SERVIZI ELETTORALI INDAGINE SUI SERVIZI ELETTORALI DEL COMUNE DI GENOVA QUESTIONARIO Obiettivo: indagare il grado di soddisfazione dei cittadini sui servizi

Dettagli

Lezione 6. La microstruttura organizzativa. Il job design e la motivazione

Lezione 6. La microstruttura organizzativa. Il job design e la motivazione Lezione 6 La microstruttura organizzativa Il job design e la motivazione 1 Un modello di progettazione organizzativa d impresa Ambiente Cultura Obiettivi e strategia Macro Struttura 1. Formalizzazione

Dettagli

La storia, tra società e industria

La storia, tra società e industria La storia, tra società e industria Il più grande complesso industriale italiano. Lo stabilimento Fiat di Mirafiori, è stato ed è tuttora parte integrante dell evoluzione economica e sociale italiana. Rappresenta

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Allegato A Indagini sul personale dipendente Gentilecollega, La

Dettagli

Igiene urbana. Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma. Anno 2011. a cura di Mirko Dancelli

Igiene urbana. Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma. Anno 2011. a cura di Mirko Dancelli Igiene urbana Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma Anno 2011 a cura di Mirko Dancelli Osservatorio del Nord Ovest - Università degli Studi di Torino SOMMARIO

Dettagli

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO Direzione centrale Organizzazione Direzione centrale Risorse Umane Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO DICEMBRE 2014 1 A. Premessa La somministrazione

Dettagli

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2011. Cardiologia

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2011. Cardiologia OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2011 Cardiologia Periodo di Riferimento: 01/09/2011-28/01/2012 Questionari processati: 136 Il campione rappresentativo

Dettagli

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR. QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2012 Chirurgia Plastica

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR. QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2012 Chirurgia Plastica 1 di 57 OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE - 2012 Chirurgia Plastica Periodo di Riferimento: 15/09/2012-10/04/2013 Questionari processati: 101 Il campione

Dettagli

Lia Fubini. Il caso Fiat Produttività, competitività e lavoro

Lia Fubini. Il caso Fiat Produttività, competitività e lavoro Lia Fubini Il caso Fiat Produttività, competitività e lavoro Sgombriamo il campo da un luogo comune Produttività: auto prodotte per lavoratore, quindi la produttività dipende dalle prestazioni dei lavoratori

Dettagli

1365235 2138 2125 2122 AULA 5 1365252 2122 2125 AULA 7 1365760 2125 2122 2073 2138 AULA 7 1365773 2122 2073 2125 AULA 7 1365850 2125 2122 2073 2138 AULA 7 1365887 2122 AULA 5 1365996 2125 2138 2073 2122

Dettagli

Progetto TelePAT Attività di monitoraggio marzo 2014. A cura del gruppo di lavoro TelePAT

Progetto TelePAT Attività di monitoraggio marzo 2014. A cura del gruppo di lavoro TelePAT Progetto TelePAT Attività di monitoraggio marzo 2014 A cura del gruppo di lavoro TelePAT L articolazione del sistema di monitoraggio Focalizzare i punti di forza e le aree di miglioramento Verificare lo

Dettagli

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Sommario Premessa 1 L indagine e il questionario di rilevazione 1 La partecipazione e le caratteristiche dei rispondenti 2 I risultati

Dettagli

Settori di attività economica

Settori di attività economica ELABORAZIONE DEI DATI QUALITATIVI Chiara Lamuraglia 1. Premessa Al fine di ottenere informazioni di carattere qualitativo che consentissero di interpretare e leggere in modo più approfondito i dati statistici,

Dettagli

INQUADRIAMO I QUADRI

INQUADRIAMO I QUADRI INQUADRIAMO I QUADRI QUADRI DI VALORE, la più grande indagine sui quadri aziendali italiani lanciata a luglio da Manageritalia in collaborazione con LinkedIn, OD&M, Praxi, AstraRicerche, ci mostra uno

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI

COMUNE DI MONTESPERTOLI OGGETTO: Questionario sul benessere organizzativo 2012 - Report Il presente documento è finalizzato all analisi dei dati scaturiti dalla compilazione dei questionari in oggetto, da parte dei dipendenti

Dettagli

Consulenza. Migliorare l organizzazione e i processi

Consulenza. Migliorare l organizzazione e i processi Consulenza Migliorare l organizzazione e i processi Migliorare l organizzazione e i processi: A quali BISOGNI risponde? Allineare la gestione operativa alla strategia Ridurre i tempi di progettazione dei

Dettagli

Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione:

Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione: CONSIGLIO GENERALE (1) ORDINE DEL GIORNO SU FORMAZIONE Il Consiglio Generale riunitosi a Torino in data 14 Luglio 2015, ha stabilito il seguente Ordine Del Giorno specifico per il settore della Formazione:

Dettagli

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali

Dettagli

Randstad HrUp shaping the world of work

Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp striving for perfection Per migliorare la performance, la soddisfazione e la crescita delle aziende e dei loro dipendenti, sviluppiamo progetti eccellenti

Dettagli

CV MARISA DELLA TORRE

CV MARISA DELLA TORRE CV MARISA DELLA TORRE Nata a Pontecorvo (FR) il 15 ottobre 1968, residente a Torino in via G. Servais, 200/A/14 - Tel. (011) 798620-3343314137. Indirizzo e-mail: marisa.della-torre@teletu.it Stato civile,

Dettagli

Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi

Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi Dipartimento di Sanità Pubblica Sezione di Medicina del Lavoro Valutazione delle fonti di rischio stress-lavoro correlato presso il Consiglio regionale della Toscana indagine dati soggettivi Report conclusivo:

Dettagli

NUMERO 3-2015 Indice

NUMERO 3-2015 Indice NUMERO 3-2015 Per informazioni rivolgersi a: Fondazione G. Brodolini Via Solferino, 32-00185 Roma Tel. +39 06/44249625 Fax: +39 06/44249565 economialavoro@fondazionebrodolini.it Indice IL WORLD CLASS MANUFACTURING

Dettagli

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8

Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazionee e valutazione del superiore gerarchico g Sintesii dei risultati dell indagine 2013 svolta sul s personale ASI ai sensi

Dettagli

www.leanfactoryschool.it

www.leanfactoryschool.it www.leanfactoryschool.it La formula dell eccellenza aziende eccellenti sostenibilità innovazione efficienza dei processi Bonfiglioli Consulting Consulenza e competenza per favorire lo sviluppo competitivo.

Dettagli

Innovazione e Design educativo per la buona scuola

Innovazione e Design educativo per la buona scuola Innovazione e Design educativo per la buona scuola Convegno nazionale ANP e Fondazione Telecom Italia 6 maggio 2015, Biblioteca Nazionale Centrale, Roma L innovazione come scelta strategica. Il monitoraggio

Dettagli

Questionario Professione Giovani Psicologi

Questionario Professione Giovani Psicologi Questionario Professione Giovani Psicologi DATI SOCIO-ANAGRAFICI Genere M F Età Provincia residenza Stato civile: celibe/nubile coniugato/a separato/a divorziato/a vedovo Anno di iscrizione all Ordine

Dettagli

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013 Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013

Dettagli

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE?

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? INDICE GI GROUP 3 OD&M CONSULTING & ASSET MANAGEMENT 3 1. ASSESSMENT CENTER & COMPETENCE CENTER 4 2. LA SURVEY 9 2.1 ASSESSMENT CENTER: COSA PENSANO LE AZIENDE?

Dettagli

Lola Fabbri. persolog italy Emme Delta Group. Stress management. Managing Director

Lola Fabbri. persolog italy Emme Delta Group. Stress management. Managing Director Stress management Lola Fabbri Managing Director persolog italy Emme Delta Group Lo Stress: da nemico ad alleato Torino, 19 giugno 2014 www.persolog.it Modelli e strumenti di Stress Management Stress: definizione,

Dettagli

Talent Management Survey. Risultati

Talent Management Survey. Risultati Risultati Luglio 2012 Nell attuale scenario, per HR si pone la sfida di garantire un collegamento costante tra le strategie di business e le iniziative di gestione del Talento. I cambiamenti legati a globalizzazione

Dettagli

Provider esclusivo in Puglia e Calabria di

Provider esclusivo in Puglia e Calabria di Provider esclusivo in Puglia e Calabria di Prof. Piera Schiavone 1 PER FORMARE I DOCENTI E PROGETTARE L INNOVAZIONE A SCUOLA Animatore digitale Formazione interna: stimolare la formazione interna alla

Dettagli

Ente Ecclesiastico F.MIULLI

Ente Ecclesiastico F.MIULLI Ente Ecclesiastico F.MIULLI SII IL CAMBIAMENTO CHE VUOI OTTENERE DALL ALTRO (Ghandi) VIAGGIO NELLA PROPRIA STORIA E NELLA STORIA DEGLI ALTRI Il setting autobiografico (tempo e luogo di ) Auto-apprendimento

Dettagli

PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dal 1979 SUCCESS INSIGHTS LEADER AL MONDO PER: - Consul>ng Tools for results - Over 10 different Assessment - Hire Superior Performers - Unique training

Dettagli

Stefania Pozio. Le prove INVALSI di matematica: il confronto con le indagini internazionali.

Stefania Pozio. Le prove INVALSI di matematica: il confronto con le indagini internazionali. Stefania Pozio Le prove INVALSI di matematica: il confronto con le indagini internazionali. Quali sono le principali indagini internazionali sulla matematica a cui l Italia partecipa? L Italia partecipa

Dettagli

Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing)

Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing) Taylor e Ford Toyota WCM (World Class Manufacturing) Seminari Fim-Fiom-Uilm 10 e 17 luglio 2008 Luciano Pero Milano 4 luglio 2008 1 Programma della giornata 1 PARTE: riflessione sul cambiamento del lavoro

Dettagli

CREARE E SVILUPPARE LA RETE COMMERCIALE NEI SETTORI ASSICURATIVO E FINANZIARIO

CREARE E SVILUPPARE LA RETE COMMERCIALE NEI SETTORI ASSICURATIVO E FINANZIARIO CREARE E SVILUPPARE LA RETE COMMERCIALE NEI SETTORI ASSICURATIVO E FINANZIARIO LE FASI E LE MODALITÀ DI INTERVENTO PARTE COMUNE INTERVENTO SPECIFICO NELLE ZONE GEOGRAFICHE Zona n Progettazione della Ricerca

Dettagli

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati High Impact Programs 1 Chi siamo Performance Technology Solutions (PTS) è una società di consulenza organizzativa e formazione manageriale Il nostro nome deriva dalla metodologia di origine statunitense

Dettagli

Indagini sul personale dipendente

Indagini sul personale dipendente AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Indagini sul personale dipendente Gentile Collega, La ringraziamo per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere

Dettagli

Educazione: Ottobre 2003 - Giugno 2007. Settembre 1997 - Giugno 2002

Educazione: Ottobre 2003 - Giugno 2007. Settembre 1997 - Giugno 2002 Nome: Pierpaolo Scarpato Nato a: Termoli (CB) il 06-02 - 1983 Residente in: Via Maratone N 3-86039 - Termoli (CB) Mobile: +39 3331372815 Abitazione: +39 0875 82058 Website: www.pierpaoloscarpato.com Email:

Dettagli

Rapporto di Riesame Novembre 2014 Struttura e indicazioni i

Rapporto di Riesame Novembre 2014 Struttura e indicazioni i Rapporto di Riesame Novembre 2014 Struttura e indicazioni i operative Nota di metodo Per le sezioni A1, A2 e A3 il quadro Azioni già intraprese ed esiti si documentano le azioni e gli esiti delle stesse,

Dettagli

SCELTA DELL APPROCCIO. A corredo delle linee guida per l autovalutazione e il miglioramento

SCELTA DELL APPROCCIO. A corredo delle linee guida per l autovalutazione e il miglioramento SCELTA DELL APPROCCIO A corredo delle linee guida per l autovalutazione e il miglioramento 1 SCELTA DELL APPROCCIO l approccio all autovalutazione diffusa può essere normale o semplificato, a seconda delle

Dettagli

Circ.n.72 Lissone, 23 ottobre 2015. Agli studenti delle classi quarte e quinte

Circ.n.72 Lissone, 23 ottobre 2015. Agli studenti delle classi quarte e quinte Circ.n.72 Lissone, 23 ottobre 2015 Agli studenti delle classi quarte e quinte Ai Docenti Al DSGA OGGETTO: Avvio delle attività di Orientamento in Uscita- Conferenza introduttiva/campus universitario Si

Dettagli

I costi: terminologia, concetti e classificazione

I costi: terminologia, concetti e classificazione I costi: terminologia, concetti e classificazione Un confronto fra attività commerciali e manifatturiere Le aziende commerciali..... Acquistano prodotti finiti. Vendono prodotti finiti. Le aziende manifatturiere...

Dettagli

Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno

Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno Questionario sul benessere organizzativo interno, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALBERTO PIANTA Nazionalità Italiana Data di nascita Milano 21/04/1940 Servizio militare come Ufficiale del

Dettagli

Rinnovato contratto di FCA e CNHI Un accordo positivo, previsti miglioramenti salariali e normativi su orario, indennità e professionalità.

Rinnovato contratto di FCA e CNHI Un accordo positivo, previsti miglioramenti salariali e normativi su orario, indennità e professionalità. FIM CIS CISL FIM CI 07 15 l u g l i o Rinnovo contratto aumenti salariali carta di debito Bulletin Group FCA e CNHI - Trade Union Fim-Cisl Rinnovato contratto di FCA e CNHI Un accordo positivo, previsti

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE CORSO D INGLESE Cod. Progetto 112090

SCHEDA VALUTAZIONE CORSO D INGLESE Cod. Progetto 112090 RISULTATI DELLE ATTIVITA PROGETTUALI Codice 112090 - "La lingua inglese come benchmark per competere nel mercato internazionale del software per i trasporti" - (CORSO LIVELLO PRE- INTERMEDIO) Al corso

Dettagli

STORIA e STRUTTURA DEL PROGETTO EAWS

STORIA e STRUTTURA DEL PROGETTO EAWS STORIA e STRUTTURA DEL PROGETTO EAWS Il lavoro di sviluppo si è svolto tra il 2005 e il 2008, ed ha coinvolto esperti internazionali provenienti dal mondo della medicina del lavoro, della biomeccanica

Dettagli

Incontro su SEI SIGMA

Incontro su SEI SIGMA Silvia Martin Tesi di Laurea - Politecnico di Torino Contatto: silviavarese87@libero.it Incontro su SEI SIGMA Confronto parametrico fra i sistemi di Total Quality Management 1 Il Sei Sigmaa confronto con

Dettagli

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere

Responsabili qualità nelle PMI manifatturiere M MODULI generali Fornire le informazioni e gli strumenti idonei alla impostazione di un sistema di gestione per la qualità in una pmi di produzione Comprendere le esigenze dei clienti Valutare la soddisfazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

La metodologia. L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui. residenti su tutto il territorio nazionale. di 18 anni ed oltre

La metodologia. L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui. residenti su tutto il territorio nazionale. di 18 anni ed oltre La metodologia L universo di riferimento del sondaggio è costituito dagli individui residenti su tutto il territorio nazionale di entrambi i sessi di 8 anni ed oltre appartenenti a qualsiasi condizione

Dettagli

Lavorare meglio, lavorare in tanti

Lavorare meglio, lavorare in tanti / / 5 / / >>>> occupazione Melfi Lavorare meglio, lavorare in tanti >>>> Edmondo Soave Da metà gennaio i curricula di giovani diplomati stanno intasando i siti delle agenzie interinali incaricate di selezionare

Dettagli

CUSTOMER ALLIANCE: LA SOLUZIONE PER GESTIRE LE RECENSIONI DEL TUO HOTEL A 360

CUSTOMER ALLIANCE: LA SOLUZIONE PER GESTIRE LE RECENSIONI DEL TUO HOTEL A 360 CUSTOMER ALLIANCE: LA SOLUZIONE PER GESTIRE LE RECENSIONI DEL TUO HOTEL A 360 1. Indice / CHI SIAMO / LE TUE NECESSITÀ / STUDI SULLE RECENSIONI ONLINE / REVIEW MANAGEMENT A 360 1. COLLEZIONE 2. INTEGRAZIONE

Dettagli

La qualità della vita lavorativa nei call center

La qualità della vita lavorativa nei call center La qualità della vita lavorativa nei call center Obiettivi, metodologia di ricerca e descrizione del campione di Sergio Mauceri (Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale Sapienza Università di Roma)

Dettagli

IN AMERICA VOGLIO ANDAR

IN AMERICA VOGLIO ANDAR NOTA ISRIL ON LINE N 7-2013 IN AMERICA VOGLIO ANDAR Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it www.isril.it IN AMERICA VOGLIO ANDAR di Luigi CAMPAGNA L accordo

Dettagli

28/3/2015 Alma Diploma: scheda

28/3/2015 Alma Diploma: scheda Anno di Indagine: ultimi 3 anni tipo di diploma : qualsiasi : qualsiasi Scuola : qualsiasi indirizzo del corso : qualsiasi diploma : qualsiasi Legenda: * dato non visualizzato perché riferito ad un collettivo

Dettagli

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI Area Progettazione Area Acquisti Area Produzione Area Assistenza Tecnica Area Marketing

Dettagli

Eppure le tecnologie aprono spazi inediti

Eppure le tecnologie aprono spazi inediti Eppure le tecnologie aprono spazi inediti di Luciano Pero* La questione della rappresentanza e dell'intermediazione vista dall'interno della fabbrica. Il rinnovamento dei cicli produttivi ha trasformato

Dettagli

Vecchia fabbrica addio. World Class Manifacturing. Perché il lavoro non sarà più lo stesso. Una rivoluzione che parla giapponese

Vecchia fabbrica addio. World Class Manifacturing. Perché il lavoro non sarà più lo stesso. Una rivoluzione che parla giapponese Anno 67 - N. 104 DOMENICA 24 MAGGIO 2015 ISSN 0010-6348 Quotidiano della Cisl fondato nel 1948 da Giulio Pastore y(7ha0b0*qnoklo( +\!z!,!$!& Direttore: Annamaria Furlan - Direttore Responsabile: Raffaella

Dettagli

Gli effetti economico-sociali degli interventi di liberalizzazione del commercio nella regione Marche. Estratto della ricerca

Gli effetti economico-sociali degli interventi di liberalizzazione del commercio nella regione Marche. Estratto della ricerca Gli effetti economico-sociali degli interventi di liberalizzazione del commercio nella regione Marche Estratto della ricerca 0 Obiettivi e note metodologiche La ricerca è stata svolta in collaborazione

Dettagli

Introduzione. Good Practice 2011. Milano, 15 febbraio 2012. Agenda Riunione. 10,30 - I servizi di supporto alla didattica

Introduzione. Good Practice 2011. Milano, 15 febbraio 2012. Agenda Riunione. 10,30 - I servizi di supporto alla didattica Introduzione Good Practice 2011 Milano, 15 febbraio 2012 1 Agenda Riunione 10,30 I servizi di supporto alla didattica 11,45 I servizi di supporto alla persona Pranzo 14,00 Le Biblioteche 14,30 I servizi

Dettagli

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE. Dipartimento di Diagnostica per Immagini.

OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE. Dipartimento di Diagnostica per Immagini. OSPEDALE SACRO CUORE DON CALABRIA DI NEGRAR QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE Dipartimento di Diagnostica per Immagini Periodo di Riferimento: 17/04/2012-02/10/2012 Questionari processati: 437

Dettagli

FUMO PASSIVO SUL POSTO DI LAVORO

FUMO PASSIVO SUL POSTO DI LAVORO FUMO PASSIVO SUL POSTO DI LAVORO IN PILLOLE La percentuale di fumatori nelle imprese considerate è del 25%. Scende al 18% se si considerano solo i dirigenti e gli impiegati a livello amministrativo; raggiunge

Dettagli

Prof.ssa Maria Francesca Costabile

Prof.ssa Maria Francesca Costabile Questionario per gli utenti di FAIRWIS Madrid Spain Bari - Italy Bari - Italy London UK Questo questionario è stato preparato dal team del progetto FAIRWIS. Il progetto FAIRWIS (Trade FAIR Web-based Information

Dettagli

Benessere Organizzativo

Benessere Organizzativo Benessere Organizzativo Grazie per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere organizzativo. Rispondere alle domande dovrebbe richiedere non più di 15-20 minuti. Attraverso il questionario

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento Chi Siamo ADM Advanced Development of Mind svolge la sua attività nell ambito del Miglioramento Personale, della Formazione Aziendale, della Consulenza e del Coaching. Fondata nel 1997 da Andrea Di Martino,

Dettagli

A colloquio con Paolo Rebaudengo, Senior Vice President Industrial Relations, FIAT Group S.p.A.

A colloquio con Paolo Rebaudengo, Senior Vice President Industrial Relations, FIAT Group S.p.A. Intervista A s s o c i a z i o n e p e r g l i S t u d i I n t e r n a z i o n a l i e C o m p a r a t i s u l D i r i t t o d e l l a v o r o e s u l l e R e l a z i o n i i n d u s t r i a l i In collaborazione

Dettagli

A) La sequenza delle prove per la 2^ della secondaria 2 grado, diversamente dall edizione 2014 è: Matematica Italiano - questionario studente.

A) La sequenza delle prove per la 2^ della secondaria 2 grado, diversamente dall edizione 2014 è: Matematica Italiano - questionario studente. Polo Professionale Luigi Scarambone Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Istruzione Professionale Settori: Servizi Industria e Artigianato Via Dalmazio Birago, 89-73100 - LECCE Tel. 0832/305919

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO INDAGINI SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO RELATIVE ALL ANNO 2013 Documento

Dettagli

Efficienza, produttività e costi: Fly to World Class Manufacturing. Come cambia il modo di produrre

Efficienza, produttività e costi: Fly to World Class Manufacturing. Come cambia il modo di produrre Efficienza, produttività e costi: Fly to World Class Manufacturing Come cambia il modo di produrre 1 AGENDA Fiat Group: overview Vivere la crisi come opportunit World Class Manufacturing 2 Fiat group overview

Dettagli

REGIONE SICILIANA CIRCOLO DIDATTICO STATALE G. BLANDINI Via Amedeo, 29-95046 Palagonia (CT) tel: 095/7958713 - fax: 095/7953425

REGIONE SICILIANA CIRCOLO DIDATTICO STATALE G. BLANDINI Via Amedeo, 29-95046 Palagonia (CT) tel: 095/7958713 - fax: 095/7953425 REGIONE SICILIANA CIRCOLO DATTICO STATALE G. BLANNI Via Amedeo, 29-95046 Palagonia (CT) tel: 095/7958713 - fax: 095/7953425 E-mail: ctee066002@istruzione.it - Web: www.cdpalagonia.it - Pec: ctee066002@pec.istruzione.it

Dettagli

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Prof. Rosa Di Lorenzo Coordinatore del Consiglio Interclasse dei Corsi di Studio in Ingegneria Gestionale 1

Dettagli

I.P. PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro AUTONOME PROVINZ. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit

I.P. PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro AUTONOME PROVINZ. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit AUTONOME PROVINZ I.P. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro MIGLIOR POSTO DI LAVORO IN ALTO ADIGE 2011 INFO: Business Pool Srl Via degli

Dettagli

Challenge Network Gamification

Challenge Network Gamification Challenge Network Gamification Gamification - Premessa L introduzione di concetti come: punti, livelli e sfide all interno di un percorso formativo, incoraggia gli utenti ad investire il proprio tempo,

Dettagli

Lo shopping online: opportunità e rischi per il consumatore

Lo shopping online: opportunità e rischi per il consumatore QUESTIONARIO VERSIONE FINALE DEL 23 LUGLIO 2014 Lo shopping online: opportunità e rischi per il consumatore 1. Provincia di residenza 2. Sesso 3. Età 4. Titolo di studio Maschio 1 Femmina 2 18-24 anni

Dettagli

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive CONTENUTI a) La filiera Automotive in Italia e in Abruzzo b) La sfida,

Dettagli

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione

Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione Sondaggio M&G YouGov sulle aspettative di inflazione IV trimestre 213 Rapporto in sintesi I consumatori continuano a pensare che l inflazione salirà oltre i livelli attuali, sia nel breve (un anno) che

Dettagli

MODELLI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE DI CANDIDATI AL FRANCHISING

MODELLI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE DI CANDIDATI AL FRANCHISING Centro Universitario Internazionale Ente Morale Ministero dell Interno D.M. 29.3.96 - G.U. 92 19. 4.96 Corso Sangallo, 97 52048 Monte San Savino Arezzo P.I. 01399410511 www.operamentis.it MODELLI E STRUMENTI

Dettagli

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza Joint Policy Statement Guidelines for Care of Children in the Emergency Department Dichiarazione politica comune - Linee guida per l assi- stenza pediatrica nei dipartimenti di emergenza American Academy

Dettagli

Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente

Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente LO SCENARIO DELL ADVANCED MANUFACTURING. I DRIVER DELLA FABBRICA INTELLIGENTE Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente La Manifattura guarda al futuro La Fabbrica

Dettagli